p_7_6_tronisti_listatronisti_tronista_22_foto.jpgPhoto©: Uomini&Donne Mediaset.it

Salve, mi chiamo Luca e scrivo da Roma.
L’altro ieri, mi trovavo a casa di mia Madre e lei, come molte persone sole, usa abitualmente accompagnare il pranzo con il programma Uomini e Donne, condotto da Maria De Filippi.

Pranzando con lei ovviamente ho condiviso le sue abitudini e così per la prima volta ho guardato il programma.
Sono rimasto assolutamente sconvolto dal fatto che, ad un certo punto, un “tronista” (pare si chiamino così) ha fatto portare una bilancia per valutare se le sue corteggiatrici fossero in forma o meno.

2246206671_8197445a85_m.jpgPhoto©: SudBoy

Ed armato di metro pretendeva poi di misurare l’altezza e decidere con un calcolo a spanne se il loro peso fosse ideale o meno.
Proseguendo poi nel corso del programma, accusava addirittura una ragazza di essere in sovrappeso e di dover seguire una dieta per perdere quei due o tre chili che lui notava da un po’.

Oggi nuovamente il programma persevera su questo tema.
Sconcertato e disgustato ho deciso di scrivervi perchè valutiate se sia possibile chiedere alla redazione di operare una qualche rettifica di sorta. Sia chiaro, il mio intento non è fomentare una battaglia ma piuttosto vorrei che non fossero dati messaggi errati a ragazze e ragazzi che vedo sempre più influenzati da programmi del genere.

Trovo infatti assolutamente irrispettoso che ancora oggi, nel 2009 si tenga
così in poca considerazione un problema grave come quello dell’anoressia e/o disturbi alimentari, parlando di peso e misure corporee con tanta leggerezza.
Capisco che il programma non descriva una società dai sani principi, ma scadere nel disgustoso, mi pare ormai troppo.

Postato da: Luca 

31 Commenti

  1. luisa dice:

    I programmi di Mria De Filippi sono pericolosi per la società – ma perchè non se ne parla mai?

  2. susanna dice:

    Credo che questa sia l’unica cosa buona che stò riuscendo a fare in vita mia:non guardo i programmi della De Filippi!!!!!!!
    Baci a tutti!

  3. DIANA81 dice:

    Buongiorno…questa mi mancava!Io lo guardo sporadicamente e meglio quando non ho davvero nulla da fare…Sarà una provocazione quella della bilancia?No perchè è davvero sfigato questo tipo che va girando con le bilance………..Bah Se lo hanno permesso mi sa tanto di provocazione…

  4. Alessandro dice:

    Sono d’accordo con te Fabio. Anche io penso che sia un programma a dir poco spazzatura, è veramente un programma di MERD….Comunque bisognerebbe sanzionare queste cose soprattutto di questi tempi: ormai siamo arrivati a livelli che lo spettacolo sia tutto e tutti debbano fare qualsiasi cosa pur di farsi notare in tv. Mi dispiace ma finchè i ragazzi non la smetteranno di vedere questo genere di programma allora si continuerà così all’infinito.

  5. Francesca dice:

    La mia domanda è: perchè ogni volta che si tratta di parlare di i disturbi alimentari si ha come prototipo la ragazza anoressica e che non mangia?

    Credo che ci sia tutto un altro mondo che vive parallelamente a quello dell’anoressia che “accoglie” persone con il problema contrario. Purtroppo c’è chi mangia troppo per colmare qualcosa che manca (e che di conseguenza ingrassa) che sta altrettanto male, se non peggio!

    Perchè questo aspetto non si fa mai uscire allo scoperto? Secondo vuoi è positivo tenere all’oscuro questo problema?

    Viringrazio per l’attenzione e spero che possiate darmi una risposta.

    Cordialmente
    Francesca

  6. Alessandra dice:

    Salve Francesca,
    sono completamente d’accordo con te… anche io ho spesso pensato quello che tu scrivi ora. La cosa importante è che, in ogni modo, si inizi a parlare seriamente dei disturbi alimentari, perché non sono dei disturbi facili da affrontare, tanto la anoressia quanto la bulimia (anzi, spesso quest’ultima rimane anche più nascosta per via della non evidente perdita di peso). Spesso, secondo me, molta gente tende ad essere prevenuta nei confronti di questi problemi, considerandoli solo come manie di gente “fissata”, e senza capire che ci sono problematiche più profonde, e che in, ogni caso, chiunque abbia un problema è meritevole di aiuto e comprensione e ascolto.
    Certamente, la tv, che rappresenta il mezzo di comunicazione più diffuso, soprattutto e anche,ma non solo, per le fasce di età più deboli e giovani, ha il suo peso… e sicuramente, programmi come Uomini e Donne, dove si propone sempre un certo tipo di modello, sia estetico che comportamentale, non aiuta…
    Un saluto a tutti,
    Alessandra

  7. Kate dice:

    Io vedo la trasmissione tutti i giorni, ma perchè discriminarla tanto? Spesso ci rispecchiamo in certe storie, è la dura verità di questa generazione, io non mi paragonerei MAI a nessuna delle ragazze, ma è quello che sono!!!
    Non facciamo i perbenisti, la vita è altro, però quella tv ci fa sognare e non solo a me ma a milioni di telespettatori, io amo quel programma, con tutti i suoi difetti, perchè ti insegna qualcosa nel bene e nel male

  8. Kate dice:

    Francesca, io non sono anoressica ma ho GRAVI disturbi di bulimia, vomito tutti i giorni, ma guardare UOMINI E DONNE mi tiene compagnia…. Lo so è stupido, ma mi fa compagnia, perciò lo difendo

  9. Luna Blu dice:

    Ciao…nn mi vien più tanto spontaneo scrivere qui…nn so come mai
    Solo una cosa a Kate…io credo che bisogna saper sciegliere le cose da amare…e chi soffre di problemi come bulimia..anoressia..ecc…non sa bene scegliere..tanto che finisce che nn ama cose che dovrebbe amare semplicemnte per vivee bene…come se stessi ad esempio…

    1 abbraccio a tutti

  10. francy e fede dice:

    siamo daccordo con francesca e alessandra,uomini e donne è 1 CAZZATA!!!!
    stiamo a scuola e nn poxiamo più scrivere, perciò ciao

  11. Noemi dice:

    Ciao,
    mi chiamo Noemi, ho 32 anni e sono malata, da 14 anni, di BULIMIA NERVOSA CON DISTURBO COMPENSATORIO.

    Non capisco nulla di internet e computer ma ho avuto voglia di scrivere una lettera destinata ai tanti programmi TV dove si parla troppo spesso in maniera superficiale dei distrurbi del comportamento alimentare e dove non si parla mai di bulimia nervosa.

    Probabilmente non riceverò mai una risposta, ed è proprio per questo che mio marito mi ha suggerito di pubblicare questa lettera anche “online”, per non farla cadere totalmente nel vuoto e nella speranza che possa portare qualcuno, fosse anche una sola persona, a riflettere attentamente su certi problemi.

    La trovate qui:
    http://famelica.wordpress.com/2009/05/15/le-paladine-della-follia-e-le-anime-del-niente/

  12. Luna Blu dice:

    Ho letto…è bellissima, è una lettera bellissima Noemi!

  13. Mia dice:

    Ciao Noemi!Concordo pienamente con tutto quello che hai scritto.
    Nelle trasmissioni pensano di dire tutto ma in realtà non dicono e non capiscono una mazza!
    Loro non sanno assolutamente il vuoto che c’è nelle ragazze bulimiche.
    La bulimia, il vomitare, fa paura? Cos’è??E perchè si parla solo delle anoressiche, del loro male… E noi? nel dimenticatoio…
    Un bacio

  14. Noemi dice:

    Ringrazio Luna Blu e Mia.

    Cosa aggiungere… TV spazzatura o persone di merd* che sguazzano nella spazzatura come i topi nel Tevere.
    Ma si può, dopo che proprio in TV si cerca di sensibilizzare, anche se in maniera fortemente “ipocrita”, sui disturbi alimentari, giocare sul “peso forma” delle ragazze?
    Ma chi è quell’imbecille fottut* che ha portato in TV questo gioco spregevole, superficiale e diciamolo francamente “da coglion*”?

    Ma la delusione più grande va alla De Filippi “padrona della TV” che prende sotto la sua ala protettiva alcuni e manda alla gogna altre persone “come noi”.
    Delusione per chi ha un gran potere televisivo come lei, ridursi a mettere su questo teatrino offensivo e di cattivo gusto, per cosa poi?

    Lei che con la sua potente voce dovrebbe fare tutt’altro… che poveraccia.

  15. Layla dice:

    … non ho seguito la puntata ma so che la ragazza giudicata dall’idiota che ha portato la bilancia, si è messa a piangere.
    Mi chiedo perché.
    Lui è palesemente un cretino che ha standard estetici da barbie-e-big-jim (a 30 anni giocare ancora con le bambole mi pare patetico).

    Ma anche una ragazza che si mette a piangere perché lui insinua che lei sia fuori forma… è ASSURDA.

    Posto che, finché non hai problemi di ipertensione, colesterolo, diabete o che so io, prestare troppa attenzione al peso e al cibo è fatica sprecata. (ma ognuno vive come vuole)

    Ma in quel programma sono TUTTE magre e NESSUNA ha nemmeno mezzo kg di troppo. Nessun medico direbbe che sono fuori forma!

    Essere in forma significa pesare quindici o venti kg “meno dell’altezza”?

    Ma perché le donne si sono convinte di questa favoletta?
    Questo è puro masochismo. :D

    Quindi più che lui, povero sempliciotto, :D mi fanno pena e orrore le donne che si sentono in colpa se non pesano quanto una modella. (che viene PAGATA per pesare poco, chiamala scema!)

    Donne sottomesse, schiave di uno stereotipo.
    Donne che invece di allontanarsi da un uomo che a 30 anni vuole giocare con le barbie, lo “corteggiano”.

    Salvatele.
    E soprattutto salvate le ragazzine che le guardano e pensano ci si debba comportare così anche fuori dalla tv.

    Ciao! :)

  16. stefania dice:

    molto pericoloso dare spazio a giudizi sul peso altrui in programmi seguiti soprattutto da gente giovane…

  17. Chiara dice:

    Buonasera. Premetto che soffro di bulimia. Sono stata anche anoressica.Tutto ciò è nato quando avevo 23 anni, un’età ormai insolita per la nascita di questo problema.Ma soffro di depressione da dieci anni, e so perfettamente cosa ha scatenato tutti i disturbi che mi trascino. LO SO IO.Mia madre per prima mi ha criticato con frasi del tipo ” Ma cosa ti credi di voler fare? La modella? TANTO CI SONO COMUNQUE MILIONI DI RAGAZZE MEGLIO DI TE!” mia sorella dietro. Dopo essere ingrassata( “grazie” alla bulimia) le frasi erano :” ma se sai che poi ti fa mele, cosa mangi a fare! Sei te che lo vuoi, solo per attirare l’attenzione” e non aggiungo altro. Quindi, è chiaro che la bulimia non viene capita, perchè è una malattia mentale, che non si “vede.” Viene compreso di più uno che si rompe un piede “poverino” ma tu bulimico che vorresti proprio morire, sei “palloso”, “noioso”, “vittimista” etc..
    Ho consultato medici su medici e proprio domani ho la seduta settimanale con la mia DOC. A dire il vero sono peggiorata. E pago fior di euro per questo. Allora cara NOEMI, dimmi dove hai spedito la tua lettera ,che rispecchia il mondo nascosto di milioni di giovani ? Perchè mi piacerebbe tu la mandassi a redazioni di programmi RAI che trattano di medicina. Non Smettere di Lanciare i NOSTRI appelli. Vorrei che chiamassero ragazze come noi in questi programmi come testimoni di un tarlo che mangia la società senza esser notato. E vorrei poter far mille domande agli specialisti che dicono che “DALLA BULIMIA, SI GUARISCE! DI ANORESSIA, SI MUORE! ”
    aggiungeri io.. Che culo! Mi sento proprio meglio ! :-)

    LAYLA: bello il paragone con la barbie! mi ha fatto sorridere … peccato che la penso come te 4 giorni alla settimana e piango gli altri 3 come la ragazza umiliata in tv. Non è così semplice come dici pensarla come te e fidati, non è questione nè di intelligenza , nè di cultura.

  18. Luna Blu dice:

    Ciao a tutti…

    Secondo me si muore anche di bulimia non solo di anoressia…nn si muore di fame ma il cuore è sottoposto ad uno stress eccessivo…più dell’anoressia…

    A parte questo…essere bulimici secondo me diventa un’abitudine..dura a levarsi come il fumo…
    E’ da un bel pezzo che non lo sono più…bel pezzo…saran 4-5 mesi…per me è tanto…ma ancora sogno di mangiare e cercare poi un posto dove vomitare….ma nel sogno mi sveglio sempre prima…adesso nn mi faccio più troppi problemi sul cibo…come si sta bene…

    Credo di aver iniziato il mio processo di guarigione quando mi son resa conto che gli altri non potevano aiutarmi..che ero sola…solo io potevo decidere di far qualcosa…
    Chiara non è ne tua sorella ne tua mamma che puo’ aiutarti…è facile pensare di poter trovare aiuto nelle persone care (che poi spesso son la causa scatenante del nostro malessere) forse per paura di guarire veramente…deve partire da dentro noi…così la penso io…magari sbaglio..chissà…

  19. alexander dice:

    cari lettori sono una ragazza di ventun anni è da quando avevo 13anni che soffro di anoressia e bulimia. non sò nemmeno come è quando ho inziato ad avere questi disturbi.mi ricordo solo che a scuola tutti mi prendevano in giro perchè ero formosa portavo la sesta di reggiseno ma come altro ero nella norma pesavo 40chili,ma per me ogni volta era una tragedia mi sentivo un mostro tutti mi guardavano come schifati e cosi ho iniziato a fare delle diete fino ad arrivare a 36chili e nonostante il mio sottopeso mi vedevo grassa fino a quando un giorno i miei mi hanno portata in ospedale dove mi avevano dato 10 iorni di vita.li ho iniziato a pensare alle cose belle che mi stavo perdendo ai miei amici ai miei familiari che vedendomi soffrivano.e cosi con il loro aiuto e il loro amore sono quasi guarita.mi bastava vedere il loro sorriso e mi veniva una forza dentro che mi faceva superare quei duri ostacoli che dovevo affrontare era come se in quella stanza d ospedale ci fosse tanta luce che mi conduceva verso la mia nuova vita….ora dico a voi ragazzi che non soffrite di questa patologia ma che per puro caso state leggendo questo messaggio non fate i miei stessi errori perchè è un tunnel dal quale non èm facile uscirne…non potete sapere quanto vorrei essere come voi mangiare tutto quello che si vuole e vivere la vita felicemente senza avere sempre quell ansia dentro che dopo mangiato hai vogli di attaccarti al bagno per rimettere e dopo sentirsi tanto male da non poter stare in piedi e uscire a vedere il mondo e le sue bellezze.

  20. Elisa dice:

    Ciao ragazze,
    non ho potuto fare a meno di leggere tutti i vostri commenti!
    Chi scrive è una ragazza (beh, forse una donna!) di 31 anni, diventata bulimica a 15, trascinata nel vomito disperato fino ai 28, con pausa di due anni fino ai 30.
    Lo scorso anno ho avuto una ricaduta in seguito ad alcuni farmaci che ho assunto.
    Come si sta male….bisognerebbe spiegarlo a tutti i cretini ai quali viene permesso di avere la c.d. visibilità per sminuire quella che, per tutte noi, è una grande sofferenza. L’umiliazione dell’aspetto fisico, della forma fisica di ognuno non dovrebbe trovare spazio in nessun mezzo di comunicazione.
    Più rispetto per il dolore anche se definito troppe volte un “capriccio” e vergogna per chi ne abusa solo per occupare pochi minuti di spazio televisivo!!!!!!!!

  21. alexander dice:

    alcune volte mi capita di vedere alcuni programmi dove le persone dicono la loro sul nostro problema alcuni ci considerano persone immature e vanitose solo perchè vogliamo essere magre,ma se pensavano che sono stati i primi loro a mettere nel mondo dello spettacolo ragazze più anoressiche di noi!e se state attente le varie pubblicità sono a incitarci a perdere peso….perciò che finiscono di trattarci come delle fuori di testa e pensino che il nostro sia un problema come un altro si voluto a ostro discapito ma non siamo mai andate a chiedere aiuto a loro l abbiamo fatto sempre tra di noi.sono persone stupide e pensare che loro con tutti i soldi che hanno sono peggio di noi.ci sno persone o meglio bambine che sono anoressiche poichè non honno i soldi per comprarsi nulla e quelle che ne hanno passate tante da non voler più vivere….ognuno dentro di se ha le sue problematiche…..

  22. rosa dice:

    visitate il mio blog…….

  23. Noemi dice:

    Ciao Chiara, scusa per il ritardo nella risposta.

    Mio marito mi ha aiutata a cercare le email delle varie trasmissioni, ha mandato la mia lettera praticamente ad ogni indirizzo che ha trovato, sia Rai che Mediaset, vedremo se un giorno qualcuno avrà il coraggio di farsi vivo!!

    Intanto sono contenta per i commenti che stò ricevendo sul blog, non avrei mai pensato… grazie.

  24. alexander dice:

    cara noemi hai fatto bene a pubblicare la tua lettera poichè è anche un segno di guariggione perchè non tutte quelle persone che hanno il nostro stesso problema hanno il coraggio di comunicarlo a qualcuno….se riuscirai a raggiungere il tuo scopo gentilmente parla pure per noi mettici tutta quella grinta tanto quanto stai lottando……buona fortuna…..

  25. marilyn dice:

    non l ho vista però è una vergogna veramente adesso si giudicano le persone dal peso e dalle misure….sono persone superficiali che hanno il cervello che neanche una bilancia lo puo quantificare perchè è nullo…..dopo lamentiamoci che ci sono problemi nella societa di queste malattie …una delle prime educazioni dovrebbero venire dalla televisione…..!!!!!

  26. Sara dice:

    Stiamo scherzando oppure stiamo impazzendo?
    Io NON guardo quel programma, però mia madre si. Ho visto le ragazze proposte, sono bellissime e magrissime…

    Stiamo resentando la follia…

  27. Layla dice:

    Sara: hai perfettamente ragione.
    Io poi amo troppo la libertà per poter accettare un mondo (televisivo o reale) che fa sentire una merda anche chi non è bellissimo e magrissimo, eh! :-)

    Per Chiara.
    Ti leggo oggi…

    So bene che essere schiave di uno stereotipo non è questione di intelligenza, e immagino che vivere l’anoressia o la bulimia implichi TANTE, TROPPE sofferenze che non conosco.
    In generale le donne che si sentono MALE perché vengono giudicate grasse (ergo brutte…) da un uomo o dalla maggioranza degli uomini (non ha importanza), mi fanno provare solo dolore. Non le giudico, non voglio giudicarle, vorrei soltanto che qualcuno riuscisse a salvarle.
    O almeno a farle sentire amate, comprese, adorate davvero. Forse basterebbe “solo” questo.

    Vorrei che venissero ricondotte alla ragione quelle che, senza problemi psicologici, si fanno comunque traviare dall’estetica imperante.
    Perché noi tutte/i esistiamo corpo e anima e questa vita meritiamo di godercela fino in fondo, dobbiamo farlo, una vita dura molto poco e non sappiamo se ne avremo altre dopo.
    So che anche queste donne hanno davanti molte barriere ma sono certa che potrebbero superarle. Eppure non vogliono… Forse perché oltre la barriera del “peso superfluo” esistono molti altri ostacoli ben più insormontabili.
    Comunque mi fanno pena e quasi spero che si torni all’ipocrisia delle canzoni del Petrarca, che si canti l’idealizzazione della donna amata… piuttosto che vedere donne che si deprimono e uccidono pur di spersonalizzarsi ed essere uguali ad un ideale. (di chi?)

    Il “lui” della situazione invece lo giudico eccome. Perché – fino ad oggi almeno – gli uomini sono stati valutati anche per altri fattori oltre il mero aspetto fisico. Nessuno gli ha tarpato le ali: potrebbero volare e se non lo fanno E ADDIRITTURA tarpano le ali ad altre persone (donne)… allora mi dispiace, ma sono degli idioti. Totali.

    E non è giusto che una donna corteggi un idiota. Né per soldi, né per fama, se possibile nemmeno per Amore.

    Spero che tu abbia smesso di vomitare via il mondo e i casini che ci crea dentro. :-(

  28. vita dice:

    perchè e dico perchè ho sempre voglia di mangiare e poi mi pento mi vedo grassa e vorrei morire nn riesco a frenare questo sennso di fame, ma piu che fame e passa tempo di fatti sono tanta voglia di uscire ma mi annoio sono proprio depressa aiutatemi che devo fare…………….

  29. tocco laura dice:

    ciao sono laura ,da quando avevo 17 anni soffro di bulimia nervosa.sono contenta che ci sia un sito dove si parla di questa bestia.spero di sentirvi al più presto.

  30. ARCANGELA dice:

    CIAO LAURA, IO SONO ANGELA E SOFFRO DI ANORESSIA… SO KE NON ABBIAMO LO STESSO PROBLEMA DAL PUNTO DI VISTA TECNICO…MA NELL’ANIMA SONO CERTA CHE SOFFRIAMO DELLO STESSO MALE… QUANDO HAI VOGLIA DI CHIACCHIERARE UN PO’CERCAMI QUI! ANKE IO HO SCOPERTO QUESTO SITO DA POCHI GG…SPERO DI TROVARE QUALQUNO CHE MI CONSIGLI E A CUI CONSIGLIARE…QUALQUNO CHE NON VEDENDOMI…SAPPIA ASCOLTARE SOLO L’ANIMA!CIAOOOOO

  31. bimbolina dice:

    certo trovare un tipo in anoressia e^’ impossibile per me.. troppa paura di delusioni ce solo sofferenza e emarginazione

Scrivi un commento