Photo©: Wyman M. Loke

Può quello che mangiamo influenzare il nostro stato psichico?  Da un editoriale recentemente apparso sull’American Journal of Psychiatry pare che la risposta possa essere un energico CERTO CHE SI’!

Un articolo, apparso nel numero di marzo di quest’anno, dal titolo Nutrition and Psychiatry a firma di Marlene Freeman, sostiene infatti che una corretta alimentazione può addirittura ridurre l’incidenza dei disturbi psichiatrici.

Riprendendo alcune idee espresse in una serie di altri articoli apparsi sulla rivista, l’ ultimo dei quali, sull’associazione tra disturbi d’ansia e dieta occidentale (a base di cibi fritti farine raffinate e prodotti dolcificati con zucchero),  risalente a gennaio 2010 la Freeman presenta alcuni dati che fanno pensare.

Pare infatti che sia possibile dimostrare delle associazioni tra determinate modalità di alimentazione e determinati disturbi psichiatrici. Ad esempio, la dieta meditteranea proteggerebbe dall’insorgenza di sintomi depressivi. Il contrario varrebbe invece per la dieta tradizionale dei paesi ricchi (dove abbondano carni rosse, cibi elaborati, pane bianco, e dolciumi e scarseggiano frutta e verdura).

Questo mi fa venire in mente una ricerca fatta qualche anno fa dall’amministrazione carceraria statunitense, in cui si era dimostrato senza ombra di dubbio come l’introduzione di una dieta priva di carne nella mensa di un carcere aveva comportato una sensibile diminuzione del comportamento aggressivo dei detenuti.

O ancora, alcuni studi degli anni novanta sull’associazione tra comportamenti aggressivi e introduzione di minerali con la dieta.

E’ chiaro che  questi dati non devono essere letto come un rapporto di causalità diretto (del tipo: se mangi queste cose ti viene la depressione, o l’ansia, etc.). Ma certo significano che le persone che consumano prevalentemente certi cibi alterano  l’equilibrio metabolico del loro Sistema Nervoso Centrale in qualche modo tale da renderli più sensibili allo sviluppo di disturbi dell’umore.

Probabilmente la causa è da ricercarsi nella alterata produzione di neuromediatori come serotonina o dopamina, o endorfine, ma questo non è stato ancora verificato.

E’ però importante tener presenti questi studi, per sapere ad esempio che tipo di dieta consigliare ad una persona che soffra di disturbi ansiosi o depressivi. O ancora che tipo di interventi preventivi mettere in atto in individui ritenuti a rischio di sviluppare questo tipo di malattie.

E’ chiaro che il rischio di semplificare eccessivamente la materia esiste, ma è comunque vero che noi siamo ciò che mangiamo, quindi non è strano pensare che ad abitudini dietetiche diverse possano corrispondere stati emozionali differenti.

27 Commenti

  1. Roberta dice:

    Anche io credo che si può ammalare di anoressia o bulimia, sono 15 anni che sono malata,sono stata in una clinica, ma ho paura di esserci ricaduta, per un delusione professionale, questa malattia se non si cura in maniera adeguata con un equipè medica,può diventare anche cronica, io non so a quale stadio sono, perchè i pensieri malati non vanno via, non cominciate questa esperienza, è un gioco pericoloso, si perde il controllo della situazione, può sembrarti amica la malattia ma non lo è, ti fa prigioniera in quel mondo. Vorrei dire che sono uscita dal tunnel, ma non è così

  2. Carlotta dice:

    Sono stata anoressica restrittiva raggiungendo pesi al limite con la morte, ho fatto vari ricoveri capendo tutto razionalmente,ma appena sono sotto stress ci ricado (ora sono purging).Mi chiedono se la laurea in odontoiatria non sia lo stimolo sufficiente,ma evidentemente non basta.
    PS ho perso totalmente la mia vita privata.Mi chiedo cosa ho fatto di male nella vita per meritare tutto ciò.

  3. PAOLA dice:

    ME LO CHIEDO SPESSO ANCH’IO……MA POI M RISPONDO CHE NON SONO MAI CONTENTA DI NULLA…………DOVREMMO ACCETTARE DI PIù QUEL CHE ABBIAMO……E CIO CHE SIAMO……….è DIFFICILE PERò……..

  4. delfino74 dice:

    ciao carlotta…………nn hai fatto nulla di male nella vita come tutte noi.il pnto è che ci siamo ammalate è il detsino c’è a chi gli iene il cancro chi ha un incidente d’auto a 20 anni e muore e chi muore a 100 x vecchiaia n ci si può far nulla ognuno è afidato al suo destino,l’unica osa che possiamo fare è n smettere do lottare e te lo dice una che ne ha passate di cotte e di crude ma credo che nn piovere x sempre che prima o poi possiamo stare bene ma nn bisogna smettere di lottare contro di lei,e prima o poi la vinceremo!!!!!!!!!dai rimaniamo unite contro di lei nn dobbiamo darglielavinta è troppo bastarda e noi nn ce lo meritiamo di soffrire osì x lei!!!!!!!!!!abbiamo perso anche troppo dietro a lei,amici famiglia lavoro amori tutto è stato sputtanato x lei……..ora BASTA!!!!

  5. Luna Blu dice:

    E ci voleva uno studio per affermare questo….per carità!

  6. altamente instabile 78 dice:

    ciao …sono stupita e amareggiata……..vedo scritte tante cose e tante promesse ..ma…….dopo 16 anni tra bulimia e anoressia……..ho paura si…ho paura di essere cronica …avrei accettato un 10% di malattia per tutta la vita……………ma non tutto questo…è tanto che non pensavo a farla finita e ora che ci penso…mi avvilisco sempre più.
    un giorno , quello che era il mio ragazzo mi ha detto che so correre ma non so camminare ….forse ha ragione. ciao ragazze

  7. Antonella dice:

    Ciao,ho 24 anni,penso di essere bulimica..l’ho capito da poco,ma ci sono dentro da tanto.Il mio fisico non mi è mai piaciuto,apparte 4anni fa,quando grazie a quello che è il mio attuale fidanzato,che mi ha fatta rinascere dopo un’adolescenza traumatica,per non parlare dell’infanzia,è riuscito a farmi sorridere e a farmi stare serena..Ero riuscita ad arrivare a pesare 54 kg,confronto ai 62 ke avevo prima di conoscere lui!Ora sono due anni,che peso 58 kg,sono alta 1,70 e faccio di tutto(mi ammazzo di sport)per tornare ai quei 54 splendidi kg,ma non ce la faccio!Vedendo che lo sport non mi aiuta più ho deciso,mio malgrado,di provare a vomitare..Sì,non lo faccio sempre,mi è capitato di farlo 3/4 volte da quando ho provato,so che fa male,e non lo vorrei fare,ma proprio oggi ho pensato”Non devo mangiare,tra una settimana parto per il mare e Anto sappi che se mangerai vomiterai!”(Cioè,mi sono minacciata da sola) e così è stato..Ho ceduto,anche se sono riuscita a non abbuffarmi come al solito,e sono andata a vomitare,probabilmente non tutto..Per questo che domani mi toccherà sgobbare sulla ciclette,anche se avrò mal di gambe e anche se al posto di farmi dimagrire mi farà delle grosse gambe..Dolenti,muscolose e grasse!

  8. g. dice:

    Antonella, hai un ragazzo che ti ama, che ti ha presa come eri e ti ha aiutata a stare bene, a migliorare, fisicamente sei praticamente perfetta. E tu adesso vuoi entrare in un tunnel per quattro chili? Fermati finchè sei in tempo, prima che la situazione ti sfugga di mano. Le leggi le storie delle altre ragazze? La malattia sfascia i rapporti affettivi!!!!!! Quattro chili….. ne vale davvero la pena?

  9. valeria90 dice:

    la mia storia è come quella di tante altre ragazze…dopo 18 anni di prese in giro per via del mio peso ho deciso di mettermi a dieta..sono arrivata a pesare 54kg per 1,60 cm…ma ovviamente non bastava. nel giro di due mesi mi sono ritrovata a pesare 47 kg e la libidine che provavo nel veder scendere i numeri sulla bilancia era inversamente proporzionale al mio peso..mia madre, che cominciava a sentire l’odore della malattia decise di portarmi da uno specialista..passano altri 6 mesi e tra alti e bassi mi ritrovo al peso di 41 kg, peso che ho mantenuto fino all’estate 2009. a ottobre mi sono trasferita per via dell’università (scienze della nutrizione) e di lì a breve mi sono ritrovata a pesare 37 kg scarsi..seguono un mese di ricovero con sondino naso-gastrico. sono passati sei mesi dal mio ricovero. sei mesi d’inferno in cui ho visto crescere vertiginosamente il mio peso e cadere la mia autostima..ora mi guardo allo specchio e provo disgusto per quella sagoma cicciotta che vedo allo specchio..mi sento abbandonata da tutti i medici che avevano promesso di aiutarmi..mi sento tradita da quel mondo che aveva promesso di salvarmi..ho deciso..voglio tornare a sentirmi “leggera” come una farfalla…devo essere onesta…non ho paura di andarmene..voglio che il mondo veda tutto il male che mi ha fatto..anche se questo significa soffrire a mia volta

  10. Alice dice:

    Mi rivolgo a tutte quelle che, come me, hanno passato anni a lottare col cibo, a ridurre le quantità, eliminare carboidrati zuccheri pasticci, a sentire le fame di notte, a pesarsi decine di volte al giorno, a punirsi per avere trasgredito, a nascondersi dietro mille bugie e finti sorrisi, a sentirsi contemporaneamente onnipotenti ed incredibilmente dipendenti dal giudizio esterno, a trovare consolazione alla propria condizione nel cibo mangiato voracemente di nascosto o altrimenti ignorato per giorni, a favere di dolorosi digiuni purificatori…
    vi voglio solo dire che io sono guarita c è lo fatto con un metodo innovativo ed unico al modo , non vi dico altro , se ne volte sapere di più scrivetemi [email protected] . oppure fatemi le domande qui vi risponderò. Con la massima sincerità e disponibilità. DAL TUNNEL SI PUO’ USCIRE.

    Alice

  11. giulia dice:

    ciao mi chiamo giulia ho sofferto di anoressia un anno fa l’avevo superata ma ora sembra che sto di nuovo cadendo nella tentazione di non mangiare.Forse non sono più abituata a digiunare ogni volta che ci riprovo inizio a mangiare e dopo sto peggio. Ora sono alta 1.65 per 57 kg mi faccio schifo mi piacevo di più quando pesavo 40 kg ora non riesco a guardarmi allo specchio e quando sfoglio le riviste di moda è peggio mi sento abbandonata,nessuno mi capisce,non so con chi poarlare,non ho amiche,vorrei scomparire,vorrei morire!!!!!!!!!!!

  12. valeria90 dice:

    cara giulia…ti sembrerà strano ma ti capisco benissimo..da un mese a questa parte sto sempre peggio vedo la bilancia salire e io vorrei sparire..volatilizzarmi nel nulla..mi vergogno a uscire di casa, mi vergogno ad andare al mare e sono tremendamente arrabbiata con il mondo e in particolar modo con tutti quei medici che mi hanno ricoverato, mi hanno fatto mangiare, mi hanno fatto ingrassare come un maiale e ora mi hanno lasciata a me stessa..se vuoi parlare io ci sono..ti lascio la mia mail e il mio num di cel [email protected] 3497262915

  13. Federica dice:

    Ciao a tutti vorrei raccontare la mia storia.. non so benissimo se sono malata, non credo, ma siccome l’argomento di cui sto parlando voi lo conoscete abbastanza, vorrei espormi. Ho 15 anni appena compiuti, prima che cominciasse l’estate come naturalmente tutte le ragazze ho deciso di dimagrire per la prova costume! Alta 1,68 pesavo 56 chili più o meno.. ho iniziato a mangiare sempre di meno, decidevo io cosa mangiare per tutta la giornata e riuscivo e riesco a rispettarlo ancora oggi.. forse qualche volta sforo, e mi sento uno schifo.. quando non mangio sento una sensazione dentro di me che bèh, non riesco a spiegare benissimo! Ora peso 46 kili.. mi guardo allo specchio e mi vedo grassa, soprattutto quando ingerisco qualcosa.. sale l’odio quando vedo il mio stomaco gonfiarsi! ..Vorrei dimagrire ancora, avere un fisico perfetto da riuscire finalemnte a piacermi.. Spero in una vostra risposta e grazie mille per avermi ascoltata !

  14. Maria Letizia Ponte dice:

    Federeica: Alcune tue affermazioni mi fanno pensare che tu ti trovi proprio ad un passo dll’anoressia: “Ora peso 46 kili.. mi guardo allo specchio e mi vedo grassa, soprattutto quando ingerisco qualcosa.. sale l’odio quando vedo il mio stomaco gonfiarsi! ..Vorrei dimagrire ancora, avere un fisico perfetto da riuscire finalemnte a piacermi..”. Riflettici bene, sei ancora n temp perevitare questa spirale che poi ti travolge senza pietà!

  15. lucia46 dice:

    ciao a tutte la mia storia è come quella di tante ragazze è solo che va avanti da 2 anni e ancora oggi quando mangio vorrei morire.Prima pesavo 38kg e mi hanno fatto una dieta di mantenimento peso e ora peso 56kg ma non mi piaccio vorrei ricominciare a non mangiare per dimagrirmi.Ogni mattina mi metto a piangere perchè devo fare colazione,la cosa peggiore è che non ho amiche e mio padre mi controlla sempre e non riesco a saltare nemmeno il pranzo.é una situazione che vorrei finisse all’istante a scuola mi prendono in giro e dicono che sono una depressa che non parla mai ma prima o poi ridimagrirò.

  16. mary dice:

    ciao a tutte sono mary e ho 40 anni ormai… sono più di vent’anni che soffro di bulimia e anoressia….. quante volte ho toccato il fondo. quante volte ho detto sono guarita e peggio ancora quante volte ho ignorato la mia malattia!!
    nessuno si è mai accorto di nulla o per lo meno nessuno ha mai voluto accorgersi di ciò che mi stava succedendo. dopo così tanto tempo non ho neppure più voglia di chiedere aiuto a qualcuno!!! ho imparato a fingere davanti alla mia famiglia,a mio marito, alla gente comune.Mi rivolgo a tutte coloro che sono ancora giovani e sono malate da poco: fatevi aiutare, non si esce da questo incubo da sole. Anche quando dici :non è vero io non ho bisogno di nessuno.Stai solo mentendo a te stessa… è solo l’inizio della fine…A settembre dopo così tanti anni ho deciso di farmi aiutare, ma non so ancora cosa devo fare e a chi mi devo rivolgere. Ho paura! tanta paura! che tutto quello che ho dentro possa uscire e ferirmi ancora di più.. non so se ce la farò…un abbraccio a tutte

  17. miele dice:

    ciao lucia e mary…venite nella pag di “dedicato a me stessa”…noi ci parliamo lì. Benvenute!

  18. michela dice:

    sono stata per un periodo Anoressica, poi non ce la facevo piu, non dormivo perche sognavo solo di mangiare o il rumore del mio stomaco teneva sveglia…le forze erano sparite e per il lavoro che facevo(l’istruttrice d’equitazione) e per la mia passione (i cavalli) ne avevo bisogno…All’inizio mi sentivo invulnerabile, mi pesavo almeno 4 volte al giorno, anche la notte se mi svegliavo, poi inizia la stanchezza, le occhiaie, i giramenti di testa, la tristezza , la depressione…In quel periodo uscivo di casa alle 8 del mattino e rincasavo alle 9..e poi andavo a correre..e mangiavo uno yoghurt magro..e la mattina mi concedevo un cappuccino..poi quando la testa girava mi infilavo in bacca uno zuccherino, sentendomi una perdente.Una mia amica, la mia amica, mi è stata vicina, mi ha aiutata, mi ha sostenuta e mi ha bastonata fino alle lacrime quando ce nè stato bisogno…dalla 46 stetta indossare la 40 dopo soli 4 mesi mi sembrava un sogno e No non mi volevo svegliare…Lei che ci era passata,e che veramente non ne uscira mai, e io lo leggo nei suoi occhi, mi ha portata per mano verso il non disprezzo per me stessa…Lei, la mia Amica mi ha aiutata mi ha sostenuta anche quando ha presoil sopravvento la bulimia…mi sfondavo di cibo fino ad arrivare in bagno a carponi per il dolore…e vomitavo tutto e per essere sicura che rimanesse nulla bevevo 2 litri d’acqua e poi mi svuotavo e ripetevo l operazione fino a quando non rimettevo solo l’acqua…non contenta e terrorizzata dal prendere anche mezzokg rubavo i diuretici di mia madre per la pressione e mi imbottivo di lassativo…poi facevo seguire giorni di digiuno un po per lo schifo che mi provocava mangiare un po per purificarmi…fino alla prossima crisi..questo giochino mi ha comportato visite notture al prontosoccorso sempre piu frequenti per dolori allo stomaco atroci…cura toradol e valium…ah dimenticavo una graziosa spaccatura sll’esofago che non sempre ma di frequente mi faceva rimettere sangue…Ma il lavoro, la mia Amica dolce, che stavo facendo soffrire..il mio cavallo…mi hanno fatto decidere che ero piu forte e piano piano in un anno ho smesso completamente di vomitare e di digiunare…Poi…ho perso il lavoro, per una leggerezza ma pur sempre per colpa mia, la mia Amica mi ha abbandonata…le ho confessato di sapere da tempo che il suo ragazzo la tradiva, ma che nonriuscivo piu a nasconderglielo non potevo piu guardarmi allo specchi..lei si è allontanata non riesce piu a fidarsi di me…e io sono in caduta libera..da Agosto 2009 ad Agosto 2010 ho preso 6 kg e sono tornata ad una normale 42…non durera molto…ho passato una settimana ad abbuffarmi chiusa in casa…pizza pasta dolci tutto…senza vomitare…mi guardavo allo specchio solo per farmi piu schifo..ora inizia il digiuno…sistematico ma lo yoghurt è sostituito da una fetta d’anguria…in due settimane i 6 kg piu qualcosa in piu per le recenti abbuffate saranno un ricordo…ho anche i lassativi..ma niente diuretici perche mia madre è ancora in vacanza..e c’è un cosa nuova…quando mi guardo allo specchio e mi faccio tanto schifo prendo il rasoio e mi taglio sui polsi…è una sensazione strana brucia fa male ma il sangue leggero mi cattura sul bianco pallido dei miei polsi…non voglio ritornare a vomitare..ma so che succedera.. niente è per sempre..l’amicizia finisce , un lavoro si perde e da questi mostri non si scappa…ti aspettano sempre per cullarti nel loro abbraccio tiepido…

  19. Luna Blu dice:

    Dio santo!
    Vieni di la in dedicato a me stessa…siamo un bel gruppo…se vuoi c’è posto anche per te…forse ti aiuterà…;-)
    ti aspettiamo…

  20. michelle93 dice:

    ciaoa tutti,sono una ragazza di 16 anni e da quando sono molto piccola non accetto il mio corpo.Mi spiego. Molti dicono che sono una bella ragazza;non nego infatti di essere brutta,ma ho qualche chilo in piu che per me è un peso enorme ..ogni volta che mangio ,e sottolineo OGNI volta,mi preoccupo se ho mangiato troppo o poco.Penso di non aver fatto mai un pranzo ,una cena o una colazione da quando avevo sei-sette anni senza preoccuparmi di quanto cibo avessi ingerito.Non ne posso piu,ultimamente è da due anni che periodicamente vomito..una ,due volte al mese quando sono convinta di essermi abbuffata troppo.Ma non mi è mai sembrata una vera malattia la mia..perchè ciò accadeva solo dopo abbaondanti pasti mai dopo un pranzo normale,ad esempio.ora mi sento davvero insoddisfatta del mio corpo,avroò massimo 6-7 chili di troppo,non è un dilemma lo so ma questo è un problema che non mi fa stare bene con me stessa,per di più anche se ho una vita sociale abbastanza soddisfacente a volte mi assalgono dubbi,insicurezze,paure.Temo di non essere abbastanza amata e capita e provo una sensazione di estrema infelicità,spesso mi sento inferiore alle mie coetanee per aspetto fisico e simpatia ecc.Secondo voi è legato al mio disturbo alimentare?e soprattutto,ho davvero un disturbo alimentare o sono semplici manifestazioni nervose sporadiche?
    Ho bisogno di tante risposte,e di aiuto.

  21. rosella dice:

    Mi chiamavano cicciona, sacco di patate, obesa a 15 anni le prime diete , quella del minestrone del fantino la scarsdale la zona e poi senza risultati quando pesavo 69 chili taglia 48 (sono alta 1.65) ho cominciato ad andare da quei dietologi che ti riempiono di pastiglie e arrivi a perdere 10 chili… ma poi sono rimasta incinta e sono arrivata a pesare 90 chili e via depressione depressione e disgusto ogni qual volta mi guardavo allo specchio ..così di nuovo pastiglie e in due mesi da 90 chili sono arrivata a pesare 53 chili! adesso ripresi tutti uno dopo l’altro e sarò circa 70 chili ma chi si pesa piu’ o solo il disgusto di guardarmi allo specchio e la speranza che mio figlio che ha 14 anni non entri nel mio circolo vizioso…

  22. eleonora dice:

    Ciao sono Eleonora!!! Penso di essere bulimica.. non so bene cosa scrivere ma vorrei tanto una mano.. non riesco a smettere, vorrei tanto, ma è più forte di me!!!! Ogni volta che mangio qualcosa mi sento in colpa e l’unica soluzione per sentirmi meglio è quella di andare in bagno e vomitare tutto..

  23. angela dice:

    ciao ragazze ho letto ttt i vostri commenti..io ho 17 anni e da luglioke ho iniziato a fare la dieta pesavo quasi 80kg e ora mi ritrovo cn 62kg alta160 x me e stato brutto forse ankio sn caduta nella trappola dell’anoressia x me e la prima volta e vorrei consigli ho ridotto il 90% della mia porzione ogni giorno su quella maledetta bilancia sto male se mangio quel poco in piu e facci quasi 1 kilometro a piedi x dimagrire se mia mamma mi dice di mangiare a forza davanti a lei mi metto a piangere e scappo la mattina nn tocco niente voi ke dite dalla 48 di taglia alla 44 ancora x me e cm se avessi perso un kilo nn vado nenche piu in bagno x voi e anoressia questa un bacio angela

  24. anna maria dice:

    ciao sn anna maria…. ho 25 anni e x anni ho sofferto di anoressia…. ero arrivata a pesare 36 kg e sn alta 1,70…. oggi ne peso 49……. sn mamma di una splendida bambina e sono uscita da un matrimonio durato 4 anni cn un uomo che x ben 2 anni e mezzo mi ha tradita x poi lasciarmi….. nn so se il mostro è ritornato a prendersi la padronanza che anni fa aveva su di me perchè ora mangio regolarmente…. ma sono certa che a volte ritorna quell’ ossessione che x anni mi ha ridotto ad uno scheletro e io trovo sempre la forza di andare avanti…. di combattere x me…..x la mia bambina….. dico quindi a tutti voi, accettatevi x quello che siete anche se nn e facile e lottate x chi vi ama cm sto facendo io

  25. alessia :) dice:

    Ciao, io fortunamente sto bene con me stessa e nn trovo nnt ke nn vada :) Peso 45 e hp 14 anni. mangio sano e vado aveavnti fwlice e contenta :)
    auguri!

  26. luciana dice:

    Vorrei nn voler mangiare.nn Dover mangiare.vorrei nn Dover andare di là dai miei suoceri xkè devo mangiare x forza.io invece voglio mangiare solo quello che dico io.vorrei nn essere ossessionata dal cibo.mio unico pensiero.mi faccio schifo oggi…perché sto male xkè ieri sera ho mangiato troppo…che schifo faccio.tutti mi dicono…lu…sei troppo magra… Ma io mi guardo allo specchio e mi vedo …nn so chi è quella riflessa…a 41kg..vedersi cicciotta è troppo.vorrei sparire.essere perfetta.vortei avere le gambe in un certo modo.ora mangio un Po di più.ma già penso ai tre matrimoni in settembre.come farò?penso che nn dobrei mangiare ttt i dolci che mangio.solo quelli mangio.e formaggio.pasti standard.guai a nn fare colazione!!;e mi dico..lu devi stare tranquilla..tu nn sei malata…xerche mangi e pure troppo magari nn avessi il desiderio costante di cibo…fai schifo..e poi ti viene il diabeta…e hai il colesterolo alto…xkè sei una mangiona…aiuto

  27. maddalena dice:

    Io ho cominciato a usare droghe a 15 anni ora ne ho 30 sono uscita dalla droga ma non mi piaccio più! Sono alta 172 x 52 kg e mi vedo enorme!vedo i miei vestiti aderentissimi e la naggior parte non mi stamnno più o mi fanno sembrare enorme .metto zeppe altissime x slanciarmi ma so che é. Solo un modo x appagare il mio occhio e comunque non sono cpntenta di me stessa. Voglio vedermi di nuovo con quel viso affila to e quelle gambe magre che mi facevano sentire bene, contenta

Scrivi un commento