Dedicato a me stessa…

Photo©: Anna Fabroni

Eravamo lì. Sdraiati a terra. Guardavo il mio corpo e notavo che l’ abbronzatura data da quella breve estate stava sfumando velocemente e faceva contrasto vicino alla sua. Deglutivo con fatica, la mia gola era secca e tagliata.

Ma non mi importava… pensavo ai miei sogni e a quanto avrei voluto fermare il tempo, un pensiero estremamente banale ma che per me era strano perchè raramente vivevo attimi di pace assoluta

Si alzò ed io accesi una sigaretta che finiva veloce come quel momentaneo senso di benessere allora mi sdraiai di nuovo e come ormai in quel periodo succeda spesso mi addormentai. Quando riaprii gli occhi ero da sola, nuda e triste.
L’ ansia era tornata imponente nel corpo e di nuovo mi trovavo a galleggiare in un mondo che non capivo…

Dovevo andare via.
Volevo questo anche se sapevo che inutilmente i miei giusti pensieri mi si sarebbero ritorti contro.
Devo studiare.Vado a casa” dissi e con un bacio sfuggente salutai la mia salvezza.
Salii in macchina e mi diressi a casa.

costole.jpgPhoto©: Anna Fabroni

La mia casa che era ormai da tempo diventata la mia gabbia.
Appena arrivata la mia mamma mi salutò con un abbraccio mi fece le solite domande a cui non avevo mai voglia di rispondere.stava stirando e io iniziai ad essere impaziente. Mi sdraiai sul divano sperando inconsciamente o volontariamente che lei se ne andasse per iniziare la mia lotta che gia sapevo avrei perso di nuovo.volevo combattere, ma era una battaglia persa.

La mia mente pensava razionalmente che la cosa giusta era alla mia portata dovevo aprire un libro e poi andare al mare ma allo stesso tempo era consapevole di come la sua voce fosse cosi bassa di fronte gli urli del mio animo.
Mi affacciai dalla finestra per essere sicura che la macchina si fosse allontanata adeguatamente e mi diressi in cucina.

Alle 18 era finito tutto.
Avevo riempito il mio vuoto e poi avevo materialmente rigettato via la mia ansia e la mia insoddisfazione, ero pronta per uscire.
Alzai il telefono”Amore dove sei? mi sono addormentata e nn ho sentita il telefono tutto bene?
Il mentire era una costante…
Non ero sincera mai con me stessa figuriamoci con gli altri.
Ma a cosa davvero mi aveva portato a tutto questo???
……………..

Postato da: g.

3296 commenti
  1. silvia
    silvia dice:

    avevo 13 anni e quasi per caso mi son trovata in una classe di “fighettini” , le classiche persone superficiali per cui la belleza estetica rappresenta il bene più prezioso al quale ambire …

    .. e così tra frasi vessatorie buttate lì tanto per prendersela con qualcuno , tra offese fatte soltanto per dimostrarsi “bulli e forti” davanti al “gruppo” , io mi ritrovai la classica ragazzina di 80 kg , senza amici e senza dignità …

    … decisi di fare dieta , di “farla pagare a chi mi aveva fatto del male” , forse solo per dimostrare che io ero un essere umano , non “un sacco di lardo” come più spesso venivo definita … ebbene , iniziai assieme alla mia cara amica bicicletta , 40 km al giorno all’ aria aperta con il vento che mi apriva i capelli e mi accarezzava la pelle … erano le cose più “dolci” che io avessi avuto in quel periodo …

    .. come in un film , 9 mesi dopo il mio peso era a dir poco sbalorditivo : 44 kg … tra false accuse di anoressia , da parte di un’ insegnante di educazione fisica che mi vedeva “debole” soltanto perchè durante le lezioni di ginnastica artistica io mi rifiutavo di partecipare ( motivo ? beh , una ciste sull’osso sacro che poco tempo dopo è stata operata , con tanto di 8 punti di sutura non sono riuscita a sedermi composta per più di un anno .. )…
    perfetto , stavo bene , facevo tantissima attività sportiva ( non era più per dimagrire , bensì per scaricare tensioni derivanti da problemi familiari abbastanza seri ) e bruciavo tutto quello che mangiavo ( se si conta che la mia dieta era una comune dissociata , calcolata sulla base che io facessi attività al pomeriggio e che al mio corpo servissero i carboidrati in quella parte della giornata piuttosto che la sera , infatti cena a base di proteine … non mancava il cioccolato la mattina , banane , verdura , frutta … etc,etc )

    .. per esser brevi , mi son trovata i miei genitori contro , credevano ad una perfetta sconosciuta e a me no ( la domanda è “perchè” .. mi avevano sotto gli occhi tutto il giorno , sapevano che questa dicesse solo caz**te , e le credevano lo stesso .. mah !! ) .. il mio cervello era destabilizzato da tutt’una situazione di tensione sia in famiglia in generale , sia nei miei confronti direttamante .. morale ? in esttamente 3 masi sono ingrassata di 46 kg … ne pesavo 90 !!! ..

    come si può immaginare , la mia realtà era distorta , voglia di vivere poca , voglia di essere “normale” ( tra virgoletta perchè dopo tutto la normalità cos’è ?!? ) tantissima … avrei voluto degli amici , invece le persone mi dicevano frasi come “con te non mi faccio vedere in giro perchè siamo diversi … lo vedi” unitamente al gesto palese di indicare il FISICO come causa scatenante di certe parole … non ho mai portato rancore , ma neppure fatto vedere la debolezza … eccoci , è nata una “SILVIA” nuova : la Bulimia …
    devo dire che oramai sono 8 anni che me la porto dietro , di cui i primi tre con 7 “crisi” al giorno ( per me la parola crisi significa ” mangiare e vomitare ” … non mi piace dirlo apertamente , preferisco nascondere il fattaccio con lo pseudonimo “crisi” , è più carino , passa più inosservato … ed è questa la forza della malattia : la Riservatezza .. )

    bene , arrivando all’ attuale … NON riesco a lasciare la silvia che ho creato : se sto male la bulimia si nutre del mio dolore e come una pioggia primaverile , si abbatte su di me e spazza via le nubi del mio animo … è una sorella che mi ascolta , che mi riempie di quell’ amore mancato quando ne avevo bisogno , e che ora non oso chiedere , soltanto per paura di essere rifiutata e ferita , quindi di star male più di quanto io stia male da sola …
    nel tempo è diventata un orgoglio , una voce che mi dice ” silvia , ce la fai da sola , non affidarti agli altri , finora ti hanno solo delusa , te stessa non l’ha mai fatto .. ” , e la voce è sempre più forte , più decisa , più autoritaria .. non ha limiti , ne debolezze , tanto che la parte di me che ancora rimane intatta si accorge che senza la bulimia non riuscirebbe a vivere …

    … beh , con tutto questo vorrei solo lanciare un appello alle giovani ragazze che sbadatamente e da immature si avvicinano a queste malattie :

    “IO SONO COME VOI , UNA RAGAZZA CHE HA BISOGNO DI AMORE .. MA CREDETEMI NON E’ AMMALANDOSI CHE DIMOSTRATE A VOI STESSE DI VOLERVI BENE … INIZIATE INVECE A VALUTARVI DI PIU’ , ANCHE VOI SIETE BELLE , NON TUTTE SIAMO DELLE VELINE , O DELLE MODELLE , MA NEMMENO TUTTE SIAMO DELLE SCIENZIATE O DELLE SCRITTRICI …
    COSA SIGNIFICA ? E’ SEMPLICE :
    ACCETTATEVI PER CIO’ CHE SIETE , VOGLIATEVI BENE PER CIO’ CHE FA DI VOI UNICHE , E SOPRATTUTTO NON PERMETTETE PER NESSUNA RAGIONE AL MONDO DI FARVI CALPESTARE .. TUTTI E DICO TUTTI ABBIAMO DIRITTO ALLA NOSTRA PARTE DI SERENITA’ E FELICITA’ :
    VE LO MERITATE !!!! “

    Rispondi
  2. odette
    odette dice:

    bulimica piena di vergogna per 6 anni. nel 96 ho trovato la forza di dirlo a mio moroso. sono riuscita a smettere per 6 anni, qualche sporadica ‘ricaduta’ limitata al solo episodio e niente più. nel 2003 ci sono ricaduta. ogni giorno, ad ogni pasto se ritenevo di avere ingerito troppo cibo. ho continuato per qualche mese e poi gratadamente di nuovo il niente. oggi, 2009, risuccede, in modo sporadico, molto sporadico, ma risuccede.
    quando…eh…facendo autoanalisi mi riscopro ad averlo fatto ogni qualvolta mi sono sentita fuori posto, fuori tempo rispetto al mondo o semplicemente rispetto a quello che io volevo diventasse il mio mondo. quando sentivo fortemente un senso di disagio, ricorrevo al vomito di kili di cibo ingoiato senza nemmeno assaporarne il gusto o fermarmi a guardarne la forma.
    e ancora oggi, quando raramente succede, mi riscopro a rifarlo per gli stessi motivi. una situazione complicata, uno stato d’animo stressato, il mondo che nn va come vorrei e/o io che nn vado come va il mondo…
    mi sono rivista in tutto quello che ho letto qui dentro, tanti anni fa ero così…
    credo che chi è stato ammalato di bulimia porterà i segni a vita della malattia. la nostra parte più fragile troverà sempre rifugio in questo angolo (a volte segreto altre volte meno) di noi..

    Rispondi
  3. scoiattolina
    scoiattolina dice:

    Beh…ho sedici anni e sono malata da uno…non so spiegarvi come la vivo…posso solo dirvi che i conflitti con me stessa sono troppi e ricorrenti…statene lontante, se ci riuscite…

    Rispondi
  4. scoiattolina
    scoiattolina dice:

    Eccomi qua…apro il computer…per dimenticare…per svagarmi…eppure, dovunque sono, il mio problema esiste, mi si è attaccato sotto la pelle e me lo devo trascinare dietro ovunque vada…sento il suo peso…la mia forza di volontà ne è rimasta schiacciata…bulimica…ecco che cazzo sono…da un’anno a questa parte…bulimica…dove cavolo sono finita, e perchè poi? Volevo inseguire un sogno…volevo inseguire una persona…volevo essere come le altre…e così…ho perso me stessa…e mi vergogno di me, ora…la malattia mi divora, lentamente, si prende gioco di me e mi costringe a nascondermi da tutti…ma tutti sanno…vorrei solo poter dire una cosa a quelle ragazze che si sono fatte un’idea sulla bulimia come sistema per dimagrire velocemente…io ho cominciato per questo motivo e adesso non riesco più a smettere…ho perso un sacco di persone, anche quelle più importanti della mia vita, mi sono giocata la loro fiducia e mi sono trovata sola…non fate cazzate…

    Rispondi
  5. maria
    maria dice:

    ciao…ho paura, paura a volte di non farcela a smettere, ma ci ricasco ogni giorno…..ogni giorno..per un motivo o per un altro…per un uomo sbagliato, per una parola sbagliata, per uno stato d’animo sbagliato…e ho paura e vergogna di parlare del mio problema….a casa lo sannno ma fanno finta di nulla..con le amiche nn riesco a parlarne….e mi vergogno di me stessa..mi gaurdo allo specchio e so di non amamrmi…di non accettarmi e di mettermi sempre in discussione…..
    mary

    Rispondi
  6. margherita
    margherita dice:

    ciao ragazze, scrivo perchè sono stanca, mia sorella non sembra accorgersi di quanto sta sbagliando, e la mia delicatezza nell’affrontare il problema non reggerà a lungo, sono stanca di non poter fare nulla, sono stanca di vederla farsi male, di spiarla, di pensare che non è sincera ogni volta che mi dice una cosa, di sapere che non siamo più così vicine, perchè lo so che mi mente, e so che è convinta che io non sappia come si sente, perchè fa tutto questo, cosa la fa stare così male…ma sbaglia! ormai è diventata abitudine… è stanca, è tardi, ha mal di stomaco, va un po in camera perchè le fa male la testa, lei forse pensa che io non capisca nulla…ma ad ogni frase mi sento svuotata e avrei voglia di urlarle di smettere di dirmi cazzate, di smetterla che così si rovina la vita…di smetterla…perchè sta uccidendo anche me! aiutatemi…ditemi cosa posso fare…ditemi di cosa avreste bisogno..cosa vi manca? non c’è niente che io non possa fare per lei…ditemi,vi prego!

    Rispondi
  7. silvia
    silvia dice:

    io ho 16anni.ne son dentro da circa un annetto.tutto è iniziato per un ragazzo.nel mese di dicembre.dopo una delusione d’amore ho pensato che era ora di smettere di mangiare,ero e sono brutta e cicciona ed è per questo che i ragazzi non mi vogliono e sono sola.volevo essere uguale alle altre ragazze:bella e magra.ho iniziato a mangiare di meno e poi correre subito in bagno a vomitare tutte quelle sostanze dannose che mi avevano rovinato la vita da quando sono nata.5mesi li ho passati così e mi sono ritrovata a vomitare 7volte al giorno rigorosamente.mi sentivo come posseduta da un demone più forte di me.non so come spiegare.fino a quando ho deciso di mangiare solo un panino vuoto in tutto il giorno per poi vomitare anche quello.da 64kg che pesavo volevo arrivare a 50kg perchè pensavo che una volta raggiunta quella meta sarei stata finalmente bella.ma una volta raggiunta,mi sono guardata allo specchio e mi sono messa a piangere a dirotto.ero sempre obesa e brutta.non era c’ho che credevo io.allora da li volevo arrivare a 48,45,40.a tal punto che in solo un giorno sono dimagrita di 2kg.questa estate mi ero tirata fuori da questo incubo perchè avevo trovato una persona davvero importante che mi aiutava,ovvero il mio ragazzo.ma adesso è da una settimana che ci sono ricaduta perchè questa persona se ne frega altamente di me.penso che ormai non ne salterò più fuori.ma ne sono felice.a nessuno importa di me.più che sia viva o che sia morta non cambia a nessuno.mi sto pian piano incamminando verso un vicolo cieco che di certo non ne verrò fuori e se mai ne verrò sarà in un letto di ospedale o in una comoda bara.ma forse è quello che voglio realmente.ormai non ho più niente da perdere.ho lottato fin che ho potuto ma ormai non ne vale più la pena.

    Rispondi
  8. Tati
    Tati dice:

    Ma stai scherzando?!! Anch’io ho questo problema, ed è la prima volta che lo ammetto. Ma non pensare mai queste cose, dubito che a i tuoi genitori non cambi nulla viva o morta!! Lotta cavolo!! Vai dallo psicologo!! Pensa a quanta gente viene il cancro e non vuole smettere di vivere. Pensaci bene lo devi al mondo, lo devi a te stessa e lo devi ai tuoi genitori!!

    Rispondi
  9. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Posso capire Silvia il tuo stato d’animo…ma non credi che il fatto che per te stessa siano i ragazzi o cmq gli altri ad esssere più importanti di te?
    Non credi che prima di tutto vieni tu?
    Fino a quando la penserai così nn so se si puo’ essere molto felici della propria vita…
    Ama prima te stessa e poi ti ameranno dic onseguenza..lo so che sembra una frase fatta ma è proprio così!

    Cmq io sto troppo bene oggi…ho ricevuto una notizia stra-bella

    😉

    Amira come va all’ostello?

    Rispondi
  10. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Scrivo qua una cosa per Margherita…speriamo legga…
    Capisco la tua situazione e il tuo stato d’animo…e la tua rabbia…l’angoscia…ma credo tu nn possa far niente per evitare che tua sorella percorra quella strada…solo lei puo’ evitarlo…ma da quella strada ti garantisco che si puo’ guarire…non fare di testa tua…parla con persone competenti…potresti peggiorare la situazione

    Rispondi
  11. Kiara
    Kiara dice:

    Luna blu!! Ciao!
    Che bello leggerti contenta 😀
    Io sto sempre meglio, il cammino verso la guarigione procede anche se tortuoso. Ogni tanto cado ma ormai ho la certezza di avere la forza per potermi alzare sempre.
    Ho letto quell che hai scritto sul tuo ragazzo. È una cosa difficile da accettare e da affrontare, ma bisogna che trovi il coraggio di capire se davvero non lo ami più e, se è così, di imboccare la tua strada.
    Ormai è un anno che ho lasciato mio marito ed esattamente un anno fa ho cominciato a rinascere. Certo non ho iniziato a stare meglio perchè ho lasciato lui, è stata una presa di coscienza generale del mio passato e del mio presente, di ME STESSA. Lasciare Fabio ha voluto dire pensare a me, stimarmi abbastanza da ritenere che avrei potuto farcela anche senza di lui e che saremmo stati più felici entrambi.
    Così è stato. All’inizio mi è mancato il fiato ma non ci ho messo molto per riprendere a respirare. E in poco tempo ho imparato a riempire i polmoni e l’ossigeno ha cominciato a scorrere nel mio sangue.
    Io ora sono felice.
    Questo non vuol dire che non stia mai male, ci mancherebbe! Però ho una serenità di base che mi da a sicurezza di/per poter affrontare la vita.
    Finalmente ho me stessa e non potrò mai più sentirmi sola.
    E in più ora è arrivato anche l’amore. 🙂
    Non aver paura di scegliere di cambiare. Sei forte e coraggiosa, più di quanto credi.

    Un abbraccio forte.
    Chiara

    Rispondi
  12. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Chiara ti voglio bene…io sto procedendo..ho visto il tuo blog…ho letto qualcosa d te qua e là…ed è proprio vero che quello che abbiamo dentro ci rende uniche…sto bene con il mio ragazzo…mannaggio mi son affezionata anche alla sua famiglia…
    …il 17 ottobre son due anni che stiamo insieme…questo è il punto…sto bene e basta…ma provare sensazioni ed emozioni più forti per ora non ce la faccio, nn so se nn ce la faccio perchè è lui o perchè son in uno stato di calma apparente io…
    Ho comprato una casa tutta mia e presto vivrò di nuovo da sola…vivere sola nn mi ha mai spavenntata…anzi…mi è sempre piaciuta molto la mia indipendenza che nn chiamerei mai solitudine…
    😉

    Cmq tra qualche settimana andiamo in vacanza…Thailandia di nuovo…
    Mi piace come sto ora e la mia vita…

    Rispondi
  13. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao Luna Blu,
    è tanto che non scrivo….e sto male, male perché i miei giorni senza vomito sono sempre più rari! mia mamma ora è ricoverata, ne avrà per un po’…io sono a casa con mio padre, non lo sopporto, mi rende nervosa e ciò non fa’ che aumentare le mie crisi bulimiche. Ormai, sono debole pure di nervi, ho finito oggi di preparare la tesi che discuterò a fine novembre. Ma, come arriverò a quel giorno se continuo così? Non riesco a trovare qualcuno che mi aiuti, ho contattato una dottoressa mi ha consigliato di rivolgermi in un centro ospedaliero…sono cronica, dopo 12 anni, nessuno sembra prendersi a carico la mia situazione. Ormai è tardi, passerò la mia vita così….
    dimmi qualcosa Luna blu….
    a presto

    Rispondi
  14. Amira
    Amira dice:

    Ciao Luna blu! sto resistendo all’ostello fra sguardi ostili e persone ignoranti, fra sole 2 settimane avrò il mio monolocale in centro Torino.. anch’io amo l’indipendenza e finalmente avrò di nuovo i miei spazi! sono veramente contenta che tu stia bene, anch’io mi sono ripresa, ho rimesso xanax e lexotan a posto, non è questo il momento per concedermi paradisi artificiali=)

    Vaniglia scusa l’intrusione, anche se dopo 12 anni di dolore ti senti abbandonata cerca di resistere, gli interventi di ricovero ospedaliero sono molto invasivi e spesso non risolvono i problemi in modo duraturo! scusa se le mie parole ti sembrano scontate e semplicistiche..non ho idea di come sia lottare per 12 anni…mi basta pensare ai miei 6 anni di bulimia..non oso duplicare l’angoscia..

    un abbraccio a tutte

    Rispondi
  15. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Sto uscendo ma torno presto…solo due cosette..Vaniglia io ci sono se hai bisogno di parlare..di scrivere…secondo me dovresti allontanarti da tuo padre…provaci…ora che hai finito la tesi pensa a te stessa seriamente…non credo che nessuno voglia aiutarti…ma forse son spaventati da come sei ridotta e han paura che se prima nn ti ricoveri per riacquistare un po’ di forza fisica finisce male….questo devi impegnarti a fare…il tuo fisico deve riguadagnare un po’ di forza…coraggio..tu sei più forte della malattia… ;-).

    Amira…ti scrivo quando torno.

    Rispondi
  16. Saretta
    Saretta dice:

    Ciao a tutte, è la prima volta che scrivo su questo blog ma sono passata parecchie volte di qui a leggere le vostre storie…
    Da un anno soffro anche io di bulimia, leggendo alcune vostre storie in cui parlate di anni ed anni passati a convivere con questa malattia mi riempio di paura e di rabbia… paura di non riuscire a sconfiggerla e rabbia perchè so che dipende tutto da me… ho passato mesi e mesi a cercare qualcosa per cui reagire ma ho capito che era solo una scusa, la verità è che ho paura di mettermi alla prova per timore di fallire ancora, già una volta pensavo di avere superato la mia malattia invece è tornata ed è stato piu devastante della prima volta… mi ha tolto tutto x la seconda volta… non ce la faccio più, tutto quello a cui tenevo ha perso valore, nella mia testa c’è sempre e solo 1 unico pensiero… sto andando da uno psicologo alimentarista ma so bene che finchè la paura di scivolare ancora non mi farà reagire è tutto inutile.
    Solo ora ho capito che questa malattia me la sono creata io… e questo mi crea una rabbia incredibile verso me stessa…

    A presto, Saretta

    Rispondi
  17. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    “E questo ti crea una rabbia incredibile verso te stessa” che ti fa sentire incompresa e nn degna d’amore…io sto cercando di capire che quella rabbia che ho verso me stessa..che ogni volta alimentiamo facendoci del male…non ha senso di esistere…ho imparato a ripetere..non è colpa mia…non è colpa nostra…non dobbiamo più volerci male e odiarci…perchè questa è proprio la soluzione per andare sempre peggio e per stare sempre più male…avevo bisogno e ancora ho bisogno di imparare a volermi bene…è difficile…ma non impossibile…

    Rispondi
  18. Saretta
    Saretta dice:

    Devo avere qualcosa che nn va… è impossibile che nonostante tutto il male che mi provoca questa malattia nn provo a reagire, torno sempre a nascondermi dietro di lei… nn mi riconosco piu… nn ne posso più! Non riesco proprio a capire dove sta il problema, cosa tiene vivo questo meccanismo. Perchè come è arrivata all’improvviso non se ne può andare??? non credo di avere ancora la forza di convivere con questa cosa.. non riesco nemmeno ad addormentarmi la notte per paura di svegliarmi già con il pensiero del cibo, come poi succede ogni maledetto giorno. Nn lo so, nn so che devo fare… o meglio lo so ma ogni piccolo ostacolo mi sembra enorme. Io nn la voglio vivere cosi la mia vita, la sto buttando con le mie mani… nn me la merito… crearsi una malattia del cavolo come questa x cosa?? mi faccio vergogna da sola e mi sento un’egoista nei confronti di tutte la persone che nn x colpa loro nn possono vivere a 100 la loro vita. Che cosa mi manca????!!

    Rispondi
  19. Dasein
    Dasein dice:

    Ormai è meno di un anno che convivo col mio demone.
    Anche se può sembrare poco lei mi ha ormai segnato in modo indissolubile.
    Non riesco più ad essere rilassato.Non riesco ad essere vero.Non riesco più a godere della vita.
    Oscillo tra facili sentimenti di rinascita e una scolnvolgente consapevolezza di condanna e di non ritorno.
    E’ una follia che ti porta lontanto da tutti, infinitamente solo , in un mondo di autodistruzione di degrado infinito.
    Non c’è modo di rinascere, anche chi dice di avercela fatta , tutti sanno che non è così;E’ qualcosa che fa parte di te .
    Potrai riuscire a gestire il sintomo per qualche tempo,ma lei sarà sempre lì
    ad attenderti nei tuoi momenti neri , nei pomeriggi vuoti, nell’insoddisfazione e nell’incosistenza.
    L’incubo non finirà, è qualcosa di strutturale ormai.

    Rispondi
  20. Amira
    Amira dice:

    Dasein sono sicura che non credi davvero a ciò che dici, tu sai che non è strutturale, la malattia non fa parte di noi, ci ha aiutati in momenti di difficoltà, ci ha dato sicurezza quando nessun altro ce ne dava ma è un’amante troppo gelosa da assecondare…la lasceremo..ma solo quando avremo le sicurezze che cerchiamo…

    Saretta…anch’io mi sveglio pensando al cibo…so quanto fa male…

    Rispondi
  21. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao Luna Blu,
    ecco che mio padre stamattina mi ha di nuovo attaccata dicendomi che ho mangiato i biscotti, che stanotte chissà che cosa ho fatto! non fa che attaccarmi, stamattina si è svegliato che gli rode il culo ed io non so’ il perché…ha ricominciato dicendomi che mi butta fuori di casa….a questo punto, quà non ci sto più, mi dice ringrazia che tua mamma è ricoverata….voglio andare via, via ma dove? dove?

    Giuro che non ho mangiato quei fottutti biscotti! non mi mancano 2 euro per comprarmene un pacchetto, qualora li avessi veramente voluti!
    Roba da matti, mi ha rovinato la giornata!
    Un saluto

    Rispondi
  22. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    il punto, Luna Blu è che sto finendo di pagarmi dei corsi….ora non ce la faccio!
    Ieri sera, voleva parlare, ma invece di chiedere scusa per la puttanata della mattina, ha pensato bene di riavvicinarsi in maniera subdola, parlando di mia madre! e poi, si è messo a tavola chiedendomi se c’erano delle patate lesse! Ma con quale faccia da culo pretendeva di trovare una bella “cenetta” dopo il trattamento della mattina? Gli ho risposto che non avevo avuto tempo! Si, ho lavorato tutto il giorno, ma, da quando ero tornata avrei potuto fargli un contorno…non ci son riuscita, è stato più forte di me! Gli ho sbattuto lì un po’ di carne, proprio come si fà ai cani! e sai cosa ti dico? Stì cazzi….come mi tratti, ti ripago! che merda di padre, di uomo che ho!
    Mi aspetto di tutto….magari quando torna mia madre, convinto di non avere più bisogno di me, ricomincia a minacciarmi….a quel punto, spero di poterlo inviare a cagare, e andarmene via di quà!
    Grazie Luna Blu, mi sei sempre vicina quando ti cerco….;)
    Buona giornata…e spero che stamane si alzi che non gli rode!

    Rispondi
  23. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Brutta situazione Vaniglia…io nn ce la farei a vivere così…e se hai i tuoi problemi certo nn è colpa solo tua..anzi…ma sai molte persone nn sono cattive…è che non son proprio capaci a chiedere scusa…e spesso poi molti sono superficiali e insensibili…ma quuesta battaglia è una battaglia persa…non cambieranno..perchè pensano sempre che sia colpa dell’altro…
    Lo so è dura Vaniglia…ma vuoi provare a non dargli peso..a non permettergli di farti arrabbiare…prova a fregartene…a nn prendertela..perchè finisce che te la prendi con l’unica persona che ti ascolta…ossia te stessa…
    Provaci!
    Ti sono vicina

    Rispondi
  24. silvia
    silvia dice:

    Grazie Luna… Volevo raccontare la mia storia…
    Ci sono dentro da pochi mesi… Non se n’è accorto ancora nessuno, a parte i miei che credono che sia semplicemente un pò di depressione… Sono andata da una psicologa ma non l’ho confessato neanche a lei… Ho perso molto peso… Il pranzo lo salto sempre, tanto sono sola in giornata, non se ne accorge nessuno… Dopo vado subito in bicicletta e pedalo fortissimo, finchè non mi manca il fiato… Faccio molti chilometri…. Dopo torno e non mangio fino a sera… La sera i miei genitori mi obbligano, quindi mangio tutto, ma poi la mattina lo vomito sempre… Non voglio mangiare nulla, sto bene con lo stomaco vuoto. Sono anoressica? Ho una grande confusione.

    Rispondi
  25. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Silvia quanti anni hai?
    Perchè nn vuoi mangiare? Hai paura di ingrassare o ti vedi grassa?
    Quanto pesi e quanto sei alta?

    Come fai a vomitare la cena al mattino?

    Rispondi
  26. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Se vai da una psicologa gli devi dire cosa ti fa star male..se no che ci vai a fare?
    Non ti devi vergognare…le persone che si comportano così sono spesso quelle che son troppo sensibili…cmq quello che racconti al tuo psicologo rimane tra te e lei…c’è il segreto professionale…nel caso ribadiscilo..
    anche io facevo così all’inizio..nonr accontavo quello che mi faceva veramente star male proprio eprchè era quello di cui mi vergognavo di più

    Rispondi
  27. silvia
    silvia dice:

    Ho 20 anni… sono alta 1.85 e adesso peso 49 kg.
    Non ci vado più dalla psicologa ma sto davvero male… Non so neanche perchè sto scrivendo più… Cmq non mangio perchè voglio stare male, è solo per questo, non sono mai stata grassa e non ho mai fatto una dieta…
    Non so cosa fare, ma credo di voler continuare così… Cmq al mattino mi sveglio e vomito, a volte mi viene da solo, altre me lo faccio venire.

    Rispondi
  28. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Già sei sottopeso…sei tu che devi decidere se continuare così…a star male fino alla morte..o vuoi reagire e farti aiutare…tieni conto che reagire all’inizio è molto più difficile e ci vuole molta più forza che nn continuare a star male come già stai facendo .
    Il fatto che scrivi qui però dice che dentro di te non vuoi continuare a stare male…

    Rispondi
  29. silvia
    silvia dice:

    Non lo so…. credo di essere fatta per stare male… credo che sia giusto così… però prima che succedesse tutto odiavo le persone che facevano così…. e forse adesso odio anche me stessa… se scrivo qui è perchè non so che cosa fare….

    Rispondi
  30. silvia
    silvia dice:

    Vorrei qualcuno che mi aiutasse… che mi dicesse che desidera fortemente rivedere la Silvia di prima… ma questo qualcuno non c’è…

    Rispondi
  31. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Puoi essere tu quel qualcuno…
    Ora devo uscire…ma tu scrivi…racconta che cosa ti fa star male…sfogati e ricordati che c’è sempre una soluzione a tutto…
    Come si cade si puo’ rialzarsi…anche più forti di prima!

    Rispondi
  32. silvia
    silvia dice:

    Ma come fai a dirlo? Io non ci riesco… Io non posso essere quel qualcuno….
    Mi fa star male il fatto che nessuno capisca che farmi del male mi serve a darmi quello che mi merito…. Che ci sono persone nella vita che hanno fatto cose molto peggiori delle mie eppure riescono lo stesso a guardarsi allo specchio, mangiare e continuare a far del male agli altri… Io invece voglio farlo a me, non do fastidio a nessuno… Cosa mi fa star male… Mi fa star male il fatto di non avere vicino una persona che mi dica che vuole vedermi sorridere, star bene e gioire come ho sempre fatto nella mia vita…. Mi fa star male il fatto che sono sola… e che non ho nessuno… Mi fanno star male i miei genitori che piangono per me e non sanno come aiutarmi a uscirne… Mi fa star male non riuscire a studiare, a provare un’emozione, a fare nulla… solo piangere, non mangiare e vomitare… Ma io in fondo così sto bene… la verità è che credo di meritarmelo…. perchè so che non avrò altro dalla vita… tutto quello che avevo lo sto buttando via… e certi giorni voglio morire,… come oggi…. voglio solo sparire… senza che nessuno se ne accorga…. Tu ora stai bene, non lo so se capisci… Ma io non sono niente… Lo capisci? Io distruggo tutto e adesso voglio distruggere me stessa… perchè credo che sia la cosa giusta… mi dispiace…

    Rispondi
  33. Saretta
    Saretta dice:

    Silvia non puoi andare avanti così a lungo, il tuo corpo e la tue mente non lo reggeranno, lo so, era cosi anche x me, nn mangiavo, stavo bene solo se sentivo il mio stomaco brontolare… ma non si può essere anoressiche per sempre, arrivi a un punto in cui vai verso la morte o passi alla bulimia.. una ti uccide letteralmente l’altra ti uccide dentro, ti lascia solo un grande male, un grande vuoto e conosci solo 1 modo per riempirlo… avrei preferito morire piuttosto che dover convivere con la bulimia.
    Non ti devi far del male per farti voler bene, se continui cosi nn troverai mai la persona per cui vale la pena sorridere e vivere perchè tenderai a ditruggere ogni rapporto, questa malattia distrugge tutto quello ti sta intorno. So meglio di te che quando si sta cosi le parole sono inutili.. la tua mente tanto si riempie solo di un inico pensiero, fai in modo che quel pensiero non sia piu VOGLIO DISTRUGGERMI ma che diventi IO MI AMO COSì COME SONO… solo quando avrai imparato ad amarti comincerai a vedere quante persone ti vogliono bene… se vai avanti cosi vedrai solo male e sofferenza… girati e torna indietro, fallo per te, solo x te!

    Rispondi
  34. silvia
    silvia dice:

    Ma io cosa sono? Niente… Mi dispiace di farvi sprecare tempo io volevo scrivere ma non riesco a condividere quello che mi dite… Io voglio stare così… Mi sento bene solo così… E forse solo così qualcuno si interesserà a me… E non riesco a condividere e capire quello che dite… Proprio non ci riesco…
    Oggi non ho ancora mangiato nulla… e non voglio farlo… voglio solo stare al buio….

    Rispondi
  35. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Silvia nn sei antipatica…a me sembri disperata e allo stesso tempo contenta di esserlo…c’è poco da capire…ma se nn vuoi mangiare non mangiare…tanto lo stai già facendo…ma fallos enza sentirti in colpa perchè sai che nn è proprio una cosa giusta
    …aspetti ad essere in fin di vita così quelli che ti vogliono bene si accorgeranno di te? Così soffrono come soffri tu?
    Io credo che loro ti vogliano bene…forse nel modo sbagliato…forse nn riescono a dimostrartelo…non si finisce mai di imparare come si fa e qual’è il modo giusto di amare…

    Ma questo è quello che penso io…

    Rispondi
  36. silvia
    silvia dice:

    Lo so che sono disperata ma non so neanche io da dove cominciare…
    Non so se voglio star bene o star male…
    Non so cosa vuol dire amare neanche me stessa…
    Penso che la mia sia una vita inutile, ecco.
    MA non vorrei che lo fosse.

    Rispondi
  37. Saretta
    Saretta dice:

    Anche io stavo benissimo a non mangiare, se fosse stato per me sarei sempre andata avanti cosi… ero felice, avevo vicino chi volevo e mi piacevo… ma un giorno ti svegli e tutto si ribalta e non riesci ad evitarlo perchè hai preparato questa cosa per talmente tanto tempo, hai portato il tuo corpo all’esasperazione che alla fine esplodi… io non maledico il giorno in cui sono passata ad essere bulimica, maledico quello in cui ho cominciato a non mangiare e a sfogare il mio male interiore su me stessa e sul mio corpo… Silvia, stai attenta nessuna è mai riuscita a tenere sotto controllo questa cosa del non mangiare…

    Rispondi
  38. silvia
    silvia dice:

    Ma io non riesco proprio a smettere…
    Ad esempio oggi non ho mangiato nè bevuto nulla…
    Fra pochi minuti arriverà mia mamma e mi chiedera cosa voglio per cena… Per me è tutto uguale, niente ha più sapore, tanto dopo lo devo vomitare…
    Non riesco a smettere di fare così, ormai sono mesi…
    Mi voglio male perchè ho fatto degli sbagli e ora li voglio pagare così…

    Rispondi
  39. Saretta
    Saretta dice:

    Se hai fatto degli snagli dic erto cosi non li risolvi… stai sprecando tempo della tua vita, che tu hai reso inutile, perchè solo tu decidi della tua vita… quindi rimboccati le maniche e costrisciti la vita per come la sogni, no perdere tempo ed energia per farti del male, tanto guarda facendoti tutto questo non rimedi agli errori, resteranno sempre li per farti star male se non li superi. Tutti fanno errori… anche adesso a non mangiare ne stai facendo uno, il piu grosso perchè riguarda te… sforzati di mangiare, comincia piano piano e ritrova il piacere di farlo… ti sentirai rinata… provaci almeno, un passo dopo l’altro… si ma ci devi credere se no aandrà sempre peggio!
    Un bacio…e credi in te!

    Rispondi
  40. silvia
    silvia dice:

    Stasera ho mangiato tutto, come sempre. I miei mi hanno obbligata e sono rimasti a guardare che finissi proprio tutto. Questo cibo dentro di me mi fa male da morire, non riesco a sopportarlo. Non c’è niente che posso fare…
    Più niente….

    Rispondi
  41. Saretta
    Saretta dice:

    sforzati Silvia… che male ti puo fare qual cibo? ti tiene in vita, ti da energia, ti permette di vivere la tua vita se solo tu lo volessi accettare dentro di te… ti fai piu male tu del cibo! Sai cos’è che non dovresti sopportare? i tuoi maledetti pensieri, nn il cibo… prova a pensare a quanto puo cambiare in meglio la tua vita se solo tu lo volessi, sta a te… io la tua fase l’ho già superata, vorrei non averlo mai fatto, avrei voluto capire prima che mi avrebbe portato a stare peggio e a rovinarmi la vita… Grazie perchè cmq scriverti mi è d’aiuto… dobbiamo essere forti x noi stesse, non ci meritiamo di farci del male, dobbiamo difendere noi stesse dal male che ci possono procurare le altre persone, nn da quello che ci facciamo noi stesse. la determinazione che hai sul restare a digiuno spostala sul superare questa cosa… il cibo non è un nemico!

    Rispondi
  42. silvia
    silvia dice:

    Forse hai ragione Saretta…
    però io mi voglio molto male in questo momento…
    è questo il punto…. tu dici che la mia fse l’hai superata… ecco perchè parli così… io non la sto affatto superando…. vorrei che andasse sempre peggio…. scusami…

    Rispondi
  43. Amira
    Amira dice:

    silvia quanta disperazione leggo fra le tue parole!!!..e quanti sensi di colpa..e quanta voglia di morirci dentro…! perchè?? anch’io sono messa più o meno male e anchi’io come Saretta maledico il giorno in cui sono diventata da anoressica una insaziabile bulimica ma mai e poi mai potrei credere di non farcela..la luce è dentro di te silvia..ho la tua età..abbiamo tutto davanti, anche se ora non riusciamo ad averlo non vuol dire che un giorno non sarà nostro..

    ma per te silvia come è iniziato tutto? di quali sbagli parli? scusa se sono indiscreta è un mio vizio..una specie di deformazione professionale..

    Rispondi
  44. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Grazie Luna blu, che mi sei vicina….cerca continuamente di attaccar bottone, ma io non glielo permetto! mi sta sul cazzo, non lo sopporto, si lamenta cin continuazione….il tempo, il mal di stomaco! ieri a pranzo ho cucinato per lui e per mia sorella (questa poi, è un’altra storia ancora!)….poi, dato che ho lavorato fino a tardi, gli ho lasciato qualcosa x cena, buttata lì come si fà ai cani! Quando sono uscita, mi ha telefonato chiedendomi se potevo giocare la schedina x lui: gli ho detto che ero al lavoro, che non potevo muovermi! Ma, ora mi chiedo: che cazzo di faccia da culo ha? Uscendo di casa, poteva fermarsi lui o no? Giuro che se potessi, gli sfonderei quella cazzo di zucca vuota che si ritrova! è ridicolo, ha 62 anni ma neanche i ragazzini di 3 si comportano come fà lui!
    ho una merda di padre, si….e sono incazzata, nera!

    Rispondi
  45. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Vaniglia..ma perchè tutta questa rabbia…ti fai solo del male!!!!!
    E’ difficile ma se vuoi si puo’ riuscire a fregarsene…

    Amira…ho bisogno di te..devo chiederti una cosa importante sulla facoltà di psicologia…se ti va di aiutarmi il mio ind mail è [email protected]

    Rispondi
  46. silvia
    silvia dice:

    Amira ti rispondo solo oggi perchè stanotte non sono più entrata…
    Parlo di come ho buttato via tutto quello che avevo in un solo anno, parlo del ragazzo che amo e che non ho più, parlo del rapporto con la mia famiglia che diventa sempre più difficile, dell’università che sto abbandonando, del male che sento di dovermi fare per tutto questo…. Non c’è nessuno che riesce a capirmi, e forse è giusto così… La mia disperazione credo di meritarla…
    E’vero, abbiamo tutta la vita davanti, ma io non riesco ad andare avanti.
    Come si diventa bulimica? Io non ho proprio fame…

    Rispondi
  47. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Luna Blu, oggi è successo di nuovo…ho iniziato a fantasticare sul cibo….e dopo poco eccomi ad ingurgitare pizza, dolci, latte, coca cola….ho ricominciato dopo soli 2 giorni di intervallo! Ci son dentro con tutte le scarpe e non so’, non riesco a venirne fuori! Spendo un sacco di soldi in roba da mangiare, mi autodistruggo x un piacere solo momentaneo ma ke mi incanta ogni volta! Su Roma, non conosci nessuno cui io possa rivolgermi?
    Lo chiedo a tutte, sono disperata!

    Rispondi
  48. Amira
    Amira dice:

    Luna ti è arrivata la mia mail? Spero di sì.. In questo periodo purtroppo il mio computer non è molto affidabile=(

    Silvia forse ieri sono stata un pò supponente.. scusa.. anch’io nonostante la mia inesauribile e folle speranza non so come andare avanti..anche a me non piace l’università (è un ambiente così freddo) e poi il cibo mi tormenta…lo amo troppo e quindi lo odio.. per un attimo di piacere mi verrà un cancro alla gola, allo stomaco o alla bocca.. stamattina ho tossito sangue tanto per cambiare.. il mio ragazzo mi aiuta ma vivere con una bulimica è una cosa terribile..

    nemmeno io so come sono diventata bulimica..prima come te mangiavo una scodella di brodo vegetale al giorno, pesavo 45 chili per 1.72 oggi ne peso 49 ma grazie all’osteoporosi conseguenza di anoressia e bulimia sono alta 1.67…

    mi sento sempre così vuota, ho fame, fame, fame, sempre… se non mi sento scoppiare mi sento morire di fame..
    Forse dovrei ricoverarmi di nuovo e togliere un peso al mio fidanzato e alla mia famiglia..

    Di dove sei Silvia? e come stai oggi?
    Mi spiace Vaniglia proprio a Roma non conosco nessuno…

    Rispondi
  49. silvia
    silvia dice:

    Io sono di Como..oggi non mi sento per niente bene, come sempre… C’era a casa mio padre oggi che mi ha costretto a mangiare tantissimo, ma ho vomitato tutto perchè mi da fastidio averlo nello stomaco… Voglio essere completamente vuota, non so se capisci la sensazione… Io sono 185 e peso 48 chili oggi… e non so a quanto voglio arrivare… io sono solo… stanca… ecco… la sensazione è questa… eppure fino a pochissimo tempo fa la mia vita era così diversa… non so proprio come fare…
    Per l’università… mamma mia, davvero… tutti pensano per loro e tirano dritti… e poi non riesco proprio a studiare… sono in un gran casino insomma… Tu che dici Amira?

    Rispondi
  50. Amira
    Amira dice:

    Siamo vicine sai silvia=) L’università mi ha spiazzato..è un ambiente freddo…250 persone per classe.. un docente che guarda il soffitto e che se gli fai una domanda vitale infastidito ti risponde che non è lì per i dubbi di ognuno..figurati una persona petulante come me che con i prof ci messaggiava=)=) bhè k vuoi purtroppo siamo cresciute… non lasciare che ti obblighino a mangiare è peggio… 48 kg x 1.85 sono troppo pochi cmq………….domani continuiamo a parlare..mi fa molto piacere parlare con te.. buonanotte..sogni d’oro…….

    Rispondi
  51. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Oggi mi sento meglio, buona giornata a tutte ragazze! Anche a te, Amira e te, Silvia….non vi conosco ma, siamo più o meno sulla stessa barca! Un abbraccio

    Rispondi
  52. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    …anch’io ragazze quando ho iniziato ad andare all’università mi son sentita “spiazzata”, fuori luogo…e poi, tanto tanto sola! Lì ho iniziato veramente a star male, ma già un inizio c’é stato quando ho fatto la maturità e il mio ragazzo mi ha lasciata…poi, in classe un sacco di chiacchere, discussioni, sfregi….la vita non è facile!
    A domani

    Rispondi
  53. Saretta
    Saretta dice:

    Maledizione! Ma non c’è mai fine a tutto questo? Non si arriva mai a toccare il fondo??? Visto che nn faccio altro che farmi del male xkè ho paura di farla finita una volta x tutte? è un contro senso… nemmeno di farmi del male seriamente sono capace, eppure visto l’ultimo periodo avrei detto il contrario…

    Rispondi
  54. Amira
    Amira dice:

    ciao Vaniglia=) meno male ch qualcuno la pensa come me!! Pensavo di essere l’unica a non essere entusiasta della vita universitaria…sono molto contenta che tu oggi stia meglio..un abbraccio forte..

    Come stai Silvia?

    Saretta credo che una fine ci sia per forza…anche se non riesco a capire come sarà..anch’io mi chiedo perchè mi odio tanto..purtroppo però so anche rispondermi……

    un bacio a tutte…

    Rispondi
  55. silvia
    silvia dice:

    Sto come sempre… Anchio ho fatto la maturità, anche il mio ragazzo mi ha lasciata e mi manca da morire… Abbiamo tutte gli stessi problemi… Forse possiamo fare qualcosa insieme… Forse è insieme che riusciremo a capire come uscire… Anche io mi odio tanto, ma non so perchè… Mi odio e basta…
    Ma so che non posso farla finita subito… Devo farmi male lentamente…
    So solo questo….

    Rispondi
  56. Amira
    Amira dice:

    buongiorno ragazze…che noia ieri sera ci sono cascata di nuovo…ho di nuovo bevuto molto…temo di dover di nuovo entrare in trattamento per alcolismo come nel 2006…bevo ogni giorno superalcolici, a qualsiasi ora e anche da sola…sì faccio parecchio schifo….

    Rispondi
  57. Saretta
    Saretta dice:

    Ciao ragazze…
    Amira posso chiederti quanti anni hai?
    L’alcolismo è sempre stato il mio incubo, mi mamma ne soffre, da piu o meno 20 anni cioè quando sono nata io… quel maledetto alcol ogni volta me la portava via, faceva sparire il suo affetto per me, la faceva diventar fredda, appena poteva mi allontanava in ogni modo possibile per poter restare solo lei e il suo maledetto alcool… non gliel’ho mai perdonato… fino ad ora, fino a quando non sono diventata bulimica, ora capisco tutti i suoi comportamenti, capisco quanto ti rendano schiava queste malattie… mi fa male non riuscire a sentirla veramente mia madre e non provare quell’amore che tutti provano verso i genitori.. sono arrivata anche a pensare che questa mia malattia sia anche per colpa sua, x tutte le volte che mi ha lasciata… mi faccio proprio schifo, che figlia pessima che sono..

    Rispondi
  58. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte ragazze! ieri sono stata bene, non ho vomitato, ho trascorso una bella serata con delle amiche…oggi invece son da capo a 12! sono andata in ospedale a trovare mia madre, e ho ricominciato a mandar giù questo mondo e quell’altro! Alle 11,30 di questa mattina, avevo già mangiato 2 vaschette di patate al forno, 1 vaschetta di lasagna, della frittura di pesce, un fiore di zucca, 2 tramezzini….del cioccolato! E poi, via con la testa nel cesso! Tornata a casa, ho preparato il pranzo per mio padre e sono uscita di nuovo, per mangiare….che domenica schifosa! bello è che, dopo tutto questo, ho ancora voglia di mangiare….
    Ho dovuto prendere un’antispasmina colica perché ho dei dolori allucinanti….mi sto rovinando!
    che situazione del cazzo, non riesco a venirne a capo!

    Rispondi
  59. Saretta
    Saretta dice:

    VOGLIO TORNARE AD ESSERE ANORESSICAAAAA! Maledetta bulimia!
    Scusate lo sfogo ma visto che bene nn riesco a stare fre le due cose preferisco 100 volte la prima almeno mi piacevo cavolo e nn avevo problemi a saltare i pasti, cosa che invece ora è come togliermi l’ossigeno! Maledetta me e maledetta bulimia!

    Rispondi
  60. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    hai ragione Saretta, fra le due è di gran linga meglio l’anoressia! almeno, ti fai meno danno! Io, se continuo di questo passo, mi rovino i denti, poi, lo staomaco e chissà che altro sicuramente sono già ridotti in pessime condizioni! E poi, mi faccio schifo quando vomito!

    Rispondi
  61. Amira
    Amira dice:

    Cara Saretta,
    ho pensato molto prima di rispondere e la prima cosa che sento di dover dire è che tu non sei affatto una cattiva figlia..anzi..so cosa faccio da ubriaca e credo più o meno sia ciò che ogni alcolista, compresa tua madre, fa…
    Ho 19 anni. So che sembra strano essere alcoliste a quest’età ma è così..Sono in trattamento da quando ne avevo 16.. Dico sempre che bevo per festeggiare, ogni alcolista ha sempre qualche rimpianto da festeggiare, e in principio dunque è solo un moscato, poi diventa vodka, poi sambuca, poi ancora jack daniels, a volte assenzio… i litri si accumulano, i problemi epatici pure..
    Sento di avere bevuto a sufficienza solo nel momento in cui la vista si offusca, le gambe cedono, la lingua si secca… Allora dò sfogo al più pietoso autolesionismo, affondo la lama finchè non sento dolore, piango finchè non ricordo di non avere lacrime..
    Soffro ma credo che a soffrire di più siano le persone che ho intorno, mia madre, mio fratello e il mio fidanzato che ha subito per anni violenze fisiche e morali da parte di un padre alcolizzato…
    Eppure continuo a bere perchè solo l’alcol mi dà quei momenti di assenza, di pacifico non essere che cerco.. Forse Saretta anche tua madre cercava quei momenti di non essere. Purtroppo noi alcolisti cercando l’oblio lo imponiamo anche alle persone che ci amano..

    Un abbraccio gande Saretta, per qualsiasi cosa sono qui…

    Luna ti rimanderò la mail baci

    Rispondi
  62. Saretta
    Saretta dice:

    Cavolo Amira, non conoscevo la tua storia, mi ha colpito fortemente… se penso che quello che hai descritto è quello che può aver provato e passato mia madre mi sento ancora più in colpa ed egosista per aver permesso che mi allontanassero da lei, o per lo meno per non essermi riavvicinata appena mi era possibile. Come hai detto tu le persone che ti sono intorno soffrono per te, soffro io pur essendo a km di distanza da mia madre figurati chi vive con te ogni giorno tutto questo…
    Io non capisco perchè tutte queste malattie ti fanno stare bene solo se ti senti annientato, solo quando riesci a renderti invisibile ed a far sparire tutto il mondo intorno. Comincio a pensare seriamente che io personalmente non mi merito di vivere una vita cosi, non ha senso, nn è vita… e la forza di lottare per tornare a star bene è cancellata dalla paura di ricadere ancora…
    Grazie Amira, credo che ora avrò molto a cui pensare!
    Un abbraccio e per favore non ti fare del male fisico, almeno quello evitalo dai, non ha senso ferirsi per aver sbagliato, non è così che si impara!

    Rispondi
  63. Amira
    Amira dice:

    Buongiorno a tutte=)
    Grazie Saretta dell’appoggio…è bello parlarecon persone che non ti giudicano per aver sbagliato…posso chiederti da quanto sei bulimica e quanti anni hai?

    Rispondi
  64. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Buongiorno a tutte…scusatemi se scrivo poco..ma mi sto portando avanti con il lavoro…il 13 parto per un viaggio…in Thailandia…che meraviglia..
    Amira la tua mail niente :-(, …pazienza…
    Leggevo quello che scrivevi dell’università…anche epr me all’inizio è stata così…dura ambientarsi…ma poi incomincia a fare amicizia e allora è diverso… 😉

    Rispondi
  65. vaniglia
    vaniglia dice:

    Ciao Luna Blu,
    mi mancavi….non mi lasciare! ieri, lo stesso rituale che va avanti da domenica, ho un viso che non mi si può guardare x come sono ridotta, questa mattina ho constatato proprio questo….poi, mi ero riproposta di non continuare anche oggi….ho parlato con mia madre al telefono, si è lamentata di mio padre….d’istinto, venendo al lavoro, mi son fatta la spesa….grossa…oggi, è un’altra giornata da cancellare! quanto posso andare avanti? Venerdì ho preso app.to con una psicoterapeuta, sono molto molto scettica, ormai non ci credo più….eppure, mi rifiuto pure di andare avanti così, mi sto ammazzando, non sto vivendo, a fine novembre poi, devo dar la tesi! Con questo viso, con questo mio apparire, mi sento inadeguata a discutere una tesi che tratta proprio di alimentazione come cura! Ci pensi che figura? non me la sento, sto buttando all’aria quanto di positivo mi sono creata! Rimproverami, scuotimi, massacrami….al punto cui sono arrivata, può solo farmi bene! Grazie Luna Blu, non mi abbandonare!

    Rispondi
  66. silvia
    silvia dice:

    Ciao Vaniglia,
    scusami se mi permetto di risponderti ma mi ha colpito quello che hai scritto.
    Sai, anche il mio viso è ridotto molto male, è sciupato, spento, scavato, e negli occhi non c’è molto, sembrano sempre vuoti. Anche io con questo viso mi vergogno ad andare all’università, quindi capisco il tuo disagio per la discussione della tesi. Anchio andrò da uno psicoterapeuta, e credo che anche se non ci crediamo più dovremmo affidarci a loro perchè non abbiamo molte alternative. Io desidero tanto che il mio viso ritorni quello di prima, solare e sorridente. Sono sempre stata una bella ragazza e non voglio permettere a una parte infelice di me stessa di prendere il sopravvento sul resto.
    Perchè c’è sempre un resto, e va iniziato a cercare nelle piccole cose, quindi provaci anche tu, io vado a settimane alterne, certi giorni sto così male, ma altri cerco di ritrovare me stessa, quello che sono e quello che voglio essere. Non permettere a questo schifo di impadronirsi di te, impadronisciti tu di lui fino a quando ti senti pronta a buttarlo via. Spero non ti dispiaccia se ho parlato con te, un abbraccio.
    Silvia

    Rispondi
  67. Saretta
    Saretta dice:

    Ciao Ragazze…
    Certo Amira, figurati, ho quasi 22 anni e sono stata x 4 mesi anoressica per poi passare a questo schifo di bulimia che è cominciata a febbraio proprio nelle sere in cui tornavo a casa ed ero brilla, nn avevo controllo e così sono cominciate le abbuffate ma ormai sono all’ordine del giorno… Mi sembra una vita che questa cosa fa parte di me, ho perso tutto in pochissimo tempo, tanta fatica per costruirmi qualcosa che potesse somigliare a ciò che volevo e poi l’ho buttato x ben 2 volte nel cesso…
    Proprio ieri è stata una giornata nera e sfogadomi con un’amica mi è uscito senza pensarci il pensiero che gira in testa da un po’.. le ho detto che mi odio perfino xkè ho paura di farla finita, ci penso ogni dannato giorno ma nn ho il coraggio, maledetta… cmq lei sai che mi ha detto? che sono un egoista!! e così stavo peggio di quanto nn stessi prima, xkè mi sono sentita in colpa anche senza capire il xkè tutto ciò sarebbe da egoista…

    Rispondi
  68. silvia
    silvia dice:

    Lo dicono anche a me sai Saretta?
    Che sono un’egoista perchè non penso alle persone che ho intorno e che mi vogliono bene… e fondamentalmente se ci pensi è vero, noi anoressiche siamo tutte delle grandi egoiste, perchè odiamo noi stesse ma non riusciamo a capire che magari qualcuno ci ama davvero e vederci distruggere noi stesse gli fa male… penso che la tua amica volesse dire questo. me lo dice sempre anche la mia migliore amica.
    Un bacio

    Rispondi
  69. Elle
    Elle dice:

    Ciao a tutte…
    Mi sento un po’ un’intrusa in questa discussione, forse perchè è la prima volta che mi capita di leggere di qualcuno che parla apertamente di questi problemi…
    Ho 17 anni, fin da quando ero piccola vivo nella fobia del cibo, del mangiare troppo, forse perchè sono cresciuta con mia madre, una specie di modella e dei suoi parenti che mi “misuravano”, per così dire, ad ogni visita.
    Cinque anni fa, purtroppo, mi accorsi che stavo crescendo. Anche il peso aumentava, ma non avevo indipendenza. Ricordo che provai più volte a vomitare, ma non ci riuscii. Disgustata da me stessa, preferii cadere nell’autolesionismo. E quante volte, quando qualcuno vedeva o vede i segni sul mio corpo, mi hanno dato e danno tutt’ora dell’egoista. Sì, forse è egoismo, perchè è vero che ci sono persone con problemi peggiori dei nostri, ma purtroppo ci sono persone più fragili di altre, che nei bicchieri d’acqua affogano realmente.
    E l’egoismo, per quanto mi riguarda, è peggiorato l’estate scorsa, durante uno in un albergo dove mi hanno presa “per bella presenza”, dove l’ultimo arrivato era un cane, dove qualsiasi cosa facessi era sbagliato. Volevo semplicemente non essere più io, mostrare al mondo il controllo che credevo di avere di me stessa, che sui tagli non avevo più.
    Sì, sono cambiata, ma l’unica cosa che hanno constatato tutti è stata: “ma tu sei diventata anoressica”. Giù a negare tutto a tutti. Oggi, ancora nego, ancora nascondo, ancora in presenza d’altri cerco di mangiare, per poi piangere la sera perchè sono una stupida, non avrei dovuto.
    Perdonate la mia intromissione e confusione, ma si arriva ad esplodere.
    Grazie.

    Rispondi
  70. silvia
    silvia dice:

    Ciao Elle,
    non ti preoccupare non sentirti intrusa.
    Anche io non scrivo su questo sito da molto ma ti assicuro che l’ambiente è amichevole e siamo tutte sulla stessa barca, quindi tranquilla.
    So benissimo che si arriva ad esplodere quindi se ti va scrivi ancora, raccontami tutto io ti ascolto sempre.
    Un bacio.

    Rispondi
  71. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao Silvia,
    no, non mi dispiace che hai parlato con me, anzi, mi ha fatto piacere e se lo farai di nuovo, è una buona idea. Oggi pomeriggio, quando son tornata a casa dal lavoro, mi è presa una crisi di pianto, a volte mi sento sola, ho paura di non farcela….questa malattia ti fa ingoiare merda su merda, e per venirne fuori, bisogna mangiarne ancora di più….bisogna farsi un culo tanto, ho gettato la spugna un sacco di volte, ormai sono 12 anni che vado avanti così….quel che rischio, è di perdere quel po’ che ho conquistato, a fatica e pur essendo ridotta all’osso (mi son pesata, ho raggiunto quota 23,8….). Voglio star meglio….ci provo, dobbiamo riuscire!

    Rispondi
  72. silvia
    silvia dice:

    Tu pesi 23 chili? E’ davvero troppo poco Vaniglia, devi fare qualcosa al più presto perchè ora che me l’hai detto sento ancora di più che vuoi uscirne… Io sono qui, ti do una mano come posso.
    Anche a me vengono spesso delle crisi di pianto quando sono a casa, da sola. Penso a me e a quello che ho fallito, alle cose che non vanno, al mio problema col cibo e a tante altre cose… Questa volta non gettare la spugna, provaci io sono con te anche se non ci conosciamo. Quanti anni hai Vaniglia? E che lavoro fai? Beata te, io ancora studio!

    Rispondi
  73. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Buongiorno…leggevo…e che dire…Vaniglia ma ti rendio conto che il problema non è come ci arrivi alla discussione della tesi ma se ci arrivi?
    23 chili?
    Butta via la bilancia…insomma non ti pesare più…anche a me succede che quando salgo sulla bilancia e vedo quel numero e magari non è basso come mi piacerebbe vado in crisi..ma è una questione mentale…assolutamente mentale..perchè pochi chili in più o in meno non fanno differenza!
    Ti capisco eprchè qualche settimana fa ho fatto un’esame e ho dovuto star a dieta 3-4 giorni il mio peso era sceso di ben 4 kili, da 43.5 a 39.5…mi vedevo troppo magra…nn mi piacevo…eppure quel numero bastava a consolarmi di ogni cosa! mi sentivo forte!…ora non ho ripreso i 4 kili…solo 2.5…ma così mi paiccio…e se per caso la bilancia sale oltre 42.5 vado in paranoia…mi sento sconfitta…è la mentalità di chi soffre di dca…ma poco per volta…cerco di mettermi alla prova e mi guardo allo specchio nuda quando sono più di 42.5 o quando sono meno …ma nn vedo la differenza…è solo la mia stupida mente…capisci?…il punto è che tu quel peso ormai l’hai preso come un traguardo…come una metà che hai raggiunto…la meta diventa sempre più bassa…e poi è dura salire di peso…perchè si ha come l’idea di aver perso quel traguardo…nn so se son stata chiara…ma una cosa vaniglia…butta la bilancia…fallo! Subito!….

    Rispondi
  74. Elle
    Elle dice:

    Ciao a tutte,
    grazie Silvia, sei molto gentile…
    Vaniglia, 23 chili… hanno ragione, via la bilancia… per la poca esperienza che ho, più e lontana e meno pericolo c’è…
    Sarà un esempio stupido, ma quando mi peso e ho perso anche solo un etto mi vedo magra, appena lo riprendo sono subito una balena… sono solo le nostre teste troppo prese dai numeri.
    … Intanto l’ansia cresce, è il mese delle feste, questa sera ci saranno i 18 di un’amica e una conseguente cena. Cena tutti insieme. Mangiare insieme. Non posso scoppiare a piangere davanti ad una patata nella minestra o qualsivoglia cosa mi metteranno nel piatto. Non posso dare loro conferma che “sono pazza”.
    Ma noi non siamo pazze, no.
    Grazie a tutte.

    Rispondi
  75. Anna
    Anna dice:

    55 kg di disperazione.
    Sono solo questo io…e mi faccio schifo.
    Quando guardo il mio riflesso allo specchio,il mio cuore mi ordina di distogliere lo sguardo.
    Fa tanto male.
    Non sono brutta.
    Non sono grassa.
    E’ qualcosa di molto peggio.
    E la cintura continua a stringere forte forte ma non arriva mai fino in fondo..
    E’ un’inferno.Il pianto consola..la notta passerà ma..
    la fame non passerà mai

    Rispondi
  76. Luna
    Luna dice:

    Oggi sono altamente altamente incavolata nera.
    Per una cavolata che ho trovato su internet. L’ennesima.
    Un tizio..ma lasciamo che siano le sue parole a descriverlo. Cito testè:
    – però quando si vedono le costole è molto sensuale, secondo me!
    Allora è proprio vero. Gente così esiste per davvero.
    Per la frase che ha scritto sicuro una ragazza di più s’è convinta a proseguire sulla sua strada – quella strada- , a maledire genitori, fratelli, amici, medici…
    Chi la ferma più. E’ diventata fortissima, praticamente invulnerabile.
    Ma per una ragazza che va verso la morte ce n’è un’altra che grida più volentieri alla vita.
    Una che muore, l’altra che vive.
    Come la mettiamo?
    Che gioco è?
    Se ne leggono tantissime di queste cose, troppe.
    Chi è il malato?
    Non ho nemmeno più voglia di sprecare parole per persone come questo qua.
    Per ora hai vinto tu – guardami, ho le mani legate…mi hai ammutolita..mi hai tolto tutto…-.
    Ora è silenzio.
    Ma a pensarci bene, è il tuo di silenzio.
    Sono le tue parole che sanno di morte.
    Io per fortuna sono piena. Piena di tutto. Piena di vita.
    E tu sei vuoto.

    Un abbraccio grande a tutte!!!
    Luna

    Rispondi
  77. silvia
    silvia dice:

    Amira ho preso una decisione importante…
    Qui sto malissimo, soffro ogni giorno di più… Allora mi sono messa a cercare casa, a fare domanda di trasferimento all’università, a cercare qualche lavoretto e fra un mese e qualche giorno mi trasferisco a Roma… vado a vivere li, non troppo lontano, ma abbastanza da farmi trovare un pò di serenità forse… Volevo aspettare a scriverlo perchè non era sicuro, ma ora ho proprio deciso. Volevo condividere la mia novità con te amica mia,
    un abbraccio. Silvia

    Rispondi
  78. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Eccomi quà ragazze, sono di nuovo nella merda…ieri, dopo 5 gg è accaduto di nuovo, vomito a go-go! Stanotte l’ho trascorsa di merda, sogni brutti, incubi…riflettono il mio stato, non sono tranquilla, serena…x me è una sconfitta. Ho parlato con mia madre che continua a dire che devo rinchiudermi in qualche struttura….io non ne voglio sapere, sarei più seguita, ma da fuori, sto già andando da una dottoressa, da venerdì….credo che molto ci devo metter del mio!
    Una buona giornata a tutte voi

    Rispondi
  79. cris
    cris dice:

    ciao…scusate l’intrusione…sono bulimica da 11 anni e no9n ce la faccio più….il mio umore< e la mia giornata dipende dal mio peso e dal mio vomito.mi sto distruggendo…il mio viso e gonfio e non parlo con nessuno di ciò.ho fatto tante terapie senza successo…nascondo tutto a tutti sono disperata

    Rispondi
  80. Amira
    Amira dice:

    Ciao Silvia…tesoro trasferirti non so se sia una buona idea..forse può allontanare gli spettri del tuo passato ma non ti allontanerà da te stessa…Sei proprio certa di fare questo passo? Ti sono vicina e ti voglio bene…

    Un abbraccio a tutte…..

    Rispondi
  81. silvia
    silvia dice:

    Ciao Amira…
    Non lo so se sia una buona idea… E’che vorrei finalmente fare qualcosa da sola, sentirmi importante almeno per me stessa che sono riuscita a fare un passo da sola… Tu come va? Ho letto sull’altro intervento del blog che stai combattendo tanto… Io sono con te… Mi piacerebbe andare via perchè vorrei ricominciare, vorrei vedere se c’è ancora qualcosa per me … Non lo so…
    Sono tanto confusa… e come dici tu sono una ragazza bellissima ma senza speranza negli occhi…
    Buona serata principessa
    Silvia

    Rispondi
  82. Amira
    Amira dice:

    Ciao piccola Silvia… so che ovunque tu sia stai lottando e io ti voglio bene…buona serata ragazza bellissima…la speranza è sempre più vicina di quanto crediamo……….

    Rispondi
  83. Alessio
    Alessio dice:

    .. Ciao a tutte.. dai commenti vedo ke siete tutte ragazze..E io l’unico masckietto.. Ho scritto quelle 7 lettere ke x piu di 2 anni mi avevano quasi ucciso.. BULIMIA..E ho trovato questo blog..
    Raga leggendo le vostre storie i vostri stati d’animo vi capisco perfettamente e rivivo quei mesi terribili.. Niente aveva piu un senso, tutto sembrava ke andava storto, … piu il tempo passava e peggio era.. sapevo ke Quello ke facevo mi avrebbe portato alla morte..Ma nn avevo la forza di uscirne.. nn trovavo un motivo un punto.. ero ossessionato anke se mangiavo un solo biscotto…. X 2 anni mangiamo e ricorrevo al vomito… tutti i giorni.. a tutte le ore.. E inoltre bevevo sempre.. il mio stato psicologico era distrutto.. e aspettavo solo ke la morte venisse a prendermi.. Sono alto 1.74.. e sono arrivato a pesare 40 kg.. faticavo a salire anke le scali banali di casa mia…Ormai mi ero rasseganto…………
    Ma ho trovato la forza… La forza ke ognuno di noi ha… LA FORZA DI VOLONTA’.. e sono riuscito a dire hai miei del mio problema..Sono iniziate le cure.. L’affetto continuo da parte dei genitori fratelli sorelle… e grazie a dio e da giugno 2009 ke nn vomito piu… Il 3 luglio ho deciso di fare un tatoo… sul ventre… Significato.. L’uscita dalla bulimia.. è stato anke quello ke mi ha dato forza… RAGAZZE TROVATE UN MOTIVO.. TUTTI NE POSSONO USCIRE.. TUTTI.. MA NN DA SOLI.. PARLATE HAI VOSTRI… E CON PAZIENZA E AMORE NE VERRETE FUORI PROPRIO KM ME.. RAGA IO SONO RINATO… E POTETE ANZI… DOVETE FARLO ANKE VOI… ASPETTO DELLE RISPOSTE AMIKE MIE….. VI VOGLIO BENE

    Rispondi
  84. mary gio
    mary gio dice:

    ciao a tutte\tutti,
    era da tanto k nn riuscivo a scrivere , il tempo è sempre poco ,ma vi ho pensato spesso, ho letto qua e là ,ho visto tanti nomi nuovi purtroppo…
    penso sia ormai da un annetto k nn scrivo più ,cmq nn è k siano cambiate molto cose , il ricordo di quel brutto periodo mi ritorna spesso alla mente , sopratutto dp il susseguirsi di delusioni, e sciagure k mi sn capitate in queste settimane.
    alle volte il desiderio di mettersi 2dita in gola x liberarsi di tutto , x svuotarsi l’anima mi avvolge ,è tipo un richiamo primordiale ,ma poi faccio una cosa forse banale ,ma k aiuta ,mi guardo allo specchio , mi guardo negli occhi e mi dico “cosa pensi di risolvere facendolo?” e mi rispondo pure ad alta voce , sxando k nessuno mi senta, “NIENTE” .
    saranno passati 7 anni se nn di più dall’ult volta ,ma suppongo nessuno se ne può dire fuori neank dopo così tanto tempo .

    se c’è qualcuno k ha voglia di parlare , k legge ma nn scrive è giunta l’ora di farlo !!

    VI ABBRACCIO FORTE

    Rispondi
  85. lau
    lau dice:

    ciao mary gio, sai quello che hai scritto è semplicemente stupendo… ti ammiro perchè sei riuscita a trovare la forza di uscirne fuori… sn passati 7 anni dall’ultima volta?? cm hai fatto a resistere i primi tempi… per esperienza personale credo che siano i momenti più difficli vero? puoi aiutarmi a iniziare ? grazie…
    baci

    Rispondi
  86. Alessio
    Alessio dice:

    Ciao mary… hai scritto delle cose ke mi fanno pensare.. Io ne sono uscito.. cioè nn lo faccio piu da giugno.. ma ho tante paure.. Paura di cio ke mangio, paura d’ingrassare.. a volte qunado si va a mangiare fuori sono un po impaurito xke nn so km comportarmi.. E questa e una delle parti piu brutte da superare.. ma mi faccio forza pensando a ks mi stavo fancendo.. a km mi ero ridotto… e vado avanti.. ma ho tante paure… e tante domande….
    UN BACIO A TUTTE

    Rispondi
  87. mary gio
    mary gio dice:

    buona serata a tutti,
    sono convinta l’unica cosa k serva all’inizio è la forza di volontà , bisogna imporsi certi comportamenti , come x es è utile cambiare qualcosa nella propria vita , eliminare quello k si associa al vomito , x es nel mio caso ogni volta prima k vomitavo mangiavo certi biscotti al cioccolato , k ora ancora oggi nn riesco a mangiare , un esempio forse inutile.
    la forza di volontà nn deve essere una vocina flebile ,la dovete sentire urlare più forte dell’altra voce cattiva , molto spesso soffrendo di questi disturbi nn si capisce più cosa sia il bene da cosa sia il male , x quest diventa difficile capire cosa sia il bene ….
    LAU stranamente x me i primi tempi sn stati i più facili , se hai le persone k ti amano attorno k ti tengono la mano , k ti fanno tornare la lucidità è facile .ma il peggio arriva dp 1mese ,2 mesi qnd hai abbassato le difese e pensi di ess sufficientemente forte ,ma nn è così …. tutti ti dicono k sei bella così , ma tu nn ti riconosci più allo specchio , sei costretta a fuggire dalle esperienze della vita , dagli amori xk sai di nn essere forte a sufficienza x sopportare un’altra delusione . dp qualk anno ti abitui alle tue stranezze sai di essere diversa , di una sensibilità fuori dal comune ,ma nn sei più fragile hai compreso l’unica cosa importante la tua unicità , grandezza . non cerchi più l’approvazione in altri, soprattutto uomini k prima pensavi avrebbero colmato il vuoto dentro di te ,ancora più grande dp la malattia, ora posso dire sn l’unica padrona di me stessa !

    ALESSIO
    tu sei riuscito in quello k molti\molte nn riescono neank a nominare ,sei stato forte ,ma nn devi abbassare la guardia . un consiglio dalla mia esperienza ank io tutt’oggi mi sento cm te qnd vado a mangiare fuori ,mi sento scrutata come se tutti guardassero ciò k mangio o nn mangio , cioè la maggior parte delle persone lo fanno sai io k faccio sorrido a ki mi guarda male e allo stesso tempo sorrido ank a me stessa x scacciare i brutti pensieri . a me capita di andare a mangiare fuori molto raramente x questo mi permetto di strafare senza sentirmi minimamente in colpa ,ma se mi sento in colpa invece dei brutti pensieri mi faccio una corsetta il giorno dp senza strafare .

    UN ABBRACCIO

    Rispondi
  88. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao Mary Gio,
    io sono 12 anni che mi trovo imprigionata in questo brutto “vizio”! peso 24 kg, ormai, malgrado cerchi di limitarmi, vomito quasi tutti i giorni, non riesco a smettere….se non lo faccio per 2/3 gg, poi, se tratto ricomincio, lo faccio x una settimana, cinque giorni….non ne posso più, mi sto rovinando l’esistenza e sto riducendo di molto le mie possibilità in qualsiasi ambìto!
    Ho provato varie terapie, l’ultima è stata quella di Sanavita, la clinica svizzera….un’esperienza da rimuovere! Non ho vuto mai un reale miglioramento….ogni volta che smetto, mi dico che non si ripeterà, che è l’ultima! e invece, di lì a 2/3 gg ecco la vocina che torna a farsi viva…ed io ci ricado!
    Ho 30 anni, da quando ho 18 anni è iniziato questo brutto periodo che sembra ormai destinato a durare…non ci credo più ormai di venirne fuori!
    Ti ammiro, ce l’hai fatta! sei stata proprio brava….

    ….scrivi, porti tanta positività e speranza!

    Rispondi
  89. mary gio
    mary gio dice:

    buon giorno A TUTTI,
    ciao sopratutto a te VANIGLIA,
    dopo tanto tempo x te tutto ciò deve essere diventato quasi una routine ma ascolta nn pensare k sia tardi x uscire ,ti devi sempre impegnare crederci fino in fondo , nn xk altri ti dicono k è sbagliato quello k fai, ma ci devi credere tu , TU CI CREDI???
    ascolta l’orgasmo degli altri,ma ank il tuo ha bisogno di zuccheri , di glucosio in particolare serve nn x scherzo,ma serve x essere bruciato dal cervello dal cuore ,ma ank tutti gli altri organi sn importanti , con il tuo peso temo nn ci sia più glucosio, nn tutti sanno k senza glucosio ank la via k degrada gli acidi grassi è bloccata , si dimagrisce xk l’organismo è costretto a produrre un composto si chiama corpo chetonico , x produrlo consuma tanta energia x questo si dimagrisce ,ma i corpi chetonici vengono coivogliati sl al cervello e al cuore k ne hanno più bisogno a discapito di tutti gli altri organi , questi corpi chetonici sn abbastanza dannosi a lungo andare distruggono il fegato e i reni .
    questa mia spiegazione sommaria , è x farti capire , e cm a te a tanti altri, k nn è la strada giusta ,ti stai distruggendo ! tutta quella forza di volontà k ti a portato a questo punta usala x un altro fine usala x amarti .
    io ora se mi guardo allo specchio mi do le carezzine ,nonostante tutte le imperfezioni mi voglio bene cn tutta la ciccia anzi. non so cosa si provi a essere cosi magra , io ora peso 48 kilo più kilo meno , non ho un buon rapporto con la bilancia tutto oggi , ho un fisico del cavolo se ingrasso un chilo ne sembrano 3 in più , ma suppongo mi sia abituata ank a questo.

    dopo aver scritto tanto , con ogni probabiltà ho fatto tanti errori scusate!!! vi ABBRACCIO FORTE

    Rispondi
  90. Amira
    Amira dice:

    ciao ragazze… le cose da me vanno a rotoli.. sono contraria ai ricoveri ma sono un peso troppo inutile per la mia famiglia… ieri ho accompagnato il mio fidanzato in tribunale.. salivo quelle fottute scale di tribunale e sentivo il cuore cedere… forse, pensavo, è solo un infarto, forse è la bestia che mi porto dentro che mi sta mangiando anche il cuore….

    vi voglio bene….
    Cosa mi consigliate? E’ ora di cedere ad un trattamento in struttura?

    Rispondi
  91. Amira
    Amira dice:

    Avverto un vuoto dentro desolante…manca ogni appiglio dentro e fuori di me..sento tutto precipitare e cadere..aiutatemi vi prego……….

    Rispondi
  92. Blair
    Blair dice:

    Ciao ragazze,
    sinceramente leggere questi post mi ha fatta sentire da un lato scossa e dall’altro compresa. Io ho sofferto di anoressia nervosa per tre anni,ho perso 30 kg,ma adesso ho ripreso a mangiare “normalmente”. Quello che non è cambiato,però,è il mio rapporto con il cibo:non riesco a non pensare a quello che introduco nel mio corpo come ad un numero,se mi capita (raramente) di lasciarmi andare per una volta e assumere un centinaio di calorie di troppo mi si scatenano crisi di pianto,se la mattina mi alzo e vedo che sono ingrassata,sono di pessimo umore per tutta la giornata,e,al contrario,se vedo che sono dimagrita,sono di buon umore. Esteriormente questo disturbo non si vede più,sono alta 1,74 per 52 kg.Come posso fare a togliere questo insopportabile peso dalla mia testa? Qualcuna di voi c’è riuscita?
    Grazie a chiunque risponderà.

    Rispondi
  93. mary gio
    mary gio dice:

    buon giorno a tutti!
    ragazza fatevi forza !!!!
    sinceramente nn so quanto possa essere utile il ricovero in una qualche struttura ,possono costringerti a fare qualcosa obbligarti ,ma poi qnd ne uscirai nn cambierà niente, anzi , se nn sei tu la prima a volerlo.
    in generale è sempre più facile nascodersi dietro la malattia ,x nascondersi dalla vita , si possono curare i sintomi ,ma se nn si va alla radice del problema ,se nn si trova ciò k ha scatenato tutto si può solo fallire , la guarigione è una strada faticosa , perchè devi combattere contro te stessa nessuno può aiutarti . penso k tutte voi possiate farcela , ma finchè nn vi ribellate da quella malattia k vi protegge k vi fa sentire sicure , le cose nn possono cambiare.
    la malattia nn diventa più sl un ossessione , un capriccio ,ma diventa l’essenza stessa della vita , una parte di sè k nn si può abbandonare ,ad alta voce si dice me ne voglio liberare ,ma nn basta , come nn serve a niente piangersi addosso e darsi del fallimento se poi nn si fa niente x migliorarsi.

    impegno , costanza , forza di volontà

    non si guarisce subito , altri nn possono farlo x te , non serve a niente prendersela cn se stessa , siamo tutti un fallimento siamo tutti pieni di difetti , ma ognuno di noi ha ank tanti pregi , bisogna sl crederci .

    tentare , ricadere ,rialzarsi .
    non importa quante volte ci ricadi , xk se cadi ci hai provato e questo conta molto di più.
    è una guerra fatta di molte battaglie , alle volte si vince ma molto più spesso si perde , il segreto è nn arrendersi.

    se qualcosa c’è risponda

    VI ABBRACCIO FORTE

    Rispondi
  94. blair
    blair dice:

    Ciao Mary Gio,
    secondo me la difficoltà non sta tanto nel riuscire a mettere in bocca qualcosa,ma a togliersi questo peso dalla testa. Sono troppi anni che vivo pensando sempre al cibo,non ne posso più,ma poi appena tento di non pensarci,è proprio più forte di me,non ci riesco!
    Qualcuno ha un consiglio per me?

    Rispondi
  95. mary gio
    mary gio dice:

    ciao blair,
    nn mi sembra di averlo scritto infatti .

    penso k nn conoscendo la tua storia sia difficile darti consigli , cmq sei stata molto forte ad uscirne ,ma nn so cosa dirti il conto delle calorie continuerà ad ossessionarti ,nn penso se ne vada . almeno a me dp tanto tempo nn se n’è andato ci si abitua , io nn conto più le cal così nn sn ossessionata dal numero .
    cmq nn so se ti potrebbe aiutare ,ma io concentro le mie energie su qlcos’altro cm lo studio , tenersi la mente occupata aiuta in generale .
    poi la mia è sl un ‘opinione. nn pretendo di dare lezioni .

    Rispondi
  96. blair
    blair dice:

    Capita anche a me che quando sono impegnata,o in compagnia del mio ragazzo,riesco a lasciarmi un po’più andare,ma appena rimango sola ecco che ritorna la mia ossessione.Capita anche a te che ci siano cibi a cui non riesci proprio ad avvicinarti? (Per esempio per me fanno parte di questa categoria soprattutto l’alcool,i fritti,tutti i dolci più pesanti di 25g e molte altre cose)

    Rispondi
  97. mary gio
    mary gio dice:

    si ci sn cibi k nn mangio mai , x esempio cose fritte mangio sl patatine raramente , la pizza x esempio sl vederla mi fa sentire male ,tutti i dolci burrosi mi fanno venire la nausea , tutte le cose eccessivamente grasse mi fanno schifo , nn le mangierei neank se potessi. le cose dolci xrò le mangio anzi molte volte mangio sl cose dolce xk il salato proprio nn mi sazia ,ma questa è una mia convinzione mentale. il trucco nel mio caso è togliersi gli sfizi , più una cosa te la vieti più il tuo cervello la vuole,la desidera , io di solito gli do carta bianca così nn c’è nessun cibo in particolare k desidero .
    ci tengo a dire k questo vale x me ,nn sapendo ki può leggere nn voglio dare consigli nocivi ad altri.

    Rispondi
  98. Saretta
    Saretta dice:

    rieccomi dopo parecchi giorni… piu in basso di prima… vi pensavo e mi sentivo meno sola ma nn meno stupida… ho bisogno di capire una cosa, voglio sapere perchè nonostante il male e la sofferenza che provoca questo schifo di malattina non provo a reagire, perchè??? non ha senso tutto questo… non lascia niente di buono questa malattia.. non è una dipendenza che ti crea benessere in un primo momento, lo era prima ma non lo è più quindi che senso ha continuare? mi dico domani smetto, domani si ricomicia ma non è mai successo… si rimanda e rimanda al giorno dopo e così sono passati mesi… non può essere solo per abitudine non può… voglio il tasto reset! basta basta basta! non ha senso andare avanti oltre… non ha senso piu nulla…

    Rispondi
  99. nuvola
    nuvola dice:

    ciao a tutti, da anni soffro di disturibi alimentari. Prima ai limiti dell’anoressia, poi bulimica, poi ancora anoressia e via. Insomma un vero casino la mia vita. L’anno scorso sono dimagrita, finalmente avevo raggiunto la taglia 38. Che bello, ero felice, ma il mio ragazzo no. Mi sono ritorvata solo proprio nel momento in cui mis entivo più felice. Così chi mi era vicino mi diceva che stavo male mentre dai conoscenti vari sentivo solo complimenti. Non capivo, io mi sentivo bellissima!Poi il mia raga mi ha lasciato, voleva ingrassassi un pò. Io lo amo molto e così ho deciso di accontentarlo. ma ora sto male e non riesco ad uscire più di casa. Mi sento brutta, mi vergogno , mi guardo allo specchio e non sono io. Così da circa 3 settimane ho iniziato a mangiare (poco) e vomitare per tornare al mio peso ideale. Ma da stasere mi sono promessa di dire basta. Inizierò una dieta serie e tornerò così ai miei 48 kg. Spero di farcela. Il mio ragazzo non sa che vomito ma sa che sto male e mi ha detto che sono problemi stupidi, che mi preoccupo di cazzate. Ma io sto male davvero. Ho deciso di farcela da sola, è brutta sapere che la persona con cui vuoi trascorrere il resto della tua vita non capisce il tuo più grande dolore………..spero di farcela a non vomitare più, sto troppo male e non faccio altro che piagere. ciao

    Rispondi
  100. nuvola
    nuvola dice:

    per vaniglia
    ho paura. la tua storia mi fa paura. scusami se te lo dico così, senza avere mai scritto prima. ma io pensavo che l’anoressia portasse a dimagrire eccessivamente, mentre la bulima in apparenza non portava a nessun cambiamento. Ho paura, io non mangiavo nulla. Poi ho ripreso a mangiare ma vomito tutto per un enorme senso di colpa. ..ciao spero tu possa guarire.
    Ps: sento parlare di strutture. So che qualcuno ne è uscita guarita, ma ci vuole molta volontà

    Rispondi
  101. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Saretta e nuvola, vi sento vicine! io ho deciso di mettere fine alle mie abbuffate e vomitate da ieri…..anche se sento sempre una parte di me che non vuole abbandonare il sintomo! ormai, ci fa compagnia, è un’amichetto del cazzo che abbiamo nel taschino e che viene fuori….ormai quando vuole, perché almeno io non lo governo più! Stamattina mi son pesata, ho raggiunto quota 23,5KG….da fare schifo! i miei insistono perché mi ricoveri….io non voglio, la prox settimana mi laureo….e mi stanno rendendo la vita impossibile, non capiscono che non è il momento per rompermi i coglioni, già sono sotto stress….
    ragazze, non è un gioco, ci son caduta perché credevo di poterla gestire sta situazione…..mi è sfuggita di mano!
    A presto e coraggio!

    Rispondi
  102. nuvola
    nuvola dice:

    cara vaniglia, io stamani ho iniziato una dieta seria e ho magiato a colazione senza vomitare. Per il resto devo aspettare questa sera…è un anno che non mangio mai di giorno. Spero di farcela, sarò dal mio ragazzo che non sa nulla del vomito ma che ha promesso (vedendomi piangere nonostante i miei 52 kg) di aiutarmi a dimagrire. Vaniglia io non voglio più stare male…non so forse è la volta buona. Dobbiamo avere forza, sono sicura che ogni tanto ci cadrò nel vomito ma meglio ogni tanto che tutti i giorni. La tua storia mi ha dato la forza di dire basta. ti ringrazio tanto e spero di farcela a tornare ai miei 48 kg ma senza vomitare, vorrei tanto riuscirci insieme a te. Kiss

    Rispondi
  103. silvia C.
    silvia C. dice:

    ciao ragazze … è da un po’ che non scrivo ( dal 20.10 , quando vi ho scritto il papiro .. ) … e mi avete colpito molto … si anche io mi faccio problemi per il peso ( infatti confronto a voi sono obesa , dall’ alto dei miei 56,5 kg … taglia 40/42 … ovviamente !!! ) … ma forse non è quello il problema …. ok , ho solo 24 anni , ma l’età non fa testo , perchè in qualsiasi momento la depressione può venirci a trovare … parlo per esperienza , infatti mia madre si è ammalata a 31 anni , a 32 ha tentato il suicidio , a 33 idem … poi tra liti et co tra lei e mio padre ( si sono dati come due lottatori di restling , denunce varie … ) … insomma tutto questo per dirvi che il logorio che abbiamo tutte nelle viscere forse ( e dico FORSE ) non dipende solo esclusivamente dal peso ma c’è dell’altro …
    cara Vaniglia , hai proprio ragione , gli altri “rompono i coglioni” quando meno serve .. il bello è che lo fanno , adetta loro , “per il tuo bene” … eh , già che gran bella cazzata il consueto “per il tuo bene” , ma se neppure lo sanno quale sia !? – ammetto mia esperienza questa – il mio ragazzo mi giudica “una cretina , una bambina che vuole solo attirare attenzione .. un’immatura” perchè sono bulimica … ma secondo voi mi ha mai chiesto “come stai?” oppure “hai bisogno che io ti stia vicino?” .. no , sa solo dirmi che NON VUOLE SAPERE NULLA PERCHE’ SONO SOLTANTO CAZ** MIEI , LUI NON CENTRA E NON HA BISOGNO DI PROBLEMI … da li sono ricaduta nel giochino , era quasi un anno che non avevo crisi tutti i giorni ( si ma , vabbè l’AMICA FEDELE c’era ogni settimana … sembrava come dovessi andare dal parroco , il water , e confessare le mie pene , la vomitata del sabato mattina ) …
    vedete , per non divagare troppo , io la “uso” per sciacquare via i malumori al fine di non turbare la vita di coppia e non allontanare da me la persona che amo ( ormai l’USO tra virgolette perchè come dice Vaniglia non la si controlla , o per lo meno ci si immagina di poterla controllare , all’inizio si quando è debole e “neonata” te lo lascia fare , ma dopo anni è un ordigno esplosivo innescato e TU ti ritrovi a non esser l’artificiere ma l’idraulico del momento … purtroppo è così .. ) …
    sapete una cosa?!? …
    NON CE LA FACCIO PIU’ !!!! … mi sto ponendo ogni giorno la domanda “se lui mi ama , allora perchè non vuole almeno sapere , non dico aiutarmi , ma capire , sapere perchè sono così debole … ?!? ” … non mi do pace , non capisco se lui possa amarmi senza conoscere una parte , la peggiore , di me … e da un lato mi chiedo ripetutamente se sia giusto parlargliene ed insistere di metterlo a conoscenza dalla “presenza oscura e meschina” che si nasconde nel mio animo … dall’ altro ho paura , temo che si allontani da me , temo di fargli schifo , temo che non capisca quanto io abbia bisogno che lui non giudichi ma cerchi di capire … sono nel limbo …

    scusate dal più profondo del cuore , è uno sfogo , di paura, insicurezza, rabbia etc, etc … ma credetemi non nascondetela !!!! … la cosa più sbagliata è pensare di controllare l’ Amica , perchè è imprevedibile e , come direbbe il buon Freud , è inconscia … come caz** fa a prenderci in contropiede !?! SEMPRE , aggiungo … ?!?! .. neppure la Nazionale di Lippi li mette a segno tutti !!!! anche le ciambelle non riescono tutte con il buco ….

    grazie ancora !!!! scusate , nuovamente un papiro … chiedo umilmente venia !!!
    buon week end a tutte …

    Rispondi
  104. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao ragazze,
    mia madre continua a rompermi i coglioni dicendomi della tesi….ho già detto espressamente che quel giorno non ce li voglio fra le palle! …nella sfiga, meglio sole….! Oggi ho pranzato in cameretta, mi sono apparecchiata e, come da tempo ormai mia madre non faceva piu (perché lo facevo io, manco fossì la badante della famiglia) si è rimboccata le maniche, ha cucinato e apparecchiato….ho parlato chiaro: io a 31 anni non devo star dietro a loro, non voglio vincoli….il marito è il suo, non mio, se decido di starmene fuori con le amiche, non devo esser costretta a tornare x cucinare! E poi, quando decidono di andarea cena fuori, fanno i cazzi loro e se ne escono all’ultimo: io magari ho cucinato! ke roba! da oggi ho detto basta: la musica cambia….
    no, non è la soluzione unica e definitiva al mio malessere, xò è un’inizio, è un pezzetto….stasera ceno sola, se ne vanno fuori. Magari stasera posso pure cenare in cucina? 😉
    Cerchiamo di esser forti ragazze: tanto, nessuno capisce appieno il nostro malessere e dunque, dobbiamo aiutarci da sole!
    Spero di trovarvi domani
    buon w e

    Rispondi
  105. Luna blu
    Luna blu dice:

    Ehi…ciao a tutte…
    sentita la mia mancanza?
    Son stata in vacanza…
    Ho letto per ora solo gli ultimi tre post…ma ho un casino di lavoro..in più qui il gelo..nn solo per il clima (dov’ero eran 40 gradi)…i colleghi son un po’ incazzosi per la mia vacanza fuori stagione…;-) cazzi loro…ihhhh

    Ho letto quanto scrive Silvia C….ma forse sarò dura…a dire il vero solo franca…qui ormai mi conoscono…ma questo ragazzo che dice di amarti…ama solo la parte di te che gli fa comodo?
    Sei sicura che questo sia amare?
    Essere amate nn vuol dire forse anche non sentirsi sole nel momento del bisogno? Ma ti senti amata da lui?Amare uguale voler conoscere?
    Hai paura che ti lasci se sa? Ma così nn ti senti già lasciata? Cosa hai da perdere? Come fai ad aver paura di perdere qualcosa che non mi pare lui non ti da?

    Vaniglia…è ora di tirarla fuori questa rabbia…prima che ti uccida…ho letto l’ultimo post..secondo me dovresti proprio allontanarti da loro..cmq mi sembri sulla strada buona…era ora ti occupassi di te prima che sempre degli altri…

    Rispondi
  106. mc
    mc dice:

    che dire…
    sono malata di bulimia d piu di 2 anni e solo da pochi mesi riesco ad ammetterlo con me stessa…figuriamoci con gli altri!
    in realtà negli anni trascorsi non mi sono mai resa conto d essere malata nonostante rimettessi 8, 9 volte al giorno…solo non volevo ingrassare! è un qualcosa che parte da dentro, come un impulso, senza che mi chiedessi “ma cosa cavolo sto facendo?”, lo fai e basta negli ultimi tempi non ci penso neanche, non è neanche una soffereza fisica, è un qualcosa che ora mai fa parte di me; in quei momenti penso alla giornta, alle cose che devo fare….neanche me ne vergogno!
    credo d essere, o meglio credevo di essere un persona intellgente; assolutamente con una bella, anzi bellissima famiglia, lontano anni luce da quese problematiche, eppure alla soglia ormai dei 21 anni con una vita sostanzialmente felice mi ritrovo dopo ogni pasto, ovunque io sia, a cercare la toilette per poter rigettare quello ingerito, con la paura che queste non funzionino e che qualcuno si possa accorgere del mio problema!
    Ho provato a smettere, e una parte di me, quella razionale, lo vorrebbe…ma l’altra no, all’altra parte di me piace abuffarsi e essere sicura di non ingrassare, perche è quello fondamentalmente il mio problema, che poi credo sia quello di tutti, il non ingrassare!
    certe volte guardo il mio ragazzo e dentro di me penso:lui lo sa, lo sospetta, ma questo non mi spinge a smettere…ho provato una volta a dirglelo, ma la paura di apparirgli come un qualcosa di sbagliato o addirittura di fargli schifo, scusate la parola, mi blocca…
    tante volte ho pensato di andare dai miei genitori e dirglelo, pensando dentro di me “loro mi amano e mi capirebbero”, poi penso all’infinito dolore e alla grandissima delusione che gli darei e allora evito….a essere sincera non so neanche perchè sto scrivendo questo all’interno di un forum, forse è una ricerca inconscia di aiuto nel cercare pessone che abbiano il mio stesso problema..quindi scusate per lo sfogo!

    Rispondi
  107. mc
    mc dice:

    come faccio a curarmi?non posso andare dai miei genitori, da mia sorella, da mio fratello, dalle persone che amo e dir loro che da due anni ogni volta che mangio sto male.
    li distruggerei e non avrei piu il coraggio di guardarli in faccia;
    questa sera sono stata molto vicino a dirlo a S. , poi mi sono vergognata e ho preferito zittirmi.
    vorrei smetterla…veramente…ma da sola, senza deludere nessuno….

    Rispondi
  108. Stella
    Stella dice:

    ciao a tutte.. non ho mai scritto qui prima di oggi, anche se mi è capitato di leggervi spesso.. beh, non so che dire… molto di quello che ho letto rispecchia purtroppo ciò che mi passa per la testa da molto tempo, da anni.. 5 lunghi interminabili anni in cui mi sembra a volte di non aver vissuto. da quando una mattina mentre facevo colazione decisi che non me lo meritavo, che tutto faceva schifo. da quando per la prima volta mi chiusi in bagno dopo mangiato per vomitare. non ne parlo, forse perchè bene o male sono sempre riuscita a mantenere una maschera di seminormalità nella mia vita, non mi piace parlarne, come non mi piace fare tante altre cose. ho quasi 23 anni. tra un attacco di panico e l’altro sono riuscita a lasciare una facoltà che ormai odiavo, e a provare a dedicarmi a ciò che davvero amo nella vita, la musica, l’unica mia ancora di salvezza, l’unico appiglio che ancora resiste. tutti mi vedono più serena. io sento invece che la parte più oscura di me sta cercando di tornare fuori con tutte le sue forze, che sono proprio tante. sono così stanca di tutto, a volte. niente, sentivo solo il bisogno di dirlo a qualcuno, qualcuno che potesse capire un po’ come mi sento. un abbraccio a tutte, buonanotte.

    Rispondi
  109. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao Luna Blu,
    son contenta ke sei tornata….a me mancavi! Si, mi sono rotta le palle di fare la governante della famiglia! Cmq, ieri ci son ricaduta, oramai erano un po’ di giorni….ma non mi perdo d’animo, spero di essere più ferrea con me stessa e riuscire a venir fuori almeno dal sintomo prima di natale: tu che dici, ce la posso fare a lavorare su di me??? grazie, e ben tornata

    Rispondi
  110. luca
    luca dice:

    ciao a tutte……..mi fa piacere avere trovato questo sito dove parlare liberamente con persone che possono capire e non giudicare. mi chiamo luca, ho 23 anni e sono bulimico da 2 anni. nel corso dei primi sei mesi ho perso 30 kg e poi ho continuato per mantenermi “troppo magro” come mi definiscono tutti….e come mi piace sentirmi etichettato……..non bado molto al peso, 1 o 2 kg di differenza non cambiano, sono assolutamente schiavo della forma fisica e del controllo visivo della zona pancia….se vedo anche solo un minimo di rigonfiamento entro in crisi, indipendentemente da quello che ho mangiato. i miei genitori se ne sono accorti, e da 1 mese a questa parte ho la grande fortuna (perche la definisco cosi) di essere seguito da un luminare dell’argomento. sono in cura specialistica e conto di uscire dalla patologia in 6 mesi, massimo 1 anno. sono veramente contento, anche se nella mia testa ho sempre il tarlo della fissazione fisica. spero che passi presto, perche ero arrivato a mangiare e vomitare anche 15-20 volte al giorno…..non ce la facevo piu, e al contempo ero fiero della forma fisica che avevo faticosamente guadagnato. leggendo la storia di amira, mi sono molto ritrovato perche anche io, per un periodo, ho sfogato il pensiero bulimico nell’alcool, in quanto l’alcool mi faceva perdere peso (il doposbronza mi portava via come minimo un kg), quindi ero ubriaco pressapoco tutti i giorni….ovviamente fegato spappolato, oltre che tutto il resto. ancora adesso mi autoimpongo un regime dietetico abbastanza ferreo, ma da quando ho cominciato la terapia ho notato che le “abbuffate”sono diminuite in maniera significatica…attualmente mi capita di avere i sensi di colpa con conseguente vomito 4-5 volte alla settimana….all’inizio ero assolutamente scettico, come tanti pensieri che lo letto qui anche io non vedevo via di uscita e mi sentivo senza speranze, ma adesso c’è una luce in fondo al tunnel……
    se ci riesco io ci possiamo riuscire tutti…..

    Rispondi
  111. Stella
    Stella dice:

    notte insonne.. come decine di altre. come decine delle vostre notti, suppongo. la mente è davvero troppo piena di pensieri per poter pensare di spegnere un attimo il cervello e dormire. non so se capita anche a voi, io a volte vorrei che la notte non esistesse, vorrei che dalle 9 di sera arrivasse direttamente il mattino dopo. conto i minuti che mi separano dal momento in cui mi farò una doccia e mi vestirò per uscire, così almeno la mente sarà impegnata. ah, ovvio, sempre se riuscirò ad uscire di casa, perchè a volte non c’è proprio storia. chissà domani come sarà..
    Luca.. strano leggere le parole di un ragazzo, anche se avevo letto già Alessio. ti capisco, e capisco Amira. anch’io sono nel club. bere fino a quando i tuoi amici devono raccoglierti da un marciapiede, o bere da soli in camera perchè in quel momento fa meno male che pensare.
    ma continuo nonostante tutto a credere fermamente che non sono io quella sbagliata. sono gli altri. è il mondo, che non sa con che occhi guardarci per poter leggere il nostro dolore, e se per caso ne vede un accenno, non sa capirlo. non vuole capirlo, e non può…

    Rispondi
  112. Luna blu
    Luna blu dice:

    Ciao Vaniglia..leggo un certo spirito di ribellione nei tuoi post…son contenta..la vita è tua..non degli altri…ma come ti trovi con la dottoressa dalla quale vai?
    Io credo che ce la fai a intraprendere questo percorso la rabbia sparirà per lasciare posto finalmente alla serenità…

    Rispondi
  113. mc
    mc dice:

    Caro luca sono molto incuriosita dalla tua storia, oltre che ammirata…
    posso chiederti come hai trovato il coraggio di parlare con i tuoi?e soprattutto non ti senti con gli occhi di tutti puntati addosso…?
    grazie
    un caro abbraccio a tutte

    Rispondi
  114. luca
    luca dice:

    ciao a tutte!!!
    cara mc, non parlo di coraggio, perche ho avuto la fortuna di avere una mamma sempre presente, che si è subito accorta del mio improvviso cambiamento.
    vi racconto meglio la mia storia
    ho cominciato con gli episodi bulimici in erasmus, sono partito che pesavo 90 kg e sono tornato che ne pevavo 67….mia mamma si è subito accorta che qualcosa non andava, ed è stata lei stessa a chiedermi se avevo qualche problema con il cibo. l’unico mio atto coraggioso è stato dire SI.
    a volte mi sento gli occhi puntati addosso, ma ho imparato a lasciarmeli scivolare alle spalle….dovessimo dare bado a tutto quello che dice o pensa la gente……questo per tante motivazioni, sono sempre stato abituato ad essere visto come quello sempre femminile negli atteggiamenti, come quello sessualmente diverso, per cui sentirmi dire che sono anoressico (perche questo è il commento che fanno piu spesso gli altri), non mi fa molto effetto….
    mie care che non serve a niente piangersi addosso, pensare di essere sole e incomprese, perche se la nostra famiglia non ci capisce (non è il mio caso, ma posso capire chi si sente tirato in causa), c’è una persona alla quale non possiamo mentire mai: noi stessi. perche allora non cercare di stare meglio?
    vi faccio solo notare che non siamo nati bulimici, ci siamo diventati, e, in modo difficile certo (io sono in seduta 2 volte la settimana!!!!) ci possiamo anche uscire. rispetto asd altre “malattie”, la bulimia come l’anoressia è una malattia cronica e ciclica, in cui ci si puo sempre ricadere. ma quello che ho capito fin da subito andando in terapia, è che non esistono magie che ti cancellino il problema, basta solo diventare terapisti di se stessi, e quindi una volta che si ricade, perche puo succedere e talvolta succede, si sa come agire per ritornare come prima. ragazze mie, ditemi cosa serve stare chiusi in casa a piangersi addosso…..abbiamo la bulimia, non ci hanno mozzato le gambe!!!!

    Rispondi
  115. Stella
    Stella dice:

    luca, tu dici che trovare la forza di ammettere di non star bene vuol dire già essere a metà strada? non ne sono così sicura.. o meglio.. forse hai ragione, ma il problema è fare l’altra metà del percorso…

    Rispondi
  116. Amira
    Amira dice:

    Ciao ragazzeee=)
    Ciao Luca, ciao stella vi mando un abbraccio forte=)

    è bello leggere i vostri post..mi ci riconosco, capisco al cento per cento le vostre sensazioni. In questi giorni ho preso molte decisioni per migliorare la mia vita, ho lasciato una facoltà odiata, ho avuto il coraggio di dire a mio padre ciò che penso di lui, non ho vomitato negli ultimi due giorni, ho bevuto sì, ma non eccessivamente…..

    sento di potercela fare, ragazze forza la meta è vicina….
    Per vincere la paura bisogna prima crederci, crederci fermamente e buttarcisi dentro, guardare in faccia la bestia e dirle la verità: io non ho bisogno di te!!!

    Rispondi
  117. Amira
    Amira dice:

    Ciao Luna Blu=) che bello sei tornata=)=) come è andata la vacanza? La facoltà odiata era psicologia non perchè in sè sia un brutto percorso di studi, semplicemente perchè non era il mio, ho scelto psicologia solo perchè mio padre si è laureato in psicologia…per intenderci non volevo essere da meno.. stupido orgoglio quante cazzate fa fare!

    Rispondi
  118. mc
    mc dice:

    buongiorno a tutte….ieri sera ho fatto un passo che non credevo sarei mai riuscita a fare…ho detto al mio ragazzo dei miei problemi…e lui è stato esattamento cm mi aspettavo fosse..meraviglioso!mi ha proposto di andare in terapia e credo proprio lo ascolterò, voi avete qualcosa o qualche tipo di terapia in particolare da consigliarmi?
    davvero voglio riuscirci…dentro di me so che il problema è ancora vivo e presente ma almeno voglio scoprire cosa mi spinge a rimettere tutti i giorni…non può essere solo la paura di ingrassare deve esserci qualcos altro del quale non mi sn ancora resa conto!
    voglio uscirne e godermi la vita…e devo ringraziare voi e le vostre storie se dopo piu di 2 anni ho avuto il coraggio di ammetterlo con me stessa e con gli altri!in realtà sono pochissimi giorni che scrivo ma tanti mesi che leggo le vostre storie…si è vero, sono piu di 2 anni ma crdo che lo stadio della mia bulimia sia ancora all’inizio e ancora assolutamente recuprabile, o almeno lo spero…..
    un abbracio a tutte!

    Rispondi
  119. luca
    luca dice:

    ciao a tutte!!!
    innanzitutto….brava mc!!!!!:-) …gia il fatto che tu sia riuscita ad aprirti, è un grande passo verso la fine della galleria! alla fine non è cosi difficile, è la bestia dentro di noi che ci fa vedere tutte queste ansie e queste preoccupazioni, ma se una persona ci vuole bene, magari non sa come aiutare, ma ci puo stare vicino….non abbiamo bisogno di persone che danno dei consigli, perche quello è il caso che lo faccia chi ha le competenze di farlo, abbiamo solo bisogno di una spalla su cui reggerci…..la bulimia non fa altro che metterci delle fette di prosciutto sugli occhi……per quanto riguarda la terapia, ti consiglio assolutamente la terapia cognitivo comportamentale….di dove sei mc? se sei comoda ti dico dove vado io…..sono molto bravi e il dottore che mi segue è il primario di Villa Garda, attualmente la clinica piu qualificata in italia per recupero da disturbi alimentari….
    stella, la parte iniziale, quella che tu definisci “la prima metà del percorso”, è quella piu difficile perche, ripeto, questa ca…….o di bulimia non ci fa vedere obiettivamente il da farsi…ma dal momento in cui si prendono in esame tutte le fasi del tuo problema, e quindi ci si rende conto di avere un problema, comincia la discesa…..ed è piu facile di quello che pensi……anche io a volte vomito ancora, ma rispetto a quando non accettavo la cosa non c’è paragone…..è una patologia che piano piano si attenua, non si puo pretendere di svegliarsi la mattina e di essere tornate come prima…..basta crederci….
    amira, complimenti! se una cosa non va bene, nel nostro stato psicofisico la cosa migliore è tagliare, anche se difficile, ci si va solo che a guadagnare….mantieni questa tua forza, ti porterà lontano….
    grazie mille luna blu, anche per me è un piacere avervi trovate….è bello parlare con persone che hanno il mio stesso problema, perche scambiarsi le idee è d’aiuto per tutti…..

    Rispondi
  120. Stella
    Stella dice:

    luca, ti ringrazio, però sai, sono anni che cerco di cambiare le situazioni che penso influiscano negativamente.. non serve a nulla, o almeno nn è mai servito. perchè ogni volta che mi sembra di poter vedere una piccola luce, qualcosa mi fa precipitare ancora più giù, ed ogni volta diventa sempre peggio risalire. mi ripeto che va meglio e che devo far cambiare le cose una volta per tutte, ma lo faccio davanti allo specchio del bagno mentre mi lavo il viso dopo aver vomitato per l’ennesima volta.
    mc, sono davvero contenta che tu sia riuscita a parlarne, davvero!
    amira, ti posso capire bene, cambiare facoltà o tagliare definitivamente è difficile, sono anche io in una condizione simile e mi sento persa, anche se mi dico tutti giorni che è meglio così piuttosto che rovinarsi ulteriormente la vita. e ti dico che mentre preparavo l’ultimo esame che ho dato a luglio e che poi non ho passato le mie coinquiline mi hanno trovata in camera che mi strappavo i capelli e mi graffiavo con le unghie fino a sanguinare.. direi che ho fatto bene alla fine a lasciare tutto, forse era un motivo di stress davvero enorme.
    per tutte, vi abbraccio, anche se non vi conosco. notte

    Rispondi
  121. Amira
    Amira dice:

    Buongiorno raggi di sole=) qui da me nevica=)=)=)

    mc a volte le persone attorno a noi sono più comprensive di quanto crediamo sai.. io sono in psicoterapia da molti anni, come ho già scritto nei post sono stata ricoverata a 16 anni in ospedale psichiatrico e da allora (sono passati 4 anni) sono costretta a prendere psicofarmaci per dormire, per svegliarmi, per non vomitare, per sorridere, per non urlare, per non tagliarmi, per non bere…..vuoi un consiglio che ti sembrerà un pò sciocco? La terapia migliore è stare con le persone che ami e che ti amano….ti mando un abbraccio forte..

    Un bacio a stella e luca….

    Rispondi
  122. Luna blu
    Luna blu dice:

    Buongiorno a tutti…
    Vaniglia com stai oggi?
    Amira sei stata molto forte a fare tutto questo…ti ammiro…ma questo vuol dire che nn stai più a Torino?
    Io è un paio di giorni che scrivo poco…perchè son incazzata nera per un paio di cose..si stava meglio in vacanza lontano da tutto e da tutti!!!! Passera’ ma ho una voglia pazzesca di prendere a pugni il primo che passa…solo perchè magari mi ha guardata come non mi piaceva…ci son frasi che mi eccheggiano in testa da qualche giorno…solo ora mi accorgo che son sempre state con me queste frasi..come se fossero il mio vestito…o il mio anello preferito che non tolgo mai…frasi di mia mamma…di mio padre…frasi che magari mi dicono altre…BASTA!!!

    Rispondi
  123. mc
    mc dice:

    buongiorno…..!!
    forse è facile parlare quando tutto sembra facile…dopo qualche giorno tutto l’entusiasmo passa….
    è quando si è da soli che comincia la vera lotta, perche questa è una lotta:noi vs bulimia e a vincere dobbiamo essere noi!!!

    Rispondi
  124. lau
    lau dice:

    mc hai ragione è una vera e propria lotta questa… io negli ultimi giorni ci avevo provato ma nn ce l’ho fatta… c’è la farò ad essere una nuova persona per l’anno nuovo? è questo il mio unico proposito, anche perchè credo che nn sia mica una cosa da niente… forse è sciocco ma mi sento cm un bambino di fronte alla sua torta di compleanno, pronto a spegnere le luccicanti candeline di fronte a sè, sicuro ma soprattutto speranzoso che il suo desiderio si avvererà, perchè in fondo così gli hanno sempre detto… allora perchè nn possiamo anche noi avere le nostre candeline davanti, per esprimere un desiderio, il nostro desiderio, quello di avere la possibilità di riappropiarci della nostra vita? la mia speranza è che al più presto tutte noi possano trovare esaudito il proprio desiderio, o meglio, per quanto ormai mi riguarda, la mia preghiera…

    Rispondi
  125. Amira
    Amira dice:

    Uffi Uffi ieri ci sono ricascata pesantemente.. nonostante questo la lotta continua.. non sono sola devo continuare a ripeterlo a me stessa.. mi sento sola ma non lo sono…

    Quanto ti capisco Luna Blu…..anch’io ho certe frasi cucite addosso come un vestito…vorrei liberarmene ma so che privata di quelle odiose certezze mi sentirei nuda…
    Comunque resto a Torino lo stesso, è una bella città e l’università è una delle migliori in Italia, ho chiesto passaggio alla facoltà di servizio sociale=)

    Rispondi
  126. Saretta
    Saretta dice:

    Ciao a tutte e tutti… rieccomi… che bello leggere le vostre frasi ragazze, per poco mi fanno credere che si possa superare veramente questa maledetta bulimia… ma dura poco la speranza, molto poco… ormai la speranza io proprio non ce l’ho più… speranza di cosa poi? di stare bene qualche mese giusto da riuscire a recuperare tutto quello che ho abbandonato la fuori per poi ritrovarmi la “mia maledetta amica” ancora davanti? un’altra volta non ce la farei, riuscire a recuperare e poi riperdere tutto un’altra volta mi fa impazzire… io di certo un anno nuovo così non lo comincio… mi viene da ridere, non avrei mai pensato di arrivare a questo punto, non bastava la bulimia…no…ci mancava solo di farmi del male, di tagliarmi, chissà magari piano piano questa nuova cosa mi darà la forza per farla finita… è proprio vero che creandoti un male diverso e piu forte di quello che hai provato per tanto tempo ti da sollievo… credo sia per questo che ho cominciato a farmene da sola… come ho detto qualche post fa il fondo a questa cosa non c’è mai, non arrivi mai a toccarlo per poter prendere fiato e risalire…

    Rispondi
  127. Saretta
    Saretta dice:

    Silvia ti capisco… è lo stesso per me… non sei sola, questa è l’unica cosa che mi da un po di “aria”, sapere che c’è chi mi può capire e che sta passando le stesse mie cose… dovremmo riuscire tutte a farci forza ma io non ne sono capace e non ho nulla per cui provarci…

    Rispondi
  128. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao Luna Blu,
    ciao a tutte ragazze! Io è una sett che non sto proprio al max…pure oggi ho vomitato alla grande! tra l’altro, soffrendo di emicrania, mi veniva da vomitare solo al pensiero di mangiare….eppure, non è bastato afrenarmi!

    ho trovato uno psicoterapeuta che guarisce con l’ipnosi….tempo fa’ tentai pure questa via che all’inizio dava buoni risultati, poi il tizio si era innamorato di me e la cosa non funzionava più….mah, che ne so’ se è vero che funziona?
    La persona cui mi sono rivolta 3 settimane fa, collabora con la Asl x i disturbi alimentari – mi ha dato un tel. x contattare una d.ssa che avrebbe dovuto visitarmi x poi continuare la psicoterapia….era sbagliato e dopo 1 settimana, sto ancora aspettando che mi procuri quello giusto! Ma insomma, ci si può fidare di certi soggetti che se ne vanno in giro a fare gli psicoterapeuti, che collaborano con le Asl e poi, ti mollano come se fossi un sacchetto di spazzatura??? Non ci ho più pensato, son stata presa dalla tesi….ma stasera poi, mi è tornata in mente la questione…ed io, sto ancora aspettando che si faccia viva col numero di tel. esatto! Roba da pazzi!
    Ragazze, se non ci tiriamo fuori da sole, a stare in balìa di queste persone spesso “sane” quanto noi, ci si rimette….Lunedì infatti, mi son sentita proprio abbandonata, tant’é che pur chiamando questa pseudo d.ssa, non ho ricevuto risposta, dopo qualche ora, si fa viva dicendomi che la mattina successiva mi avrebbe dato ‘sto numero….io la sto ancora aspettando!
    Buonanotte a tutte

    Rispondi
  129. Annina
    Annina dice:

    Penso sia un grande errore credere di venirne fuori da soli.
    Certo è più facile e rassicurante: primo perché chiedere aiuto per noi è già un dramma, poi perché uscire allo scoperto è un po’ come ammazzare una parte del “mostro” delle tenebre. A tutto ciò si aggiungono le normali difficoltà di chi ha bisogno di una cura: medici mediocri o insensibili, soluzioni sbagliate, liste d’attesa, costi, eccetera eccetera..
    Ma non creiamoci degli alibi…
    Noi non siamo totalmente padroni della nostra volontà… cerchiamo aiuto.
    un abbraccio a tutti

    Rispondi
  130. Stella
    Stella dice:

    ciao a tutte. sto passando davvero dei giorni terribili, vorrei solo trovare il modo di dormire 24 su 24 così almeno tutto il resto sembrerebbe sparire, e quello che mi fa più male è che intorno a me succedono tante cose belle, e che mi riguardano, ma io non sono in grado di coglierne la bellezza. perchè tanto la mente va solo in una direzione.. e mentre mi dico ancora una volta che ce la farò e che prima o poi dovrò chiedere l’aiuto di qualcuno, già so che nn sarà così, perchè io già non permetto a nessuno di avvicinarsi al mio spazio vitale quando va tutto bene, figuriamoci ora.. però raccontare bugie su bugie per anni, che tra poco saranno 6, fa male, tanto male. solo una cosa conosco che faccia più male,ed è mentire a se stessi, però mi sono specializzata anche in questo oramai. saretta, ti capisco bene, purtroppo sono arrivata anch’io al punto in cui cerchi il male fisico per contrastare il male che ti divora dentro. è terribile però, ed anch’io vorrei iniziare in modo diverso quest’anno. ma più che iniziarlo, vorrei avere da adesso la certezza che sia migliore nel complesso, e che se adesso il sole non lo vediamo, tra poco l’alba arriverà. piano piano, senza farsi sentire, ma arriverà. dobbiamo credere in questo. e forse non è vero che il fondo in tutto ciò non lo si tocca mai. lo tocchiamo tutti i giorni, anche più volte al giorno, arriverà il tempo di risalire, anche se io lo vedo lontano. sapete quando sto così male qual è l’unica cosa che mi fa sentire un filo meglio? beh, quando sto male e nella mente ho solo nuvole nere, e penso a tutti gli stronzi che ci sono al mondo, anche ,e a tutti quelli, a volte anche persone amiche, che si reputano meglio di te e pensano di essere “normali” e di fare le cose giuste, e non vedono e non capiscono, ecco, io allora penso che sono più forte di loro. e che quando capirò come usare la mia volontà per creare, e non per distruggermi, non contro la mia persona, allora farò cose stupende. è questo il pensiero che mi ripesca dal baratro, è questo il motivo per cui esco viva da quei momenti. pensateci, per favore, pensate a tutte le cose meravigliose che possiamo e che dobbiamo fare. perchè dobbiamo farcela, dobbiamo.vi abbraccio tutti.

    Rispondi
  131. nuvola
    nuvola dice:

    non ho vomitato per una settimana. una settimana d’inferno. stavo male. ieri ci sono cascata e anche oggi….il brutto è che sto meglio………mi sa che non ne uscirò mai…….

    Rispondi
  132. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ciao a tutte…e si son al lavoro…ma non mi dispiace…
    Vaniglia…secondo me da sola non puoi farcela a venirne fuori..dovresti solo riuscire ad affidarti alle persone giuste..non a gente come quella di cui racconti…che propongono scorciatoie per risolvere un problema che una scorciatoia non risolve..facile pensare che con l’iponi risolvi tutto…tu stessa dici che hai dei dubbi…
    Devi affidarti a persone competenti e serie…lo so che in passato hai avuto grandi delusioni…ma non sono tutti uguali..tu avresti bisogno di un psicoanalista secondo me…ma certo che prima devi mettere al riparo la tua vita…anche perchè mi sembra sia legata ad un filo..possibile che a Roma non c’è una asl che si occupa di disturbi alimentari?

    Son preoccupata per te…

    Rispondi
  133. nuvola
    nuvola dice:

    oggi sto davvero male. ho ripreso a vomitare e a controllare la bilancia ogni minuto. non riesco a concentrarmi. vedo tutto nero. prima quando mangiavo non pensavo a vomitare magari ci pensavo solo dopo quando tornavo a casa. invece ieri sera dopo un bella e divertente cena con amici ho inventato mille scuse per tornare a casa a vomitare, un pensiero fisso. mi fa male la testa, la gola, lo stomaco, tutti. il bello è che non mangio tantissimo. e pensare che la scorsa settimana stava bene e non ho vomitato. ma nonostante la dieta e 4 ore di palestra al giorno non ero dimagrita e così ho ripreso il vomito. non so. quello che ho capito è che tra le cause c’è sicuramente la mancanza del mio ragazzo. infatti la scorsa settimana ci siamo visti sempre e mi è interessato poco di tutto, forse per questo non ho vimitato. questa settimana solo ieri sera per due ore, lui ha da fare e non ha tempo per me…così sono stata ossessionata dal vomito.

    Rispondi
  134. nuvola
    nuvola dice:

    sono tutti a pranzo, io non mangio. con la scusa del lavoro sono chiusa in camera. oggi sto troppo male e fare finta di stare bene qunado vorresti solo morire è bruttissimo. pom voglio uscire un pochino. lui non ci sarà non ha tempo per me, e so bene di non potermi lamentare in caso rischio come è accaduto in passato di essere lasciata. che schifo!!!!!!!!!!! ho fame, non mangio e quanbdo mangio vomito, mi sento orribile e sto bene sono quando metto la mnaschera del finto sorriso …………io non sono così. ma ho paura, la bulimia mi fa compagnia in questa solitudine mentale che cresce ogni giorno di più.

    Rispondi
  135. nuvola
    nuvola dice:

    quasi 30 anche se so che da quello che racconto sembra una ragazzina. cara luna blu…ne ho parlato con lui. non dei miei problemi alimentari (comunque anche se non sa del vomito ha ben compreso che non va proprio tutto bene anche se in apparenza non sono male). Gli ho detto che ho bisogno di vederlo soprattutto perchè la nostra è una storia di quelle serie, pensiamo anche alla convivenza o al matrimonio, ma lui dice sempre di avere troppi impegni. Oggi sono uscita ed erano tutti in due, ma possibile che solo io non ho diritto a qualche ora con la persona che amo? Ora sto male e sarei capace di scrivere di tutto. cmq i miei problemi non sono legati solo a lui, diciamo che erano assopiti e forse anche per lui si sono risvegliati. la realtà è che io non accetto il mio corpo, vorrei essere sempre meglio di quello che sono e mi faccio del male. Alla fine sto cercando di essere bellissima per provare a non farlo scappare, ma lui non scappa. Vuole stare con me, forse anche per smepre, l’importante è che non rompo i cogl… e mi adatto a tutte le sue esigenze. Io non sono proprio il tipo di donna che fa questo e devo madare giù molti bocconi amari. ora basta se no scrivo un libro……………ciao
    ps: grazie a questo forum mi date una mano nei momenti difficili, scrivendo sfogo la mia rabbia

    Rispondi
  136. Dorothea
    Dorothea dice:

    Sono entrata diverse volte in questo sito, sperando di trovare delle risposte che in fondo non credo esistano…oggi per la prima volta mi sono messa a leggere le vostre parole, ad ascoltare le vostre voci. Sapevo di non essere l’unica, sapevo che molte altre ragazze e ragazzi come me vivono questo incubo giorno dopo giorno, ma averne la prova tangibile, capire che i vostri dubbi sono i miei stessi dubbi, mi ha sconcertato…non saprei trovare in effetti una parola migliore per definire quello che ho provato…
    E’ una vita intera che soffro di disturbi alimentari, prima l’obesità, poi l’anoressia, ora la bulimia…ho sempre usato il cibo come sfogo, ora come punizione contro me stessa e la mia incapacità. Sono sempre stata una ragazza “modello”, ottimi voti a scuola, esempio per tutte le altre bambine, responsabile ecc ecc, ma alle volte mi chiedo: sono mai stata veramente felice? anche ora non sono in grado di essere felice, non sono in grado di ridere di cuore, c’è sempre un fondo di malinconia, dolore in ogni cosa che faccio…è questa la causa della mia “malattia”, è questa la causa della mia autodistruzione, e la cosa peggiore è-che non voglio smettere di farmi del male… se lo volessi cazzo non starei qui a crucciarmi, ma sarei fuori a vivere! Quante di noi ci provano veramente? quante di noi, oltre alle parole tentano sul serio qualcosa? Io no, vado dalla psicologa è vero, cerco di fare in maniera coerente la terapia, ma cosa sento in realtà? mi interessa sul serio?? non ne sono certa, affatto. alle volte vorrei solo sparire, vorrei essere solo nulla, non avrei mai il coraggio di togliermi la vita, ma credo che se ci fosse un modo per non essere mai esistiti…cavolo lo utlizzerei immediatamente! infatti che senso ha andare avanti così, se non voglio uscirne evidentemente non amo la vita, allora tanto vale che questa vita fatta di menzogne, dolore, stanchezza vada a farsi fottere, non credete??!! Sono stanca, stanca di campare in questo modo, stanca di acquisire ogni giorno di più la consapevolezza che in realtà la ME che conoscevo e -in un certo senso – ammiravo; quella mia intramontabile voglia di fare; insomma ogni aspetto della mia persona che ricordo…è sparito, o meglio sepolto, o forse è sempre stato un mezza-illusione…

    Rispondi
  137. Stella
    Stella dice:

    ciao a tutte.. ciao dorothea.. lo sai, a proposito del non sentirsi felici, anch’io credo di non essere mai stata davvero felice in tutta la mia vita. mi riconosco in quello che scrivi, perfettamente, anch’io ho alle spalle una vita fatta di quella che algi occhi di molti può sembrare perfezione. ho avuto tanto, per non dire tutto, molto pià di quello che avevano molti dei miei amici. ho sempre fatto bene o male ciò che volevo. sono sempre stata circondata dall’affetto e dall’ammirazione di tanti. ho amiche che farebbero cambio domani stesso con la mia vita, che mi invidiano e che mi considerano un modello. sono una bella ragazza, così dicono, e ho amici che vanno fuori di testa se metto una gonna un po’ più corta. mi sono lasciata alle spalle ciò alcune cose nella mia vita, e ora mi sto dedicando solo a ciò che davvero voglio. eppure ogni sacrosanta mattina mi sveglio e vorrei essere in un altro luogo, e non nella mia camera. ogni sera, cioè ogni notte, vado a dormire pregando di svegliarmi in un posto diverso, o di non svegliarmi affatto. ogni volta che mi guardo allo specchio vedo solo mille difetti, mille cose da cambiare. tutto quello che ho non mi basta, non mi basta mai. niente mi da soddisfazione. niente mi fa sorridere. ogni ora mi ripeto No, oggi non deve andare così, ma intanto dopo poco tempo sono già in bagno a vomitare. una routine. un giorno non mangio quasi nulla, l’altro mangio e corro a vomitare. e mentre mi chiedo quando finirà tutto questo, sento una voce nella mia testa che mi sussurra che forse non finirà mai. che sono io a volerlo. ma non penso che sia così. io voglio stare bene,, voglio solo essere felice. un pochino. non credo di chiedere così tanto.
    se ne hai voglia, o se qualcun altro di voi ha voglia di fare due chiacchiere con me, a me farebbe molto piacere. vi lascio il mio indirizzo e-mail:
    [email protected]

    Rispondi
  138. angela
    angela dice:

    ciao grazie per l’appoggio che date io vivo ma vivo male con un dca da ben undici anni, sono sfiduciata ma cerco l’ancora quell’ancora di salvezza che mi tiri fuori da questo mare di inferno contattatemi aiutatemi voiiii

    Rispondi
  139. angela
    angela dice:

    ho sofferto di anoressia giungendo a 30 kg poi inevitabilmente forse sono entrata nell’inferno della bulimia…per gli altri stavo bene…perchè per i miei cari è solo questione di peso ma io morivo giorno per giorno tra abbuffate vomito ginnastica ecc….credo che dall’anoressia si muore per deperimento organico ma dalla bulimia si può pure morire per sfiducia depressione suicidio ma vallo a spiegare a chi ci ama o cosi dicono

    Rispondi
  140. angela
    angela dice:

    apetto risposte da qualcuno disposta a farmi compagnia in questa lotta quotidiana perchè mi reputo come un alcolista o tossica solo che il cibo è un necessità di cui non possiamo farne a meno la lotta sta nell’usarlo bene e non per farci ancora male aiutatemi più tardi mi ri collego spero di trovare condivisioni

    Rispondi
  141. Saretta
    Saretta dice:

    Ciao ragazze… Dorothea volvevo solo dirti che io credo che tutte noi non vogliamo veramente sconfiggere la bulimia, l’anoressia ecc… io mi sono resa conto che non sto reagendo, non sto mettendo tutta me stessa per lasciarmi alle spalle tutto questo, se lo volessi veramente so che ce la farei, l’ho scritto qualche post fa infatti chiedendo il xkè… non capisco proprio il xkè di tutto ciò… forse aspetto qualcuno che entri nella mia vita riempiendo il vuoto che sento e che riempio con il cibo o forse perchè mi sono resa conto che parecchi legami in cui credevo erano solo un’illusione e niente più, mi sono sentita per l’ennesima volta sola e vuota quindi io e la bulima siamo diventate grandi amiche… lei non mi lascia mai… e io non vorrei averla mai conosciuta ma visto che non è possibile tornare indietro voglio solo lasciarmela alle spalle, voglio poter pensare a lei come una cosa legata al passato senza paura che torni a farmi compagnia, naturalmente sta solo a me, non c’è terapia e persona che possa fare questo per me, ho capito che prima devo lavorare su me stessa ma prima ancora trovare un motivo reale per fare tutto ciò, un motivo che non mi permetta di rialzarmi se dovessi ricadere…
    Ci vuole davvero una grande forza e questo solo noi lo sappiamo, gli amici e i famigliari capiscono solo una minima parte di quello che proviamo ma per questo non dobbiamo fargliene una colpa… è difficile, davvero difficile ma se lo si vuole ce la si può fare, questo è sicuro!! Sperando di riuscire a cominciare a mettere in pratica tutto quello che ho scritto a presto… un abbraccio grande a tutte…

    Rispondi
  142. Saretta
    Saretta dice:

    Ciao Angela… prima anche io soffrivo di anoressia infatti i miei si preoccupavano sempre, mi stavano addosso ogni giorno… ora che sono passata alla bulimia pensano che il mio problema sia passato, per loro se mangi stai bene se non lo fai sei malata… a volte provo una forte rabbia, mi fanno sentire una stupida, una che vuole solo attenzioni ma loro non sanno che non lo si fa per l’attenzione, non me ne frega un cavolo di essere compatita…
    In questi 11 anni cosa ti ha lasciato il vivere così?? io è solo quasi un anno che passo da un disturbo all’altro ma mi sembra di vivere cosi da una vita, se penso a dovere passare ancora anni cosi quel poco di forza e di speranza che sento spariscono e torno ancora piu indietro… ho paura, molta paura… forse l’unico nostro problema è che nn crediamo in noi, si credo sia proprio quello perchè come ci siamo create nella nostra testa tutto questo possiamo liberarcene… io vorrei parlare con qualcuno che l’ha superata veramente questa situazione, ho bisogno sentir crescere la forza e la speranza perchè come mi sento ora anche il più piccolo problema mi farà tornare indietro…

    Angela qui siamo tutte sulla stessa barca, tanti dei nostri pensieri sono comuni, io mi sento meno sola qui con voi e soprattutto leggere i vostri pensieri e vedere che rispecchiano i miei mi fanno sparire tutti quei brutti pensieri su di me e per un po’ evito di farmi del male… grazie a tutte e di nuovo un abbraccio! A presto!

    Rispondi
  143. Stella
    Stella dice:

    ciao angela. penso che da me e dalle altre ragazze avrai tutto l’appoggio possibile, quello che passa per la tua testa è lo stesso che sento io e molte altre. purtroppo quando apparentemente una persona sta bene, gli altri non si preoccupano molto.. lo so bene questo. vivo quotidianamente questa situazione, sto male dentro e non so come farlo passare se non vomitando, oppure mi capita di uscire di casa e rientrare tre o quattro ore dopo, stanchissima perchè cammino sempre. e tanto altro.. ho pensato e penso ogni giorno che forse dovrei andare da qualcuno, ma non ci credo, non credo che possa essermi d’aiuto. tra qualche mese saranno sei anni che vado avanti così, e vorrei che almeno un poco le cose potessero cambiare. solo che un giorno all’anno vedo il sole, e gli altri 364 solo il buio. impenetrabile.
    saretta, come stai?
    un bacio a tutte

    Rispondi
  144. nuvola
    nuvola dice:

    anche oggi uno schifo. vomito dopo colazione, 4 ore di attivvità pesante e vorrei solo ancora vomitare, ma duante il giorno non riesco a mangiare, anzi in verità- durante ill giorno spero sempre di potermene stare nella mia stanza, non vedere nessuno e lavorare in silenzio. sto molto male, vorrei essere felice ma non ci riesco. condivido l’esperienza di molte che scrivono che quando chi “ti ama” ti vede non mangiare si preoccupa quando mangi invece nessuna pensa che stai veramente male (anche se poi vomiti tutto). Io passo da non mangiare nulla a mangiare e vomitare, fino a questo momento mi è andata bene (oscillo tra i 48 e i 53 kg) ma mi sento sempre enorme. se esco penso sempre di occupare troppo spazio con il mio corpo enorme, anche se mi rendo conto di non essere grassa..è una sensazione orribile. poi non riesco ad accettare le critiche sul mio corpo. Oggi mi hanno detto di non allenarmi troppo perchè le mie gambe stanno diventando muscolose…volevo morire. io mi alleno per dimagrire invece ingrasso………….ultimamente vorrei solo sparire per sempre. infatti ho già avvertito tutti che durante queste feste non voglio gente per casa. stavo meglio quando non mangiavo nulla, almeno mis entivo bella e avevo voglia di stare tra la gente..nonostate tutto. la bulimia mi fa sentire sporca, brutta, goffa, grassa, gonfia, ma è più forte di me devo vomitare ogni cosa che mangio. mi sento sola. Nella mia vita vorrei almeno per una volta mangiare bene senza poi sentirmi in colpa. a volte penso perchè lo faccio? ma alla fine rimango solo con un grande mal di gola, un forte mal di stomaco e la sensazione di aver sensazione di aver sempre altro da buttare fuori. Inoltre ho una paura matta di essere scoperta perchè mia sorella è stata ricoverata per obesità in un centro con ragazze anoressiche e bulimiche e sa individuare i sintomi. così dopo aver vomitato esco dal bagno facendo finta di essere felice, addirittura canto e poi la guardo con un sorriso enorme………che dolore

    Rispondi
  145. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    …ragazze, anche per me oggi una vera merda! è da questa mattina che non faccio altro che mangiare per poi buttar tutto nel cesso! non ce lo faccio più…avevo detto che la volta prima, sarebbe stata l’ultima…son stata 2 gg in pace…da ieri sera, dopo cena ho ricominciato! e le feste poi peggiorano il tutto! vorrei sparire da ora fino al 2 gennaio…odio le feste, sto sempre peggio! no, non ne poso più, in primis di me stessa!

    Rispondi
  146. mc
    mc dice:

    forse è vero…noi, io non vogliamo veramente guarire…
    sono stati giorni troppo lunghi….e i miei buoni propositi sono finiti nel cesso…nel vero senso della parola!!!
    ma non mollo, ho promesso al mio ragazzo che sarei stata meglio e così farò…smetterò di vomitare, anche se in cuor mio non credo risolverò tutti i miei problemi!!
    ringrazio alessio per il consiglio di villa garda, solo io pensavo qualcosa di meno…non era mia intenzione ricoverarmi e per il day hospital è troppo lontano da casa mia!!
    un abbraccio a tutte e buona notte…..

    Rispondi
  147. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ciao ragazze…scusate se uso un termine femminile..ma mi piace pensare che qui c’è una sorta di complicità tra donne che spesso è molto difficile da trovare…
    La mia vita si sta avviando verso il meglio…son abbastanza contenta di quel che ho fatto finora…dei progressi…sia nella malattia…sia nella vita…ci è voluto tempo per liberarmi di questa dipendenza…la dipendenza ossessiva dal cibo…magari ci vuole ancora più tempo perchè tutto si consolidi…e cmq problemi ce ne sono ancora tanti…dentro e fuori di me…
    Ho sentito ora mia sorella gemella…mi mette un’amarezza dentro…e nonostante sia soddisfatta di me..lei tocca una molla che mi fa sentire cattiva…meschina…mi sento tanto in colpa perchè lei ora non sta bene…mi ha parlato con la tristezza nel cuore…è dura quando si ci pente in ritardo di scelte importanti e non si puo’ più tornare indietro…diciamo che ha sempre avuto una dote particolare nel fare la vittima…ma forse lo è…non è giusto che lei è malata e io no…Questa scelta importante presa di cui è pentita questo fatto che sembra che l’abbiamo influenzata noi della famiglia (ma come puoi scaricare la responsabilità di una tua scelta sugli altri? forse è più facile da sopportare…forse la fa sentire meglio…ma è ingiusto come mi fa sentire ora)…ma lei ne parla solo con me…e tutto questo pesa…pesa come un macigno…pesa come tutto quel cibo con il quale in passato riempivo il mio stomaco per placare un vuoto incolmabile…un vuoto troppo pieno da riempire…come il vortice di un buco nero…un vuoto mai sazio d’amore…mi sento qualcosa dentro che vorrei distruggere…perchè quando mi sembra di essere felice e piena di risorse e idee…c’è sempre qualcosa che mi fa star male?
    Basterebbe riuscire una volta per tutte a spostarmi…se mi sposto quel macigno non mi schiaccerà..devo solo imparare a farlo.

    Rispondi
  148. silvia
    silvia dice:

    Ciao Luna…
    leggere quello che scrivi è sempre bello…
    hai detto bene, devi solo imparare a spostarti… io non lo so come si fa, anchio mi lascio sempre schiacciare, e penso che magari è giusto così. Chi mi ha conosciuto prima della malattia sa com’ero forte, e si meraviglia sempre di me adesso, questo scheletro pallido che cammina e con gli occhi pieni di tristezza e di odio verso una sola persona… me stessa… ti capisco. Ti abbraccio, per quello che serve…

    Rispondi
  149. nuvola
    nuvola dice:

    una giornata di festa…ma sarà. Io comunque l’area di Natale la sento diversa. L’anno scorso era diverso, mi ero imposta di non mangiare nulla e diciamo che alla fine delle feste ero pure dimagrita. quest’anno invece tutto è cambiato. ormai è un’ossessione. se mangio devo vomitare e quando non ci riesco sto in bagno per ore….non mi arrendo. che schifo anche ieri che il mio ragazzo è stato da me dopo aver mangiato qualche biscotto ho detto che avevo sonno. così sono andata in bagno a vomitare tutto. la cena era già stata buttata fuori e sapere che c’era del cibo dentro di me mi faceva stare troppo male. oggi niente cibo. ragazze mi sapete consigliare come devo fare per evitarmi o per alleviare i mal di testa e il mal di gola dopo il vomito. considerate che mangio 2/3 volte al giorno e vomito ogni volta dunque sono sempre nel pallone…non voglio che qualcuno si renda conto che sto male…

    Rispondi
  150. Dorothea
    Dorothea dice:

    Sono parecchio stanca questa sera, ma ho comunque voglia di scrivervi due parole, giusto per farvi capire che la mia non voleva essere una toccata e fuga, una specie di provocazione altezzosa, anche perchè di altezzoso non ho proprio niente…sono sempre iper impegnata o perlomeno cerco di esserlo, così da non poter nemmeno pensare alla mia inutile vita, sinceramente non avrei un’altra parola adatta a definirla…già mi sento inutile, vuota, alle volte, anzi ultimamente quasi sempre mi ritrovo a pensare che in fin dei conti vivere o meno in questa situazione non fa poi molta differenza, sono depressa, stanca, frustrata e disperata, tutto insieme insomma ihih, uno ride per non piangere…ho 18 anni porca vacca ma non riesco cmq a trovare qualcosa per cui essere felice, non è assurdo??? eppure cavolo è così, adoravo il natale ora invece mi mette solo ancora più tristezza di quella che normalmente provo…sto un po’ meglio questa sera, meglio di quando sono tornata a casa questo pomeriggio, ma forse solo perchè ho bevuto un po’ troppo…vedete ho trovato una bella arma, se così la possiamo definire, non sono alcolizzata, non ancora almeno, ma devo dire che spesso trovo sollievo non sorseggiare quel bel bicchierino, un rito, una forma di rassicurazione, sollievo…andiamo bene! ci manca solo che diventi anche un’alcolista! o tutto o niente no??? vorrei avere la forza, il coraggio e soprattutto la voglia di reagire a tutto quello che mi capita attorno, ma non è così, ogni giorno sono più stanca e stufa, penso che se ne avessi il coraggio mi priverei di questa inutile esistenza, un vuoto scorrere del tempo…ma non ho il coraggio di togliermi la vita, seppure desideri con tutta me stessa scomparire da questo mondo, da quei giorni che non sento più miei, da quella vita che mi fa solo del male…ho tanto sonno ora, penso che me ne andrò a nanna, abbiate pazienza con me, non sono cattiva, ma sono sicuramente nell’abisso più profondo…ciao e buona notte=)

    Rispondi
  151. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Buongiorno a tutte… che dire…oggi c’è un sole stupendo..ieri ho rivisto mia sorella dopo tanto tempo…che carina che è..adesso si cura di più…uno spettacolo…però certe confidenze fan tanto male…e fan tanta rabbia…ma che posso fare? Proprio eprchè non posso far niente imparerò a spostarmi…
    Un abbraccio

    Rispondi
  152. nuvola
    nuvola dice:

    ieri sera bella serata, ma è finita sempre con me in bagno a vomitare. a cena fuori sono anche andata in bagno a vomitare ma non ci sono riusicta. tornando al tavolo ho avuto una brutta sensazione, mis embrava che tutti mi guardassero come se sapessoro il mio segreto. Ed io ho sfoggiato un bel sorriso. ma oggi è uno schifo. il mio capo mi sta facendo venire l’ulcera…sapete quelle persone che ti fanno finta di volerti aiutare ma alla fine ogni cosa che fanno ha solo il fine di farli arrivare più in alto. ci sono persone che sembrano “brave persone” ma per quanto cercano di nasconderlo sono dei pezzi di m…

    Rispondi
  153. Saretta
    Saretta dice:

    Che schifo…. che schifo!!!
    Non ho altre parole x descrivermi… tanti buoni propositi, le notti sveglia a ripetermi tutte le cose da evitare per non ricaderci e poi oggi alle 3 già dentro x l’ennesima volta… nn avrà mai fine tutto questo…
    Senza parole e senza speranza… spero vada meglio a voi ragazze!
    Un abbraccio a tutte..

    Rispondi
  154. silvia
    silvia dice:

    Si vede che siamo tutte anoressiche e bulimiche…
    Siamo delle grandi egoiste… Ognuna scrive le proprie cose ma non si interessa di quelle della altre! Sbagliamo a fare così! Dovremmo uscirne unite, confrontarci, sapere che possiamo trovarci ogni giorno, svegliarci col pensiero che il mondo fa schifo, ma ci sarà sempre una Luna, una Saretta, una Dorotea, una Amira, una Nuvola, una Vaniglia e tutte le altre ( ho citato solo quelle che mi ricordo al momento ma siamo tantissime) che ci darà sempre ascolto, ci capirà e sarà con noi… io vorrei quella sensazione… altrimenti questo blog, che dovrebbe aiutarci, diventa solo lo sfogo delle nostre tristezze… RAGAZZE AIUTIAMOCI…. INSIEME…
    silvia

    Rispondi
  155. Stella
    Stella dice:

    ciao ragazze. dopo una brutta esperienza avuta nei giorni passati, oggi ho visto un raggio di sole alla finestra. volevo condividerlo con voi. sento la vocina nel mio cervello che mi dice Non ti illudere, non durerà, ma ho bisogno di aggrapparmi a quel raggio di sole. perchè nonostante tutto, io voglio provare e voglio riuscire a star bene. voglio e devo. perchè non posso pensare di continuare a vivere così la mia vita, non ha senso, già sei anni mi sembrano un’eternità. silvia, hai ragione, siamo tutte più o meno egoiste.. però forse siamo tutte un po’ meno sole se possiamo incontrarci qui e parlare, e magari questo ci aiuta, anzi sicuramente lo fa. alcune di voi si “conoscono” da parecchio, io sono capitata qui da poco, xò vi vorrei abbracciare forte una ad una e vorrei che qualcuno per questo Natale che sta arrivando ci regalasse la forza di credere che vinceremo. io la voglio, questa forza. la cerco. disperatamente. buonanotte

    Rispondi
  156. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    ciao a tutte/i !!!!
    è da un pò che leggo i post ma non so mai se scrivere o no…o sempre paura di fare cavolate : )
    beh coraggio…
    posso confermare che pure io ero diventata egoista e pure irritabile,senza amici…un ricordo schifoso insomma con un vuoto dentro
    guarire? si,si può .io sn stata malata 7 mesi di ana e poi 2 anni con tutte le conseguenze(abbufate,iperattività,morale a terra,ancora ana…) e tutt’ora mi ritengo diversa e non totalmente guarita.
    certo la vita scorre normale e tranquilla sono felice,esco con gli amici ogni venerdì..ma il percorso della guarigione non è una strada asfaltata..anzi è un sentiero di montagna stretto e tortuoso.. e quando lo finisci ti godi il panorama..
    E’ da un pò che penso ma chi è iperattivo e ha paura di ingrassare(in pratica devo fare sport ogni giorno) ha dei disturbi del comportamento alimentare o no??
    Grazie a tutte e buona giornata

    Rispondi
  157. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Buongiorno a tutte…non sono d’accordo sul fatto che siamo tutte egoiste…e no…è proprio qui l’errore…siamo così preoccupate degli altri e di quello che pensano di noi..e di come stanno e di come comportarci per piacere a loro che il nostro egoismo..se così lo possiamo chiamare è rivolto a cambiare noi stesse per loro…ma questo nn è possibile e a furia di sbattere contro un muro allora ci chiudiamo in noi stesse e ci comportiamo come pensiamo sia il modo migliore per stare meno male…è che siamo troppo sensibili…il mio psicanalista dice che la cosa che serve di più per capire che cosa ci fa star male è parlare…parlare…parlare…ed è quello che qui ognuna di noi a modo suo fa…e mi piace leggere tutte voi…Silvia dimentichi che qui chi legge è come se ascoltasse…a volte si resta in silenzio..altre volte no…ma l’egoismo sano quello si che fa bene…è che il nostro non è sano..ma semplicemnte perchè ogni sentimento che proviamo non è del tutto sano..quindi anche quello…ma non è una colpa…non lo è…anzi dobbiamo essere egoiste ed imparare ad amarci…la gente attorno soffre perchè noi soffriamo…siamo noi che dobbiamo impararea non soffrire..
    un abbraccio

    Rispondi
  158. silvia
    silvia dice:

    Luna non volevo essere cattiva in quello che ho scritto… Volevo solo dire che forse ci aiuterebbe di più avere altri strumenti per comunicare, una chat, un associazione, un incontro dove poterci abbracciare davvero, come dice Stella, una ad una, anche se siamo pelle e ossa. La mia era una semplice proposta, e l’egoismo di cui parlavo l’ho percepito un pò leggendo alcuni post, ma sinceramente lo sento molto di più in me stessa, per questo forse l’ho detto.
    Ciao a tutte

    Rispondi
  159. Saretta
    Saretta dice:

    Ciao a tutte, ragazze, sono daccordo con Luna, solo in parte però, è vero che quasi mai ci si preoccupa delle altre ma non credo sia per egoismo, più che altro credo sia perchè provandolo sulla nostra pelle quello che tutte noi proviamo sappiamo che le parole dette quando si sta male tante volte nemmeno le si ascoltano… io è da poco che sono qui ma anche senza che nessuno di chidesse più di tanto mi sono sentita meno sola, questo si, e per questo vi ringrazio…
    CMQ PER ME UNA CHAT SAREBBE UNA GRAN COSA! 🙂
    A presto, e forza ragazze… un abbraccio!

    Rispondi
  160. nuvola
    nuvola dice:

    è vero l’iperattività è uno dei sintomi del disturbo alimentare. per è ricominciato tutto, dopo anni in cui me ne sono fregata abbastanza del mio corpo, con la palestra. 4 anni fa ho detto sono diventata uno schifo vado in palestra, ho ricominciato a dimagrire e sono arrivata ad avere un fisico bellissimo, mangiavo bene a volte schifezze ma ero interessata ad uscire, a laurearmi e a divertirmi. poi ho preso un paio di chili e non riuscivo neanche ad uscire di casa. Da 2 anni non faccio altro che allenarmi tutti i gionri, passo da periodi in cui non mangio a periodi in cui mangio abbastanza normalmente ma cerco di vomiatare tutto. se non riesco ad allenarmi almeno tre ore al giorno magari lo faccio anche prima di andare a dormire o la mattina mi alzo prestissimo per avere il tempo di bruciare. è un’ossessione che alla fine serve a poco. il consiglio che dò e di allenarsi massimo 2 ore ogni 3 gionri: 1 di cardio e 30min o 60 min di esercizi. così il fisico diventa perfetto, fare come me che mi alleno 3 ore anche 4 tutti i giorni è solo deleterio.
    ps: è vero forse c’è un pò di egoismo ma vi assicuro che una delle cause dei miei problemi è la preoccupazione assoluta per tutto ciò e per tutti coloro che mi circondano…..baci a tutte

    Rispondi
  161. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    Ciao,
    beh il mio problema può apparire facile rispetto ai vostri,ma non so è come se dentro di me mi sento ingrassare se non mi muovo e mi sento giu di morale;
    Forse è perchè come ho scritto sopra non ne sn completamente uscita.
    Le persone normali alla fine non si muovono tutti i giorni e non dopo OGNI PASTO.
    Forse ci sn ancora dentro? può essere dato che alla fine il mio mangiare resta sempre ehm ehm di parte cioè ho un pò di fissazioni(niente pasta,riso,ravioli… niente merenda) ma mangio tante robe dolci.
    coi miei nn ne parlo perchè mi RIdarebbero della malata e non mi va.
    mi piacerebbe parlare con voi anche perchè è l’unico posto dove posso parlare senza paura
    grazie e buona serata

    Rispondi
  162. nuvola
    nuvola dice:

    zesty ti capisco io oltre a vomitare, uso pillole per dimagire e mi alleno tantissimo. lo so che è diffcile smettere, infatti io non ci sono riuscita. mi sembri me. io mangio dolci (e poi vomito) ma ho molti paletti: mangiare solo a colazione e a cena. Ninete cibo di giorno (mai neanche a natale o nelle altre feste). allenamento ogni giorno (almeno 6 volte a settimana), niente pasta, riso, carne, pesce eccc. Mangio in pratica solo verdure bollite, pane, pizza, frutta e formaggi magri…….figurati ormai i miei si sono abituati la mia paura è ora solo quella di essere scoperta per quanto rigurda il vomito, mi chiudo anche mezz’ora in bagno a vomitare perchè spesso non è facile . Comunque la volontà di allenarsi è difficile da limitare. forse non fa male ma i risultati sono scarsi, io ogni tanto cerco di limitarmi ma ti capisco è quasi impos

    Rispondi
  163. Cely
    Cely dice:

    zesty…io ho usato per anni l’iperattività. Ho smesso quando sono passata dall’anoressia alla bulimia. I primi tempi stavo da schifo,sentivo che dovevo muovermi a tutti i costi,ma sono riuscita comunque a smettere. Dipende da te.

    Rispondi
  164. ROSSELLA LOMBARDO
    ROSSELLA LOMBARDO dice:

    Ciao a tutti.
    Ho deciso di scrivere in un blog come questo che tratta questa patologia o, meglio, questa forma di depressione autodistruttiva.
    Purtroppo anch’io sono passata dal tunnel buio dell’anoressia, ci sono entrata senza neanche rendermene conto e ci sono uscita salvando la mia vita per un pelo.
    Ero una ragazza felice e serena, bella fuori ma soprattutto dentro prima di diventare anoressica. Pesavo 64 kg, ma quelli per me non erano mai stati un problema, mai ci avevo pensato anche perché non avevo problemi con i ragazzi, anzi piacevo proprio formosa. Ma purtroppo quel mostro non ti guarda in faccia, non gli importa chi sei e che fai, non gli interessa quali sono i tuoi obiettivi nella vita e i tuoi sogni, anzi vuole distruggerti e distruggere tutte le tue aspirazioni. E’ come un veleno mortifero a lento dosaggio, una morte lenta che ti uccide prima dentro e poi fuori. Non so quale sia la ragione per la quale accade tutto cio’, ma credo sia dovuto a quel senso di vuoto che si ha dentro, quel senso di inadeguatezza alle situazioni, alla vita stessa per meglio dire, quel non sentirsi amati, quel sentirsi un peso per tutti, una schifezza per se’ stessi. Credo sia questo alla base di tutto. Ma parte tutto dalla mente la quale coinvolge il corpo a compiere uno scempio, eh si perché passare da un bel corpo in carne e ossa si giunge a un corpo (se così lo si puo’ definire) di sole ossa neppure tanto sane.
    Chiedo ai parenti delle vittime dell’anoressia di non giudicare i propri cari, di non essere troppo assillanti, opprimenti e pesanti, ma soltanto una cosa consiglio di fare: amate, amate, amate!!!! Chiedo alle istituzioni che se ne parli di pi’ di questa malattia che conduce alla morte migliaia di persone, in maggioranza giovani.Chiedo alle scuole che collaborino di piu’ con i genitori e viceversa e che vi siano all’interno delle stesse dei colloqui settimanali con degli psicologi o psichiatri se necessita.
    Chiedo, infine, a chi sentendosi come ho scritto sopra e rifiutando il cibo sia per imposizione che per mancanza di appetito di chiedere aiuto finché si è in tempo.
    Per il resto, se desiderate scrivermi contattatemi al seguente indirizzo e-mail: [email protected]
    Grazie a tutti!

    Rispondi
  165. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    hai ragione cely, smettere si può,ma è complicato. Io l’ho provato uscendo dall’anoressia e passando poi alle abbuffate, certo sn uscita da queste due “bestie” che mi stavano prendendo,ma non è affatto facile. quante giornate da schifo ho passato
    pensa che dopo 5 anni nn sn ancora del tutto normale,cioè alcuni sintomi ci sono ancora.
    Penso che il mio problema sia stato quello di esserne uscita da sola senza l’aiuto di nessuno; ho fatto solo 3 sedute dagli psicologi dellABA e poi basta. l’unicco risultato è che nn ne sono uscita totalmente.
    esempio mi ricordo quest’estate che mi era venuto in mente di bere il gatorade mentre andavo in bici: nella mia paura degli zuccheri mi tremavano le mani,proprio come quando 5 anni fa ho ripreso a mangiare…..
    buona giornata

    Rispondi
  166. SOHARD
    SOHARD dice:

    Il torpore addosso della nebbia fitta…
    Dove tutto appare offuscato, senso di smarrimento, perdita d’ogni punto di riferimento, eppure…
    Anche nella nebbia ogni cosa rimane intatta in tutta la sua sostanza, non appare alla vista con il consueto colore, con la sua inequivocabile forma…
    Ma c’è, c’è uguale a sè stessa…
    Tornerà la luce e l’angoscia del torpore e dello smarrimento svanirà, finirà il timore che tutto sia svanito, la luce restituisce la consapevolezza della presenza di ogni cosa come sempre…Eppure non si da in quanto luce.
    E’ entità che va oltre…
    Si comprenderà che il timore era infondato e si poggiava su quell’erroneo credere che la realtà sia quella che si vede…
    Ma la realtà vera sta nel profondo, va oltre ogni forma, oltre ogni visibilità…
    sta sotto…nelle viscere…
    E poca importa allora la nebbia o il sole…
    Eppure la nebbia fa paura lo stesso.
    Gl’animi sensibili catalizzano in sè il modo malato di stare al mondo di questo nostro occidente tutto fiero del proprio niente…
    Impegnato a costruire miti luccicanti, tigri di carta, castelli per aria…
    Tutto votato a convincerci che non ci sia più nulla in cui credere così che il potere possa impossessarsi del così svuotato animo umano…
    I DCA sono la metafora vivente, l’espressione concreta d’un modo disumanizzante d’essere del sociale, del politico, del culturale impoverito…
    L’ipersensibilità diventa una condanna anzichè un enorme dote in un mondo in cui vince il meno puro d’animo, il più sfacciatamente freddo e materiale, come numeri viviamo spersonalizzati senza il rispetto profondo per l’unicità di ciò che siamo, della singolarità d’ogni storia personale, intimissima…
    Il credere in tante cose diviene sinonimo di fantasia infatile mai sopita, invece che risorsa maestosa per riuscire a cambiare, anche solo piccole cose entro questo contesto in cui viviamo…
    liberi, liberi da tutto ci diranno…
    Imbrigliati completamente nei lacci del niente invece…
    Perchè quando la massificazione diviene sterilità delle coscienze…
    Quando chi crede con tutta l’anima e il corpo che serva perseguire con tutte le proprie forze un senso profondo in questo nostro esserci, in questo nostro vivere…Viene bollato come eterno inseguitore di favole, così che appaia miglior soluzione non credere in niente … E rendersi strumenti inerti di questo o quell’altro potere…
    Quando ognuno sta al mondo concentrato solo su un materiale e tangibile interesse per sè e per nient’altro…
    La deriva è violenta, il rispetto per l’altro, che è appunto altro da noi, ma che è essenziale perchè nel dialogo con lo stesso si scopra la nostra verità, la nostra identità…quando quest’altro non ascolta, non tenta di comprendere,non dialoga, non si prende la obbligata responsabilità che abbiamo tutti gl’uni verso gl’altri…Allora la deriva è maledettamente violenta…
    Pare d’un tratto d’esser noi quelli sbagliati, noi che agiremo male, noi dannatamente inadeguati in questo fottuto mondo che ci vomita addosso il vuoto cosmico dell’assenza d’autenticità.
    Ilvuoto cosmico per chi di coscienza ne ha troppa, ed è pronto a condannarsi ogni qualvolta il sindacato0 della stessa sentenzi colpevole…
    Penetra in ogni cellula, procura una fame immensa, una fame d’autenticità, di sentimenti ed emozioni vere, di rispetto, di lealtà, di responsabilità insieme…
    Una fame di tutto…Un tutto che costa troppo, ha un maledetto prezzo troppo alto… Allora meglio non aver fame di niente…
    Quel niente che anestetizzi dal tutto troppo, tutto troppo storto…Tutto tragicamente complicato, impervio….
    Se il mondo è questa cosa qua, se le persone sono questa cosa qua…
    Allora l’unica soluzione appare il rifiutare entrambe…
    Come innamorarsi troppo di tutto, esserne pesantemente delusi e decidere…
    Che non ci si innamorerà più proprio di niente.
    Ma mettere nel piatto niente…E’ comunque mettere nel piatto qualcosa…
    Quel qualcosa che vorrebbe essere appiglio ultimo, messaggio di speranza estremo, l’ultimo messaggio…Urlato a squarciagola perchè immerso nel silenzio, evidente, carnale perchè mostrato con la scarnificazione, enormemente visibile perchè manifestato con l’invisibilità…
    Quando la logica trasforma cose per loro natura non riducibili a calcoli…
    l’animo umano si ribella, non può sopportare la riduzione irrispettosa…
    Pretende di rompere tutti gli schemi per manifestarsi in un regno di contraddizioni tutte piene di profondo significato…
    Eppure …
    Si è talmente assuefatti di un certo modo di stare al mondo…
    Che per rompere gli schemi che si sentono stretti se ne costruiscono altri molto più stretti…
    S’è talmente assuefatti dal mondo sterile che odiamo dell’apparenza senza rispetto per ciò che sono, del fare e non dell’essere…
    Che la nebbia…La nebbia fa paura…Solo perchè non vediamo tangibilmente …
    cose che comunque ci sono, in tutto il loro intatto splendore…
    Stanno li fuori sotto il velo grigio…
    Stanno dentro di noi oltre l’inferno dell’out out cerebrale anoressico bulimico.
    Sono tutte li a portata di mano…Anche se in certi momenti…
    Non le vediamo.
    Un affettuoso pensiero a tutte le persone che hanno la speciale caratteristica di aver doti che nella distorsione dei drammi delle proprie vicende personali finiscono per diventare zavorre di malessere anzichè punti di forza di cui fare tesoro…
    Un affettuoso pensiero a tutte le persone che pagano l’alto prezzo autoimposto dei DCA…
    Pene perpetrate per crimini mai commessi, vite d’espiazione a cui non costringe nessun dio…
    La fortuna in tutto questo è che se il prezzo è autoimposto è autonomamente che si può decidere di non pagarlo più…
    Eppure è quanto di più arduo.

    Rispondi
  167. Cely
    Cely dice:

    capisco zesty,
    però sei un esempio da ammirare,per esserti rimboccata le maniche!!! comunque anche se vai da medici e psicologi,ma non sei convinta di voler uscirne,è quasi inutile. Magari potresti farti seguire ora,anche perché non ne sei uscita del tutto,almeno così ho capito. Buona giornata a te.

    Rispondi
  168. nuvola
    nuvola dice:

    ciao, oggi come sempre sto di m.. non sono riuscita a vomi.. questa mattina nonostante mi sono sforzata per quasi 30 minuti. così sono andata a bruciare in palestra. sto di merdaz quando non riesco a vomitare. poi stasera avevo programmato un bel fine settima invece tutto inzia a saltare come al solioto. so già cosa accedrò, stasera invece di una bella serata saranno solo vomito e lacrime……………baci

    Rispondi
  169. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    AIUTO!!! oggi stavo pensando alla cavolata che ho fatto giorni fa…per certi versi mi vergogno….per certi versi l’ho fatto un sacco di volte e mi è sembrato normale. Normale non è, e nn mi va neanche che i miei lo sappiano per questo quando non posso il boccone va giù e poi inesorabilmente dico che non avrei dovuto mangiarlo.
    Cos’ho fatto??? semplice ho mangiato un dolcetto e non mi andava di mandarlo giù per paura,allora nella confusione mi è venuto in mente cosa facevo anni fa: l’ho sputato. i problema non è quello è che lo faccio come cosa normale ormai.
    Cioè se mi va qualcosa lo mangio ma poi non voglio e lo sputo(lo faccio sempre con le caramelle).
    Secondo voi è preoccupante o no?
    Smettere di essere iperattivi per me è impossibile e poi non lo voglio,anche perchè io amo fare sport, e da quando lo faccio intensamente sono anche meno incazzata col mondo perchè non ingrasso.
    boh se potete darmi un consiglio…grazie infinite
    ciao a tutte

    Rispondi
  170. Amira
    Amira dice:

    Ciao ragazze=)=)=) finalmente ho di nuovo internet…! Quanto è dura! Però mi sto impegnando, oggi ho addirittura fatto un pasto diciamo ‘completo’ senza vomitarlo..
    Come stai Saretta? E tu Silvia?
    Un abbraccio a tutte

    …..Spero di riuscire a non bere come una spugna stasera…

    Rispondi
  171. Amira
    Amira dice:

    zesty io ho il tuo problema opposto sai…questa settimana ho preso dosi di lexotan sufficienti per dormire quattro giorni di fila.. Appena mi svegliavo perndevo lexotan..ieri non avevo più nemmeno idea di che giorno fosse…

    Sono esistenzialmente in letargo…

    zetsy almeno tu ami lo sport, io lo odio intensamente=) con un eccezione: ho praticato agonisticamente un unico sport che adoravo: PUGILATO<3<3=) essere l’unica donna ad allenarsi con professionisti grandi e grossi mi ha aiutata a superare la paura che avevo degli uomini dopo le cose che mi hanno fatto…

    Rispondi
  172. silvia
    silvia dice:

    Ciao Amira,
    io non sto molto bene… come sempre è sabato sera ma sono a casa… Mi fa sempre tutto più schifo, ho voglia di qualcosa che non posso avere e ho tanto bisogno di aiuto ma mi sembra che non me lo possa dare nessuno, a parte questo sito e soprattutto tu. Ti ho scritto un messaggio l’altro giorno =)
    comunque anche a me gli uomini hanno fatto malissimo ho preso tantissime botte e lividi ma oltre a questo tanto dolore dentro.
    Ti mando un abbraccio principessa Amira.
    Saretta, se anche tu credi all’idea della chat ci possiamo mettere a crearla.
    Io non sono una grande esperta di computer, come chat uso solo msn, dici che va bene? Un abbraccio anche a te
    e a tutte
    silvia

    Rispondi
  173. Saretta
    Saretta dice:

    Ciao ragazze…
    Amira oggi va un pò meglio, dopo mesi e mesi di buio sono 2 giorni che sto bene, niente abbuffate, ovvio mangio poco poco il che mi preparerà ad una prossima crisi ma spero che questo star bene momentaneo mi dia la forza per non ricaderci, tu come stai oggi? Non dovresti prendere quelle schifezze, già abbiamo poca visione di quello che ci stiamo perdendo di bello la fuori, se poi come hai detto tu vai in letargo non ne si esce più… devi reagire…
    Silvia, io pensavo ad una chat qui si qst blog, chi è che l’ha creato? dovremmo parlarne con quella persona e fare una richiesta, non so, cmq nell’attesa si potrebbe usare msn, anche se non è proprio la stessa cosa, bisogna provare…

    Ora mi informo un pò, ci risentiamo… fatevi forza ragazze! Un bacio!

    Rispondi
  174. silvia
    silvia dice:

    Saretta non so chi l’ha creato, però non credo che potremmo crearla qui… Msn non è il massimo in effetti, però io davvero non ne conosco altre…
    Intanto ti lascio il mio contatto così possiamo parlare un pò è:
    [email protected]
    ovviamente vale per tutte se volete aggiungermi…
    Buona domenica ragazze
    silvia

    Rispondi
  175. Stella
    Stella dice:

    ciao ragazze. è passata un’altra settimana e le feste si avvicinano sempre di più.. io sono in panico perchè dovrò tornare a casa e non so se ho voglia di vedere tutti.. perchè dopo il primo momento in cui ci si riabbraccia felici subito vengono fuori problemi e incomprensioni. però sono anche stanca di stare qua, in casa ci sto poco o niente, e nonostante faccia così freddo non riesco a fare a meno di uscire e camminare chilometri e chilometri per arrivare alla sera stanca, distrutta e con la speranza di riuscire a dormire, che però non si realizza mai. sono alcuni giorni che non vomito, ma devo fare davvero un grandissimo sforzo, devo concentrarmi e impedire a me stessa di entrare in bagno, almeno se non sono in casa ci penso un po’ di meno. non so cosa fare.. perchè sicuramente questo momento di “calma” durerà ancora poco. domani ho una festa di una mia amica ma non voglio assolutamente andarci. uff.. ieri sera ho bevuto un bel po’ e quando sono rientrata ero a pezzi, ma nonostante nei giorni scorsi sia stata malissimo e abbia rischiato di finire in ospedale non me ne frega niente, continuo come ho sempre fatto. e soprattutto, continuo a sentire quel terribile senso di colpa per qualsiasi cosa io faccia.. qualsiasi.. perchè??? ….

    Rispondi
  176. Amira
    Amira dice:

    Buongiorno a tutte ragazze=)

    Vi auguro che questa settimana sia per tutte voi serena, per quanto possibile, perchè tutte lo meritate…..

    un abbraccio

    Rispondi
  177. love
    love dice:

    ciaooo a tutte sto da cani e non non ne capisco il motivo cioe il motivo c’è ho ripreso ad abbuffarmi ma ttt mi dicono di metter su peso e quando me lo dicono divento mogia uff ma almeno nn vomito e sn disp x le feste non so cm comportarmi ttt i parenti che non vedo da un bel po’ mi costringeranno a mangiare anche troppo gia mi vedono cm la pecora nera della famiglia ora non saprei proprio cm comportarmi!!!qualche consiglio?

    Rispondi
  178. Kesi
    Kesi dice:

    Love…quanto ti capisco!!! solo al pensiero di stare cn tutti i parenti a natale mi sento male…dovrò mangiare x forza…uffff….sorridere x forza….

    Rispondi
  179. Annina
    Annina dice:

    Cara Love.. mi permetto di risponderti nonostante io sia una profana del blog.
    Vi leggo da tempo però, e faccio il tifo per tutte voi. E per me…
    Penso che finché non si impara ad acquistare “peso” per noi stesse non esisterà cibo digeribile. Finché, attraverso la forma del nostro corpo, attendiamo di essere riconosciute da qualcun’altro, ci distruggeremo inutilmente…
    Per cui, prova a pensare a te, a quello che senti tu. Cosa vorresti fare a Natale? Cosa ti aiuterebbe a rendere la giornata meno angosciante? Una volta che ti sarai risposta parlane a quel “qualcuno” che per te conta tanto. Chiedi di aiutarti.
    Ti faccio il mio esempio giusto per fartene uno: ho detto a mia mamma che per me è ancora presto per affrontare un tour de force di tavole: Ho un disturbo, un disagio, una malattia comunque si voglia chiamarla c’è! Prenderò parte solo al pranzo del 25 perché due giorni consecutivi a tavola sono insostenibili.. mangerò solo quello che mi sento oppure, se vorranno, mi faranno trovare un paio di piattini che riesco a mangiare anch’io senza digerirmi il cervello. Se questo viene capito bene, altrimenti mi fingo malata e boicotto l’avvenimento. Senza sensi di colpa, ora ho dei limiti, fin dove arrivo mi sforzo, oltre mi fermo. E mi rispetto… Del giudizio degli altri proprio…

    Rispondi
  180. Stella
    Stella dice:

    ciao ragazze. vi auguro la buonanotte, e a me auguro di riuscire a dormire. oggi sono stata ad una festa, ho mangiato e non ho nemmeno avuto la forza di vomitare, xke mi sentivo troppo una merda.. mi sento ancora di più una merda adesso. ciao a tutte

    Rispondi
  181. love
    love dice:

    giaa ma da me nn è cs io ne parlo e loro nulla dicono ke sn fissata cn la bilancia cn le calorie che è vero xkè sn andata sul sito del mec x vedere quello che posso mangiare visto che seguo un piano alimentare e anche x il sushi il probl ke una rag di 18 anni compiuti oggi scusate lo dovevo dire hahah nn ha voglia di stare cn i parenti nn mangia x tutto il giorno e alla fine della giornata va fuori a bere con gli amici e x fortuna ke reggo l’alcol anke a stomaco vuoto cs idiota!!!ma i miei amici nn ci sn partono ttt e mia madre sta organizzando il compl cn i parenti ma io gia gliel’ho detto io sl pizza il dolce no se voi lo volete dirò ke sn sazzia gia molte volte fatto e guardata male uff ke brutto almeno quand’ero bulimica mi concedevo un po’ di + anke se domo nn smaltivo + xkè m’ingozzavo troppo ma nessuno è riuscito ad uscirnr senza avere ripercussioni come le mie??

    Rispondi
  182. love
    love dice:

    ma secondo voi parlarne con uno psichiatra potrebbe migliorare le cose?io sono seguta a niguarda ma loro non capiscono infatti per me ogni volta che vado è un calvario alcune volte prendo dei diuretici e quando li prendo mi tocca bere litri d’acqua x recuperare il peso e mi sento gonfia e mi vedo male,loro vogliono ricoverarmi ma io nooo!!!uffa se tutto questo nn fosse iniziato 7 anni fa mi potevo concedere di ttt mettendo su solo qualche grammo!!!accidenti a mio padre e al quel dietologo del piffero e alle sue cavolo di buste!!!

    Rispondi
  183. love
    love dice:

    io vorrei tanto aumentare il mio metabolismo ma nn trovo il tempo di andare in palestra e sn sicura al 100% ke i farmaci i medici nn te li pescrivono visto che hanno parecchi effetti collaterali e anke se mi piacerebbe aumentarlo nn vorrei diventare una dipendente da farmaci dopanti!!!

    Rispondi
  184. Annina
    Annina dice:

    Love AUGURI!!!
    Mi spiace sentirti così “incasinata”…
    Però mi sembra di capire che tu non ne vuoi uscire: cerchi di imbrogliare l’ospedale, non vuoi ricoverarti, dici di preferireunaa” droga” ad un sano comportamento alimentare. Ma ti rendi conto che è follia!! Certo che uno psichiatra ti sarebbe d’aiuto, ma sai benissimo anche tu che da solo non può fare niente.. e infatti è l’unico aiuto che prendi in considerazione… quello che non ti obbliga a cambiare.
    Love da quanto sei a Niguarda? Anch’io ci sono stata, prima ricoverata e poi in day Hospital. Sono “fuggita”.. Comunque penso che il ricovero sia il primo, fondamentale, passo..non a Niguarda però..
    Buon compleanno 🙂

    Rispondi
  185. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    ciao a tutte cm va?? : )
    Ieri mi sentivo un dio nel vero senso della parola ho fatto due ore di bici e 40 min di corsa in montagna(e come li ho fatti..avevo le gambe doloranti,mai andata così veloce) ,anche se le temperature erano ostili: -3 gradiiii; Bellissimo,dopo un anno che non correvo sulla neve è ancora più bello!!!
    Cmq, tranquilla pure a me volevano ricoverarmi perchè pesavo 33kg ,ma io mi sn opposta dicendo che avrei mangiato di più..ihih beh ho mangiato di più agli occhi di mia madre che ha fatto da tramite….”si è vero,mangia” >fregati!!!! in realtà nascondevo il cibo.
    vuoi sapere un pò di chicche da fissati ( e le applico tutte!!!) ?? ecco qui:
    -più muscoli hai più consumi; a riposo uno muscoloso può consumare fino 300 cal in più al giorno,a riposo
    -fai tanti pastini nella giornata;
    -mangia ciò che vuoi a colazione e sempre meno verso la sera;
    -la palestra ti fa consumare gli zuccheri e le calorie,i veri sport che ti fanno dimagrire sn quelli di durata e continui
    -la casa è la tua palestra(provato),squat,flessioni,addominali,piegamenti,alzate,scale, durante le feste tutto va bene dove c’è massa magra non arriverà il grasso(o ne arriverà poco) è un fatto di recettori di insulina
    -ecc…… e tanto altre cose ancora
    In questi anni ho imparato talmente tante cose per dimagrire e aumentare il metabolismo…..
    ciao e buona serata a tutte/i ; )

    Rispondi
  186. nuvola
    nuvola dice:

    scusa zesty ma perchè a me non capita quello che hai detto. io mi alleno circa 3 ore, 3 e mezza al giorno, tutti i giorni tranne la domenica. Quasi tutto step, corsa, bici e qualche esercizio per addominali e glutei. In tutto consumerà quasi 2000 cal. Mangio a colazione normalemnte (250-300 cal), anche se poi spesso vomito. Dopo palestra. Pomerig lavoro e tranne qualche caramella per non svenire non tocco cibo, dunque niente pranzo o merenda. A cena mangia molta verdura, formaggi, pane e frutta (sono vegetariana). Non esagero e se ci scappa un dolcetto vado a momitare. Insomma dovrei riuscire a dmagrire, invece non riesco a scendere di peso. perchè?

    Rispondi
  187. love
    love dice:

    per annina grazieee x gli augurii no vorrei ma so che fanno male e nn ci tengo cmq l’alimentazione ke seguo la seguo alla lettera guarda ho fatto 2 anni quando ne avevo 11 x bulimia ma guarita e ora mi sto incasinando cn questo problema e ci sn dentro da 1 anno!!!cioe vorrei uscirne ma ho anche paura nn so se capisci??e nn so cm mai io pensi a questo

    Rispondi
  188. Kesi
    Kesi dice:

    sono un mostro…o forse è il mostro ke si è impossessato di me??….mi sento una merda…sto perdendo tutto…le mie amiche, le mie passioni, la scuola,l’autostima….sono persa…eppure resto sempre con la faccia sul cesso….

    Rispondi
  189. nuvola
    nuvola dice:

    cara kesi a chi lo dici. Io non ha più neanche voglia di usicre. vivo per il mio lavoro, la palestra e il mio ragazzo (quando gli va di vedermi). sono ossessionata dal mio corpo. mi gusrdo e mi vedo carina ma penso sempre che non lo sono abbatsanza. ovunque vado mi sento inadeguata: una volta sono i capelli che sono troppo apparisc, una volta le scarpe ecc, mi sento sempre fuori luogo. così sto bene solo a casa o in palestra…o nel cesso a vomitare. Perchè mi sembra sempre che il mio corpo (abbastanza esile) occupi sempre troppo spazio. Ho voglia solo di isolarmi

    Rispondi
  190. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    beh la bici fidati che funziona io ho fatto 1000km in meno di un mese,e tosti anche mangiando come una vacca ,ingurgitando ogni sorta di cibo(una mattina ho mangiato 3 brioche..), e anche il gatorade(zucchero puro..) e sn dimagrita di 6-7 kg!!!!! ora mangio meno cibi vietati faccio pesi e spinning in casa e sto dimagrendo ancora… figo,comodo. altro sano principio:mai solo carboidrati,anche a colazione un supplemento proteico diminuisce i picchi di insulina(che va poi in massa grassa,se non serve) e uno lipidico la rallenta.
    Il principio cmq è questo: i muscoli immagazzinano glicogeno(che è praticamente glucosio+ossigeno) ma essendo “gonfiato” occupa + spazio; al grasso invece arriva sotto forma concentrata lo zucchhero inutilizzato. Nel momento in cui noi introduciamo zuccheri saranno a un bivio: andranno ai muscoli sottoforma di glicogeno se lo abbiamo utilizzato tutto e devono ricaricarsi(tipo dopo e durante lo sport); andranno in grasso se al corpo non serviranno, come riserva energetica.
    Ne deriva che + muscoli hai e + consumi; Più glicogeno consumi e più zucchero puoi consumare.
    Ho letto dei libri specifici su sta cosa,che personalmente trovo interessantissima,scorpi un sacco di chicche e cose interessanti!!!
    >>Anche se io soffro di iperattività e dca una cosa me la impogo: NON stressare il corpo
    ps x nuovla io a merenda mangerei una barretta proteica o qualcosa con le proteine che ti fanno smorzano la fame,la cramella è solo zucchero veloce,senza sostanza,ti fa il picco glicemico così / \ e nella fase post picco ti risenti giù e stanca.
    [non posso darti consigli su cosa fare,non sapendo neanche come sei fisicamente] buona serata a tutte!!! : D

    Rispondi
  191. kesi
    kesi dice:

    ankio mi sto isolando da tutto…sembra quasi ke nn trovi un posto, mi sento inadeguata a tutto…non riesco piu neanke a fare discorsi logici, sono confusa, cambio idea continuamente…e appena mangio…xkè ogni tanto mi viene una fame pazzesca…penso subito a espiare tutte le mie colpe nel bagno, a punirmi xkè io nn vado bene cosi…poi mi sn anke lasciata…e proprio qnd pensavo di risalire…mi ritovo nel fondo…nel fondo del mio confessionale…il bagno…chiudo la porta…dal resto del mondo e chissà cosa a spetto…chissà cosa mi aspetto…

    Rispondi
  192. nuvola
    nuvola dice:

    per zesty. allora visto che sei esperta ne approfitto per chiederti consigli. 1) sono vegetariana, non mi piace la pasta e non ho fame durante il giorno (mangio solo colazione e cena)
    2) sono alta 1,70 e il mio peso è sui 52 chili.
    3) mi alleno tutti i giorni il mio allenamento varia ma in media brucio dalle 16o0 ale 1800 (almeno in base ai calcoli sule macchine e a quelli in base al mio peso) sono 3 o 3,5 ore di attività.
    4)vorrei perdere solo 5 chili ma nonostante tutto, compreso il fatto che vomito quasi tutti i giorni, non ho perso che pochi grammi in due mesi.
    Ho un problema. Fisicamente comunque sono abbastanza esile

    Rispondi
  193. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    mi è venuta in mente una cosa ,mai fatto la plicometria?? o più semplicemente quei test on line dove ti chiedono mis.del bacino,mis all’altezza dell’ombelico,peso e altezza..poi ti fanno i totali in percentuali?
    perchè il mio dubbio è che tu stai perdendo peso,ma lo stai anche acquistando in muscoli(e i muscoli pesano più del grasso)
    fammi sapere
    ciao! : )

    Rispondi
  194. Annina
    Annina dice:

    Love… spero tu non ti faccia influenzare dalla brutta piega che sta prendendo questo blog. Hai solo 18 anni e gli anni più belli ancora da vivere. Non farti spegnere dalla malattia. Ce l’hai fatta una volta. Puoi farcela ancora.
    Se ci sei ricaduta, forse, è perché non hai capito l’origine del problema e non hai potuto costruire una risposta diversa, alternativa, al tuo disagio…
    Per questo ti direi di cominciare a contattare un bravo psichiatra. A Milano ce ne sono parecchi specializzati in disturbi alimentari.
    Vorrei aiutarti.. prima corri ai ripari meno vita sprechi…
    un abbraccio

    Rispondi
  195. Stella
    Stella dice:

    mentre mi preparo ad un’altra notte insonne, vi chiedo scusa in anticipo. voci, frasi confuse e tutto quello che adesso mi passa per la testa la riempie tanto da non poter pensare più. ho bisogno di liberarmene. scusatemi se lo faccio qui con voi. ma è che sono davvero stufa di tutto questo. sono stanca di tornare a casa ogni sera e vedere tutti i buoni propositi della giornata che vanno a fan…., sono stanca di mangiare per poi vomitare, sono stanca di non sentire il sapore di ciò che mando giù perchè tanto già sto pensando che pochi minuti dopo avrò la testa nel cesso per vomitare. sono stanca di questa stramaledetta insonnia che mi accompagna fedelmente ormai, sono stanca di attaccarmi alla mia bottiglia di campari e di fumare sigarette nella speranza che l’ansia si plachi. sono stanca di inseguire un ideale che ogni giorno vedo allontanarsi irrimediabilmente da me, e sono stanca di raccontare bugie soprattutto. di mentire. di raccontarmi che domani andrà meglio, quando sono la prima a non crederci. vorrei solo scomparire in questo momento. vorrei che qualcuno mi leggesse nel pensiero e capisse quanto sto male, perchè da sola non ce la faccio. ma non ho e forse non avrò mai il coraggio di chiedere aiuto. scusatemi ragazze per questo sfogo. vi abbraccio.

    Rispondi
  196. nuvola
    nuvola dice:

    nessun test cara zesty. nessuna misura, solo il peso. mi sa che hai ragione tu i muscoli ci sono, infatti sono soda e abbastanza definita. solo che vorrei qualche chilo in meno (sono sportiva ma anche una fissata con la bilancia). questa estate pesavo 49 chili dopo ho aumentato il ritmo dell’attività sportiva e sono salita a 52, vorrei scendere a 47..gisuto per stare tranquilla. aspetto tuoi consigli. grazie ciaoi

    Rispondi
  197. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    ciao a tutte come va?
    perche annina dici che il blog sta prendendo una brutta piega?
    Da quando ho conosciuto questo blog mi rendo conto cosa vuol dire poter scrivere cosa pensi,i propri problemi,le proprie paure,i conflitti interni e .. riceve una risposta o semplicemente qualche parola di conforto da qualcuno. Io (forse sbaglio,nn lo so) l’ho percepito proprio così,come un posto dove nessun medico o latra persona ti dirà”malata” o “anoressica”,semplicemente si parla tra noi .
    x nuvola sai cosa mi fa ridere? io faccio sport tutto il giorno perchè mi faccio schifo così con pochi muscoli e poco mascolina e tu invece hai il problema opposto,buffo ma capita… ; )
    in pratica mi stai chiedendo come arrivare a un tasso inferiore a quello attuale,beh di rimedi ce ne sono,ma il problema è sport=crescita muscolare o cmq rassodamento, cioè cmq prendi peso.
    Va detto che durante lo sport i muscoli si consumano, si chiama deplezione(è per questo che si assumono le proteine); N’2 se nn li alleni i muscoli vanno via da sè,si sgonfiano .
    usi le macchine tipo quelle coi carichi o fai solo bike e tapis?
    la bici ti fa formare da matti il gracile anteriore,il quadricipite femorale e un sacco di altri,se la fai pesantemente,per cui consiglio cose di durata ma a carico basso,fai un pò di piscina,cammina,insomma fai un pò di sport “blandi”.
    Opzione n’2 ti iscrivi a un club di atletica cos’ diventi come i maratoneti(che per info hanno una massa grassa tra 4 e 10%). naaa apparte gli scherzi la corsa ti asciuga veramente tutti i muscoli e ti fa diventare asciuttisma,come quelli in tv.
    ultima cosa le proteine vegetali sono di tipo non eme,per cui se fai tanto sport,non fanno bene cm le altre e hanno un valore biologico molto inferiore.
    DUBBIO: annina ti riferivi ai miei post???

    Rispondi
  198. love
    love dice:

    gia annina è questo il probl vedo le mie amiche che per loro il cibo nn è un probl cm lo è per me ogni volta che dicono ke buono questo o quell’altro io le seguo ma non lo mangerei almeno se riesco a crontrollarmi perchè in questo periodo me ne sn mangiata di schifezze cmq io di preciso sn di rho nei dintorni conosci qualcuno!!!!cmq annina non voleva intendere di non sprecare i migliori anni della propria vita(alla renato zero hahahah)a cervellarmi su queste cs e cercare di liberarmi da questo problema!!!!grazie annina:D

    Rispondi
  199. Annina
    Annina dice:

    Si Zesty, mi riferivo agli scambi tra te e nuvola.
    Anch’io penso a questo blog come uno spazio in cui esprimersi liberamente.
    Spesso si sente questa necessità quando si è confusi, disperati, stanchi.. non quando si sta bene. Trovare delle persone che capiscono e condividono aiuta a recuperare un po’ di forza.. in tutto questo c’è del bene.
    Su una cosa però sono in disaccordo con te. Io mi sento malata, E al di là del mio pudore, sono orgogliosa di riuscire a dirlo. Perché io voglio credere dinon essere questa. Di essere una persona migliore. Che avrebbe altre priorità rispetto all’andare al supermercato, al camminare tutto il giorno per non pensare di esistere, a come fare in modo di apparire il più normale possibile per continuare ad essere una bambina cattiva… Se avessi il controllo sul mio cervello, sulla mia vita, tante, tante cose sarebbero diverse.
    Tu parli come una che ha capito come si fa a stare bene, tanto che elargisci consigli di vita: fai tot di questo esercizio, tot di quell’altro, mangia così e così, brucia n calorie…….. dov’è il tuo “problema”, i tuoi “conflitti interni”.. e le tue PAURE?? DOVE SONO?
    Vedo solo uno scambio di dritte per rendere più forte il tarlo, il mostro, la parte malata. Come se io dicessi ad un’anoressica: ma perché vuoi privarti di tutto il bendidio che trovi in tavola? Te la do io la soluzione, mangia e poi ficcati due dita in gola: si fa così e così…
    Ti sembrauna discussione corretta? che serve a qualcuno?
    Credo si debba rispettare la sofferenza di tante persone che qui comunicano la loro lotta -anche se momentaneamente perdente- contro la malattia.
    Se sei tanto orgogliosa di impegnare tutto il tuo tempo e le tue energie nello sport e nei meccanismi di metabolizzazione dei cibi, senza alcuna intenzione di riconoscere quello che ci sta sotto, ossia un enorme buco nero nell’ anima… bé, iscriviti a un blog pro ANA e MIA…

    Rispondi
  200. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    ciao,
    forse la discissione sta degenerando un pò ma io nn mi permetterei mai di rispondre così a qualcuno,nn col tuo tono. bastava dire scambiatevi la mail e discutete fuori di qui,molto più umano.
    io l’ho provato quando vai dai medici che pesi 30kg e di dicono in malo modo anoressica o malata o pazza e nn pensano ai tuoi problemi, a cosa veramente è la tua malattia. quando per loro basta che mangi e raggiungi sti cavoli di 45kg; si perchè così per loro sei a posto,quando tutti sn contenti perchè sei di nuovo normale,e tu soffri; quando ti costringono a mangiare perchè dicono che muori…bruttissimi ricordi
    vorrei precisare che la mia personalità è quella di una pecora,cioè molto calma,nn mi va di litigare con la gente,ne di lanciare brutte parole o frasi toccanti o consigli su come muorire.
    NON ho mai detto di avere capito cm si fa a star bene(non sto bene cn me stessa…),semplicemente trovo stupido non fermare una persona che sta sbagliando; nel dettaglio nuovla non vuole i muscoli, e vuole dimagrire,le ho solo detto che certi esercizi li fanno persone cm me che vogliono + massa muscolare, e soprattutto le ho anche fatto capire che nn è che nn è dimagrita è che l’esercizio continuo che lei ha praticato finora le ha fatto acqiustare massa muscolare e nn ciccia cm lei aveva paura,QUESTO LO CHIAMI STIMOLO ALLA MORTE ?
    Non hai nessuno diritto di dirmi così cafonamente se devo fare sport o no, su questo blog c’è chi nn mangia e chi vomita o io che consumo tutto in attività,nn ti và,beh esistiamo pure noi gli iperattivi.
    Ultima cosa Io so di soffrirne,ma la mia scientificità è alla base dei principi della zona,dieta scientifica che fanno un sacco di sportivi di alto livello nn solo io. è importante sapere cosa succcede quando mangiamo,i meccanismi che si scatenano,cosa fa il corpo…
    è importante perchè se uno nn sa neanche perchè dimagrisce e cosa ci fa dimagrire o ingrassare , sarà sempre una lotta,sbaglieremo sempre.
    io dopo l’anoressia ero bulimica e mi abbuffavo,per poi mettremi a dieta(sbagliata); è solo grazie alla zona e ai suoi 4 tomi (!!!)che ho appreso la scientificità nel mangiare e la scorrettezza di tutte le diete dei giornali o fai da te.
    Nuvola semplicemente vuole perdere 5kg se sn troppi nn lo so nn sn un medico,io le ho solo passato dei consigli,e delle cose che vanno sapute.
    SE VUOI CONTINUARE LA DISCUSSIONE MI FAREBBE PIACERE,ma con un tono diverso,grazie

    Rispondi
  201. Amira
    Amira dice:

    mamma mia ragazze qui gli animi si scaldano=(

    io sono veramente a terra, anzi sotto terra, sei piedi sotto direi, il mio ragazzo mi odia, vorrebbe lasciarmi e ha diverse amanti ma non osa piantarmi perchè lo mantengo io…tutti i giorni mi dice che gli faccio schifo, che sono solo una schifosissima bulimica grassa (peso 47 chili per 1.68) e la sua ex era una splendida anoressica di 36 chili……………..che depressione…….

    vorrei solo bere in questo momento..

    Rispondi
  202. Stella
    Stella dice:

    è vero amira, anche perchè è un rapporto che ormai evidentemente ti fa solo male. non ti dà più niente di positivo. se lui non può fare il primo passo, allora fallo tu. riprenditi ciò che è tuo, cioè un po’ di serentià, almeno su questo fronte. poi magari ti sentirai un po’ meglio anche sul resto. un bacio

    Rispondi
  203. Annina
    Annina dice:

    Cara Zesty,
    innanzitutto non mi pare di aver usato un tono maleducato, addirittura definito da te “cafone”, fatta eccezione per l’ultima provocatoria frase.
    Non ti avrei mai detto di abbandonare il blog x’ credo nella libera espressione, come libera mi sento io di dirti che non condivido la piega dei tuoi post.
    Mi hai messo in bocca cose che non ho mai nemmeno pensato.. tipo che non devi fare sport (???)
    Poi un chiarimento: io non penso che la malattia sia sovrapponibile con il “sintomo” che la manifesta (sia esso il vomito, il digiuno, l’iperattività o altro). Chi lo fa giudica la gravità del disagio dall’indice di massa corporea senza capire un tubo. So bene che il problema non è nel corpo…Ed è proprio in forza di questa convinzione che non trovo corretto consigliare a una persona chevuole dimagrire, vomita tutto quello che mangia e fa quasi 3 ore e mezzo di sport tutti i giorni.. di cambiare il “tipo” di attività fisica.
    E’ come dire a una bulimica compulsiva di andare da una dietista per risolvere i suoi problemi. Che senso ha?
    Comunque, dopo quanto hai scritto ho capito che eri mossa da buone intenzioni – non era così scontato, credimi- ti chiedo scusa per le frasi dal tono offensivo. Per il resto rimaniamo di idee differenti, ma è anche bello potersi “scontrare”…

    Per Love
    Sei mai andata ad Affori? C’è un centro convenzionato con il Niguarda dove le terapie sono gratuite. Chiedi di parlare con la dott.ssa Fumagalli.. è bravissima

    Rispondi
  204. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    ok ok visto che i toni stanno cambiando ammetto che anche io ho le mie colpe di avere scritto queste cose.
    Però come sai io frequento la palestra, e tante volte mi è capiatato di dare consigli a tante persone col problema sopra citato(tra amici/che….): voglio dimagrire,ma la palestra nn funziona. ehehe ciccia bella fai la pressa con 30 kg e ti lamenti se hai i muscolozzi,fai tutte le macchine con 30-40 kg e poi ti vedi le braccia grosse??? nonono non ci siamo!!! : )
    A volte l’unico problema è che si inizia a fare sport credendo che sia facile (mi muovo>dimagrisco),invece lo sport è una cosa complicatissima,e che necessiterebbe una preparazione di base da parte di tutti, altrimenti si rischia grosso. pensa solo : quanta gente usa il cardio? o quanti fanno gli esami prima di fare sport? pochissimi perchè viene preso alla leggera.
    Pensa solo che il cuore cambia tra un palestrato e uno sportivo di endurance (uno è più spesso e uno è nettamente più grosso)
    Il mio sintomo corretto è: iperattività controllata,mirata all’accrescimento muscolare;
    Ti porgo E vi porgo le mie scuse e… Beh come si dice?? amiche come prima?? = )

    Rispondi
  205. nuvola
    nuvola dice:

    visto che si è parlato di me così tanto vorrei intervenire. Prima di tutto ringrazio zesty per i suoi consigli.
    Io non sto bene, fisicamente nono sono messa male ma sono ossessionata dal mio corpo e vorrei perdere qualche chilo, così faccio molto sport e i consigli li adoro perchè mi aiutano. Infatti dopo quello che mi ha detto zesty ho capito perchè la bilancia non scende nonostante i miei sforzi e ogni tanto quando mangio mi sento meno in colpa e magari non vado a vomitare (lo so capita di rado ma è sempre un aiuto).
    Per il resto è vero vomito quello che mangio perchè non riesco a raggiungere il mio peso ideale e perchè sto male. A volte vomito anche perchè sono incavolata con i miei o con il mio ragazzo…mi sfogo. Comunque non avrei mai voluto urtare la sensiblità di qualcuno, non era nella mie intenzioni. Alla fine però fare sport aiuta e parlare di questo non penso sia un male anche per chi ha dei problemi. Per me andare in palestra spesso è stato anche un modo per riprendere il contatto con il mondo, dunque anche solo per incontrare qualcuno fa bene…………grazie ancora zesty

    Rispondi
  206. nuvola
    nuvola dice:

    ragazze ma lo sapete che mi capita sempre così. dove arrivo io succede qualche casino!!!!!!!!!!!!possibile che ogni cosa che penso ha sempre risvolti che fanno infuriare qualcuno. se volete mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse il perchè, ci terrei molto

    Rispondi
  207. nuvola
    nuvola dice:

    ma perchè mi sono dispiaciuta così tanto di aver creato questo casino? questo forum pe me è una valvola di sfogo dove posso essere me stessa. Nella mia vita devo smepre fingere di essere perfetta, ma non lo sono e qui lo posso dire: ho problemi con il cibo. Agli altri lo devono nascondere. prima non mangiavo nulla e tutti non facevano altro che parlare di questo. Era una vita impossibile non volevo più vedere nessuno. Così ho trovato la soluzione: mangioìare e vomitare tanto per far sembrare agli altri che sto bene. Ma questo in realtà causa solo tanto male fisico, morale. Ti spacca l’anima.

    Rispondi
  208. love
    love dice:

    approposito ho letto soltanto ora l’idea della chat per me è buona cm cosa!!!!ma zesty tu segui òa zona cm diciamo piano alimentare?xkè ne ho santito parlare molto bene cioe + che altro dicono che nn fa venire stanchezza e da + energia ma è vero?cioe se la segui vorrei soltanto delle info su cs tratta grazie bacio a ttt siete una liberazione per me<3!!!

    Rispondi
  209. love
    love dice:

    a x nuvola nn ti creare troppi complessi,qualche volta una bella litigata fa sempre bn hahaha scherzo cmq qua si discute e le discussioni accese capitano quindi non è colpa di nessuno!!!

    Rispondi
  210. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    dai scherzavo.. cmq si seguo tutti i prncipi della zona,imparati in 4 tomi!!!
    nn la seguo pù cm prima,perchè nn riesco a mangiare fra i pasti e nel dopocena poi tantomeno….
    la zona mi ha aiutato a uscire da quello schifo che ero; dopo l’anoressia sn entrata nelle abbuffate,nella bulimia,insomma mangiavo da schifo(tipo la ricotta e l’uovo al mattino,o la frittata,o del formaggiola carne per merenda…) e tutto ciò che avevo sottomano a qualsiasi ora; ero incazzata col mondo percè dai miei 30kg ero ora a 65!!!mangiavo pasta,pane,riso,patate, tutti i carboidrati del mondo perchè nn volevo la carne e ingrassavo; poi un giorno mentre ero nella sezione diete in libreria, vedo la zona,incuriosita leggo e magia,mi si aprono gli occhi,capisco quante cavolate ho fatto(ma anche quanto poco sapeva la mia famiglia,che nn mi ha mai aiutato).

    è una cosa molto scientifica nn si può neanche chiamare dieta,ma stile di vitati ;serve molto se fai sport,perchè nn ti fa perdere massa muscolare;nn ti fa sentire stanca>in pratica dimagrisci col corpo al top!!!

    Rispondi
  211. nuvola
    nuvola dice:

    per love.
    non mi creo problemi sono abituata alle discussione. Ma le odio se non le ritengo utili. Nel senso che io e zesty abbimo semplicemente parlato di una cosa che amiamo: lo sport. Nessuna delle due penso avesse secondi fini. Lei mi ha dato dei consigli che io ( e a quanto pare anche altre) ho gradito molto. Non trovo corretto che venga attaccata. E poi sono stata io a chiedele dei consigli e non lei a darmeli liberamente. Anzi se zesty me lo consente io continuerò a chiederle qualche chicca.
    x zesty
    In un post mi chiedi se faccio pesi. Assolutamnete no. Solo step e molta corsa o camminata veloce. Funzionerà? Tu che dici.
    Ps: non ho voluto difenderti penso che tu sia capace di farlo da sola. ma è come se ti sentissi un pochino come una mia amica.

    Rispondi
  212. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    no, cmq può avere ragione annina,solo che io nn l’ho percepito come tale,io volevo solo aiutarti.. mi sembra giusto tra noi…
    se vuoi ti lascio la mail o un contatto su facebook così parliamo liberamente.
    nn mi prendere cm enciclopedia dello sport,però eheheh so tante cose ma nn sono completa

    Rispondi
  213. nuvola
    nuvola dice:

    mi farebbe piacere avere un contatto mailo facebook. guarda non so alla fine chi ha ragione ma io vado sempre alla ricerca di info su sport e alimentazione, al di là dei miei problemi è un argomento che mi piace. ora vado, a presto allora ciao e buona serata

    Rispondi
  214. love
    love dice:

    x zesty:ah ok ankio ho letto molti libri sulla zona ma nn ci credevo granchè tutti troppi grassi ma il fatto che mi incuriosiva molto era proprio quello della vitalità e meno stanchezza xkè ankio pratico sport ora palestra ma prima ero agonista cn equitazione e nuoto poi ho mollato mancanza di fondi hahah oltre ke lo studio quello sopratutto in questo periodo quindi la consiglieresti s’intende nn x dimagrire ma x il fattore citato cmq se la dovessi provare preferirei andare da uno specialista o meglio fai da te cs mi consigli?

    Rispondi
  215. Annina
    Annina dice:

    Scusate, provo ancora a farmi capire poi prometto che non vi disturbo più e potrete “parlare liberamente” anche qui.
    A me non è sembrata “inutile” la “discussione” avuta con Zesty, seppure i toni non siano stati dei migliori, perché desideravo venisse alla luce la natura e lo “spessore” di un dialogo che, di primo achito, aveva del fatuo. Non lo era e con Zesty ritengo risolta la questione.
    Ma poniamo il caso, come si è già verificato, che una persona con un parente malato di DCA legga il blog in cerca di risposte, di chiarimenti, e si imbatta in una lunga fila di aneddoti su come perder peso e rimanere tonici e prestanti.
    E’ davvero questo il vostro problema?
    Credete veramente che con un po’ di sano sport quotidiano e con lo studio di due tomi di diete troverete l’equilibrio agognato?
    Bé buon per voi se così è, io però non mi riconosco (e forse questo sito dovrebbe chiamarsi http://www.personaltrainer.it).
    Sia chiaro che non sto demonizzando il fatto di parlare di sport, o di dieta, ma il fatto di parlarne come fossero la soluzione di un problema e non il modo per nascondere il problema.
    Ne è una prova l’affermazione di Nuvola, quando in sostanza dice: cosa c’è di male a scambiare pareri con un’amica su una “cosa che amiamo” entrambe, lo sport. Credo ci sia una differenza sostanziale tra una PASSIONE e una OSSESSIONE…
    Poi ci lamentiamo che la gente non capisce il nostro disagio, e banalizza parlando di “fisse”, “paranoie”, “capricci” dettati dai modelli della TV.
    Scusate, mi rendo conto che ho un modo di esprimermi un po’ sanguigno, ma non voglio fare polemica, vorrei solo far capire anche il mio punto di vista.
    Vado tutti i giorni in ospedale. Ieri ho visto la mia amica -40 anni vissuti per metà- sforzarsi di mangiare tutti gli aumenti decisi da lei nella dieta. E un attimo dopo spintonare l’infermiere per andare in bagno a vomitare. Io stessa, tre gg fa, appena dopo aver parlato con la psichiatradella decisione di mettercela tutta, mi sono ritrovata sopra il rubinetto a svuotare la flebo di intralipid togliendola dal mio braccio… Non è facile per nessuno e le parole non bastano. Ma almeno qui cerchiamo di essere oneste con noi stesse..
    Scusatemi, non vi tedierò più. Un abbraccio a tutte

    Rispondi
  216. Polla
    Polla dice:

    ..ma che diavolo state facendo con questa storia del dimagrire??? Io non ho mai scritto nulla in questo blog,ma.. mi sembra assurdo che vi scambiate idee per dimagrire.. Siete tutti magrissimi a quanto pare.. i vostri numeri fanno impressione per chi non è abituato.. lo volete capire? avete una visione della realtà delle cose che è sfalsata.. e credo che dandosi consigli alimentari non ci si aiuti..
    Premetto che anche io è un anno o poco + che soffro di disturbi alimentari e capisco perfettamente le vostre sensazioni e ho letto quel genere di consigli con molta curiosita,ma.. capisco che nutro interesse solo perchè sono malata.. io non vomito tutti i giorni,anzi è tanto quando mi capita una volta la settimana e non vomito mai tutto perchè mi fa stare male e capisco mentre lo faccio che è sbagliato e che mi porterà solo a peggiorare le cose.. + vomiti e + ti abbuffi e io non mi abbuffo particolarmente infatti.. non +.. ho fatto un bel periodo che mi abbuffavo pesantemente e poi digiuni.. vorrei parlarvi del mio problema perchè è un po’ particolare e vorrei proprio sapere che ne pensate..
    sono ossessionata dal cibo e dalla paura di ingrassare e il mio umore dipende da quello che mangio e dal mio peso corporeo,ma.. non mi peso.. vado a sensazione.. sto molto male cmq.. soffro un sacco di tensione allo stomaco,non mi concedo di saltare nemmeno un pasto e devo sempre mangiare qualcosa di sostanzioso che mi plachi pensieri di continuare a mangiare per saziarmi.. penso al cibo sempre.. lo sogno.. passo ore nei supermercati e nei siti di ricette.. sono impazzita e mi miei sbalzi di umore sfiorano il limite ormai.. sono stata in cura e mi sembrava di essere guarita,ma non l’ho portata a termine.. vorrei tornare ad andarci perchè mi sono trovata benissimo e funzionava,ma.. mi pesa dover gestire qsta cosa con i miei genitori,anche per una questione economica,quindi dentro di me mi dico che voglio provare da sola,per un po’.. finchè riesco a gestire la cosa.. alla fine io non salto i pasti e non faccio abbuffate particolarmente pesanti.. solo è tutto nella mia testa.. invento che mi mangio delle cose che non mangio.. boh.. adesso mi rielaboro un po’ la situazione e poi vi riscrivo.. ok?? verrò mai considerata??? grazie grazie grazie.

    Rispondi
  217. Dorothea
    Dorothea dice:

    Ciao Principesse! =)
    Almeno un bel complimento ce lo meritiamo no? uno ogni tanto…
    Silvia hai perfettamente ragione, unirsi e cercare di affrontare le difficoltà insieme potrebbe essere uno sprone per “migliorare” noi stesse, o meglio per superare e risolvere i nostri “problemi”, tutte abbiamo la nostra storia, tutte abbiamo il nostro martellante passato…sai cosa dicono? dicono che sicuramente c’è un trauma nella nostra storia, un trauma anche duraturo che ci ha fatto diventare così, insicure, stufe…vuote. Non so ben definire quale sia il mio trauma, ma di certo mi sento vuoto, e non so nemmeno se conoscerlo mi potrebbe realmente aiutare ad affrontare quello che sto vivendo qui, ora…
    Voglio fare un passo alla volta, il problema è che nella maggior parte dei casi, anzichè procedere torno indietro, forse da sola non sono effettivamente in grado, sono ancora troppo insicura e tremante…gli unici momenti in cui riesco a trovare sollievo sono quelli che spendo accanto agli amici…quelli in cui ascolto voci che mi capiscono e che io stessa sento vicine, quindi grazie. Anche soltanto essere ascoltata e considerata, il solo fatto di potermi sfogare e confrontare, per me è di grandissimo aiuto. La mia vita è una corsa, e come già vi ho scritto sono in un certo senso io che l’ho resa così, quindi non ho molto tempo, nemmeno per connettermi =( ma giuro che non appena ho un secondo mi fiondo qui a leggere e/o scrivere…grazie di nuovo.
    Grazie anche se alle volte mi spaventate, la mia “malattia”, o meglio la mia ossessione, mi sta deteriorando sempre di più, lentamente ma progressivamente e sentire gli anni in cui voi avete sofferto, ascoltare le vostre storie, spesso mi spaventa, temo di non riuscire a venirne mai fuori…temo di rimanere intrappolata. Forse è per questo che non ho più voglia di progettare e soprattutto di credere nei miei sogni, perchè in fondo se non riesco nemmeno a vivere la mia quotidianità…come posso riuscire in altro?
    Vabbè per questa sera vi mollo, ci sentiamo presto presto, se avete bisogno di me, di sfogarvi, per quel che posso, io sono qui, so ascoltare o meglio leggere =)))
    buona notte…

    Rispondi
  218. Stella
    Stella dice:

    ciao ragazze. ciao polla, leggo tanto altro tra le righe, oltre a ciò che hai scritto. correggimi se sbaglio.. e quello che hai scritto è già molto. qui però è l’unico posto dove possiamo scambiarci i nostri pensieri senza paura di essere giudicate, visto che più o meno siamo tutte sulla stessa barca. e non mi sento di dire che lo scambio di “consigli” sia negativo, perchè almeno così si parla di queste cose, che cmq nella mente di ognuna di noi ci sono sempre, anche se stiamo zitte. ma ricordiamoci che non siamo completamente sole. detto ciò, sono d’accordo con annina quando sottolinea la differenza tra passione e ossessione.
    polla, se hai voglia di parlare e sfogarti, io sono qua..
    dorothea, tu parli giustamente del fatto che dicono ci sia un trauma, di varia natura, alla base di questi maledetti problemi.. nemmeno io so se servirebbe davvero conoscerlo, ma ti posso dire che io sto male solo ripensando a certe situazioni della mia vita e che penso di dover scavare in quella direzione per dare un senso. lo so, ma non voglio farlo. non ne ho ancora la forza. sono stanca, tanto, e ogni giorno mi guardo allo specchio e mi odio perchè devo nascondere il mio viso sotto un trucco anche pesante a volte. le occhiaie, la pelle secchissima e le labbra distrutte, per non parlare del mal di stomaco e alla gola.. sono dei giorni di merda, questi ultimi. come si fa a uscire da questo inferno?
    non ce la faccio, davvero…
    buonanotte ragazze, un abbraccio.

    Rispondi
  219. love
    love dice:

    gia infatti il mio problema è iniziato cn le violenze di mio padre ke mi costringeva a mangiare tutto quuello ke avevo nel piatto!!!cmq a parte questo stavo pensando al fatto della chat e se al posto di una chat nn si creasse una specie di gruppo dove a tot ora e data ci riuniamo cm una specie di sostegno di gruppo soltanto ke lo creiamo noi?!

    Rispondi
  220. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    “ALLA RICERCA DEL BENESSERE”

    ciao! oh oh mi sa che sta venendo fuori un casino!!!! cerchiamo una via di dialogo,che è meglio…l’errore l’ho fatto io, cercherò di farmi perdonare : ) spiegandomi meglio e spiegando a voi la mia “parte malata”
    beh premetto che io ammetto di essere malata A ME STESSA e nei vari forum e blog,dove le persone ti possono capire, e hanno voglia di ascoltarti per cui hai ragione annina che io nascondo il mio disagio col cibo e il mio corpo attraverso lo sport.E’ verissimo oggi(stamattina) nn sn riuscita a fare sport, per problemi cn la bici; vabbè ho fatto un pò di pesucci,flessioni(il mio umore era cm un sacco di paate e mi stavo incazzando col mondo),ma alla fine oggi nn ho resistito e alle 4 ho corso 1 ora in montagna(sali e scendi) e dopo mi sentivo benissimo,tranquilla
    Annina nn ammazzarmi ti prego(!!!!),però lo sport è come una droga, più ne fai e più ne faresti,ti spinge a progredire sarà perchè ti realizza,sarà che ti fa sentire libera(qui si spiega il titolo),ti sfoga e ti toglie tutta la rabbia che si ha dentro e a me ancora oggimi dà una sensazione di benessere mai provata.
    se la volete chiamare ossessione, a me va bene, in fondo in fondo è vero; negli sportivi è la passione che porta all’ossessione all’estrema cura,attenzione per ogni cosa,ogni alimento.. potrei dirmi complessata??? si forse è il termine giusto.

    cmq annina se ti da fastidio è giusto dirlo e fermarmi,nn mi offendo,anzi mi hai fatto ragionare e fa bene. trovo giusto che ogni tanto qualcuno ti tiri un pugno e ti apra gli occhidicendoti “stai sbagliando”.
    Non bisogna stare zitti col proprio dolore(neanche ammazzare il colpevole..però..ihihih)se certe cose nn si possono scrivere,nn le scrivo è giusto così,mi va bene.
    torniamo ai discorsi normali,dai????
    ciao a tutte

    Rispondi
  221. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    x nuvola Scusami, ieri ho dimenticato il link per la mia pagina di facebook,così se vuoi chattiamo un pò >>naturalmente siete tutte invitate…..

    Rispondi
  222. Polla
    Polla dice:

    ..eccomi.. ieri non sono riuscita ad entrare nel sito per tutto il giorno,ma ero super ansiosa di sapere che cosa avevate risposto.. e inizio già col ringraziare stella per avermi dedicato due parole.. olè. sono stra felice! niente.. sono tornata a casa da un giorno perchè io vivo in un’altra città per motivi di studio e sono tornata per le vacanze.
    ieri sera sono uscita con due mie care amiche e ho parlato loro del mio problema.. una di loro lo sapeva già..cioè gliene avevo parlato un anno fa quando stavo davvero male e lei mi ha confessato che avuto lo stesso problema e mi ha consigliato di andare in un posto che mi ha aiutato moltissimo..infatti ora è tutto diverso,non è pesante come prima,ma è la mia paura di ammalarmi seriamente che mi preoccupa. Io credo che sia tutto nella mia testa.. ieri sono uscita a cena e abbiamo bevuto un bel po’,per quello sono riuscita ad esternare con facilità il mio disagio.. è stata una serata strana,devo anvora un po’ rielaborarmela nella mia testa.. sono che poi quando sono tornata a casa,nonostante avessimo mangiato indiano e parecchio.. mi sono finita una confezione di gocciole.. mentre mia madre mi guardava con aria un po’ incuriosita.. e via col senso di colpa.. non ricorro al vomito,ma a volte faccio sport per sentirmi + tranquilla e per potermi concedere un po’ di + per sentirmi meno in colpa.. ma il cibo mi condiziona cmq l’umore è quello che mi pesa.. non ci credo che la mia giornata possa girare intorno ai pasti.. non posso saltarne neanche uno e se mi devo fare da mangiare non riesco a gestirmi perchè ho paura che tutto sia condizionato dal mio modo malato di vedere la cosa.. per qsto preferisco mangiare fuori o in compagnia.. mangio anche quando non ho fame perchè non mi permetto di ascoltarmi.. e non capisco cove inizia e dove finisce il mio malessere..
    conduco una vita normale non ho particolari fissazioni,ma.. sono davvero confusa riguardo a qsta cosa.. il maledetto senso di colpa..
    cmq non volevo giudicare nessuno con il mio intervento.. anzi.. capisco perfettamente quando sia liberatorio scrivere qui.. e vi capisco perfettamente.. non volevo puntare il dito,ci mancherebbe!!!!
    credo che scriverò + tardi perchè ora sono un po’ scompensata dal risveglio traumatico con l’alcol ancora in corpo.. grazie intantooooo..

    Rispondi
  223. nuvola
    nuvola dice:

    ragazze qui io voglio dire tutto quello che mi va visto che nella mia vita reale non posso. Non dico che la discussione sia inutile ma che a volte parlare con qualcuno di qualcosa in comune fa bene. Lo so è un’ossessione lo sport, è un’ossessione il cibo, il vomito ….ma a volte fare finta che cia sia anche una passione mi fa bene all’anima, che vi assicuro è quella che davvero sta male.<Baci a tutte

    Rispondi
  224. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    si è vero parlare fa bene,parlare con qualcuno che ti capisce poi fa ancora meglio. Io personalmente in casa nn posso neanche accennare al fatto che mi fa paura mangiare il primo….è una situazione schifosa,devo tenermi tutto dentro e fare finta di niente. bah fortuna che esistono posti dove puoi ammettere le tue paure e la tua malattia….
    A proposito mi è arrivata una richiesta su face, è qualcuno di voi???
    ciao

    Rispondi
  225. Stella
    Stella dice:

    buongiorno ragazze!oggi sono così stanca che avrei dormito in eterno.. però tra poco mi tocca uscire perchè ho deciso di andare a tagliare i capelli. nella speranza che almeno per un paio di giorni vedermi diversa mi distragga da tutti gli altri pensieri.. vivere di espedienti cmq non è bello.. ieri a cena c’erano dei miei amici, sono stata benissimo e mi sono divertita, ma solo perchè ero troppo stanca forse per sottrarmi all’allegria che c’era e anche perchè avevo bevuto.. polla, penso al pacco di gocciole.. io ieri mattina ho mangiato metà pandoro, però poi ho vomitato tutto.. sono rimasta un’ora nel bagno, e poi la giornata ovviamente è andata una merda. se mi vuoi parlare, cmq, nei miei precenti interventi c’è il mio contatto msn.. aggiungimi.
    baci a tutte

    Rispondi
  226. silvia
    silvia dice:

    io vi rilascio il mio perchè finora mi hanno aggiunta solo Stella e Saretta, ma mi piacerebbe parlare con tutte voi ragazze. Io oggi sono stata molto male, domani devo pure lavorare e dovrei essere in forma ma sono uno straccio. Stella anchio voglio cambiare taglio di capelli. E vorrei anche cambiare vita ma non so come fare … Va be.
    vi saluto a tutte
    ecco il contatto : [email protected]

    Rispondi
  227. Polla
    Polla dice:

    ..Buonanotte ragazze, sono appena tornata a casa e sono uscita a cena anche stasera.. è andata benone.. non mi sono abbuffata.. ho mangiato primo e secondo due panini piccoli e una fetta di torta.. ho pure bevuto un po’ e di solito l’alcol mi stimola il malessere a la voglia di espellere lo schifo che mi sento dentro,ma.. niente.. mi sento una cicciona sinceramente,ma mi sto davvero impegnando a fare in modo che la mia vita sia il + normale possibile.. come lo è sempre stata.. alla fine le persone normali fanno così e io ce la posso fare.. non saranno quei due kg in più a rovinarmi la vita,no??? ce la posso fareeee.. domani invece ho un buffet e quello mi spaventa un po’ di +.. ho paura che magari bevendo esagero e poi esagero e poi esagero e poi visto che ho esagerato esagero ancora di +.. e allora si continua ad esagerare.. ma anche se esagererò mi terrò tutto lì.. fermo.. perchè sono sicura che il segreto per non esagerare e il fatto di non espellere.. mi costerà fatica,ma niente sport e niente espulsioni in nessun modo.. approfitto delle vacanze di natale perchè se ce la faccio ora che si mangia davvero tanto,ce la posso fare per sempre.. ci deve essere una molla diversa per ognuna di noi che la volta che scatta.. tac.. solo bisogna trovare il modo di farla scattare.. ma esiste.. ne sono certa. una speranza c’è.. per tutte. davvero! bisogna fare fatica.. stare male,andare per tentativi..
    Stella,io il mio pacchetto di gocciole non l’ho vomitato,però ci ho pensato tutto il giorno dopo e anche di avanti .. è quello il mio problema.. il senso di colpa.. lo odio.. ma si potrà parlare con una persona e pensare al mio pacchetto di gocciole del giorno prima?? ma dai.. è una cosa folle..
    a volte mi sento ridicola e mi faccio quasi ridere.. sono stra ironica per fortuna e la cosa mi aiuta.. a volte invece mi sento sprofondare..sembra non avere una via d’uscita. Stasera non penserò a quello che ho ingerito e il calcolo delle calorie non l’ho fatto.. anche perchè anche quello lo faccio proprio inventando.. non riesco davvero a capire che strana forma di disturbo io possa avere.. so solo che vi capisco.. davvero e mi piacerebbe avere le parole giuste per ognuna di voi..
    Adoro le vostre attenzioni.. le due righe che mi dedicate mi fanno veramente piacere.Grazie! tenete durooooooo.. notteeeeee.

    Rispondi
  228. Amira
    Amira dice:

    Buongiorno ragazze mie=)=)
    Scusate se non ho più scritto ma sono ricaduta nel baratro… ho bevuto molto molto molto negli ultimi giorni.. ho di nuovo rischiato il coma etilico, in discoteca vedendomi ubriaca mi hanno rubato portafoglio e telefono.. non riesco a tenere nulla nello stomaco.. ho dolori ovunque e la certezza di essere una cattiva persona….. Stamattina ho già vomitato tutto…

    Silvia….perchè stai male? Ti voglio bene….

    Rispondi
  229. Polla
    Polla dice:

    ..Ciao Amira, diciamo che io bevo come bevono le persone che escono con me.. cioè .. mi capita di sbronzarmi però non bevo durante il giorno,non bevo se sono sola e non raggiungo mai livelli preoccupanti.. però diciamo che comunque bevo abbastanza.. ma da sempre.. per farmi due risate in compagnia..
    Il problema è che l’alcol altera i sensi e quindi a volte con le mie paranoie mentali,non mi aiuta.. e mi fa venire voglia di vomitare,però mi trattengo.. diciamo che sono abbastanza controllata e ribadisco che il mio malessere è dentro di me.. è una condizione che mi creo da sola e a volte faccio davvero fatica a capire dove inizia e dove finisce .. diciamo che leggere quello che scrivete mi aiuta a capire che devo evitare di andare oltre.. devo rielaborarmi la situazione e cercare di gestirla al meglio..
    che difficile ragazze!!!k.

    Rispondi
  230. Stella
    Stella dice:

    amira, mi spiace che stai di nuovo male. ti capisco, io l’alcol lo vedo come l’unico rifugio possibile a volte, ma più che altro non riesco a smettere quando inizio, non so fermarmi, e per qualche ora almeno sto bene.. cioè, rido e mi diverto, se non collasso su un letto ovviamente. poi è peggio del peggio. ma come sempre, al domani ci penso domani. per un minuto di tranquillità pagherei . un salutone a polla !

    Rispondi
  231. Polla
    Polla dice:

    ..ciao Stellaaaaaaaa!! Cmq io a volte dopo le sbronze accuso attacchi di panico:agitazione e tachicardia.. per questo cerco di limitarmi perchè ho paura del dopo.. poi fumo mille sigarette,quindi mi sale un’ansiaaa.. però è vero che aiuta a volte..
    Stasea probabilmente salterò la cena dalle mie amiche perchè la situazione mi mette un po’ di angoscia.. e non ho voglia di bere troppo e visto che non posso dormire fuori perchè domani ho delle cose da fare,significherebbe mettermi in autostrada per tornare a casa.. mi agito solo al pensiero! sono diventata una vecchia.. diteche è una scusa per la mia paura di affrontare alcol e buffet??? non lo so.. sempre il solito discorso che non capisco dove inizia e dove finisce la mia malattia.. non lo so.. davvero..
    magari faccio solo dei pensieri che a volte non sono neanche veri e mi faccio condizionare..
    le mie amiche ci rimarranno male,ma io avrei voglia di stare tranquilla.. giuro..
    che palleeeeeeee..

    Rispondi
  232. love
    love dice:

    ciaoo polla di solito quando bevo salto la cena ma se vuoi un consiglio vai e divertiti ho avuto anch’io questo problema con il mio compl ma sn riuscita a dire chissenefrega andiamo e divertiamoci e basta quindi per la prima volta ho mangiato e bevuto e pure parecchio cmq ne è valsa la pena,nn mi sn mai divertita tanto e non ho avuto rimorsi ma se non sei sicura x la guida che diventerebbe un fatto molto pericoloso o ti fai accompagnare e venir a prendere o davvero salti la serata quello dipende esclusivamente da te!!!baci

    Rispondi
  233. Polla
    Polla dice:

    ..alla fine non sono andata alla cena e me ne pentirò amaramente domani quando mi chiameranno per dirmi quanto sono stata sfigata e che sono la solita bidonara.. cercherò di farmi perdonare in qualche modo.. però ho cenato a casa da sola ed è andata bene dai.. sono felice! ora affronterò un altro compleanno.. vi sono vicina! a presto.

    Rispondi
  234. Amira
    Amira dice:

    Polla dovevi andare dalle tue amiche!! Ieri non mi sono sbronzata in compenso il mio fidanzato ha rischiato il coma etilico, l’ho portato a casa dalla discoteca quasi in spalla mentre lui cercava di dare testate ai muri…dio mio.. non c’è pace neanche a natale…

    ragazze dopo l’episodio di qst notte non riesco ad allontanare la fame nervosa….come faccio a non pensarci? Aiutatemi!!! Consigli please!

    Rispondi
  235. Amira
    Amira dice:

    io sono scettica con psicologi, psichiatri & co. Non mi hanno saputo aiutare, hanno solo cercato di normalizzarmi per non nuocere agli altri e mi hanno fatta pure rinchiudere……. anche adesso sono in terapia e l’unico progresso riscontrato è questo: la mia psicoterapeuta non va più in vacanza a Rimini ma a New York………………E io pagooo…….
    Cmq anche questo forum zesty si piò vedere……….

    baci a tutte

    Rispondi
  236. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    beh è un modo cm un altro per esprimersi…per cercare conforto o spiegazioni,per capire la gravità,la verità… di certo nn ti fanno diagnosi gratis su internet…. troppo comodo e troppo bello.
    cmq è vero pure io pagavo uno sproposito (ed ero pure forzata ad andarci controvoglia…) non lo trovo affatto corretto,d’altronde tutti i medici si fanno pagare,vabbè.
    Pensiamo a domani che dovrò spiegare 100 volte a mia nonna cosa mangio e cosa no dicendo anche 100 volte il perchè….eheheh che cosa complicata,fortuna che alla TERZA volta che mi chiede perchè rido e nn mi incavolo…; ) sn di carattere così (meglio,molto meglio)!!!!

    Buon Natale a tutti!!!!!!

    Rispondi
  237. love
    love dice:

    ciaooo a tutte e auguri!!!se siete ancora interessata alla faccende della chat ho qualche contatto e provare a sentire visto che sono moderatrice in una stanza di chat,poi dipende da voi!!!!baciotti e amira almeno a te babbo natale ha portato qualcosa hahah scusa x la battuta ma i miei sono stati tirchi uff

    Rispondi
  238. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    boh alla fine il mio nn è stato così difficile e neanche tanto brutto>credevo peggio!! Ora dovrò affrontare il mio mostro più temuto capodanno con gli amici…20 portate di roba ( loro mangiano cm delle fogne)e dopo a mezzanotte ancora il dolce…nn ce la farò mai cavolo e mancano solo 6 gg. ma chi ha voglia di ingozzarsi di tutte quelle robe??? un tranquillo capodanno in famiglia no eh?
    mmmmhhh che noia

    Rispondi
  239. Elena86''
    Elena86'' dice:

    Ciao,ragazze..sn nuova…o letto tanti vostri commenti,e molti dei vostri problemi coincidono coi miei stessi sintomi…sono una ragazz di 23anni,sposat da 3 e o una bellissim bimba di 2anni…è la mia vita,la mia unica gioia,ma forse non abbastanza,visto che da 6anni convivo con la bulimia,e da 2anche con l’alcolismo… mi vergogno a dirlo,ma o notato che qua siete tutte molto unite,e nessuno giudica nessuno………….mentre nella vita di tutti i giorni (ALMENO NELLA MIA)le persone vedono e percepiscono il tuo male,ma non fanno nulla per capirti,o comprenderti un tanto quanto basta per regalarti un piccolo semplice sorriso…niente di che…perchè noi donne che ci troviamo su questa maledett barca alla fine,vorremmo solo amore,parlare,anche di stupidaggini,ed essere ascoltate…e avolte basterebber pochi minuti pure..invece ti umiliano solo di più…facendoti solo attaccare di più a ciò che è male,questo male che intanto dentro si sta prendendo la nostra vita..e spesso desiderando di farla finita…

    Rispondi
  240. love
    love dice:

    ciaoo elena86 benvenuta cmq hai ragione le persone sanno solo giudicare e parlar male,nessuno puo sapere quanto soffri soloamente chi sta vivendo lo stesso problema ma ti voglio dire una cosa quando ti vengono strani pensieri pensa a tua figlia che mi sembra l’unica fonte di coraggio e speranza pensa che vorrai vederla crescere ed essere felice proteggila e stalle accanto e fatti forza x lei e naturalmente anche per te stessa!!!nelle righe c’è scritto di + ma non vorrei scendere troppo nei particolari!!!

    Rispondi
  241. angela
    angela dice:

    ciaoo a tutte vi ricordate di me?ho scritto tempo fa malata di dca da undici anni che tragedia!!!oggi ho un bimbo di otto mesi aiutatemiiii io voglio voglio voglio e voglio guarire ma come ca…si fa???? voglio uscire da questo vicolo cieco sto muorendo giorno per giorno …ho 29anni oggi ma è come se ne avessi 99 nessuna voglia di vivere e mille propositi di mai più abbuff ma poi non so che mi capita sento la necessità di abbuffarmi e poi o vo o digiuno…o no vi prego voglio guarire mi sento tanto un verme anche nei confgronti del mio piccolo io voglio che abbia una mamma sana una mamma serena una mamma che non mangia di nascosto e che si sente morta dentro…aiutatemi a chi devo rivolgermi cosa devo fare quale percorso il fatto è che ho paura paura di riabbuffarmi paura terrore e poi non credo che guarirò mai ma se qualcuna di voi ha trovato la strada verso la libertà vi prego suggeritemelo!!!mio marito non si cura di me per lui è tutto normale e io evito di dirgli che mi abbuffo di nascosto e spesso vomito… ce dolore non potersi confidare e se lo faccio è per non aver altri problemi e per evitargli ulteriori dispiaceri perchè credo che a nessuna di noi piacerebbe sapere per esempio che un giorno un nostro figlio o che so nostra madre o nostra sorella vomitano in bagno…almeno per me sarebbe una tragedia molto più grande rispetto al fatto che la faccia io….ragazze non lasciatemi sola troviamo modi per vivere modi per guarire se ci sono io sto cercandone chi si allea con me????aspetto risp baci e mi raccomando siamo forti

    Rispondi
  242. angela
    angela dice:

    chi di voi a provato il progranna dodici passi di alcolisti anonimi?io si ma da sola è difficile farlo credo che la nostra sia una dipendenza a tutti gli effetti quindi mi sento anche alcolista e drogata…però voglio uscire da questa merda di dipendenza aiutatemiiiii

    Rispondi
  243. Elena86''
    Elena86'' dice:

    ciao,volevo risp ad Angela,io o 23anni,e mi sento come te una novantenne..convivo con quest mio male da anni..e come te anche mio marito non si cura per niente di me..ma alla fine mai nessuno la fatto..ne nella mia infanzia,ne adolescenza e ne ora,e per questo sono arrivat a questo punto,e sono consapevole del male che mi faccio..ma non riesco più ad uscirne:a volte in un mese arrivo a perdere 11kg,altre ne riprendo 15..ed è vero,ce molto dolore ad andare avanti facend finta che tutto vada bene.. e quelli che ci circondano che ci riempiono solo di ulteriori umiliazioni…non è vita… anche io o una bimba piccola,e a volte la guarda e mi vergogno di essere la sua mamma,perchè meriterebb di più di una mamma che piange giorno e notte,e non riuscendo a nasconderlo mi si spezza il cuore quando se ne accorge e mi chiede perchè piango,oppure semplicemente,come se capisse più lei che altri si avvicina e mi dice:mamma ti voglio bene quanto il cielo e il mare…. 🙁 DIO VORREI MORIRE.. o avuto troppe delusioni dalla mia breve vita,l’ultima 2anni fa,e questa è stata la mazzata più grande,e alla bulimia si è aggiunto l’alcol…tu non immagini quanto ti capisco e percepisco quanto stai male…ma per quanto cmq ne siamo consapevoli del problema è veramente difficile uscirne una volta dentro… figurati,arrivav a farmi del male anche diversamente….non sentivo dolore,nulla poteva essere più doloroso di ciò che avevo dentro… io l’unica persona cui amo è solo mia figlia,e per lei cerco anche se in malo modo di andare avanti..ci sono giorni in cui penso di star bene, e dico:ma quanto sono scema!!!ma quei giorni di mezza serenità svaniscono,e ritorno alla realtà di quello che io stessa a volte mi impogo e cerco di credere che non sia un problema…è dura..TROPPO.. perciò sappi che non sei sola.. e se ce un modo per uscirne da quest’inferno che arrivi alla svelta.. perchè siamo giovani,avremmo una vita davanti,e noi ce la stiamo bruciando…spesso a causa di persone ignoranti e privi di comprensione…che purtropp anno fatto della nostrta vita..noi siamo donne con anima cervello e cuore,siamo troppo buone,e forse è qua il male nostro..perchè tutti ne approfittano..fino a farci perdere noi stesse… è un controsenso detto da me,ma dovremmo reagire…. arriverà questo giorno,per ora cerchiamo di resistere,essere forti,specie per noi donne che abbiamo bambini…perchè noi soffriamo,è vero…ma loro soffrono con noi ache se non ce lo dicono… e i nostri figli dovrebbero solo giocare sorridere ed esseri felici…dicono che non può piovere per sempre…bè,io voglio crederci…fallo anche tu… baci

    Rispondi
  244. Annina
    Annina dice:

    Ciao Angela ed Elena 86,
    sono rimasta colpita dalla vostra “disperazione”, che poi è la ns salvezza.. già così non si riesce a cambiare, figuriamoci se trovassimo dei metodi di adattamento.
    Secondo me la vostra sofferenza è un elemento di grande potenzialità per venirne fuori..
    Poi avete una fortuna. Alla vostra giovane età siete già mamme. Voglio dire: siete QUALCUNO per qualcun altro. Questa è una responsabilità. Una persona dipende da voi, e la sua serenità sarà condizionata da come amerete. Volete soffrano il freddo… come ne avete sofferto voi?
    Questo solo per dire che non siete sole nel vostro percorso. Dovete lottare per Voi stesse.. e per le vostre “gioie” che hanno bisogno di VOI.
    Per quanto riguarda il dare consigli… MAGARI POTESSI FARLO..
    Voglio però raccontarvi di un’amica che ce l’ha fatta… Lei ha vissuto un’esperienza devastante di bulimia, causata da una situazione familiare davvero difficile.. Ha impiegato due anni, durante i quali ha provato di tutto: è andata via da casa e a convissuto con un’amica (fallimento), è stata ricoverata sei mesi al San Raffaele, ha provato il day hospital riabilitativo, è stata in case di cura e infine ha fatto un anno di comunità dove ha imparato nuovamente a vivere. Bé le ho chiesto cosa è stato a guarirla e come ha fatto.
    Cosa è stato: la disperazione e la netta coscienza che quella che stava vivendo non era vita, solo l’anticamera dell’inferno… ad un certo punto è stata capace di dire BASTA.
    Come ha fatto: si è affidata. Poiché la volontà individuale non può nulla, ha lasciato spazio all’azione della volontà altrui. Nel suo caso si è messa nelle mani di una comunità, ma per ognuno la strada è quella a lui più consona..
    E poi ha detto una cosa che mi ha fatto un po’ paura: ” non c’è altra strada -x guarire- che accettare l’idea di far fatica, che per star bene bisogna star peggio. che non si può scappare dal senso di colpa, ma attraversarlo”
    Non so se questo racconto può esservi utile. L’unica cosa che sento di dire a voi e a me stessa è che la sofferenza non può essere un alibi per perseverare nella malattia. Come se pareggiassimo i conti: sbaglio ma pago.. e allora piùci disperiamo più infondo siamo felici perché torniamo alla pari con la ns coscienza. Dobbiamo veramente dire BASTA. E fare qualcosa che sconvolga tutte le ns abitudini, a costo di allontanarci dal mondo per un po’..
    un sincero abbraccio

    Rispondi
  245. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    Beh allora posso consolarmi che nn sn l’unica che deve tacere cn tutti.
    nessuno nella mia famiglia lo sa e neanche i miei amici,devo tenermi tutto dentro e soffrire quando nn riesco a fare ciò che voglio, o quando ingrasso; e soprattutto devo apparire felice e normale anche quando nn lo sono…..
    Nessuna persona “normale” può capire veramente cosa si prova, per quanto ho provato io, sanno solo sbatterti da medici &co e trattarti come diversa.
    Per fortuna che ci sn queste oasi dove possiamo scambiarci idee e pensieri…
    un abbraccio a tutte e… FOOORZAAAA(forse nn sono neanche quella giusta per dirlo,ma tra noi è giusto farci coraggio e stare unite)

    Rispondi
  246. angela
    angela dice:

    OGGi riprovo a non farmi del male con il cibo…noi lo usiamo non per foini buoni cosi come è ma per non sentirci non sentire quella voce dentro noi che ci assilla che ci dice fai schifo che ci dice non lo dovevi fare ecc ecc e allora che resta fare abbuffarsi per non sentire ma oggi voglio affidare tali pensieri a DIO e chiedere a Lui guida e sulla scelta cibo e resto Lui mi e ci ama solo quando non lo prego e ascolto mi sento confusa sola e uno schifo pregate e provate anche voi io oggi ci riprovo baci a

    oggi riprovo a non farmi male con cibo e a pregare di più ascoltando Dio…non posso soffocare i pensieri miei cattivi nel cibo perchè poi ritornano e in modo più cattivo forza provate anche voi ad ascoltare la voce di Dio che altro non è che l’amore e il bene

    Rispondi
  247. Elena86''
    Elena86'' dice:

    io erano un 2mesi che sembrav essermi un po ripresa,be,di bere non o mai smesso,ma almeno non vomitavo…in conpenso però mi è venuta una fame nervosa che il risultat alla fine è stato di 12kg presi in nenche 2mesi..ma alla fine per me non era nemmen un proble i chili di troppo,visto che quest’estate il mio aspetto facev paura tanto ero magra…cmq…ora da un 6giorni sono ricadut nel tunnel,mi si è chiuso lo stomaco,così,dalla sera alla mattina,e o ricominciat a vomitare…mangio solo apranzo e cena per farmi vedere da mio marito che va tutto bene,ma quando finisco corro in bagno con qualche scusa a rimettere tutto..e lui non si accorge di nulla…non se ne mai accorto…

    Rispondi
  248. Elena86''
    Elena86'' dice:

    per quanto riguarda l’alcol invece me ne vergogno piu di tutto il resto.. dio quanto bevo.. ma non sempre mi ubriaco,forse parlo troppo… ma alla fine è vero,l’alcol ti aiuta a dire ciò che non riesci..solo che quando ti ritrovi persone ignoranti che non ti ascoltano ne da lucida e ne da ubriachi,ti viene solo la voglia di morire.. almeno a me succede così,e in quei momenti io mi rovino veramente,bevo bevo bevo,sento venirmi meno,mi verrebbe da vomitare per tanto sono piena di alcol,ma continuo lo stesso abere….e piango piango finchè alla fine non mi addormento…. cmq vorrei tanto chiudere almen con l’alcol,ma proprio non ci riesco.. se non o qualcos di alcolico in casa a volte divent intrattabil….noooooooo,faccio veramente schifo!!!!!!!!! mo,le persone normali a colazione bevono latte e biscotti,io invece stamattina o inaziato col mio primo bicchierre di vino…………………..se non altro non sempre mi va alla testa… povera vita mia…povere vite nostre….ma perchè ci riduciamo così tante donne?????????? 🙁

    Rispondi
  249. silvia
    silvia dice:

    Amira ma cosa stai combinando?
    L’alcol non risolverà un bel niente io non ne ho mai toccato una goccia in vita mia eppure sono qui lo stesso a scrivere a voi mentre il mondo li fuori va avanti tranquillo… Io invece mi sento malata… Fuori, dentro… Dappertutto. E mi manca una parte di me che non ritroverò mai più.
    Ci riduciamo così perchè siamo infelici.
    Ed è la peggiore delle malattie.
    Che schifo, che schifo, che schifo.

    Rispondi
  250. Alissa
    Alissa dice:

    Finirà mai questo inferno?
    Me lo chiedo ogni istante della mia vita.
    Vorrei tanto essere libera da quel demone che mi è dentro, ma più cerco di liberarmene, più ne sono attratta.
    Oggi sono esattamente 11 anni! 11 anni fa per la prima volta mi sono cacciata le dita in gola. Ricordo tutto come se fosse ieri: pesavo 70 Kg, ero innamorata di un ragazzo che non mi amava, tutti mi dicevano che ero grassa, avevo appena iniziato l’università e i miei stavano per separarsi…in meno di 6 mesi arrivai a 40 Kg…
    Oggi la situazione non è molto diversa: peso di nuovo 70 Kg, tutti mi dicono di nuovo che sono grassa e i miei stanno ancora per separarsi…solo che ora ho un ragazzo che mi ama, ma io non credo di meritare il suo amore.
    In questi 11 lunghi anni il mio peso ha continuato ad oscillare tra i 40 e gli 80 Kg…ed io sono stata vittima di ana, mia e del binge…oltre che delle numerose lesioni che mi sono provocata…
    La mia continua guerra con il cibo mi ha resa forte e fragile allo stesso tempo…e mi ha fatto dei doni inaspettati: ulcere, osteoporosi e un tumore alla tiroide, oltre i vari scompensi ormonali.
    Eppure, oggi, per festeggiare il mio undicesimo anniversario, mi sono riempita di cibo fino a scoppiare ed ho vomitato fino a vedere il sangue..e questo più volte.
    Agli occhi di tutti sono una persona solare, piena di energia ed estremamente preparata ed efficiente…ma tutto quello che io vedo è solo una ragazza che ha finito di vivere 11 anni fa e che finge di essere ciò che non è…ma del resto noi tutte siamo delle bugiarde…mentiamo bene agli altri, ma soprattutto a noi stesse…
    Almeno voi potete capirmi. Gli psicologi, i medici, le persone che mi circondano, non sono mai riusciti a scendere nel profondo…
    Vi abbraccio tutte.

    Rispondi
  251. Amira
    Amira dice:

    Oggi posso dire di essere di nuovo sobria…….

    Anche io Silvia sento di avere perso qualcosa che non ritroverò mai più, ho 19 anni ma vorrei averne 4, in discoteca mi atteggio a cubista seminuda ma a casa gioco le barbie, fuori tutti mi salutano ma nessuno viene a casa a tirarmi fuori dal letto quando non esco, mia madre dice di volermi bene ma quando sono a torino è più rilassata, dico di amare mio fratello e voler diventare la sua tutrice ma sono sempre ubriaca……..
    Sono una FALLITA.

    Rispondi
  252. Cely
    Cely dice:

    Amira…
    il futuro è nelle tue mani. Dipende da te se vuoi continuare a bere o meno. Lo stesso vale per la bulimia tesoro,devi mettercela tutta!!!

    Rispondi
  253. silvia
    silvia dice:

    Amira sei tu che decidi e hai bisogno che qualcuno creda che ce la puoi fare.
    Noi ci crediamo … Io, Cely, Saretta e tutte le tue nuove amiche siamo qui e siamo pronte ad ascoltarti e aiutarti finchè non verrà qualcuno a tirarti fuori dall’inferno. Non atteggiarti a quella che non sei, ti prego. E’l’errore più grande. Con affetto
    Silvia

    Rispondi
  254. Elena86''
    Elena86'' dice:

    leggendo i vostri commenti ragazze,mi scendono le lacrime,ognuna di voi a un storia dietro a questo inferno che ci a travolte..e vi sono tanto vicina a tutte voi.. perchè è vero io avrò le mie sofferenze e tristezze,ma mi dispiace tanto saper che altre stanno nella mia stessa situazione e soffrono..alissa,angela,amira… 🙁

    Rispondi
  255. Elena86''
    Elena86'' dice:

    Io a volte per questo mio problema mi sento egoista,perchè o una bimba bellissima e mi ama da morire..per lei io sono tutto..ma la mia vita è stata un continuo di sofferenz,delusioni,e situazioni negativ che ormai non regisco a nulla,nemmeno alle cose belle…amo mia figlia più di qualsiasi altra cosa al mondo,ma il mio male cammina sempre a pari passi con me…agli altri dimostro sempre il mio lato solare,ma dentro io sto male,mi sento morta……..

    “La mia tristezz a inizio quand avevo 3anni..ero piccola,ma ricord tutto..vivevo in brasile,insieme a mia madre,mia sorella e la nonna..mia madre non so ke vita conducess,la vedev poco,mi spediva di qua e di la in case di suoi amici dove dicevan di badare a me,ma appen lei andav via,inizianavan le loro violenze:se avev fame mi mettevan il cibo nella ciotol dei cani alcuni,non mi facevan giocare con i loro figli e se piangev mi rinchiudevan in una stanza al buio per ore e ore..ero legatissima a mia sorella,e fu untrauma per me quand da un giorn all’altro non la vidi più:mia madre l’aveva data in adozione…ci divise per sempre..e dpo un mese il seconda trauma:diede in adozione anche me…e mi sentii verament sola e abbandonata… entrai nella nuova famiglia,e non fu facile ambientarmi,piangev giorno e notte,e forse perchè un padre non l’avev avuto e chi un po ne aveva fatt part mi avev fatt soffrir,odiavo il mio padre adottivo,e allo stesso tempo avevo paura..ma erano paure fondate alla fine,perchè non tardarano ad arrivare i maltrattament anche qua…qua dove dovev trovare una vita migliore e solo amore è iniziato il mio secondo inferno..mia madre si curava di me riguardo le cose materiali,ma io non era quello che volevo,ricordo cazzate inutili,ma mai una carezza…mi a solo sfruttat per coprire le sue continue relazioni con altri uomini,io vedevo,capivo e stavo zitta…a volte mi chiudeva serate in cucina davanti alla tv con un pacco di biscotti o patatine,e lei nell’altra stanza faceva i fatti suoi o rideva e chiacchierava al telefono.. ricord tante volte che dovev andare in bagno e non mi apriva,ed ero costretta a farla in qualche contenitor in cucina..a mio padre me la sempre messo contro,e per quanto l’unica innocente ero io,alla fine ero cmq sempre io a prendere mazzate…pugni,calci..con la cintura o il nervo….senza una giusta ragione…a 12 anni m’innamorai per la prima volta di un ragazzo,siamo stati insiem 6anni,ed è stato il mio terzo inferno,mi faceva sempre pianger e star male,mi usava come una bambola e basta..ne soffriv e spesso mi rifiutav a lui per i suoi modi finchè non iniziò ad alzare le mani…volevo morire,avevo paura di lasciarlo,mi sentiv prigioniera di tutto ciò,e la notte piangendo pregavo DIO che mi facesse morire,o che facesse morire lui..e da li iniziai a mangiare,non usciv più di casa,mangiavo giorno e notte,risultato:avevo 16anni e pesavo 89kg.. poi un giorno mi son innamorat di un ragazz già impegnato,e da li o iniziato a perder peso,soffrvo per questo amore impossibile,e sono arrivata a 60kg…in seguito o conosciut mio marito,e lui mi a dato la forza di lasciare quel mio ex…ma i problemi non mancavan,i miei mi odiavan per averlo lasciato:pensate voi quanto ci tenevano alla mia felicità!!!!!!!!!!! e io continuavo a dimagrire,e da li è iniziata la strada verso la bulimia,mangiavo e vomitavo tutt le volte che mettevo qualcos nello stomaco…mio marito allora mi voleva bene a modo suo,ma alla fine non mi capiva nemmen lui..poi i miei erano sempre in mezzo alla nostra storia e per provare a vivere un po la nostra vita abbiamo deciso di sposarci,avevo compiuto appena 20anni..visto il ggrande passo a quest’età volevo provar a viver un po la mia vita,ritrovare un po di serenità e ritrovare me stessa,ma un mese dopo il matrimonio scopro di esser incinta,allora per me fu una mazzata:perchè stavo male,avevo problemi con me stessa,mi ero sposata per sfuggire alla mia famiglia,e..mi sentivo ancora io una bambina.. ma alla prima ecografia poi le paure della gravidanz sono sparite,mi sono detta:cresceremo insieme,e darò a lei tutto l’amore che gli altri non anno mai apprezzato,e che non sono stati capaci di darmi..infatti a mia figlia la amo da morire,è l’unica cosa per cui ancora vivo..ma dentro sono sempre infelice,e triste..perchè con mio marit le cose non sono nemmen mai andate bene,ci siamo persi da subito..le liti sono sempre state all’ordine del giorno,a volte nemmen ci parliamo,non mi capisce non mi comprende,e poi mi a sempre lasciata sola anche lui.. e mi tradiva…e io avev bisogno di qualcuno che mi amasse..e 2anni fa alla bulimia si è aggiunto l’alcol..per l’ennesim volta o volut creder che ci potess esser un po di felicità anche per me,mi ero innamorat,ma verament innamorat come non mai di un uomo un po piu grande di me,e finalmente ero verament felice,è vero,alle spalle di mio marito..ma gli e l’avrei voluto confessar io al contrario delle sue scappattelle..solo che anche quell’altro mi abbandonò..mi aveva illusa,e io stupida ci sono cascata… mi è crollato il mondo addosso:amavo quell’uomo di un’amore infninito,e lo amo ancora se devo essere sincera..ma non mi voleva più,e intant io avevo tradito pure mio marito..avevo fatto il suo stesso errore.. e o iniziato a bere bere bere,per dimnticare…ma come si dimentica tutto questo male???io non credo più in niente,ne alla felicità,ne all’amore e ne niente…l’unica cosa che vorrei a volte e andare via ,lontano,insieme alla mia piccola,lontano da tutto e tutti,senza più nessuno che mi faccia del male,senza più uomini nella mia vita..solo io e la mia piccola.. odio tutti,odio questo paese in cui vivo,ma soprattutto gli uomini..che non sono uomini alla fine ma maschi e basta…………………………………………scusate se o scritto tanto.. ma staser sentivo il bisogno di scriver,perchè è tutto il giorno che piango pensand alle cose che o scritto.. e non riuscendo a parlarne con nessuno,o pensat di scrivere..e raccontare a voi la mia storia,che come me avete vite tristi e potete capire… un bacio a tutte..buona notte ragazze..

    Rispondi
  256. kesi
    kesi dice:

    …ho vomitato la sera della vigiglia…x mandare a fanculo tutto, perchè avevo mangiato troppo…nn so neanke io xkè…ormai nn ho piu giustificazioni. faccio male a me, rovino la mia vita, amo un ragazzo che non mi ama…amo la mia famiglia ma nn sn cm loro vorrebbero,,sono debole, amo invano un ragazzo che non credo che mi ami…non cm lo amo io….ho paura…cerco di salvare lui e butto giu me stessa…ma in realtà sn confusa….nn so piu cosa volgio, cosa sn , cosa penso…mi ubriaco, mi drogo e nn ci penso piu….che stupida..che fallita…mi vedo brutta…devo affrontare un operazione maxillo facciale e la cosa mi fa sentire un cesso…mi sento sola…forse ho solo bisogno di un po d’amore e comprensione…nn lo so…nn so piu niente…nn so di niente…

    Rispondi
  257. kesi
    kesi dice:

    leggere la tua storia elena mi fa male…io ho tutto eppure mi comporto cosi,,,,tante volte penso che sarei dovua morireio piuttosto che mio fratello…ma forse non è giusto pensarla cosi…nn so…lui nn vorrebbe che io la pensassi cosi…eppure…forse è la paua e la forte incertezza e sfiducia in me stessa che mi porta ragionare cosi…bah….cmq ti sono vicina elena…se vuoi parlare…un abbraccio grande

    Rispondi
  258. Cely
    Cely dice:

    Elena…è veramente struggente la tua storia… 🙁 io mi auguro che riuscirai finalmente a ricostruirti una vita,perché sei ancora in tempo. E se non troverai un uomo alla tua altezza,lascia perdere!!! A volte incontriamo certi vermi che è meglio stare alla larga da tali individui. Ma sono sicura che da qualche parte troverai la forza per rinascere,ci conto! Un abbraccio stella.

    Rispondi
  259. FameDaBue
    FameDaBue dice:

    Come al solito, il mio disturbo ha compiuto quello che doveva fare…..non mi stupisce che sia successo, stavo solo aspettando che accadesse.
    La bulimia mi ha fatto perdere un’altra persona che amavo, perchè la nostra vita deve fare talmete schifo che non possiamo neanche desiderare di poter avere qualcuno accanto che ci sostenga, che sia lì anche quando abbiamo appena vomitato l’anima dentro un cesso, magari sotto i loro occhi o inventando mille scuse e sotterfugi per fuggire in bagno….
    I disturbi alimentari sono questo, e mi rivolgo a tutte le persone che hanno a che fare con una persona che ne soffre: nella vita di un’anoressica o una bulimica la sua malattia diventa il centro di tutto, delle sue azioni, della sua voglia di vivere, dei suoi affetti…..il suo disturbo governerà tutta la sua vita……
    Ieri sera mi sono rifugiata nella mia malattia quando non era il momento di farlo. La mia persona era lì, vicino a me, avevo la possibilità di parlargli, di dirgli che stavo male, che avevo bisogno della sua protezione….ma tutto ciò che sono riuscita a fare è stato vomitare la cena nel cesso, e ovviamente lui se ne è accorto, perchè conosce molto bene il mio disturbo….
    L’ho perso, perchè l’ho deluso. Mi ha abbandonato, proprio come tutti gli altri, perchè gli ho dimostrato che do più importanza alla bulimia che a lui, anche se non è vero….
    In conclusione, non so se sinceramente potrò mai uscirne fuori, soprattutto ora che non c’è più lui…..ultimamente ho avuto dei lampi di speranza perchè sentivo il suo appoggio, ma penso che sia stata tutta un’illusione…..
    La nostra vita si svuota, di ogni cosa….ma l’unico elemento che resta sempre vivido e non ci tradisce è il nostro disturbo alimentare….

    Rispondi
  260. Elena86''
    Elena86'' dice:

    noi che viviamo quest brutta e schifosa malattia, siamo Donne con la D maiuscola,donne con cuore,con un’anima,donne responsabili emature nella vita e con gli altri,comprensive e piene di attenzioni verso gli altri,daremmo il nostro amore al mondo intero,ma essendo che abbiam vissuto una vita accanto a persone ignoranti,schifose e immature,che ci anno dato solo sofferenza e dolore,siamo arrivate nel punto in cui queste qualità si,ce l’abbiamo ancora dentro di noi,ma sempre per gli e non per noi stesse…perchè noi ci facciamo schifo,pensiamo a tutto il male e ci autoconvinciavo che noi non valiamo niente,perchè il mondo ci a sempre rivolti contro… non crediamo più in niente e ne in noi stesse,se non solo che ormai viviamo quest’altro inferno della bulimia,e ci nascondiam dietro ad essa nella convinzione di esserci create un mondo nostro,dove nessuno può entrarci,farne perte con noi,pensiamo di stare meglio,perchè il rigetto del cibo è collegato penso al fatto che vorremmo cacciare da dentro noi tutto il male accomulato…in quell’istante a volte stiamo anche meglio,ma è un’illusine,perchè il male sta sempre la,e noi continuiamo,continuiamo…e intanto ne siamo diventati dipendenti…e ora che stiamo male anche fisicamente,perchè ti porta a stare male,sempre più mai di meno,non riusciamo ad uscirne… e ci facciamo ancora più schifo… ma non fatevene nessuna una colpa,non è colpa nostra se ci siamo ridotte così,è che siamo donne rare,donne che nella vita non dovrebbero conoscere certe persone,e certe persone non dovrebber avaere l’onore di stare al nostro fianco,perchè per certi è stato un onore davvero,perchè noi siamo capaci di amare di un amore smisurato e comprender tutto fino ad annullarci per il loro bene… è così infatti è stato,>CI SIAMO ANNULLATE… ci anno rubato tutto,ci anno derubato delle cose più belle che avevamo,e che pochi anno..la nostra anima,il nostro cuore,chi l’innocenza,e la voglia di vivere……….. non saremo noi ad andare all’inferno…ci sarà anche per noi un pò di pace…io così vado avanti:che DIO sa,e lui ci aiuterà…. e per ora offro tutto la mia tristezza e dolore a lui..a volte piangendo chiamandolo,penso a cosa potrebbe dire se fosse davanti ame,perchè sto bruciando la mia vita piu di quanto ggià non lo fosse…me ne vergogno…ma so che saà il mommento lui non ci abbandonerà…credeteci…. un bacio ragazze,e stiamo sempre unite in questa chat,qua siamo tutti una cosa sola,e già parlarne per noi è un grande aiuto,perchè non siamo sole siamo tutte una vicina all’altra… e non sapete quanto mi piace parlare qui con voi e leggere le vostre storie o commenti,vi sento a tutte parte di me………

    Rispondi
  261. kesi
    kesi dice:

    elena…con qst commento hai fatto centro..almeno x me…n ho fatto altro ke piangere leggendo….sta sera proverò a lasciarlo…x qnt possa fa male..x lui nn sn iente mentre me è tutto..e nn è giusto….

    Rispondi
  262. silvia2
    silvia2 dice:

    Qui non si distinguono più le Silvia da quante siamo! Ho aggiunto adesso un 2 perchè ho notato che c’è quella che ha lasciato il contatto, quella che soffre di bulimia da 13 anni e quella che si firma con la maiuscola. Io invece sono quella che vuole morire e che vive con un uomo che la picchia. A ognuno il suo ragazze. La bulimia mi fa compagnia da troppo tempo e ho paura che non mi lascerà mai. Però, Elena86, leggere la tua storia mi aiuta a capire che anche io se avessi un figlio vivrei per lui. Ma purtroppo non posso averne.

    Rispondi
  263. Elena86''
    Elena86'' dice:

    kesi,se questa persona per te è tutto non riuscirai mai a liberartene,te lo dico per la mia esperienza..per quante ne o passate alla fine son sempre riuscita ad allontanare certe persone,ma da quando io mi sono innamorat di ques’uomo mi rendo conto che nella mia vita non mi ero mai verament innamorata,perchè potrei allontanarl da me ogni volta che voglio,ma non ci riesco,per quanto mi fa soffrire,lo odio ma l’amore che o per lui è sempre più garnde… o bisogno di lui,e a volte anche sentire solament la sua voce mi rallegra la girnata… per quest’uomo mi sono completament annullata,o perso la mia dignità di essere donna e l’autostima di me stessa…tanti uomini mi vengon dietro,ma sono una iena con loro,acida e odio quando ci provano…per non dire che son quasi intrattabile con tutti ormai,e io non ero così: CHE ERO LA DOLCEZZA E L’AMORE IN PERSONA….con quest’uomo invece mi sento impontente,e non so dirgli di no a nulla…ogni volta giuro di a me stessa di dimenticarlo ma nemmen 2giorni che crollo e inizio a non mangiare perchè mi manca..mi maca come lui solo è stato capace di amarmi,perchè a me teneva,ma forse nn abbastan visto da un giorno all’altro mi atolto tutto..e lui sapev tanto di me,mi aveva promesso di nn farmi soffrire,che lui mi capiva,mi son fidata perchè lo vedev un uomo maturo,invece mi sono bruciat più di tutte le altre volte…ora non lo vedo più,ma vivo di lui,e qualsias cosa la faccio pensand a lui,come se io fossi costret a dargli conto,e non è così.. non esco di casa per far piacere a lui,non o amicizie maschili per lui,non mi diverto per lui…ma anche volendo ormai non ne o nemmeno piu la voglia di divrtirmi o che..sto bene solo a stare da sola in casa con mia figlia e la mia malatti:la bulimia e l’alcol…a lui di me non importa nulla…ma se mi cerca non so dirgli di no..si soffre per amore,ma si può anche morire…figurati sono arrivat a tagliarmi quasi le vene per la delusione che mi adato quast’uomo,avevo bevuto,stavo malissimo,ero ubriaca e volevo solo morire..da allora son passat 2anni…e ancora soffro,mi sento ferita nell’animo,mi a ferita nella mia intimità..mi sento la sua schiava quasi ormai..e lo amo..lo so,sono pazza…ma è così.. se mio marito mi avesse dato più attenzioni forse almeno questa me la sarei risparmiata,ma odio annche lui..che mi a umiliata come tutti gli altri alla fine,e se mi sono ritrovat in queste situazion è pire colpa sua,che non a mai saputo tenersi il mio amore,e io non sarei andat a trovarmi ulteriori problemi…mio marito,che i suoi amici ci provano con la moglie e non muove un dito e continua a tenerseli amici…lui che nelle difficoltà invece di starmi vicina mi a abbandonata sempre…non facev nemmen il suo dovere di padre,non lavorava,e con una bimba piccola si sanno le spese..uomini immaturi e irresponsabil,che non dovrebber aprir famiglia,perchè sonon la rovina di persone RARE come noi.. e io a 23anni mi sento come una di 70,che a gia vissuto la sua vita,e che vorrebbe solo terminarla….non è facile kesi,ma se ci riesci lascialo,forse vivrai meglio,io non ci riesco ne a lsciar mio marito e ne a dimenticare quell’altro stronzo…e lo vorrei tanto,perchè l’unica cosa che verament vorrei è viver da sola con la mia piccola,ma per quanto sembra che mi mangi il mondo,non ne o il coraggio e la forza per dire basta e rifarmi una vita…sarebbe il mio sogno..ma continuo ad essre schiava e prigioniera di queste persone..e o paura..ma non vorrei nemmen toglier un padre a mia figlia,perchè lei al contrario di me ce la,e vist la mia infanzia vorrei che lei crescesse serena e tranquill con la sua mamma e il suo papà..ed è anche per amore di mia figlia che mi sto sacrificando a continuare questa vita,per vedere felice almeno lei…..

    Rispondi
  264. Elena86''
    Elena86'' dice:

    a te silvia2 mi dispiace che non puoi avere figli,alla fine è vero un pò ti avrebbe aiutato.. perchè almeno io quando vado in crisi,sicurament evito di farmi vedere da mia figlia che pur avenndo 2anni emezzo capisce tantissimo,ma poi me la prenndo e me la stringo amae e lei mi riempie del suo amore,solo col suo modo di dirmi:mamma perchè piangi?ti voglio bene quanto il cielo e il mare….. ti giuro mi riempi questo,ma vorrei morire ugugalmente a volte,perchè non riesco ad essere per lei migliore… tipo guarendo da questa malattia che ormai mi porto dietro da 6anni insiseme all’alcol…e per quanto riguarda il fatto che lui ti picchia,be su questo io non penso avrei sopportato…no questo no… tutto sopporterei ma non questo… se il mio mi picchiasse pure per me sarebbe morto e sepolto veramnte… proprio perchè o una bambina,e già sto sacrificand troppo la mia vita,ma un uomo simile accanto a mia figlia,non dico a me,non dovrebbe stare… sii forte silvia2,tu non ai figli ai detto,per ciò nulla ti tiene legata a lui,riprenditi la tua vita……………………………………………….un abbraccio……..

    Rispondi
  265. Elena86''
    Elena86'' dice:

    a te silvia2 mi dispiace che non puoi avere figli,alla fine è vero un pò ti avrebbe aiutato.. perchè almeno io quando vado in crisi,sicurament evito di farmi vedere da mia figlia che pur avenndo 2anni emezzo capisce tantissimo,ma poi me la prenndo e me la stringo amae e lei mi riempie del suo amore,solo col suo modo di dirmi:mamma perchè piangi?ti voglio bene quanto il cielo e il mare….. ti giuro mi riempie questo,ma vorrei morire ugugalmente a volte,perchè non riesco ad essere per lei migliore… tipo guarendo da questa malattia che ormai mi porto dietro da 6anni insiseme all’alcol…e per quanto riguarda il fatto che lui ti picchia,be su questo io non penso avrei sopportato…no questo no… tutto sopporterei ma non questo… se il mio mi picchiasse pure per me sarebbe morto e sepolto veramnte… proprio perchè o una bambina,e già sto sacrificand troppo la mia vita,ma un uomo simile accanto a mia figlia,non dico a me,non dovrebbe stare… sii forte silvia2,tu non ai figli ai detto,per ciò nulla ti tiene legata a lui,riprenditi la tua vita……………………………………………….un abbraccio……..

    Rispondi
  266. Amira
    Amira dice:

    Elena la tua è una storia terribile….è più che normale che tu ti sia abbandonata all’alcol e alla bulimia….penso che essere viva sia già una sfida che hai vinto…….Ho una brutta storia alle spalle e ho l’anima devastata ma non posso immaginare una vita di solitudine come la tua…..

    Sai però qual’è la cosa meravigliosa in tutto ciò che è successo? Che tu AMI TUA FIGLIA, hai spezzato un ciclo di violenze che poteva annullare altre persone innocenti..

    Io amo i bambini Elena e spero potrò essere una buona madre un giorno=)

    Un abbraccio forte

    Rispondi
  267. kesi
    kesi dice:

    elena…mi sono ritrovata in ogni parola che hai detto…sono completamente innamorata di lui…nessuno mi aveva fatto qst effetto….mi sn abbandonata, mssa da parte, nn mi diverto piu, ho perso le amiche, la voglia di vivere, di ridere, abkio tratto male i ragazzi che mi vngono dietro, gli rendo conto di quasiasi cosa faccio mentre lui fa cio ke vuole snz dire niente…cerco smp di tirarlo su, di esserle vicina, sono il suo rifiugio sicuro..mentre x lui sn solo una marionetta da comandare…xkè sa ke ci sono,ke nn gli farei mai del male…mi ha illuso con tante parole, tante promesse…è entrato in un momento della mia vita molto delicato e x me è stato cm una luce che ha illuminato la mia vita qnd era buia…invece mi ritrovo in quel vortice nero….e peggio di prima…so ke nn voglio lascialo..è tutto il giorno che piango xkè so che qnd arriveranno le 10 dovrò fare qst passo e sto già malissimo….vorrei strapparmi il cuore…
    elena…si vede che ami la tua bambina piu di ogni altra cosa al mondo lei è la tua forza….e io cn qst poke forze ke ho ti auguro di essere felice con lei, di trovare un equilibrio , upo d tranquillità….si sa, la perfezione nn esiste ma io ho quasi vent’anni , te 23, siamo troppo giovani e abbiamo troppo amore da dare…e anke da ricevere…x meritarci qst!!! t abbaccio forte…e mi preparo x qst sera…

    Rispondi
  268. Elena86''
    Elena86'' dice:

    grazie amira,e grazie per tutte voi che leggete e comprendete,ma io già a essermi inserita in questa chat non sapete il bene che mi fa,perchè si sto male,ma se posso mi piace sempre aiutare chi a bisogno,anche slotsnto con semplici parole di conforto e dimostrando che vi sono a tutte molto vicina…solo chi vive il nostro dramma può capire,e tra noi ci capiamo… sono entrat da poco e per me siete come una famiglia già… e a te silvia2 volevo dire un’altra cosa,io forse non ricevo le botte di mio marito,ma ne o ricevute in tutta la mia infanzia e adolescenza, e credimi a volte adessso,posso sembrare pazza ma preferirei mille volte un suo schiaffo e non la sua indifferrenza,perchè fa molto più male…io dico che lui non sa del mio problema,ma lui bere mi vede…e sicuramente sa anche della bulimia,ma non a mai detto una parola,mai una carezza,mai mi capisce,anzi sono sempre e cmq io che devo andare incontro a lui e gli altri… e non ce cosa peggiore dell’indefferenza a volte… SE SOLO TROVASSI IL CORAGGIO DI ANDARE VIA DA QUA… ragazze aiutiamoci a vicenda,scriviamo,apriamoci le une alle altre,sfoghiamoci qua,e facciamo di questa chat il nostro mondo…. un bacio a tutte….

    Rispondi
  269. Cassandra
    Cassandra dice:

    Come al solito, il mio disturbo ha compiuto quello che doveva fare…..non mi stupisce che sia successo, stavo solo aspettando che accadesse.
    La bulimia mi ha fatto perdere un’altra persona che amavo, perchè la nostra vita deve fare talmete schifo che non possiamo neanche desiderare di poter avere qualcuno accanto che ci sostenga, che sia lì anche quando abbiamo appena vomitato l’anima dentro un cesso, magari sotto i loro occhi o inventando mille scuse e sotterfugi per fuggire in bagno….
    I disturbi alimentari sono questo, e mi rivolgo a tutte le persone che hanno a che fare con una persona che ne soffre: nella vita di un’anoressica o una bulimica la sua malattia diventa il centro di tutto, delle sue azioni, della sua voglia di vivere, dei suoi affetti…..il suo disturbo governerà tutta la sua vita……
    Ieri sera mi sono rifugiata nella mia malattia quando non era il momento di farlo. La mia persona era lì, vicino a me, avevo la possibilità di parlargli, di dirgli che stavo male, che avevo bisogno della sua protezione….ma tutto ciò che sono riuscita a fare è stato vomitare la cena nel cesso, e ovviamente lui se ne è accorto, perchè conosce molto bene il mio disturbo….
    L’ho perso, perchè l’ho deluso. Mi ha abbandonato, proprio come tutti gli altri, perchè gli ho dimostrato che do più importanza alla bulimia che a lui, anche se non è vero….
    In conclusione, non so se sinceramente potrò mai uscirne fuori, soprattutto ora che non c’è più lui…..ultimamente ho avuto dei lampi di speranza perchè sentivo il suo appoggio, ma penso che sia stata tutta un’illusione…..
    La nostra vita si svuota, di ogni cosa….ma l’unico elemento che resta sempre vivido e non ci tradisce è il nostro disturbo alimentare….

    Rispondi
  270. Cassandra
    Cassandra dice:

    è vero Elena, le uniche persone che possono comprenderti sono quelle hanno lo stesso disturbo……cercavo continuamente di far capire al mio ragazzo(da ieri sera ex!) quanto feroce può essere la bulimia….la gente considera gravi solo le dipendenze che implicano sostanze illegali o alcool…..ma con il cibo è la stessa cosa, se non peggio a volte!!!! purtroppo non riescono a comprendere quanto in basso si possa arrivare, perchè secondo loro bastano 4 giorni che riesci a trattenerti dal vomito e sei guarita!!!! poveri ignoranti….viviamo con persone che non sanno, che non conoscono, e le prime sono i nostri parenti, che sottovalutano le nostre sofferenze…..

    Rispondi
  271. Cassandra
    Cassandra dice:

    scusate nn mi sono presentata stamattina ho scritto un post con uno pseudonimo ma poi ho visto che qui non vi fate problemi a scrivere i vostri nomi quindi ho ripubblicato il post….io mi chiamo Cassandra e ho 19 anni, col tempo vorrei conoscervi un pò meglio, ciao!

    Rispondi
  272. Amira
    Amira dice:

    Buona serata ragazze….
    Come è andata kesi?
    Che palle sono due sere che non esco(per me è già troppo=) )………
    Elena anche il mio convivente-compagno-fidanzato mi ignora negli ultimi mesi…perchè non ci decidiamo mai a lasciarli?? Forse ha ragione mia madre meglio un gatto che un uomo=)

    Dove abiti ora Elena?

    Rispondi
  273. Elena86''
    Elena86'' dice:

    ciao Amira anche stavo pensando a kesi,chissaà come è andata.. io anche non sto uscendo,mi manca proprio la voglia di fare le cose…. riguardo a lasciarli non so perchè non lo facciamo…io almeno riguardo me se devo essere sincera ciò che mi blocca tutte le persone che mi circondano,la mia famiglia e ache la gente in generale,vivo in un piccolo paese di circa 1200 abitanti,in calabria,e qui ci si conosce tutti,e ce troppa cattiveria e malignità,non capiscono,e stanno tutti sempre li pronti a vedere quale sarà la prossima novità,il prossimo caso o dramma o chissà che per aver motivo di spettegolare,criticare e giudicare… e purtoppo io per quanto dico di ignorare tutti e che non me ne frega di ciò che pensano poi alla fine do importanza invece…perchè è anche questo un motivo del mio problema,il continuo sparlare della gente,specie senza motivo…gente invidiosa si dice… ma invidiosa di che????? cosa dovrebbero invidiare a una povera disgraziata come me???se solo mi conoscessero chi non mi conosce capirebbero forse…agli occhi degli altri io appaio una dura,una iena,sono inavvicinabile…ma quando poi mi ritrovo tra le mie 4mura mi sento piccola piccola e indifesa..sola.. e posso sembrare pazza:piango per la solitudine che o dentro,ma allo stesso tempo amo stare da sola e isolarmi da tutto e tutti….

    Rispondi
  274. Elena86''
    Elena86'' dice:

    …insomma il mio non riiuscire a cambiare vita è il non volere dare modo di parlare e dare delusioni agli altri… e poi cmq ne soffrirei sempre e cmq solo io,anche perchè con la vita difficile che io o avuto,il mio unico sogno era che in un futuro se avessi avuto la fortuna di divent mamma,come poi è successo,avrei fatto di tutto per dare a lei ciò che non o avuto io…amore comprensione dolcezza e una mamma e un papà sempre vicini a lei durante tutta la sua crescita… io un paio di volte lo cacciato persino di casa a lui,perchè non se cura proprio,amici,bar,nottate in giro fino alle 4,e io a casa sola con lei…ma poi lo fatto ritornare,perchè io non riuscivo a nasconder il mio satr male e la mia piccola percepiva tutto e stava male insieme a me…ed è terribile veder un’innocente star male:piangeva,sudava continuament anche stand ferma,si rifiutav di mangiare ed era inavvicinabile… no,non posso fare del male a mia figlia,alla fine lui è vero non se ne cura,ma lei lo adora,e io non posso non riesco atoglierle questa felicità,è piccola e deve solo crescere serena…così mi sacrifico io…continuo a viver in questa prigione di solitudine,incomprensioni e umiliazioni…ma lo faccio solo per lei,quando sarà più grande tanto capirà da sola chi è suo padre,non sarò mai io a mettergliel contro,e allora vedremo se riusciremo a fare il grande passo verso una vita migliore,insieme o da sola…

    Rispondi
  275. Amira
    Amira dice:

    forse hai ragione Elena…capirà da sola…anche mio padre durante tutta la mia infanzia c’era e non c’era..lui però non andava al bar anzi di amici non ne aveva neanche più…soffriva di disturbi mentali gravi, minacciava il suicidio continuamente, era inavvicinabile….Crescendo l’ho odiato…poi l’ho perdonato quando la stessa forma di malattia mentale ha assalito me…..Ho capito che essere ‘pazzi’ non è una colpa, capita, lui non ha saputo lottare, mi ha fatto male la sua voglia di annientarsi, ma è vivo, questo è il traguardo più grande……..

    Io dopo tanti tentativi di suicidio ci penso ancora a morire, nel 2006 mi hanno salvata al pelo, più che un tentato suicidio è stato un mancato suicidio…..Quando si inizia a morire non si può che continuare a farlo…..

    RESISTO. ma le pulsioni nella mia testa sono forti, so che ce la posso fare, non so però quanta fatica mi costerà ancora……..

    un bacio a tutte

    Rispondi
  276. silvia
    silvia dice:

    Ciao a tutte ragazze. Un abbraccio speciale a Amira e Elena, la vostra storia è quella che più di tutte mi colpisce … Mi vergogno anche, perchè la vita è stata più buona con me eppure io sono qui a lamentarmi … Le persone che mi vogliono bene, che poi non credo siano molte, non so cosa direbbero a vedermi scrivere qui … Un pò mi vergogno ma un pò è la mia forza perchè vi sento vicine e amiche. A Silvia2 volevo dire che anche io sono stata picchiata, ma mai lo accetterei dal mio fidanzato e non lo chiamerei nemmeno tale se alzasse anche solo un dito su di me. Per fortuna invece ne ho uno splendido che mi aiuta a uscire da tutto questo schifo in cui sono entrata. Giorno dopo giorno il mio corpo si riabitua a mangiare senza vomitare. Piano, piano, certo, però per me sono già grandi passi. A Elena volevo dire che se io avessi una bambina sarebbe la mia principessa, vivrei per lei e spero un giorno di poter diventare una mamma, come ha detto Amira. Quindi fallo per lei. Guarisci per lei e diglielo quando avrà l’età per capire che è la tua ragione di vita, perchè a me mia mamma non me l’ha mai detto e non so se lo pensa. Ma credo di no. Però questa è un’altra storia! Amira non voglio vederti così schiava dell’alcool. Io non ne ho mai toccato eppure sono stata male lo stesso, quindi non ti dico che è la causa dei tuoi mali, però finchè non ti libererai di lui non sarai mai libera. E con lui intendo sia l’alcool, sia il tuo compagno che dici che non ti considera. Nei tuoi commenti precedenti ho letto che sai che ha delle amanti. Cosa aspetti a lasciarlo? Questo non è Amore. L’Amore è cucinare insieme, ridere, ritrovarsi in uno sguardo e perdersi sotto le coperte. Essere felici insieme sia che si guardi un film sia che si sia in cima alla Tour Eiffel, con la convinzione che quella che si ha davanti è la propria metà. Le altre storie io non le voglio giudicare, ma io ho imparato che l’Amore è questo e questo voglio insegnare a chi non lo sa. L’Amore è sincerità, fiducia e passione. Si, lo direi così. E tutte voi dovete crederci.
    Io lascio ancora il mio contatto Msn mi piacerebbe avervi come amiche anche se solo virtuali. Un abbraccio, silvia
    [email protected]

    Rispondi
  277. Annina
    Annina dice:

    Care ragazze volevo solo dirvi grazie.
    Leggere le vostre storie è terribile e doloroso, ma mi fa venire voglia di volervi bene..
    Nutrite il mio cuore di tenerezza e di tanta speranza.. per voi!
    Quante ne state passando!
    E soprattutto quanto state pagando gli errori!!
    Io a confronto vostro ho vissuto dentro il Mulino Bianco.. non ho attenuanti davanti alla colpa di essermi ridotta così.
    Sono sicura che tutte voi siete molto più forti e vive di quello che pensate. Si tratta solo di trovare la chiave giusta da girare nella toppa.. e vedrete che il mondo è migliore di così. Molto.
    Kesi facci sapere qualcosa!!!
    Elena voglio farti una domanda. Che tipo di padre è il papà della tua piccola?

    Rispondi
  278. Cassandra
    Cassandra dice:

    Vorrei solo che l’anno nuovo possa spazzare via tutte le nostre sofferenze e che le nostre vite possano essere “resettate” per poter ricominciare in maniera diversa…..io ho 20 anni e soffro di DCA praticamente da 10, quindi la mia adolescenza è stata completamente fagocitata dalla bulimia…..ogni anno la gente si fa dei buoni propositi per l’anno nuovo, e puntualmente non li mantiene; io da parte mia ho sempre desiderato che forse un giorno mi sarei sentita libera, che la mia vita non sarebbe più girata intorno al cibo, al mio corpo ed al giudizio dei miei genitori e degli altri….lo ammetto, sono anni che ci provo, ne ho tentate tante, ma questi disturbi sono più forti e feroci di quanto sembra dall’esterno…..ciao a tutte…

    Rispondi
  279. Cely
    Cely dice:

    Ciao Cassandra,
    capisco. Mi dispiace che la malattia si sia presa gioco di te per tutoo questo tempo. Tra l’altro,più tempo ci sei dentro e più diventa un’abitudine e non si riesce a uscirne.
    Non permettere al giudizio degli altri di rovinarti la vita,tanto avranno sempre qualcosa da ridire. Lo so,a volte far finta di nulla è impossibile,però prendile come critiche da chi non può capire quello che veramente siamo.

    Rispondi
  280. silvia
    silvia dice:

    Mi sono appena “svegliata” … Certi giorni sto bene altri invece, come oggi, no … Ho vomitato tutta la notte, stare con la testa nel water senza nessuno vicino che ti dice “Coraggio, smetti” è davvero brutto. Ma ancora più brutto è capire di essere diversi da tutto e da tutti e invece che farne una virtù pagare le conseguenze della propria unicità … Se così si può chiamare … Ma va be, basta con i pensieri brutti, è l’ultimo giorno dell’anno e andrebbe passato in festa no? Che farete stasera ragazze? Io sarò a cena con la famiglia … Non la mia, però credo che si debba chiamare famiglia non solo chi ti è legato con il sangue, ma anche chi ti è legato dal bene sincero, che io sto imparando cos’è … Comunque il mio Capodanno sarà tranquillo. Spero che il vostro sia altrettanto sereno. Il bagno mi chiama, credo che sia ora di vomitare la colazione. O almeno, lo stomaco dice così, io no!! Non voglio!! Il mio desiderio per l’anno nuovo è stare meglio a piccoli passi e conquistare la vittoria passo dopo passo. Non voglio raccontare da grande di essere stata anoressica per anni e anni, mi bastano questi pochi mesi. E poi ho un altro enorme, grandissimo desiderio ma questo non lo dico mai per paura che non si avveri. Se stanotte vedrò una stella lo confiderò soltanto a lei.
    Un abbraccio a tutte!
    silvia

    Rispondi
  281. Elena86''
    Elena86'' dice:

    Ciao a tutte…ieri sera sono troppo male,o litigato coi miei perchè nonostant io abbia la mia vita non fanno che pretender che io facc ciò che dicono loro,persone malate,non anno avuto la fortuna di avere figli loro,Dio mandandogli me penso volesse metterli alla prova,ma non sono mai stati capaci nel loro ruole,e chi a letto la mia storia sa… io non sono mai stat in grado di decider io della mia vita,e quando lo fatto quello che dovev sembrar la mia gioia la facevan tutti diventar un peso enorme…. dio quante o pianto ieri sera,non a mai avuto delicatezz mio padre,in nessuna cosa,e continua a dimostrarlo ogni volta che ne a l’occasione…sono arrivata al punto che solo vederlo mi fa venire voglia di vomitare…poi tornata a casa o bevuto,o bevuto tanto,e quando mio marito è rientrat mi a visto in lacrime,e mi sono sfogata,gli o raccontat ciò che era successo,ciò che penso da un vita,ciò che penso di lui e di chi mi sta attornno,e gli o confessato anche dell mia malattia…che nemmeno sapeva di cosa si trattass.. cercava di seguirmi sui miei discorsi,e alla fine indovinate un pò????? SI E’ ADDORMENTATO……..ma vi rendete conto???poi diciamo che stiamo male…nessuno ci ascolto nemmeno mettendo in chiaro tutto,nessuno ci capisce,c’ignorano… e poi la colpa è sempre pure nostra…ma che vita è questa…ma che persone abbiamo accanto????????? Cmq Annina,mio marito con mia mia non è un padre presente,le vuole bene,ma se ci gioca una o 2 volte a settimana è già molto,non a pazienza,non la porta mai a spasso anzi,se io devo mancare anche solo 10minuti dice sempre di non lasciarla alui…sai così sono gli uomini,prima voglion i figli e poi non si prendon la loro parte di responsabilità…mia figlia lo adora,alla fine è sempre suo padre,ma anche perchè io nonostante i nostri problemi non gli e lo mai messo contro,al contrario di come invece fa lui… è un’uomo assente… cmq baci a tutte ragazze e che questo nuovo anno prometta qualcosa di nuovo e buono per noi tutte che viviamo in questo inferno…un augurio dal profondo del cuore di felice anno nuovo… baci baci baci e a presto AMICHE MIE!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  282. Cassandra
    Cassandra dice:

    Quest’anno il capodanno l’ho passato tra la cucina, il cesso e la mia malattia…..sono questi i momenti in cui si tocca il fondo….auguri a tutti ragazze, spero che quest’anno nuovo dia una bella svolta a tutto quanto….ma le prime a volerguarire dobbiamo essere noi! un bacione…

    Rispondi
  283. Luna
    Luna dice:

    “Perchè cerchi la gioia fuori da te, non sai che la puoi trovare solo nel tuo cuore?”
    (R. Tagore)

    Buongiorno a tutte ragazze!
    Un augurio giganteeeeeeeeeeeesco di un sereno 2010!
    E che questo 2010 possa girare come cavolo vogliamo noi.
    Magari è stato uno schifo fino ad un minuto fa..non importa..rinasciamo da ora!
    Non stancatevi mai mai mai di rinascere!!!!!!
    Vi voglio tanto bene.
    Con immenso affetto,
    Cecilia

    P.S: “Per essere felici ci vuole coraggio”
    (Karen Blixen)

    Rispondi
  284. silvia
    silvia dice:

    Ciao a tutte amiche e Buon Anno … Come avete trascorso il Capodanno? Io davvero serenamente … Sono stata con i miei “cuginetti” e ho giocato a tombola, ho anche vinto e poi io e il mio ragazzo abbiamo dormito insieme e gli ho confidato che scrivo in questo sito. Non credevo che ce l’avrei fatta, perchè è davvero la parte più intima della mia “malattia” o disturbo che dir si voglia che regalo a voi, eppure mi è venuto spontaneo, e lui era contento, credo. Dice che è una bella iniziativa la nostra, starci vicine per non cadere del tutto, ognuna con i suoi problemi, dal più piccolo a quello che sembra irrisolvibile. Comunque, sono stata bene. Mi fa volare e quello che vorrei dalla vita che finora è stata normale con me è di aiutarmi a guarire e poter stare con lui, migliorare il nostro rapporto che come tutti ha le sue difficoltà e i suoi alti e bassi e camminare insieme. Voglio guarire!! Questo è il mio primo proposito del 2010. Mi sembra un bell’anno dal suono, voi che dite? Bellissime le citazioni fatte da Cecilia, le conoscevo già ma mi piace un casino risentirle da una mia amica =) ormai voi per me siete amiche e ne sono contenta, non mi vergogno. Siamo delle splendide anoressiche/bulimiche che guriranno e ritorneranno delle stupende come sempre prima di ammalarci. QUanto lo voglio!! Faccio tutto questo per me stessa al primo posto e al secondo per il mio ragazzo Francesco. Sapete, abbiamo avuto dei mesi difficili per delle scemate risolvibilissime, ma quello che ci unisce è sincero e siccome tutti mi dicono che “se son rose fioriranno” io con lui non voglio più fare progetti a lungo termine o altre cose. E’giusto sognare ragazze, però è meglio prenderci il sentimento attimo per attimo e farlo maturare fino al punto in cui non si possa parlare concretamente di qualcosa di nostro. Per ora ho in testa quello che mi ha detto questa notte, di guarire per noi e per il nostro futuro. Io in questo futuro ci credo da morire e per cui da oggi niente più scuse, colgo l’occasione del capodanno per iniziare una NUOVA VITA. Niente pi menzogne o sotterfugi o giri di parole e formalità, sono una ragazza buona e onesta e nulla mi vieta di essere completamente sincera, soprattutto con le persone che amo.Quindi ho appena chiamato la mia psicologa, e ci ho parlato a lungo, e voglio fare qualcosa per muovermi da qui. Sono mesi che sono ferma qui. Basta. Ora che ho ritrovato quello che mi mancava, e cioè lui, la mia metà, la persona al mondo, l’unica che ascolteresti e di cui ti fidi voglio per noi tanta serenità e amore, che ne abbiamo tantissimo ma spesso lo perdiamo nella cavolate. Invece lui è l’unico che non mi ha abbandonato. Be, anche i miei hanno provveduto alle mie cure mediche, ma dal punto di vista dei sentimenti è un argomento difficile. Oggi ho discusso anche con loro e di nuovo quel senso di fitta allo stomaco. ma oggi non si vomita. nooooo! fine.
    Dicevo che l’unica persone che tiene davvero a me si chiama Fra ed è il mio meraviglioso ragazzo che non cambierei per nessuno e niente. Mi da una forza incredibile. L’unico rimorso che ho di ieri sera è di non essergli ancora riuscita a raccontare di alcuni brutti episodi di violenza che fanno parte della mia vita, di cui uno accaduto recentemente. Che difficile il mondo ragazze, ma io voglio starci e non ho nessuna intenzione di mollare. Magari è solo un attimo e domani mi alzo che sono uno straccio, ma farò di tutto perchè non sia così. Rivoglio il mio sonno, che ho perso ( prima dormivo fino a pomeriggio dalla sera prima! ), le mie mestruazioni, che se non arrivano mi renderenno sterile, la mia fame, che anche se sto recuperando è ancora troppo poca devo MANGIARE MANGIARE MANGIARE e la mia regolarità intestinale, che non funziona per niente. Per non parlare dello stomaco che soffre sempre di più. STOP. Voglio una vita sana e normale, voglio studiare, voglio viaggiare col mio piccolo, voglio diventare una donna e chi lo sa, una mamma, una nonna, tutto. Voglio vivere e voglio la mia bellezza di prima. Che non era questa gran bellezza, non ho fatto Miss Italia o cose strane ma ero BELLA. E mi rivoglio così e il mio fidanzato mi vuole così. Non permettete agli uomini di rovinarvi la vita ELENA E AMIRA. Per favore. Che sono tutti degli schifosi. Tutti. Tranne quello che ti chiama principessa e te lo dimostra giorno dopo giorno che sei la sua perla. Quindi anche se Amira significa principessa, rifletti Amira, sei davvero una principessa per il tuo compagno che ti tradisce? O tu Elena, ti meriti questo? Che la persona che ti accompagna nella vita si addormenti mentre tu decidi di tirar fuori tutto? No, non lo meritate. Ogni Donna è un fiore, me lo dice sempre la mia dottoressa. E va trattata così, delicatamente. Altrimenti NON VA BENE. NON E’AMORE. Io ci tengo a vedervi tutte convinte e cariche di buone proposite come sto cercando di fare io. Questo blog vuole che noi troviamo la forza. Iniziamo insieme, oggi. Io sono qui, vi porto nei miei pensieri Elena, Amira, Saretta, Luna, Stella, Cely, Zetsky e tutte le altre, ho citato quelle che mi stanno più care e a cui penso di più. Un abbraccio.

    IL MIGLIORE AUGURIO PER UN FELICE 2010
    silvia

    Rispondi
  285. silvia
    silvia dice:

    Scusate ragazze vorrei fare una correzione
    il mio era uno sfogo ma non penso affatto che tutti gli uomini siano schifosi anzi ne conosco di meravigliosi. Anche il mio papà, per quanto non andiamo d’accordo, o il papà del mio ragazzo e i suoi zii e suo fratello. Tutti uomini ma che si possono chiamare veramente tali, non so se si dica gentiluomini o qualcosa del genere ma io ne ho visti, sentiti e conosciuti di volgarissimi e davvero immaturi e senza nessun rispetto per le donne. Io odio tutto questo. Odio il fatto di essere indifesa nei confronti di questi animali che non si possono nemmeno chiamare uomini. Ecco tutto qui.
    Scusate mi ero espressa male. silvia

    Rispondi
  286. carolina
    carolina dice:

    ciao ragazze,
    è la prima volta che scrivo,ho trovato questo sito per caso.io vorrei curarmi.soffro di bulimia credo.anzi lo so.io mi sento terribilmente male in questo momento e cerco solo un po di aiuto per uscire da questo vortice.Ho appena avuto una crisi bulimica e mi viene da piangere.vorrei desiderare di vivere e invec e so di lasciarmi morire.vorrei essere capita e capire.vorrei che qualcuno riesca a guardarmi dentro.eppure mi sento sola,sola da morire,senza neanche il coraggio di alzarmi da questo letto e di dire basta.io lo so che domani sarà come oggi.e forse anche dopodomani ma in fondo spero che cambi finalmente qualcosa con l anno che verrà.aiuto,perfavore.

    Rispondi
  287. Annina
    Annina dice:

    Ciao Nuvola ben tornata!
    Perché stai così male? Come hai trascorso questi giorni?
    Bene arrivata, invece, a Carolina… ci racconti qualcosa di te? di dove sei, quanti anni hai? ti va di raccontarci la tua storia? .. scusate se sono un po’ invadente.. ma il mio è interesse non curiosità..

    Poi volevo dire a Elena.. se il papà di tua figlia non è un buon padre (e in questo sei sicuramente più lucida tu della tua bimba) per che cosa ti stai sacrificando? E’ vero, un giorno o l’altro, presto o tardi, anche lei se ne accorgerà.. e non pensi che potrebbe essere allo stesso modo delusa e arrabbiata con te per non aver avuto la forza e il coraggio di lottare per una vita migliore? Non si può ipotecare il futuro. L’unica cosa certa è che se non stai bene tu non può esserlo nemmeno tua figlia..

    Rispondi
  288. silvia
    silvia dice:

    Anche io dò il benvenuto a Carolina e faccio un saluto a Annina e Nuvola.
    Io ho messo su un chiletto e non vomito da praticamente una settimana e sono troppo felice!! Il mio ragazzo è più contento di me e non vedo l’ora di stare meglio e tornare quella di sempre, anzi, diventare una persona nuova e più forte. Questa malattia si può sconfiggere Carolina. Ne sono sicurissima, anche se magari non la ho da anni come voi e non abbiamo gli stessi sintomi, ci viene se stiamo male con noi stesse. Quindi Carolina se vuoi davvero il nostro aiuto raccontaci cosa ti fa soffrire, e di dove sei, quanti anni hai e tutto quanto, ti farà stare meglio. Ed hai un bellissimo nome. Un abbraccio
    silvia

    Rispondi
  289. nuvola
    nuvola dice:

    peggiora tutta di giorno in giorno. a natale ho mangiata e vomitato tanto sto male e non ho il ciclo. non mi viene ed è per il cibo. ho fatto una dieta ferrea per 4 giorni ho mangiato: latte e frutta. -2 chili. ero felice ma ora ho mal di stomaco. così ho deciso che ieri e oggi non devo vomitare per vedere se si sistema tutto. comunque da domani riparto con la mia dieta latte e frutta per tre giorni…in realtà so già che stasera vomiterò mi sento già una barca. comunque va tutto una m…anche con il mio ragazzo. pensavo ci tenesse davvero a me e invece ora ho dei dubbi. con lui è strano io lo amo ma è sempre come se mi mancasse qualcosa…mi sto facendo delle domande voglio passare la mia vita con lui? Alcune volte lo sento come un amico e sto male. Ma so che forse è solo un momento, alla fine senza di lui io non riesco a vivere, solo se c’è lui sto bene. i dubbi mi sono venuti quando lui a settembre mi ha lasciata in quanto ero troppo magra e non mangiavo nulla. mi ha obbligata a mangiare per prendere un paio di kili e da lì ho ripreso a vomitare dopo un lungo periodo durante il quale magari mangiavo poco o niente ma almeno non vomitavo. lo odio anche perchè ora che vede che sto male (gli ho raccontato che spesso quando mangio ho mal di stomaco e mi viene da vomitare, anche se non gli ho detto che lo faccio di proposito ma che è colpa del mal di stomaco) mi dice di rimettermi a dieta ferrea se voglio!!!!!!!!avete capito ora si sente in colpa e ha capito il male che mi ha fatto . poi ci sono tante altre cose che non vanno. scherzando mi ha detto : sei talmente bella che anche se fossi stupida starei con te. In pratica se un giorno prenderò qualche chilo mi lascerà….basta mi sto facendo troppi film.
    vorrei correre a vomitare ma devo resistere per oggi….ragazze che schifo. e’ iniziato proprio male questo 2010.

    Rispondi
  290. mory
    mory dice:

    ANCHE IO SONO COME VOI E ORA STO REALIZZANDO CHE SONO 10 ANNI CHE SOFFRO DI D.C.A..PRIMA SEM-ANORESSIA E POI BULIMIA.VOGLIO DIRE BASTA PER SEMPRE…CE LA FARO’? VOGLIO DIRMI DI SI’..

    Rispondi
  291. Cely
    Cely dice:

    Se lo vuoi…con tutta te stessa,è possibile che ne uscirai mory. Devi impegnarti al massimo e non indietreggiare davanti alla prima ricaduta.

    Rispondi
  292. Cassandra
    Cassandra dice:

    Buongiorno a tutte ragazze……ciao Mory…lo sai, anche io posso dire che sono 10 anni ormai che sono invischiata nei DCA…..ora ne ho 20, e non ricordo un giorno in cui non abbia vissuto il rapporto con il cibo con ansia o difficoltà: fin da piccola, mia madre mi ha trasmesso una sorta di odio e timore verso il cibo; io e mio fratello siamo sempre stati 2 bambini che mangiavano senza problemi e lei di questo si lamentava dicendo che mangiavamo troppo!!!! Adesso è da un pò che ha messo le catene al frigo, alla credenza e al freezer a cui tutti possono accedere tranne io, e devo usare i pochi soldi che mio padre mi da di paghetta per comprarmi qualcosa da mangiare(roba tipo yogurt e barrette ai cereali per le mie diete assurde), soldi che mi servono anche per la benzina e la ricarica del tel!!!! sono davvero esasperata….il mio migliore amico infatti dice che mia madre non può guarirmi dalla bulimia, perchè anche lei di fatto ha un disturbo alimentare! pochi giorni fa ho anche litigato con il mio compagno, tanto che se ne è andato, ma poi mi ha richiamato e si è fatto 50 km per tornare da me e dirmi che lui non mi abbandonerà come hanno fatto tutti gli altri nella mia vita, e che mi aiuterà a guarire…..
    Tra 2 settimane parlerò con un dottore…..dovrò andare fino in abruzzo per incontrarlo perchè il mio ragazzo abita lì ed è lui che lo conosce(ha già curato la mamma per gravi problemi di depressione), però almeno mi darà delle dritte! sono davvero esausta…..ormai è una cosa mia e basta, e voglio risolverla da sola, infatti ai miei non lo dirò che vado a parlare con un dottore, se no già si immagineranno che io con una settimana guarisco(perchè è questo quelo che pensano, che si possa guarire con la bacchetta magica!)…..insomma anche io cercherò di fare qualcosa per tornare a vivere, e dobbiamo farlo tutte ragazze!

    Rispondi
  293. Annina
    Annina dice:

    Ciao a tutte!!
    Silvia come sono contenta per te!! Dobbiamo festeggiare e per il tuo kilo e per la tua ritrovata determinazione…
    Incrocio davvero le dita per te. Sai, il racconto di quello che stai vivendo mi fa riflettere. Penso che ognuno di noi abbia vissuto dei vuoti affettivi durante l’infanzia, per svariate motivazioni e con personalissime implicazioni. Ma finché aspettiamo di essere sanate da coloro che ci hanno ferito rimarremo per tutta la vita a sbattere la testa contro un muro sperando esca acqua. Invece dovremmo essere così brave da ascoltarci, capire di cosa abbiamo bisogno e cercarcelo da qualche altra parte.. come ad esempio in un compagno (ma non solo).
    Però Silvia cerca di ricordarti sempre come ti senti “oggi”. Quanto sei capace di amare la vita, di voler essere una brava persona, quanto è bello avere progetti ed essere liberi di poter sognare.. Questa sei tu e devi difendere la tua felicità per te stessa. Non vorrei che magari “domani” ti capita di litigare con Fra e ti ricade il mondo addosso.. Scusami cara, spero tu capisca perché te lo dico. In bocca al lupo, dacci presto ancora un po’ della tua energia;-)

    Nuvola mi spiace siano giorni così difficili. E non tanto per il vomito…quanto per il tuo stato d’animo, appesantito dalla confusione e dall’indolenza.. a volte i pensieri girano nella testa come dei leoni famelici dentro una gabbia.. la gabbia in questo caso è il nostro corpo 🙁 Però secondo me non devi accanirti troppo sull’alimentazione, ora devi chiarire dentro di te un rapporto. Finchè non lo farai è naturale che con il cibo non sarà un idillio. (questo sicuramente in un’ottica di malattia, da curare e debellare).
    Purtroppo non posso darti delle opinioni illuminate, perché non conosco te e il tuo ragazzo. So però che è difficilissimo stare vicini a persone come noi.. non ci si riesce a prendere ne a piedi ne a cavallo. Io interpreto il gesto estremo del tuo ragazzo: o ingrassi o ti mollo, come un gesto di estremo amore, perché è difficile guardare impotenti una persona che si ama lasciarsi andare.. e allo stesso modo, quando tu gli hai detto che quel suo comportamento ti ha spinto a stare più male.. lui cosa poteva ribattere se non “cancello quello che ti ho detto, torna come eri prima”
    Certo, la frase “ti amerei anche se tu fossi stupida” è veramente infelice.. me la sarei presa a morte anch’io.. ma voleva solo dirti quanto ti trova bella, e sono certa ti troverebbe attraente anche con qualche chilo in più.. anzi!!
    Ad ogni modo capisci che sia che non mangi, sia che tu vomiti.. l’equilibrio mentale e fisico così non arriva. Occorre provare a cambiare logica.
    Non ti buttare giù.. l’anno sarà iniziato male, ma può risollevarsi. Sai io già ammiro le persone che riescono, per esempio, a non vomitare sempre.. io non sono capace di stare senza nemmeno un giorno..vuol dire che un po’ di controllo ancora ce l’hai sulla malattia. Dai! Diventa tu la più forte!!!

    Ciao Mory, ben arrivata anche a te!
    Siamo insieme in questa lotta, già il primo passo, quello del riconoscimento, l’hai fatto. Tante persone ne sono uscite. Quindi con determinazione e voglia di fare un po’ di fatica perché anche ognuna di noi non dovrebbe farcela?

    un abbraccio a tutte

    Rispondi
  294. nuvola
    nuvola dice:

    cara annina quella che mi ha detto lo condivido. E’ vero riesco anche a non vomitare ma sola se non mangio quasi nulla. Ora sto facendo una dieta: 3 giorni lat e frutt, 2 latte verdura e poco pane, 2 colazione leggera e cena libera. In questo modo eviterò di vomitare tutti i giorni e mi limiterò a 3-4 volte a settimana. Il mio ragazzo è l’unica persona che amo. Ho spesso pensato di voler morire (anche quando tutti mi vedevano felice in giro tutte le sere), poi ho incontrato lui e ho subito capito che dovevo continuare a vivere: io non sopporterei di stare senza di lui. Il mio problema con il cibo non riesco a capirlo. e’ nato tutto da piccolissima. mangiavo normale evedevo mia madre fare diete e la prendevo in giro ma un pochino la imitavo. a 12 anni inizio a vedermi brutta. ero magra ma se mi piaceva un ragazzino io non piacevo mai a lui. così a 13 ho iniziato a mangiare poco o niente finendo per dimagrire molto. intanto il rapporto con mio padre peggiorava di giorno in gionro. lui mi alzava spesso le mani ed io stavo male, vivevo con la paura di sbagliare. così a scuola andava superbene, a casa aiutavo tanto, mangiavo poco e non uscivo mai. poi un gionro mi disse: quanto sei brutta perchè non sei come le altre. mi sentivo a pezzi: più cercavo di essere perfetta più mi disprezzava. poi mi ammalai troppo e i portarono da uno medico. parlai con questa signora e la risposta fu che io avevo voglia di libertà e la riversavo nel cibo. disse che non avevo grossi problemi così non ci andai più. intanto diventai vegetariana e i rapporti con mio padre peggiorarono. a 18 anni andai via di casa. mia madre stette male e così tornai. appena dopo il diploma finalmente via di casa all’università. qui i miei probelmi con il cibo sparirono. studiavo, uscivo, mangiavo bene (qualche dieta ogni tanto ma mai vomito o digiuno). conobbi un ragazzo nella mia città e così trascorrevo sempre più tempo a casa per poterlo vedere. alla fine mi trattava malissimo e iniziai a non mangiare più. mi trasferii lontano e dopo un anno troncai la storia. stavo meglio e così sino a quando non sono tornata a casa 3 anni fa. ho ripreso a non mangiare e a vomitare. ora non vorrei più neanche usicre di casa. non fanno altro che dirmi se sono ingrassata o dimagrita. Mi dicono: stai bene, stai male, sei magra, va bene così. Basta io non voglio essere giudicata. le liti con mio padre sono tante ma non lo considero e da anni per fortuna non mi da neanche uno schiaffo. in realtà non lo fa perchè ha capito il suo errore ma solo per paura di ripercussioni di altro tipo. l’unico sollievo è che tra qualche mese forse (se il lavoro prosegue) andrò a stare con il mio ragazzo (che avrà i suoi difetti ma almeno è una buona persona) e forse sorriderò ancora nonostante il vomito o il digiuno. questa èla mia storia. forse molte ragazze hanno avuto questi problemi ma io non sono riuscita asuperarli. il mio problema è che me la prendo troppo per ogni minima cosa e questo mi fa sentire in colpa per tutto, mi fa sentire sbagliata, brutta e con tanta voglia di morire….meno male che c’è lui. quando mi aveva lasciata pensavo di morire ma ho capito che è stato un gesto estremo

    Rispondi
  295. Stella
    Stella dice:

    ciao a tutte! vi auguro un buon anno. non mi sono fatta viva per un bel po’, il periodo delle feste porta con sè grossi scompensi, devo ancora capire se è più l’ansia di andare di nuovo via da casa dei miei o quella di tornare all’università. sono tornata a casa il 25 dicembre in tempo per pranzo, e fino al 30 non ho fatto altro che mangiare e vomitare. col risultato che ho la gola e lo stomaco a pezzi, le medicine che prendo per la gastrite non servono a niente. per due giorni non mi usciva un filo di voce. ecco il mio regalo da parte di babbo natale. però sono tutti contenti, ho sempre sorriso e non ho litigato con mia madre. ho nascosto tutto a tutti, ho riso con le mie amiche e ho fatto quello che si aspettavano da me. solo io so che le cose stanno diversamente. solo io so quanto male sento dentro. credetemi, ogni volta che sono in bagno a vomitare prego che tutti i muri diventino trasparenti così tutti possono vedere lo schifo in cui vivo quotidianamente. vorrei disperatamente venirne fuori, ma se penso di parlarne con qualcuno mi sento morire.

    un abbraccio anche alle nuove arrivate. buonanotte a tutte.

    Rispondi
  296. kesi
    kesi dice:

    ehy ragazze è tanto ke nn entro qua…non ho tenuto fede alle mie parole…ma di positivo c’è ke è una settimana che nn vomito…xò mangio poco e infatti nn sto molto bene…e qst sera ho mangiato troppo e i sensi di colpa stanno mangiando me, poi l’ansia nn mi fa dormire e il mal di cuore x quel bastardo nn mi fa respirare…nn so mica normale…poi vi farò sapere…mi ha fatto davvero piacere che vi siete interessate me…è tanto che qualcuno nn lo fa…vi abbraccio tutte…elena, amira…e tutte voi…dobbiamo uscirne…dietro un mostro si nasconde sempre un anima bella, pura…

    Rispondi
  297. zesty purebike
    zesty purebike dice:

    rieccomi qui a scrivere e soprattutto a confessare;
    Quella che tutti normalmente chiamano iperattività, ho scoperto finalmente cos’è QUELLO CHE MI FA DIVENTARE MATTA OGNI GIORNO
    Si, esiste un tremine scientifico :overtraining syndrome cioè sindrome da sovrallenamento,ed è precisamente quello che ho io con tutti i problemi legati al cibo. La descrizione coincide alla perfezione in pratica sn drogata dallo sport.
    Devo ammettere che in questi giorni che mi sento uno schifo una botta così…. mancava.
    Sono 2 settimane che non posso fare sport,cioè posso fare solo pesi, e ho le gambe smaciullate a forza di camminare in salita per fare qualcosa…..
    E i miei genitori cosa dicono: smettila di fare sport
    gggrrrr non capiscono niente!!!!
    Una cosa che ho letto però è verissima: fino a che non ti metti faccia a faccia col problema non sai quanto è grave.
    Un saluto a tutte

    Rispondi
  298. Anam
    Anam dice:

    Care ragazze,
    ho letto molti vostri post e sono addolorata del fatto che oggi, nel 2010, era che dovrebbe essere del progresso, siamo così involuti. Evoluti forse a livello tecnologico, ma stiamo tornando parecchio indietro di spirito. La nostra è una società malata e tutti ne subiamo le conseguenze. Molti di noi le sfogano con il cibo, altri con l’alcool, chi con il lesionismo..e tante altre compulsioni. Sappiamo tutte che la competizione, il materialismo che fanno da padroni in quest’era sono tutte cose che vanno contro l’uomo, contro i nostri ritmi naturali, contro le nostre vere esigenze. E ne stiamo pagando le conseguenze.
    Non mi esprimo riguardo a dinamiche veramente gravi come quelle di Elena86 o altre che ho avuto occasione di leggere qui. Ma riguardo ad alcune di noi, mi sento di chiedere: cosa vogliamo Essere nella nostra vita? e soprattutto, vogliamo Essere? So bene quale sia quell’attimo in cui in noi si fa black out e non riusciamo più a decidere qualcosa, e allora ci ritroviamo nel buio della coscienza a mangiare compulsivamente e immediatamente dopo, automaticamente, direi, a vomitare. Senza nemmeno renderci conto di quando è accaduto, di chi eravamo in quel momento. Credo che invece dovremmo cercare di sentire in ogni attimo di vita, chi siamo. Ricordarsi di noi sempre e ovunque. Siamo oltre la materia. Dovessimo subire una chemioterapia o una radioterapia e gonfiarci e perdere i capelli a causa di un tumore, che faremmo? solo perchè non ci riconosciamo più nello specchio, siamo forse diverse o altre persone? NO, siamo sempre noi. Il tutto sta nel capire chi siamo nell’essenza. E condurre la nostra vita in modo che quello che facciamo sia mosso dal nostro profondo. Tutto sarà una conseguenza. Il nostro lavoro, i nostri piccoli obiettivi, devono essere mossi dal nostro io profondo, e dobbiamo capire cosa amiamo nella vita, per portarlo avanti. E’ importante, per uscire fuori da questo tunnel (che nel nostro caso si esprime con la bulimia o anoressia), amare. Amare le nostre passioni. Capire quali sono le nostre passioni. Avere qualcosa da far crescere e coltivare giorno per giorno, con amore e perseveranza. Passione per qualcosa, credo sia questo il segreto. Amare, amare qualcosa, trovare quello per cui siamo buone e ci sentiamo utili. Un giorno moriremo e saremo ossa nella terra e tutta la nostra forma fisica, le nostre dinamiche famigliari che ci fanno tanto male e in cui cerchiamo le motivazioni che ci inducono a distruggerci, non esisteranno più. Siamo bricioline nell’universo. Basta essere egocentriche, basta trovare alibi. Basta volere. Lasciamoci vivere e non desideriamo che tutto accada solo perchè noi siamo padroni di farlo accadere. Lasciamoci vivere istante per istante. Troviamo l’amore nella nostra vita, e muoviamoci noi per donarlo , se non l’abbiamo o crediamo di non averlo ancora ricevuto. Apriamo gli occhi, perchè quando chiediamo a Dio o a come si vuole chiamarlo, di darci la forza, ebbene, ci vengono date le occasioni per tirare fuori la nostra forza. Perdoniamoci, per ogni errore , per ogni attimo che reputiamo sbagliato. E, soprattutto, non giudichiamoci. Non sta a noi. Troviamo quello che ci fa esprimere, ci fa essere noi stessi, p iano piano tutto si sistemerà di conseguenza e riordineremo le nostre priorità. Sappiamo tutte che le priorità non sono piacere ad un ragazzo o entrare in una determinata taglia o vederci in un certo modo allo specchio. Perchè noi non siamo quello che lo specchio riflette. Siamo molto di più. Siamo atto d’amore.
    Un abbraccio a tutte.

    Rispondi
  299. Anam
    Anam dice:

    devi mettere tutta te stessa. vuol dire anche mettere da parte il proprio ego. vuol dire farti del male anche, perchè sappiamo tutte e due che c’è una parte di noi che gode e trova sollievo nel mangiare e vomitare. perdonarti ogni volta che cedi, e se capita di cedere, guardarsi e accettare che lo si fa, come se fosse una cosa normale e lecita. Invece dentro di noi ci autoaccusiamo in continuazione perchè pensiamo che sia sbagliato e che la maggior parte della gente non lo fa, che non è nella nostra natura farlo. Eppure ti devi accettare per come sei, bulimia o anoressia compresa. Accettare che sei anche quello, Cely. “La malattia” si nutre delle nostre energie e delle nostri attimi di coscienza e della nostra volontà di non farlo, che è ferrea in molti momenti. Si nutre dei nostri sensi di colpa. Comincia ad eliminarli, comincia a sentirti te stessa bulimia o anoressia compresa, perchè è quello che tu sei ora, nel presente. Non pensare a quando è scattato questo meccanismo che credi ti stia rovinando la vita, non scavare troppo nel passato. Vivi nel presente e riconosci quella che sei, guardati, e accettati, anche quando credi di farti schifo. Perchè nel non voler vomitare o mangiare, cerchi ancora un’immagine di perfezione che ti sei creata da sola. Cerchi ancora di conformarti all’ideale che hai in testa. Viviti invece senza pregiudizi, senza idee e preconcetti. Acccettati giorno per giorno, nel bene e nel male, senza intestardirti in quello che vuoi essere o vuoi raggiungere.
    Il lasciarsi vivere è una delle strade per amarsi e,senza rendersene conto, per tornare ad essere quella che autenticamente sei.
    Io ho convissuto con disagi alimentari per 13 anni….un po’ ti capisco, non credi? 😉

    Rispondi
  300. Cely
    Cely dice:

    Come me…sono quasi 14 ora…cmq sì,sono sicura che mi capisci alla perfezione,come tutte qui dentro. Ma ora ne sei uscita? E riesci a vivere senza?

    Rispondi
  301. silvia
    silvia dice:

    Cara Annina mi hai risposto in modo molto gentile e mi ha fatto piacere leggere. Grazie del consiglio ma non preoccuparti. Sai, non è solo per le difficoltà che ho avuto con il mio ragazzo che sono stata male, anzi. E’più che altro qualcosa contro me stessa, che sta venendo fuori piano piano giorno dopo giorno. Il mio chiletto rimane qui e spero di metterne altri. Spero che questo mese mi verrà il ciclo altrimenti rischio grosso, ma sono fiduciosa. CI vorrà un pò di tempo, ma spero di ritornare quella che dici tu, determinata e che ama la vita. Tu come stai invece? Pensi di farcela?
    e voi tutte? Io leggo sempre molto interessata le vostre storie. Mi dispiace di non ricevere da un pò di tempo notizie da Elena e Amira, non vorrei che fosse successo qualche cosa non dico di grave, ma magari si sono buttate troppo giù! Invece Stella tesoro sono felice di risentirti e ti mando un abbraccio che ce la farai. Per quanto riguarda invece le ragazze nuove spero che vi sentiate meno sole ora che avete trovato questo sito. Quando ero nella fase brutta della nostra assurda e stupida “malattia” a me aveva dato grande conforto sapere che non ero sola. E adesso che ne sto uscendo non ho di certo intenzione di abbandonarvi! Un abbraccio a tutte
    silvia ( [email protected] è il mio msn )

    Rispondi
  302. carolina
    carolina dice:

    ciao ragazze,scusate è da un po di giorni che non scrivovorrei sentire anche le vostre di storie.io comunque ho 21 anni vivo a roma.una madre che mi riemoiva di botte da piccola,un padre che mi ha abbandonata da adolescente e che mi ha fatto piangere troppe volte.una storia apparentemente normale ma con troppe cose dietro.violenze da parte di uomini che mi hanno usata e tento troppo poco amore.io ora sto male non so bene perche ma a volte credo di non potermi fidare davvero di nessuno.io lo so che voi solo voi potete capire cosa si prova a ingozzarsi senza limite e a sentire le persone intorno come troppo invadenti nel processo di distruzione che si mette in atto in questi momenti.vivo da sola con la mia miglior amica e e cerco ancora l amore,ammesso che esista.spero che ddomani sara igliore.coraggio a tuttae e vi prego cercate di sopportarmi.il dolore è il nostro miglior alleato ma io voglio sconfiggerlo ed uscire da questo schifo del cavolo c he mi pervade

    Rispondi
  303. Cassandra
    Cassandra dice:

    Ciao Carolina…anche io abito in provincia di roma e ho 20 anni come te…..qui tutte possiamo capirci profondamente perchè solo chi passa ogni giorno le stesse esperienze può provare una sorta di immedesimazione verso l’altra…..io lo dico spesso a chi mi sta aiutando: “Potete tentare di comprendere lontanamente quello che provo, ma non arriverete mai a sentire le mie stesse sensazioni, i miei stessi malesseri, come io non posso capire i vostri…”; certe volte mi irrito quando il mio ragazzo mi dice che quando mi viene voglia di vomitare devo chiamarlo….non serve! In quel momento la malattia ci fa inginocchiare, ci assilla, tutto diventa superfluo, perfino le persone care……Non sono voluta stare con nessuno a capodanno, ho lasciato sia il mio ragazzo che il mio migliore amico riempiendoli di bugie per stare a casa ad abbuffarmi senza limite….in 3 giorni ho perso il conto delle volte che ho vomitato…..volevo tuffarmi nella malattia, farmi affogare da lei fino a morire, perchè è la sola cosa che mi fa stare bene!
    E’ da 20 anni che mia madre mi rimprovera di non essere la figlia perfetta, di non essere come lei, di essere così dannatamente mediocre……non ricordo una volta che lei sia stata fiera di me, che mi abbia fatto sentire “piena”, che si sia congratulata…..Ragazze, guardate bene le vostre madri, perchè in ogni anoressica e in ogni bulimica c’è dietro una cattiva madre, e la cosa che dobbiamo davvero capire è che sono loro la nostra malattia….

    Rispondi
  304. nuvola
    nuvola dice:

    ciao ragazze come va? io molto male. mi sono fatta male e sono immob. nel letto. così proprio quando stavo seguendo una dieta corretta mi sono ritrovata ferma. ora da gionri solo un pochino di frutta e basta. sto impazz. inoltre sono sola. litigo con tutti e l’unico con cui voglio stare e che riesce a farmi ingerire un pochino di frutta prima di dormire è il mio ragazzo. lui però viene a trovarmi solo due ore la sera anche se è in ferie e potrebbe stare con me. gli ho chiesto di poter stare a casa sua per un pochino perchè qui a casa mia se sto male nessuno mi aiuta e tutti mi dicono che non ho nulla, anche se ho punti e devo stere fermissima. li odio nessuno mi vuole davvero aiutare. io quando il mio raga è stato male ho passato 10 giorni a casa sua a curarlo…gionro e notte. e con la malattia infettiva che aveva ho rischiato di prendermela anche io rischiando il licenzimento. non riuscivo a lascirlo da solo. Perchè lui non fa lo stesso con me? sono a terra, vi giuro avrei voluto farmi molto più male per morire tanto che campo a fare se nessuno in realtà tiene a me

    Rispondi
  305. Polla
    Polla dice:

    ..ei nuvola,ma che ti sei fatta? come mai non riesci a muoverti? Cmq non devi pensare che sei sola perchè io non credo proprio che sia così.. credo che sia molto difficile stare vicino a persone come noi,no? Nel mio caso io ho degli sbalzi d’umore pazzeschi.. però devo dire che qste vacanze sono andate davvero bene,mi sono servite un sacco e sono riuscita abbastanza a mantenere le mie promesse.. Alla fine sono stata in vacanza con mio padre per 10 gg ed essendo in un albergo avevo colazione,pranzo,merenda e cena da fare per forza e .. mi ha fatto davvero bene!!! sicuramente sarò ingrassata un po’,ma non sono corsa a casa sulla bilancia per verificare.. penso che alla fine non si può stare a dieta tutta la vita.. penso che voglio tornare ad essere normale che ho voglia di stare bene.. sola o non sola che sia.. lo devo fare per me,perchè credo che ne valga la pena e.. colgo l’occasione per ringraziarvi tutte.. perchè mi avete aiutato un sacco a non cadere in un circolo vizioso che mi spaventa da morire.. ribadisco che per me il problema è sempre stato prettamente psicologico, sfogato a volte con un po’ di sport,ma soprattutto fissazione e paura.. paura di non riuscire a gestirmi.. paura che si trasforma in incapacità di relazionarmi e in attacchi di nervosismo nei confronti di coloro che mi circondano,come per allontanarli e poi lamentarmi.. so che la maggior parte di coloro che mi circondano non possono capire,ma credo che sia normale,come credo che io non riesco a capire un sacco di cose e non voglio essere presuntuosa.. voglio reagireeeeeee.. e mi sento bene! mi sento che avrei voglia di darvi tutta la mia energia.. sento che in ognuna di noi c’è una molla che prima o poi scatterà.. allontanate i brutti pensieri,provateci.. qualcosa di buono c’è sempre! dai dai.. vi abbraccio.

    Rispondi