La piazzetta del mese di agosto

Photo©: Auro

Ecco la piazzetta di Agosto, il nostro ritrovo abituale che accoglie i vecchi e i nuovi utenti del nostro forum dando loro spazio, ascolto e accoglienza. Per ritrovare il filo del discorso con la piazzetta di luglio basta cliccare qui…

1786 commenti
  1. Viola
    Viola dice:

    Miele =) a volte capitano davvero queste coincidenze!

    Ciao Cely e ciao Flowerino!

    Mi piace la piazzetta assolata d’Agosto. Ci immagino all’ombra d’un grande albero con tutto il pratino intorno e la piazza deserta e silenziosa.

    Rispondi
  2. Cely
    Cely dice:

    Ciao Viola, come va oggi?

    Ora che non c’è quasi nessun post, puoi sfogarti Flowerino…sempre se te la senti di farlo. Rispettiamo le tue decisioni.

    Rispondi
  3. Flowerino
    Flowerino dice:

    Comunque Cely, io ho ripreso i miei orari “strani”, quindi sto decisamente meglio. Sarà il caso di rinunciare definitivamente alla sveglia mattutina, dati i risultati delle scorse settimane!
    Evidentemente i miei neurotrasmettitori iniziano a funzionare un pochino da mezzogiorno in poi. Se tento di svegliarli forzatamente prima, è la fine.

    Rispondi
  4. Marianna
    Marianna dice:

    Buona piazzetta d’agosto a tutte/i!

    Scrivo velocemente perchè sono a lavoro, fino ai primi di settembre lavorerò quì il hotel, dopo mi trasferirò nella città di Luna e Artemide.

    Vorrei scrivervi tante cose ma la piazzetta vuota un pò mi destabilizza…aspetterò un pochino e vi racconterò qualcosa.

    Un baciotto speciale ad Azimut e Chiara!

    P.S. Bentornata Miele!

    Rispondi
  5. Cely
    Cely dice:

    Grazie di avermi scritto Flowerino, lo apprezzo molto. Capisco, forse è tutta una questione mentale, se per il momento non te la senti di abbandonare i tuoi orari allora aspetta a farlo. Anche mia sorella fa orari stranissimi, si alza più o meno all’ora tua e vive di notte.

    Rispondi
  6. Azimut
    Azimut dice:

    Miele sfido la nuova piazzetta per risponderti… In colpa nei tuoi confronti, per averti costretta a quell’aperitivo e averti mandata a cena alle 9 di sera

    Rispondi
  7. Cely
    Cely dice:

    Buon pomeriggio Viola!!!

    Buon inizio di agosto Marianna! Aspetto con curiosità tue notizie, ti stringo forte e ti auguro buon lavoro! Che mansione ti hanno assegnato in hotel?

    Ragazze, vado, oggi è giornata di pulizie in casa…ci sentiamo stasera!!! Buon pome a tutte e ad Aleph!

    Rispondi
  8. Flowerino
    Flowerino dice:

    No no Cely, non è una questione mentale, o almeno non credo. Io ho sempre avuto seri problemi con la sveglia mattutina. Vabbè, non facendo una beata mazza, posso anche permettermi di stravolgere gli orari.
    Grazie? E di cosa? XD

    Rispondi
  9. Cely
    Cely dice:

    Per averci scritto, ne sono felice.
    Oltre a mia sorella, c’è anche un mio amico che fa all’incirca i tuoi stessi orari, lui da una vita. Non sentirti in colpa per questo dunque. Ho accennato a una questione mentale perché mi sono informata per l’insonnia di mia sorella e spesso più che un problema fisiologico è un problema dettato dall’ansia e dallo stress; quindi anche gli orari in un certo senso potrebbero ricollegarsi a questi due fattori.
    Ora scappo a pulire casa, tornerò a leggerti stasera 😉 buon pome!!!

    Rispondi
  10. Azimut
    Azimut dice:

    Vado anch’io, mi tocca la piscina… Odio il costume intero…odio mettermi la cuffia…odio il cloro!!! Andrò a zonzo nel parco bevendo acqua…
    A dopo ragazze

    Rispondi
  11. Polla
    Polla dice:

    ..eee.. in effetti la piazzetta mezza vuota un po’ destabilizza,ma.. anche secondo me un po’ alleggerisce.. quindi??
    Ciaoooo amiche/i !!!

    Azimut.. mitica che sei passata! BRAVA. Cmq se posso mettere il becco.. non credo che tu abbia “costretto” Miele a fare nulla.. credo che abbia semplicemente accettato una proposta e con molto piacere a quanto pare! :).
    Buona scuffiata in piscina.. credo che la cuffia la odino tutti.. e .. io adoro il costume intero anche se non lo indosso da secoli,sempre due pezzi.. ma quando poi??? non vado al mare da una vitaaaaa.. :). dai dai.. buon pomeriggio..goditelo senza farti troppe pippe ,dai! prova a cercare quelle risate di cui parlavi.. magari le trovi!

    ma ciao Marianna!!! ma dai.. dicci un po’.. daiiii..

    Cely,buone pulizie insomma.. tutte stra attive!! pfff.

    Rispondi
  12. Flowerino
    Flowerino dice:

    Cely, almeno per questo, non mi sento in colpa.
    Forse il caso di tua sorella è un po’ diverso, nel senso che io in realtà non soffro di insonnia. Anzi, semmai ho il problema opposto.
    Io se prendo un certo ritmo, riesco a dormire anche ad orari “normali”, però poi al mattino non c’è verso di ingranare a livello di umore. Quando avevo accennato la cosa ad una persona competente, questa mi aveva detto che è ben noto che per chi soffre di dep, la mattina è spesso tragica. E infatti, mi tocca dargli ragione.

    Rispondi
  13. Linda
    Linda dice:

    buona piazzetta a tutti!!!
    io sono tornata dalle commissioni in centro (ho fatto anche un giro in un negozio, c’erano abiti stupendi!!) e ho appena pranzato, un pranzetto solitario e buonissimo, ne sono soddisfatta!

    polla, a me mancano un po i resoconti dei tuoi pranzetti buonissimi…:)
    perch non ti prendi un giorno per andare al mare?

    azimut, buona piscina!! anche io odio il cloro e la cuffia, ma mi piacciono molto i costumi interi, anche se uso il due pezzi…

    miele, con cos’era il risotto?? a me piace molto il risotto, e sono anche bravetta a farne alcuni, ma mi sa molto da autunno-inverno, non so perchè, alla ifne anche la pasta è calda ma non la associo e nessuna stagione…
    io adoro farlo con il farro o i cereali misti

    flowerino, ben ritrovata!! quindi come sono ora i tuoi orari scusa? tipo a che ora ti addormenti di solito… alla fine svegliarsi a mezzogiorno non è cosi terribile..vorrei riuscirci io!

    ciao cely, come stai???

    mariannaaaaaaaaaa!!! buon lavoro, torna presto!

    Rispondi
  14. Aleph
    Aleph dice:

    Eccola qui la nuova piazzetta!!!

    E c’è già anche Azimut!Evvai!Mitica!!!!!!!Sono stato strafelice di leggere qualcosa di tuo qui!

    Linda, ottima cosa il tuo pranzo allora!

    Cely, Viola, Flowerino!Buongiorno!

    Rispondi
  15. miele
    miele dice:

    Azimut, inutile dirti che quel senso di colpa è tutto tuo e senza alcun motivo…ti ricordi che mentre ci accompagnavi in bici verso l’osteria, ti ho detto che anche se era tardi rispetto ai miei orari soliti, questo non poteva che farmi bene? lo pensavo davvero, e infatti quella sera ho mangiato di gustissimo e anche altre volte poi abbiamo cenato tardi, anche alle 10…quindi è stato un buonissimo trampolino per una settimana rilassata 🙂 in sostanza, insomma, mi sa che devo ringraziarti!!

    Linda, ha fatto un risotto con cipolla, basilico e pomodorini: davvero molto buono e abbastanza “estivo”, anche se pure io lo associo di più all’inverno. Ma stasera ci mettiamo in pari, perchè è prevista insalata greca + bruschette al farro…stavolta preparo io!! 😉

    Flowerino anche mia mamma, che soffre di depressione, dice che la mattina è il momento più ansiogeno…e purtroppo lei si sveglia tipo alle 4, quindi di ore davanti ne ha parecchie…

    Io ragazze invidio chi di voi oggi va al mare o in piscina…io son qui al computer e dopo mi metterò a stirare. Verso sera passo dai miei, magari dopo cena usciamo per un gelato. Quest’anno sento poco lo stacco vacanziero..e sarà così finchè non finisco la tesi, ormai mi conosco.

    Ciao Marianna, che piacere rileggerti! Come procedono le cose?

    Ma Girasole?! volevo dirle, se legge, che dove sono stata ho compraoto nient emeno che il MIELE di GIRASOLE…son curiosissima di provarlo!

    Rispondi
  16. Polla
    Polla dice:

    ..Anche io vorrei sapere di Ely.. spero stia bene! 🙂

    Cmq qui oggi fa + caldo rispetto agli altri giorni,ma non quel caldo soffocante all’ennesima potenza.. almeno in casa si sta benino,poi immagino che al sole si schiatti!
    e si.. anche io invidio chi va al mare oggi o in piscina.. anche se io credo di essere stata 3 volte in croce nella mia vita nelle piscine pubbliche di città.. ma non perchè non piaccia eh. abitudine..

    Linda.. cmq la mia bestiola e l’altra belva vanno si d’accordo.. si conoscono da tanti anni(anche se non si vedranno da almeno 2)e poi la mia va d’accordo con TUTTI! è fatta così.. mica voglia di litigare lei. 🙂
    quindi oggi tu sei + tranquilla??

    Flowerino.. buongiorno anche a te! sono contenta che passi.. :).

    Rispondi
  17. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Aleph, ciao Linda e ciao Polla.

    Linda, attualmente i miei orari sono 2.00-12.00. Se restassero così, sarebbe perfetto per me. Ma sta pur certa, che tra una settimana gli orari saranno “8.00-18.00”. XD

    Miele, povera tua mamma! 🙁

    Rispondi
  18. Linda
    Linda dice:

    flowerino,pagherei per fare 2-12.00! è l’orario perfetto secondo me, non trovi??
    perch dici che cambieranno?! potresti anche svegliarti piu tardi, fino alle 14 è una cosa accettabilissima direi, credi sia impossibile??

    io sto facendo enormi progressi col sonno: apparte qualche eccezione, nelle ultime settimane i miei orari sono 3-10 circa, ed è ottimo! sette ore di sonno per me sono un buon traguardo, vorrei arrivare a svegliarmi alle undici, in modo da essere ben risposata, tanto la mattina apparte qualche commissione generalmente sto a casa a sistemare o guardare telefilm..

    polla si, sono abbastanza tranquilla. mi ha appena chiamato mio padre e mi ha fatta sentire un po in colpa perchè non ci vediamo mai e non ceno mai a casa, ha ragione…ma io sono a casa tutto il giorno, abbiamo gli orari incompatibili! alla fine gli ho promesso che ceneremo insieme domani, stasera devo gelato-cenare con le mie amiche :):)
    tu con questo caldo? tesi?

    Rispondi
  19. Flowerino
    Flowerino dice:

    Cambieranno perchè basta che sposti anche di mezz’ora l’orario in cui vado a letto, che automaticamente si sposta anche quello della sveglia! XD
    Ormai sono programmata per dormire tot ore (né mezz’ora in più, né in meno) e di mio, tendo sempre a posticipare l’orario in cui mi schiaffo a letto. (e di conseguenza, anche quello del risveglio, sballa di conseguenza)
    Esempio, se stasera andrò a letto alle 3 anzichè le 2, domani mi sveglierò alle 13.00 anzichè le 12.00… e via così fino a raggiungere orari veramente allucinanti!

    Tu dormi 7 ore? Cavolo, pochissime rispetto a me! Io con 7 ore di sonno vado in giro come uno zombie!

    Rispondi
  20. Linda
    Linda dice:

    flowerino, quando andavo e lavoravo i miei orari erano 1-7…
    ora mi sveglio alle 10…dopo settimane di allenamento ahah! sarà una settimana…prima mi svegliavo sempre alle otto e mezza, anche se tornavo alle cinque!
    io sono il contrario, ci ho messo 4 settimane per spostare la sveglia biologica dalle 8.30 alle 10…ma tipo se stanotte vado a letto alle 6 domani mi sveglierò sempre alle 10 (se non prima!)
    non è una bella cosa, la mia! tu almeno ti puoi gestire…non andare a letto piu tardi delle 3, no?

    Rispondi
  21. Flowerino
    Flowerino dice:

    Miiii Linda, che brutto davvero!!!! Ma come fai a stare in piedi, oh???
    Sì ehm, in teoria la mia situazione è più gestibile, in pratica finisco sempre per sballare tutto! XD (magari sono lì che leggo un libro che mi prende e quando butto l’occhio sull’orologio, mi accorgo di avere fatto il danno. Non sono una che si impone delle regole, purtroppo. Io “vivo” senza regole..si è notato??)
    Vabbè vabbè, cercherò di mantenere questo ritmo per almeno una settimana, il che sarebbe già un record!

    Rispondi
  22. Linda
    Linda dice:

    secondo me ce la puoi fare!!
    alla fine basta che ti imponi degli orari per un po, poi vedi come ti trovi, no?
    comunque volevo dire quando andavo a scuola e lavoravo, mi si è perso un pezzo.

    infatti flowerino il mio è un bel problema perchè ci sono giorni che davvero sono uno zombie e serate cui devo rinunciare perchè sono davvero troppo stanca, ma ora le cose vanno meglio!!

    mi lancio in doccia e scappo in centro, buona serata se non torno prima di domani! un abbraccio

    Rispondi
  23. Polla
    Polla dice:

    ..Tesi??? ma va la.. qui di tesi non se ne parla.. sono pazzesca quando mi impunto.. va beh.
    Cmq .. tra un pochito vedo una persona e quindi ennesima scusa per non darci dentro.
    ma.. io devo iniziare a rompere qsto meccanismo ovvero: ho capito che funziono meglio sotto pressione.. tipo.. ho un appuntamento a breve,ma so che non alzerò le chiappe dalla sedia finchè non sarà l’ultimo secondo disponibile. e non funziono così solo per gli appuntamenti,ma per TUTTOOOO.. inizio a lavorare quando ho il pepe nel culo e scusate il termine. qsta è una cosa consolidata.. per assurdo qsta malattia mi ha dato modo di imparare a scandire un po’ i tempi per me,funziono meglio ora,ma.. che faticaaaaa!!! vedrete a settembre con la tesi quanto vi stresserò.. moooolto ma mooooooooolto + di ora e perchè? perchè la scadenza è ottobre. ye.
    io ci provo a rompere certi meccanismi,ma alcuni sono proprio BASTARDI.

    Tutto qsto per dire che capisco le vostre dinamiche degli orari anche se la cosa non mi tocca direttamente.. però,proviamoci cavolo,no? siiiii.

    Rispondi
  24. Flowerino
    Flowerino dice:

    La cosa del “pepe al c…” accomuna anche me, Polla. Sempre fatto così anche per gli esami: cazzeggio infinito fino a 15 gg prima dell’appello. Poi, corse su corse per tentare di finire il programma. La tesi..ehm.. non ti dico nemmeno quanti gg prima della luarea l’ho finita, se no ti impanichi tu al posto mio!

    Rispondi
  25. silvia
    silvia dice:

    Passo veloce, scusate nn ho letto molto, solo x dirvi ke vi penso, ke leggere le vostre parole mi spinge sempre avanti! grazie amike mie!
    e
    buon Agosto

    Rispondi
  26. Flowerino
    Flowerino dice:

    Azimut, anche te dormi pochissimo! Poi se ci sono di mezzo i risvegli, peggio ancora!

    Linda, te credoooo che a volte vai in giro come un zombie!!! Povera! 🙁

    Piccola domanda che non c’entra una cippa: ma voi tutte che cucinate? E da quello che leggo, tutte che amate questa attività? No perchè io, appena mi avvicino ai fornelli, faccio danni. Cucinare è un qualcosa che non mi appartiene.. preferisco che siano gli altri a cucinare per me.. anzi, è tassativa questa condizione. Il cibo preparato da altri ha tutto un altro sapore..credo che il sapore in questione, sia semplicemente “sapore dell’accudimento”.

    Rispondi
  27. Cely
    Cely dice:

    Capisco Flowerino, comunque sì potresti provare per una settimana a mantenere questo orario, un passetto alla volta.

    Ciao Linda, oggi va così così. Sono un po’ arrabbiata ma mi passerà, come sempre. Ti auguro una bella serata in compagnia delle tue amiche XD

    Aleph, ciaooo!!! Tu che combini stasera?

    miele, miele di girasole? Non sapevo esistesse ehehe.

    Polla, ti sopporteremo anche in piena crisi da tesi 😉

    silvia, grazie a te per l’impegno che ci stai mettendo e per pensarci sempre, sei dolcissima. Buon agosto anche a te.

    Rispondi
  28. Cely
    Cely dice:

    Anche io da qualche anno odio cucinare Flowerino, spesso però mi tocca perché mia mamma non ama molto stare ai fornelli e se può evita. Stasera, comunque, ancora non ho idea di cosa mi farò. Te lascerai cucinare a qualcuno?

    Rispondi
  29. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Silvia! Grazie per essere passata da qui! 🙂

    Ahhhh Cely, meno male! Pensavo di essere l’unica! 🙂
    Però tu, all’occorrenza, ti cimenti! (anche se, come hai scritto, è una decisione dettata dall’esigenza) Io invece proprio no. Le poche volte in cui ci ho provato, è finita male, quindi meglio evitare.
    Sì Cely, vivo con mia mamma e per fortuna lei mi fa sempre da mangiare!

    Rispondi
  30. Cely
    Cely dice:

    Che bello Flowerino, pagherei per avere una mamma che mi prepari sempre da mangiare che poi, sinceramente, anche solo cucinare per me mi mette un’ansia tremenda, figuriamoci quando devo cucinare per altre persone!
    No no, anche io sono un disastro quando mi ci metto, speriamo che nessuna di voi debba mai assaggiare quello che preparo!

    Rispondi
  31. Flowerino
    Flowerino dice:

    Eh sì, mi ritengo fortunata! Sia mia madre che mio padre, cucinano sempre per me.

    Ecco infatti, hai centrato il punto! Ansia. Se cucino, si crea un’ansia così alta, che alla fine butto via tutto senza mangiare. Quindi ti capisco in pieno!

    Ahaha Cely, adesso mi hai fatto venire voglia di assaggiare qualcosa preparato da te! 😛

    Rispondi
  32. Cely
    Cely dice:

    Ahahaha, ti assicuro che non è un granché e che non si può mangiare =) so fare pochissime cose e non so nemmeno da che parte si cominci a cuocere la carne. Mi consolo solo quando viene mio fratello, lui sì che è un cuoco provetto, insieme alla ragazza cucinano per tutti quando vengono a trovarci, che tesori!
    Sì Flowerino, ansia: pensare che nel pieno dell’anoressia lavoravo in un ristorante e quando tornavo cucinavo per tutta la famiglia, se ci penso adesso mi vengono i brividi.
    Io di solito quando cucino non butto via le cose ma mi sento in colpa, come se avessi cucinato troppo, così cado nell’abbuffata.

    Rispondi
  33. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ahahaha! 🙂
    Consolati: io non so fare un tubazzolo! Almeno te qualcosa sai cucinare! Evviva il fratello+ragazza allora!!!!!
    Quanto all’anoressia, non mi stupisce che tu cucinassi per tutta la famiglia in quel periodo.
    Ti senti in colpa? Uhm, tra tutte, siamo messe bene eh! XD Ma ti succede sempre?

    Rispondi
  34. Cely
    Cely dice:

    Ci consoliamo a vicenda allora =) io quel poco l’ho imparato quando lavoravo al ristorante perché mia mamma non si è mai messa a insegnarmi.
    Sì, mi sento in colpa ogni volta che preparo qualcosa anche se da qualche mese sto cercando di non vomitare e sembra che ci stia riuscendo, a parte qualche episodio isolato. Non ne potevo più di passare giornate intere a farlo…te come va al momento?

    Rispondi
  35. Flowerino
    Flowerino dice:

    Wowwwwwwww Cely, ma che brava! Non vomiti più da mesi? (escludendo le ricadute, che ci stanno alla grande!) Bravissima veramente!! Complimenti!!!!!!
    Poi, riuscire a resistere nonostante i sensi di colpa, è ancora più lodevole!!! Sono proprio contenta guarda!! 🙂
    Io al momento me la cavo bene dai: tornando ai miei vecchi orari, sono riuscita a fare a meno del pranzo, il che per me è salvifico! ehehehe

    Rispondi
  36. Artemide
    Artemide dice:

    Buona sera a tutti…scusate se mi faccio viva solo ora,ma oggi ho avuto bisogno di star un po’ con me stessa, ho sbrigato alcun commissioni,ma s,tutto, è stata una giornata strana, una luce strana,le foglie stanno già diventando gialle ed io ho sentito vicino l’inizio dl mio ritorno a scuola e ne ho avuto paura, sento che ho ancora bisogno di riposo, sento ch la mia alimentazione e dunque le mie forze nn sono ancora pronte,sento che c’è tanto lavoro da fare…allora mi sono messa lì e ho riflettuto, nn credo di dovermi scoraggiare, passi avanti ne ho fatti, ma la situazione è chiara…ho ancora paura di dare quel calcio definitivo alla anoressia, a questa che stata la mia condizione da 10 anni. In fondo, 10 anni si possono cancella in 6 mesi? Io credo che ci vorrà tanto tempo per tornare come prima e oggi ho sentito la fatica di questo percorso più degli altri giorni…nn so perchè e ne ho auto paura.
    Allora mi sono messa all’opera, ho fatto il solito elenco di tutte le cose per cui vale la davvero la pena guarire e di certo è lungo davvero,quindi ok, su le maniche e rimettiamoci al lavoro!!!
    Miele..credo il rapporto con il tuo compagno abbia davvero q.sa di speciale,condividere la quotidianità con semplicità è un grande conquista, ascoltarvi e prendervi cura a vicenda…questo vorrei costruire con Ale, ma so che entrambi dobbiamo fare ancora un percorso individuale per pensare ad una convivenza. C.que nn reputo la tua situazione una fortuna, ma un lavoro di anni e anni. Da quanto tempo lo conosci?
    Polla per queste collanine ci và solo una cosa…pazienza!!! Infilare palline in un ago nn è certo un’arte così impegnativa, ma a me piacciono q.sti lavori meccanici,mi aiutano a rilassarmi e a pensare. Nn ho la macchina digitale,ma pox chiederla ad Ale,ma nn credere che sia tutta questa meraviglia!!! Giacinto mi fa ridere…Lo vedevate “Un medico in famiglia”? Era il fidanzato di Cettina!!! Io adoro quel telefilm, lo guardo ancora adesso su you tube, mi mette allegria!!!!
    Polla che spensieratezza comunichi:” Oggi ho fatto chiacchere con amici tutto il giorno,sia per tel.che in giro.. quindi va bene così.”…”nn è stata una giornata in cui mi sento di non aver prodotto,ma una di quelle in cui mi sento di aver scelto di fare altro. altro che mi fa stare altrettanto bene!” Si vede che stai dav lavorando molto su me stessa, io sento ancora il bisogno di un orologio interno per regolare le mie giornate,ancora degli obblighi da seguire,se nn ci sono…panico!!!
    Linda, bella la tua serata…spero che anche la tua giornata sia stata serena…continuo a leggere per scoprirlo..
    Per il nome del tuo LUI ti ho già scritto chi mi ricorda…però mi fa ridere!!!
    Il tuo episodio con i jeans mi ha fatto venire la pelle d’oca… “ero bella COSI’”…credo nn ci sia bisogno di altri commenti
    “le baccanti” di Euripide sono davvero bellissime!!!
    Azimut…niente scuse per nulla!!!
    Yris.. anche io nn ho capito se partirai o no…
    yris, Linda ha ragione urge un soprannome anche per il tuo lui!!! FARFALLO!! Lo approvo!!!
    Viola che bello anche tu circondata di amici,,,e poi il mare!!!
    Visto che nn hai fb provi a descriverti,ma per come ti vedi tu…
    Miele è importante avere intorno persone che ci aiutano ad amare di nuovo il cibo, anche Ale è così con me e mi aiuta tanto…
    Azimut sono contenta per come vivi il distacco dalla tua psicologa,anche a me manca molto,però hai ragione, il trucco è sentirla dentro di me. Bellissima anche l’idea che la vostra possa trasformarsi in una amicizia!
    Siamo in due ad andare in tilt perché senza schemi! Perù mi sembra che Ortensio organizzi tante cose…anche Ale è così,sa che ne ho bisogno. Capisco però il panico per il viaggio, altro imprevisto fuori dagli schemi…
    Polla la ved dura l’impresa di tenere due “besie!!!”
    yris allora Farfallo o Gelsomino???
    Azimut, come scrive yris, tutta la gioia di un tempo può tornare…
    Cely grazie per le tue parole, per il corso pensaci,la pittura rilassa molto,riguardo alle mie creazioni…meglio rimangano casalinghe o regalini per amiche,magari per ciascuna di voi. Ecco, ditemi cosa preferite se bracciali o collanine,come colori, giallo e sfumature, blu e sfumature e viole con sfumature, così nel farli pensiero a voi e chissà…un giorno ve li regalerò di persona!!!
    Mi fa piacere leggere della tua serata con le amiche, le mie sono tutte partite…sì,mi sento un po’ sola,ma domani passo tutto il giorno con Ale
    Ciao Flowerino Che ci racconti??? Ovviamente rispettiamo i tuoi orari!!!
    Viola…bella la tua immagine di tutti noi all’ombra d’un grande albero con tutto il pratino intorno e la piazza deserta e silenziosa. Cely potresti farne uno schizzo!!!
    Marianna!!!! Come stai…fammi sapere q.ndo arriverai da noi, sai già in che zona?
    Leggo che tutte vi siete godute piscina, mare e sole, ed io in casa con i miei pensieri…ma ne avevo bisogno…c.que da domani mi metto in carreggiata anche io anche perché tra poco ….SI PARTE!!!!
    miele allora forse io te e Polla siamo rimaste a casa,ma la scema sono io…SONO IN VACANZA…NON RIESCO A CONCEDERMELO!!!
    Polla la tua è una tecnica da tener in considerazione… “lavorare quando sia ha il pepe nel culo” e si rende davvero tanto!!!!
    laura un saluto anche a te…raccontaci come stai…se vuoi
    silvia un abbraccio anche a te!
    Io cucino il minimo indispensabile per seguire le indicazioni della dietologa, prima di ammalarmi amavo cucinare anche se nn avevo tanto tempo, ma mi rilassava,ora che ho una cucina tutta per me…ne ho paura, troppa paura di abbuffarmi…altro scoglio da superare…
    Cely cavolo nel pieno dell’anoressia lavorare in un ristorante e poi cucinare per tutta la famiglia, ma lo volevi tu? Tu mangiavi con loro, io una toccata e fuga…quanto hanno sofferto i miei genitori…
    Scrivere per un’ora di seguito mi ha fatto venire un gran mal di testa…provo a rilassarmi guardando un po’ di tele.
    Vi abbraccio forte
    Buona serata e un pensiero a chi nn scrive da tanto…

    Rispondi
  37. Cely
    Cely dice:

    Sera Artemide e non preoccuparti se entri solo ora, hai fatto bene a prenderti del tempo per te stessa. Dai, non pensarci alla scuola, manca più di un mese…piuttosto goditi questo agosto e fai tutto ciò che ti piace!
    Sono contenta di come hai gestito l’ansia e la paura di non farcela. No Artemide, dieci anni non sono affatto pochi ma proprio perché sono troppi è ora di togliersela di dosso, non credi?
    Io preferisco entrambi, adoro sia le collanine che i braccialetti! E tra quei colori preferisco il blu 😉
    Sì, ho lavorato in hotel per tanti anni, il problema è che mio padre non accettava l’idea che stessi a casa senza far nulla e in un certo senso mi ha costretta. Sì, quando tornavo a casa ero io che volevo cucinare per tutti, però non mangiavo niente poi, lasciavo mangiare loro.
    Se al momento non te la senti fai bene a cucinare il minimo indispensabile. Ale ti aiuta in cucina?
    Ti lascio guardare la tele, buon riposo Artemide e un abbraccio anche a te.

    Rispondi
  38. Flowerino
    Flowerino dice:

    Artemide, ma perchè ti scusi?
    Se avevi bisogno di stare in pace con te stessa, hai fatto benissimo a non passare di qui.
    10 anni non si cancellano in 6 mesi, no davvero. Datti tempo! Non avere fretta. Lo so che gli impegni della vita, spesso e volentieri non assecondano i bisogni di una persona, anzi! Però niente panico! Hai ancora un mese di riposo davanti a te e quando ricomincerà la scuola, piano piano ingranerai. (quando si sta lontano da un’attività per un po’, ci si abitua alla nuova routine fatta di riposo…e ci si abitua così tanto, che anche la sola idea di tornare a svolgere il lavoro che prima si affrontava senza troppe ansie, spaventa da morire!)

    Rispondi
  39. miele
    miele dice:

    Ciao ragazzuole

    Artemide io e lui ci conosciamo da vari anni, ma siamo insieme da tre e conviviamo da poco. Il nostro è un quotidiano lavoro di squadra su tutti i fronti…non saprei come altro definirlo. Mi sta cambiando, il rapporto con lui, mi sta cambiando decisamente. Ogni tanto mi guarda e mi dice che è contento di me, di come sto imparando a gestire varie cose del mio modo di essere.
    Riguardo le tue paure: è una cosa normale…ma proprio per vincerle devi darci dentro seriamente…con l’alimentazione intendo. Devi recuperare un rapporto col cibo che non ti crei troppa ansia, così quando tornerai a scuola potrai pranzare con i colleghi, ad esempio, e costriure un rapporto sereno nell’ambiente di lavoro, senza che di nuovo si creino dicerie o rimproveri sulla tua condizione.

    Flowerino io non è che adori cucinare, ma a volte mi fa piacere farlo. Quando ero ammalata di brutto, anch’io lavoravo in ristorante ed era un disastro…avevo sviluppato un totale distacco dal cibo che servivo: era una cosa che non mi riguardava più, semplicemente.
    Appena iniziato il recupero, anch’io lasciavo che fosse mi amamma a cucinare, l’aveva pure prescritto il dottore che mi seguiva. Infatti il cucinare è proprio una forma dell’accudire, e io avevo estremo bisogno di qualcuno che si prendesse cura di me. Poi pian piano ho voluto cimentarmi io…e per anni ho cucinato il pranzo in parallelo a quello dei miei, ma rispettando le MIE dosi. Loro si sono abituati e capivano i miei motivi. Ma ora che convivo non avrebbe più senso farlo…perchè la convivenza è soprattutto CONvivenza = condivisione, e quindi anche del cibo. E’ stato un grande stimolo a mischiare le mie cose con altre cose, a cucinare insieme, a lasciare che di nuovo qualcuno cucini per me (= non sapere quanto olio, quanto parmigiano ecc. ci sarà nel mio piatto) e a cucinare io per qualcuno (=smollarmi un po’ sulle dosi, sui condimenti ecc. perchè non servirei mai una cosa insapore a chi mangia con me, o almeno questa è l’intenzione). E pian piano sto imparando piccole ricette, sperimento un po’, inizio ad amare anche sapori più curiosi.

    Cely i miei complimenti per la tua lotta contro il vomito..tieni duro!

    Ciao Polla, spero il pomeriggio sia proseguito bene.

    Rispondi
  40. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ehehehehe! 🙂
    Cely, al momento faccio colazione e quello che definisco “pranzo\cena”. A colazione di solito mangio 5 biscotti+qualche bevanda calda (ora è il momento dell’orzo) e poi, a “pranzo\cena”, quello che voglio.
    Se proprio schiatto di fame, mi concedo uno spuntino nel pomeriggio.

    Rispondi
  41. Cely
    Cely dice:

    Grazie miele, terrò duro e spero di abbandonarlo del tutto questo sintomo un giorno.

    Flowerino, anche io ho ricominciato a fare colazione, fino a pochi mesi fa la saltavo sempre invece è un pasto molto importante. Il pranzo-cena a volte capita anche a me, però cerco di non farlo capitare spesso. A che ora lo fai di solito?

    Rispondi
  42. Flowerino
    Flowerino dice:

    Miele, grazie per la spiegazione.
    Bè, riuscire a cucinare per qualcuno, penso sia segno di un ulteriore passo avanti: è un po’ come passare da una forma di dipendenza, ad una di indipendenza, di condivisione, appunto.
    Brava!!!!!!
    Per fortuna che io non ho nessuno a cui stare dietro, altrimenti sarebbe un disastro! 😀

    Rispondi
  43. Flowerino
    Flowerino dice:

    Io ho cominciato a farla recentemente, la colazione. Quando studiavo o lavoravo, la saltavo completamente.. però mangiavo a mezzogiorno.
    Ecco brava, cerca di limitare il pranzo\cena, perchè è facile che diventi un’abitudine fissa e non è davvero un granché.
    Comunque il mio pranzo\cena lo faccio.. ehm.. boh! Non ho regole nemmeno in questo! Posso mangiare come in ospedale, cioè alle 18.00, oppure alle 19.00, oppure alle 20.00. (questo succede se mi sveglio ad orari decenti, perchè quando mi alzo alle 18, di solito salto la colazione e ceno verso le 21.00 o 22.00.. e poi basta.. Insomma, un casinoooo! W l’equilibrio! ahahaha)

    Rispondi
  44. Cely
    Cely dice:

    Non è che sia proprio il massimo mangiare a orari così sballati ma se ti fa stare bene per ora continua così, piano piano risolverai anche questa questione. Nemmeno io ho orari fissi per il pranzo e/o la cena, posso cenare alle 19 come alle 22 o 23, dipende quello che ho da fare durante la giornata. Quando andavo a scuola anch’io la saltavo sempre la colazione, idem quando lavoravo, è che non facevo proprio a tempo e non mi veniva voglia di mangiare appena alzata 😉

    Rispondi
  45. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sì lo so che non va bene mangiare ad orari random, ma per ora sto bene così.
    Ah però, anche te che ceni alle 23, non scherzi mica! ehehehe

    Eh sìììì, pure io non facevo colazione per quel motivo! (zero voglia di mangiare appena sveglia!) 🙂

    Cely, abbiamo monopolizzato il blog! XD

    Rispondi
  46. miele
    miele dice:

    La colazione è il mio pasto preferito…perchè mangio tutte cose che mi piacciono molto e che so essere un toccasana per il mio corpo: caffè o orzo con biscotti spalmati di marmellata rigorosamente homemade, macedonia con frutta di stagione, yoghurt ai gusti vari con dentro mischiato il miele, una tavoletta di cioccolato fondente. Sono schematica nel senso che mangio sempre tutte e 4 le cose, ma poi vario il genere. Il mio schema peggiore è l’orario..sempre tra le 7 e le 8 di mattina, mai più tardi. E soprattutto – ma questo è una rivincita che mi prendo sull’anoressia e sulle centinaia di mattine in cui mi accontentavo di una Galatina ai frutti di bosco – sento che, appena alzata (o cmq entro breve) devo proprio mangiare, cioè non riuscirei a partire e andare all’uni o al lavoro, ma neanche a restare a casa, senza aver colazionato…se lo faccio mi sa che vado per terra!

    Ora invece usciamo per un gelato serale…proposta mia 😉

    A domani tesori, buona cena per chi ancora non l’ha fatta.

    Rispondi
  47. Azimut
    Azimut dice:

    Flowerino neppure io amo cucinare. Purtroppo lo devo fare e non mi tiro indietro, ma fosse per me eviterei volentieri. Credo che nel mio caso il tema “sapore dell’accudimento” sia il nodo della questione. Comunque da non saper fare nemmeno il classico uovo al tegamino sono passata a cucinare in modo passabile tutto da sola, non mi ha insegnato nessuno. Ricette, dosi precise e via. Quindi si può fare ragazze.

    Artemide è normale che tu abbia paura. Le scadenze sono là davanti a noi con tutta la loro forza minacciosa, dobbiamo imparare ad accettarle e a guardare anche quella parte buona che ora non riusciamo a scorgere. Pensa che magari incontrerai una ragazza, un ragazzo in grado di trasmetterti molto; un collega o una collega un po’ speciali. In fondo è così che ci siamo conosciute anche noi qua sopra. Se ripenso in che stato ero la scorsa estate mi vengono i brividi. Quanto al godermi la piscina… allora prima di entrare in acqua dovevi passare attraverso una doccia gelata, in vasca c’era pieno di ragazzini che si tuffavano e ti affondavano quando passavi…un miracolo fare due bracciate in fila, l’acqua clorata stessa era tutt’altro che calda, a piedi nudi sull’erba rischiavi un incontro ravvicinato con le formiche e quando finalmente ti ritrovavi stesa al sole sul lettino era un continuo fuggire per via delle api… 😉

    Rispondi
  48. Flowerino
    Flowerino dice:

    Cavolo Miele, guarda lì che ottima colazione!!!! Mi fai venire fame! eheheheheheh
    Io non riuscirei mai a mangiare tutte quelle cose (mi scatterebbe l’abbuffata nel giro di 3 secondi e mezzo), ma razionalmente parlando, la ritengo una colazione super ok!!

    Buon gelatoooooo!

    Rispondi
  49. Flowerino
    Flowerino dice:

    Azimut, il problema “sapore dell’accudimento” è cruciale, sì!
    Hai ragione quando dici che “si può fare”, ma i miei tentativi sono sempre finiti male, anche seguendo ricette passo passo. Mi sa che per me è ancora fondamentale quel sapore a cui facevo riferimento prima…..
    Se tu sei riuscita, almeno in parte, ad affrontare questa cosa, ti faccio i miei complimenti! 🙂

    Rispondi
  50. Cely
    Cely dice:

    Eh sì Flowerino, meglio se ci fermiamo qui eheheh, anche perché non amo rubare spazio e tempo ad altre persone.
    Sì, mi capita di cenare tardi quando esco con un amico, lui cena sempre a quell’ora quindi automaticamente a casa sua si cena a quell’ora. A casa di solito mangio prima, però se esco per delle commissioni e torno tardi mi si fanno anche le 22, 22.30.

    miele, quante buone cose mangi a colazione? Wow, anche se la marmellata non mi piace granché…però il cioccolato, l’orzo, la macedonia, gli yogurt! Che buoni!
    Quanti passi avanti hai fatto =))) !!!

    Azimut, grazie per il tuo resoconto, me lo ricorderò sempre a mente. Un giorno spero di riuscire anch’io a gestire una casa come fai tu.

    Vi lascio e spero di non avervi annoiate troppo oggi, buona serata a tutte voi e un abbraccio a te Flowerino, grazie per avermi tenuto compagnia e raccontato un po’ di te!
    miele, buona serata e goditi il gelato *_*
    Ciaooooooo, nottola a tutte e ad Aleph!!!

    Rispondi
  51. Aleph
    Aleph dice:

    Eccomi qui di nuovo!

    Mmmm, intensa discussione tra Flowerino e Cely…bello lo scambio di opinioni!Anche se devo essermi perso qualche pezzo sul perchè Flowerino segui questi orari un pò “strani”…andrò indietro a rileggermi con calma qualche vecchio post!
    Per il resto invece Flowerino cosa racconti?A parte i pasti e gli orari?

    Miele, mi ispiri proprio molta tranquillità tu sai?

    Ma Luna dov’è?Vacanza?

    Rispondi
  52. Flowerino
    Flowerino dice:

    Aleph, senza che ti vada a spulciare i post vecchi, io seguo orari così strani perchè, fondamentalmente, non c’ho un casso da fa! 😛
    A parte gli scherzi (oddio, in realtà non è uno scherzo ehehe), preferisco questi orari perchè mi fanno stare meglio a livello di umore.
    Che altro racconto? Mmmmm bohhhhhhh!!!!! Alla fine la mia vita gira tutta intorno alle solite 2\3 cosine.

    Rispondi
  53. Polla
    Polla dice:

    ..Flowerino – Cely.. ma perchè vi dovreste fermare??? ok,se avete altro da fare è un altro discorso,ma.. non rubate proprio spazio a nessuno,anzi.. a me è piaciuto tornare qui e leggere il vostro scambio!

    Rispondi
  54. Aleph
    Aleph dice:

    D’accordo con Polla!Andate avanti quanto volete a scrivere qui e a condividere i vostri discorsi!Ovvio che se volete parlare in privato è un altro discorso…

    Mmmm…e perchè non fai qualcosa che ti possa dare soddisfazione?Che ne so..avrai delle passioni, delle cose che ti piace fare no?Tipo farti una passeggiata in mezzo al verde, andare al cinema, girare per negozi, andare a vedere una mostra d’arte…fare un corso di lingua, suonare uno strumento, fare un corso di fotografia, andare a sentire conferenze…

    Rispondi
  55. Flowerino
    Flowerino dice:

    Bè Polla, ma obbiettivamente abbiamo monopolizzato il blog oggi. Mi irrita da morire leggere il mio nome su quasi tutta la pagina.. Quando è troppo, è troppo.

    Aleph, sinceramente quelle che hai elencato sono cose da cui fuggo e anche alla grande. Dove c’è la gente, di solito non ci sono io. Ad esempio, 3 anni fa mi era venuto in mente di imparare a suonare la chitarra. Solo che alla fine, dopo aver comprato lo strumento musicale, mi sono ritrovata a scaricare lezioni via pc e ad imparare da sola, perchè l’idea di uscire, andare da un maestro, prendere un impegno, non faceva per me.
    Io posso anche far qualcosa, ma rigorosamente in isolamento. Questa è la norma, con qualche eccezione durante l’anno.

    Rispondi
  56. Flowerino
    Flowerino dice:

    Via, vado a leggere qualcosa. Con tutto quello che ho scritto oggi, posso anche stare in silenzio fino al prossimo mese! XD Buonanotte a tutte\i!!!!

    Rispondi
  57. Aleph
    Aleph dice:

    Perchè ti spaventa prendere degli impegni?Hai paura di non poterli mantenere?
    Anche a me piace molto stare da solo, e spesso lo faccio…però questo non mi impedisce di stare anche in mezzo alla gente quando ne ho voglia e di fare quello che mi piace…

    –non voglio farlo sembrare un interrogatorio eh!

    Rispondi
  58. Ely
    Ely dice:

    daiiiii!!! adesso sono impegnata in chat con una tipa strana….poi torno e scrivo un po in piazzetta!!
    nn so poi quando..magari domani dopo aver preso l’appuntamento con la psichiatra…

    Rispondi
  59. Ely
    Ely dice:

    Ciao Aleph!

    hai visto che ho fatto un piccolo passetto? oggi son stata dal doc e mi ha fatto l’impegnativa per un colloquio psichiatrico… domani chiamo
    me lo daranno a natale probabilmente ma vabbè…

    te come va? mi sono assentata un po ultimamente…novità?

    Rispondi
  60. Girasole
    Girasole dice:

    Ragazze, Aleph!
    buonasera! buona nuova piazzetta anche se un po’ in ritardo!

    appetto di aver abbandonato gli ultimi post della piazzetta di luglio e ho letto solo quelli di questa nuova!
    che era più facile 🙂

    Allora allora? come state?
    leggo di orari, di piacere nel cucinare, di colazioni… (wow miele!!! che bella la tua colazione!!!!)

    Io ho un po’ perso il piacere di cucinare…forse l’ho portato troppo all’estremo, all’ossessione, e ora cerco di ridimensionare!
    però condivido che la colazione è il momento più bello,e per me è sempre stato il più tranquillo…fino a quando i miei non hanno iniziato a farla con me tt i giorni…preferisco farla sola, per me è una cosa molto intima, mia, privata, e così ora che è estate se riesco la faccio sul balcone, io con me stessa 🙂

    ok…non ce la faccio! ci provo ma un po’ devo chiedervi scusa pechè vi sto abbandonando, e leggo che mi cercate, e mi vengono i brividi, perche mi mancate da morire…ma è come se avessi un groppo in gola e non riesco…

    vorrei raccontarvi quel che capita…ma non riesco perchè un po’ sono spaventata…
    oggi ho avuto il controllo…peso sempre uguale…ma va bene anche così, non ho avuto bacchettate per questo…il peso cmq non è poi così tanto male…il BMI è ancora un po’ basso, resto sottopeso ma non così tantissimo!

    vabbè!

    allora allora…sto miele di girasole?
    ahahahahah…miele! che ridere! è bellissima questa cosa! se ci pensi! toi et moi ensamble!
    hihihi!
    dimmi com’è quando l’assaggi! 🙂

    Polla! bello che mi hai pensato con liga! eheheh… è una cosa bella bella! come stai?

    Silvia? Azimut…Aleph, Artemide (ho letto solo qualche frase tua…ma mi carichi sai? mamma quanto sei cambiata!:))

    e chiara? chissà come sta?
    Cely, Ely e Flowerino, ciao stelle!
    Yris…sei tanto bella sai? 🙂

    Viola, Vaniglia?

    chi mi sono persa?

    vi voglio bene…

    non sapte quanto!

    Rispondi
  61. miele
    miele dice:

    Buon mattino e buona colazione a tutte/i allora 🙂

    Girasole…ti prego…spiegaci cosa significa quello che hai scritto: che ci stai abbandonando, che hai un groppo in gola, che sei spaventata…
    Ha a che fare col cibo o con qualcos’altro della tua vita? non voglio essere curiosa, ma mi hai messo addosso il pensiero e vorrei solo capire meglio…ricordati che questo posto è proprio il posto per provare a sciogliere i groppi, per esprimere le paure, per provare a non “abbandonare” ma a tenere duro…
    Ti sono vicina.

    Flowerino anche secondo me non avete affatto monopolizzato il blog…anzi, avete discusso di cose molto interessanti.

    Mi faccio una doccia va’, che ho un mal di testa…di nuovo incubi stanotte, che palleeeeeeeee 🙂

    Rispondi
  62. Ely
    Ely dice:

    Buongiorno!

    Ciao Miele, mi sei mancata tantissimo!! come stai?
    Anch’io mille incubi stanotte…ancora 10 giorni e poi finalmente un po di relax…non vedo l’ora!!

    Buona giornata a tutte! un abbraccio!

    Rispondi
  63. miele
    miele dice:

    Ciao Ely, anche tu mi sei mancata! Ho letto che prenderai appuntamento con una psichiatra…brava!Speriamo te lo diano presto. Ma al medico hai spiegato che hai un disagio col cibo?Perchè anche come psichiatra sarebbe il caso di rivolgersi, credo, ad uno specialista del campo…

    Tieni duro in questi ultimi giorni di lavoro, daiiiiii 😉

    Rispondi
  64. Artemide
    Artemide dice:

    Buongiorno a tutti!
    Grazie per le vostre parole, ora quello che conta è sfruttare bene i giorni che mi separano dall’inizio della scuola e rimettermi in forze.
    Ora scappo per delle commissioni, ma ritorno dopo a rileggere i vostri post.
    Vi abbraccio!!!

    Rispondi
  65. Polla
    Polla dice:

    ..Buondì,
    mi sono imposta di svegliarmi un po’ prima.. ye. sto facendo colazione.. A proposito la mia colazione non è sempre uguale.. a parte la tazzona di latte col muesli,poi aggiungo brioche e yogurt,se no col budino al cioccolato oppure i creackers con la marmellata e uno yogurt oppure i muffin,ma anche tipo con la frutta tipo banane e albicocche e non dimentichiamoci le Goccioleee. eheh..cose così.. ma devo dire che anche a me piace molto.. ma soprattutto per il tempo che mi prendo per farla! :).. anche se cmq per i pasti mi prendo sempre il mio spazio.. sarà che ho tempo!!

    Cmq non ho dormito troppo bene stanotte.. schiattavo di caldo!!! e infatti ho un pochino di mal di testa pure io..
    Miele,tu come mai mal di testa?

    Ely.. allora???com’è andato il risveglio? buon lavoro!

    Artemide.. buondì! che commissioni hai da fare oggi? :).

    Rispondi
  66. miele
    miele dice:

    Polla anch’io per la colazione mi prendo il tempo che ci vuole…di solito ci metto almeno mezz’ora…e infatti a volte, quando la faccio con lui che mangia stra in fretta, mi innervosisco un po’..ma ovviamente è un problema mio e basta.
    Mal di testa perchè ho dormito male, con un paio di risvegli. Qui non è per niente caldo, dormiamo con la trapuntina 🙁
    E tu come mai mal di testa?

    Rispondi
  67. Polla
    Polla dice:

    ..ma qui oggi il tempo è un po’ incerto e non lo associo molto al caldo di stanotte.. bah.. ma in sta città c’è l’afa,la kappa.. che fastidio!
    Io mal di testa perchè appunto non ho dormito troppo bene e proprio oggi mi sono voluta alzare prima.. cmq sto finendo la colazione e sta passando un pochino.. ma magari piglio qualcosa. inoltre c’è da tener presente che ho il ciclo.. Anche la mia bestiolina stamattina è fiacca. bah..ma si è torturata tutta notte per il caldo anche lei.. che coppia!!

    Ah,oggi poi finalmente faccio la cerettaaaaa.. che liberazioneeeee!!
    Stasera invece ho un aperi-cena per un compleanno.. voglia zero.

    Rispondi
  68. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!

    Oggi è giornata di preparativi!Già sistemato tutte le cose da mettere in valigia sul letto, tra poco preparo il resto…

    Polla, anche qui il tempo è incerto però c’è cmq un pò d’afa!Ufff odio questo tempo così inutile!Ehehehe…

    Ely!Sì sì ho visto!Altro che passetto, hai fatto proprio un bel passo deciso!Sono davvero felice per te!Io sto bene, sono in partenza stanotte per il mare!

    Artemide, sì mi raccomando, goditi i giorni di vacanza, riprendi le forze fisiche e mentali…

    Sapete che anche io adoro la colazione?Anche se non mangio tantissimo al mattino, non riesco a iniziare la giornata senza aver preso qualcosa!Soprattutto durante l’anno mi spiace non avere il tempo di farla con calma…adesso che sono a casa me la gusto molto di più!E straapprovo le gocciole di Polla!Gocciole tutta la vita!

    Chissà Chiara come sta!Non vedo l’ora che ci scriva com’è andata!Sono sicuro che si sta divertendo e riposando un sacco…

    Anche Vaniglia, se ci leggi ancora, sappi che ti penso…

    Ora scappo a prendere la valigia e a riempirla!

    Aleph

    Rispondi
  69. yris
    yris dice:

    ciao bloggucce!
    che belli gli “ardenti scambi” di ieri. non monopolizzate, no.. è come vedere un film a puntate.. :-))

    grazie girasole, sei troppo dolce..
    dopo anni mi sono decisa finalmente a rimettere una mia foto su FB, vincendo sia la naturale ritrosia ad espormi, sia le vecchie associazioni di idee che mi avevano portato a togliere ogni mia immagine (sono stata vittima di un furto d’identità, da parte di una psicopatica che mi perseguita) .
    ma il giorno del mio compleanno mi sono detta che non posso farmi condizionare la vita da chicchessia e così ho mostrato di nuovo il mio sorriso.. 🙂
    e poi, possono copiarmi nome, dati, fotografia, ma non possono copiare ME! 🙂

    baci d’agosto

    Rispondi
  70. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno Aleph,
    mitico sostenitore delle Gocciole,le classiche eh,mi raccomando!!! ihihih.
    ma che bravo che prepari tutte le cose sul letto e poi le infili per bene in valigia.. io con i bagagli faccio sempre un po’ di macello.. mi porto mille robe!!! ma col fatto che è anni che vivo fuori casa,sono diventata leggermente + pratica anche in quello dai! ho la mia fedelissima valigia che mi accompagna ovunqueeee..ma dove vado poi che sono sempre qui??? ahahah.
    Buona preparazione eh.. :).

    Rispondi
  71. Polla
    Polla dice:

    ..Yris, hai fatto bene a rimettere una tua fotografia.. la sensazione di chi non posa per scelta le foto,mi rimanda strani pensieri.. nel senso che mi fa pensare che abbiano “qualcosa da nascondere”.. anche se il pensiero può essere invece “non aver nulla da mostrare”,ma così non può essere per nessuno.. cioè.. determina cmq una certa insoddisfazione/insicurezza di fondo.. alla fine i contatti in teoria dovrebbero essere di persone che non necessariamente sono amici stretti,ma cmq che almeno una volta nella vita ci hanno visto,oppure che ci aggiungono giusto per vederci(come accade quando scambiamo i contatti qui nel blog!).. però già la sapevo qsta storia della psicopatica che ti perseguita.. che robe!
    Inoltre la nostra immagine è la nostra immagine.. non è questione di volerla o non volerla mostrare,è che siamo noi,siamo fatte così.. perchè nascondersi? o ancora peggio? perchè doverlo fare a causa di altri? hai fatto bene a rimetterla se te la sentivi,come hai fatto bene in precedenza a tutelarti.. ma ora,eccoti! ciao bel musinooooooo.. :).

    Rispondi
  72. Aleph
    Aleph dice:

    In realtà quella di preparare tutte le cose sul letto è una vecchia abitudine di quando ero piccolo…io preparavo i vestiti sul letto e poi mia mamma li metteva in valigia perchè se no io facevo su un gran casino e non ci stava nulla!Ormai però l’abitudine è rimasta anche se preparo tutto io…
    Cmq chiaro, le Gocciole classiche sono le migliori!Però anche quelle col cioccolato fondente sono stra buone secondo me…

    Yris!Hai fatto bene a rimettere una tua foto!Nessuno potrà mai copiarti, regina mia!Ehehehhe…

    Rispondi
  73. yris
    yris dice:

    sono relativamente d’accordo polla.
    nel senso che non mettere una propria foto, ma un simbolo che ci rappresenti – che sia un avatar o un fiore o un disegno fa lo stesso – può essere anche un segno di semplicità, di “understatement”, in questa società che vive solo d’immagine.
    e poi su mille e passa contatti, saranno meno di cento quelli che non mi conoscono “dal vivo”… 🙂
    per loro vale il motto “aspetta e spera..” 🙂

    Rispondi
  74. Linda
    Linda dice:

    buongiorno blog!! ho letto fino al post 70 e devo dire che sono contenta di leggere di cely e flowerino, bella la vostra discussione!:)

    io come miele amo la colazione, è il mio pasto preferito e a colazione mangio davvero di gusto.
    da qualche settimana, da quando ho cominciato a mangiare sempre fuori o con i miei amici, mi sveglio senza fame e questo mi infastidisce un po, sinceramente, perchè mi piace proprio alzarmi con una fame da lupi e mangiare di gusto la mattina!
    nella mia colazione non mancano mai yogurt, cereali, frutta e caffè. a volte anche una merendina o biscotti… le persone che non fanno colazione non le capisco..come si fa?! troppo bella, mi condiziona la giornata

    Rispondi
  75. miele
    miele dice:

    yris io avevo notato, infatti, la tua foto del profilo. in cui per altro hai un sorriso a dir poco stupendo. e ho molto apprezzato questa tua nuova forma di presenza.

    polla allora il ciclo ti porta i lmal di testa? a me invece dolori in zona pancia e fianchi, in quei giorni sono un crampo che cammina 🙂

    aleph per fare colazione con calma basta alzarsi un attimo prima, no?
    quando stavo bene, mi ricordo che la mia colazione era costituita sempre da succo + caffelatte con tipo 10-12 tarallucci…se non facevo a tempo per qualche motivo, partivo con almeno due brioches nello zaino…dio mi oquanto mangiavo di gusto una volta!

    stendo la lavatrice e poi torno sulla tesi va’ , prima che lui mi si fiondi sul pc 😉

    Rispondi
  76. Linda
    Linda dice:

    cavolooooo ho perso un comento stralungo. riscrivo..

    ely, ci sei mancata un sacco, non sparire!!!

    girasole, che succede? c’è un velo di, non so, ansia o paura nelle tue parole…malinconia quasi, o forse è solo una mia impressione?

    polla! bella la tua colazione. anche io stanotte ho dormito pochissimo e malissimo.

    yris, hai fatto bene a mettere la tua foto, mi ha fatto molto piacere “vederti” 🙂

    aleph!! quando parti?? anche io preparo la valigia sul letto quando la devo fare:)

    ma luna dov’è??????

    buongiorno anche ad artemide, forza, siamo con te sempre! buonagiornata artemide..

    anche io sono pro gocciole, sono troppo buone, ma ahimè non ne compro un pacco da anni: mi è capitato più di una volta di aprire il pacco e finirlo in mezz’ora, senza scherzare, e poi sono state ore di panico&paura. adoro i biscotti in generale, e adoro mio padre che mi compra i maxi pacchi da rifornimento bar di bucaneve confezionati in mono porzioni da 4, cosi li mangio senza paure!

    miele, non senti di essere sulla via del ritorno a mangiare “di gusto”??? anche io sono sempre stata una “buona forchetta”, ricordo che mi si diceva sempre “mamma mia quanto sei magra, per quello che mangi!(ed ero cicciottella eh..)” e i genitori dei miei amici dicevano sempre che ero quella che dava loro più soddisfazione!

    azimut, anche tu dormi proprio poco…io sto cercando di dormire di più da quando sono in vacanza, ma come mai ti svegli cosi presto?

    Rispondi
  77. Artemide
    Artemide dice:

    Eccomi già di ritorno…temevo di dover fare un’altra fila per il rimborso di una bolletta e invece è stato sufficiente inviare un fax. Quindi anche oggi sono libera; nel pomeriggio arriva Ale, nn so cosa combineremo , a me basta stare insieme.
    Miele mi è piaciuto molto la descrizione che hai fatto del rapporto con il tuo compagno,q.ndo sono con Ale, mi sento sempre la parte più debole in effetti lo sono, lui è più energico,dinamico,io vorrei stargli dietro,ma sento proprio che le mie energie sono ancora poche…ancora tanto lavoro devo fare,nn voglio perdere tutte le cose belle che pox fare insieme!!!
    Polla buongiorno! Io adoro i muesli, pian piano sto inserendo anche quelli.
    Anche io nn ho dormito bene,ma nn per il caldo, faccio tanta fatica ad addormentarmi e poi al mattino,perla fame, alle 8 sono già sveglia,penso che dopo pranzo un pisolino ci sta tutto!!!
    Tu che braccialetto o collanina vorresti? Quella di miele è già in cantiere!
    Come mai voglia zero per questo aperi-cena ?
    Aleph buongiorno!!! Seguo alla lettera le tue parole!!!
    yris buongiorno, tu come vorresti la tua collanina?
    Linda buongiorno anche a te!!! Che colore scegli perla tua collanina?
    C.que anche per me la colazione è sacra…è l’unico pasto che nn restringo…ho troppa fame!!!
    Io ritorno alla mia collanina, ne sto facendo una bellissima per me…in attesa delle vostre ordinazioni.
    Baci

    Rispondi
  78. Ely
    Ely dice:

    Fatto! mi hanno dato l’appuntamento per il 25 agosto, neanche male come tempi…
    adesso scappo di nuovo, vi leggo nel pomeriggio!
    Baciottolo!

    Rispondi
  79. Girasole
    Girasole dice:

    mmmmm……..buongiorno!!!!!!!
    gnam gnam! mi state facendo venir voglia di rifare colazione!
    per me, per mesi è stata yogurt cereali, frutta secca…
    ora sempre fette biscottate e yogurt e marmellata, non riesco a farla con i biscotti perchè non mi saziano…ma una volta quando stavo bene facevo con 3 fette biscottate e il te…insomma mangio più ora che prima!

    il mio desiderio? torta o biscotti, e ogni tanto dimenticarmi lo yogurt… però va bene anche così…
    o magari una colazione salata, un toast, la pizza avanzata del giorno prima….
    eheheh….la lista potrebbe continuare all’infinito! 🙂

    Linda!!!!! perdono, ecco quale nome mi ero persa per strada!
    allora??? sei ancora sola nella tua città? come sta andando?

    concordo con Yris sulla questione della foto…anche se non si mette la nostra immagine ma qlcs che ci caratterizza la nostra essenza esce fuori lo stesso, anche se credo che certe foto, magari un po’ nascoste siano decisamente meglio e regalino un significato che un primo piano, o un “alias” non possano fare!

    mmm…per rispondervi, ma non troppo :)…
    sono u po’ in confusione in questo periodo…
    diciamo che mi sono fatta due scivoloni, non così grossi, ma la culata l’ho battuta, e ora mi lecco un po’ le ferite e cerco di capire come mai, ieri con le nutrizioniste abbiamo cercato di dare una diagnosi… e mi è stato dato un nome che non mi piace affatto…ma è quello che sono e devo solo cercare di uscire da questa cosa…so che sono sulla buona strada, ma faccio ancora tanta fatica…e sono stufa davvero! ieri mentre raccontavo le mie due settimane alle nutrizioniste, mi rendevo conto quanto ancora mi prendo in giro da sola…
    vabbè…basta, non voglio andare oltre, perchè questa piazzetta è iniziata positivissima e io ho già detto troppo 🙂

    solo una cosa, un consiglio alimentare se posso…
    il mio cibo tabu…uno dei tanti, ma uno dei peggiori è il formaggio…
    oggi è il compleanno di mia sorella…
    per stasera le ho fatto una cheesecake con yogurt e ricotta,
    lei ha fatto 2 torte salate…ero abbastanza serena fino a quando… ha messo una quantita enorme di mozzarella in entrambe!
    e il menu prevede oltre a questo quadrotti di pizza rossa e bianca, e wurstel arrotolato in pasta brisee…(wurstel altro alimento tabu)…
    spiedini con mozzarella e pomodori!

    insomma…tutta sta roba bianca mi fa venire i brividi…
    non so che consiglio voglio…in realtà non credo mi serva…ma…cavolo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    basta scusate 🙂

    ah…se poi a qualcuno venisse in mente un consiglio per un regalo dell’ultimo minuto…. 🙂
    che disastro quest’anno!!!

    Rispondi
  80. Flowerino
    Flowerino dice:

    Solo un saluto rapido. Vado a buttarmi sul letto (stranooo) a leggere.. (spero di non addormentarmi)
    Magari passo dopo. Buona giornata a tutti.

    Rispondi
  81. Viola
    Viola dice:

    Buongiorno bimbe!
    Mi dispiace trascurare la piazzetta in questi giorni, ma mi aggiorno lo stesso sulle vostre chiacchierate.
    Fintanto però che dura questa spinta a stare fuori; mare, cene, ritrovi, (non mi fa altro che bene), cerco di sfruttarla e in effetti sento che mi ricarica d’energia.
    Ripasso più tardi!
    Baci circolari (mi pare lo dica yris? =) )

    Rispondi
  82. Azimut
    Azimut dice:

    Girasole le diagnosi sono solo un nome e creato dal sistema psicoanalitico (patriarcale, aggiungo io). Dopo circa un anno che andavo dalla mia psicologa le chiesi che tipo di disturbo della personalità avessi, chissà perché mi ero fissata di avere qualche caratteristica borderline. Lei ha strabuzzato gli occhi, mi ha detto che quella non è la sua impostazione di lavoro e che la nostra opera doveva essere quella di cercare le cause del mio star male non quello di mettere etichette. Io la AMO quella ragazza! ma quando torna 🙁

    yris mi dispiace, anche la psicopatica ti doveva capitare?

    Ely brava, il 25 non è affatto male

    Per me nottata da dimenticare, questa volta non ho dormito 5 minuti perché mi venivano attacchi di paura… Sembro una zombie. Vomito da ieri…

    Rispondi
  83. Polla
    Polla dice:

    Buongiorno Flowerino.. ah no,buon riposo! ;-).

    Viola,è bello sapere che anche se sei presa trovi del tempo per salutarci e leggerci. Sono contenta che siano dei giorni positivi quelli che stai vivendo.. pensa che potrebbe essere sempre così! :).

    Girasole.. mi fai morire con i tuoi tabù,ma perchè ce li hai lì ben chiari.. per me non è così,non ho un cibo specifico tabù,magari ci sono delle cose che ho evitato + delle altre,ma nello specifico non saprei! per il consiglio.. io direi che non non hai bisogno di consigli,ma avevi semplicemente bisogno di esternare qsto disagio che ancora stai vivendo.. ma credo che ti gestirai benissimo e che quella mozzarella in realtà non ti fa così paura,solo hai il ricordo di quella paura,di quello schema! che dici?

    Miele.. è vero che tu non c’eri i giorni in cui mi è iniziato il ciclo!!! Cmq sta cosa del mal di testa associata al ciclo è recente,prima non mi capitava.. ed è alquanto fastidioso.

    Yris,ma sono d’accordo riguardo al fatto che una persona possa SCEGLIERE di non mettere una propria fotografia,ma è diverso il motivo per cui lo si fa. Nel senso che se uno non mette una foto perchè non si piace o si vergogna o se uno mette un simbolo che semplicemente gli piace o lo rappresenta.. magari anche senza uno specifico significato ok. ci sta,ovvio! ma non per forza non mettere una foto,non per forza pensare che non può essere mostrata una propria immagine.. ecco. solo qsto.

    Artemide.. perchè ti senti la parte debole? in che senso?
    Cmq per stasera non ho voglia perchè ci saranno delle persone che non ho molta voglia di vedere.. inoltre si creeranno quei contesti formali con il bicchiere in mano e il finto sorriso a parlare del nulla. eviterei volentieri.. ma non perchè si debba parlare di cose “importanti”,ma perchè certa gente proprio non mi va come si comporta e io faccio fatica ad adeguarmici.

    Rispondi
  84. miele
    miele dice:

    Azimuuuuut! perchè attacchi notturni di paura?! e il vomito è voluto o conseguenza della stanchezza fisica?

    Dolce Girasole…non ho capito che etichetta ti abbiano affibiato, cmq ricorda che i medici ragionano così soprattutto per praticità operativa e cmq io credo che ogni tanto qualche bacchettata anche da parte loro non ci faccia male.
    Prendersi in giro e raccontarsi storielle è quello che faccio anch’io, a volte. Ora meno che in passato, ma insomma capisco di cosa parli. Il discorso è sempre quello, cmq: sta a te e solo a te decidere di cambiare registro.
    Dimmi… che cosa ti fa davvero paura in questo momento: il cibo in sè? mettere peso? affrontare le tue scelte di vita? cambiare fisicamente? uscire dalla culla che ti sei creata? prendere delle decisioni? ritornare ad essere bella ed attraente?
    Sulla questione del cibo tabu il mio consiglio è semplicissimo: provare a mangiarlo e basta. Mica ne devi ingurgitare una tonnellata, di formaggio.
    Il buffet di cui parli sembra fatto tutto di cose diciamo spezzettate: fette di torta, quadrotti di pizza, rotolini, ecc. Benissimo: sarebbe un peccato non assaggiare almeno una cosa per tipo, no? Una sola mica può farti nulla…e però ti togli il pensiero. Io farei così.
    E perchè inoltre non prepari anche tu degli stuzzichini magari mettendoci dentro un formaggio più leggero, o altr iingredienti, così mal che vada prendi di quelli?
    Forza piccola, non andare in ansia eh…pensa a me che stasera parto per la seconda pizza della settimana!!
    Stamane ero agitata perchè temevo di restringere a pranzo: così, in tutta risposta a sta cavolo di paura, a pranzo ho mangiato uno yoghurt in più del solito. Fatto, andato, mangiato, STOP. Non ho ristretto, sono contenta di me e stasera mi mangio la mia pizza a testa alta. Dicevamo basta con le storielle, no?!

    Artemide tu continui a dire che “vorresti essere abbastanza in forze” per fare questo, quello ecc. Benissimo: in forze ci torni se ti decidi a mangiare come si deve e a mettere peso, non è una cosa che può accadere solo nei pensieri. Ti va di raccontarci come va con la dieta della nutrizionista?

    Polla in che senso non hai voglia per stasera?

    Rispondi
  85. Artemide
    Artemide dice:

    Rispondo sia a a Polla sia a miele:le forze mi mancano perchè l’energia , la benzina è ancora poca, con la dieta della nutrizionista va bene, da lunedì ho aumentato ancora un po’ i carboidrati, ma devo fare ancora tanti passi per avere un’alimentazione completa;mi lascio stuzzicare e Ale appena può mi porta fuori, alllora cerco di mangiare un po’ di più e nn pensare ai miei schemi…ma è così dura….

    Rispondi
  86. Azimut
    Azimut dice:

    Miele credo che il vomito sia consapevolezza della paura. Non me lo sono mai provocato. Odio vomitare. Domani e il giorno dopo 2 giorni fuori, poi lunedì si parte per il viaggio. Considera che io facevo 2 sedute con la psicologa alla settimana e ora dovrò stare da sola 49 giorni filati. In più andando all’estero non potrò avere contatti importanti per me, vitali. Insomma non sono affatto tranquilla

    Rispondi
  87. Polla
    Polla dice:

    ..che due palleeee.. qui è arrivato un grigume pazzesco!!! ma secondo voi è buon segno che mi piaccia qsto tempo? giuro che mi stra piace qsta estate così.. credo che il caldo di qsta città non lo sopporterei altrimenti e sarei costretta a tornare in patria e non mi va di farlo per forza. ma boh.. effettivamente sono davvero serena,cioè mi ci sento.. però davvero ho molto da lavorare e lo riconosco a me stessa. anzi.. dovrei fermarmi un attimo e fare ordine.. credo che domani mi ci metterò. per stabilire un attimo un piano d’azione che possa essermi utile.. fare ordine direi che dovrebbe essere uno dei miei motti. perchè spesso mi assale una tale confusione,che poi facendo ordine appunto,mi accorgo che è solo percepita.. e che fomenta uno stato che è vecchio,non appartiene al percorso che sto facendo.

    Per stasera non ho voglia di sentirmi gli occhi addosso.. ecco.. e qsta non è solo una mia sensazione.. mi sono state spesso rivolte delle parole,dei commenti che io non ho saputo gestire.. e mi sento nuda di fronte a perfetti estranei per me che si pensano “amici” o cmq recitano qsta parte.. non mi va davvero. ma + di tutto non mi va di metterci dell’aggressività o dell’ironia forzata per proteggermi.. vorrei andare lì già “nuda e disarmata” e in totale pace.. ma spesso mi succede che se faccio così la gente mi chiede”ma cosa hai???” e magari io sto benissimo!!! sono talmente abituati a vedermi “aggressiva e preparata” che quando non mi va di farlo(proprio perchè non mi va,mi costa fatica e non mi rappresenta)la gente mi trova molto strana.. mi sto facendo mille viaggi,ma non penso siano viaggi,sono cose che vivo.

    Azimut.. come mai tutta qsta ansia? credi sia dovuta alla particolare situazione che stai vivendo senza lavorare,le vacanze,ecc.. ?

    Rispondi
  88. miele
    miele dice:

    Capisco Azimut…son giorni di trambusto…a me di solito, in casi simili, prende il mal di stomaco quello “feroce” 🙁
    Ma come ti ho già detto, la tua destinazione ti piacerà da morire, me lo sento.

    Artemide scusami se faccio una precisazione: tu dici che non hai energie perchè la benzina è ancora poca. Ok, ho capito ed è vero. Ma forse potresti provare a lasciar stare la palestra per un po’, che dici? quelle stesse energie le puoi usare per “star dietro ad Ale” come dici tu 😉
    Altra cosa: se il tuo corpo ti chiede cibo, se senti che hai bisogno della benzina…beh, allora aumenta le dosi, fallo di TUA iniziativa…perchè di sicuro non ingrasserai, sono energie di cui il tuo corpo ha bisogno e che brucerà in parallelo. Lo so che è dura, lo so lo so lo so. Ma anche noi ti siamo vicine. E aspetto ancora di vedere su FB qualche foto dei tuoi nuovi sorrisi.

    Rispondi
  89. yris
    yris dice:

    certo polla, infatti io ho scelto di togliere la mia immagine, ho scelto di identificarmi con simboli per molto tempo, ho scelto di rimetterla in occasione del mio compleanno, e presto sceglierò di toglierla ancora.. 🙂
    beati i fortunati che l’avranno vista… ehehehhe

    Rispondi
  90. Girasole
    Girasole dice:

    bella miele…esattamente tutto quello che hai detto! tutto quello mi fa paura…in più aggiungiamo l’insoddisfazione del servizio civile, le giornate vuote che mi fanno sentire inutile, e la ricerca di un lavoro per qui non ho competenze! sto portando curriculum e mi sto informando, so che caverò qualcosa da questo momento, ma sono un po’ insofferente e il pensiero va alle energie che mando giù senza usarle…

    ma va a giorni…ovviamente!
    oggi ero piena di buoni propositi ma quando l’ho vista mettere tutto quel formaggio mi sono venuti i crampi! ovviamente ho ristretto subito…non volevo! ma l’ho fatto…in modo da sentirmi più serena stasera! mi arrabbio con me stessa perchè non è così che devo fare…
    mi dispiace! davvero…e mi dispiace scriverlo qui perchè non voglio essere negativa…ma è solo oggi…
    e l’altra settimana…

    loro mi han dato un nome… ma il senso è che io mi reputo ancora un contenitore dove mettere qlsiasi cosa, che poi prima o poi deve sfiatare!
    mi sento un po’ delusa da me stessa… per la mia scivolata… e ho una gran paura…
    e questo carica questa serata di ancora più paura…

    Polla… sì, diciamo che il formaggio è il tabu per eccellenza… poi c’è il tiramisu…perchè ne ho fatto finire nel wc davvero tanto e solo l’odore mi fa tremare, ma so che mi piace da morire!
    l’altro giorno era il dolce della grigliata… e non sai la felicità quando abbiamo scoperto che si era tutto liquefatto…ahahah!

    Azimut…sì, non mi hanno quasi mai dato etichette…ma ieri hanno cercato di capire il perche di quello che è capitato e mi han detto che è ora di parlarne seriamente con la psicologa…
    e che io me la cavo abb bene con il cibo…a parte gli schemi…mangio quasi tutto…abb serenamente….
    e si vede!

    tu invece, come stai?

    Miele…sei grandiosa davvero!
    in una sola frase mi hai fatto impallidire dalla vergogna del mio comportamento di oggi! sei un esempio importantissimo…e sì, lo so che alla fine quando sarò lì, saro sola contro il mio mostro e saprò organizzarmi!…ma mi sono tutelata, a partire dalla colazione…e questo non va bene! non che ci sia molta differenza tra quello che mangerò stasera o una pizza…ma io lo carico di maggior significato…credo che sia il fatto che ci sono tante cosine e come mi dicevano ieri…ho paura di nn sapermi fermare, di essere ingorda…
    mah….
    grazie ragazze! grazie!

    Rispondi
  91. miele
    miele dice:

    Girasole questo tuo tutelarti preventivamente restringendo durante il giorno lo facevo e a volte lo faccio anch’io. Ora sempre meno per un motivo semplice: ma chi me lo fa fare di star tutto il giorno con la fame per una pizza? o perchè c’è una cena? Invece che con il quasi-svenimento, non posso arrivarci semplicemente con un po’ di sano appetito? Sìììì, così è meglio. Ma almeno per me, così ci arrivo solo se durante il giorno mangio normalmente. Ecco, è tutto qui.
    Da contenitore che si riempie e si svuota, Girasole, imparerai a pensarti come forma che si modella e ci cesella, si adatta e si armonizza. Senza urti, spigoli o dolori. E’ il mio obiettivo e ci arrivo, altro che se ci arrivo. E anche tu. Quindi basta vergognarti, basta sentirti in colpa, basta co sto formaggio che fa paura…continuerà a farti paura sia che ci pensi fin d’ora, sia che non ci pensi…e stasera sarà lì lo stesso, quindi: calma, respira, e esci a fare due passi. Pulisci un po’ la testa e resetta le emozioni: è il compleanno di tua sorella, non è un’abbuffata. Falle festa, stai con lei, cerca di Esserci.

    Rispondi
  92. Aleph
    Aleph dice:

    Ragazze ragazze, temo che questo sarà il mio ultimo post prevacanze!Che tristezza però, mi spiace davvero non potervi scrivere mentre sarò via!

    Vorrei dedicare un pensiero globale a tutte quante!

    Polla magari come dici tu ti piace questo clima perchè sai che se fosse più soleggiato e calde la tua città sarebbe invivibile…a me questo grigiume (è arrivato pure qui) sta facendo passare la voglia di partire!

    Vi devo davvero salutare ragazze…spero passerete dei giorni tranquille e serene, prometto che appena torno vi scrivo!

    Buone vacanze a tutte!

    Aleph

    Rispondi
  93. Polla
    Polla dice:

    ..eccomi tornata dallo scerettamento.. finalmente libera dalla peluriaaaa!!! olè.
    Ho un sonno pazzesco..lo sapevo che sarebbe arrivato oggi.. e infatti sono un po’ smarronata. pf.
    Sono a caccia di stimoli!

    Rispondi
  94. Azimut
    Azimut dice:

    Polla se queste persone per te sono estranei e tu vai lì tranquilla e in pace con te stessa che ti importa se pensano che tu sia strana? Prendila dal lato divertente, cerca di capire chi è il più spiazzato e perchè, prendila un po’ come un gioco in cui sei tu a condurre. Perlomeno ci puoi provare no?

    Io ho levato di nuovo le ortiche senza guanti, non contenta ci ho passato le gambe..

    yris quella foto è stupenda, mi ritengo davvero fortunata ad averla vista

    Silvia ma dove sei? Tutto bene?

    Rispondi
  95. Polla
    Polla dice:

    ..Si Azimut, hai ragione,ma oggi mi sento particolarmente insoddisfatta.. mi sto rendendo sempre + conto che togliendo il problema cibo,mi resta davvero la mia vita da gestire.. e per stasera un tempo avrei detto a me stessa che un aperitivo non lo volevo affrontare,ora invece mi viene proprio da pensare che ci sono ben altri motivi per cui io non ci voglio andare.
    La mia insoddisfazione di oggi è dovuta al fatto che è gg che non prendo in mano la tesi,ma oggi mi è pesato di + e mi sento fragile e ho paura di non farcela con sta tesi e mi ritrovo qui sul letto a piangere. e ho sonno. e non ho di certo voglia di andare a fare nessun gioco stasera perchè vorrei restare proprio dove mi trovo ora.

    Rispondi
  96. Flowerino
    Flowerino dice:

    Polla, io credo che le sensazioni di oggi siano tutte amplificate dalla stanchezza.
    Con la tesi ce la farai benisssimo e lo sai anche tu.
    In merito all’uscita, è obbligatoria? Cioè, se non te la senti, non capisco perchè tu debba necessariamente uscire.

    Rispondi
  97. Polla
    Polla dice:

    ..Si,oggi sono effettivamente stanca.. ho proprio sonno.. ma quando so che poi ho da fare non riesco a mettermi a dormire,ma nemmeno a “studiare”.. qsto è dovuto al fatto che non sono abituata ad avere orari e cose prestabilite da seguire. io dovrei mettermi in riga.. e la malattia un po’ qsto è stato.. darmi delle regole che non ho mai avuto ed è anche per qsto che non è mai stato un disturbo ben definito,perchè anch’esso senza precise regole.
    Stasera si festeggia il compleanno di una mia amica.. per qsto non posso non andare,perchè anche se le ho già detto espressamente che non ho voglia,credo che fare un po’ di fatica ogni tanto non mi faccia male. Sono un po’ confusa.. e mi sento piccola.

    Rispondi
  98. Viola
    Viola dice:

    Polla quella cosa che hai descritto riguardo alla tua titubanza per l’aperitivo di stasera ce l’ho anche io, ma non mi succede con tutti, quindi, siccome credo sia così anche per te, ci sarà un motivo se quei conoscenti non ti riempiono d’entusiasmo.

    E si…ora sono presa da una mini ondata di leggerezza, però è un pò come se fosse una vacanza, è più facile…per cui devo anche iniziare a pensare a come mantenere, dopo quest’ondata, lo stimolo che ho ora. Stimolo costante, peraltro da incanalare in qualcosa di costruttivo.

    Aleph buone vacanze=) !

    Rispondi
  99. Polla
    Polla dice:

    ..si,lo so che non mi succede con tutti.. ma vorrei che non mi succedesse con nessuno. vorrei stare bene a priori.. ma forse è un po’ presto,nel senso che ancora sono in cammino.. ancora sto attendendo di raggiungere delle mete mie che riguardano l’università,la mia famiglia,la mia collocazione in generale.. e poi appunto è proprio un insieme di cose di qsta giornata che mi hanno appesantita dal punto di vista emotivo.

    Viola.. capisco la tua attuale sensazione.. a me succede spesso.. e ultimamente mi succede anche senza motivi e mi piace. credo che poi sarà una costante..

    Rispondi
  100. Flowerino
    Flowerino dice:

    Polla, domanda: tu riesci a dire di no?
    Perchè la cosa del “fare fatica ogni tanto non fa male”, mi suona un po’ strana…

    Rispondi
  101. Flowerino
    Flowerino dice:

    Perchè pensavo avessi fatto un discorso tipo: “siccome non voglio dire di no alla mia amica, alla festa vado lo stesso anche se sto uno schifo ecc. ecc.”

    Rispondi
  102. Viola
    Viola dice:

    Flowerino le fatiche e l’andare certe volte controvoglia, ti mettono cmq in situazioni di “prova” in cui tu capisci i tuoi limiti e le tue capacità. Anche se all’inizio è una violenza che ti fai (e io ogni volta che cerco di ributtarmi nella “mischia” mi faccio violenza. Tante volte infatti non ci riesco), poi dà i suoi frutti. Riprendi consapevolezza di come sei davvero, al di là di tutti i problemi che abbiamo. Stare chiusi, e io lo so bene, non fà altro che confermarti la tua immagine distorta e ogni volta è difficile dargli una ridimensionata.

    Polla stai lavorando così tanto su te stessa che non puoi pretendere di raggiungere risultati eccellenti in ogni ambito…non sei wonderwoman.
    E non credo neanche sia un rimandare questo, ma un avere dei limiti naturali che non ci permettono di fare tutto, tutto insieme, e bene.
    Sii più comprensiva verso te stessa… il tuo lavoro finora è stato sù di te e lo stai facendo bene.
    Se oggi gira storto…capita, prenditi come viene. Domani ti rialzi con la tua solita verve!!!

    Rispondi
  103. Flowerino
    Flowerino dice:

    Viola, il tuo discorso è giusto, ma voglio dire, mi pare che Polla di solito si butti nella mischia eccome!
    Quindi, se per una volta non ha voglia di fare qualcosa, pace e amen!

    Rispondi
  104. Azimut
    Azimut dice:

    Polla però non ho capito bene: se non ci vuoi andare perché lo fai? Ti senti costretta a farlo? Perché? Pensi che l’amica ci resterebbe molto male?
    Per la tesi ormai oggi è andata, ti sei concessa qualche giorno di vacanza come milioni di persone che in agosto viaggiano e magari hanno comunque una tesi in corso. Era un tuo diritto. Punto. Magari potresti provare a farti un programmino di lavoro se pensi che possa aiutarti, ma non so se sei abituata in questo modo. Però angosciarsi ora non serve, l’hai detto anche tu che ti verrà la scarica di adrenalina e nessuno ti starà dietro. Poi in un giorno ne recupererai 5 di adesso no? Io ho levato le ortiche senza guanti perché ogni tanto mi assale lo stupido pensiero che se mi faccio male non sento il dolore dentro. Poi invece il risultato è che sto anche peggio, va beh anche per me ormai è andata.

    Rispondi
  105. Viola
    Viola dice:

    Si si Flowerino, il mio discorso s’è agganciato al tuo -“fare fatica ogni tanto non fa male”, mi suona un po’ strana…- ed ho parlato in generale, non riferendomi specificamente a Polla.

    Era il pezzo dopo che mi riferivo a lei direttamente =)

    Rispondi
  106. Artemide
    Artemide dice:

    Ciao a tutti!
    Ale sta leggendo, dopo usciremo,quindi nn penso di passare ancora di qui.
    Come è andata l avostra giornata?
    Azimut capisco la tua paura per una situazione così lunga e nuova, ma la tua famiglia nn ti dà una certa sicurezza?
    miele la palestra è chiusa per tutto agosto….anche se volessi nn pox andarci per forze maggiori!!! L’aumento lo faccio solo se sono sicura di riuscire a tenerlo…il mio stomaco è così pazzerello….grazie per i tuoi suggerimenti!
    Girasole coraggio, nn pensare più al tuo scivolone, cerca di farti forza per questa sera…anche io ho ancora tanti cibi tabu…
    Aleph grazie per il tuo pensiero….buone vacanze!!!
    Polla come sta andando la serata? Dai che con la tesi puoi di certo recuperare!!!!
    Per sta sera è normale che una cosa tu nn abbia voglia di farla,ma come hai scritto ti tocca, stringi i pugni e vai…sei troppo combattiva per arrenderti!!!
    Sono d’accordo con Viola : “stai lavorando così tanto su te stessa che non puoi pretendere di raggiungere risultati eccellenti in ogni ambito”…”Sii più comprensiva verso te stessa”
    “Se oggi gira storto…capita, prenditi come viene. Domani ti rialzi con la tua solita verve!!!”
    Io vi devo lasciare….domani leggerò come si sono concluse le vostre serate
    Un abbraccio!!!

    Rispondi
  107. Viola
    Viola dice:

    Flowerino scusa di che? 🙂 A volte da un discorso prendo e divago….ehhee, sono io a non essere stata chiara subito.

    Ciao Artemide!

    Mi sa che stasera me ne starò a casa, per cui credo che tornerò dopo!

    Rispondi
  108. Linda
    Linda dice:

    ciao ragazzeeeeeeee

    a presto aleph!!!

    ho letto tutto ma sono un pochino di fretta, volevo passare comunque per augurarvi una buona serata…

    azimut, mi spiace che tu stia male! è comprensibile che tu sia in ansia ma cerca di farti forza, come stai ora, va un pochino meglio??

    girasole, ciao bella! è un piacere leggerti, spero che tu sia piu tranquilla per il compleanno….che le compri alla fine? comunque fai come die miele, di tutto un po’, vedrai che ti divertirai e non sarà angosciante, alla fin fine i formaggi fanno solo che bene, non c’è niente di cui aver paura!!
    anche per me i formaggi erano tabù, pian piano li ho reinseriti e mi piacciono moltissimo, soprattutto il gorgonzola, lo metterei ovunque!(anzi, lo metto ovunque, anche stasera l’ho mangiato!)

    artemide,ma vai in palestra anche con questo caldo?? tra quanto parti, manca poco vero?

    pollaaaaaaaaaaaaa buona serata!! sdpero che alla ifne risulti comunque un incontro piacevole…

    ciao viola, ciao flowerino!!

    ELY!!! bentornata… il 25…è il mio compleanno!

    io sono appena tornata da una maratona di film horror di sei ore, adorabile! prima abbiamo mangiato all’ikea, pranzo perfetto, abbiamo pure fatto degustazione BISCOTTI, ne avrò mangiati quindici ed erano uno più buono dell’altro.
    stanotte dormo dalla mia amica, quindi non riuscirò a passare prima di domani:(

    Rispondi
  109. Linda
    Linda dice:

    flowerino…stanotte ho dormito 3 ore a farla grande… :(:(:( ho tante occhiaie e tanti brufoli. continuavo a sognare che mi ritiravano la patente e mi sequestravano la macchina perchè ho la guida sportiva (rally, diciamo) 🙁

    Rispondi
  110. Flowerino
    Flowerino dice:

    Azzzz, 3 ore? Ma non puoi provare a prendere qualcosa? Tipo la melatonina.
    Scusa, il tuo sogno mi ha fatto sorridere. 😀

    Rispondi
  111. Viola
    Viola dice:

    Ciao Linda, anch’io adoro i formaggi, specialmente quelli a pasta molle come appunto il gorgonzola. E poi tutti i formaggi francesi.

    Azimut stai un pò meglio adesso?

    Myfriend ciao! :)Sei appena arrivata? Come mai hai scelto questo nick?

    Rispondi
  112. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ecco, io invece sto ben lontana da tutto ciò che è anche solo lontanamente lattiginoso! No vabbè, magari qualche yougurt durante l’anno me lo mangio anche, ma per me i formaggi sono proprio out. Non parlatemi poi del latte, perchè vomito solo all’idea… brrr!

    Rispondi
  113. Artemide
    Artemide dice:

    Myfriend ben arrivata!
    Flowerino anche per me i formaggi sono proibiti….ho una strana intolleranza…
    Sono di nuovo qua…ho bisogno di voi, Ale è di là che legge….
    Abbiamo cucinato insieme,dato che lui si faceva il risotto panna e funghi gli ho chiesto di lasciarmi un po’ di riso in bianco…volevo provare, avevo fame…ma nn c’è l’ho fatta, il mio stomaco ha tenuto un po’ ,ma poi è salito su tutto.
    Scusate, nn è un argomento dei migliori per chi sta mangiando,ma questo spiega perché anche se ho fame oltre le dosi della nutrizionista il mio stomaco nn c’è la fa,troppo lavoro…
    Ale nn se n’è accorto,nn voglio dirglielo,si arrabbierebbe…ma io sto tanto male.
    Linda nn vado in palestra perché ad agosto è chiusa,ma al mattino presto vado a correre, mi stimola l’appetito e anche la nutrizionista è d’accordo.
    C.que partiamo lunedì…ora l’idea di affrontare pasti che nn pox controllare mi terrorizza…
    Nn so se passo ancora di qua,ma vorrei tanto sapere perché nn pox mangiare un pugno di riso…vi leggerò domani….scusate lo sfogo…

    Rispondi
  114. Viola
    Viola dice:

    Artemide io non credo che parta dallo stomaco, ma che passi prima dalla testa.
    Lo stomaco, un pò di riso e su un corpo che ha bisogno di nutrimento, non lo rigetterebbe. Se con la carne e il pesce non te lo fa e con il riso si, non è logico che dipenda dallo stomaco.

    Rispondi
  115. MyfriendAna
    MyfriendAna dice:

    Veramente sarebbe MyfriendAna, detto solo ‘Myfriend’ non ha senso; ho usato questo nick perchè descrive il periodo che sto vivendo…
    Comunque sì, ho scoperto questo sito solo ieri (: piacere, sono Fede!

    Rispondi
  116. yris
    yris dice:

    le spine ci accomunano oggi azimut.
    ho potato, trapiantato, travasato cactus e fichi d’india e ne ho le mani piene. io parto però da una motivazione che non è il dolore ma il piacere: di “sentire”, rimestare la terra.. 🙂

    ciao fede, ben arrivata.
    sì, questo spazio è “carino” e molto di più.

    bacionotte bimbe, sono a pezzi ma sto bene.
    e oggi al telefono ho pure sentito Gelsomino..
    non mi ero fatta viva per giorni.
    credo di mancargli…
    yè! 🙂

    Rispondi
  117. Viola
    Viola dice:

    Certo, chiedevo il perchè sul nick intero…l’ho spezzato perchè a me dà fastidio chiamare l’anoressia, Ana, come fosse un nome proprio, un’amica immaginaria. E’ una malattia, perchè darle un nome più “carino” e amichevole?
    Se siamo qui, sappiamo tutte di cosa stiamo parlando…spero mi perdonerai per il pensiero personale che ho espresso. =)
    Piacere di conoscerti!

    Rispondi
  118. MyfriendAna
    MyfriendAna dice:

    Ma figurati! Hai ragione, sono la prima che la intende come una vera e propria malattia, ma poco prima di scrivere ero su un blog che aveva un nome simile e l’ho scritto tanto per non starci a pensare molto. Per me ana,mia etc. fanno pensare sempre alla stessa cosa, non do molto peso a questo

    Rispondi
  119. Azimut
    Azimut dice:

    yris ma questo Gelsomino! E’ lui che tieni sulle spine, altro che le tue mani…

    Viola va un po’ così…più male che bene…

    MyfriendAna benvenuta

    Ragazze io mi assento un paio di giorni, se riesco apro dal cel ma non so se posso e così preferisco avvertirvi. Vado nella mia amata Liguria e prometto solennemente di mangiare almeno mezzo piatto di trofie al pesto. Sono molto amareggiata anche stasera. Stiamo via poco, basterebbero gli zaini ma io non riesco a portarlo. Mi fa venire dolori allucinanti alla schiena. Tengo sempre una borsa da studente a tracolla e va bene, ma lo zaino proprio mi distrugge. Ortensio si è irritato, pensa che io faccia i capricci. Alla faccia della condivisione 🙁

    Un bacio amiche mie, abbiate cura di voi.

    Rispondi
  120. Viola
    Viola dice:

    Myfriend =) ok, allora aspettiamo che ci racconti un pò di te, se ne hai voglia.

    Azimut spero che questi due giorni in un posto che ami ti rigenerino. A presto e un bacio a te.

    Vi lascio la buonanotte…sono cotta (nel vero senso della parola, troppo sole).

    Rispondi
  121. Flowerino
    Flowerino dice:

    Viola, il latte mi fa schifo solo a vederlo, sì. I formaggi boh, preferisco evitarli anche se magari qualcuno mi piace pure.

    Artemide, sono d’accordo con quello che dice Viola. Non credo proprio che sia un problema di stomaco, ma di testolina.. 🙂

    Azimut, buono stacco!

    Yris (santo Dio se mi fa strano chiamarti così… e mi fa strano anche commentarti, quindi non commento).. ciao!

    Rispondi
  122. miele
    miele dice:

    ciao bimbette!

    Fede (lo preferisco a MyfriendAna, se non ti spiace) benvenuta!!Son cotenta che tu sia venuta qui a scrivere!

    Artemide mi aggrego alle altre: il tuo stomaco può tenere quel riso, solo che tu ti sei abituata a pensare che non sia cibo per te, e così non lo “accogli”…il cibo va veramente accolto come un amico, altrimenti una qualche parte di noi lo rigetterà. Il “troppo lavoro” non è quello a cui costringi il tuo stomaco ma quello a cui ti costringe la tua testa…

    Polla mi spiace un sacco sentirti così giù. Anche tu, però, hai tutto il diritto di esserlo. In ogni caso, emotivamente percepisco un po’ di confusione…come dici tu, ora che ilcibo è stato smascherato nel suo essere solo il focus concreto di problemi che in realtà abbiamo voluto mettere nel cantuccio, quei problemi vengono fuori…e magari scoprire certi lati di noi può spiazzarci. Ti sei sempre descritta come una persona senza regole, ma..non è che forse questa è un po’ un’immagine che ti porti dietro, magari da periodi della tua vita in cui era effettivamente così, per varie ragioni (luoghi, scelte, persone che ti circondavano, ritmi di vita ecc.). Ma adesso, OGGI, dopo la malattia, dopo un certo percorso di studi, certi vissuti famigliari e lo sviluppo di precise ambizioni per il tuo futuro, perchè ti senti in colpa, o stranita, o confusa..se senti il bisogno di darti un po’ una regola, un ordine? Si tratta ovviamente di concetti relativi…vedi me che sono un Ordine vivente (per me anche una cazzata fuori programma è una conquista mentale!)….ma secondo me la questione della tesi è forse legata a questo…è una cosa che cmq richiede un minimo di costanza e disciplina, ma tu vorresti affrontarla in modo un po’ casuale e disordinato, sulla scia di come ti sei sempre “pensata”…salvo poi sentirti frustrata perchè ti sembra di non portarla avanti nel modo dovuto….forse anche questa convinzione su di te chiede di essere un po’ modificata, per far spazio anche a modi di agire più “adulti”, diciamo. Non è detto che sia così negativo, ecco.
    Ok, stop: dimmi se sto sparando una marea di cazzate… 😉

    a dopo pupe

    Rispondi
  123. Artemide
    Artemide dice:

    Buogioro…brutta notte, piena di sensi di colpa,penso abbiate ragione voi, è il mio cervello che nn accetta il cibo,ma allora come devo lavorare per uscire da questa situazione?
    Ho davvero bisogno di contiuare gli incontri con nutrizioista e psicoterapeuta….scusate,ma questa mattina nn sono di molte parole…

    Rispondi
  124. yris
    yris dice:

    flowerino, anche a me “fa strano” chiamarti così.. 🙂 figurati commentarti poi! vorrà dire che ogni tanto ci diamo giusto una pacca sulla spalla, o altrove..
    🙂

    fede, preferisco anch’io chiamarti così. scusami, ma mi “fa strano” oggi definire Ana “my friend”, anche se tempo fa lo è stata. raccontaci di te.

    artemide, è che al tuo cervello “fa strano” sbarazzarsi di abitudini e modelli condizionanti. sta a te “decondizionarlo” e portarlo gradualmente a nuove abitudini, nuovi modelli. la terapia serve giusto a questo.

    Polla, mi ritrovo completamente in ciò che dici. anch’io ho vissuto una vita senza regole nè schemi e il lavoro è stato l’unico settore dove mi sono imposta disciplina. ma sono ancora quella delle cose all’ultimo minuto, dei successi ottenuti con l’acqua alla gola, delle corse ad ostacoli sul filo del rasoio.
    una volta che il focus dell’attenzione si sposta dalla malattia alla “vita ordinaria”, la confusione, l’insoddisfazione, la sensazione di “perder tempo” è una tappa obbligata. ma piano piano ti riapproprerai anche del tuo “tempo ordinario” e comincerai a usarlo in modo tale da averne ancora per “cose straordinarie.
    insomma.. quando si è fuori dalla malattia “fa strano” (per usare la mia espressione del giorno) avere a disposizione tutto il tempo che prima si usava per combatterla. ma cambia anche questa percezione.

    azimut, è che a me “fa strano” avere uno straccio di legame, sia pur incerto, con qualcuno. sono sempre fuggita, li ho tenuti sempre sulla corda, sulle spine, sui carboni ardenti, sui chiodi da fachiro.. 🙂 quindi vale anche per me la stessa raccomandazione che ho dato stamattina a tutte voi.
    DIAMOCI TEMPO, il tempo di imparare nuovi comportamenti. siamo bambini che crescono, fare uno mille ruzzoloni ci aiuterà a camminare.

    Rispondi
  125. Polla
    Polla dice:

    ..Grazie per le vostre prezioso parole,avevo proprio bisogni confrontarmi con voi e ultimamente sento molto + il bisogno di sentire punti di vista.. nel senso che nonostante io mi senta + sicura di me,proprio qsta cosa,mi spinge invece a mettermi in discussione.. con meno paura,con + voglia di capire,di provare.

    Ieri sono stata all’aperitivo.. è andata benone. ma.. se prima una cosa del genere mi avrebbe fatto tornare a casa soddisfatta di me per certi motivi,ieri sono stati altri.. e infatti non mi sentivo così soddisfatta,non così euforica.. le cose si stanno anche un po’ ridimensionando. Ma so di aver fatto la cosa giusta: andarci!

    Per il discorso di sapere dire di no.. direi che non è assolutamente il mio problema,anzi,direi che tramite la malattia ha imparato eccome a dire di no.. nel senso che o ti ritrovi a raccontare una marea di frottole per evitare certe situazioni(e a me non è mai andata bene sta cosa..) oppure impari quel NO a priori che crea un muro diretto fra te e chi ti propone che fa schivare altre domande.punto:No.
    Ora i miei no sono diversi,ma li so dire eccome! e mi piace molto saper dire di no.. solo che ora sto reimparando a dire di Si.. che macellooooo!

    Miele.. no,non stai dicendo una marea di cavolate.. ci hai preso in pieno. con la tesi ho proprio bisogno di ordine,quell’ordine che io mi sento incapace di crearmi proprio perchè convinta di altro.. e si,sono vecchie convinzioni.. ma forti. e faccio molta fatica a gestirmi diversamente.. per qsto sai quanto mi risultino curiose le persone che come te invece,sanno organizzare.. devo fare molta ginnastica per qsto. la tua serata poi invece com’è andata?

    Artemide.. andare in palestra o andare a correre sono la stessa identica cosa.. accettare un pugno di riso quando la mattina il primo pensiero è stato quello di eliminare un qualcosa.. ecco.. sono cose che viaggiano a braccetto. capisco che ti abbiano detto che puoi correre,ma proprio perchè hanno paura che altrimenti non mangeresti proprio.. ma chi ti spinge a correre è la malattia. quindi.. è un po’ impossibile decidere di ascoltarla la mattina e non la sera.. capisci? Il tuo stomaco non ha nulla di strano.. non è pazzerello Artemide.. è uno stomaco,magari con problemi legati al vomito o al NON cibo,ma non dovuti al cibo.. quindi.. perchè mai dovrebbe ribellarsi se ti vuoi prendere cura anche di lui? porta avanti le tue fatiche in qsta direzione Artemide.. e cerca invece di Dire ad Ale se ti viene da vomitare..

    Azimut.. mi mancherai. Buon viaggio con borsetta.. :).

    Rispondi
  126. Ely
    Ely dice:

    Polla!! mi dispiace tanto, sono riuscita a leggere solo ora i post di ieri…potevi chiamarmi o scrivermi no? ti spacco.
    Adesso come stai? cmq è bello che tu abbia riportato qui le tue sensazioni, le tue insicurezze….sei sempre pronta ad andare in soccorso a tutti (con me l’hai fatto già piu di una volta) anche a te puo capitare di sentirti giu e di aver bisogno di una parola di conforto…cosi mi fai sentire in colpa, tu c’eri quando ti ho cercata, io no….per una volta che magari avevi bisogno tu di sfogarti un po…uff…
    E x la tesi…ma la fai si!! all’ultimo secondo, come hai previsto, ma la fai! 🙂

    un bel buondì a tutte!
    poi leggo le altre chiacchere, a piu tardi!!
    sono sovraccarica di lavoro, non mi capisco piùùùùù!!!!!

    Rispondi
  127. Polla
    Polla dice:

    ..Ma ciao Ely-testina,
    ti pensavo giusto poco fa.. e mi chiedevo se saresti passata.. ed eccoti qui!
    Come stai? non vale dire “al solito”.. sei pregata di argomentare.. eheheh. Ieri che hai combinato? sei riuscita a passare una giornata senza le “solite” dinamiche?
    Per me ieri è stata una giornata un po’ così.. ma mi fa bene cmq rielaborare le sensazioni un po’ per volta,infatti oggi porto ancora degli strascichi. Sono sempre stata una bomba pronta ad esplodere,nel senso che ho sempre esternato ogni emozione SUBITO,invece ora le rielaboro di +,in modo tale da riconoscerle,prevenirle anche e in caso in cui arrivassero cmq:gestirle. ma tutto qsto va “risolto” con l’azione.. è così. e con la pazienza.. DARMI TEMPO l’ho sempre fatto,ma che sia un tempo produttivo e non un passare del tempo.. altrimenti le cose non cambieranno mai. :).
    Ed eccomi qui.. non voglio farmi promesse,voglio intervenire e vedere come va. proprio come col cibo.

    Rispondi
  128. Ely
    Ely dice:

    sono stanca morta….stanca da non stare in piedi.
    abbiamo avuto 2 eventi questa settimana, uno lunedi e uno ierisera, quindi ho fatto tardi, dormito poco e ho tanto lavoro in ufficio..
    sono talmente desfata fisicamente che tutto il resto passa in secondo piano. non cerco piu di gestire di miei sbalzi d’umore, le mie abbuffate, non ci penso neanche…lascio scorrere..ci penserò piu avanti, magari al colloquio con la psichiatra.
    Posso farti una domanda? ma qual è adesso il tuo rapporto con il cibo? perche da come ne parli, da come commenti i post delle altre sembra non faccia piu parte di te, poi ogni tanto però parli di “imparare a gestirti” di “intervenire x cambiare le cose”…senti che ti condiziona ancora? quando mangi che succede? ti sembreranno domande stupide ma non ho ancora capito come stai vivendo questa cosa..

    Rispondi
  129. Polla
    Polla dice:

    ..ely,le tue domande non sono affatto “stupide”,anzi.. il fatto è che il mio rapporto con il cibo è sempre stato un po’ strano. nel senso che non mi fa nè paura,nè lo vedo come nemico,ecc.. il cibo mi piace e sono sempre stata consapevole di non poterne fare a meno e qsta parte “sana” di me è emersa molto durante il mio day hospital.
    Io Ely,mangio.. il fatto è che per esempio io mi abbuffo un po’ di frutta.. nel senso che capisco che a volte mangio anche se non ho fame e bramo quel genere di cose(frutta). non bramo altro.. e qsto diciamo che ora è il mio problema col cibo. mangio tutto e dico proprio tutto.. soprattutto in compagnia. da sola invece faccio un po’ + fatica a decidere certe cose,ma lo sto facendo.. solo che prima mi dava molta soddisfazione,ora appunto diventa normalità e quasi mi stanca.. come se avessi bisogno sempre di crearmi un problema.. la volta che ho fatto giusto,poi? poi ci sono io e la mia vita. Qsta cosa di mangiare un po’ di + per ora va bene nel senso che dovendo mettere peso,ci può stare,ma io lo so(e anche chi mi segue) che è una cosa che va affrontata.. è esplicativa di un po’ di cose.
    Quando parlo di intervenire non mi riferisco tanto al cibo,quanto appunto alla mia vita,ai miei progetti che HO e anche abbastanza chiari e che non voglio far sfumare per colpa di vecchie dinamiche.ecco. Così come imparare a gestirmi nel senso che tolto quello,devo gestire altro e cerco appunto di imparare da quello che ho fatto e sto facendo con il cibo per fare altro che non ne ha nulla a che vedere. per qsto io vedo il dca come una possibilità..
    Il cibo mi condiziona,ma solo come scusa,mi condiziona un po’ nel sociale,ma relativamente.. e qsto è un grande passo. Mi condiziona nel senso che mi accorgo che il pensiero del cibo,mi distoglie da molto.. ma non “paura del cibo”.. il cibo proprio. Anche solo l’idea di guarire diventa essa stessa una scusa per me stessa spesso. io ho bisogno di fare qsto e altro.. proprio perchè le dinamiche legate al cibo vengono da altro.

    Cmq io capisco che quando ci provi tu a fare diversamente Ely,poi ti sembra di fare peggio e di pensarci di + e soffri,ma.. non so.. si,ora con il fatto dello psichiatra hai una buona occasione per iniziare,ma non pensare che da sola non puoi fare nulla e che è meglio così piuttosto che quando ci provi..

    Rispondi
  130. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno Viola,
    come procede?
    Anche io ho la sensazione che la serata mi abbia portato del positivo.. ma infatti sono contenta di esserci andata.. ora sta a me. eheheh..

    Rispondi
  131. Ely
    Ely dice:

    tu brami la frutta e io i carboidrati…che strana però sta roba della frutta, alla fine è un cibo sano, di solito si brama il proibito…ma anche no.
    quando dici che da sola fai fatica a decidere certe cose, a cosa ti riferisci?

    Rispondi
  132. Flowerino
    Flowerino dice:

    Yris, infatti, meglio altrove.

    Bene gente, qua la giornata è già iniziata male… quindi meglio che mi ributti a letto, sperando di svegliarmi domani con un altro umore.
    ciaooooo

    Rispondi
  133. miele
    miele dice:

    Flowerino, ciao…ma…non provi nemmeno a farla girare giusta, la giornata? Vai automaticamente a letto, se inizia male?

    E tu viola, che dici..come mai ti sei svegliata inversa?

    Ely capisco che tu sia stressata e piena di impegni, ma non condivido l’idea di lasciar correre nervosismo e abbuffate…anzi, è proprio in questi momenti che potresti provare a gestirti diversamente…non pensi?!

    Yris, ciao!

    Artemide, ciò che dice Polla è vero secondo me. I nutrizonisti ti lasciano correre perchè cercano di scendere a compromessi con la malattia, nel possibile. Anche con me lo fecero. Ma poi, se il peso non sale, saranno costretti a consigliarti di stare il più ferma possibile…e credimi, quello è anche peggio. Quindi cerca di muoverti, ok, ma non in modo eccessivo. E cerca di mangiare di più…ma davvero di più…non nella tua immaginazione…scusami se sono un po’ dura, ma ti sento scoraggiata e vorrei spronarti. Ricordati che l’aumento delle quantità di cibo è possibilissimo ed è davvero questione di abitudine e insistenza quotidiana. Non mollare, dai! Siamo con te!

    Rispondi
  134. Linda
    Linda dice:

    ciao a tutte!!! vi ho lette, ma non so bene cosa dire. non so, sto riflettendo in questi giorni, anche sulle vostre parole… e preferisco non esprimermi, in questo momento.

    un benvenuto a myfriendana:)

    spero che la vostra giornata stia andando bene:)

    (flowerino, suuuuuuuuuu!!!)

    Rispondi
  135. Ely
    Ely dice:

    miele non riesco nenache a pensare di mettermi in riga adesso, l’unica cosa positiva è che non mi tengo dentro quasi niente da qualche giorno e piu precisamente da domenica quando mio moroso mi ha fatto una lavata di capo dopo 2 giorni di assoluto silenzio da parte mia…
    adesso forse sto esagerando nell’altro senso xche sparo fuori tutto quello che mi viene in mente di dire senza riflettere…
    lo vedo un bene in questo momento, se mi tenessi dentro tutto questo stress sarebbe davvero devastante…

    ma tu cosa mi racconti?, come ti senti dopo la gita?

    un abbraccio anche ad Artemide, Viola, Flowerino, Yris e tutto il resto della piazzetta piu bella del mondo 🙂

    Rispondi
  136. Ely
    Ely dice:

    Linda, aspetto le tue riflessioni…
    ha un tono strano questo tuo ultimo post, spero non ci siano pasticci all’orizzonte…
    Ti abbraccio, fa la brava 😉

    Rispondi
  137. Artemide
    Artemide dice:

    Tranquilla miele, nn me la predo, i vostri consigli sono preziosi per me…
    Finalmete Ale si è sveglito, ora adiamo a fare un giretto per questa città deserta…a più tardi!!!

    Rispondi
  138. Polla
    Polla dice:

    ..Ely, intendo dire che faccio fatica ancora a darmi uno stop.. a pensare che sono a posto e non c’è bisogno di continuare.
    Non bramo il proibito perchè boh,non vedo cose proibite in sè e associo invece molto qsta cosa della frutta alla mia malattia,quindi se lo faccio mi sento “malata” e quindi ho fatto quello che fa una persona malata. ma in realtà se penso che lo posso fare allora la storia prende un’altra piega.

    Linda.. oggi mi sono fatta le tagliatelle ai cereali,le conosci? sono quelle del signor Rana.. melanzana,pomodorini basilico e pecorino. io ci avrei aggiunto anche i fagiolini(per una questione di colore!) ma direi che sono state buone anche così.. che dici? ma che accade intorno a te? magari non ti va di parlare di quello che accade dentro.. ma fuori?? dicci dicci.. :).

    Viola.. come mai giornata iniziata storta?

    Rispondi
  139. Flowerino
    Flowerino dice:

    Alla fine mi sono alzata e ora mi son messa a fare l’unica cosa che mi piaccia davvero: leggere\studiare.
    Altro che lavorare..!

    Rispondi
  140. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sto leggendo due libri insieme, cioè Mondo senza fine di K. Follet e il terzo Harry Potter (avevo cominciato anche Memorie del sottosuolo del Dosto, ma l’ho abbandonato, almeno per ora).
    Invece sto “studiando” qualcosa di chimica, dato che non so nulla di questa materia e mi sento un’ ignorante cosmica.

    Rispondi
  141. yris
    yris dice:

    non sono d’accordo, al giorno d’oggi un “titolo” in più conta sempre qualcosa.
    che sia per questioni di opportunità o di interesse, è pur sempre un approfondimento. poi sta a te dargli i contenuti giusti o quelli che ritieni utili

    Rispondi
  142. Flowerino
    Flowerino dice:

    No no, la specialistica non la fa nessuno perchè in Italia, non ci sono sbocchi (la specialistica ti garantisce una formazione manageriale-du palle- e qui da noi è già tanto se c’è qualche opportunità lavorativa in clinica!!! In realtà, anche con la clinica c’è poco da stare allegri, dato che su 20 persone, lavorano come terapisti solo in 4).
    Un titolo in più conta sempre qualcosa????? Ehm, lasciamo perdere va!!!!!! “Parlavo” (via mail) proprio un mese fa con un mio compagno di corso e gli chiedevo cosa stesse combinando, dato che lui aveva anche seguito un corso quadriennale di Shatsu, quindi credevo che avesse trovato una strada da percorrere.
    Risposta sua: “ma quale strada?! ce l’avevo prima di perdere 4 anni in università!”
    Ecco.. questo per dire come sono messi bene quelli che studiano oggi…

    Rispondi
  143. yris
    yris dice:

    flower.. quelli che non studiano sono messi anche peggio.

    giorni fa leggevo di un “corso per potatori”. totalmente finanziato e pure a numero chiuso. pare che siano molto richiesti e nessuno abbia più le competenze necessarie.
    ecco.. forse dovremmo tornare agli antichi mestieri..

    Rispondi
  144. Flowerino
    Flowerino dice:

    Non è vero che chi non studia è messo peggio.
    Perchè chi non studia, inizia prima a lavorare e oggi quello che conta (a parte gli ovvi calci nel didietro), è l’esperienza. Chi esce dall’uni non sa fare niente, diciamocelo pure! E infatti i risultati sono quelli che sono…
    Anni fa aveva un senso la laurea, oggi si laureano cani e porci! Quindi se uno vuole studiare per una questione culturale benissimo, ma oltre quello non si va.

    Rispondi
  145. silvia
    silvia dice:

    Ragazze nn ho letto nulla e mi dispiace ma nn ho acceso x un pò.
    spero sia tutt’ok a voi, io sto meglio…diciamo ke nel mio mettermi alla prova trovo sempre + conquiste, anke se di questi periodi è impossibile nn notare la propria pancia piena.
    Vi penso tantissimo anke se nn scrivo molto.

    Rispondi
  146. Polla
    Polla dice:

    ..Silvia, che bello che sei passata per un salutino! non ti preoccupare che sai che noi siamo qui.. quando vuoi.. mi fa davvero piacere che le tue “prove” stiano dando i loro frutti.. spero che tu riesca a continuare su qsta strada,ma non ti abbattere se ogni tanto ti capiterà di perderti nel percorso.. al massimo passa di qui e sfogatiiiii.. :).
    Ma cosa significa “anche se di qsti perido è impossibile non notare la propria pancia piena”? e quella degli altri la si nota??? perchè se non noti quella degli altri non credo che nemmeno la tua possa vedersi “piena”.. hai gli infrarossi tu??? eheheh. Sempre sensazioni Silvia.. cerca di incanalarle e lasciarle sfumare.. un bacione!

    Flowerino.. io resto un po’ dell’idea che non fare qualcosa perchè si pensa o si suppone,è un po’ un modo per circondarsi di false certezze.. il tuo amico ti ha riportato la propria esperienza,ma non è una cosa generalizzabile. D’accordo sul fatto che avere una laurea oggi,non rappresenta affatto una certezza,ma ciò non significa che non ne valga la pena.. uno ci può provare e cmq non è una perdita di tempo provare a fare qualcosa anche se magari apparentemente non porta da nessuna parte o cmq a risultati certi.. sul percorso si possono incontrare altre possibilità,nochè conoscere gente “utile” e sperimentare le proprie capacità.
    Insomma il no a priori a me proprio non risulta essere un buon modo per vivere o provare a vivere cercando di farsi strada e cercando di crearsi da soli certe occasioni.. e qsto è un discorso generale,non faccio riferimento a nessuno.è un mio pensiero. Credo che porsi dei limiti per evitare di avere limiti.. sia un po’ come restringere per non restringere. ecco..

    Rispondi
  147. Flowerino
    Flowerino dice:

    Polla, quando inizia ad essere l’esperienza di molti ( magari tutti del tuo stesso corso di laurea), qualche domanda bisogna anche farsela eccome.
    Poi chiaro che uno può comunque provarci se proprio ci tiene e se ha tempo\soldi da investire, ma… mah!
    Resto dell’idea che se uno riesce a diplomarsi in un settore specifico, sia preferibile cercare subito lavoro, bypassando in toto l’uni. (è il consiglio che ho dato a mia cugina e che per grazia divina ha seguito)

    Rispondi
  148. Polla
    Polla dice:

    ..bah, io Flowerino tendo a ragionare per “singoli casi” e nello specifico.. adesso, spero che per tua cugina le cose vadano per il meglio. In altri casi però potrebbe anche essere che un giorno quella persona se ne penta,perchè potrebbe pensare di aver rinunciato a qualcosa che magari non le sarebbe servito strettamente sotto il profilo professionale,ma per altro.. ecco. io tengo in considerazione un po’ tutto quello che un contesto universitario può offrire all’infuori dell’istruzione dine a sè stessa,ma quindi anche bagaglio personale.
    Il mio discorso si riconduce al non dire per forza di no,perchè non si può mai sapere.. inoltre si può anche scegliere di studiare e intanto lavorare e quindi sperimentarsi,se possibile,se ce la si fa. E poi un titolo non è per forza necessario appunto,ma non si può mai sapere se,nonostante non sia utile Ora,magari non lo sia in futuro.

    Rispondi
  149. Flowerino
    Flowerino dice:

    A mia cugi ho dato un consiglio, mica ho imposto nulla. Mi ha visto smadonnare in mille lingue in questi anni, quindi un’idea se l’era già ampiamente fatta.
    Parlando per singoli casi, io l’uni l’ho vissuta solo come luogo di istruzione e, in base alla mia esperienza, non mi pare il caso di proseguire oltre facendo anche una specialistica.

    Rispondi
  150. Polla
    Polla dice:

    ..Si certo,ma infatti non immaginavo che tu ti fossi imposta su tua cugina.. eheheh. avevo capito cosa intendevi dire.. come capisco se parli della tua situazione e della tua scelta. appunto il mio era un discorso generale che si riferiva a quello che è uscito poi.. inoltre parto anche un po’ “prevenuta” nel senso che ti ho già detto + volte che secondo me sei un po’ troppo inchiodata e convinta che certe cose non cambino perchè “va così”.. e invece io credo che tu abbia una gran grinta e possibilità di schiodarti da lì. poi per lo studio è appunto un’altra cosa. :).

    Rispondi
  151. Flowerino
    Flowerino dice:

    Grinta?? Sì sì… io ho una gran grinta, quando si tratta di stare rintanata in casa! Grintissima proprio!!
    Peccato che appena qualcuno mi dica di schiodarmi da qui, inizino i problemi. (ad es. prima mio padre mi ha telefonato dicendo che per via dei problemi aziendali, forse è il caso che inizi a cercarmi un lavoro e anche alla svelta..ahahahahaha Comeeee noooo, sono già in giro a cercare! Sehhhh! Vade retro work! XD)

    Rispondi
  152. Cely
    Cely dice:

    Sera a tutte, sono felice di potervi leggere oggi!
    Come state? Ho letto i post di questi giorni e mi dispiace per Girasole, spero che torni in te quella voglia di lottare e di sfidare a testa alta la tua nemica. Non importa se al momento non te la senti di aprirti, di raccontarci le tue giornate: noi siamo qui e ti aspettiamo. Sai? Anche iio ho talmente tanti cibi tabù che fosse per me non potrei essere invitata a nessuna cena.

    Viola e silvia, fate bene a sfruttare questo momento e a “imporvi” di uscire il più possibile. silvia, sono troppo felice che nonostante tutto continui a metterti alla prova. Sono con te.

    Polla, non sei l’unica, anch’io adoro il tempo grigio in estate. Non sei pazza o se lo sei, allora siamo in due! Come puoi notare, torno a rompere con la mia vita ; )

    Azimut, ma tuo marito è sempre c0sì? Non sono più 49 giorni comunque, vedila sotto questo aspetto. Forza bella, so che ce la puoi fare e sarà bello raccontare alla dottoressa delle tue nuove piccole conquiste!

    yris, quando vi rivedrete tu e Gelsomino?

    Flowerino, anch’io non amo il latte, mi dà la nausea! Riesco a berlo solo col cioccolato ma mi dà comunque fastidio l’odore e non lo digerisco molto.

    E per il nostro caro Aleph, buon viaggiooooooooooooo!!! : )

    Ragazze, aiutooo!!! Ho appena parlato con il ragazzo dei miei sogni, erano mesi che non lo sentivo (sempre in chat sia chiaro, è raro che lo incontri in giro anche perché è raro che io esca di casa) e ora…che succederà?! Continuerò a sognarlo nelle notti a venire? 🙁 sempre meglio che sognare un tipo che vuole violentarmi a tutti i costi, per di più dentro casa mia. Fortuna è la prima volta che faccio un sogno del genere.

    Rispondi
  153. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Cely! Oh, finalmente trovo qualcuno a cui non piaccia il latte! ehehehe

    Mmm mi son persa i passaggi precedenti a proposito del ragazzo.
    Perchè è “dei tuoi sogni” e non della tua realtà? 😀

    Rispondi
  154. Cely
    Cely dice:

    Ehehe mamma dice che quando eravamo piccole non lo volevamo bere, mi sa che la mia “intolleranza” al latte è storica 😀

    Per quanto riguarda lui, è stato un mio compagno di classe alle superiori ed è più piccolo di quattro anni. Il fatto è che non credo sia interessato a me perché quando (dopo cinque anni) gli ho rivelato che mi piace, mi ha detto che al momento non vuole storie serie e preferisce divertirsi. Me ne sono fatta una ragione e infatti da un anno ho smesso di pensarlo, però ultimamente non so il perché me lo ritrovo spesso di notte, nei sogni.

    Rispondi
  155. Viola
    Viola dice:

    Buonasera bimbe!

    Miele e Polla… mi sono svegliata inversa (ma per questo motivo lo sono da parecchio tempo), perchè devo risolvere una situazione con una persona e pare non ci sia modo. Poi la prossima settimana devo operare di nuovo una delle mie bestiole…insomma pensieri da gestire.
    Il mare mi ha ridato cmq l’energia giusta, almeno per oggi.

    Torno a darvi la buonanotte, ora vado ad una sagra.

    Rispondi
  156. Cely
    Cely dice:

    Buona serata Viola e in bocca al lupo alla tua bestiola ;( piccola…speriamo vada tutto bene! Mi dispiace per i tanti pensieri che hai, mi auguro di leggerti più serena prossimamente. Notte per dopo!!!

    Flowerino, pensi che quando avrà cambiato idea io potrò interessargli? Boh, ho paura di non piacergli affatto.

    Rispondi
  157. Cely
    Cely dice:

    Lo farò, alcune persone (che comunque lo conoscono solo dai miei racconti) hanno detto che sicuramente non è interessato a me, perciò mi ero messa l’anima in pace, però penso che il mio inconscio ancora ci spera perché altrimenti non si spiega come mai lo sogno così spesso o.O
    In ogni caso indagherò, sia mai che un minimo di speranza ce l’abbia…che dico, devo rassegnarmi!
    Tu come stai?

    Rispondi
  158. Flowerino
    Flowerino dice:

    Bè, le altre persone come fanno a dire una cosa simile? Solo tu puoi sapere o almeno intuire se proprio non gli interessi o se c’è qualche possibilità.
    Se credi che lui abbia usato la storia del “voglio solo divertirmi” per farti capire che non sei il suo tipo, ok, forse è il caso di voltare pagina.
    Ehehehe, l’inconscio però non è così facile da zittire, lo soooo! ufffff!
    Io boh, solito direi.. tra alti e bassi.

    Rispondi
  159. Cely
    Cely dice:

    In questi anni mi ha fatto capire che qualche possibilità c’era che gli potessi anche minimamente interessare, poi boh, quella risposta non ho capito se fosse un modo per liquidarmi o per dirmi “forse fra qualche anno”. Inconscio bastardo!!!
    Oggi che hai fatto? Anch’io adoro leggere ma non di tutto e comunque non ho quasi mai tempo di farlo. Ora sto leggendo un libro sulla matematica regalatomi da un amico, certo è che io e la matematica siamo totalmente incompatibili @_@

    Rispondi
  160. Flowerino
    Flowerino dice:

    Miiii, sti maschi.. parlassero chiaro! Ufff! ehehehe
    Oggi che ho fatto? Bè, quello che faccio di solito: divisa tra letto e pc! 😀
    Ammazza, un libro sulla matematica? Che coraggio hai! ahahahah

    Rispondi
  161. Linda
    Linda dice:

    buonaseraaaaaaaaaaa
    la cena è in tavola e mio padre è in ritardo di un’ora, al solito,ma ho approfittato per leggervi…

    cely, indaga!! e poi quella del “voglio solo divertirmi” è una scusa improbabile. anche il mio amico “voleva solo divertirsi” e sono mesi che..ci divertiamo…insieme però!

    flowerino, buonasera! che facoltà hai fatto tu? probabilmente mi osno persa l’informazione…

    pollaaaa!! tagliatelle ai cereali, mi ispirano, non le ho mai provate… io oggi ho pranzato da lui e abbiamo mangiato il riso venere, quello nero, che buono…

    yriiiiiis allora quando vedi gelsomino?

    girasole, ely, artemide, azimut, viola e tutte le altre…forza!!

    silvia osno contenta che tu sia passata! fai bene ad uscire, hai programmi particolari per questi giorni???

    e miele dov’è stasera?

    Rispondi
  162. yris
    yris dice:

    cely, se ti piace la matematica leggi il libro di Hans Magnus Enzensberger “Il Mago dei numeri”. è sorprendente e delizioso! (lo consiglio anche a chi odia la matematica.. 🙂 )

    Rispondi
  163. yris
    yris dice:

    ragazzeeeeee….uffffffffff…. io di gelsomini ho pieno il terrazzo ma Gelsomino chissà quando lo vedo… 🙁
    fate la danza della pioggia.. anzi delle piante.. 🙂

    Rispondi
  164. Cely
    Cely dice:

    Sera Lindaaaaa! Sera yrissss!

    Linda, che figata, ahahaha…bellissimo che vi divertiate insieme!
    Wow il riso nero, mai provato! Prima o poi dovrò comprarlo, mi hai dato un’idea =) come mai tuo padre tarda tanto? è un’abitudine?

    Grazie del consiglio yris, anche io la matematica la odio =) però il mio amico insegna matematica ed è ovvio che scriva un libro in tema. Amo i romanzi e i libri storici invece, peccato averne letti pochissimi finora. A te che argomenti piacciono?

    Ehehe Flowerino, no no…non è coraggio, è solo stima e rispetto =) fosse per me non mi azzarderei mai ad aprire un articolo sulla mate! Eh sì, gli uomini…poi dicono che noi donne siamo complicate!

    Rispondi
  165. Flowerino
    Flowerino dice:

    Cely, ok, se l’ha scritto lui….. capisco che “ti tocchi”! eheheheh
    Bè, noi donne siamo complicate, ma i maschi..boh.. non riesco nemmeno a definirli guarda. XD

    Rispondi
  166. miele
    miele dice:

    ciao meravigliosi frutti estivi!

    ho letto tutti i post, qua si scrive sempre molto vedo!

    Cely ma come mai sei sempre rintanata in casa? Uscire ti fa paura, disagio, ti innervosisce? Hai un giro di amicizie?
    Per il ragazzo…io non mi baserei su ciò che altri dicono, senza nemmeno conoscerlo…devi essere tu a sentire “di pancia” se c’è una possibilità o meno. Io cmq sono dell’opinione che i sogni si deve provare a realizzarli, almeno provare.

    Flowerino, io l’università l’ho continuata, anzi sono al dottorato, e ho scelto una materia che non ha quasi alcuna possibilità occupazionale, anche a questi livelli più alti. Eppure non cambierei il mio percorso. La specialistica sono stati gli anni più belli.
    Credo che molti distinguo vadano fatti a seconda della materia. Se tu hai la percezione che continuare con la specialistica non abbia senso, va bene. Ma la propria formazione si può continuare anche in altr modi: con un master, un corso, una frequenza all’estero. A me, sarò sincera, sembra semplicemente che tu non abbia voglia di iniziare un percorso fuori da quella tua stanza, qualunque esso sia (di studio, formazione, lavoro ecc.).
    Perchè non ti senti fatta per il mondo esterno?

    Pollicina mia, come stai tu?

    Artemide, spero la giornata sia proseguita in modo sereno.

    Linda…stai riflettendo dici…ma nel senso che hai trovato spunti o nel senso che ti senti un po’ in crisi?

    Ely ho capito il tuo discorso. Io ho fatto così per tanto tempo, posso solo dirti che vorrei aver capito prima che non si dovrebbe ragionare a compartimenti stagni, cioè gestire una cosa per volta e lasciare il caos in tutto il resto…non siamo fatti per tenere chiuse le parentesi…e bene o male bisogna imparare a prendersi cura di se’ anche e soprattutto quando intorno c’è il casino 😉

    Ragazze oggi non sono passata perchè sto di nuovo facendo marmellata…stavolta di prugne rosse…ne ho frullato e preparato più di 6 kg…domani si fa la bollitura e si invasa: speriamo bene!

    Rispondi
  167. Cely
    Cely dice:

    Sì, il libro l’ha scritto lui quindi “devo” e voglio leggerlo ; )
    Ahahaha, a ‘sto punto manco io saccio ditte come pijalli!

    Rispondi
  168. Cely
    Cely dice:

    Scusa miele, abbiamo scritto quasi in contemporanea.
    A me piace uscire, solo che spesso non posso farlo perché non lavorando non ho soldi. Sì, sto lavorando per il periodo estivo ma i soldi son pochi e devo farmeli bastare un anno intero. Sta di fatto che non sono una che sta sempre fuori casa, ho i miei tempi: ci sono giorni che ho voglia di star fuori fino a tardi e altri che non ho la benché minima intenzione di mettere piede fuori casa, va a seconda dell’umore. Dipende anche dal dca però: quando mi sento gonfia o troppo piena, per esempio, mi chiudo in casa e se qualcuno mi propone un’uscita invento qualsiasi scusa pur di non andare. Pensa che ho anche rifiutato di partire per diverse gite, dopo aver pagato biglietto e hotel…ora non lo rifarei ma in passato l’ho fatto eccome.
    Ho un giro di amicizie che poi sono le mie migliori amiche: sono tre, quindi quando esco di solito è con loro. Altre volte esco con mia sorella o un nostro amico in comune.
    In questo caso dovrei darmi da fare, che sia il terzo sogno della mia vita a realizzarsi?

    Rispondi
  169. Linda
    Linda dice:

    miele, sai cosa, io avre proprio voglia di assaggiarla! ma veramente.
    e comunque sto riflettendo su qeullo che scrivete, sulle discussioni,su alcune sento di non avere niente da dire, o forse avevo solo voglia di “ascoltare” per qualche giorno…nulla di negativo.

    yris, sto gelsomino si fa desiderare?? perchè non vi potete vedere?

    cely si ,mio padre è ritardatario cronico, io invece sono abbastanza puntuale in genere, con i miei amici ritardo sempre (e dico proprio sempre!) di 15 minuti perchè è un ritardo collettivo. (esempio: cena fuori, si dice a tutti che è alle otto e si prenota il tavolo per le otto e un quarto, ormai si sa che siamo ritardatari).
    come mai non esci molto di casa? è un periodo è sempre cosi?

    Rispondi
  170. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Miele!
    E’ vero, la formazione si può continuare in altri modi, ma, per quello che mi riguarda, non ha proprio senso. (a me interessa la ricerca, la clinica mi mette in enorme difficoltà. Tre mesi fa avevo anche chiesto alla mia coordinatrice se per caso ci fosse qualche possibilità in merito… Risposta: sì. Quindi pensavo di avere trovato una via di uscita.. peccato che il lavoro fosse in realtà puro volontariato. A quel punto ho risposto di no. Fare fatica per soldi, ancora ancora (e non parlo di fatica fisica..Mi riferisco a tutti i casini che mi porto dietro di varia natura e che non sto qui a spiegare), ma farmi aprire in due e rimetterci pure economicamente non mi sembrava il caso.

    Mi chiedi perchè non mi senta fatta per il mondo esterno? Boh! Immagino che sia perchè di solito, il mondo esterno mi schiaccia.
    E forse c’entra anche la questione puramente caratteriale, dato che anche da bambina non volevo assolutamente stare in mezzo agli altri mocciosetti.
    Insomma, sono nata asociale e la situazione è peggiorata andando avanti con l’età e con le inc…te della vita.

    Rispondi
  171. Linda
    Linda dice:

    cely, perchè dici il terzo(se si può sapere)? 🙂
    io al contrario se mi sento gonfia devo assolutamente stare fuori casa sennò faccio fuori la dispensa.
    infatti ultimamente sono sempre fuori buawawawa

    Rispondi
  172. yris
    yris dice:

    lindaaaaa… il fatto è che ci cerchiamo ambedue ma non ci incontriamo.. :-))
    per me c’è un piacere nell’agonia dell’attesa. per lui no so.. 🙂

    Rispondi
  173. Cely
    Cely dice:

    Capisco Linda, ehehe anch’io di solito sono ritardataria con le amiche; non di molto, dieci o quindici minuti. A te dà fastidio che papà faccia sempre ritardo?

    Uff raga, devo lasciarvi: doccia, stiro le cose per domani, inizio a mettere qualcosa in valigia (o almeno scendo la valigia dall’armadio) e poi nanna che domani si lavora. Dolce notte a tutte voi!

    Rispondi
  174. miele
    miele dice:

    Flowerino e Cely..grazie della vostra risposta.
    Cely, capisco la cosa del disagio quando ti senti gonfia, anche a me a volte verrebbe voglia di dire di no alle uscite. Però ultimamente quando esco, è quasi sempre per andare a mangiare fuori, e questo fa sì che poi io sia già in giro e quindi possa pensare ad altro che non alla mia pancia gonfia. Invece se devo uscire dopo cena, a volte sono proprio a disagio.

    Flowerino ma cos’hai studiato? forse mi è sfuggito.

    Linda…fai conto che ci sia già un vasetto prenotato a tuo nome! Sul serio, tanto stavolta ne faccio almeno 8-9, quindi ce n’è per tutti 😉

    Silvia grazie del tuo saluto: ti abbraccio e spero che tutto continui in modo positivo. Però lo sai che ci manchi, quindi passa ogni tanto.

    Ora mi sa che vado in doccia…ho provato a mangiarmi uno snack-gelato mentre scrivevo, ma ho spatrocchiato tutto il pc e anche me stessa…modello bimba 🙂 vado a ripulirmi e poi mi spalmo da qualche parte a leggere.
    Ci si legge domani! Fate le brave… 😉

    Rispondi
  175. Polla
    Polla dice:

    ..eccomi.. sono stata a fare chiacchere.. ero di buon umore e me la sono goduta,anche se mi rendo conto che certe dinamiche in cui la gente si infila,mi irritano e non le posso soffrire. va beh.. è un discorso moooolto generico legato a quello che è successo a un gruppo che frequento..un gruppo bizzarro! eheheh.

    Cely.. ma scusa.. in che senso non mangeresti nulla se fossi invitata ad una cena? e di solito cosa mangi? e con le tue amiche?

    Miele.. io sto benone oggi.stamattina pensavo che la giornata sarebbe stata un po’ triste a causa degli strascichi di ieri,invece è stata una giornata piacevole.. e sono tranquilla. Ma lo sai che anche io faccio fatica quando devo uscire dopo cena? intendo per la sensazione di “disagio”.. bah.. ora è un po’ diverso e mi pesa moooolto meno,ma ricordo che tempo fa mi risultava quasi impossibile. Che bello che hai fatto la marmellata!!! anche a me piace molto.. lo sai eh.. :).

    Yris.. ma se ti ha pure chiamato??? daiii.. organizzaaaa..

    Viola.. sono contenta che il mare ti abbia fatto bene.. significa che c’è un qualcosa esterno a noi che possiamo anche cercare che ci fa stare meglio! non so se rendo..
    Buona sagra per stasera. Passi domani?

    Usti.. a forza di sentirvi augurare la buonanotte,mi avete fatto venire sonnooooo.. eheheh.

    Rispondi
  176. Linda
    Linda dice:

    ri-eccomi… yris, ma quando te ne vai in vacanza???

    flowerino, che progetti hai per la serata??

    miele, dimmi quando hai un po di tempo libero e voglia per un eventuale tete-a-tete:)

    vi aggiorno un po’, che mi sembra di non parlvarvi da settimane!

    sul fronte cibo tutto procede “regolare”, ormai non ho quasi piu cibi proibiti e sto cercando di controllare le abbuffate.un errore: mi sono pesata-ahimè- e sono arrivata ai 54 -olè- ma forse non sono tutta sta tragedia, dai. forse è solo uno stupido numero.
    ho dato alla caritas i miei amati pantaloni taglia 38, meglio non rivederli più, che non mi vengano strane idee…

    ecco, questo era il resoconto del fantastico rapporto tra linda&ilcibo degli ultimi giorni . non volevo incanalare il discorso solo sul cibo, ma boh, ogni tanto ho bisogno di fare il punto della situazione e vedere se faccio passi indietro

    Rispondi
  177. Flowerino
    Flowerino dice:

    Linda, che bello leggere del tuo rapporto “nuovo” con il cibo! E..ehm, pesarsi in effetti non è mai una buona idea, ma mi rendo conto che riuscire a fare a meno di quella bilancia, non è facile.
    E hai fatto straaaa beneeee a dare via i tuoi pantaloni tagli 38!!!! Io invece non riesco a buttare i pantaloni del periodo anoressico. So che non li metterò mai più, ma boh, non riesco a staccarmene. (c’è da dire che io sono una di quelle che non butta via proprio nulla, a parte sé stessa eheheheh)

    Rispondi
  178. Linda
    Linda dice:

    flowerino, sei una di quelle che conserva tutto? io no, al contrario, ho sempre bisogno di fare ordine e liberarmi del superfluo, materiale ed emotivo:)
    apparte i ricordi belli e importanti, ovvio. e poi per quelli ci sono i miei diari amati:)

    comunque non che il mio rapporto sia tanto bello eh, amore&odio direi. ah, a me è piaciuto molto il terzo di harry potter! ma che fai al pc? guardi film, giri per blog…?
    comunque non mi pesavo da minimo un mese e mezzo, credo. mi sono pesata quasi per gioco dalla mia migliore amica (infatti la mia bilancia è in garage). ma vabbè… non è che mi aspettassi di essere uguale a prima

    Rispondi
  179. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sì sì, io conservo tutto, sfortunatamente! E tra l’altro, sono anche di un disordinato cosmico, quindi immagina la mia stanza come può essere messa.. ahahahahahah

    Bè, piuttosto che essere solo “odio”, meglio che sia “amore/odio”…
    Mmmmmm, mi sa che quel numero sulla bilancia, proprio indifferente non ti ha lasciata. Ufff, ste cassius di bilance!!!

    Mi chiedi cosa faccia al pc? Guarda, io davvero non riesco a capacitarmi di come riesca a trascorrere anche 13 ore davanti al monitor, guardando sempre i soliti siti!
    Bohhhhhhhhhhhhhhhhhhh!!I film li odio (mi annoiano sempre), ogni tanto gioco (amo le avventure grafiche), oppure mi limito a curiosare vari forum, però “a voja a guardà forum” per 13 ore!

    Rispondi
  180. Linda
    Linda dice:

    si beh, non puoi guardare forum per ore, direi! dai dai i film ti annoiano? ma tutti i generi?

    si non mi ha lasciata indifferente, ma me lo aspettavo, sia il numero sia la reazione interna emotiva, che sto deliberatamente ignorando.

    Rispondi
  181. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sì, tutti i generi purtroppo…bah, sono strana, lo so.

    Anche se stai ignorando la cosa, si “sente” che ti ha comunque colpito…

    Rispondi
  182. Linda
    Linda dice:

    boh ma non è quello forse, è stata una bella giornata ma la serata non tanto, sono un po condizionata da questo credo, mentre scrivo.
    a me piacciono i film horror e splatter, quelli perversi da psicopatici ahah, quelli no che non annoiano, fidati!

    Rispondi
  183. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ah ok… 🙂

    Guarda, gli horror non mi piacciono più e non li vedo da quando ero piccola XD, però qualche splatter me lo sono concesso negli ultimi anni, anche se alla lunga mi annoiano pure quelli. (tipo Saw…. zio banana, il primo stupendo, il secondo ancora ancora, ma poi bastaaaa! Tutti uguali!!! Idem per “Hostel”.. il primo ok, il secondo una rottura ancestrale…anche perchè non c’erano differenze tra le due pellicole!!)

    Rispondi
  184. Linda
    Linda dice:

    saw il primo è un capolavoro, gli altri noia, come hostel 2….

    io mi sono appassionata di orientali, sono troppo perversi.
    ieri mi sono sparata la trilogia della vendetta, di un coreano. 6 ore di assurdità. sono dei pazzi folgorati. tarantino e argento in confronto sono la tranquillità fatta regista.
    buawawa 😀

    Rispondi
  185. Polla
    Polla dice:

    ..grande Flowerino che ti lanci in qualcosa di “nuovo”!!! anche che sia vedere un film.. benvenga,no? e brava Linda che le hai dato lo stimolo! 🙂

    Io non ci capisco molto di film,ma non mi piace molto quel genere.. io sono per i film drammatici/sentimentali.. ahahah.. tutto l’opposto proprio. Cmq guardo volentieri anche le commedie,non tanto i film comici invece. Beh, i thriller non mi dispiacciono però..Insomma,sinceramente guardo un po’ di tutto e può darsi che mi piacciano + generi,dipende dal film appunto. Non escludo nulla,ma se sono sola,scelgo appunto qualcosa di quel genere.

    Linda.. per la questione bilancia.. io credo che qualsiasi numero sarebbe apparso,cmq non sarebbe andato bene.. nel senso che se lo si associa al “vissuto” che magari in qsto momento è un po’ particolare,il numero che compare lo si collega ad esso e quindi poco cambia.. inoltre siamo d’accordo che 54kg non sono tanti/troppi,giusto?hai fatto bene però a dare via i pantaloni.. se per te rappresentavano un “peso”,hai fatto bene a liberartene.

    Anche io sono una che tiene tutto.. ora un po’ meno.. ma.. sono una che “fogna” .. infilo nei cassetti,scatole.. e poi me ne dimentico quasi,ma so che sono lì,che è tutto lì se volessi cercarlo. ma poi non cerco quasi mai.. quindi sto imparando un po’ a “buttare”.. ancora faccio fatica e mi capita anche di buttare qualcosa che poi invece mi “serve”,ma.. è già un passo per me. 🙂

    Rispondi
  186. Linda
    Linda dice:

    il primo è mister vendetta, vero?? il più bello è old boy, quello si mi è piaciuto un sacco!

    vado a guardarmi carne tremula, se non mi addormento…notte!

    Rispondi
  187. Linda
    Linda dice:

    ehi pollaaaaa come stai????
    beh io non disdegno i drammatici/sentimentali eh, ma non devono essere troppo lunghi..
    l’unico genere ch eproprio non sopporto è il fantasy, il genere preferito di giacinto tra l’altro (ovviamente ahah)
    vado, mi sta venendo su sonno, magari dormo sul divano stanotte, mi piace ogni tanto:)
    buonanotte

    Rispondi
  188. Flowerino
    Flowerino dice:

    Eh sì Polla, lanciamoci in qualcosa di nuovo! Grazie Linda per l’idea! XD

    Sì sì Polla, anche io sono una che infogna tutto!!! Mi ritrovo in questo link che gira su FB: “Poi un giorno decidi di mettere in ordine e ti imponi di buttare via tutto ma la frase che ti frega è: “questo no, può servire”.
    ….peccato che tu lo dica dal 1752 e non ti sia mai servito.” ahahahaha

    Rispondi
  189. Girasole
    Girasole dice:

    Buonasera stelline mie!
    mmmm….non sono proprio di ottimo umore stasera, e mi sto un po’ addormentando ma ci tenevo a passare e raccontarvi di ieri sera e stasera…
    ieri festa con gli amici e stasera con la famiglia a cena fuori per il compleanno di mia sorella…
    sto benedetto formaggio alla fine ieri l’ho sistemato per bene! ho mangiato 2 fette di torta salata un salatino, qualche patatina, oliva e non so…e la mia cheesecake…che scusate, era divina!!!!!

    è andata benone! ho mangiato bene, molto controllato, lo so, ma ho affrontato il mostro, e il cibo fobico ha perso! 🙂 anche perchè ho manigato pure mezza mozzarellina di bufala…che proprio era fori completamente dallo schema…ma che buono!!!

    stsera cena fuori con i miei…carpaccio di vitello con toma (di cui ho mangiato 2 pezzi micro…e vabbè) poi ho spizzicato un po’ di grigliata e un po’ di pasta con pesce e un polipetto fritto dai miei…
    per dolce…panico! ordino il sorbetto, poi cambio idea e prendo l’anguria…
    con la signora che mi dice” stsera potevi anche concederti il dolce, magra come sei che sembri una modella!” bon! putiferio…mi alzo quasi per andare di nuovo a dirle di portare il sorbetto…poi per fortuna i miei mi hanno fermata…anche perchè a me il sorbetto nn piace!
    alla fine ho assaggiato un po’ di crema catalana, un po’ di rotolo al caffe e pannacotta..e la mia anguria!
    sono soddisfatta…ho fatto un po’ un casino…ma va bene così, e oggi al contrario di ieri nn ho ristretto nulla!
    bene!

    il mio cattivo umore però dipende sempre dal lavoro…che croce! e poi arrivo qui e leggo di specialistiche corsi e master…e io nnn riesco a farmi un’opinione, perchè nn so cosa sarebbe il meglio per me…che uscita dall’uni…non ho nulla in più di qlcn altro! non so che fare…sta settimana al servizio civile ho fatto 6 ore invece di 30!!!!!!1 mi viene da piangere! credo di credere che la specializzazione sia necessaria…
    ma a volte penso che sul campo sia meglio….mah!
    mi fermo che senno piango! 🙂

    Polla! sono contenta che alla fine la tua serata ieri sia andata bene e che lo sia stato per motivi diversi…che stai cambiando, che stia cambiando la tua percezione di te, del problema…
    ti capisco quando dici che sfumando il dca restano gli altri problemi della vita, che devono essere affrontati di petto e che il dca finora li ha nascosti, o meglio ne ha preso il posto…
    per me è lo stesso…risolvendo il dca, salta fuori il resto…e io vado nel panico…e forse proprio da questo dipendono i miei scivoloni!

    Cely, grazie per le tue parole!
    capisco anche io il tuo non star troppo fuori casa a causa del dca…
    l’altro gg con le nutrizioniste parlavamo del sentirsi gofie e piene…oggi ci ho pensato…
    io mi sento gonfia e piena sempre se mangio fuori, anche se è solo un’insalata…
    è come se fosse il fuori programma a riempirmi e non il cibo…
    ma non è così…è un’altra cosa da affrontare…. realizza questo 3 desiderio!:)

    Linda! yeeeeeeeee! posso festeggiare con te?
    festeggio perchè da come scrivi questi 54 ti fanno una paura tremenda, ma cerchi di affrontarli, e se posso ti dico tienili stretti! perchè sono tuoi e te li sei sudati…quello che dobbiamo fare è solo lasciare che prendano la forma no?
    eheh…il mio è unbel parlare lo so…ma non posso che farti il mio applauso, perchè dei una forza! e ti guardo con tutta la mia stima per aver regalato alla caritas i tuoi pantaloni!

    Miele…splendida bimba impatrocchiata di gelato! ti stringo!

    Ragazze…la batteria sta morendo…quella del pc e la mia…quindi spengo e metto sotto carica prima che sia troppo tardi!
    un abbraccio a tutte le altre!

    a domani!
    scusate se chiudo in fretta!
    notte notte

    grazie di esserci!

    Rispondi
  190. silvia
    silvia dice:

    Sn giù, molto. sto piangendo, anke se nn so se queste lacrime sn dovute ad evento preciso, ke pur cìè stato. nn ce la faccio +.
    vi penso sempre amike mie.

    Rispondi
  191. miele
    miele dice:

    Pulcine adorate, buongiorno!

    Girasole che bello che sei passata, avevo proprio voglia di leggerti. Beh direi che il buffet è andato bene, e pure la cena…anche se mi permetto di dire che quella era davvero una cena leggera leggera. Ma verranno giorni in cui andrai al ristorante e non avrai dubbi tra sorbetto e anguria….perchè ti prenderai direttamente il tiramisù 😉
    Cmq ultimamente ti sento molto spaventata, se posso essere sincera. Capisco che la questione “lavoro” ti angosci…ma cavolo, proviamo ad essere realisti: sei una che combatte, che cerca, intraprendente e vogliosa di fare, sicuramente svelta ad imparare. Vedrai che qualcosa arriva! Ti ricordi quando scrivevi incatenata dietro la reception dell’hotel? Il servizio civile è stato una gran scelta, io ne resto convinta. E la prossima chance sarà ancora migliore. Però datti anche un attimo di tempo e di tregua, bimba mia….altrimenti vai fuori di testa. Ma sul serio: io ho fatto come te per anni. Finchè ho cominciato a capire che sostanzialmente, in tutto quel fare-cercare-andare-venire-provare….io in realtà stavo solo posticipando la mia guarigione. Perchè tessevo l’ennesima storiella: “Quando avrò sistemato la questione X che mi angoscia (es. il lavoro), allora vedrete che starò automaticamente meglio e riprenderò peso ecc.” …..’sto ca…o! Non è vero per niente…volendo, avremo sempre l’alibi pronto per non affrontare il dca…

    Linda, tesoro…prova a dire quale numero avresti voluto leggere. Giusto per chiudere il cerchio mentale sulla cosa.
    I miei vestiti anoressici erano pochi…d’altra parte avevo la 36, e trovala tu nei negozi di abbigliamento da donna…ricordo un paio di jeans da bambino, un paio di fuseaux nere ormai consunte, una gonna longuette blu, qualche maglietta più piccola. E’ finito tutto al mercatino dell’usato in cui lavorava mia mamma. Ma ne son liberata ormai anni fa, con uno strano piacere misto a disgusto. Poi avevo un paio molto carino di jeans a sigaretta: aumentando di peso, mis tavano sempre più stretti…e ho iniziato quindi ad usarli come metro di misura delle mie forme: mi vanno bene = sono ancora magra, mi vanno stretti = ho superato i tot. kili…finchè un giorno di settembre, al momento di tirare fuori i pantaloni dopo mesi di gonne e vestitini, ho fattofar eil volo pure a quelli. Sciò a tutti i metri di misura. I vestiti stretti mi hanno messo sempre molto più a disagio del numero sulla bilancia.

    Polla mi rallegra che la giornata e la serata siano state piacevoli. E spero lo sia anche quella di oggi!

    Silvia che è successo? Dai, prova per una volta ad aprirti e a raccontarci…accogliamo noi le tue parole e ce ne prendiamo cura, ok?

    Yris stacca la spinaaaaaaaaaaa

    Rispondi
  192. Linda
    Linda dice:

    buongiorno!!
    umore nero: mi ha svegliata il cane con i suoi latrati alle otto. lo odio.

    ho già fatto colazione (con i biscotti tra l’altro, ho comprato un pacco di gran cereale l’altro ieri e non l’ho ancora spazzolato, incredibile) e alle dieci devo andare a fare colazione fuori, ahah!

    girasole!! ti sento angosciata e spaventata pure io. è normale che tu sia in tensione ma cerca di distinguere la tua vita e le vicissitudini dalla guarigione in sè, sono due percorsi che possono avere punti in comune ma che dovrebbero rimanere autonomi e non influenzarsi troppo( anche se si, è impossibile). anche io sono angosciata dall’idea del lavoro, anche perchè o trovo qualcosa a settembre, o adios università!

    miele! oggi marmellata? anche io ho dei vestiti-parametro ma i primi erano quelli e li ho buttati. devo dire che numero avrei voluto vedere? mmmh, me ne vergogno, ma, dopo la fase brutta in cui pesavo davvero poco e stavo davvero male, per un anno sono stata bene con me stessa (ma dal punto di vista della salute stavo male, ero troppo magra e non mangiavo), uscivo senza mai sentirmi a disagio, non avevo problemi a mettermi in costume ecc e in quel periodo quando salivo sulla bilancia ricordo che il primo numero doveva essere un 4. se era un 5, andavo a correre e i miei “pasti” diventavano mela e carote.
    delle volte mi manca quella soddisfazione…e poi mi ricordo quanto in realtà fossi malata.

    silvia, che succede?? dai, raccontati, lascia che le parole escano e che il tuo malessere trovi sfogo qui. non può che farti bene.

    Rispondi
  193. Viola
    Viola dice:

    Buongiorno!

    I vestiti parmetro-di-misura sono più infidi della bilancia si, anche per me.
    Infatti tutti quelli tra la 36 e la 38 l’ho inscatolati per non avere la tentazione di guardarli (sinceramente alcuni pezzi tra pantaloni e camicie mi fanno impressione da quanto sono piccoli)…ma di buttarli non ne sento l’esigenza, seppur non li rimetterò mai.

    L’umore è identico a quello di ieri mattina, per gli stessi motivi, e come ieri cercherò di fargli prendere un’altra piega.
    Che poi alla base di tutto c’è sempre “la paura di…”, e la “paura d’aver paura”, di consenguenza il non saper gestire le situazioni.

    Anch’io se esco dopo cena mi sento più a disagio che se esco direttamente per cena(prima era peggio, ora va meglio), anzi, se mangio fuori casa con altre persone, mi sento molto meno gonfia di quando mangio a casa, e per me, credo dipenda dal fatto che sono più rilassata.

    Rispondi
  194. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiornooooooooo,
    come procede qsta mattinata?? noto un po’ di silenzio o sbaglio.. si dorme lì??? svegliaaaaa.. Si Yris,lo so che tu sei sveglia dalle 6,ma svegliaaaaaa!!! eheheh.
    Io sto riflettendo sul da farsi.. temo che anche qsta giornata sarà gestita “alla Polla”..nel pomeriggio un’amica mi ha chiesto di accompagnarla in un centro commerciale che deve comprare una cosa tecnologica e visto che anche lei come me non è amante dei centri commerciali,pensavamo appunto di andarci insieme e sbrigare la faccenda al volo,ma appunto in compagnia! quindi altra mini “fatica” che farò oggi..

    Miele.. come stai? le mie giornate sono serene si.. devo ammetterlo.. nel senso che mi sento bene dal punto di vista fisico e mentale.. ma perchè appunto sento che sto facendo molto bene per quanto riguarda dca e schemi,ma non per la tesi appunto e la mia paura è quella di prendermi una batosta. consapevolissima del fatto che dipende da me eh.. ecco perchè vivo già il senso di colpa che credo appunto di aver spostato un po’ lì..

    Linda.. che buoni i Grancereale!!!! e complimenti per non aver ancora finito il pacchetto.. anche io di quelli ne ho fatti fuori un bel po’ di pacchetti,ma prima però non li avevo nemmeno mai assaggiati!!! quindi.. alla facciaccia delle abbuffate ho scoperto una cosa che mi stra piace.. eheheh. per la tua colazione doppia di oggi.. cerca di pensare che è il tuo spuntino della mattina.. io anche quando faccio colazione fuori con le amiche e magari in tarda mattinata,faccio cmq colazione prima.. non viverla come una questione di “ingordigia”,sentila + come un tuo bisogno che ti va di assecondare!! :).

    Girasole.. secondo me dovresti davvero iniziare a fidarti + di te e cercare di calcolare meno il tutto.. qsta cosa di calcolare ti fa sentire strana,non è tanto quello che mangi o non mangi,ma proprio il tuo approccio alla cosa. dovresti un po’ mollare la presa appunto.. la festa per tua sorella è andata bene perchè hai rispettato quello che avevi in mente? che cosa sarebbe cambiato se avessi mangiato una cosa in meno o due in +? che cosa c’è che ti manda tanto in confusione rispetto a quello che decidi prima di mangiare? partendo dal presupposto che poi io invidio molto qsta determinazione.. io penso che non ce la farei mai a decidere che cosa mangiare,magari ci provo,ma.. è + deleterio che altro,nel mio specifico caso eh. Probabilmente invece per te è una strategia che ti ha messo al sicuro prima.. che ti ha permesso di affrontare le tue paure.. ma ora? prova un po’ ad ammorbidire sto schema.. inoltre sono certa che troverai il tuo lavoro,proprio perchè non stai lì con le mani in mano e perchè ne hai le capacità,anche se non le competenze specifiche che puoi sempre imparare! :).

    Silvia.. che succede? riguardo a cosa “non ce la fai +”? non puoi dirci che è successo che ti fa stare così male? ti abbraccio.. passa dai,almeno per un salutino.

    Artemide??? dove sei???

    Flowerino.. iniziato il film??? eheheh. sei sveglia???

    Viola.. spero che tu ieri abbia passato una serata in allegria.. attendiamo tue nuove.
    Ah,ieri non ho fatto cenno in riferimento alla tua “preoccupazione” per l’intervento alla cagnona.. ma sappi che ti capisco appieno,per quel che può servire.. :).

    Rispondi
  195. Polla
    Polla dice:

    ..Ciao Viola,
    abbiamo scritto insieme e nel frattempo ho pure avuto una disavventura: non so quale strano insetto mi abbia punto(credo una vespa),ma proprio sulla vena del braccio sinistro all’interno e .. mi fa malissimoooo.. brucia da matti!!! Ho messo la Prometazina(FARGAN),ma non so se basta.. avendo la farmacia sotto casa,credo che poi passerò perchè ho un mega bucooo e una super gnocca. ma che sfiga nera!
    sembra che mi sia bucataaaa.. nuuuu..

    maledetti imprevisti! eheheh.

    Cmq Viola.. anche durate le mie terapie per il dca è emersa qsta cosa della “paura della paura”.. e proprio per qsto che credo che l’azione possa davvero essere utile,nel senso che fare proprio quella determinata cosa a cui si associa la paura(forse nel mio caso anche la “non voglia”che è una sensazione + frequente per me della paura)ti porta ad affrontarla e a capire che in fondo non succede nulla..e quindi? quindi debellarla.. e provarci e riprovarci ancora finchè passa del tutto. Costanza e pazienza. si,molta! 🙂
    Che cosa hai in mente per oggi? ancora un po’ di mare?

    babba bia come bruciaaaaaaaaaaaa..

    Rispondi
  196. Marianna
    Marianna dice:

    Ciao ragazze,
    sono di fretta anche oggi, quì c’è un gran viavai di gente, non riesco a stare ferma più di tanto. 🙂
    Per chi chiedeva di Andrea, l’ho sentito e si sta godendo un bel viaggetto nel Nord Europa. Mi è sembrato sereno ed è felice di sapere che avete chiesto di lui. Vi saluta calorosamente!

    Per quel che mi riguarda, sono felice di essere quì a lavoro, sto cercando di fare pasti regolari e di mantenere la calma. Lo stress deriva sempre dalle stesse persone, come ultima cosa mi è stato detto che non so godermi le “vacanze” e che sembro sempre tutta perfettina…mi manca il mio psicoterapeuta, da settembre dovrò cercarne un altro su in Piemonte. Ho un po’ paura, ma affronterò la cosa.

    Un abbraccio a tutte, in particolare a Silvia. Prova ad aprirti e a sfogarti, non può che farti bene.

    Spero di tornare presto!

    Rispondi
  197. Polla
    Polla dice:

    ..Ciao Marianna, salutami Andrea se o senti e digli di farci avere sue notizie se gli va!
    Tu invece cerca di stare tranquilla.. nel senso che quando cambierai città avrai modo di trovare anche uno psicoterapeuta adatto a te.. ma tu lì stai facendo delle cure specifiche per dca?
    Allora Buon lavoro e continua a provare e riprovare.. un abbraccio!

    Rispondi
  198. Viola
    Viola dice:

    Polla gentalyn beta ne hai? Che stronzetta di vespa!!!!
    Si, hai ragione sull’agire proprio dove si ha paura d’agire…e soprattutto con constanza e pazienza.
    Ieri sera, scherzi del destino, in tutta la tavolata m’è toccato cenare faccia a faccia con uno psicologo….ehhehe Ma si, la serata tranquilla e leggera.
    E’ poi quando torno a casa che mi prendono i pensieri…
    Oggi andrò al mare di nuovo si; sole e iodio mi rinsaviscono!

    Ciao Marianna!

    Rispondi
  199. miele
    miele dice:

    Polla, consoliamoci a vicenda perchè io ho mani e braccia piene di scottature…la marmellata in ebollizione è totalmente anarchica e si spande volentieri un po’ ovunque, compresa la sottoscritta 😉

    Viola spero che anche oggi l’umore possa migliorare.

    Silvia, Artemide…come state?

    Linda ho capito, grazie della risposta sul “numero”. Riguardo la doppia colazione, io confesso che se andassi a farla fuori non la farei anche a casa. Nel senso che mi sembrerebbe troppo. Eppure è assurdo, visto che cmq a metà mattina faccio lo spuntino, quindi mangio e bevo lo stesso. Cmq proprio per questo da moltissimo tempo è l’unico pasto che non faccio mai fuori…e l’idea non mi attira nemmeno molto, con le mie amiche non abbiamo mai organizzato nulla.

    Marianna, ti siamo vicine nella tua lotta quotidiana. Tieni duro 🙂
    E grazie delle notizie su Andrea…spero che al suo ritorno ricominci a scrivere qui.

    A più tardi.., vado ad aiutarlo nel preparare il pranzo.

    Rispondi
  200. Flowerino
    Flowerino dice:

    Buongiorno…

    Polla, mi sono appena svegliata e ho addosso un misto “piacere\nostalgia\caxxo peccato fosse tutto finto” micidiale per via del sogno che ho fatto.
    Quindi niente film, per adesso. Magari più tardi, quando sarò in grado di accogliere anche l’inquietudine.

    Ho letto i post, ma commento dopo… ora non è il momento.
    Baci a tutte\i.

    Rispondi
  201. Artemide
    Artemide dice:

    Ciao a tutti!
    Mi spiace essere poco presete,ma sono presa dai preparativi per la parteza..
    Ieri commissioi, oggi pulizia della casa….e poi bagagli….nn vedo l’ora…
    Questa sera recupero i post che nn ho letto…buona giorata…a dopo…

    Rispondi
  202. Polla
    Polla dice:

    ..Flowerino,non so ma il tuo post mi ha lasciato un non so che di positivo.. :). ma si.. per il film c’è tempo,ero solo curiosa di sapere se le avevi guardato.. eheheh.

    Miele,la colazione fuori invece per me prima era quasi d’obbligo.. infatti è anche per quello che spesso mi compro la brioches e ma la mangio a casa,così quando mi capita di farla fuori,taaaac.. non mi si presenta come una novità da affrontare,ecco. Cmq con le mie amiche invece facciamo spesso colazione fuori..

    Viola.. va bene il gentalyn beta??? si si ne ho.. grazie mille per la ditta a quello proprio non ci avevo pensato! cmq anche a me succede che spesso in giro i pensieri si alleggeriscono così,senza appunto volerlo,ma poi quando sono sola con me stessa a volte invece mi ci ritrovo a sbatterci contro.. ma solo a tratti. è come se imparando a riconoscerli e soprattutto ad affrontarli,la situazione cmq sia diversa.

    Artemide.. ma quando parti che non ricordo? cmq non ti preoccupare se non riesci a passare.. fai tutte le tue cosine e stai serena!!

    Linda.. tornata dalla colazione? non dire odi quella povera bestia che ti ha svegliata stamattina.. poverooooo.. lui fa il suo mestiere di cane.. eheheh.

    Rispondi
  203. Flowerino
    Flowerino dice:

    Olà Polla, invece quel sogno mi ha lasciato un po’ così, ma per fortuna so che questo stato d’animo passerà presto.

    Rispondi
  204. Flowerino
    Flowerino dice:

    Eh sì Polla, purtroppo sì. Ho sognato che la mia psicologa mi abbracciava e mi coccolava. Del resto, è quello che ho sempre desiderato, da lei e da altre persone distanti da me. (distanti per il ruolo rivestito…tipo insegnanti, psico e affini)
    Ciclicamente faccio questi sogni e ogni volta, mi sveglio con un nodo in gola. Che palleeeeeeeeeeeeee!

    Rispondi
  205. Linda
    Linda dice:

    ahah mi aspettavo una tua sgridata polla! no no, io e lui proprio non andiamo d’accordo!

    la colazione è andata stra bene, tra l’altro sono due giorni che la faccio fuori con la mia migliore amica, un’altra passione in comune con il gelato:)
    ho appena pranzato, stamattina ho fatto un affare: un vestitino anni ’50 con una fantasia stupenda con tante….alci! è strambissimo, sembro proprio una brava signorina buawawa

    le vostre mattinate come sono andate? polla, neanche io amo i centri commerciali, ma in due la situazione migliora no?

    viola anche io mi sento molto meno gonfia quando ceno fuori, probabilmente è anche lo stato d’animo..

    buon pranzo miele, stavolta che ti cucina di buono?

    artemide, fai tutti i preparativi con calma e passa quando vuoi:)

    flowerinoooooo bensvegliata!! che hai sognato?

    Rispondi
  206. Flowerino
    Flowerino dice:

    Proprio per il ruolo rivestito, credo. Sapevo che, facendomi abbracciare da loro, non avrei corso rischi. Insomma, sapevo che queste persone sarebbero rimaste al proprio posto.
    Per non parlare poi dei miei “amori”, tutti rigorosamente platonici e assolutamente impossibili da vivere.
    Della serie: con questa persona posso anche lasciarmi andare, posso anche permettermi di provare un sentimento intenso, tanto rimarrà sempre una cosa a senso unico.

    Rispondi
  207. miele
    miele dice:

    Flowerino tu sei mai stata innamorata di qualcuno? E se sì, c’è stato lo sviluppo concreto di un rapporto?
    Io invece le persone estranee, o cmq distanti per ruolo, tendo a mantenerle tali..forse anche troppo.

    Linda bello il vestitino…metti una foto su FB così lo vediamo!
    Oggi, insieme, abbiamo cucinato col wok…spaghettini alle verdure in salsa di soia, poi un secondo freddo e frutta. Ma tra poco apro il freezer e prendo il gelato: obiettivamente ho ancora un po’ di fame. Tu che ti sei fatta di buono?

    Rispondi
  208. Polla
    Polla dice:

    ..mmm.. ma proprio per il ruolo che rivestono che appunto l’abbraccio non arriva no? quindi era un po’ come cercare(idem con gli amori platonici) un qualcosa che sapevi già che era + probabile che non arrivasse.. quindi un soffrire per “nulla”! a cosa la potresti ricollegare qsta cosa? sicuro che la tua ricerca d’affetto è palese,ma appunto l’affetto di solito,si cerca altrove..(poi cmq non è detto!).. quindi bisogno d’affetto che si ricollega alla tua paura di metterti in discussione. ieri dicevi che da bambina non ti piaceva giocare con gli altri “marmocchi”.. ti ricordi il perchè? non ti piacevano i loro giochi? ti sentivi superiore/inferiore? volevi fare altro? volevi magari giocare con i grandi o con la tua mamma? .. io mi sono accorta di quanto da piccola fossi incapace di comunicare a mia madre il bisogno che avevo di lei.. forse perchè proprio perchè si è piccoli che la madre dovrebbe esserci sempre e cmq in un certo senso.. inoltre da piccoli non si sa come comunicare certe cose e di solito ci si sente sbagliati a priori,perchè i grandi fanno giusto,fanno per il nostro bene,ecc.. ma mi sono accorta poi,quando invece è nato mio fratello,di quanto mi sarebbe piaciuto avere una mamma così,così giocherellona,così paziente.. non solo permissiva,solare ed energica come lo era stata per me e per mia sorella.. ora la mia mamma è proprio così,proprio come l’avrei voluta anni fa! meglio se non ci penso.lacrime dalla pancia. :).

    Linda.. affaroni con lo shopping??? sai che forse ho presente quella fantasia con le rennine??? ma che colore è il vestito? ah non,sono rennine.. sono alci(così tu hai scritto.. ma che differenza c’è?????) eheheh.

    Rispondi
  209. Flowerino
    Flowerino dice:

    Miele, è una domanda a cui non so nemmeno rispondere.
    Diciamo che i “sintomi” che richiamano l’innamoramento, li ho vissuti eccome, forse anche troppo, ma sempre con persone “lontane”, appunto.

    Rispondi
  210. miele
    miele dice:

    Quindi non c’è stata una relazione concreta, con queste persone?
    Ma tu ti senti in diritto di stare con qualcuno, o ti percepisci “destinata” alla solitudine? Io è così che mi sono pensata per tanto, tanto tempo.

    Rispondi
  211. Flowerino
    Flowerino dice:

    Bè, in realtà poi gli abbracci, fatta eccezione per la mia psico, li ho sempre ottenuti. Gli amori (o quel che erano) no, ovviamente.

    Con gli altri bambini non volevo starci perchè…boh… Senso di inferiorià, inadeguatezza, di diversità, paura di non essere protetta, di essere sola in mezzo a una banda di teppisti! XD Bohhhhhhhhh!
    Ricordo che ero un’asocialona, che i miei volevano mandarmi all’oratorio feriale e io ero impanicata all’idea di stare con gli altri. E poi qualcuno venne a dirmi che le persone come me, di solito facevano una brutta fine da grandi. GRAZIE! XD

    Rispondi
  212. Flowerino
    Flowerino dice:

    No Miele, mai. (non era proprio possibile e io lo sapevo bene!)

    Come mi vedo io? Quando leggo di anziani soli, che muoiono in casa e vengono ritrovati per caso dopo anni, belli e scheletriti, penso: “azz, ecco che fine farò”.
    Io mi penso in assoluta solitudine, sì.

    Rispondi
  213. Polla
    Polla dice:

    ..Flowerino,davvero ti è stata detta una frase del genere??? mamma mia che ORRORe. scusa se mi esprimo così,ma io mi sono resa conto per esperienza che certe cose di cui ero certa,convinta proprio erano solo cose che mi erano state dette e che in realtà non avevano nessuna attinenza con la realtà concreta che vivevo.. ma mai avrei potuto scoprirlo senza fare delle cure,nel senso che non sono cose che escono,ma non perchè “segrete”,ma proprio perchè non se ne parla e quindi si prendono così.punto. e se ci penso.. babba bia. pelle d’oca.

    Miele.. adoro i tuoi riferimenti alla tua esperienza.. sembra che tu abbia vissuto già 4 mila anni,no? a me dai qsta sensazione. .. vuoi essere la mia tartaruga??? in assoluto il mio animale preferito,forse insieme all’elefante.. :).

    Rispondi
  214. miele
    miele dice:

    Capisco.
    E’ pur vero che – a meno di accalappiare qualcuno attraverso internet, ma a proprio “rischio e pericolo” – per innamorarsi di una persona bisogna appunto stare TRA le persone. Senti la solitudine come una scelta o come un destino?

    Rispondi
  215. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sì Polla e ti dirò di più: la frase mi era stata detta da UNA SUORA! ahahahahahahahahahaha

    Miele, come scelta no. Come destino nemmeno. Ma valutando un po’ tutto, mi sa che è il minore dei mali. (non voglio mettere su dei teatrini solo per far vedere agli altri di avere una vita normale, stile Mulino Bianco. Questo errore è già stato fatto da altri e spero di non ripeterlo…)

    Rispondi
  216. Polla
    Polla dice:

    ..bah Flowerino,la cosa non mi stupisce affatto.. come sempre non mi piace ragionare per categorie e generalizzare,ma nella mia esperienza di Asilo dalle suore(per fortuna invece la mia maestra non lo era)..non ho mai portato a casa nulla di “buono” direttamente da loro.. anzi.. mi hanno sempre fatto una gran paura quando ero piccola! .. brrrrr..

    Rispondi
  217. Flowerino
    Flowerino dice:

    Polla, bella l’immagine della tua mamma… E ancora di più, la frase: “ora la mia mamma è proprio così,proprio come l’avrei voluta anni fa”

    Rispondi
  218. Polla
    Polla dice:

    ..Flowerino,per ogni cosa è il minore dei mali.. spesso dici così.. e qual’è il peggiore dei mali? e cosa intendi dicendo “ci penso”?

    Rispondi
  219. miele
    miele dice:

    Polla 🙂 in effetti della tartaruga avrei pure la lentezza nelle cose…!
    A parte gli scherzi, in effetti sai…gli anni più brutti della malattia sono stati sostanzialmente 2. Ma io me ne ricordo ogni singolo giorno, o meglio: ricordo tante piccole cose, rituali quotidiani ripetuti allo sfinimento, ricordo la stanchezza, la fame a cui mi costringevo, il freddo costante sotto ai vestiti, lo studio frenetico, il lavoro senza alcun momento di tregua, i litigi in casa, la stanzetta buia in cui mi rintanavo a macinare il tempo, il ristorante in cui servivo cibo che mai avrei mangiato, le montagne di bugie raccontate a tutti, scuse stratagemmi strategie per non stare fra gli altri…e una costante, frustrante, sordida sensazione che le cose semplici, belle, buone, facili ecc. non fossero un mio diritto. Sono stati giorni, mesi, anni veramente brutti, che mi hanno lasciato un segno profondo: il tempo, quando si soffre di anoressia, sembra non passare mai…forse di solito non ci si rende conto di quanto il cibo dia davvero un ritmo alla vita, e in parte la riempia, occupi spazi e momenti in senso positivo…tolto quello, restano grandi buchi da riempire, tanta saliva insapore da mandare giù, e la convinzione malata che siccome siamoe sseri speciali, dobbiamo stare male e stare male in solitudine. Quindi sì, parlo quasi di “epoche”..perchè è così che percepisco certi anni della mia vita.
    Ora è tutto stupendamente diverso, in confronto.

    Rispondi
  220. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sì sì, sono d’accordo con te!
    La suora in questione è pure una mia parente e qualche anno fa, quando è tornata alla carica chiedendomi se fossi contenta di crescere così, allo stato brado (perchè io continuavo a dire di non credere in Dio…quindi figuratiiii), la stavo per mandare a fare in c…!
    Mi sono trattenuta perchè nella stanza accanto c’era mia nonna cadavere e non mi pareva il caso di far scoppiare una guerra in quel momento.

    Rispondi
  221. miele
    miele dice:

    Polla piangi piangi, che ti fa bene. Anche a me parlare di mia mamma, come sai, fa venire su tutte le emozioni.

    Ragazze, io all’asilo avevo una suora bruttissima, baffuta e un po’ vecchia, che spesso e volentieri mi picchiava. Esperienza tremenda, quella dell’asilo, anche col cibo adesso che ci penso. Mi obbligavano a mangiare anche quello che non volevo…una volta un bambino mi voleva far mangiare i suoi spinaci: io ho detto di no, lui li ha messi in bocca, masticati e risputati nel mio piatto. E’ passata la suora e mi ha costretta a mangiarli…

    Rispondi
  222. Polla
    Polla dice:

    ..Miele, quelle epoche ti hanno portata dove sei ora.. proprio lì e quello che stai facendo ora,ti porterà altrove e.. sarà “stupendamente diverso”.punto. Grazie per quello che riporti qui. 🙂

    Flowerino..dici che è una cosa stupenda? ma come mai mi fa salire ste lacrime? bah.. ma poi non ci penso + eh,è solo una reazione immediata e istantanea.. e invece il tuo rapporto con tua madre com’è? se ti va di parlarne.. ovvio.

    Rispondi
  223. Polla
    Polla dice:

    ..anche io all’asilo non volevo mai mangiare quelle cose che ci davano,ma.. io ero una privilegiata e potevo andare in cucina con le cuoche e mangiare il formaggio se non mi andava quello che ci davano e sapete perchè??? mica perchè IO ero speciale e avevo bisogno di un “trattamento specifico”,ma perchè la mia famiglia(mio nonno) da un sacco di soldi per quell’asilo,anzi,praticamente lo finanzia.. quindi? mica potevano farmi stare lì con tutti quelli che alle 4 erano ancora con il panino ripieno di tutto quello che non avevano voluto mangiare.. io in cucina. da vip. ma vaffffff.. e a me non andava nemmeno di andare in cucina a volte. quindi mi infilavo il cibo in tasca e lo portavo a a casa.. tiè.

    Miele.. ma davvero sta cosa degli spinaci??? ma guardate che robe.. bah. poveri bimbi.. bisogna intervenire.. :).

    Rispondi
  224. miele
    miele dice:

    Polla io all’asilo ero fisicamente davvero piccolina…e quindi abbastanza timida e impotente: c’erano ragazzini che mi rubavano le cose, altri che pretendevano le caramelle, altri che mi spingevano giù dalle giostre…una volta mi sono scorticata tutto un lato della faccia. Ma quella suora mi ha proprio traumatizzato, non dormivo più di notte e me la sono sognata per anni.

    Ora qui da noi ci sono le maestre: al mio paese le conosco di persona e so che sono brave. Ma prima di mandare i miei figli in un asilo, l’asilo dovrà passare il mio vaglio 😉

    Rispondi
  225. Flowerino
    Flowerino dice:

    Bè, per come l’hai scritta sì, mi è sembrata una bella cosa: dopo tanto tempo, hai la mamma che hai sempre desiderato.
    Il rapporto con la mia è una specie di “vivi e lascia vivere” (o meglio “lasciami perdere che ci guadagni”).
    Io sto sempre in camera mia, mangio davanti al pc per i cavoli miei, lei vive in cucina\salotto.
    Lei cucina e si dedica alla casa, io non faccio una mazza dalla mattina alla sera.
    Ci parliamo il minimo indispensabile e via così.

    Miiii Miele, gli spinaci del bambino nooo! X-S

    Rispondi
  226. Ely
    Ely dice:

    hei ma qui siamo tornati all’asilo!?!? 🙂
    io tornavo a casa con le tasche piene di crocchette di patate e le carote lesse finivano tutte sotto il tavolo…mangiare all’asilo è stato un trauma, ho ancora stampata in mente l’immagine di quella brutta-baffuta-cicciona della suora superiora che ci obbligava a mangiare tutto…mamma mia, che brutti ricordi…

    Rispondi
  227. Flowerino
    Flowerino dice:

    Mi sa che l’asilo è stato traumatico per tutte! XD
    Potrei riconoscere l’odore che permeava la stanza in cui mangiavamo, tra mille! Bleahhhhhhhhhh!

    Rispondi
  228. miele
    miele dice:

    ecco, appunto, direi che l’asilo possiamo archiviarlo sotto l’etichetta “traumi infantili” 🙂

    Flowerino ma a tua mamma questo rapporto sta bene? lei che tipo è?

    ciao ely, come va?

    ragazze io vi saluto già ora perchè stasera cinemizziamo all’aperto, quindi mangeremo un po’ prima e poi usciamo per vedere questo film, di cui al momento non so neanche il titolo. a domani pupe!! vi voglio bene

    Rispondi
  229. Cely
    Cely dice:

    Sera a tutte, oggi ho lavorato e quando sono tornata a casa…sorpresa!!! C’era il mio stra-adorato cognatino XD !!! Direttamente da Nocera!!! Io quell’uomo lo adoro!!! Mi ha anche portato i babà e altri dolci napoletani, ma quanto è dolce?!

    Ho appena terminato di leggere i vostri post e ora rispondo alle domande che mi sono state rivolte.
    miele, davvero la sensazione di avere la pancia piena infastidisce anche te? Io la odio proprio, la mia pancia! Di solito evito di mangiare prima di uscire, mentre se mi propongono di uscire dopo che ho già mangiato beh, semplicemente invento una scusa e non vado.

    Polla, in genere quando esco a cena con le amiche mangio quello che mangiano loro però preferisco mangiare fuori che in casa…mi sembra di gonfiarmi di meno, boh. Inoltre parto prevenuta: stasera si cena fuori? Ok, niente di attillato, almeno anche se la pancia dovesse gonfiarsi non si vedrebbe. Quando esco, poi, preferisco mangiare qualcosa di dolce. La questione cambia se vengo invitata a casa di qualcuno: lì mangio di tutto, anche se salato, tanto si rimane comunque a casa (seppur non la mia).

    silvia, principessina…che c’è? Cos’è successo ieri che ti ha scossa così tanto? O è stata una sensazione dovuta a pensieri e ricordi? Spero di avere tue notizie al più presto, sono preoccupata.

    Linda, ma sai che anch’io sto sui 54 Kg? All’incirca, sarà più di una settimana che non mi peso. I pantaloni taglia 38 sono spariti da un pezzo, li ho regalati a un’amica di mia sorella che è magrissima di costituzione.

    Girasole, complimenti per come hai gestito la cena del complex di tua sorella e la serata in famiglia ieri!

    Marianna, grazie per le info su Andrea. Sono contenta di saperlo più sereno e a divertirsi nel Nord Europa. Ricambia i saluti se ti capiterà di sentirlo nuovamente e digli che lo pensiamo spesso.

    Flowerino, sai che io e mamma abbiamo lo stesso rapporto? Solo su una cosa differiamo: lei non si occupa della pulizia della casa, così tocca a me ogni settimana.

    miele, che suora -.- immagino che trauma fosse stato per te l’asilo! Anche io ho sempre avuto paura dell’asilo: fino ai sei anni mio padre ci ha tenute in casa, senza farci giocare con altri bimbi, così ritrovarci in una classe con tanti bambini pestiferi è stato tragico! La prima parola l’abbiamo pronunciata ehm, in quinta elementare? Beh sì, avevamo l’esame 😉

    Artemide non preoccuparti, fai i preparativi con calma e goditi la Grecia!!!

    Raga, anch’io questi giorni sarò un po’ assente: devo finire la valigia perché la partenza è prevista per sabato 13 alle ore 6; il cognatino si fermerà una settimana e ho voglia di stare un po’ con lui; oggi arriveranno anche mio fratello con la sua fidanzata e non so quanto si fermeranno; infine lavorerò tutti i giorni fino al 12 e devo ancora terminare un disegno per un’amica. Temo che non potrò leggervi sempre =((((

    Rispondi
  230. Polla
    Polla dice:

    ..eccomi tornata dal centro commerciale che alla fine non era un centro commerciale.. cioè.. i negozi hanno tutti un’entrata propria che da sul parcheggio delle auto,quindi noi siamo entrate solo dove dovevamo andare e stop. bene così.. ci siamo fatte due chiacchere e via..situazione super tranquilla.
    Stasera invece credo che resterò a casa.. ora magari provo a fare due telefonatine per capire cosa c’è in giro.. voi che combinate?

    Miele.. buon cinema allora!

    Ely-testina..??? allora come stai? ……….

    Cely.. fai bene a goderti i tuoi affetti,quindi non ti preoccupare se non riesci a passare.. tanto sai che ci ritroverai,quando vuoi! Cmq non mi è molto chiara l’associazione che fai col cibo e uscite.. eheheh. quando avrai + tempo magari “mi spiegherai”.

    Flowerino.. tu come procedi???

    e la nostra Yris sempre presissima? :).

    Rispondi
  231. Flowerino
    Flowerino dice:

    Cely, non ti preoccupare, passa quando riesci! 🙂
    Comunque io e te abbiamo un sacco di cose in comune… per fortuna tua, non tutte! XD

    Uè Polla, io sono qui, come sempre. Ho appena cenato..

    Rispondi
  232. silvia
    silvia dice:

    sn tornata da poco. tranquille tutto meglio e grazie x le vostre parole.
    vi penso sempre anke se ultimamente nn seguo molto tutte le discussioni
    a presto

    Rispondi
  233. Cely
    Cely dice:

    silvia, che sollievo leggerti! Non ti preoccupare se ultimamente non ci leggi con attenzione, l’importante è che ti prendi cura di te. Cosa hai fatto oggi? Ti penso tanto.

    Rispondi
  234. Azimut
    Azimut dice:

    Mi chiedo perchè anche in fondo alle gioie per me debba emergere un dolore. Mi manca la mia psicologa, stasera più che mai. Ho bisogno di capire se sono io a percepire sempre l’esclusione o se davvero le persone ritengono che io non sia in grado di affrontare nulla, se pensano di non poter fare affidamento su di me. Mi mancada morire. La sua tranquillità, quella stanza dove mi sento protetta e al sicuro, quasi fosse una sorta di culla. Fuori la sera di estate allunga le sue ombre sulle cose, sento uno scollamento che mi isola dal mondo. Un alito caldo resta nell’aria e vorrebbe accarezzarmi, ma le mie mani sono gelate, i battiti rallentano e sembrano fermare le sensazioni. Le lacrime scendono e bagnano il davanzale ormai freddo

    Rispondi
  235. Artemide
    Artemide dice:

    Buona sera a tutti….
    Casa pulita,mamma e papà salutati, domai le ultime commissioni e ….lunedì si parte!
    Ho avuto u bel po’ da leggere,ma come sempre i vostri post mi arricchiscoo molto e cerco sempre di rimanere indietro…quindi ora vi bombardo di domande, ance se in modo un po’ disordinato…
    Polla nn capito bene il discorso del “faccio fatica ancora a darmi uno stop.. a pensare che sono a posto e non c’è bisogno di continuare” e “associare la frutta alla malattia”…
    Flowerino per le tue letture ti seguo per Harry Potter, ma il Mondo senza fine di K. Follet per me è troppo! Come mai questa curiosità per la chimica?
    Riguardo alla tua ostilità verso gli studi universitari,posso chiederti cosa hai studiato tu e quali sono i tuoi possibili sbocchi lavorativi? Anche io penso,come yris, che quelli che non studiano sono messi anche peggio (anche se l’esperienza,come dici tu è molto importante,ma si pox fare entrambe le cose) e che siano proprio gli antichi mestieri a dover essere rivalutati.
    Sono anche d’accordo con Polla: “non è una perdita di tempo provare a fare qualcosa anche se magari apparentemente non porta da nessuna parte, sul percorso si possono incontrare altre possibilità,nonchè conoscere gente “utile” e sperimentare le proprie capacità. Io tengo in considerazione un po’ tutto quello che un contesto universitario può offrire all’infuori dell’istruzione fine a sè stessa,ma quindi anche bagaglio personale.”
    Ma davvero nn riesci a immaginare l’idea di avere un lavoro anche come tua realizzazione personale?
    Flowerino io o ancora tanta paura di q.ndo nn riuscirò più a mettere nulla della taglia 38…
    Cavolo..ma dopo 13 ore al pc nn ti senti un po’ rimba????
    Cely, forse mi sono persa qualche passaggio…chi è questo ragazzo dei tuoi sogni?
    Quindi è rimasto solo nei tuoi sogni, però poi scrivi che vi sentite…Indaga, se il tuo inconscio continua a mettertelo davanti magari è un messaggio…
    Anche io provo il tuo stesso disagio e se mi sento gonfia preferisco rimanere a casa,però uso anche la tattica di miele:mangiare fuori,mangio un po’ di più e ci penso un po’ meno…
    Viola come sta la tua bestiola?
    yris come va con il tuo Gelsomino???
    Miele grazie, hai sempre una parola per me…
    Buona marmellata!!
    Linda sul fronte cibo grandi progressi…brava!!! Non o capito se essere arrivata a 54 kg ti dà fastidio o è una conquista.
    Io sono così combattuta, ho preso mezzo kg,sulla bilancia nn li accetto,ma se mi guardo allo specchio…sono più che necessari!!!
    Come va con giacinto?
    Anche a me piacciono i film horror , quelli perversi da psicopatici!!
    Ma condivido anche i gusti di Polla per i film drammatici/sentimentali, anzi più commedie sentimentali e odio i thriller
    Girasole sono contenta che alla fine la tua temuta serata sia andata bene!
    Anche la cena di ieri era bella sostanziosa!
    Non ricordo in cosa sei laureata,ma nn buttarti giù per il lavoro…spesso è un discorso di fortuna: io stavo facendo il secondo anno di SIS (laurea vecchio ordinamento più Scuola di specializzazione) quando mi ha chiamato una scuola privata. Sono cinque anni che insegno, quindi lavoro, ma con uno stipendio misero e mille sacrifici, chissà q.ndo sarò di ruolo, ma amo troppo questo lavoro, nn avrei potuto fare altro!!!
    letto dopo il post di miele, sposo in pieno i sui consigli…non farti spaventare!!
    Silvia…che è successo ieri notte?
    Viola anche per me è così: “i vestiti parmetro-di-misura sono più infidi della bilancia”
    Al mare ance oggi, ma anche per me manca poco!!!
    Come pox fare per far passare questo cattivo umore e questa “ paura di…”, e la “paura d’aver paura”, e il non saper gestire le situazioni (ambito in cui io sono specializzata!!).
    Polla come è andata la tua giornata “alla Polla”?
    Non o capito bene il discorso che hai fatto a Miele: “ perchè appunto sento che sto facendo molto bene per quanto riguarda dca e schemi,ma non per la tesi appunto e la mia paura è quella di prendermi una batosta. consapevolissima del fatto che dipende da me eh.. ecco perchè vivo già il senso di colpa che credo appunto di aver spostato un po’ lì”..
    Grazie per aver chiesto di me,lo so in questi giorni sono poco presente…ma è anche un buon segno…vecchi schemi che sto abbandonando…
    Mi piace molto quello che hai scritto a Viola: “anche durate le mie terapie per il dca è emersa qsta cosa della “paura della paura”.. e proprio per qsto che credo che l’azione possa davvero essere utile”, a passi piccoli piccoli anche io sto mettendo in pratica questi vostri consigli…grazie…è vero…Costanza e pazienza. si,molta!
    Partiamo lunedì nel pomeriggio e arriviamo aKos all’alba…nn vedo l’ora!!!!
    Marianna grazie per essere passata ed averci portato notizie di Andrea
    Tu come stai?Quando verrai a Torino? Quando sarai qui pox consigliarti lamia psicoterapeuta
    Flowerino come mai questo sogno ti carica d’ansia, giro anche io a te la domanda di miele.
    Ma tu sei felice del rapporto che hai con tua madre?
    Sei molto brava ad analizzare il tuo atteggiamento di quando eri piccola…è molto significativo, ma l’immagine che hai sul tuo futuro quella proprio nn mi piace!!!
    miele anche io, in tutti gli ambiti, le persone estranee e distanti per ruolo, tendo a mantenerle tali, nn so dire se troppo no è c.que una difesa. Acuta la tua osservazione: “per innamorarsi di una persona bisogna appunto stare TRA le persone”
    Polla io insegnato in una scuola media gestita da suore per 3 anni…mi trovate pienamente d’accordo, s.tutto dal mio punto di vista di cattolica professante!
    Miele grazie per aver avuto il coraggio di raccontare anni per te così dolorosi…quelle parole le avrei potute scrivere io…”forse di solito non ci si rende conto di quanto il cibo dia davvero un ritmo alla vita, e in parte la riempia, occupi spazi e momenti in senso positivo…tolto quello, restano grandi buchi da riempire, tanta saliva insapore da mandare giù, e la convinzione malata che siccome siamo esseri speciali, dobbiamo stare male e stare male in solitudine.”
    Sono contenta che per te siano ormai epoche…per me sono false sicurezze da cui fuggire
    Ely, come va?
    Dove andrai di bello?
    Miele, buon cinema
    silvia sono contenta di sapere che stai meglio,ma sono sbalzi d’umore immotivati i tuoi?
    Azimut le tue parole…così ermetiche e per questo così chiare…anche a me manca molto lamia psicoterapeuta…per sentire meno il disctacco, tengo una specie di diario dove una parte è solo per me, una per la nutrizionista e un’altra appunto per lei…nn so se ti può servire come suggerimento…ti abbraccio
    Ho scritto davvero troppo…scusate,ma ci tenevo a commentare qua e là, ora vado a leggere, devo finire questo libro, così domani lo porto in biblioteca e posso fare scorta per il mare (sono romanzetti molto leggeri)
    Buona serata…a domani!

    Rispondi
  236. Linda
    Linda dice:

    sto leggendo ma devo assolutamente scrivere tre cose.
    miele: tu sai scrivere cosi semplicemente quello che provi e che hai provato, senza fronzoli ma ricco di emozioni allo stesso tempo, e non hai idea di come io abbia letteralmente tenuto il fiato leggendo il post sui due anni tremendi che hai passato.
    rivedevo me che servivo ai tavoli e stavo bene solo quando ero in punto di svenimento e cercavo ogni scusa per stare sola. dio mio a volte ci penso e mi sembra di aver passato reclusa e depressa dieci anni: li ricordo benissimo, al contrario del solito. non c’è stato bisogno di scrivere nulla nel mio diario, di quel periodo, tutto è come “tatuato” sulla mia pelle: ogni sensazione è stata cosi profonda e dolorosa che è facile da ricordare…troppo…

    polla, bellissima l’immagine di tua mamma e ti prego, non scusarti.

    flowerino ma tu senti di essere fatta per la solitudine? sinceramente, ora come ora stai bene nella tua solitudine o vorresti fare qualcosa per cambiare ma non sai come o non ti senti pronta o in grado?

    Rispondi
  237. Linda
    Linda dice:

    ciao artemide, che bello sentirti!!!
    no no per me i chili in più, dopo i 50 non sono per nulla una conquista, anche perchè si accumulano mangiando normalmente (o meglio non vomitando) e non so se e quando il mio peso si stabilizzerà e la cosa mi spaventa.
    woooooooooooooooow tra poco partiiiiiiiiiiiii. sei contenta???

    azimut…

    Rispondi
  238. Cely
    Cely dice:

    Artemide, è un mio compagno di quando andavo alle superiori…magari fosse il destino a metterlo nel mio cammino. Wow, mancano solo tre giorni e poi si parteeeeeeeeeeeeeee!!! Sei felice?

    Rispondi
  239. Linda
    Linda dice:

    cely ciao!! ecco chi mi ero dimenticata! io mi ritrvo nel tuo discorso sulla relazione tra cibo-amici-uscite ma alcuni comportamente sto cercando di debellarli tipo declinare inviti a cena e soprattutto far finta di aver già mangiato… e forse sto meglio cosi, pian piano imparerò a non sentirmi a disagio con la pancia piena spero.
    ovviamente non compro vestiti stretti da mesi, non riuscirei mai a metterli per una cena.

    Rispondi
  240. Cely
    Cely dice:

    Fai bene Linda a cercare di debellarli poco a poco; anch’io sono migliorata molto, per esempio anni fa avrei declinato qualsiasi uscita che prevedesse un gelato o una cena. Ora accetto (soldi permettendo) di uscire fuori per una cena o per prendere qualcosa insieme, però il disagio è sempre lì, sempre pressante.
    Come te, ultimamente solo vestiti che coprano la pancia.

    Rispondi
  241. Flowerino
    Flowerino dice:

    Linda, no, non parlerei di “star bene nella mia solitudine”, ma è la condizione che mi pesa meno e che mi crea meno ansie. Da sola posso essere me stessa, nel bene e nel male, senza vincoli e senza troppi compromessi. Quando ci sono di mezzo altre persone, le cose cambiano un po’.

    Artemide, perchè dici che “Mondo senza fine” è troppo? A livello di mole, intendi?
    Per quanto riguarda la chimica, è una materia sconosciuta e vorrei cercare di capirci qualcosa. La mia scelta universitaria è stata condizionata in modo netto dalla presenza o assenza di alcune materie nel piano di studi: penso di aver scartato quasi tutte le professioni sanitarie per via della presenza di chimica e fisica, materie a me ignote!!! Quindi alla fine ho optato per l’unico corso che non contenesse queste due discipline.
    Lavoro come soddisfazione professionale? No, no davvero. Se avessi qualcuno da mantenere (un bimbo), lavorare avrebbe un senso, ma così mi pare uno sforzo fine a sé stesso.
    No, dopo 13 ore al pc sono rimba come al solito, senza alcun peggioramento! ehehehe
    Lo so che ti fa paura il passaggio da una taglia più piccola ad una più grande e non sarà facile, sopratutto all’inizio, accettare il cambiamento. Ma pensa che in questo cammino non sei sola, hai l’appoggio di persone competenti.
    Il sogno mi ha lasciata un po’ “così” perchè ha risvegliato cose che avevo messo in un cantuccio, tipo l’affetto che provavo per la psico, il bisogno di coccole ecc.
    Per quanto riguarda il rapporto con mia madre, direi che mi fa comodo: con lei, riesco a stare tranquilla, posso fare quello che mi pare. Certo, ci sono anche dei contro importanti (zero dialogo, zero affetto), ma non si può avere tutto. XD

    Rispondi
  242. Polla
    Polla dice:

    ..Ei esserini,
    come andiamo?? scusate,ma alla fine sono uscita e mi sono persa un po’ via. ho letto i post e sono tante le cose che vorrei dirvi..

    Artemide.. il fatto di riuscire a fermarmi è in riferimento al cibo appunto.. il concetto di smettere di mangiare,che il pasto è finito.. è una cosa che mi destabilizza un po’,come se volessi continuare a mangiare.. ma credo sia un po’ in riferimento al fatto che in generale le cose possano finire e così anche un pasto,ma.. poi la cosa si ripete (nel caso del pasto) e magari invece nella vita no,ma c’è altro. si lascia spazio ad altro e lo si scopre. qsta è un po’ la “risposta” immediata che mi viene.
    Per quanto riguarda la frutta la associo alla mia malattia perchè prima non ne mangiavo.. credo di non aver mai mangiato una pesca o un’albiccoca o delle ciliege,ecc.. prima di ammalarmi.. qsto perchè mia madre non mangia la frutta,proprio non la può vedere. e qsto credo fosse un po’ un modo per darmi una mia identità,per fare diverso da lei.. inoltre con la frutta eccedo e quindi viene quel senso di colpa tipico delle abbuffate e quindi collegato a quello che si ricerca nella malattia. Qsto si associa alla tesi ora.. nel senso che gestendomi bene con il cibo,il cibo non è motivo di senso di colpa,quindi non facendo la tesi,sposto lì il meccanismo malato.. capisci? pur sempre uno spostamento del pensiero che determina un bisogno di sentirsi in colpa per qualcosa.

    Artemide.. quei 500 grammi in +.. credi davvero che si possano vedere allo specchio?? prima di mettere massa,il tuo corpo sanerà le parti interne di te che sono stata torturate dalla malattia:ossa,cuore.. ecc.. eccoli lì i tuoi 500 gr! lo sai che anche il cervello ne risente moltissimo se denutrito? è il primo ad avere bisogno dei tanto temuti carboidrati.. forse vedendola così quella taglia 38 non ti peserà troppo abbandonarla.. :).

    Azimut.. la ricerca del dolore è una cosa che conosco bene.in qsto momento faccio un po’ fatica a contestualizzarla,ma so di che parli.. cmq credo che il “sentirsi diversi” porti in un certo senso anche ad esserlo,ma solo perchè siamo i primi a pensarlo e lo rimandiamo agli altri.. spero che a parte qste sensazioni,per il resto le cose stiano andando bene.. nella tua amata Liguria.. ti abbraccio.

    Flowerino.. ma tu pensi davvero di non contare nulla? lavoreresti per un bambino? ma per te no?.. e il fatto di avere un quieto vivere con tua madre non credi che potrebbe esserci anche insieme all’affetto?? qui non è questione di “non si può avere tutto”,qui mi pare che si scelga di non avere nulla .. la tua paura di vivere,di metterti in gioco, in relazione.. ci credo che hai “paura” di quello che ci sta fuori se in primis con le tue figure di riferimento non hai relazione.. non potresti cercare di partire da lì?
    e poi torna ancora la questione del “mi pesa meno” “è il meno male”.. ma mi dici cosa è la cosa peggiore invece per te?

    Cely,no non è che non sei stata tu chiara è che secondo me le cose che hai detto non si collegano proprio per un discorso “logico”.. ma chiaro che quando c’è di mezzo un disturbo.la logica va un po’ a farsi benedire.. ne so qualcosa. eheheh.

    Linda.. il tuo peso si stabilizzerà e non solo in base al cibo.. probabile che mangiando di + il peso resti uguale o magari diminuisca.. è solo che ora la tua attenzione è fissa lì,ma non metterai peso all’infinito.. almeno che tu non abbia delle disfunzioni delle quali saresti a conoscenza. vedrai che insieme alle tue fatiche(e complimenti!) raccoglierai i tuoi frutti in esperienze,sicurezze e abbattimento delle paure,tra le quali quella del peso!

    ma Viola???

    Girasole,spero che tu sia serena. un pensiero a te.

    Silvia,grazie di essere passata a darci tue notizie.. :).

    Notteeeeeee..

    Rispondi
  243. Flowerino
    Flowerino dice:

    Uè Polla, buonasera!
    Ti rispondo subito.
    E’ proprio così: per un bimbo mio, lavorerei eccome perchè avrei una responsabilità verso l’altro, verso un qualcuno che ho messo al mondo io… Ecco, per me la vita cambierebbe radicalmente se ci fosse un pargolo da amare e da accudire. Se invece parliamo di ME..ehm.. tutto cambia. Non mi interessa lavorare PER ME. Zero proprio. Ma non c’è da stupirsi. Sono abbastanza consapevole di non avere amor proprio, tant’è che cerco sempre la distruzione.
    Comunque non sei la prima che se ne esce con la frase: “ma tu pensi di non contare nulla?\Perchè per te non fai nulla?” in riferimento al lavoro o ai divertimenti.

    Guarda Polla, che più “quieto vivere” di così, si muore! Ognuna si fa i cavolacci propri! Io non rompo a lei, lei non rompe a me.
    Le mie figure di riferimento??? I miei genitori le chiami “figure di riferimento”? No…. io ho sempre cercato altrove queste figure (e qui ritorniamo al discorso di prima, quello degli amori platonici, degli affetti impossibili ecc. ecc.)

    Mi sa che l’ultima domanda non l’ho capita.. 😀
    Quando dici: “e poi torna ancora la questione del “mi pesa meno” “è il meno male”.. ma mi dici cosa è la cosa peggiore invece per te?…. ecco.. non ho capito! XD

    Rispondi
  244. miele
    miele dice:

    ciao amiche fruttate , buon sabato mattina.

    (scusate, so che ce l’ho con la frutta ma in questi giorni mi trabocca dal frigo!)

    Ho letto le vostre discussioni, nella mia testa ronzano delle riflessioni per flowerino, ma sono ancora un po’ rimba e quindi attendo di svegliarmi del tutto prima di esporle 🙂 molte cose cmq le ha già dette Polla…credo la sua ultima domanda si riferisca al fatto che tu, flowerino, spesso descrivi una tua situazione (es. il non affetto nel rapporto con tua mamma) come “il male minore” o cose simili…cioè sembra ci sia qualcos’altro di “più male” rispetto a cui tu reputi che quello che c’è per te non sia poi così tremendo…e ti chiedeva che cosa, dunque, sarebbe davvero “male”. Ad esempio: “adesso non parlo quasi mai con mia mamma, ma è il male minore perchè fino ad un anno fa mia mamma nemmeno la vedevo”.

    Linda grazie! anche tu hai scritto una cosa in cui mi ritrovo: quegli anni sono impressi nella memoria del mio corpo e non credo li dimenticherò mai…ma benissimo così, servirà a tenermi alla larga da qualsiasi tentazione di ritorno alle taglie da bambina…il prezzo da pagare in termini di “vita” è davvero troppo alto.
    Secondo me non dovresti preoccuparti del peso, ma del fatto fi stare mangiando in modo tranquillo o meno. Il peso si assesterà, troverà la dimensione che è “tua” e che non avrà grandi sbalzi, sarà indipendente da quanto mangi in un determinato momento e ti regalerà un’autentica libertà. Il punto, secondo me, è capire come vanno le cose sul piano del rapporto col cibo in sè: mangi spontaneamente o programmi? mangi quello che desideri o continui a vietarti determinati cibi? riesci a prenderti cura di te anche nella preparazione dei pasti? e così via. Io mi pongo sempre queste domande, e restano indipendenti dal raggiungimento del peso ideale per me.

    Azimut probabilmente tu hai una nota malinconica di fondo, se percepisci così le cose. E ci sta, non sempre è una caratteristica negativa. Della psicologa non riesco a capire se ti manca lei come persona, lei come psicologa o la situazione della psicoterapia (che crea un senso di protezione, completezza, intimità).
    Cerca di farti forza, pian pianino si può provare a vivere le esperienze in modo diverso: adesso, ad esempio, potresti “pregustare” l’inizio del nuovo ciclo di psicoterapia che inizierà fra non molto…no?! 😉

    Rispondi
  245. Azimut
    Azimut dice:

    Miele inizierà fra moltissimo per me, però è esattamente quello che intendo fare. Voglio viverlo in modo diverso. Ora che sa tutto di me, che davvero è entrata dentro devo imparare a lasciarmi andare senza paure. Quanto alla mancanza è totale, sento un grande vuoto sia di lei come persona che di quel nido. Intanto pensavo di prendermi un quaderno come suggeriva Artemide, soprattutto quando andrò via sarò più vulnerabile.

    Buongiorno a tutte, un abbraccio

    Rispondi
  246. miele
    miele dice:

    ciao Azimut…prenditi un quaderno ed una penna “tutti per te”.
    passa una buona giornata.

    a più tardi, ora sistemo un po’ la cucina e poi esco per commissioni varie

    Rispondi
  247. Artemide
    Artemide dice:

    Buongiorno a tutte!
    Grazie per le vostre risposte, grazie Polla.
    Oggi altra giornata di commissioni e di pre- valigia (cioè pensare a cosa prendere), ma poi nel pomeriggio in giro con Ale per rifornimento libri.
    (Flowerino,sì,ilmio era un riferimento alla mole!).
    Vi auguro una serena giornata.
    A dopo!

    Rispondi
  248. Viola
    Viola dice:

    Buongiorno bimbe!
    Ho letto adesso quello che mi ero persa.
    Dell’asilo vedo che ognuna ha qualcosa di significativo da raccontare.
    Io l’ho frequentato pochi giorni, ma li ricordo tutti nitidamente. Il culmine fu quando mio padre sbagliò orario d’entrata e mi lasciò da sola fuori dal portone un’ora e mezza prima della campanella. La prima volta che provai, credo, quella sensazione di essere stata abbandonata. Dopo non ci fu più verso di inserirmi e ebbi varie babysitter fino alla prima elementare, dove ovviamente c’era da rifare tutto da capo. Così, tra pianti (e non piangevo veramente mai), e calci alla maestra, mia mamma si mise in pausa dal lavoro e frequentò due mesi di scuola con me. Non volevo saperne di esser lasciata lì da sola.
    Ancora, a volte, rivivo momenti di quella bimba poco inserita e poco incline alle regole imposte.

    Stamani mi ci vuole un altro caffè…non sono ancora tanto sveglia!!

    Azimut con le tue braccia puoi cullarti come e quanto vuoi. Abbracciati, metaforicamente e non…vedrai che un pochino funziona.

    Rispondi
  249. Linda
    Linda dice:

    ciao ragazze!!
    viola, anche io ho un bruttissimo ricordo dell’asilo, ma ricordo tutte le giostre che c’erano e ricordo che mi divertivo moltissimo con i miei amichetti buawawa

    polla, che fai oggi??

    miele, ho provato a rispondere alle tue domande ed il risultato è che si, mangio spontaneamente e senza cibi proibiti, non dico mai di no del tutto, magari dico “non molto” proprio per assaggiare tutto (per esempio ai buffet..). mi piace prendermi cura di me, mi piace scoprire i miei nuovi gusti, mi piace mangiare da sola e anche con i miei amici.

    azimut, prendi un quaderno e una penna e scrivi tutto.

    Rispondi
  250. Polla
    Polla dice:

    ..Buondì tastieriste,
    come è stato il risveglio?io abbastanza riposata.. anche se stanotte mi grattavo la puntura di vespa di ieri che evidentemente sta guarendo e dal bruciore di tutto il dì si è trasformato in prurito. brrrr..

    Flowerino.. la domanda che non avevi capito(e che Miele ha provato a spiegare meglio..eheh) era proprio in riferimento al fatto che anche riguardo al dca o alla solitudine e ora riguardo anche al rapporto con tua madre dici che è “il meno male”,così come per tante altre cose.. allora appunto ti chiedevo cosa fosse per te “il peggio male”(che ti riguarda ovviamente). Inoltre sono d’accordo per il quieto vivere,ma non credo che una cosa escluda necessariamente l’altra.. nel senso che l’affetto può esserci cmq. Certo entrare in relazione con le persone crea complicazioni a volte,ma qsto è il rischio che si corre vivendo in fondo. se non fossimo “animali sociali” la solitudine non la sentiresti..
    Le figure di riferimento sono per forza in primis i genitori,anche se non lo si riconosce, e ciò non significa che ci si debba per forza ritrovare in loro,ma che cmq per noi sono state,almeno in passato,il metro di misura nelle relazioni.. infatti tu riporti la stessa identica modalità. no rapporti. ma volente o nolente,con loro un rapporto c’è,soprattutto finchè ci vivrai insieme e quindi.. perchè accettare un qualcosa e non fare invece altro per renderlo adatto a te/voi?
    Per quanto riguarda la questione del bambino.. traspare una certa voglia(normalissima di avere un bambino tuo.. e qui avrei tutte le teorie che sto studiando per la tesi da sparare fuori!!!),ma.. credo che anche se non esiste in assoluto una condizione ideale per averne,credo che alla base resti molto importante che una persona si ami,si accetti e si voglia bene da sola,prima di mettere al mondo un’altra creatura.inoltre.. qsto implica che tu dovresti prima o poi entrare in contatto con qualcuno.. o no? Se desideri davvero averlo un bambino,perchè allora non “usi” qsto come stimolo per uscire dal guscio? partendo appunto dalle relazioni interne a casa tua.. preparandoti lì..

    Azimut.. come mai dici che non va? come mai qsta sensazione di inadeguatezza costante? e come mai la nausea??

    Viola Buongiorno..anche tu che esperienza quella infantile! io venivo dimenticata all’asilo,poi a scuola praticamente tutti i giorni.. un incubo. Che hai combinato ieri sera che sei “stordita” stamattina?

    Linda..anche io all’asilo mi divertivo poi,ma dentro di me era già viva quella sensazione di fondo che non mi faceva sentire bene,ma non rispetto ai miei compagni..rispetto ad altro che ancora non so,ma la sento praticamente uguale.
    Oggi non so cosa combinerò.. giornata “alla Polla”??? evvaiiiii.. tu invece che fai?

    Buondì Miele.. quindi oggi non presenzierai??? eheheh. Buone commissioniiiii..

    Rispondi
  251. Polla
    Polla dice:

    ..Buondì anche a te Artemide.. spero che le parole di cui ringrazi,tu riesca a farle un po’ tue,se le senti tali! buona giornata anche a te! :).

    Rispondi
  252. miele
    miele dice:

    Linda, mi piace il quadro che tracci di te…l’istantanea di questo momento della tua vita.

    Azimut, fai finta di stare girando con me in bicicletta, lì dove ti trovi…ci facciamo entrambe cullare dal sole e dal vento…

    Ciao Viola, buon “secondo risveglio”….io mi sa che sono ancora al primo 🙂

    Artemide buone commissioni! Ma quanto starete via tu e Ale?

    Rispondi
  253. miele
    miele dice:

    Ciao Polla, come vedi un po’ continuo a presenziare…la cucina necessitava solo di una pulita veloce e le commissioni erano pane, posta e un saluto ad un’amica che abita qui vicino. Lui era ancora a letto così ho approfittato per sbrigare ste cose.

    Tutte insomma abbiamo un po’ la sindrome dell’abbandono da piccole, eh?! Io associo l’asilo al momento del mattino in cui mia mamma partiva per il lavoro e mi passava in braccio a mio papà, che mi avrebbe portata all’asilo per poi andare anche lui al lavoro. Mi aggrappavo a lei con le unghie, non volevo lasciarla perchè temevo, ogni giorno, che non l’avrei più rivista. Per fortuna poi nel pomeriggio il pulmino mi portava da mia nonna…lei mi faceva stare bene, mi comprava gli abbracci del mulino bianco e il pane con il cioccolato e il gelato che sapeva di bubble-gum 🙂

    a dopo ciccine

    Rispondi
  254. Viola
    Viola dice:

    Linda “non dico mai di no del tutto”, mi pare un punto molto positivo, perchè appunto è quella via di mezzo fra il tutto e il niente, se poi è vissuta spontaneamente, direi che sei sulla strada giusta per un tuo equilibrio…almeno per quanto riguarda il cibo, non so se l’emotività ti sembra vada di pari passo…

    Polla un pò ha funzionato dunque il gentalyn?

    Ieri sera eravamo sole io e la mia amica, ci siamo prese qualcosa da bere e poi giro in un paesello di mare. Niente che m’abbia fatto alzare rincoglionita ecco 🙂

    Rispondi
  255. Polla
    Polla dice:

    ..Eilà Viola,
    alla fine il gentalyn non l’ho messo..credo mi sia bastato il Fargan e poi ha fatto da sè..un po’ mi sento una dura che ho affrontato una puntura di una vespa! ahah.

    Cmq a me sta cosa dell’asilo un po’ mi fa riflettere.. non che non ci avessi mai pensato però.. credo che le stesse emozioni le possano riportare quasi tutti e quindi.. è così necessario che i bimbi vadano all’asilo? da un lato dico di si perchè penso che sia il primo passo verso il mondo esterno,i primi rapporti con l’altro che non sia un parente,ecc.. un crescere insomma.per non parlare poi del fatto pratico,ovvero che i genitori devono lavorare e svolgere cmq la propria vita,affidando a qualcuno di fidato il proprio figlio che si suppone,con tutte le migliori intenzioni,che sia lì per stare bene,imparare e divertirsi e poi cmq la mamma torna. ok.. però qsta è la parte razionale.. e la parte irrazionale? quella della sfera emotiva?viaggia di pari passo ? a quanto pare non sempre.. ma credete che se il distacco fosse sano sarebbe diverso? credete che dipenda da quello che i genitori hanno trasmesso ai piccoli e poi al contesto in cui si trovano anche? mmm.. può essere,ma chi non è stato in grado di trasmettere qsta “sicurezza” ai propri figli? e non necessariamente volutamente,anzi. non servono situazioni estreme.. di disagio intendo. c’è una parte emotiva dentro ognuno di noi che se vissuta in un certo modo,poi spunta.. sotto varie forme. ……..

    Rispondi
  256. Viola
    Viola dice:

    Polla credo che l’insicurezza che dei genitori trasmettono sia a monte (ognuno con la propria storia), non certo in un episodio all’asilo, ma lì evidentemente, dove avviene il primo distacco, si può intravedere una prima reazione magari.

    Rispondi
  257. Artemide
    Artemide dice:

    Buongiorno Viola e buongiorno a chi si sta svegliando ora
    Eccomi di ritorno.
    Sì Polla, le parole che mi hai detto le accolgo e cerco di farle mie.
    Miele,staremo via due settimane e l’ultima di agosto andremo a Sestrire in montagna fino a quando nn ci sarà l’assegnazione delle cattedre
    Tre settimane di convivenza…già l’anno scorso abbiamo fatto così e i risultati sono stati positivi, vedremo come andrà ora…
    Azimut come stai?
    A dopo

    Rispondi
  258. Azimut
    Azimut dice:

    Miele in bici sono andata. Mi ha investita un’altra bicicletta. Un omone che andava come un siluro mi ha travolta. Sono volata via. Un dolore forte al braccio e sono svenuta, per fortuna per pochi istanti perchè stavano per chiamare l’ambulanza invece me la sono filata. Era meglio se andavo metaforicamente insieme a te

    grazie ragazze per le vostre parole. Mi si annebbia la vista dopo torno a scrivervi

    Rispondi
  259. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao a tutte.

    Miele, grazie per la spiegazione! Comunque il “peggio male” per come sono fatta io, è avere relazioni. (con tutto ciò che queste implicano)
    Odio quando qualcuno prova a oltrepassare la linea di confine che c’è tra me e gli altri, odio parlare con la gente (da mia madre io vivo nel silenzio più totale e non parlo con nessuno; quando vado da mio padre, devo necessariamente accendere la televisione per evitare che lui instauri un dialogo con me)

    Un bambino mi piacerebbe sì, ma non ci saranno mai e dico mai le condizioni ideali per farlo. (dove per condizioni ideali, intendo la creazione di un nucleo familiare classico che si ami).
    Ho provato a pensare ad altre alternative, ma non è che siano proprio il massimo, quindi credo che rinuncerò.

    Rispondi
  260. miele
    miele dice:

    mmm1… Flowerino cosa sarebbe sto “nucleo famigliare classico”? se ci penso bene, mi sa che quasi nessuno di chi scrive qui ce l’ha avuto o l’ha creato…eppure siamo tutti qui ed esistiamo davvero…

    mmmmm2…..ma tu sei sempre così perentoria, lapidaria, geometrica sulle cose?

    ODIO quando qualcuno prova a oltrepassare la linea di confine
    non parlo con NESSUNO
    devo NECESSARIAMENTE accendere la televisione
    non ci saranno MAI E DICO MAI le condizioni ideali per farlo

    a volte mi sembra quasi che tu ti concepisca come una sorta di prodotto preconfezionato (immutabile, marmoreo, e pure un po’ pericoloso) di cui dai le “istruzioni per l’uso”: io sono così, così e così, quindi con me si fa così, così e così ed è vietato fare così, così e così.

    Azimut, quanto mi spiace…ma il tipo ti ha almeno chiesto scusa?!
    ti si annebbia la vista perchè sei a digiuno? ti prego, azimut, mangia…ti prego. non so più come dirtelo…

    Rispondi
  261. Azimut
    Azimut dice:

    Miele il tipo ha avuto la faccia di dire meno male che andavamo piano. A dir la verità io ero ferma. Non mi va giù nemmeno una briciola ora, dopo ci provo promesso. Ti sento…

    Flowerino le condizioni ideali non ci sono quasi mai, in ogni caso. Non possiamo dire che avverrà sicuramente così come non possiamo escluderlo a priori. Posso chiederti perché con noi senti di poter parlare? Per via di questo video che pensi possa proteggerti? Eppure le tue parole portano significati, emozioni, contenuti. Io li percepisco

    Rispondi
  262. miele
    miele dice:

    Azimut anch’io ti sento, ma proprio tanto! Caerca di fare qualcosa per te, non sei sola e lo sai.

    Flowerino spero di non essere sembrata troppo critica, volevo solo esporre ciò che mi trasmettono le tue parole.

    Rispondi
  263. Linda
    Linda dice:

    ho letto di voi e vorrei rispondere ma mi è presa una voglia matta di fare una torta e la colgo quindi vado ad impastare, inforno e poi torno qui mentre cuoce ok?? profumo di mele.

    Rispondi
  264. Polla
    Polla dice:

    ..Flowerino, è la stessa sensazione che ti riporto io da tempo quella descritta da Miele.. ovvero quella staticità mista ad immutabilità in cui TU ti descrivi e nella quale dici di voler restare,come se tu non avessi alternative.. ma se qsta situazione porta al malessere,perchè non provare a cambiarla? perchè pensare che cambiare sarebbe solo peggio? come fai a saperlo? le esperienze passate non necessariamente si ripetono per forza,fanno si da bagaglio,ma appunto possono renderti + forte,non immune alla vita insomma. piano piano anche i tuoi desideri emergono.. ed è bello così.. :).

    Azimut.. mi dispiace per l’incidente,per lo spavento e per lo svenimento.. di “cafoni” è pieno il mondo e qsto lo sappiamo.. ma tu piuttosto?? perchè fare la cafona con te stessa? cerca di mangiare qualcosa.. decidere di farti del male da sola,come avrai potuto constatare anche oggi,non ti rende immune al dolore che si può incontrare fuori. ti abbraccio anche io. 🙂

    Miele.. finito poi con le marmellate?

    Linda.. che torta ci spari fuori? ma la prepari per qualcuno in particolare per caso??? eheheh.

    Viola.. si si,sono d’accordo riguardo al fatto che l’insicurezza dei genitori,proprio perchè persone anche loro,esca inevitabilmente.. ma non parlo tanto di insicurezza a livello concreto. parlo di un qualcosa di emotivo che può essere costruito secondo me e trapassato indipendentemente da quello che si è. l’asilo si,forse è la prima(ma per alcuni no) prova..
    tu che combini oggi? sei riuscita a svegliarti??? :).

    Rispondi
  265. miele
    miele dice:

    Ciao Polla,
    con la marmellatae ho finito ieri. Ne era avanzato un mezzo vasetto, quindi l’abbiamo assaggiata stamattina e mi piace…forse un po’ troppo densa ma mi piace! Quest’autunno di sicuro ci faccio una bella crostata, che è uno dei miei dolci preferiti.
    Linda fai la torta di mele? buona anche quella!
    Io però d’estate mangio più volentieri altri tipi di dolci: creme caramel, mousse, budini, gelato ecc. Anzi, vorrei imparare a fare qualche mousse o semifreddo, ma ci vogliono il tempo e soprattutto la panna buona…vedremo.

    Rispondi
  266. Polla
    Polla dice:

    ..Ah,non avevo letto che Linda avesso scritto “profumo di mele”. Torta di mele??? la mia preferita in assoluto. chi l’avrebbe mai detto eh??? ahah.. magari un po’ crudina dentro.. mmmmm.. spettacolare!!!

    Miele.. ma che intendi per “panna buona”? al supermercato vendono quella specifica per dolci,ma nei semifreddi non è nemmeno da montare,quindi puoi comprare quella fresca,di uan marca magari locale(come il lette) e sarà sicuramente buona.. no? + che altro per alcuni servono i fogli di gelatina,ma anche quelli si trovano al supermercato.
    Anche la crostata mi piace molto.. ma .. prediligo che sia durisssssima.. non so come mai! frollose mi piacciono,ma meno.. e quindi direi che appunto non sono un’appassionata,perchè non deve essere un biscotto/mattone. ahahah.

    Rispondi
  267. miele
    miele dice:

    sì polla ma con tutte le cose che “montano” io mi sento imbranata…anche con l’albume dell’uovo per dire!
    a me la frolla piace burrosa 🙂

    Rispondi
  268. miele
    miele dice:

    ma infatti l’altr ingrediente che citavo è il “tempo”…in questo periodo non mi sembra di averne mai abbastanza…e poi dopo più di mezza giornata passata a tagliare e bollire frutta, credimi: è meglio fare una pausa 😉

    Rispondi
  269. Linda
    Linda dice:

    si,si , torta di mele.
    io la adoro e la faccio spesso, qualche volta con i pinoli o le noci anche… è quella che più mi piace fare perchè la guardo in forno mentre cresce e sento il profumino per casa e poi mi piace decorarla con le mele sopra, e se è crudina dentro è proprio buona.
    a me piacciono molto i semifreddi ma non ne ho mai fatti, ho fatto solo dolci da forno perchè mi piace il profumo quando sono li sforno e poi credo siano più facili…non sono tanto brava!
    comunque non è per niente in particolare, mi piace fare torte anche se non sono brava, e da quando sto meglio le faccio spesso e non ne ho più paura.

    azimut! mi dispiace per l’incidente, come stai ora??? ti si annebbia la vista perch sei debole forse…hai provato a mangiare qualcosa o proprio nulla? meno male che non ti sei fatta tanto male, poteva andare peggio!

    violaaaaa, anche io ieri serata con un’amica alla fine! ho litigato con mio padre perchè ero molto nervosa per via del mal di testa che ultimamente mi attanaglia, ma alla fine la serata è migliorata, complici anche alcuni cocktail forse…:)oggi???

    flowerino, anche io ti percepisco statica, chiusa ai cambiamenti. non vuole essere un rimprovero, solo ti dico quello che penso, e cioè che sento in fondo alle tue parole quasi una richiesta di aiuto a te stessa, tu sei cosi perentoria quasi a volerti autoconvincere che va bene cosi, che non è necessario cambiare, o forse è solo impossibile.
    a volte credo che quando ti dici “impossibile” lo fai per fare la prova del 9, per vedere se qualcosa dentro di te scatta per dirti “no, non è vero che impossibile, almeno posso provare!”
    le relazioni con le altre persone fanno paura a tutti, proprio perchè sono la cosa più destabilizzante della vita, ma non puoi privartene così.
    è privarsi del nutrimento, solo in modo diverso.

    Rispondi
  270. Linda
    Linda dice:

    ho aggiunto un “sono” a casa…intendevo il profumo dei dolci appena sfornati.
    scusate gli errori di grammatica ma ultimamente scrivo di fretta, forse anche per via di un leggero mal di testa che aleggia da giorni: mal di denti, ti odio.

    Rispondi
  271. silvia
    silvia dice:

    Ragazze passo solo x salautarvi e dirvi ke nn potrò esser molto presente in questi giorni, ma vi penso.
    sempre.
    siate voi stesse sempre.

    Rispondi
  272. Azimut
    Azimut dice:

    Linda sì tutto sommato è andata bene, ho dovuto fare una radiografia al gomito ma è solo una brutta contusione. Solo che sono veramente a terra. Come apro bocca a casa mi aggrediscono, a parte la più piccola. Credo che mi ritirerò nel mio silenzio

    Rispondi
  273. Polla
    Polla dice:

    ..Silvia.. grazie per essere passata! spero che tu non possa essere presente perchè stai facendo qualcosa di BELLUUUU.. in ogni caso,noi siamo qui! un bacio.

    Azimut.. ti aggrediscono o ti senti aggredita? Dopo qsta botta fisica,forse è il caso che stai un po’ tranquilla a riposare,no? ma sei tornata a casa quindi?

    Rispondi
  274. Azimut
    Azimut dice:

    Polla sono a casa, lunedì mattina parto. Non so se mi aggrediscono. Vorrei che mi abbracciassero e mi tenessero stretta. Oggi non riesco a smettere di piangere, ma forse la botta non ha aiutato.

    Linda in realtà le mie figlie sono ancora troppo piccole per capire certe dinamiche, 11 e 9. Ortensio credo che debba ancora giustificare se stesso…per avermi tradita un paio di anni fa…

    Rispondi
  275. Polla
    Polla dice:

    Azimut,però sei stata in liguria già vero? almeno io così avevo capito.. :-|.
    Non sai se ti aggrediscono? beh, è un po’ diverso.. e nn puoi abbracciarli tu?
    Ma tu Ortensio lo hai giustificato invece? lo hai seriamente perdonato?..
    Si,credo anche io che la botta non ti abbia aiutato,ma se hai bisogno di qualcosa,spesso la cosa + logica,ma magari meno facile,è chiederla. perchè non ci provi?ma in modo diretto proprio,non lasciando intendere.. hai paura di non ricevere anche in quel caso?
    che le tue figlie siano troppo piccole.. non lo darei come un dato di fatto,lo sai che certe cose si “sentono”,poi che non capiscano è un altro discorso,ma sentono..

    Rispondi
  276. Flowerino
    Flowerino dice:

    Nucleo famigliare classico: uomo-donna-figlio.
    Sì Miele, io sono sempre così “perentoria, lapidaria, geometrica sulle cose”. Ed è verissima la storia delle “istruzioni per l’uso”. O con me si fa in un certo modo, o è meglio lasciarmi perdere. E siccome io sono di un rigido mostruoso, tutti mi lasciano perdere. (e io sono tranquillina per i fatti miei)

    Azimut, scrivere attraverso un monitor è molto più semplice. (non a caso, gli unici rapporti che sono riuscita a fare durare per qualche anno, sono stati quelli virtuali)
    Lo schermo protegge molto. Che poi, se proprio devo dirla tutta, il fatto che questo blog sia “aperto” (nel senso che non servono registrazioni, come nella vecchia “lista”), qualche problema me lo crea e fa sì che io dica 1\5 delle cose che provo o che ho vissuto, ma è comunque innegabile che il monitor tuteli parecchio.

    Polla, le esperienze passate sono quelle che hanno fatto di me l’elemento che sono. E no, queste esperienze hanno solo contribuito a segarmi le gambe a 360 gradi. Adesso basta. Adesso non faccio più avvicinare nessuno a me. Vade retro satana.

    Rispondi
  277. Linda
    Linda dice:

    anche secondo me non è scontato che le tue figlie siano troppo piccole per capire. di certo vivono anche loro un malessere, se sentono che stai cosi male, non credi?
    ma ortensio in che senso cerca di giustificarsi dici…tipo che sta sempre sulla difensiva e ti aggredisce per ogni cavolata? e tu non puoi semplicemente fargli capire che non fa che peggiorare le cose…

    Rispondi
  278. Polla
    Polla dice:

    ..io non ho mai saputo(da piccola) cosa succedesse fra i miei genitori,non ho mai visto scene violente davanti ai miei occhi o litigate particolarmente significative.. quello che ricordo però e che tutt’oggi continua(nonostante siano separati dal 2005) è il non detto. i silenzi. la sofferenza di mia madre,silenziosa,triste.. se immagino qste scene(oltre a piangere)mi immagino la sua schiena,non il suo volto.. la sua schiena che faceva come da scudo protettivo verso sè stessa. soffriva,io lo sentivo. non lo sapevo,non capivo. ma lei soffriva.. e noi si,avevamo tutto,ma proprio tutto,ma a me mancava lei. la donna che è ora,da quando la sua vita l’ha presa in mano. io la amo.

    Rispondi
  279. Azimut
    Azimut dice:

    Linda, Ortensio non è un tipo che aggredisce. E’ una persona molto particolare questo sì, anche fortemente ideologizzata. Uno che quando l’ho conosciuto non sapeva cosa significa fare un regalo di compleanno o trascorrere un Natale in famiglia. Venendo da un contesto molto tradizionale e avendo una visione del mondo simile alla sua mi sono adattata bene al suo modo di essere. Per me era un sistema per andare incontro al cambiamento, all’entusiasmo, alla libertà di vivere senza paletti fissi, senza orari prestabiliti, senza paure. Poi però io sono molto cambiata e quello che mi portava gioia a 23 anni ora è diventato assenza. Lui è rimasto un quindicenne che vive di ideali. E così un paio di anni fa mi ha tradita con una tipa che viveva in una comune. Io sono quella che brontola se si lascia una maglia in giro o si sporca il pavimento, vuoi mettere l’ebbrezza che ha provato? Solo che io pensavo di avergli dato tutto ma proprio tutto quello che potevo, penso davvero che non avrei potuto amarlo più di così. Credo che dovesse giustificare il suo avermi fatto male. Lui lo ha fatto perché io l’ho messo in condizione di non stare più bene con me. Solo che io questo non lo penso minimamente. E ora mi manca quel gesto che non ho mai avuto, il non aver mai ricevuto un fiore, un oggetto in cui ci fosse il suo bene per me dentro. Tanti libri, tanti cd e basta. Ora più nessun abbraccio. Lui che non poteva uscire di casa o rientrare senza darmi un bacio, anche 100 volte al giorno.

    Polla in liguria sono stata, un paio di giorni.
    L’ho perdonato. Ma non l’ho giustificato.

    Rispondi
  280. silvia
    silvia dice:

    Azimut kiedi e cerca ciò di cui senti avere bisogno.

    Polla, Miele, Yris, Marianna, Linda, Flowerino, Luna e tutte qnt vi penso e vi porto cn me-
    X Gabriele nn ho parole adatte, fa troppo male tutto questo di cui viviamo e ci circondiamo, fa male a noi e a ki è cn noi.
    buona serata amike mie

    Rispondi
  281. Artemide
    Artemide dice:

    Buona sera a tutte!
    Ho passato davvero un bel pomeriggio tra le librerie di Torino, purtroppo la biblioteca era chiusa e nn o potuto fare rifornimenti,ma magari riprenderò in mano qualche libro letto un po’ di tempo fa. Rileggere è un q.sa che credo arricchisca molto…non è il libro a cambiare,ma noi rispetto al libro.
    O appena finito una collana per mia mamma davvero bella, sfumature dall’azzurro al blu,ma doppia, in modo che rimanga intrecciata,l’o fatta su sua richiesta,spero che incontri i suoi gusti.
    Altra novità…sono finalmente uscite le graduatorie,mi ritrovo più indietro di quanto sperassi, ma pare che ci saranno molte immissioni in ruolo per via di numerosi pensionamenti, speriamo…io vorrei solo riuscire a trovare una scuola in Torino raggiungibile in 30-40 minuti…vedremo…
    Ora pensiamo alle vacanze!!!
    Voi che avete fatto di bello?
    Azimut mamma mia!!! Ti sei fatta male???Ma perché se apri bocca a casa ti aggrediscono?
    Mi ha colpito molto quello che ai scritto riguardo ad Ortensio…nn lo sapevo…riesco solo ad immaginare quanto tu soffra…
    Polla ha ragione .se ai voglia di un abbraccio..perchè nn chiederlo?
    Flowerino come mai questo odio nel relazionarti con la gente? Davvero vedi il tuo futuro totalmente sola? La domanda di Azimut mi incuriosisce: cosa ti spinge a relazionarti con noi?
    Anche la domanda di Polla solleva una questione interessante: “se qsta situazione porta al malessere,perchè non provare a cambiarla? perchè pensare che cambiare sarebbe solo peggio? come fai a saperlo? le esperienze passate non necessariamente si ripetono per forza”
    Le tue risposte sono davvero dure…devi aver sofferto molto e credo tu soffra ancora tanto…
    Linda come è riuscita la torta?
    Mi piace il paragone che hai fatto tra privarsi del nutrimento e privarsi delle relazioni.
    miele tra marmellata e crostate mi sembri una donna di casa perfetta!
    Silvia…grazie per essere passata..come stai?
    Io sono parecchio stanca, ho cercato tutte le linee di collegamento dei bus per tutte le scuole medie di Torino e provincia, ora mi si incrociano gli occhi…
    Vado a riposare…buona serata
    P. S. Per Gabriele…nn ce la faccio a trovare parole adatte…

    Rispondi
  282. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ecco, stasera darei qualsiasi cosa per poter essere semplicemente uno scheletro. Presente quei modellini anatomici che pullulano in tutte le aule di anatomia? Questa è una di quelle sere in cui anche le viscere sembrano troppo pesanti, troppo ingombranti, semplicemente troppo tutto.
    Meno male che almeno l’umore regge.

    Rispondi
  283. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Artemide.
    Mi fa piacere che il tuo pomeriggio sia trascorso bene. Peccato per la biblioteca chiusa, ma pazienza dai. Cosa vorresti rileggere?
    A proposito delle graduatorie, speriamo che tutto finisca per il meglio!

    Alla domanda di Azimut avevo risposto qualche post sopra. Comunque, riassumendo, scrivere qui è facile, dato che c’è di mezzo un monitor che tutela.
    E non parlerei solo di “odio” nei confronti della gente. E’ un mix di paura\senso di inferiorità e inadeguatezza\rabbia ecc. ecc.
    Certo, io immagino il futuro come il mio presente: sono e sarò sola (non riesco proprio ad immaginarmi con qualcuno accanto, qualcuno pronto ad invadere il mio regno fatto di isolamento) con tutti i pro e i contro del caso.

    Rispondi
  284. miele
    miele dice:

    ciao ragazze e buona domenica,

    flowerino senza parlare di felicità, io preferisco serenità e benessere, ti chiedo: allora cos’è che cerchi?
    è vero, in te si percepisce molto “non detto” qui…io almeno lo percepisco. ovviamente va benissimo, se va bene a te. ma ieri sera hai poi descritto queste sensazioni delle viscere pesanti…e le ho capite, anzi sentite, così bene…che non posso non chiederti cosa ti abbia fatto sentire così.

    Azimut, sta cosa di Ortensio mi ha fatto un po’ sorridere…nel senso che sì, è un comportamento decisamente adolescenziale il suo…ma cmq non ho capito il collegamento tra il suo senso di colpa e il suo modo di trattarti in questi giorni…quali comportamenti ti fanno sentire aggredita?
    grazie di averci raccontato quest’esperienza.
    se qualcosa, nell’atteggiamento delle tue figlie, ti fa stare a disagio, secondo me potresti provare a farglielo capire: io a quell’età, dei miei genitori, sentivo tante cose. quando ne avevo 12 mi presero da parte e – insieme – mi spiegarono dell’alcolismo di mia madre e del suo percorso di recupero. Non ebbi alcuna difficoltà a capire e gestire la cosa anche all’esterno. Molto meglio che intravvedere scene ambigue o farmi ipotesi mentali su dove andava ogni martedì e giovedì sera…
    sai che ti resto accanto..se hai vogliao o bisogno di due chiacchiere, scrivimi sms che almeno ogni tanto faccio un po’ contenta anche la Vodafone 😉

    Anch’io ho risposto a Gabriele, l’ho anche invitato “di qua”.

    Ieri son sparita perchè alcuni amici ci hanno invitati a mangiare ad una sagra…e io che avevo già pensato alla cena, non ho fatto una piega!!!alla sagra ho mangiato dadddio, costicine patate fritte e un p’ di polenta, birra e pure il sorbetto. Mi sentivo piena, sì, ma non a disagio. E siamo andati pure sulle giostre…ho riso fino al mal di pancia.

    Rispondi
  285. Azimut
    Azimut dice:

    Miele che belle le tue risate sulle giostre, mi sembra di vederti. Mi trasmetti grande serenità. Ok, tu farai contenta la vodafone e io farò contenta la tim. Domani parto. Dove vado il costo degli sms è invariato 😉

    Rispondi
  286. miele
    miele dice:

    Azimut ieri sera in effetti mi sentivo serena, il cibo ha occupato solo una piccola parte dei miei pensieri: non perchè l’abbia rifiutato, ma proprio perchè ha svolto il suo semplicissimo ruolo di alimento e niente più. Mi sono goduta il mio vestito estivo mediorientale, il lucidalabbra fruttato, la musica delle giostre che mi costringeva ad urlare.
    Dove vai tu, so per certo che c’è da spassarsela….ma proprio tanto, per cui cerca di goderti quei luoghi. Se riesci, prova a goderti anche un po’ il cibo perchè c’è davvero la possibilità di provare qualsiasi cosa…nemmeno i vegetariani hanno scuse, perchè pure per loro c’è grande scelta.
    Il mio cell è sempre acceso.

    Silvia…ti sento molto sfuggente, più del solito.

    Rispondi
  287. Artemide
    Artemide dice:

    Buongiorno e buona domenica a tutti!
    Un pensiero a chi la domenica la “odia” (vero Linda?)…provate a viverla come se fosse un q.si giorno della settimana,facendo le stesse cose di sempre,magari prendendovi una giornata per voi curandovi fisicamente dallo smalto delle ungie dei piedi alla piega dei capelli,oppure uscite con amici,o cucinate…insomma siate sereni.
    Un pensiero a Flowerino…le parole di miele mi sembrano molto vere,prova a rifletterci.
    Milele sono contenta della tua serata…sei davvero un’anima solare,chi è vicino a te è davvero fortunato.
    Azimut, va meglio? Anche io parto domani…buoni preparativi!
    Questa mattina sto con i miei anche perchè per 3 settimane poi nn li vedo, poi nel pomeriggio mi raggiunge Ale, ma nn so che faremo qui è una giornata così umida e grigia.
    Un pensiero a chi ancora dorme e a chi si sta svegliando.
    Vi abbraccio!

    Rispondi
  288. miele
    miele dice:

    Buondì a te, Artemide! E buona fine dei preparativi.
    La solarità, posto che ci sia davvero, è una conquista quotidiana. Consiste, per quanto mi riguarda, nel cercare di gestire e rielaborare la mia malinconia di fondo. Non eliminandola, ma ricomprendendola in altro.

    Luna Blu che fine ha fatto? speriamo se ne sia andata un po’ in vacanza pure lei…e Yris?!

    Rispondi
  289. Chiara*
    Chiara* dice:

    Sono tornata angeli.
    Sono a casa.
    Sono molto destabilizzata da questo rientro.
    Non ho ancora realizzato il tutto.
    Il ritorno forzato alla normalità, alla routine di tutti i giorni, ai doveri e agli orari mi sta facendo tanta paura.
    Sono stata così bene… bene come non ricordavo. BENE!
    Ora ho un po’ da fare. Valige da disfare, lavatrici da caricare, piante da annaffiare e pavimenti da pulire.
    Ci sentiamo tra un po’ con calma.
    Devo raccogliere un po’ le idee e cercare di ricacciare indietro questi brutti pensieri, l’ angoscia che si sta pian piano reimpossessando di me.

    Mi siete mancati angeli. Come l’ aria. Vi ho pensati ogni giorno e ogni sera prima di chiudere gli occhi ho rivolto una preghiera a tutti voi.
    Vi stringo

    Rispondi
  290. Polla
    Polla dice:

    ..Buondì compari,
    allora??? ebbene si,un’altra domenica è giunta.. un silenzio per strada che avrei voluto che fosse stato così anche stanotte.. invece sotto casa mia ci sono i bar che tengono aperto sino alle 4 e un posto che fa crepes,brioches,ecc.. che viene preso d’assalto principalmente dopo l’1 di notte.. e la gente sbronza,diciamo che non è proprio silenziosa.. eheheh. non mi hanno mai dato particolarmente fastidio,perchè mi sono abituata abbastanza a vivere qui in centro,ma qui è proprio un bordellooo.. inoltre ieri non sono stata bene. che palle! Sono uscita a fare un aperitivo tardo con le mie amiche.. ho bevuto un po’ e mangiato dei sandwich con mortadella e maionese,pizzette coi peperoni e altre robine.. ma quelle due sono le cose che + non digerisco ovvero la mortadella e i peperoni. so che è normale,ma mischiati con l’alcol sono state un mix davvero pesantuccio.. poi il mio braccio(quello della puntura di vespa) è peggiorato.. non so cosa sia successo..ma è stra rosso e gonfio e io l’ho ignorato e continuo a farlo,ma prude un sacco.. e ieri mi avevano consigliato di andare dalla guardia medica.. fff.. nel mio getalyn non c’è il cortisone quindi non mi ha fatto una mazza e quindi è lì così.. stasera proverò magari ad andare alla farmacia che è aperta 24 h su 24 tutti i giorni.. è vicina a casa mia,quindi male che vada,mi faccio dare qualcosa. ma che prudereeeeeeee!!! sta casa è un nido di insettiiii.. ma in pieno centro città??? assurdo. ahahah.
    Va beh.. cmq dopo la dormita sto decisamente meglio..(braccio a parte).. quindi ok..
    e voi?

    Miele.. programmi per qsta domenica? ma è l’ultimo gg di ferie del tuo morosino o continuano?? :). che bella la tua serata sulle giostre.. ahah. anche io ti immagino stra tanto.. bella! :).

    Azimut.. dai che non anneghi fra bagagli. ma li prepari tu per tutti o ti fai dare una mano? cmq capisco il discorso del “l’ho perdonato,ma non giustificato”.

    Artemide.. buona preparazione anche a te! goditi la tua family oggi e poi.. viaaaa.. voglia? come ti senti? sei agitata? per quanto riguarda il cibo invece come te la vivi la vacanza?

    Flowerino.. anche io preferisco non parlare di felicità,ma appunto di serenità/tranquillità.. ma perchè non la cerchi? secondo me appunto non è tanto l’essere sereni,ma il fatto di pensare di non poterlo essere. inoltre non credo sia condizione da cercare a casaccio,ma che vada costruita,voluta,ecc..

    Chiara.. bentornata!!!! sei mancata moltissssssimoooo.. ora non ti agitare già. sistema le tue cosine e poi vedrai.. un abbraccio. noi siamo qui! :).

    Silvia???.. sfuggente si,ma io spero che sia non una modalità di “fuga”,ma un momento tuo diverso magari.. e spero appunto positivo.

    Ely??? passi di qui per caso??? ..

    Rispondi
  291. yris
    yris dice:

    ma ciao bimbattole!!

    eccomi!! vi ho lette tutte nei giorni scorsi ma non avevo il tempo nè la forza per commentare. comunque pare.. e dico pare.. che la spina del lavoro sia stata staccata, anche se l’ho prontamente sostituita con altra spina, altro lavoro.. :-)) sia pur fatto volentieri.
    sono da due giorni nel castello delle memorie, a sistemare cose, farle vivere, nutrire e accudire piante.

    ma lo sapete che ho un “fico d’india che abbraccia”????!!!
    oggi lo fotografo e ve lo faccio vedere.
    una cosa stupenda. è proprio vero che questa casa è magica..

    ieri è passata a trovarmi, all’improvviso, un’amica, con un gruppo di cicloappassionati. belle persone, autentiche.
    li ho portati in casa, ho raccontato storie, ho scambiato frammenti di benessere. alla fine erano tutti sul terrazzo a bere limoncello ghiacciato e guardare comignoli, stelle e ficodìndia.. a bocca aperta 🙂

    e.. notizia delle notizie………
    in settimana forse viene Gelsomino!!!!
    🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

    Rispondi
  292. yris
    yris dice:

    Polla, quel braccio va curato meglio. fai un salto alla guardia medica. non sottovalutare il problema.

    azimut, metti in valigia il mio sorriso, e portalo con te. e porta anche un filo di lano o di cotone.. ci sono ovunque aquiloni che attendono.. 🙂

    chiara, stoooop!!! togli il dito da quell’interruttore e accendi la luceeeeee!!

    miele è sempre un piacere sentire la tua armonia

    artemide, tu metti in valigia la voglia di giocare, e di lasciarti andare

    linda, piccola donna.. sei un incanto in questo percorso di cambiamento

    flowerino, io non posso “lasciarti perdere”, lo sai.. e sono certa che neanche tu vuoi lasciarti perdere. se solo tagliassi quelle grate che ti sei costruita attorno.. ma io sono ancora abbastanza magra da passarci attraverso.. attenta! 🙂

    cely, è un piacere leggerti più spesso.

    marianna, in bocca al lupo per il nuovo lavoro

    viola, anch’io di te ho una certa immagine, ed è di una donna forte, abbastanza alta, slanciata, capelli color mogano, leggermente ondulati, gonna larga lunga vaporosa, un po’ rossellla o’hara insomma .. 🙂

    silvia, che succede? ti sento un o’ “altro da te”, come se ti guardassi e guardassi noi attraverso un specchio. ma spero sia soltanto perchè stai provando a vivere nel tuo tempo presente, in una dimensione forse “altra” ma più concreta. ti stringo forte

    un abbraccio a tutti, e un bacio

    Rispondi
  293. Azimut
    Azimut dice:

    Chiara* tesoro sei tornata appena in tempo per poterci salutare. Che bello ritrovarti! Ora tranquilla ok? Le belle sensazioni resteranno dentro

    Polla io sono allergica agli insetti, purtroppo quando mi succede così la sola cosa che mi fa sgonfiare è andare al pronto soccorso dove regolarmente mi fanno un’iniezione. Magari controllalo e se vedi che non migliora però vai dalla guardia medica. Promesso?

    yris gomitoli e gomitoli… Vai che arriva Gelsomino!!!

    Intanto il mio peso è in caduta libera…

    Rispondi
  294. miele
    miele dice:

    Chiara* bentornata! Che bello rileggere il tuo nome qui sullo schermo! Raccontaci della vacanza…son curiosa come un gatto, io.. 😉

    Yris quanto mi piacerebbe vederlo,s to castello delle memorie! Ti sento trepidante per Mr Gelsomino 😉

    Azimut…peso in caduta libera, eh…beh sai benissimo verso cosa stai andando. Ogni tanto penso che vorrei tenerti qui con me e farti io da mangiare…non sono brava, e non mangio ancora quanto dovrei, ma ti assicuro che potrei mostrarti come il cibo possa non fare così male…

    Oggi di mia iniziativa abbiamo mangiato un po’ più tardi del solito…piccolo traguardo domenicale, dai.

    Ueh Polla, sto braccio non lo lasciar perdere, ok? Spero che la digestione poi si sia sistemata.

    Linda, esci dalla malinconia domenicale e vieni qui a ridere un po’ 🙂

    Rispondi
  295. Flowerino
    Flowerino dice:

    Miele, grazie per avere risposto a Gabriele.

    Yris, dammi il fico d’india! E’ la mia perfetta metà: abbraccia e punge anche. Fantastico. E’ l’ideale per me! Domani mi sposo il cactus e ci faccio un figlio.
    Per gli ospiti di ieri.. sono andati via con le proprie gambe o sono ancora stesi sul pavimento in seguito al limoncello?
    Quanto a Gelsomino.. bè no, meglio che non commenti.

    Yris, io mi sono “lasciata perdere” già da parecchio. E le grate sono indispensabili. Anzi, le grate proteggono poco. Meglio un bunker antiatomico.

    Miele\Polla, la domanda di Artemide era ben precisa: lei non ha parlato di serenità, ma di felicità. E c’è un abisso tra le due cose…
    Io comunque non cerco serenità. Anzi, trovo tutti i modi per esplorare le varie facce del malessere. Forse perchè ormai il campo mi è noto e mi muovo “bene”, così bene che posso anche perlustrare altre aree sconosciute. (perchè accontentarsi di un dca e basta?)

    Miele, la sensazione di ieri, quella delle viscere.. Boh.. Ieri era tutto troppo: troppa assenza qui sul forum, troppa ansia, troppo lardo addosso..

    Rispondi
  296. yris
    yris dice:

    miele, devi solo “venire”.. 🙂
    e le memorie si trasformeranno in sogno.. 🙂

    portati dietro quella matta di polla (senza bestia, però), quella reclusa di flowerino (grate comprese), quell’aquilone di azimut (con gomitoli di riserva).. anzi organizza un vecchio bus da gita scolastica e portati dietro tutto il blog. ad aleph facciamo fare il conducente.. 🙂

    flowerino, ti vedo proprio bene abbracciata al mio ficodindia! tu e lui: due gocce l’acqua. ora salgo sul terrazzo e faccio le foto. prossimamente su FB.

    trepidante io??? nooooooooooooooooooooo….
    di più!! 🙂

    Rispondi
  297. Polla
    Polla dice:

    ..Polla senza bestia non è praticamente possibile.. eheh.

    Flowerino,lardo? quello che tu senti come tale,è carne,è la tua persona,quello che sei.

    Rispondi
  298. Linda
    Linda dice:

    ciaoooooooooooooooooo!!
    ragazzuole, io stamattina mi sono svegliata ed ho fatto un’altra torta, davvero buonissima, con lamponi freschi e yogurt ai frutti di bosco. insieme a quella di ieri, devo dire che questo week end ho dato davvero il meglio sul fronte torte, infatti sono già state spazzolate! magari dopo ne faccio un’altra…sono in vena!

    miele!! che bella la tua serata di ieri, iio adoro sagre e giostre!! brava per il cambiamento d’orario:)

    polla, come va il braccio??? come passi la tua domenica oggi?

    azimut! come stai oggi? dovresti cercare di stabilizzare il peso, non può che fare peggio (ma già lo sai). cosa fate oggi, quando partite?

    chiaraaaaaaaaaaa bentornataaaaaaaa raccontaci tutti i dettagli quando puoi con calma.

    yris, gelsomino dov’è????

    flowerino, io invece parlo anche di felicità. secondo me si può essere tranquilli e sereni ma la felicità sono “momenti” e secondo me è una cosa tutta soggettiva, nel senso che puoi fare una cosa con delle persone ed essere felice o fare la stessa cosa con le stesse persone nello stesso modo ecc ma non ti rende felice, dipende se tu accetti che una cosa ti renda felice o meno.
    è proprio una cosa che dipende da noi stessi perchè molte volte ci precludiamo questa beneamata felicità, che alla fine è la cosa più semplice del mondo.

    Rispondi
  299. Azimut
    Azimut dice:

    Miele sì…tu potresti mostrarmelo e io forse lo potrei imparare

    Flowerino anche a me piacciono i cactus, così tanto che quando li stringo non mi sento pungere. Infatti ora ti abbraccio stretta a me. Attenta che sono spinosa anch’io

    A proposito di abbracci, posso dire che quello di Miele è stato uno degli abbracci più intensi e avvolgenti che abbia mai ricevuto? Lo sento ancora dentro

    Rispondi
  300. Flowerino
    Flowerino dice:

    Polla, sempre lardo è.

    Yris… l’unico modo per far muovere di casa me… è far sì che io mi porti dietro la casa stessa. (stile lumaca..)
    Comunque…l’accostamento “castello-Gelsomino”… A ME NON PIACE! 😀

    Rispondi
  301. Flowerino
    Flowerino dice:

    Azimut, ma grazieeeeeeeeeee! 😀 :-****
    Bè, se sei spinosa anche tu, meglio! Insieme agli abbracci, a me servono le spine.. 😉

    Rispondi
  302. Azimut
    Azimut dice:

    Linda dovrai darmi ripetizioni di dolci, sono di un duro in materia! Partiamo domattina. Oggi valigie, ma ognuno fa la sua eh. Per il resto sono tutta troncolata, un po’ la botta di ieri e un po’ ho dolore a star seduta. Solo da un paio di giorni però

    Rispondi
  303. Polla
    Polla dice:

    ..eh Flowerino, c’è una bella differenza tra carne e lardo.. lardo si intende un qualcosa in più,la carne invece no.. quindi se tu percepisci la carne come lardo è una visione sbagliata della cosa e quindi del modo di percepire te stessa. va beh..

    Cmq.. io oggi sono alquanto stordita.. lo ammetto.
    Il gentalyn che avevo usato ieri,era scadutoooo.. ma non me ne sono accorta finchè non sono andata a comprarne un altro(identico!) .. quindi ora ho iniziato a mettere quello,ma non sto tanto bene.. la tizia della farmacia mi ha detto di andare al pronto soccorso se non passa che mi fanno una puntura di cortisone. Inoltre mi ha detto che è normale sentirsi fiacchi.. ma io mi sento stra rimba proprio.

    Rispondi
  304. Chiara*
    Chiara* dice:

    Eccomi qui.
    Ho qualche minuto da dedicarvi finchè aspetto che la terza lavatrice finisca il risciacquo e ne approfitto visto che Fra si è appisolato come un pero sul divano.

    Che dire? Non lo so. Non saprei da dove cominciare.
    Posso solo dirvi che stanotte non appena ho messo piede in casa ho iniziato a piangere come una fontana.
    Sono stata assalita da una tristezza e una malinconia… il rientro per me è sempre stato “traumatico” ma quest’ anno più di ogni altro.
    Forse perché queste vacanze le ho tanto temute e alla fine si sono rivelate, forse, le più belle che sia riuscita a trascorrere negli ultimi anni.
    Nonostante tutto. Nonostante me.
    I primi giorni non sono stata bene. Ero disorientata e infastidita dalla presenza dei miei.
    Il tempo era brutto. Pioveva e faceva freddo. E io ero tesa