Abbuffate

22 febbraio 2008

Una abbuffata (binge in lingua inglese, da cui il termine binge-eating: mangiare/alimentarsi per abbuffate) è una grande mangiata, ovvero un episodio alimentare che comporta il fatto di:

* consumare grandi quantità di cibo in un breve intervallo di tempo

* perdere il controllo sull’atto del mangiare nel momento in cui ci si abbuffa, con impossibilità di interrompere l’abbuffata una volta che la si è iniziata.

E’ molto importante, per definire oggettivamente un’ abbuffata, avere ben chiari questi due concetti: grande quantità di cibo e perdita del controllo .
Per capire meglio questi concetti, facciamo due esempi tratti dai diari alimentari di due pazienti.

A.M. 22 anni.
Diagnosi: Bulimia Nervosa da tre anni

Inizio abbuffata alle ore 15:00. Fine alle ore 16:15.
Cibi consumati: 6 barrette al cioccolato, una confezione di grissini torinesi, un pacco di merendine, una cioccolata al latte da 250 gr., due gelati cornetti, una brioche alla marmellata. Segue mezzo litro di Coca Cola per aiutarsi a vomitare.

D.A. 28 anni.
Diagnosi: Bulimia Nervosa da sette anni

Inizio abbuffata alle ore 17:30. Fine alle ore 18:30.
Cibi consumati: 350 gr. di pizza, 300 gr. di pane toscano
con prosciutto e formaggio, un sacchetto di pop-corn,
due tazze di latte con un pacco di biscotti frollini, due gelati alla frutta. Segue vomito.

Dunque una abbuffata è qualcosa di oggettivo nella sua esagerazione.

Non costituiscono invece abbuffate, a stretto rigor di termine, comportamenti quali
il mangiare quantità eccessive di cibo ai pasti se una persona è in grado di interrompersi a suo piacimento né il fatto di mangiucchiare in continuazione durante la giornata;
né il fatto di mangiare qualcosa quando si è tesi o nervosi o infine il fatto di alzarsi di notte per sgranocchiare qualcosa.

Tutti questi comportamenti indicano un rapporto disturbato con il cibo e vengono spesso riferiti dai pazienti come abbuffate, ma, in realtà, non sono delle vere e proprie abbuffate.

Le abbuffate sono un elemento fondamentale della diagnosi di Bulimia Nervosa e di Binge Eating Disorder, ma possono essere presenti anche nelle fasi avanzate dell’ Anoressia Nervosa.