1580373556_31d72825c4_o.jpgPhoto©: Anorexias Bones

Ho 35 anni e due bambine piccole.

Credo di aver qualche disturbo alimentare.

Non so quando è cominciata, ma so che ogni tanto sento il bisogno irrefrenabile di
mangiare tutto quello che mi capita e principalmente dolci come a riempire un vuoto.

Mangio tanto nascosta nel buio della mia casa dato che sono in astensione facoltativa per maternità.

Dopo essermi ingozzata così tanto mi sento in colpa per non essere riuscita a controllarmi e mi sento ancora più grassa di come sono (le due gravidanze vicine mi hanno lasciato 10 chili in più, ma in realtà sono in lotta con il mio peso da sempre).

L’ultimo attacco di fame l’ho avuto circa sette giorni fa e dopo aver consultato questo sito ho deciso che dovevo fare qualcosa.

1867425209_e39d9bfd08_m1.jpgPhoto©: Spencer H.

Ero stufa e lo sono ancora di questa situazione voglio essere libera dal cibo. Allora sono andata in libreria e ho comprato ben otto libri sull’argomento.

Ho cominciato a leggere e ho capito che non è il cibo il problema, quello e solo una
manifestazione evidente di un malessere che mi porto dentro non so da quanto.

Da una settimana tengo un diario alimentare e mi sto sforzando di non cadere in tentazione e intanto leggo i libri e cerco di elaborarli.

Datemi qualche consiglio

Postato da: Maria

444 Commenti

  1. Ilaria dice:

    Ciao Maria,
    non è facile dare consigli perchè qualsiasi cosa si dice giusta o sbagliata che sia non viene accettata.
    Ti parlo con il cuore perchè sento il tuo male,solo chi soffre di questi disturbi può capire la disperazione il malessere che si prova ogni giorno,ogni istante della vita…ti senti distrutta dentro in contrasto con te stessa,nessuno ti può capire, possono sforzarsi quanto vogliono ma nn ti capiranno mai.
    Quello che hai dentro è troppo profondo è radicato in te..il cibo è solo un sintomo come la febbre…
    Sono 8 anni che soffro di anoressia nervosa, pure io ho una bimba e la disperazione più grande è sapere che neanche il suo amore riesce a salvarmi…sono peggiorata nell’ultimo anno negl’ultimi 6 mesi ho preso la broncopolmonite 2 volte..l’unica cosa che posso dirti è di andare in cura da uno psicologo..e di scavare sentro di te per trovare il centro del male..vivi la tua sofferenza fino infondo perchè solo quando l’avrai vissuta allora potrai risalire a testa alta..tutto questo non devi farlo per la tua famiglia ma solo per te stessa..ciao maria

  2. Ginevra dice:

    E’ cosi’ triste leggere le vostre parole… i dca sono veramente in grado di distruggere completamente delle vite… pensate ai vostri bimbi, fatelo per loro… cercate un centro che vi possa aiutare a tornare a vivere… io sono in amenorrea da quasi un anno e sto cercando di uscire dall’anoressia proprio grazie alla voglia di riuscire ad avere un bambino…

  3. Erika dice:

    Ciao sono Erika ho 18anni ed ho letto i vostri vissuti…che dire vi capisco benissimo dato che anche io per più di due anni ho sofferto di questo bruttissimo male..ma nonostante abbia cercato di combatterlo in tutti i modi alla fine il segno lo ha lasciato ugualmente deto che non riesco a riprendere la mia forma fisica e nonostante tutti sanno che non lo faccio più la gran parte delle volte che sono nervosa ancora mi capita…..io posso solo dirvi di farvi tanta forza perche tu Maria hai dei bambini per cui lottare e vivere e tu Ginevra invece devi lottare per riuscire a darne alla luce uno…penso sia la cosa più bella al mondo…..quindi non abbattetevi nella vita, è ancora molto lunga e col passare del tempo si spera sia migliore e più benevola nei vostri confronti……..anche se non vi conosco vi mando un grande in bocca al lupo….ciao ciao …

  4. Sara dice:

    Ciao sono Sara,ho 24 anni e da circa 8 mesi soffro di disturbi alimentari;anch’io sento il desiderio irrefrenabile di mangiare tutto quello che trovoo. Ho provato a trattenermi ma non ci riesco;ho bisogno di farmi aiutare ma non so dove devo andare e da chi

  5. Erika dice:

    Ciao a tutti….è un macello perchè penso proprio che questa cazzo di malattia si stia impossessando nuovamente di me……che palle ,no, l’incubo ricomincia ancora una volta e se ora non ho ancora paura delle conseguenze,tra qualche mese non lo so più se riuscirò a scrivere le stesse cose…..ma come si fa la mia vita sta andando a pezzi:genitori con i quali non vado mai daccordo,anzi ogni giorno il rapporto con loro è sempre peggio e la rabbia è sempre più forte,la scuola che anche se è agli sgoccioli mi fa sempre più schifo (compresi tutti i professori,nessun escluso) e i soldi che ogni volta sono sempre di meno alla fine del mese….ma perchè mi chiedo io .perchè la vita si è accanita tanto con me che ho 18 anni?????già da quando ne avevo 14 il mio incubo ha rovinato due anni e mezzo della mia vita ora perchè ci si devono aggiungere anche questi altri problemi??????’non ne posso più ………vi prego datemi un consiglio se potete,anzi sarei contenta anche se mi qualcuno mi lasciasse il suo indirizzi e-mail per parlare un pò…..scusate dello sfogo ma solo in questo foglio posso esprimere al 100%quello che provo e che purtroppo non è bello……solo rabbia,tanta ,tantissima rabbia perchè mi sono rotta le palle di pagare sempre per gli errori degli altri………..ciao ciao a tutti se vi va contattatemi o scrivete un commento sempre in questo sito tanto lo controllo tutti i giorni……..

  6. Nina dice:

    Ciao Erika…ti sono vicina…solo questo..io ne soffro da quando avevo 16 anni..e ora ne ho 20…sono stanca stanca stanca ma combatto ogni giorno contro il demone.ascolta,a me non va di scrivere il mio contatto msn,ma se ti va scrivimi il tuo,cosi’ti contatto io.ok?aspetto tue notizie e intanto forza!

  7. Lucrezia dice:

    Ciao ho 12 anni e sono anoressica da ormai 1 anno.negli ultimi tempi ho perso 15 kg. Dovete sapere ke prima ero davvero enorme e tutti mi dicevano di dimagrire così io ho iniziato a digiunare…adesso sono capace di non mangiare per tre giorni di seguito;ma poi mi viene una forrtissima fame e mangio tutto quello ke mi capita per le mani e dopo essermi ingozzata vomito.
    Vorrei uscire da questa malattia ma è così dura, non riesco a guardarmi allo specchio perchè ho paura della mia immagine. Mia madre cerca di aiutarmi,ma non ci riesce. Vedo sempre corpi perfetti,magri alti e belli,io provo ad assomigliare a queste immagini ma non ci riesco e questo mi manda in paranoia,facendomi digiunare e vomitare. Aiutoooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. Fabio Piccini dice:

    Lucrezia,
    sei troppo giovane per cominciare già adesso a rovinarti l’esistenza in questo modo..
    Bisogna che ti decidi a riprenderti in mano la tua vita.
    Se davvero vuoi uscirne puoi farcela. Se non lo hai già fatto, parla chiaramente con entrambi i tuoi genitori di questo problema e cerca un centro di cura vicino a te cui affidarti.
    Non ti far fregare da professionisti senza scrupoli (vedi l’articolo sulle terapie-truffa: http://www.anoressia-bulimia.it/2008/05/23/proteggetevi-dalle-terapie-truffa-il-caso-crisalide/).
    Scegli bene la persona cui affidarti e, da qui all’inizio delle scuole, ti garantisco che ne sarai fuori.
    Devi solo deciderlo seriamente.
    Devi deciderlo tu…

  9. Anonima78 dice:

    Mi sento grassa,la vita fa schifo.cerco di uscire dall’anoressia ma nessuno riesce ad aiutarmi..tutti mi dicono ke devo parlare con uno psicologo,ma io non ne ho voglia.oggi ho mangiato una granita ma mi ero ripromessa di non mangiare niente quindi mi sento uno skifo.ero riuscita a perdere 10 kg ma ultimamente ne ho ripresi due e mi sento in colpa.c’è questa mia cugina ke è perfetta,è magra… lei si lamenta con me del suo corpo,allora io mi kiedo:io kosa dovrei dire???ogni estate i miei mi mandano da mia nonna. fino a qualke anno fa pensavo a divertirmi in quella bellissima casa ma ora penso solo a correre e a fare sport per bruciare calorie.mi kiedo sempre: ho solo 13 anni perchè devo soffrire così.adesso la mia vita gira solo attorno alla bilancia e penso solamente al peso.kosa devo fare?

  10. Momi dice:

    Oggi ero in palestra, come tutti i santi giorni del resto….Cardiofitness a livelli sfrenati che ti fa palpitare il cuore a mille….e tu continui, continui fino a quando il cuore ti regge, fino a quando senti di aver raggiunto il tuo obiettivo….500 Kcal bruciate. Ah, che soddisfazione!
    Ho 25 anni, ho una laurea specialistica in Economia, ho un fidanzato, due genitori in gamba, tanti amici….insomma, una vita perfetta…..eppure, eppure…..
    Eppure il vuoto certe volte si impossessa di me, mi fa strafogare di cibo senza il minimo controllo….l’ultima abbuffata: 2 giorni fa.
    Eppure io sono consapevole di quel che mi sta succedendo, ma non riesco a resistere. In quei momenti micidiali che tutti voi conoscete benissimo, mangio nella stessa misura in cui mi sembra di perdere il controllo sulla mia vita.
    Ogni piccola ansia, ogni piccolo dolore, ogni piccola tensione diventano ottimi pretesti per rifugiarsi nella solitudine: io e la dispensa di casa.
    Poi corro ai ripari, e siccome vomitare crea lesioni all’esofago e corrode i denti, allora corro, corro, corro e ancora corro….poi continuo con le tecniche di recupero del regime dietetico ipersalutista: antiossidanti, minerali e vitamine, con consumo di vegetali e tante proteine nobili che mantengono i miei muscoli tonici e asciutti…..ecc….Nessuno si accorge di niente. Peso rigidamente sotto controllo, niente capatine al bagno dopo mangiato, quindi apparente tutto bene.
    Invece senza ombra di dubbio soffro di bulimia nervosa.
    Chiaramente odio l’idea che il cibo abbia preso il sopravvento sulla mia vita.
    Chiaramente, ho voglia di guarire….
    Un abbraccio forte a tutti.
    Momi

  11. Onda dice:

    Eccomi qui a cercare nel web qualcuno che si trovi nella mia stessa situazione, qualcuno che possa capire cosa vuol dire l’ossessione per il cibo. Tra i post letti quello che mi rispecchia di più è quello di Momi.
    Ho 24 anni e da quasi un anno non riesco più ad avere un giusto rapporto con il cibo… Ultimamente cerco di mangiare sano e di fare movimento e per qualche giorno tutto fila liscio ma poi ogni tanto basta una parola di troppo, un momento di sconforto, di rabbia o di paura per perdere il controllo e mangiare… mangiare… e ancora mangiare… cercare di soffocare tutte le emozioni ingozzandomi… rigorosamente di nascosto.
    La mia vita non ha nulla che non va: mi sto per laureare, con la mia famiglia ho un ottimo rapporto e so che mi vogliono bene, ho un bel gruppo di amici… ma purtroppo sono io che non riesco più a volermi bene…
    Mi guardo allo specchio e mi vedo brutta e intorno a me tutti mi appaiono belli, magri e in forma… In realtà non ho nulla che non va, sono una ragazza normalissima e non sono sovrappeso in quanto alle abbuffate rimedio nei giorni successivi con dieta rigorosa e movimento perchè fortunatamente non sono ancora mai arrivata ad indurmi il vomito.
    Da 6 mesi sono in amenorrea e sicuramente questo non è un buon segno.
    Ho paura.
    Ho paura di sbagliare… sbagliare a muovermi, sbagliare a parlare, sbagliare a rapportarmi con gli altri, sbagliare nel mangiare. Ho paura di essere sbagliata e di essere meno degli altri e di non trovare più qualcuno che mi apprezzi come il ragazzo con cui sono stata 3 anni ma con cui è finita 2 anni fa perchè io l’avevo tradito ed ora schiacciata dai miei sensi di colpa e così l’ho lasciato… Non sono ancora riuscita a perdonarmi questo errore.
    Mi sento come un onda che un momento cerca di recuperare tutte le sue forze per combattere la sua lotta contro le abbuffate e il momento dopo crolla e mangia fino a non poterne più per colmare quel senso di vuoto dentro e poi si sente terribilmente in colpa per ciò che ha fatto…
    Basta, voglio tornare a sorridere…

  12. Roberta dice:

    Secondo me questo sito è una gran cazzata!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  13. BEA dice:

    Ciao come tante in questo blog anche io soffro di disturbi dell’alimentazione, ho 21 anni e purtroppo sono ormai gia da 4anni…vivo ( se cosi si puo dire) nell’ossesiose del cibo, delle calorie ingerite e di quelle bruciate, della mia forma fisica, del grasso presente in me etc…
    Vorrei poter guarire ma non ci riesco, sono italiana ma da due anni e mezzo vivo a Londra!
    Ho voluto allontanarmi dal nido di casa credendo che stando lontano dalla mia famiglia e dalle pressioni di tutti sarei riuscita a fare progressi, nel primo periodo ci sono riuscita ma poi qualcosa e’ scattato in me e sono ritornata indietro nei miei passi…
    odio questa malattia, odio le mie giornate cosi grigie e squallide, trascorse solo per pensare al cibo, odio dover combattere con la mia stessa identita ( che forse ora nn ho piu) odio odio odio…tutto quello che questa malattia comporta, e nonostante la grande volonta’ di guarire LEI RIESCE SEMPRE A SOPRAFFARE SU ME e io giorno dopo giorno perdo la mia battaglia e i miei anni….

    NON CE LA FACCIO PIU…VI PREGO QUALCUNO MI AIUTI!!!!

  14. Fabio Piccini dice:

    Cara Anonima, Lucrezia, Roberta,
    come mai tante identità, e come mai tanta rabbia?
    Se continui a fuggire, nessuno potrà mai aiutarti.
    Alla fine di tutto questo, il mondo se ne fregherà delle tue sofferenze, mentre tu avrai pagato comunque.
    Che senso ha continuare così?
    Fermati a riflettere.
    Fermati un secondo…

  15. Anonima dice:

    Non parlare non serve a niente, cercavo un sito ke mi potesse aiutare. ma tu come tutti gli altri mi hai consigliato di andare in terapia. Tutte le cose ke ho detto in questo sito è solo la verità. Non mi serve andare in terapia. Per cosa?? Tanto nessuno mi può aiutare nessuno ne ha voglia e io ho bisogno ke qualkuno per una sola volta mi possa tendere una mano, senza dirmi di andare in terapia, senza farmi ricadere tutti i miei prpblemi addosso perchè non riesco più a portarmeli dietro…

  16. Ilaria dice:

    Cara Anonima penso anch’io che andare in terapia sia la cosa migliore…io ci ho messo 7 anni…fà male perchè vieni a contatto con la parte più profonda che c’è in te quindi con la tua malattia..ti rendi conto di tutta la disperazione che hai… del buco nero che c’è dentro te…avvolte io esco dalla seduta distrutta,passo periodi di depressione profonda avvolte invece sono contenta perchè riesco a capire da dove esce la mia rabbia la mia autodistruzione..non sono guarita non sò neanche se guarirò mai..però ti consiglio di andare..non ti dico di andare da psichiatri nè di prendere medicine..sono contro, quelli ti fregano..con un sacco di balle ti rincoglioniscono con i medicinali. Credimi ti prego, siete sempre tutte nel mio cuore…
    P.S. Sono totalmente d’accordo con quello che dice Fabio…

  17. Ilaria dice:

    P.S. Messaggio per Fabio…cavolo siamo vicinissimi e con tutti i psicologi che ho cambiato non ho mai beccato uno come te…

  18. Erika dice:

    Roberta, fatti i c…. tuoi per favore e non dire che questo sito è una gran cazzata perchè lo sarà per te ma non per tante altre persone che invece qui trovano il coraggio e la forza di aprirsi e cercare conforto …..

  19. Maria dice:

    Il post che avete letto tutte è mio. Soffro sicuramente di un disturbo del comportamento alimentare. Ho scritto al dott. Piccini perchè volevo risolvere il mio problema, non ne potevo più. Ho cominciato a leggere un testo di C. Fairburn “Come vincere le abbuffate”, un manuale di auto-aiuto che contiene un programma per superare i disturbi alimentari. Ho deciso di seguirlo perchè in questo momento non ho la possibilità di andare in terapia. Sono molto motivata e da tre settimane non mi abbuffo più e mangio in maniera equilibrata; non sono guarita ancora, devo stare in guardia e seguire alla lettera il programma di Fairburn, ma non voglio mollare. La vita è troppo bella per non essere vissuta. Mi ritrovo nella vostra disperazione che è anche la mia, ma ho deciso che voglio metterci tutto il mio impegno affinchè il cibo non mi renda più schiava e non mi faccia perdere la mia lucidità. Vi prego non mollate, cercate di affrontare il problema, anche io ho paura di avere delle ricadute e forse ci saranno, ma non voglio vivere più pensando che il cibo mi debba dominare e annientare. Un abbraccio a tutte. Maria

  20. Fabio Piccini dice:

    Brava Maria. Bravissima!
    Non ti spaventare e continua così.
    Fra qualche settimana, quando ti sentirei più sicura, sarai anche in grado di pianificare una abbuffata in modo da metterti alla prova.
    Ma di questo parleremo più avanti…
    Per adesso continua così.

  21. Kety dice:

    Caro dottor Piccini, mi chiamo Kety e le sto scrivendo per parlare della mia amica A. che è riuscita a perdere 7-8 kg in poco tempo.
    A. era gia magrissima prima di avere certi disturbi, mi ha raccontato che non riesce proprio a mangiare e quando mette in bocca qualcosa poi va subito a vomitare. E’ un tipino nervoso infatti il suo medico di fiducia le ha consigliato dei farmaci per rilassarsi e dormire (perche dimenticavo a dirle che ha problemi anche di insonnia).
    Io mi sono preoccupata, avevo capito che le stesse capitando qualcosa. Sono riuscita a farla parlare, ma ho faticato molto perche è sempre stata un po introversa.
    Ora, la domanda che le porgo è: cosa posso fare per aiutare A. a risolvere questi disturbi?
    Ho paura di ferirla se le dico di andare da uno psicologo o da un nutrizionista!!! Sta veramente male.

  22. Ilaria dice:

    Brava Maria, non mollare mai..tutte noi se vogliamo possiamo guarire…basta volerlo..e con questo ho detto tutto…

  23. Erika dice:

    Ciao ragazze….anche oggi dopo questa giornata d’inferno mi ritrovo a sfogarmi qui….scrivendo a volte delle cose anche sensa senso ma che però mi liberano la mente…ma che palle,che palle che palle …..non ne posso già più eppure non ho nessuna intenzione di smettere di vomitare dato che già con la pancia e lo stomaco dopo due settimane di ricaduta sto messa veramente male…..ma oggi sono particolarmente apatica…io ho fatto una passeggiata di circa un’oretta e sono stravolta dato che ho pure vomitato tre volte oggi,le altre ragazze invece fanno palestra fino allo sfinimento per ore ed ore….ma come fate…?????io non ho nemmeno le forze per farmi la doccia adesso e voi state per più di due ore a fare attività fisica?????…..comunque ho letto tutte le ultime testimonianze e devo dire che a colei che si da il nome di anonima la capisco in tutto e per tutto…..anche io la penso nel suo stesso modo se la gente in queste situazioni ti dice di farti curare o di parlare con qualcuno non fa altro che farti girare ancora di più le palle, perchè tanto sai che non lo farai mai ……ora vi saluto che spero di riuscire a combinare qualcosa di buono almeno per un’oretta cercando di distrarmi leggendo un libro……help,help,help….ciao a tutti…

  24. Nica dice:

    Ciao.. io ho 18 anni.. e ci sono dentro da tre.. sembra impossibile uscirne.. nessuno può veramente capire se nn c’è dentro l odio nei confronti della vita che si prova.. e più che odiare la vita, odiare se stessi.. sentirsi così inadeguata in ogni situazione fa veramnet male… provare fastidio se qualcuno ti sfiora un braccio.. ti sfiora la pancia.. odiare il tuo corpo. odiarti e basta. io sono stata anoressica ho perso 20 kili in 5 mesi.. poi è scattato l’ incubo bulimia.. ho ripreso quei chili in 3 mesi.. e quando non riuscivo a vomitare mi tagliavo.. per punire me.. per farmi male.. per soffocare il dolore che avevo dentro..con quello fisico… non è ancora finita!! Facciamoci forza..prima o poi dovrà finire..è brutto dirlo, e non ci credo neanch’io..ma tutto deve partire da noi…

  25. AnnaSara dice:

    Ciao a tutte, capisco molte di voi, ho 28 anni e soffro di disturbi alimentari da quando ne avevo 17, passando da un disturbo all’altro. Ho fatto due ricoveri, mi tagliavo e l’anno scorso ho tentato il suicidio. Non so se sono contenta di non essere morta. Questo per dirvi di curarvi perchè i vostri problemi non scompariranno da soli, anzi col tempo si è sempre più stanche e le possibilità di uscirne diminuiscono.
    Ho iniziato subito a curarmi e ce l’ho messa sempre tutta ma il fatto di aver perso mia madre a 20 anni e mio padre a 23 mi ha molto ferita. Ora da due anni ho trovato finalmente una persona capace di aiutarmi e va lentamente ma costantemente meglio.
    E’ molto faticoso guarire, ci sono periodi di remissione e periodi di ricaduta ma l’importante è lavorarci, sapendo che i periodi di ricaduta saranno sempre più brevi e i periodi di remissione sempre più lunghi.
    Credo, nella vita continueremo ad avere una particolare sensibilità verso il cibo ma possiamo anche imparare a non disprezzarlo perchè lo odiamo tanto ma se ci pensiamo lui non ci fa del male, siamo noi a farcelo.
    Per stare meglio a volte bisogna stare peggio perchè bisogna tirare fuori tutto quello che di doloroso abbiamo nascosto dentro di noi ma la terapia non è un tunnel cieco, lo sono invece anoressia e bulimia.
    Abbiate compassione per voi stesse, non siamo cattive, nè sbagliate, solo ferite.
    Nessuno può raccogliere i chili che perdete o il vomito nel vostro bagno ma qualcuno può raccogliere le vostre parole. Se sentite il bisogno di scrivere qui
    è perchè desiderate che qualcuno vi ascolti e nessuno meglio di un terapeuta può farlo. Da sole non potete aiuatare la parte di voi che chiede aiuto ma qualcun’altro può aiutarla con voi.
    Le emozioni e i sentimenti sono fatti per guidarci nella vita e non per essere repressi. Meritiamo tutto il nostro amore e la nostra tenerezza.
    Ho sempre desiderato una persona tutta per me ma ho capito di averla già: ho tutta me stessa devo solo abbracciarla e stringerla forte per farle sapere che ci sono.
    In bocca al lupo a tutte…

  26. Fabio Piccini dice:

    Kety,
    la cosa migliore che puoi fare è quella di motivare la tua amica a un cambiamento.
    In tutti i casi in cui si parla di dipendenze (dall’alcool, al cibo, fino agli stupefacenti), il primo passo da fare è sempre quello di portare una persona a mettere insieme una motivazione sufficiente ad iniziare un cambiamento.
    Questo non significa mandarla semplicemente da uno psicologo, perché se prima questa persona non ha deciso di cambiare non le servirà a nulla andarci.
    Bisogna in primo luogo farle vedere che c’è un problema. Magari dando un nome a questo problema (fare una diagnosi).
    Poi, fare i conti con la sua ambivalenza nei confronti del problema.
    Una parte di lei vorrebbe cambiare e l’altra no. Bisogna quindi “allearsi” e sostenere quella parte di lei che vorrebbe un cambiamento.
    Non serve essere minacciosi o aggressivi. Basta farle vedere onestamente i rischi e i guadagni delle due posizioni.
    Poi bisogna capire cosa è che la trattiene di più dall’iniziare un cambiamento e aiutarla ad affrontare queste barriere. Aiutarla, cioè, a considerare i vantaggi del cambiamento.
    Infine, sostenerla attivamente, magari assistendola nel prendere un appuntamento e addirittura accompagnandocela la prima volta, e complimentandosi poi con lei per la sua scelta.
    E sperare, infine, che il professionista scelto sia abbastanza bravo e sensibile nel proseguire lui questo discorso.
    Perché la motivazione sarà comunque al centro della prima fase del trattamento.

  27. Roberta dice:

    ..Ciao…volevo fare una domanda al signor Fabio…scusi il disturbo, volevo solo chiederle un parere. Ho 22 anni, e non riesco a capire se ho un problema con il cibo, spesso salto i pasti e mi peso continuamente se no mi sento male. A volte mi fa schifo vedere la gente mangiare. Eppure non sono magra, non lo sono mai stata, ho perso quasi 10 kili ultimamente ma sono ancora cicciottella anche se il mio peso dovrebbe essere giusto per la mia altezza. Ho sempre avuto questo comportamento verso il cibo, per me mangiare è un peccato da consumare di nascosto, fino da quando ho 12 anni alterno periodi di digiuno a periodi di abbuffate, ma non sono mai stata magra ne grassa…è per questo che non riesco a capire se il mio è un problema o no…però forse il fatto di essere qui a scrivere, di faticare a guardarmi allo specchio e di avere repulsione per la gente che mangia…beh..è già una risposta…è che non capisco il perchè.Ho avuto dei problemi familiari, e in generale,ma come tanti credo.. e non mi va di prenderla così male, mi sento in colpa verso chi ha problemi più grandi. Se trova tempo di rispondermi la ringrazio…

  28. Fabio Piccini dice:

    Cara Roberta,
    siì più informale, ti prego, non sono abituato a sentirmi chiamare signore ;-)
    Da quanto mi dici mi pare di poter capire che il tuo problema (se così si può chiamare) rientra nel novero dei cosiddetti disturbi atipici del comportamento alimentare.
    Lo trovi descritto alla pagina: http://www.anoressia-bulimia.it/autodiagnosi/diagnosticare-un-disturbo-alimentare-atipico/)
    Si tratta di disturbi “al limite” della patologia alimentare vera e propria, spesso di gravità molto minore, ma comunque disturbanti.
    Se tu ti autosoministrassi il test EAT-26 (vai alla pagina: http://www.anoressia-bulimia.it/test/ ), vedresti probabilmente anche qui dei valori al limite. Che in un certo senso sono oggi molto diffusi tra le ragazze della tua età.
    Quello che io consiglierei è di prendersela un pò più comoda rispetto al cibo.
    Per tua stessa ammissione le cose stanno andando bene.
    Gravi problemi non ce ne sono.
    Tira il fiato e cerca di vivere un pò più tranquilla…

  29. Cri dice:

    E’ come essere finita in un vortice infernale. La mia vita è rovinata, al posto della mia autostima si è fatto strada un senso profondo di disprezzo nei confronti della mia persona.
    Sto davvero male…..e non credo di farcela…

  30. Sweet_ dice:

    Salve. E’ la prima volta che scrivo qui e spero di non aver fatto male. Soffro di disturbi alimentari da quando avevo 9 anni, ed ora ne ho 16. All’inizio credevo di non avere un problema ma poi con il passare del tempo mi sono resa conto che il mio modo di comportarmi nei confronti del cibo non era affatto normale. Non riuscivo a capire come era arrivata a tutto questo. Poi un giorno come un non sò, un flash inizio a ricordare tutto. Già a 9 anni ogni santo giorno mi pesavo da 40kg nel giro di circa 4 anni arrivai a 50. Per me era una sconfitta. Quel peso da cui ero tanto impaurita, terrorizzata. Era arrivato.
    A 13 anni iniziai con l’autolesionismo. Tutto il mio dolore lo riversavo su me stessa. Mi sentivo in pace, la testa libera da ogni pensiero. Ero in paradiso. Anche se poi quando finiva l’effetto mi sentivo sotto terra. Ma ero disposta a tutto per quei 2 minuti di pura felicità. Prima lo facevo ogni giorno ma poi piano piano sono riuscita a smettere. ALmeno spero.
    Qualche mese fa dopo metà anno di abbuffate a non finire la mia situazione era critica.I miei vestiti non mi stavano più, non uscivo più di casa perchè mi vergognavo troppo e iniziai ad allontare tutti. Poi mi misi in testa che tutto questo doveva finire. Perchè non era possibile che tutto l’autocontrollo trovato l’avevo buttato via. In breve tempo tornai ad una forma fisica migliore anche se mi facevo ugualmente schifo.
    Iniziai un periodo di digiuno. Dopo 3 giorni collasso. tachicardia, tremolio di mani e gambe, vista oscurata, testa pesante. Ero nel panico più totale.
    Fortunatamente mi ripresi ma collassai di nuovo 2 settimane dopo.
    Intanto il pensiero di vomitare si faceva sempre più presente nella mia mente. Nei miei pensieri. Tutti i giorni dopo pranzo e cena mi chiudevo in bagno. Passavo 30 minuti a cercare di buttare via dal mio corpo tutto ciò che avevo ingerito ma fallivo. Mi sentivo una fallita. Nemmeno a finire di rovinarmi la vita ero riuscita.
    Recentemente sono dimagrita di nuovo. Alterno momenti di felicità ad altri di depressione. Voglio trovare un equilibrio che mi faccia stare bene. Ma più ci provo e più fallisco. Sento che tutto questo che sto passando da 7 anni è ormai radicato dentro di me. Ci sono cresciuta. E lo so può sembrare stupido o qualsiasi altra cosa ma sento che senza questa “malattia” mi sentirei fragile e troppo esposta al mondo. Mi sono creata una corazza dura e il pensiero di toglierla, buttarla giù non riesco a concepirlo..
    Scusatemi se vi ho annoiate…

    - sweet-

  31. Silvia dice:

    Mi dispiace molto per il disagio che stai vivendo…non ho problemi di quasto genere…ho avuto una breve parentesi anoressica nella prima adolescenza…grazie a dio nn è durata molto…ma nn è sparita da sola ho solo avuto la fortuna di trovare sul mio cammino la soluzione…i disturbi dell alimentazione dipendono da diversi fattori…nel mio caso dipendeva dai rapporti con mia madre…la soluzione nn sta su dei libri ma in te stessa il mio consiglio,da studentessa di psicologia e da paziente di psicoterapia, è quello di rivolgerti a uno psicologo!!
    Dovresti farlo per te stessa e per i tuoi figli…il malessere si trasmette da una generazione all’altra…tu puoi fermarlo…in bocca al lupo!!

  32. Ilaria dice:

    Un pò vi invidio perchè riuscite a esprimere a parole tutto il male che avete…io invece..non ci riesco, aprirmi alle persone a me care significa dare la possibilità in qualche modo di essere ferita..perchè prima o poi verrà usato tutto contro di te..è una lama a doppio taglio..allora stò zitta..e passo da persona fredda e insensibile..che non è capace di amare che pensa come dice mio padre solo a vomitare e prendere lassativi..e io davanti alle loro provocazioni rido..me ne frego..in apparenza perchè dentro mi sento morire, mi sento un peso enorme e sento il bisogno di vomitare..di buttare via tutto il male..e quando non ci riesco mi ferisco…mi sento una merda…perchè non esiste del bene gratuito per me..perchè sento il bisogno di stupire gli altri di fare regali e piaceri ma anch’io non posso avere lo stesso trattamento..dentro di me c’è un vortice immenso, tutto sfugge e divento vittima di questa frenesia..non esiste riposo mi sfinisco ogni giorno..non riesco a vivere il presente ,perchè la mia mente vive nel passato..e ogni pensiero incomincia con ” se avessi..” la mia mente è un puzzle ancora da incominciare..sono alla ricerca di risposte perchè io voglio sapere il motivo di questa malattia..perchè proprio a me, cosa ho fatto di male..e poi non mi venite a dire che la vita è bella perchè morire sarebbe solo una liberazione…

  33. Erika dice:

    Ciao Ilaria….sono erika ed ho 18 anni…e come te anche io ho sofferto e soffro tutt’ora dopo una ricaduta da quasi tre settimane….mi dispiace molto sentirti parlare così si vede proprio che hai veramente bisogno di tanto affetto come del tronde tutte quelle che sono nella nostra situazione……ti capisco benissimo quando dici che l’aprirsi con gli altri sarebbe solo un’ arma a doppio taglio èerchè tanto nessuno soprattutto i tuoi familiari ti capirebbero,o almeno credo ,visto che io mi sono ammalata per colpa loro….comunque hai fatto bene a scrivere in questo sito,anche per me è una grande valvola di sfogo soprattutto dopo essere ritornata dal bagno… anche ora sto scrivendo dopo che ho finito il mio solito rituale ,andare a vomitare ….ora ti saluto mi raccomando continua a scrivere e dai libero sfogo ai tuoi pensieri anche quelli più brutti….un bacio grande…eri

  34. Ilaria dice:

    Ciao Erika..è strano che viviamo tutte allo stesso modo..pure io ho appena finito di vomitare e ora stò aspettando che arrivi il mal di pancia perchè oggi ho pure preso i lassativi!come si può vivere così..io sono così stanca di vivere…di vomitare di prendere lassativi eppure non ne posso fare a meno perchè sono parte di me..è strano ricordare così perfettamente il male che ho provato da piccola..ricordo perfettamente la prima volta che ho vomitato avevo 7 anni e l’ho fatto esclusivamente per poter tornare a casa da scuola e poter stare con i miei genitori..e loro insensibili e presi da loro stessi mi hanno rinchiuso in camera a dormire..io che avevo solo bisogno di essere amata di loro…sentirsi invisibili e non importanti e unici,sentire che in te c’è solo il male, essere etichettata in un modo quando invece sei così solo per proteggerti per non soffrire..allora smetti di lottare di farti valere e sentire ,di farti conoscere per come sei..vivi nel tuo mondo..il mio mondo..la mia camera i miei peluche l’unici che non mi avrebbero mai ferito..i miei libri..la mia solitudine…Nel mio mondo tutto è perfetto io sono perfetta e tutto và come voglio io..Nel mio mondo la gente mi apprezza, ha stima di me..io esisto e sono unica…perchè è così fondamentale sentirsi importante?e poi una volta che lo sei cosa cambia.nulla..cosa ne poteva capire una bambina di 7 anni..del mondo..una bambina di 7 anni cercava solo l’amore dei suoi genitori..

  35. Ilaria dice:

    Sono ancora io..stò vivedo un momento di crisi..i miei cari lassativi hanno fatto effetto..ho sangue nelle urine…non mi preoccupo non mi importa di quello che sarà..in questo momento mi sento smarrita e confusa..la mia razionalità in questo momento non ha potere,vorrei sparire..il mio corpo si stà deteriorando..e io rimango immune da questo continuo la mia lotta contro il cibo..ho 26 anni e una figlia di 5 che amo tantissimo..appunto è il troppo amore che mi stà distruggedo ora…sono separata e vivo sola con lei, dopo 2 settimanedi felicità domani andrà per 2 giorni da suo padre e questo per me è la fine…io come vivo senza di lei..vivo solo per lei..succede sempre cosi..ogni volta che deve andare da lui io sprofondo in una depressione devastante…la mia piccola stella lo vede come un eroe..lui che si dimentica il suo compleanno..lui che per natale và in brasile..lui che quando lei aveva 40 di febbre è andato al parco con gli amici..lui che non mi ha mai considerato..e io ingenua ho donato l’anima..io ho voluto mia figlia perchè in quel periodo la vedevo come unica via d’uscita dall’anoressia nervosa…e invece l’anoressia si è solo nascosta per 3 anni per poi tornare più potente…lei è la parte buona di me che ha preso vita..lei deve avere l’amore che non ho mai avuto io..lei è tutto ciò di bello che possa esistere ed è unica… non pensate che sia una madre di merda..io non ho mai lasciato mia figlia dai miei per poter uscire la sera con le amiche..io senza di lei non esco perchè mi sento in colpa tremendamente…scusate lo sfogo..

  36. Erika dice:

    Ciao Ilaria…..oggi come garn parte degli ultimi giorni non sono andata a scula e non è che me frega più di tanto….ti giuro sto pingendo per tutto questo che ti sta accadando e per tutto quello che hai scritto …..non pensavo che soffrissi così tanto…..mi dispiace un casino per tutto questo ma ti prego prova a fare qualcosa per questa cazzo di malattia che ti sta rovinando ia fisicamente che mentalmente…….ti prego provaci sia per te stessa che per il tuo angelo che ti sta accanto….non far crescere tua figlia con una mamma malata lei soffrirebbe anche molto più di te e se fai così rischi di commettere lo stesso errore dei tuoi genitori….io non ti voglio assolutamente giudicare perchè non ne ho di certo il diritto,ma ti prego dato che io ho iniziato come te a causa dei miei genitori e a causa dell aloro assenza e freddezza nei miei confronti…stai attento perchè questa malattia ti potrebbe portare a fare lo stesso che hanno fallo loro con te ,ma nei confronti della tua amatissama figlia……non fa che passi questo incubo anche lei…..io sono l’ultima a dover parlare lo so perchè dopo questa cavolo di racaduta ve sempre peggi però io almeno non ho nessuno da proteggere ed accudire se non me stessa mentre tu si….scusa tanto se mi sono permessa di esprimere un mio parere ma ti prego non te la prendere è solo che ti giuro mi hanno veramente toccato il cuore le tue parole e penso che ci penserò per un bel pò di tempo a tutto quello che hai scritto…..ti mando ungrande abbraccio …eri

  37. Maria dice:

    Cara Ilaria, ho letto le tue dolorose parole e non ho potuto fare a meno di scrivere. Come Erika anche io non vorrei dire qualcosa che ti possa ferire ancora di più però è vero devi fare qualcosa per tua figlia, ma per prima cosa per te stessa perchè se non stai bene tu non sta bene neanche tua figlia. Non voglio ferirti, anche io ho i miei problemi e sto cercando di risolverli per le mie figlie ma in primis per me stessa. Non è una colpa ogni tanto lasciare i propri figli ai nonni e concedersi un pò di svago. Prima di essere genitori, siamo esseri umani che hanno bisogno di riposo e distrazione ogni tanto. Non pretendere troppo da te stessa: è quello che cerco di ripetermi spesso anche io. Non so se ho fatto bene a scrivere quello che ti ho appena detto, ma è che mi dispiace troppo leggere cose così dolorose e siccome capisco quello che vuol dire mi sono permessa di esprimere il mio pensiero. Ti mando un affettuoso abbraccio. Maria

  38. Ilaria dice:

    Grazie erika e maria…non scusatevi..io non mi offendo assolutamente perchè sono parole dettate dal cuore di chi soffre come me…oggi è andata da suo babbo e io ho rimesso e ripreso lassativi…ho pensato pure di tagliarmi per attenuare questo dolore…avete ragione in tutto, anche se cerco di essere normale e felice lei avverte qualche volta il mio malessere, erika tu che sai cosa vuol dire non avere l’amore dei tuoi genitori credimi io forse esagero ma ricropo mia figlia di tutto l’amore che non avuto io..ogni minima cosa che dice io l’ascolto..non esistono no senza una spiegazione…però cavolo com’ è dura andare avanti..vi penso sempre e vi stò vicino con il cuore…un forte abbraccio…

  39. Federika dice:

    Si ti capisco anchio soffro di distubi alimentari e ho solo 15 anni..

  40. Erika dice:

    Ciao Ilaria ho letto la tua risposta e sono contenta che non te la sei presa….ma se sta mattina ero io a cercare di darti consigli ora scrivo per la cosa opposta……sto piangendo come una pazza e non ne posso più,ho una tale rabbia dentro che non ne posso più…nessuno che ti ascolta,nessuno che cerca di capirti nessuno che dice come risolvere il problema in maniera serena….i miei genitori non capiscono un cazzo ed io non riesco più a tollerare questo comportamento di indufferenza da parte di tutti nei miei confronti perchè pensano che i problemi siano altri…..non ne posso proprio più di quella cogliona sottomessa di mia madre e di quel coglione al quale sembra di avere sempre ragione di mio padre….no non ne posso davvero più….nessuno che sia dalla mia parte,nessuno che ti dia una mano a capire su quello che potresti fare nella vita nessuno che ti considera perchè pensa che ha 18 anni non capisci ancora un cazzo della vita…..ma dove sono capitata ????perchè il Signore ha voluto infliggermi una pena così dura da sopportare oltre a tutte le altre???loro sono il disagio più grande che ho oltre a questa cazzo di malattia e vi giuro che mi vergogno tanto perchè nonostante non abbiamo più una lira e nonostante siamo pieni di debiti l’unica cosa che riesco ad invidiare soprattutto elle mie amiche non sono i soldi ma il rapporto con la loro famiglia…..vi giuro è veramente brutto sentirsi da soli e fuori posto nella tua stessa cosa e soprattutto sentirti a disagio con le persone che ti hanno messa al mondo…io mo cheidi che mi hanno fatta nascere a fare se poi i risultati dovevano essere questi?????sofferenza e umiliazione,sono solo queste le parole che posso scivere quando mi riferisco alla mia famiglia………so che sto risultando una persona debole dicendo così ma vi giuro non so più nenche io chi sono….ero una ragazza allegra,solare vivace e spensierata fino a pochi anni fa ma da quando ho iniziato a crescere ho capito che il mondo non è solo barby,Kan e cicco bello ,ma tutt’altro…….e ora come ora non mi trovo proprio bene….avrei tanta voglia di chiamare un’amica ma mi vergogno al solo fatto di raccontargli tutto ciò……e vi giuro che non mi riconosco neanche io mentre scrivo perchè non pensavo di avere tanta rabbia dentro …..li odio,li odio tutti dal primo all’ultimo….persino mio fratello maggiore che era la mia spalla destra ora non mi si caca più…è un fallito di merda non fa altro che combinare casini e tutto poi si riversa su di me.lui ha passato un’infanzia invidiabile tutto quando aveva la mia età andava per il verso giusto invece quando poi ha cominciato a crescere quei coglioni dei suoi amici lo hanno fatto sprofondare nella ,erda e dopo aver sfasciato sette auto in seguito all’esser ubriaco e ad aver fatto le sue cazzate con droga e quant’altro ha fatto sprofondare nella merda anche tutti quelli che gli stavano vicini….a volte penso proprio che sarebbe meglio morire perchè io tutta questa sofferenza non la reggo più…..sto pensando anche di lasciare la scuola perchè ora mai non mi può mantenere più nessuno,e penso che lo farò anche perchè tutti questi problemi mi fanno pensare a tutto tranne a studiare….e pensare che il problema più grande di qualche mia amica è non sapere cosa mettersi per andare a ballare…..mas che palle…scusate per lo sfogo ma non sapevo più dove andare a sbattere la testa e so che se non lo facevo qui lo avrei fatto sulla tazza delo cesso dopo essermi mangiata anche i mobili….un bacio grande a Ilaria e Maria….vi prego continuate a scrivere mi fate tanta compagnia….ciao ciao eri.

  41. Unknown dice:

    Ci provo ma non so se riesco. Mi batte forte il cuore…provo a pensare a quando e come è cominciata ma sono confusa. Sono sempre stata una bambina molto molto magra, credo di non aver mai avuto fame, pensavo solo a giocare con le mie amichette, una cosa normale per i bambini. Ricordo che dopo due bocconi di roba ero sazia ma per i miei era troppo poco e mi facevano mangiare a forza incazzandosi se lasciavo la roba nel piatto e qualche volta arrivavano gli schiaffi….(questa cosa qui non l’ho mai capita, non ho capito la loro rabbia). con l’adolescenza mi sono “formata” un pò ma sempre magrolina, poi il vuoto, non ricordo. So solo che ad un certo punto ho incominciato a vedermi grassa, pancia, culone, cosciotte, e pure il seno, allora ho incominciato a digiunare fino ad arrivare a mangiare solo una pesca al giorno. non sentivo fame, stavo bene.
    Poi un altro vuoto……………
    di nuovo mi vedo e sono grassa, incomincia la “mia” dieta: colazione, pranzo e nulla fino giorno dopo, diminuendo sempre più gli alimenti, chiaramente niente carboidrati, ad un certo punto mangiavo solo verdure…ma mi sentivo così bene come mai lo sono stata, quel senso di euforia, quei chili persi, un senso di benessere, fino a quando sono arrivate le abbuffate, sempre più frequenti a cui cercavo di rimediare facendo tanta attività fisica, ore ed ore, contando le calorie bruciate con quelle ingerite e prendendo lassativi. Bè sono ingrassata di nuovo dimagrita e ingrassata non so più quante volte. amenorrea di circa 6 mesi poi tornate ma mai regolarizzate, ed altri effetti collaterali. Ho cercato di dimagrire in maniera corretta ma dopo qualche giorno arriva l’abbuffata. Voglio riuscire ad alimentarmi in maniera corretta ma non riesco per tanto tempo, il metabolismo chiaramente è rallentato ed è sempre più difficile. Vorrei andare da un nutrizionista ma provo vergogna anche perchè io so quali sono le cose giuste e quali no da mangiare, il problema è riuscire a farlo. So di essere una scema, scusate l’intrusione.

  42. Emanuela dice:

    Ciao a tutti, mi chiamo Emanuela è la prima volta che scrivo penso che un modo per darsi una mano sarebbe incontrarci e rompere l’isolamento…sicuramente ci sono persone che vivono nelle stesse zone.
    Quando sono stata ricoverata la cosa che più mi ha aiutata è trovare persone come me in cui riconoscermi e con cui sentirmi più forte e meno in colpa
    Che ne dite?
    Auto aiuto

  43. Emanuela dice:

    C’ è nessuno in questo momento con cui parlare un pò?

  44. Unknown dice:

    Ciao Emauela, ci sono io se ti va.

  45. Deb dice:

    Sono entrata ieri per la prima volta nel sito, e poi nel blog. Mi si è aperto un mondo nuovo. Ho scoperto quante altre persone stanno come me, ho scoperto quante siamo, come siano simili le nostre emozioni, le nostre paure e la rabbia che proviamo, ho scoperto di non essere sola, di non essere così strana, di poter finalmente dire a qualcuno come mi sento sapendo di essere capita. E’ un disturbo che non ha età, non fa distinzioni di razza, cultura, storia. C’è e basta. Puoi non riconoscerlo, puoi andare avanti un sacco di anni pensando che sia solo una fase passeggera, che sia la solita crisi adolescenziale temporanea, magari non hai mai avuto il coraggio di andare in bagno e ficcarti due dita in gola, per cui le abbuffate e i relativi sensi di colpa e tutto il resto ti sembrano dopotutto solo un segno di insicurezza. Poi diventi adulta, gli anni passano, altaleni periodi quasi normali a periodi in cui ti senti uno schifo e mangi qualsiasi cosa ti capiti per casa. Poi lo sport, una dieta seria seguita da un dietologo (senza accennare però ai problemi del passato), perdi chili, diciamo pochi ma buoni, ti senti finalmente realizzata, ti guardi allo specchio e sei felice. La laurea, il lavoro, il fidanzato con cui convivi e che adori, cominci ad essere sicura di te, la tua autostima è finalmente arrivata a livelli di “normalità”, si comincia a pensare a costruire una famiglia… Tutto dura troppo poco, la vita ti regala sempre sorprese. Un bel giorno il mondo ti crolla addosso, ti ritrovi a fare le valigie in una notte, una tremenda e orribile notte che ti cambia la vita. Il dolore, la rabbia, la disperazione, la delusione. Sai che da qualche parte c’è la luce e devi solo aspettare, ma intanto stai male. Smetti di mangiare, sai che dovresti e prima o poi lo farai, ma intanto non riesci. Perdi 10 kg in due mesi. Stai male, la pressione è in fondo ai piedi, riesci a fare le cose di tutti i giorni con la forza della disperazione, intanto la vita prosegue, il lavoro continua e vai a vivere da sola. Poi ricominci a mandare giù qualcosa, e da quel momento è ancora peggio. Rimetti su quei 10 kg più altri 5 in tre mesi, fai sport a ogni ora, palestra nuoto corsa pattini bici fit box, in compagnia sembri normale, gli amici sono contenti, finalmente ti vedono serena. Ma poi quando sei a casa da sola il cervello si spegne, non hai fame ma è come se qualcosa ti obbligasse ad aprire la dispensa e svuotarla. Provi a lasciarla vuota, a non fare la spesa, ma quella mano oscura riesce sempre ad impossessarsi di te. E dopo 10 anni ti rendi conto di essere talmente disperata da trovare quel coraggio che non avevi mai avuto prima, andare in bagno e ficcarti una mano in gola, vomitare tutto, sentire lo stomaco che urla…. E all’improvviso ti senti dannatamente bene, hai il CONTROLLO!

  46. Maria dice:

    Ciao sono Maria, da quando ho cominciato a seguire questo sito e il blog, le cose per me vanno meglio; sono quasi quattro settimane che non ho più “subìto” delle abbuffate e sto cercando di risolvere il mio problema; ho cercato di parlarne con mio marito, ma lui non ha capito, ha solo avuto la conferma che il cibo che spariva lo mangiavo io per la mia enorme golosità senza compredere il profondo disagio che tutto questo nascondeva. Allora ho deciso che questo “demone” come molte di noi lo chiamano, lo dovevo affrontare da sola e così sto facendo. Ogni tanto parlo delle mie difficoltà con la mia dietologa ma senza appronfondire più di tanto. Nel mio caso, per ora funziona, anche perchè non posso fare altro. Sono convinta che il centro di tutto siamo noi e da noi dobbiamo ripartire. Questo sito per me è profondamente terapeutico perchè trovo conforto in voi e nel dott. Piccini, perchè conosco tante nuove realtà e sentimenti. Un abbraccio affettuoso a tutte.

  47. Ilaria dice:

    Ciao Eri..ora sono io che piango per te…piango per me..piango per tutto…ti capisco e sono sicura che i tuoi ti vogliano bene…ma rendersi conto di un problema avvolte significa assumersi le colpe e di conseguenza soffrire…credo che i tuoi non vogliano sentirsi responsabili solo per non dover fare i conti con se stessi…allora si concentrano su altri problemi diciamo più facili da capire e risolvere (tuo fratello)…non è colpa tua piccolina tu sei una persona che ha un dono immenso…hai una forza che in questo momento stai usando contro di te…vorrei essere lì con te per abbracciarti e darti quel calore che forse non hai mai avuto…nessuno dice che è obbligatorio sapere a 18 anni cosa fare della propria vita…ci sarà tempo anche per quello…vorrei darti tutte le risposte che cerhi ma purtroppo neppure io le so…siamo condannate a vivere nella confusione più totale….vorremo sparire ed essere dimenticate….è dura alzarsi ogni giorno e sapere cosa ci aspetta..vorrei darti un consiglio se posso…ogni volta che senti il bisogno di abbuffarti esci di casa vai a camminare in un parco, chiama un amica e con una scusa qualunque invitala a uscire…o se non riesci bevi tanta acqua calda…o the caldo danno senso di pienezza..cerca di ingannare la parte malata che c’è in te…fà uscire la bella persona che sei..profonda e matura…un abbraccio…stasera sarai tra i miei pensieri..a domani

  48. Erika dice:

    Ciao Ilaria grazie della tua risposta e per la tua comprensione ne avevo proprio bisogno….ma ieri è stata veramente una brutta giornata per non parlare di stamattina ….non avevo dormito quasi per niente stanotte e non sapevo dove sbattere la testa perchè ieri con tutto quel macello non avevo studiato un cavolo…..panico totale…invece ora sono un pò più tranquilla dato che oggi sono andata a vedere la partita della squadra della mia città.. purtroppo abbiamo perso, ma almeno ho impiegato il mio tempo in qualcosa di divertente….in più è successa una cosa molto bella …il mio amichetto filippo ha fatto un gesto molto carino….per fortuna lui ….e per fortuna te ilaria ti giuro sono veramente molto contenta di aver trovato qualcuno a cui non diano fastidio le mie parole e che riesce a capire quello che ho dentro…..sei veramente una persona in gamba e speciale….spero continueremo a sentirci ancora in questo sito perchè a dirti la verità ho un grade bisogno di sentire qualcuno vicino…..ora vedo a farmi òla doccia così non mangio e evito di spaccarmi lo stomaco almeno per stasera….ti mando un abbraccio grande grande….passa anche tu una bella serata ,fallo per te stessa ti prego hai bisogno anche tu di divagarti un pò soprattutto oggi che è sabato e che come hai detto tuo figlio sta con suo pdre se non sbaglio….un bacione…ci sentiamo presto anzi sicuramente dimani o più tardi se troverò una tua risposta…

  49. Ilaria dice:

    Ciao Eri, sono contenta che tu abbia trovato distrazioni…pure io l’ho fatto ..ne avevo bisogno…sono felice di aver trovato persone con cui confrontarmi e potermi confidare anche se abbiamo disturbi diversi alla fine l’essenza del male è la stessa…adesso però mi riposo..ho pulito come una scema, essendo poi sotto effetto di lassativi è stata dura…il bello di tutto questo è che io godo nel farmi del male..non sò sento il bisogno di punirmi..volevo chiedere se posso…ma tu sei in terapia?io dopo aver cambiato smisurate volte finalmente da 8 mesi stò seguendo un percorso!mi raccomando oggi fai la brava..idem per me..proviamoci..la vita può essere bella e piacevole…un abbraccio dolce e caloroso…ciao eri

  50. Je dice:

    Oggi mi sento bene, se così si può dire… Non ho fatto abbuffate, non ho vomitato. Per forza, sono a digiuno da ieri sera, non ho mangiato nulla, e quello che è peggio è che mi sento forte. A voi capita mai di sentirvi così?

  51. Erika dice:

    Ciao Ilaria…..sabato e ieri mattina ho passato proprio delle belle giornate….pensa ieri mattina sono stata al mare e mi sono quasi ustionata…..i maschi non c’erano,eravamo solo 4 femmine e per di più erano tutte le mie più care amiche quindi non mi fregava più di tanto…poi mi sa che ieri mattina mi ero svegliata un pò più felice del solito….me da ieri pomeriggi un giramento di palle che non puoi capire e che soprattutto mi ha rovinato tutto il resto della giornata soprattutto ieri dopo cena….appena tornata a casa dal mare non volevo mangiare niente perchè a pranzo avevo mangiato una pesca ed una mela che non ho potuto vomitare visto che con me c’erano le mie amiche,ma appena ho avuto un piccolo motivo per fare un litigio con mia madre non c’è stato niente de fare…..ho mangiato mezzo frigo poi via di corsa al bagno…e fin qui….la sera dopo cena sono uscita e mi è girato ancora più doppiamente le palle perchè dovevo andare al lungomare a senagalli a ballare invece non cìera più il posto,volevo andare a ballare ma ora mai era troppo tardi e alla fine all’una e mezza…(cosa che non succede quasi mai ad una come me)sono andata a casa con l’umore sottoterra e le lacrime che non finivano più……ma che palle ho notato proprio che ora sto pegguiorando qualsiasi cosa anche minima che mi provoca urto,anche se non dovrebbe provocarmelo,mi fa stare male e mi fa venire le lacrime agli occhi….ti giuro non mi riconosco più….io che di solito amavo anche bere un pò più del solito con i miei amici,ora non tocco più di una grappa alla mela verde e perche me la vogliono pagare gli altri….in più dopo che la bevo è ancora peggio perchè penso alle caloria ingerite ed al fatto che non posso vomitare…………..aaaaaaaaaaaaaaaaaa……ho un bisogno di urlare di prendermela con qualcuno che nemmeno immagini,ma con chi?????non dirò mai niente a nessuno di questa cosa …….a ieri in più ce stato anche il fatto che con il mio migliore amico mi sono girate altamente le palle visto che non mi si ha cacato mai e è andato a ballare…..ma che palle ieri è stata veramente una brutta serata e per la prima volta ti giugo…..MI SONO SENTITA SOLA,SOLA, SOLA ………….non pensavo mai potesse accadere anche a me ma alla fine è successo………….non so che pensare adesso vado a fare un giro con il motorini mi sa che se sto dentro casa penso solo a mangiare e a deprimermi……..a comunque io non sto in terapia e non è per adesso che ci rivado perchè i miei non sanno niente e per di più sarebbero soldi buttati a vuoto……ma sono contenta per te che ci sei entrata da 8 mesi…penso sia veramente difficile andare avanti …..in che cosa consistono le tue sedute????’sono di gruppo o sei da sola??????se non ti va di parlarne non fa niente….un bacio grande Eri…

  52. Ilaria dice:

    Ciao Eri, mi dispiace che ti sia sentita così sola e che il mio pensiero non ti sia arrivato…ma neanche le orecchie ti sono fischiate??? Cmq pure io ieri sera ho sclerato…dopo aver passato una mattinata a fare la torta per i miei parenti e il pome a pulire casa senza mangiare nulla la sera ho dato di matto..cioè ho cominciato a piangere a lanciare tutto ciò che avevo in mano sedie comprese…volevo distruggere la torta, per fortuna il mio moroso l’ha messa a riparo..così ultimo gesto ho preso le forbici e mi sono taglaita e per finire una dose di lassativi da distruggere una persona normale..va bhe…le mie sedute sono di psicoanalisi…io parlo e la psico mi ascolta..e ride..perchè in tutta la mia disperazione faccio pure ridere..oggi và un poco meglio sono stata a lavoro fino le sei perchè da me a san marino oggi non è festa..così ho evitato accuratamente di mangiare ho bevuto tanti caffe e ora ho dei bruciori terribili anche perchè mi sarò fumata un pacchetto di siga…cmq questo blog per me è una salvezza…qui mi sfogo nei momenti di merda e mi sento capita e non mi sento più cosi sola…un abbraccio Eri..

  53. Giu dice:

    Ciao a tutte! E’ la prima volta che srivo su questo sito, che peraltro leggo ogni giorno perchè trovo storie di vita identiche alle mie. Ho 23 anni, studio all’università con ottimi risultati, ho una famiglia che mi vuole bene e un fidanzato che mi ama. Il problema? Ma il cibo, è ovvio! Non ho mai sofferto, in passato, di disturbi alimentari, ma penso che adesso le cose siano cambiate. Ho sempre avuto un rapporto problematico con la mia figura. Non sono grassa, ma neanche uno stecchino. I modelli che ci vengono continuamente proposti ( ovunque!) mi hanno però ben presto fatto sentire inadeguata, a disagio nel mio stesso corpo. Fu così che a 18 anni iniziai la mia prima dieta ( anche se sono sempre stata una che adora mangiare). Persi circa 10 kg, ma li ripresi durante gli anni. A 21 anni, una nuova dieta, stesso risultato. I kg persi li ripresi durante i mesi, soprattutto perchè non mi sono mai fatta seguire da un dietologo, e si sa che le diete fai da te producono più danni che altro, se non sono fatte con cognizione. La prima volta che mi misi a dieta mangiavo 2 arance al giorno più qualche biscotto a colazione. Ero sempre debole e avevo freddissimo. Poi, a dicembre dell’anno scorso, decisi di rimettermi a dieta, dopo avere raggiunto il mio peso record ( 67 kg x 1.69). Ora peso 59 kg, dopo mesi di dieta ferrea ( che imbeclle) e mi guardo allo specchio un po rincuorata, ma a che prezzo? Da marzo circa mi capita di avere attacchi di fame irresistibili. O meglio, si tratta di voglia di mangiare, perchè la fame vera in questi casi non c’entra. Il cervello mi si spegne letteralmente, e comincio ad ingozzarmi di schiefezze mischiando il dolce al salato. E mangio, finchè la pancia mi scoppia, finchè i sensi di colpa mi schiacciano. Ho provato a vomitare, ma per fortuna non ci riesco. Dopo le mie abbuffate ( che capitano circa 1 volta la settimana) bevo un saccco di acqua, o cammino o vado in bicicletta x smaltire un po del cibo ingurgitato. Salvo poi non mangiare nulla o quasi fino al giorno dopo. Mi domando: ma che vita è questa? Ho la salute, la famiglia, tutto quello che vorrei… Eppure… Che poi, a scriverlo sembra la storia di una bambinetta scema. Come se ti guardassi da fuori e dicessi “ma guarda questa, come si fa ad essere tanto stupidi?!?!?” … Sono proprio stanca di non pensare ad altro che al cibo, che come dice giustamente Fabio non è un biglietto di sola andata per la felicità, ma solo un mezzo per vivere. Spero che questo sfogo mi aiuti a riflettere! Un abbraccio a tutte

  54. Maria dice:

    Buongiorno a tutte e ciao Giu. Non sei una bambinetta scema; anche io mi ci sono sentita a volte perchè mi dicevo che ero una stupida se non riuscivo a resistere alla tentazione di mangiare tutto quello che mi capitava sottomano. Ma non è così, non significa essere stupidi, significa essere vulnerabili e fragili, essere molto sensibili e indifesi. So anche io cosa significa avere il chiodo fisso del cibo e della sensazione di vergona e di colpa che segue ogni abbuffata. Però da quando frequento questo sito, le cose vanno meglio e sto combattendo la mia battaglia. Un saluto a tutte ed in particolare a Erika ed Ilaria alle quali voglio dire che non sono sole: siamo tutte insieme con il cuore. Un abbraccio a tutte. Maria

  55. Erika dice:

    Ciao Ila …eccomi qui anche oggi come ora mai faccio da qualche settimana a scrivere pur di trovare una valvola di sfogo….mi dispiace un sacco per la tua sclerata e per come ti sia andata,non è bello stare così male e per di più tagliarsi….io ho provato a volte ma alla fine non mi dava nessun piacere,ne senso di sfogo farlo quindi ho deciso di non farlo più……ho vomitato circa un’oretta fa…oggi mi sono accorta di essermi abbuffata più del solito e di sicuro questo signigfica che le pareti del mio stomaco si stanno dilatando nuovamente…per fortuna che riesco a vomitare perchè senno era un casino…ho perso 7 kg in due settimane ma non sono ancora sufficenti dato che non si vede per niente…..ma poi questi giorni sono pure nervosa perchè domenica ho un matrimonio,quello di mio cugino ed ho un’ansia indescrivibile perchè non so proprio che cosa mettermi per non risultare ridicola vicino alle mie cugine che saranno di sicuro più belle che mai….maaaaaaaa e per di più ci saranno anche dei ragazzi che conosco che giocano con la cingolana sai che figura di merda…noooooooooo!!!!!!ba…oggi sarà di sicuro una giornata di quelle piatte dato che fuori pioviccica,dovrei studiare me non ho voglia e che non posso nemmeno uscire per colpa del tempo….depressione totale….adesso penso che mi metto a guardare un film….ti mando un grande abbraccio ila e sai che ti sono sempre molto vicina e che per qualsiasi tuo sfogo sarò disposta a cercare di darti una mano anche se solo con le parole ed anche se la mia età non è ancora quella di un’ adulta….ti mando un abbraccio forte…..ps: volevo dire a Maria grazie per il saluto e che mi farebbe molto piacere parlare con lei se vuole e sentire qual’è la sua storia….un bacio grande a tutte se ci siete ci sentiamo stasera!!Eri

  56. Maria dice:

    Ciao Erika, certo che mi va di parlare con te, non sai quanto mi fa bene sfogarmi su questo blog. Io soffro di un disturbo del comportamento alimentare nel senso che fino a poco tempo fa non appena avevo un problema uno stress o tempo in cui non sapere che fare mi abbuffavo. Mangiavo tutto quello che trovavo in casa e quando non aveve niente facevo di tutto per uscire ed andare al supermercato sotto casa a fare incetta di tutto quello che mi potevo comperare. Poi mi chiudevo in casa e mi mangiavo tutto specialmente dolci. Non ho mai vomitato né fatto uso di lassativi e diuretici: tutto quello che mangiavo rimaneva dentro di me e contribuiva ad aumentare il mio peso. Io non sono mai stata ne troppo magra né troppo grassa: semplicemente non mi sono mai piaciuta. Ho anche avuto due bambine e le cose non sono cambiate. A volte mi è capitato di abbuffarmi anche davanti a loro. Da quando frequento questo sito e grazie ai consigli del dott. Piccini le cose vanno molto meglio. Ho deciso di affrontare il problema perchè non ce la facevo più a vivere così: il senso di colpa di vergogna di fallimento che provavo dopo ogni abbuffata mi faceva sentire uno schifo e il mio umore era davvero pessimo accentuato anche dal fatto che sto molto a casa per via delle mie bimbe piccole. Non potevo continuare più così, la mia vita stava andando allo sbando: non volevo più uscire perché mi trovavo grassa e non avevo nulla da indossare che mi entrasse, mi vedevo come una balena e poi mi vergognavo da morire quando le mie bambine mi vedevano mangiare di continuo, ad ogni ora ed in ogni luogo e ogni cosa. Non potevo più andare avanti più in quel modo per me, in primis, e per loro di conseguenza. Ora è un mese che non faccio più abbuffate e sto cercando di affrontare il disagio psicologico che c’è dietro l’abuso di cibo e piano piano lo sto analizzando: la perdita prematura di mio padre che ho perso a 8 anni, il fatto di aver vissuto poco l’adolescenza perché non avevo la possibilità di uscire oltre l’andare a scuola, la fatica di realizzarmi sul lavoro, l’essere sola in una città che non è la mia di origine e tante altre piccole cose che mi fanno male. Ce la voglio fare perchè mi porto dietro questo dramma da sempre a periodi alterni l’abuso del cibo mi ha sempre assillato. Sono ancora lontana dall’avere un rapporto sereno con l’alimentazione e mi capita ancora di avere la voglia di abbuffarmi, ma ora cerco di resistere … spero di farcela. Un saluto affettuoso a tutte.

  57. Erika dice:

    Ciao Maria….sono molto contenta che hai deciso di raccontarmi un pò di te ed anche se da una parte sono dispiaciuta perchè anche tu hai tanto sofferto di disturbi dall’altra sono molto contenta per te perchè hai avuto il coraggio di chiedere aiuto e di entrare in terapia, come si suol dire….io invece è sempre più un casino oggi dopo che sono tornata da scuola ho vomitato già tre volte fino ad ora e ancora non ho finito perchè mi manca la cene che non piosso saltare perchè sono tre giorni che non la faccio…..è dura molto dura stare a casa per me soprattutto quando il tempo ,come quello di oggi fa schifo,infatti piove a dirotto e non posso nemmeno andare a fare un giro con il motorino……nooooooo…ora sono anche molto turbata dato che non c’è mai un giorno che riesco a non esserlo….che palle….ora ti saluto che mi vado a medicare il taglio che mi sono fatta sul dito vomitando…..un abbraccio grande….sicuramente mi farò sentire dopo perchè oggi ho molta voglia di scrivere e sfogarmi in questo blog dove in un foglio faccio uscire tutta me stessa….la vera me stessa…quella che sta male e che però ha tanto bisogno di essere ascoltata e capita perchè purtroppo da sola non ce la fa…..un abbraccio grande a tutte….eri

  58. Nina dice:

    Ciao a tutti!
    manco da un po’ su questo sito ma oggi appena connessa è stata la prima cosa che ho fatto ehehhehe…
    Una parola a Giu: attenzione alle abbuffate settimanali dovute al fatto che spesso,a quanto ho capito,digiuni. E’ un circolo vizioso ed è ben spiegato el libro di Fairburn (che ormai è la mia guida da 3 anni!), in pratica l’abbuffata diventa sia la causa che l’effetto del malessere, interiore ovviamente.
    Sono molto felice per Maria, brava continua cosi’.!!!
    Io ho seguito 3 volte il libro,la prima volta solo con l’auto aiuto, la seconda e la terza con il sostegno di una psicologa.
    le cose sono andate bene per un bel po’,,ma poi vuoi la mia convinzione di esserne uscita,vuoi la mia poca pazienza,vuoi l’inesperienza o forse semplicemente che doveva essere quello il mio percorso,le cose sono sempre andatemale.
    Non do’ la colpa nè a me, nè ai dottori che mi hanno seguita nè a nessun altro, e questo l’ho capito con il tempo.
    Ecco perchè mi ritrovo a 20 anni(il 10 di questo mese 21!!!) ancora malata.
    In tutta questa confusione pero’,di una cosa sono certa: IN QUESTI QUATTRO ANNI TUTTO QUELLO CHE MI E’ SUCCESSO MI E’ SERVITO,voi penserete ma 4 anni non sono pochi per rendersi conto di cio di cui si soffre,e invece io vi dico ke tutto serve,ogni giorno passato nella malattia ti aiuta a capire,ti aiuta a renderti conto ancora di piu di cio che hai….
    eccoperchè insisto sul fatto che ognuno di noi ha il suo percorso,c’è chi chiede aiuto subito,ki aspetta anni,chi ancora non trovala forza o il coraggio, chi esce deluso da un percorso di cura, ma ragazze e ragazzi,tutto questo ci serve, ci serve, ci serve a capire noi stessi, e non facciamocene una colpa o non diamo la colpa agli altri.
    Spero di essere stata abbastanza comprensibile.
    Io intanto ieri misono abbuffata ho mangiato di tutto di piu nell’arco di tutte le 24 ore,e ho capito anke il perchè(un anno fa pensavo solo ai sensi di colpa e al grasso pensate!),cioè ho capito bene il perchè,mi era tutto chiaro!!!
    grazie a questa maattia io sto imparando a conoscermi!!!è brutto da dire ma è cosi’,e io devo farmne una ragione visto ke sono malata,e accettarlo è stata dura e lo è tutt’ora.combato ogni giorno,cado spesso e ultimamente non faccio altro che pensare al 9 giugno..a quando arrivero’ a Parma, in clinica….
    Non vedo l’ora che arrivi quel momento,ho voglia di stare bene,ma stare bene veramente,non come quando riesco a digiunare un giorno intero cavolo!!quello non è star bene!!! Io vogli esserlo in modo duraturo…e reale…ma ho anche paura non lo nascondo..e se poi quel dottore non mi ispira fiducia? E se poi mi ricoverano? E se poi esco di li serena e fuori da li ricomincia l’inferno??
    Ho paura,muoio dalla paura.
    Ma devo e voglio farlo.devo almeno provarci,almeno un ennesimo tentativo è stato fatto e se non va bene pazienza riparto da qualche altra parte.
    Ho paura perchè ho saltato 3 appelli all’universita’,ma sono sicura che stando bene recuperero’ bene. Ho dato 12 esami ma sempre con la sofferenza addosso, e io voglio vivermela al massimo l’universita’! E non in questo modo!!!
    incrocio le dita,e le incrocio anche per voi!!!
    Grazie a tutti e al prof. Piccini.
    SCRIVETE!
    Ormai sono dipendente ANCHE da questo sito AHAHAHHA!

  59. Fabio Piccini dice:

    Non temere, Nina a Parma (Monticelli, per la precisione) sono bravi.
    Li conosco e ti dico che ti puoi fidare.
    Sapranno aiutarti e guidarti a trovare il coraggio per uscire dalla tua malattia.
    Alle volte il ricovero è la cosa migliore da farsi.
    Credo tu abbia fatto una buona scelta…

  60. maria dice:

    Buongiorno a tutte. Ciao Nina, ti voglio fare tanti in bocca al lupo per il 9 giugno e sono sicura che questa è la volta buona che tu possa intraprendere la strada giusta che ti porti alla guarigione. Non mollare, tieni duro. E ciao anche a te Erika. Mi pare di capire che sei piuttosto giovane …. e allora non darti per vinta. Anche quando piove, esci di casa e se non puoi prendere il motorino, usa l’ombrello e vai a farti un giro. Non ti rinchiudere dentro, ti fa stare peggio e saperti così giovane in balia della malattia mi fa stare male…ti prego reagisci..Un bacio affettuoso Maria.

  61. Valeria dice:

    Ciao a tutte,
    ieri sera, dopo l’ennesima vomitata, mi sono messa a cercare in internet non so neanche io che cosa e ho trovato questo…Anche io sono una delle tante con qualche problemino…anzi non sminuiamo come cerca di fare sempre mia madre che sente l’acqua aperta x tre ore e fa finta di niente, diciamolo pure, ammettiamo che sono proprio malata! Oramai nn ho più paura a dirlo ho 23 anni sono laureata e dopo 10 anni passati tra anoressia e bulimia sarebbe da stupida non ammetterlo. Non sto a raccontarvi tutta la mia storia penso sia simile a quella di tutte voi anche se ognuna ha problemi diversi.
    Mi hanno coplito molto le parole di quelle di voi che hanno dei bambini…cioè oio mi illudevi del fatto che un giorno quando avrò un lavoro vero, delle responsabilità una vita veramente mia insomma, questo problema sarebbe finito e invece no…è come una persecuzione…sono stata 2 anni senza fare abbuffate e senza vomitare, non chè la mia alimentazione fosse sana o regolare ma io mi sentivo bene, peccato che pesavo 46 chili e tutti mi dicevano che ero anoressica… e forse avevano ragione boh. Lo scorso novembre mi sono laureata e sembrava che le cose andassero meglio avevo preso qualche chilo e mangiavo un pò di più e un pò meglio e il mio ragazzo era felicissimo e mi diceva che ero molto più attraente e anche io tutto sommato mi sentivo benino e cmq cercavo di non pensarci troppo. Poi…non so spiegare bene cos’è successo e perchè, sta di fatto che ho ricominciato a vomitare come 4 anni fa…abbuffate svuota frigo e svuota portaforgli, abbuffate tali che nemmeno avevo bisogno di infilarmi le dita in bocca, il mio stomaco nn reggeva più e rigettava da solo poi ci pensavo io a pulirlo ben bene con i miei cari lassativi! A proposito penso di avere anche qualche problema di salute perchè sento che l’organismo non funziona più come prima e ho paura a fare dei controlli…chissà come sono conciata!
    Mi viene da piangere…anzi nn ho nemmeno più la forza…ho 23 anni e ho perso tutto la mia solarità, la mia voglia di fare non riesco più nemmeno a godermi una giornata di sole, il sorrriso dei bimbi…è triste è veramente triste ma le cosa peggiore è che non so più amare come prima…il mio ragazzo mi ama da morire dopo 5 anni, dopo i miei mille cambiamenti, le mie mille ricadute continua a starmi vicino e cerca di aiutarmi…se solo non vivesse a roma! Io non mi merito il suo amore forse…non lo so non so più nemmeno amare me stessa! Questa malattia mi fa perdere tempo da morire perdo il tempo della mia vita e mi logoro! Voglio smettere, lo voglio davvero: sto lì 3 ore e mi convinco che domani sarà diverso ma basta un ostacolo, un litigio e ricomincio a cadere, poi per qualche giorno cammino tranquilla e poi ancora rinciampo…il mio ragazzo dice che forse non mi hanno insegnato bene a camminare da sola…e forse ha ragione.
    Non so perchè ho scritto qui…forse anche solo per passare un pò di tempo facendo altro ed evitando il frigo…forse nella speranza che leggere esperienze come le mie mi possa aiutare e nella speranza di trovare qualcuno che davvero mi possa capire x’ sa cosa significa.
    Sento mia madre che si ingozza di gelati e a me non rimane nulla…ecco da chi ho preso… bah meglio che se li faccia fuori lei che almeno non li vomita!
    Tra poco vado a prendere la bimba a scuola (faccio la baby sitter) se vi va di rispondere mi farebbe molto piacere…non so il problema condiviso con altri sembra meno grande…
    Baci a tutte

  62. Maria dice:

    Cara Valeria, hai fatto bene a scrivere e a sfogarti, è già molto. Purtroppo il problema non sparisce come per incantesimo quando si riesce a trovare un lavoro, quando ci si sposa o quando si hanno dei bambini; anzi spesso queste nuove situazioni fanno rispuntare il dramma o lo acuiscono perchè ci si trova di fronte a cose nuove e a nuovi impegni che se non si è sereni non si è in grado di affrontare e di superare. Quindi secondo me prima si interviene e meglio è, non è mai troppo presto per decidere di guarire. Mi torna in mente spesso una frase che ho letto su questo sito la prima volta che l’ho visitato: l’ignoranza uccide, la conoscenza no. Da allora ho deciso di affrontare i miei problemi a due mani e di andare avanti a testa bassa. Se anche tu vuoi intraprendere un cammino nuovo che ti porti verso la libertà, secondo me hai trovato il posto giusto. Un bacio.

  63. NINA dice:

    cara Valeria,soffro per la tu situazione e mi fa male sentire queste parole.
    ma sono la verita’,sono quello che ci portiamo dentro,è cosi’.allora meglio sputarle fuori che tenerle dentro.
    lo so sei confusa e non sai piu cosa fare,pero’non abbandonare questo blog.
    io da quando l’ho trovato mi sento meno sola e nonostante i miei 4 anni di malattia continuo a informarmi continuo a leggere ontinuo a riflettere,anke quando sono piena di cibo in corpo….
    non sei sola,guardati dentro e cerca di capire cosa desideri davvero..basta poco.
    ti sono vicina.
    un bacino spero di risentirti presto.
    p.s.oggi è andata bene,no ho saltato pranzo(grandeeeee),ho studiato un pokino,e credo di arrivare salva a cena…. l’ho programmata gia per stare piu tranquilla.l’importante è ke non la salti.speriamo beneeeeee….
    bacioni

  64. Ilaria dice:

    Ciao a tutte…oggi è una giornata di merda…ho finito di vomitare da un ora ho preso lassativi e sono nervosa più che mai…il fatto è che io non faccio abbuffate..al contrario temo il cibo..allora mi basta spiluccare per poi correre nel cesso e riempirmi di lassativi..avvolte mi capita di vomitare solo per l’acqua…cavolo andava bene..stavo proseguendo con le giornate della frutta..cioè una mela a mezzogiorno e una pesca alla sera..e poi ho rovinato tutto…il fatto è che in questi giorni ho fame…ma no una fame fisiologica..una fame diversa..sembra che ho bisogno di riempirmi..ma di cosa???e poi la seduta di oggi mi ha distrutto…insomma ho tutte le carte in regola per essere sana…e invece mi distruggo..ieri sono mezza svenuta in ufficio..il corpo mi stà abbandonando..mi ha dato segnali che io non ho considerato,forse hanno ragione i miei devo ricoverarmi…ieri mia madre mi ha detto che se almeno morissi subito sarebbe tutto finito questo inferno…ma io sono testarda penso che fino che non vivro tutto il mio dolore nn riuscirò a risalire, a guarire..niente medicine niente centro..non mi obbligheranno a mangiare,io ricomincerò a mangiare solo quando avrò trovato il senso…un bacio a tutte..ciao Eri..ciao Maria..statemi bene..

  65. Valeria dice:

    Ciao Ilaria,
    c’è una cosa che non capisco…come fai a dire che la tua non è una fame fisiologica se l’unica cosa che dai al tuo corpo è una mela a mezzogiorno e una pesca la sera? Non ti offendere è…non è questo il mio intento ma se c’è una cosa che comincio a capire dopo tanto tempo è che è proprio mangiando solo 2 frutti al giorno che il terzo giorno nn c’e la fai e cominci a spiluccare, anche solo un biscotto e ti sembra come dici tu “di aver rovinato tutto”…non sono qui x propinare consigli salvifici (anzi ne avrei bisogni io!) l’ho fatto e lo faccio ancora anche io, però penso che l’errore non è mangiare altro oltre ai 2 frutti ma stabilire da sole che quei 2 frutti bastano…è chiaro che il corpo poi cerca altro e noi che non vogliamo darglielo spilucchiamo e questo basta a gonfiare un pò la pancia, e come dici tu, anche solo bere un pò d’acqua…E poi sta attenta agli svenimenti, nutrirti solo con lo zucchero della frutta innalza la glicemia di botto, e quando si abbassa crolli…te lo dico perchè succede anche a me. Prova ad aggiungere qualcos’altro all’alimentazione che so, le verdure ti fanno sentire sazia e non dovrebbero venire sensi di colpa. Se il corpo nn si alimenta in modo adeguato è chiaro che poi scatta una fame nervosa oltre a quella nervosa naturale. Non fraintendermi ti prego predico benissimo ma razzolo malissimo.
    Mi dispiace tantissimo per il rapporto con tua madre, anche io sono a pezzi per questo e credimi ti posso capire e il consiglio che ti do e di cercare di non prendere troppo sul serio quelle parole, io penso che queste situazioni facciano stare male anche amici e familiari che a volte non capiscono o si stufano di capire…
    Un abbraccio affettuoso.

  66. Erika dice:

    Oddio Ila….ho letto le tue parole e sto veramente male per te…mi dispiace un casino perchè non è giusto,non è giusto arrendersi e morire così per toccare il fondo del tutto….te lo ripeto pensa a quell’angelo di tua figlia ti prego lei è piccola ,indifesa e se tu non guarisci per lei, la farai crescere priva della tua presenza e del tuo affetto e tu stessa hai detto che non vuoi che sia così perchè anche a te è mancato l’affetto dei tuoi….pensa se dovessi morire sarebbe ancora peggio per lei….e comunque non dare retta a tua madre per favore ,so che no dovrei permettermi,ma una madre che spera che la figlia muoia non è una madre ,ma una carnefice perchè nessuno può sperare la morte del proprio figlio o figlia,malata o no che sia…..no dovrebbe neanche pensarla una cosa del genere…..ti prego fa che queste mie parole un pò ti restino dentro e ti facciano riflettere….è un giudizio insignificante lo so ma è dato con il cuore e con tutto l’affetto che ho….io oggi pure una giornata di merda…stamattina è arrivato mio fratello maggiore,quello di 30anni e sai cosa mi ha detto???:”se non te la fai finita a far soffrire gli altri e fai ammalare mamma io ti pacco di botte.specchiati e guarda che schifo di persona che sei diventata non ti frega più di niente e stai facendo solo soffrire chi ti sta accanto ,genitori e nonni compresi…..”.ti sembra normale che lui dopo tutti i casini che ha combinato e che ancora combina mi viene a rompere le palle e a dirmi ti pacco di botte se fai soffrire gli altri dopo che lui è il primo a creare un sacco di casini???ti giuro ho pinto per tutto il pomeriggio e ce l’ho a morte con quella srtonza di mia madre che per paura di me mi fa venire ad urlare da mio fratello…..non so più che pensare…sempre peggio è e ti giuro non vedo l’ora di togliermi dalle palle…tanto a mio padre glie l’ho detto che se non riesco a superare i debiti e mi bocciano io a scuola non ci torno più……bo…ora ti saluto e ti mando un caloroso abbraccio che ti scaldi un pò…..a presto e mi raccomando scrivi appena puoi….eri…ps un saluto anche a maria…

  67. Deb dice:

    Ciao Valeria, cavolo ho letto le tue parole e avrei potuto scriverle io…. Mi sento così tutti i giorni. Oggi ero contentissima perché da due giorni mangiavo bene, facevo sport ma senza esagerare, cominciavo a sentirmi meno gonfia, e stasera a cena è stato l’inferno. Mi sento obbligata a mandare giù finché non finisco la confezione di dolci e quella di patatine, o di qualsiasi altra cosa. E poi mi sento obbligata a buttare fuori tutto quello schifo, e mi sento in colpa xché oltre ad essere uno spreco x il cibo in sé, è anche uno spreco di soldi x me che vivo da sola e devo mantenermi da sola con uno stipendio da tirocinante… E poi mi sento in colpa verso me stessa, mi accorgo di non volerni più bene, l’autostima è sparita. Ho capito qual è la causa del mio malessere, ma non so come risolverla. Non entro più nei miei vestiti e mi sento uno schifo. Vorrei che qualcuno mi tendesse una mano x aiutarmi a rialzarmi. Un abbraccio a tutte

  68. Valeria dice:

    …A Milano piove, è proprio brutto quand’è così mi passa la voglia di fare qualsiasi cosa ma lunedì ho un’esame e dovrei studiare come una dannata! Invece riesco a pensare solo che mia cugina ha fatto il tiramisù e voglio andare a sfondarmelo! Che tristezza…
    Ieri ho chiesto a mia madre quand’è che ci mettiamo un pò a dieta e mi ha risposto di fare come mi pare e che lei inizia quando vuole lei e non ha bisogno di altri…al chè le ho risposto: “Forse tu non hai bisogno di nessuno ma gli altri magari hanno bisogno di te!” Forse ha capito…e al supermercato non ha comprato schifezze così non le trovo e non me le mangio…a parte i grand soleil che però per me sono innocui perchè mi fanno di uno schifo :)
    Mi sono accorta che quasi tutte abbiamo problemi con i genitori, io è una vita che ci sto male, in realtà non ho mai detto nulla dei miei problemi in modo esplicito…ma se una mangia 4 pomodorini e poco altro per 2 anni e poi la vedi che divora qualsiasi cosa, prende 4 chili tutto d’un botto e rimane nel bagno per un’ora e passa. Le ho chiesto di mandarmi da un dietologo nella speranza che seguire una dieta mi aiuti a recuperare il controllo anche se so bene cosa dovrei e non dovrei mangiare e come e quando…però boh è diverso perchè quando paghi 100 e passa euro e c’è uno che ti controlla magari la segui davvero :) no dai non è solo per questo è che se te la da il dietologo dimagrisci davvero ma magari c’è meno possibilità che scatti l’abbuffata…non so.
    Nina anche io ieri non ho saltato ne pranzo ne cena, anche se so che non è abbastanza perchè tendo sempre a mangiare troppo poco e ho pasticciato solo con un mini bounty e niente voglie di vomitare…Oddio ieri sera quando il mio ragazzo mi ha detto che non prende più la macchina mi è venuto lo sconforto ma era già mezzanotte e avevo troppo sonno :) Ragazze scusate se me la rido ma ormai di piangere mi sono rotta le palle… mi sforzo di non pensarci e cerco di farmi meno problemi ho ventanni sono una bella ragazza e dovrei essere piena di energie e voglia di fare e poi cazzo sono normo-peso è chiaro! Normo-peso vuol dire normale, a posto, perchè diavolo dovrei voler pesare meno se così sono in salute?!!!!! Dai Dai che prima o poi mi autoconvinco :)
    Sarà meglio che vada un pò a studiare altrimenti lunedì mi bocciano, magari più tardi vi faccio sapere com’è andata col tiramisù, se non mi sentite probabilmente è andata male…
    Vi abbraccio

  69. Ilaria dice:

    Ciao a tutte..dopo un altro mezzo svenimento e una crisi nel primo pome..bhe ora stò meglio…sinceramente oggi ho perso il controllo di me stessa, dopo che sono stata male al lavoro sono tornata a casa e ho mangiato 4 bocconi di pesce e sono subito uscita..ma non ce l’ho fatta sono ritornata a casa ho rimesso e poi sono scoppiata a piangere…provavo odio e nervoso per tutte le persone..per tutte quelle ragazze che passeggiano felici mangiando il gelato e parlano sui vestiti da indossare il sabato sera,per tutta la gente che dice che va sempre tutto bene..e sembra che viva su una nuvola..che vive nel materialismo senza mai fermarsi a farsi domande..e poi ho pregato dio di farmi smettere di uccidermi..bhe…poi sono andata a prendere la piccola e come l’ho guardata mi sono sentita meglio..fino stasera che ho mangiato come una cristiana..senza fare stronzate…mi sento un pò in colpa..però chi se ne frega…domani prendo i miei cari lassativi…cmq essere genitori non è facile..io credo che non si agisca mai per far del male al proprio figlio anzi si cerca sempre di fare la cosa giusta..ma non sempre riesce e non sempre i figli capiscono…io non odio i miei genitori..io li amo anche se mi hanno fatto del male..perchè sò che non è stato fatto di proposito..e capisco mia madre esasperata da tutto da me da mio padre dai miei fratelli!la seduta di ieri mi ha aperto gli occhi su molte cose e forse la paura di sentire che dentro di me non c’è solo merda,mi ha provocato questa crisi…perchè l’unica mia paura è quella di guarire…una volta guarita non sarò più al centro della vita dei miei non sarò più la persona unica che sono adesso..e poi guarire=ingrassare NON SMETTERO MAI DI DIRLO…..stasera ho fatto un pò di casini coi discorsi ma io sono cosi..1000 pensieri 1000 modi di essere 1000umori…notte a tutte che vi porti tanti sogni belli…

  70. Deb dice:

    Ciao Ilaria, non sentirti così male, hai ragione! Hai ragione a volere le attenzioni, hai ragione a pensare che non è colpa tua, hai ragione a volere il meglio x la tua bimba. Nessuno ci caga, nessuno capisce cosa stiamo passando, nessuno ci dà una mano se chiediamo aiuto, nessuno avrà mai neanche idea di quello che proviamo. Combatti, combatti x te stessa e x tua figlia, x non farle sentire il freddo che tu hai sentito tanti anni fa…. Un abbraccio forte

  71. Freddie dice:

    Oggi è il mio compleanno,anche quest’anno lo passerò da solo….chiuso nei miei pensieri,nelle mie incertezze che prendono vita ad ogni respiro e non mi danno tregua!E’ sempre pìù difficile rimanere lucidi e controllare le proprie emozioni..
    Vorrei una torta con le candeline,vorrei spegnerle ed esprimere un desiderio..ma l’unico che mi viene in mente è sperare per l’ennesimo giorno di non sentire fame.
    Mi ripeto che dovrò fare qualcosa per uscire da questa situazione ma mi rendo conto che le circostanze non me lo permettono..
    Ho ben presente quando tutto è cominciato ma non ho idea se e quando finirà.
    La mia vita è una routine fatta di 3 semplici gesti…bilancia-specchio e ancora bilancia…la odio ma me la tengo,mi odio ma ho solo me stesso e non posso buttarmi via.
    Perchè sento freddo anche quando fà caldo…non nego l’evidenza e non respingo emozioni che in molti di voi hanno passato ma spesso ho desiderato di addormentarmi e non svegliarmi più.A volte ho come la sensazione di non avere più la forza per lottare,è difficile convivere con questo problema alimentare che grava su me stesso,è difficile farlo se ogni giorno sei circondato da persone che non sanno vedere oltre il loro naso…
    E’ difficile quando devi far vedere che va tutto bene,sempre e comunque,in ogni situazione…se solo imparassero ad osservare i miei occhi e farmi meno male..
    Ho scoperto sul mio corpo che anche un ragazzo può diventare anoressico,ho scoperto cosa vuol dire sentirsi in colpa per aver mangiato o anche solo per averlo pensato…oggi compio 30 anni,ho perso 46 kg in 1 anno e da due cerco invano di mantere un peso che sia per me accettabile….e fose l’autolesionismo che ci stimola ad andare avanti?
    Non ne ho idea ma ora non mi resta che indossare la maschera di circostanza e affrontare un nuovo giorno….Ecco la mia torta di compleanno, servitevene pure ma lasciatemi il tempo di soffiare sulle candeline..

    (spero di non aver fatto casini con la scrittura ma son due giorni che non dormo e le giorante diventano pesanti)

  72. AnnaSara dice:

    Ciao Freddie,
    Il tuo messaggio mi ha commossa per la tristezza infinita di cui è impregnato e che capisco molto bene.
    BUON COMPLEANNO!! Spero che, spegnendo le candeline, tu abbia espresso un desiderio, magari quello di avere la forza di andare avanti lottando per la tua vita.

  73. Valeria dice:

    “spesso ho desiderato di addormentarmi e non svegliarmi più.A volte ho come la sensazione di non avere più la forza per lottare”

    E’ esattamente questa la sensazione di questa mattina…ho sperato di non svegliarmi mai più e da quando mi sono alzata non faccio altro che piangere, nel senso che escono solo le lacrime, piango in silenzio perchè altrimenti dovrei spiegare perchè piango, a chi fa finta di non aver capito, a chi sembra provi gusto nel chiedermelo, a chi continua a comprare schifezze anche se vede che in un’ora sono finite, a chi vedendomi con la faccia e gli occhi gonfissimi ha saputo dirmi solo …alchè io ho risposto …, a chi dopo avermi chiesto cosa avevo e al sentirsi rispondere niente ha fatto esattamente finta che non fosse niente.
    E’ arrivato mio padre…ora asciugo le lacrime e indosso anche io la mia maschera…d’altra parte per i miei problemi non c’è spazio c’è lui con la sua schiena , le sue pillole, la sua pressione, non lo sopporto più il rumore di quella macchinetta tu…tu…tu…vorrei non sentirlo più, vorrei non sentire più niente, vorrei…sì vorrei morire…

  74. Erika dice:

    Ciao raga…anche per me oggi è 1 giornata di merda e posso dire che non essendo andata a scuola oggi mi sono giocata il terzo e quarto debito….mi sa proprio che sarò bocciata ma non me ne frega niente ora come ora….volevo fare tanti tanti auguri di buon compleanno a Freddie e dirgli che le sono vicina ,anzi che mi fa veramente strano sentire che la sua torta di compleanno è una pagina scritta in un sito web e non una torta vera….sei uno dei pochi ragazzi anoressici che hanno scritto in questo sito ed ogni volta che leggo le testimonianze maschili mi dispiace ancora di più perchè non è una cosa di tutti i giorni sentire un ragazzo che combatte con il cibio ,con il corpo e con la gente come fai tu …..e tutte le ragazze ammalate di questo disturbo….comunque niente volevo solo rendervi partecipi della mia crisi di ieri sera…non mi è mai capitato di fare quel macello come ieri .dopo l’ennesimo “no” detto da mio padre perchè gli avevo chiesto dei soldi per comprarmi un vestitino per il matrimonio che avrò domenica e con mia madre che ci avevo già fatto cagnara perchè mi manda a farmi inculare dal mio fratello maggiore per paura di me…sono scoppiata….ho pianto come una disperata ,ne ho pensate di tutti i colori,volevo scappare di casa, volevo tagliarmi volevo uccidermi…..vi giuro non mi è capitato mai di stare così mele e soprattutto non mi è capitato mai di rendermi conto più che mai che nella mia famiglia non frega niente a nessuno di me, e che sono SOLA….sola sola sola…io Erika ora mai dovrei contare solo sulla mia testa ,il mio corpo e la mia anima ,ma peccato che neanche quelli possono più aiutarmi ad andare avanti dato che il mio corpo piano piano si sta indebolendo e degradando,la mia mente pensa di tutto tranne a come andare avanti per stare meglio e la mia anima è talmente ferita ,indifesa,sola e fragile che non può essere sottoposta ad altri stress in più a quelli che già ha…….è vita questa….ieri avrei proprio voluto morire ma questo pensiero è da tanto che ce l’ho in mente e chissà che un giorno non riesca a diventare reale……anche stamattina poi mia madre mi è venuta a rompere le palle perchè voleva che andassi a scuola e altra crisi….pianto a non finire e lei che non capisce un cazzo è andata via e chi si è visto si è visto….ma non vedo l’ora di iniziare a lavorare perchè spero che così la mia mente sia un pò più imepegnata e non pensi sempre e solo a come cercare di non farmi sgamare per vomitare,ad abbuffarmi a scappare dagli altri…..bo raga…era iniziata come un gioco per me questa ricaduta,pensavo sarebbe durata il tempo di qualche vomitata ed invice ci sono ricascata dentro con tutte le scarpe ed ora sarà difficile venirne fuori soprattutto perchè devo combattere da sola……alcuni amici li ho vicini ma se raccontassi loro tutta la verità come succede in questi casi è difficile che lo capiscano anche se sarebbe la seconda volta che andrebbero incontro a tutto questo….perchè sono stata male già per due anni e mezzo prima della ricaduta dopo la ripresa….ora vi saluto che vi avrò sicuramente rotto le pelle…un bacio grande a tutti….spero che prima o poi ci sarà qualcuno che avrà la forza per rialzarsa e che riuscirà a sconfiggere questo mostro cosichè anche gli altri troveranno il coraggi e la forza per farlo….baci.Eri

  75. Arianna dice:

    Ciao, mi chiamo Arianna e ho 23 anni. Io non so perchè sto scrivendo queste parole e non garantisco la piena consapevolezza delle medesime. Da piccola sono sempre stata cicciottella, ho ricevuto critiche da molti bambini e poi durante l’adolescenza ho detto BASTA. Ho provato a fare una dieta o meglio a “tenermi” un pò e il mio intento l’ho raggiunto, l’ho raggiunto eccome. Mi hanno cominciato a dire che ero TROPPO magra. A memoria credo di essere passata dai 60 kg ai 45 in un anno o forse meno. (la mi altezza è 1.64 cm). Poi mi ero spaventata, tantissimo… e mi così mi ero un pò ripresa.
    4 anni fa conobbi un ragazzo di cui mi innamorai moltissimo e da lì inizio un declino pazzesco. Siamo stati insieme due anni e mezzo ed io non ho cominciato a non mangiare più, a vomitare, mi abbuffavo raramente ma erano probabilmente abbuffata soggettive, come in gergo si chiamano… Godevo nel vedermi consumare, mi piacevano le mie ossa anche se ho mantenuto sempre livelli di accettabilità. Adesso, mi trovo qui. Peso più che nella norma 53kg, il mio problema è che la mia ossessione non mi ha mai abbandonata. Faccio continui check del corpo: mi peso più di una volta al giorno, mi guardo costantemente allo specchio, mi tocco per verificare eventuali miei cambiamenti… Però ho scoperto un nuovo pensiero e non so se giudicare il seguente positivo oppure sempre un’ ossessione riconducibile al disturbo originario. Non voglio vedere le mie ossa, non mi piacciono più, non voglio un ventre piatto, voglio stare bene, non mi voglio pesare tutti i giorni, non ha senso, non voglio non mangiare più la pasta, in fondo mi piace, non voglio essere scheletrica io voglio essere bella, ma di quelle bellezze sane, pulite, semplici. Basta maschere, basta pensieri, basta sofferenza.
    L’unica cosa che mi frena talvolta è che i miei genitori nel periodo in cui sono stata male mi hanno sempre spinta a mangiare mai hanno cercato di capirne il motivo… Ora per loro salvo alcune incomprensibili restrizioni sto bene. Ma forse per molti; il problema che per tanti, per voi, per noi è una PATOLOGIA, invece è un CAPRICCIO. Ma purtroppo non è così. Non siamo più liberi di scegliere, la nostra non è libertà. Libero è chi fa uno sciopero della fame per ottenere dei diritti, dei riconoscimenti ma il giorno dopo torna a mangiare, noi dopo che abbiamo iniziato la nostra dieta, non siamo più stati liberi. Ma, credo in fondo al cuore che come dice Branduardi…. Si può fare….
    Un abbraccio a tutti voi…
    Arianna.
    PS scusate eventuali errori, non ho tempo di rileggere…

  76. Nina dice:

    Ragazze sarà il tempo di merda sara’la tensione che si respira in casa sara’non so che diavolo sara’ma io non vedo l’ora ke i miei escano per prendere un po’di schifezze da mangiare,portarmele in camera e mangiare mangiare mangiare…gia penso ke godro’come una matta,mi calmero’,mi plachero’…e penso anche che non pensero’a nulla,a nessuno dei miei problei…penso anche che è una FACILE E ILLUSORIA VIA DI FUGA,MA IO OGGI NE HO ASSOLUTO BISOGNO.
    TUTTO QUA.
    vi lascio con la speranza di aggiornarvi e non spaventarvi sui prossimi dati.

  77. Nina dice:

    Sono le 17:12 e ho fatto fuori :
    1 dolcetto;
    1 pizzetta rossa;
    mezza confezione di kellogs special k ;
    1 yogurt ;
    1 bicchiere di caffelatte freddo;
    1 confezione intera di grancereale.

    e ancora vorrei continuare.
    intanto mia madre e mia sorella sono di la a parlare e chiarire mentre io mi ingurgito di roba…
    eppure non so come ho fatto a portare in camera il cibo senza darenell’occhio!!!!ma di questo neanche mi meraviglio piu visto che sono diventata esperta nell’arte di rubare e nascondere cibo…
    ora vi lascio,devi stendermi a letto altrimenti svengo…

    baci

  78. Freddie dice:

    Piove!!
    …e non sento altro…ho letto le vostre parole sussurrate al vento…
    Tutto si è fatto più tranquillo,ora tutto intorno a me sembra andare al rallentatore!Credevo di non avere più lacrime da versare ma mi basta chiudere gli occhi per mettermi a piangre….denti stretti e pugni chiusi,carico di rabbia, un pianto soffocato, un nodo in gola e lo sguardo severo riflesso nello specchio..
    Il trucco si scioglie e mi macchia le guance,come vorrei che ogni riga fosse il risultato della mia sofferenza,il mio viso sarebbe una maschera nera,un monito per gli altri.
    La mia giornata è stata una sinfonia di se e di ma…di forse e di perchè…ho sorriso a chi mi ha cercato con lo sguardo ma con la mente ero altrove e mentre le persone mi parlavano,io non ero che l’ombra di me stesso…ero assente e scrutavo il mio corpo alla ricerca di una stupida conferma!
    Non ho avuto la torta e mi sono sentito a disagio in mezzo alla mia famiglia,mi sono rassegnato,non ho mai chiesto nulla ma oggi ho fatto loro un grande favore,se mai arriverà il giorno in cui qualcuno dovra pagare per
    gli errori propri o altrui,quello sarò io…Non avranno il peso di chiedersi PERCHE’ ?…è così che mi vedete,è così che mi volete,forte ed impassibile.
    Se potessi togliermi la maschera la spaccherei in mille pezzi e gli direi “Forza,ora provate ad aggiustarla……non potete!non si può aggiustare qualcosa che si è rotto”…..
    Non temo la morte,ne sono affascinato e spesse volte mi è sembrato di sentirne il sapore…Valeria ti sono vicino ed è come se allungassi le mie mani per scostarti i capelli e guardarti negli occhi mentre ti dico che ho provato a morire ma non ci sono riuscito,ci sono andato vicino,talmente vicino che è solo grazie a chi mi ha salvato se sono qui ma è grazie a questo che sento così bene il tuo dolore,non c’è dubbio,qualcuno di noi prima o poi lo farà,tu,io,erika,chi può dirlo?Dalle mie esperienze negative ho capito una cosa..”se domani dovessi uccidermi,negli istanti prima,non starei male per la consapevolezza di essere giunto alla fine ma soffrirei per tutte quelle persone che mi vogliono bene e che non si meritano un dolore simile…ognuno di noi,quando si trova davanti ad un bivio,è arteficie del proprio destino ma è grazie agli sbagli che ho capito quanto è preziosa la mia vita…anche se ogni giorno vado a letto con la morte,quella che porto nel cuore,quella che porto nel fisico e nella mente….lo so,è un controsenso ma c’è forse qualcosa che sia giusto?
    Non c’è comprensione per i nostri problemi ma noi dobbiamo sempre prodigarci per il bene altrui,se io ho un problema è solo un capriccio (Parole più che giuste Arianna)se invece lo hanno gli altri…Sissignore eccomi pronto sull’attenti!!!
    Ma veramente è vita questa?In cuor mio spero che ognuna di voi possa immagazzinare quanta più voglia di vivere riesca perchè non è giusto che ragazze di 13 -20 0 30 anni smettano di sognare un futuro perchè non c’è posto per loro accanto agli altri…..
    Non è bello essere scrutati,non è bello essere il pazionete n°°10….ma quando tenti il suicidio le prime persone che vedi sono loro….ti guardano come se fossi un extraterrestre,ti guardano come se fossi dentro una campana di vetro…. ma quando si voltano cosa fanno? “Ah chi era quello ?….si il numero 10,quello che si è ingoiato tutte quelle pillole….”
    Siamo minuscoli puntini in un foglio bianco,talmente piccoli che nessuno ci vede…

    Un aneddoto….Mia sorella andava dallo psicologo,per parlare perchè l’aiutava,aveva tic e soffriva un pò di ansia….io con il mio problema me ne stavo in un angolo senza chiedere nulla a nessuno ma cosa mi sono sentito dire???
    Che me ne fregavo di mia sorella e che dovevo smetterla di dimagrire perchè se stavo male,chi doveva correre erano loro”………..GRAZIE!!!!
    Buona serata a tutte………

  79. Freddie dice:

    …ho dimenticato di ringraziarvi per gli auguri…my apologies!!!

  80. Valeria dice:

    Ore 19.48
    Ora va meglio, ora non ho più voglia di morire…ma la voglia di vivere non è a mille :)
    Ho tenuto il muso fino alle 15.00 lo so nn duro molto, non sono molto brava, e quando mio fratello mi ha detto “vai a mangiare i tuoi cerealini vicino al criceto” non è stato affatto bello, sono scappata via in camera perchè non vedessero quanto mi faceva male. Non c’e l’ho con lui, non c’e l’ho con nessuno, non posso prendermela con nessuno…se non con me stessa…
    Comunque per cancellare la pessima mattinata mi sono buttata sullo studio…meglio così ho fatto un ripassone e forse lunedì non mi bocciano.
    Alle 15.00 viene mia madre, mi dice che va da mia zia…al pensiero di rimanere a casa tutto il pomeriggio mi viene l’angoscia così mollo i libri e decido di uscire anche io, anche se ho smesso di tenere il muso…d’altronde c’è chi mi ha insegnato bene a fare finta di niente…
    Da mia zia c’era Matteino, un bimbo di 2 anni e mezzo che mia cugina cura e che forse tengo io a luglio. Ho giocato con lui tutto il pomeriggio: abbiamo visto il giardino, le rose, le fragole abbiamo innaffiato tutto il giardino (dove c’è già un’impianto che annaffia)…gli ho dato i “bicotti co late” :)
    Quella capoccetta bionda mia ha fatto davvero passare dei bei momenti, quasi non sembrava che fosse la stessa giornata di stammattina, mentre diceva a tutti quanti “brutta” (sia maschi che femmine) alla fine mi guarda, sorride e fa “tu bella”…è una cagata ma mi ha riempito di gioia!
    Alle 18.00 viene a prenderlo la mamma, una gran bella ragazza con dei lunghi capelli neri, veramente bella…alta e snella ma con tutte le forme al posto giusto. A una certa mia zia tira fuori il gelato, e io adoro il gelato, poi era artigianale e fatto proprio in casa con la macchinetta…Le dico di farmi una tazzina piccola, specificando da caffè…mi guarda un pò storto ma me la fa. Io e Matteo abbiamo mangiato il gelato…cioè lui ha fatto la pappetta, lo ha riempito di zucchero e quando gli ho chiesto se era buono mi ha gaurdata ha riso e poi fa “no” :)
    Il gelato è ancora in pancia, nel senso che non ho combinato nulla, e non mi sento di farlo, si vede che dopo ieri cerco di regolarmi…tanto di illusioni non me ne faccio è sempre così 2 giorni sì e uno no…
    Però è strano come a volte basti davvero poco per stare bene e farti dimenticare tutto…peccato che non si dimentichi tutto per sempre.

  81. Freddie dice:

    Hai ragione,il sorriso di un bambino,la dolcezza che porta con sè cancella in un colpo solo i momenti bui della giornata…In questo momento non c’è cosa che mi rende più felice…l’unica cosa ad essere sincero..
    Quando vado a trovare la mia ex ragazza che ora ha un figlio di 1 anno lo faccio spesso giocare e vederlo allungare le manine per cercarmi o per salutarmi mi riempie gli occhi di lacrime di gioia….

  82. Marla dice:

    è notte fonda,ho appena finito di lavorare al ristorante e dopo una grande abbuffata tra un piatto messo ed uno tolto,sono andata a vomitare.Ormai sono ben 6 anni che faccio questo,tra alti e bassi.I motivi?Bhe,ne sono tanti e la cosa più brutta è essere cosciente della gran cazzata che si fa e nel vedere passare gli anni buttati così, tra un gabinetto e l’altro.
    Il passato da ballerina mi ha lasciato l’idea di un fisico sempre asciutto e sottopeso,la morte di un padre a cui ero legatissima avvenuta troppo presto(avevo solo 18 anni ed ora ne ho 22) ha confermato le mie incertezze e le mie paure,un madre immersa nei vari problemi(disoccupata,tra un uomo e l’altro,con casa in vendita..) mi rende la risalita più difficile e ripida…
    Poi però qualcosa in me è cambiato:era arrivata la realizzazione di un problema:quello che facevo(e faccio) non è normale.
    Da circa un anno mi segue una nutrizionistaa…ma per il momento ancora l’idea di una alimentazione equilibrata mi rende nervosa.Da circa 8 mesi vado da uno psichiatra,ma i risultati sono ancora lontani.Magari se prima lo facevo tutti i giorni più volte al giorno,ora posso alternare i giorni,o stare addirittura(già,ADDIRITTURA) tre giorni senza fare niente…
    Eppure a vedermi non si direbbe che io abbia questo problema:sono una bella regazza,alta 1.70 e peso 55 Kg,lavoro,studio all’università,ho girato l’europa dai 17 ai 20 anni,sono fidanzata…insomma,cosa mi amnca?Eppure mi sento vuota,vuota e sola,anche perchè penso a tuuta quella gente che muore di fame…ed io che ne abuso del cibo per poi rigettarlo nelle fogne…mi fa tristezza,e mi faccio pena…
    Sono sulla buona strada o no?Ne uscirò o no?Per il momento vado a nanna,e mi auguro che domani sia un nuovo giorno…anche se so…

  83. Tiziana dice:

    Ragazze ho letto alcuni dei vostri testi… mi sembrate tutte ragazze “normali” e probabilmente normale giudicano anche me le persone che mi conoscono. In realta sono 4 anni che io proprio normale non mi sento… ci sono giorni in cui temo di essere pazza, esco da lavoro vado al suoermercato e mi carico di gelato e dolci come la coppa bianca o formaggi cremosi e mi abbuffo fino a stare male e a vomitare tutto.. e sapete perchè compro questa roba perche so di vomitarla meglio…certo riesco a passare magari anche due settimane o a volte addirittura quasi un mese senza farlo e poi mi ripeto per tre quattro giorni di fila anche due tre volte nello stesso giorno. ma vi rendete conto? siamo consapevoli di quanto questo non ci faccia bene e sia solo un modo per punire noi stesse ma non riusciamo a smettere!! io ho 27 anni e sono un MEDICO……………….!!!!!!!!! ebbene si e mi vergogno come un cane …….mi vergogno anche di andare da qualcuno a chiedere aiuto….che farò?troverò la forza di guarire di rivolgermi a qualcuno qui nella mia città con il rischio che si sappia::: penso che alla fine tutto quello che ho sia una grande FAME DI AMORE. TITTI

  84. Tiziana dice:

    Mi sono dimenticata….Emanuela hai ragione sarebbe cello aiutarsi anche nella vita di tutti i giorni … io vivo in emilia romagna … e mi farebbe piacere considerarvi tutte come nuove amiche … un saluto a Freddie e buon compleanno anche da parte mia!!!! baci

  85. Freddie dice:

    E’ strano ritrovarmi a condividere con voi le mie emozioni,i miei pensieri e le mie paure ma credo sia un modo per sentirmi meno solo…non che non abbia amici ma nessuno di loro sarebbe in grado di capire quello che esprimo con le parole senza per questo giudicarmi frettolosamente….come biasimarli del resto,la paura e l’ignoranza portano inevitabilmente ad allontarsi …
    Oggi sono stanchissimo,mi sono svegliato presto e non sono più riuscito a prendere sonno…vorrei chiudere gli occhi ed addormentarmi serenamente ma sono agitato ed inquieto,credo sia il 5 giorno di digiuno,purtroppo o per fortuna non riesco a vomitare quando mangio quindi cerco di farlo il meno possibile.
    Ho due Yogurt nel frigo…il resto è vuoto,non amo la mia reazione ma solo il pensiero di averlo mi fa stare male,ho paura che per l’ennesima volta se lo mangio mi si apre lo stomaco e mi viene troppa fame….come resistere!!!!
    Ci vuole tanta forza di volontà,in qualche modo ci devo riuscire.
    Ieri mi sono auto regalato per il compleanno un paio di jeans e una camicia,attillati così da dover perdere 2 o 3 km per farmeli andare bene..
    Non voglio scrivere troppo e annoiare,grazie Tiziana per gli auguri,sorrido pensando a come sarebbe stato bello mangiare una torta insieme a voi seduti ad una tavola,senza pensare a quante calorie stiamo dando al nostro corpo.
    Ora ascolto un pò di musica cercando di placare la FAME D’AMORE.(Cit.)

  86. NINA dice:

    oggi è il 7 giugno e oggi si parte per l’emilia romagna ragazzi e ragazze….
    sono nervosissima,e pensate che a questa emozione si aggiunge anche il senso di colpa per essermi abbuffata ieri e nn aver ancora buttato via nulla…
    ricordo che il 9 giugno avro’il colloquio in clinica,vicino Parma e,voglio o no, tra un po’devo andare a preparare la valigia in caso dovessi rimanere in cura li’…..sono molto giu di morale e spero solo di trovare li in clinica uno spiraglio di speranza,lo spero con tutto il cuore e prego Dio che non sia l’ennesimo sbaglio almeno questa volta perchè sono stanca di questa situazione e stanca di far soffrire i miei genitori,che sanno tutto(mia madre piu di tutti).lo so che non c lfanno piu avedermi cosi’,a volte cosi’eufrica e a volte cosi’spenta e triste…so che in fondo mia madre non riesce a spiegarselo ma io piu di quello che ho fatto e detto non posso.mi ccompagneranno loro a Parma e questo mi fa sentire piu tranquilla ma sono sempre agitata.
    AUGURI A FREDDIE ANCHE SE IN RITARDO!
    freddie anch io il 10 giugno compio gli anni:21.
    il tema cibo per me oggi è intoccabile e spero di riuscire a sedermi a tavola coi miei anch se guardando il cibo oggi a tavola provero’ribrezzo e saro’tentata a non mangiare,ma mi sforzero’.
    oddio devo anche pesarmi stamattina!!!
    ma prima devo andare in bagno porco cavolo speriamo bene…
    VOGLIO GUARIRE,NON VOGLIO MORIRE.
    VOGLIO GUARIRE PER ME,SOLO PER ME.PER NESSUN ALTRO.
    EGOISTA MA IN QUESTI CASI è BENE CHE LO SIA.
    VI ABBRACCIO E SCRIVETE VISTO KE OGGI HO LA CONNESSIONE TUTTO IL GIORNO.LEGGERE NUOVI COMMENTI MI FA DISTRARRE E ANCHE SCRIVERE MI AIUTA.
    GRAZIE.

  87. NINA dice:

    PER QUALSIASI COSA IO CI SONO.
    PER TUTTI.
    L’UNIONE FA’LA FORZA RICORATE!!
    …E BUONGIORNO A TUTTI

  88. Freddie dice:

    Ciao Nina (Grazie per gli auguri)non ti invidio il fatto di doverti sedere a tavola con i tuoi genitori,gli sguardi,la situazione particolare,il fatto che sanno…..solo il pensiero mi toglie il fiato…Sono 3 anni che ho declinato tutti gli inviti a pranzo e a cena…fortunatamente vivo solo e non devo rendere conto a nessuno se non mangio…non devo preoccuparmi del giudizio degli altri…
    Sono sotto le coperte in questo momento…stavo per addormentarmi con la musica in sottofondo ma ho troppo freddo e continuo a rigirarmi per cercare un pò di calore…
    Spero che la strada che stai percorrendo ti possa portare a dei risultati positivi,spero possa tornarti la gioia di vivere….chissà,un domani potresti essere d’aiuto a noi.
    Quante bugie ho detto…
    Quante volte ho annuito…
    Troppo spesso dicevo che avevo mangiato e pur sapendo di farmi del male ho conrinuato imperterrito lungo quella strada…forse non mi voglio bene abbastanza!!
    Chiunque ci sia,buona giornata,un abbraccio forte…

    PS:Nina spero di ricordarmi di farti gli auguri…..vorrei io avere la tua età.

  89. deb dice:

    Ciao a tutti, oggi è il mio compleanno, così colgo l’occasione per fare gli auguri (in ritardo) a Freddie e (in anticipo) a Nina. Giugno è un mese bellissimo, mi mette sempre di buon umore, c’è tanta luce, le giornate sono lunghe, comincia l’estate… E oggi voglio farmi un regalo: dopo giorni di digiuno assoluto, oggi voglio regalarmi una giornata normale! Ho fatto colazione al bar, caffè brioche e spremuta, andrò a pranzo da mio papà e poi ho una cena con tutti gli amici. Mangerò per il piacere di farlo, anche se solo per un giorno, senza preoccuparmi di come e quanto. Starò in giro tutto il giorno, non chiusa a casa da sola dove poi mi viene voglia di andare in bagno a buttare fuori tutto. Mi godrò la giornata, e per 24 ore fanculo tutto, almeno oggi non voglio stare male, magari è il primo passo per uscirne, no? Un abbraccio grande a tutti!

  90. Valeria dice:

    Stammattina mi sono fatta la doccia…era una settimana che non mi lavavo (si faccio schifo!) è incredibile quanto mi sento bene, è come se l’acqua avesse portato via tutti i miei peccati, tutte le mie cattiverie e i brutti pensieri…
    Mi sono messa anche uan gonnellina di jeans…suvvia che in fondo non sono tanto male, anzi…ora capisco perchè il mio ragazzo dice che sono gnocca! :)
    A parte questo…sono in attesa, mio padre è andato a vedere una macchinina usata, la vecchia si è rotta, e siccome era palese che era arrivata alla fine della sua vita utile l’hanno portata allo sfasciacarrozze. Lancia y elefantino colore argento metallizzato (era meglio scura ma fa niente) del 2001 con tutti i cazzi e controcazzi = 2400 Euro, ora una persona normale la prenderebbe ma mio padre trova difetti in ogni cosa e persona! Non mi faccio illusioni, però attendo…
    Beati voi che oggi avete da festeggiare (auguri a tutti!) e la giornata è bella organizzata x evitare momenti di noia…io passerò la giornata a studiare: il mio esame si avvicina e io mi cago sotto!
    Boh magari un giretto da qualche parte…con la macchina nuova:)

  91. Marla dice:

    Ieri per caso ho trovato questo blog,e forse è stato un segno!Ieri sera prima di addormentarmi ho pregato,pregato per avere un aiuto,ed eccolo qua!Siete voi,voi che capite ogni mia paura,ogni mio dubbio,ogni mia titurbanza.Voi che capite ed ascoltate senza giudicare,ma anzi dando coraggio e forza.Oggi è brutto tempo,ma per me ci sono tanti raggi di sole e siete voi!Scrivere mi da un aiuto enorme,e scrivere mi risulta facile e scorrevole,quasi come quando parlo in seduta.
    Io vi faccio un augurio,quello di poter finalmente trovare la serenità,la felicità,la gioia di vivere.Se ci pensate bene si vive una sola volta ed allora perchè non godere di ogni attimo,secondo,momento di lei,lei chè ci accompagnerà fino alla fine,con le sue gioie e dolori,ma in fondo è giusto che sia così,se no poi i momenti belli non hanno valore senza quelli brutti!
    Tiziana non avere paura a chiedere aiuto,non vi è motivo.è perche sei un medico?e allora?In primis sei una persona,una donna che ha bisogno di qualcuno che l’aiuti in questo percorso, ed è questo che conta!!
    Auguri Deb,e ricorda di spegnere le candeline che porta bene ed esprimi il desiderio che chissà magari si avvera!:-)
    Bene ora vado che è tardi è la giornata deve iniziare…senza colazione o pranzo,ma almeno senza abbuffata!e magari un bel frappè al cocco me lo concedo va,oggi è sabato!!!!A presto

  92. NINA dice:

    schifo,senso di colpa,inadeguatezza,seno di nausea,mal di stomaco,gonfiore,ribrezzo,tristezza,nessuna voglia di reagire,nessuna voglia di sorridere,nessuna voglia di parlare,tutto e niente.
    mi chiedo:PERCHè PROPRIO IO??
    Mi sono abbuffata a pranzo vi rendete conto???
    oddio ora come affrontero’il viaggio???
    noooooooooooooooooooooooo…sono una cogliona!!!!!!!!!!!!
    ma perchè cazzo devo sfogare tutto sul cibo!!!!
    PERCHè?????
    SONO STANCA.
    SI SCENDE SEMPRE DI PIU’….

  93. NINA dice:

    COSA DAREI IN QUESTO MOMENTO PER ANDARE A VOMITARE MA LA CASA è PIENA DI GENTE E IL BAGNO SEMPRE OCCUPATO DA QUELLA CRETINA DI MI SORELLA CE CONTINUA A SPECCHIARSI GRRRRRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    MI FACCI SCHIFO SCHIFO OGGI NON SOPPORTO NESSUNO
    PREGO SOLO DIO CHE MI DIA LA FORZA PER AFFRONTARE QUESTA GIORNATA SOLE VA VIA GIORNO VA VIA ANDATE TUTTI VIAAAAA……..
    AIUTO.ecco cosa diavolo mi fa dire la malattia.questa sporca e lurida malattia.
    AIUTO.
    NON SONO IN ME.

  94. Valeria dice:

    Nina cerca di calmarti…ti sei abbuffata nel senso che sei sul punto di vomitare o è il gonfiore che viene quando si mangia un pò di più del normale?
    caso 1 : dì che devono uscire dal bagno perchè tu hai bisogno di depilarti le gambe e non vuoi partire senza averlo fatto, non riuscirai a liberarti di tutto ma almeno ti si sgonfia la pancia e non hai la tachicardia.
    caso 2 : prendi un digestivo, fatti una tisana calmante e pensa che dormirai per tutto il tempo del viaggio.
    Ti capisco tantissimo ti assicuro, non sai quante volte mi è capitato…

  95. NINA dice:

    non ho fatto nessuna delle due cose,la prima perchè mi sono promessa di non farlo……
    comunque grazie per il sostegno.
    mi sono calmata un po’.
    e grazie per la comprensione.
    dormiro’in macchina con la speranza che all’autogrill non faccia il pieno di gelati e schifezze.tanto ora la mia giornata è andata.
    bacio

  96. Valeria dice:

    Ecco…come volevasi dimostrare…mio padre ha visto la macchina: non va bene perchè la tappezzeria è strappata. Ma porco cane quella di prima era tutta scassata e l’abbiamo tenuta per 10 anni ora questa ha la tappezzeria scassata e non va bene…che merda!
    Era incominciata bene, ma penso che finirà male!
    Ora sono tutti giù a vedere la moto nuova che mio padre ha regalato a mio fratello: una monster rossa pagata non so quanti soldi (ricordo che l’anno scorso gli ha regalato anche un pulmino wolkswagen degli anni 60). Ma per una cazzo di macchina no è!…E preciso che non è una macchina x me, ma una macchina x la famiglia, x andare a fare la spesa o per andare al pronto soccorso se qualcuno sta male!…ancora merda!
    Saputa la bella notizia mi prendo 2 fettine d’anguria e mi alzo da tavola…se rimango lì finisce che comincio a divorare anche i mozzichi di pane mentre piango! Cerco qualcuno con cui sfogarmi…il mio ragazzo che dice di capirmi meglio di chiunque altro…ma dopo 2 messaggi e averlo cercato su mns non si fa sentire se non quando alla fine mi scrive che io mi incazzo x tutto e che me la prendo con lui, e forse ha anche ragione…che merda per al terza volta!
    Cazzo va tutto storto non reisco a stare serena per 2 giorni di fila, non c’è uno stronzo con cui parlare e che mi consoli e merda per l’ennesima volta…non posso prendermela con nessuno perchè se sto in questa situazione di ansia e nervosismo per ogni cazzata è solo x questa cazzo di malattia che è solo colpa mia!

  97. Freddie dice:

    Mi sono svegliato in questo momento……Tanti Auguri Deb,quanti gemellini!!!
    Ho mal di testa,i piercing mi fanno male ma la cosa peggiore è che sono scazzatissimo,odio svegliarmi così,mai nessuno con cui parlare,mai nessuno che mi dice “oh Freddie mi sei mancato” “Freddie buongiorno,oggi è una bellissima giornata,facciamo qualcosa insieme”…No,solo im mio gatto che gratta la porta per dirmi di dargli da mangiare,a volte mi chiedo cosa pensi di me…Non è possibile,credevo fosse domenica,vorrei riaddormentarmi e svegarmi tra un mese,non ce la faccio oggi a trovare la forza per sorridere….ma cazzo perchè devo piangere?Che nervoso,che vita di merda!!Scusatemi per il linguaggio…beh buon sabato sera!!

  98. Tiziana dice:

    Nina prima di tutto in bocca al lupo per l’inizio della terapia vedrai è già un primo passo e un po’ vorrei essere al tuo posto hai cmq dei genitori che si preoccupano di te e che vogliono aiutarti prendendoti sul serio…(se ti portano a parma) .. i miei fanno finta di non saoere tanta volte eppure sanno .sono lontani e mai che mi chiedono come va con il vomito ?lo fai ancora?spesso? almeno fai dei controlli per vedere se è tutto a posto. no zero…si parla di altro al telefono(io vivo per conto mio) . scusa nina se mi sono dilungata , seconda cosa hai fatto bene cosa sarà tenere una volta anche un’abbuffata.. fa niente ragazze… domani ci alzeremo un pò più gonfie ma avremo evitato uno stress enorme per il nostro organismo… magari i giorni successivi ci limiteremo un pò… sarebbe bello vederla così e riuscire a farlo sempre.. invece no le persone con il nostro problema,non me lo toglie nessuno dalla testa, sono più semsibili di altre …siete tante piccole fatine buone e vorrei vedervi felici ragazze..vi porto nel cuore. Marla hai ragione ti ringrazio è bello sapere di essere ascoltata ..ti senti meno sola.. per il momento sto cercando di controllare gli attacchi con la mente con la ragione con la stima che so di avere in me stessa ma che ogni tanto si nasconde nell’insicurezza..mi sono promessa però di trovare qualcuno a cui chiedere aiuto se riprendo a farlo con frequenza. baci vi farò sapere

  99. Tiziana dice:

    “Oh freddie mi sei mancato”…forse ti sembrerà un pò strano detto da una persona che non conosci ma è per farti capire che le persone non sono tutte uguali magari non hai avuto la fortuna di incontrare quelle che dicono queste frasi ma ce ne sono e allora stasera te la dico io … sorridi .. anche solo per il fatto che si mettono in moto più moscoli e si bruciano quindi più calorie…scherzo .. ma sorridi perchè se so che lo fai anche per un paio di secondi fai felice me! baci

  100. Freddie dice:

    Un sorriso sei riuscita a strapparmelo….più che altro per il tentativo non troppo velato di far finta di esserti mancato!!! :0)

    Mi sono sppena fatto una bella doccia rigenerante e nonostante abbia dormito moltissimo sono senza forze,vorrei uscire a fare due passi….avete presente quella sensazione che si prova camminando con qualcuno accanto?chiudere gli occhi per un istante e sentire la sua mano nella tua….infonde tranquillità…ecco non ho voglia di camminare tutto solo!!
    Ora sono qui davanti al pc…non so che fare,dovrei mangiarmi uno yogurt e sentirmi in colpa?dovrei guardarmi un film?In verità potrei uscire,divertirmi e fregarmente di tutti i problemi ma proprio non ci riesco.
    Vorrei tornare a quando ero felice,ne ho disperatamente bisogno,invece devo continuare a far finta che va tutto schifosamente bene…e dura ma non capisco perchè dall’esterno tutti mi vedono come se non avessi bisogno di niente.

  101. Valeria dice:

    Ore 20. 38
    Pensavo che mi sarei avventata su tutto quello che che c’era di commestibile…invece ero talmente incazzata e avevo latesta talmente piena che non sono riuscita a riempire anche lo stomaco…
    La sfuriata fatta da me stessa a me stessa da sola sul letto ha funzionato, ho pianto come una cretina, vaneggiando insulti nell’aria, ho cercato inutilmente di dormire: riuscivo a placarmi x qualche minuto ma poi qualche pensiero veniva a galla e ricominciavo a piangere…
    A una certa mi accorgo di essere sola a casa, vado sul balcone…si stava alzando un vento pauroso…ero scalza sul balcone e stavo lì come una scema a prendermi tutta il vento in faccia…era una bella sensazione come se quel vento potessse portare via tutto e tutti…tutti e tutto quello che mi fa del male (me stessa compresa)…un tuono fortissimo…comincia a piovere, ho pensato fosse la mia tempesta, la natura che sputava fuori tutto il mio dolore.
    Vado in cucina e frugo nel freezer, ecco lo sapevo ancora bounty e mars! Io la odio lo fa apposta, le ho detto 10.000 volte di non comprarli e se la giustificazione che erano per lei poteva valere, ora che dice di essere a dieta x chi sono quelli?, x rovinare me?!E sì non c’è altra spiegazione sono x guardarmi negli occhi senza riconoscere il mio male, o sono per canticchiare e godere del mio male mentre pulisce i miei residui di vomito sul cesso? Volevo, volevo davvero mangiarmeli tutti e poi andare a sboccare…ma non l’ho fatto, anzi ho aperto tutte le confezioni e ho disciolto tutto ben bene sotto l’acqua calda…e come godevo a vedere quella robaccia sciogliersi e finire nel lavandino e non nel mio stomaco!
    Oggi non l’ho fatto perchè non voglio dare a nessuno la soddisfazione di vedermi così debole, non voglio più aver bisogno dell’aiuto di altri e sentirmelo negare tutte le volte, se nessuno c’è per me neanche io non ci sarò x loro, volete lasciarmi sola, e va bene imparerò a stare da sola, anzi riimparerò perchè una volta sapevo farlo benissimo, non so come riuscivo a saltare anche natale e pasqua perche volevo stare sola! E stavo bene, cavolo se stavo bene.
    Ascolterò solo chi mi è sempre stato vicino e chi si è accorto del problema perchè mi conosce e mi vuole bene davvero, e che tante volte è stato l’unico con cui ho finito sempre per prendermela, ingiustamente.
    Mi basto da sola, conto solo io, io voglio stare meglio per me, perchè se qualcuno una vita me la data io voglio viverla veramente…voglio sentirmi viva!
    Auguri a Nina, la tua è stata una decisione difficile e al contrario della sottoscritta hai coraggio da vendere!
    Per Freddie, per favore mangiati quello yogurt e non sentirti in colpa, ti assicuro che non succederà niente e ricordati che gli altri non contano, in realtà sappiamo quello di cui abbiamo bisogno e siamo noi a dover reagire o almeno a provarci perchè se non lo facciamo allora avrà vinto lei e tutte le cose belle della vita (perchè ci sono!) le porterà via lei.
    Buon sabato sera a tutti, anche a me che invece di uscire e divertirmi lo passerò su questi benedetti libri!

  102. Freddie dice:

    Da quando mi sono svegliato non faccio altro che pensare allo Yougurt..ho fame!!
    Non lo voglio mangiare…anzi vorrei ma mi impongo di non farlo…dovrei ingoiare 10 schifose pastiglie per bruciare i grassi ma ho la nausea e faccio fatica a mandarle giù…

    Sai che mi hai fatto venire in mente quando mi venivano le crisi assurde di fame…andavo al supemermercato e compravo ogni cosa che potesse appagaremi in quel momento ma come un coglione,una volta a casa mi guardavo allo specchio e mi incazzavo con me stesso,mi ripetevo che mi facevo schifo,che ero grasso e che non dovevo azzardarmi a mettere in bocca nulla di quello che avevo comprato,allora correvo in frigo e buttavo via tutto….così finivano nello scarico del cesso 50 euro di spesa…cosa che succede anche ora ma ho imparato a spendere di meno per non sprecare inutilmente cibo…
    A volte penso alla frase che mi dice la mia ex ragazza…”Hai bisogno di qualcuno che ti voglia bene e ti dia motivo di alzarti la mattina con il sorriso sulle labbra”

    Forse è vero…forse le persone che hanno il nostro problema tendono a circondarsi di altre persone che non comprendono il nostro stato d’animo e reagiscono nel modo sbagliato provocandoci più dolore che altro!!
    Oppure siamo noi che non riusciamo a vedere altri colori se non il nero della nostra vita…Ci rifletterò.

    Se qualcuno ha voglia di parlare io ci sono…un altro sabato in casa!

  103. Nina dice:

    Freddie!!!!!!!
    ma mangiati lo yogurt dai!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    dai che hai bisogno di forza se no come fai a sorridere e camminare?????????
    comunque anche io sono a casa stasera..vabbè ormai ci ho fatto l’abitudine.
    Ritornando al tuo discorsoio pens che siamo noi che abbiamo questa malattia a vedere tutto negativo e tutto neo,anche una parola buttata cosi’ci ferisce,non perchè siamo noi trippo deboli o sensibili,ma è perchè questa malattia ci toglie forze e vitalita’ e ci debilita capite??”!!!
    ne sono sicura (perlomeno nel mio caso)e me ne accorgo perchè quando sto un po’meglio e combatto le abbuffate vedo le cose per come sono,vdo il modoche ci circonda con tutte le sue sfumature,e non solo banco o nero!!!!
    e poi ricorda fredie ke il non nutrire il corpo non da’ll’organismo cio che gli serve,gli manca il carburante!e cosi’anche questo contribuisce a vedere con piu nervosismo e sensibilita’…
    freddie,tu vali,e anche se sei un piccolo punto nell’universo non conta.siamo tutti puntini!!!
    la vita è dura,durissima a volte,e t lo dico perchè oggi ne ho passate di tutti i colori,ma vale l pena combattere,i lo sto facendo e lo voglio fare solo e soltanto per ME.
    e so che SOLO GUARENDO POSSO BENEFICIARE DELLA VITA,CON LE SUE COSE BELLE E LE SUE COSE BRUTTE.
    QUESTA MALATTIA TI FA VIVERE IN UNA DIMENSIONE IRREALE.
    è COSI’,NON PREDIAMO PIU IN GIRO NOI STESSI..
    Freddie/gemellino/chiuso in casa di sabato sera rispondiiiiiii!!!! :D

  104. Freddie dice:

    Sai perchè ho detto che forse siamo noi che vogliamo vedere tutto nero?Perchè continuo a sentirmelo dire…e alla fine finisci per crederci…
    In un mio post precedente ho scritto che sapevo benissimo come è inziata questa cosa…Quando ero grasso (107 kg)ogni giorno le persone (senza rendersene conto)mi umiliavano con battutine sulla mia figura…”Guarda che pancia che hai” oppure “Sembri un cesso con le gambe” e molte altre che andavano ad accumularsi a vari problemi…beh credimi che 3 anni in queste condizioni mi hanno distrutto,mentre fuori facevo vedere di cosa ero fatto,dentro piano piano morivo……e vedevo tutto nero,ho cominciato ad odiare tutti perchè erano solo capaci di farmi del male..Sono consapevole di essere dimagrito più del necessario ma cazzo è così difficile far capire agli altri che io ho bisogno di vivere la mia vita senza sentirmi braccato come un animale in fuga….Ci sto pensando e sento l’odio dentro di me che mi sale,ho dimostrato di essere migliore di loro,nel lavoro,nel modo di essere,per come mi pongo verso gli altri,per la mia sensibiltà….ma non va bene….No,sei sei grasso non va bene,se sei magro non va ancora bene….ditemi che devo fare..
    morire,così forse sono tutti contenti…vedi Nina a volte credo che l’unica soluzione sia questa….Credono forse che sia stato facile per me rinunciare al cibo,fare palestra,lavorare e pregare di non svenire mentre ero a mt di altezza…no!!Ho schifosamente stretto i denti ma………rieccomi qui..i problemi non vengono mai da soli…e lo Yogurt rimane nel frigo…

  105. Valeria dice:

    Cavolo è vero…anche io 4 anni fa le avevo provate tutte: diete, aqyagym…volevo dimostrare a tutti che anche io potevo essere magra e bella e ci ero riuscita ma poi ho continuato, ho continuato perchè non era abbastanza volevo umiliare tutti come loro avevano fatto come me, volevo infialrmi i vestitini e costringere la gente a guardare quanto era bella, volevo fare invidia a parenti e amici volevo… non lo so neanche io che cavolo volevo sta di fatto che sono arrivata a 45 chili!…poi hanno cominciato a dire che ero troppo magra “ti si vedono le ossa che schifo” e tutte le battute più carine del mondo: “sembri uno stendino, non uscire senza i pesi ai piedi che il vento ti porta via…” Poi c’era anche chi si preoccupava veramente e me lo faceva capire con dolcezza…mi portava in gelateria…alla fine al gelato non ho mai resistito…Il punto è che quel poco che mangiavo era tutto pesato, tutto era controllato, anche i fuori pasto erano pianificati, perfino i miei 4 pezzi di cioccolata a mezzanotte!
    A settembre le cose andavano meglio avevo qualche chilo in più e non mi facevo troppe paranoie e piano piano mi lasciavo andare…stavo bene.
    Da gennaio è cambiato tutto gli epidosi bulimici si sono triplicati e ho preso 5 chili in cinque mesi cosa che io considero una tragedia! Non mi sento più a mio agio, i vestiti mi stringono…e soprattutto non mi controllo più, a volte mi sento un animale!
    Ora mi guardano male quando finisco i pacchi di biscotti…prima era troppo poco, ora è troppo ma io che cavolo devo fare? Come si fa a trovare una regola? Come si fa a regolarsi senza tenere tutto sotto controllo? Come si fa a vivere senza che il cibo sia un’ossessione? Come si fa a farsi amare dagli altri?
    Perchè a nessuno, me compresa, vai bene così come sei :(
    Notte

  106. Freddie dice:

    Non ho la risposta ma se hai una persona che riesce a farti star bene e a farti apprezzare anche con 5kg in più in 5 mesi…beh non la perdere,tienila vicina e portala nel cuore altrimenti quando avrai toccato il fondo non avrai che due scelte…vivere o morire ma se avrai trovato la forza di risalire sono sicuro che amerai ogni giorno della tua vita come non hai mai fatto prima d’ora e potrai apprezzare quanto di bello ha da offrirti…

    Piango per quelli che se ne vanno perchè anche loro hanno diritto ad un’ultima chance…
    ..Good Night..

  107. Ilaria dice:

    Ciao a tutte e alla new entry..un maschietto…
    che periodo di merda…ma perchè non riesco a vivere tranquilla…il fatto è che godo nel torturarmi e farmi male…tra vomito, lassativi a go go , scarsa alimentazione e iperattività arrivo a sera distrutta..ieri sera ho finito all’una e mezza di pulire e stamattina alle 7 ero in piedi per preparare quella cazzo di torta maledetta che non tocchero neanche morta per i miei parenti…mi sento usata da tutti…naturalmente sono una brava cuoca..mi piace cucinare a volontà e vedere gli altri ingozzarsi…naturalmente io guardo e godo…sono alla continua ricerca della perfezione…e visto che dentro me c’è un casino assurdo almeno fuori ci deve essere ordine e pulizia..vivo nella continua frenesia e la cosa che mi fà incazzare di più è che nn riesco più a dimagrire..è un anno che il mio peso varia dai 45 ai 47, il mio corpo non mi segue più…mi ha abbandonato…veramente mi sento abbandonata da tutto e tutti..come ho detto prima la gente mi usa perchè io scema non dico mai di no..pur di accontentare gli altri e vederli felici faccio di tutto…con la speranza almeno di ricevere un grazie che naturalmente non arriva quasi mai…e io scema che continuo a soddisfare tutte le richieste…cosa ci posso fare è più forte di me…voglio sentirmi amata e accettata..l’amore gratuito per ilaria non esiste..se vuole amore deve dare e fare..
    io mi sono stufata è una tortura vivere così..voglio essere libera da tutte queste ossessioni..voglio essere libera di essere me stessa..
    ps mi piacerebbe incontrarvi a tutte..ho letto che alcune di voi sono romagnole…bhe..diciamo che pure io lo sono abito a san marino..se avete voglia ci possiamo incontrare..buona domenica a tutte…speriamo ;-) ))

  108. Tiziana dice:

    Valeria leggendo mi è parso di tornare indietro di due anni.. quando sono tornata a vivere con i miei dopo 5 anni di assenza. pensavo che lo stare più vicino a mia madre e a mio padre mi avrebbe aiutato a guarire e invece ho avuto un peggioramento. ero tornata per stare più vicino per godermeli e ho finito per odiarli e litigarci quasi tutti i giorni. mia madre sapeva che vomitavo ,lo avevo detto,stavo chiedendo aiuto..e che faceva..preparava pizze torte e ciambelle…ma allora mi vuoi vedere morta?non devo mangiare di più ,peso 58KG per 1,63 ,devo mangiare sano e quelle schifezze in un momento di fragilità come quello che sto passando non mi aiutano ,è come passare una dose ad un drogato…gratis per giunta! cosi sono tornata a vivere da sola e da allora le cose sono un pò migliorate.. ero arrivata avomitare tutti i giorni anche due volte al giorno.. ora la spesa la faccio io e cucino io …adesso capita molto più raramente …..ma capita!a volte mi succede questo…vado a lavorare in studio..mattina e pomeriggio ,mi stresso ,mi stanco ,torno a casa e so che sarò a pezzi per uscire ma il mio corpo mi chiede di essere consolato..ma come?vuoi dei dolci?quel gelato che ti piace o quelle barrette?non puo tenerle e allora ecco che scatta l’abbuffata pianificata vado al supermercato torno che ho già iniziato a mangiare in macchina e nel giro di mezz’ora è finito tutto nello scarico…mi sento una caccolina e anche un matta per aver studiato tutto …. ed ecco che la stima in me stessa crolla…vi capita mai

  109. Freddie dice:

    Finalmente stanotte sono riuscito a dormire…….che sensazione piacevole svegliarsi con la luce del sole che entra dalla finestra,ho fatto colazione e non voglio pensarci,mi sono mangiato lo Yogurt che ieri continuava ad essere il tarlo della serata…Nonostante abbia mangiato sono quasi più stanco di prima infatti credo che dormirò ancora un paio di ore…oggi non voglio essere triste ma ho paura che tra qualche giorno mi verrà la crisi di fame e non so come fare per combatterla….purtroppo è sempre così,digiuno dai 7 ai 10 gg e poi mangio e mi sento una merda…comunque come dicevo,non voglio sentirmi triste quindi meglio non pensare a questa cosa….

    Ciao Ilaria spero sia uscita buona la torta,leggendo delle persone che ti usano…sai cosa mi fa incazzare,il fatto che sembra che per loro tutto sia dovuto e non si devono sentire in obbligo neanche di ringraziare….come se fossero migliori di noi.
    Una volta cucinavo anche io e per essere un ragazzo lo facevo molto bene (ho amici che non sanno cucinarsi una pasta!!)da quando ho smesso di mangiare normalmente ho anche smesso di cucinare……la consapevolezza che una malattia come questa ti porta a tagliare i ponti con tutto e tutti…è qualcosa di inconcepibile,in quanto consapevole dovrei riuscire a combatterla…invece fingo a me stesso…Bah!!
    Buona giornata a tutte voi.

  110. Freddie dice:

    Eccome se capita……..soprattutto questa parte “ho già iniziato a mangiare in macchina e nel giro di mezz’ora è finito tutto nello scarico…mi sento una caccolina e anche un matta per aver studiato tutto …. ed ecco che la stima in me stessa crolla…vi capita mai” ma a differenza tua non riesco a vomitare,ho provato e riprovato con risultati ben peggiori del vomito…quindi mi sento doppiamente male…….ecco perchè temo le crisi di fame…però devo dire una cosa,in quella frazione di secondo in cui metto in bocca un pezzo di cibo,provo un piacere unico ma subito svanisce per lasciar spazio al terrore..

  111. Leda dice:

    Salve a tutti,
    …in questi brutti giorni in cui si è ripresentata questa cosa orrenda (la bulimia), che pensavo di aver superato, è di aiuto poter leggere le vostre riflessioni e i vostri pensieri..per capire e, a volte sminuire, le proprie sensazioni negative..
    ..tornata a vivere con parenti, dopo aver vissuto per anni da sola, e al bivio di alcune difficili decisioni da prendere..ecco qui l”‘orrore”..aggravato dal fatto di non potersi certo abbuffare e vomitare di nascosto…quasi..un dramma riflesso della perdita di spazi (alla fine, da sola, avevo trovato un buon equilibrio). ..Oggi è domenica, stanno preparando un pranzo di cinque portate, la cosa più leggera son le frittelle di verdure…solo l’odore mi nausea..Il bello che se dici di voler mangiare leggero..ecco che qualcuno scongela un merluzzo e te lo mette sotto il naso..Ma dico: tra il merluzzo lesso e la pasta al forno, è così difficile accettare che uno possa prepararsi da sé un pranzetto leggero ma gustoso? (cosa poi non così difficile). Non pensavo..ma provo affetto e disprezzo per questo atteggiamento..affetto, perché in fondo sono tradizioni familiari, quelle del pranzo domenicale..disprezzo..perché l’ultima cosa di cui ho bisogno ora è sentir solo parlare di cibo, cibo…
    Scusate lo sfogo, buona domenica a tutti

  112. Nina dice:

    Ragazzi e ragazze buon giorno a tutti…
    qui la situazione non è delle migliori,mia madre e mia zia stanno preparand il pranzo ma io da brava ragazza malata ma consapevole che il digiuno mi portera’altra fame nervosa(visto ke sono in fase critica per il grande incontro di domani alla clinica:mangerei qualsiasi cosa mi è davanti!!!)mi sono programmata le mie due freselle con pomodori 2 foglie di insalatina e mais ,e una mela…siamo fermi qui a roma e domattina si parte per parma e poi tappa a rimini…se rimango in cura(cosa probabilssima AIUTOOOO),LI POTREMMO VEDERCI!Sempre se a voi va’ovviamente.
    buona giornata a tutti e un abbraccio particolare a freddIE

  113. LiesL dice:

    Ciao a tutti! Non ero mai stata in questo sito, in realtà io non soffro di questi problemi… per ora, ma credo di esserci molto vicina. il miei problemi con il cibo sono iniziati a 12 anni, ma sul versante ‘opposto’: andavo al doposcuola dalle suore perchè spesso i miei genitori non c’erano(per via di mio fratello che ha un ritardo dello sviluppo) e lì mangiavo tantissimo, anche quello che le mie amiche lasciavano, perchè le suore mi facevano tanti ‘complimenti’, mi elogiavano e tutto il resto. così sono ingrassata, ricordo che non riuscivo a trovare pantaloni che mi piacessero, ma non me ne fregava niente. poi ho cominciato a ‘ragionare’ e sono andata da una nutrizionista che mi ha dato una dieta che non sono riuscita a seguire. per 5 anni ho cercato di contenermi nel mangiare tra momenti in cui ci riuscivo meglio e peggio. poi l’incubo… la depressione, i tagli, il tentativo di uccidermi… l’odio verso il mio corpo! non solo mi vedo grassa, ma penso che sia per il mio corpo che non ho amici… credo di odiare profondamente le ragazze con cui esco(come posso chiamarle amiche?) perchè sono magre e non si fanno problemi a dirlo(per esempio una continua a lamentarsi del fatto che è magra(??), poi sottolinea quanto mangia, e mangia tanto)… in discoteca i ragazzi vanno dietro a loro e raramente dietro a me… ma la cosa che mi fa veramente rabbia è che mi sembra di sforzarmi a dimagrire senza risultati: cerco di mangiare meno di quanto dovrei(se mangio di più mi sento in colpa) faccio sport più che posso e il peso non cala! per la verità a volte mangio di più, molto di più, come ieri che ho mangiato una pizza e un quarto e il gelato la sera. in queste occasioni vorrei vomitare, ma non posso perchè a casa mia mi scoprirebbero e non voglio che questo succeda e d’altraparte ieri ho provato a casa di una mia amica ma non ci sono riuscita(non volevo fare troppo chiasso). i miei genitori mi hanno portata da un endocrinologo-psichiatra a pisa che ha curato persone famose e lì mi hanno riconosciuto questo rischio:oltre a una cura farmacologica per gli attacchi d’ansia, mi hanno dato un depliant con tutto scritto su anoressia e bulimia. risultato…zero! ho tanta paura di finirci, anche perchè la morte non mi spaventa, odio me e la mia vita, credo che l’unica cosa che vorrei prima di morire è essere magra e potermi mettere la minigonna… se queste sono le aspirazioni di una ragazza di 18 anni… ah un’altra cosa ‘strana’: ho paura di uscire da questa situazione, nel senso che sono contenta da una parte di questa mia ossessione, perchè credo che sia giusto che debba dimagrire. sono convinta che se uscissi da questa mia ossessione e riprendessi a mangiare, sbaglierei strada(non riesco a spiegarlo). cioè vedo questa ossessione come una rivelazione della strada da percorrere, quella di dimagrire e diventare ‘bella’. ringrazio tutti quelli che si soffermeranno a leggere questo mio commento e vorrei esprimere solidarietà alle persone che si trovano a dover combattere con questi disturbi… un bacio!

  114. Nina dice:

    Io volevo esprimere solo un pensiero:
    viviamo in una societa’troppo malata e troppo concentrata sul cio che è bello e cio’che è brutto.
    questa societa’mi fa schifo.
    mi fa davvero schifo.
    e ragazzi rimbocchiamoci le maniche se no qui davvero c’è da arrendersi….
    troviamo un piccolo appiglio anche solo un raggio di sole se riusciamo a vederlo,e aggrappiamoci a lui…
    FORZA.

  115. Valeria dice:

    A quanto pare il pranzo della domenica è un’ ossessione per tutti…quanto invidio chi vive da solo e può decidere cosa c’è o non c’è nel suo frigo e cosa preparare da mangiare o meno…
    A me non è andata tanto male oggi, sarà che sono sui libri da stammattina e mi sono seduta a tavola quando loro avevano quasi finito…2 broccoletti al vapore e 2 fettine di anguria.
    Ora sono tornata sui libri, libri libri libri…a volte mi chiedo se tutto sto studio mi porterà da qualche parte e se non avrei fatto meglio ad andare a lavorare, almeno avrei messo da parte dei soldi e ora avrei già una vita vera, una vita mia, in cui decido di di circondarmi solo di chi mi fa stare bene, in cui forse mi lascerei alle spalle questa ossessione, in cui andrei a letto la sera stanca morta ma soddisfatta, e mi addormenterei subito senza pensare a niente.
    A proposito di dormire, ieri notte sono tornati gli incubi, non li avevo più da… da quando avevo smesso di vomitare! E invece ieri rieccoli: io che litigo con i miei e finisce a imprecazioni, botte, strilli e lacrime, i sogni sono solo sogni ma gli strilli e i pianti sono veri tanto che ieri si sono alzati tutti per vedere che era successo, ho fatto finta di niente e ho cercato di riaddormentarmi, ma gli incubi sono tornati ancora caccolina…mi rimane il pensiero in testa e lo risogno di nuovo, ieri è successo per ben 3 volte!
    Ora torno ai miei libri e continuo a fare finta di niente con gli altri, riflettendoci sopra con me stessa, perchè ho capito che è solo riflettendoci e pensando ai motivi e al dolore che riesco a evitare di fare cazzate. Questa roba non passa da sola e se non la fai fuori una volta per tutte ritorna sempre.

    Si può chiudere col passato
    ma il passato non chiude con noi
    torna a riprendersi la tua anima
    torna a gridarti nelle orecchie fino a stordirti
    torna a farti male
    a colpire come una lama tagliente
    riaprendo ferite che pensavi ormai chiuse
    e ti lascia a terra
    sanguinante

  116. Freddie dice:

    Ciao Nina,ricambio l’abbraccio sperando che possa esserti d’aiuto quando ti troverai alla clinica per l’incontro e l’ansia sarà insostenibile…Sono contento per te perchè stai facendo un passo alla volta per migliorare la tua situazione senza vergognarti di chiedere aiuto alle persone,spero riuscirai a farci sapere come è andata e come sarò il tuo stato d’animo dopo che avrai deciso cosa fare della tua vita,almeno per quanto riguarda questa malattia…
    Hai ragione sulla società…..fa schifo e non ci permette di avere debolezze,altrimenti ci frega!!
    Forza Nina,sono con te,un mega abbraccio e buon viaggio per domani!!

    Dear LiesL…arriva un momento nella vita in cui bisogna decidere se e quanto ci vogliamo bene e ti assicuro che farsi del male per sentire che esistiamo non ci porta a migliorare la nostra situazione.
    Dici di non soffriere ancora dei problemi legati all’anoressia…tanto meglio!! questo vuol dire che sei ancora in tempo per decidere quale strada percorrere, se ti vedi grassa e non sei contenta del tuo aspetto è giusto fare qualcosa per migliorarlo ma un passo alla volta,con fatica e con la consapevolezza che i risultati prima o poi arriveranno,non tra una settimana,magari ci vorrà un mese o due ma arriveranno!!!e quando riuscirai a mettere la minigonna vedrai che sarai al settimo cielo…e potrai ringraziarti di non aver passato i tuoi giorni sulla tazza del cesso a vomitare dopo ogni pasto….
    Quanto vale per te il giudizio dei ragazzi che incontri in discoteca e raramente ti vengono dietro?Credi forse che il metro di paragone per sentirti bella sia quello?Non penso proprio,la bellezza non va ricercata in discoteca il sabato sera….beh magari sono l’ultima persona che può darti consigli di questo tipo ma accettalo come se fossi un tuo amico e ci stessimo scambiando dei pareri davanti ad un buon gelato!anzi davanti ad un buon cocktail!!!

    Che altro dire……dovevo dormire ancora due ore invece ne ho dormite sei..ora sono tutto indolenzito cmq una buona doccia è quello che ci vuole,poi vedrò il da farsi..Buona serata cara ragazze….

  117. AnnaSara dice:

    Ciao a tutti,
    è domenica pomeriggio, fuori diluvia, sono a casa da sola e cerco di non piangere.
    La domenica pomeriggio è la parte più difficile della settimana, la parte in cui mi sento più sola.
    Vorrei chiedere a mia sorella di venire a trovarmi ma non ci riesco, perchè ciò vorrebbe dire invitarla a cena e MANGIARE!
    Così sono qui sola col mio magone e mi sento in trappola: non voglio stare qui tutta sola e non voglio nemmeno mangiare, ma dovrò scegliere e alla fine sceglierò di stare sola con la mia insalata.
    Mia sorella sa del mio problema col cibo ma non sa che in quest’ultimo periodo le cose vanno di nuovo un pò peggio e non voglio dirglielo perchè nei suoi confronti, ho un istinto protettivo molto forte; ha solo 20 anni e ha sofferto già troppo, non voglio che il mio problema ricada tutto sulle sue spalle, così ecco che mi dico che devo stringere e denti e farcela da sola. Già durante i miei due ricoveri lei è stata la persona che si è presa più cura di me.
    La voce che ho in testa in questi ultimi giorni, è diventata cattivissima, è molto arrabbiata perchè ero quasi riuscita a scappare ma ora che mi ha ripreso per i capelli, ha intenzione di farmela pagare.
    La parte di me che tenta disperatamente di farcela, mi dice di dire assolutamente alla mia dott.ssa del suo ritorno, perchè lei saprebbe aiutarmi e starmi vicina ma la voce cattiva si mette a urlare ogni volta che lo penso, mi dice che devo stare zitta e non dirlo a nessuno perchè non posso tradirla poichè lei è l’unica che mi sarà fedele e mi farà stare meglio. Lo so razionalmente che non è così ma, in questo momento, mi sento troppo debole per contrastarla e lascio che vinca lei.
    Ogni giorno che passa e in cui vince, lei ne esce sempre più forte e io sempre più debole; diventa sempre più difficile confidarsi con qualcuno.
    Non so, è sempre tutto una lotta, è sempre tutto un gran casino… e a te, senza la forza di far nulla, resta solo il dolore.

  118. NINA dice:

    Cara Anna Sara vinci la paura e confessa tutto alla tua dottoressa…
    tanto quel mostro che vuole fartela pagare è solo nella tua testa,è solo dentro di te!da solo non sarebbe nessuno capisci?
    fammi saper come va’.e come ti senti.
    ciao

  119. Freddie dice:

    Ehy!!AnnaSara sei stata la prima a rispondere al mio messaggio e hai detto che ti eri commossa per la tristezza infinita di cui era impregnato…ricordi?
    Aiutiamoci per far si che questa tristezza non prenda sempre il sopravvento sulle nostre emozioni….concediti un giorno della settimana in cui inviti tua sorella e mangiate insieme,anche solo un’insalata….male non può fare,non più del male che questa malattia ci sta facendo!!….puoi iniziare con uno solo e col tempo vedere se le cose dentro di te vanno meglio…un abbraccio!

    ..ed una canzone sperando possa regalarti un’emozione!!kiss
    http://www.youtube.com/watch?v=yfvSvsCOA2I

  120. AnnaSara dice:

    Ciao Nina,
    grazie per avermi risposto.
    Cercherò di vincere la paura e di parlarne alla mia dott.ssa. Ho la dott.ssa migliore del mondo e sarei una stupida a sprecare tale fortuna. Non posso farlo. Lei non si stanca mai di ripetermi che, se non le dico ciò che penso, non può aiutarmi e mi dice anche sempre che ciò che mi fa stare bene al momento non è detto che faccia il mio bene.
    Potrei scriverle una mail, domani la leggerebbe o aspettare la seduta di venerdì ma non drovei aspettare oltre per spiegarle come sto.
    Intanto ti faccio un grosso in bocca al lupo per domani…mi raccomando non smettere mai di sperare.

  121. AnnaSara dice:

    Ciao Freddie,
    ricordo il mio messaggio…
    Adesso va un pò meglio, visto che sono riuscita un pò a piangere, anche grazie alla vostra vicinanza.
    Dalle ultime dimissioni è passato un anno e in tutto questo tempo il mio peso è riuscito a rimanere stabile; ci sono stati periodi di ricaduta nelle abbuffate ma la mia preoccupazione per il peso si era attenuata. Non ero guarita ma andava un pò meglio. Ora ho riperso 4 kg nell’ultima settimana, mi sembra sempre di non avere fame ma perchè mangiare mi fa di nuovo molta paura. Mia sorella viene a cena a casa mia spesso, alcune volte andiamo anche a mangiare una pizza ma se la invito stasera e vede che mangio solo l’insalata capisce subito che la paura è tornata e si preoccupa. Preferisco allora che esca con i suoi amici e viva un pò spensierata, le voglio troppo bene per farle anch’io del male.
    Grazie per la canzone, l’ho ascoltata e mi ha molto emozianata. Ti mando anch’io una canzone da ascoltare…Baci
    http://it.youtube.com/watch?v=oHcJlL7bTZ8

  122. Freddie dice:

    “Solo per te” ….
    Per quanta forza cerchiamo di immagazzinare ogni giorno,non possiamo passare tutta la vita da soli,chiusi nelle nostre paure,sconfortati dalle nostre incertezze..
    abbandonati a noi stessi,prima o poi arriva il momento in cui anche noi abbiamo bisogno di qualcuno,forse dobbiamo solo ritrovare noi stessi…forse no…ma la solitudine in questo momento è la cosa che più temo.
    Non la solitudine a cui ormai sono abituato ma quella che butta al vento ogni mia parola detta,come se la mia vita fosse superficiale!!

  123. AnnaSara dice:

    Il nostro più grande problema è che rischiamo di trascorrere una vita inutile; nessuno ha senso da solo e lo percepiamo continuamente, lo percepiamo talmente forte che ne siamo terrorizzati, abbiamo bisogno talmente tanto di qualcuno che ci ami, ci stimi e ci respetti che allontaniamo tutti, a maggior ragione, quelli che si accostano a noi perchè dicono, di credere in noi.

  124. Freddie dice:

    Ho come la sensazione che quelli che mi dicono che credono in me lo facciano solo perchè pensano che voglio sentirmelo dire…contorta la frase ma è così,almeno per me….Poco importa,non ho mai chiesto niente a nessuno e mai lo farò perciò in cuor mio lo so di non essere una merda e se mi succedrà qualcosa sarà da imputare solo a me stesso,ne risponderò solamente al sottoscritto e nessuno dovrà azzardarsi a farmi la morale…come se non lo sapessi da me!

  125. Sofia dice:

    Ciao,sono sofia,ho 16 anni ed è la prima volta che vengo in questo sito. Mi vedo un bisonte ho provato anche a vomitare ,ma niente,la mia famiglia fa finta di niente,nn capiscono che a dirmi devi dimagrire tutti i giorni,mi fa solo male.io sono alta 1.65 e peso 57kg,sono un bisonte e loro peggiorano la situazione ricordandomelo sempre.Ieri ho saltato la cena ,oggi mi sono abbuffata come un porco ,poi sono corsa in bagno per vomitare ma nn ci sono riuscita,ora mi sento in colpa ,perkè mi verrà la pancia.Io nn voglio ammalarmi ,ma voglio essere magra,così tutti mi accetteranno,la mia famiglia, i ragazzi ,tutti….AIUTO…..

  126. Freddie dice:

    Sofia devi prima cosa accettare te stessa senza preoccuparti di quello che pensano gli altri..COn i tuou genitori parla chiaro,se ti fanno del male dicendoti tutti i giorni di dimagrire digli di smetterla ed inizia a regolarti con il cibo,di darti una mano e non fare finta di niente perchè così peggiorano la situazione…non è non mangiando che si dimagrisce in maniera corretta…così ci si fa solo del male…
    Lo so che ti sembreranno parole inutili dette da chi soffre di questo problema ma il mio vuole solo essere un piccolo gesto d’aiuto nel limite del possibile..Non è semplice portare avanti una dieta seguita da un medico o cmq da persone specializzate,ci vuole costanza e forza di volontà ma così corri meno rischi,non ti abbuffi e non digiuni……..e poi non è detto che tu non sia bella così come sei adesso…venire accettate dai ragazzi non è una logica conseguenza della propria magrezza…Un abbraccio!!

  127. Nina dice:

    LA GABBIA DIVENTA SEMPRE PIU FORTE E INATTACABILE PERCHè LI DENTRO NOI CI SENTIAMO PIU FORTI E INATTACCABILI…ABBIAMO PAURA A CHIEDERE AIUTO PERCHè ABBIAMO PAURA AD ESSERE NORMALI,DENTRO DI NOI SAPPIAMO CHE CHIEDENDO AIUTO VERRANNO A ROMPERSI TUTTI GLI EQUILIBRI MALATI CHE CI SIAMO CREATI.
    SAPPIAMO BENE CHE stare male consente di rimanere in un recinto di geometriche erronee,assurde,idiote,e ripetitive certezze.
    SAPPAIMO BENE CHE uscirne significa accorgersi che dietro i nostri piatti deliri c’è tutto un mondo vasto,tridimensionale e perlopiù NON INQUADRABILE IN SPIEGAZIONI SICURE. bisogna abituarsi a questo non capirci un cazzo, forse.
    SAPPIAMO BENE quante milioni di cose cerchiamo di controllare tramite il cibo,vero!? Bene, per ogni minima variazione che faccaimo sul piano alimentare, andiamo a sconvolgere e smuovere inconsciamente tutti gli altri piani. Per questo la tua parte più sensibile è restia di fronte ai progressi, anche se sono minimi, anche se RAZIONALMENTE non hai nessun motivo per desistere. INCONSCIAMENTE invece desistiamo,troppo abituate a controllare il cibo con l’inutile convnzione che cosi’CONTROLLEREMO ANCHE TUTTO CIO’CHE CI CIRCONDA!!!!!!!!!!!!!!!
    CHIEDIAMO AIUTO,A GUARIRE POSSIAMO FARCELA TUTTI SE LO VOGLIAMO,E SAPPIAMO CHE POSSIAMO CONTINUARE A VIVERE.COME SAPPIAMO PURE CHE CONTINUARE A STRISCIARE IN QUESTA MALATTIA CI PORTERA’INEVITABILMENTE ALLA MORTE,QUELLA INTERIORE PRIA DI QUELLA FISICA…

    DA:pillole di scarsa e spicciola psicologia….
    BACI,NINA

    p.s.ho voluto ripubblicare questo commento anche in questo blog.
    leggetelo tutti con attezione.
    vi abbraccio

  128. Marla dice:

    Sono tornata dopo due giorni di lavoro di fuego!Fare la cameriera ti porta via tante di quelle energie…ieri non ho vomitato:YUPPY DHO…ma oggi si…
    Che dire…
    Freddie…ma se invece della malattia che hai(e che abbiamo tutte chi più chi meno…) avessi avuto un cancro terminale come avresti reagito?
    Pensi che la vita non possa offrirti niente di bello, ma basta vedere il telegiornale per capire che sei già così tanto fortunato:tu puoi vivere.Non è una cosa da poco,perchè qui si tratta della vita unica e sola,che i bambini vittime di guerra ed altro ancora perdono così,non per una loro decisione,ma per colpa di altri.Tu invece hai l’oppurtunità di poter scegliere e come stai vivendo ora hai scelto di morire…Eppure cavolo, tu puoi vedere (no come i ciechi…) puoi sentire (non come i sordi) puoi camminare se non correre,puoi ridere puoi piangere puoi scoprire…puoi fare tutto…ed invece ti ritrovi a dover dormire tutto il giorno per le mancate forze,oppure scegliere se digiunare o mangiare uno yogurt…insomma è c’è gente che di fame ci muore!!E noi siamo qui a sprecarlo il cibo.Ma per colpa di chi? Perche AUTOPUNIRCI per le colpe degli altri?!Perchè dobbiamo subire e non reagire,ma reagire una volta e per tutte?
    Cos’ è che ci fa del male? la Famiglia?Questa società di merda e tutto ciò che ci impone?Il fidanzato?L’eterna sensazione di sentirci incompresi è delle povere vittime? Ma questo lo decidiamo noi,solo noi!
    Giuro che a volte vorrei dare un calcio a tutti!

  129. Freddie dice:

    Per rispondere alla tua domanda dovrei trovarmi nella situazione che descrivi..forse cercherei di immagazzinare quanta più vita possibile come logico istinto di sopravvivenza….
    Il tuo discorso dei bambini che muoino e che non hanno possibiltà di scegliere per la propria vita non è sbagliato ma nessuno di noi a questo punto dovrebbe lamentarsi,non dovrebbe ammalarsi o sprecare cibo…non perchè c’è chi sta peggio che non abbiamo diritto di soffrire…non possiamo indicare una soglia sotto la quale tutto e lecito e sopra niente è permesso……Cosa ci fa del male?
    Se avessi la risposta non sarei qui a scrivere ma fuori a divertirmi senza pensare a domani se riuscirò ad infilare i pantaloni senza sentirli stretti….
    Per andare avanti,nella vita ci vogliono stimoli,quando questi ti vengono negati non basta la propria forza di volontà per rialzarsi ma qualcuno che ti dia motivo per farlo perchè quando perdi la stima in te stesso…..beh perdi anche il sorriso e la voglia di vivere…
    Oggi ho passato troppe ore a letto come non facevo da troppo tempo a causa del lavoro…3/4 della giornata l’ho passata sotto le coperte e più ci sto e più mi spengo ma domani ho persone da vedere,cose da fare quindi sarà un giorno tutto da vivere…

  130. Freddie dice:

    Buongiorno….
    Mi sono svegliato da poco in preda ad una crisi di fame….per fortuna in casa non ho nulla…mi guardo allo specchio e non mi piace per niente la mia immagine…
    ripeto a me stesso che devo resistere ancora questa settimana e perdere 4-5 kg….
    poi potrò mangiare qualcosa ma senza abbuffarmi…dio come mi odio…è difficile!
    Vorrei mangiare dell’insalata così da riempire un pò lo stomaco e sentire meno la fame ma…….ho paura di sentirmi una merda per essere venuto meno al digiuno….ma penso che non mi farebbe ingrassare!!!Non so che fare,maledetto ago della bilancia,mi maledico con tutto il cuore per quello che sono!!

  131. Leda dice:

    Quote: “c’è gente che di fame ci muore!!E noi siamo qui a sprecarlo il cibo.Ma per colpa di chi? Perche AUTOPUNIRCI per le colpe degli altri?!Perchè dobbiamo subire e non reagire,ma reagire una volta e per tutte?
    Cos’ è che ci fa del male? la Famiglia?Questa società di merda e tutto ciò che ci impone?Il fidanzato?L’eterna sensazione di sentirci incompresi è delle povere vittime? Ma questo lo decidiamo noi,solo noi!
    Giuro che a volte vorrei dare un calcio a tutti”

    Sante riflessioni…magari nelle mangiate non pianificate non viene in mente..ma quando si pianifica di andare al supermercato in vista di un’abbuffata..beh, li si sa che quei soldi saranno buttati..così si aggiunge senso di colpa al senso di colpa..tra l’altro, gli stessi soldi -e anche meno- potrebbero esser usati per uscire con amici..ma questo vorrebbe dire “socializzare”..ed è ciò che in fondo temiamo, no?
    Marla evidenzia un punto importante “l’eterna sensazione di sentirsi incompresi”…Beh, nel mio caso sono almeno riuscita ad individuare il perché di questa sensazione..traumatiche esperienze infantili, quasi rimosse dalla parte cosciente che però hanno condizionato il modo di essere permanentemente…rigettare cibo nell’adolescenza ha significato rigettare quel che mi è stato fatto…è stato un modo per sfogare lo stress di situazioni insostenibili..non arrivando a capire fino a che punto potesse rovinarmi la salute (complicanze gastro-esofagee)…e ora che si ripresenta questa situazione..beh spaventa, e tanto..Forse più che voler fare la vittima, nel mio caso la b. costringe a stare in casa..che più che casa (visto che le mie residenze sono molto temporanee x lavoro) direi un rifugio…che allo stesso tempo poi detesto..mi chiedevo: quanti di voi sono riusciti ad identificare il punto di partenza del proprio disagio? e di quelli che vi son riusciti, quanti son riusciti a modificare la consapevolezza delle proprie azioni? (es. minori mangiate pianificate..).

  132. Nina dice:

    Io non sono ancora riuscita ad identificare il punto d partenza……O da sola non ce la faccio e ho bisogno di qualcuno ke mi guidi e mi illumini la via; oppure ho troppa paura di guardarmi indietro e di conseguenza non sono pronta.
    Comunque non so fino a che punto serva capirlo,perchè poi sappiamo bene che si innescano altri mille fattori non di partenza ma comunque non trascurabili…
    buongiorno a tutti!

  133. Sofia dice:

    Caro Freddie,ho seguito il tuo consiglio,lo sai cosa mi ha risposto mia madre “lo faccio per il tuo bene”e io non ho più parole,grazie per il consiglio……baci

  134. Freddie dice:

    Credimi che almeno per me non è semplice trovare una risposta,non saprei da che parte cominciare!
    -Perchè è successo tutto questo?
    -Perchè mi sento incompreso?
    -Perchè nonostante la mia consapevolezza di un problema non di poco conto continuo a farmi del male?
    Se ci mettiamo a tavolino forse entro domani avrai ed avrò tutte le risposte ma trovarle non risolverebbe minimanente la mia situazione!!
    C’è chi può contare sull’appoggio della famiglia o degli amici più cari…io no,nel mio caso non farebbero altro che complicare la situazione……
    Se per ipotesi dicessi a mia madre che sono anoressico sai cosa mi risponderebbe “Vai a farti vedere”,mio padre comincerebbe con le sue solite cazzate da persona idiota quale è,guardandomi come se fossi il primo dei pezzenti e mia sorella mi farebbe i soliti sermoni da oratorio…non voglio assolutamente questo…non voglio passare altri anni d’inferno…non lo farebbero di certo per farmi del male ma neppure quando ho tentato il suicidio due volte hanno capito perchè l’ho fatto nonostante fossi stato chiaro..
    Non pretendo comprensione ma rispetto per quello che sono perchè non mi sono svegliato una mattina con l’intenzione di farmi del male.
    Non voglio aiuto perchè sono stanco di gente che rinfaccia di avermelo dato,sono stanco di dover sempre compiacere gli altri….
    Quando chi mi sta vicino avrà capito questo forse potrò svegliarmi cominciando la giornata con il piede giusto…

    …..e qui esprimo solo i miei pensieri…

  135. Freddie dice:

    caro freddie,ho seguito il tuo consiglio,lo sai cosa mi ha risposto mia madre “lo faccio per il tuo bene”e io non ho più parole,grazie per il consiglio……baci

    Non sempre fare la cosa giusta vuol dire fare la cosa giusta…non dubito che tua madre sia sincera e lo faccia per il tuo bene…ma non deve solo ascoltarti,deve capirti!!capire che così non ti aiuta,capire che per te è importante se cerca di comprenderti senza liquidare il tutto con un “lo faccio per il tuo bene”…fammi sapere,baci baci!!

  136. Sofia dice:

    Ti farò sapere,grazie comunque …….baci

  137. Marla dice:

    Caro Freddie pensi di non avere stimoli?Pensi che li fuori non ci sia nessuno pronto ad ascoltarti? Bhe,intanto ci siamo noi, noi che ci troviamo proprio la fuori,dove tu penso che non ci sia nessuno…e già questo potrebbe essere uno stimolo,no?!La time in se stessi credo che non l’abbia nessuno.Ho fatto la ballerina per tanti anni,ho ballato all’opera di Berlino,in Svizzera,in Austria,tutti mi facevano i complimenti,eppure io mi sentivo una merda…non avevo stima.Ma poi sai come pian piano la sto trovando?Uscendo fuori,fuoridal mio mondo,quello che mi sono creata in 7 anni,quello dove il cibo era la mia stima ed il vomitare era la mia soddisfazione…ma poi non mi sono ritrovata nulla in tasca.
    Stare chiusi in casa non è d’aiuto a nessuno,Uscire fuori fa paura,ma una volta che ci sei ci pensi bene a rientrare in casa.
    Stimoli? Invece di cruciarti sul mangiare o fare il digiuno prendi la macchina e vai in un parco,vai in un centro storico della tua città,vai in mezzo alla gente che anche se a te sconosciuta ti risulterà più familiare del tuo yogurt.Osservala.Già,osserva la gente che ti circonda.Può sembrare strano,ma a me aiuta e sai il perchè?Perchè capisci quanto tu sia fortunato,indipendentemente se ti piaci o no,ma credimi,sei fortunato.
    La famiglia?Loro non capiranno mai:io ho una madre che sa bene il mio problema,inizialmente mi ha aiutato,ma ora incomincia a sgridarmi a darmi contro perchè non ne esco fuori,tanto lei non immagina neanchè della difficolta.Mia sorella mi prende in giro…come ha sempre fatto.
    Ma allora mi chiedo:sono io ad avere i problemi o gli altri?
    Il punto di partenza dela mia malattia?Ancora difficile dirlo,ma ci sto lavorando.Intanto la cosa che più mi devasta è sentirmi una fallita per aver abbandonato la danza,mi sento sola perchè mi manca da morire mio padre,mi sento incompresa perchè se provo a parlare di me la gente mi risponde parlando di sè…
    Ma in fondo la vita è mia cazzo,ed anche se uno pensa di non avere stimoli,li abbiamo,eccome.
    Lo sappiamo che noi che abbiamo questa malattia siamo più sensibili,perchè non solo abiamo i nostri problemi,ma ci facciamo carico anche dei problemi degli altri,ed è per questo che vediamo le cose più amplificate,più difficili. Se nostra madre ci va contro,se le nostre sorelle o i nostri fratelli ci prnendono in giro o ci fanno i sermoni,a noi questo non deve interessare,perchè loro non ci sono quando ci abbuffiamo e poi vomitiamo,non ci sono quando non mangiamo affatto,non ci sono quando piangiamo ore ed ore chiusi nelle nostre stanze.Ma lo sapete perchè non ci sono?Perchè loro sono troppo impegnati a vivere la LORO VITA,come è giusto che anche facciamo.NOI DOBBIAMO VIVERE LA NOSTRA VITA INDIPENDENTEMENTE DAGLI ALTRI,indipendentemente da quello che gli altri vogliono…
    Va be,ho un tantino divulgato e non so neanche se sono riuscita a esprimere bene ciò che penso…
    Oggi mi sento positiva,anche se ho mangiato solo una tazza di latte con caffè…ma almeno non mi sono abbuffata e non ho vomitato.

    Unbacio e a presto!

  138. Valeria dice:

    Ciao a tutti,
    oggi va veramente bene! Il mio esame è andato alla grande, un bel 29…non è il voto a darmi soddisfazione ma l’essere riuscita a studiare nonostante io abbia problemi ben più gravi. Ma forse è proprio questo il punto, bisogna pensare a fare delle cose nella vita, ad impegnarsi in qualcosa, a crederci, a volte i risultati non arrivano, altre volte bisogna solo aspettare un pò…
    E’ vero Marla, hai proprio ragione bisogna vivere indipendentemente dagli altri, bisogna vivere per noi stessi, e quella forza, quella forza di andare avanti, di svegliarsi al mattino quella di cui parla Freddie dobbiamo trovarla dentro di noi, è per noi che dobbiamo farlo e per nesssun altro. Gli altri non capiscono ed è difficile…ma anche se capissero questo non vuol dire che usciremmo dalla malattia. Il cambiamento deve avvenire dentro di noi e forse se siamo noi a cambiare anche gli atri cambieranno nei nostri confronti.
    Oggi sono stata proprio bene…e queste non sembrano neanche parole mie…
    …Sono 4 giorni che non mi abbuffo ne vomito, e ho perso un chiletto… :)
    Un abbraccio a tutti

  139. Arianna dice:

    “La noia la rifuggo come si evita una malattia, ho sempre bisogno di pericolo e di emozioni…” citazione preferita di Freddi o almeno così c’è scritto sul tuo blog. Ho letto con attenzione le vostre parole in questi giorni e ho pensato.
    Mi permetto di dire a chi ha scritto che non è importante conoscere le ragioni o l’origine del disagio… Errore. é importantissimo. Come non potrebbe esserlo? è come avere una macchia causata da una perdita d’acqua sul muro, dipingerci sopra ho poco senso non trovate? è necessario andare a risanare all’origine. è così anche in questo caso. Capire, metabolizzare nel modo giusto, comprendere nel profondo fa male, malissimo ma è l’unica via. Unica via, però da non prendere unilateralmente, è necessario che si seguano varie terapie. L’origine è sì psicologica e sociale, ma è accompagnata da un’ errata alimentazione e da un conseguente denutrimento organico. è necessario comprendere se alla base del problema ci siano fattori che perpetuano il problema e lo aggravano/fortificano, per esempio: scarsa autostima, perfezionismo patologico (non un semplice desiderio di apparire bene e fare le cose altrettanto…), depressione etc. Quindi il passo giusto da fare è quello di comunicare il disagio visto che la maggior parte ne è consapevole a fondo e non deve importare se genitori comprendono o meno. La vota è più importante di questo. Un giorno comprenderanno e forse vi chiederanno anche scusa per non aver capito loro per primi. Purtroppo, spesso i DCA portano a una chiusura e ad una mancata socializzazione… probabilmente è il problema “minore” ma funge da aggravante. Intendo minore perchè probabilmente una volta intrapresa una terapia piano piano si potrebbero riprendere i ritmi di vita normali con la dovuta calma. Freddie, ritornando a te, la tua citazione mi ha colpita… Rifuggi la noia come una malattia? Invece ti dovresti domandare perchè stai abracciato a quest’ultima… E probabilmente ti annoi al contempo, probababilmete la tua vita non è come vorresti… Hai sempre bisogno del pericolo? Ora sei in pericolo, anzi sei il TUO pericolo….
    Arianna

  140. LiesL dice:

    ragazzi scusate se ritorno, ma veramente mi sento mezza vuota e mezza incasinata. intanto volevo ringraziare Freddie per la risposta che mi ha dato, per il resto sono qui tra la voglia di abbuffarmi, la voglia di tagliarmi perchè ho già mangiato troppo e il compiacimento per quel senso di leggerezza che ti lascia il non mangiare abbastanza. tutto questo senza contare il fatto che oggi ho avuto una discussione con mia madre che voleva costringermi a mangiare anche se io non avevo realmente fame, ho alzato la voce ed è arrivato mio padre che mi ha messo le mani addosso, con tanta rabbia. non mi ha fatto male(fisicamente) ma mi ha dato noia il modo… ha detto che se vede prodotti dietetici in casa si incazza di brutto. non sembrava voglia di aiutarmi, ma solo rabbia e insofferenza di fronte a un problema… una parte di me vorrebbe uscire da questo casino(credetemi ogni volta mi sembra di essere a un passo dall’uscita), ma poi mi guardo allo specchio e mi viene voglia di vomitare(nel vero senso della parola) o peggio di farla finita. se penso una dieta seria mi prende il nervoso prima di cominciare(poi sarebbe inutile tanto non riuscirei a seguirla, il mio problema sta nella testa non nella bilancia o nello specchio) oltretutto si è aggiunta la paura di svenire in palestra(oggi ci sono andata vicino). vorrei avere occasione di ripulire il frigo ma non ce l’ho, mia madre controlla ogni singolo boccone che metto in bocca, perfino quante volte vado in bagno. che casino!!! via vado aprepararmi la solita tisana rilassante e schifosa(senza zucchero)un bacio!!!

  141. Freddie dice:

    Oggi i jeans mi andavano bene e la camicia era di mio gradimento…
    Oggi è stata una giornata strana ma felice…
    Oggi mi ha chiamato la mia ex e mi ha fatto gli auguri in ritardo,scusandosi di non essere riuscita a chiamarmi venerdì perchè era all’Ikea con il suo compagno e il bambino,mi ha chiesto se avevo voglia di passare a trovarla e le ho detto che dovevo vedermi con un’amica comune ma che saremmo andati a casa sua insieme se le andava bene..Solo il fatto di vederla e di vedere il bimbo di quasi 1 anno mi ha messo addosso tanta felicità ….ci siamo diretti verso la gelateria per fare due chiacchiere e bere qualcosa,al nostro gruppetto si è aggiunta un’altra amica,comune a tutti e tre,successivamente sono arrivati i genitori della mia prima amica con il fratello più piccolo e alla fine il compagno della mia ex ed un amico suo che non conoscevo…beh diciamo che il centro dell’attenzione è stato il bimbo più piccolo ma cmq abbiamo conversato un pò tutti come non mi capitava da tanto tempo….
    Abbiamo bevuto e brindato al mio compleanno,ho offerto tutto io con molto piacere e ci siamo salutati…La mia giornata non è finita qui…con la mia prima amica sono andato a bere un bicchiere di vino in un locale poco distante fino alle 21…per poi spostarci in un birreria (dove eravamo dentro in 4 compresa la proprietaria)ed ho a malincuore bevuto un Mojito che mi fa abbastanza schifo (per la verità ne ho lasciato più di metà),questo fino alle 23..dopo il solito rituale dei saluti me ne sono ritornato a casa…
    Bere a stomaco vuoto mi ha ucciso,ecco perchè ho mangiato due sacchetti di insalta condita molto poco….(l’abbuffata è arrivata ma questa volta si è trattato solo di insalata e da una parte sono contento perchè non penso di svegliarmi domani ed essere ingrassato 5 kg….per 500g o 1kg di insalata…ma mi sento una merda per aver mangiato,mi ero ripromesso di resistere ma considerate le circostanze e dopo uan settimana di digiuno posso anche sgarrare un pochino….ora mi attenderanno altri 7 gg di dieta e un pò di palestra proprio per mantenere il fisico..).Come vedere un passo avanti è stato fatto,sono uscito,ho visto delle persone e mi sono caricato di energia…perciò vado a letto più felice e più sorridente….domani vedremo come sarà il nuovo giorno…

  142. Freddie dice:

    Si c’è scritto proprio quello sul mio blog (beh chiamarlo blog è esagerato…diciamo che è in lavorazione)…….La noia la rifuggo come si evita una malattia,ho sempre bisogno di pericolo e di emozioni…

    Ho bisogno di sentirmi vivo,di sapere che esisto.

  143. Tiziana dice:

    Ciao freddie , volevo chiederti una cosa hai provato anche tu a chiedere aiuto a specialisti ?
    … questa settimana farai un po’ di palestra per mantenere il fisico è ottima ma servono anche le proteine.. non credo che del petto di pollo con dell’insalata possa farti prendere 5 kg , ma di sicuro nutrira i tuoi muscoli.
    ti auguro una bella giornata tiz

  144. Freddie dice:

    Ciao Tiziana,non ho provato a chiedere aiuto ad uno specialista per vari motivi che non sto a spiegare anche perchè non saprei da che parte iniziare….diciamo che una parte della mia vita non può permettersi il lusso di farlo (non nel senso economico).
    Credo che ogni persona che abbia maturato esperienza diretta o indiretta con questa malattia,subendola o facendone una professione possa insegnarmi qualcosa ed aiutarmi…aiutarmi ad imboccare la strada giusta sperando che continui con le mie gambe quel percorso che porterà alla guarigione.

    Hai ragione per quanto riguarda il fatto di mangiare del pollo e dell’insalata per nutrire i muscoli in palestra…se ne mangiassi per una settimana intera forse non ingrasserei di mezzo kg o comunque non sarebbe grasso ma muscoli,credo che questo lo sappiamo benissimo tutti noi,seguire una sana e controllata alimentazione ci porterebbe a tenere il peso forma senza fare drastiche rinunce…ma è proprio qui che mi blocco e si blocca la maggiorparte di voi (credo)..fare quell’importante passo per riprendere in mano la nostra vita…good day!!

  145. Tiziana dice:

    Arianna sono perfettamente d’accordo con te…sai però qual è la mia paura?scoprire dove nasce il problema dove affonda…magari un pò già l’ho analizzato da sola…ma sicuramente con l’aiuto di uno psicologo o forse psichiatra lo farei meglio.. e una volta trovato il punto non poterci fare nulla perchè comunque fa parte di un passato che non si puà cambiare, di un qulcosa che si è incrinato… e pur scoprendo cos’è questo qualcosa come lo rimetto a posto io??? dottor piccini mi sa dire qualcosa….

  146. ElLie dice:

    salve. Io sono totalmente daccordo con Tiziana . Ormai il malessere ha preso il sopravvento, e pur trovando il punto scatenante del dolore , ci sono mille altri fattori che si sono sviluppati nella nostra testa e nel nostro cervello, l’origine di tutto ha dato vita a tante altre origini d tanti altri sconvolgimenti. Siamo entrate in un tunnel senza via d’uscita…

  147. Deb dice:

    Ciao a tutti, vi avevo scritto sabato che stavo andando a festeggiare il mio compleanno, che mi sarei regalata una giornata “normale” cercando di non preoccuparmi di altro se non di divertirmi… beh, è stato così: pranzo normale, cena con gli amici, ho mangiato ma senza esagerare poi così tanto, ho bevuto, mi sono divertita… Tutto perfetto insomma. Peccato che il giorno dopo, domenica mattina, il mio stomaco mi ha abbandonata, HA FATTO TUTTO DA SOLO STAVOLTA L’INFAME!!!! Mi sono svegliata al mattino e stavo bene, poi dopo mezz’oretta ho vomitato tutta la cena della sera prima. E poi si è scatenato l’inferno: naturalmente ormai non avevo più niente da vomitare, ma il mio stomaco continuava a buttare su tutto, l’acqua che tentavo di bere, il plasil che ho tentato di ingoiare, e poi succhi gastrici ogni venti minuti. Lo so che fa schifo, ma non potete neanche immaginare quanto stavo male. A metà pomeriggio non ce la facevo più, avevo già vomitato venti volte, ero disidratata da matti, non mi reggevo in piedi. E questa volta ho chiesto aiuto, visto che vivo da sola, e mi sono fatta portare in ospedale per una bella flebozza ristoratrice… CHE INCUBO!!!! Pe fortuna è passato, però mi è rimasta una fitta sorda e costante che mi accompagna per tutta la giornata. Ieri ho cercato di mangiare normalmente ma ho esagerato un po’ dopo pranzo coi biscotti. Oggi niente fino a mezz’ora fa, ho fatto 50 vasche a nuoto, e ho appena pranzato-cenato con una pesca, uno yogurt e 4 biscotti. Però sono finalmente riuscita a rimettermi addosso i pantaloncini corti che l’anno scorso mi calzavano a pennello (sono un po’ tirati, ma almeno è un passo!!!!). Ciao a tutti, siate più forti voi di tutto il resto!

  148. Marla dice:

    Quanto mi aiuta scrivere e leggere questo blog!Può sembrare strano ma ascoltare chi ha i miei stessi problemi,le mie stesse paure mi da una forza enorme e mi fa sentire meno sola…anze per niente sola.
    Leggere le vostre giornate,le cose belle che vi accadono,i momenti di sconforto,ascoltare i consigli dati e farci coraggio a vicenda.Questa è una delle cure èiù belle esistenti!!
    Oggi il mio ragazzo mi ha regalato una girnata alle terme e mi sono rilassata tantissimo…a parte qualche litigatella.Ma la cosa di cui sono andata più fiera e che per la prima volta mi sentivo bene in costume da bagno.Non ho pensato neanche una volta se potevo essere inadatta o troppo grassa( e sappiamo bene che per noi il troppo grassa equivale ad un fisico normale).Come pranzo una bella macedonia,senza colazione,e come cena un bel bicchiere di latte con il caffè…non è il massimo,ma sempre meglio che le solite abbuffate e poi vomitate.Ogni volta che vomito un pezzo della mia anima finisce nello scarico insieme al cibo…e siccome di anima me ne rimasta ben poco,la tengo stretta stretta!!!(questo è un mio ragionamento per pensar bene più di due volte quando decido di abbuffarmi!)
    Ieri sera invece,grigliata a casa del mio ragazzo ed io ho mangiato bene e poco,cose buone e non mi sono creata nessuno problema e ne dopo ho avuto attacchi di panico.Tutto è filato liscio.giorni positivi,come ne ho gìà avuti in passato,ma spero che questi non passino e basta,ma che restino,restino con me!

    Ellie,la via d’uscita c’è!è vero siamo in un tunnel ed abbiamo due scelte:o imboccare subito la via dritta verso la cosìdetta ‘luce’, o scegliere di usare le varie stradine buie che non fanno altro che allungare la strada verso l’uscita.Ora tocca a noi scegliere e ricordati che ci sarà sempre qualcuno con una torcia o una candelina che puoi aiutarci a trovare la via,ma bisogna credere nell’aiuto che ci danno,se no non serve a nulla!

    Bravo Freddie,hai visto che tutto sommato c’è ancora qualcosa che valga la pena di essere vissuto?!Sbaglio o quelli sono stati stimoli,come il bimbo e gli amici?!Allora ci sono?…ESISTERANNO SEMPRE STIMOLI ,il segreto sta nel COGLIERLI!!!!

    Deb,e qui l’influenza ci ha messo lo zampino…ma tu non farti accattivare troppo!! :-)

    Tiziana:il passato è passato,ora davnti c’è il futuro.Il passato non può essere cambiato,ma il futuro viene creato,e noi possiamo crearlo come più ci piace.

    e con ciò vi saluto! tanto poi lo so che predico bene e…

  149. Freddie dice:

    Credo che chi subisca un “trauma” o si trovi nella situazione di vivere delle brutte esperienze…come l’anoressia appunto,col tempo acquisisca maggior sensibilità nei confronti degli stimoli esterni rendendoci allo stesso tempo più fragili.
    Non c’è dubbio (è così che la vedo) che ognuno di noi venga a scrivere in questo angolo del Web,che mi piace pensare come una pagina segreta del nostro diario,per sentirsi meno solo,per condividere i timori,le paure e per cercare la propria metà mancante attraverso emozioni e sensazioni altrui..quasi a voler essere partecipi di un dolore comune che ci rende schiavi di noi stessi,schiavi del cibo ma soprattutto solitari nella nostra malattia che forse solo noi siamo in grado di capire fino in fondo.
    Nonostante tutto in qualche modo cerchiamo di farci coraggio,quante di voi dopo una giornata di lavoro o un’intensa giornata di studio vengono qui per vedere se Marla,Tiziana o Valeria,tanto per fare un esempio,hanno scritto qualcosa?(WriteX2 per via del Browser della Console)

  150. Tiziana dice:

    ElLie grazie per avermi risposto però ti prego non dire così… non è senza via di uscita, non è vero ,ce la puoi fare ricorda,sei tu che decidi hai perso solo il controllo della macchina ma la macchina è tua, ricordalo sempre sei tu che guidi,ce la possiamo fare ragazze… vi prego non smettete di crederlo, la vita merita di essere vissuta, è bella credetelo e noi siamo belle …perchè siamo vive. scusate le frasi spicciole ma è la verità …pensateci solo un attimo al giorno. vi abbraccio tutte ….PS freddie anche te..non mi dimentico!

  151. Tiziana dice:

    Deb avvisa qualche amica di tenersi pronta ad ogni ora perchè potresti avere bisogno, un’amica cara, non si scherza con queste reazioni …se vomiti tanto e perdi molti liquidi la pressione cala e il tuo organismoper compenso fa battere il cuore più forte ..in poche parole tachicardia compensatoria che è la testimonianza di che macchina perfetta sia il nostro corpo …peccato però che siamo umani ,tutti, come tali mortali e imperfetti, ovvero se il tuo cuoricino non riesce più a risolvere i problemi da soli e mancano i sali per battere …rischi un collasso cardiocircolatorio…non voglio insegnare nulla e poi da quale pulpito…ma dovremmo saperle queste cose cosi prima di vomitare almeno ci pensiamo su un secondo.baci

  152. Ilaria dice:

    Ciao a tutti…
    stò aspettando che i miei cari lassativi facciano effetto…ormai sono 7 ggdi fila che li prendo…mi vedo enorme..al posto delle gambe mi sembra di avere 2 tronchi e nessuno sembra capire…mi danno della scema e pazza…non riesco più a mangiare..però per prendere le mie pastine della felicità ci riesco e come…e poi queste crisi di nervoso che ho……. sono diventata odiosa e insopportabile…tutti credeno che i miei problemi sono solo capricci e manie da modella…ma non hanno capito un cazzo…continuano a vivere nel loro mondo incantato fatto di cose materiale e tanta superficialità…me ne sono andata 6 anni fà di casa ho fatto il doppio lavoro per soppravivere e non far mancare nulla al mio angelo…ho fatto mille rinuncie mille fatiche per dare tutto alla cucciola…e l’unica cosa che riescono a dire…”per te ilaria esiste solo tua figlia e la tua casa”cazzo che ne sanno loro…sono cresciuta sola isolata e mi sono fatta fatta strada nella vita da sola senza voler l’aiuto di nessuno..e ora mi ritrovo con questa malattia che odio ma allo stesso tempo amo..non posso fare a meno di lei…lei mi dà forza e mi vuole bene….scusate lo sfogo patetico ma spaccherei il mondo…notte a tutti

  153. Freddie dice:

    In certi momenti mi verrebbe voglia di ascoltare una canzone triste per essere più vicino con la mente a chi soffre,compreso me…sarebbe troppo semplice fare della retorica spicciola o dire frasi fatte ma non posso non fare a meno di leggere nelle parole di Ilaria un grido soffocato come se volesse far sapere che “anche lei fa parte di questa vita”….siamo soli..ma allo stesso tempo non lo siamo,fottutamente incompresi dai più che come dice Ily pensano troppo spesso alle cose materiali,superficiali nei giudizi e nelle conclusioni…Mi piace pensare a questo sito come ad una pagina di un diario da riempire con le nostre emozioni,negative o positive che siano,sono qualcosa che ci appartengono,qualcosa di intimo da condividere con chi forse riesce a capire veramente quello che stiamo passando e come ci sentiamo!!!!
    Vorrei darti un consiglio ma solo tu sai quanto vali e presumo lo sappia anche tua figlia quindi perchè aggiungere altro…..
    Forse tra 1 anno io non ci sarò più,come potrebbe accadere ad ognuno di voi ma fin quando ci sarà una pagina bianca su cui scrivere anche le nostre più piccole paure riceveranno una risposta ed ogni vita per quanto mi riguarda la considero preziosa,compresa la mia anche se come voi,faccio di tutto per farmi del male!!!
    Ecco i buoni propositi ed ecco il solito cane che si morde la coda…..oggi mi sono comprato dei pantaloni,una maglia ed una cintura…mi piacevo mentre mi specchiavo ma ……..stasera ho fame,stasera mi vedo grasso,stasera cerco di non pensarci ma sono consapevole che è una ruota che gira…ritorno sempre allo stesso punto di partenza…

    Grazie per il saluto Tiziana…giusto puntualizzarlo essendo l’unico maschietto qui dentro….eheheh!!!

  154. tiziana dice:

    oggi è stata una giornata dura spero di resistere…

  155. Freddie dice:

    Ciao Tiziana…vuoi parlarne?

  156. Freddie dice:

    Mentre nella stanza si diffonde un pò di musica Rock mi viene da pensare a questi due giorni appena trascorsi…
    Sono inquieto,altri problemi si stanno aggiungendo alla mia vita ma cerco di pensarci il meno possibile con la speranza di risolverli il prima possibile.
    Dopo lo Yogurt di Domenica e l’insalta di Lunedì notte mi sono ritrovato ad aver paura di mangiare qualsiasi cosa,oggi ero al supermercato,avevo messo nel cestino uno Yoghi alla nocciola ma dopo vari giri l’ho riportaro al suo posto,mi sentivo in colpa per averlo preso e il solo pensiero di mangiarlo mi dava fastidio…Sento lo stomaco cercare disperatamente cibo ma entrambi sappiamo che almeno in questo momento sono più forte io.Bevo RedBull per far passare la fame…5.6 lattine ma ho bisogno di altro!
    Penso che tutto sommato mi sono divertito,stare con “amici” mi ha fatto bene,se mi guardo allo specchio vestito sorrido compiaciuto ma appena esco dalla doccia mi soffermo sulla mia immagine riflessa e mi ripeto che devo essere perfetto…ripeto che devo dimagrire ancora qualche kg,ancora poco,questo si posso farlo altrimenti come cavolo faccio a stare in mezzo alle persone,ad essere accettato e ad accettarmi….
    Ecco quello a cui sto pensando….la mia inutile vita vista dalla parte dello specchio,ridimensionata dentro un frigorifero vuoto per paura di tornare grasso….
    Ebbene…a cosa sono serviti i miei buoni propositi scritti nel tentativo di esservi più vicino se non ad illudere me stesso?
    Tutto questo succede tra le quattro mura di casa,soffro in silenzio,soffro da solo… per non far soffrire gli altri…quando potrò dire basta a questo castigo che piano piano mi sta portando via gli anni più belli della mia vita…quando potrò scrivere la parola fine?Sarò io a seppellire i miei genitori o saranno loro a seppellire me?….nel silenzio del mio dolore penso anche a questo…
    Beh ora non mi resta che indossare la mia maschera per far si che tutto torni apparentemente normale….ho un caffè da mia sorella che mi sta aspettando… GoodBye my Dear!

  157. tiziana dice:

    freddie ci sono ora… sai quando finirà …forse quando capirai che le persone che devi tenere nella vita sono quelle a cui piaci cosi come sei ,a loro non frega un cazzo se hai 5 ,1 o 10 kg in più loro apprezzano la tua sostanza il tuo essere … l’aspetto fisico è fine a se stesso, solo delle teste di cavolo possono scegliere un uomo o una donna perchè ha un fosico perfetto, e poi la vuoi la verità ti parlo da ragazza io adoro gli uomini con un pò di pancetta è dolce è rassicurante è umana,e adoro vedere il mio uomo mangiare di gusto un buon piatto di pasta magari cucinato da me con lui che mi fa i complimenti. io non ti conosco,non so come sei fisicamente, non mi interessa nulla, leggo le cose che scrivi ,che pensi, ti accetto e ti apprezzo cosi,sei un ragazzo profondo, forse anche troppo per la superficialità che ci circonda, magari innamorandoti,scoprendo che puoi e meriti di essere amato indipendentemente da che tagli porti riacquisterai un pò di quella fiducia in te stesso che a volte proprio non riesci a trovare. pensa che se andassi da un nutrizinista e facessi un pò di movimento saresti un bel ragazzo lo stesso forse anche di più e ti costerebbe meno fatica di quella che fai a rimanere digiuno cosi a lungo.io non vomito da una settimana e non lo facevo da tre,ripeto posso passare anche un mese senza vomitare,poi per un giorno o due impazzisco e perdo il controllo un giorno se vorrai ti racconterò com’è nata in me questa schifosa serpe e magari potrai aiutarmi con le tue parole che sanno essere di grande conforto,te lo assicuro,ho letto i tuoi commenti, perche non riesci a dirle a te stesso?stai tranquillo lo so , dirla a noi non funzione,però se me ledice un altro io ci credo di più,ma affido in quel momento perchè sento che chi parla(voi delsito)è sincero e sono piene di bene perchè vorrebbe poterle dire anche a quell’anima indifesa e fragile che chiede aiuto dentro ognuno di noi.ti abbraccio forte e vado a letto e per piacere mangia un pò di pollo!

  158. tiziana dice:

    ps. come avrai capito oggi non ho vomitato… ha mangiato cosi:(forse penserai troppo )colazione the con all brain;pranzo 2 albicocche e un ‘insalata con del pollo grigliato;cena 100gr di gallette di riso, sono uscita una passeggiata di un paio di ore in giro e una coca light in un pub e pra mene vado a letto e ho fame(io che ho mangiato cosi figuriamoci tu povero tesoro come fai a reggere con le red bull) ma me frego bevo dell’acqua e leggo un pò e penso a te pregando con le mie forze che tu possa uscirne presto.notte

  159. Marla dice:

    Giornata da cancellare…
    Circa quattro ore fa è morto il padre del compagno di mia sorella,nonchè nonno del mio nipotino bello bello…e così si ritroverà senza nonni,lui che poteva vantarsi dei suoi nonni DOC,perfetti e bellissimi…e ciò mi distrugge e come sfogare le mie tristezze e i miei pensieri brutti?semplice:una bella mangiata e poi via di corsa nel bagno e giù con lo sciacquone…che tristezza,già che tristezza….
    Si fa un passo avanti e tre indietro…quando invece per arrivare in cima bisogna fare solo passi avanti….
    Sono arrabbiata,anzi incazzata.Io vivo,ho una vita mia e la perdo così,vomitandone un pezzettino alla volta,mentre poi la gente muore per un tumore…soffre per il suo male incurabile…giuro che è uno spreco…uno spreco che fa ancora più male…
    Buona notte a tutti estanotte dormirò vicino al mio amato nipotino e lo proteggerò nei migliori dei modi,proprio io,io che vado in cerca di protezione…
    e domani vai con la nutrizionista:una presa in giro colossale!si si dottoressa va tutto molto meglio…periodi alterni e di alimentazione corretta non se ne parla proprio,ma in fondo sto bene così…e chi si è visto si è visto.
    Oggi sono meno positiva del solito ed un pò di forze le ho lasciate in giro per casa tra un pensiero positivo e due negativi…

  160. Freddie dice:

    Non sei la prima a dirmi che gli uomini con un pò di pancia sono attraenti (..e magari avete ragione)..
    Stasera mia madre mi ha chiesto se volevo fermarmi a cena…..NO è stata la mia risposta ma come credi che abbia interpretato il mio rifiuto?
    Naturalmente come un capriccio,come l’essere sempre quello diverso dagli altri.
    Va bene così!!Domani andrà meglio di oggi perchè peggio di così non può andare…

    Se vorrai raccontarmi di come è nato dentro di te questa cosa segui il mio nome e ti ascolterò molto volentieri…ora vado a farmi un giro di R.B e a vedere se riesco a farmi meno schifo davanti allo specchio…Good Night and Sweet Dreams!

  161. Freddie dice:

    Oggi è una giornata no…ma non era cominciata in questo modo…ho voglia di piangere,credo che lo farò,al buio in un angolo della mia stanza…mi odio da morire!!

  162. Tiziana dice:

    Ci sei Freddie..

  163. Freddie dice:

    Purtroppo ci sono ancora!!e vorrei non esserci!

  164. Tiziana dice:

    Se ti va di parlarne io stasera sono qui e spero di resistere….

  165. Valeria dice:

    Ciao a tutti,
    voelvo dire solo che a me sta andando alla grande, le cose sembrano aver preso una piega imprevista, imprevista ma molto ben accetta!
    Non mi abbuffo ne vomito più, non c’è l’ho +con nessuno, mia madre mi sta +vicino, gli esami vanno benissimo, questo weekend vado a roma dal mio ragazzo che ha la brum-brum nuova e mi scarrozza dovunque…so che potrebbe anche non durare a lungo e potrei ricascarci ma stavolta non mi troverà impreparata e non le permetterò di sopraffarmi.
    …Qualcosa sta cambiando, lo sento.
    Fatevi forza, le cose si possono cambiare, non lasciate che vinca lei, c’è sempre un buon motivo x alzarsi la mattina, abbiamo la forza per farcela e per vivere la nostra vita in modo sereno!
    Un abbraccio affettuoso a tutti.

    http://it.youtube.com/watch?v=NEVNoYFpLps

  166. Freddie dice:

    Ho paura Tiziana!

  167. Freddie dice:
  168. LiesL dice:

    mi sento inghiottita in un vortice… da tre giorni salto il pranzo perchè mi sento in colpa per aver fatto colazione la sera insalata e a volte neanche quella. l’unica cosa che mi trattiene dal vomitare quello che mangio è che se vomito mi devono fare le flebo per via dei farmaci che sto prendendo. ormai il mio problema lo sanno tutte le persone che mi stanno vicino, mi stanno ancora vicino, cercano di farmi ragionare(ovviamente non serve), ma anche se può sembrare strano questo non mi aiuta… la malattia non torna indietro se gli amici ti stanno accanto, ora poi non ho più voglia di stare vicino alle persone che conosco, vorrei isolarmi…che strano! da una parte vorrei tornare indietro a quando ero felice di andare a mangiare una pizza con le mie amiche… stasera ho un compleanno ma vado dopo cena, perchè ho paura di rovinare la festa(cosa quasi inevitabile se rimango a mangiare). ma la cosa più strana di tutte e che a parte questo mi sento bene, completamente realizzata, è una sensazione strana…che casino!!! baci a tutti!!!!

  169. Freddie dice:

    Ciao,qualcuno in ascolto? Come è andata oggi?

  170. AnnaSara dice:

    Ciao Nina,
    oggi sono andata dalla dott.ssa, per mezz’ora ho parlato a monosillabi per non farmi uscire nulla di bocca, però lei è troppo brava e senza capire che non mangio da diversi giorni aveva già capito che ero spaventata a morte e qual’era il vero problema, così alla fine le ho detto anche dei miei quasi digiuni. Ho potuto così piangere e non sentirmi sola, abbiamo concordato che in questi giorni, se ce la faccio, devo mangiare un pacchetto di pavesini a colazione o una tazza di latte; frutta, fiocchi di latte, yogurt e pastina col formaggino (è il mio placebo, simbolo delle sue cure per me) durante il giorno.
    In terapia uso molto la fantasia e lei sta al gioco, ho creato un luogo, simbolo della nostra terapia: una casa in montagna dove viviamo insieme, io sono una bambina di 6 anni e lei è il mio Adulto Buono. Allora oggi ha detto che, sempre metaforicamente, sarebbe andata a fare la spesa e mi avrebbe preparato la pastina; nella realtà mi è servito per andare al supermercato e comprare le cose concordate; la pastina me la sono preparata da sola e l’ho pure mangiata. Poi stasera mi ha mandato un sms per sapere come stavo.
    Non mi illudo che ricomincerò a mangiare regolarmente ma l’affetto ha poteri magici.
    Sembra tutto strano e forse un pò folle ma per ora ha sempre funzionato.
    Ciao, spero di sentirti presto.

  171. Tiziana dice:

    Anche oggi è andata bene anche se mi dispiace un pò per la cena… sono uscita con una mia amica …lei ha preso la pizza io una grigliata mista…ma c’erano anche dei wurstel…ne ho mangiato uno a metà e mi sento un pò in colpa perchè è un pò grasso…però chi se ne frega l’importante è che io sia stata libera, libera di uscire a mangiare con un’amica,lei non sa che ogni tanto cado in preda al raptus ,non sa nulla, e infatti un pò mi ha chiesto perchè no la pizza ma deve rispettare la mia decisione, uno mangia quello che vuole, stasera la pizza mi avrebbe fatto sentire in colpa e non avevo proprio voglia di sentirmi in colpa…volevo uscire e andare a letto serena… e lo sono anche perchè è un pò che non faccio cavolate e mi sento più tranquilla, ho avuto una giornata stressante sia fisicamente sia psicologicamente, sono successi degli imprevisti che hanno minato il mio stato emotivo e mi hanno messo un pò in ansia ma mi sono calmata e ho pensato a fare le mie cose e non a sfogarmi sul cibo..mi sembra un buon motivo per essere serena e felice perchè no!?!vado a nanna…
    freddie non ho msn purtroppo perchè sono una che passa davvero poco tempo al computer ma se ne hai voglia sono sempre sontenta quando mi rispondi e parli un pò con me. baci a tutte

  172. Freddie dice:

    Ciao Tiziana è un piacere sapere che sei uscita,ti sei divertita ed hai mangiato senza sentirti troppo in colpa…sono contento per te,soprattutto perchè non hai vomitato.
    Purtroppo io sto facendo un pò di cavolate,ormai ho perso il conto dei giorni di digiuno,credo varino tra i 10-15 gg…poco importa,tanto se mi viene fame me la faccio passare,come ieri e come oggi….
    Mi sento abbastanza stanco e debole,mi sono dimenticato di comprare la RedBull ma rimedierò domani…così vedrò che diranno bilancia e specchio…e forse mi permetterò di mangiare una insalata scondita….Good Night a tutte.

  173. Fabio Piccini dice:

    Voglio proporre a tutti di partecipare a una gara che ritengo terapeutica.
    VORREI VEDERE CHI TRA VOI E’ CAPACE DI SCRIVERE TRE COMMENTI CONSECUTIVI SENZA NOMINARE IL CIBO.
    Senza fare cioè il solito diario di guerra sui menù, le abbuffate, i pesi degli alimenti, etc.
    Una persona che soffre di DCA passa la giornata a pensare al cibo.
    E’ come un ricercato che è braccato dal cibo.
    Il cibo occupa tutti i suoi pensieri e gli impedisce di pensare a molto altro. E la sua vita inizia e finisce lì.
    Se non cercate di imparare a prendere le distanze da questo pensiero non ne uscirete mai.
    Credetemi. Provate a parlare per tre commenti soltanto di altre cose.
    Di tutte quelle altre cose che in teoria popolano ogni vita e sicuramente anche le vostre.
    Parlate di amore, di lavoro, di sogni, di viaggi, di musica, di film, di hobbies…
    Vediamo chi vince.

  174. Chiara dice:

    Ciao a tutti! Sto cercando di sorridere sempre di più alla vita, a tutto quello che mi si presenta. Stranamente comincio a piacermi…Wow!
    Sto uscendo con un ragazzo da quasi due settimane e con lui mi sento felice, serena, sorrido, sorrido……………………..e tutto questo è bellissimo. Vorrei essere sempre così anche se è alquanto difficile.
    Ragazzi dobbiamo lottare, rischiare, volerci bene e soprattutto VIVERE perchè la vita è bella e va vissuta in ogni momento, bello e brutto che sia. Lo so, sono frasi fatte queste ma è la realtà! Io voglio realizzarmi, voglio inseguire i miei sogni e so che un giorno ci riuscirò, bisogna solo crederci!!!
    Penso che la proposta di Piccini possa aiutare ognuno di noi….Scrivete!
    Buona giornata a tutti!

  175. Tiziana dice:

    Caro dottor Piccini, prima di tutto grazie! Grazie perche ogni tanto è bello trovare le sue parole, le parole di una persona che stimo (mi basta sapere che lei si occupa di questi ragazzi,di noi,mi ci metto pure io perchè di sicuro non ne sono immune, vedere quello che ha realizzato in questo sito,ecc,ecc) grazie per far sentire la sua voce tra un commento e un altro ci fa sentire meno soli sapere che qualcuno si interessa a noi capendo seriamente la malattia e dando consigli “giusti” in modo discreto e pacato… e dopo i ringraziamenti l’entusiasmo per quanto ha proposto, ci sto da oggi proverò a “vincere” la sfida …ma la verità è che la cosa bella sarà partecipare!!!
    …saluti a prestissimo

  176. Bea dice:

    Ciao ragazzi, sapete e’ la prima volta che entro in questo blog e aver letto le vostre storie e i vostri pensieri mi ha fatto rendere che nn sono sola in questo mondo a soffrire di questa orribile malattia che come ha detto il dottor Piccini non fa altro che occupare il 90% della mia giornata!!!
    Ho 21anni ed e’ da quattro anni che soffro di questo disturbo, vivo a Londra da 2, ma ho deciso di dare una svolta alla mia vita cercando di rimediare…
    Vorrei entrare in uno dei tanti centri li in Italia e ho sentito tanto parlare della Villa Garda, ma non ho alcun tipo di informazione e sarei davvero grata se qualcuno potesse consigliarmi qualcosa e aiutarmi con loro esperienze o anche solo semplici parole…
    Vi ringrazio tanto e AUGURO A TUTTE DI POTER SCONFIGGERE QST MALATTIA E DIMOSTRARE DI ESSERE PIU FORTE DI LEI!!!

  177. Fabio Piccini dice:

    Bea, Villa Garda è un ottimo centro. Puoi rivolgerti a loro con fiducia.
    I tempi di attesa sono un pò lunghi, ma vale la pena di attendere.
    Il direttore è Riccardo Dalle Grave. E se lo senti, portagli i miei saluti.

  178. Bea dice:

    GRAZIE MILLE PER AVERMI RISPOSTO DAVVERO NON CI SPERAVO!!!
    E’ proprio questo cio che mi preoccupa, il tempo di attesa…sapresti dirmi piu o meno quanto!!!
    Ora ti spiego ho una gemella che tra 9 si sposa e io vorrei poter essere in forma per poter ricordare quel giorno come il piu bello dopo questi lunghi anni di tristezza, ma ho 3 grossi timori che NON MI ACCETTINO NELLA CASA DI CURA perche non sono un caso grave ( nonostante vivo di questa malattia da quattro anni ), il mio BMI e’ di 17.5, e che mi sottopongono a una cura fatta solo di qualche seduta settimanale con psicologi ( che come dimostrato in questi anni non mi sono serviti tanto, anzi…) e che mi facciano aspettare troppo prima di entrare non riuscendo a terminare la terapia in temo per il matrimonio( sempre se accettata)!!!
    TI SAREI DAVVERO GRATA SE POTESSI AIUTARMI…questo venerdi ho un appuntamento a Milano con una dottoressa del centro, e sono davvero in ansia per cio che mi potrebbe dire…ci spero davvero tanto in questo centro perche so puo essere la mia UNICA salvezza, e se dovesse andare male credo che la mia vita si ridurrà al NULLA!!!!

    GRAZIE ANCORA PER AVERMI RISPOSTO e certamente non manchero di salutare il dottore se la sorte mi aiutera’!!!!

  179. Tiziana dice:

    Ieri sera sono andata al cinema con il mio ex ragazzo. Lui ora non vive più nella mia stessa città,dopo che ci siamo lasciati è tornato a casa sua. Siamo rimasti in buoni rapporti, ogni tanto mi viene a trovare e passiamo un pò di tempo insieme. Ieri non mi ha chiesto di tornare con lui ,cosa che fa regolarmente quando ci vediamo e io che ogni volta devo spirgarli che non è il caso e che non lo amo più anche se gli voglio sempre bene e ci sono sempre se ha bisogno. Siamo andati a vedere “il divo”, la vera storia di Andreotti, finalmente non riuscivo a trovare nessuno interessato a questo filim!!!
    Chissà perchè!?! A me invece faceva una curiosità assurda. C’erano tantissime persone che hanno attraversato quel periodo storico,i “governi ” Andreotti, io ero troppo piccola per capire in quegli anni e forse la verità è che molte cose non le ha mai capite nessuno…ve lo cosiglio ,per l’interpretazione di Servillo che è fantastica e perchè il film tutto sommato risulta piacevole per tutti, anche per il personaggio a tratti tragicomico scelto…tornando al mio ex ,oggi ci rivediamo per salutarci perchè lui riparte, finalmente qui in emilia è una bella giornata e speriamo resti cosi almeno fino a sera.
    Baci a tutti e buona domenica

  180. Marla dice:

    Eccomi qua di ritorno dopo un week end bello pieno…pieno di lavoro…ma più lavoro-più guadagno.quindo mi sta bene così.
    Volevo scrivere,ma ora non ho niente x la testa,e le cose vanno piùttosto malino…e sempre così,due giorni belli positivi e venti tra una corsa in bagno e…
    No,non parlerò di cibo,voglio partecipare alla gara.Ma come si fa?
    E’ vero abbiamo le giornate piene di tante cose,ma io scrivo personalmente su questo sito perkè posso sfogarmi con gente che mi capisce e che condivide con me questa malattia.Solo qui posso farlo,qui e dal mio dottore,poi per ilresto sono tutte comparse,gente che sa,ma che fa finta di non sapere,o che reagisce con menefreghismo assoluto o con ramanzine graduite e tanti ‘ma perkè lo fai?sei una bella regazza,non ti puoi lamentare di nulla,sprechi tempo e butti via la tua salute’.Già è vero…se fosse così facile e semplice credo che ora non starei qua,non starei ogni giorno davanti allo specchio,non mi peserei spostando la bilancia di 5 Kg in avanti,non mi comprerei vestiti per poi buttarli nell’armadio perchè ritenuti poco adatti…troppo grassa per indossarli.
    Solo sfogarmi e parlarne con voi,voi che cogliete il mio messaggio,voi che captate il mio grido di aiuto,voi che condividete le mie paure…come si fa a non parlare di cibo?

    Ci sono giorni neri ed altri blu…ma l’importante e che ci siano giorni,no?!

    Freddie ti piace la fotografia? E dipingere? Te lo chiedo perhè forse potrebbe aiutarti.Dipingere nei momenti di rabbia,fai alla tela quello che vorresti fare al cibo, o a te stesso,o dipingi le tue paure e le tue sofferenze…forse già uscire,scegliere i colori,comprare i pennelli ti porterebbe un bel pò di tempo fuori casa e forse invece di scegliere tra una redbull ed un insalata sceglieresti tra un bianco ed un verde e magari…non so,fai tu .

    a presto.

  181. Tizi dice:

    Ciao a tutti! penso che capiate che se sono arrivata su questo sito un motivo c’è…ma non intendo parlarne, invece voglio cogliere il suggerimento di Fabio (visto che ha richiesto l’informalità eviterò i vari sig., dott., ecc.). Che dire… che mi sembrate gente in gamba e avrei una gran voglia di conoscervi, soprattutto oggi! Sto trascorrendo qualche mese all’estero; vivo in un posto meraviglioso, a pochi passi dal mare…ho sempre vissuto in montagna e respirare l’aria salmastra mi provoca delle sensazioni che mi piacerebbe riuscire a trasmettervi. Come, e sono consapevole della banalità della cosa, guardare fuori dalla finestra della mia stanza e stupirmi dei colori del tramonto e, non ci crederete ma l’ho appena fatto!!! Mi sono interrotta dallo scrivere per farlo e mi sembra assurdo, scattare qualche foto! Vorrei postarla, vi giuro!
    Mi viene da sorridere, non so perchè!
    E mi viene da dire: Grazie. Avevo avuto una giornata di merda. Adesso posso andare a dormire più serena.

  182. Tiziana dice:

    Freddie che fine hai fatto oggi? fatti sentire appena puoi e ti va …
    saluto tutte le altre e anche la nuova arrivata…
    Marla hai ragione ma la gara è gara e ci riuscirai…sono molte di più la cose di cui parlare rispetto a quell’unico pensiero lì…e poi Piccini ha detto solo tre commenti ,no? forza!!!
    baci baci baci

  183. Marla dice:

    Hai ragione Tiziana.Ci proverò,come proverò da subito a far quadrare le cose…domani è un altro giorno…giusto?!
    Buona notte a tutte e Freddie,mi raccomando,non farci preoccupare!Per noi(può sembrare sciocco e banale in fondo ci conosciamo da poco…anzi non ci conosciamo proprio)sei importante,la tua testimonianza è importante,il tuo grido e le tue paure sono importanti.Ci manki e credo di parlare a nome di tutte!Ma magari oggi sei stato tutta la giornata fuori casa,ed allora siamo tutte contente per te…e lascia stare quell’angolino buio buio,resta con noi,che un pò ne vale la pena…no?!
    Buona notte e buon inizio settimana.

    …questo può valere come primo commento?!…:-)

  184. Nina dice:

    Salve a tutti!
    è un bel po’che non scrivevo non ne ho avuto la possibilita’sono stata fuori citta’,al paesino stupendo di mia mamma e pensate un po’stamattina mi sono goduta a pien il mio primo giorno di mare insieme a mia sorella e pensavo tra me e me che sono davvero fortunata e che la vita è stupenda perchè fatta di piaceri e dolori…
    sono perfino contenta di essermi ammalata,puo’sembrare strano detto cosi’ma sto cominciando da un po’a vedere le cose per quello che sono realmente..strano ma vero visto ke la malattia mi fa concentrare solo su cose irreli ke esistono solo nella mia testa,e invece no,in questo periodo fatto di alti e bassi la mia mente riman sempre lucida,ho capito ke la malattia fa’parte del mio percorso di vita,come ne fanno parte e ne faranno parte i giorni fatti di ricadut scivolate e ABBUFFATE (MI PERDONI DOTT.PICCINI MA NN POTEVO EVITARE LA PAROLA QUI EHEHHE)!

    comunque parliamo ancora un po’delle cose belle e strane della vita:
    avevo il mio incontro alla casa di cura villa maria luigia il 9 giugno,il caso o non so cosa ha voLuto che ci fosse traffico in autostrada cosi’da non arrivare in tempo li in clinica,di conseguenza l’appuntamento mi è stato spostato al giorno dopo,il giorno del Mio 21 esimo compleanno!!!!!!!!!!!!??????????????!
    l’incontro è stato tranquillo e rassicurante nonostante tremassi tutta.
    Il dottore mi ha subito ispirato fiducia.
    io credo proprio che questa sia la volta buona.
    sono in lista d’attesa e le pratiche burocratiche(ahhh l’italiaaaa)allungheranno un po’i tempi..sono consapevole che non sara’facile passare 3 mesi in una casa di cura ma sono determinata a farlo e piena di speranze…neanche piu’aspettative..basta prefiggermi i soliti obiettivi ke so essere malati..ora voglio pensare solo a guarire..
    e il bello è che tutto questo è successo il giorno del mio compleanno…
    ed è stato forse il compleanno piu felice negli ultimi 3 anni…
    e di questo sono molto fiera,fiera di me,mi sento forte cavolo!!!
    ho paura di abattermi,ma sono forte e voglio andare avanti!

    do il benvenuto a tutte le nuove arrivate;
    saluto ANNALAURA:sei stata bravissimissima a parlare col tuo terapeuta e a piangere.hai visto,l’affetto quanti benefici da’?ma allora perchè noi abbiamo paura dell’affetto?perchè fuggiamo davanti all’amore quando è quello cio’che serve,a tutti……….ti abbraccio forte e spero di risentirti.
    Dott.Piccini:come sono andata???!!!! :D

    AUGURO A TUTTI SONNI TRANQUILLI e spero ke Freddie stia bene.

    Nina.

  185. Nina dice:

    SCUSA ANNASARA TI HO KIAMATA ANNA LAURA EHEHE…
    BUONGIORNO A TUTTI.
    COME VA’OGGI?

    ASPETTO QUALCHE MESSAGGIO!
    A ME PIUTTOSTO BENE,
    HO SISTEMATO E PULITO LA MIA CAMERA,LA CUCINA,AIUTATO MAMMA A CUCINARE E PRANZATO.
    NON VEDO L’ORA DI STENDERMI E FINIRE IL ROMANZO CHE HO COMINCIATO,SI INTITOLA “ARCODAMORE” E è DI ANDREA DECARLO,SCRITTORE ITALIANO…NON SO SE QUALCUNO DI VOI LO CONOSCE MA A ME QUESTA STORIA FATTA D’AMORE DI EMOZIONI DI SENSAZIONI DI PELLE DI PROFUMI DI CITTA’MI HA PRESO TANTO E NON VEDO L’ORA DI FINIRLO..NON C’è NULLA DA FARE,UN LIBRO RIESCE A COMUNICARE TUTTO QUELLO CHE NE LA TV NE IL CINEMA RIESCONO A FARE,SI DA’SPAZIO ALLA PURA FANTASIA ED è TUTTO UN VIAGGIO DI IMMAGINAZIONE..

    SPERO NON VI ABBIA ANNOIATO
    ASPETTO DI SENTIRVI!
    CIAO

  186. Tiziana dice:

    Sto per andare al lavoro quindi ho pochissimo tempo …io sto leggendo gomorra…ma non riesco a finirlo perchè a volte è un pò peso…non mi resta che guardare il film…!!!sapete cosa leggo ultimamente la sera o quando ho un pò di tempo…topolino!!! topolino batte gomorra 10 a zero! scherzi a parte … l’ho riscoperto nell’ultimo mese…ne andavo matta da piccola…e mi piace ancora…. ! baci

  187. Roberta dice:

    Ciao! E’ la prima volta che scrivo e mi sembra strano farlo…Forse perchè iniziare a scrivere in questo sito è un po’ come ammettere il motivo per cui si è finiti a leggere queste pagine… Da un po’ leggo il blog, vi osservo attraverso le vostre conversazioni, i pensieri e le emozioni che esprimete, e spesso tra queste righe mi riconosco. Un po’ alla volta magari prenderò confidenza con questo nuovo “strumento”, che sicuramente può essere un aiutino nei momenti meno facili: sapere che qualcuno senza bisogno di spiegazioni capisce al volo quello che ci passa dentro, che ci travolge e ci mortifica può essere lo spunto per aprirsi un po’ e può alleviare il peso che portiamo. Non so se sarò partecipe con grande frequenza, anche perchè sono parecchio presa dallo studio, ma intanto mi sono presentata… roberta

  188. NINA dice:

    Ciao Roberta e benvenuta!!!
    anch’io comunque avevo inizito a leggere Gomorra a è ancora li sulla mensola..non l’ho finito ancora.è abbastanza impegnativo come libro.invece topolino lo leggevo sempre anch io da piccola!!!e mi a che evo riniziare!
    ciao tiziana e roberta,e buona giornata!!

  189. Roberta dice:

    Ciao Nina! Io di De Carlo ho appena iniziato a leggere “due di due”, ho affrontato le prime quaranta pagine ma non mi ha preso, forse perchè è solo l’inizio…Un mio amico me l’ha consigliato dicendomi che è favoloso quindi proverò a proseguire…L’hai letto?
    Buona giornata anche a te, ciao ciao

  190. Freddie dice:

    …c’è e non sta bene!Buona giornata a tutte voi.

  191. Tiziana dice:

    Freddie a te che film piacciono?

  192. Marla dice:

    Oh Freddie…l’importante è esserci,ma cerca di riprenderti…per dio metti qualcosa in bocca e vedrai che tutto andrà meglio…non dico di abbuffarti,anke un pezzettino di cioccolata fondente,che ti da pò di forze…non mollare,non mollare adesso…
    Roberta,io l’ho letto ‘due di due’ e mi è piaciuto molto,infatti l’ho letto due volte.Diciamo che sono una divoratrice di libri,di tutti i tipi,da quelli filosofici,ai soliti romanzetti d’amore che ogni tanto ci voglione per dolcificare la giornata.ed invece del topolino di Tiziana,mi rallegro con Dylan Dog.Storie che alla fine hanno sempre una morale.Mi piace così tanto leggere e la scrittura che ho anche scritto un libro,ovviamente abbozzato,ma mi ha aiutato molto nel periodo in cui è morto mio padre(…male incurabile…),ora però dovrei riscriverlo,aggiustarlo un pò…ma ho poco tempo.
    Intanto consiglio a tutte di leggere ‘Il piccolo principe’ di Antoine De Saint.Exupery,un classico leggero e molto ma molto bello.E poi un libro che può aiutare anche un pò nel nostro caso e ‘Veronica decide di morire’ di Paulo Coelho.
    E voi?avete qualche libro da consigliare?fatemi sapere!
    bacio

  193. Roberta dice:

    Ciao Marla! Ho appena finito di leggere l’ultimo libro di Fabio Volo, leggerino ma bello. Di sicuro non è un libro impegnato ma è una lettura che scorre veloce e nella quale ci si riesce ad immedesimare bene. E poi c’è l’amore…wow! Dopo una giornata di studio ci vuole qualcosina di light per far vagare un po’ i pensieri.

  194. Roberta dice:

    Tiziana, leggendo un tuo commento di tempo fa ho notato che sei un medico…Mi sbaglio?! Mi rendo conto che l’intelligenza che tutte noi abbiamo, la consapevolezza che ci si fa solo del male, anche fisicamente, la capacità che abbiamo di riconoscere quanto siamo fortunate a essere nate e vivere nella parte “fortunata” del mondo…beh, in quei momenti svanisce tutto, si azzera ogni cosa, ci si scollega il cervello, non si ragiona più…E’ una brutta sensazione…

  195. Tiziana dice:

    Si Roberta è una brutta sensazione … c’è una parte di te che ti guarda e dice:” ehi piccola ma che cavolo stai facendo?che cavolo CI stai facendo?tu dovresti essere la persona che mi vuole più bene al mondo e mi vuoi uccidere!” però la parte sana ,diciamo cosi , deve rispondere,in me lo fa spesso fortunatamente e ragiono e dico:aspetta un attimo che io vengo prima di tutto e sono forte e te la do io la forza se ti manca…ragazze…e ragazzi freddie ascoltami, voi siete forti,guardatevi indietro guardate tutto quello che avete realizzato,non c’è bisogno di grandi imprese, e pensate a quanto ancora potete fare. ogni tanto pensate a questo.
    Non vedo l’ora di andare in ferie e di godermi l’estate..che qui in emilia tarda ad arrivare,,,,sigh! ho prenotato un week end a riccione per il 4 e 5 luglio,c’è la notte rosa e non vedo l’ora,ci vado con due mie amiche …cosi almeno stacco un pò dalla città..l’acqua fa schifo…lo so, ma ho beccato un hotel con piscina e poi ci sarà tanta gente e movimento.vi racconterò adesso vi lascio mi sto vedendo un film . baci baci

  196. Freddie dice:

    Rispondo un pò a tutte,scusate se non lo faccio con ordine….
    La cioccolata fondente proprio non mi piace…ma qualcosina ho magiato,è arrivato anche per me il giorno dell’abbuffata ma fortunatamente sono riuscito a contenerla ed ho mangiato in due gg quello che una persona normale mangia in un pranzo…non è stato un passo in avanti ma due indietro e naturalmente il mio stato d’animo non ne ha risentito…non mollo per ora!!Ah Le Petite Prince è tutt’altro che leggero ma è un libro fantastico.

    Tiziana,mi piacciono un pò tutti i films,dalle commedie a quelli d’azione,dagli horror ai Triller…l’importante che mi trasmettano emozioni….beh naturalmente mi piacciono anche quelli scazzattissimi proprio per farmi due risate….diciamo che sono di bocca buona!
    L’ultimo che mi è rimasto dentro è “La ricerca della felicità” con Will Smith!!..
    oppure The Last Samurai,visto in Alta definizione è qualcosa di incredibile..

    Buona notte a tutte voi.

  197. Marla dice:

    Tanto per la cronaca anke a me non piace la cioccolata fondente…se proprio devo fare un ‘peccato di gola’,lo faccio come si deve,gustoso e dolce dolce!!!

    Oggi la giornata sta passando leeeenta leeenta.
    Mi sono alzata tardi,e ciò ma ha sballottato,e mi ha rimandato di parecchio tutti i progetti della giornata.
    Sono da sola a casa.Di solito ne siamo in 5.io,mia madre, mia sorella il suo compagno ed il loro figlio…nonchè il mio nipotino adorato!!Diciamo che a volte mi sembra di vivere in quei telefilm americani,tipo o.c. ed altro,poichè vivo in una paesino proprio vicino al mare dove ci sono solo parchi con villette!La giornata,vuoi o non vuoi è abbastanza movimentata,se poi ci aggiungiamo anke il mio fidanzato e gli amici vari…non ve ne dico e non ve ne conto.

    ‘Questa casa non è un albergo’…come dicevamo il mio papino…e qualcuno prima di lui,di cui ora mi sfugge il nome!!:-)
    Ho visto un pò di tele sul divano,ho studiato un pò ed ora sono davanti al computer con smalto rigorosamente rosso in una mano e mouse nell’altra.

    Roberta,io di Fabio Volo ho letto i primi due suoi libri e devo dire che mi sono piaciuti.Sono divertenti e leggeri e ti fanno passare il tempo piacevolmente.L’ultimo ancora non l’ho letto,ma sotto tuo consiglio lo farò!

    freddie,ho visto il film ‘la ricerca della felicità’ e ho pianto dall’inizio fino alla fine…
    I mie film preferiti sono ‘Pomodori verdi fritti alla fermata del treno’;'Le fabuleux destin d’Amelie Poulain’;Fight club(da qui il mio nick);e poi sono un’appassionata di tutti i film di Tim Burton,di cui faccio la collezione dei dvd con unico cimelio in videocassetta di ‘Edward mani di forbici’

    E a voi che film piacciono!intanto ogni consiglio su libri da leggere sono sempre ben accetti!

    e proprio vero che fa bene non parlare di cibo…

    Saluti a tutti. a presto

  198. Freddie dice:

    I peccati di gola vanno fatti con la nutella….

    Oggi è stata una giornata abbastanza stupida!!!Sono uscito con un amico ma mi sono annoiato invece di divertirmi…Stasera vado a festeggiare il compleanno di mio cognato,beh festeggiare per modo di dire..caffè,torta e il solito qualunquismo che pervade in casa dei miei…tanto per cambiare il tema della serata sarà sparlare del sottoscritto,questa cosa evidentemente è una medicina per farli sentire meglio…contenti loro…tanto non cambia quello che sono veramente…patetici..se non fosse che gli ho fatto un regalo non mi farei neanche vedere!!

    Se volete leggere un libro leggero,non molto lungo ma carichi di significato vi consiglio “Tsugumi” di Banana Yoshimoto,non ve ne pentirete…I suoi libri (non tutti) per me sono un trip mentale di emozioni,paure,amore,gioia e stati d’animo contrastanti che si risvegliano all’imrovviso.
    Altro libro che porto nel cuore perchè mi è stato regalato anni fa da una persona cara è “Ristorante al termine dell’universo” di Douglas Adams…che dire di questo libro,di non facile lettura ma irriverente nella sua comicità spicciola e nel suo essere tutto e il contrario di tutto.

    Per finire,se volete versare più di una lacrima guardatevi “Qualcuno volò sul nido del cuculo” con un Jack Nicholson giovanissimo ma insuperabile….mi piacerebbe conoscere il vostro punto di vista riguardo al tema portante del film..e quello che vi ha trasmesso.
    Buona serata a tutte!(ciao my dear)

  199. Tiziana dice:

    Ciao raga, io vivo da sola, a volte è bellissimo è libertà allo stato puro…a volte lo è meno perchè sola ti senti davvero…sopratutto quando il telefono non squilla e avresti voglia di stare in compagnia,non ti dice buonanotte nessuno ,le tue amiche non ti possono venire a trovare e sei stanca per uscire ma alla fine è il prezzo da pagare e a me sta bene…fino a tre mesi fa ero fidanzata ed era più o meno una convivenza… lui viveva da me ma non ero felice,non era lui la persona adatta a me così è finita e sono contenta(no che non mi abbia provocato dolore lasciarlo ma è stato meglio così).Come libri…allora a me piace molto ammaniti come scrittore, sono legatissima ad un libro”ti prendo e ti porto via” che ho regalato ad un ragazzo che ho amato molto quando avevo 20 anni e i problemi alimentari non sapevo neanche cosa fossero…vabbè…un’altra scrittrice che consiglìp a tutti se vogliamo stare sul genere leggerino è sophie kinsella… un film e anche un libro bellissimo se volete piangere il giusto è “memorie di una geisha” di rob marshall…a me in realtà piacciono i triller ma le mie amiche non approvano quindi ultimamente ne vedo pochi…anche perchè se li prendo in dvd per vederli da sola…ho paura!!!baci vado a vedere la partita dell’italia ma con poche speranze…

  200. Niky dice:

    Ciao a tutti,
    mi chiamo Niky,ho 19 anni e come voi soffro di disturbi alimentari,da tanto,per me da troppo…cmq…vedo che vi date da fare per vincere la scommessa del dott.Piccini…bene…mi posso inserire????
    A Marla e a Roberta vorrei consigliare un altro libro stupendo di Fabio Volo,s’intitola “Un posto nel mondo”… è assolutamente bellissimo…due uomini alla ricerca del senso della propria vita,un amico che lascia nell’altro il dono più bello:la felicità di aver scoperto che l’esistenza nn è solo sinonimo di sopravvivenza.è un libro che ti apre il cuore,che ti fa riflettere,sorridere,piangere.
    Oggi da me piove,sui tetti della città il rumore delle gocce mi penetra dentro,giù giù in fondo all’anima e chissà perchè mi viene in mente le primissime scene del film Pearl Harboor (questo lo dedico a quel mito di Freddy,k anche se non lo conosco mi tiene compagnia quando entro nel blog e vedo che gli ultimi commenti sono quasi sempre i suoi,un pò come se questo spazio per lui fosse diventato una seconda casa)….le scene di quei due bambini che giocano al tramonto con un aereoplano….mi viene troppo da piangere…scusate sono un pò stupida…sarà che domani ho la maturità…………………..aiuto…………………la maturità!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ho trovato anche io qualcosa che mi distragga dal pansiero cibo :)
    Come canzoni propongo Appena prima di partire (Zero Assoluto), I believe I can fly,Sei nell’anima (Nannini),Ti scatterò una foto e Salutandotiaffogo(Tiziano Ferro),la forza della vita(Vallesi) e tante tante altre,ma più di tutte, CI SONO ANCH’IO (883) che dedico a tutti voi…
    “Ti potranno dire che non può esistere niente che non si tocca o si conta o si compra perchè chi è deserto non vuole che qualcosa fiorisca in te”…”Quella stella la vedi anche tu ,perciò io la seguo e adesso so che io la raggiungerò,perchè al mondo ci sono anch’io”……
    Questi frammenti della canzone degli 883 sono per tutti voi….

    ps:Aiutoooooooooooooooooooooo la maturità!!!!!! :)

    baci a tutti,
    Niky

  201. Freddie dice:

    Cerco solo di esprimermi…

    E’ durata poco la festa…
    Questo è il mio momento!!Finalmente è arrivato.
    Signore e signori eccomi al vostro cospetto,mi inchino solo per voi…
    Un passo indietro,tolgo la maschera, guardate questi occhi tristi,carichi di lacrime…
    Non c’è gioa e non c’è amore nelle mie parole,solo commiserazione…
    Il dito puntato contro di me…guardatemi,ora sono qui al centro del palco….
    Recito la mia parte,la parte perfetta…quella che ho sempre cercato ed ora voi,gli unici spettatori…..
    Non vedete altro che le mie bianche ali danzare nell’aria al suono di una marcia funebre….
    No non è una festa,non per me….
    Stringo i denti,stringo i pugni,chiudo gli occhi e tutto gira….
    Le voci si fanno più lontane,le urla nascondo il battito del mio cuore…..e i vostri volti…..
    Non biasimatemi,non allungherò mai più le mie esili braccia e soffocherò i miei lamenti con l’odio che ho per me stesso…….
    Ed ecco l’atto conclusivo,il capitolo finale..
    Le luci si spengono,è buio adesso….sento freddo….
    Cerco un abbraccio che non riceverò!!Non importa,ci sono abituato….
    Ora il sipario si sta chiudendo lentamente…..
    Voltatevi appena in tempo…per vedere le lacrime sul mio viso
    …scendere copiose…
    Ma non sono per voi!!
    Io non vi merito,quanto voi non meritate me…
    Ora rinasco poco per volta dalle mie ceneri sapendo che dovrò lottare!!

    …ma è così difficile!!

  202. Irene dice:

    Stasera ero triste.
    Pensavo di esserne uscita, lo giuro.
    Ma stasera ero triste. E mi sono abbuffata. Ora sono qui, davanti al computer, con una ansia immensa e cercando di rimandare la ulteriore abbuffata…e il vomito.
    In preda alla disperazione ho appena scoperto questo sito così lo chiedo a voi, perchè so che potete capirmi, perchè ho visto che come me ci combattete ogni giorno.
    Cosa devo fare? Mi sento triste e sola. Ma non posso ricaderci, ho già buttato via dieci anni della mia vita. Non voglio più, non voglio perderci più nemmeno un minuto con questo schifo. Perchè succede? Sono così fallita da non essere neppure capace di mangiare?
    Cosa devo fare? Resto qui senza andare in bagno, col pensiero che domani sarò una botte? Ed è un pensiero così stupido. Aiuto.

  203. Freddie dice:

    Ciao Irene,i consigli lasciano il tempo che trovano perchè l’ultima parola spetta a noi…se credi che andare in bagno a vomitare ti possa far sentire meglio,fallo!!Forse qualcuno te lo vieta?Io no di sicuro,dunque non ti resta che alzarti dalla sedia,inginocchiarti sulla tazza del water,metterti due dita in gola e fare quello che devi fare…ma tu stessa hai detto che non vuoi perderci nemmeno un minuto con questo schifo…quindi forse la risposta te la sei data da sola…qualunque cosa deciderai non pensare nemmeno per un secondo di essere “una fallita”….non è con il “saper mangiare o meno” che si misura il valore di una persona….e se domani ti sentirai una botte!!Beh sentirselo è una cosa,esserlo è un’altra….Come vedi qui ci sono persone che hanno il tuo stesso problema,incluso me quindi quando ti sentirai sola non ti resta che raggiungerci e scendere in pista per un ballo…

  204. Nina dice:

    Buonasera a tutte e a Freddie,
    oggi per me è stata una bella giornata,di quelle serene dove non pensi nulla( a parte il cibo che ormai fa parte di me forse…)..è stata bella perchè sono uscita con la mia grande e unica amica delle medie che on vedevo da anni eil bello è che sono stata io a cercarla perchè AVEVO VOGLIA DI USCIRE!!!!!!!e per caso siamo andate a prenderne un’altra che non vedevamo entrambe da tempo..
    ahhh che bella chiacchierata..avevamo tante troppe cose da dirci e io ero piena di ansie e piaceri e gioie e ricordi e nostalgie…
    è stata una bella giornata perchè ha vinto l’Italiaaaaaaaaaaaaa!!!!
    E poi ditemi che volete ma a me Cassano piace da impazzire..ma mi piace davvero..chi se ne frega di come gioca..è un figone ehehhe

    Oddio,non ci credo,avevo dimenticato il cibo!
    ma ne parlero’perchè anche lui merita il suo spazio e poi non è colpa del cibo ma della malattia che me lo fa vedere come un demone quindi non faro’la vigliacca e lo guardero’dritto in faccia!è sfida aperta caro mio!
    nonostante oggi le mie fisse costanti da quando ho messo piedi a terra e sono arrivata in cucina che mentre mi facevo un caffè lavavo intanto quella maledetta insalata foglia per foglia..ma si mi ci sono abituata anche a questo,ci convivo..comunque sia,ho fatto pranzo e cena,e mi sono sentita bene.

    Oggi mi sono sentita un ragazza normale,ho pensato ad altro,sono uscita,ho riso di gusto,ho letto,ho pedalato per il puro piacere di sentire il vento accarezzarmi il viso e l’odore dell’erba e dell’asfalto entrarmi nei sensi..

    sono felice.

    continuo a dire a tutti FORZA e ringrazio per i tanti consigli su films e libri!!!

    notte

  205. Marla dice:

    Già vivere da sola…l’ho fatto per due anni in terra straniera,e non fa per me…forse perchè ho paura degli spiriti e dei mostriciattoli sotto il letto.Prima di andare a nanna controllavo sempre sotto al letto e nell’armadio e stavo sempre con le orecchie super allungate per ogni minimo rumore…per fortuna che ho le mie care ed adorate fatine:loro mi proteggono!

    Qualcuno volò sul nido del cuculo me lo fece vedere mia sorella circa 6 anni fa…e giuro che ne rimasi scioccata tanto da cancellarlo dalla mente.Sbaglio o parla del protagonista(Jack) che viene rinkiuso in un ospedale psichiatrico pur essendo normale,ed impazzisce vivendo li dentro?!
    Ed a proposito di nutella:il mio ragazzo stasera si è presentato con una millefoglie ripiena di crema(rigorosamente fatta da lui…ironia della sorte il mio ragazzo è cuoco ed ama cucinare dalla semplice pizza all’elaborate lasagne o pasta fatta in casa…) e nutella…ora ho solo una grande acidità di stomaco ed è x questo che sono ancora sveglia!

    Si si l’italia ha vinto…giuro che guarderei più volentieri il calcio se non fosse per tutti quei soldi che ci girano dentro…mi fa troppa rabbbia!

    Uno scrittore italiano che mi piace molto è Stefano Benni: ‘Spiriti’ e ‘Il bar sotto il mare’ sono i mei preferiti. Anche Baricco è particolare. i più famosi ‘City’, ‘Oceano Mare’.

    Ah,la musica.Essendo un’ex ballerina di danza classica mi piace molto la musica classica:il Bolero di Ravel è la mia preferita.La Sacra della primavera di Stravinsky(mi sa che ho scritto male il nome…pardone moi) e poi Mozart e la primavera di Vivaldi.La musica classica mi rilassa tanto e prima di addormantarmi è una dolce ninna nanna(certo…abituata a ‘Fiori rosa fiori di pesco’ di Battisti che mia mamma mi cantava da piccola…)
    Altra musica che mi rilassa è dei Kings of convenience Versus,I don’t Know what can i save you from è bellissima.
    Mi piacciono molto anke i The Cure,infatti all’età di sedici anni andai al concerto allo Stadio Olimpico di Roma.Mi portò mia sorella con dei suoi amici:giorno memorabile!!
    Qualche concerto bello che avete fatto o meglio a cui avete partecipato?Sono curiosa!

    Con ciò credo ke andrò a letto…4,o5…di bene in peggio…avete qualche rimedio per chi soffre di insonnia?!
    Già so che mi aspettano ore ed ore di rigirate nel letto,con qualche zanzara per rallegrare il tutto…:-)
    Dolce notte a tutte voi e Freddie,ricordando che le maskere non servono a nulla…meglio buttarle giù una volta e per tutte,magari calpestarle anke,romperle,distruggerle.Per vivere ci vuole la nostra vera faccia,ciò che siamo,e non dobbiamo mai avere vergogna…MAI!Avere vergogna vuol dire essere perdenti in partenza.E credo che non lo meritiamo,anzi.E poi in fondo a chi vogliamo dare tutte queste soddisfazione?!A volta credo che la gente goda a vederci deboli,così si sentono loro più forti.Vi è mai capitato di vedere qualcuno peggio di voi e sotto sotto esserne contente?!
    Va be,come sempre divago…notte

  206. Marla dice:

    Ultima cosa per Freddie:quando capirai che non sei tu la causa di tutto ciò che ti succede intorno…quando capirai che non hai nessuan colpa e che non sei tu a muovere i fili delle marionette che ti circondano,ma sono esse da sole a muoversi e responsabili delle loro azioni…quando capirai che la vita che vivi è tua e solo tua e non di tua madre,di tua sorella,di tuo cognato…quando capirai che loro vivono con o senza di te( si perchè alla mancanza ci fai l’abitudine e parlo per esperienza),allora forse tutto questo migliorerà( e non dico finirà perche penso che non potrà mai finire del tutto…la malattia è troppo intrinsica in noi…).
    Prova solo per un giorno a pensare solo a te stesso…non pensare a nessuno ed a niente.Concentrati solo su di te: è questo che vuoi?è questo che sei?è questo che vorrai essere?è di questo che vuoi vivere?
    Spero che il vento ti porti queste mie parole…ke possono sembrare stupide e banali,ma che sono dette con il cuore…
    notte.

  207. Freddie dice:

    Marla non sei l’unica ad essere sveglia…..
    Forse sono proprio io la causa di tutto o forse no…non ha importanza ormai!!!
    Quello che conta è che oggi è un altro giorno e quello che è stato me lo lascio alle spalle….se riesco ad addormentarmi mi sveglierò con il sorriso sulle labbra perchè oggi voglio essere felice…..tempo permettendo.

  208. Tiziana dice:

    L’italia ha vinto!vedi non ci avrei scommesso una lira che passassimo e invece….non c’è niente diimpossibile nella vita lo dico sempre io…basta volerlo…basta volerlo e avere un pò di fortuna diciamocelo!
    IRENE tante volte è capitato a me di provare quello che provi e tante volte ho tenuto tutto con la sensazione bomba che dici tu per il giorno dopo…ma quando è capitato sono stata più contenta perchè non avevo sensi di colpa per aver vomitato e per aver mangiato tanto…amen mi sono perdonata.ti ho sentito piuttosto stanca della malattia,bene, devi essserlo,è già un primo passo, ora comincia a raccogliere le forze,armati,usa il fatto di essere così stanca per comiciare a vincerla ogni giorno di più,trasforma il disgusto per lei in forza di volontà e credici sopratutto credici,ce la puoi fare,questa malattia ci ha condizionato la vita per troppo tempo, è ora di riprendere in mano la vita perchè io non sono la malattia,lei esiste fino a quando io non apro gli occhi…e tu mi sembri pronta per farlo.buonagiornata a tutti

  209. Roberta dice:

    Irene, ti capisco…Ieri sera ho fatto come te, ho mangiato troppo…ho mangiato tanta frutta, verdura e yogurt, sono più facili da vomitare, con le cose “solide” faccio una fatica atroce e sto male il doppio. Tu però sei stata più brava di me, hai resistito al richiamo del bagno… Ogni volta mi riprometto che sarà l’ultima, che devo concentrarmi su altro e non pensarci, meno importanza si da alla cosa e minore è il suo richiamo. Le volte che ci riesco vado a letto soddisfatta per essere riuscita a tirare fuori un po’ di forza di volontà, le volte che mi lascio travolgere da questo schifo mi sento piena di sensi colpa, un’inconcludente e una debole. Ma bisogna perdonarsi e guardare avanti, oggi è un altro giorno e ho tutti i buoni propositi per far trascorrere bene la giornata. Speriamo…

  210. Nina dice:

    ieri notte dopo il commento abbuffata..3 polpettine fritte che mi ero negata durante tutta la giornata melanzane e zucchine grigliate sott’olio,quel formaggio che tanto amo in frigo ma che guardo sempre con disprezzo..il tutto accompagnato da un sacco di pane..dopodichè mi sono messa a letto con la tv accesa cercando di non pensare….
    cosi’oggi a pranzo 2 foglie di insalata e finocchio e 2 pesche..ho cercato di mangiare un po’di pane ma sono andata a sputarlo in bagno..
    scusate ho parlato di cibo ma a qualcuno dovevo pur dirlo.
    vedo i miei litigare per problemi che tutte le famiglie hanno,sono preocupata un po’per mia sorella piu piccola,ultimamente dorm sempre e non le va’di uscire..sta sepre davanti al pc o a telefono col ragazzo…
    poi ancora io che sto qui a casa invece di essere a Roma a studiare e fare esami..cosa faro’io?cosa desidero fare?
    scusate per lo sfogo ma dovevo confidarmi con qualcuno.
    poi oggi rapporto conflittuale con lo specchio
    ODDIO BASTAAAAAA!!!
    spero che mi chiamino al piu presto per ricoverarmi in clinica,
    credo che ora cio he desidero sia solo quello.

    comunque h finito il libro di andrea de carlo,Arcodamore…beh devo dire che il finale mi ha lasciata delusa…

    beh vi lascio ora e cerco di studiare.
    oggi solo confusione e tristezza.
    In bocca al lupo a tutti e grazie per l’ascolto

  211. Roberta dice:

    Nina, forse è proprio questo il punto, capire quello che vogliamo fare, quello che ci piace davvero fare… Magari ci ritroviamo a studiare cose che non ci piacciono, che non stimolano il nostro interesse, che non ci affascinano più…A volte mi rendo conto di passare intere giornate a fare cose per forza, cose che risultano essere solo un dovere: DEVO studiare per passare l’esame, DEVO andare a fare la spesa, DEVO pulire casa nel pomeriggio libero che ho altrimenti nel week-end non avrei più tempo per farlo perchè poi DEVO lavorare…Così la sera quando rincaso, troppo stanca per cambiarmi e uscire, mi “premio” col cibo, che magari, come capita a te, mi sono negata per tutto il giorno…Ma perchè è così difficile dosare le cose, fare il proprio dovere senza che diventi un macigno insopportabile e godersi dei momenti piacevoli senza sentirsi in colpa?!?

  212. Mika dice:

    ho fame. in realtà non so se è fame o voglia di mangiare. per pranzo ho mangiato 100g di yogurt con cereali e una banana. non sono anoressica, nè bulimica, ma ho problemi ad accettare il mio corpo. ogni giorno mi peso, attenta a non essere vista dalla mia famiglia per evitare la solita domanda: “quanto pesi? sei grassa vero?” detta nel più sarcastico dei modi che mi fa male. ho comprato anche una bilancia nuova che mi misura la massa grassa: 19%. ma non so se va bene o no.
    sono perennemente a dieta, e quando mi concedo un dolcetto mi viene un gran senso di colpa.
    mesi fa ho iniziato ad andare in palestra per dimagrire un po’ e rassodare prima dell’estate, ma non è servito a niente. mangiavo poco quindi ero sempre stanca e non avevo forze. l’allenatore della palestra (che è un mio amico, mi ha consigliato di iscrivermi e mi permetteva di andarci gratuitamente) ha iniziato a dirmi di mangiare di più, credeva che fossi a rischio malattia e non mi ha più voluto in palestra perchè non mangiavo abbastanza.
    come ho detto prima da due anni sono a dieta, i miei se ne sono accorti quando sono svenuta ( in quel periodo mangiavo solo 2 frutti a pranzo e cena) e da lì hanno iniziato a controllarmi. in realtà vivo solo con mia mamma e i miei fratelli, solo loro sono testimoni della mia scarsa alimentazione; mio papà vede solo che “perdo peso in continuazione”, anche quando ingrasso effettivamente. i miei genitori mi ripetono in continuazione che sono magra, che mi si vedono le ossa, che ho le costole in evidenza e che “faccio senso”.
    queste parole dovrebbero solo farmi piacere, loro mi vedono magra! ma mi danno solo tristezza. le sento come parole illusorie, dette solo per convincermi a regolare la mia alimentazione.
    fino a poco tempo fa ero una ragazzina solare, allegra, iperattiva, mi piaceva fare di tutto, camminare, uscire, divertirmi. ora non è più così, piango per qualsiasi cosa, anche per una minima cagata e non capisco il perchè. o meglio, non sono più così in casa. mia mamma mi ripete in continuazione che mi sono spenta, che non ho pià voglia di vivere, che sono mogia e musona. i miei amici non si sono mai accorti di niente, quando esco di casa indosso una maschera e sono un’altra persona, la stessa ragazzina solare che ero qualche anno fa. ma non capisco il perchè. questa mia tristessa improvvisa non può essere dovuta al cibo, ci deve essere dell’altro, ma non capisco che cosa.ho 18 anni e mi sto rovinando la vita con le mie “stupide” paranoie.
    mi scuso se vi ho annoiati, ho voluto parlare di me per sfogarmi e farmi conoscere, so che persone come voi non avranno pregiudizi e non mi prenderanno in giro per i miei problemi. ho un gran bisogno di parlare dei miei problemi, sembrerò egoista, ma non è così. non riesco a farlo con nessuno che conosco, per paura di una loro strana reazione. parlare su questo sito, circondata da persone che sofforono come me mi è facile. ed è bellissimo almeno per una volta poter raccontare a qualcuno queste cose.
    mi scuso anche per gli errori che sicuramente ci saranno, ma non di fretta e non ho tempo di rileggere.
    un saluto a tutti e un bacio.

  213. Irene dice:

    Grazie, grazie di avermi ascoltato.
    Sapere che ci siete, che qualcuno come me combatte ogni giorno con quel vuoto che sente dentro…ci si sente meno soli.
    Mika non sei sola.
    Ok Freddie, io ci sto a scendere in pista, ho voglia di ricominciare a vivere.

    ” Accadono cose che sono come domande,
    passa un minuto, oppure anni
    e poi la vita risponde.” A. Baricco

  214. Amy dice:

    Tengo duro

    Ti chiederò di andartene, non posso tenerti ancora qui,
    appesantisci i miei giorni e la mia volontà,
    incateni i miei sogni e le mie idee.
    Ora riesco a parlarti, ora che so chi sei
    e ti chiamo per nome.
    Non è stato facile, tuttavia, capire cosa c’è
    dietro quel fragile finto sorriso che mi mostri.
    Non tentare di oscurare le mia vista,
    la mia anima può percepire
    senza aver bisogno dei sensi.
    TENGO DURO, anche senza di te.
    Colmerò questa mia voglia, in un modo o nell’altro.

  215. Tiziana dice:

    oggi sono a rischio…ma resisterò…solo così ne uscirò più forte…la voglio prendere a calci nel di dietro …finalmente in emilia è arrivata l’estate…almeno così sembra…ho una gran voglia di mare e di non lavorare per un pò…alle due e mezza ho già il primo paziente…e si continua fino a stasera alle sette…ma almeno sono fuori di casa…dovremmo riempire la nostra vita di cose da fare…certo senza esagerare perchè sennò si ha l’effetto opposto…ansia e stress…è un bel guaio bilanciarsi tra impegni e tempo libero, felicità e momenti di deprescion, stati d’animo che si alternano…bisogna imparare a conoscersi…tipo io ho capito cosa è per me un nemico 1) l’ansia delle cose da fare e degli eventi da affrontare 2)la noia,quando di tempo ne hai e non ti viene in mente nulla per utilizzarlo AL MEGLIO! …e ci sto lavorando…in questo periodo sto facendo un grosso lavoro su me stessa…e devo dire che i risultati sono buoni…anche da quando ho conosciuto questo sito…i momenti no ci saranno ma sarò pronta…e se cadrò penserò subito a rialzarmi perchè nella vita è così che si fa,ci viene insegnato da piccoli e dobbiamo ricordarlo sempre.bacioni

  216. Roberta dice:

    E’ vero, fuori casa è tutto più semplice…Io per motivi di studio invece ci devo stare spesso, è micidiale…Appena la concentrazione va via (e capita spesso, soprattutto quando stai studiando qualcosa che proprio non ti interessa ma che fa parte della solita lista di cose che si devono fare per forza…) il pensiero va a finire subito là… Anche qui a verona sembra arrivata l’estate, quella vera, speriamo resista!! Ho proprio voglia di staccare un po’ e prendere un pochino di sole, serve anche a sentirsi un po’ più carine. Buon pomeriggio!

  217. Mika dice:

    che strano, io ho il problema opposto. l’idea dell’estate, del caldo, mi fa stare male. pensare che devo trascorrere tre mesi sotto i 30 gradi (perchè qui c’è questa temperatura) con jeans e magliette lunghe mi fa venire l’ansia :-) non mi sento neanche a mio agio con gonne o pantaloncini.
    è qualche giorno che voglio prendere il sole ma non ci riesco, mi vergogno a mettermi in costume anche nel MIO GIARDINO!!! voglio abbronzarmi un po’, perchè come ha detto anche roberta, serve a sentirsi più carine; ma non ci riesco. ma vi sembra normale?! uffa, come odio il mio corpo.

  218. Freddie dice:

    Oggi mi sono svegliato tardi,ho avuto un pò da fare,tra impegni improvvisi e visite ad amici la giornata è passata eppure….mi sento tristissimo in questo momento!!

    Non mi vergogno a dire che vorrei piangere…un pianto liberatorio ma forse mi farebbe solo male…sentire il sapore amaro delle mie lacrime…
    Mi guardo allo specchio,non per cercare la magrezza del mio corpo ma per vedere che effetto fa guardarmi dritto negli occhi…”Freddie perchè non riesci a tirar fuori la forza che hai dentro…quella forza che un tempo ti contraddistingueva…cosa ti blocca?”…
    ….bah!!non mi piace,a volte mi sembra di dare l’impressione di scrivere per farmi compatire…oggi sono qui e tutto gira velocemente ed io non riesco ad afferarre nulla…mi abbandono in questo malinconico Blues…. http://www.youtube.com/watch?v=ynFqwwrVOUA&feature=related

  219. Niky dice:

    Quando si convive con un disturbo alimentare è “normale” sentirsi fuori posto….se esponiamo il corpo,se non lo facciamo,se usciamo e gli altri ci guardano(e pensiamo….ecco cos’ha quello da guardare?…),pensiamo che tutto il mondo ci osservi e che ce l’abbia con noi…e siamo sbagliate quando gli altri ci incoraggiano,persino a volte quando ci dicono che credono in noi!(siamo un pò strane ;) ),siamo sbagliate e facciamo cose sbagliate,sempre.Ovunque.Non siamo capaci a farne una giusta.Non è forse così che la pensiamo????ma pansaimo sempre tutto in negativo…d’altronde cosa possiamo farci…e invece no!possiamo farci qualcosa anche solo un pò.
    Mika esci in giardino e comincia a scoprire il tuo corpo piano piano,prima una calza,poi l’altra ecc;magari è più facile(oh!non voglio comandare eh? è solo per cercare di darci una mano e siccome mi sento legata a voi da un disturbo,mi piacerebbe starvi vicina come posso,per scaldare un pò il dolore e veder nascere un piccolo sorriso)…
    Anche qui in Valle sono cominciate le giornate afose e vorrei fare altro piuttosto che studiare per la maturità….cavolo….raga,mai sentito parlare di terapia cranio-sacrale? è bellissima,si piange,si ride e subito dopo sembra ti toccare il cielo con un dito…magari dura qualche ora,ma che bello poter sentire che non sono solo corpo,ma un’anima rinchiusa che ha voglia di uscire fuori e gridare al mondo CI SONO ANCH’IO.
    A volte è dura sta malattia,questa oscillazione tra anoressia e bulimia,troppo…ma mi capita che la canzone de “Il re leone”(i cartoni …una delle mie passioni oltre alla musica,alla lettura e ai film strappa lacrime) mi tocchi dentro”…e rinascerà,in un sole….che ancora vivrà”…Rinascerà la vita dentro di noi? è una sfida alla quale ho voglia di rispondere solo che combatterò,non è detto che ce la faccia,ma combatto.
    Un salutoneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
    Niky ;)

  220. lucia dice:

    ciao a tutti, sono una madre preoccupata per mia figlia, Sara 17 anni che ha gia’ avuto in passato episodi di anoressia, che ha sempre risolto da sola o almeno non è mai arrivata a stare male, è stata sempre fissata con il cibo, solo cose magre non mangia quasi mai la pasta ecc.Ultimamente la vedo di nuovo mangiare di meno, non so come fare, se le faccio notare la cosa lei si arrabbia e dice che sono io la malata, vorrei comprarle qualche libro, che ne pensate? Aiutatemi a comportarmi in modo giusto, lei non ammette di avere un problema quindi neanche a parlarne di psicologo, chiedo aiuto a tutti anche a qualche esperto, non vomita, ma solo perchè non ci è mai riuscita, vi prego aiutatemi ad aiutarla, in tutti gli interventi che ho letto ho ritrovato un po’ di lei ciao a tutti Lucia

  221. Freddie dice:

    Buonasera signora Lucia,ammiro molto il fatto che si sia esposta in questo modo per chiedere aiuto a differenza di molti genitori che vanno avanti nonostante tutto,fanno finta di niente o peggio ancora credono che essere anoressici sia più un capriccio che non un problema,da non prendere sottogamba…questo è l’importante.
    Sicuramente troverà nelle parole e nei consigli del Dott. Fabio Piccini un valido sostegno per cercare di aiutare sua figlia..e nelle nostre una realtà che forse fino a ieri le era sconosciuta..
    Credo che il fatto di non vomitare sia una buona cosa,neppure io ci riesco e penso che in qualche modo mi abbia aiutato a mantenere le forze nonostante la scarsissima alimentazione….
    Non sono dunque la persona più adatta per dare consigli ma voglio comunque esprimere un parere visto che questo problema lo vivo sulla mia pelle…quello che non voglio è la commiserazione delle persone o la “ragione” data solo per farmi contento…..peggio ancora sono le arrabbiature (giuste o sbagliate)dei genitori…così si finisce per ottenere l’effetto contrario….forse siamo un pò come bambini,non serve metterci in castigo senza spiegarci l’errore che abbiamo commesso….che altro dire,a volte un genitore per avvicinarsi di più ad un figlio deve esere più amico che genitore appunto..non la costringa e non le metta pressione ma cerchi comunque di starle vicina…spero che le mie parole possano esserle d’aiuto…mi permetta…un abbraccio!!

  222. Nicole dice:

    ciao a tutti,
    mi è venuto un attacco improvviso di tristezza e invece di andare ad abbuffarmi,ho preferito venire qui…c’é qualcuno ce ha voglia di regalarmi un sorriso?

  223. Freddie dice:

    Smileeeeeeeeeeeeeeeeee!!!un sorriso regalato non si rifiuta mai soprattutto se sincero!!!Triste??

  224. Nicole dice:

    raccontami qualcosa di bello,se ti và

  225. Nicole dice:

    La solitudine è la cosa più brutta che ci sia

  226. Freddie dice:

    Oddio sono un pò nella tua stessa situazione…di bello oggi non c’è molto ma posso dirti che tra una cosa e l’altra sono stato impegnato…dovevo dedicarmi un pò alla cura del corpo ma ho fatto tardi e non sono riuscito a far nulla di quello che avevo in mente…mi ci vedi dentro la doccia abbronzante con fuori 30°…mi sarei cotto come un coniglio al forno..!!
    Oggi ho fatto felice un bambino con un regalo e lui ha fatto felice me con un sorriso (beh per quanto possa capire un bambino di 1 anno che il regalo era per lui)….devo decidermi di andare al cinema a vedere Indy altrimenti finisce che lo tirano via dalle sale….tocca a te…(non ti ho detto molto lo so ma apprezza lo sforzo).

  227. Nicole dice:

    non ti sembrerà molto,ma quella del coniglio mi è piaciuta veramente!!!!!
    io????? aiuto………di bello niente…..però anche a me piacerebbe andare al cinema con un amico magari,visto che da quando sto male sono tt fuggiti,a vedere un bel film e poi chiaccierare traanquilli su uno sfondo un tantino romantico,buttare fuori tt il male che ho dentro piangendo e ricevendo un sorriso,e un abbraccio,di quelli caldi ,che ti fanno sentire veramente a casa.
    Oggi come un paio di ragazze del sito,ho avuto la maturità che mi tiene un pò impegnata,ma il dolore trova sempre spazio purtroppo.Scusa sai se sono pessimista,ma ogggi gira così…avrei solo bisogno di un amico che mi coccoli un pò.

  228. Freddie dice:

    Allora forse un sorriso te l’ho strappato…..la solitudine è una brutta bestia,se impari a conviverci te la ritrovi ovunque…forse la nostra ombra è lei che ci segue!!…le serate come le hai descritte,aiutano a rilassarsi a non pensare a nulla se non a godersi quei momenti..peccato che amici disposti a “sacrificare” un pò del loro tempo sono sempre più rari….ma quando sono loro ad aver bisogno spuntano come lumache in un giorno di pioggia…facci caso!!!
    E’ andato bene l’esame di maturità???

  229. Nicole dice:

    vedi c’è una parte di me che per gli altri ci sarà sempre…forse è perchè non voglio lasciarli soli,non voglio che provino quello che proviamo noi…bho…mi piace esserci per gli altri,darei la vita per loro,ci sarei nelle difficoltà e nelle belle cose da condividere….forse è il desiderio di non essere esclusa?forse un pò anche quello…bho….La maturità…ah!…mi ci vedi?io sempre stata la perfettina,la zittina dell’ultimo banco,la seria(questo è qll che dicono gli altri…capperi,io una volta ero vulcanica piena di vita altro che ora…) arrivo in ritardo,volo per le scale che ancora un pò e mi spacco le ginocchia,dico alla veloce “spostati ho l’esame” a un tipo vestito per bene…era di spalle…un attimo dopo mi siedo in un banco nel corridoio e ecco che riappare…tò,il presidente della commissione….avrei voluto sotterrarmi…..ieri è andata bene,l’italiano è la mia materia prefe,oggi mate…che orrore…e mi chiedo perchè ho scelto un liceo scientifico,io che a mala pena so fare due più due… :)
    è bello chiacchierare con qualcuno ogni tanto,grazie per essere qui

  230. Freddie dice:

    Daiiiiiii “spostati ho l’esame” al presidente della commissione….oddio avrei proprio voluto assistere alla scena!!!altro che sotterrare,dovevi diventare invisibile……Se aiuti qualcuno lo fai per il piacere di farlo ma dare in continuazione per non ricevere neanche un grazie….o peggio ancora sentirsi incolpati di qualcosa..beh quanto a lungo può rimanere impassibile una persona?….meglio “dare” che essere debitori…
    (AAAAAA ho appena rovesciato la Redbull….)
    Non ringraziarmi,chiacchiero volentieri…

  231. Nicole dice:

    “Guarda che la Redbull ti fa male allo stomaco!” sembro mia madre :)
    k figure veramente…tutto tirato in uno strano smoking(si scrive così),del tipo io sono il più bello ecc…del tipo togliti che ho un’esame da dare :) …il presidente…che poi dico è un tipo come gli altri,peccato che sia lui un pò a capo di tutto…ma sì…passerà no?
    Dare,ricevere credo che siano le cose più belle…ma a volte mi sento come Baglioni in Strada facendo,…io che sono salita su un treno che nn è partito mai…io che mi illudo per un minimo gesto,io che mi faccio le mille paranoie su tutto(nn solo sul cibo),io che non vado mai bene,e cos’ho che non và e che schifo che fa tutto e io che vorrei sparire.Puff.Come quella pubblicità:Sparisci.
    E addio mondo crudele…già e una lacrima scende…

  232. Freddie dice:

    Oddio sembri mia madre,mia sorella e i miei amici messi insieme…fosse solo la RedBull a farmi male farei i salti di gioia…purtroppo non si può sparire..e sarebbe bello aver la bacchetta magica per risolvere le cose ma la realtà è ben diversa…….siamo quello che siamo o quello che vogliono che siamo!!sembra uno scioglilingua ma l’avrò scritto giusto!!bah.

  233. Nicole dice:

    Dico:l’importatnte è autoconvincerti! :) dai racc che lavoro fai?

  234. Nicole dice:

    Sono curiosa……….è per chiacch tranqui niente di che,così nn penso ai cioccolatini dello sgabuzzino

  235. Freddie dice:

    Ma non potevi chiedermi di che colore era il cavallo bianco di Napoleone??
    Lavoro in giro per l’Europa nelle fiere…una vera rottura per vari motivi ma purtroppo o perfortuna è il mio lavoro….ora sono in ferie 3 mesi,un pò come essere a scuola….quindi passo le giornate un pò al cazzeggio,palestra (che ho a casa)centro solare,amici,amiche e via discorrendo….spero di trovare qualcosa da fare di sera nei week-end…

  236. Nicole dice:

    Wow!!!!!!!!!!!!!!sei un gira mondo che bello!!!!io adoro i paesi nordici ci sei stato?a me piacerebbe andarci…ma che bello te la spassi un pò tra una cosa e l’altra …di sera nei week-end i tuoi amici diventano invisibili?nn vai al cinema con loro?

  237. Freddie dice:

    ecco lo sapevo che dicevi che bello!!!Ti assicuro che non è molto bello…Guarda sono stato in FInlandia,Inghilterra,Spagna,Portogallo,Germania,Francia,Polonia,beh Austria e Svizzera sono a due passi…qualcosa ho visto ma come detto viaggio per lavoro e tra orari impossibili (le 8 ore lavorative sono rare)e spostamenti in aereo/macchina mi rimane ben poco tempo…e se devo dirla tutta la compagnia non è mai stata esaltante…..

  238. Nicole dice:

    Ah…e che fai nelle fiere?devi sapere che io sono come i bambini curiosissimi….quindi immaginami già con gli occhioni grandi grandi :)
    Capperi,guardare un film da soli è tristissimo,ma nn c’é proprio nesssuno con cui uscire?

  239. Freddie dice:

    Si ti immagino con gli occhioni grandi che ti escono dalla testa….che film guardi?Non hai proprio nessuno con cui guardarlo????un vicino,un amico,il gatto….

  240. Nicole dice:

    no io nessun film lo dicevo per te!cmq io gli occhioni grandi ce li ho…forse l’ora…. :)
    Allora vediamo un pò…cosa fa un ragazzo nel week-end?esce e si diverte,perchè a casa da soli mi sembra alquanto rischioso….invita quache amico a casa adesso che sei più libero,uscite a chiacchierare un pò,andate a vedervi un film….

  241. Freddie dice:

    Ah lo dicevi per me…sorry ho frainteso!!!beh sai sono abituato a lavorare spesso e volentieri nei fine settimana quindi i week-end hanno assunto un valore diverso e non mi pesa…beh si ho amici con cui uscire…pallosi ma ci sono!!!Cmq non è detto che trovi qualcosa…vedremo!!

  242. Nicole dice:

    oh…aiuto ora do anche troppi consigli…però con gli amici pallosi il tempo và…nn hai qualcuno che ti sappia ascoltare e che ti dedichi un pò del suo tempo?

  243. Freddie dice:

    Ti chiamerò Nicole la mamma!!!Si qualcuno c’è che mi ascolta….me stesso per esempio..e una persona che scrive ogni tanto nel blog e devo dire che è piacevole sia chiacchierare che ascoltarla…(grazie my dear).
    Tu hai qualcuno con cui parlare?anzi qualcuno che sappia ascoltarti veramente e non fare presenza….anche se è difficile trovarla..

  244. Nicole dice:

    No ti prego Nicole la mamma no,credo che sto scricando la mie ansie da esame…;) qualcuno che ascolti…no qst verbo è troppo impegnativo,le persone sentono,dimenticano…ascoltare è stare in silenzio e provare intensamente ciò che l’altro prova,guardarlo negli occhi e scovare le sue emozioni dietro ogno singola parola,è dividere la propria anima….,i piacerebbe trovare una persona così ma forse pretendo troppo,come sempre.
    Sai però tu hai trovato il tempo per aiutarmi,sei stato paziente,ho evitato il peggio e i sensi di colpa e forse domani ci sarà ancora solo l’insalata ad aspettarmi…però tu hai colmato questo mio vuoto momentaneo.Anche se ti può sembrare un piccolo gesto,grazie.Per me ha significato molto.
    ps:Facciamo Niky, non Nicole la mamma ti prego…. ;)
    Ora vado a nanna che domani studio,acci se penso alla faccia del presidente…. ;)
    Grazie davvero Freddie,di tuttto cuore

  245. Amy dice:

    Un non so che di familiare tra le righe…pur così distanti
    di corpi invisibili e di anime così presenti.
    Parole, non solo lamenti
    Parole, non solo giudizi e commenti.
    Timidi ringraziamenti
    da chi legge, ascolta e cerca un angolo
    di serenità…
    grazie a voi tutti…

  246. Tiziana dice:

    Va bene,non è successo nulla ieri…è un periodo che sono felice,si di problemi,se mi metto a pensarci, ce ne sarebbero ma sono fesserie in confronto a cose mlto più serie…ieri sera sono uscita e mi sono divertita e prima di uscire mi sono stesa sul mio letto e ho pensato che mi piaccio,adoro le mie gambe,non sono perfette ma le ho,sono quelle che mi portano ovunque tutto il giorno,adoro le braccia,la mia pelle,i miei occhi e il mio stomaco,che compagno fedele!ne ha passati un pò con me di guai ma lui è sano,ha sempre tenuto duro e non mi ha mai dato problemi,grazie a dio!vogliatevi bene…sorridete alla vita.è quasi un mese che va tutto bene,ho perso anche tre chili ma solo perchè non ho fatto cavolate e ho mangiato regolare a colazione ,pranzo e cena ,il mio metabolismo brrrrrrhh è ripartito alla grande!adesso un piccolo aiuto dall’esterno,martedi vado da una nutrizionista,non da un dietolgo,le voglio chiedere un pò di cose,le dirò quali sono le mie intenzioni:”salve senta io non voglio perderre 10 kg, io se si riesce pian piano a buttarne giù altri due sono a posto,non ho fretta ma sopratutto voglio che il mio piano alimentare non vieti cose come:la pizza ogni tanto se ne ho voglia con gli amici,un gelato che è il mio dolce preferito,stop,anzi possibilmente la parola vietato non deve esistere,non mi piace,suona male,voglio dei consigli alimentari per rimanere come sono e non lottare più con quei 4-5 kg che prendo e perdo da anni.altra cosa ,voglio sapere di poter contare su di lei,(le dirò sempre),se nella mia testolina penso un giorno di aver mangiato un pò più del consentito(altro termine che non mi piace quindi dottoressa non lo usi o trovi un sinonimo più carino) vogliopoter parlare con lei che mi dirà come rimediare nei giorni successivi.se lei può fare questo è la persona che fa per me,io da parte mia mi impegnerò”.,,,vediamo come va .
    Cara signora “bucia”, in questo sito c’è una parte dedicat a consigli per i familiari di persone con disturbi alimentari,credo che per sua figlia debba cominciare a far qualcosa già da ora,magari facendole leggere anche le nostre parole,quelle di gente che ne vuole uscire e lotta tutti i giorni per farlo e per resistere,se sei sulla soglia puoi sncora girarti di spalle e non entrare,magari chieda aiuto ad un esperto che le saprà consigliare meglio di me.baci e buona giornata a tutti

  247. Giuseppe dice:

    buon giorno a tutti
    sono fidanzato con con una ragazza stupenda (dentro)ma non lo sa!!!
    vorrei fare qualcosa.. trovare il modo giusto per farlo.Ho letto i consigli ma appena dico un no,ecco che si allontana

  248. Roberta dice:

    Tiziana ti ammiro, brava! Un mese senza disordinare col cibo è un gran risultato, sei sulla strada giusta. Anch’io passo periodi positivi, mi sento forte e riesco a tenere sotto controllo i pensieri che non vanno bene, mangio regolarmente e mi sento bene, anche sul piano fisico. Ripenso ai momenti in cui mi abbuffo e vista da fuori non mi riconosco, penso tra me e me: “Ma come potevo fare una cosa del genere?!?”. Poi improvvisamente scatta qualcosa, il primo sgarro e mi sembra di aver perso totalmente il controllo, mi faccio prendere la mano e per due, tre, quattro giorni il cibo diventa il mio unico pensiero e mangiare e vomitare le uniche cose che riempiono le mie giornate…ma vi sembra normale?!? Ho passato tre giorni pessimi, ieri sera ho esagerato, ho trangugiato frutta e latte fino a sentirmi esplodere e poi, non riuscendo a vomitare, sono andata a letto…mi sento così stupida a raccontare ‘ste cose… Oggi l’ennesimo dei miei buoni propositi: con oggi si ritorna a regime, pasti regolari e niente più abbuffate. Spero che gli impegni del week-end mi tengano la mente occupata, spero di trovare dentro di me (perchè solo da lì può venire fuori, da noi stesse e da nessun altro) la forza per combattere e vincere

  249. Tiziana dice:

    Roberta vedi io so che so arriverà il momento in cui sgarrerò…perchè capita a tutti,non c’è niente da fare,non conosco nessuno che non abbia mai”sgarrato”,ora quello su cui sto cercando di lavorare è affrontare lo sgarro…lo sgarro però,non l’abbuffata.allora,io sono contenta perchè nella mei testolina ritengo di aver mangiato tuttosommato bene queste ultime tre quattro settimane…ho perso dei chili,magnifico…prima o mangerò un pò di più di quello che la mia testolina ritiene opportuno e qui che entra in gioco il nutrizionista(che ti consiglio)..signor nutrizionista è vero che ho mangiato troppo? e ora diventerò enorme ? non credo proprio…signorina tiziana domani e dopo domani recupererai,e se non basteranno due giorni ci metterai una settimana…vuoi mettere?io ho tutta la vita davanti ma sai che bello non mettere più quelle due dita in bocca!e poi seconda cosa, so che forse non eviterò la sgarro ma è l’abbuffata che devo evitare.mi sono riletta in qualche commento fa:cioè io scelgo i cibi da comprare in base a come meglio li vomiterò..ma vi rendete conto,neanche allora sono libera di mangiare quello che voglio,èuna balla,sto mangiando quello che mi”conviene”mangiare per vomitare meglio…e tante volte non ho neanche voglia di quello che ingurgito cerco solo qulcosa per riempirmi.no,aspetta un attimo che così non va,neanche la gola è soddisfatta così…pensateci baci

  250. LUCIA dice:

    Grazie ,Freddie, non conosco bene il sito, e forse avrei dovuto scrivere direttamente al dott. Piccini, ma ho sempre creduto che solo chi ha sofferto di un problema può realmente capirlo e forse dare anche qualche consiglio. Le cose viste da fuori sono sempre diverse da quello che realmente sono. io voglio aiutare mia figlia, perche’ mi rendo conto che aggredirla come sto facendo ultimamente può solo peggiorare le cose . Devi sapere però che è molto difficile per chi sta accanto a chi ha dei problemi come il vostro mantenere la calma oppure essere razionali, perche’ ti assale quel senso di impotenza che ti riempe di angoscia e di paura, so bene purtroppo che se non sara’ mia figlia a decidere di essere aiutata io potro’ fare ben poco, vorrei riuscire , però almeno a fare quel poco…Cosa ne pensi di regalarle qualche libro sull’argomento, oppure farle conoscere questo sito? Ho letto un pò di te’ , della tua sofferenza, non voglio essere retorica nel dirti cose che gia’ sai, però mi fa cosi male leggere di come si spreca una vita , l’unica. Scusami, ma è la rabbia più grande che mi viene quando vedo mia figlia distruggere il suo corpo e purtroppo anche la sua anima. Ciao Lucia
    PS -Mi farebbe piacere avere un’opinione da parte del Dr. Piccini.

  251. Freddie dice:

    Essere genitore non è per niente facile,essere un buon genitore è ancor più difficile soprattutto in queste situazioni quando razionalità e lucidità,giustamente vengono a mancare…noi figli non dobbiamo dimenticare che ricoprire il ruolo di mamma non è una passeggiata ma anche un genitore deve considerare che le problematiche di un figlio adolescente e non….meritano attenzione e non devono essere trattate come se responsabilità e problemi fossero un “lusso” che solo i grandi possono permettersi di avere…in fin dei conti anche voi siete stati figli e un giorno anche noi saremo genitori…questo in linea di massima…
    Per quanto riguarda il regalo…potrebbe essere una buona idea ma per un momento provo a mettermi nei panni si sua figlia…come reagirei ad un regalo del genere?Sarebbe un modo per accettare l’evidenza ma soprattutto accattare il fatto che mia madre è conscia del problema oppure vivrei la cosa come un’intromissione nella mia intimità?Forse potreste fare un giro in libreria e senza troppa insistenza chiederle se è interessa a leggere un libro che tratta questi argomenti…oppure un buon punto di partenza sarebbe farle conoscere questo sito e vedere l’effetto che ha su di lei…a volte confrontarsi con ragazze che hanno problemi simili serve a vedere le cose con occhi diversi.
    …naturalmente le mie sono solo ipotesi ma spero possano esserle d’aiuto…

    Capisco quanto sia doloroso per lei vedere gli occhi di sua figlia perdere vitalità ogni giorno che passa,perdere il sorriso e l’amore per la vita stessa…
    ma per noi la convivenza con questo male non è una cosa semplice,purtroppo è un problema e non un capriccio personale….la vita non andrebbe sprecata in questo modo perchè come dice lei…è l’unica che abbiamo e non dobbiamo aver paura di viverla nel migliore dei modi….con affetto Freddie!!

  252. Freddie dice:

    Ciao mamma Nicole…ops Niky,nuovo giorno e nuovi esami da sostenere cercando di nascondere l’imbarazzo per quel “spostati ho l’esame” gridato senza troppi complimenti al presidente della commissione…spero tutto bene e non parlo solo degli esami….quando vuoi sai dove trovarmi!!ciao a presto!!

  253. Freddie dice:

    …Sempre io scrivo..dico a me stessso “ancora qui sei,che rottura”..dopo stasera farò un pò di giorni d’assenza…
    Mi sfogo per l’ultima volta…in questo momento mi sento un mer…perchè??
    La mia vicina di casa è venuta gentilmente ad offrirmi delle prugne appena raccolte (io stavo stendendo) mi dice “senti Freddie vuoi qualche prugna,sono leggere e poi è frutta”…in quell’istante mi si è gelato il sangue,non sapevo che rispondere…dirle di no facendo la figura del maleducato oppure accettarle??
    Beh mi ha dato una trentina di piccole prugne ed ora sono assalito dai dubbi…le vorrei buttare via all’istante…ma non è giusto…ho paura di addentarne una e sentire il sapore dolce scivolare in bocca…che faccio adesso!!!perchè mai mi devo cacciare in queste situazioni…che odio che mi viene,sono stupido a comportarmi così…non si può andare avanti così!!!!

  254. Nicole dice:

    No no no oggi niente esami oggi studio assoluto…………ma cavolo…..lunedì ho la bellezza di un compito con tt il programma di:storia,filosofia,latino,inglese,fisica e chimica….ma ci rendiamo conto???nn ce la farò mai,senza contare che oggi mi sono abbuffata studiando….non ce la faccio più,devo tenere sotto controllo la scuola,il cibo che se c’è è troppo se no è troppo poco e un ragazzo che ti invita ad uscire e tu dici di no perchè Seneca and company devono occupare il tuo cervello fino a lunedì e questa malattia del cacchio che dice che “no nn puoi uscire così,ma ti sei vista?inizia a perdere peso và…” e via con le lacrime da nervoso che si sommano al fatto che hai detto di no ad un ragazzo che vedevi come unico,che non ce la farò mai a studiare tutto per lunedì,che mate ieri mi è andata di m….,che se nn esco da sto liceo son guai(nn voglio mica rivederlo io il tipo in smoking :) ),che sono stanca morta e non ce la faccio più e che tutti possono andare al diavolo….scusate è la tensione di tutto,di una vita da buttare in un cestino…vivo con la convinzione che nn ce la farò mai,che la forza che avevo nn c’è più e aiutooooooooooooooooooooo scleroooooooooooooooooooooooooooooooooo….la mamma Niky è andata in pensione ora arriva la Niky non ce la faccio più mi piacerebbe avere una vita…ecco adesso finisco latino che poi devo vedere inglese e fare fisica perchè nn ne esco più e….e io???….sparisco di nuovo dietro ad un libro e una malattia che mi segue tutti i giorni.
    Grazie Freddie perchè mi hai pensata….ora studio…anche io spero di esserci tra un paio di giorni,qui.
    Buona serata da una maturanda sclerata :) ciao raga

  255. Nicole dice:

    io un piccolo morso alla prugna glielo darei,solo un piccolo morso…se poi senti che l’agitazione sale e le vuoi mangiare tt apri la porta e butta il sacchetto…se hai i sensi di colpa per un pezzo di prugna,da ammalata ti dico che di calorie ne ha pochissime,da sana che se fosse un pezzo di prugna a fare crescere in me la voglia di vivere allora sarei tentata…sai comincio a volerti bene,anzi a volervi bene perchè ci siete qui e non andate via…besos

    sempre la maturanda sclerata ;)

  256. Freddie dice:

    Beh ragionandoci da persona normale,se dovessi mangiare tutte le prugne a livello di peso cambierebbe ben poco (tranne per il fatto che dovrei passare i prossimi giorni seduto sul water e non inginocchiato)ragionando con la mia mente malata…non se ne parla nemmeno e non sai che rabbia che ho con me stesso perchè male non mi fanno ma non c’è verso di sbloccarmi…
    La mia giornata alterna fasi di cazzeggio con gli amici,fasi di relax leggendo un libro o ascoltando musica e fasi di stress con queste,come si dice da me,pippe mentali…la mattina quando mi sveglio (oddio in questi giorni la mia mattina inizia dopo le 12.00)non mi resta che chiedermi “con che umore inizio la giornata?…per fortuna mi basta pochissimo per sorridere ma anche per essere triste…se non fossi così espansivo con le persone sarei da ricovero…
    Ora sotto con lo studio e ricordati “solo chi è sano di mente può impazzire”.. ..a presto…

  257. Nicole dice:

    sai a volte mi fai tornare indietro nel tempo,all’inizio di tutto,quando non conoscevo la bulimia e l’anoressia faceva parte di me,conosco quel blocco,la paura che sale,l’angoscia che divampa dentro quel no categorico davanti a qualsiasi alimento perchè anche dieci di quelle calorie erano troppe…troppe…quella forza violenta e micidiale che diceva no.NO.
    e quando mi si diceva,ma perchè fa così paura è solo (es) una carota,cosa ti può fare…non mi rimaneva altro che guardarli e pensare “No ma che scherziamo?nn rientra nel mio conta calorie giornaliero!” eppure ragionando era solo una carota…eppure quel NO era così forte dentro di me,,,”provaci almeno a mangiare un pezzo di quella carota,se poi quella vocina dentro di te continua a martellarti,bè la strada per tornare indietro la conosci…” questa la frase che un grande uomo e medico un giorno mi disse…è vero in fondo sapevo come tornare indietro se le cose non andavano,allora perchè non provare…piansi giorni interi per quella “carota”,mi odiai tanto…e poi?poi quella carota a volte cominciò a comparire nel mio menù…
    Chissà quante volte ci siamo chiesti perchè proprio a noi,tra tutti quelli che c’erano me doveva beccare…e magari non ci rendiamo conto che ha preso noi perchè più fragili di altri,più bisognosi d’amore e di quel vuoto che non và mai via,che nessuno riesce a colmare….ma chi cerchiamo,chi vogliamo?,cerchiamo e cerchiamo chi possa colmare il nostro vuoto,quando magari quel vuoto a colmarlo dobbiamo pensarci noi…quanto è difficile volersi bene?tanto,troppo.
    Ma perchè gli altri non vanno mai oltre le apparenze?me lo sono chiesta tante volte perchè non riescono a vedere la mia anima che soffre e mi sono chiesta se forse non sono io a impedir loro di vederla,mentre sono concentrata solo sul mio corpo…solo sul mio involucro…ma io chi sono?la mia anima dov’è? è ci si sente un pò come quella bollicina che a un certo punto esclama”C’é nessuno????”,domanda alla quale mi piacerebbe rispondere “si ci sono io”,ma quanto è difficile…
    Già e per non soffrire ancora si cerca di evitare il dolore,ci si mette da parte,lo si immagazina…peccato che però lui rimane,lì da qualche parte.

    ps: latino finito…Freddie come và ora?sei a nanna?

  258. Freddie dice:

    No sono sveglio e pensieroso…un pò rifletto e un pò no…

  259. Nicole dice:

    cioè? sono qui se ti và

  260. Freddie dice:

    Non voglio annoiarti e poi sarebbe un discorso un pò lungo comunque rifletto su tante cose,le sensazioni che provo,osservo molto quello che mi circonda e come tu stessa hai detto,mi chiedo “perchè proprio a me”….non mi manca nè la forze nà il carattere mi manca lo stimolo per dare una svolta alla mia situazione…mi viene da sorridere perchè in tutti questi anni mi sono sempre messo in gioco per gli altri,chi aveva problemi di droga,chi aveva problemi di soldi,chi voleva semplicemente confidarsi o sfogarsi…io c’ero,non mi sono mai voltato dall’altra parte a volte rischiando pure troppo…ed ora la cattiva sorte è toccata a me…nonostante questo ci sono…vedi,non ho mai chiesto di essere ricambiato non è nel mio carattere.Qui mi sono sfogato per la prima volta ma mi chiedo se sia giusto…

  261. Nicole dice:

    Adesso sono io a sorridere…mi rispecchio in quello che dici,il fatto di dare tutto se stessi per gli altri…ma ti sei mai chiesto perchè? è come una spinta irrefrenabile verso chi ha bisogno,verso chi cerca aiuto….e ci saremo per sempre…perchè?perchè non vogliavo far sentire agli altri il dolore,la solitudine,la mancanza di affetto che proviamo noi…perchè mettere prima davanti gli altri è ancora una volta il modo per far passare i nostri problemi in secondo piano…è più facile aiutare gli altri che essere aiutati,perchè allora i nostri problemi verrebbero fuori e ci farebbero troppo male,ma abbiamo paura di non essere abbastanza forti da sorreggerli e allora li lasciamo lì e con il tempo si accantonano,si nascondono.Si nascondono Freddie,ma ci sono,e vedrai che prima o poi escono…il dolore esce…in una forma piuttosto che un’altra…e siamo tutti in cerca d’amore in grado di colmare quello che manca…ti chiedi se è sbagliato sfogarsi…perchè? tu non sbagli a farlo,anzi…devi tirare fuori quello che provi,il tuo caso prugna mi è piaciuto un sacco…perchè?perchè si è vista un’altra parte di te,quella fragile,ma che chiede aiuto,che per una volta non sopprime il proprio dolore.
    Non hai mai chiesto di essere ricambiato in ciò che hai fatto,ma cerchi chi ti stia vicino,non è un reato,è il bisogno di affetto,di un affetto che non si può negare a nessuno,un pò come il tuo sorriso regalato ;)

  262. Freddie dice:

    Vi ricorderete di me per le prugne….oddio un frutto più carino non ci sarebbe?tipo la fragola o l’uva….dai non posso sopportare di essere accostato alla prugna..che vergogna!!
    E’ vero quello che dici,è più facile aiutare che essere aiutati ma la mia mancanza in questo senso è dovuta al fatto che non voglio sentirmelo rinfacciare come hanno sempre fatto in tutti questi anni…non perchè ho paura ma per tanti motivi anche volendo non potrei quindi l’unica soluzione che mi rimane è chiudere quella parte di me che si sente sbagliata..o che ha un problema…alla fine è questione di abitudine,solo che a volte riaffiora tutto insieme ma ho imparato che con il tempo tutto si rimargina..anche se le cicatrici restano ben visibili..

  263. Nicole dice:

    Siamo fatti di sogni,di speranze,di illusioni…bho ora vado a nanna perchè domani indovina?studioooooooooooooooo,devo chiudere ste palbebre per un pò altrimenti passare l’esame resterà solo un’illusione….notte notte
    ps:ascolta “I giardini che nessuno sa” di Renato Zero…percepisci le parole,sopratt il ritornello “Ti darei gli occhi miei per vedere ciò che non vedi,l’energia,l’allegria per strapparti ancora un sorriso…nasconderti le nuvole,quell’inverno che ti fa male…” è davvero bella.
    Fammi sapere,ciao

  264. Freddie dice:

    Tank you!!Good Night…

  265. Freddie dice:

    manca la H….eppure ho riletto…cmq ascolterò la canzone…grazie per la compagnia…ciao!!

  266. Nicole dice:

    Ah!Non scappi la questione come stai TU è aperta,ti sfinirò fino a che ti sfogherai…vabbè non la prugna…tu hai proposto di scendere in pista,ma anche tu devi ballare….Filosofia mi sta dando alla testa :) sparisco….
    ciauuuuuuuuuuuuu

  267. Freddie dice:

    Mannaggia è vero!!sono stato io a proporre di scendere in pista a ballare…beh mi limiterò ad osservare…fin che sorrido vuol dire che è tutto ok!!smile..

  268. Maria dice:

    Ciao a tutti ragazzi. E’ un bel pò che manco dal blog e solo oggi ho letto la sfida lanciata da Fabio. Da un mese e mezzo la mia vita è cambiata; sono io ora che la gestisco. In questo periodo non ho potuto tanto partecipare al blog perchè sono impegnata con il lavoro (sono un commissario esterno per gli esami di Stato) e sono spesso fuori perchè appena posso porto le mie bambine al mare così si stancano e si divertono. Sono serena in questo periodo e lavoro ogni giorno per raggiungere e conservare questo importante risultato. Non cerco di pensare troppo a quello che accadrà domani, ma cerco di vivere minuto per minuto cercando di essere sempre presente a me stessa. Ho visto che ci sono nuovi amici e amiche. A loro posso dire che questo è un “luogo” molto utile perchè il dialogo e il confronto delle esperienze personali vissute sono molto importanti per la crescita di ognuno di noi senza considerare il fatto che è molto terapeutico. Volevo fare un ringraziamento personale a Fabio Piccini che con i suoi interventi e suggerimenti su questo blogg riesce a rasserenare la mia anima: è come se fosse una boccata di aria fresca in una giornata afosa. Un bacio a tutti e a presto.

  269. Freddie dice:

    A volte fatico ad esprimere bene i miei pensieri,quello che sento dentro!!
    Oggi leggendo un libro mi è capitata sotto gli occhi una frase che rispecchia in parte quello che penso..
    “Il valore di un uomo,per la comunità in cui vive,dipende anzitutto dalla misura in cui i suoi sentimenti,i suoi pensieri e le sue azioni contribuiscono allo sviluppo dell’esistenza degli altri individui”
    …credo che alla fine è così che veniamo catalogati!!

  270. Tiziana dice:

    Freddie io non ci trovo nulla di strano,se ci pensi tutti gli uomini di valore,passati alla storia sono persone che hanno fatto qualcosa per gli altri,per la società,medici che hanno scoperto cure,suore che hanno dedicato la loro vita ai malati(vedi mariateresa di calcutta),politici che hanno fatto leggi,generali che hanno guidato liberazioni di popoli, questo non vuol dire che tutti gli altri siano nessuno,nel suo piccolo ognuno di noi può essere un uomo di “valore” ogni giorno e non è detto che tutti debbano saperlo e prenderne atto,la cosa più importante è essere contenti di se stessi ed essere i primi a credere nel proprio valore…che a mio avviso tutti hanno bisogna vedere chi riesce ad esprimerlo al meglio e chi invece lo usa in modo negativo addirittura per far del male…scusa se sono uscita fuori tema è slo un’interpretazione…kiss

  271. Freddie dice:

    Come dire…”non è la pistola che uccide l’uomo ma colui che la impugna “…
    Riducendo la frase ai minimi termini potrei dire che in determinate circostanze più hai un problema (vedi DCA)e meno vieni preso in considerazione,come se fossimo mele bacate in un cesto di frutta fresca…”il non sapere” porta ad avere meno difficoltà..in questo caso mi prendo d’esempio…

  272. Jessy dice:

    BASTA NON CE LA FACCIO PIU’!

  273. Freddie dice:

    Jessy se vuoi parlarne…..

  274. Jessy dice:

    Non so a che serve

  275. Jessy dice:

    Non vivo più mangio vomito mangio vomito mangio mangio vomito mangio mangio vomito pastiglie per non mangiare

  276. Freddie dice:

    Beh male non può farti….se ti accorgi che non serve a nulla al limite hai solo sprecato qualche minuto con me….ma se non te la senti non c’è problema!!

  277. Freddie dice:

    E’ dura mangiare e vomitare in continuazione….io non mangio proprio e ti capisco,arrivare a fine giornata con niente in corpo a volte sembra impossibile.

  278. Jessy dice:

    Ho fatto anche quello…1 uovo e sei ore di palestra
    ma non era così pesante non posso smettere di pensare al cibo ho fatto di tutto..ospedali gruppi ricoveri terapie ma nulla sono 15 anni…lo so morirò con la testa in un water…alcune volte non vedo l’ora almeno finisce questo strazio

  279. Jessy dice:

    Beh forse sono troppo negativa per questo blog….

  280. Freddie dice:

    Sei riuscita a capire cosa ti blocca e da dove nasce il problema del cibo…
    La morte è la soluzione a tutti i problemi ma è veramente ciò che si vuole?
    Ho imparato a mie spese che pur avendo mille motivi per farla finita…a volte ne basta uno per concedersi ancora un pò di tempo….

  281. Tiziana dice:

    Freddie ci sei?

  282. Tiziana dice:

    Ho visto le tue foto… e in una sorridi..che bello!

  283. Freddie dice:

    si ci sono…ciao Tiziana,tutto bene?ma guarda che io sorrido sempre…

  284. Arianna dice:

    Leggendovi talvolta mi pare di star meglio… Ma non si può vivere davanti ad un computer… Oggi mi immaginavo di passeggiare in un posto caldo con in mano una granita alla frutta… Sentire un pò di brezza sul viso e avere la sensazione che tutto stia andando bene e che ogni cosa sia al suo posto… Avere qualcuno vicino con cui camminare e ad ogni passo sentirvi sempre più uniti… Essere felici, senza motivo, per nulla… Ragazzi, in bocca al lupo…
    Grazie a “te” che ci sei sempre…. Arianna

  285. Freddie dice:

    Se chiudi gli occhi ed immagini qualcosa di rilassante puoi prolungare quella sensazione di benessere all’infinito…ma una volta aperti si torna alla realtà..
    Realtà che spero sia meno difficile da sopportare se hai delle persone vicine..un bacio..

  286. Anonima2 dice:

    Salve,ho19anni sono al primo anno di università e studio fuori casà che all’epoca mi aveva detto di non perdere assolut.
    sono sempre stata ossessionata dal cibo,ma in quest’ultimo periodo sono dimagrita piu di 16kg.ho fatto il test da lei consiglaito,ed il mio punteggio è di 65,il mio indice di massa corporea è 14.
    ora:ho sentito un dottore della mia città,che all’epoca mi aveva detto di non perdere assolutamente peso e che lo sfasamento del ciclo poteva essere causato dallo stress o dalla stanchezza,e mi aveva chiesto con mio gran stupore se avevo avuto dei disturbi alimentari.l’ho richiamato per chiedergli di indicarmi un dottore qui dove studio,visto che sono in amorrea da4mesi,che non riesco a dormire la notte perrchè mi vengono i crampi ai muscoli e mi viene da vomitare ogni volta che si parla di cibo.lui mi ha detto di rivolgermi urgentemente a uno psichiatra per i disturbi alimentari.
    il fatto è che a me sembra una gransciocchezza,nel senso che io sto proprio bene così,e anche se quando mangio poi mi viene l’esigenza di vomitare mi dico che magari per me è normale e cheè un periodo che passa.
    io non sto proprio bene con me,mi faccio schifo,mi vedo gigante,mi vergogno ad andare al mare e non riesco a comprare dei pantaloni un po più stetti sebbene la taglia 36mi sta un po larga.
    desidero dimagrire tantissimo,perchè non i posso vedere e non riesco a studiare perchè ho l’ansia del pranzo e dellla cena,di che scuse inventare con le altre di casa se mangio un po meno di loro(che a me sembra tantissimo),e nelle ore dei pasti scappo piangendo.
    ma mi va bene cosi,però,lo so che mi contraddico,volevo chiedere un suo parere,perchè mi sembra di ingigantire la questione e quindi vorrei un attimo tranquillizzarmi su questo punto.La ringrazio e chiedo anche a vio altre di dirmi che ne pensate
    grazie e scusatemi

  287. X dice:

    Aiutatemi mi sento in espansione faccio schifo per favore eiutatemi

  288. Marla dice:

    Oddio…siamo proprio messe maluccio…è un’ingiustizia mi dico:ma chi ce lo fa fare?!no, davvero,se ci pensate bene,perchè sprechiamo tempo,cibo,stress gratuito per nulla?!…eh, se tutto fosse così semplice…ed invece eccomi di ritorno da un periodo nero…la forza c’è per uscirne,ma manca il coraggio.

    Magari il mio problema fosse prugna o non prugna?! No,il mio è mangia mangia che poi ci pensano le tue care ditina ad aiutarti!Scusate la crudità,ma alla fine è vero,è cosi,e voi lo sapete benissimo.Ormai vomitare mi rusulta così facile che quasi mi spaventa.Posso farlo ovunque ed in pokissimo tempo.è un gioco da ragazzi…è un gioco da ragazzi che può portare alla morte…bel gioco,bel gioco davvero.

    Eppure se ci pensiamo bene la vita che viviamo ha un valore,ha un valore nostro personale,che non dipende dalle persone che ci circondano.La nostra vita…LA NOSTRA VITA.

    Credo che non leggerò o scriverò più su questo sito:troppa invidia per chi dice di stare bene.Troppo malessere per chi sta peggio di me( e sotto sotto anche un pò di gelosia per la taglia da invidiare…macabro,lo so)

    Auguro solo a tutte voi ed a te Freddie,(che sotto sotto sei da invidiare per il lavoro che fai…il mio sogno è quello di girare il mondo,solo così avrò una vera e propria cultura) di riuscire a godere della vita e non di distruggere un pezzo alla volta tra una vomitata,un’abbuffata ed un digiuno.
    Noi siamo in primis donne/uomini,abbiamo un nostra anima che deve trattare bene il nostro corpo,abbiamo delle idee e degli ideali,non permettiamo a niente ed a nessuno di distruggerci,di scoraggiarci,di condizionarci.Non permettiamo ad un sentimento mancato a ad un affetto sfuggito di meterci ko,perchè avremo sempre la possibiltà di darla noi quell’attenzione e quel sentimento,finkè avremo forza e finkè avremo un corpo ben solido!Gli scheletri stanno chiusi nell’armadio,noi invece abbiamo l’opportunità di respirare aria pulita ed all’aperto.

    Io ci proverò…sarà dura,è dura lo so,ma ci voglio riuscire…pechè in fondo ne vale la pena…ne varrà sempre la pena finkè vivrò e finkè potro farne ciò che voglio delle mia giornate,dei miei mesi,dei miei anni.

    Buona notte,In bocca al lupo e ricordatevi che noi SIAMO BELLISSIME E BELLISSIMI…SEMPRE ED IN QUALSIASI TAGLIA!!!

    Grazie al mio dottore,alla fine il messaggio mi arrivato,ora si tratta di metterlo in atto.
    All’inizio ho sempre pensato che essere aiutata da un dottore fosse una cazzata,ed alla prima seduta ho detto:per me è una cavolata stare qui seduta a parlare dei miei problemi con una persona che non conocsco,che non mi capisce,che non ha nulla a che vedere con la mia vita.Il mo dottore mi ha risposto: appunto…
    Ora per chi non osa chiedere aiuto,per chi ha paura e per chi lo trova stupido ed inutile,io dico che non costa nulla provare(a parte i soldi x il dottore,s’intende).Avrete perso un’ora.Magari in quell’ora avreste potuto fare cose migliori(come mangiare o no),ed invece…
    Provare…chiedere aiuto è il primo passo verso un miglioramento,che poi porta a tanti altri passi,passi che vi porteranno da qualche parte sicuramnete e lontano dal cibo,unico nostro mezzo di sfogo.

    Ecco,come smpre mi dilungo…ciao

  289. Tiziana dice:

    Marla mi dispiace tantissimo che tu abbia deciso di non scrivere più…anch’io per un pò staccherò …per provare ma anche perche saro in vacanza tutto agosto a casa dei miei al mare e lì non ho il computer…e lì ho paura…perchè c’è tanto cibo…e tampo libero …e già ho dei ricordi che non incoraggiano…sarà una prova…prima o poi la devo affrontare…fatto sta che quando tornerò a settembre mi piacerebbe ritrovarti ogni tanto se vorrai.
    per quanto riguarda l’invidia per chi sta meglio non ne devi avere…perchè in queste pagine non c’è nessuno che sta meglio ho peggio ,c’è gente che lotta …e che anche quando sbaglia agli altri vorrebbe dire: aiuto! ieri ho vomitato dopo quasi un mese ho vomitato,e non avevo mangiato neanche tanto, insalata ,carne, e pane,…mi sentivo solo gonfia , allora sono uscita e ho comprato del gelato che nel giro di 15 min è finito nel water insieme ai 7 euro…poi paura e senso di colpa…e fame…ho cenato normalmente e poi volevo farlo di nuovo…stavo già sulla porta per uscire quando nelle scale ho sentito la voce del bambinodel mio vicino…e mi sono detta …è questo che vuoi insegnare un doman a tuo figlio? o vuoi che abbia una mamma forte che ha vinto una malattia e ne è uscita più forte? non sono più uscita.stamattina sono triste per un lato,perchè ho ceduto dopo tanti propositi e dopo tanto tempo ma contenta da un altro…ho interrotto il raptus,l’ho spezzato ,mi sono fermata …se l’ho fatto una volta posso rifarlo…ma come vedi la mia strda è ancora in salita…in bocca al lupo marla!

  290. Tiziana dice:

    Scusate gli errori mi sono svegliata dieci minuti fa e non ho riletto…buona giornata a tutti

  291. maria dice:

    Ciao a tutti. Ho letto le parole di Marla sull’invidia di chi sta bene e mi sono sentita in colpa perchè io ho scritto che per me le cose vanno meglio. Effettivamente è così, ma devo anche io lottare ogni giorno; non è facile ma non voglio mollare. Non voglio ferire o addolorare nessuno e mi dispiace se qualcuno può rattristarsi ancora di più di quanto non sia già. Voglio essere positiva per me e per tutti. Mi auguro che le cose migliorino per tutti.
    Infine voglio chiedere un consiglio al dott. Piccini: sto seguendo il programma di Fairburn da circa 7 settimane e mi trovo nella fase 5; non ho più avuto abbuffate da quando iniziato il programma; ora vorrei avere qualche indicazione su come continuare e quando potrò dire di esserne fuori.

  292. Freddie dice:

    Ciao Maria…è naturale che ci sia un pò d’invidia ma non è nulla in confronto alla gioia che si prova sapendo che molte di voi ce la stanno facendo,passo dopo passo…non deve essere vista come una cosa negativa ma come un incoraggiamento…sono forse diverso da voi per non riuscire a guarire?..No!!
    Ognuno deve percorrere la propria strada…con i suoi tempi.Se trovassi solamente tristezza e rassegnazione nelle vostre parole non ci sarebbe mai fine a questo male…..invece tu e tutte quelle che stanno meglio siete la dimostrazione del contrario…

  293. giuseppe dice:

    ciao freddie,tu che hai dato conforto e consigli in questo sito a mamme,bulimiche,anoressiche,e persone come me…che amano persone con problemi (DCA)..mi puoi confortare e consigliare anche a me?

  294. Nicole dice:

    Il sole batte sul mio viso,quel poco di vento che c’è lo accarezza.Vorrei restare sdraiata ad occhi chiusi sul prato almeno un eternità,con le cuffie alle orecchie e la canzone di James Blunt nelle orecchie “Goodbye my lover,goodbye my friend…”…appoggio i gomiti sull erba pizzicante e guardo i bambini giocare…come sono belli,come invidio quel sorriso,così vero,così spontaneo,che non chiede nulla…e non posso fare a meno di sorridere a quegli occhioni dolci che mi guardano,quegli occhioni che ancora non conoscono i draghi cattivi,quegli occhioni che non vivono di luce riflessa,quegli occhioni che dicono no quando è no,e si con un bacio sulla guancia,quegli occhioni curiosi che vanno altre…che arrivano dentro di te e ti regalano un pò di calore,quello che neanche una giornata afosa ti dà.
    Si snodano i pensieri,raffiorano i ricordi di quando tutto era diverso…eppure questa volta non ricordo nitidamente,li blocco prima che arrivino alla superficie…perchè?forse per evitare d farmi ancora del male…i bambini,mi chiedo se la mia abbia smesso di crescere e conosco già la risposta…
    Ammiro le persone che stanno compiendo grandi passi verso la libertà,quella vera,quella dove spieghi le ali e voli leggero nonostante il vento soffi sempre più forte,persone come Maria (Aiuto ho letto che sei un commissario esterno della Maturità….;) ),come Marla,ma qnche quelle come Tiziana che si alzano,ricadono,ma si rialzano e ammiro tutte quelle persone che vorrebbero dire no,anche se magari non ci riescono,ma lo vorrebbero,anche solo in parte.
    E non importa se si sbaglia,l’importante è non essere soli e qui mi sento un pò come a casa (diciamo che è pure migliore visto che non ci sono mia madre ed i suoi commenti,e le mie sorelle e i loro adesso ti faccio sentire male perchè così impari a farci soffrire…)….scusate sembro una vittima…a volte mi chiedo se forse sono io che vedo le cose nel modo sbagliato,ma provarsi a mettere nei loro panni no…basta…mi piacerebbe che una buona volta qualcuno si mettesse nei miei…
    Oggi terza prova Maturità…ho studiato taaaaaaaaaaaaaaaaanto e di più è andata bene credo,spero…bho adesso non so neanche più cos’è importante…Vasco canta “voglio trovare un senso a questa vita,a questa vita che un senso non ce l’ha…” e non mi rimane che cantarla insieme a lui…
    Scusa,ma è sottointeso il mio mega salutone enorme a colui che mi ha accolto in questo bloooooooooooooooog e mi ha regalato il suo mitico smiiiiiiiiiiiile…Thanks Freddy…. ;)

  295. Freddie dice:

    Ciao Giuseppe,non sono la persona adatta a dare consigli ma ci proverò….
    Non farle vedere che soffri perchè per lei sarebbe un peso in più da portare sulle spalle,stalle vicino quando te lo chiede o quando vedi che ha bisogno di parlare con qualcuno,senza forzare la mano…falle capire che se le stai accanto è perchè la ami e desideri vederla felice……e non per commiserazione nei suoi confronti….fallo solo se te la senti…scoprirti fingere le farebbe male più di qualsiasi altra cosa….Good Luck!!

  296. Freddie dice:

    Hey Nicole…che piacere sentirti,nelle tue parole mi sembra di scorgere una punta di “felicità”…o sbaglio?’come dire!! “Oggi non tutto è andato storto” o qualcosa di simile….
    Molto bella la canzone di James Blunt…ma ora sarebbe troppo triste per me..meglio non ascoltarla..
    Hai fatto la tua sporca figuara anche oggi con il presidente della commissione oppure è filato tutto liscio???
    Grazieeeeeee per il mega salutone…inutile dire che ricambio…

  297. Giuseppe dice:

    Grazie per la risposta freddie,è quello che sto facendo…mi presento meglio,ho 34 anni,tecnico di autopsie,per spiegare che conosco molto bene gli effetti nella vita e anche dopo..ma perchè ho così le mani legate?non posso fare niente?

  298. Nicole dice:

    Ahi….Freddy quando mi dici che oggi sembra filare liscio…ometto particolari casalinghi…il presidente?il tipo in smoking sarà passato una decina di volte davanti al mio banco,mi guardava il foglio,poi la finestra…oggi sono arrivata anche mezz’ora prima e non mi sono ammazzata per le scale!faccio progressi ;) …ho tentuto la testa inchiodata al foglio tre ore,con tre prof che mi guardavano come se avessero dei raggi infrarossi negli occhi e volessero abbrustolirmi…(a pensarci nn che sarebbe stato male)…ho studiato come una matta,ho fatto i salti mortali per venire nel blog e la sfortuna ha voluto che fosse successo un caos allucinante con il telefono e quindi niente connessione che equivale ad una mia prima tristezza e ad una successiva incavolatura mega perchè ero stressatiss e volevo stare tranqui qui con voi per un pò….almeno tu mi distrai e mi fai sorridere,lontano da sto mondo crudele… :)
    weeeee e tu come stai???? besos grandi

  299. Freddie dice:

    Forse stai facendo molto e non te ne rendi conto…forse lei apprezza la tua vicinanza e il tuo amore stando in silenzio….Hai le mani legate perchè i problemi non si risolvono dall’oggi al domani,niente è scontato o semplice,raggiungere un obbiettivo comporta sacrificio….ogni nostra storia è singolare,unica nella “tragicità” ma i sintomi,le paure,la rabbia e i pianti ci accomunano tutti…non posso far altro che mostrarti quello che sento ,sperando che dalle mie parole tu possa trovare,non una soluzione perchè non ce l’ho ma…bah non saprei cosa potresti trovare…forse risposte ai tuoi dubbi se mai ne avessi….
    ah dimenticavo….io sono Freddie,30 anni!!!ciaoooo

  300. Freddie dice:

    Nicole…
    ….davanti al computer!!!seduto sull’attrezzo ginnico…non saprei descrivere il mio stato d’animo ora..anzi diciamo che non voglio proprio descriverlo,in fin dei conti va sempre tutto bene,basta guardare dalla parte giusta….

  301. Giuseppe dice:

    Mi sembra quasi che per loro è una giustificazione.. non dire niente.. non fare niente..non mi toccare..PERCHè IO SONO…ho letto molti commenti che si lamentano di medici,metodi,terapie,famigliari e amici e fidanzati che devono stare a loro posto.. è voglio fare una domanda al dott.Piccini:è una malattia.Perchè non seguire i trattamenti come gli alcolisti,eroinomani,? Vuoi uscirne?Hai Volontà?Accetta la Terapia(PUNTO)

  302. Nicole dice:

    Freddy mi fai stare male…stai malissimo e cerchi di non mostrarlo neanche a te stesso”in fin dei conti và sempre tutto bene…” sono proprio le tue parole che mi fanno capire che non c’è un tubo che vada bene eppure non lo dici mai…perchè?perchè è più facile nn vederli o perchè nn ti và di tirare fuori quello che ti scombussola dentro,nn ti và di pensarci,di piangere…rimane lì tutto…ma io nn sono qui per le prediche e rispetto la tua decisione se nn ti và di parlarne è solo che…bho…vorrei mandarti un abbraccio grandissssssimo che ti scaldi

  303. Nicole dice:

    Adesso che rileggo mi sento un’idiota…scusa…nn volevo che sembrasse una predica,io nn sono nessuno per farlo,ma è che…nn so…mi sento vicina alle persone di qst blog e ci tengo…sorry please

  304. Freddie dice:

    Vedi che la mamma Nicole alla fine è uscita!!!!…ma dai quale predica,ance se fosse (e non lo è)stai pur sicura che non me la prendo…è molto difficile farmi incazzare o offendermi..è più semplice rendermi triste…ma non è il tuo caso…fai un sorriso e tutto scompare!!

  305. Giuseppe dice:

    Notte freddie,e ancora grazie per la tua risposta..ti auguro che il futuro ti doni tutto quello che
    di bello il passato ti ha negato..sincero…giuseppe

  306. Nicole dice:

    Ci credo k nn te la prendi detto da una persona di 19 a uno di 30 puoi solo ridere e mandarla a stendere! fosse così facile fare un sorriso e veder scomparire tutto…nn so quale delle due cose sia più difficile…
    nn prendere l’abitudine di chiamarmi mamma Nicole che mi sa molto di persona rompi scatole e antipatica…potrei offendermi… :)

  307. Freddie dice:

    Grazie Giuseppe….spero riuscirai a trovare le risposte che cerchi per aiutare la persona che ami….Good Night!

  308. Fabio Piccini dice:

    Giuseppe, purtroppo non è così facile, quando si parla di dipendenze, accettare una terapia e basta.
    Il problema è proprio che i DCA, come la maggior parte delle altre dipendenze, sono spesso in sintonia con la personalità di coloro che ne soffrono.
    Questo significa che le persone che soffrono di DCA ricavano comunque un pò di benessere dai loro sintomi e non sono così convinti che esistano tante strade migliori di quella per riuscire ad affrontare un mondo che comunque li spaventa.
    Insomma, uscirne non è così semplice come sembra.

  309. Freddie dice:

    AAAA….cosa vuol dire “a uno di 30″…stai forse insinuando che sono vecchio?
    (…ora si potrei offendermi…scherzo!!)non nè sei rompiscatole nè antipatica,fosserò tutti così le persone antipatiche sarei sempre allegro!!!
    …te la sei cercata di farti chiamare mamma… 80)
    A volte lo dico che non va tutto bene,non rimango sempre in silenzio ma spesso mi viene difficile comunicarlo e in fin dei conti non lo trovo giusto..sono fatto così,mi sforzo di essere sorridente anche quando sono triste…dopo poco mi passa..

  310. Nicole dice:

    io non ho detto che sei vecchio,una persona in gamba che vive la vita per me è giovane fino alla fine dei suoi giorni…dico solo che a volte le persone grandi sottovalutano quelle più piccole…
    Perchè nn trovi giusto esprimere quello che senti?

  311. Freddie dice:

    Io non faccio l’errore di sottovalutare le persone più piccole…sai perchè non mi trovo a mio agio con quelli dellà mia età?sembrano sempre tutti dei professorini,bravi solo loro (a parole) invece dovrebbero capire che in qualunque momento c’è sempre qualcosa da imparare,sia che gioco con mio nipote di 9 anni,sia che mi confronto con te o con una persona di 50 anni…
    Non trovo giusto esprimere quello che sento perchè non amo l’idea che qualcuno si senta triste o soffra a causa mia….se non succede tanto meglio ma nel dubbio……

  312. Nicole dice:

    La domanda mi sorge spontanea:per tt quelli a cui hai dato consigli hai sofferto tanto?
    Tu non ti devi sentire in colpa,lo so che detto da una che ci è dentro nn è tanto credibile,ma lo sfogo deve essere una cosa liberatoria…come quella del tuo compleanno…sono andata a scovare il tuo primo commento nel blog,ero curiosa… ;) ma se nn ti sfoghi con qualcuno non hai paura di stare male il triplo?

  313. Freddie dice:

    Questa è una delle cose a cui sono abituato…ma basta parlare di me,tra un pò mi viene la nausea di me stesso…..

  314. Nicole dice:

    và bene,come vuoi tu

  315. Giuseppe dice:

    Dott.Piccini,
    so benissimo che questa dipendenza non è facile.. l’alcolista può fare a meno di bere vino,l’eroinomane può fare a meno di bucarsi,chi soffre di DCA non può fare a meno di mangiare…deve a che fare con il cibo..la mia esperienza che sto vivendo da due anni e uno di convivenza con una donna normale,bellissima e sopratutto dentro come lo sono le persone che lasciano un commento in questo sito…la mia domanda che cercavo era questa:dopo due anni devo ancora aspettare?dopo cena vederla andare in bagno?è prima ancora il carattere aggressivo e belliggerante..perchè? dopo tornata dal bagno non vede l’ora che vada a letto per farsi un chilo e anche di più pasta?Mi si consiglia il silenzio,stare da parte,starle vicino,farle capire se vuole che ci sono..MA!!!non farglierla pesare..é autorizzata a dirmi e fare tutto perchè avranno sempre una scusa…se oso dire di no..Dott.Piccini della sua malattia ne ero consapevole dopo due cene con lei a casa mia..ho un’amore grande nei suoi confronti ..e stare,dopo due anni a vedere …mi fa un male indicibile..vorrei fare di più

  316. Freddie dice:

    Io questo non lo sapevo Giuseppe,mi dispiace averti dato un consiglio inutile quanto stupido….ecco perchè ti ho detto che sono la persona meno adatta..
    Ti chiedo scusa…notte!!

  317. Arianna dice:

    Gabri is plump!

  318. Nicole dice:

    Ognuno di noi è alla continua ricerca del suo filo d’Arianna,ognuno di noi ha una strada più diversa non per questo più o meno difficile di altre,solo diversa…alle volte queste s’incontrano,si affiancano,continuano ad esistere autonomamente,continuando però a starsi vicino.
    Il filo di ogni persona ha un colore diversi,ma non per questo deve essere più bello dell’altro,a volte,anzi sempre,la bellezza diventa soggettiva.A volte non capiamo,noi come essere umani,il perchè uno debba avere un colore diverso,una strada diversa,una vita diversa dalla nostra,alle volte appare assurdo crederci.Eppure è così…ci sono dei fili spezzati ma che hanno un bellissimo colore,altri forti ma che si sono sbiaditi con il tempo.Non ce n’è uno,ma tanti.Diversi,strani,belli,brutti chiamateli come volete.
    Esistono e a volte è anche bello scoprire qualcosa di diverso,nn si sa mai che il nostro filo non cambi colore mischiandosi ad un altro o che si aggiusti con un nodo d’affetto.
    kisses

  319. Arianna dice:

    senza la p finale :-)

  320. Giuseppe dice:

    Soggettiva come l’esofago,diverso,di una vita diversa,di colori diversi…come d’incanto si rompe..come un filo ……è diventerà solo di un colore…rosso.. di sangue..

  321. Nicole dice:

    Immagino che la rabbia ti scoppi dentro,che non trovi uno spazio dove poterla scaricare,perchè ti senti impotente rispetto a tutto quello che ti succede intorno…mi chiedevo una cosa:hai mai provato a parlarle prima di cena seduti fuori,parlare di altro,vedere se lei ti dice qualcosa che la possa far star male?

  322. Nicole dice:

    Giuseppe forse l’unico consiglio che ti potrei dare io è quello di rivolgerti presso una usl vicino a dove abiti e chiedere direttamente ad un esperto di DCA come devi comportarti tu nei confronti della persona che ami,magari penserai che sia una cavolata,ma è l’unica cosa che mi è venuta in mente.Io come persona affetta da un disturbo alimentare avrei preferito che chi mi fosse accanto fosse andato da un esperto a chiedere come comportarsi,piuttosto che di vivere in un ambiente teso.Ma questa sono io,con la mia opinione.
    Buona notte

  323. Freddie dice:

    Nicky forse ti sarò sembrato scontroso ma non era mia intenzione farti rimanere male rispondendoti in quel modo….hai scritto che ognuno di noi è alla continua ricerca del suo filo d’Arianna,beh io ho troppi fili spezzati e sbiaditi intorno a me per riuscire a trovare quello giusto…ma prima o poi lo troverò….nell’attesa,come con il cibo mi impongo di non scoprirmi troppo…non perchè non abbia niente da dare ma solo per autodifesa…baci!!!

  324. Nicole dice:

    Don’t worry,be happy (nn mi ricordo k l’ha detto, qui ci sta ;) )
    Non mi sono offesa è normale che quando qualcuno ci smuove dentro qualcosa di scomodo tiriamo su un muro invalicabile,nel quale lasciamo un buchetto da cui spiare il resto del mondo…forse è perchè non siamo ancora pronti a sofffrire fino in fondo,perchè fa paura (parlo sopratt di me)…troppa…perchè poi arriva sempre quel “e adesso,che ne sarà di me?”, arriva sempre l’angoscia che alzando la testa e guardando al di là del muro ci potrebbe essere qualcosa che non vogliamo vedere e così ce ne priviamo,rimanendo nelle nostre rassicuranti abitudini,che poi….sono davvero così rassicuranti? è rassicurante vomitare,fare iperattività,digiunare?Razionalmente no,ma forse sono diventata schiava della routine,routine che per quanto scomoda che sia ci tiene ancora aggrappati alla malattia…perchè?
    A volte vorrei trovare qualcuno in grado di sorprendermi,di farmi ridere perchè ne ho tanto bisogno,come ognuno di noi,affetti da un disturbo alimentare e non…
    Vorrei che qualcuno mi prendesse e capovolgesse tutto…lo vorrei?si e no,vivo sempre in bilico,su un filo…di qua o di là?..un pò e un pò.
    Aspetto sempre che siano gli altri a venermi a prendere,a cambiarmi la vita…e tutto dipende sempre dagli altri,il mio umore,le mie giornate,la mia apatia,la mia voglia di fare…e io?io vivo di luce riflessa…
    A volte mi guardo davanti allo specchio e mi metto a piangere dicendomi perchè mi tratto così…I’m guilty…
    Aspetto un treno che non verrà…non sono gli altri che vivono la mia vita,non ce l’hanno loro nelle mani,ma io….nonostante questo è come se volessi lasciarla nelle loro mani dicendo “oggi tocca a te,come mi fai sentire oggi?tranquilla,disperata,felice,arrabbiata?,decidi tu và così almeno se succede qualcosa come un digiuno o un’abbuffata la colpa è tua…”, mancanza di responsabilità?forse….
    M a dove cavolo va a finire così la mia libertà?Poi,libertà di fare cosa,di essere chi?
    Bho…continuo ad aspettare,aspettare inutilmente uno stimolo che mi faccia alzare,arrivare ad un bivio e scegliere,cosa non so,ma scegliere io…
    Afferrare tra le mani ogni singolo millessimo di secondo per farlo mio,unico e irripetibile,utilizzarlo per andare alla ricerca di me…quel’io che si è perso e che ha bisogno di me.

  325. Freddie dice:

    Ho imparato a fare una cosa in questi anni….chiudermi e lasciarmi tutto alle spalle…come dici tu,ho messo un muro tra me e le cose che mi fanno male,fingendo a me stesso che serva a qualcosa ma in realtà non è così,altrimenti se funzionasse non sarei qui…Se una persona mi fa stare bene,sono me stesso,sono quello che ha sempre il sorriso sulle labbra (beh dai non sempre!!!)con tutti i miei pregi e i miei difetti…ma almeno non devo indossare una maschera..al contrario se vengo stressato e ferito in continuazione,a parole o con sguardi di commiserazione non mi resta che adottare la soluzione descritta all’inizio…che poi non è una soluzione ma se affornti il problema e le persone si ostinano a rimanere nella loro posizione solo perchè si credono sul piedistallo…che posso fare io??Logicamente tutto questo si riflette su di me….con le consguenze del caso!!!

  326. Anonima2 dice:

    Scusatemi ma il signor Piccini di solito risponde?

  327. Anonima2 dice:

    Mi sa di no eh..ok grazie lo stesso!

  328. Fabio Piccini dice:

    Dimmi, Anonima.
    Qual’è la tua domanda?

  329. Anonima2 dice:

    ,non ci speravo proprio
    ho scritto un intervento il 22 gigno alle 15:02,in cui le dicevo un po come stavo e di come mi sentivo.glielo copio per sua comodità così non deve andare a ricercarlo

    Salve,ho19anni sono al primo anno di università e studio fuori casà. sono sempre stata ossessionata dal cibo,ma in quest’ultimo periodo sono dimagrita piu di 16kg.ho fatto il test da lei consiglaito,ed il mio punteggio è di 65,il mio indice di massa corporea è 14.
    ora:ho sentito un dottore della mia città,che all’epoca mi aveva detto di non perdere assolutamente peso e che lo sfasamento del ciclo poteva essere causato dallo stress o dalla stanchezza,e mi aveva chiesto con mio gran stupore se avevo avuto dei disturbi alimentari.l’ho richiamato per chiedergli di indicarmi un dottore qui dove studio,visto che sono in amenorrea da4mesi,che non riesco a dormire la notte perrchè mi vengono i crampi ai muscoli e mi viene da vomitare ogni volta che si parla di cibo.lui mi ha detto di rivolgermi urgentemente a uno psichiatra per i disturbi alimentari.
    il fatto è che a me sembra una gran sciocchezza,nel senso che io sto proprio bene così,e anche se quando mangio poi mi viene l’esigenza di vomitare mi dico che magari per me è normale e che è un periodo che passa.
    io non sto proprio bene con me,mi faccio schifo,mi vedo gigante,mi vergogno ad andare al mare e non riesco a comprare dei pantaloni un po più stetti sebbene la taglia 36mi stia un po larga.
    desidero dimagrire tantissimo,perchè non mi posso vedere e non riesco a studiare perchè ho l’ansia del pranzo e dellla cena,di che scuse inventare con le altre di casa se mangio un po meno di loro(che a me sembra tantissimo),e nelle ore dei pasti scappo piangendo.ma mi va bene cosi.però,lo so che mi contraddico,volevo chiedere un suo parere,perchè mi sembra di ingigantire la questione e quindi vorrei un attimo tranquillizzarmi su questo punto.La ringrazio e chiedo anche a voi altre di dirmi che ne pensate
    grazie e scusatemi

    le aggiungo che i miei non sanno nulla e che l’ho detto alle mie coinquine e a mio fratello;le prime ogni volta che vado in bagno poi mi chiedono cosa facevo e se ho vomitato,mentre mio fratello mi chiama sempre dopo i pasti per sapere cos’ho mangiato.come gliel’ho detto mi sono subito pentita.
    il punto è che io non la vedo come una cosa grave,mentre loro ci credono davvero e mi dicono che pensavano già da parecchio tempo che io avessi questo tipo di disturbi,così cerco di non stare in casa.

    basta pochissimo per farmo crollare ed intristire,ho voglia di andarmene..

    mi scusi ancora del disturbo e aspetto una sua opinione o un suo consiglio,
    grazie davvero

  330. Giuseppe dice:

    ciao a tutti,
    ho letto i miei commenti che ho scritto ieri sera…
    e chiedo scusa a fabio,freddie,nicole e tutti… per il mio modo un pò “nervoso”.
    E’ la prima volta che ne parlo…fino adesso ho sempre tenuto tutto dentro..e ieri mentre leggevo in questo sito… scroooooo il rumore dello sciacquone…mentre digitavo i miei occhi diventavano rossi di rabbia e impotenza…poi lacrime…se sono stato scortese vi chiedo scusa
    giuseppe

  331. giuseppe dice:

    grazie nicole… ne farò tesoro di quello che mi Hai consigliato…
    E’ per questo che sono qui…come fare la mia parte senza sbagliare..i miei limiti,il mio angelo cosa pensa?Magari vorrebbe chiedermi qualcosa ma non osa?

  332. Nicole dice:

    Parlo per me stessa Giuseppe,ma credo che sia comprensibile da parte di tutti il tuo nervoso.Tieni così tanto alla persona che ami che il fatto di essere impotente ti fa arrabbiare,è normale. è stato comunque utile che tu scaricassi il tuo malessere in qualche modo,portarsi dentro domande e rabbia non fa che farti stare solo peggio…da parte mia nessun problema,questo dimostra solo quanto amore tu debba provare per questa ragazza ed è solo da ammirare.Davvero.
    Trovare uno spazio nel quale sfogarsi,non può che farti bene.
    Io ci sono se hai bisogno
    ciao

  333. Giuseppe dice:

    grazie Nicole.. di cuore

  334. Nicole dice:

    Magari avrebbe solo bisogno di parlare….sai la cosa che io non sopportavo negli altri era sempre che mi parlassero alle spalle,che chiedessero alla miaa famiglia come stavo.La mia famiglia con me all’inizio si limitava a gridarmi contro di quanto io stessi rovinando la vita di tutti,che ero egoista ecc.,poi dalle litigate urlate siamo passati al silenzio.Ti giuro che era atroce…in tutto questo nessuno che mi abbia mai chiesto “come stai?”,tutti che erano concentrati su quanto cibo avessi ingerito,se fossi andata a fare le mie lunghe camminate,se avessi spostato la bilancia dalla sua posizione originaria.Erano tutti concentrati su quegli aspetti che io definisco materiali…nessuno che mi ha mai chiesto come stavo…
    Ma questa sono io Giuseppe…a me sarebbe servito questo…
    all’inizio mandavo a stendere tutti perchè mi etichettavano come la malata che non era in grado di non fare più niente…ma nessuno che si fosse mai preoccupato di vedere che la mia anima da qualche parte piangeva in un angolino…
    Sei stato una persona fantastica e probabilmente lo sei,perchè affronti le cose di petto,senza nascondere anche a te stesso la cosa.
    Io non ho la soluzione per questo che secondo me dovresti chiedere aiuto ad un dottore valido,però a me quel come stai mai chiesto ogni volta mi stringe sempre il cuore.

  335. Giuseppe dice:

    Certo Nicole.. parlare..questo è un punto che che voglio capire.
    ti racconto.
    da premettere (spero di spiegarmi bene)il mio angelo e tu come di chi soffre di questi disturbi siete persone che hanno un potenziale di amore,affetto,e una voglia di vivere che altri i cosidetti normali ignorano..ma implodete…
    torno al racconto…
    di solito succede subito dopo la cena,dopo neanche trenta secondi che si scherzava,si rideva..ecco il cambiamento..
    lunghi silenzi
    chiedo
    amore cosa c’è’?
    silenzio
    ma che c’è?
    silenzio
    una lacrima inizia a scendere sul il suo bellissimo viso..
    e ancora io
    perchè piangi?
    silenzi
    poi mi fa capire che non ha voglia di parlare…si alza e va in bagno,
    io esco per il mio (bel)vizio della sigaretta
    rientro e la trovo sdaiata sul divano facendo finta di dormire,
    cucciola è tardi io vado a letto vieni?
    silenzi
    casa libera
    io sono a letto
    la sento che inizia a cucinare se non c’è niente da mangiare subito
    viene sempre a dormire verso le 4 del mattino
    il giorno dopo
    non voglio che mi dici niente se piango
    mi sono addormentata sul divano
    e tutto a posto giuseppe stai tranquillo tu non c’entri niente

  336. Nicole dice:

    Si credo di riconoscere alcuni suoi comportamenti del tipo “ma non sto male,non ti preoccupare và tutto bene è la giornata un pò storta,domani mi ripiglio”.Ora,io utilizzavo e utilizzo questo atteggiamento o l’aggressività quando non voglio avere nessuno tra i piedi che m’impedisca di arrivare al mio obbiettivo:le abbuffate o il digiuno.Questo accade quando la parte malata di me prende il sopravvento ed io non mi controllo,rassicuro gli altri che và tutto bene perchè odierei cose del tipo “se tu mangiassi in maniera equilibrata qst cose nn accaderebbero” o “Nicole la smetti?A cosa serve adesso spiegamelo”.Eh,potessi spiegarlo perchè mi tratto così.L’obbiettivo principale riguarda l’abbuffata o la riuscita del digiuno.
    Non mi stupirei se quando tu e lei a cena scherzate e divertite,lei possa fare finta e pensare già al cibo.
    Negli anni di terapia ho preso coscienza(l’ho sentito dentro) che io digiunavo(soprattutto) o mi abbuffavo quando succedeva qualcosa che non tolleravo emotivamente o come nel caso della scoperta della mia malattia,con qualcosa che avevo rimosso(il lutto di mio padre).Da quello che mi sembra di aver capito lei non ha mai chiesto aiuto ad un terapeuta e allora credo(non la conosco e ricorda che nn sono un dottore,ti dico solo in base alla mia esperienza) che si trovi nella prima fase della malattia,dove nega il suo problema oltre che a te,anche a sè stessa.
    Io mi infuriavo se qualcuno osava ostacolarmi,però sotto sotto sentivo la mancanza di qualcuno che potesse capire,qualcuno che potesse allevviare le lacrime…solo che avevo paura.Può essere che lei abbia anche timore che parlandotene tu possa soffrire il doppio ,che questa cosa possa cambiare la vostra relazione,che tu la possa giudicare.
    Le persone che soffrono di DCA hanno sicuramente avuto in passato un problema cosciente o rimosso che le ha portate a soffrire e a utilizzare il corpo come strumento per chiedere aiuto.
    Lei non ha mai fatto neanche una visita?

  337. Giuseppe dice:

    Ho letto 3 volte il tuo commento prima di rispondere
    ed è così
    quello che ne so io non ha mai fatto una visita.
    se è la prima fase penso che (correggimi se sbaglio)sia una piccola notizia buona..
    però ho la senzazione che lei è consapevole del suo problema,
    la mia gioia si è sempre presentata come una persona forte,decisa..
    poi un’altra cosa che hai scritto “utilizzo questo atteggiamento o l’aggressività quando non voglio avere nessuno”sono le serate cattive
    continua il racconto
    dopo cena
    neanche trenta secondi che si scherzava,si pianificava una bella escursione in montagna..
    ecco cambia
    allora domani ci alziamo alle 7,che ne dici?
    ECCO.. DECIDI SEMPRE TU?
    cosa decido sempre io?ti ho chiesto se va bene per le 7..
    TU NON DEVI CHIEDERE…
    stella ma….
    COSA MA?HO AVUTO UNA GIORNATA DEL C….,
    ehi cucciola
    LASCIAMI IN PACE
    ………….
    …………
    silenzi
    silenzi
    io riprovo a parlare…
    ranocchia ma…
    NON ROMPERMI I …………

  338. Nicole dice:

    io per consapevole intendo che io dico per prima “Sto male.Credo.”. è vero ho aggiunto il credo,perchè la malattia impedisce di fare una affermazione,perchè questo implicherebbe capire che ho un problema e quindi che vi sia anche una soluzione che la paziente non vuole o almeno non riesce a volere completamente.Però lo dico.Da quello che scrivi,io penso che lei sente che si fa male(il vomito),ma crede (o almeno è quello che credevo io)che per essere “perfette” debba fare questo sacrificio(questo imparalo a memoria:può sembrare un controsenso,ma le persone affette da DCA non vogliono essere le modelle della tv e il cibo non c’entra niente con i reali motivi che portano all’autodistruzione,può sembrare assurdo ma è così,dietro c’è molto di più ed è questo molto di più che secondo me lei ancora non vede),lei ,sempre secondo la mia opinione,non collega(se i problemi sono stati rimossi)la malattia con il problema reale,perchè se è stato rimosso,non lo può scoprire se non con l’aiuto di un terapeuta.)
    Consapevolezza per me è dire:ho un problema.
    Sempre dalla mia esperienza,dopo la consapavolezza(mi rendevo conto che quello che facevo erano dei rituali) che per me è stato un lungo periodo,è arrivata la fase della motivazione al cambiamento(ma adesso l’importante è il primo passo che è anche quello fondamentale).
    Tornando all’aggressività io (uso il presente perchè se scrivo in sto blog è perchè nn ne sono complet uscita)l’utilizzo per proteggere il mio rituale da una possibile modificazione (es.voglio vomitare? divento aggressiva se mi fermi perchè DEVO vomitare).il DEVO…proteggo i miei rituali perchè la malattia mi ha fornito di una “personalità” che ho paura di perdere se qualcuno mi contrasta(qst lo so dopo delle terapie,te lo dico per cercare di potertii chiarire le idee..un pò spero!!!!).A volte poi uso l’agressività in modo da far si che l’altro confermi l’idea che io sia sbagliata e mi faccia dire “hai visto che non vai bene?devi tirare la corda sempre di più,non è ancora abbastanza”,mi serve cioè da spinta per proseguire ad autodistuggermi.
    Un altro motivo per cui sono aggressiva è dato dal fatto che,essendo la più piccolina,non venivo mai presa in considerazione nelle scelte.Ora può essere che lei si senta messa da parte,ma questo può anche risalire a fatti della sua storia,non necessariamente a te.Di conseguenza si sente non capita e l’unico sfogo che trova è il cibo.
    Ecco io credo questo,ma ti ripeto che mi baso su di me e che sarebbe più utile se tu ti rivolgessi ad un medico che abiti vicino a te così oltre che aiutare lei,puoi aiutare anche te.Parlare con chi ha una vaga idea di come la storia si evolverà è rassicurante.
    Nonostante tutto puoi comunque continuare ad informarti,ti consiglio di leggere un libro:”figlie in lotta con il cibo” che è un manuale adatto anche ad amici e parenti.Uno dei due autori mi ha salvato la vita quando ero in punto di andarmene ed è anche grazie a lui se oggi sono qui.
    Spero che ti sia utile,se hai domande io sto ancora un pò qui

  339. Fabio Piccini dice:

    Ciao Anonima 2,
    mi spiace dovertelo dire ma io credo che tu soffra di un disturbo alimentare atipico e penso seriamente che dovresti cercare qualcuno che ti aiuti.
    Anche se a te senbra tutto normale, in realtà non lo è.
    Il tuo BMI è molto basso e questa storia del vomito ti provocherà dei gravi effetti collaterali.
    Corroderà i tuoi denti. Brucerà le tue corde vocali. Perforerà il tuo esofago, o forse il tuo stomaco.
    E nella migliore delle ipotesi farà di te una malata cronica.
    E per che cosa?
    A quale scopo?
    Cosa ci avrai guadagnato alla fine?
    Non ci vuole molto acume clinico per fare una diagnosi del genere. Non credo di dirti nulla di nuovo. E allora?
    Cosa stai aspettando….

  340. Fabio Piccini dice:

    Giuseppe. Giuseppe…
    Che cosa fa di te un martire?
    Non mi dire: ” l’amore”…Questa non è la verità.
    Rispondi invece a questa mia domanda.
    Che cosa fa di te un martire?
    Qual’è il tuo “guadagno”?
    Perchè lo fai?

  341. Giuseppe dice:

    grazie infinite…Nicole…
    mi stai aiutando molto…
    in due commenti mi hai dato mille emozioni e informazioni,
    nicole spero di trovarti domani. o in questi giorni….
    vedi che siete piene di amore!!!!!
    ancora grazie

  342. Nicole dice:

    Io non so quale sia il decorso e la reale situazione della persona che ami,ti posso solo dire delle cose che ho capito grazie ai miei terapeuti,ma i casi dipendono da persona a persona.Spero che un giorno la persona che ami si possa fare aiutare,perchè a volte l’autoaiuto non basta,a volte bisogna avere accanto delle figure competenti.Spesso.
    Ritornare a vivere si può,lo so,l’ho toccato con mano anche se dopo ho avuto delle ricadute.Ci voglio ancora sperare in un futuro migliore e spero che un giorno lo potranno fare tutti quanti.

  343. Giuseppe dice:

    Non ho mai pensato a questa parola…
    martire…
    non mi sento un martire … martire ? di Cosa?Dott. Piccini?
    io sono solo una persona che ama un’angelo…
    ho scoperto che l’angelo si è un pò “distratto”
    e vorrei solo fare il giusto…cercare di fare il mio possibile…

  344. Giuseppe dice:

    Qual’è il suo “guadagno”?
    Lei si è mai innamorato?
    Se scoprisse per paradosso che la sua persona amata ha disturbi alimentari?
    Si sentirebbe un martire?
    O cambierebbe fidanzata?
    Con rispetto
    giuseppe

  345. Anonima2 dice:

    Buonasera signor Piccini e grazie mille per la sua risposta.
    quello che mi ha detto mio fratello è che forse per cominciare dovrei andare da un nutrizionista che faccia ripartire il mio equilibrio fiseologico, ma quando mi ha chiesto se l’avrei seguito mi sono sentita di rispondergli di no.
    Nel senso:le chiedo non pò essere solo una cosa passeggera che si sta protraendo da un po ma migliora da se?
    e poi a chi mi dovrei rivolgere?
    Oggi ho mangiato a cena 3 fettine di pomodoro e un pochino di finocchi,ed è tanto!mi veniva da rimettere,ma sono riuscita a non farlo!
    Cosa devo fare,a chi devo chiedere aiuto se lei ritiene che ce ne sia bisogno? il fatto è che a me sembra un po inutile!!
    grazie ancora,davvero
    Chiedo anche agli altri che frequentano questo blog di darmi consigli e di dirmi cosa pensano.

    grazie ancora

  346. Anonima2 dice:

    E un’altra domanda per il signor Piccini:
    perchè dice disturbo alimentare “atipico”??

  347. Fabio Piccini dice:

    Non migliorerà da solo e, se davvero le cose stanno come dici, la situazione rischia di precipitare in fretta.
    Il fatto non è tanto evitare di rimettere, quanto piuttosto il riuscire a vedere la realtà di questo diturbo che ti sta portando via il tuo corpo e la tua anima.
    Se guardi nelle pagine fisse del sito troverai una lunga lista di centri ospedalieri convenzionati divisi per regioni.
    Pensaci…

  348. Nicole dice:

    Salve dottor Piccini,
    volevo fale una domanda a cui non riesco a trovare risposta.Sono stata ammalata di anoressia per quasi cinque anni(negli ultimi quattro mesi sono passata alla bulimia) e la tra le due malattie c’è stato un periodo di depressione nel quale la mia psichiatra mi ha detto che stavo passando ad avere un disturbo di personalità.
    Due anni fa sono stata curata per l’anoressia,ma noto che il sintomo continua a presentarsi anche e ancora sotto varie forme(bulimia,depressione).
    Dopo cinque anni di terapia credo di essere riuscita ad ottenere una buona consapevolezza dei miei “rituali” e a capire il perchè di certe mie azioni “malate”.
    Ora,perchè nonostante le cure il mio stato di malessere continua ad esistere passando da un sintomo all’altro?perchè non riesco a trovare una motivazione che riesca a farmi dare il giro?
    Le cose le ho capite,ma rimango ferma lì,la malattia ridiventa forte,ma non ne capisco il motivo.Cosa devo fare per uscirne?
    Grazie,so che deve rispondere a tante e-mail oltre che fare il suo lavoro,ma aspetterò.

  349. Anonima2 dice:

    ho paura..

  350. Maria dice:

    Cara Anonima 2 so cosa significa la paura, ma se non prendi in mano la situazione questa non potrà che peggiorare. Se invece ti attivi e tiri fuori la forza che è in te le cose non possono che migliorare. Fai qualcosa perchè le cose non continuino come sono adesso. Se vuoi parlare con me, io ci sono e quella paura che stai provando la sto combattendo anche io.
    Dott. Piccini, mi scuso, ma non ha risposto al mio commento in cui le chiedevo qualche indicazione su come proseguire il mio cammino con l’auto-aiuto di Fairburn (non ho più avuto abbuffate da un mese e mezzo e sono alla fase 5 del programma); aspetto fiduciosa una sua risposta. Saluti a tutti.

  351. Amy dice:

    Lascio correre i minuti
    E io ferma.
    Ho capito che è inutile scappare da orologi al contagogge
    Ho capito che le corse non mi faranno arrivare in orario,
    che le apparenze non salvano la sostanza
    dietro una maschera di cera, che si scioglierà
    alla prima cocente freccetta.
    Ho capito che l’amore non si chiede. A parole.
    E non lo si può far capire
    a chi vuole essere cieco o sordo.
    Ho capito che la vita è imprevedibile.
    Come la morte.
    Ho capito che è bello che ci siano delle regole
    perchè le si può trasgredire,
    e che la trasgressione più profonda è quella nei confronti di se stessi.
    Ho capito che bisogna accettarsi.
    Come persone disposte a mettersi in discussione,
    che ogni persona è diversa da un’altra
    e che l’imitazione è l’altra faccia dell’insicurezza.
    Ho trovato un fiore sulla mia strada
    Profumo di creatività che nasce dalla propria anima
    incorporea e incorruttibile,
    che perviene alla dimensione critica e progettuale
    di ogni possibile individuale diversità.

  352. Freddie dice:

    In questi giorni ho la testa altrove (nel senso buono) sono riuscito a fare un piccolissimo passo in avanti grazie al “sorriso” confortante di una persona…ho mangiato 100g di carne di pollo dopo 8 giorni di digiuno…ma la cosa importante per me non è stato “mangiare” (beh si è importante farlo ovviamente!)ma il fatto di essermi sentito meno mer*** del solito…diciamo solo per metà…questo è successo ieri…Oggi come mi sento??…bene e male allo stesso tempo,bene perchè da una settimana circa sorrido un pò di più e rido come non mi succedeva da tempo…male perchè quel velo di tristezza che mi accompagna ogni giorno è duro da mandare via….
    Spero di essere all’altezza della situazione e di poter ricambiare al meglio delle mie possibilità questi momenti di spensieratezza che mi sono stati regalati senza chiedere nulla in cambio….(thanks from my heart…my dear).
    Domani potrebbe scoparire tutto oppure potrei svegliarmi e accorgermi che è stato tutto un sogno ma penserei che in fin dei conti….
    “non è vietato sognare”…
    Ora mi abbandono ai miei pensieri….senza volerlo rivedo immagini che mi fanno male,mi sembra di sentire certe frasi dette tra i denti o urlate in faccia…non capisco perchè ogni volta è così difficile…

    Giuseppe non chedermi scusa,la tua è stata una reazione scaturita dalle mie parole….parole che forse non ti aspettavi o semplicemente inefficaci….spero che tu abbia trovato quello che cercavi!!

  353. Giuseppe dice:

    Buon giorno a tutti…
    buon giorno Dott.Piccini
    Lei ieri mi aveva chiesto perchè lo faccio?
    Semplicemente perchè si muore…
    su un sito ho trovato una traduzione di una autopsia fatta a una ragazza anoressica
    causa di morte:Shock neurogenico conseguente a rottura delle pareti dello stomaco in ragazza affetta da anoressia nervosa”.
    E in poche parole spiega bene gli effetti devastanti che provocano sull’organismo queste malattie..(DCA)
    C’è un’altro articolo che secondo alcuni ricercatori è possibile che il rischio di diventare anoressica sia imputabile, fino al 70%, ai geni.
    che cosa ne pensa?
    se vuole le mando l’indirizzo per posta elettronica non me la sento di scriverlo..

  354. Nicole dice:

    Cara Amy,
    sono andata indietro…quelle dolci parole…il modo di accostarle,mi ricordava un altro tuo intervento….scorro con il mouse…lo trovo,lo sapevo.
    Usi ogni volta delle parole bellissime che mi toccano l’anima,le percepisci,le fai tue e ce le regali…è stupendo quello che fai,questo ultimo commento mi è piaciuto in modo particolore,quindi non mi rimane altro che dirti GRAZIE di cuore.
    Le emozioni sono la cosa più bella del mondo.
    Saluto Freddie e Giuseppe e tt gli altri!
    baci baciotti

  355. Fabio Piccini dice:

    Lo so Giuseppe.
    Ma fino ad oggi non è mai stato dimostrato scientificamente.
    E comunque la genetica, per qualsiasi malattia, crea al massimo una pre-disposizione.
    Il resto lo fanno l’ambiente e le condotte individuali.
    Quindi bisogna per forza passare da una modifica dei comportamenti. Non se ne esce…

  356. Nicole dice:

    Si chiamano frasi fatte eppure da qualche parte hanno la loro verità…”non dire che i sogni sono inutili,perchè inutile è la vita di chi non sa sognare”

  357. Amy dice:

    Grazie Nicole, mi fa piacere sapere che leggi e apprezzi ciò che scrivo.
    Spero che anche se ciò che ci lega è solo un nome e forse la stessa storia
    io possa continuare a dare vita a questi freddi caratteri e a comunicare quello che sento….anche se è molto difficile.
    E’ difficile perchè non si conosce l’altro…o meglio ci si conosce un pò tutti…attraverso le debolezze, ma è proprio questo che mi frena: la consapevolezza di trovarsi di fronte ad un problema così complesso e delicato…notte.

  358. Fabi dice:

    cara Maria, sono fabiana bulimica da tanti anni, ho una bimba di 6 anni….dopo 1000 tentativi per uscir fuori da questa malattia che mi ha logorato l’anima, il fisico e la vita, ho deciso di farmi curare veramente.
    Ho trovato una splendida persona…specializzata nella cura di disturbi alimentari che mi sta aiutando ad uscire dal buio. é difficile uscirne….ma almeno ci provo. Sto imparando a volermi bene a tirarmi su…..e la mia unica motivazione è mia figlia….i figli imitano i genitori….e ho tanta paura che anche lei possa soffrire di questo disturbo. Spero tanto che la tua lotta continui……un abbraccio e sono sicura che si esce da questo disturbo

  359. Maria dice:

    Cara Fabi, le mie figlie sono una spinta in più ad uscire da questo male, proprio perchè come dici tu, loro ci imitano in tutto e non voglio che loro corrano anche solo lontanamente il rischio di soffrire di questo male; perciò combatterò, fallo anche tu. Bacioni a tutti.

  360. Nicole dice:

    Amy…..
    è vero quello che dici,che il nostro problema è complesso e delicato,che non si sa come l’altro potrebbe reagire…però hai scelto di metterti in gioco,di rischiare….e per mio conto hai fatto la cosa migliore.
    Te l’ho detto,hai una capacità di rielaborare le situazioni,di metterci del tuo…quello che senti lo trasformi in una brezza leggera che prende forma timidamente e leggera per paura di ferire…a me piace molto leggere quello che scrivi,perchè mi fai emozionare…granzie ancora
    Niky

  361. Nina dice:

    Anonima 2 parlane se ti va..di cosa hai paura?

  362. Leda dice:

    Help!!!!!!!! ci sono ricascata come un fico secco….Beh anzi tutto ma non secco…Mi sembra di aver trovato le motivazioni della mia bulimia, individuato le persone con cui ho problemi…ma forse è vero, nn basta…devo prendere delle decisioni importanti per i prossimi mesi, organizzarmi al meglio..e questo si riflette nel voler organizzare anche la mia alimentazione…ma non ci riesco!! la situazione generale è incasinata, non so come sbrogliarla…e invece di pensarci, che faccio? ho mangiato, cioé ho mangiato sapendo che dovrò rigettare e che qui, in questa casa affollata, non posso farlo…A volte sembra che sia tutto il resto a fagocitare me!! e ora vorrei solo uno spazietto mio e tempo, tempo che non ho….Mi sento addosso le aspettative dei mie superiori, o lo scherno se non fallirò, le attese della famiglia..e in questi giorni anche un po’ di incavolatura…per delle persone che si sono fatte vive..per chiedere dei favori. cinicamente viene da pensare che la gente vive basandosi su favori chiesti e ricambiati…ma onestamente non me l’aspettavo…non so neanche più che cosa voglio da me..a parte liberarmi del peso che ho dentro della roba ingurgitata…Scusate lo sfogo…..e pensare che per un bel po’ di persone il venerdì è il giorno più bello della settimana…che depressione…

  363. Amy dice:

    Riporto qui le parole di Nina perchè mi hanno colpito….e sulle quali ho riflettuto…

    “LA GABBIA DIVENTA SEMPRE PIU FORTE E INATTACABILE PERCHè LI DENTRO NOI CI SENTIAMO PIU FORTI E INATTACCABILI…ABBIAMO PAURA A CHIEDERE AIUTO PERCHè ABBIAMO PAURA AD ESSERE NORMALI,DENTRO DI NOI SAPPIAMO CHE CHIEDENDO AIUTO VERRANNO A ROMPERSI TUTTI GLI EQUILIBRI MALATI CHE CI SIAMO CREATI.
    SAPPIAMO BENE CHE stare male consente di rimanere in un recinto di geometriche erronee,assurde,idiote,e ripetitive certezze.
    SAPPAIMO BENE CHE uscirne significa accorgersi che dietro i nostri piatti deliri c’è tutto un mondo vasto,tridimensionale e perlopiù NON INQUADRABILE IN SPIEGAZIONI SICURE. bisogna abituarsi a questo non capirci un cazzo, forse.
    SAPPIAMO BENE quante milioni di cose cerchiamo di controllare tramite il cibo,vero!? Bene, per ogni minima variazione che faccaimo sul piano alimentare, andiamo a sconvolgere e smuovere inconsciamente tutti gli altri piani. Per questo la tua parte più sensibile è restia di fronte ai progressi, anche se sono minimi, anche se RAZIONALMENTE non hai nessun motivo per desistere. INCONSCIAMENTE invece desistiamo,troppo abituate a controllare il cibo con l’inutile convnzione che cosi’CONTROLLEREMO ANCHE TUTTO CIO’CHE CI CIRCONDA!!!!!!!!!!!!!!!
    CHIEDIAMO AIUTO,A GUARIRE POSSIAMO FARCELA TUTTI SE LO VOGLIAMO,E SAPPIAMO CHE POSSIAMO CONTINUARE A VIVERE.COME SAPPIAMO PURE CHE CONTINUARE A STRISCIARE IN QUESTA MALATTIA CI PORTERA’INEVITABILMENTE ALLA MORTE,QUELLA INTERIORE PRIA DI QUELLA FISICA…
    DA:pillole di scarsa e spicciola psicologia….
    BACI,NINA”

    …grazie a Nina per questa parole.Un abbraccio. Amy.

  364. Nicole dice:

    Una gabbia…già…non so perché ma la prima cosa che mi è venuta in mente,sono le parole di Tiziano Ferro “ho passato tanti hanni in una gabbia d’oro,si FORSE bellissima,ma sempre in gabbia ero…”….bellissima,ma sempre in gabbia ero…
    Mi hanno colpito così tanto queste parole,quanto potessero riflettere il dolore interiore,quanto scavalcassero le apparenze,quanto mostrassero la crudeltà a sé stesse,quanto facessero cadere le illusioni che questa forza sarebbe durata,sarebbe stata perfetta in ogni suo aspetto e poi….e poi non è “fuori a essere buio”(titolo della canzone),ma è dentro a essere tutto oscuro…
    Inesorabilmente poi la gabbia stringe e chiede sempre d più,un pò come avere fatto un patto che però giova solo a lei…la magrezza in cambio della vita…
    LA VITA.Ma cos’é la vita?
    sì,perchè dopo un pò non si ricorda neanche più che sapore abbia la vita,il suo significato,i suoi valori…diventa tutto così offuscato,si barcolla a destra e a sinistra come un’acrobata su un filo,attento a non cadere ,a tenersi in equilibrio sopra…la vita.
    Sempre lì,sempre a metà,fare o non fare,scegliere di cambiare o no,combattere o arrendersi…ma c’é chi sceglie di “guardare il mondo da un oblò” e vedere la sua vita passare davanti,come un film guardato alla tv.Il film della tua vita…ma tu nella pellicola non ci sei,sei seduto a guardare…manca il protagonista…
    il telecomando è appoggiato sul tavolo.PLAY,REW,STOP…tre tasti che cambiano il decorso dell’esistenza…spero di riuscire a trovare un giorno,come lo spero per tutti voi che ve lo meritate(ogni persona se la merita una vita,a volte è difficile accettare di cambiarla.Diciamo anche spesso…)
    Devo solo trovare la forza di premere quello giusto…

  365. LiesL dice:

    ciao a tutti! era un po’ che non venivo qui, anche perchè pensavo di aver risolto tutti i miei problemi. avevo ricominciato a mangiare e tutto sembrava tornato a posto…e invece… eccomi qui di nuovo ingrassata di 4 kg in una settimana perchè mangiavo troppo, quasi fosse un dovere mangiare tanto. i pantaloni non entrano o non stanno più come prima e mi vergogno terribilmente a uscire di casa. ormai esco solo per andare dall’estetista a fare i massaggi e le lampade. per due volte in 3 giorni ho dato buca alle mie amiche che mi hanno proposto di uscire. stasera mi hanno richiesto di uscire e io ho detto di sì, anche se preferirei morire che uscire di casa…è tutto il giorno che passo in rassegna i miei vestiti e nessuno va bene, anzi i vestiti mi fanno rabbia, tanta rabbia. ho fame,troppa fame ma non posso vomitare perchè ogni volta che vomito mia madre piange(giustamente) e pensa che sia tutta colpa sua se sto così, e io non voglio che stia male per me, visto che ha già i suoi problemi senza che mi ci infili io. poi ci si mette la noia, la noia dei pomeriggi d’estate in cui non si esce per il caldo e si sta soli perchè gli altri stanno studiando per la maturità(che dovevo fare anche io quest’anno ma mi sono rifiutata di farla in queste condizioni e per altri motivi). che dire un quadro devastante e devastato almeno per me. non so più neanche io cosa voglio veramente. forse era meglio prima quando non mangiavo… non lo so.. lunedì sentirò la dottoressa, per quello che può servire…. un bacione a tutti!!

  366. Michela dice:

    ciao a tutti ho 18 anni e spesso qnd leggo ciò che scrivete mi ci ritrovo molto.. nn so che cos’ho nn so sesono bulimica….ma il mio peso, il mio corpo m ossessiona………… a volte digiuno altre mi abbuffo.. ma il mio sogno è diventare anoressica.. e farò di tt per riuscirci..per stare bene con me stessa……..

  367. Nicole dice:

    Ciao Michela…siamo quasi coetanee….
    hai voglia di parlare un pò con me?se vuoi…

  368. Bau89 dice:

    ciao a tutte/i…..c’è una cosa che nn capisco….perchè diventare anoressica deve essere un obbiettivo???….come dici michela è il tuo sogno esserelo….ma, che io sappia, porta molte sofferenze…ci sono altri modi per stare bene con il proprio corpo senza ricorrere a misure così drastiche…io parlo così perchè sono nuovo del “campo”, e sicuramente c’è qualcosa dietro che ti spinge a fare queste affermazioni….ma, come succede spesso con chi queste cose le vede da fuori, nemmeno io capisco come mai

  369. Amy dice:

    ..che ne pensa dottor Piccini?….(grazie)

    IO…su un nulla che ci sia da dire, un consiglio deciso, inversamente proporzionale alla paura di essere invadente attraverso un pezzo di plastica.
    Solo un pò di preoccupazione per LORO, chi continua a parlarne..incessantemente.
    e continua a dire di “resistere”…ma per chi? e per che cosa? si è sempre al punto di partenza, si vuole fare tutto da soli, si è orgogliosi, ingabbiati dalle fissazioni, lontani dalla prospettiva di un cambiamento.(penso a freddie)
    La solitudine si è aggrappata a pensieri malati e si cerca comprensione..dagli altri… Un monitor…sicuri che così non vi sentite più soli…? è sbagliato utilizzare questo sito per amplificare le proprie paure e crearsi un mondo “a parte”…. La vita è là fuori, fuori i vostri schemi, le vostre proibizioni, i vostri rimproveri, le vostre punizioni. Evitarle non vuol dire combatterle….

  370. Monella dice:

    CIAO A TUTTI…QUALCOSA CI ACCOMUNA,E MI DISPIACE CHE SIA L’OSSESSIONE PER IL CIBO ILPESO E LE FORME CORPOREE…ODIO QUESTA VITA…IL PENSIERO DEL CIBO MI PERSEGUITA.MANGIO,MI ABBUFFO E VOMITO…MI SENTO VUOTA E IL CIBO E’ L’UUNICO RIMEDIO…A VOLTE PENSO DI FARLA FINITA MA NON HO ABBASTANZA CORAGGIO

  371. Freddie dice:

    Vorrei scrivere qualcosa ma in questo momento le mie dita scorrono da sole sulla tastiera,il volto rivolto altrove,gli occhi persi nell’orizzonte che riesco ad intravedere dalla finestra.Un brivido lungo la schiena..da cosa è provocato?
    Ora riprendo il controllo delle mie emozioni ma non quello dei miei pensieri e non mi viene in mente nulla…..è come vagare senza metà in una città sconosciuta…volti anonimi e sguardi fugaci…una canzone,una voce,un suono,mi arriva tutto così confuso ma allo stesso tempo ben distinto…forse sono solo i miei riflessi..viaggiano piano e rallentano gli stimoli..rallentano la cognizione di quello che mi accade intorno…la luce si spegne,il tempo si ferma..diventa tutto così freddo e impalpabile…cala anche oggi il sipario e gli spettatori potranno avere il rimborso del biglietto….seguitemi anche se lo spettacolo non è stato dei migliori…giocate con me a questa roulette russa,ormai…… “les jeux sont faits”

  372. Giuseppe dice:

    per freddie
    da cosa è provocato?
    è diarrea

  373. Giuseppe dice:

    per freddie
    che si punta un ferro vecchio alla tempia….

  374. Maria dice:

    Dott. Piccini, ho bisogno del suo aiuto. La prego mi risponda! Dopo due mesi che non avevo più abbuffate, mi sono capitati un paio di episodi in cui ho mangiato tanto. Non le solite abbuffatte, ma non mi sono controllata. Il senso di colpa provato non era poi così tanto perchè i due episodi non sono stati drammatici, mi è sembrato di essermi semplicemente lasciata andare, ma sono preoccupata. Questi episodi posson essere pericolosi per il mio percorso di guarigione? La prego mi risponda, non mi lasci senza una sua parola, la prego ho bisogno di un pò di appoggio da parte chi può capire queste situazioni da un punto di vista scientifico. Attendo speranzosa la sua risposta. Maria

  375. Amy dice:

    …i giochi sono fatti…chi può garantirlo? se si è insoddisfatti della propria vita così tanto si trova anche la forza di cambiarla…questa è una breve vita di passaggio…un giorno non sapremo più nulla, (io non capisco già niente da adesso)…oppure ricorderemo oppure finirà tutto…oltre la vita…se fosse solo una, non ci resta da fare che lottare per conquistarla e difenderla.
    E lottare non vuol dire sacrificarsi….

  376. bimbolina dice:

    anke voi mal pancia dopo pasti>?

  377. Luna blu dice:

    Sto uscendo da questa malattia…dopo i pasti o prima..dipende… ho mal di pancia solo se devo andare al bagno…ma presumo sia normale…
    Ma tu vomiti dopo aver mangiato? O rpendi lassativi? Potrebebro essere queste due cose a farti venire mal di pancia…

  378. bimbolina dice:

    lassativi si vomito no

  379. Luna blu dice:

    Allora il mal di pancia è sicuramente dovuto ai lassativi…cerca di non prenderli..a lungo andare rovinano la funzionalità dell’intestino e non sarai più in grado di assimilare le cose utili al tuo organismo..anche le vitamine…o i minerali…e disidratano anche…ce la puoi fare se vuoi ad uscirne…la vita non è così una merda…spesso siam noi che la vediamo così…ma come fidarci di quel che vediamo? Ci vediamo grasse e siam magrissime ad esempio…

  380. bimbolina dice:

    certo ke stuprare nei centri anoressia .. ke kattiveria …io se non avessi abbuffate… poi non vomito kmq… meglio

  381. bimbolina dice:

    leggo gente ke mangia pasta skondita ma luna tu dici ke ingrassa la pasta non il sugo vero ..

  382. Luna blu dice:

    Tutto ingrassa se in porzioni grandi…dipende da quanto ne mangi…
    Cmq dipende dal condimento..se condisco con olio o con moltissimo formaggio…certo è peggio che condito con pomodoro e basilico…ad esempio la panna è ottima per condire la pasta…

  383. Luna blu dice:

    La pasta cmq nn la mangio quasi mai..preferisco il riso

  384. bimbolina dice:

    vero luna in vakanza piatti pikkoli e un solo piatto certamente ci sentiamo saluti a tutti siete molto kari ora so ke sola non sono penso spesso alle vostre parole vi sono vicina !

  385. crissy dice:

    Ciao a tutte. Ho 20 anni e purtroppo come molte di voi soffro di disturbi alimentari. Sto malissimo…credevo di avercela fatta a guarire e invece…a 12 anni mi abbuffavo di continuo però senza vomitare e dopo essere diventata un po’ sovrappeso ho deciso di mettermi a dieta..non l’avessi mai fatto!In poco tempo sono diventata anoressica, ho perso tutti gli amici e la mia vita da allora è uno schifo!Anni passati da sola, in camera, con l’ossessione del peso. Poi la svolta, mi sono decisa ad andare da una psicoterapeuta..devo dire che mi ha aiutata.. pian piano mi sono convinta che mantenere un peso di 50 kg per un’altezza di 163 cm (le mie misure) fosse il minimo che potessi fare per star un po’ meglio.. perchè volevo guarire! Così ho raggiunto il peso ideale e 2 anni e mezzo fa ho anche trovato l’amore.. lui mi ha guarita.. o almeno era quello che pensavo io! Infatti per due anni sono stata abbastanza bene..sono riuscita a mantenere il mio peso con rare abbuffate e ho smesso di vedere la psicoterapeuta. Però qualche mese fa mi sono svegliata dal sogno: la malattia è tornata!Il cibo e il peso sono ancora il mio incubo…e con la mia ansia ho anche rovinato la mia storia d’amore! Adesso sono sola, anche lui mi ha lasciata, l’unica persona che mi abbia mai voluto davvero bene..e in più non ho neache un’amica con cui parlare, uscire..ho paura che la mia vita sarà sempre uno schifo così! Non so cosa fare..vorrei tanto che qualcuno mi aiutasse…vi prego

  386. Freddie dice:

    Ciao Crissy,purtroppo non è facile farsi aiutare,anzi non è facile accettare di aver bisogno d’aiuto ma visto che già una volta hai intrapreso questa strada potresti riprovarci…per non sentirti meno sola,per vedere se riesci a ricevere degli stimoli che ti aiutino a non perderti nelle paure di questa malattia….
    Hai ragione a dire che la vita fa schifo….capita anche a me di dire ciò ma poi penso che non è la vita a fare schifo ma il modo in cui la stiamo vivendo perchè tutto e tutti sembrano remare nella direzione opposta alla nostra..
    Amici….facile considerarsi amici di qualcuno quando le cose vanno bene..l’amico si vede nel momento del bisogno…e chissà perchè tutti scappano prima o poi….ma non li biasimo per questo!!
    Vuoi un aiuto….io non saprei cosa fare visto che non riesco ad aiutare me stesso…ma se ti senti sola…vieni qui,sfogati un pochino scrivendo quello che senti in quel momento…vedrai che una risposta la riceverai sempre…
    forse tu potresti

  387. Vale83 dice:

    ciao a tutte/i..è la prima volta che mi decido a scrivere su un sito pubblico del mio problema..forse perchè per la prima volta mi rendo davvero conto di averlo questo problema…
    ho 24 anni, studio medicina e sono al V anno, non ho problemi particolari con i genitori nè con gli amici, sto molto bene economicamente, avevo un ragazo splendido che ho lasciato (3 mesi fa dopo 4 anni di storia) non so bene perchè, ho avuo un passato da atleta a buoni livelli, sono una ragazza carina, solare, con tanta voglia di vivere la vita intensamente e con tantissimi progetti per il futuro..
    in tutta questa vita idilliaca da ormai 6-7 anni ho qualche problemino con il cibo…
    in terza liceo ho fatto un periodo in cui mangiavo pochissimo ed ho perso molti chili poi son tornata normale, anche perchè facendo sport ad alti livelli non potevo far altro..io amo mangiare, adoro la cucina italiana ed apprezzo moltissimo il buon cibo, nonostante questo credo che il mio rapporto con esso sia un pochino conflittuale…qualche anno fa dopo il pranzo di natale sono andata in bagno ma invece di far solo pipì mi sono infilata 2 dita in gola e ed ho vomitato l’intero pranzo…io che ho un pochino la fissa del fisico e della linea ho pensato di aver trovato una soluzione di “emergenza” per le volte in cui avessi esagerato in futuro col cibo..mai errore fu più grave…nel mese seguente ho iniziato a mangiare esageratamente sapendo che poi avrei potuto risolvere il tutto andando in bagno….dopo aver iniziato medicina ed aver per caso letto notizie su anoressia e bulimia mi sono data una scossa ed ho smesso…in questi anni in realtà ho avuto altri episodi di abbuffate seguite da vomito ma sono state piuttosto rare…da quando ho lasciato il mio ragazzo ho perso 6 kg e fino a 10 giorni fa ero veramente felice del mio fisico(per perdere quei kg non ho fatto nulla se non aumentare un pò l’attività sportiva e mangiare sano)..la scorsa settimana invece mi son lasciata andare ed ho iniziato a mangiare un pò troppo ed alcune volte(credo 5-6) ho vomitato ancora…sto stupidamente assumendo la sibutramina(in realtà è una specie di esperimento per la tesi, non lo sa nessuno però che la sto assumendo, comunque tengo i miei parametri sotto controllo) ed anche “giorno e notte” ma quello è più una specie di cosa psicologica…
    stasera sono capiatata su questo sito ed ho visto che ci sono un sacco di ragazze che hanno questo tipo di problemi…io sono sicura che smetterò di vomitare anche perchè conosco gli effetti collaterali troppo bene..ma il problema dell’iperfagia che ho in questi giorni mi spaventa…
    da domani cercherò di controllarmi sull’alimentazione visto che ho preso un chiletto e mezzo…ma credo che non sia qualcosa di fisoco bensì qualcosa di psichico che mi fa sembrare di avere sempre questa fame famelica…vorrei trovare un modo per controllarla ma nonostante i miei studi non ho ben chiara una soluzione se non glucomannano o vari che sarebbero comunque qualcosa di temporaneo…
    vorrei tanto capire perchè mi comportao così…vorrei quasi averlo davvero un problema almeno saprei dov intervenire…così invece mi sento una ragzza che dalla vita ha veramente tutto ma che sta facendo di tutto per crearsi un problema…ed è frustrante…mi poacerebbe molto sentire un vostro parere ed anche quello di qualche esperto nel caso leggesse questo blog…
    un bacione a tutte e spero che possiate trovare la serenità che vi meritate…
    vale

  388. Crissy dice:

    ciao a tutti. Volevo ringraziare soprattutto Freddie per avermi risposto ma anche tutti quelli che hanno avuto la pazienza di leggere quello che ho scritto. Tante volte ho pensato di tornare in terapia.. ma ci vogliono tanti soldi e i miei genitori sono un po’ diffidenti nei confronti degli psicologi…poi vorrei tanto farcela da sola..anche se so già che è quasi impossibile!Almeno sfogarmi un po’ qui mi fa star meglio…anche se oggi sono di poche parole! Buona serata a tutti baci baci

  389. sofia baetta dice:

    basta scrivere cosi tanto anche io ho alcuni problemi di alimentazione ma prendete la via con allegria

  390. sofia baetta dice:

    io ho problemi nn molto seri nn mangio ne frutta ne verdura non so datemi un consigli voi .io ormai non sopiu cm fare spero che tutti voi leggiate uello che ho scritto
    ciao,
    a tutti,
    bacioni,
    sofia

  391. Kiara dice:

    Sofia mi lasci perplessa…
    Ma non dovevi mica prenderla con allegria?
    E poi, fammi capire, non mangi frutta e verdura ma tutto il resto sì?
    Scusa il tono ma son sempre più perplessa…

    (Ragazzi cerco di sostituire un po’ Luna blu che ci manca, non sono brava come lei ma ci provo ;-) )

  392. Lea dice:

    no no Kiara. Ti riesce benissimo!

  393. mik dice:

    ciao, sono una ragazza di 24 anni, finalmente trovo qualcuno che possa capirmi! fin’ora pensavo di essere sola nel mio dolore, nessuno pùò capirmi neanche mia sorella gemella con cui ho sempre condiviso tutto, ora non mi sopporta più, è stanca dei miei pianti, delle mie disperazioni, della mia ossessione per il cibo. circa un anno fà ho cominciato lentamente a non mangiare quasi più niente, in 2 mesi ho perso 14 kili, anche se ero già magra pur mangiando di tutto. ho continuato a non mangiare per 5 mesi, ogni giorno sempre meno calorie, non più di 250 al giorno. poi sono cominciate le abbuffate e in 40 giorni ho ripreso tutti i kili persi più altri 8. allora la disperazione, sono andata da una nutrizionista e seguendo una dieta corretta in 2 mesi ho perso solo 1kilo e 200 grammi. allora ho ricominciato a non mangiare più, solo 400/550 calorie al giorno e questo per 7/8 mesi, ma fino ad ora non riesco a perdere neanche un kilo. non ho più il ciclo da 2 anni. non mangio niente, ma non riesco a dimagrire. sono disperata, non so più cosa fare. non riesco a vomitare. la mia vita è rovinata. sono stata chiusa in casa per mesi perchè mi vergogno del mio aspetto fisico, voglio dimagrire ma non so più cosa fare. vi prego se qualcuno lo ha già passato mi aiuti a riperdere peso io sono assolutamente disperata e chi più di voi può capirmi?? vi prego aiutatemi non sò più che fare per dimagrire…….

  394. cristina dice:

    ciao a tutti, ho 27 anni ma è come se non li avessi perchè mi comporto come una bambina: non sono responsabile delle mie azioni dice la mia psicologa. Soffro di bulimia da 4 anni e non riesco ad avere la volontà di uscirne. Mi fa comodo stare male e non penso di voler guarire. la psicoterapia che faccio è solo un modo per avere attenzioni riguardo alle mie patologie. so che perdo tempo e denaro ma è più forte l’idea di voler dimagrire a tutti i costi. non sono grassa: sono 1,66 di altezza e peso 51 ma non mi accontento perchè non voglio avere nessuna carne intorno alle mie ossa. sono fissata da quando ero bambina, non mi sono mai accettata per come ero fisicameente e come persona. Adesso la mia vita è più serena rispetto agli ultimi anni perchè vado daccordo con i miei genitori in quanto ho capito che non è colpa loro; sono fidanzata da poco con un ragazzo che mi ama alla follia e vorrebbe sposarmi. Ho desiderio di fare una famiglia con lui soprattutto per avere un figlio ma non ne sono ancora sicura perchè ho paura di stancarmi di lui e di non essere felice. Adesso sono ferma: non ho un lavoro, mi sono fermata con l’università, continuo ad avere sfoghi con il cibo perchè la vita mi pesa tantissimo, ho paura, vivo di continue ansie, non ho volontà di far nulla, non provo entusiasmo per niente nenche per quello che desideravo fare. Sono qui in questo sito perchè ho bisogno di sfogarmi in un altro modo…con le parole. Sò che qui posso essere capita e non colpevolizzata. Voglio bene ad ognuno di voi e vorrei condivedere le vostre emozioni. Potete contattarmi anche al mio indirizzo email [email protected] per scambiare cose che non volete esporre qui, sempre se voi volete, altrimenti possiamo conversare in questo sito. Dio benedica tutti voi anche se non credete, vi voglio bene.

  395. cristina dice:

    Ciao mik. Non ti angosciare più di tanto perché ho la soluzione per te. Non ti voglio prendere in giro e non pensare male di te. Sono una persona malata e di sicuro non potrei darti consigli sani. Ma se hai voglia di scoltarmi puoi farlo a tua scelta. Io ho perso tre chili in circa due mesi perché mangio solo la mattina e a pranzo. Colazione: yougurt+cereali+caffé. Pranzo: pane+proteine+contontorno. La sera vado sempre alla yogurteria e per me finisce il mio pasto. Bevi tanto caffé e fuma tanto e vedrai che i risultati ci stanno. Il fumo fa togliere la fame. A te la scelta. Un bacio Cristina

  396. mik dice:

    ciao cristina grazie per il tuo consiglio, ma io mangio già molto meno, a colazione mangio una fetta di melone, a pranzo niente e la sera mangio un secondo cioè o pollo o tacchino o carne con un piatto di verdure, senza olio e con pochissimo sale. nonostante ciò non riesco a perdere un grammo. sono sfinita non so fino a quando potrò reggere questa situazione, io avrei bisogno di qualcosa per accellerare il metabolismo ma non so come procurarmelo. un grosso bacio

  397. bimbolina dice:

    io ho pure le psicosi mi vedo grossa ….

  398. Gabriele dice:

    Ciao Bimbolina…sai che in tutto questo tempo ho sempre fatica a capire di te…..e a comprendere tanti msg…perchè non mi racconti qualcosa che non sia la psicosi oppure i 3 crakers che mangi!!! :-)

  399. cristina dice:

    Ciao mik, beate te che puoi mangiare così poco. Io non posso perché ho i miei genitori che se non mi vedono mangiare mi opprimono. L’unico momento che posso fare il digiuno è la sera. Mi dispiace però che non riesci a dimagrire; ma forse non è un problema ormonale? mica prendi contraccetivi? Io quando li ho presi ho messo 8 chili e non riusci a scendere di peso. Adesso non prendo nulla tranneche i medicinali antidepressivi. Forse saranno anche tali medicinali che mi aiutano a dimagrire. Infatti uno dei fattori colleterali è il dimagrimento. Prendili anche tu così dimagrisci! Ciao ciao Cristina

  400. cristina dice:

    Ciao Gabriele ti ho scritto…Cristina

  401. Gabriele dice:

    Ciao Cristina,ho letto in questo momento,ti scrivo….buona giornata.

  402. cristina dice:

    mi sento sola nonostante sono fidanzata e vivo con i miei genitori…forse sono sola con la mia malattia!

  403. bimbolina dice:

    con la pillola belara io non ingrasso…. al massimo gonfia un po una settimana prima

  404. bimbolina dice:

    ciao gabri ma io diko ke mangio 3 biscotti per dire ke mi sforzo si sono una pro magrezza ma non all’osso….

    e’ ke il pc non e’ mio e skrivo veloce per non farmi bekkare skusate ma non prendetevela perke rimasta male ….

  405. bimbolina dice:

    io per fortuna ho abbuffate sol prima del ciklo metto 2 kg ma poi arriva il ciklo e passa la fame e i kg in piu ….

  406. Lea dice:

    Ciao Bimbolina!
    non hai possibilità di acquistare un computer portatile?
    Noi non ce la prendiamo. Semmai ci arrabbiamo un pò perchè vorremmo conoscerti meglio e non ci riusciamo. E’ questo che intendeva dire Gabriele sai

    Hai più parlato con tua mamma dell’idea di vedere una psicologa per la sua depressione?
    Guarda che se ti arrabbi se ti chiedo queste cose basta che me lo dici e io non te le chiedo più

  407. Luna blu dice:

    Ciao…bimbolina è normale avere un po’ di ritenzione idrica prima delle mestruazioni…

    Cristina son veramente senza parole!!!!! Come fai a consigliare ad una persona di fumare tanto? Il fumo non fa dimagrire!!! Fa morire…
    E’ come consigliare di farsi di coca? quella innalza il metabolismo…son senza parole! Cristina ma quanti anni hai? Ma poi si è vero che il caffè innalza il metabolismo…ma oltre un tot si ha assuefazione e fa solo male!
    Il fumo poi invecchia, fa puzzare…è veleno!
    Cmq sentivo a quark che appena l’ormone della crescita decresce (succede intorno ai 40 anni) la nicotina inattiva una proteina che favorirebbe lo smaltimento dell’adipe sull’addome….l’organismo di un fumatore tende ad accumulare grasso più facilmente sull’addome dopo una certa età…
    Kiara un abbraccio speciale per te..

  408. cristina dice:

    Luana blu o Kiara, hai perfettamente ragione. Purtroppo sono i miei metodi per non aver fame e quindi non mangiare. Non è corretto dare consigli del genere così nocivi e chiedo scusa. Ma la malattia mi porta ad agire male. Sei capace di fare qualsiasa cosa per non ingrassare, e per dimagrire sempre più. Ma tu soffri? Io tantissimo. Capiscimi. Io accoglierò il tuo parere, ma non mi venire a chiedere quanti anni ho te ne prego perché mi offendi. La malattia ti prende a qualsiasi età e la ragione la perdi. Ti prego non farmi sentire ancora più in colpa…dammi qualche parola di conforto. Dimmi qualcosa di te, vorrei condivedere le nostre sofferenze se tu vuoi. Ciao con affetto…ti voglio bene. Grazie

  409. cristina dice:

    Buongiorno amici e amiche…vi volevo dare un piccolo consiglio che aiuta ognuno do voi. Chi crede veramente nel Signore può fare una preghiera semplice chiedendo la guarigione. Non è necassario fare rosari o altre preghiere che voi sapete. Basta chiudere gli occhi e chiedere: “Signore fa che possa uscire dalla malattia, dal dolore, dalle difficoltà, da ogni cosa che ci fa soffrire…te ne prego…ho bisogno di te Signore”. Lui vi ascolterà statene pur certi. Lui vi ama sempre, anche alcuni di voi che non credono in Lui…vi ama perché siete suoi figli e non vi rinnegherà mai, cosa che invece fanno spesso gli uomini. Forza…io lo sto facendo. Quando non prego sto malissimo. Facciamolo miei cari amici perché noi siamo importanti per il Signore…Lui ci vuole dare una bella vita. Dio benedica tutti voi. Ciao e a presto…cri

  410. mary gio dice:

    buon giorno…..
    CRISTINA scusa nn ti offendere se te lo dico ,ma nn dovresti dare consigli del genere caffè e fumo x dimagrire ,capisco k sia il tuo modo di affrontare la malattia ,ma è il tuo modo , in questo blog siamo tutte persone oltre modo sensibili, un consiglio del genere ,seppure dato con non leggerezza può causare danni , a parte offendere persone k reputano il fumo di per se sbagliato, si esistono cose di gran lunga peggiori , ma è meglio andarci cauti ,specialmente nel dispensare consigli .
    si la malattia colpisce a qualsiasi età , il chiederti quanti anni hai ,nn penso tu debba vederlo come un offesa personale , la malattia seppure colpisce in maniera casuale tutti , è sottovalutata dalle persone più giovani , solo con l’età si ha una maturazione del problema,della malattia k ora viene considerato tale , naturalmente eccezioni a parte più si è giovani più si ha meno consapevolezza della malattia .

  411. Luna blu dice:

    Buongiorno a tutti…

    Ciao Mary Giò…son molto contenta per quello che ho letto di te…continua così ;-)

    Cara Cristina non volevo di certo offenderti…la mia reazione è stata forse esagerata perchè son una convinta anti-tabagismo…i fumatori mi fan pena…ma è un sentimento che provo e non posso cambiare…purtroppo sono come dei drogati…anche noi lo siamo o lo siamo state con il cibo…è una dipendenza che fa morire lentamente…è una lenta agonia…e spesso i fumatori son superficiali ed egoisti e non pensano alle persone che gli vogliono bene e che quando i danni del fumo si faranno sentire dovranno sacrificarsi in nome di quell’affetto o amore per accudirli…soffrendo anche per la situazione…
    cercare di stare bene è un atto di generosità (molti pensano sia egoismo!) prima di tutto nei nostri confronti e poi nei confronti dei nostri cari..proprio di quelle persone che ci vogliono bene e non chiedono altro se non vederci felici…e in salute…

    Cristina ti ho chiesto gli anni perchè son curiosa…ma sei sovrappeso? Racconta il tuo problema se vuoi…io posso dirti cosa faccio per non ingrassare (non son mai stata grassa…ma ci tengo alla linea e voglio essere in forma così come sono anche domani)…occorre sempre essere equilibrate…

    Non esistono scorciatoie per dimagrire (ma quanto pesi e quanto sei alta?)…
    si puo’ accellerare il metabolismo facendo attività fisica regolare…preferendo tanti piccoli pasti ogni 3-4 ore piuttosto che pochi pasti concentrati…scegliere bene quel che si mangia…i cibi non devono solo essere ipocalorici…ma anche sazienti e appetibili…

    E se proprio non ce la fai a sentirti sazia puoi provare con psyllogel fibra, me l’ha prescritto il mio dottore perchè avevo gravi problemi di stipti (ma non ho mai fatto uso di lassativi…perchè son velenosi per l’organismo..distruggono l’intestino e non lo educano…la fibra invece è prebiotica ed educa l’intestino…)
    Cmq questo parafarmaco (nota bene nn è un farmaco) se assunto prima dei pasti induce un senso di sazietà che fa mangiare meno…perchè è un prodotto granulare che sciolto in acqua forma una sostanza gelatinosa nello stomaco…inoltre aiuta anche la regolazione dell’assorbimento di grassi e zuccheri a livello intestinale…
    ;-)

  412. cristina dice:

    Buongiorno Mary gio…Ho capito perfettamente, sei una persona matura e saggia.Grazie di cuore di avermi fatto capire. La malattia lo preso superficialmente e sono stata egoista perché non ho pensato ai danni che potrei indurre alle persone più giovani che non sanno bene, almeno si pensa, a quanti danni comporta la malattia. Speriamo di non aver fatto danni. Mi scuso a tutte per aver dato consigli nocivi…non è vero che il fumo chiude lo stomaco: fa malissimo soprattutto per chi vomita. Quando mi provoco i vomiti e fumo mi sento maggiormente debole e non riesco più a camminare, ad essere lucida…ho bisogno solo di stendermi su un letto altrimenti sbatto per terra. é bruttissima tale malattia e non lo auguro nenche al mio nemico. Scusate ancora…vi voglio bene, anche a te mary gio.

    Buongiorno Luna blu…ti dico pure a te…ho sbagliato a dare un consiglio sbagliatissimo. Il fumo ti ammazza in tutti i sensi. Leggi ciò che mi provaco sopra al msg scritto a mary gio…è terribile. Non fumate!!!
    Per quanto riguarda il mio problema già ho accennato qualcosa nei msg più vecchi. Cmq sono bulimica da 4 anni e anche se sono sotto cura dei farmaci e faccio psicterapia, la malattia non se ne va. Come dicono le persone che mi circondano sto bene fisicamente, ma io non mi vedo in egual modo. Vorrei ancora dimagrire, togliere almeno la carne intorno alle cosce. Di altezza sono 1,66 x 50 kili. sto quasi in sottopeso. Non mi posso lamentare ma sono troppo fissata…Ciao

  413. Luna blu dice:

    ciao Cristina…Però son curiosa…quanti anni hai?

  414. bimbolina dice:

    io fumo troppo ho tosse da 3 settimane kon muco denso pauurraaa mi pare anke gusto di sangue ma magari sbaglio oggi ho preso un altro sciroppo mi kuro

  415. bimbolina dice:

    io fumo troppo e troppi kaffe…. normale in ste malattia il consumo e abuso di ste sostanze ma il fumo fa male mi sveglio al mattino kon la paura del kancro perke mi sento marcia dentro eheheh

    e appunto da 3 settimane sto male e fumo pure non riesco a diminuire poi kon la pillola fa molto male lo so e vado pure avanti

  416. bimbolina dice:

    vero ke il fumo invekkia ma prendendo molte vitamine non invekkia ma purtroppo i polmoni rimangono male

  417. bimbolina dice:

    lea ciao mia madre ha la depressione prende gia un antidepressivo per malattia mentale grave a vita … pero ha ankora problemi nei kambi di stagione …. la mia me la tengo certo soffri molto ma la sofferenza ti fa diventare umana e ti fa diventare il cuore piu buono meglio depressi ke stronzi si dice

  418. Luna blu dice:

    Bombolina ma che dici? Puoi prendere tutte le vitamine che vuoi…il fumo invecchia lo stesso!!!!!

    Ma quanto fumi?
    Pensa che una sigaretta si brucia metà della quota giornaliera di vitamina C…adesso che sei giovane l’invecchiamento precoce non si vede…ma aumenterà in maniera drastica dopo i 35-40 anni…
    Ti curi? Non ti senti un po’ patetica? che vuoi che ti faccia lo sciroppo? Stesso discorso delle vitamine…stai male e sai esattamente che cosa ti fa male: IL FUMO, ma non smetti…non smetti eprchè un fumatore è un drogato a tutti gli effetti…ne sei dipendente…

    Bimbolina non è vero che soffrire fa diventare più buoni! ma chi l’ha detto? Fa diventare più fragili…più insicuri….meglio non essere ne depressi ne stronzi…
    Cmq stronzi si nasce…è un modo di essere…invece depressi si diventa…quindi si puo’ curare…fai qualcosa in questa direzione…perchè non te en vai di casa…la tua famiglia mi sembra che ti deprime ancora di più! Meglio soli che mal accompagnati!

  419. Lea dice:

    E’ vero BIMBOLINA che la sofferenza può far aprire gli occhi su molte cose.
    A volte tira fuori l’umanità dalle persone.
    Però tu hai sofferto abbastanza. Non hai un fratello, una sorella, qualcuno a cui appoggiarti per cambiare questo stato di fragilità perenne in qualcosa di diverso?
    TI VOGLIAMO BENE NON PRENDERTELA!

    Un abbraccio fortissimo

    CRISTINA, se guardi a lato dello schermo vedi segnalati gli ultimi interventi fatti sul blog, così puoi capire in quale sezione stiamo scrivendo, tipo “Le parole di Aggie”, “L’obesità infantile”, “Insegniamo ai nostri bambini a mangiare”..
    Siamo tutti lì! unisciti senza temere
    Alcuni consigli vengono presi male perchè qui l’intenzione è quella di migliorare. Ma l’importante è che nasca un confronto fra gli opposti pensieri.
    Non vergognarti più del dovuto. Anche il tuo consiglio affrettato o non valutato a fondo è espressione di un disagio che vivi. Anche tu hai il diritto di essere ascoltata e capita proprio nell’errore. Perchè da lì si riparte. Ovviamente se c’è la volontà di farlo

    Un bacio

    Lea

  420. Lea dice:

    BIMBOLINA TI HO DEDICATO UNA CANZONE NELLE PAROLE DI AGGIEEE!
    mi vuoi considerare una volta tanto?? inizio a sentirmi un tantino frustrata

    PERCHE’ NON MI VUOI BENE BIMBOLINAAA! ANCH’IO HO BISOGNO D’AFFETTO! BAASSTAAAAA

    Addio per sempre..

  421. Luna blu dice:

    Lea..una curiosità

    tu quanti anni hai?

  422. Lea dice:

    31 freschi freschi
    e Cristina 27…

  423. Luna blu dice:

    sei del 77?
    come me!
    ;-)

  424. Lea dice:

    Si!
    L’anno che la rai ha trasmesso a colori..
    non dimenticarlo mai

    Lea

  425. cristina dice:

    Chi ha la volontà vera di guarire me lo scrive ed esponga come è giunta alla speranza….Vi voglio bene tutti. ciao ciao

  426. Luna blu dice:

    1977:
    E’ anche l’anno che chiude il carosello :-( , che prende il via “Portobello”, e la legge 903 sulla parità dei diritti tra uomini e donne sul lavoro, ….

    Ma tu te lo ricordi Portobello?
    Lea non so nulla di te…racconta…

  427. Lea dice:

    Ciao Luna Blu,
    non sai niente di me eppure ti assicuro che senza volerlo ho scritto un sacco..
    Torna al mio primo post e risali. Per potermi confrontare con voi ho dovuto richiamare molte sensazioni personali legate al passato. Questo perchè se non ci si mette in gioco, soprattutto in un blog come questo, non è possibile comunicare. E’ vero che non faccio mai riferimento a nomi, luoghi o fatti precisi, ma non potendo parlare della mlattia in prima persona ho raccontato altro. Vabene.. Si! sono del 77 e sono uno Scorpione..
    Attendo di sapere se potrò partecipare ad un master universitario che inizierà a gennaio. Il mio titolo di laurea non è contemplato fra i requisiti per la selezione. Era richiesta una preparazione in materie giuridiche. ma mi hanno consigliato di provare comunque. tra abbandoni e rinunce varie non si può mai dire..
    Se non entrerò lì ne seguirò un altro, al quale potrò accedere senza problemi. Ho inviato in questi giorni domanda di supplenza nelle scuole. materie letterarie. Nel frattempo guadagno qualcosa lavorando per un Istituto privato durante le sessioni d’esame. Hai presente quella che distribuisce i fogli, controlla l’ora, gira fra i banchi e li ritira puntuale senza pietà?….. Eccomiiii
    Adoro Shakespeare e la pizza. + la Nutella
    Sono romantica e cinica allo stesso tempo. Spesso parlo nel sonno, e da piccola mi facevo pure qualche giretto..

    Adesso basta! tocca a te…………..
    Scherzi a parte. Lo sai che non sei proprio tanto facile da decifrare?
    E’ vero come ha scritto Kiara in un post recente, che sembri molto forte e irreprensibile, ma secondo me alla fine è tutto molto diverso. Hai presente i cioccolatini “Lindt”? che appena li metti in bocca sembrano duri tanto da non poterli rompere, ma poi basta premerli un attimo contro il palato per sentirli sciogliersi.. la consistenza del ripieno alla fine è anche più liquida di quella che si ritrova mediamente in altri tipi di cioccolatini.
    Questo te lo dico perchè in un certo qual modo ho sempre apprezzato la tua fermezza, soprattutto quella espressa nella volontà di guarire. Ti assomiglio in questo. forse io tendo a controllarmi un pochino di più. Non nella vita di tutti i giorni comunque.. diciamo che ci provo!
    Però poi leggo post come quelli che hai scritto negli ultimi tempi e scopro l’altra metà. In particolare la tua lettera di oggi. Dove parli della felicità. ma soprattutto dove per la prima volta ti scopri nella tua debolezza, nelle difficoltà intime del “giorno per giorno” vissuto accanto alla mlattia. E’ diverso dal raccontare che magari hai litigato con tua madre o con il fidanzato, o quello che hai mangiato. E’ molto diverso.
    Ti ho sentita per la prima volta fino in fondo, anche se solo per pochi istanti. Mi ricordo in particolare alcuni post nei quali sostenevi che la vecchiaia e la perdita di freschezza del corpo, per te e più in generale per chi soffre di disturbi dell’alimentazione, si riallaccia ad un pensiero negativo. ovvero al timore di perdere quello che hai ora. la tua giovinezza. In questo atteggiamento sei più che giustificata, lo siamo tutti.
    Ma poi oggi descrivi la vita come un passaggio, come un percorso da vivere assaporando ogni tappa alla ricerca della felicità. E viene fuori proprio quella consapevolezza della vanità di tutte le cose materiali che non ci apparterranno mai veramente. Quella è la tua profondità, e l’idea della fragilità umana che non hai timore di guardare in faccia. Non ti avevo mai sentita parlare così giuro. magari sono io che non ho letto. Ed in questo mi rincuori. anche tu senti quello che sento io, ed esprimendo questi pensieri, inconsapevolmente mi conforti. Allora mi viene da dire. non sei solo quella che mette con le spalle al muro chi entra nel blog e urta con interventi spesso (ammettiamolo) da capogiro i tuoi sentimenti, o quelli di chi soffre di un Dca..

    Parlando di passaggio, mi hai fatto pensare al Leopardi ed alla sua idea della felicità come quiete, assenza di dolore.
    Io credo che la gioia di vivere vada ricercata in ogni istante strada facendo. Noi siamo chiamati a colorare con le nostre emozioni gli eventi e le cose che ci circondano. Sono entrata in questo sito in un momento della mia vita che potremmo definire di “attesa”.
    Avrei anche potuto chiudermi in me stessa e prepararmi alla felicità che avrei raggiunto un giorno. Però così facendo non avrei mai conosciuto voi, il vostro mondo. Avrei perso Voi.
    E il tempo non torna indietro.
    Se devo morire domani preferisco aver scambiato queste riflessioni che non averlo fatto. Hanno arricchito la mia esistenza. I secondi della mia vita si consumano qui, ora, bruciati da un pensiero che sto per inviarti. Ma non lo percepisco come tempo sprecato. Se muoio, muoio felice perchè ho parlato con te, un altro essere umano e mio compagno d’avventure in questa terra benedetta o maledetta.
    E Vale scopre la felicità oggi per aver saputo gestire positivamente una crisi.
    E’ felicità anche quella. la prova strada facendo. Al suo posto poteva esserci il piattume, la noia. Invece è un giorno di vittoria e di rinascita. Viverne 100 di questi giorni, sarebbero sempre pochi.
    Stanotte parto per trascorrere un week-end con le persone conosciute in viaggio (ora sai un’altra cosa di me). Voglio lasciarti dedicandoti la canzone di un musical che adoro (altra cosa di me..).
    Lo adorano in tanti.
    Le parole seguono la trama, potresti non capire del tutto ma è bella comunque.
    Qui ci sono il tuo colore ed il tuo nome..
    Quando scrivi raccontami del tuo amore o del tuo lavoro. quello che preferisci

    Ti abbraccio

    Lea

  428. Luna blu dice:

    Ciao Lea…ho preso tempo per rispondere a quanto hai scritto qui sopra…e nonostante io provi un sentimento profondo di gratitudine e conforto per quel che scrivi..perchè sei riuscita a farmi sentire profonda e unica con le tue parole belle…belle parole…anche perchè musicalmente ben assortite e con il video che mi hai dedicato (veramente unico…anche se forse un po’ angosciante..trovo che assomigli molto alla parte oscura di me)
    …ho preso tempo anche per rileggere alcuni tuoi post per capire chi sei (ho letto qua e là..ma non tutto quello che hai scritto..anche perchè ci sarebbe troppo da leggere e io accedo qui solo durante il lavoro)…ma ho capito poco…e sopratutto una cosa non ho capito: COME MAI SEI QUA? Tu non soffri di disturbi di questo genere…ma forse hai una persona cara che ne soffre…forse sei qui per curiosità…oppure perchè anche tu hai problemi ma non riesci a capire bene che posto dargli e se son effettivamente problemi…non so perchè sei qui…magari se hai voglia me lo scriverai…
    …non ho letto di dove sei…che lavoro fai…sei sposata…fidanzata…single…hai figli? chissà che faccia hai…

    son curiosa si…

    E’ vero che sono come un cioccolatino lindt…ma non permetto a tutti di assaggiarmi ;-) , prima devo capire chi lo merita…quella parte dura è la mia armatura…la mia difesa verso un mondo spesso meschino e indifferente…è la corazza che protegge la mia dolcezza…e negli anni è diventata tanto spessa e dura…e mi sento protetta…non mi importa di quello che pensano gli altri…quelli che non mi conoscono e non hanno voglia di conoscermi e vedono solo questo guscio duro e forte…e pensano che son fredda e cattiva…stò imparando piano piano a far sciogliere quel guscio solo per chi non puo’ farmi del male…è la mia protezione…ma una volta era la mia protezione anche dalle persone che volevano amarmi e aiutarmi…adesso stò costruendo un’apertura..ma solo per chi non puo’ farmi del male…

  429. Lea dice:

    Ciao Luna Blu,
    io in questo momento sto lavorando per un Istituto privato. Controlli e gestione durante le sessioni d’esame. Ma lo faccio solo quando serve. ho abbandonato i lavori precedenti per dedicarmi allo studio in vista di un concorso che poi è stato annullato dai ministri del nuovo governo. Per questo ora attendo non solo nuove disposizioni, ma anche la graduatoria di accesso ad un master che nel frattempo vorrei poter frequentare e che inizierà a gennaio. Prima di allora non potrò dedicarmi seriamente a nessuna attività lavorativa. questo master prevede infatti obbligo di frequenza e studio intensivo per almeno un anno. Non scendo in dettagli perchè scrivere dati troppo precisi qui mi metterebbe un pò a disagio, ma credo si possa parlare lo stesso, in fondo quale master o quale lavoro, la mia persona non si riassume tutta lì. Quindi ecco.
    Nel sito sono entrata perchè frequento un ambiente nel quale mi capita spesso di parlare con medici ed infermieri, sono soccorritrice volontaria sulle ambulanze. Dopo una piavevole chiacchierata sono entrata in internet alla ricerca di un termine medico, di una definizione. navigando ho poi scoperto i vostri commenti che seguivano gli articoli postati in testa alla pagina dal Dottor Piccini. Scorrendo i post mi sono soffermata su quello di una certa London che diceva “mi faccio schifo, mi vedo un mostro..”. Ho risposto d’istinto scrivendole subito qualcosa perchè io sono fatta così. Sono poi rientrata il giorno seguente a controllare, pronta in caso a risponderle nuovamente. Ho capito subito che qui scrivevano tuttte persone sofferenti, e la curiosità di conoscere le loro storie mi ha spinto a tornare indietro nei post per capire meglio quello che provavano e quello che stavano vivendo.
    Ma la curiosità nel mio caso si è fermata a quel punto.
    Io non considero questo sito un luogo dove venire ad osservare “fenomeni da baraccone”. Considero queste persone amici virtuali con i quali parlare, confrontarmi e perchè no! in qualche caso divertirmi e scherzare, un pò come si fa nella vita di tutti i giorni. Quello che mi spinge a restare è l’affetto che provo per molti di loro e il desiderio di vederli intraprendere con convinzione la strada verso la guarigione.
    Visto che ho tempo e finchè ne avrò, perchè non farlo?..
    La bulimia, l’anoressia non sono soltanto di chi le vive. La società intera è chiamata a rispondere quando qualcuno si ammala di malattie tanto viscide e bastarde, di quelle che ti prendono l’anima.
    Il corpo umano è di tutti. impararne i meccanismi, le afflizioni dovrebbe costituire un obbiettivo comune, dovrebbe essere una preoccupazione di tutti, non solo di chi si ammala. E provare a capire è d’obbligo, perchè oggi è toccato a te, ma domani potrei essere io.
    Io ad esempio il corso di primo soccorso lo inserirei come programma d’obbligo nelle scuole. Perchè se hai la forza fisica e psicologica di reagire, nel caso in cui ti capitasse di assistere all’arresto cardiaco di una persona anziana seduta al tuo fianco, magari nel corso di una cena, sarebbe davvero un peccato lasciarlo morire, o peggio, condannarlo alla deficienza mentale per non aver saputo eseguire alcune semplici manovre.
    Io non sono sposata, nè fidanzata, in più non ho figli! Però mi piace pensare che un domani sarò fidanzata, sposata, e che avrò figli..
    La mia faccia diventa un problema mostrartela perchè non è mia intenzione farlo, men che meno renderla disponibile a chiunque all’interno di un blog. Non c’è niente di sbagliato se qualcuno lo fa. Ma io ono una persona piuttosto riservata, me la prendo anche quando alcune foto scattate durante una festa finiscono nel blog del festeggiato. ..Sono fatta così.
    Però posso provare a descrivermi.
    Sono alta 1,66 e peso 54 kg. etto più etto meno. Ho la seconda di reggiseno ed il 38 e mezzo (a volte 39) di piede..
    Porto i capelli lunghi e dritti oltre le spalle. Castano scuro, ma da un pò faccio alcune mèches più chiare così sembrano castani. l’effetto però è molto naturale. Ho gli occhi nocciola, infossati. Il naso pronunciato (ora non pensate ad un mosrto però!) le labbra sottili, la carnagione chiara. La mia figura nell’insieme è piuttosto esile, tanto che mia sorella mi prende in giro per il pallore e dice che distesa sul tavolo dell’obitorio con un cartellino al pillice sarei perfetta.. mah!
    Alcuni dicono che sembro un’incrocio fra la cantante Elisa e la pausini. Io non credo. Mia nonna dice invece che assomiglio alle madonnine dei quadri.. Infatti da piccola il marito regista dell’insegnante elementare mi ha prelevata dall’aula per registrare qualche fotogramma di un filmato per le reti locali sulla vita di Gesù. Io ero Maria da piccola.. Che figata eh?!

    Il medico, quando sono entrata nello studio a chiedere un certificato di “sana e robusta costituzione” per esercitare sulle ambulanze mi ha risposto “Sana si!.. per il robusto magari ci penso un attimo..”

    E con questo concludo! non rileggo così non cancello.. scusate gli errori..
    Come mai Luna Blu nel tempo ti sei chiusa così tanto alle persone? cosa ti è successo in passato?

    Ciao

    Lea

  430. Luna blu dice:

    Buongiorno a tutti cmq

  431. cristina dice:

    Buongiorno a tutti…cosa fate quando arrivano le feste natalizie?…a me viene l’angoscia più totale perché ci sono i pranzi e le cene abbondanti, i dolci a non finire tra cioccolatini e panettoni…a cui non riesco a resistere…non riuscendo a resistere tendo a dover provvedere a liberarmene!!!!….

  432. Maria dice:

    Ho bisogno del vostro aiuto.
    Dopo alcuni mesi di benessere raggiunto con l’autoaiuto, sono di nuovo ricaduta nell’abisso delle abbuffate.
    Quando su questo blog parlavo del fatto che ero riuscita a iniziare un cammino verso la guarigione, forse qualcuno aveva già previsto che ci sarei ricaduta.
    Ora sono disperata perchè non riesco a ritrovare la strada.
    E’ cominciato tutto con le ferie estive e poi al rientro al lavoro è stato tutto più difficile; la casa, la famiglia, l’impegno lavorativo mi hanno fagocitato e con essi anche la mia convinzione e la mia forza di volontà.
    Sono dunque diversi mesi che ho ripreso ad abbuffarmi e non so più che fare: mi sento sola ed abbandonata alla mia disperazione.
    Tutti voi capite queste sensazioni terribili: vi prego rispondetemi, ditemi qualcosa che mi aiuti e mi sollevi. So che tutto deve partire da me, da dentro di me, ma ho bisogno di una parola dolce, di un pensiero gentile come solo voi potete darmi. Vi ringrazio fin da ora e vi faccio i miei più sinceri auguri per l’anno nuovo che sta arrivando sperando che porti a tutti noi più serenità e la libertà dai nostri mostri.
    Ciao a tutti.

  433. Giuseppe dice:

    ciao maria,
    ti auguro che il futuro ti doni tutto quello che di bello il passato ti ha negato

  434. Luna Blu dice:

    Maria non ti disperare…e pensa che se vuoi ce la puoi fare!
    Devi credere in te..tutto qui…perchè sei unica e speciale!

  435. Maria dice:

    Grazie per avermi risposto; le vostre parole mi hanno fatto molto bene. Tanti auguri di un anno migliore a tutti e spero di risentirvi presto.

  436. Giuseppe dice:

    buon anno maria

  437. Amy dice:

    ciao a tutti,
    vi auguro di guarire da questo disturbo
    io sto soffrendo molto
    ma so che posso contare su qualcuno finalmente.
    dipende soprattutto da me , dalla mia forza di volontà. so che si deve soffrire nella vita. e io voglio soffrire per stare bene.
    sono io. tutti i miei interessi tutti i colori della vita, tutte le passioni le belle giornate , gli hobbies,, gli spiragli di sole… tutto da vivere intensamente.
    e per coltivare tutte queste piccole piantine bisogna mettersi in condizioni di vivere, non si può fingere di interessarsi agli altri…e dimenticare se stessi, fino a lasciarsi scomparire….o fino ad annullarsi con abbuffate a catena…..che portano solo ad un circolo vizioso.
    vi ho raccontato la mia esperienza, comune a tante altre.
    per stare bene bisogna soffrire, e FIDARSI.. di qualcuno competente, che ha guarito altre persone. le terapie promettono bene. ma bisogna innanzitutto darsi da fare, e rimettersi in carreggiata se qualcosa non sembra andare bene.
    c’è bisogno della supervisione di qualcuno…..perchè alcuni meccanismi fisiologici e psicologici si sono alterati. non possiamo negarlo.

    UN IN BOCCA AL LUPO A TUTTI……CIAO.

  438. Maria dice:

    E’ passato più di un anno da quando ho preso coscienza del mio problema di abbuffate compulsive e dopo un periodo iniziale di grande entusiasmo, ora mi ritrovo di nuovo nel baratro. A questo punto credo che non riuscirò mai ad uscire… credo di essere un caso disperato e il mostro che è dentro di me avrà la meglio prima o poi definitivamente…sono davvero con il morale a terra e mi sento un vero e proprio schifo. Spero che gli altri invece ce la facciano a guarire…io credo proprio che non andrò da nessuna parte.

  439. valentina dice:

    Mi dispiace tanto per te ma devi sapere che io non sono magra anzi sono in sovrappeso e vorrei tanto dimagrire ma non so come ; questo disagio non lo conosce nessuno e anche se non ti puo’ consolare io credo che dovresti vivere la tua vita come viene perchè tutti abbiamo un destino! CIAO!!

  440. valentina dice:

    Mi dovete aiutare:come faccio a dimagrire!!!!!!!!!!!

  441. Patrizia dice:

    Ciao a tutti quelli che come me hanno problemi con il cibo. Sono una mangiatrice compilsiva, ho passato una vita intera a combattere contro il cibo e a 45 anni sono approdata in OA (Overeaters Anonymous). E’ un gruppo di auto-aiuto dove si affronta il problema del cibo seguendo il programma dei 12 Passi che gli Alcolisti Anonimi usano per recuperarsi.
    Per me è stata la salvezza.

  442. paoletta dice:

    Anche io a 16 anni mi sono bloccata la crescita. e non solo… vabè adesso che ne ho 18 non ho risolto molto, solo mi vengono attacchi di panico dopo un pò più di una settimana di dieta drastica. E mangio qualcosina. O forse non sono attacchi di panico! CE L’HO ADESSO…FORSE è QUASI UN COLLASSO..O COMUNQUE QUALCOSA D3ETERMINATO DA CARENZE… mi è successo, di avere la pressione bassissima, di non capire niente.

  443. yris dice:

    paoletta, vieni a scrivere nella piazzetta di luglio,
    http://www.anoressia-bulimia.it/2012/07/05/la-piazzetta-di-luglio/#comment-49336

    ti aspetto

  444. elena dice:

    ciao a tutti e la prima volta che entro in questo sito…mi sento giu’ di morale ho mangiato troppo mi sento scoppiare,ho un mal di testa e il cuore a mille!!! so che non devo abbuffarmi ma ugualmente lo faccio….e come se colmassi un vuoto mangiando ma poi subito dopo mi sento in colpa e piu’ grassa di prima….

Scrivi un commento