Regole dietetiche 101.4

21 novembre 2011

Image©: USDA

Con questo quarto articolo, torniamo alla serie delle regole dietetiche 101.

E questa volta parliamo di cibi dietetici, ovvero di tutti quei prodotti che l’industria alimentare ci propone come salutari in quanto a ridotto contenuto di grassi.

Sono circa vent’anni che l’industria ci propone cibi “dimagranti” e che le vendite di questo tipo di prodotti aumentano anno dopo anno. Il problema è che il tasso di obesità della popolazione italiana è andato crescendo consensualmente alla vendiita e al consumo di questi prodotti.

Intendo dire che in questi ultimi vent’anni gli italiani sono ingrassati pur consumando una gran quantità di cibi a ridotto contenuto di grassi (per questo etichettati come dietetici).

La spiegazione è molto semplice. Il fatto di rimuovere i grassi da un prodotto alimentare non significa diminuirne il potenziale patogeno, particolarmente se i grassi vengono rimpiazzati con carboidrati.

Anche i carboidrati fanno ingrassare ed anzi fanno molti più danni dei grassi all’interno dell’organismo umano. Predispogono all’insulino resistenza, e in soggetti predisposti possono portare al diabete di tipo II. Sembrano essere i principali responsabili della sindrome metabolica. E sono oggi ritenuti responsabili di molte malattie infiammatorie, degenerative e tumorali. Ed infine possono causare depressione e rischio suicidario.

E’ dimostrato inoltre che il pensare che un cibo sia dietetico porta automaticamente il consumatore ad assumerne quantità maggiori, introducendo così con la dieta un maggior numero di Calorie, e anche questo ha un effetto non trascurabile sull’aumento del peso.

Se dovessi condensare tutto questo ragionamento in un unico consiglio, io direi che è molto meglio mangiare un cibo così come madre natura l’ha fatto che non abbuffarsi di cibi camuffati dall’industria alimentare come dietetici. Consiglio pertanto di cancellare permanentemente dalla lista della spesa qualsiasi cibo che venga pubblicizzato come “dietetico” o “a ridotto contenuto di grassi”.

3 Commenti

  1. Sissi dice:

    Anche la biologa che segue la mia alimentazione dice le stesse cose: io non mangio cibi “dietetici”,il mio ingrassare dipende dalla fame compulsiva che mi disgrega!
    Comunque le verdure dell’orto sono le migliori come i frutti che trovo nel mio frutteto, peccato che adesso imperversino i cachi: 200 calorie a frutto…sono così buoni!!!!!

  2. bellimbusto dice:

    Ciao, la penso allo stesso modo ma il problema è andarlo a spiegare a queste persone, purtroppo è la tv che ha causato questa piaga della società.

    Ciao

  3. Joel dice:

    Magari funzionassero davvero questi cibi dietetici! A quest’ora sarei un figurino! :-)

Scrivi un commento