2505154339_d009eca8a0_m1.jpgPhoto ©: Zara Davis

Tra le tante strategie messe in atto per il controllo del peso esiste anche l’auto-prescrizione di farmaci lassativi e diuretici.

Circa un terzo delle persone che soffrono di disturbi alimentari fa uso di lassativi.

E circa un altro 10% assume diuretici. Tutto questo allo scopo di eliminare le calorie che ritiene di avere assunto in eccesso con la dieta (o con le abbuffate).

Per chi non lo sapesse, ricordiamo che i lassativi sono dei farmaci che stimolano l’attività intestinale e aumentano l’eliminazione delle feci, mentre i diuretici stimolano l’attività renale ed aumentano pertanto l’emissione di urina.

L’uso di questi farmaci in medicina, è limitato ad usi terapeutici ben specifici e pertanto possono essere venduti solo dietro presentazione di ricetta medica.

Ciononostante molti pazienti sofferenti di DCA riescono a procurarseli ugualmente e talora ne fanno un uso esagerato. Non è affatto raro trovare ragazze bulimiche che riferiscono di avere usato per anni dalle cinque alle dieci compresse di lassativi, associate a un paio di pillole di diuretici, ogni giorno.

2505154329_bf0a41b7f8_m.jpgPhoto©: Zara Devis

I pretesti che vengono più comunemente addotti ai medici da questi pazienti per giustificare tale abuso sono di solito: la stitichezza (per i lassativi) o la ritenzione idrica (per i diuretici).

Entrambi questi sintomi, che pure esistono in questi casi, sono però delle conseguenze dei regimi alimentari incongrui che vengono seguiti da queste persone e rappresentano delle reazioni fisiologiche difensive che l’organismo usa per segnalare dei malfunzionamenti gravi del suo metabolismo.

Quando però si usano dei farmaci per forzare l’organismo a reagire in un modo che è al di fuori delle sue possibilità di compenso, allora si entra in un circuito patologico ancora più grave.

E così succede che i lassativi, che in origine erano stati assunti per vincere una supposta stitichezza, provocano, a lungo andare, dei danni all’innervazione della parete intestinale e questo causa poi una stitichezza vera, ostinata ed irreversibile.

1196701386_f5f2e81898_m.jpg Photo©: Darkhairedgirl

Mentre i diuretici, che in origine erano stati assunti per vincere una supposta ritenzione idrica, provocano a lungo andare danni renali cui consegue uno scompenso del bilancio dei liquidi e dei sali, il che si riflette poi in una vera e propria causa di ritenzione idrica.

Una volta che si è instaurata l’abitudine, lo svezzamento non è semplice e di regola è sempre meglio farlo sotto la supervisione di uno specialista in gastroenterologia (lassativi) o in nefrologia (diuretici).

Non si ripeterà mai abbastanza che l’uso di questi farmaci finalizzato al controllo del peso non è solo inutile, ma addirittura autolesionistico, nella stessa misura in cui lo è il cercare di frustare a morte un asino stanco che si rifiuta di camminare.

Alla fine infatti, non solo l’asino non camminerà ugualmente, ma, quel che è peggio, quando lo avremo ammazzato, resteremo pure senza asino…

154 Commenti

  1. Tiziana dice:

    pienamente d’accordo!!! l’asino va curato …l’asino in questione siamo noi,ragazze giovani con un metabolismo super che ci permetterebbe se lo ascoltassimo di poter mangiare anche cose”buone” senza ingrassare a patto di non strafare rimanendo sempre nei limiti del benessere…cosa intendo vi starete chiedendo,intendo che una ragazza tra i 18 e i 25,26 anni può tranquillamente mangiarlo il gelato o una fetta di torta se ne ha voglia…sai quanto ci mette l’organismo a bruciarlo…una mattinata se la fetta di torta viene consumata a colazione e magari è fatta in casa con le mele o la marmellata,ragazze voi potreste mangiare di tutto in maniera sana,è questo iltrucco…e poi non ho mai sentito che i diuretici bruciano le calorie…voi si?io ho un problema alimentare ma non ho mai assunto questi farmaci…fanno male se presi come vi gira nella testa!ps.anche dopo i 27 anni si può mangiare la fetta di torta è chiaro,altrimenti dovrei rassegnarmi a non mangiare mai più una torta … !

  2. Kalamita dice:

    io ho abusato d lassativi x anni nel 2001-2002, anche a volte 03, “viaggi” dalle 12 alle 30 pasticche al giorno..roba da morire…
    all’epoca stavo tra il binge (abbufata senza vomito) e anoressia.
    Cmq sono sempre stata stitica e devo dire ora che sono bulimica da diversi anni ma nn li tocco piu’ da diversi anni, ho recuperato la mia funzione intestinale(magari xche’ quando nn vomito mangio la frutta, il latte.)
    x dire:io mi sfondavo d quella roba, ma nn e’ sempre vero che il danno e’ irreversibile.
    Sono sempre stata io che ho deciso di smettere di prenderli, quando cmq ho capito che a parte disidratarmi mezzo collassarmi il giorno dopo, nn facevano assolutamente eliminare il cibo in eccesso.
    Cmq riguardo a questo c’e’ molta disinformazione..nn so si potrebbe spiegare, ad esempio, anche a chi nn va di corpo(visto che fanno malissimo), a usare le fibre naturali, che funzionano senza aggredire.
    Funziionano x mandare di corpo.x bruciare calorie sinceramente secondo me nn esistono pillole miracolose o almeno cn me nn attaccano.
    ciao

  3. VERONICA dice:

    Ultimamente ho nuovamente perso il controllo sul mio peso e la ia lievitazione ha preso piede. Non riuscivo e non riesco a smettere di mangiare e per la miliardesima volta non entro più nei miei vestiti. Ho pensato bene, come altre volte in passato, di andare in farmacia e ricorrere alle tanto care pilloline per riuscire ad evacuare….. risultato?? ho sempre la pancia gonfia per ovvi motivi e non si riesce cmq ad eliminare quello che si è mangiato!!!!

  4. bimbolina dice:

    vengono presi per sgonfiarsi… perke stitici spesso ma non per dimagrire… sekondo me…. i diuretici fan perdere liquido

  5. Claudia dice:

    Io sono molto giovane e vivo in casa con i miei, è quasi un anno che alterno anoressia e bulimia, nascondendomi dai miei genitori perchè ho paura di dar loro un grosso dispiacere. Cerco dappertutto qualcosa che abbia la funzione dei lassativi. Ho tentato più volte di smettere e quest’inverno ci ero riuscita, ero tornata a pesare 50 Kg… Ho paura di non riuscire a ritornare quella che ero prima, una ragazza normale che non si fascia la testa per un Kg di più o di meno… AIUTO CHE DEVO FARE????

  6. Luna blu dice:

    Forse la cosa migliore è farsi aiutare..parlarne con i genitori…è difficile uscirne da sola…questo è quello che penso io

  7. bimbolina dice:

    vero smettere kon lassativi pure io gonfia.. al massimo okkasionalmente…

  8. bimbolina dice:

    gia a bassa dose e presi solo week end gonfiano

  9. kiki dice:

    io sono disperata,dopo un paio d’anni dove tutto sembrava andare quasi bene,sono tornata a continuare a mangiare,vomitare,lievitare,e a tenere tutto nascosto dai miei per non ricoinvolgerli dopo…mi faccio schifo e ho paura dinon poter più tornare com’ero

  10. ALITA dice:

    Ho 30 anni e sono un educatrice, nella mia carriera professionale ho avuto modo di conoscere molti tipi di dipendenza : alcool, sostanze stupefacenti, cibo, sesso, gioco d’azzardo, psicofarmaci, denaro, potere, AMORE ecc… Così ho imparato a gestire l’ansia, le insicurezze e a non aver paura della vita e pensate ora sono “Felice”, è bellissimo essere felici, io non credevo di poterlo essere, sono felice di esistere, mi piace il mio corpo e non sono troppo dura con me stessa quando si arrotonda un pò più del solito e ho imparato a conoscere il mio DESIDERIO. Sono stata bulimica dai 18 ai 22 anni, gli episodi di vomito autoindotto diminuivano ed aumentavano in base alla mia condizione emotiva, al mio rapporto con i miei genitori e con mia sorella soprattutto, che è sempre stato molto conflittuale. A 22 anni ho detto loro che ero bulimica perchè mi facevano soffrire, poi mi sono convinta di esserne uscita, però continuavano le mie ossessioni sul cibo, sulle creme, sui diuretici, sui lassativi, sulle riviste di diete ecc… mi ero fidanzata con un ragazzo che era ossessionato dall’apparenza, dalla forma e quindi mi metteva in difficoltà e non mi rendeva serena quindi ogni tanto mi capitava qualche episodio di vomito autoindotto, ma molto raramente, a 25 anni i sono resa conto che il mio malessere dipendeva dalla mia difficoltà di avere rapporti positivi con gli altri, dal fatto che non riuscivo a lasciare il mio ragazzo e dalla paura DI PERDERDERE IL CONTROLLO NELLA CONSAPEVOLEZZA CHE SIAMO COSì FRAGILE E CHE IN REALTà NON POSSIAMO CONTROLLARE NIENTE. Lasciare andare, lasciar correre… sono cose che ho imparato attraverso canali singolari come la meditazione eil Reiki che sono poco conosciuti in Italia, ma peso che la religione i il volontariato siano strumenti altrettanto efficaci. A 27 anni ho scritto un libro che è stato per me catartico e da allora ho iniziato a riflettere sul DESIDERIO e ad essernere consapevole della mia umanità, ho lasciato il mio ragazzo superficiale a cui volevo tanto bene e ho avto alcuni episodi di vomito autoindotto allora ho trovato la via di mezzo e ho lasciato le costrizioni e sono entrata in me, quando voglio magiare mangio, se mi va una sigaretta la fumo, se ho voglia di far l’amore lo faccio, se non mi va lo dico e propongo i preliminari, se voglio un lavoro più gratificante mi propongo. Quando siamo tristi, ansiose o disperate, il primo modo che ci viene istintivo per scaricare la rabbia e il dolore è non mangiare o abbuffarci per poi buttare fuori tutto, anche noi stesse. E’ un illusione pensare che non ci possa più capitare di essere pressate e di avere un turbinio di pensieri sul cibo, fa parte di me, è una reazione riflessa, ma ciò non significa che è giusta e non significa che io non possa scegliere di non farla! Io sarà per tutta la vita una ragazza con disturbi dell’alimentazione che ha scelto altre strategie per affrontare l’esistenza. Ora sto dimagrendo e mi sento spinta verso l’ossessione perchè sono in ansia per la destinazione in cui mi manderanno dato che ho vinto un concorso pubblico come educatrice, il fatto è che ora sono tanto felice e non voglio trasferirmi, ma io mi proteggo dalle mie ossessioni facendo una scelta chiara: io mi trasferirò e poi chiederò l’avvicinamento e troverò dentro me la forza per essere paziente. Quando sto così non mi sforzo di mangiare e rifiuto il cibo se qualcuno come mia madre o la nonna del mio ragazzo insistono e cosa essenziale da 5 anni a questa parte non compro riviste e sto lontana dal bagno. In genere questi picchi d’ansia si concentrano nel periodo premestruale e mi organizzo con belle serate con gli amici che mi ricaricano di energia positiva. Ognuno se vuole può conoscersi e può cambiare e può trovare strategie che funzionano per lui.
    Vi ho scritto su questo forum perchè mi sa che proprio questo quando avevo 25 anni mi ha aiutato tanto. Non mi sono mai voluta rivolgere ad uno specialista e forse se lo avessi fatto avrei risparmiato anni di serenita. Un abbraccio

  11. pina dice:

    sono una ragazza di 27 anni e abito nella provincia di napoli x 5 anni mangiavo e vomitavo regolarmente fino a 5 volte al di poi ho chiesto aiuto sono finita prima in ospedale dove x un anno ho seguito un programma di terapia di gruppo ma era inutile stavo sempre zitta e poi ho seguito un percorso con una terapeuta da 2 anni nn vedo piu quest ultima credevo fossi guarita ma ora mi chiedo perchè ogni volta che mangio qualcosa che nn sia scritto nella dieta mi infilo 2 dita e vomito ancora vedo il mio corpo enorme gambe enormi faccio corsa palestra nuoto ma niente la mia ansia aumenta il mostro viene fuori dai vomita che hai fatto hai mangiato ora metterai altri kg circolo vizioso ogni mattina mi alzo e mi peso la gente mi dice ma stai dimagrendo troppo basta ora e io godo sto di nuovo in quel posto dove basta un passo e sei nel baratro? lo so è cosi ma nn so che fare ho l ansia l ansia di nn essere nessuno in un prossimo futuro l ansia di chi si è laureata dopo aver subito un abuso dai 6 ai 9 anni di chi aveva abbandonata la scuola e poi l aveva ripresa pensando che laureandosi si dimenticava di tutto e invece laureandomi mi sono solo accorta che forse sono fallita forse ho fallito e il mostro mi tira x la maglia e nn mi permette di camminare che devo fare

  12. ALITA dice:

    Devi decidere cosa vuoi fare….
    ….Se vuoi decidere, se vuoi essere serena perchè forse non lo vuoi veramente, perchè forse non sei pronta ad essere serena e forse ora vuoi liberarti della rabbia.
    Sai se funzionasse vomitare, se facesse diventare feice la gente, ti assicuro che vomiterebbero tutti, forse ancora vuoi vendetta sia per il carnefice sia per chi non ti ha protetto, quando ero piccola un amico di mio padre mi ha dato un bacio ubriaco, io ero più arrabbiata con mio padre che mi costringeva ad andare a trovare quel loro amico e non si accorgeva di come mi guardava quando rimanevamo soli. Per fortuna non ha fatto altro, ma io a mio padre gliel’ho vomitata addosso la mia rabbia, urlandogli contro anni dopo e mi soon sentita libera.
    Non basta la laurea per essere felici è vero, prima devi scegliere se lo vuoi essere felice o se preferisci credere che non vali niente.
    Tu sei ciò che credi di essere,
    mi credi?
    Io ti parlo di me, da quando l’ho capito la mia vita è cambiata. E’ cambiata da quando ho capito che non esisteva nessun mostro,
    lo stavo solo immaginando mentre invece esisto semplicemente IO:
    ero semplicemente io che decidevo di infilarmi le dita in gola.
    Se ti può consolare anche io dopo la laurea ho passato un mesetto in bagno che mi dicevo: >. Ma ne avevo bisogno per scaricare l’ansia , per la paura di vivere.
    Ora ad esempio ho paura, sto convivendo da poco e acquieto la mia ansia con la rassegnazione,
    mi rassegno all’idea che potrebbe finire,
    non posso negare a me stessa la realtà,
    ma se mi facessi prendere dal’ansia io ora non godrei della mia felicità e sarebbe un peccato . ….
    Dentro me io sento che andrà tutto bene perchè HO SCELTO DI CREDERCI.
    Io mi sento libera da quando ho scelto che NON VOGLIO NULLA E NESSUNO A TUTTI I COSTI ! ! !
    Mi dispiace tanto per la tua morte interiore, credo che sia difficile CONVIVERE con un ricordo così doloroso,
    soprattutto se la violenza è stata subita all’interno della famiglia,
    io pensa ho un dolore che non c’entra niente con il tuo ma che mi procura sofferenza psichica:
    un giorno la mia superficialità e il mio lato cattivo mi ha fatto scegliere di andare a letto con un Uomo sposato, io sento di aver fatto una violenza ai suoi figli e alla moglie che ho conosciuto,
    non me lo perdonerò mai, ma ci convivo e mi ha insegnato che io posso essere diversa
    SE SCELGO di essere diversa…..
    ANCHE TU COMMETTI VIOLENZA VERSO TE STESSA,
    anche tu se vuoi puoi decidere di non commetterne ancora,
    se ti va………………. e ti assicuro non c’è nessuno che ti può motivare abbastanza, nemmeno se tu avessi un figlio troveresti così tanta motivazione perchè purtroppo la motivazione o te la trovi tu o niente.
    Io sono una semplice educatrice, non posso darti consigli perchè NON LI VUOI realmete perchè tu stessa dici che GODI NEL FARE….
    Ti consiglio psicologi sistemico relazionali a cui rivolgerti con cui ho lavorato sempre bene, io ti posso dire solo una cosa: esiste il cambiamento.
    Mi credi?
    Ci vuoi credere?
    Io non mi sono mai fatta aiutare da nessuno, ci sono arrivata per altre vie a capire che esisteva il cambiamento, tu forse ancora non hai trovato la tua via.
    In bocca al lupo.

  13. ALITA dice:

    Scusatemi per il maiuscolo che ho usato prima, non volevo urlare!
    Mi ero dimenticata cosa volesse dire vivere un disturbo alimentare sapete, non credevo potessi mai uscirne, sto leggendo i blog per rivangare il passato ed ora credo che ricomincerò a fare degli esercizi proposti su questo sito perchè per la prima volta in vita mia mi capita di sentirmi sicura se riesco a mangiare di meno del solito per illudermi di tenere una cosa almeno nella mia vita sotto controllo e mi sto chiedendo: ma vuoi vedere che ci ricasco e mi rimetto a bere tisane e a leggere riviste di diete? EH no! io ho trovato un equilibrio facendomi delle promesse realizzabili: assecondare la mia pigrizia (non mi piace lo sport) dimagrendo lentamente negli anni concedendomi costantemente dolci e buoni manicaretti quando ne ho voglia. Penso che ogni persona sia diversa quindi la mia strategia forse vale solo per me: 2/3 volte all’anno mi faccio una curetta di somatoline e l’inverno per un periodo di 2/3 mesi metto i pantooncini massaggianti della sauber. Da quando mi sento appagata sentimentalmente però non è cambiato solo il mio corpo, ma anche la mia personalità, accetto di più la vita, me stessa e gli altri. La morte dei miei cari e dei miei animali domestici mi ha aperto uno squarcio di luce e mi sono accorta che non vedevo oltre il io naso. La solitudine oggi è diventata una cosa positiva, in passato mi disperavo all’idea di rimanere sola. Mi ha causato dolore tornare a vedere questo sito, vedere quante donne e uomini soffrono di disturbi alimentari! siamo tanti! Dai che ce la facciamo … insieme.
    baci

  14. Urlandosilenziosamente dice:

    Cosa dire…cosa fare…non lo so, piangermi addosso senza trovare una via d’uscita…4 anni fa, con un fisichino decisamente magro e tonico, decisi che qualcosa in me non andava, che il mio corpo era troppo per me, iniziai così a non mangiare, la fame e l’ossessione per il cibo mi divoravano, e fu qndo la resistenza cadde che mi balzò alla mente l’idea ( allora per me fantastica) di mangiare e vomitare, mi ripetevo che con il vomito avrei potuto sgarrare come meglio mi piaceva tnto alla fine avrei sopperito ai miei errori “espellendoli”… CAZZATA! si può scrivere una parolaccia?l’ho scritta…stavo male persi il completo controllo del mio corpo, ero brutta, perkè il mio viso era brutto, scavato e triste…ero magra e triste, il girno dei miei 18 anni dissi tutto alla mia famiglia, non dimentichetò mai quel pianto collettivo che caratterizzò il pranzo domenicale, corsi per tutta la casa alla ricerca degli infiniti pacchetti di lassativi che avevo nascosto in ogni dove e li scaraventai sul tavolo, volevo guarire, e volevo farlo da sola…ennesima cazzata!…l’ho riscritto…smisi di vomitare, ma le mie angosce, le mie paure, mi hanno costantemente accompagnata per qsti anni, verso dicembre ho ricominciato a stare veramente male, a vomitare talvolta, ma le abbuffate nn mi consentivano di dimagrire, non che fossi grassa, assolutamente, tra l’altro facendo sport ho un fisico tonico, ma mangiando male nonostante il mio metabolismo fosse veloce il peso restava lo stesso…
    Durante il periodo del saggio, facendo un’attività più intensa, persi qlk kilo e mi sentivo meglio, ero proprio carina, ora…ora vomito tutti i giorni, non mi abbuffo, ma vomito qllo ke mangio non ce la faccio a sopportare il peso del cibo nel mio corpo, stamattina mi è venuta alla mente la malatissima idea di cercare un sito pro ana, ho trovato qsto forum, decisamente meglio, ho preso il cell per richiamare la dott.ssa da cui ero in cura fino a un paio di mesi fa, ho bisogno di lei, ho bisogno di un aiuto, da sola non si può, non voglio rovinarmi ulteriormente!!!
    …le urla silenziose di una persona sofferente possono essere udite e comprese da chi ha orecchie speciali…cercate qste orecchie, amiamo noi stesse…perkè solo qndo il nostro obbiettivo sarà preservare ogni cm del nostro corpo dal male, qndo ci prenderemo cura di lui senza stressarlo, potremo veramente amare il prossimo…e il primo prossimo siamo noi stesse/i….

  15. ALITA dice:

    Mi infastidisco con me stessa quando mi vengono i periodi come questo in cui penso costantemente a cosa introdurre o non in trodurre nel mio corpo, quando sono a casa sono serena e ho ben di meglio a cui pensare, ma quando sto fuori per lavoro ore e ore è come un passatempo.
    Evito di leggere riviste che mi innescano le ossessioni sulle calorie e sto alla larga dalle erboristerie, però ci sono cascata con gli yogurt, mi abbuffo di yogurt, non tutti i giorni, ma ci pranzo spesso negli ultimi due mesi, il fatto dell’abbuffata sta nel fatto che ne mangio mezzi chilo e poi a cena con il mio ragazzo mangio quello che mi va, ma con più fatica perchè mi sazio con facilità. Assecondo questa anomala alimentazione, ma non tutti i giorni perchè mi rende assurdamete più sicura di me, oggettivamete so che è poco salutare, ma rispetto a crisi isteriche e alla tentazione di rigettare (che ce l’ho sempre come istinto, non mi si stacca dalla testa, proprio no!) è l’alternativa più innocua! Ho imparato a cucinare meglio da quando vivo col mio ragazzo, mi piace mangiare bene, bere del buon vino e poi fare l’amore. So che non è l’aspetto fisico che lo lega a me, questa è una cosa a cui non sono abituata e ne sono lusingata, mi rassicura il fatto che lui ama me e non l’involucro e lui sapete per me è l’uomo più bello che esista sulla terra e ha un timbro di voce così grave che mi fa vibrare. Mi ha insegnato che se le persone ti accettano per quello che sei è un piacer, mase non è così pazienza, si tira avanti e me ne farò una ragione… Io lo amo, ma non a tutti i costi, se lui ad un tratto dovesse andar via, io non cercherei di trattenerlo a me a tutti i costi, io non voglio che nessuno mi ami perchè ne ho bisogno, ma se qualcuno mi ama perchè gli fa piacere, io ne sono onorata. Il cibo è una cosa positiva, non è niente di più di quello a cui serve: darci energia, lo facciamo diventare noi altro, per atare un pò meglio a volte mi ripeto: Ilaria è solo un pezzo di pizza, è cena, se proprio non ti va prendi un altra cosa da mangiare, ma non ti rincretinire a pensare “La mangio o non la mangio?”… Un bacione

  16. ALITA dice:

    Mi sta facendo bene raccontare un pò di me, sdrammatizzo di più le mie fisime, tipo “fare o non fare una cosa” ieri ad esempio mi rincretinivo a pensare “dormo fuori o non dormo fuori per risparmiare sonno, benzina, ecc..?” ma io dentro me sapevo che volevo tornare a casa dal mio ragazzo e sono tornata ed è stato bellissimo… era tanto che non avevo una notte così intensa, non so a voi, ma in passato ho avuto un periodo di promisquità sessuale, avevo un bisogno compulsivo di avere un ragazzo, come avevo un bisogno compulsivo di mangiare, dovevo dimostrare a me stessa e agli altri che io ero adeguata e per mia sfortuna sui 21 anni sono diventata come il miele e i ragazzi delle api, ho avuto molte esperienze, il sesso era come un dovere, dover soddisfare l’uomo per avere in cambio la sua costante attenzione, ero arrivata ad un tristissimo compromesso: dato che non trovavo l’amore perchè quando mi innamoravo non ero mai corrisposta, mi sono accontentata di accettare la corte di ragazzi carini, gentili, costanti, mi stavo quasi convincendo che l’amore non esistesse in realtà e che il mio unico scopo fosse quello di trovare un maschio per mettere su famiglia. Ho scoperto da poco che fare l’amore è qualcosa di magico, di estremanente pulito e desiderato. Gli uomini erano come un ciuccio per me, lenivano la mia solitudine ma non mi appagavano. Non so se è l’amore che porta un estrema complicità fisica o se si può avere anche se non ti fidi di chi hai davanti, è sorprendente quando guardi lo stesso uomo tutti i giorni e lo desideri come la prima volta. Credo di aver inquadrato quale è l’ago che mi sta pungolando da un pò, ho all’improvviso nervoso verso le storie degli altri e non è da me, di solito lo faccio quando non voglio pensae alle mie cose, sto dimagrendo a vista d’occhio e ho continuamente voglia del mio ragazzo e ho smesso di prendere la pillola…. lui lo sa naturalmente…. lui non vedo che si interessa di mettere protezioni… non voglio smettere di prendere la pillola per non ingrassare, no …il punto è un altro, io non voglio essere sterile, io desidero mettere su famiglia. Dovrò parlargliene…

  17. felice dice:

    binge……volere è potere……è da febbraio che lotto contro questo nemico…… ci riuscirò…..

  18. ALITA dice:

    Ho trovato appena il coraggio di parlarne con il mio ragazzo, lui mi ha detto che non aveva capito bene che dovessi aspettare il nuovo ciclo per assumerla di nuovo… la pillola.. Me lo ha detto in modo dolce e aveva un sorriso che mi ha intimidita, mi ha chiesto se mi andava di fare il test ed io gli ho detto che non ce n’è bisogno, che sento che il mio corpo sta preparandosi al ciclo quindi è improbabile che con il coito interrotto io sia rimasta incinta… lui anche quando prendo la pillola usa questa tecnica quindi so che anche se gli farebbe piacere non lo vuole adesso, come non vuole adesso presentare i nostri genitori, ma senza dire nulla apertamente ed io non voglio che lui faccia cose per compiacermi…. credo non abbia le idee chiare, perchè è stato lui a propormi di presentare i genitori a Maggio e poi non è più… successo… Io sono affamata d’amore, e devo ammettere che non essere stata chiara sulla questione della pillola è stato come un “facciamolo capitare come se fosse per caso perchè consapevolmente non ne avremmo il coraggio” lui vedeva che non assumevo la pilola, come può non essernsene accorto? Non voglio legarlo a me a tutti i costi con un figlio, non voglio avere un figlio così, credo che farò il test perchè ho la nausea da martedì, credo dipenda dall’aver mangiato troppe cose contrastanti tra cui una granita, ma sono tre giorni che sto male e mi sembra un pò troppo… è il senso di nausea che mi spaventa, so come evitare il vomito quando mi sento male e lo faccio con scrupolo, perchè se mi accade ho sensazioni bruttissime e ho paura che mi faccia venire di nuovo l’automatismo a rifarlo. Non credo di essere incinta anche se vorrei tanto mettere su famiglia, credo anzi di stare male perchè il mio stomaco è diventato più delicato, sono due giorni che non mangio mezzo chilo di Yogurt e mi sento in astinenza: una dipendenza così buffa non mi era ancora venuta prima d’ora. Cercherò di non comprarne per almeno una settimana per poi ricominciare a mangiarne con meno assiduità. Smettendo l’assunsione della pillola ho perso il seno e mi sono sgonfiata, il mio viso è così diverso, iù spigloloso e sapete come quando ingrasso non voglio pesarmi, ora nn voglio vedere quanto o se sono realmete dimagrita, mi sento più a mio agio non sapere, non dare peso a queste cose, ignorarle, come se fossero percezioni erronee mentre nel complesso io mi sento a mio agio, con le mie forme morbide e un peso non definito… io non voglio vivere e pensare al cibo e a l peso, io ho di meglio a cui pensare ….
    baci

  19. Luna blu dice:

    E qual’è invece la sensazione di quando si rimane incinta?
    Molte amiche che hanno bambini mi han detto che è la stessa di quella pre-ciclo……
    Cmq la mentalità degli uomini è semrpe uguale…o molto simile..insomma se tu nn gli dici esatatmente come stanno le cose..con il cavolo che el capiscono con segni e mezze frasi!

  20. stefania dice:

    oggi, dopo un bel po’ che non accadeva, mio padre mi ha attaccata di nuovo riguardo al mio problema, son 12 anni che soffro di anoressia- bulimia e ho provato diverse terapie, poi, dopo Sanavita, un’altro terapeuta….niente di fatto! mi son quasi rassegnata, eppure, di vivere così non ne posso più Spesso mi sento sola, esco con le persone, ma in me c’é sempre qlcs che non va!! peso 28 chili e non so’ ancora per quanto tempo potrò continuare così, son stufa di sta bene 2/3 gg e poi ricominciare a vomitare pure 4 volte al giorno! Non è vivere….la tentazione è sempre lì…ed è forte!

  21. Luna Blu dice:

    Ciao Stefania…ma quanto sei alta?

  22. Fairy Violet dice:

    Sono stata anoressica e bulimica e nelle crisi di abbuffate dopo che mangiavo tutto quello che trovavo fino al punto di sentirmi male divoravo quantità industriali di lassativi un pacco intero ad ogni abbuffata(più di 30),con gli eccessivi usi che ne facevo sono arrivata a farmi uscire il sangue…nonostante questa malata abitudine non mi sia passata,ora ne prendo di media due o tre al giorno e aumentano ancora di più la stitichezza…spero che questo tipo di droga non devasti più nessuno! ciao a tutte

  23. silvia81 dice:

    mi leggete?

  24. silvia81 dice:

    smettete di prendere quelle schifezze!!!!!!!!!!!!!

  25. silvia81 dice:

    Scusate per i due messaggi che vi ho lasciato ma erano delle prove e non sapevo se sarebbero stati pubblicati:)
    Sono troppo felice di aver trovato questo spazio dove si parla dell abuso dei lassativi!!!Qui so che potro’ trovare finalmente chi mi potra’ capire e consigliare senza giudicarmi!!
    Mi chiamo Silvia, ed ho 27 anni, da circa 4 anni soffro di bulimia……..per fortuna, e dico davvero per fortuna, durante questi anni non ho mai usato il vomito come metodo di compensazione dalle innumerevoli abbuffate, pero’….ho abusato e continuo ad abusare di pastiglie lassative!!
    All’inizio non me ne accorgevo nemmeno…ho iniziato con le erbe, pensando che non facessero male….ne buttavo giu fino a 40 alla volta!Inizialmente solo in occasione delle abbuffate….poi la situazione e’ peggiorata………piu’ ne prendevo, fregandomene degli effetti collaterali e dei dolori e delle notti passate sul wc con i crampi, piu ne dovevo prendere!!per me e’ iniziato ad essere impensabile assumere cibo senza prendere lassativi per eliminarlo…e cosi……dal prenderli solo dopo le abbuffate, ho iniziato a prenderli tutti i giorni….in quantita’ minori (20 alla volta…be’…non pochi cmq), ma non ho piu’ saltato un giorno!!Con il passare del tempo pero’ l’effetto di quelle erbe ha iniziato a sparire…mi sentivo persa…ne buttavo giu’ sempre di piu’…ma zero effetti…….non sapevo piu’ che cosa fare…e cosi…………ho iniziato a ricorrere a delle pillole (non diro’ il nome perche’ non voglio spingere nessuno a comprarle), pillole e non erbe…..ma veri e propri farmaci!!
    Ignara di come mi avrebbero ridotta ho inziato a prendere anche quelle pillole tutti i giorni…e funzionavano!!certo, il mio organismo non ne era assuefatto, e a me importava solo di quello!Sono andata avanti a prenderne in quantita’ industriali fino a circa 3 mesi fa….incurante di tutto….e vi dico, sono sincera, gli effetti collaterali c’erano, ma erano solo concentrati nelle fitte che provocavano nel momento dell azione, ma una volta terminati, in me c’era solo tranquillita’, e vi dico che non ho mai avuto altri effetti collaterali!!
    Ma tira la corda…tira la corda….la corda si e’ spezzata!!Tre mesi fa ho iniziato a stare male…sempre di piu’….ad avvertire sensazioni allucinanti di gonfiore…crampi anche dopo l effetto dei lassativi…blocco intestinale…non riuscivo a digerire piu’ nulla e lo stomaco mi faceva sempre male!!!Ma la cosa brutta e’ che al di la del malessere fisico il malessere maggiore era il fatto che mi stavo rendendo conto che NON NE AVREI PIU’ POTUTI PRENDERE!!COME AVREI FATTO??AVREI PERSO IL CONTROLLO DI TUTTO!!ERO DISPERATA!!
    E cosi….me ne sono fregata dei dolori ed ho continuato a prenderli per qualche settimana…….era impensabile per me non poterli usare…mangiare e sentire il cibo nel corpo e non poterlo buttare fuori!!Ma ad un certo punto non ce l ho piu’ fatta!Mi sono arresa ai dolori!!Erano diventati insopportabili!!
    Mi sono rivolta ad un buon gastroenterologo..avevo stomaco ed intestino bloccati, non potevo mangiar nulla senza star male e non riuscivo piu’ ad andare in bagno da sola!!PIU!!!……Mi ha dato le tre regole fondamentali:
    _MANGIARE REGOLARMENTE, TRE VOLTE AL GIORNO , COSA CHE IO NON AVEVO MAI FATTO
    _FARE MOVIMENTO, MOLTO DIFFICILE CON I CRAMPI E I DOLORI CHE MI RITROVAVO
    _E SMETTERE ASSOLUTAMENTE DI PRENDERE QUELLE ROBE!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Mi sono sentita male, non ero io, non era la mia vita quella!!Come avrei potuto ricominciare cosi???
    Ma c’ho provato…………i primi giorni sono stati tremendi…..vere e proprie crisi d’astinenza da lassativi…..sensazioni di gonfiore…..sudorazioni fredde….sensazione di soffocamento…….Non ce la facevo…mi sentivo morire……Mi sentivo totalmente bloccata dentro…ed era una tortura mangiare!!!MA SOPRATUTTO…..PER ME ERA IMPENSABILE NON ANDARE IN BAGNO TUTTI I GIORNI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Sono passati 3 mesi e sono qui che vi scrivo….vi scrivo che durante questi tre mesi ci sono stati dei giorni di tranquillita’…..ma pochissimi………e sono qui ancora che sto male perche non ce l ho fatta!!NON SONO RIUSCITA A NON PRENDERE PIU’ QUELLA ROBA, ED ORA STO MALISSIMO!!INTENDO FISICAMENTE!!SONO 2 GIORNI CHE HO RICOMINICIATO LA BATTAGLIA E QUESTA VOLTA INTENDO COMBATTERLA FINO IN FONDO..ANCHE CON L AIUTO DI GENTE COMPETENTE!(INTENDO PSICOLOGICAMENTE!)

    RAGAZZE!!SE SIETE ANCORA IN TEMPO SMETTETE DI PRENDERE QUELLA ROBA!!!!!!!VI PREGO!!LEGGETE LA MIA ESPERIENZA!!GLI EFFETTI COLLATERALI SONO INDESCRIVIBILI!!HO DIFFICOLTA DI DIGESTIONE…STO MALE PER ORE DOPO AVER MANGIATO, SONO SEMPRE GONFIA, PIENA D’ARIA PERCHE L INTESTINO E’ BLOCCATO, E RIMANGO GIORNI SENZA ANDARE IN BAGNO PERCHE IL MIO INTESTINO DEVE RICOMINCIARE A FUNZIONARE DA SOLO!!!E IL DOTTORE MI HA DETTO CHE CI VORRA’ TEMPO!!E SOLO QUESTO MI MANDA IN PANICO!!MA NON POSSO PENSARE AD UNA VITA SUCCUBE DI QUESTE SCHIFEZZE!!NON IMMAGINO COME MI POTREI RIDURRE!!

    RAGAZZE CI VUOLE SOLO PAZIENZA E COSTANZA!!MA IL NOSTRO INTESTINO PUO’ RICOMINICIARE A FUNZIONARE SENZA QUELLA ROBA E DOBBIAMO FARCI AIUTARE PER SCACCIARE DALLA NOSTRA TESTA QUEL MOSTRO CHE NOI VEDIAMO NEL CIBO!

    So che mi aspetteranno giorni bruttissimi!anche questa mattina ho avuto una crisi d astinenza…..avrei spaccato tutto!!talmente era la voglia di avere quelle pillole!!se mi guardo e ci penso mi sento come una drogata(scusate la durezza delle parole!) ed io non voglio essere cosi!Voglio liberarmi da questa cosa!!

    RAGAZZE I LASSATIVI CAUSANO DIPENDENZA E DISTRUGGONO!!
    SMETTETE SUBITO DI PRENDERLI, ASCOLTATEMI, E FATEVI AIUTARE!!

    per qualsiasi cosa io sono qui!!

    Un bacione a tutte
    Silvia

  26. Marta dice:

    Non ne posso più ho troppa paura di tornare come prima 60kg per 1,70..proprio quando ero quasi felice ho rovinato tutto, mancavano solo 3 chili a quei 47kg ora me ne mancano 9! Sto impazzendo ma non riesco a digiunare per più di un giorno poi mi abbuffo devo farcela o la mia vita è rovinata , la mia paura più grande è non poter più tornare almeno a 50 kg! Dio come mi sento fallita in questi giorni, è orribile stare così, è come sentirsi morire dentro, mi faccio SCHIFO.

  27. Freddie dice:

    Oggi un pò tutti ci facciamo schifo……..
    Vaniglia vorrei addormentarmi per non dover mangiare per 5 mesi…così perdo 2-3 kg che voglio ed evito di pensare quanto mi faccio schifo.

  28. bimbolina dice:

    da quando ho smesso kon lassativi sparite emorroidi, mangio meglio spurgo di piu e la pancia meno gonfia… meglio usarli solo per okkasioni ma non piu troppi e’ vero ke gonfiano, dolori stomako , disidratano ecc…. senza peso pure di meno …

  29. bimbolina dice:

    pure io anoressia kon abbuffate senza vomito e ossessioni su kreme allora non sono l’unika eheh…….vero lassativi fan male

  30. Fabio Piccini dice:

    Suggerimento.
    Finchè si continua a pensare che lo schifo di sè è dovuto solo al peso e all’aspetto fisico non se ne uscirà mai.
    Non è lì il problema.
    Non è lì…

  31. Luna blu dice:

    Io non penso che lo schifo di me sia dovuto al peso o all’aspetto fisico…io mi piaccio..più che altro è paura di invecchaire..di cambiare…di ignrassare e poi adoro mangiare… :-( …ma quando stò bene come ora mi vedo anche più bella…la pelle del mio viso è più luminosa…e non ho le occhiaie :-)

  32. Luna blu dice:

    confesso che a tavola cerco di mangiare il giusto (ma se ci son cibi tabù..vado un po’ in crisi)..alla fine della cena ad esempio… ho uno strano impulso di esagerare e finire con l’abbuffarmi…ma ora ho imparato a fare un respiro profondo…alzarmi e cominciare a sistemare qualcosa in cucina…o abbracciare il mio fidanzato…e allora passa e mi sento vittoriosa

  33. Luna blu dice:

    Ma questa sensazione irrefrenabile che ho spesso di continuare a mangiare…tanto poi mi poi mi posso liberare dal surplus…come si fa a farla sparire? C’è un metodo? Grazie

  34. silvia81 dice:

    bimbolina
    come hai fatto a smettere di prendere i lassativi???
    avevi anche tu i primi periodi tipo delle crisi “d’astinenza?”
    io ho tanta paura di non riuscire a farcela!!
    vorrei dei consigli!!
    grazie mille!!!!!!!!!!!!!!!

  35. Vaniglia dice:

    ciao Luna Blu, anch’io come te spesso ho paura che se mi lascio andare poi vomito! è x questo motivo ke controllo tutto quello che mangio, peso tutto!
    A volte però, mi succede di mangiare anche dell’altro e allora lì vado in crisi, scatta l’abbuffata e poi, chiaramente il vomito! mi distruggo veramente, xké se comincio a vomitare lo faccio x giorni, così, perdo pure quel pò di peso che son riuscita a metter su, magari dopo una settimana di alimentazione regolare senza vomito!

  36. Roby dice:

    Ma come fate a procurarvi questi farmaci? Serve una ricetta?

  37. Fabio Piccini dice:

    Certo che serve una ricetta.
    Si tratta di farmaci a ricettazione obbligatoria. E non possono essere venduti senza.
    Il motivo è che se assunti in assenza di determinate patologie possono indurre danni molto gravi e irreversibili.
    Quindi…prudenza…

  38. bimbolina dice:

    io abufata senza vomito ma bici alterno digiuni ad abbuffate

  39. DIANA81 dice:

    cIAO A TUTTI,HO GIà SCRITTO UNA VOLTA UN COMMENTO MA NON RICORDO PIù A PROPOSITO DI QUALE ARGOMENTO!!EHEH

  40. DIANA81 dice:

    OPS…SCUSATE..DOVEVO FINIRE E DHO CLICCATO INVIO…DICEVO CHE IL FATTO DI PRENDERE LASSATIVI O DIURETICI è GRAVE ED ESTREMAMENTE SBAGLIATO.MA QUESTO UNA DONNA OD UN UOMO CHE SOFFRONO DI ANORESSIA O BULIMIA LO SANNO BENE;è IL “LAVAGGIO DEL CERVELLO” CHE SI HA DURANTE LA MALATTIA CHE PORTA A CREDERE CHE FACCIA DIMAGRIRE ED è LA TENDENZA SPICCATA VERSO LA PERFEZIONE E L’AUTOLESIONISMO CHE SCONVOLGE IL REALE SIGNIFICATO E LA VISIONE DELLA REALTà.SO CHE è DIFFICILE E PORTA MOLTA SOFFERENZA PERò BISOGNA SFORZARSI DI FARE DEI PASSETTI IN AVANTI E CERCARE IL SENSO VERO DELLA VITA.ED AVERE IL CORAGGIO DI SMETTERE PER APPREZZARE GLI EFFETTI POSITIVI ,LA PAURA DI FARLO IN REALTà è DATA PROPRIO DALL’ASSUNZIONE DI LASSATIVI E DIURETICI,CHE SONO LA TRAPPOLA!E PIù NE SI PRENDE PIù CI SI SENTE INTRAPPOLATI…INVECE S E SI SMETTE SI RAGGIUNGE UN PICCOLO TRAGUARDO CHE Dà SODDISFAZIONE ED ANCHE MAGGIORE SICUREZZA…TANTI BACINI,CONTATTATEMI SE VI VA,VORREI FARE AMICIZIA!

  41. bluegirl dice:

    scuate ma io faccio usa da ben 10 anni di lassativi…si tutte le sere….e non serve la ricetta come qualcuno prima scriveva

  42. Stellina87 dice:

    Ciao a tutti!!Ho bisogno di parlarne con voi, conoscete il problema e sarete le uniche a capirmi….
    Ho iniziato a dimagrire 2 anni fa…pesavo 53 kili, ho scoperto che mi piaceva fare attività fisica e mi faceva sentire così bene che non sentivo il bisogno di mangiare…..sono arrivata a 48 kili, poi il nervosismo, lavoro precario, non sapere cosa fare della propria vita, non sapere mai fare una scelta…..mi ha portato senza accorgermene a non mangiare altro che frutta e verdura durante il giorno, ma continuavo a fare attività fisica e di botto quindi mi abbuffavo….di tutto: dolce, salato qualsiasi cosa trovassi e…..anche nella spazzatura…..
    Il punto è che più dimagrivo più cresceva la mia autiostima, più mi piacevo e più ero sicura di me…..ma una volta ero sempre sorridente, spensierata, non pensavo a nessun problema…..sono arrivata a 42 kili, mi sentivo benissimo fisicamente, ma morta dentro……rinuncio sempre a tutto e a tanto, anche di vedere le persone perché non mi sento all’altezza e sono convinta che uscire con le poche amiche rimaste o col ragazzo mi distragga dal mio dovere di rinchiudermi in palestra per dover bruciare le calorie introdotte con le mie abbuffate…..In questa settimana le abbuffate sono state così frequenti e interminabili che ho preso 3 kili, e mi sento una schifosa obesa per essere 45 kili per un metro e 60 di altezza…
    Non riesco più ad essere rigida col cibo, e questo mi fa piangere tanto e mi fa sentire una debole, una fallita, diventerò come tutta la mia famiglia…..grassa, avevo una sorella con un fisico meraviglioso, ed è diventata 20 kili di più, mio papà passa ancora la sua vita ad ingozzarsi di mangiare quando è a tavola, come ha sempre fatto da 50 anni, i mie nonni sono tondi….e questo mi fa vivere nella paura, nell’ansia….di diventare come loro. A 16 anni pesavo 65 kili……
    Non riesco a fare a meno delle abbuffate….ieri ho mangiato 18 pacchetti di creckers, 5 vasi di yogurt da 500 gr di nocciola e stracciatella e stavo male, e più mi sentivo male più continuavo a mangiare tutto quello che trovavo…..
    A mio papà ho iniziato a fare schifo da quando sono dimagrita perché sono diversa da lui e dice che il grasso e bello…..
    Dice che sono io a volermi abbuffare, ormai nessuno mi sta più ad ascoltare quando dico che non riesco a fermarmi, mia sorella e mio papà dicono che non ho forza di volontà, ma quella non c’entra nulla, non lo capiscono che è un problema ben più grave, mi trattano come stupida solo perché sono magra e non sopportano vedermi così…..
    Mia mamma è l’unica che mi ascolta…..ma non sa come aiutarmi….quando mi vede così si mette a piangere e mi implora di fermarmi, ma non mi basta……Per caso un giorno ho preso freddo, e ho dovuto fare frequenti visite al wc, e dopo 2 giorni ero dimagrita e sgonfiata tantissimo, così mi è venuta la stupidissima idea di andare in bagno più spesso!!!
    Non riesco a mettermi le dita in bocca dopo l’abbuffata, sento male e non vomito mai nulla…..così….ci dò dentro di lassativi…….e ora li uso come scusa per abbuffarmi fino al limite…..ne sono diventata dipendente……
    Quando mangio in questi modi dopo piango tantissimo, sempra che faccia di tutto perché mi piace farmi del male….
    Non mi sopporto più….ho dovuto ridurre la palestra perché da quanti lassativi prendo non ho le forze e ho sempre sonno, e le abbuffate continuano, così mi uccidono i sensi di colpa….e via con i lassativi….è un circolo vizioso…..
    Sento che sto perdendo la vita…..sento il desiderio di arrivare a 40 kili, solo 5 in meno…..ma tutto questo pensare mi sta distruggendo i nervi, non mi fa stare calma…..mi sto buttando via…..e non ne posso davvero più….come non ne può più il mio ragazzo di me, e la mia famiglia….

  43. Stellina87 dice:

    Scusate per la lunghezza del mio commento!!! Ma avevo bisogno di parlarvi!!!

  44. Giulia dice:

    Ciao!
    Per caso ho trovato questo sito e letto i vs commenti..
    Mi chiamo Giulia ho sofferto di Binge per parecchi anni, poi Bulimica.
    Come tutte le ragazze faccio un largo consumo di lassativi e ho provato tutti i prodotti in commercio che promettono di farci dimagrire.
    Se devo essere sincera non voglio guarire, voglio essere magra.
    PERDONATEMI NON VOGLIO ESSERE IPOCRITA.
    Ogni giorno sogno di poter fare a meno del cibo e diventare leggera.
    A causa di gravi problemi ormonali e’ dura rimanere in linea.
    Ce la faro’.
    Scusate l’intrusione

  45. Miss D dice:

    Buona sera,
    Come ogni sera dopo il mio spuntino notturno, cerco un rimedio Salva-linea, navigando sulla rete; Oggi mi sono imbattuta in questo sito e per la prima volta lascio una traccia di me!
    Cinque anni fa’ persi 11 Kg in 5 mesi…. ( bella dieta, si poterbbe pensare!).
    Passai dai 53 Kg ai 41,5 Kg ( sono alta 1,67 m).
    Non ho problemi ad ammettere di esser stata anoressica!
    Tutto cambio quando, raggiunto il mio peso minimo, arrivò l’estate… si vedevano le braccia scheletriche!!! Non volevo che gli altri vedessero quello che per me era un successo, un sogno…. esser magra;
    Quindi decisi che dovevo incominciare a mangiare…
    Avendo un bel po’ da riempire… e dovendo farlo, sinceramente, controvoglia; iniziai mangiando ciò che mi ero sempre vietata… Cioccolata, gelato, biscotti brioches… ect,ect.
    Certi giorni, soprattutto all’inzio della mia ripresa, riuscivo a limitarmi… ma ben presto la limitazione fini… Ero un pozzo senza fondo…. Quindi al fine di non ingrassare eccessivamente iniziai a prender Lassativi…
    In quel periodo erano pochi…( al giorno 1 – 2 ) da prender con molta acqua…!!!
    Poi la carenza dei soldi…. Mi fece desistere dal continuare a prender fibre naturali in busta… ( effetti collaterali: solo qualche crampo e pancia gonfia).
    Passai all’abuso di peperoncino… poi arrivò la volta dell’aceto di mele prima dei pasti, poi il succo di limone… preso a colazione!
    Da 2 anni sono ritornata ai lassativi… Ne prendo 3 dopo pranzo , 3 dopo cena e 5 dopo lo spuntino serale ( m’ingozzo ogni sera… l’introito calorico di questo pasto è di 1800 kcal circa)
    Inoltre, ho continuato e continuo a prendere l’aceto di mele prima del pranzo e della cena, bevo succo fresco di limone a colazione, a pranzo ed a cena… E non so’ che cosa aggiungere… ah, si peso 47 kg.
    Scusate se mi sono… “confessata” ma, non ce la faccio più….
    Entrati nel giro…. Uscirne è difficile…!!! Ci vorrebbe solo tanta forza di volontà!!! (ed io non ne ho).

  46. Cinziettissima dice:

    Ad Aprile 2007 pesavo 67 kg.
    Adesso ne peso 55.
    Dall’agosto 2008 prendo il Pursennid.
    Ho iniziato prendendone 4. Mai stata stitica.
    Adesso ne prendo dai 60 agli 80 al giorno.
    Mangio solo la sera circa 1000 caorie.
    Se devo uscire a cena con amici non mangio per i due giorni precedenti e non bevo per tutto il giorno.
    Odio sentire il mio stomaco pieno.

  47. Piero dice:

    E non è solo un problema femminile… sono un ragazzo di 29 anni e in meno di 6 mesi sono passato dai miei normalissimi 75 kg per 172 cm di altezza ai miei attuali 43,5 kg… e l’uso di pursennid, falqui, lattulosia, magnesia san pellegrino, tisane a base di senna, tarassaco e finocchio sono all’ordine del giorno, con una dieta che prevede 400 calorie giornaliere, se va bene… Se questa è la vita, non è che abbia molta voglia di viverla…

  48. Luna Blu dice:

    Piero!
    Son senza parole!
    Così ti distruggi l’intestino…e poi perchè?
    Il tuo peso è da anoressico!
    Ma tu vuoi morire quindi?
    I tuoi cari non ti dicono nulla?

  49. alan dice:

    Ragazzi/e scusate se mi intrometto ho solo voglia di dire a chi veramente è stanco di combattere con la malattia (perche di questo si tratta) che bisogna trovare il coraggio di farsi aiutare , anche se pensiamo di non averne bisogno.
    un esempio sul lago di garda (paese di GARDA) esiste una clinica specializzata VILLA GARDA sono gentili e ti seguono con amore, si puo uscire per il paese non è obligatorio rimanere chiusi sempre in clinica , nel caso di anoressià e o bulimia sono previsti 3 mesi di ricovero l’unico obbligo (che non è poco )è mangiare e dormire all’interno. Io personalmente ho visto ragazze rinascere ho visto la vita riprendersi il propio posto. Pensateci pensateci pensateci . Un abbraccio a tutti/e
    Alan

  50. il bimbo malato.... dice:

    ciao a tutti…sono un ragazzo di 14 anni un po sovrappeso…sono tre giorni ch eprendo delle pastiglie”12 erbe” che fungono da lassativo…è la stessa cs?ho paura! continuo a prenderle e non riesco a smettere sono disperato…se qualcuno vuole parlare mi contatti a [email protected]
    non so piu che fare….

  51. KeNZo dice:

    Ho 16 anni sono una ragazza di bell aspetto piaccio molto ai ragazzi e me lo continuo sentir dire ma non fi più effetto questa cosa. Io nn mi piaccio più circa 2 – 3 mesi fa pesavo 65 kl x 1.65 e nessuno mi ha mai criticato x il mio peso xke a quanto pare stavo cmq bn … ma io nn ne potevo piu di vedrmi allo specchio con la gambe grosse e la pancia e di giorno in girono inspiegabilmente aumentavano. Decisi così di perder peso e da quel momento in poi tt è cambiato: nn sedevo piu a tavola amangiare mangiavo solo frutta e verdure al massimo gli jogurt e se sgarravo vomitavo. Sono finita con il perdere 12 kl in questo arco di tempo. Ora x colpa della mamma della mia miglior amica ne ho ripresi 2 ma in poco prevedo di riperdere peso. Ora sto meglio con me stessa e sono sotto le cure ospedaliere ke nn so quanto servano visto ke se io nn voglio cambaire nessuno puo obbligarmi.

  52. charlotte dice:

    ciao ragazze,ho scoperto da poco questo spazio dedicato ad argomenti che mi stanno particolarmente a cuore..mi chiamo** e sono una giovane ragazza che soffre da circa tre mesi di disturbi alimentari:anoressia e binge fondamentalmente..alterno quindi periodi in cui i miei pasti sono costituiti soltanto da frutta e verdura(ovviamente a crudo),yogurt bianco magro,e latte,a periodi(come questo)in cui mi sfugge il controllo e mi abbuffo di cibi stracalorici..mi è capitato ieri per l’ultima volta,ma non sono riuscita a vomitare nulla..dopo una crisi addominale atroce e un senso di colpa devastante sono stata sul wc per più di mezz ora…non potete capire il dolore,ma soprattutto il senso di impotenza e di rabbia per non essere riuscita a vomitare come al solito..a giugno pesavo 62 kg per 1.67 di altezza e non ero grassa,anche perchè ho sempre fatto molta attività fisica,forse anche troppa,avevo un corpo tonico e armonioso,forme tondeggianti e un seno florido..oggi peso 49 kg,ma mi vedo gonfia,pesante,non mi vedo come vorrei..e soprattutto mi auguro fortemente di raggiungere almeno i 47 kg,perchè cosi sto male..non riesco a guardaRmi allo specchio per più di 5 secondi,sento il bisogno di coprirmi per non farmi vedere dagli altri..i pantaloni taglia 42 mi scivolano,e odio doverli mettere lasciando intuire un mio dimagrimento..avverto una strana sensazione ogni volta che qualcuno mi guarda,oppure mi dice di mangiare..ops..forse mi sto dilungando 1 pò..cmq ho scritto perchè anche io sarei interessata all’aSsunzione di un qualche farmaco che stimoli la flora intestinale costringendomi al bagno ogni volta che ne ho bisogno..spero che qualcuno mi risponda!ciao*charlotte*

  53. Chiara dice:

    Ciao sono Chiara!! Ho letto i vostri commenti e mi sono sentita solo peggio.. Sono alta un metro e 68, peso 54kl , tutti icono che sono magra e bella.. Ma nn ce la faccio più !!! Vedo da voi solo numeri come 48 kl ecc.. Mangio pochissimo, ho tolto lo zucc ecc, corro.. Ma nn ce la faccio! Pagherei per vedere il 4 sulla mia bilancia, ma mi dicono che e’ impossibile perché nn posso dimagrire più di così! Ma mi chiedo come fare allora voi? Nn mangiate niente ok! Io nn mangio molto di più , ma il minimo indispensabile per nn svenire mentre corro! E’ pazzesco.. In questi mesi sarò dimagrita 4 kl, un caxxo!!!! Aiuatemi vi prego! Un grosso bacio attendo risposta

  54. Chiara dice:

    Ah a charlotte.. C’e ch dire , sei alta come me e pesi 49 kl, io credo tu sia bellissima!!! Io nn voglio divenare un ANA di 38 kl che da li a poco morirà.. Mi basterebbe essere un Po sottopeso( come lo sei tu) e mo’ fermerei! Sarei soddisfatta di me stessa! Ne sono sicura!se pesavi sessantadue kili e’ impossibile che ora ti veda peggio di allora!che come dici , nn eri un mostro!! Cmq secondo me nn devi prendere dei lassativi! Fanno male all intentistino, prendi piuttosto dei diuretici e bevi molto the verde o al finocchio!!!!! Ti fara solo stare pienamente bene andare in bagno!!!! Tu che mi consigli? In un mese mi e’ possibile perdere 4-5 kili? E come? Un bacio grande

  55. Luna dice:

    Ho trovato questo spazio per caso, stavo cercando di capire se l’uso di lassativi a lungo andare crea problemi all’intestino.
    Sono ormai due anni quasi che in alcune occasioni mi abbuffo e per stare meglio prendo lassativi (3-6 pastiglie al giorno).
    Prima era una eccezione, invece ora, da qualche tempo, ne faccio uso ogni giorno.
    Uso lassativi naturali, non chimici. Sono le pastiglie “Sollievo” che si trovano sia in farmacia che in erboristeria.
    Vedo in effetti che assumendoli posso mangiare ciò che voglio (anche un vasetto intero di nutella con un pacchetto intero di cereali!!) e i miei 55 kg per 1.76 m riesco a mantenerli senza troppi sacrifici. (non riesco a vomitare, c’ho provato, ma ho troppa paura)
    Non riesco a smettere. E non me la sento di parlarne con nessuno dei miei famigliari, perchè sennò mi nasconderebbero i medicinali e io non riesco a rinunciare a sentire la pancia piena fino a che esplode..
    che fare!!

  56. lore dice:

    Mi dispiace…stessa situazione…vomito, lassativi. a volte mi è capitato di parlarne con qualche fidanzato, ma dopo un’ iniziale ‘comprensione’ la bulimia diventava uno dei motivi o pretesti dell’allontanamento. E delle bugie…stai meglio? si certo, sto bene!
    Come fare? non riesco aduscire di casa. sono in ferie e mi sento uno schifo…non mi posso vedere, e non ho voglia di vedere nessuno. troppo tempo che le cose vanno avanti così, ma non mi voglio rivolgere a nessun ente.
    mi vergogno di uscire sfatta a fare la spesa, a comprare lassativi, a pensare che il vicino sente se vomito, e nonostante tutto non riesco a smettere, e non riesco a parlarne, poichè ogni volta spero che ne nasca un aiuto, e invece mi sento guardata e trattata come pazza…e allora quando devo uscire o lavorare sorrido e fingo che tutto vada bene..ma in realtà sono distrutta, il mio fisico è distrutto, stanco, faccio fatica ad uscire dal letto …. e tuttavia persisto. qualcuno mi può capire?

  57. lore dice:

    Per Alan:
    sei dolcissimo, ma come fare? clinica? abito sola..l’ affitto, il lavoro, la famiglia… come si fa? non è così smplice dire: ‘ciao, vado qualche mese in clinica e torno’ si preferisce vivere nell’ ipocrisia di far finta che vada tutto bene, di non dare dispiaceri e pensieri…e intanto la vita scivola..ho 28 anni e finchè la situazione è coì non permetto davvero a nessuno di starmi vicino, poche prospettive ovviamente di famiglia e quant’altro. Mi piace stare in mezzo alla gente (qundo riesco ad uscire) sono divertente, estroversa, dinamica …all’ apparenza. Ma non riesco mai a tenermi le persone…d’ altronde non si capisce che avrò mai sempre da fare, perchè quasi mai rispondo al campanello ( o sto male o c’è la cucina che è un casino), perchè bisogna sempre dirmi prima se c’ è qualcosa da fare, perchè gliinviti all’ ultimo momento hanno sempre la risposta : ‘ va bene, ma arrivo tr un paio d’ore che al momento sono un pò presa’ oppure se c’è una cena di gruppo quasi sempre ‘ accidenti, proprio oggi che ero già d’accordo con un’ amica per l’aperitivo…va beh, voi mangiate, io passo più tardi per il caffè’
    sicuramente ci sono problemipiù gravi, ma per dire che tutto diventa difficile, anche le cose più banali e comunque giri la situazione, non so da che parte prenderla…
    Comunque grazie per il consiglio.

  58. Luna dice:

    ti dico solo che domani ho il compleanno della mia migliore amica
    si uscirà a mangiare tutti insieme..e io ho già l’ansia che mi toccherà afferrare la forchetta e ficcarmi giù il cibo a forza..perchè sennò inizio a sentirmi dire “Luna mangia, non fare la cogliona, che cazzo fai!!” e nn ho voglia che sappiano che ci sono ricascata.
    e allora mi porterò il mio boccettino di lassativi, non sono neanche capace di vomitare si può?? non sono brava neppure come malata di bulimia.
    E oggi mi sento uno schifo dopo l’abbuffata di ieri..per punizione mangerò solo aria oggi. E me ne starò chiusa in casa come da un mese a questa parte.
    Bella vita di merda.

  59. q1\\elisabetta dice:

    sono una mammma di tre ragazzi maschi uno di questi per alcuni anni ha sofferto di annoressia e stata dura ma per il momento c è la sta facendo vi prego fatevi aiutare non buttate via la vostra vita non ne vale la pena

  60. Emy dice:

    Ciao mi chiamo Emy, da quando è iniziata l’estate non faccio altro che pensare al mio peso. Sto attenta a tutto quello che mangio e molto spesso.. quando mi sento in colpa per essermi abbuffata non mangio per tutta la giornata, ma poi ovviamente torno alla normalità. Quando esco con gli amici non sto bene, odio il mio fisico, mi sento grassa e anche se quelli che mi vogliono bene dicono che sto bene, che è normale per la mia età, per me non è vero e mi vergogno tanto. Non voglio assolutamente cominciare a vomitare, oppure a prendere lassativi. Da quello che ho letto è bruttissimo e penso non serva a nulla.. soprattutto perchè ti distruggono dentro. Ma la tentaziono è tanta.. quella di arrivare alla perfezione anche perchè sono una tappa di 1.54 e peso 49 chili. E’ ovvio che non sto bene! Io non credo a quello che dicono gli altri perchè le mie amiche sono belle, magre e soprattutto si sentono bene con il loro corpo. Io da una scala da 1 a 10 mi piaccio 2. E’ davvero difficile stare con loro che sono così spontanee e soprattutto si esprimono. Non so come dire, io non lo faccio sto sempre zitta. E non è che sono ritardata.. Al pc sto benissimo a parlare con la gente, oppure anche al telefono e questo perchè non mi vedono, ma a starci di persono è tutta un’altra cosa.. è tutta colpa di me e del mio aspetto. Scusate so che non c’entra niente con le vostre storie.. ma sto in una vera e propria crisi.

  61. Luna dice:

    Emy nn ti scusare!!!
    sei fortunata a non essere ancora entrata nel dramma del vomito e dei lassativi, sul serio! e non farlo mai mi raccomando, è una droga della quale poi nn ti riesci a liberare facilmente!
    io ormai vivo di dolci e lassativi…ma il controllo che ho sul mio peso e su di me è solo apparente..lo so..ma nn riesco a smettere! se sono a una festa e mi offrono una torta io la mangio pure tutta, e poi via di pastiglie…il problema è che mentre sono sul cesso e sento tutto che esce..sono felice..

  62. anna dice:

    ciao ragazzi sono di passaggio per salutare tutti….un abbraccio forte AL DOTT.PICCINI….CHE QUALCHE SCOSSONE ME LO HA INVIATO A TEMPO DEBITO…GRAZIEEEE…
    IO SOFFRO DI STISPI CRONICA FIN DA BAMBINA, HO VALUTATO LA COSA SOTTO TUTTI GLI ASPETTI FISICI E PSCHICHICI E TIRANDO LE SOMME DOPO PIU DI 15 ANNI HO RISTABILITO ABBASTANZA L’EQUILIBRIO…NON VI DICO I DANNI CHE MI HANNO PROVOCATO I LASSATIVI COMPRESI QUELLI DI ERBORISTERIA…DANNI A TUTT’OGGI IRREPARABILI PURTROPPO..
    RAGAZZI LA DIPENDENZA E NEGATIVA VERSO OGNI COSA, PERCHE TOGLIE LA LIBERTA E CI IMPRIGIONA, FACENDOCI MORIRE DENTRO E FUORI…
    PER QUANTO RIGUARDA I LASSATIVI IDEM..LI HOPRESI IN UN CENTRO ANNI FA DURANTEUNADIETA, E VI ASSICURO CHE FANNO MALISSIMO..PREFERISCO BERE MOLTA ACQUA E FARE MOLTA PIPI…
    HO VISTO DA POCO SU MTV UN SERVIZIO SUGLI ATTORI E ATTRICI, GIOVANI E MENO GIOVANI E NON CREDO SE NE SALVINO MOLTI, TUTTI PERFETTI FUORI E DISTRUTTTI DENTRO….(E SI PERCHE LORO IL ..FUORI LO NASCONDONO CON IL BISTURI)…E UNA MALATTIA GRAVE IL BED…E VI DIRO’ CHE PUR NON SAPENDO SE SI GUARISCE, VI ASSICURO CHE SI PUO’ CURARE…E CON L’AIUTO DI ESPERTI SI PUO’ RITROVARE LA GIOIA DI VIVERE…LIBERI DALLA DIPENDENZA…OVVIO SAREMO SEMPRE A RISCHIO PER TUTTA LA VITA…RIMANGO SEMPRE DELL’OPPINIONE CHE TROPPA GENTE STA MANGIANDO SOPRA LE NOSTRE TESTE, E CHE PRIMA DI DEFINIRE PSICHIATRICI TUTTI NOI..CI ANDREI ANCORA MOLTO CAUTA, PERCHE ANCORA SE NE SA POCO E POCHI SONO GLI SPECIALISTI VERAMENTE IN GAMBA…. UN BACIO A TUTTI E FORZA FORZA FORZA…PERCHE’ RAGAZZI SE ABBIAMO TUTTA QUESTA FORZAPER FARCI MALE-CE L’ABBIAMO PURE PER VOLERCI BENE..ED E’ QUI’ CHE SUBENTRA LO SPECIALISTA A TENDERCI QUELLA MANO CHE… NOI A CAUSA DELLA DIPENDENZA NN VEDIAMO PIUUUUU- OK??

  63. anna dice:

    SCUSATE PER GLI ERRORI. NN HO RILETTO….NEL 2 PUNTO VOLEVO DIRE DIURETICI PRESI DURANTE UNADIETA… ECC..ECC..NN LASSATIVI
    BACIIIIII… BUONA FORTUNA.

  64. Rosa dice:

    E’ da tanto che non scrivo e partecipo agli scambi di questo blog. Leggo comunque spesso i messaggi, ma mi riesce davvero difficile trovare qualcosa di nuovo e veramente significativo da dire rispetto a quello che i mesi scorsi mi veniva di getto. Io ho cominciato a partecipare agli scambi come mamma, dal momento che mia figlia ha avuto problemi di anoressia che poi ha avuto la sua prosecuzione ” fisiologica” nella bulimia, per arrivare poi ad una situazione che, a detta dei medici, ma anche a quanto vedo io, si può definire di guarigione .
    Ma cos’è la guarigione? Cosa vuol dire star bene dopo un periodo in cui la mente è schiava di pensieri ossessivi che ruotano attorno al cibo, al peso, alla pancia gonfia, al modo per procurarsi il vomito o i lassativi?
    Innanzitutto bisogna domandarsi se, ottenuto questo controllo, la persona raggiunge uno stato interiore di serenità durevole che la porta a cercare le relazioni con gli altri, a sentire di essere presente in quello che fa, ad avere consapevolezza dei propri lati positivi e degli aspetti che invece avrebbero bisogno di qualche cambiamento, ad avvertire comunque la forza di fare qualcosa per muoversi verso questo cambiamento…
    Non mi pare di sentire niente di tutto questo nei commenti ( e non lo dico con senso di rimprovero o di giudizio!!), ma solo tanta sofferenza e malstare.
    Allora non è questa la via. Gli unici commenti che contengono un sano ottimismo e una prospettiva positiva vengono da chi ha deciso di rivolgere la sua attenzione, le sue energie ( e non ci sono dubbi che ci sono e tante, ma solo mal orientate) verso il dentro della persona, verso la conoscenza delle proprie emozioni, motivazioni, capacità o limiti. E soprattutto verso le proprie paure, con uno sforzo sovrumano perchè, sotto sotto, siamo tutti dei gran fifoni e la vita ci fa paura.
    Allora guarire non significa mica essere sempre felici,senza dolore o difficoltà, ma solo capaci di affrontare con più coraggio queste paure. La felicità, se così si può chiamare, viene dall’aver trovato dentro di sè un pezzetto, anche piccolo di questo coraggio, che poi volendo può crescere.
    E questi sono discorsi che, prima di fare a voi che leggete e so essere più giovani di me, faccio a me stessa.
    Quindi il succo di questo messaggio è un invito a tirare fuori questo coraggio, a domandarvi ( come faceva una certa Lea che da un po’ non scrive più) ” perchè sono nato/a?”
    Ed è qualcosa che per fortuna non si fa da soli, ma, guardandosi attorno, con la voglia sincera di trovare, ci si imbatte prima o poi in qualcuno che, in modo significativo, ci aiuta a ritrovare la strada giusta!

  65. Luna Blu dice:

    Ciao Rosa..come stai?
    Mi sembri delusa da come è tua figlia “guarita”…o sbaglio?
    Quanti anni ha tua figlia? tu pensi che tua figlia nn abbia raggiunto questo stato di serenità interiore?

    Tu scrivi:
    Ma cos’è la guarigione? Cosa vuol dire star bene dopo un periodo in cui la mente è schiava di pensieri ossessivi che ruotano attorno al cibo, al peso, alla pancia gonfia, al modo per procurarsi il vomito o i lassativi?

    Penso di poter rispondere per il mio caso singolo…una risposta individuale..perchè siam tutti diversi…
    Io credo di aver cambiato punto di vista…tutto quello a cui pensavo tanto e in maniera ossessiva distoglieva l’attenzione su quello a cui avrei dovuto veramente pensare…la mia vita… ora riesco a pensare alla mia vita…a quel che desidero..a quel che faccio a quello che vorrei fare…certo quei pensieri che son sempre stati così presenti non se ne son andati del tutto…ma la strada è lunga…e dire “sono guarita” non so se posso dirlo…mi fa paura pensare a come ero prima…e se potevo in qualche modo associarmi ad una malata mentale (in fondo è una sorta di pazzia)…chi puo’ dirlo se si è guariti veramente?

  66. Rosa dice:

    Cara Luna Blu, sono contenta di sentirti nuovamente!
    Io sto abbastanza bene, mi sento attiva e coinvolta in quello che faccio, con gli alti e i bassi ovviamente che credo siano più che normali e facciano parte della vita di tutti.
    Forse non sono riuscita ad esprimere bene quello che provavo ed avevo intenzione di trasmettere. Sono contenta di come vedo mia figlia ( ha 23 anni ) e di poter dire che ha ripreso il corso naturale della sua vita. Sì perchè anoressia e bulimia interrompono la crescita, impediscono alla persona di procedere in uno sviluppo che la porti verso nuove relazioni, nuovi impegni, responsabilità, obiettivi, con gioia di vivere e fiducia nelle proprie possibilità. E’ vero ,come dici tu, che non si può mai dire di esserne fuori del tutto; ciascuno di noi ha il suo tallone di Achille , di fronte ad una delusione, ad una difficoltà è facile andare a cercare sostegno nei vecchi meccanismi che ci danno sicurezza.
    E’ anche vero però che più una persona è consapevole di questo e più è capace
    di far prevalere la parte buona di sè, quella che orienta le scelte in senso positivo. Io di mia figlia penso che abbia consolidato questa capacità, che si voglia bene, che tenga molto alla sua vita e ai suoi progetti ed evito di intromettermi troppo ( magari per sentirmi dire che potrei chiamarla e farmi sentire più spesso)
    Nel tuo messaggio, quando parli di te, sento questo atteggiamento che, per quanto ne capisco io, vuol dire star bene. Penso poi che non esista un netta linea di demarcazione tra ” essere mentalmente sano” o essere malato; ci sono un’infinità di sfumature e soprattutto le posizioni non sono rigide e definite una volta per sempre. Questo dà grande speranza, nel senso che c’è sempre la possibilità di cambiare e migliorare.
    Quello che intendevo dire poi nel mio messaggio è che star bene, in fondo, per me almeno, è avere la forza e il coraggio di affrontare le difficoltà e le fatiche che la vita ti mette davanti, ovviamente insieme alle gioie e alle soddisfazioni! ( ma affrontare quelle è facile )
    Io credo che il DCA, spesso, sia un modo che la persona trova per evitare di fare questa fatica, dal momento che sente di non avere in mano gli strumenti adatti.

  67. Luna Blu dice:

    Buongiornoa tutti…hai ragione Rosa…hai espresso molto bene quello che magari io ho esposto in maniera contorta…credo anche io che il DCA sia un nascondersi alle responsabilità…alle difficoltà e alle emozioni della vita…siamo molto forti a nasconderci dietro la malattia che non pensiamo che potremmo essere abbastanza forti per viverla la vita…è una sorta di infantilismo…di non voler crescere…di adattarsi al meno peggio…che poi è il peggio…paura di vivere…vivendo morendo lentamente questa paura la nascondiamo anche a noi stesse…

    Io credo che tua figlia sia fortunata anche ad avere una mamma come te…io credo che il rapporto con i miei ormai sia irrecuperabile…non che non gli voglia bene e loro nn me ne vogliano…ma siamo su due mondi paralleli…gli voglio un sacco di bene…e loro ne vogliono a me…ma manca qualcosa che nn potrà mai cambiare…
    ti auguro una buona giornata.

  68. Rosa dice:

    Cara Luna Blu,
    mi rende un po’ triste sentire che l’aver parlato di mia figlia ti abbia portato
    a riflettere sulla relazione un po’ difficile che hai con i tuoi genitori, anche se non è la prima volta che nei tuoi post ti sento parlare di questo.
    Se non sbaglio però sei riuscita comunque a trovare fuori della famiglia delle persone che con sensibilità e competenza ti hanno accompagnato nel percorso verso la guarigione. La capacità di riflettere su te stessa, sul DCA
    vedendone tutte le sfaccettature, senza nasconderti i momenti di crisi a cui ancora puoi andare incontro, riconoscendo le ” vittorie” che sei riuscita ad ottenere ( ricordo ad esempio la pizza! ) sta a dimostrare che sei sulla buona strada e che la scelta di fondo l’hai già fatta ed è quella che ti orienta nelle decisioni.
    Riguardo alla fortuna di mia figlia nell’avere me come come mamma, nutro dei seri dubbi. Io ribalterei il discorso e direi che sono stata IO fortunata ad avere un figlia come lei, coraggiosa nel far capire a chi le stava intorno che le cose non andavano bene , c’era bisogno di un cambiamento, e questo mettendo a repentaglio la sua vita.
    Poi è vero che ci siamo attivati per capire e abbiamo collaborato con l’equipe che la seguiva, ma se lei per prima non lanciava l’allarme…..
    E poi ogni famiglia ha la sua storia, che si estende alle generazioni passate e si proietta verso le future.
    Sicuramente, sia tu che mia figlia, con questa esperienza alle spalle, saprete essere con i vostri figli migliori di come siamo stati noi genitori con voi.
    Ti saluto, ti abbraccio e ti auguro buon pomeriggio e buona serata.

  69. Luna Blu dice:

    Ciao Rosa…a dire il vero non devi essere triste per aver toccato l’argomento della mia famiglia: la relazione che c’è tra me e i miei genitori non mi intristisce…anche perchè io nn ne sono dispiaciuta…mi va bene così..è una cosa che ho accettato e non mi fa più soffrire…loro son delle bravissime persone che han fatto tanti sacrifici per noi figli…c’è un grande rispetto..prima mi sentivo perennemente in colpa per tutto..perchè invecchiavano..perchè nn mi sentivo compresa..perchè davo importanza a cose nella vita diverse da quelle che loro ritenevano importanti…perchè ero diversa da loro….perchè avevo paura di farli soffrire..perchè mi han dato tanto anche se io nn ho chiesto…ecc…ecc…perchè mi sembra che nn son felici….
    Ma ho capito che son loro che si son scelti questa vita…e se sta bene a loro sta bene anche a me…le incomprensioni nascevano da problemi che derivano dal fatto che loro nn accettavano e ancora nn accettano come vivo io..perchè è tanto diverso da come vivono loro…ma se il problema nn ha soluzione occorre imparare a conviverci…
    Io son cambiata da sola…senza di loro..perchè per loro sarebbe impossibile cambiare…ci ho provato…ma stavo solo male…

  70. Rosa dice:

    Ciao Luna Blu,
    la consapevolezza e il distacco che sei riuscita a raggiungere verso la tua famiglia mi sembrea una cosa davvero importante. I legami sotterranei che ci tengono attaccati alla nostra famiglia d’origine, se sono distorti e malati, producono dei grossi danni e impediscono lo sviluppo e la crescita del figlio ma anche del genitore. Anche il genitore non dovrebbe essere fermo ma avere una sua crescita. E di chi è la responsabilità se questo non avviene ?( il termine colpa è bandito nelle faccende psicologiche…) Forse sia di chi non lascia andare e non accetta la diversità, come di chi si sente fragile senza quel supporto , non in grado di farne a meno, oppure non forte abbastanza per opporsi.
    Sono a volte forze opposte che si annullano a vicenda e il figlio in questi casi deve fare più fatica del normale per incamminarsi sul SUO percorso .
    D’altra parte il futuro è del figlio, non del genitore; è il genitore che dovrebbe capire di più. E se il genitore non capisce? Allora il figlio, senza sentirsi in colpa, deve continuare per la sua strada. Io almeno la vedo così, e, pur con tanta fatica e tanti scivolamenti verso posizioni ” preistoriche”, cerco di essere così. In questo sono stata favorita forse dal fatto che il percorso svolto per aiutare mia figlia, mi ha fatto ritornare figlia e questo mi ha aiutato a capire un po’ di più dove stava il problema.

  71. Chiara dice:

    Ditemi che devo fare !! Sto male e ogni giorno mi vedo peggio.. 53k per 168.. Vorrei arrivare a 49 k e mi fermerei.. Non voglio prendere dei lassativo.. So che possono causare dei gravi danni all intestino.. Eppure vomito.. E non credo sia eccesssivamente meglio..io non so più che fare.. Non mangio nulla ma oggi ho sgarrato in pieno.. sto malissimo.. Crederemo mi dispice per la solitudine e tristezza che sento nelle vostre parole.. Vorrei in qulaco modo dieci una parola di conforto.. Ma ne ho bisogno anch’io.. Datemi una mano , consigli per perdere questi 5 k!.. Un bacio e un grande abbraccio

  72. Luna Blu dice:

    Buongiorno…Chiara perchè non incominci un’attività fisica?

  73. Chiara dice:

    Buona sera!!! Luna , pratico già attività fisica.. Per questo non capisco in cosa sbaglio!!!

  74. Luna Blu dice:

    Chiara ma nn sei sovrappeso…anzi direi che da peso altezza sei ben proporzionata…anzi forse pure un po’ sottopeso

  75. Erica dice:

    Cara Chiara, quanti anni hai? Come dice Luna Blu, sei già sottopeso. Perchè vuoi perdere quei 5 Kg? 5 è solo un numero che non ti porterà certo alla felicità…dopo il 5 c’è il 6 e poi il 7…fino a quando poi dei numeri non resterà più nulla. Ne vale la pena? Ho 22 anni, anche io in passato ho avuto problemi alimentari, di cui ovviamente non ho mai ammesso l’esistenza. Ora guardo indietro e penso a quanto ero sciocca e a quanto male ho arrecato alle persone che mi stavano attorno, a partire dai miei genitori, agli amici. Trovare l’amore della mia vita, andare a vivere con lui e avere successo nel lavoro (sebbene abbia avuto un po’ di difficoltà lungo il percorso) mi ha portato a mettere da parte un po’ di egoismo e a cercare di dedicarmi di più agli altri. Questa è stata la cura, QUESTA E’ LA MIA VITA FELICE. Perchè dobbiamo continuare a seguire icone televisive pelle e ossa, quando comunque, anche con dei kili in meno continueremo a essere le stesse che siamo se non più tristi, frustrate e depresse??? Ammetto che la forma fisica è ancora uno dei miei pallini, credo che non se ne andrà mai, ma quando mi sento male malissimo penso a chi mi sta intorno e al fatto che io non voglio fargli più del male. Allora i miei chiletti di troppo diventano un pretesto per mangiare sano, fare attività sportiva, seguire uno stile di vita sano anche se purtroppo un po’ stressante. Ma sai anoressia e bulimia a quante malattie portano? Ma sai cosa comporta l’uso eccessivo di diuretici e lassativi? Ma sai cosa c’è dentro a diuretici e lassativi? Preparati chimici, anche quando sull’etichetta c’è scritto a base naturale…mangia cara Chiara, concediti un pasto sano e completo: pasta, carne o pesce, verdure e frutta…fallo e poi scrivimi come ti senti. A me piace pensare che il mio corpo, cioè io Erica, sia composto da tante stelline che quando sto bene, mangio sano e pratico attività sportiva si accendono tutte e luccicano nell’oscurità di un problema che sta tutto nella testa. Sai quanti chili in eccesso ho perso in 6 mesi? Ma chili realmente di troppo, se pensi che in 5 anni ne ho messi su 15, ed ero già pesoforma…ad aprile besavo 64 kg, sono alta poco meno di 1,60 mt…a distanza di 6 mesi ne peso 57,5! Ma non sono i numeri che fanno la differenza sai? La differenza la fa la mia gioia al risveglio di vedere la luce del sole, di incontrare gli amici e di abbracciare i miei cari. Prova a cancellare dalla tua testa per un minuto il TUO PROBLEMA che so per te essere estremamente importante, e a immaginarti una vita felice senza preoccupazioni, spensierata! Ti auguro davvero di riuscire ad uscire dall’oscurità in cui sei ora, ad accenderti di tante stelle e ti auguro di trovare una galassia di felicità. un abbraccio

  76. Michela dice:

    Mi chiamo Michela Ho 18 anni sono alta 1.74 e peso 60 kg. per circa un anno ho evitato il cibo, vomitavo ogni volta il mio stomaco si riempiva di qualcosa anche di una semplice briciola.. sono una ragazza bella faccio sfilate di moda, e quando sono dimagrita mi sono sentita dire che non andavo più bene, che il mio fisico non era conforme al modello richiesto. questa risposta e l’aiuto del mio fidanzato mi hanno guarita!!! so per certo come vi sentite voi che avete questo problema vi specchiate in continuazione la pancia, ammirate le ossa che sporgono e siete fiere delle persone che vi dicono che siete troppo magre… avete sensi di colpa se toccate un biscotto, non sopportate più la fatica di vostra madre che vi prepara il vostro piatto preferito, odiate l’ora di pranzo e l’ora di cena… ma sbagliate… Sbagliamo…. bsta rendersi conto che prima o poi questo problema vi rovinerà la vita, la vostra e quella delle persone che amate, non ptrete fare questo per sempre, non potete imbrogliare tutte le persone al quale volete bene per sempre… ho visto un uomo pingere per la paura che io mi ammalassi… e a quel punto ho capito che stavo facendo ammalare e soffrire anche il suo cuore e una forza maggiore mi ha fatto smettere di farmi del male…

  77. Alba... dice:

    ciao a tutti…mi chiamo chiara e ho 16 anni…questa è la prima volta che decido di parlare di ciò che mi sta accadendo da 5 mesi a questa parte. Forse a nessuno interesserà la mia storia, forse nessuno la leggerà, ma ho bisogno di liberarmi di questo peso, di sapere che finalmente ho confessato a qualcuno tutto lo schifo che si è insediato nella mia vita. Tutto è iniziato a maggio; fino a quel momento ero una ragazza normalissima, “alta” 151 cm (lo so, sono minuscola) per 46 kg…non ero di certo magra ma nemmeno grassa,tutti mi dicevano che ero proporzionata,e nessuno mi aveva mai consigliato di buttare giù qualche kg; mangiavo regolarmente 3 volte al giorno, con qualche sgarro ogni tanto, ad esempio alle feste o le classiche abbuffate di caramelle e schifezze con le amiche ai “pigiama party”, ma fondamentalmente non me ne importava nulla, mi piacevo così com’ero ed ero una strenua sostenitrice delle “ragazze con un pò di pancetta”; bella famiglia alle spalle, padre e madre presenti, disposti al dialogo; un discreto rendimento scolastico; tanti amici e amiche che mi adorano; qualche delusione d’amore, ma tutto sommato nulla di diverso da qualsiasi altra sedicenne. Eppure, improvvisamente, la mia vita cambia. A maggio il ragazzo che mi piace da 4 anni si fidanza; lei è perfetta…si veste benissimo, è bella, è simpatica…ma soprattutto è magrissima. Tutti non fanno altro che fare commenti sulla sua magrezza,sul suo fisico…ogni cosa che indossa le sta bene, anche quando sta seduta le sue cosce sono minuscole, la sua pancia non forma un rotolino nemmeno a pagarlo oro. Decido di mettermi a dieta, così, giusto per dimagrire un pò in vista dell’estate; riduco le calorie, abolisco le schifezze ma non salto mai i pasti…ho un’alimentazione sana e completa, molta frutta e verdura, pochi carboidrati, ma non mi faccio mancare nulla. Finalmente inizio a vedere i risultati…i pantaloni iniziano a starmi meglio, le magliette anche e sono molto soddisfatta di me stessa. Continuo a dimagrire e mia madre inizia un pò a preoccuparsi, io la rassicuro promettendole che a 43 kg mi sarei fermata. Il problema arriva quando raggiungo i 43 kg…voglio dimagrire di più, e lo voglio subito. Iniziano i digiuni…digiuni durati anche due giorni, in cui facevo attenzione anche a quante gomme da masticare mangiavo, ovviamente tutto all insaputa dei miei genitori. Anche i miei amici iniziano a preoccuparsi e iniziano le classiche frasi “fai schifooo, sei troppo magra!”, ma io tranquillizzo anche loro, dicendo che di lì a poco avrei smesso la dieta e facendomi grasse risate quando qualcuno nominava la parola “anoressica”. Arrivo a 40 kg (oggettivamente sottopeso ma in realtà a guardarmi ero normalissima) e qui iniziano i veri problemi…mia madre piange ogni giorno quando, per caso, mi vede senza maglietta, perchè mi si vedono le costole; mi prega di ringrassare un pò; mi obbliga a mangiare; ogni giorno, OGNI pasto, è una litigata con i miei genitori…Ma io non desisto, ormai quello è il mio peso e non ho alcuna intenzione di cambiare. Arrivata ai 40 credo finalmente di aver raggiungo la mia stabilità, sia fisica che mentale, e i digiuni cessano per qualche mese, anche se controllo costantemente il mio peso e faccio attenzione a tutto ciò che mangio. Un giorno esagero un pò con il cibo e il pensiero del digiuno fa nuovamente capolino nella mia testa. Da lì ricomincia tutto da capo, ma mille volte peggio. Digiuno,digiuno,digiuno, fino a sentirmi svenire, fino a mettermi due felpe per sembrare più grassa agli occhi preoccupati dei miei, fino a sentire lo stomaco soffrire, fina ai 38 kg…poi, improvvisamente, tutto mi crolla sotto i pedi e sento lo smodato,smisurato bisogno di ingerire cibo, fino a scoppiare. Inizia così a far parte della mia vita anche la bulimia, da un mese a questa parte. Apro la dispensa ed ingerisco tutto ciò che mi capita sotto mano, senza nemmeno far caso ai sapori, a cosa sto mangiando…a volte porto persino il cibo in bangno…mando tutto giù e poi rivomito tutto, provando quasi gusto quando infilo le dita in gola perchè devo punirmi, punirmi per essere ricaduta in tentazione, per non aver preso la strada del digiuno, la strada che ti porta ad essere bella in poco tempo. Spesso ripenso a com’ero prima, con quei 6 kg in più…ero più felice, più sorridente, più allegra, forse anche più bella…ero spensierata, ero divertente, ero buffa e tenera…ripenso a quando avevo paura dell influenza intestinale perchè odiavo vomitare e scherzando dicevo a mia madre “mamma una cosa è certa…non diventerò mai bulimica!”, ripenso a quando credevo che fosse più probabile che diventassi omosessuale piuttosto che anoressica e mi chiedo cosa mi abbia fatto cambiare così radicalmente…cosa sia successo alla mia mente…ma soprattutto, per quale motivo?la mia vita era perfetta, come ve l ho descritta all’inizio…per tutto questo tempo ho negato a chiunque di avere qualche problema, non perchè volessi nasconderlo, ma perchè io stessa ero convinta di non averlo…eppure mi sto iniziando a rendere conto che c’è qualcosa che non va, che qualcosa di strano, una strana paranoia, si è insediata nella mia vita e non accenna ad uscirne…ripensando a com’ero solamente 5 mesi fa, mi guardo oggi, dopo essermi strafogata e messa subito dopo le dita in gola e mi vedo brutta, grassa, disperata, incompresa, bugiarda, infelice, patetica, perchè a 16 anni invece di uscire e divertirmi giro su internet alla ricerca di un lassativo per dimagrire…e mi chiedo, o forse spero, se riuscirò mai a tornare quella di prima.
    Scusate se vi ho annoiato ma non sapete quanto ne avevo bisogno. Grazie davvero…ciao a tutti

  78. Cely dice:

    ciao Alba,
    non mi hai affatto annoiato…anche se mi fa davvero male leggere la tua storia,come anche leggere la storia di tante altre ragazze che soffrono di questi problemi.
    Ora hai la consapevolezza di non star bene e questo è già un passo avanti…comunque a volte un episodio come il tuo è soltanto la goccia che fa traboccare il vaso,c’è sempre qualche problema di fondo in noi stesse che abbiamo nascosto finché qualcuno non lo riporta in superficie.

  79. spero dice:

    Ciao a tutti/e,
    ho letto alcuni dei vostri commenti ed ho deciso di raccontarvi il mio problema. Ho 27 anni e dall’età di 14/15 anni ho comincieto ad avere disturbi dell’alimentazione: ero ossessionata dal mio peso, anch’io come molte di voi alternavo giorni di digiuno a grandi abboffate, il tutto ovviamente scandito dalla crescente preoccupazione dei miei genitori. All’età di 19 anni sono andata fuori dal mio paese per motivi distudio ed ho comincito a sperimentere forme alternative di compensazione al digiuno:Lassativi. Igurgitavo in misura sempre crescente e con sempre maggiore frequenza questi farmaci ogni volta che mi abbuffavo e sono andata avanti per molto tempo, direi 4/5 anni, non ricordo con esattezza. Poi c’è stata una leggera tregua che è coincisa con un assestamneto del mio peso: direi che è stato senza dubbio il preiodo èiù equilibrato dalla mia adolescenza. All’età di 22 anni mia madre si è ammalata di tumore. E’ stato unperiodo atroce, di sofferenza terribile per la mia famiglia, ma nonostante la situazione così grave, ho cominciato ad utilizzare molto raramente dei diuretici, pre quanto no ne avessi bisogno, dato che ero dimagrita moltissimo per la sofferenza di quella condizione. Dopo un anno mia madre è venuta a mancare, ed io sono entrata lentamente in un vortice che mi ha compretamente soggiogata: i diuretici aumentavano sempre di più, arrivavo a prendere unblister intero di 15 pillole, terrificante. Mio padre mi ha scoperta diverse volte, ha cercato in tutti i modi di aiutarmi, con le buone e con le cattive. Ad uncerto punto, a pasqua di quest’ anno ho deciso di smetterla. Ho resistito per 10 giorni, ma vedevo che il mio organismo non riusciva più a smaltire liquidi o comunque li smaltiva molto lentamente, avevo edemi e gonfiori dappertutto ed ho ricominciato a prenderli riducendo considerevolmente le dosi. Adesso ne prendo 4/5 alla settimana, ma voglio completamente smetterla. Ma come faccio a dire a mio padre che mi trovo ancora in questa situazione? Soprattutto mio padre, soffre così tanto per la perdita di mia madre e ultimamente, vedendomi più serena, è più tranquillo anche lui. Ho tanta paura, anche di sottopormi a dei controlli medici, perchè non so che schifo ho combinato al mio corpo.
    Vi prego, se c’è qualcuna fra voi che ha avuto un tipo simile di esperienza con i diuretici, mi racconti la sua esperienza e mi dia un consiglio.
    Grazie

  80. elisabetta dice:

    risponso a spero e mi faccio coraggio. io di anni ne ho 45 e soffro di disturbi alimentari da tutta la vita.. non ne posso piu’ di me stessa e dei quantitativi allucinanti di diuretici che ho preso. devo operarmi fra 5 giorni e ho dovuto smetterli di colpo, uno due lasix al giorno piu’ 4 moduretic. gia’ altre volte sono finita al pronto soccorso. questa volta mi devo dire per forza che e’ l’ultima ma li ho smessi da una settimana quando con gli esami per il prericovero il problema e’ diventato evidente. ora mi vorrei sparare. sono gonfia come un pallone ed ho il terrore di non farcela davvero…. ciao spero, sono supersolidale con te anche se purtroppo non posso aiutarti in alcun modo. chiedo invece a qualcuno di voi se puo’ darmi una mano.. o consigliarmi uno specialista.. aiuto!

  81. Luna Blu dice:

    Elisabetta ma come mai ti devi operare?

  82. stella77 dice:

    ciao a tutte/i.. scusate davvero se mi intrometto in questo sito che probabilmente per me non c’entra nulla. ma ho un grave problema (credo)ed ho seriamente bisogno di un consiglio. sono una ragazza di 24 anni, alta 1.60 cm e peso 60 kg. sono una botte, e mi sento ancora peggio. il problema è che di costituzione sono magra.. e da bambina sono sempre stata simile ad un’acciuga. la zia mi vedeva e mi diceva di mangiare perchè ero troppo magra.. mia madre cercava i modi più assurdi per farmi mangiare. ma io odiavo il cibo. fino ai 18/19 anni sono stata sempre magrissima. oscillavo tra i 47 e i 50/52 kg. e fisicamente tutti mi dicevano che avevo un fisico bellissimo, perfetto. tutti i vestiti, anche quelli comprati al mercato, mi stavano bene. si, avevo poco seno e quello mi dispiaceva.. avevo le occhiaie perchè ho un viso molto”allungato”e quindi scarno. non ero bella di viso, e tutti i ragazzi me lo dicevano. ma fisicamente non c’era alcun problema. ero perfetta anche se bassa. non sono mai stata anoressica.. o almeno non credo. io non mangiavo perchè non avevo fame e il cibo non mi è mai piaciuto. mangiavo in maniera sregolata, perchè ero da sola a casa per tutto il giorno fino a cena…quindi spesso saltavo i pranzi e poi magari mi compravo le patatine fritte in rosticceria verso le sei del pomeriggio perchè ovviamente avevo fame, per poi non avere nuovamente fame la sera perchè avevo ancora la sazietà di quelle porcate mangiate nel tardo pomeriggio. e poi ho avute delle bruttissime esperienze sentimentali con un ragazzo che mi faceva piangere tutti i giorni.. stavo malissimo per lui, ho passato un’adolescenza davvero orrenda. e quando io sono nervosa, triste e sto male in automatico mi si chiude lo stomaco di reazione, quindi fame zero. ecco perchè ero magra. mai fatta una dieta, mai pensato al peso. poi 5 anni fa tutto cambia.. incontro un ragazzo che si innamora di me, ed io di lui. stiamo bene insieme, lui finalmente mi fa stare bene e mi tratta come una principessa. mi fa scoprire il piacere della tavola, del fare l’aperitivo, dei pop corn al cinema, delle fragole con panna, della cioccolata calda d’inverno. il mio stomaco si “allarga”improvvisamente. un’estate andiamo in vacanza e per 10 giorni non facciamo altro che mangiare felici e innamorati. e metto su 5 chili, raggiungendo i 55 circa. poi la tragedia: smetto di fumare. inizio a mangiare come una dannata per compensare l’astinenza da tabacco. e metto su altri 7/8 chili circa. insomma arrivo a pesarne 63,5 sempre per il mio 1.60 cm schifoso. praticamente ero più larga che lunga.si, ovviamente si è gonfiato il seno.. ma ho incominciato a vergognarmi. tutti mi facevano notare il drastico cambiamento.. gente che non mi vedeva da qualche anno che mi faceva notare la pancetta, che mi diceva che avevo le maniglie.. anche mia nonna non faceva altro che dirmi che si, ora di viso stavo meglio ma di fisico…i pantaloni non mi entrano più, le magliette si alzano tutte e, sia che io sia in piedi che sia seduta, ho la pancia che si dilata verso l’esterno, gonfia.sedere enorme. prendo una taglia. le gambe enormi. gli stivali non mi entrano più. non scopro più nè un cm di pancia, nè metto un pantalone attillato. ma non ho nemmeno tutti questi soldi per rifarmi il guardaroba nuovo..quindi? allora vado da un nutrizionista e mi consiglia di togliere degli alimenti a cui secondo lui sarei intollerante. perdo 5 chili facendo la fame però, e mangiando cose schifosissime (soia, latte di riso…). in poco tempo li riprendo tutti, senza farmi nemmeno le grandi abbuffate ma tornano a mangiare normalmente. allora vado da un dietologo che mi allarma e mi dice che peso troppo, che devo perdere almeno 10 chili. e inizio speranzosa la mia dieta “sana”, che sto seguendo da 4 mesi sforando ogni tanto ma che non mi ha portata a nulla. ho perso solo 3 chili in quasi 4 mesi. allora mi sono iscritta in palestra e ci vado 3 volte a settimana. ma continuo a pesare sempre lo stesso. e NON MANGIO DOLCI di alcun genere. ma adesso la situazione sta degenerando dentro di me.. mi sono stufata di stare malissimo con me stessa. se potessi mi rinchiuderei in casa per quanto mi vedo butta. e anche andare in palestra è uno strazio, perchè tutte sono magre e toniche ed io sono goffa e cicciottella e ogni volta che faccio una lezione di step o altro mi guardo allo specchio e mi schifo nel vedermi.. ho tolto tutti gli specchi da casa mia. parlo con chiunque e tutti mi dicono”dovresti perdere qualche chilo” ma non riesco.. mangio verdura e frutta ogni giorno, ma saltare i pasti proprio non ce la faccio. appena mi vengono i crampi allo stomaco dalla fame non resisto.. mi viene mal di testa e devo mangiare qualcosa. sono stufa di questa vita. mi peso ogni giorno ed è sempre la stessa storia, non perdo un etto, e non vado nemmeno di corpo perchè sin da quando sono piccola sono un po’ stitica o cmq non regolare. e c’è di più… a casa mia si mangia sempre. i miei genitori non fanno altro che mangiare a tutte le ore. è un tormento vivere qui dentro. mi sento sempre il fiato sul collo, se non mangio loro si sentono in colpa perchè invece si sono abbuffati e quindi mi riempiono di domande e non mi lasciano uno spazio mio per gestirmi le cose a modo mio. ora sto smettendo seriamente di seguire la dieta stupida datami dal dietologo e voglio fare a modo mio.. ma devo farlo di nascosto. e soprattutto deve cambiare qualcosa nella mia testa.. ma ho paura di diventare ossessionata dal peso. anche se già da anni lo sono. ogni giorno è un tormento.. non ne posso più. devo mettere fine a questa cosa.. e non riesco purtroppo ad accettarmi per quella che sono, cioè ormai con qualche chilo in più.mi ricordo quando ero piccola come stavo bene.. ho paura però di entrare in un vortice senza fine. so quanto è pericoloso.. ma non sto bene così. scusatemi per lo sfogo così lungo, ho sicuramente annoiato tutti ed il mio problema non è per nulla paragonabile al vistro, ma avevo bisogno di scriverlo visto che ogni volta che ne parlo con qualcuno mi viene detto che i problemi della vita sono altri.. per me questo è un problema grande. sto molto male con me stessa e non so più cosa inventarmi. ho maledetto il giorno in cui ho incontrato il mio ragazzo e mi ha reso felice.. perchè da felice ho iniziato a magiare. ma si può arrivare a fare ragionamenti del genere??? non so che fare.. non ce la faccio più. scusate tanto..un abbraccio a tutti

  83. Luna blu dice:

    Stella77
    “scusate davvero se mi intrometto in questo sito che probabilmente per me non c’entra nulla”
    Ne sei proprio sicura?

    Quello che leggo di te…posso dirti che se fossi in te nn mi sentirei così estranea a questo sito…il primo passo è essere consapevole di avere dei problemi…fino a quando continuerai a sdrammatizzare e a dire che non hai problemi…c’è poco da fare..non è una gara a chi sta più o meno male…

    Il punto è che stai male…da qui è facile imboccare strade la cui via di uscita è lunga e dura…

    Non credo sia importante quello che gli altri pensano di te (ma per te lo è ovvio…e lo è un po’ per tutti) è importante quello che pensi tu di te stessa…e se non ti piaci…coraggio…c’è sempre una via di uscita sana…
    Insomma se ingrassi e non dimagrisci è perchè cmq mangi troppo o non mangi il giusto e le cose giuste…ma se ti piace mangiare aumenta l’attività fisica…quella che fa bruciare (corsa, bici, …)…inutile scrivere che mangi verdure…o cose leggere…qualche sbaglio c’è…
    Se vuoi ti lascio la mia mail…ti aiuto io ;-)
    Io ne ho fatte di tutti i colori (anoressia, bulimia, masochismo)…ma ora…è più di un anno che nn pasticcio più…ed è bellissimo riscoprire che esiste una vita degna di essere vissuta…

  84. stella77 dice:

    Cara LunaBlu,

    hai perfettamente ragione, mi rendo conto di essere in un periodo un po’ di confusione. So che sicuramente ho qualche problema alimentare.. nel senso che di certo il mio approccio con il cibo è tutto meno che sano. ci sono momenti in cui perdo il controllo e mi abbuffo. e ci sono altri momenti in cui faccio la fame, rischiando pure di svenire. e qualunque atteggiamento assumo…. mi sento in colpa con me stessa e con gli altri. se mangio troppo mi sento in colpa perchè non dovevo abbuffarmi. se mangio troppo poco mi sento lo stesso in colpa perchè non è sano digiunare completamente, mi viene mal di testa e il mio fisico di certo non risponde bene a questo trattamento.insomma,è un circolo vizioso!
    diciamo che ultimamente sono entrata più a contatto con queste “terapie di dimagrimento”(come per es. lassativi, vomito auto-indotto, diuretici o il vero e proprio digiuno), e da che mi sono sempre sentita totalmente estranea a tutto ciò,come se si stesse parlando di qualcosa che non mi riguarda.. beh in realtà, come dici giustamente tu, non è così.se sono venuta fino a qui e mi sono imbattuta in questo sito, lasciando inoltre la mia traccia,forse qualche problemino tocca anche me.
    ho esordito chiedendo scusa a tutti/e solo perchè per ora sto “solo”(mica poco!)faticando a controllarmi, e diciamo che ancora non sono caduta nella voragine di bulimia o anoressia; persone che probabilmente ora soffrono dannatamente. ho cercato di estraniarmi perchè non volevo che qualcuno si sentisse offeso definendomi”fuori luogo”. ma in realtà sono io a sentirmi così, a non accettare e a rifiutare i miei problemi credo.. non so. hai ragione tu quando dici che in realtà non sono poi così lontana da tanti..si, per ora non ho ancora perso definitivamente il lume della ragione. sto solo combattendo ed ho qualche cedimento.ma la mia ansia e le mie sofferenze ci sono e non mi abbandonano. è pesante vivere così.. con l’ansia di cosa mangiare, quante calorie, quanto zucchero nel caffè e quanta attività fisica.. non ne posso più.

    grazie mille per il commento. se vuoi lascriarmi la tua mail sicuramente ti contatterò per qualche consiglio utile. e in bocca al lupo a tutti. un abbraccio

  85. Luna Blu dice:

    [email protected]

    Da quanto ho capito l’anoressia e la bulimia non sono malattie fisiche…ma mentali…è proprio tutto questo sforzo che fai nel controllarti…nel contare calorie…nel fare diete…che credo sia da mentalità di DCA..

    tu scrivi:
    ” per ora non ho ancora perso definitivamente il lume della ragione. sto solo combattendo ed ho qualche cedimento.ma la mia ansia e le mie sofferenze ci sono e non mi abbandonano. è pesante vivere così..”

    e sopratutto scrivi:

    “è pesante vivere così..”

    che cosa è pesante…la tua vita? o il tuo corpo come lo percepisci tu?
    perchè proprio la parola pesante? E sopratutto con una connotazione così negativa…(ho preso una parola a caso…ma quanto hai scritto è pieno di parole con significato equivoco…ad esempio…non sono così lontana da tanti…chi sono i tanti? (chi volevi intendere?)
    E’ stata così dura uscirne per me…

  86. stella77 dice:

    La parola”pesante”in effetti non credo sia stata utilizzata a caso. ma l’ho usata inconsciamente. “pesante”è un termine usato per definire la situazione di totale stress emotivo che vivo ogni giorno, dalla mattina fino a quando mi corico. pesante perchè ogni giorno non vedo l’ora che sia alla fine.. ed ogni mattina la mia giornata inizia su una bilancia! e in base a quello che dice quest’ultima, il mio cervello decide se la giornata sarà bella (o comunque positiva)oppure no. è”pesante”sentire di dipendere da un pensiero. qualunque esso sia. credo che la dipendenza da cibo/dieta sia alla pari di una qualunque altra dipendenza. è una schiavitù.. ed è soffocante vivere schiavi di qualcosa non credi? poi in effetti rileggendo ciò che ho scritto di getto ci sono delle ambiguità nel mio modo di espormi. perchè non sono così sicura di ciò che sto scrivendo, sentendo, provando e vivendo. e la mia indecisione e confusione viene penso percepita anche da voi lettori del forum. e di questo mi scuso davvero!cercherò di essere il più chiara possibile.
    il “non mi sento così diversa da altri”pobabilmente si riferisce al fatto che, nonostante fisicamente io sia nel “giusto peso” a dire degli altri(sovrappeso a dire mio), mi sento molto vicina anche a chi non lo è (a chi è sottopeso). ma si tratta di numeri. solo di numeri. non mi piace etichettare le persone in base ad un ruolo, nè tanto meno in base ad una malattia. non credo che una ipotetica ragazza/o X che legge questo forum e che ha problemi alimentari, per quanto debba accettare la sua malattia, sia felice di sentirsi definire “bulimica”oppure”anoressica”. almeno a me non piacerebbe affatto.. mi piacerebbe essere definita per ciò che sono, cioè una donna con problemi, non con una definizione che richiama una patologia e che è stata data convenzionalmente da psichiatri, medici e quant’altro. ecco perchè parlo in generale più degli “altri”. uso questo termine proprio per includere tutti coloro che hanno un problema alimentare, indipendentemente dalla definizione “anoressia”o “bulimia”o magari anche”obesità”. mi riferisco agli altri cioè a tutti coloro che, come dici tu, soffrono di un disturbo puramente mentale. anche se magari non è esposto a livello di numeri.anche se non è così evidente agli occhi degli altri. come nel mio caso. forse non basta pesare 30 kg per essere anoressica ma forse è una questione di testa e quindi può includere più persone, anche coloro che “non entrano nei numeri”.

    spero di essermi spiegata un po’ meglio sono un po’ contorta :)

    grazie per la e-mail LunaBlu. ti contatterò. immagino quanto possa essere stata dura.. ma il fatto che tu ne sia fuori ti deve rendere davvero orgogliosa. bravissima.
    un abbraccio

  87. Luna Blu dice:

    Ciao Stella! Sei del 77 come me?

    “solo di numeri. non mi piace etichettare le persone in base ad un ruolo”
    ruolo?

    Scusami sono io forse che nn son stata chiara…il fatto che ti ho fatto notare alcune parole e termini che usi..non è perchè qui nn si capisce o non sei chiara…ma perchè, da quanto ho capito io, usare certe parole implica un vissuto dell’inconscio che la dice lunga su quello che non conosciamo di noi stesse e che ci fa vivere male…
    Ad esempio..chissà come mai in questa frase ti è venuto da scrivere “ruolo” …mi verrebbe da pensare che c’è un ruolo nel quale devi rientrare…o perchè ti costringi tu..perchè pensi sia quello che vogliono da te gli altri…perchè forse è quello che vuoi tu per te…perchè credi sia giusto così…ecc…ma che inconsciamente tu rifiuti…allora mi verrebbe da chiederti…qual’è questo ruolo? Ed è anche probabile che tu non lo sappia e lo devi scoprire…
    Secondo me le parole che usiamo a volte di getto…senza pensare…sono quelle che meglio possono aiutarci a risalire alla radice del disturbo che ci fa stare male…

    Di dico inoltre che per me sei stata chiarissima…capisco il tuo disagio…ma perchè tutta questa paura a riconoscere di avere disturbi alimentari?

    Anche io prima di affrontare questo problema non volevo essere etichetatta come anoressica…e sopratutto bulimica (la bulimia fa più schifo dell’anoressia)…adesso non ho più problemi a dire: sono stata anoressica…sono stata bulimica…

  88. cristina dice:

    io non ne posso più…dopo una grave delusione sono igrassata di un po’ di kili..allora x tentare di rimediare ho iniziato a vomitare e… sono diventata bulimica…le ho provate tutte..davvero tutte ma niente..anzi sono solo k ingrassata…e ora nemmeno miei amici più cari ci sono x me…si sono fatti altre compagnie e piano piano si sono dimenticati di me…!!sono stanca di mentire agli altri e a me stessa…ma non posso confessare..non ne ho il coraggio e darei troppo dispiacere ai miei k hanno già i loro problemi a cui pensare…se ne devo uscire lo voglio fare da sola senza aiuto di dottori e psicologi..

  89. Mia dice:

    Ciao, sono nuova del sito… anche io purtroppo soffro dello stesso problema, la bulimia! Ne ho tentate parecchie di strade, tra cui anche terapie psicologiche e diete prescritte da 1 medico… nn ce l’ho fatta.. ma oggi ho deciso di iniziare da sola 1 percorso, con tanto di diario alimentare, di terapia farmacologica e di controlli settimanali… mi piacerebbe poter condividere con qln che ha lo stesso problema qsto percorso, in modo da sostenerci a vicenda… ho letto che fa molto bene ed è importante x la buona riuscita del programma… qln è interessato? in caso potremmo scambiarci gli indirizzi mail e parlarne in privato… asp rsp!

  90. Aurora dice:

    Ciao a tutte, la mia vuole essere una testimonianza di guarigione per chiunque legge. Si io sono GUARITA e lo sono perchè ho voluto questa guarigione con tutta me stessa. Dopo aver conosciuto sia l’anoressia che la bulimia che la depressione e spesso tutte e tre insieme un BEL GIORNO HO DETTO BASTAAAAAAAAAAA!!!!
    Quella non era vita…..ciò a cui sono arrivata dopo aver fatto una autoanalisi era che tutte le scuse erano buone per rifugiarmi in quelle ORRIBILI PRATICHE per non parlare dei lassativi e della loro dipendenza (vera e propria droga) lassativi che utilizzavo per dimagrire o non ingrassare io che non sono mai stata grassa….DICIAMO CHE ERO FUORI DI TESTA!!!! Ogni relazione che mi stavo accingendo ad avere fallivano tutte…il motivo? il mio umore…e i problemi di cibo e come gestirli. Le amicizie? Superficiali e spesso con i miei stessi problemi ma con voglia zero di uscirne!!! Autoanalisi: come può un drogato smettere di drogarsi se poi frequenta amici che si drogano????? come avere una relazione amorosa se al primo problema o parola detta di traverso invece di avere mente lucida per affrontare insieme il problema ci rifugiamo nei nostri disturbi?????? ALLORA HO DETTO BASTA!!!! E CHE CAPPERI!!!!!! ho solo questa vita e me la VOGLIO GODERE ! e poi scusate ma quella puzza di feci che abbiamo con l’uso dei lassativi???? Oggi che ne sono fuori riconosco le ragazze che li usano proprio da un caratteristico odore che emana il corpo!!! senza contare le occhiaie dell’anoressia o il puzzo di vomito nella bulimia!!!! BASTA BASTA BASTA BASTA BASTA!!!!!! La cosa che mi era sempre mancata davvero era proprio la forza e la motivazione di dire BASTA!!! Capperi la prima cosa è stato ritrovare ME STESSA e l’obiettivo n. 1 è stato quello di guarire e oggi sono qui a scrivere una storia che non mi sembra neppure mia…ma quando ho visto questo sito di cui ho sentito parlare ho detto cribbio devo assolutamente scrivere. FORZA RAGAZZE SE NE ESCE E BENE….MA E’ DA NOI CHE DEVE PARTIRE IL TUTTO….ORA CI SONO SOLO IO IN PRIMO LUOGO IO E I MIEI DESIDERI….IO E I MIEI SOGNI…MA IO CON MENTE LUCIDA PER ESSERE TRISTE E COMBATTERE LA TRISTEZZA O LA RABBIA E ESSERE FELICE E GIOIRE io che vivo benissimo senza quei puzzolenti lassativi e agro di vomito…io che mi gusto un piatto di pasta o una pizza o un gelato. Io che ho di nuovo il mio corpo con le curve giuste….io che mi sento Donna e felice di esistere. La nostra mente può tutto….basta volerlo amiche….ma volerlo per davvero….NOI SIAMO PIU IMPORTANTI DI CHIUNQUE….E VENIAMO PRIMA DI TUTTO. Oggi sono una felice single….oggi voglio scegliere il meglio per me…ah ho ripreso a studiare e a dare un senso a tutto ciò che faccio….spero che a chiunque legga resti impresso questa parola : BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA e’ ora di ricominciare a VIVEREEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

  91. jole dice:

    aiutate ………………….da dieci anni che prendo lassativi…………..20 30 pastiglie…………non so come smetere…………………………grazie

  92. yris dice:

    fatti aiutare da un medico specializzato in dca, jole.
    l’abuso di lassativi crea gravissimi danni all’organismo e al tempo stesso instaura comportamenti di dipendenza. non si scherza con gli organi vitali.. e viene il tempo in cui si pagano le conseguenze.
    indirizzati verso un centro specialistico o un’equipe medica che ne sappia di DCA (internista/gastroenterologo, nutrizionista, psichiatra/psicoterapeuta)
    e chiedi un sostegno costante.
    forza! dieci anni di malattia sono tanti. ma quelli di vita che ti restano sono molti di piu!

  93. nina dice:

    ADESSSSO BASTA VOGLIO RIUSCIRE A SMETTERE.OGGI NON HO VOMITATO SPERO CHE RIUSCIRO ANKE NEI PROSSIMI GIORNI A FARCELA .DIO AIUTAMI!

  94. lea 1977 dice:

    anche io reputo avere problemi,non riesco a tenere la fame sotto controllo mi impegno ma poi cedo
    e ingrasso in 10 mesi ho preso 10kili se non di piu e sono stufa …………..ma non ce la faccio mi sento depressa e dopo aver mangiato mi viene una sorta di tachicardia……..soffro e non vivo bene vorrei essere serena……………

  95. infinity dice:

    Allora… io nn ne posso piu !! Sto rifacendo la stessa domanda in diversi forum,ossia se esiste qualche persona in grado di suggerirmi la ricetta giusta x perdere qualke migliardo di kg… e tte mi rispondono la stessa cosa!!! e ci ci ci ,e bla bla bla…. lo soanch”io che bisogna mangiare di meno e muoversi di piu!!! ma vaaaaaaaa!!!! bella scoperta!! oppure andare a fare le vacanze sull”isola dei famosi x 7/ottomila anni vero?? allora ci riprovo…..sapreste suggerirmi kualke medicinale ke funzioni x far perdere la fame,e kualke kg?? x favore nn rispondetemi vai dal dietologo,xke gia lo sapevo da me! vaccitudaldietologovacci!!!,allora nn l”avrei kiesto kua,ma l”avrei kiesto a lui! cosa devo fare ? l”eletroshoc?? spelare i fili di una presa di corrente e darmi la scossa?? ho fameeeeeeeeeeeee!! e se mangio ingrasso cme una bombola!! help! per favoreeeeee

  96. yris dice:

    la risposta è NO, infinity.
    l’unica “ricetta” per perdere peso è il corretto bilanciamento tra cibo e attività fisica.
    e un’alimentazione corretta, tarata sul proprio metabilismo, suggerita da un nutrizionista.

  97. infinity dice:

    ok yris… no deciso ke domani contattero un nutrizionista della mia zona,sperando ke mi suggerisca,e nel frattempo capisca ke x perdere 10 kg ho fatto un lungo diguno integrandomi cn molta akua e un integratore al gg,,e fin kui tto bne,ma purtroppo gli attakki di fame nn passano,e dopo il digiuno piu fame mi viene,piu sale l”ansia di riprendermi in un battibaleno i kg ke ho perso… lei mi capisce vero Yris??? Qndi saro pronta a dirgli la verita,tta la verita,e nient”altro ke la verita,sperando ke nn mi legga il vangelo,e mi metta sulla giusta strada,xke nn creddo kuesta sia la migliore,e nn vorrei fare cavolate!! Intanto la ringrazio d”aver risposto,e le faro sapere…. Spero di incontrare Barbapapa ke mi faccia un barbatrucco!! Grazie Yris!!! la saluto e tante belle cose…

  98. yris dice:

    certo che ti capisco infinity. se no non scriverei su questo blog. ancor meglio sarebbe che tu ti consultassi con uno specialista in disturbi del comportamento alimentare, o ti recassi presso uno dei tanti centri convenzionati presenti sul territorio. se dai un’occhiata nel menu a destra della home page troverai un elenco di strutture e potrai verificare quale è quella più vicina al luogo dove abiti. un caro saluto

  99. giusy dice:

    ciao io sn una cicciona di 81 kg mangio mangio e mangio adesso sto prendendo i lassativi mi vedo orrenda dp le gravidanze il mio corpo è diventato orrendo voglio dimagrire ma nn riesco a smettere di mangiare specie dolci e cosi adesso sto provando cn qst cose orrende

  100. MyfriendAna dice:

    Ciao..fino a 3 mesi fa pesavo 58 kg x 1.70, per nulla grassa; ma all’improvviso ho iniziato ad essere ossessionata dalla bilancia. Digiunavo per un massimo di una settimana, poi mi abbuffavo e ricominciavo, aggiungendo man mano sempre più esercizio fisico (fino a più di un’ora di cardio/step/pilates e circa 40 minuti consecutivi di OGNI TIPO di esercizio fisico per tonificare, OGNI MATTINA ed OGNI SERA). Iniziai a mentire a chiunque cercasse di aiutarmi, perché sostanzialmente mi vergognavo troppo di questo stato, e ancora me ne vergogno. Sono arrivata a pesare 47 kg, perdendo e riprendendo chili. Qualche giorno fa ho comprato il mio primo scatolo di lassativi, e ho iniziato ad abusarne. Tendo ad allontanare la mia famiglia e chiunque altro mi voglia bene. Cerco di evitare di uscire di casa perché mi vedo in sovrappeso; so bene che non è così, che è solo una mia convinzione ma lo specchio lascia intendere molto altro…
    Paradossalmente, mi sento costantemente a disagio con il mio fisico, nonostante ora si vedano le ossa e io appaia malata, triste ed abbia il viso scavato. Sembra non sia mai abbastanza e sono stanca, voglio godermi la vita, voglio poter uscire con i miei amici, voglio smettere di far soffrire i miei genitori, i miei zii, in poche parole chiunque mi circonda.
    Qualche settimana fa ho incontrato la mia psicologa per la prima volta, purtroppo sarebbe andata in ferie da li a poco, quindi la rivedrò solo agli inizi di Settembre…

    Non so quanto andrà avanti, o se riuscirò mai ad uscirne completamente, ma vorrei almeno far capire a quelle che vedono questa cosa glamour, cool e bla bla che è una PATOLOGIA GRAVE dalla quale è difficilissimo uscire e che può portare alla MORTE. Non sono solo parole, non si fa ‘per dire’..ero la prima a vederle solo come esagerazioni, ma non é così; se non ci si è dentro non si immagina neanche lontanamente quanto sia complicato convinvere con l’anoressia/bulimia o qualsiasi altro tipo di ED, con la convinzione che non sei abbastanza, che non vali abbastanza, che meriti altro sforzo, che non hai dato ancora abbastanza per mangiare, neanche per un’insalata scondita. Ci si è dentro con pochissimo, diventa una vera malattia, un’ossessione.
    Comincerete a vedere solo numeri (kcal) e non il cibo, solo grasso e non una mela. Non è vero che “Arrivo solo a 49, poi mi fermo”, non è vero che “Controllo io il mio corpo, decido io quando tornare a mangiare”, NON È VERO CHE “VALE LA PENA”, non ne vale la pena, non vale la pena annullarsi per compiacere la società

    Almeno voi statene lontane, per favore

  101. miele dice:

    Ciao MyfriendAna,
    le persone che scrivono qui, purtroppo, sanno benissimo di cosa parli…quindi non sentirti sola davanti alla tua anoressia. E’ verissimo tutto quello che hai scritto, io mi riconosco molto soprattutto nel fatto che non ci si senta mai abbastanza in diritto per mangiare. E’ una cosa contro cui sto combattendo da anni. Se ti va di chiacchierare con noi – qui siamo in tante e tanti – vieni nella pagina della “Piazzetta del mese di Agosto” che trovi nella Home del blog. Spero di risentirti, un abbraccio
    Miele

  102. Goldenera dice:

    Lacrime leggendo le tante storie.. e due risate regalatemi dalla mitica Infinity* .
    Mi ritrovo anch’io in questo tunel..Ecco ..l’ho detto..be l’ho scritto almeno..per la prima volta ..binge bulimia..ed immagino che con la seguente l’anoressia mi faccio la ”Full optional”. La mia natura sensibile e una vita di sacrifici sfortunae una vita vissuta nella discriminazione e razzismo..mi hanno condotta ad adiarmi..odiare il mio corpo,cercare di capire perchè la gente e cosi crudele ..magari sono io il problema,ed allora il mio gia’ maniacale perfezionismo ed attenzione per i dettagli ,la mia continua ricerca dell’armonia pace e serenità..mi hanno condotta qui,all’inferno. So quello che sto facendo,ma non ci voglio pensare troppo su..prima devo ancora perdere minimo 5-6 kg..poi si vedrà..mi faro’ i miei esami di conscienza solo quando avrò raggiunto il mio traguardo. Adesso è piu’ forte di me..il mio stesso principio mi ha fregata : se t’impegni ..fai del tuo meglio,provaci di tutto prima di mollare
    . Ed è quello che sto facendo,le sto provando tutte..e conoscendomi non mollerò. – La mia vita fa schifo,ma facevo schifo anche’ prima..quindi la qualita’ della vita nel mio caso non è cambiata.

    P.s – Ce’ chi penserebbe..che noi siamo per definizione superficiali..ma è esattamente il contrario,io che cerco la sostanza in tutto ed in tutti..inclusa me stessa..ironia della sorte,vivo ossessionata dal mio peso,io che ho sempre controllato/osservato/esplorato etc la mia mente(non il contrario) adesso sono in preda ad essa…Preda del mio peggior nemico: la superficialità e la mancanza di carattere(che ne ho sempre avuto anchè troppo- anzi,niente compromessi,ne con me ne con gli altri;e per il quale ho pagato prezzi altissimi)..la nostra loota* viene definita cosi almeno,che io invece definirei..fragilità..come quella di una rosa..o di un bambino appena arrivato al mondo.

    Un abbraccio .. Pace!

    http://youtu.be/ZaGrtl6u-UY

  103. yris dice:

    lo hai detto tu goldenera – “io che cerco la sostanza in tutto ed in tutti..inclusa me stessa..ironia della sorte,vivo ossessionata dal mio peso..

    quando avai perso altri 5/6 chili di sostanza – come tu desideri – vorrai perderne sempre di più. e la spirale che ti ha portata sin qui si restrngerà sempre più.

    sotto la maschera di un finto controllo i dca ci controllano. ma noi abbiamo un strumento forte per combatterli: la consapevolezza e la cura.
    abbi cura di te.

    se vuoi scambiare chacchiere con tutta la comunità del blog clicca sul post “la piazzetta di settembre”. ogni giorno siamo là. ti aspettiamo

  104. anonimo_89 dice:

    ho 22 anni suonati e soffro di disturbi del comportamento alimentare da ben 10 anni. Era cominciato tutto con l’insulto di un amico che mi fece rendere conto per la prima volta del mio sovrappeso in così giovane età e da allora il mio rapporto con lo specchio è davvero peggiorato, fino ad arrivare a 15 anni a pesare 38 kili e perdere il ciclo mestruale. La forza che avevo nel rinunciare al cibo derivava dal fatto che mi gettavo in tante attività (lo studio, ero la prima della classe), lo sport (facevo 4 ore di palestra al giorno senza essere un atleta) e così dimenticavo di mangiare e non sofrrivo nel rinunciare al cibo. Da qualche anno la situazione è degenerata, precisamente dall’inziio dell’università, forse per la mia notevole incapacità ad adattarmi ad ambienti nuovi ed alla mia introversione. Non sono mai stata una persona aperta, non ho mai parlato con nessuno dei miei problemi perchè mi sento ridicola, non voglio passare per la vittima della condizione che mi sono procurata da sola. Assumo lassativi antrachinonici da 4 anni, inizialmente per perdere peso, adesso perchè sono incapace di evacuare autonomamente. Son finita in ospedale perchè rimasta senza evacuare per 18 giorni e stavo scoppiando, oltre a sentirmi una mongolfiera con i piedi. Sto passando le pene dell’inferno. Cerco di disintossicarmi dai lassativi, in concomitanza con la loro assunzione mi si sono sballati i livelli ormonali e credo di aver sviiluppato aldosteronismo secondario. Mi chiedo se tutto questo, con la buona volontà, possa essere reversibile e se un giorno riuscirò mai ad evacuare di nuovo autonomamente e ad essere serena. Se penso che una delle cose più naturali del mondo, sono riuscita a compromettermela danneggiando notevolmente la mia già degenere qualità di vita, mi vien solo voglia di sparire dal mondo :’(

  105. yris dice:

    si anonimo_89. ci riuscirai. la cosa può essere reversibile se non vai oltre, se non ti procuri altri danni. (rischi anche complicanze tumorali)
    ora è inutile piangersi addosos, ma bisogna armarsi di coraggio, tanto, e impegno.
    devi farti aiutare, da un’equipe medica, esperta in dca (internista, nutrizionista, psicoterapeuta). ci sono delle ottime strutture sul territorio a cui rivolgersi, anche convenzionate, sul sito trovi un elenco.
    ho conosciuto di recente una ragazza, con lo stesso tuo problema, che si è letteralmente “disintossicata” dai lasssativi, grazie al ricovero di un paio di mesi in un centro. io stessa ho avuto problemi gravi, ed oggi ne sono totalmente fuori.
    se ti va di fare una chiacchierata con le persone che abitualmente frequentano questo blog, posta un commento su “La piazzetta di settembre” (vedi menu a destra). siamo tutte lì, ed è una grande famiglia. ti aspetto!

  106. Giada dice:

    Ciao a tutte e tutti, avrei bisogno di un consiglio.. sono due anni che faccio uso abuso di lassativi, sono alta 1.75 e sono arrivata a pesare 37kg. ora mi sto facendo aiutare, con varie ricadute, il problema è che continuo a prendere lassativi di nascosto (due pasticche al giorno) ma ultimamente mi fanno gonfiare molto con conseguenza che non riesco ad andare in bagno, vorrei sapere se è conveniente al fine di riprendere una normale attività intestinale smettere di prenderli e come fare. grazie

  107. simona dice:

    ciao sono Simo. sono ormai 3 anni che faccio abuso di diuretici, ma ora ho deciso basta. l’unico problema è che non so come sia fa, ovvero so che non posso smettere di botto ma non solo quale sia la giusta modalità.
    qualcuno sa qualcosa?

  108. stefania dice:

    Ciao ho 37 anni e a volte uso lassativi e tisane di erbe drenanti quando faccio delle abbuffate. Sul mio fisico contano e riesco nel giro di due giorni a tornare in formissima anche con molta attivita’ aerobica in palestra. Vorrei guarire ma non riesco da sola.

  109. Emma dice:

    …ciao a tutte
    parlete spesso di lassativi …nessuno parla di diuretici …come Simona anche uio ne abuso da 2/3 anni e vorrei smettere ….non so come si fa…qualcuna puo’ aiutarmi?
    grazie

  110. yris dice:

    si smette Emma. non ci sono altre cure.
    si smette.
    dall’oggi al domani, senza compromessi.
    se non vuoi crearti una severa insufficienza renale.
    spesso non recuperabile.

    non è facile, perchè l’assunzione di diuterici diventa dipendenza.
    non è facile, ma è possibile.
    io l’ho fatto.

    forza! comincia da subito.

  111. Emma dice:

    ci ho provato Yris …cavolo se ci ho provato …..il problema e’ che quando smetti un diuretico il tuo corpo reagisce e nel giro di due giorni ti gonfi come una mongolfiera , non entri piu’ nei vestiti e hai gli occhi come quelli di una rana!…anche a te e’ successo ?? …forse va fatto in modo graduale ….prendo da tempo una cp di moduretic al giorno …adesso sto provando con mezza ….poi faro’ un giorno si e un giorno no ….spero di riuscire senza riprendere 5 kg in due giorni sarebbe una tragedia per me …ormai mi conosco! le mie ossessioni non mi abbandonano mai!
    tu puoi consigliarmi qualche prodotto di erboristeria che potrebbe sostituire il moduretic??? …oppure non so che possa aiutarmi a smettere senza espolere come un palloncino!!!…grazie

  112. Fxx dice:

    Non ricorro mai all uso di blog per parlare a sconosciuti dei miei problemi…ma credo che forse qualche consiglio potrebbe essermi d’aiuto. Sono una ragazza solare e appartentemente positiva, nel senso che le persone che conosco non immaginano cosa io abbia dentro in realtà….e questo è il nero più assoluto.
    Ho un bel corpo, sono una bella ragazza…e dopo molti anni di sport agonistico, pur avendo da poco 30 anni ne dimostro meno. Il punto è il mio pessimo rapporto con il vibo, fin da quando sono 14enne: da piccola ero un po cicciottella ma niente di over size, con lo sviluppo e lo sport sono riuscita ad ottenere dei risultati ed un bel corpo , come viene definito dagli altri. Ma a me di questo non importa. Sono da sempre una persona molto determinata e il mio peggiore problema è il tentativo di essere “perfetta”, so è un assurdità ed è anche molto infantile, la mia autodiagnosi è consapevole di ciò ma puntualmente la volontà non prevale sulla realtà. Il mio percorso bulimico/anoressico (parole che fatico a pronunciare) è cominciato a 17 anni: ricorrevo al vomito ogni volta che mangiavo, ma non ho mai perso peso ma mi sentivo meglio. Poi negli anni ho scoperto (leggendo maledetti articoli) l’uso dei lassativi….anzi l’abuso. Se ne prendo uno o due la sera non mi sento in colpa per quello che ho appena mangiato, anche nel caso in cui non siano quantità esagerate. per evitare questo utilizzo mi impongo regole ferree che raramente rispetto, anche se nel mio “abbuffarmi” faccio una selezione del cibo, nel senso mai cose ipercaliriche, ma ad esempio grandi quantità di cereali biscotti o pane… Scusate per questa storia prolissa, ma sono in una rete che non mi lascia scappare: sono combattuta da una mia forte volontà di avere una vita alimentare normale e la vera me, che quando è triste o semplicemente annoiata si butta sul cibo sono per saziare i magoni interiori che mi angosciano. Ammetterlo così scrivendo per la prima volta in vita mia di avere un problema è imbarazzante, ma credo doveroso, poichè non riesco a parlarne con le persone a me vicine, che mi credono e vedono felice e realizzata. beh non è così, è un periodo di merda che oltrettutto mi porta a peggiorare il mio malefico rapporto con il cibo.
    Spero di aver fatto la cosa giusta a scrivere queste righe. grazie

  113. Emma dice:

    Fxx !!! non sei sola !!! anche io ho scoperto da poco questo blog …ma ti giuro che e’ davvero una gran valvola di sfogo per chi come me non parla con i familiari e amici !!! senza considerare che in queste settimane l’opportunita’ di confrontarmi con ragazze DAVVERO IN GAMBA !! persone sensibile e profonde che scrivendo qui si sostengono e si chiedono aiuto a vicenda !!
    Ti prego non ti abbattere , la prima cosa da chiederti e’ se vuoi guarire !! e se (speriamo ) la tua risposta e’ si …allora devi prendere il controllo di questa malattia !!! pian piano migliorando ogni giorno di piu’ !!…non so la tua storia e non ti conosco ancora …ma guada …sonbo CERTA che non vuoi buttar via la tua vita !!! IN BOCCA AL LUPO …
    ps : vieni a scivere sulla piazzetta !!!

  114. Mia dice:

    “Non ricorro mai all uso di blog per parlare a sconosciuti dei miei problemi…ma credo che forse qualche consiglio potrebbe essermi d’aiuto. Sono una ragazza solare e appartentemente positiva, nel senso che le persone che conosco non immaginano cosa io abbia dentro in realtà….e questo è il nero più assoluto.
    Ho un bel corpo, sono una bella ragazza…e dopo molti anni di sport agonistico, pur avendo da poco 30 anni ne dimostro meno. Il punto è il mio pessimo rapporto con il vibo, fin da quando sono 14enne: da piccola ero un po cicciottella ma niente di over size, con lo sviluppo e lo sport sono riuscita ad ottenere dei risultati ed un bel corpo , come viene definito dagli altri. Ma a me di questo non importa. Sono da sempre una persona molto determinata e il mio peggiore problema è il tentativo di essere “perfetta”, so è un assurdità ed è anche molto infantile, la mia autodiagnosi è consapevole di ciò ma puntualmente la volontà non prevale sulla realtà.”

    Quanto ti capisco…

  115. f. dice:

    Ho 20 anni, 70 kg x 156 cm d’altezza.. che schifo eh?
    Ho iniziato a soffrire di bulimia a circa 13 anni, contavo ogni caloria, poi, dopo le abbuffate, vomitavo. Dopo un po’ ho smesso, raggiungendo un peso per me all’epoca inconcepibile che mi son portata dietro per circa un anno. Poi ho ripreso la mia “dieta”!
    Ho smesso e sono ingrassata ancora.
    Fino a qualche anno fa, in cui iniziai anche a far uso di lassativi.
    Stomaco completamente vuoto, se mangiavo un pomodoro mi sentivo in colpa e correvo al cesso a vomitare.. E lassativi.. Uhh quanti lassativi ho buttato giù! Una volta ne ho preso uno stick intero, quando la notte fecero effetto pensavo che sarei morta in quel bagno.. Un calo di pressione allucinante, nausea, diarrea a non finire.. Beh, qualche piccolo inconveniente a parte, lì ho toccato la mia massima magrezza, anche sotto i 50 kg!
    Poi ho smesso.. e kg dopo kg eccomi qua! 70 kg di lardo. Non riesco a smettere di mangiare, così.. Qualche giorno fa ho ripreso a fare uso di quella robaccia.. Sperando mi aiuti.. Non so che altro fare! Spero di perdere almeno 5/6 kg.. GOOD LUCK F.! :-)

  116. anna dice:

    ciao a tutti mi kiamo anna ho 53 anni 1,70 x 110 kg ho raggiunto questo peso grazie a diete fai da te è da tutta la vita ke rincorro il peso forma ma senza raggiungerlo…. :( sono un ansiosa e tutto quello ke la vita mi pone come problema dal più piccolo al più grande il mio cervello lo percepisce come fame ,una fame incontrollabile penso solo al cibo di giorno di notte, anke mentre dormo ,infatti di colpo mi sveglio e faccio gli assalti al frigor solo dopo avere mangiato mi sento in pace con me stessa ! quando supero i 110 kg inizio ad avere sensi di colpa oltre ke problemi di salute, allora penso di organizzare un piano di attacco per perdere peso e ricomincio ad assumere lassativi diuretici a procurarmi il vomito dopo le abbuffate pensando di avere la situazione sotto controllo, ma non è così perdo tre kili torturando il mio corpo con dissenterie vomito ,ma al primo ostacolo o la prima giornata storta ricomincio con le abbuffate e riprendo i tre kili magari con gli interessi, due anni fa sono stata ricoverata presso una clinica e seguita da un equipe di medici specializzati nutrizionista dietista spicologa neurologa avevo perso seguendo i loro sani consigli circa 35 kg ero fiera di me credevo di aver risolto il problema una volta per tutte ormai avevo in mano informazioni utili per potere gestire al meglio il mio problema!! invece non è così ,pur sapendo cosa fare e conoscendo il mio problema, sono una compulsiva , rieccomi quà con tutti i miei kili sono ricaduta nel tunnel e in un anno di abbuffate ho ripreso il mio peso !!! SONO STUFAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA MI SENTO UNO SKIFO

  117. M. dice:

    Ciao a tutte. Non sono mai riuscita a scrivere qualcosa su un sito simile, ho avuto sempre paura di ammettere i miei problemi. Leggendo peró le vostre storie e le vostre esperienze,ho capito di non essere la sola. È iniziato tutto tre anni fa,all’inizio del liceo,mi sentivo grassa (anche se,in realtà non lo ero affatto),mangiavo di tutto e poi vomitavo. Alternavo giornate di digiuno a giornate di abbuffate e vomito indotto. Smisi per un anno,poi varie delusioni e momenti tristi mi hanno invogliato a rifarlo,a continuare. In quest’ultimo anno sono stata malissimo, arrivavo addirittura a tagliarmi e farmi del male dopo aver vomitato. Da un mese sto bene, ho incontrato una persona stupenda,alla quale mi sono aperta per la prima volta su questo problema,e adesso mangio in modo equilibrato e spero di esserne uscita,lo spero davvero, e lo auguro a tutte/i voi! In bocca al lupo, siete voi a controllare la vostra vita, ogni volta che state per cedere pensate a quello che siete,a tutta la bellezza che è intorno a voi,basta solo saper aprire gli occhi, saperci credere. Vi abbraccio forte, M.

  118. Giusy dice:

    Ciao a tutti, mi chiedevo come mai nessuno ha piu` scritto da gennaio 2013. Io ho trovato questo sito soltanto adsso.

  119. Trilly dice:

    Ciao Giusy, la maggior parte delle discussioni avviene, ahimè, ancora nella piazzetta di novembre. Si, sembra strano ma nessuno aggiorna il sito e apre una “piazzetta” di marzo ma lì c’è un discreto movimento. Se hai bisogno di un pò di conforto o di sfogarti un po’ ci trovi tutte lì.

  120. Guilty dice:

    Ciao Giusy.
    Come ti ha detto Trilly, se vuoi viei a scrivere qui
    http://www.anoressia-bulimia.it/2012/11/04/la-piazzetta-del-mese-di-novembre-3/#comment-51284
    Ti aspettiamo

  121. SARA dice:

    6 ANNI CHè LOTTO CONTRO LA BULIMIA DA QUANDO SONO NATA CHè LOTTO CONTRO IL PESO,A 10 ANNI PESAVO QUASI 80KG A 19 QUASI 40..CHè DIRE..è UN INFERNO,QUESTA NON è VITA,MA SI IMPARA A CONVIVERCI..TERAPIA,PSICOFARMACI,YOGA,RIEKI..DI TUTTO MA NESSUNO PUò FARMI USCIRE DA QUESTA SITUAZIONE SE NON IO..Bè LA SPERANZA è L’ULTIMA A MORIRE..

  122. Guilty dice:

    Ciao Sara. Sì, ci si può “convivere” con la bulimia, ma rimane sempre una “mezza vita”.

  123. sonia1984 dice:

    ciao a tutte.. io peso 75.5 kg x 1.70 .. dicioamo che non sono ossessionata in continuazione dal cibo ma a volte sto un po’ troppo attenta a qllo che mangio.. ogni sera prendo 2 pastigie di 12 erbe da 2 mesi oramai e la mia domanda e’ .. se non le dovessi prenmdere piu’ sono gia in pericolo di stare male? o di no riuscire ad andare in bagno? che mi succede.. ho paura di non riuscirci piu’ se non prendo queste dannate cose!! rispondete per favore grazie!!!

  124. sonia1984 dice:

    mi sono dimenticata di scrivere prima che fino a 2 mesi fa pesavo 85.5 !!!

  125. sonia1984 dice:

    mi sono dimenticata di scrivere prima che fino a 2 mesi fa pesavo 85.5 .. bhe un gran passo in avanti.. ma ora voglio farcela con pazienza e sopratutto da sola a dimagrire questi ultimi 10 kg.. grazie ancora

  126. Aurora89 dice:

    Ciao ragazze io vorrei un vostro parere…da circa 3 mesi seguo una dieta e da quando la seguo ogni tanto soffro di abbuffate compulsive,,,avvolte riesco a vomitare e passano i sensi di colpa…altre volte invece non riesco a vomitare…quindi ho pensato di andare a comprare dei lassativi che uso dopo qualche abbuffata e quindi vado subito in bagno…funzionano!!! Vorrei però sapere se ha gli stessi effetti del vomito….io devo perdere 7 kili! Grazie ragazze!!!l

  127. Trilly dice:

    Scrivevo su questo forum, oggi sono tornata dopo mesi per rileggere un po’ parole di vecchie amiche e per salutare le nuove. Ma non posso fingere di non aver letto questo post. Aurora 89 ma hai idea di quello che hai scritto? Ripensaci per favore, rileggi e rifletti sui pensieri che hai elaborato. Sono convinta che ti accorgerai che non è il modo giusto di ragionare. Questo modo di ragionare, questo desiderio di prendere lassativi per sentirti meno in colpa, vomitare…è assurdo. Sono i chiari sintomi dell’inizio di un percorso tortuoso quale quello dell’anoressia o bulimia. Se vuoi dimagrire fallo in modo sano e chiedi aiuto prima che sia troppo tardi. È una vita orrenda quella di questa malattia, non ê neanche vita. È faticoso uscirne, prima di fare cazzate rifletti per favore. Pensa. Pensa. Pensa.

  128. dany dice:

    ** Buongiorno…cia Trilly che piacere sentirti! Tutto bene?Fammi sapere..un grosso abbraccio! AURORA 89…rileggi e rifletti bene su cio’ he hai scritto!E dopo rifletti e rileggi bene. Le giuste parole con cui ti ha risposto Trilly!Aurora se continui con questi pensieri che hai ti avvii in una brutta strada..son pensieri e atteggiamenti che ti portano verso anoressia o bulemia..un circolo vizioso di cui poi ti ci vorranno lacrime e sangue per uscirne..fermati e’ pericoloso…Vuoi perdere 7 kili..bene perche’ sei davvero soprapeso?Sai seguend una dieta..che tipo di diete..una stupida dieta fai da te e te la ha data un medc. Un dietologo? Guarda che nn si usa il vomito per dimagrire e x nn avere sensi di colpa..cosi’ entri in un ginepraio pericoloso con gravi anni per l’organismo e salute psichica…i lassativi nn si usano per dimagrire ma solo se uno ha problemi di stiticita’..emorroidi ecc…e levati l’ilusione che fanno dimagrire..io purtroppo uso ua specie di lassativo nn chimico che fanno malissimo ma uno piu’ delicato solo di erbe naturali nn irritanti x l’intesdtino e il colon e lo uso xche’ ho prblemi di emorroidi e ragati..x cui necessito di andare morbido :-) ma ti assicuro nn fanno dimagrire…nn servono x quello nn sono una dieta…se vuoi proprio perdere peso ma solo se sei davvero soprapeso vai da un dietologo o anche dal tuo medico di base…se hai bisogno di parlare vai nella piazzetta di novembre e’ rimasto il noe novembre x motivi tecnici..ma ci troverai lstesso tante belle persone che ti posson autare anche con le loro esperieze..leggi i post ch c sono..cosi’ ti farai un idea che strada pericolosa corri se ersisti con questi tuoi ensieri e ateggiamenti…fermti Aurora che sei ancora in tempi..un abbraccio..

  129. Rossella dice:

    Ciao a tutte! leggendo i vostri commenti mi è scesa qualche lacrima… e sapete perché? Ciò che provate è ciò che provo anch’io…. ed ho paura…una tremenda paura di tornare ad essere quella che ero prima! Ho 34 anni, sono felicemente sposata con l’unico uomo che potevo amare, il mi primo grande amore… ovvero il mio principe… un uomo che qualsiasi donna vorrebbe accanto. Lo amo più di me stessa. Da qualche anno, avevo messo su un bel po’ di chili e mi odiavo non riuscivo più a guardarmi allo specchio… mi sentivo insicura in tutti i sensi. Per un anno ho provato tante diete…. ma poi mollavo. Il 28 febbraio 2013 dissi basta e da quel giorno ad oggi ho perso 20 chili. Sono alta 1.65 e peso 50 chili. Iniziai la dieta pensando di perdere solo 12 chili… ma un chilo dopo l’altro non ti fermi più…. ed entri in un vero e proprio tunnel. Tutti mi dicono che sono troppo magra…. anche mio marito, il quale, non voleva neanche che iniziassi una dieta…. nonostante lui mi abbia conosciuta e sposata in perfetto peso forma ( 54 kg). Ingrassai di circa 10 chili in gravidanza… ma dopo qualche mese tornai ad essere più magra di prima. Oggi peso 50 kg…. ed il problema è che non mi vedo come mi vedono gli altri e soprattutto ho iniziato a fare uso di lassativi ogni volta che mi lascio andare un pò di più con il cibo perché ho paura di ingrassare. Sono una perfezionista in tutto… con la casa… con mio figlio…. con la scuola… ma sento che questa situazione mi stia sfuggendo dalle mani e ho paura…paura di deludere mio marito e di farlo stare male perché so quanto mi ama… ma è più forte di me… non riesco a sopportare il cibo dentro e a sentirmi gonfia, Quindi o assumo lassativi o faccio digiuno… o al massimo 400 calorie l giorno. Grazie a chi vorrà darmi qualche consiglio per tirarmi fuori da questa situazione che spero con tutto il mio cuore non sia l’inizio di un vero e proprio calvario come l’anoressia o la bulimia.

  130. Ilaria dice:

    Rossella, ci sei? (se passi ancora di qui fammelo sapere che ti rispondo volentieri)

  131. Adriana dice:

    Ragazze, invece di non mangiare fatevi una bella scopata.. Si perdono un sacco di calorie a rapporto. Una donna ha perso 40kg scopando 7 volte al giorno col marito :D

  132. sara97 dice:

    Io non sono anoressica o bulimica, ma mangio davvero poco!
    ieri ho mangiato solo una fetta di pizza.. Oggi invece ho mangiato un pezzo di pollo con le 3-4 patate e mi sento in colpa :(
    ho provato un paio di volte a prendere lassativi

    sono alta 1.65 e peso 48kg..
    Pochi mesi fa mi ero iscritta in palestra per dimagrire ma purtroppo sono finita in ospedale per altri problemi e non ho potuto continuare ad andarci .. A volte ho paura di diventare anoressica perché non penso sia normale mangiare 1 fetta di pizza al giorno oppure solo mezzo panino.. Boh che situazione strana D:

  133. xio dice:

    ciao a tutte, io sono lassativo dipendente, ho cominciato con la bulimia, poi anoressia, e poi ho ripreso con la bulimia, sono 1.53 e peso 33 kg, tutti mi dicono che sono in sottopeso come penso a quasi tutte voi, ma e una roba con cui nn si scherza, la mia vita dipende dei lassativi e sono stanca di andare avanti cosi, quando mangio di più vomito e poi prendo 80 lassativi in una sola volta a volte anche di più a volte tutti i giorni, a volte ogni 2, e in questi giorno nn mangio altro k brodo e succhi di frutta che cmq il mio corpo nn ritiene visto la quantita di lassativi k prendo, ho trovato un ragazzo meraviglioso che se prende cura di me sempre k sto male, e lui a volte si sente colpevole, sente che per colpa sua io stia sempre male, lui me dice che puo essere una roba della mia testa, ed io le dico nn lo so nn lo penso lo riempio di bugie, e nn ne posso più a continuare cosi, ora ho problemi fisici perche quando nn prendo i lassativi il mio corpo nn drena tutti i liquidi che assumo, visto le perdite di liquidi ho sempre sete per cui bevo bevo ma quando gli effetti dei lassativi passano il mio corpo nn li smaltisce, ho le crisi di astinenza quando nn li prendo, sudorazione, ritenzione idrica, la mia presione va alle stelle, comincio a tremare me dispero e cosa faccio ??? mi abufo con tutto quello che trovo poi vomito e poi mando giù 80 lassativi, e un circolo vizioso del cui voglio uscire perche nn ne posso più, oggi andro dalla psicologa spero proprio che riesca ad aiutarmi, xk se lo faccio se vado da lei e perche amo il mio ragazzo, lo amo più di me stessa, e lo faccio solo per lui, no per me, perche se sono arrivata a sto punto e perche evidentemente di me nn me ne frega niente, senno mi sarei fermata in tempo, se qualcuna di voi e nella stessa situazione vi prego fate qualcosa per voi, e se vi trovate nella stessa situazione della mia, se nn vi volete a voi stesse, pensate alle persone che si vi vogliono bene, e quanto soffrono a vederci cosi, distrutte, incapaci di fare le minime cose, perche siamo sempre stanche, o perche stiamo sempre male, diamoci forza ragazze vi prego noi possiamo farcela, dipende da noi, un abbraccio

  134. diana dice:

    Ho 33 anni sono ormai 7 anni che dopo i pasti mi induco il vomito e comunque dopo ho una gran fame che colmo con 2-3 piatti per volta di passati di verdura

  135. B. dice:

    Casualmente ho letto queste vostre storie e vorrei condividere la mia. Ho 32 anni e ho iniziato soffrire disturbi alimentari a 14..sono passata dalla bulimia al anoressia, da 60 kg a 27…ho iniziato abusare lassativi e diuretici molto presto, credo intorno ai 15 anni e non ho mai più smesso..tantissimi ricoveri in ospedali e cliniche private ma non c é stato niente da fare; ora ho 32 anni, non so quanto peso perché non l ho più voluto fare (mi pesavo anche 10 volte al giorno) ma l ossessione per il cibo rimane un punto costante e influenza ogni mia scelta e ogni mia giornata. Non so come sia possibile sia ancora viva, i diuretici sono diventati per me una droga..arrivò prenderne anche 20 alla volta e credo il mio corpo inizi ad accusare i colpi perché a parte al momento poi mi gonfio in maniera spropositata pur mangiando poco niente, faccio fatica a respirare..come faccio per disintossicarmi? Se resisto senza prenderne il mio corpo può tornare a funzionare e sgonfiarsi da solo? Vi prego, se qualcuno ha avuto lo stesso problema mi aiuti

  136. Ila dice:

    Ciao B.
    Conosco una persona che ha abusato di diuretici come te.
    La prima cosa da fare è affidarsi ad un medico, spiegare la situazione in modo chiaro e sincero. Disintossicarsi non è facile. Chiedi se il tuo corpo potrà tornare a sgonfiarsi da solo… Nessuno può dirlo con certezza. In ogni caso ribadisco quanto detto prima: questo è un percorso che è necessario effettuare insieme ad uno specialista, altrimenti rischi di combinare ancora più disastri.

  137. Federica dice:

    Scusate posso sapere quali sono i tipi di lassativi usati che vi fanno andare così facilmente. Io alle volte ho problemi ad andare di corpo. Presi le supposte ma nn mi fanno nulla nel senso che elimino solo la supposta. Mi consigliate un lassativo da voi usato realmente efficace. Nn ho intenzione di prenderlo quotidianamente come ho letto nei post precedenti. Mi serve per avere finalmente un occasione per liberarmi ma in maniera seria. Tante di voi hanno scritto che li usano. Mi dite quali per favore? Grazie federica

  138. Federica dice:

    Ho letto le pastiglie “sollievo” ma sono utili? Quali sono i migliori? Scusate ma sono giorni che cerco di informarmi ovunque il mio medico mi diede supposte Carlo erba e tavolette ma nulla. Adesso qui leggo che tutte voi riusciate tranquillamente ad andare di corpo forse nn ho mai considerato lassativi veramente utili. Consigliatemi.

  139. Meli dice:

    scusate l’ignoranza ma vorrei chiedervi una cosa
    io uso la tisana lassativa molto spesso questo può intervenire o fare qualche danno tanto cosi da non poter rimanere in cinta? ?
    grazie anticipatamente ^_^

  140. lexy dice:

    Io soffro di anoressia da 11 anni tra alti e bassi. Questi mesi sono nella fase bassa. In 6 mesi sono passata da 56kg a 42kg x 1.65.
    Ho cambiato diverse terapie e diversi psichiatri. Ma sono convinta che se una persona non ne vuole uscire niente serve niente.
    Io ho il terrore di ingrassare. Ci ho provato un sacco di volte ma ogni volta mi ritrovo sempre a 35-38kg perché odio sentire il grasso attaccato al mio corpo. Mi fa stare male mi impedisce qualsiasi cosa. So che è una questione di testa ma proprio non lo sopporto.

  141. Marianna dice:

    Salve ragazze,scrivo perchè ho bisogno di raccontare e di chiedere anche un consiglio se possibile su questa nuova fase. Soffro di anoressia con condotte eliminatorie,tramite uso di lassativi da circa 10 anni. Prendevo fino a 20 compresse di dulcolax al giorno e diuretici. Da 5 giorni ho deciso di smettere dopo un percorso terapeutico molto lungo e a tratti doloroso. Adesso sono in una fase particolare,a tratti terrorizzata da questa nuova me che faccio fatica ad accettare. Sto vivendo la fase immediatamente successiva alla sospensione delle condotte eliminatorie e il corpo “da macchina perfetta” reagisce. Vorrei condividere con voi il profondo disagio che provo e la paura di vedere un corpo gonfio(realmente gonfio) che nn riesco nemmeno a guardare allo specchio. Spero di amarmi profondamente tra qualche tempo e nn guardare al corpo come ad un nemico. In bocca al lupo a tutte.

  142. marina dice:

    Ragazze anche io come voi ho problemi alimentari..prendo 8l moduretic e vorrei anche io smettere ma nn riesco perché mi gonfio e prendo un sacco di kg..come si deve fare? A chi ci si deve affidare? Sono disperata. ..un bacio

  143. principessina dice:

    Ciao a tutte non ho mai scritto in un blog ho 26 anni sono alta 1 67 e peso 50 kg da quando ho 18 anni che soffro di anoressia con qualche episodio di abbuffata a volte la mia abbuffata stava nel bere acqua e un po di brioche o insalata per un periodo mi nitrico solo di insalata limoni e ghiaccioli al limone sia durante l inverno sia durante l estate..da quando ero piccola piccola era il mio sogno diventare anoressica perché tutti mi prendevano in giro perché ero grassa .. dopo i miei 19 anni ho cambiato vita da principessa ho conosciuto un ragazzo di strada ho fatto mille cazzate ho vissuto una vita di adrenalina.. e piano piano dai miei amati 43 kg sono passata ai 55 e stavo impazzendo nn riuscivo più a tenere sotto controllo il mio peso mi sentivo inadeguata pensavo solo al cibo poi successivamente ho conosciuto il mondo dei diuretici e sono 4^5 anni che li assumo costantemente inoltre mi sono inventata di essere celiaca ma il problema che penso di esserlo diventata realmente dopo anni anni che nn consumo pasta pane pizza ecc.
    .
    Ora peso 50 kg ma mi sento ancora enorme mi vedo le gambe grosse mi sento brutta per non parlare poi nel periodo Pre ciclo (grazie a dio che però c’è l ho di nuovo ) il problema che ora sto pazzesco non mi piacciono nn riesco più a studiare e quest anno mi devo laureare ma mi sento inadeguata ho l ansia che mi soffoca e mi fa rinunciare mi sento una fallita poi la maggior parte delle mie amiche sono o sono state anoressiche o bulimia quindi mi appoggiano e capiscono ma comincio a non vedere più un futuro inoltre sono da 8 anni fidanzata con questo ragazzo che mi aiutato ad uscirne perché solo cn lui mi capitava di mangiare senza pensarci più di tanto solo che la nostra storia non ha futuro perché i miei genitori lo odiano che mi ha fatto fare mille cazzate e per un certo periodo mi ha messo sporadicamente le mani a dosso ora sono anni che nn capita più ma so che cn lui nn ho futuro solo che ha problemi non ha i genitori perché se ne fregano e solo affettivamente e io nn riesco a lasciarlo nonostante so che sarebbe la scelta migliore ma ho paura ho una paura fattura di cosa sarà del mio futuro io odio perde le situazioni dal mio controllo…
    Vorrei ritornare nel pieno come li ero inconsciamente anni fa mi sentivo così forte e al sicuro nulla mi poteva scalfire io ero forte vivevo per lo studio e i miei obiettivi ora mi sento una fallita

  144. confusa dice:

    Ciao a tutti, io ho cercato su Google il perché sento l’odore del cibo e ho la nausea. Non mangio da 3 giorni e non ho fame. Ultimamente mi vedo grassa e evito gli specchi a tal punto da coprirli. Per dimagrire volevo prendere un lassativo ( sono anche stitica) o di mettermi 2 dita in gola, ma dopo aver letto tutto questo mi sta venendo molta paura, fino adesso non credevo che potesse essere un disturbo alimentare. sono sempre stata insicura di me stessa e questo mi ha portato a pensare che fosse quello solo una fase. Ho 21 anni e sono all’oscuro di ogni singola cosa che riguarda questo disturbo. Non so che fare

  145. ludovica dice:

    Io non capisco proprio…. peso 40 kg e ho l’ansia di ammalarmi per paura di non poter mangiare e quindi dimagrire ; ho preso l’influenza intestinale, il primo giorno, in due ore ho visto il mio peso scendere di due kg ! E ora sono quasi 37 kg! Vorreste essere al mio posto, immagino e pesare 37 kg ?! Ma io vorrei solo potere vivere felice, senza ansia di perdere peso così e finire in ospedale in cura intensiva. Io , che da quando sono nata, ho sempre avuto problemi di digestione, di intolleranze, che negli anni ho dovuto rinunciare ai cibi che mi piacciono. salumi, frutta, verdure, dolci, ( sì, avete capito bene, i dolci , che adoro, che potrei mangiare a vagonate senza prendere un etto, ma che intollerante al lattosio, posso solo guardare da lontano)… e voi, che siete sane, che digerite tutto, che potete godervi la vita… che fate? Ve la rovinate! Ho 30 anni, e i giorni in cui son stata senza dolori addominali, li conto su una mano. Visite, cure, farmaci, a tonnellate… niente! Eppure vado avanti, con dignità, mangio anche senza fame, ad ogni ora del giorno, a piccole dosi, con la nausea per i dolori di stomaco, per non arrendermi al digiuno che il dolore mi impone.. per non perdere quei tanto preziosi due kg, per non lasciarmi andare nel baratro della magrezza estrema, pensando a chi mi definisce un mucchietto di ossa, come a chi non sa di avere la cosa più importante del mondo: LA salute! Non rovinatevi la vita, voi che potete, mangiate quel che amate, ciò che vi piace… l’estetica è discutibile, e quando porti una tg 38 non sempre sei strafiga… magari ti ritrovi con il sedere piatto o senza seno… le braccia scheletriche ecc. volete ridurvi così? fate pure… ma io al vostro posto andrei a farmi aiutare … perchè il vostro è un problema di testa, non di stomaco come il mio, che non ce niente da fare…

  146. ludovica dice:

    affidatevi ad uno pschiatra, ad un nutrizionista , ecco da chi dovete andare. uscite di casa, guardate i problemi in faccia, non nascondeteli in un cantuccio relegato infondo al cuore, e VIVETE! DIO, VIVETE! la cosa più bella che c’è … VIVERE!

  147. agnese dice:

    Io uso herbalife e naturale e dimagrisco senza sforzi..sono passata da 82kg a 73kg in 3 mesi e sono alta 1,65.
    .ho anche 54 anni..provate!!!!!!! E lasciate perdere quello schifo di lassativi…ci abbraccio ;-****

  148. BelllaZ dice:

    Od jutra rozpoczynam odchudzanie, kto sie odchudza ze mną? Nie będzie lekko ale trzeba się wziąć za siebie. Mam już dobry sposób na odchudzanie, wszyscy którzy są chętni proponuje zacząć od wipisania w google – xxally radzi jak szybko schudnąć

  149. Lena dice:

    Da quando non uso piu coca e ero sono ingrassata tantissimo non riconosco più il mio corpo io che so Nn o sempre stata la bella della compagnia magra tutte le forme al punto giusto(certo tette e naso rifatto) vestita e truccata sempre perfetta adesso sono un cofano nn sono mai stata alta ed è sempre stato un mio cruccio sono solo 169 ma prima pesavo 43/45 kg e quando nn stavo troppo fatta che o dormivo o ero iperattiva mangiavo uno di tutto ciovcola tr a gelati schifezze ora ho l ossessione di ingrasaaee ancora gia peso 54 kg ho i rotoli e le gambe grosse ho i fianchi a triangolo e nn posso piu mettere i miei adorati leggins sto male non mi vedo piu prendo un sacco di farmaci x dimagrire ma al massimo riesco a nn mangiare x mezza giornate poi torno di nuovo a mangiare senza abbuffarmi ma mangio come cazzo fate a digiunare x giorni? È mai possibile che x avere il corpo che ho sempre avuto debba tornare a drogarmi?sono stata uNa tossica dai 15 ai 29 anni ancora adesso sono in cura al sert ma io nn voglio tornare s farmi voglio solo dimsgrire e tornare bella com ero!

  150. cristina dice:

    Nn si guarira mai…ho 27 anni e si,nn vomito piu ma in compenso il mio regime alimentare e davvero drastico.verdure scondite poca frutta e una volta a settimana mi concedo di fare colazione cob latte senza lattosio e all bran..pillole x dimagrire,diuretici…nn perdo peso…1.70 e peso 53 kg..lo specchio riflette sempre la solita immagine orribile…ho un compagno bellissimo che mi ricorda tt i gg quanto io sia bella…ricevo complimenti anche da gente che nn conosco…da donne…quanto vorrei vedermi anche solo x un gg con i loro occhi….ciao a tutte..vi abbraccio fortissimo

  151. Sa' dice:

    Cristina..
    Ho appena cominciato la terapia.. per affrontare tutti i miei problemi..
    Non vomito da due mesi e quello che mi terrorizza.. e proprio quello che dici tu:qualsiasi cosa io faccia.. qualsiasi complimento io possa ricevere. . Io continuo a sentirmi uno schifo..

  152. nene dice:

    Ciao ragazze. Io sono due anni che soffro di disturbi alimentari. Leggevo i vostri commenti e le vostre storie. Vi ringrazio perché qui non mi sento sola. Posso esprimermi senza giudizi. Grazie a tutte voi.

  153. nene dice:

    Sono alta 1.50 e peso 55kg. La mia meta è 32 kg. Sono sicura che ce la farò.
    Un abbraccio a tutte voi. :)
    Ps spero che qualcuna mi scriva. Ne sarei contenta

  154. Ale dice:

    Ciao aiutatemi. Sto cercando di smettere con i diuretici e dopo una settimana senza da 53 sono passata a 56 kg. Ho le gambe gonfie e doloranti e ho paura che il peso aumenti ancora. Mi prendevo mezza confezione di lasix al giorno da 4 anni. Qualcuno ci è passato e puoi aiutarmi e consigliarmi? Grazie

Scrivi un commento