La piazzetta del mese di Giugno

Photo©: Tmfotki

E’ giugno, ed è quasi estate. Benvenuti in questa nostra nuova piazzetta di inizio estate.

A tutti coloro che vogliono riconnettersi con gli ultimi interventi del mese di maggio ricordo che è sufficiente cliccare su questo link o sull’immagine del mese.A tutti i nuovi arrivati su questo sito ricordo che questa è letteralmente la piazzetta della nostra community. Il luogo cioè dove se vi sedete e aspettate un pò troverete sicuramente qualcuno con cui fare amicizia, chiedere consiglio, o sfogarvi.

E se volete lasciare un messaggio…non rimarrà senza risposta.

1601 commenti
  1. yris
    yris dice:

    buongiorno ragazze e ragazzi (non sei il solo maschietto andrea)
    vi preparo caffè e latte, a richiesta té e jogurt, e una mela per polla..
    svegliaaaaaaa!!!

    Rispondi
  2. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Buondì…ieri ho scoperto che Cely ha una sorella gemella…nn lo sapevo…e ora Andrea…in tutti e due i casi hanno sofferto di dca…la mia no…per fortuna…
    Andrea di dove sei? Hai facebook?
    Yris come va?
    Miele buon maggio!!!!!

    Rispondi
  3. miele
    miele dice:

    Ciae e secchioni (questa è per Aleph!),

    stamattina siete davvero voi a farmi sorridere.

    Yris, come stai? Andrai alla masseria, allora? Se non avessi già fatto colazione, ti “ordinerei” sicuramente della frutta fresca e dello yoghurt fresco…ma anche del miele naturalmente!

    Luna come stai tu? Oggi esci in barca o il tempo è ancora ballerino?

    Silvia non voglio che scrivi quelle cose A ME (forse per mail ne abbiamo già parlato tra l’altro), ma vorrei che le scrivessi QUI…e non per renderle pubbliche o sbandierarle…ma per il concetto di CONDIVISIONE pura e semplice di cui mi sembra tu abbia molta paura.

    Polla vieni poi a raccontarci di ieri sera…magari avete conosciuto qualche bel maschione… 🙂

    Andrea sono felice che tu scriva qui con noi. Però ho un po’ di perplessità perchè tu di questo problema parli in modo un po’ strano…a metà fra il distaccato ed il personale…non so, più tardi vado a recuperare qualche espressione che hai usato e te la porto a titolo di esempio.

    Chiara*, penso Polla volesse dirti che quando viviamo un momento molto positivo, potremmo usarlo come strumento per abbattere certi nostri schemi, in particolare per provare a staccarci dalle sicurezze del nostro dca. Purtroppo, come vedi tu stessa, in realtà il dca si radica talmente a fondo in noi, che non è socì facile o automatico: è molto più automatico esprimere attraverso il dca un nostro stato d’animo negativo (es. sono delusa o triste allor aoggi non mangio) che uno positivo (es.la tristezza è passata, allora adesso mangio). Purtroppo non siamo degli interruttori, purtroppo un dca non è semplicemente “reversibile”, purtroppo la nostra storia di malattia costriusce della basi sulle quali si protrae e si proietta anche sul “positivo” delle nostre esperienze. Per questo io insisto: non aspettare l’illuminazione divina…costruisci la tua guarigione da adesso, indipendentemente da come ti senti, da come va’ tutto il resto.

    Sha grazie di avermi risposto. Sia ben chiaro: io sono contenta che tu mangi senza vomitare…fosse anche una mela. Dico solo che forse bisogna riconoscere l’entità di ciò che mangiamo, non spacciare per un pasto ciò che non lo è e, allo stesso modo, non vivere come un’abbuffata ciò che non lo è. Detto questo: il carpaccio coi carciofi mi pare un piatto molto sfizioso…per me costituisce un esempio di secondo piatto dopo la pasta a pranzo…cioè, per cena lo prenderei solo se tipo a pranzo sono stata a mangiare ad un battesimo o compleanno finendo alle 4 di pomeriggio…ma per cena, così, non mi sembra abbastanza. Il punto comunque è la tua paura di sentirti piena. Ce l’ho anch’io, sai…solo che adesso, mangiando di più, anche il senso di pienezza si è riformulato su altri livelli…mi sento piena con un hamburger, piselli, pane e frutta, mi sento piena con un apizza intera, mi sento piena con un uovo e prosciutto, verdura e pane e frutta…ecco, con cose del genere. Piena nel senso di “sazia”, a volte un po’ a disagio, ma poi passa.
    Ieri sera, dopo cena, siamo andati a prendere il gelato e la ragazza del bancone ha voluto essere generosa con la sottoscritta…ho chiesto una pallina+ panna e mi sono arrivate quasi 2 palline + taaanta panna…una coppona, insomma. forte tentazione di dire a lui “non ce la faccio, ne vuoi un po’?” – e invece me la sono mangiata e pure di gusto….poi mi sentivo “piena”, ma stamattina già me n’ero dimenticata. Era solo un gelato, cavoli, lì in gelateria c’era la fila lunga così…sono tutti peccatori?!

    Ieri sera ed oggi, purtroppo, sono innervosita e non capisco da cosa…diciamo da tante piccole cose insieme. Oggi vorrei scappare, andare via da qui, anche da lui. Se potessi, andrei a vedermi una qualche mostra d’arte. Anzi, mo’ adesso controllo che c’è in giro.

    A dopo angeli

    Rispondi
  4. Andrea
    Andrea dice:

    Buongiorno..è pazzesco..strana sensazione leggervi..sensazione positiva intendo..
    Si scrivo in maniera distaccata perchè a dire la verità non mi piace credere che questo sia un problema mio, mentre sono iper consapevole che lo sia..
    Sono di Catania e si ho fb..Stamattina vado a prendere una granita con una mia amica..ci sentiamo dopo..
    Ps adoro l’appellativo “angeli” XD

    Rispondi
  5. Polla
    Polla dice:

    ..buondì esserini di giugno,
    come andiamo???? io ho un sonno che basta la metà .. ho dormito 3/4 ore!
    Allora.. ieri quando mia sorella mi ha chiamata dicendomi alle 7 che non era ancora partita,mi è venuto un po’ di panico,ma qsto ve l’avevo già comunicato. cmq ho cercato di razionalizzare e di stare “tranquilla” che in fondo potevo attendere sino alle 9.30.. con calma.. perchè no? quindi ne ho approfittato per avviare una lavatrice e poi sono uscita.il tempo è volato..

    Quando è arrivata mia sorella siamo andate a mangiare in un posto vicino a casa mia.. io ho preso un piatto degustazione(il fatto che ci sia “tutto” dolce compreso,mi da la sensazione che così va bene,può bastare)che comprendeva focaccine pugliesi,crescentine,una tortina di patate e formaggio,delle verdure saltate in padella,melanzana alla parmigiana,4 tipi di formaggi e un taglierino di salumi.. infine tiramisù.. ebbene,ero sazia.. mia sorella invece ha preso una porzione di lasagne e una focaccia. abbiamo bevuto due calici a testa di rosso e poi due birre medie.. che dire?? ero a posto,ma nella mia testa continuerei a mangiare.anche se la degustazione devo dire che era bella ricca.. poi ci ha raggiunto una mia amica che si è presa un tagliere e non è riuscita a finirlo(rabbia mia ..) e non ha + bevuto nè mangiato nulla perchè diceva di aver mangiato troppo.. tutte le volte che qsta ragazza mangia con me poi non sta bene.. bah.. e nella mia testa il fatto di essere un’irrecuperabile insaziabile mi tortura.. non vedo l’ora di fare il day hospital,davvero! ieri con la nutrizionista abbiamo cercato di fare un po’ il punto della situazione riguardo ai miei pensieri,consapevoli del fatto che il mio problema non sta nel mangiare qsto o quello,ma in una serie di epnsieri che mi si innescano come automatismi e sono da sviscerare.. prontissima ad affrontare l’aumento di peso come fattore inevitabile,accettato.ho voglia di spaventarmi e avere paura tutto il giorno,ho voglia di uscire da qui.e lo sto facendo..lo sto facendo da mesi e qualche risultato si vede nel mio approcciarmi in generale ad un sacco di cose,ma ho bisogno ancora di un bel sostegno e di una bella analisi.
    Voglio fare anche una lista delle cose che proprio mi passano per la testa.. di pensieri che faccio sugli altri.. e su come in realtà abbia una approccio pressochè normale al cibo e per niente restrittivo.
    Scusate la confusione,ma direi che qsto è stato quasi + uno “sfogo” mio.. ho sfruttato questa pagina per scrivere di botto ciò che in qsto momento mi è uscito..

    Rispondi
  6. Polla
    Polla dice:

    ..volevo anche dare il benvenuto ad Andrea e spero che continuerai a scrivere e a farti conoscere meglio. cerca di sfruttare qsto posto al massimo,di farlo tuo.. come un nido.. nel quale ci si viene a consolare e riparare,ma anche dal quale si impara a spiccare il volo!

    Rispondi
  7. Andrea
    Andrea dice:

    Polla è stupendo quello che hai scritto..un pò incasinato sulla parte finale, ma terribilmente toccante..leggere le vostre esperienze di tutti i giorni mi fà sentire meno fuori luogo, quantomeno tra le pagine di questo blog..credo che sia proprio questo un buon punto da dove partire..ho sentito di quello che si faceva qui da una mia collega, coinquilina di una ragazza anoressica…ho parlato con questa ragazza, lei si trova ad uno stadio decisamente avanzato, e ovviamente da parte mia non sono mancate le ipocrisie con la mia collega nell’ovvio tentativo di prendere una distaccata posizione dall’argomento..
    Da quando scrivo su questo blog penso spesso a controllarlo per leggere ulteriori novità.. 🙂 è davvero un simpatico intrattenimento terapeutico..grazie e buona festa della repubblica a tutti..!

    Rispondi
  8. miele
    miele dice:

    Polla: BRAVA!

    C’è niente e tutto direi…la mia solita incapacità di gestire l’imprevisto, anche quando riguarda qualcun altro. Sta passando, comunque…stamattina sono uscita in bici per una mezz’oretta ed è servito a sbollire un po’, insieme ad un bel pianto che mi sono fatta rintanata in camera a leggere vecchie lettere di un caro amico…forse ho un po’ di nostalgia di alcune esperienze passate in cui ero molto più spensierata di ora.

    Andrea grazie di aver colto il mio spunto. Già presa la granita? Ma da voi come la fanno? Mi pare sia diversa che qui al nord (io sono veneta)…

    Buon proseguimento a tutte/i

    Rispondi
  9. silvia
    silvia dice:

    Buon giugno a tutte + Aleph + Andrea!

    Passo rapida ma ho letto tutto…
    Miele hai ragione, ma nn vedo cm questo possa aiutarmi…nn capisco.

    Rispondi
  10. silvia
    silvia dice:

    E ke nn so ke dirvi…è paura di condividere qui xkè credo ke qlc potesse riconoscermi…io vivo in una situazione in cui devo nascondermi sempre.

    Rispondi
  11. Cely
    Cely dice:

    Buongiorno a tutte, ad Aleph e al nuovo arrivato…benvenuto Andrea!!! Mi dispiace molto per quello che stai vivendo e spero che riuscirai a prendere consapevolezza del fatto che non si può vivere per sempre in questa maniera, a fianco della malattia. Non dobbiamo permetterle di rovinarci l’esistenza. Una domanda: tua sorella, visto che vive in prima persona questo problema, sicuramente sa che anche tu ne sei coinvolto. Giusto?

    Chiara*, Francesco ha fatto proprio un bel gesto, quello di sedersi e invitarti a raccontare di TE, di tutto ciò che tieni dentro e hai paura di condividere. Lui ti vuole bene davvero, altrimenti non avrebbe fatto una cosa del genere. Lasciati aiutare.

    miele, io sono delle Marche. Come ti trovi al centro? Fai terapia di gruppo, individuale oppure entrambe?

    Sha, piccola, il piano alimentare come va? Che carino Francy a comprarti le bottigliette di frullato, si preoccupa per te!
    Sì l’ho lasciato ma sabato, dopo due settimane, è venuto a casa per chiarire. Ho promesso di dargli una terza e ultima possibilità. Poi ti racconterò meglio in privato, anche se non so se la mail ti è arrivata, l’ho mandata dal nuovo indirizzo.

    yris, forza, tutti abbiamo i nostri incubi e le nostre debolezze. So che non hai voglia di parlane, per cui non ti chiederò di raccontarci cos’è che ti butta così a terra, però so che sei in grado di reagire, l’hai già dimostrato!
    Complimenti per il progetto a cui hai partecipato.

    Aleph, è un discorso complicato, spiegarlo qui non credo che sia il caso. L’unica cosa che posso dirti è che l’ho lasciato per seguire i consigli di alcuni amici, fosse per me non l’avrei mai voluto fare, io credo troppo alle “favole”. Avete già deciso la meta della vostra vacanza?

    Maria Letizia, coraggio! Non sei sola ad affrontare il mostro, ora che lo hai riconosciuto fagli vedere chi sei!

    Polla, pronta per il day-hospital? Prevale la paura o la curiosità per questa nuova esperienza che andrai a fare?

    uhmhm, buona fortuna per la tua nuova storia sentimentale! Forse è troppo presto per capire se può funzionare o meno però una cosa devo dirtela, sono contenta che ti sei messa in gioco e hai avuto il coraggio di iniziare questo percorso insieme.
    Sei un passo avanti!

    silvia, tesoro, è successo anche a me di ricevere commenti fuori luogo, parlo di molti anni fa. Ero al mare e un ragazzino che mi è passato vicino ha detto a voce alta “Che schifo, quanto è magra!” e io, in una spiaggia affollata di ragazzi e ragazze, mi sono sentita offesa e umiliata, ho sentito di fare pena per quanto ero brutta e insignificante.

    Luna, è bello avere qualcosa in comune 😉

    A tutte le altre, un abbraccio e buon proseguimento di giornata!

    Rispondi
  12. yris
    yris dice:

    ciao bimbebelle e bimbibrutti.. 😛
    bugia!! aleph è bello come un frullo, marco come un grullo :-), bronci non l’ho inquadrato e andrea di certo sarà bello come il suo nome (il mio primo amoruccio si chiamava così..)

    no, niente masseria, ero troppo stanca e mi sono svegliata ancora una volta all’alba con i crampi ai piedi, per cui ho deciso di restare a casa e fare intanto il cambio del guardaroba e un po’ di ordine. ora scendo in garage a sistemare qualche altra schifezzuola e poi si vedrà.

    ah, già il miele! grazie dell’idea, miele! 🙂 ora ne mangio un cucchiaino, credo che vada bene anche per i miei crampi.

    baci come giuggiole

    Rispondi
  13. Polla
    Polla dice:

    .. Miele, perchè BRAVA??? faccio fatica a sentirmi brava.. non so come mai.sento che c’è qualcosa sotto che sto scoprendo cmq.. Hai fatto bene oggi a fare una sbiciclettata e un bel pianto.. ma piangi mai con lui? piangi mai con qualcuno??? chiami mai qualcuno quando soffri?

    Silvia, devi vivere nascosta??? ma cosa diciiiii??? bah.. a volte davvero mi rendo conto di quante convinzioni assurde abbiamo.. nascosta da chi? chi hai paura che ti riconosca??? capisco perfettamente il concetto di privacy,ma infatti anche io cerco sempre di rimanere “vaga” perchè fa parte di un sano senso di protezione verso sè stessi.. ma ci sono altri modi per raccontarsi,no???

    Cely, che meraviglia le Marche!!! ho parecchie amiche di lì .. :). tu come stai? come ti senti nei confronti della decisione di aver dato a lui una nuova possibilità??? è un po’ come tornare sui propri passi.. tu ci credi? credo sia da lì che devi partire.

    Ma Azimut.. dove sei oggi??? ancora al mare???

    Io ragazze sono appena tornata dalla sagra della lasagna.. ahahah. 🙂

    Rispondi
  14. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno!!!!!!!!!!!!!!

    Eccomi eccomi eccomi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Che bella la nostra nuova piazzetta!Sono pronto a riempirla di entusiasmo!!!

    Ieri poi non vi ho più scritto perchè sono andato dalla mia amica a dormire, di nuovo…è stata male tutto il giorno, e in teoria non ci saremmo dovuti vedere…poi però mi chiama e dice di voler uscire con me, quindi sono andato da lei, siamo usciti con la sua migliore amica e un paio di altre persone…poi abbiamo dormito insieme e oggi sono tornato!

    Andrea, non mi ricordo se te l’avevo già dato, quindi, benvenuto!!!!!!!!!!!!!!!!!!Lieto di averti qui tra noi!Continua a scriverci, ok????

    Miele, ufffffffffff, ogni volta che parli di gelato mi metti voglia di mangiarlo poi!!!!Basta, stasera esco e me ne prendo uno!

    Yris, ho adorato quello che hai scritto ieri sullo sgretolarsi e sul rinascere…è vero, verissimo, e credo che sia una cosa importante da imparare…in effetti, noto che l’idea di cadere e poi rialzarsi è un pò “inibita” dalla malattia…magari mi sbaglio, però forse l’idea di poter sbagliare è fuori dagli schemi di questo tipo di malattie….e invece no, la Vita è fatta di fallimenti e successi, cadute e rialzate, stare male e stare bene…brava Yris!

    Silvia….perchè devi nasconderti sempre?E’ solo paura o c’è qualche motivo più “pratico”?In ogni caso ti penso tanto…

    Vaniglia!!!!!!!Uffffffff, non voglio sentirti così giù!!!!!Voglio leggere che stai bene, stai mangiando tranquilla, non stai vomitando, stai riprendendo forze ed energie!!!!Eddai, provaci!!!!Io voglio incontrarti un giorno e mangiarmi un gelato con te! Spero davvero che la situazione possa migliorare, però non lo farà da sola, devi essere anche tu a volerlo…in ogni caso, io ci sono sempre, lo sai, e ti penso tantissimo!Cerca di stare bene!

    Polla, il tuo sfogo personale è il ben accetto!!!Magari nei prossimi giorni ci ragionerai sopra e ci capirai qualcosa di più anche tu! Poi così dai anche a noi la possibilità di conoscerti meglio…e poi, non puoi essere sempre grintosa e piena di energie!Ogni tanto ci vuole un pò di introspezione!Quindi, bene così!!!

    Cely, mi spiace davvero, spero tu abbia fatto la cosa giusta per te e che tu stia bene…cmq la meta è già decisa, sardegna…

    MariaLetizia, cosa farai oggi?Che programmi hai?Spero tu stia trascorrendo una bella giornata!

    Luna..ciao!

    Azimut, vieni subito qui nella nuova piazzetta!E’ un ordine!

    Uhmuhm, Girasole, Marianna…scriveteci!!!!!

    Oddio, spero di aver ricordato tutte voi…no, di sicuro avrò dimenticato qualcuna mannaggia…è che sono un pò stanco, ho dormito poco stanotte!

    Buon pomeriggio!

    Aleph

    Rispondi
  15. silvia
    silvia dice:

    Polla nascosta xkè nessuno sa fin in fondo cosa sento e cosa provo, apparte voi ke cm già detto avete la vostra esperienza personale…cn voi nn ho bisogno di speigare comportamenti e pensieri ke io x prima definisco “incomprensibili”

    Cerkerò di seguire i vostri suggerimenti e aprirmi di +, x qnt mi venga difficile.
    Io faccio lavoretti x mantenermi e nn esser di peso a nessuno e studio e questo già lo sapete, ma nn lo prendo cm una cosa a tempo pieno…nel senso ke cm tutto ciò ke sia attinente solo ed esclusivamente a me cerco sempre di metterlo da parte al primo altro ulteriore impegno, sopratutto famigliare.
    X es se mentre studio c’è da fare qlc, io stacco e vado…se nel periodo di un esame ci sn altre date importanti x questioni familiari io nn ci penso neanke su 2 volte su auale sia la cosa alla quale dare la priorità…se succede un casino, un problema (ke nn mancano mai) e qls altra cosa io smetto di studiare, abbandono le basi di quello ke potrebbe essere il mio futuro…Su questo ci lavoro molto cn la mia psicoterapeuta, sull’inquadrare quale siano le cose ke devo fare x me…sull’individuare ciò ke mi riguarda, sul crearmi una vita mia, e stimoli ke vengano dall’esterno e nn sempre restare legata alle dinamike famigliari ke nn mi fanno bene. Ma pur comprendendo razionalmente questo discorso nn riesco a metterlo in pratica se nn in eventi sporadici, se nn periodicamente.
    X questo ora la speranza di questa nuova relazione era cmq un modo x iniziare un mio percorso…un metter il naso fuori…

    Bè ora mi sn un pò persa nel discorso…apprezate il mio primo tentativo.

    Polla la sagra della lasagna?…c’è ancora tua sorella?

    Yris cm sta andando?è strano saperti giù

    Miele…

    Rispondi
  16. miele
    miele dice:

    Polla: “brava” perchè stai scavando e spingendo, scavando e spingendo…nonostante si faccia fatica, nonostante faccia male. Ti sento agguerrita.
    Dimmi un po’, ma perchè secondo te questa tua amica sta male quando mangia con te…forse si mette a confronto in qualche modo?
    Per rispondere alle tue varie domande:
    – cotoletta per secondo non l’ho ancora provata, ma prometto che lo faccio presto.
    – sì, con lui/davanti a lui piango a volte…piango soprattutto quando sono sopraffatta dalle mie ossessioni, quando raggiungo il colmo. Ma stavolta avevo voglia di stare un po’ sola, di stare un po’ tra le mie cose…nel senso proprio di “oggetti”…e riprenderne in mano alcuni ha sciolgo il groppo e mi ha fatto piangere…
    – no, non ho qualcuno da chiamare quando sto male. o meglio: ci serebbero un paio di persone, ma poi non lo faccio…non so perchè…è quel velo che tengo ancora tra me e gli altri…o forse sto cercando ancora quel tipo di persona di cui vi parlavo…quella con cui permettermi trasparenza totale ma allo stesso tempo interessi comuni e occasioni per spassarsela sul serio.

    Yris, il miele contro i crami è ok, dacci dentro 😉

    Silvia: il “nasconderti” di cui parli è figurato o reale, concreto? E da chi ti nascondi?
    Io intendevo dire che se tu ci esterni uno stato d’animo, ma poi non ti spingi oltre un certo punto nel condividerne le cause o le circostanze, facciamo fatica a darti magari qualche suggerimento. D’altra parte, sentendoti così chiusa e rigida nei rapporti, nel dare fiducia, nel relazionarti ad altre persone (ma magari è solo una mia impressione e tu non sei così…) pensavo che dovresti sfruttare questo blog come “palestra” e come modo per capire che si può dare un po’ di fiducia alle persone, che non tutti sono pronti solo a tradirla.
    Anch’io su di me resto sul vago, ok…ma si tratta magari di descrivere situazioni o nominare persone…”mia mamma”, “il mio ragazzo”, “lavoro di pomeriggio”, “prendo il treno”….non cose più specifiche, ma almeno per lasciar capire di cosa si parla.

    Cely faccio terapia individuale e di gruppo + supporto nutrizionistico.

    Ok, io mi son fatta anche il sonnellino pomeridiano, ora lavoro un po’ al pc e poi spero che andremo a farci un giretto da qualche parte…magari aperitivo in compagnia, oggi mi ci vorrebbe proprio.

    Struccone collettivo

    Rispondi
  17. Aleph
    Aleph dice:

    Silvia!!!!!!!!!!!Io ho straapprezzato il tuo tentativo!!!!E’ andato ben oltre essere un tentativo, è stato proprio un buon primo passo!!!!!Sono davvero felice che tu l’abbia fatto…yeeeeeeee!!!!Continua così, ok???Almeno un post al giorno lo voglio su di te e basta, che ci racconti qualcosa che non sappiamo, anche qualcosa di banale, tipo qualcosa che ti piace, o non ti piace, oppure boh…ok?Grande!!!!Lotta sempre…

    Miele!!!Anche io avrei bisogno di un sonnellino pomeridiano, ma mi devo mettere a studiare se no addio…non farò mai più l’ultimo esame!

    Rispondi
  18. miele
    miele dice:

    ah, scordavo:

    Maria Letizia come sta andando?

    Vaniglia ti ho letta ma vieni qui così sporadicamente che non so bene come agganciarmi ai tuoi discorsi..scusami…

    Ecco silvia…il primo tentativo è più che apprezzato: è accolto con gioia.

    Aleph, eddaje co ‘sto gelato…devi ancora mangiarne uno? Io questa primavera sarò già a quota 20 per lo meno…c’è il rischio che ci scappi anche oggi se non piove 🙂
    Quali gusti ti piacciono?
    E la tua amica, sta in un periodo particolarmente critico?

    ri-struccone

    Rispondi
  19. Aleph
    Aleph dice:

    Eh Miele, tra una cosa e l’altra, sì, ancora non ne ho mangiato uno…o meglio, non uno artigianale fatto da una gelateria…per ora solo quelli da super mercato!!Ma non è per niente la stessa cosa!
    Guarda, di gusti mi piacciono praticamente tutti quelli un pò cioccolatosi…ma forse tra i miei preferiti ci sono: cocco, stracciatella, quelli alla frutta tranne limone…a te?
    La mia amica sta in un periodo un pò strano…ultimamente le è capitato spesso di stare male, però ne è anche stufa…da come me ne parla capisco che si è sul serio stufata della situazione, quindi in un certo senso sta cercando di lottare…non dico che stia cambiando, ma almeno credo che l’atteggiamento sia un pò diverso…e forse migliore, almeno spero…e in tutto ciò, dopo che per mesi non ha combinato nulla con l’università, ha deciso di mettersi sotto e studiare per gli esami..in breve è questo!

    Rispondi
  20. miele
    miele dice:

    capisco…beh dai, speriamo che riesca a perseverare su entrambi i fronti (università e dca)
    io sul gelato direi
    frutta: ananas, pesca, pera, frutti di bosco
    creme: nocciola, vaniglia, cocco, yoghurt, amarena, tiramisù ma soprattutto pistacchio, il mio preferito in assoluto.
    non mi piacciono i gusti strani tipo nutella, ferrero rocher, cassata…preferisco quelli semplici e uniformi, ecco.

    bene bene allora dacci di studio, che poi il gelato te lo meriti 🙂

    Rispondi
  21. Aleph
    Aleph dice:

    Ah ecco brava che me l’hai fatto venire in mente!La vaniglia assolutamente la adoro anche io! Cmq sì, anche a me i gusti troppo strani non fanno impazzire…
    Cmq sì, speriamo migliori in ogni cosa…adesso poi stiamo passando parecchio tempo insieme quindi le sono anche più vicino…

    Rispondi
  22. Polla
    Polla dice:

    ..Eccomi, anche io ho fatto un pisolino.. avrei voluto e ne avrei avuto anche bisogno di dormire ancora,ma penso che rimanderò a stasera.. eheheh. ho una faccia mica tanto carina con occhiaie!!!

    Cmq si Miele,proprio così, sto cercando davvero di scavare perchè mi sono accorta che lavoro molto,penso tanto,ma non mi ci soffermo.. cioè.. penso agisco,penso agisco.. solo che il mio pensiero è come “non pensato” e la mia “azione” è come fosse conseguenza di e non scelta di.. e sento + che mai la necessità di “capire”(se si può) certi meccanismi.. per farli miei o lavorarci per modificarli!

    Silvia,sono contenta che tu abbia provato ad aprirti.. mi appoggio al consiglio di Miele di fare palestra di qsto posto in modo da non lasciare scivolare via qsta possibilità.. ecco.

    Alpeh.. io adoro il gelato.. l’ho scoperto da quando soffro di dca,prima non mi piaceva particolarmente o meglio ero fissata che mi piaceva solo in alcuni posti e quindi lo mangiavo solo se ero lì.. adesso invece lo mangio spessissimo,così come la pizza.. che strano il mondo! Ma Vaniglia che gusto è??? crema o fiordilatte? o nessuno dei due??? qui nelle gelaterie vaniglia non esiste.. :).

    Rispondi
  23. Aleph
    Aleph dice:

    Polla…vaniglia è vaniglia!Ehehehehehehe…
    Se non sbaglio cmq è crema, o molto simile ad essa…di sicuro non fiordilatte, perchè a me non piace molto quello…

    Rispondi
  24. miele
    miele dice:

    ri-eccomi, tra poco esco per andare a trovare degli amici…

    mmmm Polla mi cadi sulla vaniglia!!!
    La vaniglia è un gelato a base di latte (quindi una crema nel senso generale, ma non il gusto “crema”) però fatto con le bacche di vaniglia…quindi è rigorosamente color giallino pastello e dolce ma non troppo. Niente a che fare col fior di latte comunemente detto “panna” e che non sa di nullissima.
    La vaniglia sta scomparendo dalle nostre gelateria, sostituita da tante porcherie ai gusti più vari e variegati ma che sono sostanzialmente indistinguibili uno dall’altro.
    Ehm, scusate la filippica ma ho lavorato più volte in una grande gelateria artigianale e ci hanno trasmesso anche un po’ di “cultura” del gelato.

    Vi ri-abbraccio e ri-saluto, magari torno dopo. Ciaup

    Rispondi
  25. Aleph
    Aleph dice:

    Ehehehe, grande Miele!!!!
    Cmq, stasera me lo vado a prendere di sicuro questo gelato! Esco con una mia amica e vado in centro in cerca di un gelato che mi attiri!

    Rispondi
  26. Linda
    Linda dice:

    buonasera.
    Sono Linda, 19 anni, gli ultimi passati sballottata da un disturbo alimentare all’altro.
    Non sono anoressica, non sono bulimica, o meglio, sono sia l’una sia l’altra. Mi odio, un odio profondo, che mi ha portata anni fa a cominciare un percorso di autodistruzione che si sta rivelando efficace, che mi ha logorata fino alle ossa-nel vero senso della parola- e che ora mi ha portata ad un punto di esasperazione. Ho provato a venirne fuori tante volte, sempre da sola. mi sono presentata al centro dca con le migliori intenzioni, ho confessato il mio bisogno d’aiuto ai miei genitori mettendo da parte tutto l’orgoglio, mi sono costretta a togliere tutti gli specchi e a buttare le bilance, a scartare i cibi per non guardare le calorie, a non essere mai sola, ma niente.
    sono ancora al punto di partenza. ho dieci chili in più di un anno fa, ma l’unica differenza dall’estate scorsa è che ora sembro normale, ora ho la ciccia giusta sui fianchi per non far intravedere quanto la mia mente sia malata, quanto la mia ossessione sia ancora presente e anzi, più forte.
    prima ero bulimica, poi sono stata anoressica. Ora?! ora mi odio. alterno le due cose, mi rendo conto di essere malata, ossessionata, ma non riesco a venirne fuori. Non mi resta che parlarne. e ne parlerei per ore, per far capire alle persone, ai genitori degli altri, quanto un problema cosi sottovalutato possa mangiarti la vita. si,te la mangia.

    Rispondi
  27. Aleph
    Aleph dice:

    Linda!Benvenuta!!!Hai fatto bene a scrivere qui e continua pure a farlo!
    Raccontaci qualcosa di te se ti va…come mai questo stare male?cosa ti fa soffrire?
    Nelle tue parole leggo cmq molta forza, nell’aver parlato apertamente con la tua famiglia, per esserti rivolta ad un centro specializzato…
    Spero continuerai a scrivere qui e spero ti potrà essere d’aiuto…di sicuro troverai tanta comprensione e tante nuove amicizie!
    Ok, il mio benvenuto non è un granchè, ma giuro che mi sono impegnato!

    Silvia, a te che gusti piacciono di gelato?

    Rispondi
  28. Andrea
    Andrea dice:

    Mamma mia quanto correte in questo blog..
    MIELE: le nostre sono granite, le vostre sono granatine…ovvero ghiaccio tritato..te ne manderei un pò per assaggiarlo, ma mi sà che arriverebbe una cacca XD ti invito invece qualche volta a scendere..magari in estate..il veneto non mi tira proprio il pensiero di estate 😛

    SILVIA: gioia ho la stessa identica paura tua..qui tutti mi dicono di aprirmi, di parlare della propria vita, città, fb, ma non sai che tremore al pensiero che ci sia qualcuno che possa riconoscermi..ma alla fine sai..ho realizzato che tutti questi nomi, sono associati a delle persone che anche se ci conoscessero capirebbero e non ci guarderebbero come sono sicuro e oso appena immaginare farebbe tutto il resto del mondo..tranquilla..(mi chiamo Andrea Sapuppo, su fb esco così..e anche questo colpo di anonimato è volato via XD)

    CELY: NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO nessuno sà di questo problema..nella mia famiglia (genitori separati) sono un pò io l’anello forte..mai nessuna debolezza..oddio se sapessero mi crollerebbe il mondo addosso..mio padre, mia madre non mi guarderebbero più con gli stessi occhi..mi vedrebbero come un malato da curare..mi farebbero affrontare lo stesso calvario toccato a mia sorella..non potrei sopportarlo io non potrebbero sopportarlo loro..
    mia sorella del mio problema non sà nulla..una volta mi ha quasi beccato, ma sono certo non sospetti nulla..ora credo che lei sia uscita da questo terribile tunnel..è stupenda..credo sia una delle ragazze (se non la ragazza) più bella che conosca..è bellissima..sono innamorato di mia sorella XD

    YRIS: Ciau, no mi dispiace deludere le tue aspettative, ma sono brutto, brufoloso, basso, grasso e zoppo XD

    Oggi per la festa della repubblica sono stato in un paesino vicino taormina, in questo paese hanno girato una scena del padrino (parte I), e praticamente vive solo di turismo portato da questo ricordo che dura da 40 anni XD
    Siamo stati in un ristorante del luogo sensazionale, immerso nella natura..antipasti casarecci, 2 primi, arrosto misto, tiramisù e limoncello…non avrò digerito quasi niente questo era scontato..ma era tutto sensazionale..pensavo a voi tutti da quando ero a tavola a dopo quando buttavo tutto..ma vabè..stasera mi sà che non c’è niente in tv..solo a casa (ps vivo con mia madre che 4 giorni a sett dorme dal compagno), quindi mi sà che prendo una pizza..domani parto, vado ad amsterdam per il week end..e non sò se potrò seguirvi..vi penserò ogni tanto cmq XD

    Rispondi
  29. Andrea
    Andrea dice:

    BENVENUTA Linda..questo è il mio primo benvenuto, quindi giuro che mi impegnerò a farlo bene (sicuramente meglio di aleph ahahah XD).
    Ciao, io frequento questa pagina da poco, ma davvero non puoi credere quanta forza possa dare leggere di pensieri che senti tuoi prima ancora di leggerli..è come quando con la tua migliore amica ti rubi le parole di bocca..è stupendo..la gente qui ti capisce ed è stupendo sapere, pensare e credere di non essere soli..perchè alla fine tutto quello che nella vita vera si pensa è proprio questo..essere soli..nessuno che ti capisce, nessuno che ti capirebbe se sapesse, quando si soffre di queste PATOLOGIE la cosa più triste è che nessuno riesce a comprendere quello che davvero stiamo passando..ed è per questo che le parole di chi sà cosa si prova quando ci si guarda allo specchio, o ci mette sulla bilancia sono MILLE volte più confortanti e terapeutiche di quelle di chi ti vuole un bene dell’anima, ma aimè non ha modo e mezzi per capirti..
    Mi sento di dirti che io ci sono..e ti ascolto..

    Rispondi
  30. Azimut
    Azimut dice:

    Ora che la piazzetta di giugno si è riempita posso arrivare anch’io. Mi sono svegliata alle 3 e mezzo stanotte e non ho più chiuso occhio. Stamani ero una polveriera, nervosa all’inverosimile. Tutto il giorno un fuoco che mi divorava. Mattinata al mare. Ira perché non mi va più neppure un costume né un paio di calzoni corti. Mia figlia in spiaggia mi ha urlato una brutta parola perché le dicevo di parlare a bassa voce, l’ho inseguita con uno scatto olimpionico e l’ho acciuffata. Tranquille l’ho graziata… Ho litigato una decina di volte con mio marito perché mi andava di provocarlo. Tornata a casa mi sono messa a potare una pianta enorme di rosmarino, avrò fatto dieci viaggi al bidone dell’organico, ho le braccia completamente graffiate e le gambe distrutte dalle zanzare. Poi mi sono messa a suonare le tastiere a tutto volume e siccome non so affatto suonare vi lascio immaginare il risultato. Ho cucinato per la cena, mangiato il mio solito riso e poi una lunga camminata fuori sotto la pioggia. Sono più nervosa di prima. Vado ad asciugare i capelli. Poi ditemi che sono ancora astratta… Bacio a tutte e a tutti

    p.s. Ilaria come stai?

    Rispondi
  31. Girasole
    Girasole dice:

    Passo veloce solo per salutare tutti in questa nuova piazzetta…ho una voglia matta di leggervi, ma ora nn riesco….

    a domani bellezze!!!

    notte!!

    Rispondi
  32. Linda
    Linda dice:

    grazie a tutti per l’accoglienza! sono appena tornata da un balletto di danza classica ed ho acceso il computer per controllare il meteo di domani e organizzarmi di conseguenza. vorrei usare questo blog per parlare con voi, per condividere il poco che ho imparato dalla mia esperienza e accogliere i vostri consigli.
    si parlava di gelato, è il mio cibo preferito! lo adoro e lo mangio 365 giorni l’anno, mi piace cosi tanto che era praticamente l’unico cibo “normale” che mangiavo anche nei periodi peggiori (…). mi piacciono tutti i gusti,non so dire quale sia il mio preferito!! io collego ogni piatto-cibo a emozioni,ricordi,sentimenti ; la maggior parte dei cibi mi mette ansia-angoscia, il gelato mi rallegra!! evviva il gelato!!!
    ps. da aprile a ottobre ne mangio minimo uno al giorno!! love it!

    Rispondi
  33. Sha
    Sha dice:

    Ciao piazzetta di Giugno!!!

    Azimut, a me la tua descrizione della giornata mi ha fatto ridere XD dove sei stata al mare?

    Andrea, te ne vai ad amsterdam?!?!?! maledetto!!!!

    Miele, anche io adoro il pistacchio..

    Oggi la mia giornata è stata..mm..fiacca.Uno di quei giorni in cui ti sembra di avere tutto il tempo del mondo per fare quello che devi fare, e poi invece da presto fai tardi e non sai nemmeno come. Nonostante sia festa stamani ho lavorato, ma i clienti piu furbi di me probabilmente sono tutti partiti, perchè non cè stato nessuno davvero!!! Però è arrivato il bancone con la vetrina del gelato sfuso.. -.- e ovviamente c era da imparare a fare coni e coppette…e ovviamente buttarli via dopo aver provato a farli avrebbe decisamente insospettito la mia collega che tra l altro quando è andata dal pizzaiolo a ordinarsi la pizza sel è fatta fare pure x me -.- e me la sono dovuta mangiare per non dare nell occhio ( e qui mi immagino Miele che si altera! ) poi sono uscita , sono stata un po di tempo con Ennio, un signore anziano che viene tutti i giorni al bar e con cui ormai ho fatto amicizia.è cieco e me lo porto a zonzo chiaccherando di tante cose interessanti. Sarà che è sempre stato il mio sogno fare volontariato con gli anziani o con le persone affette da handicap!
    Poi sono tornata a casa, ho litigato con Fra che però non c era perchè era con il bambino, ho fatto la doccia e mi sono messa a cucinare perchè avevo le mie amiche a cena.
    Miele senti cos ho cucinato.Ho fatto una carbonara “estiva”.ovvero, soffritto di cipolla, piselli, fave o baccelli insomma, e quando ci butti la pasta cotta per farla saltare ci unisci l uovo sbattuto con il parmigiano e mescoli. è davvero buonissima.ne ho mangiata veramente poca, ma ero molto soddisfatta di me!!!

    Rispondi
  34. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutti…benvenuti ai nuovi, Andrea già l’avevo accolto nella piazzetta di maggio…

    Mi spiace esordire in questo modo ma purtroppo x me queste non sono giornate positive, sono molto nervosa per svariati motivi, mi sento sola, non capita, sono stanca perké dormo poco male e con incubi allucinanti…inutile dire che il vomito è presente al 100%. Il mio intestino sta letteralmente andando a pezzi, di peso non ne parliamo perché se arrivo a 22 Kg è grasso che cola…

    anche questa storia di dover andare a Como x il processo di Sanavita, mi innervosisce, solo l’idea…divento matta al pensiero di trovarmi davanti quelle facciacce!

    L’altro ieri ho parlato un po’ con Luna Blu, mi ha fatto piacere…ieri poi, ero proprio col morale sotto le scarpe, mi sentivo giù da matti, ho provato ad andare da mia sorella ma LEI, non ha mai tempo x nessuno, (presa com’é da sé stessa e dalle sue amiche!)…figuriamoci x me…mi ha trattata con la sua aria da insufficienza…mia mamma come al solito al telefono non risponde mai…mio padre…lassam perde! e così, dopo l’ennesima vomitata ho chiamato PINA, era una vita che non la sentivo, sta bene, mi ha fatto tanto piacere.
    ieri sera poi ero stanca, letto senza cena…ho accompagnato mia mamma a prendere una fetta di cocomero ma io nulla…quando vomito non mi concedo il minimo piacere…ed ora, eccomi già sveglia, sono andata a dormire 1 ora e mezza fa…domani mattina lavoro….
    ke kaos!

    Voi parlate di gelato….io non ne vado matta xKè sono x le cose calde, fumanti, bollenti ma, l’ho “scoperto” da poco poiché prima x me era tabù e così ora lo prendo di riso, di soja (x via del lattosio) oppure di frutta: insomma, me lo concedo!

    Ora vi lascio, scusate lo skazzo…ma inutile dire: non va!

    Rispondi
  35. Luna blu
    Luna blu dice:

    Buon venerdì!!! Mi veniva da dire lunedì…
    Ho leggiucchiato…
    E mi cheido…silvia da chi devi nasconderti? Qui enssuno giudica e non ti devi vergognare del tuo disturbo…e se anhce ti riconoscessero? Ma che ti frega di quel che epnsano gli altri!!!!!
    Vaniglia così nn va e lo sai…ma devi essere tu a voler reagire…ma tu nn vivi con tua mamma? Forse non era in casa e volevi chiamarla?
    Ho sentito anche io Pina ieri…siam state un’ora al telefono…mi ha chiamata ma ho il cell un po’ rotto e non avevo sentito…poi ho provato a chiamarla ma il mio creditoe ra troppo basso…ultimamente con ilt elefono son una tragedia… :-)…mi ha richiamata lei…bho ci aprlo proprio bene con Pina…mi ha accompaganta al telefono anche in pizzeria…ieri sera pizza…c’era il pizzaiolo che non la smetteva di fissarmi…e mi ha regalato anche la farinata…miiiiiiiiii…ancora non l’ho mangiata..nn so voi…ma a me una pizza già riempie troppo…
    Ieri son andata a correre e ho le vesciche sui piedi…e mi fan male le gambe…però corro assai ;-)…dovrei cambaire scarpe!
    Poi ho sistemato la mia casetta…messoa pposto tutti i vestiti nei due nuovi mobili…fatto 2 bucati…stirato…ancora non ho rpeso l’asse e ho stirato per terra…cambiato le lenzuiola e lavato i vetri della porta finestra della camera…wow quante cose che ho fatto…stamattina ho tolto il bucato steso e l’ho sparso su titti i termoarredi di casa…in questi gg piove in continuazione…cmq son stata bene…vi ho pensate…

    Azimut fa sorridere questa cosa che nn scrivi se non è abbastanza pieno…ihihhiihh…sei forte sai…bella giornata la tua…carina questa cosa che litighi con il amrito eprchè lo provochi…ihihhh

    Andrea se vuoi ti aggiungo su facebook…puoi scrivermi il tuo contatto su [email protected]…se ti va ovviamente…

    1 abbraccio a tutte…Miele…Polla… Benvenuta Linda!!! Se hai facebook e vuoi aggiungermi vale la stessa cose di Andrea…
    Kissà come sta MariaLetizia…
    Sha…Girasole…un abbraccio anche per voi…

    Rispondi
  36. miele
    miele dice:

    Ohhh buondì!

    Allora allora…

    Benvenutissima a Linda, grazie di aver scritto e spero che continuerai a farlo. Sei molto giovane ma dici che già da anni soffri di dca…mi dispiace molto. Anch’io ho provato vari percorsi per uscire dall’anoressia, ma il mio rapporto col cibo è ancora molto problematico direi. Comunque è un piacere conoscerti e vedrai che condividere qui ti farà bene.

    Andrea…invidia pura per te che te ne voli ad Amsterdam!!!
    Comunque sia, hai descritto il tuo pranzo di ieri e poi scrivi: “non avrò digerito quasi niente questo era scontato..ma era tutto sensazionale..pensavo a voi tutti da quando ero a tavola a dopo quando buttavo tutto”…mi sembra che tu viva la sequenza pasto-vomito come se fosse inevitabile…la senti così? vomiti dopo ogni pasto o solo dopo quelli che consideri abbondanti? se il problema è legato anche ad un peso o forma fisica che non accetti, che ne pensi di provare con lo sport? Forse ne hai già parlato e mi è sfuggito, scusami.
    Effettivamente il veneto d’estate non è un gran che se uno ama il mare, però se ti piacesse la montagna, mi spiace ma le Dolomiti d’estate non hanno rivali!! (Adesso Aleph mi striglia…!)

    Azimut insomma ieri anche tu nervosa…quanto ti capisco! Soprattutto sul provocare tuo marito gratuitamente, solo per toglierti il “prurito”…
    Cmq spero che oggi tu ti senta un po’ meglio, io abbastanza almeno per ora.

    Silvia quali gusti ti piacciono di gelato?

    Sha la carbonara che hai descritto mi sembra davvero gustosa…ma insomma, intuisco anche che sei una brava cuoca 😉
    La carbonara (quella classica) è da tantissimo che non la mangio. Non mi ha mai fatto impazzire, ma soprattutto diciamo che anche questo si ricollega ad uno schema: mi sono abituata a mangiare sempre primo+secondo a pranzo, ma la carbonara, come sostanza, basterebbe da sola e a me non va di concentrare tutto in un solo piatto…

    Vaniglia ma tu sei vegetariana? Perchè spesso hai parlato di soia nella tua alimentazione…a me la soia non piace, se non nella salsa di soia che a volte uso come condimento.

    Aleph, ieri il gelato l’ho saltato ma per un buon motivo…il “programma” del tardo pomeriggio era un aperitivo e poi avevo già preparato le cose per la cena a casa, poi però siamo passati da una mia zia per salutarla…e lì c’erano almeno 10 persone a spassarsela in giardino….e mio zio ci dice di fermarci a mangiare la pizza, e così siamo stati lì, in mezzo all’erba, coi cartoni della pizza e le birre in mano, a mangiare e bere e scherzare. La cosa positiva, per me, è stato mangiare una pizza totalmente fuori programma e gustarmela tutta lo stesso, e poi pure un pezzo di dolce. Siamo venuti via tardi, e del gelato non c’era ne’ voglia ne’ bisogno. Mi sono sentita tranquilla, per la prima volta dal giorno prima.

    Vi abbraccio

    Rispondi
  37. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!!!

    Miele…io sono offeso e non ti risponderò più…le mie montagne dove me le metti??????????Sono assolutamente stupende anche loro!Eheheheheh, scherzo dai, so bene che le Dolomiti hanno un fascino tutto particolare che non ha uguali!
    Alla fine ieri sera mi sono preso un gelato nella gelateria più buona della città e poi ho camminato e chiacchierato con questa mia amica fino a notte fonda…serata carina, devo dire…

    Vaniglia….così non va. Non riesco a dirti altro, scusa davvero. Spero tu stia meglio nel corso della giornata. Ti penso tantissimo.

    Azimut, come ti hanno già scritto, anche a me ha fatto un pò sorridere il racconto della giornata di ieri!Evvai con la concretezza cmq!Sono felice tu sia di nuovo tra noi…

    Luna!Ciaoooooooooo…come stai?

    MariaLetizia, sono un pò di giorni che non scrivi…stai bene?

    Speriamo che Chiara si stia divertendo!!!Me la immagino in sella alla moto…

    Silvia, avanti come ieri!

    Sha!Ciao!Beh, hai fatto bene ieri a mangiarti il gelato e la pizza, non ci devi nemmeno pensare!Oggi come va?

    Un saluto anche a tutte quelle che non ho nominato, spero scriviate presto…

    Ora mi metto a studiare, ma cmq sono qui….buona mattinata!

    Aleph

    Rispondi
  38. yris
    yris dice:

    ciao bimbine.. vi comunico che il programma di monitoraggio, rilevazione e recupero ha avuto finalmente avvio!
    dracula ha fatto il suo dovere stamattina e mi ha tirato mezzo litro di sangue.. :-))
    (a dire il vero mi ha tirato anche dieci litri di euri, ma questo è un altro discorso..)
    la settimana prossima faccio la densitometria ossea, l’ecg, un eco ai reni e qualche altra diavoleria.
    oggi però stacco e vado a curare le mie piante (e qualche frammento di me)
    baci a pioggia

    Rispondi
  39. Polla
    Polla dice:

    ..Buondì,
    io mi sono un po’ ripresa e riposata,ma non del tutto.. qsto senso un po’ di agitazione mi accompagna e so che è dovuto alle tante cose che devo fare,ai pensieri riguardo all’università e a ciò che ho deciso di fare.
    Mia sorella è ripartita.. è stato davvero bello averla qui e quando passiamo del tempo insieme poi un po’ mi manca.. :(.

    Leggo di voi..
    Azimut.. non sai quanto ti capisco riguardo alla sensazione di nervosismo.. ma resto dell’idea che sia una risposta “positiva” alla scelta di cambiare qualcosa..qualcosa che però a volte non si vuole cambiare,qualcosa nel quale abbiamo investito molto,senza magari nemmeno accorgercene e che poi ci ha travolto.. ma non bisogna lasciarlo fare anche se non se ne percepisce il senso magari di andare quasi contro noi stesse. e dico quasi perchè non siamo noi,ma quello che a priori abbiamo deciso e diamo per vero. facciamo che al riso aggiungi anche solo due piselli?? ti piacciono? o i fagioli tipo.. due.. :).

    Miele.. io penso che in qsto periodo quando ti capitano degli “imprevisti” ti facciano solo che un favore.. ti sei sentita meglio perchè sai che per te è una “conquista” e quindi qsto ha scacciato il nervoso perchè ti sei sentita soddisfatta! a volte sei così presa dal seguire determinate cose che non ti accorgi del tutto del bel lavoro che fai.. o cmq non sempre.. c’è sempre il fatto di fare quel qualcosina in +,che potresti scegliere di fare ogni giorno.. sta a te stabilire cosa!

    Yris,quindi va meglio? anche io credo che presto andrò a fare un po’ di esami e controlli vari.. mi sento meglio dopo.. mi sento una rocciaaaa!!! eheheh. Buon lavoro con le tue piante.. anche io vorrei tantissimo averne,ma ora come ora farei solo un gran macello.. troppo casinista!!!!

    Sha.. anche io credo che tu sia una brava cuoca.. almeno sembra che te la sai gestire in svariati piatti! eheheh. ti piace cucinare? ti piace cucinare anche per te? e come mai hai deciso di mangiarne solo una piccola parte ieri di pasta? che cosa ti è passato nella testa??? ..

    Vaniglia.. non so bene cosa dirti,sinceramente.. anzi,magari molte cose,ma.. le cose di sempre.. sono molto contenta che passi di qui,davvero,molto! ma resto sempre e cmq della mia opinione.. nel tuo caso la forza di volontà sta proprio nel decidere di farti aiutare.. sarebbe già un gran passo.

    Ciao Girasole.. passi oggi a farci un salutino???

    LunaBlu.. ma tu credi che il tuo essere così attiva sia dovuto a una tua necessità fisica,mentale.. cosa? se stai ferma ti senti inefficiente? non so.. a me piacerebbe moltissimo riuscire a fare un sacco di cose in un giorno.. mi ricordi mia madre,davvero.. ma non riesco a capire se riesci anche stare ferma.. 🙂

    Buon inizio giornata a todos..

    Rispondi
  40. yris
    yris dice:

    quelli del sangue per monitorare i livelli, la densitometria perchè ho una marcata osteopenia, l’ecg cuore perchè ho tre piccole insufficienze, l’eco reni perchè ho un mostricciattolo dentro..
    è un check-up che faccio ogni anno lunablu.

    Rispondi
  41. Luna blu
    Luna blu dice:

    Polla…io vivo da sola…ovviamnete se nn stiro e lavo e pulisco…nessuno lo fa…e a me non paice vivere in un posto sporco…lo faccioq uando ho tempo…e ieri ne avevo assai :-)…
    Io son così…sempre piena di vita 😉 …la vita va vissuta!!!!

    Rispondi
  42. Luna blu
    Luna blu dice:

    Yris che cos’è il mostriciattolo?
    Queste sono el conseguenze del dca?
    Magari detto qui puo’ servire a chi soffre di dca a decidere seriamente di uscirne..invece di continuare a spostare l’attenzione su altro…chissà…
    Yris nn ricordo per quanti anni sei stata bulimica con atti di compensazione?

    Rispondi
  43. yris
    yris dice:

    no, il mostricciattolo non c’entra, almeno quello. è un angiomiolipoma, un tumore nella maggior parte dei casi benigno, ma che va monitorato.
    tutto il resto c’entra con il dca, eccome!
    io ho sofferto di “anoressia con condotte di eliminazione” (vomito prolungato + abuso di diuretici) per 30 anni.

    Rispondi
  44. miele
    miele dice:

    Polla come sempre hai ragione, a volte vedo i miei passi, a volte solo gli ostacoli…mi sono riscoperta così: meno uniforme, meno apatica e tollerante di quello che mi ero raccontata di essere…insomma, più viva.
    La cosa “diversa” cercherò di farla anche oggi, ma non voglio pensarci prima e creare pensieri superflui.

    Oggi come va? Programmi per la giornata? Io dopo pranzo andrò al lavoro e stasera invece spero che un paio di amiche vengano qui per chiacchierare..loro in particolare, che conosco ormai da decenni, ormai sposate entrambe, ormai cresciute…mi mancano sempre un po’, perchè c’è poco tempo per vedersi.

    Yris anch’io tra non molto andrò a rifare la densitometria ossea. Tutto il reseto, controllato da poco, sembra a posto per fortuna. Allora buona cura…delle piante e di te stessa.

    Linda come va oggi? Torni a scriverci?

    Aleph lascia perdere…le dolomiti sono l’ideale per le passeggiate estive…fiori, profumi e colori che si contrastano e si confondono…e le malghe che ti fanno lo yoghurt fresco…e fare i giretti a cavallo…non c’è paragone!!! 🙂 (almeno questo lasciatemelo, per il resto qui d’estate non c’è un piffero!)

    Luna credo che Polla non si riferisse tanto ai lavori di casa, quanto al tuo essere molto attiva in generale…di sicuro anche nello sport ci metti una gran passione, anche a me però sembra che tu ci sita sempre “sotto”…ma magari è un’impressione.

    Vi tengo con me oggi, bella l’immagine dei baci a pioggia…yris te la rubo!

    Rispondi
  45. Polla
    Polla dice:

    ..ma LunaBlu.. non mi riferivo solo al fatto delle faccende casalinghe.. anche io vivo da sola e giusto stamattina ho sbrinato mezzo freezer..eheheh.. ma intendo dire che se non vai in barca,vai a correre,senza contare i km i bicicletta.. e appena sei a casa,ti dai subito da fare.. ovviamente la mia non era una critica.. ma non capita mai che scrivi di un pomeriggio tranquillo o cose così.. volevo sapere se qsto tuo essere attiva è un modo per scaricare magari la tensione,non fermarti a pensare o cosa.. uno spunto di riflessione per te.. :).

    Rispondi
  46. yris
    yris dice:

    allora anche baci a fiotti, a cascata, a ruscello..
    stacco bimbe!!! forse non avrò linea nei prossimi giorni. fate le braveeee!! 🙂

    Rispondi
  47. Luna blu
    Luna blu dice:

    Miele è l’impressione di tutti quelli che mi circondano…non mi accontento di sopravvivere (se epnso tutto il tempo sprecato quandoe ro bulimica…passavo gironate intere nel cesso letteralmente!!!…e ora tutto questo tempo…lo dedico alel mie passioni…insomma vivo!!! Siamo tutte diverse…io poi son abituata a dormire poco…Certo remare che pulire, stirare…ecc..ecc…ma si deve fare..io è da 18 anni che son fuori casa…però casa non mi manca per niente!!! So fare tutto…e mi paice vedere tutto in ordine e pulito in quella che è la casa che ho costruito io… 🙂

    Rispondi
  48. Luna blu
    Luna blu dice:

    Vorrei precisare u’altra cosa…quando ami qualcosa come io amo lo sport (e amare non è facile)…son momenti indimenticabili…quando son sul fiume non mi sognerei mai di pensare a cosa farò dopo…a dove vorrei essere..perchè è proprio lì che vorrei essere…e conta solo quel momento…la stessa cosa di quando corro…è vero faccio un mucchio di cose…ma forse eprchè son chaicchierona e racconto tutto…chissà voi quante ne fate e non ne parlate…cmq per quanto riguarda il riposo…o un pomeriggio tranquillo…mi piace passeggiare…girare per il centro…prendere il the da un’amica…leggere…o guardare un film… 🙂

    Rispondi
  49. Aleph
    Aleph dice:

    Eheheheheh Miele, hai ragione!Allora una volta verrò a fare una passeggiata lì in zona e mi porterai a prendere lo yoghurt fresco!

    Yris,buone visite!

    Per quello che riguarda Luna…beh,di sicuro si nota che ti piace essere in movimento, fare un sacco di cose e goderti la vita, ed è di sicuro una bella cosa, anzi, bellissima!Io faccio sport da sempre e capisco perfettamente quello che dici…l’unica cosa che mi ha fatto un attimo pensare è la tua risposta…boh, sembrava quasi ti sentissi attaccata, anche se non era così, e la cosa mi ha fatto pensare che magari hai sentito che nelle parole che ti hanno scritto c’è una piccola parte di verità…beh, poi magari non ci ho capito niente io!Spero in ogni caso che quello che ti è stato detto possa sempre essere una riflessione utile…

    Ciao Polla!!!Come stai?Cosa farai oggi???

    Rispondi
  50. Luna blu
    Luna blu dice:

    Aleph…si probabile…visto che me lo dicono in diecimila…e a dire il vero non dovrei sempre sentirmi motivata a dare spiegazioni su un comportamento che ritengo assolutamente normale (siamo tutti diversi)….però son così…amo chiarire…
    …credo che i commenti fatti qui da Polla..Miele… magari sono anche perchè viene facile qui collegare il mio essere ex dca con il mio amore per il movimento…quasi come se fosse una patologia…

    insomma ragazze…se ne puo’ uscire…e uscire del tutto…insomma basta crederci…e io nei vostri comemnti non vedo questo…
    sempre a dubitare sul mio stare bene…

    spesso chi me lo dice nella vita di tutti i giorni o son sedentari o gente vecchia dentro…o anche gente invidiosa…e allora mi vien da collegare all’invidia e un po’ ci resto male… :-)..anche se qui so che posso stare tranquilla ;-)…lo sport è sempre stata una costante della mia vita…anche quando soffrivo di dca…piuttosto sacrificavo le ore di studio…ma lo sport mai…

    Rispondi
  51. miele
    miele dice:

    Certo Aleph…ho giusto in mente un itinerario…

    Luna, un po’ sono in linea con Aleph..ma si tratta sempre di impressioni. Sul lato “amare lo sport” ho capito alla perfezione cosa vuoi dire, e non discuto. Anzi, beata te che hai modo di farlo e che hai trovato quello che piace a te. Per il resto, non so…io ammetto di essere iperattiva…e anch’io ho vissuto fuori casa tante volte e anche adesso, e sto capendo quanto lavoro “in più” questo comporti…è anche vero che adesso sento ed ammetto la stanchezza, e così qualche oretta a leggere sul divano la passo…oppure ad ascoltare musica…o seduta in giardino…

    Polla mi raccomando, passa un pomeriggio sereno.

    Ok, finisco di mangiare e vado al lavoro. Abbraccio circumpolare 🙂

    Rispondi
  52. miele
    miele dice:

    Luna io non dubito proprio di nulla, men che mai su di te. Era solo una riflessione molto spassionata…credo che qui si possa riflettere anche sul proprio modo di essere in quanto tale, non necessariamente sul dca o sui suoi sintomi.

    Buona giornata!

    Rispondi
  53. silvia
    silvia dice:

    Buona giornata a tutte + Alpeh e andrea e un benvenuto a Linda.

    Nn ricordo ki mi ha kiesto dei gusti del gelato…bè peferisco quelli cioccolatosi, nutella, fondente, bacio e panna montata…un pò cm Miele.

    Luna nn è ke voglio nascondermi x il giudizio altrui ma è ke vivo questo stato cm una colpa e credo ke se venissero a sconprire una cosa del genere qui la cosa farebbe molto male…cm ha detto Andrea…le reazini sarbbero pesanti nn solo x me.
    Ad ogni modo cerkerò di mettere in pratica i vostri suggerimenti…ed in particolare qnd hai fatto riferimento alla tua vita Luna, è sempre stata una cosa ke ti ho detto, xkè lo penso davvero…ke tu 6 rinata e stai percependo la vita in un modo e cn una sensibilità elevaiss’ questo l’aspetto di te ke ammiro di +…cm una donna ke rinasce e s’innalza a vette dalle quali nn può + scendere…te la stai riprendendo adesso e cn gli interessi tutta la gioia di vivere di cui ti 6 privata negli anni della malattia.

    Azimut 6 concreta e mi piace anke così…anke se stai male, 6 nervosa e ti sfoghi cn lui…xkè l’essenziale è ke tu ti sfoghi…ke tu faccia fluire le emozioni all’esterno, ke nn le riversi in te,
    E’ ciò ke devo fare anke io. Si può imparare e io voglio.

    Miele oggi sembra ke sia domenica….questo lungo ponte mi sembra un pò sprecato xkè nn ho organizzato nulla…cm sempre d’altronde, ma nn voglio smettere di sperare ke riuscirò a cambiare le cose, a migliorarmi.
    Mi è venuta una curiosità, nn so se l’hai già detto ma nn hai fratelli o sorelle?

    Polla 6 di nuovo sola…cm passerai il week end?

    Rispondi
  54. Aleph
    Aleph dice:

    Silvia, scusa se mi permetto di dirti questa cosa…
    ma quando tu dici che le reazioni sarebbero pesanti…invece così le cose vanno alla grande?
    Cioè, voglio dire, se per evitare le reazioni, ti nascondi e stai male, non mi sembra che la soluzione sia granchè…anzi, non mi sembra proprio una soluzione…
    Non è solo una scusa dietro cui nasconderti?Voglio dire, finchè dirai così, in un certo senso sarai giustificata a star male…
    Forse questo nascondersi è un modo per rifiutare di accettare le proprie responsabilità, per non mettersi davvero di fronte al problema, per rimandare il faccia a faccia con le cose…
    Forse tu vuoi solo nasconderti da te stessa, dalla te stessa che vuole vivere e stare bene…

    Rispondi
  55. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Aleph…mi son eprsa l’aggironamento sulla tua amica…racconta…

    Silvia forse quel che dice Aleph nn è del tutto sbagliato

    Rispondi
  56. silvia
    silvia dice:

    Nn reggo il confronto cn me stessa, anke questo è vero…xkè vivere nn so cosa sia…o meglio…mi sembra qlc ke nn so fare, cn cui nn so confrontarmi, xkè assumersi le responsabilità e i pesi ke fanno star male so farlo…quello ke nn so fare è prendere delle responsabilità x stare bene…nn so dire xkè…nn so dire xkè il solo pensiero di poter stare bene mi sembra una colpa, qlc ke n so gestire, o meglio ke ho paura di gestire…paura di ke poi?
    grazie x le vostre parole…mi fate rifletter e tirare fuori cose ke nn credevo di saper scrivere.

    Rispondi
  57. miele
    miele dice:

    silvia ma c’è stato un tempo della tua vita in cui tutto sommato stavi bene, oppure di fondo ti sei sempre sentita un po’ come adesso…diciamo “incapace di vivere”?
    concepire sè stessi solo “nel dolore” è esattamente la molla che tiene viva l’anoressia, o comunque il dca: attraverso la privazione, o il vomito, o l’auto-lesionismo ecc. manteniamo viva la nostra condizione di sofferenza.

    non ho fratelli nè sorelle…quando ero piccola mia madre ha abortito in una fase avanzata della gravidanza, e da allora non ha più potuto restare incinta. questa cosa ha sicuramente segnato molto lei per prima, ma anche tutta la nostra famiglia…ho sempre pensato che se ci fosse stato quel fratellino (era maschio), a casa mia l’atmosfera sarebbe stata meno malinconica, mia madre meno sola e pensierosa, mio padre meno insoddisfatto delle donne che si è ritrovato in casa…mi ricordo benissimo mia mamma col pancione e una vestaglia blu di ciniglia, io e mio papà che andiamo a trovarla in ospedale, poi lui che mi porta via, le porte dell’ascensore che si richiudono e lei dall’altra parte…e io che piangevo perchè avevo paura di non rivederla più…invece poi a casa ci è tornata, ma senza la pancia.

    Oggi il blog langue un po’, vedo…mmm io sono stata al lavoro e poi a comprare un regalo per un compleanno che si avvicina…ho annusato 384 profumi e ho mal di testa 🙂

    Azimut…ci sei?!

    Rispondi
  58. silvia
    silvia dice:

    Tutte in giro?
    bè io nn so cosa farò stasera, credo e spero ke uscirò.
    Miele…Polla…Luna…Yris…Azimut…

    Buona serata amike mie…e un pensiero speciale x Chiara…centaura in toscana!

    anke ad Aleph ovviamente

    Rispondi
  59. Linda
    Linda dice:

    Buonasera… quante persone, quante vite!
    spero di imparare a conoscervi pian piano..

    ho appena cenato in solitaria, voi? che fate stasera?

    Miele, che belle le dolomiti, e che belle le serate fuori programma in buona compagnia.

    Aleph e Andrea, grazie davvero, la vostra accoglienza è stata maestrale:)
    e grazie anche a tutti gli altri!!

    Luna Blu, sai, un po’ mi sono ritrovata nelle tue parole (tranne che per quanto riguarda lo sport che -almeno per ora-non amo): da due anni vivo con mio padre ed è come vivere con un qualsiasi coinquilino per quanto riguarda le faccende di casa. i miei amici mi prendono un po in giro a volte, mi chiamano la “casalinga” o “cenerentola”, con affetto ovviamente, e poi io faccio finta di prendermela cosi mi supplicano di cucinare una delle mie ricette sfiziose visto che loro sanno sono scongelare la pizza o fare la pasta in bianco e io, da brava “casalinga”, qualcosa ho imparato a cucinare (proprio poco e male in realtà, ma una squisitezza in confronto alle paste al burro dei miei amici incapaci ai fornelli).

    Polla, che pensieri hai riguardo all’università? cosa fai nella vita?

    raccontatemi! voglio conoscervi e farmi conoscere da persone che finalmente non mi giudichino solo un'”ossessionata” o una “malata cronica”…

    Rispondi
  60. silvia
    silvia dice:

    Miele in fondo mi sn sempre sentita così triste e malinconica…anke da bambina…nn sn mai stata una di quelle spensierate, anzi…ero la responsabilità in persona…nei confronti delle mie amike…tu pensa ke le loro madri facevano sempre riferimento a me…oppure anke in casa sentivo sempre il peso di ciò ke poteva accadere…se c’erano litigi ero io ke cercavo di metter pace, di far la brava….insomma bene-bene in tranquillità mai…c’era sempre qlc ke nn andava, qlc problema o qlc difficoltà, vivere era una cosa difficile, faticosa, c’erano sempre sacrifici da fare e tutto aveva un valore preciso…un peso…ogni gesto, ogni cosa l’ho vissuta e percepita così.

    Mi dispiace avevrti fatto ricordare certi eventi…scusami se sn stata troppo curiosa, ma c’era una cosa ke mi mancava…sarà ke x me i fratelli sn molto importanti, ma è ke sento cm se si fosse riversato un pò tutto su te lo star male di tua madre e il fatto ke le aspettative nei tuoi confronti siano sempre state altissime…cm se dovessi dimostrar qlc.
    6 a casa stasera?

    Rispondi
  61. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Ciao a tutti!
    Grazie per aver chiesto di me, ma ho di nuovo dei problemi con il modem e nn ho potuto scrivere. Ora sono a casa dei miei.
    Risultato della visita di martedì: una pscologa che avrà avuto la mia età mi espote tre opzioni:
    1)day-ospital per 6 mesi, incompatibile con il lavoro, quindi lo scartano
    2)affidarmi a loro, sia per la parte nutrizionale, quella neurologica e quello psicoterapeutica, ma questo vorrebbe dire abbandonare i medici che mi seguono ora e con i quali sto costruendo un buon rapporto che mi aiuta a poco a poco ad affrontare le mie paure
    3)continuare con i medici con cui già lavoro e affiancare un nutrizionista.
    ho un me x pensarci e parlarne con i medici, ma io propendo per l’ultima ipotesi, anche perchè afidarmi a figure nuove comporterebbe un lavoro di costruzione di fiducia che nn so proprio se riuscirei a fare e poi il rapporto che ho istaurato mi aiuta dav tanto davanti alle mie paure.
    Voi che dite?
    Come è andata la vostra settimana?
    miele anche io sono d’accordo nell’interpretare le parole di Polla per Chiara: il dca non ha un “interruttore”, un periodo di gioia è solo un’illusione, per uscirne ci va tanta fatica e lavoro su se stessi
    Andrea grazie per esserti aperto con noi: “Scrivo in maniera distaccata perchè a dire la verità non mi piace credere che questo sia un problema mio, mentre sono iper consapevole che lo sia”. LA consapevolezza è fondamentale!
    Polla come funziona il tuo day ospital? Amiro molto la tua volontà nel nn aver paura di cambiare, di ingrassare, ma solo la voglia di volerne uscire. Sei un esempio per me! GRazie…
    silvia, mi unisco al consiglio delle altre:usa questo posto per cominciare ad aprirti e non aver timore di chi c’è là fuori e nn ti conosce. RICOMINCIA A VOLERTI BENE (QUESTO OVVIAMENTE, LO DICO IN PRIMIS A ME STESSA!)
    Mi ha colpito molto una tua frase: ” tutto ciò ke sia attinente solo ed esclusivamente a me cerco sempre di metterlo da parte al primo altro ulteriore impegno”, anche io faccio così, la dott.ssa mi ha spiegato di quanto sia difficile lasciar liberaa la parte creativa che è in noi. LA ricerca di chi siamo veramente è davvero ardua, ma indispensabile…
    Cely credo che q.lle 2 settimane siano state importanti x entrambi, ora si tratta di ricominciare…grazie x aver avuto un pensiero x me…
    yris, mi unisco alle altre: complimenti per il progetto a cui hai partecipato.
    uhmhm, buona fortuna per la tua nuova storia sentimentale!
    Aleph…grazie per il tuo entusiasmo e per il tuo interessamento a me, grazie per condividere con noi le tue emozioni…sei prezioso!
    Vaniglia, coraggio, nn sai quanto ti capisca dopo essermi sfogata così tanto l’altro giorno, quanto sia vero che il dca è radicato in noi…ti sono vicina!
    Linda, ben arrivata in questa famiglia, la tua storia mi ha commosso…vedrai che qui nn ti sentirai sola!
    Azimut…mi spiace per la tua ben poco rilassante giornata, prova a rilassarti ora se puoi.
    Girasole…un abbraccio!
    Luna blu…sul fatto di fare 1000 cose e di amare lo sport e muoverti, non mi pronuncio, da sempre anche io sono come te e nn dipende dal dca.
    Grazie per aver chiesto di me!
    Yris…anche io ho in programma tutti questi esami sono di routine, ma spero vada tutto bene…
    Vado a continuare le relazioni finali…passo dopo per la buona notte …baci

    Rispondi
  62. miele
    miele dice:

    figurati silvia, non sei stata affatto curiosa e ti ho risposto volentieri!
    quello è stato un momento difficile per noi…non se ne è quasi mai parlato, con i miei, ma non ho dubbi sul suo peso nella nostra storia famigliare.
    di certo mio padre ci ha messo molto anni a capire che io non sono un figlio maschio e che quindi certe cose non se le deve aspettare, e anche a capire che può essere lo stesso orgoglioso di me, anche se per ragioni diverse.
    mia madre è caduta in depressione post partum dopo aver avuto me, ma sicuramente l’aborto successivo l’ha fatta precipitare nell’alcolismo di cui ha sofferto per anni.
    io da piccola mi sentivo diversa e molto sola, a volte. poi, con la scuola, lo sport ecc. mi sono fatta delle buone amicizie ma ho sempre sofferto molto dei distacchi e ho sempre investito molto in questi rapporti..cosa che da un certo punto in poi (dopo aver perso alcune carissime amiche) non ho più fatto.

    grazie di avermi risposto anche tu…capisco la questione dell’essere responsabili, impeccabili, sempre il punto di riferimento…ma le aspettative degli altri pesano…e noi invece cerchiamo di toglierci di dosso il peso del corpo, sbagliando totalmente il punto…

    Linda tu lavori? cosa ti piace fare? sei fidanzata?
    Io convivo da poco col mio compagno, faccio ricerca all’università e insegno alcuni giorni a settimana.

    Rispondi
  63. Aleph
    Aleph dice:

    Buonasera!!!!

    Silvia, esci???Che fai di bello?

    Linda!!!!Sono contento tu ti sia sentita ben accetta!!!Dai raccontaci un pò di te…cosa fai nella vita?Studi?Lavori? Di dove sei?Se ti va di dire la zona…vedrai che pian piano imparerai a conoscerci tutti!Qui l’entusiasmo non manca mai…cucini bene, hai detto…cosa ti piace fare in particolare?

    MariaLetizia!!!Spero tu rifletta con calma e prenda la decisione migliore per il tuo bene!

    Le altre che fanno?Siete tutte in giro a spassarvela???Io dopo due sere che vado a letto alle 2 del mattino, stasera sto a casa se no domani non mi alzo più…

    Rispondi
  64. miele
    miele dice:

    Maria Letizia non saprei…molto sinceramente, rivedo un po’ me stessa: questo no perchè lavoro, questo no perchè non sono i miei medici, questo forse forse, ma solo alle mie condizioni…se la convinzione primaria e focale fosse la guarigione, uno vi si dedicherebbe al 100%…invece siamo ancora qui a mettere davanti altre questioni…ripeto, lo faccio io per prima.

    silvia mi sono scordata: sì, stasera sono a casa, le amiche che dovevano venire in realtà sono partite per un week-end al mare per festeggiare lìaddio al nubilato di un’altra ragazza che però io non conosco…mi spiace, ma credo che le vedrò venerdì prossimo. approfitto per preparare un paio di cose di lavoro.

    polla! sia oggi (dopo pranzo) che stasera (dopo cena) ho aggiunto…nulla di nuovo, ma ho aumentato le quantità. ora sono alle prese con il cioccolato alla gianduia, dopo il sacchettino di pop-corn 🙂
    tu che ci racconti?

    Rispondi
  65. silvia
    silvia dice:

    Maria Letizia è bello ritrovarti qui e ritrovare finalmente i tuoi “papiri”….nn prenderla cm un offesa anzi..ultimamente i eridiscostata molto da questa forma di espressione x ricorrere ad accenni brevi a te stessa e a noi…invece credo ke ti faccia bene dialogare in modo + articolato.
    Hai kiesto un nostro parere e io ti do il mio: a primo impatto direi ke hai scelto l’opzione meno invasiva…e ammetto ke forse è la stessa ke avrei scelto io…xrò al posto tuo escudendo la prima ke è fin troppo drastica x le nostre menti ingarbugliate, forse anke l’opzione 2 parrebbe fattibbile…in ogni caso credo ke il semplice fatto ke tu abbia deciso di fare una scelta sia fondamentale e ti ammiro molto in quanto è ciò di cui anke io avrei bisogno ma nn riesco ancora a muovermi in tal senso…

    Linda mi presento…sn piombata nell’anoressia da circa 6 anni…ora n ricordo bene…allinizio furono eventi drammatici ke mi spinsero in una fase di totale depressione e deperimento…la voglia di vivere finì sottoterra e fatico anke ora a ritrovarne, ma poi il tutto si è proptratto a tutte le sfere della mia vita x cui nn saprei dirti bene se si tratta solo di depressione, pensieri negativi, digiuni, abbuffate ke poi oggettivamente nn sn tali o altro…ma da tutto questo da un pò di tempo mi sto rialzando, contrastando me stessa…in parte è così, xkè è una parte di noi ke combattiamo.

    Rispondi
  66. silvia
    silvia dice:

    Si Aleph dovrei..tu dunque a casa? ma quale sn le tue montagne? qui si discuteva prima delle Dolomiti…x me così lontane…dai rispondi a me ke nn sn su fb e nn posso sapere…

    Rispondi
  67. Linda
    Linda dice:

    Miele, io sto frequentando l’ultimo anno del liceo, tra tre settimane esami di maturità! fino a pochi mesi fa facevo la cameriera di sera, per ora non lavoro e mi dedico principalmente allo studio( ho finito un corso in palestra due settimane fa ma dovrò trovarne un altro perchè mi serve una valvola di sfogo!)

    adoro la mia gatta, andare al cinema e cucinare-anche se non mi metto spesso di impegno perchè mangio quasi sempre sola a cena e a pranzo spesso mangio tra scuola e aula studio qualcosa che mi porto da casa- mi piace leggere e ballo tango!
    mi piace andare al mare la mattina presto a fare colazione, alle mostre di fotografia e a ballare con le mie amiche .
    non sono fidanzata, non frequento nessuno da ottobre, quando è finita la mia ultima e praticamente unica storia.

    Miele cosa insegni??

    Rispondi
  68. miele
    miele dice:

    beh ma fai un sacco di cose Linda! che bello…il tango! uno dei miei sogni…quando avrò tempo 🙂
    Abiti vicino al mare allora…di che regione sei?
    Per gli esami sei preoccupata? ti piace la scuola che fai?
    E come mai mangi da sola a scuola…le tue compagne non mangiano con te? oppure sei tu che cerchi l’isolamento per mangiare/non mangiare certe cose?

    io insegno e do anche ripetizioni su un po’ di tutto…bisogna arrangiarsi con quel che c’è perchè almeno per un altro anno sono impegnata all’università e non posso lavorare a tempo pieno.

    Rispondi
  69. Aleph
    Aleph dice:

    Silvia, scherzi a parte, alla fine le mie montagne sono davvero quelle della Valtellina…sono a un paio d’ore di macchina da me e ci vado abbastanza spesso…

    Linda, anche io amo andare alle mostre di fotografie!Quindi tra poco maturità…agitata???Che liceo fai?E poi…hai già deciso se andare avanti nello studio?

    Rispondi
  70. Polla
    Polla dice:

    ..eccomiiiiii.. anche io a casa stasera! ffff.. diciamo che mi va bene perchè ho voglia di riposare,ma sono anche stata a casa tutto il giorno e quindi uno sprint per uscire potevo anche trovarlo,ma visto che nn ho ricevuto proposte,non ne ho nemmeno fatte.. eheheh. Cmq non mi cambia uscire il week end o in settimana visto che non ho orari di lavoro da rispettare.. dipende appunto che cosa ho voglia di fare. Totale libertà.. la cosa che + mi provoca ansia anche nei miei pensieri riguardo al futuro.. bah.

    Ho letto di voi,un po’ velocemente perchè stavo guardando un telefilm nel frattempo,ma con attenzione..

    MariaLetizia.. che dire? ci sarebbero tante cose da dire,ma sembra che tu abbia già deciso.. o sbaglio??? :).
    Io credo che sarei + propensa a consigliarti la prima opzione perchè è quella che contempla meno scuse e + presa di coscienza verso la DECISIONE di una guarigione.. la mia domanda è vuoi guarire? non è contemplata l’opzione di risposta NO e nemmeno “NON SO,a volte si e a volte no” oppure “non sono pronta” e robe simili.. è possibile che una persona malata non voglia guarire? ecco. si,ci sono mille sfumature è vero,ma la soluzione per la via d’uscita è una pur sempre con mille sfumature,ma quella è.

    Io ho una paura FOTTUTA della decisone che ho preso..soprattutto perchè so che non uscirò da quella settimana guarita,ma ci voglio mettere tutto il mio impegno e lo sto facendo già parecchio in qsti gg da sola.. ho capito che qsta situazione potrebbe durare anni,anche per il fatto che io cmq fisicamente sto bene,non vomito,ecc.. e la mia dottoressa mi ha messo in guardia riguardo a qsta cosa.. riguardo al raccontarsi di stare bene, riguardo al fatto di essere certi che non ci si trascinerà mai giù fino in fondo davvero..qsto da forza alla malattia,ma è cmq un non stare bene che io sento e vivo e non va. quindi mi sento pronta.. anzi,no,non mi sento pronta,ma ho deciso che mi sento pronta e basta e non vedo l’ora di iniziare e di potervelo raccontare.

    Miele.. sono contenta per le tue cosine in +.. io anche sto andando alla grande,ma so già che anche quel minimo incremento di peso,anche se mi spaventa,mi da tanta tanta forza.. in tutti sensi!!!!

    Rispondi
  71. Linda
    Linda dice:

    saluto anche Maria Letizia, grazie per le tue parole, hai ragione, qui mi sento già a mio agio.

    Silvia, capisco bene cosa voglia dire contrastare se stessi, ci sono sere in cui vorrei solo andare sotto le coperte ad aspettare il sonno in compagnia di un film triste con il mio stomaco che brontola come dolce sottofondo, invece sto imparando a costringermi a rispettare delle regole che, spero, mi porteranno a volermi un po piu bene oltre che a stare meglio (ora comunque fisicamente io sto bene, ci sono stati momenti che ho paura anche solo di ricordare…)

    ALEPH, frequento il liceo classico, poi andrò sicuramente all’università…indecisa tra lingue orientali e psicologia, per ora. il mio piatto forte è sicuramente il pollo: alla salsa di soia, allo yogurt, al curry, alla salvia…lo faccio letteralmente in tutte le salse! anche con i sughi e con i dolci non sono proprio un disastro:) (sono veneta!) e tu? cosa fai nella vita?

    MIELE: sono del veneto, a quaranta minuti dal mare (e da veniceeee).tu?
    per gli esami un po’ preoccupata, ma non troppo…il liceo mi è piaciuto, non ho per nulla una buona memoria e non sono una cima, non mi aspetto un gran voto finale ma sono soddisfatta di come me la sono cavata, tra casa (come ho detto vivo con mio padre e mi occupo principalmente io del nostro appartamento) , lavoro e studio. e poi ho studiato tanto, mi sono impegnata, e quello che mi interessava sapere e per cui sono portata spero di saperlo: storia, filosofia, letteratura greca/latina/italiana…materie umanistiche insomma!
    mangio a scuola o comunque fuori perchè vado a studiare in aula studio, perchè mi concentro di più-sono lentissima nello studio e mi ci vogliono ore ed ore-,perchè a casa sono da sola e delle volte mi deprimo un po verso fine pomeriggio…non mangio quasi mai da sola però, di solito con la mia migliore amica!
    se c’è mio padre a casa a pranzo torno, mangio con lui e riparto in direzione aula studio dopo il caffè!

    Rispondi
  72. miele
    miele dice:

    Pollicina ciao! l’incremento di peso, come ben sai, spaventa anche la sottoscritta..inutile raccontarsi il contrario. eppure ad un tempo io mi guardo e adesso davvero non mi piaccio…la mia percezione visiva è cambiata molto…mi rendo conto della magrezza eccessiva e vederla non mi piace. purtroppo la vista non è l’unico senso coinvolto…e altre sensazioni mi provocano disagio, forse più del fatto stesso di mangiare. ora sto preparando una tisana digestiva, che stasera mi ci vuole…poi mi teletrasporto sul divano.

    le tue paure polla…raccontacele ogni volta che vuoi! cerco di assorbire un po’ del tuo coraggio “per emanazione” attraverso il web…oplà!

    strucconotte a tutte e ad aleph, il tira-tardi riccioloso 🙂

    Rispondi
  73. miele
    miele dice:

    Linda sono veneta anch’io…e più o meno alla stessa distanza dal mare e da venezia! stai a vedere che abitiamo nello stesso sperduto paesino…!
    Non mi dire che ti piace andare a far colazione a Jesolo…:)
    Eheh…io non lo sopporto quel posto…invece adoro la zona di Caorle, vado spesso a fotografare lì.
    Lingua orientali vorrebbe dire venezia, suppongo – psicologia invece padova..giusto? beh, entrambe sono buone…ma a venezia devi fare su e giù per i ponti, mentre a padova ti mangi lo smog concentrato di tutto il nord-est 😉

    ok adesso vi saluto sul serio, un bacione

    Rispondi
  74. Linda
    Linda dice:

    miele anche a me jesolo non piace!! eh, vi aggiornerò anche sulle mie scelte o meglio perplessità universitarie! vado a farmi una doccia, bonne nuit

    Rispondi
  75. silvia
    silvia dice:

    Buona nottte allora Miele e a tutte le altre
    Polla…hai un fegato e s certa ke riuscirai a gestire anke questa!
    grazie del kiarimento Aleph…davver troppo nord x me…

    Vado a vestirmi x uscire…buona serata amik mie

    Rispondi
  76. Aleph
    Aleph dice:

    Linda, bella psicologia!Piacerebbe anche a me…io invece sono all’ultimo anno della specialistica in fisica, quindi tutt’altro ambito!Buona doccia e buona notte a te!

    Rispondi
  77. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Sono distrutta…vado a nanna.
    Grazie per i vostri pareri, rifletterò a lungo e parlerò con i medici…vi abbraccio…Sogni d’oro!

    Rispondi
  78. Azimut
    Azimut dice:

    Miele sono qui…blocco di dolore….

    Linda ciao e benvenuta anche da parte mia. Chiedo scusa per non averti ancora scritto. Le mie parole se ne sono andate. Solo contorni sfumati che si trasformano in linee danzanti

    Rispondi
  79. Aleph
    Aleph dice:

    Azimut…concretetezza!!!Niente linee sfumate in contorni danzanti, nè il contrario! Concretezza concretezza concretezza!E anche…parole parole parole…ti richiamo all’ordine!
    Scherzi a parte, spero il blocco di dolore si allenti e passi…

    Rispondi
  80. Girasole
    Girasole dice:

    Ciao ragazze!!!

    uff…lo so lo so…
    sono assente…lo so!
    e questa cosa non mi piace, perchè non sapete quanto mi mancate…ma…

    m primadi tutto voglio dare il benvenuto a linda e ad andrea! ho letto di voi, la vostra storia e tutto quello che ora nel mio piccolo voglio dirvi e quello che dico sempre…questa è una famiglia spettacolare… ormai le altre si saranno rotte di leggere che per me è una caffetteria con poltrone e tavolini bassi e che ogni volta che sono qui mi vedo con una tazza di caffè in mano a fare due chiacchiere….quindi…forza, prendete pure posto…io sono felice di leggervi e di sentire la positività che mi pare di percepire dalle vostre parole!

    degli altri ho letto un po’ qui e un po’ lì…
    Polla… l’incremento di peso, l’attesa per il day hospital…
    sono in trepidazione insieme a te, come tutte qui credo, perchè davvero l’esperienza che ti aspetta è qualcosa che sì, forse non ti farà guarire, ma questa scelta ti fara rivoltare tutti i tuoi schemi, ne sono sicura, magari crearne di nuovi, non lo so…ma tutto sarà positivo, ne sono sicura…e ti darà una spinta così forte che adrai avanti, in una propulsione incredibile!!!

    Miele…ti ho pensata molto in questi gg perchè mi sono impegnata davvero tanto, e non so perchè mi sono sentita vicino a te…cioè, lo so… l’ultimo post che abbiamo condiviso (ancora in maggio) mi dato un calcione, ho letto di me stessa nelle tue parole, e insieme al percorso che sta seguendo Ilaria…bè, mi sono dovuta fare un bell’esame di coscienza…
    Tu come stai? ho letto che hai aumentato qlcsina…forse nulla di che ma….ma dai che ce la si fa!!!! daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!

    Silvia, scusami, ho letto del tuo prenderti tutte le responsabilità…a volte più di quelle che dovresti…e…e ti capisco…perchè per tanto l’ho fatto anche io…ma ora mi dico…che ognuno ha il suo ruolo, e a volte dobbiamo prendercelo! che nn vuol dire nn fare le cose…ma condividerle!!! forse ho scritto a sproposito perchè ammtto che potrei aver saltato qlche post, ma spero di aver detto cmq qlcs di sensato:)

    Maria Letizia, posso dare anche io il mio parere?
    in realtà credo che tra tutte l’ultima opzione sarebbe proprio qlla che sconsiglierei… “squadra vincente nn si cambia” si dice, giusto?
    bè, nel tuo caso si tratterebbe solo di aggiungere un giocatore, senza cambiare gli altri, e magari neanche lo schema…e quindi di essere di nuovo punto a capo perchè purtoppo la squadra non è stata poi molto vincente, giusto? pensaci….hai un mese giusto?

    Yris, mmmm….wow, check up completo….
    da una parte nn ti invidio… ho fatto gli esami del sngue, un salasso sia per il sangue, sia per i soldi…e mi è bastatato!!
    il mio risultato??? ho il colesterolo a palla!!! ahahahahahahahahahah!!!!!!! da sbellicarsi dalle risate…io che evito i grassi saturi come la peste (evitAVO….ora un po’ meno, è vero, ma nn tanto da giustificare il colesterolo alto) ma il doc dice che è colpa dei geni! ci mancava solo questa!!!
    cmq… dai coraggio! sono convinta che i risultati saranno impeccabili!

    Chiara!!!! sei in viaggio vero? mmmmmm….spero spero spero…che sia un viaggio super!

    Azimut! sblocca il dolore…scioglilo…fallo scorrere…fallo andare via!

    Io…. nananananan…
    una settimana infernale! brutta davvero! da sabato a oggi non ho smesso un giorno di piangere… pressione sotto i piedi, attacchi di ansia, mi mancava l’aria e…lacrime lacrime lacrime! e stamattina in farmacia ho scoperto l’origine della parola depressione!
    sono stati giorni pesanti, in qui vi leggevo ma nn riuscivo a scrivere, in realtà ogni cosa facessi mi faceva venire il magone!
    mia sorella ha ottenuto il lavoro, è quello giusto e io sono felice immensamente per lei…ma…ma non sono riuscita a dimostrarlo, almeno fino a stasera! mercoledì quando ce l’ha detto….non riuscivo a far altro che piangere, con un peso che mi schiacciava petto e stomaco! non sono mai stata così male! ieri ho fatto finta andasse tutto bene e ho saltato con lei sul letto, le ho preparato il pranzo completo per festeggiare e anche se stavo male davvero, sono felice di averlo fatto! e ieri sera aperitivo io lei e amici…diversi dai miei…
    uno che conoscevo ha chiesto conferma di nn sbagliarsi…credeva quasi avessi 14 anni…(27….14….è la metà!!!), lui mi ricordava cicciotta! uno che non ho mai visto quando ci siamo salutati ha chiesto a mia sorella se stavo bene perchè ho gli occhi tristi…e si vede però che no sono una persona triste!

    ragazzi quando mia sorella me l’ha detto mi sono sentita ancora peggio di come stavo prima!
    stamattina dovevo and al lavoro…ma io ero convinta di dover andare domani e quindi il mio responsabile mi ha tel…meno male che ero già pronta per uscire così sono corsa e mi sono precipitata, anche perchè la mia presenza stamatt era necessaria! ero in una scuola… e nel cambio ora ho dovuto aprire le finestre per non scoppiare di nuovo a piangere! mamma che disastro!

    poi oggi… ho ricevuto trattamento olistico (non sarò più specifica…mi spiace)…che mi ha smosso un bel po’ di cose e mi ha fatto l’effetto delle pastiglie di ginseng che mi ha dato la farmacista 🙂
    risultato…eccomi a scrivervi a quest’ora…stsera ho riso e scherzato, e mangiato un sacco!!!;)

    ok…si riparte…
    il lavoro va così…l’autostima di pari passo…ma ho deciso che voglio ripartire alla grande! ora BASTA!!! davvero!

    Ah, stamatt 10 gr in più di pasta (mai più le farfalle però…sono troppo piccole e sembrano il triplo!!!! 10 gr mica son pochi!!), nel pome un biscotto, miele a gogo…e sono viva…ma guarda un po’!!!! 🙂

    oh…mamma… ho ufficialmente sonno…ma soprattutto fame!!! latte e fetta biscotata con miele? eheheh lo sapevate già 😛

    notte notte
    a presto

    Rispondi
  81. Azimut
    Azimut dice:

    Girasole vieni qui piccola che piangiamo insieme o, sarebbe meglio, proviamo a smettere insieme… Ma tu sei sulla buona strada no? Per ora mi sto dopando di ferro e vitamina C, dici che devo aggiungere il ginseng? Comunque 10 gr. non sono affatto pochi, su penne o fusilli quasi non li vedi ma 10 gr. in più di riso sono tantissimi anche per me

    Buongiorno polpe e polpi. Voglio l’autunno. Ho paura

    Rispondi
  82. miele
    miele dice:

    Azimut perchè l’autunno?
    Non sarai mica una di quelle persone che quando è inversno vogliono la primavera, poi questa arriva e vogliono l’autunno, poi questo arriva e si intristiscono…ecc….!
    Con Aleph ti richiamo alla concretezza, ma soprattutto, ricordando le parole di LunaBlu di ieri, ti richiamo al tentativo di vivere appieno il momento presente: qui ed ora…con qualsiasi sensazione esso ti porti…senza guardare sempre da un’altra parte, senza voler fuggire, senza pensare già alla prossima stagione…qui ed ora, adesso, oggi. Guardare in faccia la giornata e basta.
    Di che cosa hia paura, Azimut?

    Girasole tutto quello che racconti lo conosco benissimo, tutti i tuoi sforzi sono anche i miei sforzi. Dobbiamo da un lato aver pazienza con noi stesse, dall’altro ogni tanto dare un colpetto in avanti, cercando di ingannare quella parte di noi che pensa in modo malato.
    10 g di pasta non sono ne’ molti ne’ pochi: secondo me dipende dai grammi di partenza. Posso chiederti a quale peso hai aggiunto questi 10 g?
    Se la quantità di fa problema, allora puoi virare verso altre strategie: invece di aggiungere pasta o fette biscottate o cose poco sostanziose ma che si presentano visivamente in grandi “quantità”, puoi puntare su alimenti più concentrati, come la frutta secca o. Che dici, ci proviamo insieme ad aggiungere 3-4 noci o mandorle a colazione? Non l’ho mai fatto, ma di certo non può farmi male! Anzi, personalmente andrei sulle nocciole, che mi piacciono molto e fanno proprio bene. Fammi sapere che ne pensi.
    Ieri nell’arco della giornata ho aggiungo uno yoghurt intero alla vaniglia e la sera 3 quadratini di cioccolato. Oggi replico almeno con le stesse cose, se riesco aggiungo ancora.

    Linda mi scuso se ieri sono forse stata troppo invadente rispetto alla tua provenienza. Abitiamo nella stessa zona, ma non è necessario entrare nei particolari. Eventualmente, se vuoi, posso lasciarti qui una mail come contatto e ci scriviamo due righe in privato.

    Ben svegliate/i a tutte/i, ancora con il gusto delle ciliegie in bocca mi metto al lavoro.

    Rispondi
  83. Azimut
    Azimut dice:

    Miele no, io temo soltanto l’estate. Fin da bambina. Con la fine della scuola venivo ricacciata nel mio mondo di solitudine. Mi è rimasto il senso della perdita. Non sono più le vacanze scolastiche. Sono diventate prima la fine delle lezioni universitarie, poi le ferie al lavoro, le interruzioni della psicologa e via così. Le giornate estive in sé mi piacerebbero così come amo assaporare ogni tipo di sensazione…che siano le piogge d’autunno, il respiro che diventa nuvola nei mattini d’inverno, i profumi d’erba della primavera o i tramonti delle notti estive. La cosa che mi spaventa che ogni giorno c’è qualche emozione che risveglia la mia anima, ma non è mai da sola…c’è sempre un senso di opprimente angoscia che condiziona le mie percezioni…e questo sentire è particolarmente intenso quando avverto che l’estate sta arrivando. Ci sono giorni in cui riesco a tenerlo a bada, altri in cui esplode in tutta la sua violenza

    Rispondi
  84. miele
    miele dice:

    Azimut tu senti l’opprimente angoscia…io invece una diffusa malinconia..in ogni stagione per un motivo diverso…ma sto imparando ad accoglierla e a viverla bene, anche perchè la malinconia è pur sempre un’emozione molto ricca.
    Quando andavo a scuola, adoravo le vacanze estive: l’idea di una “pausa” in cui fare altro…avrei voluto che durassero per sempre. Invece poi l’università ha introdotto molti cambiamenti di ritmo e abitudini…sessione e stiva e autunnale di esami = mai fare veramente pausa/vacanza, week-end al lavoro in pizzeria quindi mai staccare veramente durante la settimana…e vivo ancora in questa temporalità strana e non mi ci trovo molto bene…ho perso il senso del “riposo”, ero arrivata ad un punto (gli anni scorsi) in cui non mi fermavo davvero mai mai mai…raccontandomi che non potevo, che c’era sempre qualcosa da preparare, studiare, fare…ne ho le saccocce piene di questo ritmo, spero in futuro di trovarne uno più definito, più chiaro, più organizzabile…anche se so che con il percorso che ho scelto non sarà mai facile, nè del tutto possibile, separare “lavoro” e “vita”.

    Rispondi
  85. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Buongiorno…
    Notte di pensieri, di sogni e di paure…sono così confusa, ho bisogno di parlare con la mia dott.ssa. Purtroppo q.sta settimana salta per colpa di tutte le riunioni, ma nn vedo l’ora arrivi il prox lunedì.
    Elenco qui i vostri consigli e rispondo con alcune riflessioni.
    miele: ” se la convinzione primaria e focale fosse la guarigione, uno vi si dedicherebbe al 100%…invece siamo ancora qui a mettere davanti altre questioni…” Il day ospital l’hanno escluso l’oro perchè troppo invasivo e sei mesi nella struttura mi porterebbero via un anno di lavoro…nn pox permettermelo, sulle altre due possibilità, solo gli specialisti possono darmi indicazioni, se cambiare medici può essere una spinta in più va bene, anche se ho una paura tremenda!
    silvia “direi ke hai scelto l’opzione meno invasiva…e ammetto ke forse è la stessa ke avrei scelto io…xrò al posto tuo escudendo la prima ke è fin troppo drastica x le nostre menti ingarbugliate, forse anke l’opzione 2 parrebbe fattibbile…in ogni caso credo ke il semplice fatto ke tu abbia deciso di fare una scelta sia fondamentale e ti ammiro molto in quanto è ciò di cui anke io avrei bisogno ma nn riesco ancora a muovermi in tal senso…”, hai ragione, il fatto di mettermi di fronte una scelta è importante, ma nn sai quanti pianti e quante paure in questi giorni, per questo ho bisogno di consigli medici (che al centro non mi hanno dato…delusione) per fare la scelta che mi aiuti di più
    Polla “Io credo che sarei + propensa a consigliarti la prima opzione perchè è quella che contempla meno scuse e + presa di coscienza verso la DECISIONE di una guarigione.. la mia domanda è vuoi guarire? non è contemplata l’opzione di risposta NO e nemmeno “NON SO,a volte si e a volte no” oppure “non sono pronta” e robe simili.. è possibile che una persona malata non voglia guarire? ecco. si,ci sono mille sfumature è vero,ma la soluzione per la via d’uscita è una pur sempre con mille sfumature,ma quella è.
    Io ho una paura FOTTUTA della decisone che ho preso..soprattutto perchè so che non uscirò da quella settimana guarita,ma ci voglio mettere tutto il mio impegno e lo sto facendo già parecchio in qsti gg da sola.. ho capito che qsta situazione potrebbe durare anni…” Sì , voglio guarire per ritornare ad avere di nuovo LA MIA VITA, ma cambiare mi fa troppa paura. MA il tuo day ospital quanto dura, come si svolge? A me hanno presentato la possibilità del day ospital perchè è una soluzione che si presenta a chi studia e che nn ha problemi a interrompere per lungo tempo le sue attività, ma nel mio caso mi hanno fatto capire che è sconsigliabile perchè significherebbe non lavorare per un anno, nn poter più vivere da sola, troppi cambiamenti che nn gioverebbero al processo di guarigione.
    Girasole “in realtà credo che tra tutte l’ultima opzione sarebbe proprio qlla che sconsiglierei… “squadra vincente nn si cambia” si dice, giusto?
    bè, nel tuo caso si tratterebbe solo di aggiungere un giocatore, senza cambiare gli altri, e magari neanche lo schema…e quindi di essere di nuovo punto a capo perchè purtoppo la squadra non è stata poi molto vincente, giusto?” Hai colto nel segno, anche se sia la psicologa che il neurologo non sono poi così di antica conoscenza, in un mese ho tutte il tempo e i medici a mia disposizione per aiutarmi a decidere e ovviamente anche la mia famiglia e Ale .
    Grazie ancora per essermi vicina con le vostre parole, ora devo lasciarvi perchè il pc serve a mio papà, ma vi aggiornerò presto.
    Scusate se oggi non mi sono dedicate molto a voi, ma devo scappare. Forse il mio modem è a posto, così potrò tenervi aggiornate sui miei pensieri e sui consigli dei medici e stare anche più vicine a voi.
    Non so se nel we riuscirò a collegarvi, quindi vi auguro una buona fine settimana…un abbraccio forte forte

    Rispondi
  86. Girasole
    Girasole dice:

    Buongiorno fanciulle e fanciulli!
    ma che barba!!! ok…ora sta pioggia ha davvero rotto…non ne posso più!

    vabbè!

    Azimut…sì…non piangiamo insieme ma smettiamo insieme!:)
    nn so…ti dico, ieri la farmacista era indecisa se darmi delle pastiglie contro l’ansia e quindirilasanti, o il gingseng che ti tira su e quindi come risultato ti non ti rilassa ma migliora l’umore! io ho optato per il gingseng, perchè ho bisogno di energie per farmi venire la voglia di fare mille cose…perchè la testa frulla ma il resto non reagisce e mi sento a pezzi! ho iniziato stamattina con mezza pastiglia…perchè ho paura di non dormire..ti dirò come è andata!

    Miele… sono parita da 60 gr di pasta o riso più 40 di pane a pranzo e 40 di pane a cena: l’obiettivo entro il 14 giugno (in realtà… da due anni a questa parte) e di 80 di pasta e 60 di pane a pranzo e 60 di pane a cena.
    Diciamo che in realtà sono partita da 30 di pasta e in 2 anni ho aggiunto il resto… negli ultimi mesi ho consolidato i 60+40+40 (perchè baravo sempre un po’), un biscotto a fine pasto sempre, e ogni tant mi concedevo una fetta biscottata il pomeriggio (in tutto questo ci sono i fuori programma…ben programmati…tipo gelato, biscotto, colazione al bar….).
    I 10 gr in più di ieri a pranzo sono stati una sfida…in tutti i sensi… ho fatto una fatica tremenda… e già mi vedevo a togliere la fetta biscottata il pomeriggio…ma poi, dato che mi sentivo alla grande, via con un oro saiwa (puoi capire che sforzo…però ero fiera lo stesso:))! e a cena, se peso il pane e sono un po’ più di 40…va bene lo stesso…solo perchè mi giustifico dicendo…”così deve essere”.
    Io di solito una noce a pranzo e una a cena me le mangio…se posso preferisco spezzare perchè mi riesce più facile. Certo è che i miei tabu più grandi sono quei 20 gr in più di pasta e pane, ma ancora di più olio e burro! il burro…al max, ma solo ultimamente, un velo sula fetta biscottata (ehm…mezza – su 4 che ne mangio – …a colazione). L’olio…uso i cucchiaini, sempre lo stesso…4…stamattina ho fatto la prova…li ho pesati…credo di essere ridicola! e il formaggio…super programmato! adoravo il formaggio, e ora mi limito a ricotta, tomini, raramente mozzarella o stracchino (se proprio sono in vena) parmigiano da grattuggiare! voilat, più o meno questo e tutto…
    ah…1 yogurt (a volte intero, o di frutta, o entrambi) e un bicchiere di latte SEMPRE!:)

    ehm…ma tu mi avevi solo chiesto i grammi della pasta!!!!! AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHH! cmq, mangiare mangio, e che mi mancano i grassi (che ovviamente tolgo anche da tutti i secondi – che mangio sempre a pranzo e a cena – carne, affettati, uova, pesce legumi, tutto… ma di solito non mischio e se mischio, faccio le proporzioni!)… e in compenso…. schemi schemi schemi!!! pochi orari, ma tutto incasellato per bene!

    mi inserisco nel discorso vacanze…ho sempre adorato le vacanze… fino al viaggio di laurea… fino a quando è iniziata la malattia…
    le vacanze estive da bimba e fino all’università volevano dire riposo, riposo e svago…poi…lavoro, terrore, e corsa contro il tempo alla ricerca della via giusta! cmq, negli ultimi anni ho sempre lavorato…quest’anno mi spaventa perchè il servizio civile sarà molto tranquillo e io ho paura di perdermi, di non sapere che fare…e di non approfittare delle vacanze, perchè non ho molti giorni di ferie e credo li prenderò per viaggiare con il catering…
    vedremo!

    ok, scappo….a piu tardi belle…
    un abbraccio

    Rispondi
  87. miele
    miele dice:

    Girasole grazie della minuziosa descrizione.
    Io avevo cominciato con 70 g di pastao riso + 30 g pane + 60 g pane a cena. Pian piano sono salita su…adesso, di mia volontà, sono sui 90-95 g di pasta + 25-30 g di pane (o crackers o gallette) a pranzo e sui 70 g di pane a cena. Dovrei arrivare ai 100 g di pasta o riso a pranzo, ci sto provando.
    L’olio non mi da problemi, il burro ancora sì, anche il grana sulla pasta…peso proprio quei 10 g necessari e basta. Per il resto come te sono fissata con le proporzioni, anche se ultimamente non peso più tante cose e sto provando a fare abbinamenti…tipo uova e prosciutto a cena.
    Il io consiglio per la pasta è: aumenta di 5 g ma continua a mantenerli tutti i giorni, poi tra una settimana ancora di 5 g…ti assicuro che così è molto più fattibile e meno fastidioso anche al pensiero. Anche 90 g di pasta si possono mangiare, anche 100 g…tienimi aggiornata se ti va’.

    Maria Letizia ma il day hospital si può fare anche per meno tempo…a me avevano proposto 2-3 settimane…adesso in estate non dirmi che va ad intralciare il lavoro…e credimi che in 2-3 settimane puoi ricevere una buona spinta per guarire…prov amagari a chiedere al centro.

    Rispondi
  88. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Miele, a me hanno spiegato che loro lo fanno per 6 mesi, non ci sono alternative, c.que chiederò meglio quando torno…grazie

    Rispondi
  89. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno,
    come andiamo oggi??? qui minaccia ancora pioggia,maledizione.. ma non so come mai in qsti giorni me la sto proprio godendo.. l’arietta,il freschino.. peccato qsta maledetta umidità che ti entra nelle ossa.. ti fa sudare e avere freddo allo stesso tempo.. povere le vecchiette che vivono qui,che incubo per lorooooooo!!!

    MariaLetizia.. come ti ha detto Miele anche io cercherei di fare loro una proposta alternativa.. tendenzialmente sono ben propensi a coglierle in qste strutture,ma tutto dipende dalla MOTIVAZIONE nel senso che se ti propongono certi tempi è perchè sono stati stabiliti in base alle loro ricerche ed esperienze che tengono in considerazione di molti fattori.. ma se tu vai da loro e dici che sei pronta e che tu puoi farlo ora e da qui a tre mesi,credo proprio che non ti rifiuteranno almeno che non ne abbiamo lo spazio o il tempo o per motivi organizzativi.
    Ad ogni modo.. tu dici di non voler perdere un anno di lavoro,ok,è un ragionamento plausibile,ma.. hai voglia di fare un altro anno come quello appena passato? non pensi mai che qsta malattia possa portarti a non poter + lavorare??? cerca di ragionare anche un po’ guardando al futuro.. “rinunceresti” ad un anno di lavoro,ma per poi ripartire con tutta un’altra grinta,con una MariaLetizia + pronta e non + soggetta a certe debolezze,altre magari,ma diverse.
    Marialetizia.. anche io penso che potrei andare avanti così tutta la vita,ma dentro di me sento che non è la mia vita e se sei qui a scrivere e a parlare di una certa sofferenza è perchè lo sai anche tu.. basta con le scuse insomma,prendi consapevolezza di quello che stai combinando.. e fai la tua decisione.. non capisco perchè devi basarti sempre su medici ecc.. prendila tu consapevolmente qsta decisione insomma.. tenendo conto die consigli,ma non basandoti appieno su di essi.. solo TU sai davvero come stanno le cose e non devi trovare scuse per dire”mi hanno consigliato così” e bla bla bla.. così poi sarà “colpa” loro e non tua.. insomma,non so se rendo il concetto. ti assicuro che già prendere una decisone da sola,ti farà crescere,qualsiasi essa sia.. ti darà forza..
    inoltre.. perchè devi pensarci un mese??? se puoi rivolgiti a loro prima.. in un mese cambierai idea mille volte e poi i rimuginii.. babba biaaaaaaa!!! che tortura. prendi in mano la situazione tu e decidi.. datti un tempo TU. ma fallo!

    Rispondi
  90. Polla
    Polla dice:

    ..spesso mi chiedo cosa si cela dietro a tutto qsto.. sarebbe bello poter trovare una risposta,una risposta che rappresenterebbe la SOLUZIONE,ma.. credo proprio che non funzioni così.. ci sono certe cose a cui una riposta non c’è,o almeno non c’è in assoluto.. credo che il grande passo sia un po’ una sorta di rassegnazione.. ma non in senso negativo.. una rassegnazione al fatto che bisogna lavorarci su,ma anche non troppo. pensare pensare pensare.. quante energie cavolo.. ci credo che si arriva a sera stanche..se non magari già alle 2 del pomeriggio.. pf.

    Rispondi
  91. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Hai ragione Polla, forse ho troppo subito le indicazioni datemi al centro e non mi sono imposta, loro hanno dettato le regole, loro mi hanno detto di vederci tra un mese perchè prima non c’era posto e io ho accettato senza pretendere il servizio che “promettono” di offrire; capisci che mi è scaduta anche un po’ la serietà del centro stesso?Il primo colloquio ha un senso farlo con una tirocinante? Io mi aspettavo un medico con una certa esperienza
    Tu sei forte, hai scritto “Mi sono imposta di guarire”, io questa forza non c’è l’ho ancora e hai ragione, vivo nell’illusione che così potrei andare avanti, pur sapendo che non è un vero vivere, ma la paura di cambiare è ancora troppo forte, la strada verso una vera sicurezza ancora lunga, io su quella strada ci sto, ma i miei passettini sono piccoli, piccoli…
    Grazie però per le tue parole, essere messa davanti a fatti e parole “dure” fa riflettere…

    Rispondi
  92. Chiara*
    Chiara* dice:

    Ciao angeli!
    Eccomi di nuovo tra voi! Sono tornata.
    Che dire? Ho trascorso 2 giorni davvero indimenticabili.
    Ho ancora la pelle d’ oca se ripenso a quanto mi sono divertita, a come la mia testa sia riuscita a lasciare da parte i mostri, a come mi sono lasciata trasportare dalle emozioni e a come abbia seguito le mie sensazioni.
    Abbiamo fatto un sacco di strada (900Km e passa in 2 giorni), abbiamo visitato dei posti stupendi (Siena, San Gimignano e Pisa), ci siamo beccati più di un acquazzone e ieri tornando a casa un temporale ci ha colti di sorpresa e ci siamo letteralmente inzuppati perché non avevamo indossato le tute da acqua e ci siamo dovuti cambiare in autogrill (che schifo!!!)! Che ridere… non ho mai riso così tanto!!!
    Mi sono lasciata andare ai piaceri della tavola toscana (Azimut il Chianti era divino! Una bottiglia in 2 ce ne siamo scolati!) senza pensarci troppo. Ok, non nego che per un attimo mi sia venuta una forte angoscia, un senso di colpa difficile da scacciare ma… ce l’ ho fatta! E mi sono anche mangiata ben 2 gelati! E oggi… oggi non ci sto pensando. Va bene così.
    Perché sono stata bene ed è ciò che conta.
    Ora vi devo salutare. Scusate se non ho letto e non rispondo ma ho i minuti contati.
    Vi ho pensate tantissimo, soprattutto quando mi sono gustata quel, anzi quei gelati.
    Ci sentiamo con + calma domani.
    Un abbraccio
    Con lui è stato tutto naturale, bellissimo.

    Rispondi
  93. Girasole
    Girasole dice:

    Miele! grazie anche del tuo resoconto dettagliato!
    Credo davvero che mi saranno utili i tuoi consigli! io, come credo molte non mi ricordo come mangiassi prima, cioè, so che di sicuro mangiavo molte più schifezze, snack, oltre a fare pasti completi e normali! ora la mia difficoltà sta proprio nei fuori pasto, nelle patatine, dolci, fritti, cioccolatini, caramelle, snack da macchinetta…insomma, tutto il resto!
    credo di mangiare parecchio…ma poi…poi tutto si ferma lì, non c’è uno stuzzichino, neanche piccolo. Per me non c’è un pranzo solo di carboidrati, tanto meno una cena! non so…tipo, solo pasta, solo focaccia…o che so io… e se ciò capita vado in crisi… e la cosa ha poco senso!
    voglio provare anche io con qualche abbinamento “oltre porzione”…ah…uovo e prosciutto….quanto tempo!!!! però una grattata di parmigiano…quella non manca mai!!!! 🙂
    vabbè!
    cmq, ti ringrazio per quello che mi hai scritto perchè è un po’ come se mi avessi messo la mano sulla spalla da una parte, e una bella pacca, una spinta dall’altra…
    ok, ci proverò…5 a 5… e ti terrò aggiornata! oggi… ehm…tralasciamo, i conti non li faccio che è meglio… forse stasera pizza quindi i miei meccanismi si sono mossi di già! cmq, tu è ovvio un bel passo avanti al mio già l’hai fatto… però se in qlc modo posso spalleggiarti anche io… 🙂

    Maria Letizia… mi fanno impressione le tue parole…!vivo nell’illusione che così potrei andare avanti, pur sapendo che non è un vero vivere, ma la paura di cambiare è ancora troppo forte, la strada verso una vera sicurezza ancora lunga, io su quella strada ci sto, ma i miei passettini sono piccoli, piccoli…” perchè è quello che ho pensato sinora…e che ancora spesso penso…ma a volte da questo torpore mi sveglio…e mi dico che davvero non abbiamo tempo!
    ricordo un po’s di Yris, forse di maggio…che diceva che la vita e ora e adesso e non possiamo ritardare le nostre decisioni, il nostro star bene, perchè la vita ci sfugge, e poi sarà troppo tardi! ci penso molto in questi giorni, perchè mi rendo sempre più conto delle cose che ho perso in questi tre anni, le occasioni tralasciate, perchè… sostanzialmente per la paura di camminare in un campo diciamo poco sicuro…per la paura del cibo…per la paura di vivere…di vivere fuori dalla mia scatola!
    Maria Letizia…. la vita non aspetta noi, il tempo nn si ferma! cmq…stanotte pensavo a te (già…poi non avevo molto sonno) e anche io pensavo che magari potresti proporre appuntamenti mirati…non di sei mesi, ma di qualche giorno, settimana… day hospital tipo quello di polla…insomma, credo anche io che se ne parli con loro, una soluzione la si possa trovare insieme!

    Polla…ciaooooooooo!!!!!

    qui il tempo…si sta un po’ riprendendo… finalmente dopo giorni! quindi ne approfitto e faccio due passi…sembra che il cielo terrà duro per un pochino!

    a più tardi magari!

    Rispondi
  94. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!!

    Chiaraaaaaaaaaaaa!!!!!!!Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!Evvai con questa euforia!

    Girasole!!!!Che bello ritrovarti oggi!!!!!!Sono davvero felice di leggerti!

    Polla….sai che condivido il tuo ragionamento sulla pioggia????E anche sull’umidità…mannaggia, non so mai se avrò caldo o freddo quando esco…

    MariaLetizia, condivido quanto ti ha scritto Girasole a riguardo del post di Yris…difficilmente ci sarà un momento adatto, non bisogna rimandare. La vita è qui e ora, oggi, in questo preciso momento…ciò non vuol dire che devi guarire dall’oggi al domani, ma che devi iniziare a cambiare, senza rimandare…poi il cammino sarà lungo, ma devi iniziare a fare qualche passo convinta…

    Miele, argh, ti farei compagnia molto volentieri con le nocciole durante il giorno ma sono allergico!!!

    Non so quanto vi scriverò tra oggi e domani, perchè probabilmente dopo vado dalla mia amica e sto da lei fino a domani sera…in ogni caso adesso per un pò sono qui!

    Buon weekend!

    Aleph

    Rispondi
  95. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Girasole, Aleph…le vostre parole mi hanno colpita. Quante volte ripeto ai miei studenti: “CARPE DIEM” e poi sono io la prima che rimando per paura.
    Devo dare una svolta a tutto questo…ci voglio provare…ci devo riuscire!

    Rispondi
  96. silvia
    silvia dice:

    buon giorno a tutte…qnt avete scritto…ke bello ritrvarti qui Girasole…anke se mi dispiace molto x le tue lacrime, pur restando sempre dell’opinione ke devono fluire e venire fuori tutte…x far spazio ad altro…
    Al i là della questione cibo, su cui tu e Miele siete davvero esemplari…io credo ke dovresti staccarti un pò da tua sorella…emotivamente 6 troppo condizionata da lei…da ciò ke le accade, dalla sua vita…so bene qnt sia difficile, ma Miele ogni tanto lo ricorda anke a me “la giusta distanza” x proteggere noi stesse e creare la nostra individualità.
    Ah…cmq i tuoi commenti nn erano fuoriluogo, anzi…grazie.

    Chiara ke gioia leggerti così felice…goditi queste sensazioni ke ti accompagneranno ancora e fanne trampolino di lancio x te! ti ho pensata tantissimo!

    Azimut ripensa a qlc giorno fa…anke allora eri nervosa e vivevi sensazioni nn positive, ma hai reagito, hai urlato il tuo malessere…litigando con tuo marito e rincorrendo tua figlia…ora fai qlc xkè quest’esate nn debba essere cm tutte le altre…xkè hai le redini della tua vita e tu ora puoi far in modo ke nn sia cm qnd eri bambina e ritornavi da scuola a star sola…tu ora puoi essere attrice e protagonista della tua vita, in modo da cambiare quelle cose ke nn vanno…te lo ripeto…avrai tempo x scrivere, x esprimerti…x fare un viaggio…x conoscere altre persone…devi solo iniziare e ricordarti ke ora puoi.

    Polla ti lancio qlc raggio di sole ok? pronta a riceverne un pò…qui si skiatta dal caldo. Le tue considerazioni sul fatto ke dietro nn ci sia una soluzione, un fulcro ke cerkiamo disperatamante…nn so, mi lascia perplessa questa cosa, mi toglie un pò di speranza.

    Aleph andrai di nuovo da lei? allora la cosa si sta facendo seria…ahah…divertiti!

    Io ieri sn uscita e nonostante mi sia anke un pò impegnata x esser + solare e cercare stimoli…nn sempre attorno a me ce ne sn…insomma il destino cm sempre nn mi aiuta…così mi sn ritrovata un pò sola a passare del tempo in compagnia di pokissimi amici…a cui x carità voglio bene…ma cn cui nn c’è una vera condivisione…vi capita mai esser lì seduti e fare sforzi enormi x evitare ke quegli istanti di silenzio si protraggano…1 oretta così, 1 birra e poi a casa…e indovinate a far ke? fare quella cena ke ho saltato prima di uscire…cn tristezza, cn profonda tristezza ho mangiato…xkè? xkè tanto la serata era già storta, xkè avevo fame e xkè tanto sentirmi male e farmi male (xkè è così ke purtroppo lo vivo il fatto di mangiare) nn avrebbe aggravato il mio stato già così a terra.
    Oggi…oggi nn so ke giornata sia…è sabato e molti di voi avranno impegni e serate…io nn so e nn voglio pensarci ora…si, mi sento sola e so ke dipende anke da me, ma nn so cm sia giunta a nn avere + nessuno, a nn sapermi + costruire nulla…ok, qui ci vuole un bellissimo STOP
    Nn voglio kiudere senza la speranza…io nutro ancora speranza nel futuro, nel mio futuro.

    Ho sonno!

    Rispondi
  97. Girasole
    Girasole dice:

    Ciao Silvia….

    eccomi a passare così il mio pomeriggio….davanti il pc, opo aver fatto una passeggiata obbligata di 40 minuti, perchè oggi non ho realizzato nulla, perchèè così da una decina di giorni…
    e stasera ho implorato prraticamente tutti i miei amici di mangiare insieme….alla fine saremo forse in 4! e ora sono qui a cercare di capire come rendere la mia vita utile…
    e mi sento sola, sola perchè sì, mia sorella non c’è e io la mia individualità l’ho persa, i miei amici hanno tutti da fare, e io la mia individualità l’ho persa, il lavoro l’ho abbandonato io, e il servizio civile mi impegna meno di quanto dovrebbe, e la mia individualità l’ho persa…e sono sola, perchè…perchè l’ho voluto io! l’ho fatto io! mi sono chiusa al mondo, circondandomi poi, solo quando mi sentivo pronta, solo di quei pochi amici di cui più mi fidavo, e tutto il resto fuori, e ora se loro non ci sono…io sono sola!

    questa è l mia risposta alla tua non domanda…
    abbiamo chiuso già tante cose, quindi sì silvia, è arrivato il momento di aprire ste benedette porte…perchè io mi sono davvero rotta di darmi come giustificazione sempre la malattia…
    gli altri vanno avanti e io resto qui, a crogiolarmi tra anoressia e bulimia…
    ora basta… il modo gira!!! ho appena detto a mia mamma che mi sebra che gli altri stiano vivendo i miei sogni, la mia vita… e io li guardo con invidia…
    e guardo e guardo e guardo…. ma quando agisco?
    è ora!!!!

    scusa silvia, ho mischiato pareri, opinioni e esperienza personale…ma spero di aver raggiunto il tasto!

    Rispondi
  98. silvia
    silvia dice:

    Girasole…sembra ke tu mi abbia rubato le parole…sembra ke tu sia riuscita a metter fuori ciò ke sento io dentro…
    Io cm te sn qui immobile a guradar scorrere la vita e vedo negli altri tutto ciò ke avrei potuto esser io da un bel pezzo…e cazzo…scusate il termine, ma io avrei potuto esser mille volte avanti in questo momento…mille volte + di tanti e lo so, ma invece nn ho avuto lo stesso coraggio, la stessa grinta nel lottare e mi vergogno a dirlo ma forse nn ho avuto anke la stessa voglia degli altri.
    Xkè mi sembra ke anke la scelta + strana e inutile di kiunque altro sia ammirevole x me ke nn riesco a far nulla…Monica e la nostra individualità…dov’è? dove sono?
    Abbiamo kiuso queste porte e ora nn sappiamo + riaprirle…
    ho poki amici e se nn ci sn resto sempre in bilico…ma nn è solo quest…è una questione di stimoli, di interessi da creare..di una vita da creare…
    prima pensavo a quel corso di fotografia ke avevi detto di iniziare e riflettevo sul motivo ke ti ha spinto…bè quella motivazione dovrei averla anke io…
    X i commenti degli amici di tua sorella sai è capitato anke a me, ma qnd lei te l’ha riferiti tu cm hai reagito? io in genere svio l’argomento o facci finta di niente…o la butto sul fatto ke è gente ke nn mi vede da tanto…ma dentro fa male lo stesso.

    Rispondi
  99. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutti…che bello leggervi…io sono un po’ di gg che non sto bene, fisicamente xké sono ricominciati forti dolori nevralgici, il vomito poi è onnipresente, il sonno è poco….la depressione, il vedere tutto nero poi non vi dico. Mi sento sola, avverto tanta ostilità da parte dei miei…mia mamma poi si è scagliata contro di me in maniera inspiegabile, appigliandosi senza alcun motivo a delle cose banali. Dal canto mio, io non faccio più la spesa x loro, non cucino più…lo faccio solo x me…insomma son finiti i tempi in cui mi sobbarcavo delle esigenze di tutti schiacciando le mie necessità, i miei spazi.

    E le cose vanno avanti lo stesso, quando non vuole cucinare mia mamma, vanno a pranzo fuori, oppure comprano pronto…son finiti i tempi!

    Il fatto di andare a Como al processo, non mi va e mi crea malessere e nervosismo…anche se come dice Luna Blu può essere un modo x allontanarmi di quà…
    Ieri sera sono uscita, da sola a fare una passeggiata…e cmq mi sento sola…e tanto!

    stasera starò a casa, sono stanca e il dolore alla testa mi sta mandando ai matti!

    MIELE, MARIA LETIZIA, GIRASOLE…sono proprio belli i vs discorsi sulla pasta, sulle porzioni, sulle farfalle & co. …devo prendere coraggio, e mangiare anche io qlcs in più, ora mangio solo 50 gr di carboidrati, fusilli (io li prediligo, odio le penne!)…oppure 50 gr di gallette o di pane…

    non posso vedere l’olio, il burro e la pasta la mangio rigorosamente scondita, solo un po’ di pomodoro, senza olio! i secondi, sconditi…solo limone!

    ho introdotto il geleto, che mi metteva paura…ma la strada è lunga e io devo recuperare un sacco!

    Buona serata a tutti

    Rispondi
  100. yris
    yris dice:

    BAMBINE!!!!!! sono tutta spine!
    nel senso letterale del termine.. 🙂
    giornata intera passata sul terrazzo a potare piante grasse spinose che sono diventate enormi. una l’ho dovuta “uccidere” e credetemi, mi piangeva il cuore. in ogni modo ho recuperato gli “organi” e nei prossimi giorni cercherò di offrirli per un trapianto.. :-))

    non l’avrei mai detto che sarei diventata un pollice verde.
    lo era mia madre, e ovviamente – come succede a tutte le figlie – cercavo in tutti i modi di differenziarmi da lei.
    eppure la vita è strana e la storia si ripete.
    così oggi che lei non c’è più, mi ritrovo a ripetere gesti, parole, azioni, che una volta erano suoi, oggi miei.
    meditate, gente, meditate.. 🙂
    un bacio enorme a tutte, quanto vorrei avervi qui!!

    Rispondi
  101. miele
    miele dice:

    ciao follette e folletti…

    ho appena cenato e volevo passare a leggervi.

    Maria Letizia, io Sottoscrivo con la S maiuscola tutto quello che ha detto Polla. Il rischio e di continuare a sopravvivere, a far finta di vivere, a vivere di riflesso agli altri. Tu ti sei affidata ai medici (anch’io l’ho fatto) ma loro non sono te, sei TU che devi decidere..qualsiasi sia la direzione in cui vuoi andare. Ma cerca di tirare fuori una volontà tua…perchè è di te, non di un astratto essere anoressico, che stiamo parlando.

    Silvia non credo che polla volesse negare la speranza. Forse lei voleva dire che nel corso del tempo, stando insieme a questa malattia che è un cancro del pensiero prima che del corpo, noi per l’appunto produciamo pensieri in più…in più…in più…che si trasformano in ossessioni, fissazioni, schemi…e anche nel percorso di guarigione forse ci mettiamo troppo pensiero, troppa introspezione, troppa teoria su questo e su quello…mentre forse dovrebbe esserci un punto (momento o periodo, non abbiamo l’interruttore magico!) in cui iniziamo ad agire e basta, a lasciarci trasportare dall’istinto, a lasciare che non tutte le conseguenze siano sotto il nostro controllo, previste dal nostro pensiero e rielaborate dalla nostra riflessione. Comprendere le cause del nostro problema è importante: ma le cause sono nella nostra storia, mentre il problema è anche nel nostro presente, e a volte la sua manifestazione attuale non è più nemmeno legata a QUELLE cause…quindi nel momento presente, lavorare su di sè può anche voler dire smettere ci pensarci così tanto e vivere, vivere anche senza trovare sempre e comunque una spiegazione.

    Girasole figurati…non ho problemi a parlare di ciò che mangio/non mangio.
    La tua camminata di 40 minuti è stata per “raccontarti” che hai pur sempre fatto qualcosa oggi?
    Anche tu, come me, hai paura del “non far nulla”? Senti di non meritare il cibo, se non hai “fatto tanto” durante la giornata?
    Oggi ho mantenuto l’aggiunta di ieri, anche se stasera a cena ero sola e ho un po’ ristretto. Ma prometto che recupero dopo, con lo spuntino di fine giornata!

    Vaniglia io con la pasta sono passata da 20 g (le due forchettate che mangiavo quando stavo nel pieno della malattia) a 70 g (inizio del recupero col nutrizionista) da un giorno all’altro. Certo, poi per alcune settimane ho avuto crampi alla pancia, gonfiore, stitichezza, coliche e quant’altro…ma insomma: la cosa è più che fattibile, anzi dopo poco tempo se ne sente tutto il beneficio…basta decidersi a provare.
    Stessa cosa per i condimenti. Io di certo non esagero, ma adesso non mangerei più un’insalata scondita…e neanche la pasta…condisco poco i tortellini perchè ci va il burro e quello ancora lo prendo a piccole dosi…ma ad esempio stasera stavo mettendo l’olio sulla verdura e mi è scivolato…oppplà! più o meno il doppio del solito…nessuna tragedia capisci…

    Chiara* bello il tuo racconto. Sono serena nel saperti soddisfatta.

    Rispondi
  102. miele
    miele dice:

    Azimut come stai?

    Io sto scrivendo la tesi e “accogliendo” lo spuntino serale…allo snack-gelato ho aggiunto una bella mela di cui sono contenta. Piccola condivisione con voi di questo piccolo momento.

    Rispondi
  103. Andrea
    Andrea dice:

    Saluti stranieri a tutti….scusate l’assenza ma l’aria Olandese smaterializza l’essere fisico da quello spirituale…e qualcuno di voi ha visitato Amsterdam sàdi che sto a parlare.. 🙂
    Prometto che appena arrivo a casa leggo tutti..perché acciderbola scrivete davvero come angeli..ma ho solo un week end per gustarmi la città della perdizione ed è un’occasione che non posso permettermi di perdere…

    MIELE qualche anno fà vomitavo anche per un pezzo di pane o qualche fetta di pomodoro..adesso si, mi sento di rigettare tutto solo quando sento di aver ingerito troppo, e qualvolta è di proposito che mi ingozzo, consapevole che non digerirò nulla di quello ingerito…
    Amsterdam ad esempio mi sta uccidendo nessun piatto sano..tutto fast food e camerate comuni e quindi impossibile vomitare…
    Con i tempi universitari è difficile trovare tempo per arrivTa sportive..ad ogni modo riesco ad andare a correre almeno 2 volte a settimana…
    A presto vi stradoro bimbacci 😉

    Rispondi
  104. Polla
    Polla dice:

    ..eccomi a casa.. passo a farvi un salutino per farvi capire che vi ho lette,che ci tengo a non perdermi le vostre parole e che per me siete una buona palestra per allenarmi alla costanza nelle cose,della quale sono alquanto carente.
    La mia è stata una giornata assai strana,piena di imprevisti che da oggi vorrei iniziare a chiamare occasioni..si,perchè è così che li voglio vedere.. occasioni per potermi sperimentare e consolidare anche. non senza fatica,ma sempre cercando di ricavare qualcosa.

    Girasole.. secondo me dovresti smetterla di sgridarti!!! Posso farti una domanda??? liberissima di non rispondere.. per caso hai dei genitori poco severi e molto permissivi? perchè nel mio caso è proprio così.. nel senso che ritengo che mi abbiano passato dei sani “principi” se così li posso chiamare,ma mi hanno sempre lasciato liberissima di scegliere facendomi capire che di me si fidavano e mi hanno abituata molto a ragionare,soprattutto mia madre.. e ora come ora sento tutta qsta libertà quasi come una trappola,come se volessi che qualcuno mi dicesse cosa fare,cosa è giusto e cosa è sbagliato. qsta libertà la sento stretta.ecco. ma è pur sempre un percepire.. poi dipende appunto da come si decide di gestirla.Ti sento molto rigida.. molto. a tratti severa.. perchè??? si ok,hai lasciato qsto e quello.. hai sbagliato qsto e quello.. ok ok ok.. fai benissimo a riportarlo qui,a condividerlo,ma.. non è così grave.. capisci??? capisci che ora che ne sei consapevole non è tardi?? datti da fare.. aggiungi la forchettata in + e vedrai che anche il resto ti verrà + facile e ti sentirai + morbida,nel corpo si,ma anche nella mente.. dove è proprio lì che si soffre.. cerchiamo di allegerire il corpo per alleggerire i pensieri??? e si sono alleggeriti? mmm.. non direi.. quindi ora lavora su altro.. proprio come stai già facendo,ma non ti sgridare.. non sei sola.non sei sola se tua sorella non c’è e non sei sola se ci sono 4 amici e non tutti.. e non è che s etu decidi che ci debbano essere tutti,così deve essere davvero.. non siamo il centro del mondo,nemmeno del nostro..perchè abbiamo bisogno di altro all’infuori di noi stessi e tu lo stai sentendo. 🙂

    Miele.. io sono contentissima delle tue piccole conquiste e ti faccio un sacco di complimenti..non ti faccio la lista delle cose che ho sgarrato o azzeccato oggi,ma diciamo che sono contenta!!! anzi.. diciamo che non penso nè di averci azzeccato nè di aver sgarrato,ma di essermi mossa in un certo modo.. nè giusto nè sbagliato,ma quello che mi viene da fare ora,in qsto preciso momento della mia vita,in cui tante cose sono ancora confuse e il cibo rispecchia esattamente la situazione.confusione.. faccio ordine qui e lì,ma so che non è solo partendo dal cibo,ma nemmeno solo da altro.. entrambe le cose vanno gestite,contemporaneamente. aiutooooo.. :).

    Chiara.. che meraviglia che sei stata bene in qsti giorni..!!!! credi che sia un caso? io non penso.. penso che se decidi di muovere un po’ tu ste pedine forse il gioco si fa + facile..o cmq + gestibile e + soddisfacente.

    Azimut.. niente mare??? qui pioggia a catinelleeeee.. come va il tuo umore?? la tua assenza di parole di oggi è dovuta agli impegni o a difficoltà altre?

    Vaniglia.. io non so bene che dire.. e non smetto di ripeterti di farti aiutare. CHIEDI AIUTO! punto.

    Andrea.. che bello che passi di qui anche se sei a fare altro.. come stai? io non sono mai stata ad Amsterdam.. ma mi piacerebbe moltissimo andarci.

    Silvia.. spero che la tua serata stia andando bene.. Miele ha spiegato al posto mio quello volevo dire.. non so se ho altro da aggiungere,ma credo che in caso ci rifletterò domani a mente + lucida.

    Ora volo a nanna.. un salutino anche a Yris che vaga per la casa con le spine e a Aleph!!!

    mariaLetizia.. sono contenta che ti vieni a confrontare.domani s epuoi passa a dirci come stai.. parliamo un po’.. dai dai daiiii.. e smettila di dire che non sei pronta e bla bla bla.. scuse.niente altro che scuse.. hai paura.. è normale,ma a cosa serve avere paura ???? meno affronterai la cosa e + la paura aumenterà.. non è rimandando che si arriva a capo delle questioni.. il tempo non le risolverà.. non è questione di tempo,non è mai troppo tardi,ma nemmeno TROPPO PRESTO. agire ora per goderne in futuro.. ecco.

    Notteeeeeeeeee..

    Rispondi
  105. Nina
    Nina dice:

    Trovo sempre molto conforto nei vostri commenti che pian piano nel tempo si sono trasformati in chiacchierate, si, una vera e propria piazzetta 🙂 rende bene la parola!!! conosco questo sito e il Dott. Piccini dal 2008, è qui che ho trovato nelle mie notti insonni e disperate la luce: il commento di una ragazza che raccontava la sua esperienza, Carla, grazie a lei ho iniziato un percorso di cura in una clinica a Parma e li oltre che conoscere dottori e persone stupende che con me condividevano difficoltà, gioie, traguardi e paure, sono uscita dal vortice del dca. adesso, dopo 3 anni, sono una ragazza abbastanza normale, con una vita abbastanza normale, ma , ahimè, per una serie di motivi, mi ritrovo a portarmi dietro degli strascichi di malattia, lei bussa e io, le apro…
    Forse avrei dovuto continuare sia la psicoterapia e l’alimentazione meccanica che, malgrado le difficoltà e le poche risorse economiche, ho affrontato fino a un certo momento. e adesso…. mi ritrovo ad aver abbandonato tutto. ed eccomi qui, a scrivere a voi. vi abbraccio tutti anche se non vi conosco di persona. ma so cosa si prova e so anche che condividere aiuta ad andare avanti giorno per giorno, perchè abbiamo un bisogno sfrenato d’amore, noi, piccoli esseri che tendiamo sempre ad apparire forti e duri, e forse lo siamo, ma che , oltre quel muro a cui io non riesco a dare un nome, siamo esseri umani, semplicemente. basterebbe accettare questo…
    scusate forse sono stata logorroica, ma volevo condividere i miei pensieri con voi. vorrei sapere anche se qualcuno/a di voi vive a Roma come me e se conosce dei bravi psicoterapeuti in qualche centro pubblico o asl, forse mi sono convinta a ricominciare…. e ancora una domanda. qualcuno/di voi ha associato alla cura psicotepeutica l’alimentazione meccanica? se si, vi siete trovati/e bene? io molto, peccato che l ho lasciata e ahimè non riesco piu a riprenderla perchè ho ristretto troppo piano piano. il mio desiderio piu grande sarebbe quello di riuscire a conquistare un rapporto sereno con il cibo, so che dopo questo, la vera libertà è raggiunta, almeno per me.

    un caloroso “buona notte” a tutti i ragazzi della piazzetta 🙂
    io inizio a guardare NON CI RESTA CHE PIANGERE. lo conoscete? ho voglia di farmi due risate…

    Nina.

    Rispondi
  106. Girasole
    Girasole dice:

    Ragazze…è tardissimo ma ancora mi porto un pizzico di ginseng di questa mattina in corpo…giusto il necessario per raccontarvi di questa sera….

    5 amici….5 pizze…. la mia…una fettina…un’altra…un’altra ancora…eccomi a metà…ormai è fredda…e…e se “ehi, accendiamo il forno?” la mozzarella torna filante e…e l’istinto (ma esisti ancora? dove sei stato in tutto qst tempo???? mascalzone!!!) mi dice ancora un pezzo, poi un altro e…. finita! tutta! dico io TUTTA!!!! solo qualche bordino (lo facevo anche prima 😛 )! l’ultima volta che è successo…il 29 settembre 2008… ma un po’ era anche finita nel cesso (che brutta parola però!!!)…
    TUTTA! e per festeggiare? uno di quei biscottoni tipo orociock ma del discount, nn so se mi spiego… nn l’avrei mai fatto, normalmente…ma mi sono detta “ho fatto trenta, che mi costa far 31?” eheheheheh! sono felice, per una piccola conquista, davvero importante, che spero sia solo una tappa per andare un po’ più in là! e vi diro…dopo avevo acora fame…ma mi ha aperto lo stomaco???
    e come sempre nei miei pensieri anche voi! 😉

    Polla… sì, i miei sono degli ottimi genitori, più che permissivi li definirei…nn so se c’è una parola…insomma mi hanno sempre appoggiato, ponendomi paletti, almeno fino all’erasmus…poi accompagnandomi nelle scelte e io mi sono molto affidata a loro… c’è un rapporto abbastanza aperto…ma hai centrato il punto e mi hai fatto riflettere (nonostante siano le 3…ma sto ginseng l’effetto prima o poi lo esaurisce? o siamo già all’effetto pizza e cioccolato?). Sì, credo tu abbia ragione… a volte lo dico anche ad alta voce, che vorrei che mi dicessero che ho sbagliato…che mia madre la smettesse di giustificarmi, di trovare dei motivi validi per le mie cadute, per le mie decisioni!
    l’altra sera per la prima volta si è un po’ sbilanciata…e io dentro ho quasi tirato un sospiro di sollievo…

    già…hai ragione polla… mmm… ora ci penserò un po’ su…

    domani magari affronto un po’ meglio il discorso…

    e miele…sì… ho l’ossessione di dover fare, di dover essere occupata…di dare un senso alle giornate e di conseguenza ai pasti… consumare per ri assimilare..già!
    ma oggi…non ho davvero fatto molto… ma la pizza me la sono goduta…certo pensavo alle varie giustificazioni come sempre…”dunque, ho tolto qui, ho mangiato un po’ meno là…se avessi mangiato un gelato nel pomeriggio sarebbe valso come…e quindi…sì dai ci sta!” uno sgarro ben ponderato…ma di mezza pizza in più…una intera… niente frazioni, che con i numeri nn sono brava…
    e pensare ad Azimut… quando dicevamo che 1 è 1…se la porzione è quella è perchè così deve essere..1!!! 🙂

    ecco….

    ah, ciao nina…domani ti leggo meglio…ma una domanda veloce…cos’è l’alimentazione meccanica? scusa l’ignoranza!

    ok, provo a mettermi a letto…vediamo che capita…

    mamma quanto vorrei abbracciarvi tutte!
    ehm…tutti! Aleph e andrea (che chissà quali film si vedrà ad amsterdam!!!! 🙂 altro che il mio gingseng!!!)

    notte a tutti!

    Rispondi
  107. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    NINA, io sono di roma ma non posso indirizzarti da nessuno poiché non conosco….io attualmente non sto andando da nessuno, so’ che al san camillo c’é un centro…vedi se puoi rivolgerti la…è proprio x la cura dei dca, io non mison trovata bene, magari x te è diverso.

    Un abbraccio a tutti

    Rispondi
  108. miele
    miele dice:

    Ciao bimbe, buon inizio di giornata.

    Vaniglia ma a che ora ti svegli la mattina? Lo fai perchè non riesci a dormire o perchè hai delle cose da fare?
    Io stamattina alle 5 ho fatto un incubo che non ricordo…ma c’erano degli insetti…ultimamente in tutti i miei incubi ci sono gli insetti. Mi sono svegliata col groppo alla gola, lui dormiva beato e allora per non disturbarlo sono rimasta a guardare il soffitto fino alle 7, poi son venuta su.

    Nina ti do’ il mio benvenuto.
    Cosa vuol dire che sei una ragazza “abbastanza normale”? con cosa identifichi la normalità?
    Posso chiederti se sei mai veramente uscita dal dca (anoressia o bulimia?) o se è sempre rimasto latente e come mai, secondo te, adesso è riemerso? Anch’io qualche anno fa avevo quasi ripreso il mio peso: poi, lasciata da sola, pian piano ho ristratto di nuovo…non ho più digiunato, mangiavo sempre ma in modo meno ricco, e consumaov molto…così sono tornata giù col peso e ora sto cercando di risalire.
    Scusa se ti ho accolta con domande impegnative!
    Cmq…cosa fai nella vita?
    Io non sono di Roma ma del Norditalia, mi spiace. Da un paio d’anni seguo un programma di alimentazione meccanica…io mi sono trovata benissimo perchè mi ha fatto prendere confidenza con le quantità maggiori di cibo, con alcuni abbinamenti, con l’idea di mangiare regolarmente e anche se non sento la fame, il distacco tra il mio pasto e le emozioni che provo per altri motivi ecc. D’altra parte, trattandosi di un sistema un po’ rigido (“meccanico” appunto), io mi ritrovo ora ad avere poca spontaneità soprattutto negli orari…ma credo sia una cosa che posso superare.

    Girasole ti adoro, sei stata bravissima! Visto che anche con una intera non succede niente? imparerai pian piano a mangiarla tutta anche quando durante il giorno non ci sono state altre restrizioni. lo sto imparando anch’io, anzi spero stasera di darti notizie positive su questo fronte.
    L’alimentazione meccanica è sostanzialmente quella che stai praticando tu con la nutrizionista, o io nel mio programma. Ecco qui maggiori spiegazioni proprio da questo nostro sito:

    http://www.anoressia-bulimia.it/glossario/alimentazione-meccanica/

    Polla sai che ti sono a fianco, nell’ordine come nella confusione.

    Rispondi
  109. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutti, io è da un po’ che mi sono svegliata…poi mi son rimessa un po’ a riposare xké ho i brividi di freddo, non mi sento ancora bene da ieri ma credo sia pure il Lyrica che ieri ho dovuto assumere in dose doppia e da oggi sarà così…insomma, stamane non riuscivo di nuovo ad aprire lo yoghurt…forza muscolare azzerata!

    Miele, dormo poco e male, ultimamente poi anche il mio poco sonno non è neppure sereno poiché faccio incubi, mi sveglio talvolta nervosa, che piango…e, questo xké non accetto certe situazioni che mi han delusa, il rapporto pure con mia mamma, mia sorella…con i famigliari in genere.
    Secondo la bioenergetica, certe situazioni se non vengono portate alla conoscenza del “sé” e non vengono riconosciute creano blocchi energetici, dolori muscolari…
    Stanotte ho riposato in maniera “pesante” ma ero sotto farmaco che cmq mi da sonnolenza e debolezza.
    E poi, quando la mattina mi devo pesare allora mi alzo prima…e poi, ho la fissa degli orari…alle 5,00 colazione – alle 13 pranzo…pomeriggio the e succo e alle 19,45 cena…se vado troppo oltre non mangio più, mi innervosisco, mangio ancora meno!
    Anche io quando riesco ( a volte non mangio, oppure vomito) cerco di alimentarmi meccanicamente…mi da sicurezza e tranquillità anche se da un lato, (peso tutto) il controllo ossessivo non è tanto positivo!

    Stamane vorrei cmq uscire…ora intanto vado a farmi la doccia e portar fuori il cane. Poi magari giro al mercatino di porta portese.
    A presto

    Rispondi
  110. Chiara*
    Chiara* dice:

    Salve angeli.
    Passo a lasciarvi un saluto in velocità. In questi giorni ho i minuti contati ed è un gran bene per me, così non mi do modo di rimuginare, frullare (per dirla alla Polla) e pensare troppo.
    Io sono sorpresa di me. Sono ben 2 giorni (ieri e oggi) che la mattina al trillare della sveglia per andare a correre, mi giro dall’ altra parte e continuo a sonnecchiare. E non ho sensi di colpa, nonostante la mia testolina mi continui a dire che devo compensare in qualche modo al cibo mangiato nei giorni scorsi e al moto saltato a causa del viaggio.
    Provo una strana sensazione di tranquillità… non so spiegarlo.
    Ma non mi faccio trarre in inganno. So che il tiro mancino è lì dietro l’ angolo ad attendermi.
    Ho leggiucchiato tra stanotte e stamattina ma avete scritto davvero molto e fatico a mettere insieme le idee per rispondere a tutti.

    Azimut ti giuro e stragiuro che “quella” meta non era prevista nell’ itineriario del viaggio. Ci trovavamo dalle parti di Volterra e all’ ultimo minuto invece di prendere la strada di casa abbiamo deciso di passare di lì!
    Ti ho cercata, sai?

    Silvia credo che le parole che ti hanno detto, soprattutto Girasole (se non sbaglio) debbano darti una spinta verso il cambiamento.
    Tu sei la tua svolta. Solo tu puoi decidere di abbandonare la prigione di solitudine che ti avvolge.
    Fa paura, ma chiedi se ne valga ancora la pena andare avanti così…

    Maria Letizia ho cercato di andare a leggermi con attenzione tutti i post dei giorni scorsi e non posso che concordare con quanto già ti è stato suggerito.
    Agisci! Devi farlo per te stessa. Buttare via altro tempo in questo modo… no, non puoi permettertelo!
    Perché hai una vita davanti che ti aspetta e che aspetta di essere vissuta davvero.
    Poco importa quale strada deciderai di intraprendere. L’ importante è che tu decida di fare il passo, di buttarti, di chiudere gli occhi e di lasciarti guidare fidandoti ciecamente di chi può aiutarti.

    Miele, Girasole sono davvero esterefatta dal vostro approccio al cibo, da come siate in grado di aggirare l’ ostacolo e renderlo invece un punto a vostro favore.
    Leggere di pasta, riso, pane… per me è impensabile!
    Anche solo 50gr di pasta, come ad esempio mangia a fatica Vaniglia, non riuscirei ad accettarli.
    La pasta e il riso, creakers e biscotti, l’ olio e il formaggio no, assolutamente. Ma se capita di dover mangiare una pizza o un pezzetto di pane non mi creo problemi. Che assurdità…

    Andrea spero tu ti stia divertendo ad Amsterdam.
    Avremo modo di conoscerci meglio.

    Vi saluto angeli.
    Un pensiero speciale a ciascuno/a di voi

    Rispondi
  111. yris
    yris dice:

    zeker dat ik jong ben, andrea!! 😛

    benvenuta Nina! riprendere la psicoterapia può sicuramente aiutarti.
    e se ti rimettessi in contatto con quei medici di parma con cui ti sei trovata bene? non ci sono distanze tali da non poter essere percorse. magari hanmo dei programmi di trattamento e sostegno per ex pazienti. o al limite saranno loro a darti delle indicazioni su buoni centri a Roma.
    di certo aspettare non serve.
    OGGI, già oggi, cerca i loro riferimenti
    DOMANI, non più tardi, chiamali per un consulto.
    DOPODOMANI prenota il viaggio in treno
    e presto, anzi prestissimo, facci sapere come è andata. 🙂

    bacio pieni d’ozio creativo a tutti 🙂

    Rispondi
  112. yris
    yris dice:

    ragazze.. ma claudina???? se non ricordo male l’ultimo suo post raccontava della prima visita presso un centro.. qualcuno di voi ha notizie??

    visto che ci sono faccio l’appello, come ogni mese.. 😉

    azimut, miele, silvia, chiara, polla, uhmmm, sha, marianna, maria letizia, vaniglia, lunablu, lunadigiorno, ilaria, nuvola, claudina, laura, cely, girasole, hope79, cannella, viola, pina, atropo, bia, amira, zampa, sha, amber, floriana, kira, eteradanzante, linda, nina… manca qualcuno?

    i maschietti li mettiamo alla fine.. 🙂 aleph, bronci, marco, alex, andrea

    bè, e ora me ne vado a prendere un po’ di sole sul terrazzo. urge vitamina D!

    Rispondi
  113. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buona domenica a tutte e tutti, benvenuta Linda (io sono veneziana e mi sono laureata in Lingue orientali!), benvenuta Nina 🙂

    La mia latitanza è stata causata da una ricaduta… eh già, ho corso come un treno e ho finito per deragliare… ma mi sono rimboccata le maniche subito dopo e ora sto già bene come prima. Credo sia finita la fase della cieca aderenza al programma, ora inizia la mia consapevolezza. Ne ho già parlato con la psicologa, che ha visto in tutto ciò un grande passo in avanti. Domani altra seduta con la nutrizionista, poi tra venerdì e lunedì prossimo finalmente i temuti esami…

    Ho un bel po’ di post da recuperare, perciò ora studio 😀 e poi vi commenterò!

    Rispondi
  114. yris
    yris dice:

    bè si ilaria, anche io ci vedo un passo in avanti. ricaduta compresa.
    è normale che nei primi giorni tu fossi quasi “drogata” dal nuovo stile di vita, dalla terapia, dai meccanismi imposti dalla nuova dieta.
    ma non possiamo cancellare con un colpo di spugna comportamenti che ci hanno accompagnato per anni. e le “cadute” più che ricadute, servono proprio ad insegnarci l’equilibrio nel quotidiano.
    e a passare dai meccanismi imposti, o autoimposti, alla consapevolezze delle scelte e alla fine alla fiducia. in noi stessi.

    Rispondi
  115. Nina
    Nina dice:

    Grazie a tutti per il benvenuto, i consigli e i saluti 🙂 il mio primo pensiero stamattina è stato quello di leggere se c’erano i vostri commenti 🙂
    Ho ricevuto la dolce telefonata di un’amica che vive vicino casa mia, e che sa di questo problema, che carina è stata, mi ha invitata a pranzo, fettina di carne e insalata, per invogliarmi. ma non credo di andare. ecco , faccio fatica a lasciarmi andare, anche solo un si all’alimentazione mi crea stress emotivo.
    Per quanto riguarda le vostre domande, sull’alimentazione meccanica, un post con il link è stato molto chiarificatore. aggiungo che la meccanica è un ottimo modo per lasciare andar via le emozioni legate al cibo. esso diventa medicina, null’altro. dovrebbe portare a non legare piu sensazioni ed emozioni al cibo.
    Per quanto riguarda invece il mio personale percorso terapeutico, sono stata da vari psicologi prima di entrare in clinica, ma posso dirvi, dalla mia modesta esperienza, che quello che ho trovato e vissuto a Parma non puo’ essere paragonato a molti programmi che ho provato sia a Roma che giu a Salerno ( città di cui sono originaria). i medici della clinica mi hanno indirizzata poi a una psicoterapeuta nutrizionista che stava ad Amalfi ma dopo qualche mese li ho lasciato. non era come a Parma. li in 3 mesi sono riuscita a tirar fuori cose che in un anno o due mai avrei immaginato potevano covare dentro di me. sono stata anche all’Aba qui a Roma, ma sono scappata…. ho provato in tutti i modi a pregare la psicologa di Parma , disposta a salire una volta a settimana li da loro ma l’equipe non era d’accordo, troppe spese per il viaggio e sapete bene èpoi che la psicoterapia è cosa difficile. se poi si aggiungono altri ostacoli tipo la distanza… allora diventa ancora piu difficile. questo è stato il loro verdetto 🙂 certe volte penso che forse non ho bisogno di andare piu da uno strizzacervelli 😛 ma solo riuscire a riprendere in mano la meccanica, d’altronde ho tutti i mezzi per farlo…… non so se sono stata chiara….

    comunque la normalità non so bene cosa sia.
    sono confusa un bel po’. l’unica cosa che so è che io non mi sento troppo normale. ma forse in realtà lo sono. dovrei solo crederci ahahahahah!!!

    beh, sono le 12.10. e devo pensare se e cosa mangiare per pranzo, visto che lo salto da 3 o 4 mesi….. è dura.

    vi abbraccio e vi auguro buona domenica.

    Rispondi
  116. Polla
    Polla dice:

    ..babba bia.. buondì!!!! qui continuano a suonare campane.. ma è festa di qualcosa e io sono mega ignorante???? bah.. che roba.
    Cmq qui c’è un’umidità che ti entra nelle ossa.. ti fa sudare e poi fa venir freddo.cose strane.. cose da valle padana.. :).
    E voi come state???

    Volevo dare il benvenuto a Nina e appoggiare appieno il consiglio di Yris.. è bene che provi a rivolgerti al centro che ti ah seguita tempo fa e chiedere a loro consigli..non avere paura e non te ne vergognare,sono cose che chi lavora in qsto ambiente mette in conto..anzi,hanno anche piacere di sentire vecchi pazienti e poter essere loro ulteriormente d’aiuto.. ma quanti anni hai? che fai nella vita?

    Yris.. ti sei tolta le spine? oggi mi sembri carica.. o sbaglio???

    Girasole.. complimenti per la pizza!!!! visto che alla fine ce l’hai fatta???? brava brava brava.. e poi ancora ancora ancora.. oggi mi raccomando non andare a fare km su km per sentirti meglio.. cerca di distrarti,dai dai.

    Miele.. aria di restrizione??? coincide esattamente con i tuoi stati d’animo.. li affrontiamo? li prendiamo di petto???? :).

    Chiara.. COMPLIMENTI!!!! sono felicissima per le tue conquiste.. + di tutto per il fatto che non sei andata a correre per ben due mattine di fila.. sai che quando si esce dal circolo vizioso è molto + facile??? che ne dici oggi di un altro gelato???

    Ilaria.. che bello sentirti.. leggo della tua ricaduta,ma vedo anche se sei stata in grado di gestirla a testa alta e sono contentissima.. oggi come ti senti? e come è stato l’umore in qsti gg?

    Azimut.. batti un colpo???

    MariaLetizia.. spero che tu ti stia godendo il week end.. sto pensando molto a te in qsti gg e nella mia testa avrei mille cose da dirti,ma attenderò che tu ripassi da qui.. per confrontarci ancora un po’!

    Buona domenica ragasse e ragassi!!!!

    Rispondi
  117. Nina
    Nina dice:

    Ciao Polla 🙂 buona domenica anche a te. l’idea di chiamare il centro di Parma è un’idea che ho da un po’, potrei anche farci un balzo, giusta considerazione, ma al momento non ho soldi. spero che mi accreditino lo stipendio di Maggio prima del 10, allora un pensierino ce lo faccio. grazie per l’incoraggiamento!!!!!!

    Intanto una buona notizia che voglio condividere con voi: non sono andata dalla mia amica ma nel frattempo ho tagliato la testa al toro: ho pranzato!!! 100 gr di pasta con 2 cucchiai di sugo e 1 di formaggio!!! NON CI CREDO!!! come da meccanica yeah! sembrava cosi’ difficile e invece….

    Nella vita vivo , studio e lavoro a Roma, ho 23 anni, originaria della provincia di Salerno. laureata nella triennale a Lettere alla Sapienza con tesi in sociologia ” La mercificazione del corpo femminile e il mito della bellezza” ehehe….
    aspetto settembre per iscrivermi alla specialistica e nel frattempo lavoro part time con i bambini e i ragazzi della JuniorOrchestra di Roma. anche se sono in cerca di un lavoro stabile e sono ancora molto incerta sul mio futuro.
    ed eccomi qui 🙂 e voi di voi cosa mi raccontate?

    buon pranzo a tutte, a chi lo farà , a chi ci proverà, a chi non ci riuscirà.
    spero che il mio commento sia un incoraggiamento per tutti.

    Rispondi
  118. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Buona domenica a tutti!
    Grazie per tutti i vostri suggerimenti, mi stanno dando la carica giusta, domani pomeriggio chiamo il centro e chiedo un appuntamento più vicino per indagare e chiedere tante cose che martedì scorso nn mi sono state spiegate chiaramente, day ospital compreso.
    Ale legge,così ho un po’ di tempo per voi!
    miele (bello l’appellativo folletta,io mi sento proprio così, chissà perchè,forse perchè è un’immgine molto legata al mondo dei bimbi che io adoro o forse perchè bimba vorrei esserlo ancora…ecco uno dei segnali della mia paura di crescere e di cambiare…)
    Mi ha colpito la tua frase “Il rischio e di continuare a sopravvivere, a far finta di vivere”, hai ragione,DEVO DECIDERE IO, devo avere il coraggio di decidere io per me e non di delegare queste scelte agli altri anche se sono medici.
    Mi è piaciuto molto anche quello che hai scritto a Silvia:”nel corso del tempo, stando insieme a questa malattia che è un cancro del pensiero prima che del corpo, noi per l’appunto produciamo pensieri in più…in più…in più…che si trasformano in ossessioni, fissazioni, schemi…e anche nel percorso di guarigione forse ci mettiamo troppo pensiero,troppa teoria”…mi ci ritrovo in pieno; anche io voglio sentire quel punto in cui inizio ad agire, seguendo l’istinto,vivendo nel presente e non pretendendo di avere tutto sotto controllo
    Andrea..divertiti e rilassati anche per me!
    Polla,che bella la tua frase:” La mia è stata una giornata assai strana,piena di imprevisti che da oggi vorrei iniziare a chiamare occasioni..si,perchè è così che li voglio vedere.. occasioni per potermi sperimentare e consolidare anche. non senza fatica,ma sempre cercando di ricavare qualcosa”.Imprevisti che diventano occasioni,così cambia davvero molto il modo di affrontre le mie giornate, quante paure posso abbattere…grazie dello spunto!
    Come vedi anche oggi sono qua,il modem è a posto,Sam aveva mangiucchiato un filo, grazie perletue parole: avere paura è normale,ma meno affronto e più rimando, più la paura aumenterà: “non è mai troppo tardi,ma nemmeno TROPPO PRESTO”…grazie
    Chiara… che meraviglia la tua gioia,il tuo viaggio,le tue foto,come ho scritto su fb conserva queste emozioni nel tuo cuore come un tesoro prezioso,ti aiuteranno nei momenti più difficili…
    Grazie anche a te per il tuo incoraggiamento: “Buttare via altro tempo in questo modo… no, non puoi permettertelo! Perché hai una vita davanti che ti aspetta e che aspetta di essere vissuta davvero. Poco importa quale strada deciderai di intraprendere. L’ importante è che tu decida di fare il passo, di buttarti, di chiudere gli occhi e di lasciarti guidare fidandoti ciecamente di chi può aiutarti.”
    Nina, piacere di conoscerti, il tuo racconto è in parte simile al mio. Anche io anni fa mollai un po’ tutti i contatti con i medici, perchè il peso era notevolmente aumentato e mangiavo in modo più sostanzioso, ma poi, per mille motivi, la ricaduta ed ora di nuovo un’altra salita. Ricambio con affetto il tuo abbraccio…coraggio:cammina con noi! Hai ragione: “condividere aiuta ad andare avanti giorno per giorno, perchè abbiamo un bisogno sfrenato d’amore, noi, piccoli esseri che tendiamo sempre ad apparire forti e duri, e forse lo siamo, ma che , oltre quel muro a cui io non riesco a dare un nome, siamo esseri umani, semplicemente. basterebbe accettare questo…” grazie per queste parole,altro che logorroica!
    Vaniglia,anche io ho problemi con il sonno,pian pian sto diminuendo i sonniferi,ma è vero che sono proprio i pensieri e le preoccupazioni a farmi alzare presto e piena di ansie per i possibili imprevisti,ma che da oggi,come ho scritto sopra, voglio chiamare OCCASIONI, sento che mi aiuterà!
    Ilaria, sono contenta di leggerti e sapere che ti sei ripresa subito…sei in gamba!
    Ale è crollato…dorme come un bambino…io vado a leggere un po’…a ‘sta sera

    Rispondi
  119. Chiara*
    Chiara* dice:

    Nina piacere di conoscerti.
    Ho cercato di capire la tua storia cercando i vari post ma credo di essermi persa qualcosa per strada.
    In ogni caso ti auguro di trovare il coraggio e la determinazione per lottare. E ti faccio i miei complimenti per il tuo pranzo. Davvero brava!
    Io credo, su per giù, di non toccare un piatto di pasta da un anno…

    Maria Letizia grazie per le tue parole. Sei sempre così dolce…
    Ma rivolgile anche a te stessa. Cerca di trovare la forza per andare avanti in tutto ciò che di bello ti circonda. Ripensa ai momenti sereni, a quando il sorriso ti nasce dal cuore e non fa parte solo della maschera che sappiamo indossare fin troppo bene e fa di tutto perché sia possa diventare la quotidianità.

    Polla un gelato? No no no. Sarebbe troppo. Meglio non esagerare. So che se decidessi di concedermi un’ altra “tentazione” raggiungerei il limite invalicabile e non voglio dovermene pentire. Va bene così.
    Un passo per volta. E’ già tanto che non mi sia fatta assalire dai sensi di colpa e che oggi abbia pranzato nonostante la corsa saltata!

    Bene, vado a spaparanzarmi sul divano che sta per iniziare la MotoGp.
    Vi auguro di trascorrere una serena domenica angeli.
    Un abbraccio

    Rispondi
  120. silvia
    silvia dice:

    Buona domenica ragazze
    Ben arrivata Nina e complimenti x il tuo primo pranzo condiviso qui tra noi.
    Sn daccordo cn le altre, dovresti ricominciare un percorso psicoterapeutico.

    Polla, Miele grazie x i vpstri kiarimenti.
    Chiara…nn ho parole, semplicemente continua così
    Azimut dove 6?

    Qui fa caldissimo, anke se il cielo è coperto e spesso mi ritrovo a pensare a Marianna, cn cui condividevamo qntmeno le condizioni climatike…e poi la sua laurea…manki da un pò, se leggi dà un segno!

    Io nn so ke dirvi, la mia serata è stata alqnt alcolica, e “grazie” a questo ke poi ho mangiato in piena notte…forse mentre qlc di voi faceva colazione…
    anke adesso ke ho appena finito di pranzare…fossi stata sola avrei evitato…mi sento di una tristezza immane, ma so ke nn va bene, ke nn centra nulla collegare le 2 cose, un emozione così col cibo…nn è questa la direzione.

    vi abbraccio

    Rispondi
  121. LunaBlu
    LunaBlu dice:

    Mamma mia quanto scrivete!!!
    Questo w.end l’ho dedicato poco al mio amato sport…son riuscita a impantofolirmi?
    Naaaaaa…però piove tantissimo…ieri nn son andata a correre perchè è venuto mio fratello e mia mamma a casa mia…mio fratello è idraulico e doveva sitemarmi ancora delle cose in casa…poi il mio ex mi ha regalato le scarpe da runnig..son bellissime…anche il prezzo direi…sono rosse bianche e grigie della nike…per pronatrici con sostegno laterale…e molto ammortizzate sul tallone…mi ha regalato anche una scopa nuova perchè la mia era vecchia e brutta…
    Cmq nn vedo l’ora di provare le mie scarpe nuove…ma piove troppo…stasera le provo…ieri ho preso un giorno di recupero…perchè 30 km in tre giorni e dopo una vita che nn correvo…avevo le gambe di legno…ma oggi sto benissimo…
    Ho leggiucchiato…ma quanto cavolo scrivete!!!!!
    Vaniglia lo sai che dovresti allontanarti da casa tua e dai tuoi…Como secondo me ti fa bene…dovresti anche trovare un centro che possa aiutarti…
    Benvenuta Nina…Chiara ho visto el tue foto su facebook…belle!!! Sembri più serena…ma la foto che mi è piaciuta di più è quella di Ilaria…mi veniva voglia di addentare il pc…e proprio questo w.end che il pane nn son riuscita a comprarlo…io adoro il pane…la pizza…la focaccia…le brioches…se lavorassi in una panetteria sarei cicciona!!!!
    Vi abbraccio forte…

    Rispondi
  122. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Pranzo fatto, regolarmente…tutto pesato, tutto ok…ora mi sento gonfia e piena come una cimice gravida! e poi, 300000paranoie x un caffé d’orzo preso stamane al bar: mi sembrava zuccherato…mi sembrava ginseng piuttosto che orzo…forse sono pure scuse…(???!!!) siii, mi conosco e sono solo meccanismi…malati.

    Eppure la tipa del bar mi aveva assicurato che l’orzo è senza zucchero, l’ho sempre preso tranquilla, ma stamane sono andata in paranoia!

    Il tempo quà è proprio brutto…piove ed è tanto umido.
    Mia mamma continua a provare a coinvolgermi a preparare x loro: no, non mi frega, che ci pensasse lei! stamane mi ha chiesto di farle la spesa…
    …vabbé, un aiuto non posso negarglielo.
    A più tardi e…voglio sperare che non finisca come la scorsa domenica: abbuffata e stravomitata… a ripetizione! Stavolta devo tener duro.

    Rispondi
  123. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ahahahahah Luna sei fantastica! 😀

    Allora, andiamo con ordine.
    Chiara, inizio da te. Non so dirti quanto sia orgogliosa delle tue ultime grandi, anzi enormi conquiste! Il mio consiglio è quello di scrivere da qualche parte data, ora e ciò che stai provando, e di riguardarti le foto quando avrai un momento no… abbiamo la memoria così labile quando ci fa comodo, o meglio, quando fa comodo alla malattia… ma avere sotto mano qualcosa di tangibile, un segno che quegli istanti di benessere non appartengono a un’altra vita ma a questa, alla NOSTRA vita, forse potrebbe essere d’aiuto…

    Letizia, sinceramente parlando anch’io di primo impatto sceglierei la terza opzione, ma mi rendo conto che un passettino in più non sia così impossibile da compiere. Rileggendo a mente fredda credo che la seconda soluzione sia la migliore. Ovviamente questa è la mia opinione, quindi va presa come tale. Sono in ogni caso dell’idea che non possiamo sempre nasconderci dietro le nostre paure. E poi, quante di esse sono reali o giustificate? A ben guardare, molto poche…

    Nina, anch’io sono dell’opinione che in questo momento tu non debba rimanere in balia degli eventi. Farci aiutare quando stiamo male è un nostro diritto!

    Polla, direi che ho superato abbastanza bene e in fretta il momento no. Non ho nessuna voglia di tornare indietro!! Però devo confessare che il mio primo pensiero è stato: oddio, proprio adesso che si avvicina il giorno della curva glicemica, rovinerò gli esiti!! Preoccupazione assolutamente infondata direi 😀

    Azimut, tu come stai? Ho visto che è riaffiorata un po’ di astrazione… mmm, come la vivi? Io comunque sto meglio, alla fine la mia dolce metà mi ha siringato l’orecchio con acqua tiepida e si è sciolto il tappo. Ci sento di nuovoooooo yeeeeeeeee!

    Monica, sei in fermento in questi giorni. Anche se ciò ti ha portata a non sentirti tranquilla, penso che sia solo un bene per te. Dopotutto l’evoluzione nasce dal cambiamento, non dalla staticità, perciò lavora su questa tua “agitazione” e trasformala in meglio 😉

    Per ora basta direi… magari torno più tardi!

    Rispondi
  124. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ah, Vaniglia, scusa, mi ero dimenticata di scriverti…
    Penso che tu debba andare a Como. Mi dispiace per la “violenza” che ti faresti se andassi, ma dimmi la verità: ti sentiresti a posto con la coscienza se sapessi che il tuo non contributo potrebbe avere come conseguenza farla passare liscia a quei delinquenti? Io mi sentirei in dovere di andare, se non per me, almeno per tutte quelle povere creature che per colpa loro non potranno mai difendersi…
    Per non parlare del fatto che hai assoluto bisogno di staccare dal tuo ambiente, cambiare aria insomma.

    Rispondi
  125. Azimut
    Azimut dice:

    Chiara* il fatto è che era un’0ccasione. Ti avrei rubato 5 minuti non di più. Magari mi sei passata accanto. Non mi riprendo da questa cosa… O forse è meglio così. Non so avere rapporti. Posso solo nascondermi dietro un video

    Polla credo che le campane continuino a suonare per la festa religiosa dell’Ascensione

    Nina ciao e benvenuta. Interessante la tua tesi, mi piacerebbe tanto sapere più nello specifico. Anch’io feci (ci vuole giusto il passato remoto) una tesi in sociologia “Il pensiero della differenza sessuale”…

    Silvia sono qui…

    Rispondi
  126. Girasole
    Girasole dice:

    Dai Vaniglia… coraggio…
    io sono un po’ al pc oggi, vorrei fare qualcosina per me, e cmq sto scaricando un film quindi tengo acceso…perciò se vuoi scrivere io ci sono…
    ma cerca di tenere duro, ok? con il pranzo è and bene? ellora facciamo andare bene anche tutta la giornata!:) ci stai? io sì, e ci sono qui con te!

    Io…eheheh…cara Polla… mi sa che oggi niente chilometri…lascio che la pizza si depositi per bene…il tempo è brutto e io non ho voglia di far nulla…anche perchè alla fine alle 9 ero in piedi e ora ho un sonno tremendo!
    quindi mi metto a leggere traveller e a sognare di essere in qualche posto in giro per l’Italia! avrò tempo la prox sett per stare in movimento…si prospetta una settimana un po’ impegnativa….speriamo perchè sono un po’ stufa di far finta di essere in vacanza!

    Oggi non ho ristretto…gnocchi, pollo e pane… e un quadretto di cioccolato! ma già penso alla merenda…
    sì, dai, ho voglia di coccolarmi… finchè sono di buon umore ne approfitto!
    tu miele? pizza stasera? sì…piano piano…un giorno perfetto sarà senza restrizioni… e andrà bene! sarà perfetto! 😉
    ah, grazie per il link sull’alimentazione meccanica… vedi che neanche sapevo di averci io stessa a che fare 🙂

    Nina… grande per il tuo pranzo! anche se…il pranzo con la tua amica…magari un giorno provaci…e riscopri il piacere di farlo! 🙂
    Ilaria… bene, di nuovo in carreggiata… mi chiedevo questa notte (che palle sto gingseng!!!) dove fossi… bè.. è bene che hai preso coscienza della caduta, hai riflettuto, ne hai parlato e ora sei pronta a ricominciare! dai, che sei la nostra capofila!!! 🙂
    cmq, complimenti anche da parte mia per la tua prelibatezza…è talmente bello che mi sembrava un dolce!!! brava!!

    Silvia… su…basta con questa tristezza…c’è già il tempo che non si comporta tanto bene!!!! dai corri in bagno, fatti bella (sì, lo so che lo sei già….ma magari dopo una notte di bagordi…. 😉 ) anche se poi stai in casa, nn imp… e …boh, fai qlcs per te…qlsiasi cosa…anche solo un po’ di musica e due passi in cerchio al ritmo di chi ti entra nel cuore….
    io vado con liga!

    Chiara, Luna Blu, Maria Letizia, Yris, ciao belle!

    sì, anche io penso spesso a claudina…
    e ho pensato che forse il suo sparire in concomitanza con l’inizio della terapia possa essere uno scudo…
    credo che in alcuni casi il blog possa essere un’arma a doppio taglio (io stessa più volte, e nn ho fatto mistero di questo, passo veloce, leggiucchio distrattamente, ma nulla più, perchè quando sono già giù di mio il blog diventa per me una sorta di vortice…ma dipende solo da me, perchè vedo tutto nero! poi basta tornare anche solo un briciolo più su e riesco a prendere tutto ciò che c’è di bello e sentirmi ancora più spronata).

    fanciulli.. un bacio anche a voi…

    dai, vedo di fare qlcs in questa domenica pomeriggio…

    un abbraccio a tutti

    Rispondi
  127. Ilaria
    Ilaria dice:

    Azimut, perché essere così drastica? Io non vedrei un legame fra la mancata occasione e il tuo non saperti relazionare, ma semplicemente come un’occasione mancata, magari per colpa della disorganizzazione… ma un’occasione si può ricreare!

    Ciao Monica!

    Rispondi
  128. Linda
    Linda dice:

    Buongiorno a tutti!!
    ho appena bevuto il caffè e sto aspettando la mia migliore amica per andare a fare un giro, voi che fate oggi?

    sto leggendo di voi,ma quanto scrivete!!!:)

    MIELE tranquilla, non sei stata per nulla invadente 🙂 leggo con ammirazione il tuo approccio al cibo, davvero.

    NINA benvenuta (io sono “arrivata” giusto qualche giorno fa..) ho letto i tuoi post e posso solo dirti che capisco benissimo la tua paura e le tue insicurezze sul pranzare dalla tua amica, anche io mi pongo sempre un sacco di problemi e praticamente riesco a condividere i pasti solo con i miei due migliori amici, e neanche sempre..però BRAVA per il tuo pranzo!

    AZIMUT grazie per il benvenuta! mi piace come scrivi e condivido la tua paura per l’estate… io ne sono terrorizzata.
    L’anno scorso è stato un periodo terribile, non voglio neanche ricordare. Voglio che la prossima sia diversa.

    GIRASOLE ciao, che bello il racconto della tua cena, mi ha messo gioia! ricordo la mia prima pizza dopo mesi e mesi di malattia e depressione: faceva schifo ma a me è sembrata la piazza migliore di sempre.

    ILARIA wow, una veneziana. che bella venezia, l’adoro, quando sono giu vado a trovare la Peggy!

    andrea mi manca qualche post quindi mi sono persa dei passaggi credo…quando torni?? quoto yris…goditi amsterdam!!!

    continuo a leggere quello che mi sono persa…a dopo spero!

    Rispondi
  129. silvia
    silvia dice:

    Luna coi tuoi oggi?

    Miele nn ci 6?

    Azimut nn ci credo ke nn sai relazionarti…anzi…qnd ti ci metti sai colpire davvero al cuore, sai comunicare in un modo diretto e sai essere anke concreta e leggera…puoi scacciare via questa sensazione e prendere tu l’iniziativa x incontrare qlc…te lo ripeto spesso ultimamente, xkè può esser un modo x esorcizzare questa tua paura delle ferie.

    Monica grazie del complimento…sinceramente la musica è qlc ke nn mi faccio mancare mai, ma la mia musica, quasi mai radio e spesso mi faccio trasportare fin troppo dal suo effetto…sn una fuga continua da me stessa e dal “qui e adesso”
    Piove anke qui, anke se fa caldissimo e quindi nn si prospettano passeggiate pomeridiane. Il silenzio e il vuoto di queste domenike pomeriggio…

    Ho sonno, tanto sonno…mi stendo un pò, torno dopo.

    Rispondi
  130. miele
    miele dice:

    Ciao ragazzuole

    Nina bravissima! Ritornare a pranzare dopo tanti mesi saltati, non ti dà la sensazione che la giornata sia meno lunga e difficile e lenta da vivere?

    Chiara* tu prendi solo proteine sia a pranzo che a cena?

    Silvia ti sie un po’ riposata? Ti sento piuttosto giù in questi giorni, ma guarda che noi siamo sempre qui.

    Ciao Ilaria…tu sei la mia candela di spontaneità in tutto questo mare di schemi e paletti…ti adoro!

    Adesso esprimo un’impressione…ci tengo a sottolineare che è solo una mia impressione così, sul momento, quindi spero di non creare scompiglio o discussioni. Chiara*, da quando hai scritto che saresti andata in toscana, fra me e me mi sono chiesta se ti saresti incontrata con Azimut. E qualcosa mi diceva che, se anche tu fossi passata dalle sue parti, non l’avresti contattata. Mi sbaglio? Sia chiaro, non penso che questo abbia a che fare con Azimut (che tu, come tutte noi, adori!!) ma piuttosto con la situazione…in particolare con la presenza di Francesco…non so, dimmi tu se ho detto una cazzata.

    Azimut vedi che fai collegamenti del tutto gratuiti? Il fatto che tu ci tenessi ad incontrare Chiara* dimostra proprio che sei una persona alla ricerca di relazioni…e questo non è forse positivo?
    Ora non restarci male per questo mancato incontro, non colpevolizzare nessuno e men che meno te stessa cavolo…non ha alcun senso!

    Linda, sei uscita con la tua amica poi?

    Maria Letizia stai riflettendo concretamente sul da farsi? ho una domanda: ma nel frattempo, allora, mentre aspetti di iniziare la cura, stai cercando di mangiare con regolarità o sei in una fase restrittiva?

    Polla, gli stati d’animo oggi li sto affrontando. Sono stata a pranzo fuori, ho mangiato come tutti gli altri. ABbiamo finito alle 15.00…orario impensabile solitamente per me…eppure non mi ha disturbato oggi.
    Anzi, per rispondere anche a Girasole e riprendere l’accenno di stamattina, direi che oggi sfondo pure un altro muro: nonostante un pasto abbastanza sostanzioso a pranzoi (stuzzichini, cannelloni, maiale, insalata, meringata, ciliegie e caffè), stasera prenderemo comunque la pizza. Ero abituata a mangiare la pizza ma con alle spalle un pranzo più tranquillo e leggero o che io percepisco come tale. Invece stasera pizza lo stesso…perchè non abbiamo voglia di cucinare e perchè semplicemente ci va di mangiarla. Poi torno a raccontarvi, ora devo fare alcune telefonate.

    Vi stringo forte

    Rispondi
  131. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte…
    tornata da poco da un giretto al centro comm.le…non potevo fare altro dato che diluvia! ancora paranoie sull’aorzo di stamane…lo so’, sono tremenda! farei perdere la pazienza ad un santo! ed ora poi ho una pancia gonfia da morire! ho una colite allucinante e la voglia di cedere al vomito è forte! no, mica xké mi risolve nulla, anzi ma chi meglio di noi sa quante volte ricorriamo a questa pratica x scaricare ansie, tensioni…? metodo di cacca ma…c’est la vie!

    i cavolfiori sulla mia colite hanno avuto un’effetto devastante!
    Mi sono distratta un po’ in libreria, sto cercando anche del materiale x un nuovo lavoro che devo preparare, ho preso una camomilla…ma, ogni tanto il mio pensiero va all’orzo, a quello e altre 3000 paranoie! in profumeria ho comprato un ombretto…ma, ora salterei a pié paro la cena x andare a mangiare fuori…ma non sarebbe un mangiare sano, sarebbe un’abbuffata!

    Ora devo portare fuori il cane…

    Grazie Girasole, 6 stata molto carina! 🙂
    spero di farcela a resistere…mi sentirei una merda x l’ennesima volta!

    …scusate i francesismi…
    a più tardi!

    Rispondi
  132. Girasole
    Girasole dice:

    Allora Vaniglia…quest’orzo benedetto….
    ma quanto tempo è passato da stamattina? ormai già nel tuo corpo non ce ne sarà neanche più una minima traccia!!!!
    cmq, ti capisco, io facevo lo stesso…proprio uguale uguale!
    ma ti posso fare una domanda? era buono? a parte lo strano, che forse la macchina era sporca e ha lasciato un po’ di gusto di gingseng….era buono?
    e allora… bene così no?
    ti capisco perfettamente, perchè davvero facevo proprio lo stesso ragionamento, anche solo un cucchiaino di zucchero per me era da considerarsi quel dolce ala settimana concordato con la dietista…. che se ci penso ora…mi viene solo rabbia!!!
    pensa davvero a quante cose già hai fatto ora, e quell’eventale dolcezza dll’orzo ti è servito solo per pensare all’ombretto, sceglierlo aprire la borse, prendere il portafoglio e pagare…e voilat!
    basta…non pensarci più… o se ci vuoi pensare…pensaci come se fosse una medicina…che in questo caso può solo farti bene!

    scusa se ho sviscerato quest’argomento…ma i mostri o li affrontiamo o loro ci distruggono… e se poi li guardiamo bene, poi in realtà non sono così grandi e grossi come pensavamo…:)
    ti abbraccio!

    Miele… wow, che pranzone!!!! sai, questa cosa di non aver la voglia di scappare dal tavolo anche se si tira un po’ più tardi è una cosa che inizio ad apprezzare anche io… e penso davvero che sia super positivo! si è in compagnia, si sta bene…e non è più cibo…è amore condiviso!:) …ahahah….a foza di tirar giu muri, al nostro incontro dovremo essere tutti con la piccozza!!!! ehi… questa sera ti penso forte…ma sono sicura che la tua piccozza….o la tua testa, mi piace pensare, è bella dura da riuscire a tira giù il muro!!!!

    Ciao Linda…mi hai fatto sorridere…effettivamente la pizza nn era il massimo… ma è stato più forte di me…non potevo non finirla…e se ci penso…l’unica parola che mi viene è…che figata!!!!

    Rispondi
  133. Girasole
    Girasole dice:

    Vi lascio una canzone di Liga….
    con un’amica diciamo sempre che Luci (ehehe…siamo in confidenza con il Luciano) la sa lunga…
    e mi ha fatto pensare a noi…

    IL PESO DELLA VALIGIA

    Hai fatto tutta quella strada per arrivare fin qui
    e ti è toccato partire bambina
    con una piccola valigia di cartone
    che hai cominciato a riempire

    due foglie di quella radura che non c’era già più
    rossetti finti ed un astuccio di gemme
    e la valigia ha cominciato a pesare
    dovevi ancora partire

    e gli ochhi han preso il colore del cielo
    a furia di guardarlo
    e con quegli occhi ciò che vedevi
    nessuno può saperlo

    e sole pioggia neve tempesta
    sulla valigia e nella tua testa
    e gambe per andare
    e bocca per baciare

    Hai fatto tutta quella strada per arrivare fin qui
    e ad ogni sosta c’era sempre qualcuno
    e quasi sempre tu hai provato a parlare
    ma nonsentiva nessuno

    e ti sei data ti sei presa qualche cosa chissà
    ma le parole che ti sono avanzate
    sono finite tutte nella valigia
    e li ci sono restate

    e le tue gambe andavano sempre
    sempre più adagio
    e le tue braccia reggevano a stento
    il peso della valigia

    e sole pioggia neve tempesta
    sulla valigia e nella tua testa
    e gambe per andare
    e bocca per baciare

    sole pioggia neve tempesta
    sui tuoi capelli su quello che hai visto
    e braccia per tenere e fianchi per ballare

    Hai fatto tutta quella strada per arrivare fin qui
    ma adesso forse ti puoi riposare
    un bagno caldo e qualcosa di fresco
    da bere e da mangiare

    ti apro io la valigia mentre tu resti li
    e piano piano ti faccio vedere
    c’erano solo quattro farfalle
    un po’ più dure a morire

    e sole pioggia neve tempesta
    sulla valigia e nella tua testa
    e gambe per andare
    e bocca per baciare

    sole pioggia neve tempesta
    sui tuoi capelli su quello che hai visto
    e braccia per tenere e fianchi per ballare

    Rispondi
  134. silvia
    silvia dice:

    Miele no, nn ho riposato, c’ho provato ma niente! sento sonno e stankezza, ma nulla…ho fatto altro…sn caduta, sn sprofondata in quel bagno solo x un fottutissimo spuntino…si, c’hai preso in pieno, cm sempre…sn giù, ma così nn ne uscirò mai…ho costantemente gli okki di lacrime…ma nn è una cosa ke si vede, è una cosa ke sento dentro, lì lì nel bagno stavano x sciogliersi in un pianto e anke qui ora, mentre ascolto una musica…ma nn escono, sn incastrate anke loro dentro me.
    Ho messo un pò d’ordine, volevo far altro ma mi sn ritrovata a sistemare in camera dei ricordi…allora ho capito ke anke lì stavo sbagliando xkè nn era sicuramente la cosa migliore da fare cn questo umore…e mi sn data al cucito…nn ridete, nn sn una sarta, ma sn dell’idea ke si debba saper fare tutto da sè…un pò ho imparato x necessità, questo è vero, bè insomma mi sn messa a stringere jeans (ke n praticamente la mia divisa) e a modificare gonne (ke molto probabilmente nn indosserò mai)
    Da un paio di giorni ho ripreso a disegnare, nn so se sia una cosa duratura, ma era da tempo ke nn lo facevo, in genere riesco a liberarmi qnd lo faccio…e prima lo facevo spesso, è una cosa ke è solo x me, lo scorrere di quella semplice matita su quel foglio lucido, in cui ogni tratto, ogni piega, ogni sfumatura ha un significato intenso solo x me, xkè in ogni ombra c’è un significato. Ecco…carico emotivamente anke questo, ma forse credo ke sia la mia forma d’espressione + libera…e piano piano sto cercando di riappropiarmene, anke xkè qlc dev’esserci dentro me, nn può essere solo quel vuoto e quell’inutilità ke sento, c’è qlc, io so di esser qlc!
    Scusate se ho un pò monopolizzato il discorso, ma spero ke a quanti di voi mi kiedevano di aprirmi di +, qusta cosa faccia piacere.

    Girasole grazie x la canzone…

    Vaniglia andare lì e fare giustizia lo devi anke a te stessa, x fare un punto della situazione e x mettere un punto a tutta questa storia di sofferenza e di dolore, tu anke da lì potrai ricominciare, io credo ke tu abbia bisogno di una scossa emotivamente pesante , cm può esser quest’appuntamento, x volerti un pò bene, x ricominciare da zero, cm se alle tue spalle nn ci fosse nulla…riparti da qui, riparti da zero…alle tue spalle n c’è nessun orzo, nessuna sconfitta, guarda solo avanti.

    Luna…

    Rispondi
  135. Azimut
    Azimut dice:

    Miele sì ci tenevo a incontrare Chiara*, ci tenevo veramente tanto. Poi quando ho letto che facevano quel giro ho evitato di chiederle se ci saremmo potute incontrare perché temevo di metterla in imbarazzo con eventuali deviazioni. Solo che poi sentire che sono venuti proprio qui mi ha un po’ destabilizzata. Ti dico, io non riuscirei ad incontrare qualcuna di voi insieme a mio marito, mi sentirei completamente bloccata. Per fortuna ho con lui un tipo di rapporto per cui non ho alcun problema eventualmente a dirgli che devo incontrare un’amica e che ho bisogno di un certo tempo per me. Lui se ne andrebbe con tutta tranquillità a farsi un giro da solo. Ma non è così automatico per tutti. Quindi capisco che ci possono essere tanti motivi per cui non si riesce a fare una cosa. Solo che questi avvenimenti mi fanno venire fuori tutti i miei sensi di inadeguatezza, il mio non sentirmi accettata dalla altre persone, il mio volermi chiudere al mondo per proteggermi da quelli che per me sono rifiuti. Riuscire a portare qui sopra quello che provo è già un passo avanti per me. In altre occasioni mi sarei ritratta nel mio guscio. Quindi ti ringrazio per avermi spinta a parlarne. Il cielo continua ad alternare pioggia e schiarite, ma ormai le ombre della sera stanno per coprire le cose. Io le guardo e sento il freddo dell’aria sulla pelle… Stasera niente cena. Troppe percezioni si intrecciano nel loro strano divenire

    Rispondi
  136. Azimut
    Azimut dice:

    Silvia grazie di avere condiviso con noi quello che provi quando la tua mano stringe una matita. Dentro hai un universo di sensazioni cui dare una forma, altro che vuoto. Hai lacrime da fissare sul foglio, pensieri, paure, speranze. Hai la vita tesoro

    Rispondi
  137. Nina
    Nina dice:

    Miele, sono davvero felice, la giornata è passata piu velocemente e mi sento piena di vita, anche se il rapporto con lo specchio e i pantaloni che stringono in vita adesso li lascio da parte. mi fanno solo male. la cosa bellissima è che è andata anche la cena 🙂

    Vaniglia, spero che la tua serata passi serena …. lasciati dietro le cose, guarda un buon film o un bel libro….

    Girasole. grazie per la canzone di Liga, non la conoscevo, e l’ho gia sentita 3 volte!!! nostalgica, mi ha lasciato un magone, ma., fa bene sentire la verità sulla pelle, anche se brucia….

    auguro a tutti una buona serata.
    p.s. il dott. Piccini mi ha consigliato una dottoressa che opera a Guidonia… ho sbirciato un po’ su internet ma poi ho lasciato perdere. ancora non me la sento, devo prima riprendere dimestichezza con l’alimentazione. un passo alla volta.

    ancora baci a tutte voi, oggi dopo tantissimo tempo ho rimesso piede in una chiesa, ho pregato per tutti noi. ho pregato per il mondo. anche se mi sentivo fuori luogo, ho pianto …. mi sento viva ma allo stesso tempo impotente.

    stasera nessun programma. a Roma piove ancora.
    guarderò Report e penserò a una canzone da dedicarvi.

    a piu’ tardi 😀 grazie per l’ascolto grazie a tutti grazie grazie grazie.

    Rispondi
  138. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Ciao a tutti!
    Atmosfera malinconica sta sera,sarà lapioggia, sarà Ale che è andato via prima perchè usciva con degli amici, ma sono un po’ così, sola con i miei pensieri…allora eccomi qui, eccomi a “casa”.
    Miele la mia alimentazione è sempre uguale,non ricca nè varia,ma anche mangiare le stesse cose mi dà sicurezza,anche questo è un meccanismo da sbloccare.
    Girasole…grazie per la canzone,davvero molto bella e “azzeccata”.
    Silvia, quel magone, quelle lacrime che non vogliono scendere…come ti capisco,quanto si sta bene dopo un bel pianto rigeneratore,ma saperti intenta a cucire,disegnare…credo sia positivo,rilassa la mente (a me succede q.ndo scrivo o ricamo) e ci allontana dai brutti pensieri…bellissima la descrizione di quello che provi mentre disegni: “credo ke sia la mia forma d’espressione + libera…e piano piano sto cercando di riappropiarmene, anke xkè qlc dev’esserci dentro me, nn può essere solo quel vuoto e quell’inutilità ke sento, c’è qlc, io so di esser qlc!”coraggio!
    Oggi giro commerciale con Ale, la pioggia nn ci ha permesso di fare altro. Guardavo la gente intorno a me, ragazze e ragazzi della nostra età…come sono diversi da me, spensierati,felici, loro sì che vivono la vita attimo per attimo; aver trovato Ale è davvero una benedizione per me,lui mi dà quella spinta a regire,lui mi sprona a prendere le mie paure, liberarmene e andare avanti,ma nn voglio appoggiarmi a lui,voglio che questa forza sia mia.
    Chiara*, grazie per il tuo pensiero: “Ripensa ai momenti sereni, a quando il sorriso ti nasce dal cuore e non fa parte solo della maschera che sappiamo indossare fin troppo bene e fa di tutto perché sia possa diventare la quotidianità.”
    Marianna, mi unisco al pensiero di Silvia…mi manchi!
    LunaBlu, ma ora dove abiti? Dove sei andata a correre?
    Vaniglia e il tuo caffè d’orzo, assurdo come ci fissiamo su alcune cose solo perchè sembra che nn siano come noi vorremmo…quante cose il dca ci sta portando via…voglio riprendermele…e tu? Condivido con le altre la necessità che tu vada a Como.
    Ilaria, ora ho anche il tuo parere: “un passettino in più non sia così impossibile da compiere”. Molto vera anche la tua osservazione sulle nostre paure:”quante di esse sono reali o giustificate?”
    Azimut, anche a me non è chiaro perchè nn aver visto Chiara ti ferisca…la penso un po’ come Ilaria: quale legame fra la mancata occasione e il tuo non saperti relazionare?
    Linda…ciao…paura per l’estate, paura per i momenti vuoti, io ho già un elenco bello lungo per il mese di luglio, ma pieno di cose da fare per farmi star bene e nn solo per la regola dl”faccio dunque sono”, nn so se mi sono spiegata…
    Basta pc per questa sera,vado a leggere e a prepararmi psicologicamente per l’ultima settimana di scuola.
    E’ anche la settimana degli scrutini e mi hanno detto che la preside diventa una iena se qualche documento nn è posto. Io ho preparato tutto, ma sono pronta anche ad ogni imprevisto perchè sarà un’occasione per imparare e nn una situazione in cui reagire come vittima!
    Vi abbraccio…buona serata!

    Rispondi
  139. silvia
    silvia dice:

    Grazie Azimut, è un pò cm qnd tu scringi quella penna…o nn so quale sia la forma di scrittura ke prediligi ma credo ke il disegno, così cm la scrittura x te,sia anke un guardarci dentro un gesto, ke certe volte nn vogliamo compiere.

    Auguro a tutte una buona serata…

    Nina complimenti x la cena e invece credo proprio ke dovrai farla al + presto quella kiamata xkè pronta purtroppo nn ci sentiremo mai…

    MariaLetiziaaffronta positivamente questa fine di anno scolastico…ti mankeranno tutte quelle urla nei corridoi…cerca di pensare solo al bello di ciò ke hai vissuto lì dentro, xkè sn certa ke ce n’è stato tanto…tra sorrisi degli alunni, battute, urla, okki ke vogliono copiare durante i compiti in classe…dai…ripensaci e vedrai ke affronterai meglio tutto.

    Rispondi
  140. Polla
    Polla dice:

    .. Marialetizia,ti va di scriverci che cosa mangi di solito? visto che dici di essere così schematica.. Cmq tu dici di non voler pesare su Ale,ma io non credo che farsi aiutare dal proprio compagno sia pesare su di lui o affidarsi a lui ciecamente senza usare la propria testa..io credo che anche qsta sia un po’ una scusa.. una cosa che ti racconti perchè sai invece che di lui ti potresti fidare,che ti potrebbe aiutare se TU lo volessi. Ale non è un genitore..è il tuo compagno.. è colui che sceglie di stare con te.. non vuole vederti stare bene??

    Azimut .. Il collegamento tra il non sapersi relazione e il mancato incontro con Chiara è paragonabile al non ceno perchè si intrecciano troppe percezioni.. non so se rendo. Cmq io Azimut s evuoi vengo da te anche domani.. anche solo per qualche minuto.. sono seria.

    Rispondi
  141. miele
    miele dice:

    ciao anigoletti belli,

    silvia ma tu sai disegnare?!? WOW! la trovo una capacità fantastica, che a me manca totalmente..io sono più a mio agio con le parole che con le immagini. E ora non dire cose del tipo “ma no, non disegno bene”…tu sai disegnare e basta…è davvero stupendo. Usala questa capacità…esprimiti…nel senso di “porta fuori quello che hai dentro”…
    E poi sai cucire! Doppio WOW! Io so cucire ma in modo molto elementare…tipo rammendare, ma non saprei da dove cominciare per strngere, accorciare ecc. Eppure la trovo una cosa stupenda. Anzi, una volta con un’amica avevamo pensato di creare una specie di “circolo di lettura e cucito” con base in un caffè tranquillo qui della zona…ma poi non se n’è fatto nulla proprio perchè sono pochissime le ragazze a cui piacciano entrambe le cose.
    Non importa se sei scivolata…il punto è che ti sento molto triste…e ancora ti sento molto sola e malinconica.
    Ma grazie davvero per averci raccontato queste cose di te.

    Azimut ho capito cosa intendi dire…io col mio ragazzo non ho parlato di questo blog, per ora mi va bene così. Ma se capitasse l’occasione di incontrare una di voi mentre sono con lui, credo che semplicemente glielo direi, non temo alcuna reazione negativa.

    Chiara* ripeto che ho espresso una semplice idea mia, possibilissimo che mi sia sbagliata. E’ che a volte ho intuizioni sulle persone, o meglio sulle motivazioni, e qui provo ad esprimerle.

    Girasole grazie della canzone!

    Maria Letizia buon lunedì e buona fine della scuola, ma spero ci scriverai in settimana.

    Vaniglia le ossessioni vanno affrontate considerandole come tali, e quindi cercando di smontarle pezzo per pezzo. Perchè poi, a partire dia pezzi singoli, se si prova a rimontarle forse il risultato è diverso e se ne percepisce l’assurdità.
    Non ho capito quale fosse il problema con il caffè d’orzo: la dolcezza (= calorie in più) oppure il sapore di ginseng (= contaminazione).

    Nina mi piace il tuo atteggiamento di oggi…brava anche con la cena. Domani prova anche con la colazione, se riesci.

    Io oggi ho ufficialmente segnato il mio nuovo “record”: ho davvero mangiato la pizza, e l’ho finita tutta come sempre, come quando a pranzo mangio più leggero di oggi. Questo per me costituisce un buon “precedente”, vale a dire: se ho potuto fare questo, allora posso provare anche a mangiare altre cose, o a fare altri abbinamenti. Prima di andare a prendere la pizza, e mentre ero lì ad ordinarla con lui, ero un po’ agitata…mi tastavo la pancia per sentire se era abbastanza piatta…poi davanti alla pizza, a tavola, mi è sembrata enorme…poi abbiamo chiacchierato, bevuto una buona birra e riso guardando la tv, e la pizza è andata giù..pian pianino ma è andata giù. Poi lui mi ha fatto un massaggio al collo, alla testa, alle spalle…mi sono messa un po’ a leggere e adesso ho messo in infusione una tisana bollente. Me ne vado a nanna tranquilla. C’è una cosa di meno che mi fa paura.

    A domani dolcezze, dormite bene.

    Rispondi
  142. miele
    miele dice:

    Ah, Azimut, ancora una volta non posso che citare Polla: una che nelle cose (soprattutto in queste nostre cose) ci vede distante come non mai:

    “Il collegamento tra il non sapersi relazione e il mancato incontro con Chiara è paragonabile al non ceno perchè si intrecciano troppe percezioni”

    Azimut: sono questi i collegamenti malati da tagliare, non quelli con il mondo, non quelli con le persone. Forza Azimut, spero che almeno qualcosina tu l’abbia preso stasera…

    Polla ti abbraccio piccola mia, dormi bene! Scusa se non sto su skype, ma la mia testolina ha bisogno di riposare un po’ stasera.
    Ti penso, as usual.

    Rispondi
  143. Nina
    Nina dice:

    Trovata .

    Per Elisa
    vuoi vedere che perderai anche me.

    Per Elisa
    non sai più distinguere che giorno è
    e poi, non è nemmeno bella.

    Per Elisa
    paghi sempre tu e non ti lamenti
    per lei ti metti in coda per le spese,

    e il guaio è che non te ne accorgi.

    Con Elisa
    guardi le vetrine e non ti stanchi,
    lei ti lascia e ti riprende come e quando vuole lei,

    riesce solo a farti male.

    Vivere vivere vivere non è più vivere,
    lei ti ha plagiato,
    ti ha preso anche la dignità.

    Fingere fingere fingere non sai più fingere
    senza di lei,
    senza di lei ti manca l’aria.

    Senza Elisa,
    non esci neanche a prendere il giornale,
    con me riesci solo a dire due parole
    ma noi,
    un tempo ci amavamo.

    Con Elisa,
    guardi le vetrine e non ti stanchi,
    lei ti lascia e ti riprende come e quando vuole lei
    riesce solo a farti male.

    Vivere Vivere Vivere non è più vivere
    lei ti ha plagiato, ti ha preso anche la dignità,

    fingere fingere fingere non sai più fingere
    senza di lei,
    senza di lei ti manca l’aria.
    Vivere non è più vivere,

    per Elisa, con Elisa.

    Rispondi
  144. Linda
    Linda dice:

    buonasera!!
    io oggi sono stata a zonzo con amiche dopo una mattinata TERRIBILE(casini in famiglia,tensioni…), una di noi ha litigato con il moroso quindi tappa obbligata dal gelataio di fiducia:)
    poi cena fuori per la cresima di mio fratello: quando mi sono seduta ero strapiena, stavo ancora digerendo il doppio cono e non avevo voglia di mangiare ma ho incrociato lo sguardo di mio padre che sembrava stesse proprio aspettando una delle mie solite frasi “sono strapiena”,”non ho fame”,”non ho voglia di mangiare”.
    E INVECE PIZZA. e che pizza!
    ora sto mangiando ciliegie leggendo di voi…sul 4 fanno coco avant chanel, che bel film, poi vado a riguardarmelo…

    MIELE si si sono stata con amiche tutto il pomeriggio tra bancarelle e gelato!che brava, leggo delle tue piccole conquiste con molta ammirazione, davvero.
    posso chiederti una cosa-spero di non essere invadente- hai detto che convivi da poco con il tuo compagno,ma state insieme da molto?è solo una curiosità,se sono invadente mi scuso:)

    SILVIA che bello ciò che hai scritto sul disegno e sul cucito, anche io trovo che ci si debba saper arrangiare! spero che domani tu ti senta meglio…alla fine com’è andata la serata? ti sei un po ripresa???

    MariaLetizia hai ragione, questa “mania del fare” a volte diventa opprimente. è che vivo praticamente sola(mio padre lavora molto) e ho paura della mia solitudine, che si rivela principalmente nel periodo estivo…e poi quest’estate neanche lavoro…buona ultima settimana!

    NIna…che dire…brava!!! vedrai che andrà sempre meglio, cerca di continuare così!

    Vaniglia, dai, non ti buttare giù. concordo con le parole di Girasole. spero che tu stia passando una serata serena….ma scusate, mi son persa qualche post, ma che è sta storia del ginseng???

    un abbraccio a tutti gli altri:)
    spero dormiate bene, Linda

    Rispondi
  145. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Grazie a tutte…Girasole, non solo x come hai messo la storia dell’orzo…mi son sentita proprio capita, compresa in tutto e per tutto! e non solo, io adoro e stravedo x Luciano e quindi, grazie pure x la canzone…silvia, grazie anche a te…

    …è che co’ ‘ste fisse uno va ai matti! e ci si rovina la giornata…xò Girasole mi ha dato una “spiegazione” furba….e silvia poi…

    …brave, vi devo ascoltare xké messa così non ci avevo pensato!
    x Como, avete ragione…potrebbe essere l’occasione x mettere un punto fermo e ripartire da zero…ma, mi rende tanto nervosa!

    …anche io Maria Letizia vado bene con gli schemi xò hanno un aspetto negativo: è difficile abbandonarli ed il più delle volte, se esco da quelli vado in crisi!

    Auguro una buona notte a tutte: senza incubi!
    e grazie, sono tanto contenta di trovarvi sempre quà!

    Rispondi
  146. Azimut
    Azimut dice:

    Polla ti aspetto. Anche a mezza strada…

    Nina mi hai fatto venire i brividi…te l’avrei potuta scrivere a memoria… Era il 1981. L’anno seguente scrisse un LP…il titolo è Azimut…un attimo, un momento, una foglia che sfiora la guancia, ti volti e tutto quello in cui credevi svanito, non c’è più…resta solo una stella annullata… Stasera mi viene l’attacco di panico…

    Rispondi
  147. Nina
    Nina dice:

    Cara Azimut, non farmi preoccupare,qua manca solo l’attacco di panico!
    Comunque da ignorante in materia sono andata a sbirciare su wiki e la canzone per Elisa sta nell’Album Azimut… che coincidenza! beh in effetti è tutto un attimo, un momento…. che svanisce quando non sei riuscita neanche a immaginartelo 🙂 cogliamo l’attimo. non è una frase fatta. dai su proviamoci. una cosa accomuna quasi tutti gli esseri umani, essere convinti che la maggior parte dei desideri siano impossibili. non è cosi’. sono possibili e come. un orzo bevuto in tranquillità come una relazione che deve essere risolta. la paura ci frega. il coraggio ci da la vittoria!

    Notte a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  148. silvia
    silvia dice:

    Azimut ..io quella canzone la conosco a memoria, ma nn x voler mio…è mia sorella ke la mette e rimette…
    grazie Nina!

    Miele il cucito nn mi piace, ma è una necessita…il disegno lo amo,,,ma in casa mia sn tutti artisti, nel vero senso dela parola, sn tutti bravi a dipingere, scrivere, comporre, creare, costruire…io inevitabilmente nn poteevo ke apprendere a saper fare tutto da me, tutto fatto in casa cm si cuol dire…tutto costruito, inventato, ideato…ma ho sempre rifiutato l’arte di imparare le tecnike…nel senso ke i disegni alla fine sn solo ed esclusivamente x i miei okki, quindi sn tratti ke nn rispettano alcun insegnamento …nn so spiegarti, ma se mi viene ake solo un tratto, anke solo una linea o una sfumature in quek modo…magari nn ha a giusta proporzione col resto ma è ciò ke mi usciva fuori dall’anima in quel momento e quindi va bene così
    cmq parlarvi del disegno è stato aprirvidavvero una porta importante di me, nn so se mi sn spiegata…sto cercando di seguire i vostri consigli sull’aprirmi.

    L’ora kiama il mio sonno…la mia serata…di nuovo alcolica, ma almeno sn qui a pensare cm migliorarmi…in pratica sto meglio di ieri..

    vi penso amike mie
    notte

    Rispondi
  149. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Buon giorno e buon lunedì…buona fine settimana di scuola per me!
    Non vedo l’ora di poter godermi con calma la mattinata,anzichè scppare via subito…
    Certo,mi mancheranno tutte le cose belle che ho vissuto,ma le cose brutte,le incomprensioni i pregiudizi da parte di genitori e alcuni colleghi mi hanno segnato,ma mi hanno anche fatto riflettere…
    Polla, ora sono di corsa e pox farti solo un elenco,c.que di solito,caffellatte e cereali a colazione,frutta e verdura,yogurt e pesce a prnzo e cena…tutte divise tra colazione,pranzo e cena:come vedi mancano tante cose.
    In effetti hai ragione riguardo Ale:”Ale non è un genitore..è il tuo compagno.. è colui che sceglie di stare con te”Lui farebbe di tutto per vedermi stare bene come mi ha conosciuta due anni fa
    miele…grazie per l’incoraggiamento!
    Linda anche io smetto a fine giugno con gli impegni scolastici,ad agosto vado via,ma per luglio ho già sentito il bisogno di un elenco per sapere che saprò occupare il tempo.Programmare,nn so aspettare e affidarmi tranquillmente all’imprevidibilità della vita. Tu dove vivi,magari ci potremmo incontrare…
    Vi abbraccio e vado ad affrontare la mia giornata piena di occasioni!

    Rispondi
  150. Chiara*
    Chiara* dice:

    Mi sento in colpa.
    Mi sento una persona orribile per ciò che ho fatto ad Azimut.
    Mi dispiace tantissimo. Non ho alcuna scusa plausibile dietro alla quale nascondermi.
    Se non la verità e cioè che non era previsto assolutamente di passare di lì.
    Non c’ entrava la presenza o meno di Francesco. Non sa ma se glielo dicessi capirebbe.
    E’ stato un fuori programma.
    Non volevo creare tutto questo scompiglio dentro di te. Portarti altro dolore.
    Sono una persona orribile. Non mi ci sento, lo sono.
    Scusa Azimut.
    Scusate tutte/i.

    Rispondi
  151. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ho leggiucchiato…
    Maria Letizia ora vivo a Moncalieri nella mia casetta nuova…
    Vaniglia come è andata ieri? Sei riuscita a non vomitare?

    Rispondi
  152. miele
    miele dice:

    Ecco, lo sapevo io che Chiara* si sarebbe colpevolizzata 🙁

    Vogliamo mettere un po’ di ordine in tutte queste trame confuse?
    Io credo che si debba imparare a DISTINGUERE e a CONNETTERE: non distinguere i carobidrati dalle proteine, o lo yoghurt intero da quello magro, ma a distinguere tra sè e ciò che ci accade intorno, ciò che accade agli atri. E connettere….non le emozioni e il diritto o meno di mangiare, non una fetta di torna e un numero sulla bilancia, ma sè stessi proprio a quel mondo, proprio agli altri.
    Però prima di tutto è necessario distinguere: le proprie emozioni dalle emozioni degli altri.
    Chiara*: Azimut ha espresso un SUO stato d’animo rispetto al non averti vista. Non ti ha accusato, ne’ colpevolizzato, nè rimporverato. Ha solo detto che ci è rimasta male del fatto di non averti incontrata in sè. Lei ha detto che sta male per come si sente lei, ha fatto una riflessione su di sè, non su di te.

    Azimut: tu hai collegato il non-incontro con Chiara* ad una tua incapacità di intessere relazioni umane…ma scusa, a me sembra proprio il contrario! tu stai cercando una persona, stai cercando un contatto…la relazione è vita, è ricerca di qualcosa di vivo…ed è esattamente il contrario dell’anoressia che invece spingerebbe all’isolamento e alla morte dei sensi.
    Dunque: sei proprio sicura che per questo evento sia il caso di sentirti così a terra e soprattutto che questo tipo di sensazione sia così ingestibile da impedirti di cenare ieri?

    Chiara*: se il fatto di non averla contattata è qualcosa che hai fatto in totale buona fede, allora mi spieghi di cosa ti colpevolizzi? Di come si sente lei? Ma il modo in cui si sente è il SUO modo di sentirsi…se tu non hai voluto far del male a nessuno, non vedo perchè devi descriverti come una “persona orribile”…
    E poi di che cosa ti scusi con noi? Non ho capito…

    Insomma ragazze: questa secondo me è una buona occasione per provare a gestire situazioni ed emozioni…

    (scusate, non volevo fare da “moderatore”, è che tanto per cambiare il vespaio l’ho sollevato io…)

    Cmq buona mattina a tutte/i

    Rispondi
  153. yris
    yris dice:

    CHIARA!!!! AZIMUT!!!!!
    basta con questa spirale del dolore. del tutto gratuita!!
    scusate il tono da mammina, ma devo!
    basta colpevolizzarsi! basta scusarsi.
    NON E’ SUCCESSO NIENTE!!
    ve ne rendete conto? nulla di nulla di nulla…
    state girando solo attorno alle interpretazioni delle interpretazioni.
    na non è successo nulla. mica è detto che se uno passa da una regione, un paese, un luogo, per giunta di corsa, ci si debba incontrare.
    non era previsto. punto.
    potrà essere previsto un’altra volta. doppio punto
    e ora basta farsi male da sole: c’è la vita che vi aspetta.
    punto e bacio 🙂

    Rispondi
  154. miele
    miele dice:

    ohhhhhhhhhlllà.

    Yris qui c’è in atto qualche forma di telepatia 🙂
    Ma tu al nord non vieni mai? io non ho il balcone, ma ho tanto giardino e una cucina coloratissima…e tante piante che hanno bisogno di cure…! 😉

    Rispondi
  155. yris
    yris dice:

    aggiudicato. io adoro i giardini, tanto che me ne sono ricreato uno sul mio terrazzo. facciamo un baratto 🙂 io curo le piante a te, tu curi i pasti a me.. 🙂 mi sembra uno scambio equo e solidale

    Rispondi
  156. Azimut
    Azimut dice:

    Chiara* ha espresso benissimo Miele tutto. Era un mio stato d’animo e basta. Per favore non colpevolizzarti se sono io che non riesco a vivere. Anche questa ci mancava… Mi dispiace. Dovevo stare in silenzio. Quello è il mio posto.

    Rispondi
  157. miele
    miele dice:

    NO NO NO NO NO NO Azimut.
    Tu stai adottando lo stesso identico atteggiamento di Chiara*: colpevolizzarti.
    Invece hai fatto BENISSIMO ad esprimere il tuo disagio: non perchè Chiara* debba pensare a quello che ha fatto o non fatto, bensì perchè esprimerlo serve a te per comprenderti un po’ di più.

    Capite il punto…? C’è un avvenimento X in cui sono coinvolte due parti, due persone: l’avvenimento provoca disagio. La reazione immediata di entrambe le persone è colpevolizzarsi, flaggellarsi, ritirarsi nel silenzio. Perchè convinte di aver ferito l’altra parte. Mentre invece dovrebbero concentrarsi su di sè: sulle proprie reazioni a questo avvenimento, e usarle per conoscersi, chiarendo che ciò di cui parlano riguarda sè stesse e non l’altra parte.

    Ecco…noi nella pricoterapia di gruppo lavoriamo su cose del genere…

    Rispondi
  158. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ahiahiahi, come ha già detto benissimo Miele, mi aspettavo che la questione sarebbe andata a finire così… e mi dispiace immensamente. Perché è così difficile spezzare i pensieri malati? 🙁
    Non so bene che dirvi, ieri sono caduta di nuovo, ma qui lo dico e lo sottoscrivo: non mollo.

    Rispondi
  159. uhmhm
    uhmhm dice:

    puff, Greta combina guai, ecco, per cambiare.
    E poi, non li so affrontare e ri-innesco la mia pratica autodistruttiva. Eccheppalle.

    Sapete che secondo me il tempo sta dalla mia parte comunque?sono due giorni che se deve rinchiudermi a lavorare o sono giù piove da far paura se devo uscire o spererei in un raggio di sole, lui arriva. Anche adesso.

    Vado a farmi la doccia, poi psico. Io vi leggo sempre ma non riesco più ad aprirmi, nemmano qui, nemmeno con voi, nemmano con me. Starò migliorando? O torno indietro? che ne so.

    Silvia, tu disegna, io con i colori a olio dipingo. Non sono brava, ma mi rilassa tantissimo.

    Buona giornata a tutte/i

    Ah Miele, rifletterò tutto il giorno sul tuo penultimo post, quanto hai ragiopne. Grazie.

    Rispondi
  160. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!!!

    Sono riuscito a leggervi solo ora, ieri sera poi sono tornato a casa tardi e non ho acceso il pc…

    Ho letto più o meno tutti i vostri post, ma non penso riuscirò a commentarli e ricordarli tutti!Scusate in anticipo!

    Ho letto di Girasole e di Miele, delle loro pizze…e non esagero se vi dico che mi stavano venendo le lacrime agli occhi per la gioia, capisco cosa voglia dire per voi essere riuscite a mangiarle tutte così…sono immensamente felice!!!!!!!

    Ho letto i post di Vaniglia, e sono davvero felice che tu abbia scritto così tanto!Ti fa bene scrivere qui ed aprirti un pò…e sono contento di quello che ti ha scritto Girasole e del fatto che tu ci abbia ragionato, mi fa davvero piacere…spero tu sia riuscita a dormire con tranquillità e spero di rileggerti anche oggi!Ti penso tanto!

    Ho letto anche di Chiara ed Azimut, moderati da Miele!Eheheheheh…e condivido quanto scritto da lei…nessuno si dia la colpa di niente e semplicemente condividete i vostri stati d’animo. STOP.

    MariaLetizia, buona settimana degli scrutini!

    Polla, ahimè, ho letto anche di te ma non ricordo bene cosa…scuuuuuuuusa…ti penso tanto!

    Yris spinosa!!!!Ahahahahah, io adoro il giardino e le piante, ho appena fatto fiorire un’orchidea in camera mia!Purtroppo mi è anche morto un cactus, sob sob….

    Luna!Ciao!

    Linda, Andrea, un pensiero anche per voi!

    Nina, benvenuta!!!Ti leggerò con più calma più avanti!

    Silvia, come stai?Lotta come sempre…ti penso molto

    Beh, che dire del mio weekend…ahahahah sì Miele, la cosa inizia ad essere seria!ahahah no scherzo, forse sta cambiando qualcosa, ma nulla di radicale credo…cmq è andato bene, ma nulla di più…sabato lei era di pessimo umore, per fortuna è stata fuori casa tutto il giorno però…abbiamo fatto un giro in centro, poi abbiamo studiato un pò…alla sera cena con sua mamma e dei suoi amici…all’inizio è andata bene, lei cercava di stare attenta e poi io la sostenevo un pò…poi però è andata male, ha mangiato un pò più del dovuto mentre sparecchiavamo e non mi lasciava assolutamente fare qualcosa…poi siamo tornati a casa da lei, e mentre io mi facevo una doccia lei ha mangiato ancora…poi non ha vomitato, però è stata abbastanza intrattabile, e alla fine lo sono diventato pure io….abbiamo dormito insieme ma senza nemmeno sfiorarci con un abbraccio…
    La domenica poi è andata bene, ha studiato, ho cucinato io per pranzo…poi sono successe un paio di cose che mi hanno fatto un pò prendere male, ma non mi va di parlarne qui…

    Ora vi saluto, sono in università e tra poco ho lezione!

    Spero di leggervi nel primo pomeriggio!

    Buona mattinata!

    Aleph

    Rispondi
  161. miele
    miele dice:

    Beh Ilaria, sai che può succedere. Per favore, non dimenticarti dell’entusiasmo delle ultime settimane: deve servire anche da traino nei momenti più duri, quando la malattia torna a ricordarti le sue tentazioni.
    Io sono sicura che le cadute saranno sempre più rare…sta a te, oggi, mettere da parte quella di ieri e continuare col percorso intrapreso.

    Aleph…probabilmente ora stai sperimentando non più da amico, ma da compagno, i frequenti sbalzi d’umore e comportamento legati al dca. tu stalle vicino, ma non lasciare che i suoi comportamenti mettano in discussione te come persona, perchè credimi: non c’entri niente. Questo non è legato al tuo resoconto, ho voluto dirtelo in via preventiva pensando alla mia esperienza.

    Uhmhm perchè nemmeno qui riesci ad aprirti?

    Linda macchè troppo curiosa, figurati! Dunque, col mio compagno siamo insieme da 3 anni, siamo andati a convivere qualche mese fa. La convivenza mi sta entusiasmando molto…noi due nella vita siamo persone “serie” (lui anche più di me forse), ma insieme siamo come due bambini…ci divertiamo con qualsiasi piccola stupidaggine, e aver iniziato la convivenza è un’avventura che ci da tanti motivi sia per ridere che per litigare 🙂
    Tu sei all’ultima settimana di scuola eh? E poi esami…ma secondo me sei un po’ secchiona… 😉

    Chiara*, Azimut: se riuscite, provate a non entrare in “silenzio stampa”…

    Rispondi
  162. Polla
    Polla dice:

    ..Buondì,
    insomma qui non pare passare sta pioggia malefica.. ffff.. che barbados!! mi sono svegliata sotto il diluvio universale e già avevo un mal di testa ultra potente dovuto al ciclo e qsto tempo diciamo che non è troppo d’aiuto. visto che io sono una pigrona,la pioggia mi da ulteriormente la scusa per poltrire..cmq sto vivendo degli stati d’animo un po’ particolari in qst giorni.. vivo in attesa di lunedì.. so che non va bene,cioè lo sento + che altro che va bene,perchè è un’ulteriore scusa per stare ferma e allo stesso tempo agitarmi.. cosa intendo per stare ferma??? non fare le cose che dovrei fare .. le due cose che dovrei fare.. ovvero:relazione del tirocinio e tesi. ok,non sono cose da poco,ma.. mi sto seriamente giocando la mia laurea a novembre e non è grave,solo che mi dispiacerebbe,tutto qui! Capisco la mia situazione,mi concedo di essere distratta e presa da altro,ma.. come ho detto + volte a Miele,dovrei saper gestire entrambe le cose,perchè nella vita non ci sarà mai una sola ed unica cosa da fare.. certo ci sono delle priorità e in qsto momento per me è uscire un po’ da sto vortice vizioso,ma mi rendo sempre + conto che per me non sono tanto le emozioni che influiscono,ma proprio qsto mio rimandare le cose pratiche della vita.. e lo capito ultimamente e ne sono contenta. Solo che come sempre vale il solito discorso che non basta capire,ma bisogna agire.. stamattina ho provato a svegliarmi presto,ma giuro che qsto mal di testa mi spacca.. stanotte mi sono svegliata e ho bevuto un succo mela&banana e mi sono presa un moment(io preferisco non prendere medicinali di solito,ma faceva troppo maleeeee..),ma non è servito a molto.. so che devo portare pazienza per un paio di gg,che il mio fisico è cmq un po’ debole e fa fatica a stare dietro a tutto.. un po’ come me??? bah.. io credo che lui sappia funzionare anche molto meglio di me!!! eheheh..

    Mi è piaciuto molto il confronto fra Azimut e Chiara smosso da Miele.. adesso cosa ne pensate? ma davvero tutti qsti sensi di colpa?

    Miele.. tu oggi come stai? ti sei riposata? COMPLIMENTI per ieri.. sono proprio contenta e capisco appieno quello che volevi dire quando hai detto di avere uan paura in meno.. nel senso che anche a me succede di sentire qsta cosa che poi io definisco + come sensazione di libertà e mi succede spesso quando affronto certe questioni ed è proprio quello che ho intenzione di affrontare durante il day hospital.. il fatto di non gestire la mia vita in base al cibo(che in realtà non mi fa così paura..),ma in base alle mie vere esigenze che se ora come ora non riesco a sentire,me le cercherò.. sono fatta di altro!

    Ilaria.. sono contenta che non molli!!!! sono proprio contenta.. senti,ma quando ti capitano delle ricadute sei per caso a casa da sola.. esci.. che fai??? c’è una situazione ricorrente? un rito?qualcosa?

    Azimut.. metà strada.. in fondo alla strada.. in cima.. è uguale.. pensi che lo faresti davvero??? mi fai una proposta? dai.

    Aleph.. che pazienza che hai! eheh.. ma per fortunaaa.. io credo che sia importante che lei ti senta così vicino.. anche senza toccarsi,anche senza parlare..semplicemente presente.. sicuramente per come è fatta vivrà dei forti sensi di colpa e il fatto che magari tu certe cose non gliele fai pesare,forse la farà stare ancora “peggio”per i suoi atteggiamenti sbagliati,ma.. il fatto che ci sei,che resti lì,per me è molto importante.. basta ovviamente che lei non ti dia per scontato,tutto qui e qsta è una cosa che puoi esprimerle solo tu con i tuoi gesti,azioni e parole.. il fatto che l’accetti così com’è non significa nè che vada bene così nè che sia sbagliata.. solo che se soffre è lei che lo sente,ma anche tu di conseguenza.. dille che dovrebbe “approfittare” delle occasioni in cui tu sei presente,per rompere il circolo vizioso e per provarci con qualcuno che non la giudica e che ha voglia di vederla stare bene o anche male,ma in azione!

    Yris.. buongiorno! 🙂

    Rispondi
  163. Ilaria
    Ilaria dice:

    Polla, ieri me la sono proprio andata a cercare. Il mio fidanzato mi aveva chiesto di andare nella casa di campagna con lui, ma ho rifiutato accampando delle scuse. Il motivo per cui mi sono abbuffata è stato la noia… che paradosso, vero? Uscendo avrei potuto eliminare questo fattore, ma, ripeto, me la sono proprio voluta e cercata. Il bello è che con la nutrizionista sto proprio trattando le varie situazioni a rischio e cosa fare se accadono… proprio brava sono stata 🙁

    Rispondi
  164. Nina
    Nina dice:

    Buongiorno a tutti!!! ed eccoci a un altro inizio di settimana!!!! sono le 11.12…. che vergogna faccio proprio na bella vita se mi sveglio a quest’ora !!!
    Il mio frigo è vuoto, e ahimè mi tocca fare spesa oggi. speriamo vada bene, ho stilato una lista delle cose da comprare per questa esperienza con la meccanica, ho cercato di variegare gli alimenti, beh, spero solo di riuscirli a comperare tutti!!!!
    Unico problema, stasera ho una cena dal compagno di mia zia, ieri sera sono passata un attimo da loro per aiutarli con gli scatoloni e tra questi c’erano quantità abbondanti di carne fresca, mozzarelle di bufala etc… lui è un ottimo cuoco e stasera tassativamente andrò da loro a mangiare.
    Mi è presa un po’ d’ansia, il primo pensiero disfunsionale è stato : ” ok stasera mangerò li quindi oggi a pranzo al massimo un po’ di frutta o un bicchiere di latte”. con immediato salto della colazione (quella ci vorrà molto a riprenderla, saranno piu’ di 2 anni che non la faccio). beh, oggi va cosi’.

    Piuttosto sto pensando come occupare questa settimana, non lavorerò sino a Sabato, venerdi’ è il mio compleanno e verranno a trovarmi due amiche da giu, quindi weekend mi costringo ad uscire e con l’intento di rimorchiare pure, non sono poi cosi’ cessa e forse un po’di sana “attività fisica” mi farebbe bene ihhhihihihih….

    bah, pensieri superficiali oggi 🙂 ma ce vo’ ogni tanto!
    oddio venerdi compio 24 anni……
    ne approfitto per ricordare a tutti che il 12 e il 13 giugno c’è il referendum, che voi siate pro o contro il nucleare, acqua pubblica e legittimo impedimento, vi prego, andiamo tutti a votare!!!!!!!!!!!

    Auguro a tutti una buona giornata!!!

    Rispondi
  165. Polla
    Polla dice:

    ..Ilaria.. il fatto è che anche quando si imparano i meccanismi,non sempre si riesce a decidere di fare diversamente.. capisci?? anzi,spesso conoscere i meccanismi e decidere cmq di sbagliare comporta un senso di colpa maggiore.. ma.. è una cosa in + su cui sei deve lavorare,è un punto fondamentale,una cosa di te che devi conoscere..
    le ricadute sono da tenere in conto,soprattutto quando si è in terapia,perchè hanno una valenza diversa e sono importanti per capire su cosa lavorare in qtso nuovo momento..
    andare con il tuo fidanzato avrebbe probabilmente evitato la ricaduta di ieri,ma non avrebbe risolto il problema,quindi.. non fartene una colpa.hai deciso così. e ora parti da qui.. come sento appunto che stai facendo..
    io cmq cercavo anche di capire se per caso ci sono delle cose che fai sempre.. o prima o dopo.. magari anche riguardo alle cose che mangi durante le abbuffate.. o delle associazioni.. dici che è stata la noia? o il fatto che hai frullato tutto il tempo per non essere andata con il tuo fidanzato? ma ci volevi andare con lui o no?

    Rispondi
  166. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno Nina,
    a me sembri proprio di buon umore oggi o sbaglio??? vedrai che il fatto di aver deciso di andare alla cena di stasera,anche se ti provoca un po’ di agitazione,poi ne gioverai.. se hai voglia di andare a qsta cena,perchè non farlo??? per una mozzarella di bufala?? naaaa.. 🙂
    Quindi programmi di oggi? spesa e poi? dai che riesci anche ad affrontare il pranzoooooo.. magari se sai che stasera ci sarà la carne,oggi potresti farti un piatto di pasta con della verdura,no? la pasta non è pesante.. e per esperienza,la frutta da sola ti gonfia maledettamente e rischi di sentirti una palla e agitarti di conseguenza ulteriormente per la cena.. pensaci. ma non troppo. agisci e poi sposta il pensiero su altro. vai!
    Sei contenta che le tue amiche ti vengano a trovare? vai che si cuccaaaaaaa.. ye.

    Rispondi
  167. Chiara*
    Chiara* dice:

    E’ più forte di me.
    Non ce la faccio. Non riesco a capacitarmi del fatto che una persona, e per di più una persona come Azimut, abbia sofferto e stia soffrendo a causa di un mio comportamento.
    Poco importa se la svista sia stata involontaria.
    Poco importa se il tempo era poco e non ero da sola.
    Poco importa tutto quanto.
    Una persona a cui voglio bene, per colpa mia, sta male e non riesco a perdonarmelo.
    E non mi si venga a dire che bisogna leggere l’ accaduto sotto una chiave diversa perché purtroppo per come sono fatta io, non ne sono capace.
    Non so cos’ altro dire.

    Rispondi
  168. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ciao Nina, buon “inizio di nuova vita”! 😀
    Anch’io seguo l’alimentazione meccanica, però la nutrizionista mi ha proibito tassativamente di mangiare fuori casa. Ovvio che un’occasione del genere scatena pensieri come quelli che hai avuto tu: non posso calcolare le calorie, perciò a pranzo restringo, e magari anche il giorno dopo ecc. ecc., per questo sarebbe meglio evitare. Difatti ho dovuto disdire le ferie alle terme, rinunciare alla festa per il mio compleanno ed è in forse anche un invito ad un matrimonio. Vedi a quanti sacrifici ci porta questa schifo di malattia?

    Polla, diciamo che poco prima che accada il fattaccio mi sento molto nervosa, cammino per casa senza uno scopo, comincio mille cose (anche quelle che ho segnato come “ancore di salvezza”) ma le lascio a metà se non prima… e no, non avevo proprio voglia di uscire.

    Rispondi
  169. Nina
    Nina dice:

    Grazie Polla!!!! quanto sei positiva anche te!!!! 🙂 la mia giornata prevede spesa come abbiamo gia detto, anche se sono ancora in pigiama e poi forse lampada, visto che sto tempo e il mio umore e le mie fisime non mi hanno permessa di andare al mare. di lampade ne ho acquistate 5 a 12 euro su groupalia ma sono in culandia devo arrivare dall’altra parte di roma e visto che nessuna amica mi ci vuole accompagnare mi sa che ci vado oggi da sola 🙂 mi porterò un buon libro durante il viaggio .
    poi credo un caffè da un amica che vive qui vicino, e poi cena dagli zii.

    per il pranzo non prometto nulla. già è tanto che vado alla cena…

    e tu invece Polla cosa farai oggi??? e cosa fai nella vita? dai raccontami un po’, ti leggo dopo quando torno da spesa 😀

    baci

    Rispondi
  170. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Chiara* fai così la prossima volta vi mettete d’accordo e vi incontrate…del resto i fuori-programma fan paura sempre a chi soffre di dca…e quindi sei giustificata…Azimut capirà sicuramente…
    Nina ma di dove sei? Me lo son persa…un abbraccio a tutte!!!

    Rispondi
  171. Nina
    Nina dice:

    tagliate la testa al toro e incontratevi senza per forza rimuginare sulle cause del vostro mancato incontro passato, dai!!!
    Luna blu, io sono della Prov di Salerno, ma vivo a Roma 🙂

    Rispondi
  172. Azimut
    Azimut dice:

    Chiara* basta ti prego. Qui continuiamo a stare male in due: tu perchè pensi di avermi provocato un dolore, io perché ti ho fatto venire i sensi di colpa. Finiamola qui ok? Ti voglio bene

    Rispondi
  173. miele
    miele dice:

    Chiara* come in altre occasioni, ti sento bloccata dentro ad uno stato d’animo.
    Uno stato d’animo che però solo tu stai mantenendo in vita, perchè non vi è una corrispondente situazione esterna che lo giustifichi.
    Se però ti va bene continuare a darti colpe…allora questa è un’altra faccenda.
    Perchè non prendi il telefono, chiami Azimut e vi fate una bella chiacchierata?
    Cmq probabilmente ha ragione LunaBlu… l’imprevisto, il “non programmato” ci fa paura, ci ferma, ci fa deviare pur di tornare dentro ai nostri binari.

    Nina un pranzo mica deve essere costituito o di sola frutta/verdura o di pastasciutta…ci sono anche i diversivi, le vie di mezzo…se sei in giro per la spesa, perchè non prenderti un toast al bar mentre ti leggi un libro? Oppure un bel gelato…insomma, qualcosa che non ti dia l’idea di “aver veramente pranzato”…stratagemmi contro la nostra mente ossessionata…

    Polla io oggi sto bene: nessuno strascico mentale da ieri, nessuno. Ho fatto colazione e merenda, ora ho appena pranzato ma mi manca ancora il dolce, che prenderò tra un pochino con il caffè.

    Rispondi
  174. Linda
    Linda dice:

    buongiorno!!! ho letto i vostri post mentre pranzavo, ma ora scappo in aula studio, scriverò stasera..
    qui piove, io sono in ansia.
    devo razionalizzare, stare calma, non farmi prendere dal panico.
    oggi è un po’ così…ma ora raccolgo tutte le mie ansie e le metto da parte almeno per il pomeriggio: l’aula studio chiama!!
    vi lascio, mi prendo un buon ginseng (il primo di una luuuunga serie, come tutti i pomeriggi) e vado a prendere l’autobus.
    oggi studio filosofia e leggo moravia: che bello,è un buon motivo per sorridere.
    buon pomeriggio care e cari, a dopo

    Rispondi
  175. yris
    yris dice:

    chiara, azimut, o lo smettete, di colpo, bum!!
    o continuerete a farvi reciprocamente del male. questa è, alla fine, la conseguenza.
    e nel fare del male all’altra farete del male a voi stesse. questo è, alla fine, il fine..
    cercate di capire che questo è un altro dei meccanismi perversi della malattia.
    e che solo superando questo meccanismo potrete combattere la malattia.
    un abbraccio in tandem

    Rispondi
  176. silvia
    silvia dice:

    Buon inizio settimana a tutte + Alpeh…vorrei proprio sapere così è ke ti ha fatto male, ma capisco se nn ti va di parlarne…sappi ke noi ci siamo.

    Polla qui splende un bellissimo sole e fa un caldo atroce…ma meglio così…ti regalo un raggio!

    Chiara, Azimut datevi pace…io credo ke questo vostro stato nn sia da attribuire al disguido…ma solo al vostro interno, state vivendo un momento difficile e ora alla prima ombra vi sentite di dover attribuir il malessere a questo evento, ma così nn è…la chiave di ciò ke provate si trova da qlc altra parte….e cmq organizzate un incontro, o scambiate 2 parole, così cm vi è stato suggerito.

    Miele, Polla un saluto anke a voi…

    un pensiero x Laura…kissà cm sta…spero bene

    Rispondi
  177. Nina
    Nina dice:

    ariCiao!

    Ilaria, grazie per l’inizio di nuova vita…. mi sento molto lontana dalla malattia certi giorni. come questo. che bello….. sto sognando 🙂 per quanto riguarda la meccanica, eheh, so bene che agli inizi non puoi mangiare fuori casa, ricordo dopo l’uscita dalla clinica era cosi’ anche per me. importante è stare tranquille che le dosi di “medicina” siano giuste e che ti facciano star tranquilla. pian piano vedrai che riuscirai a fare tutto 😉 anche andare fuori casa a cena come me stasera. senza o con poca agitazione. quello che ad esempio preoccupa a me non è tanto quanto mangerò, ma in che modo lo farò. vorrei tanto essere rilassata, mangiare con calma e serenità, non legare emozioni al cibo ecco. qualche volta ci sono riuscita. che bello ricordarlo …

    piuttosto credo che tutta questa attenzione al cibo (almeno nel mio caso) mi toglie tempo da dedicare a cose piu serie ,piu difficili, piu profonde. è un processo inconscio che facciamo con la nostra testa malata . ecco perchè la meccanica serve, toglie tempo alla malattia. ed è li che si sceglie, quel tempo come lo impiego? …..

    oggi desidero l’Amore, quello di un uomo. mi manca.

    Miele grazie per il consiglio del pranzo, sei carina,ma oggi non sono riuscita. banana e una vaschetta di fragole e un caffè macchiato. ecco quanto.

    Luna blu tua mamma è proprio di salerno? io sono piu’vicina alla costiera cilentana, posto bellissimo non so se lo conoscete. Per ora, preferisco leggervi qui e interagire in questo modo con voi.è bello, piu di facebook 🙂

    io adesso vado a farmi sto bel viaggio e mi sparo sta doccia solare … col mio libro di Terzani, bellissimo, “la fine è il mio inizio” .

    vi faccio sapere per la cena e nel frattempo, consiglio musicale 😉 lo linko se riesco:
    http://www.youtube.com/watch?v=KcjYeC9NkFg&feature=share

    ecco fatto, ciau 🙂

    Rispondi
  178. silvia
    silvia dice:

    Azimut tu nn hai rovinato nulla…riprenditi!! ritorna in te!!!
    Chiara vieni qui anke tu e cerca di sorridere

    Yris e no, le lumake nooooo ahah

    Rispondi
  179. yris
    yris dice:

    uhm…. buone le lumachine silvia! quelle che si portano dietro la casetta! 🙂
    e vabbè ragazze, l’uomo non nasce vegetariano.. no? poteva andare peggio. se fossi nata in vietnam avrei mangiato cavallette.. 🙂 (una volta però le ho assaggiate in francia in una zuppa.. )

    Rispondi
  180. Chiara*
    Chiara* dice:

    Azimut NON HAI ROVINATO NIENTE DI NIENTE DI NIENTE!
    Non c’ entri ASSOLUTAMENTE NULLA TU!
    E questo ti prego imprimitelo bene bene in testa.
    Ti voglio bene e l’ ultima cosa che avrei voluto, credimi, era ferire proprio te.
    Basta. Stop. Fermiamoci.
    Ti prego…

    Rispondi
  181. Ilaria
    Ilaria dice:

    Sì, fermatevi, state cadendo con tutte le scarpe in una trappola della malattia e non ve ne state rendendo nemmeno conto 🙁

    Rispondi
  182. miele
    miele dice:

    Appunto…STOP.
    Stop sul serio, ragazze: provateci, si può fare.

    Yris le lumache sono una delle pochissime cose che proprio non mangio…ovviamente le ho assaggiate, i miei ne vanno pazzi e organizzano persono le cene tra amici a base di lumache…io non ce la fo! Però adoro le rane fritte…ecco…
    Io sono tutt’altro che vegetariana: mangio carne, pesce, uova, formaggio. In linea di principio (rispetto per la vita animale) vorrei non farlo, ma non credo che assieme al recupero riuscirei a gestire anche una condotta vegetariana. E poi queste cose mi piacciono. Stasera ad esempio, maiale al latte…squisito! peccato che no l’abbia preparato io…che anzi sono riuscita a bruciacchiare i piselli…sono un disastro 🙁

    E voi come state?

    Yris le lumache te le sei preparate tu o c’è stata un’occasione particolare?

    Ilaria come procede?

    Nina scusa l’osservazione, tu scrivi ad Ilaria “pian piano vedrai che riuscirai a fare tutto, anche andare fuori casa a cena come me stasera”…sì, ma tu non hai pranzato serenamente…quindi quel “tutto” non è proprio “tutto”…è fare una cosa (uscire a cena) togliendone un’altra (il pranzo)…mentre l’idea dell’alimentazione meccanica è quella di fare tutti i pasti, uno alla volta e indipendentemente da cosa ci aspetta durante la giornata (es. una cena fuori). O almeno, questo è quello a cui sto puntando io.

    Rispondi
  183. Linda
    Linda dice:

    buonasera bellezze, come va?

    Maria Letizia, sono veneta, tu di dove sei?? io per l’estate vorrei trovare un lavoro, e magari fare qualche giorno di vacanza con amici, ma è molto difficile per me organizzarmi, temo sempre di non farcela a passare tanto tempo con altre persone..

    Aleph che bravo sei con la tua amica. ma spiegami un po’, che io sono arrivata da poco, fammi un resoconto veloce sulla vostra amicizia: esempio,vi conoscete da tanto?

    Miele immagino che la convivenza sia una bella esperienza, credo che porti emozioni del tutto nuove. insomma vi divertite:)
    macchè secchionaaa, anzi!! non ho voti alti ma studio tanto, ho una memoria da criceto! e…i piselli son più buoni bruciacchiati ahah (anche il pollo al latte con piselli è buonissimo e facilissimo!)

    Nina, com’è andata la cena? capisco quello che dici sulla “fissazione” che sembra toglierti il tempo, la voglia e la forza per cose “più importanti”. delle volte io mi sento una scema quando ci penso, ma dobbiamo cercare di convertire questa sensazione in forza per uscirne, non credi??

    Ilaria mi spiace per la tua ricaduta,,

    yris…lumache???!!! il mio ex ne andava pazzo, ha cercato di farmele mangiare migliaia di volte, diceva che sono proprio una specialità, ma io sono un po scettica…=) ps leggo che ti piace il giardinaggio, ho appena dato da bere alle mie piantine, ma ci servirebbe il tuo zampino: i miei girasoli non girano!:( se passi da miele passa anche qui eheh

    un abbraccio a tutte/i!

    Rispondi
  184. yris
    yris dice:

    le ho preparate io miele. me le ha regalate un’amica che le ha raccolte giorni fa in campagna e, dopo averle bollite e pulite ben bene, le cotte per una decina di minuti con olio, sale e una bella manciata di origano. si sentiva il profumo dei campi per casa..

    stasera sto cercando di fare ordine. una mia amica ha traslocato e mi ha riempito casa di scatoloni con dentro un misto di cianfrusaglie, cose vecchie e libri antichi.
    l’idea è di eliminare qualcosa per far posto al nuovo, ma mi rendo conto che gira e rigira sto semplicemente cambiando gli oggetti di posto. mi riesce molto difficile liberarmi dei ricordi, finanche quando essi non sono miei. capita anche a voi?

    Rispondi
  185. Linda
    Linda dice:

    yris, penso sia normale, eliminare i ricordi è sempre difficile. anche se va fatto, si ha sempre paura di commettere scempi irreversibili… ogni piccolezza può avere significato, soprattutto dopo tempo. però è affascinante ricordare, a volte… senza troppa malinconia

    Rispondi
  186. yris
    yris dice:

    si si, ma io non ho malinconia. ho solo la casa piena zeppa!!! tra un po’ non ci sarà posto per me, solo per i ricordi.. 🙂

    Rispondi
  187. miele
    miele dice:

    sì, anch’io faccio fatica a “fare spazio”…gli oggetti pregni di ricordi per me sono sacri, anche quelli che no sono miei.

    mia mamma le lumache le cuoce prima con le ortiche in un pentolone, per eliminare la bava….

    ragazze io ho finito ora di sistemare CV e cose varie per il lavoro. sono nel pieno di una settimana piuttosto intensa e sto bevendo camomilla per farmi passare il mal di stomaco:reazioni fisiche sempre meno legate al cibo e sempre più chiaramente legate a ciò che faccio, che devo fare, che mi succede, che scelgo o non scelgo di fare. pian piano la nebbia si dirada.

    vi auguro una buonissima notte.

    Rispondi
  188. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Sono davvero indignata e delusa: telefonata al centro inutile,l’appuntamento nn si può anticipare perchè la dott.ssa non ha un momento libero prima della data già fissata,chiarimenti sulle informazioni datemi,as.tutto sul day ospital,solo durante l’incontro. E io dovrei affidarmi ad un centro così? Più ci penso e più mi viene da piangere…aspetto il 5 luglio e intanto mi rivolgo agli altri medici che già conosco e chiedo se mi sanno indicare altri medici,ma nn perchè siano loro a decidere per me,ma per avere le informazioni che mi aspettavo dal centro e decidere io PER ME.
    Ora basta pensarci,ho altre strade,mi incammino su quelle ,non mi fermo alla prima difficoltà.
    Primo scrutinio andato bene, ma domani è il gran giorno,c’è quello di cui io sono coordinatrice…quanta responsabilità sento addosso, forse troppa, come al solito ho il lterrore di sbagliare o dimenticare q.sa, ancora ricerco la perfezione dimenticandomi che sono un essere umano.
    Come è andata lavostra giornata?
    Chiara*,mi unisco al coro delle altre, non ti colpevolizzare così! Addirittura sentirti orribile;il fatto che nn aveste previsto di passare mi sembra una ragione più che sufficiente. Nel tuo atteggiamento vedo una cosa che faccio spesso, trasformare i miei “errori” non voluti in colpe imprdonabili perchè vogliamo che sia tutto perfetto, perchè non vogliamo deludere nex, perchè vogliamo che tutto combaci e se questo nn succede ci sentiamo tutte sbagliate. Ma se anche le ragioni fossero altre e davvero il tuo fosse stato un errore dovuto alla superficialità o chissà cos’altro, come dice la mia dott.ssa se combiniamo un errore nn simo noi ad essere tutte sbgliate,ma siamo noi ad aver compiuto un errore, pox riprare, mi sembra che qui vi siate chiarite,una telefonata completerebbe il quadro.
    Basta chiedere scusa di tutto, proprio come faccio io…non sai quante volte Ale mi riprende per questo!
    Miele ha ragione:”questa secondo me è una buona occasione per provare a gestire situazioni ed emozioni…” ed ovvimente mi ci metto in prima fila!
    miele,la descrizione di dove vivi mi ha fatto venire una gran voglia di venirti a trovare.Di dove sei esattamente? Magari a luglio pox fare un salto da te?
    Ilaria…coraggio,si cade,ma come scrivi tu nn si molla!
    uhmhm,che succede?Perchè non rieschi più ad aprirti nemmeno qui, nn so se è un segno di miglioramento…
    Polla, come è andata la tua giornata,sei riuscita a liberarti del tuo torpore? La scrittura della tua laurea, nn ricordo l’argomento, dai, anche se piove, fatti una bella passeggiata sotto la pioggia,respira l’aria della natura bagnata..vedrai come starai meglio! Giustamente ora la tua priorità è uscire da questo vortice,ma concentrarti su altro penso aiuti…
    Bello il tuo modo di affrontare il day hospital:”il fatto di non gestire la mia vita in base al cibo, ma in base alle mie vere esigenze che se ora come ora non riesco a sentire,me le cercherò”
    Nina,nn ricordo,che fai nella vita? Vivi da sola? Bell’impegno la alimentazione meccanica…in bocca al lupo per la tua cena, so bene quando un pasto nn programmato ci manda in tilt!
    Nina,indicazioni preziose le tue:” importante è stare tranquille che le dosi di “medicina” siano giuste e che ti facciano star tranquilla,nn legare emozioni al cibo”
    Linda…ansia,panico…perchè? Cosa studi,nn ricordo…scusa… è la vechiaia…
    Mamma mia già le 22.45…è dalle 6 che sono sveglia..forse ora è meglio andare a nanna.
    Ancora una cosa:1 min fa mi ha chiamato Ale,con molta probabilità nn q.sto settembre,ma il prox lo assumono a tempo indeterminato come insegnante di ed. fisica alle elementari…finalmente un q.so di sicuro…finalmente la prospettiva di una vita insieme!
    Vi abbraccio…buona notte!

    Rispondi
  189. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Linda,non avevo letto la tua domanda…io sono di Torino,tu Veneta di dove? Mi piacerebbe a luglio fare un tour in Italia e venire a trovare tutte voi…
    ora vado a nanna davvero…sogni d’oro!

    Rispondi
  190. Girasole
    Girasole dice:

    Buonasera buonasera buonasera!!!

    ma quanto avete scritto oggi???

    prima di tutto…..bleaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa……leggo di lumache e mi vengono i brividi, leggo la ricetta e sento qualcosa che si rivolta dentro….leggo che Yris te le sei pure mangiate e…..bbbbbbbbbbrrrrrrrrrrrr……..mamma che senso!!! no no no no no! meglio nn pensarci! 🙂
    ahahah…come ti capisco…io sono uguale…nn butto via mai nulla…gira e rigira solo riorganizzo gli spazi. A volte mi capita di buttare e in quel caso ammetto che la soddisfazione è tanta! ed è proprio vero…. una questione di equilibrio universale… si butta da una parte… si recupera dall’altra…e la cosa figa e che a votle nn si sa cosa sta per arrivare 🙂

    Miele…ho letto di ieri e ho letto di oggi… mmm…..GRANDEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!! sei una super mega strepitosa fanciulla che sa il fatto suo! grande grande grande!!! 🙂
    Che bella l’immagine che dai della tua vita insieme alla tua metà…. e il tuo raccontarlo in modo così…mmm genuino direi (nn uso mai questa parola…eheheh)…semplice…mi rimanda a un’immagine morbida, arrotondata…come una sfera da tenere tra le mani…
    scusa, nn so perchè ho scritto questo…ma…boh? sono strana!!:)

    Nina…allora, questa cena?
    effettivamente il mio commento si unisce a quello delle altre… tu parli a ilaria dei benefici dell’alimentazione meccanica e di come utilizzarla…del suo vlore medicinale…ma come la mettiamo con il tuo pranzo?
    ah…lo sai che propri ieri ho scaricato il film del libro di terzani? che dici? evito di guardare il film e leggo solo il libro? urge consiglio!

    Ho letto di Azimut e Chiara…e…e purtoppo io pure me lo aspettavo…ma… ora stop! stop stop!
    adesso bisogna solo rimediare e…creare un nuovo evento, no?

    cmq… qui lo dico… a chiunque andasse si fare un viaggio…io ho una voglia matta di prendere il treno…quindi…mi sposto volentieri, anche solo per un caffè!

    Polla, il tuo mal di testa?
    che dirti…se oggi sentivi di stare tranquilla secondo me hai fatto bene, però…però sì, dobbiamo smetterla di utilizzare il nostro fisico come scusa, il nostro concentrare le energie nel dca per giustificare il non fare altre cose. Ne parlavo oggi con il mio migliore amico… sono troppo presa dl mio dca, dal cercare di risalire che ci metto tutte le mie energie, risucchiandole da altri ambiti che ne avrebbero più bisogno… e mi arrabbio…perchè c’è sempre una scusa per non leggere, per non cercare, per non studiare, per dire che non ero attenta, per dire che ero stanca…bla bla bla…
    è arrivato il momento di dare a tutti gli aspetti della nostra vita la giusta importanza….
    la nostra guarigione è importante…il dca deve esserlo solo in funzione della guaigione….la nostra vita è importante…. gli schemi sono da smussare… ma dobbiamo vivere con le nostre responsabilità e i nostri impegni!

    Ilaria…dai….si ricomincia, semplicemente! si gira pagina…
    cadere fa parte del percorso…un percorso accidentato e un po’ difficile, ma sei una grande e noi qui lo sappiamo tutte!!!
    io all’inizio, quando mi ero fissata e ero risoluta nel mio non volermi più abbuffare e vomitare, mi obbligavo a nn stare sola…mai…se qualcuno usciva, io uscivo con lui/lei…era stancante, perchè spesso nn avevo voglia, ma mi obbligavo, e quando come è successo ea te ieri, nn riuscivo a tirarmi fuori di casa…voilat, era l’assalto alla dispensa… ma poi…piano piano…sono riuscita a restare da sola a casa e a non aprire ogni mobile! e ammetto che ancora oggi quando resto sola (è più o meno un anno ormai che non mi abbuffo e nn vomito più) mi prende un briciolo d’ansia, più che altro come un ricordo… ma poi sorrido, perchè so che non capita più!
    quindi…dai!!!!! si riparte 🙂

    Linda, ciao!!!

    Aleph…mmmmmm…….che pazienza! però mi unisco aquello che mi pare ti abbia detto miele…
    non dipende da te, tu stalle vicino, accanto più che puoi, ma non farti scoraggiare, e non pensare che i suoi comportamenti dipendano da te…
    il dca è nella nostra testa, e siamo noi a doverlo combattere…tu sei un dolce alleato che nn può che farle bene, ma è lei che ha tutte le armi in mano!
    coraggio, noi siamo qui a supportarti!!!;)

    ragazze… io…nn ho molto da raccontarvi…
    quindi…vi dico solo che sto bene e proseguo nella mia battaglia (miele, oggi 5 in più di pasta e 5 in più di pane a pranzo, più 5 a cena…e merenda con il mio amico sul prato…non era prevista:) eheheh ti aggiorno! ah…ti ho pensata per la noce a colazione, e una a cena… che ridere che mi faccio!!! 😛 )

    un abbraccio a tutti!
    notte notte

    Rispondi
  191. Andrea
    Andrea dice:

    Ma si può perdere l’aereo di ritorno perché un tizio butta acqua sui binari che fumano gettando mezza Olanda nel panico?!?
    Notte passata ad eindhoven in un motel stile film americani sensazionale..domani partenA per Roma e da li ritorno a Catania via treno…sono comunque felice..rilassato no perché ad Amsterdam ho fatto bruttissimi e inaspettati incontri, ma felice, sempre…adesso un pó di tivù olandese e poi nanna.. 🙂

    Rispondi
  192. Polla
    Polla dice:

    ..ufffff.. mi sono un po’ persa nei racconti.. eccheccavolo!!!

    Girasole che io ci sono:sempre!!! dimmi il primo giorno che sei libera e ci incontriamo al volo.. dove vuoi.. anche qsta settimana!!!!
    Cmq appoggio appieno il tuo pensiero riguardo a quanto investiamo in qsta malattia.. nel senso che all’inizio ci sta di ammettere di essere malati,di avere un problema e bla blabla.. giusssssssstissssimo e ognuno ha i propri tempi,ma io ora come ora sono in una fase di risalita in cui è importantissimo occuparmi di altro,ma non per distrarmi,ma per rimpossessarmi della mia vita all’infuori del dca! ecco.. per costruirmi altro che all’inizio magari farà da contorno,ma poi non ci sarà + spazio..

    e quindi??? quindi oggi ho preso in mano miracolosamente la mia relazione di tirocinio e.. l’ho quasi finitaa..ora provo a vedere se riesco a produrre qualcosa di intelligente per concludere,altrimenti lo faccio domani mattina e poi scheggio a consegnarla visto che la mia profe riceve sino all’una di domani(ma non sempre c’è.. ma posso provare,no scuse!).. non sono felice di me,di +!!!!!!

    Rispondi
  193. Polla
    Polla dice:

    ..MariaLetizia,ma la dottoressa con cui volevi parlare è la direttrice del centro??? ma posso sapere come si chiama qsto centro? e quali dottori hai intenzione di rivolgerti ora? cmq .. sono contenta che hai deciso di prendere in mano la situazione,ma ..io credo che potresti iniziare un pochino da sola ad integrare e variare al tua alimentazione.. guarda che ti da una forza incredibile,in tutti i sensi..
    Ad ogni modo dico anche a te che io ci sono per un incontro,basta che mi facciate delle proposte.. sto ancora attendendo quella di Azimut!!! 🙂

    Rispondi
  194. Nina
    Nina dice:

    Buona notte a tutti!!!

    Miele,” è fare una cosa (uscire a cena) togliendone un’altra (il pranzo)…mentre l’idea dell’alimentazione meccanica è quella di fare tutti i pasti” ed hai totalmente ragione. solo che ho iniziato da poco e ancora non riesco…. c’è molta contraddizione ma in qualche modo devo pur arrivare da qualche parte con tutta la buona volontà.

    LA MIA CENA è ANDATA NA MERAVIGLIA: 1 piatto di paccheri con sugo basilico e ricotta fresca, un ENORME mozzarella di bufala e una fetta di torta rustica alla cicoria, uova e ricotta. atmosfera piacevole abbiamo guardato un nuovo programma su rai3 del lunedi sera: HOTEL PATRIA. interessantissimo! Ho mangiato un po’ di fretta ma mi aspettavo di peggio. non ho desiderato montagne di dolci cascare nelle mie fauci e questa è una buonissimaaaaa cosa. adesso sto mangiando 2 pesche , che bone.

    Linda,”dobbiamo cercare di convertire questa sensazione in forza per uscirne, non credi??” … quanto lo vorrei! ma in quei momenti li, tutto sparisce cavolo!!!!!! che rabbia!!!! ma so che non è colpa nostra. questa cosa me la dicevano sempre in clinica. non è colpa tua. non colpevolizzarti. è la malattia. e non dipende da te, hai la malattia. ma non sei la malattia. è importante questo. è importantissimo darsi un valore. cercare di scardinare noi stesse dalla malattia. FONDAMENTALE.

    Yris, difficilissimo sbarazzarsi di un ricordo: quello della mia prima delusione amorosa, pur avendo buttato tutto, tranne una foto a cui sono profondamente legata, nella mente restano i ricordi indelebili. ogni cosa ha i suoi pro e i suoi contro. è bello ricordare o possedere qualcosa che ci ricordi qualcosa o qualcuno. bisogna riuscire a riflettere sulla FUNZIONE di quel ricordo.
    bah, forse sto farneticando uhauahauahauahauaa è che sono stanchina 🙂

    Maria Letizia, se ho capito bene devi iniziare un day in un centro per la cura dei DCa e attendere Luglio per la prima visita? ma privato o convenzionato?sei di torino? forse ho quello che fa per te. fammi sapere. io comunque vivo a Roma, sono studentessa in Lettere e filosofia laureata alla triennale e adesso lavoricchio per pagarmi la stanza. insomma, cerco di meglio ma per ora sto investendo nello studio, bah, speriamo bene 🙂

    Girasole, il film mi hanno detto essere mooooolto bello quindi vedilo tranquilla. non so se sia prima leggere il libro o vedere il film. visto che io non ho ne visto il film ne finito il libro eheheh 🙂 ma lo sto mangiando perchè è molto scorrevole e interessante. si legge insomma 😉 guarda il film, se io lo avessi adesso, lo vedrei!!!!! poi c’è Elio Germano, che tipo, sono andata a sentirlo pochi giorni fa all’uni ad un dibattito coi ragazzi di lettere e c’era pure la Guzzanti,lui è un figo e c’ha pure na bella testa!!! come la Guzzanti ma quello si sapeva gia. pero’ lui è stato la mia rivelazione della settimana uahauahuaha 🙂
    Per quanto riguarda invece la meccanica, beh, c’è ancora tanta strada lo ripeto…. oggi è andata cosi’. ma domani farò sia pranzo che cena, ci provo.
    com’è che non ti abbuffi e non vomiti da piu di un anno? sei seguita? e con l’alimentazione? scusa le domande ma è davvero importante per me saperlo, voglio cercare di capire come ci si esce …..

    le dita mi fanno male e ho sonno…..
    a domani,
    auguro a tutti una serena notte e ad Andrea un buon rientro a Catania. che bella Catania 🙂

    Nina

    Rispondi
  195. silvia
    silvia dice:

    Girasole tantissima voglia di prendere il treno anke x me!!!!!!!

    Catania..ke lontana ma cedo ke sia davvero affascinanante cm luogo.

    Miele ho letto…e ogni volta mi meraviglia la tua tenacia..t’ammiro tanto.
    Io oggi sn stata in terapia, m’ha kiesto tante cose da fare e vuole vedere i miei disegni…passati e presenti..ho anke parlato di voi…dice ke qui c’è vera condivisisione, ma ke nn posso farla cìsolo in merito alla malattia,al malessere, ke devo cercare altrove…ha parlato della mia povertà relazionale, e questo m’ha colpito molto…ora ho un sonno cane, e ho tanta roba sullo stomaco, ciò ke sn riuscita a mettere giù solo xkè brilla…è abagliato, lo so, ma è mai possibile ke riesca ad allontanare il cntrollo su di me stessa solo così??!!!

    Polla complimenti x la tua relazione di tirocinio…dovrei cominciare a breve anke io una cosa del genere…

    Maria Letiza io dico ke ce la farai alla grande…hai tutte le capacità..e pensa sempre alla forza e alla spensieratezza dei tuoi alunni!

    Nina complimenti x la cena,continua così.

    Azimut, Chiara..spero ke le vodtre anime si siano placate!

    Yris…lumake o no è bello sentirti + positiva.

    ho sonno…tantissimo sonno…Luna ti penso, e nn far sentire troppo la tua assenza

    Abbraccio collettivo!
    notte

    Rispondi
  196. miele
    miele dice:

    ciao donzellette e pupattoli

    sento che qui c’è aria di incontri estivi 🙂

    Nina so bene che assumere tutti i pasti non è mica facile…è anche vero che quando si esce a cena, non per forza si deve mangiare TUTTO, uno può anche moderarsi e, in questa consapevolezza, mangiare tranquillamente a pranzo. Molto spesso mi è capitato di uscire a cena e di pensare che avrei dovuto mangiare tantissimo per fare come gli altri, e così il pranzo diventava automaticamente più povero, meno condito ecc. Poi si andava a cena e molte persone, per le motivazioni più diverse, mangiavano pochino, o ordinavano una cosa leggera, poi ovviamente c’era chi si sfondava ecc. cioè ognuno secondo quello che si sente di fare…e anch’io ho potuto mangiare quel che sentivo, pentendomi di aver sofferto tutto il giorno per un timore che era solo nella mia testa…

    Polla evvai con la relazione…dai un po’ di spinta anche a me? Ho le idee un po’ bloccate… 🙁

    Girasole bravissima coi 5 g in più…oggi provo a farti compagnia consolidando quei grammi in più di pasta che ultimamente ho aggiunto ogni tanto.

    Andrea buon ritorno, attendiamo racconti succosi!

    Rispondi
  197. yris
    yris dice:

    ciao gruppattole!
    riflettevo poco fa sul fatto che siamo proprio un bel gruppo! così meravigiosamente diverse eppur complementari. ho notato poi che da un po’ di tempo c’è più condivisione (con tutti i rischi di tensione collegati, naturalmente), proprio come succede nella vita.

    in ogni modo ha ragione anche la psicologa di silvia, nell’incitarla ad avviare rapporti che non siano solo legati alla malattia e alle tematiche connesse.
    occorre spezzare un po’ il circolo cibo-tensioni-emozioni, anche nei racconti.
    ben vengano quindi i prossimi resoconti “hard” di andrea.. 🙂

    buona giornata bimbe, qui l’umidità si taglia a fette, e mi toccano 150 km in auto. a più tardi o stasera.

    chiara! azimut! all’appello! 🙂

    Rispondi
  198. Azimut
    Azimut dice:

    Polla la mia proposta è a metà strada. Direi che Firenze è facilmente raggiungibile per entrambe.

    Ora vi racconto una cosa. Un paio di anni fa ho conosciuto una ragazza. Anche lei terapia psicologica per vari problemi. Molto più giovane di me e si scherzava parecchio. Io la chiamavo poppante, lei vecchia befana e così via. Un bel rapporto anche se solo via mail e sms. Aveva paura ad incontrarmi. Un giorno ha accettato. Sono andata a Bergamo, oltre 300 km. Non è venuta. Non mi scrive più. Mi manca da morire. Vorrei anche solo sapere che sta bene.

    Rispondi
  199. miele
    miele dice:

    Azimut alcune persone sono fragili, come bicchieri di vetro sottile. Innescano dentro sè e fuori di sè dei potenti meccanismi di auto-difesa, per non andare in pezzi.
    Anche a me è successo così con una persona.
    Ma non tutte sono così. C’è anche chi cerca di sfondare i propri muri.
    In entrambi i casi, questo va accolto e vissuto da parte tua, da parte nostra, come qualcosa che è così e basta.

    Qui dentro una di noi magari fa una proposta…nessuno obbliga nessuno…è questione di “sentire” che si ha voglia di conoscere qualcuno…poi può sopraggiungere la paura…oppure è la volta buona che la paura la si supera…in ogni caso, non devi mai pensare che sia dovuto a TE. Non è un rifiuto di te, è il rifiuto di un incontro in quanto tale.

    Rispondi
  200. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Azimut…Miele…questa tipa eprò non è stata molto corretta…Azimut si è fatata 300 km…io mi sarei incazzata!!!!
    Come state ragazze?
    Silvia un abbraccio tutto per te…
    Yris che schifo le lumache!!!!! Ihihhh…povere 🙁

    Rispondi
  201. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Altra giornata piena di impegni e di paure, il consiglio di classe mi mette un’ansia terribile,ma mi distoglie lA mente da quello che mi è stato detto ieri da quelli del centro.
    No Polla, la dottoressa con cui volevo parlare è quella che mi è stata affidata, il direttore è il professor Fassino, il centro è alle Molinette di Torino. Ora mi rivolgo ai miei dottori, chiedendo come si può svolgere un day ospital, magari in un altro centro o c.que voglio chiedere aiuto a questa nutrizionista che già mi seguì anni fa proprio per iniziare con lei ad integrare e variare l’alimentazione. Ma ne ho così paura,per q.sto ho bisogno di continuare la psicoterapia con la mia dott.ssa e con ilmio neurologo se no prometto a parole,ma a fatti niente.
    Grazie,mi piacerebbe incontrarti,tu di dove sei esattamente,così mi organizzo.
    Complimenti per i tuoi progressi con la tesi!
    Nina complimenti per la tua cena!
    La proposta del day nel centro di cui ho parlato prima mi è stata presentata,ma sconsigliata,perchè durerebbe 6 mesi (nn so perchè così tanto,dovevo chiederlo subito ) e la dott.ssa nn la ritiene costruttiva per me.Ora devo riflettere se continuare con la terapia neurologica e la psicoterapia e aggiungere una nutrizionista di cui parlavo a Polla,oppure affidarmi totalmente a loro. Questa ultima possibilità ora nn mi convince per niente,primo per la scarsa attenzione che mi hanno dimostrato (almeno al primo incontronn ftemi parlare con una ragazzina che nn sa nemmeno rispondere llemie domnde!) e due perchè farei fatica a interrompere le terapie che sono diventate anche molto personli e di fiducia con i medici che già conosco. C.que a luglio ho finalmente il secondo appuntamento che in due mesi sono riuscita a strappare al centro (convenzionato).
    Io sono di Torino, qual è l’indicazione di cui parli?
    Roma…e se a luglio ci facessi un salto oppure tu da me?
    VORREI TANTO INCONTRARE TUTTE!
    silvia…GRAZIE PER ILTUO INCORAGGIAMENTO…è IMPORTANTE!!
    miele,come ti trovo su FB,nn ricordo…
    yris…allora perchè nn attivarci per un bell’incontro di gruppo!?
    E’ tardissimo,devo scappare…forse riesco a scrivere verso l’ora di pranzo,se no..a ‘sta sera…BUONA GIORNATA!

    Rispondi
  202. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!

    Ragazze scusate, sono di frettissima e posso stare connesso poco, vi mando un grandissimo saluto e sappiate che vi sto pensando!Dovrei riuscire a scrivervi con calma stasera!!!!

    Buona giornata!

    Aleph

    Rispondi
  203. miele
    miele dice:

    Maria Letizia…ehm…su FB siamo già “amiche”…in teoria ti compaiono i miei post nella homepage del sito…io i tuoi li vedo sempre…
    …ecco, diciamo che gli incontri, almeno per me, devono essere “sentiti” sul serio da entrambe le parti…altrimenti con una persona non saprei nemmeno di che parlare…

    Maria Letizia: LunaBlu ti ha già proposto tante volte di andare a correre insieme, posso chiederti se vi siete già incontrate e, in caso contrario, come mai non accogli il suo invito?

    Questa cosa dell’incontro “reale” è molto interessante…perchè si tratta di passare dalla teoria e dalle parole alla pratica, alla concretezza…un passaggio che a volte non è così scontato.

    io oggi sono un po’ di corsa, ma vi tengo con me. spero di ripassare dopo, altrimenti stasera. bacio!

    Rispondi
  204. Polla
    Polla dice:

    ..Finitaaaaaa.. olè olè olè. Ieri sono stata sveglia fino alle 3 per cercare di fare il + possibile..stamattina mi sarei voluta svegliare prima,ma non ce la facevo proprio ad alzarmi dal letto,fortunatamente però il tempo è bastato,anzi anche avanzato.. tra un pochino vado a portarla alla relatrice e spero proprio di trovarla,cosa non del tutto scontata!

    Qui piove a dirotto..pare non smettere mai..ma anche oggi direi che non mi dispiace,così mi metto comoda a guardare film e a fare ricerche per la tesi che è il prossimo big step.
    Devo ammettere che qsta cose del day hopital mi ha spronata non poco e non solo a rompere i miei schemi,ma anche proprio ad attivarmi,come se mi avessero stabilito dei tempi che io da sola non mi so dare,per pura pigrizia e non per incapacità.Da questo punto di vista mi sento un po’ vicino a Silvia quando si sente ferma,ma anche “colpevole” di ciò..ma quindi qual’è la “soluzione”? attivarsi.. poi gli stimoli e le risposte arrivano da sè..
    Ieri dopo tanto tempo ho fatto anche ricerche riguardo ad un corso cinofilo che mi piacerebbe molto fare.. purtroppo costa moltissimo,visto che dovrei andare a farlo in un altra città(quindi pagarmi vitto e alloggio per le settimane in cui dovrei stare lì),ma direi che sono lanciata,che mi stimola e mi piace.. quindi valuto per bene la cosa,a per bene davvero.. non come distrazione,ma come puro interesse fine a se stesso.

    Cmq riguardo al discorso “del causare sofferenza a qualcuno”.. io penso che sia inevitabile nella vita che capiti di provocare del dolore,anche a chi si ama..senza volerlo o magari semplicemente commettendo degli errori..credo proprio sia umano e faccia parte del ciclo della vita. nel momento in cui si instaurano delle relazioni bisogna mettere in conto di sbagliare,di essere a volte delusi dagli altri,da noi stessi,ma anche di imparare molto e di esserne gratificati..sono proprio le relazioni + vere che riescono a suscitare entrambe le cose senza che la relazione stessa ne esca compromessa,ma arricchita.

    Miele.. di corsa stamattina??? ma lì è tornato il bel tempo?

    un bacione a todos.

    Rispondi
  205. Azimut
    Azimut dice:

    Polla quando vuoi. Ho solo bisogno di saperlo un pochino prima per organizzarmi. Se lavoro purtroppo ho solo la domenica a disposizione. Se sono in ferie dipende se c’è il marito a badare alle belve

    Rispondi
  206. Polla
    Polla dice:

    ..mmm.. dunque.. prima di tutto vorrei capire se ti va perchè assolutamente non ti voglio forzare e poi a quanto ho capito.. ci sei solo la domenica e solo nel caso in cui tuo marito con le belve.. quindi,visto che io sono praticamente sempre libera.. lascio a te la libertà di decidere per una domenica o qualsiasi altro gg.. :).

    Rispondi
  207. miele
    miele dice:

    Polla sì, oggi un po’ di corsa…nei prossimi 2 giorni sarò fuori per un impegno con il dottorato, sarà un viaggio lungo e ho vari documenti da preparare, ma prima devo andare al lavoro e anche quello va preparato.
    Diciamo che accoglierò con piacere l’arrivo del fine settimana 🙂
    Il tempo qui è a dir poco schifoso…odio la pioggia e voglio il soleeeeee! ecco.
    Bravissima per la relazione, vai e consegna!
    Oggi il pranzo è andato giù un po’ a fatica, ma è andato. Vorrei solo non sentirmi così intontita e bisognosa di dormire come mi capita sempre dopo mangiato.

    Silvia ho sentito che da te splende il sole..gli dici di venire a splendere un po’ anche qui?

    Vi auguro un bel pomeriggio,
    a stasera pulcine

    Rispondi
  208. Chiara*
    Chiara* dice:

    Io invece amo la pioggia.
    Il cielo grigio, le nuvole basse, l’ odore dell’ asfalto bagnato… il sole mi mette a disagio. E’ come se mi facesse sentire in dovere di fare.
    Non so spiegarlo…

    Un abbraccio angeli

    Rispondi
  209. silvia
    silvia dice:

    Buon giorno a tutte…
    è tardi, lo so, tra un pò avrei dovuto dire buon pomeriggio…ma mi sveglio tardi ultimamente e la cosa nn va bene proprio x niente…

    Qui s’organizzano incontri…ke bella Firenze!!! quest’estate una gita me la vorrei proprio fare…
    Polla condivido il tuo discorso sul causare sofferenza nella vita cm cosa inevitabile, ma credo ke dipenda tutto dal fatto ke c’è sempre troppo giudizio e spesso si caricano di significati assurdi anke i gesti + semplici…insomma credo ke dipenda sempre molto dalle aspettative ke si hanno…anke qui una questione di skemi..da sovvertire e ke nn dovremmo sentire affatto…sarebbe bello eh?!
    Cmq complimenti!! Ce l’hai fatta e questo credo ke ti riempia di una ulteriore carica…almeno è così ke capita a me qnd riesco a far qlc…

    Miele sai ke ho avuto la stessa impressione sugli inviti di Luna a MariaLetizia…
    Azimut mi dispiace x ciò ke ti è successo in passato, ma nn siamo tutti uguali, e nn sai fin in fondo quali sn state le motivazioni ke hanno spinto quella ragazza a comportarsi così, ma sicuramente è un suo problema, nn tuo…ricordalo.
    Yris buon viaggio…ma dove vai? sempre in giro x lavoro?
    Luna grazie!!!!!!!!!!

    Chiara so ke ci sei, lì dietro a quello skermo e ke forse hai tante parole intrappolate…sciogli i nodi, piano piano…spero tu stia meglio.

    Qui fa caldo…e ne sn felice, finalmente nn sento freddo e anke se è coperto il cielo nn voglio farmi annebbiare la mente.
    Buon proseguimento a tutte.

    Rispondi
  210. Nina
    Nina dice:

    Buongiorno a tutte! ma quanto adoro svegliarmi tardi???? adesso che ho finito con la tesi di laurea, e lavoro pochi giorni a settimana , non mi sentoi affatto piu libera e spensierata, anzi. devo decidere cosa fare e se continuare con l’università, se continuare a stare a Roma, la casa qui mi comporta moltissime spese, praticamente lo stipendio se cosi’ possiamo definirlo se ne va e una mano me la danno i miei.

    Certi giorni penso, adesso parto, vado in un altra città d’italia. oppure: adesso parto, me ne vado a Londra a imparare l’inglese. ma mi manca il coraggio e un po’ di incoscienza , che in queste cose non guasta mai!!!
    bah, le mie giornate passano veloci ed è un periodo che mi sento frustrata e pigra pigra pigrissima!!!!!! il punto è che non so se ne vale la pena si spendere altri soldi per prendermi la magistrale quando con la mia facoltà non ci fai un bel nulla a livello lavorativo….. al massimo, male che va, me ne torno a casa dai miei e do una mano a loro, se prima la vedevo come una sconfitta, ora inizio a valutarla in modo diverso. SE SI STA BENE, QUEL BENESSERE LO PORTI CON TE DAPPERTUTTO 🙂 Ed è proprio vero!!! c’è un master universitario alla facoltà di Economia. in marketing e management, ora le offerte di lavoro vogliono tutte persone esperte in economia. cacchio! ma costa 12 mila euro e dura un anno .( con possibilità di borsa di studio al 50% per 8 studenti su 30-35 frequentanti). sarebbe bellissimo e super impegnativo perche ti porta via praticamente tutta la giornata e ci sono un sacco di progetti da fare, di gruppo e individuali, per non parlare del corso di inglese, integrato al master, della British school ! bASTA FANTASTICARE!!! 🙂

    MARIA LETIZIA, l’indicazione di cui parlo è la clinica Villa Maria Luigia di Monticelli terme( Parma) , ottimi medici, ottima equipe, mi sono trovata benissimo. e il day puo’ durare anche 3 mesi soltanto. sono stati molto bravi, ma ti toccherebbe iniziare con nuovi dottori. anche se a parer mio e ovviamente per la mia personale esperienza, se potessi, mi traferirei li per poter vedere la mia vecchia psicologa almeno una volta a settimana!
    Vivo a Roma, si, e mi piacerebbe fare un giro sia a Torino, che a Firenze, non ci sono mai stata. le poche risorse finanziarie non me lo permettono dannazione! 🙁 ma magari incontrarsi tutte a metà strada non sarebbe affatto una cattiva idea!

    Intanto ho messo sul fuoco il minestrone e pesato 70 gr di pasta, spero di riuscire a mangiarla.

    Una buona giornata a tutte.
    PRENDETEVI CURA DI VOI.

    Rispondi
  211. Luna blu
    Luna blu dice:

    🙂 ..io e Maria Letizia non ci siam ancora incontrate…a dire il vero per colpa un po’ mia e un po’ sua…quando la invito io lei non puo’ e viceversa…allora dopo due volte io mi stanco e lei pure… 🙂 …

    Rispondi
  212. Azimut
    Azimut dice:

    continuano a venirmi in mente le lumache…che voglia indicibile di vomitare….yris la prossima volta mangia un bel piatto di cous cous con verdure speziate…

    Rispondi
  213. Nina
    Nina dice:

    Ho pranzato. un piatto di minestrone con un cucchiaio di pamriggiano senza pasta pero’. ho fatto molta fatica cazzo. scusate ma mi pare ovvio stare incazzatA :/ abbraccio a tutti

    Rispondi
  214. yris
    yris dice:

    azimut!!!! non mi dire che la voglia di vomitare è legata alle lumache.. :-))))
    se no mi sento in colpa.. :-)))) SCHERZOOOOOOOOO!!! 😉

    e comunque il cous cous speziato non lo posso mangiare perchè a me è l’aglio che fa quell’effetto.. così siamo pari! 🙂

    abbraccione!

    Rispondi
  215. yris
    yris dice:

    nina, su.. un piatto di minestrone con il parmigiano va più che bene: ci sono le verdure, le proteine, un sacco di sali minerali. e se ci hai messo la patata pure i carboidrati.
    non innescare il meccanismo degli schemi forzati. e non colpevolizzarti per gli atti di sana libertà.
    almeno io così la penso.

    Rispondi
  216. Girasole
    Girasole dice:

    Ciao Ciao Ciao a tutti!!!

    io oggi sono in ufficio, ho pranzato qui, sola soletta e al freddo perchè c’è un tempaccio veramente orribile, ma va bene, mi piace mangiare sola quando lavoro perchè assaporo quello che mi sono preparata e sono capace di far durare un risotto anche mezz’ora…che bellezza!

    allora allora, prima di tutto cara polla, questa settimana mi è un po’ impossibile perchè sono di servizio tutti i giorni, al max domenica ma sto aspettando che mi dicano qlcs per un catering…ma la prox sett forse è più fattibile, aspetto l’orario e ti dico.

    Oggi nn ho letto molto, quindi vado a memoria su qll che ho letto ieri sera…
    Nina, mi chiedi di come ho fatto a smettere di vomitare…ehm…
    In realtà non sono molto contenta del come…purtoppo…
    diciamo che sono stata bulimica per 2 anni, nel periodo peggiore lo facevo molte volte al giorno, che fosse un’abbuffata o anche solo mezzo biscotto, nn importava. Poi mi sono rivolta a una dietista che mi faceva scrivere un diaro alimentare dove annotavo tutto ciò che mangiavo…sempre molto poco…in più mi aveva fatto preparare un “sacchetto delle emergenze” pieno di quei cibi, dolci, proibiti che mi portavano all’abbuffata… se mi veniva un attacco dovevo attingere da lì: non l’ho mai usato! per me l’abbuffata era aprire i mobili, i cibi del sacchetto non erano più proibiti, ma giustificati, quelli ancora nella dispensa sì!
    in ogni caso, andando dalla dietista ho iniziato a pesare tutto…tutto tutto anche un chicco di riso credo, per farti capire! sono arrivata a un livello di autocontrollo ossessivo assurdo, sul cibo, su me stessa, su chi mi stava intorno…controllo estremo…. e un po’ questa rigidità ancora me la porto dietro. Ogni volta mi promettevo che sarebbe stata l’ultima…perchè ovviamente restringendo il mio corpo chiedeva carboidrati, e quindi dolci, e quindi scattava l’abbuffata! desideravo restare sola, non vedevo l’ora di poterlo fare… fino a quando ho capito forse quanto male, mi sono rivolta a una psicologa dell’asl che tutt’ora mi segue (quasi da 2 anni), e delle nutrizioniste sempre dell’asl… e pian piano ho iniziato a aumentare le porsioni, soprattutto di carboidrati, e il mio corpo andava in crisi sempre meno spesso, in più sicuramente il lavoro con la psicologa mi ha aiutato a risollevare un pizzico la mia autostima e mi sono ritrovata a combattere contro una personalità di me che ora odio! cmq, in pratica ho iniziato a cercare di non restare mai sola in casa, di garantirmi sempre qlcs di dolce, prima un pezzo di pane con la marmellata, poi un po’ di miele, poi un quarto di biscotto, mezzo, e ora uno dopo pranzo e uno dopo cena.
    evitavo di mangiare dolci in casa, tutto ciò che sapevo avrebbe portato al vomito lo mangiavo fuori casa in mezzo alla gente, per evitare di correre in bagno (anche se all’inizio ci andavo lo stesso…finche nn ho iniziato a vergognarmene troppo), e ancora oggi non mangio il gelato a casa, non mangio cose con la panna, pasticcini, tiramisu (l’ultima volta è stato capodanno di 2 anni fa….ma io lo adoro!!!!!).
    non mi sono mai abbuffata di cose salate….i dolci erano davvero il mio frutto proibito.
    non ho iniziato per una questione di dieta, ma per una rabbia tremenda nei confronti di una situazione e di mille altre che poi sono venute a galla…sono letterlmente scoppiata… ora però faccio fatica ad accettare che il mio corpo possa tornare come prima, normale…

    L’obbiettivo nn è cmq tanto ingrassare quanto far tornare il ciclo (manca da quasi tre anni) quindi nn importa quanti chili metto, può essere anche solo 1 se è sufficente a far tornare tutto a posto…ma che fatica!

    ok… ho scritto troppo…mi sono un po’ persa nel racconto…e dato che ho aperto l’ufficio al pubblico ora devo chiudere con voi ;(
    uff…torno stasera!

    vi abbraccio

    Rispondi
  217. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Sono a casa dei miei, aspetto con ansia le 16.30 per avviarmi verso scuola per gli ultimi scrutini…se ieri abbiamo finito alle 7, ‘sta sera finiremo alle 8…
    Luna Blu io corro una mezz’oretta e come leggi sopra questa sera mi è proprio impossibile raggiungerti, dalla prox settimana sarò più libera e finalmente ci pox incontrare, anche se per me il Valentino nn è molto comodo, che ne dici del Ruffini?
    miele nn ho capito bene cosa intendi con la frase : “gli incontri, almeno per me, devono essere “sentiti” sul serio da entrambe le parti…”
    Purtroppo con Luna nn siamo mai riuscite a vederci nè per correre nè per altro, siamo io di Torino, lei di Moncalieri, ma io ho orari molto rigidi e raggiungerla per correre al Valentino mi è davvero scomodo. C.que dalla prox settimana sono più libera e cerchiamo di combinare
    Polla…grande! Complimenti per i tuoi sforzi anche per la tesi…ricordo anche io le mie notti in bianco davanti al pc per fare tutto!
    Quanti progetti “grazie” alo stimolo del day hospital! Io penso che tu abbia ragione: ci si attiva e gli stimoli arrivano da sè!
    Silvia a quali pensieri ti riferisci riguardo agli inviti di Luna verso di me?
    Nina grazie per l’indicazione.In effetti l’idea di incontrarsi tutte a metà strada mi sembra bella!
    Luna blu è vero gli orari e le distanze nn ci hanno permesso di vederci, ma finita la scuola sono meno legata ad orari fissi e pox incontrarci, magari in centro, nn solo per correre, anche perchè io se corro nn riesco a parlare e con te vorrei parlare davvero tanto!
    Ora vado a fare un giretto al mercato con mia mamma per distrarmi un po’, ritorno qui questa sera…vi abbraccio!

    Rispondi
  218. silvia
    silvia dice:

    Girasole, nn hai scritto troppo, hai scritto col cuore e del tuo racconto ti ringrazio.
    Azimut cm stai?
    Nina credo ke vada bene così x ora, nn kieder troppo a te stessa.

    Io ho pranzato, ma sento un peso…cm se fossi incinta…

    cerco di dormire un pò

    Rispondi
  219. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Si si…ti capisco Maria Letizia…ci vediamo sicuramente…però la colpa non è solo tua…anche io son sempre in barca…ihihhhhh…quetsa settimana il fiume è in piena…per questo vado a correre..io corro sempre per 10 km…e di solito ci metto 50-55 minuti… 🙂
    😉

    Girasole è stato molto bello leggere questo ultimo post

    Rispondi
  220. silvia
    silvia dice:

    MariaLetizia mi riferivo al fatto ke spesso leggo dei suoi inviti e dei tuoi impegni…e sembra ke tu sia una persona inavvicinabile…forse sbaglio, ma è questa l’idea ke mi giunge…nn parli mai di amici, di amike…c’è sempre ale o i tuoi

    Rispondi
  221. Nina
    Nina dice:

    Yris, grazie per l’incoraggiamento. in effetti il minestrone aveva pure le patate quindi va bene 🙂 intanto gli attacchi di fame non ci sono e questo è gia un sollievo!

    Maria Letizia, grazie per aver raccontato la tua esperienza. sono sicura che ne uscirai alla grande, ma non mollare mai il supporto psicologico. quanto vorrei trovare una dottoressa che mi prenda di “pancia”… se fosse come quella che avevo a Parma, continuerei all’infinito. era carinissima e in 3 mesi sono riuscita a capire molte piu cose che in 2 anni e in quelli successivi al ricorvero a parma mi sono del tutto persa. ero disperata quando mi hanno dimessa…dicevo tra me e me ” ho fatto tanti progressi, ho capito tante cose di me, ne ho cambiate altrettante, perchè questa dottoressa bravissima sta a Parma e non a Roma? perchè? ” sapevo che non avrei trovato nessuno come lei….. infatti cosi’ è stato. ho notato che quasi tutte quelle dove sono andata successivamente si occupano solo dell aspetto comportamentale! hai saltato i pasti? adesso ti peso, cosa hai fatto nella settimana? bla bla bla…. con lei invece, quando entravo li per la seduta avevo il magone, perche sapevo di dovermi sudare quell’ora, e che era difficile. MA LEI MI PORTAVA A CAPIRE. MI PORTAVA AD APRIRMI, MI ACCOMPAGNAVA NELLE VIE BUIE E SPERDUTE DEL PROFONDO. come lei, non ne ho piu incontrate.
    e spesso mi faceva raccontare i sogni e li interpretava. era dolcissima… LIsa.

    Maria Letizia quanti anni hai? sono felice che da 2 anni tu segua psic e nutrizionista. non mollare!!!!

    LA BELLA NOTIZIA DEL GIORNO: ho mandato una mail alla dottoressa consigliatami dal dott. Piccini…..

    a stasera! buona e ricca giornata a tutte!!!

    Rispondi
  222. Polla
    Polla dice:

    ..ffff.. alla fine oggi dopo aver terminato definitivamente la relazione,ho telefonato nello studio della professoressa e oggi è assente per un convegno(così da tre settimane però.. e non c’è mai durante il SUO orario di ricevimento!).. bah.. si prendono la libertà di non fare il loro dovere per il quale sono pure stra pagati e mi fanno girare le palle sti professori! cmq mi sono “accordata” con uno dei ragazzi che lavora per lo studio di ricerca della professoressa e vado a lasciare a lui la relazione e si prende l’impegno di consegnargliela. vedremo.. ad ogni modo ho bisogno di liberarmene,per sentire di aver finito e basta.

    MariaLetizia.. io non sono mai riuscita a fare una notte in bianco per studiare o cose simili.. non sono una persona così determinata e da un lato è anche una cosa che per certi versi mi salva e per altri mi penalizza.. ma ad ogni modo mi permette di vedere le cose con + sfumature,ma anche di trovare scuse e distrarmi facilmente!!! eheheh.. non ho mai aspirato alla perfezione,non è proprio un’esigenza che sento dentro di me.. mi sono sempre piaciute quelle caratteristiche o anche quei difetti che creano la particolarità di una persona e così anche di ognuno di noi.. cose che ci accomunano e altre che ci differenziano.. allontanano e dividono e ci si può scegliere e confrontare.. entrare in relazione davvero insomma! altrimenti saremmo tutti die burattini.. con un unico scopo magari. oddiuuuu..

    Girasole io la prossima settimana ho il day hospital..quindi la vedo un po’ dura.. vuoi per caso venire con me??? o tenermi la bestiola mentre io non ci sono??? 🙂 però dai.. tu cerca di organizzarti in qualche modo,vedrai che divertiamo insieme e facciamo un sacco di chiacchere.. dai dai,concretiziamo!!!

    Nina.. mi trovo d’accordo con Yris.. nel senso che non devi cascare nel vortice vizioso del farsene una colpa sempre e cmq.. oggi a pranzo hai deciso di fare così,stasera farai cosò.. quello che devi e ti senti di fare,in fondo dentro di te lo sai.. non c’è giusto o sbagliato e credo anche che non sia facile passare dal digiuno a fare dei pasti completi.. quindi datti tempo e lavora su di te,in generale.
    Per i tuoi progetti invece io credo che fai bene a fantasticare e capisco perfettamente quando si vive un senso un po’ di ansia misto ad insoddisfazione perchè non si sa cosa fare,però anche in qsto caso,ponderando le tue esigenze e le tue priorità e possibilità credo proprio che sarai in grado di fare la scelta che ti farà stare bene..qualsiasi essa sia. Ma perchè ti spaventa così tanto l’idea di andare all’estero per esempio? se è questo che vorresti fare,non farti bloccare da paure infondate..inoltre se senti così il bisogno di tornare dalla tua psicologa di Parma,perchè non valuti l’ipotesi di stare a Parma per un po’,di cercarti un lavoretto tì che ti permetta di andare al centro e anche di mantenerti per il tempo necessario??? magari trovi pure un master interessante.. Parma ha una buona università e i pressi delle case non sono minimamente paragonabili a quelli di Roma,ma neanche lontanamente.. inoltre saremmo stra stra viciiiiiine! 🙂

    Ilaria.. ci sei oggi? come è andato l’incontro ieri? era ieri.. giusto??? probabile che mi stia confondendo..

    Silvia.. ti sei svegliata tardi,ma la giornata l’ha ancora tutta davanti a te e se vorrai potrai fare moltissime cose,ma anche pochissime.. cerca anche tu di non colpevolizzarti sempre per tutto e.. se dormi molto è perchè forse ne hai bisogno e se senti di non averne bisogno,allora puntati un cannone la mattina!!!!!! 🙂 .. agire..

    Chiara,anche a me piace a volte la pioggia.. perchè come dici tu giustifica un po’la voglia di non fare niente,ma non necessariamente in senso negativo ovviamente..proprio lo stare tranquilli,col pigiama,sul divano o a fare quelle piccole cose di casa che magari con il sole non ci viene di fare perchè si pensa ad altro! io me la godo la pioggia sinceramente,ma il sole però.. è tutta un’altra storia.. è vita proprio!

    Rispondi
  223. yris
    yris dice:

    parma è una meraviglia Nina. e non è tanto distante da non poter essere raggiunta. io ho fatto molti più chilometri per la terapia. buono è anche il consiglio di Polla di cercarti un lavoretto e vivere lì per un po’.
    sarebbe oltretutto un bel “movimento”, inteso come cambiamento, uscita dalle sabbie mobili del dca. forza, informati! che aspetti?

    ok per le spezie azimut, purchè non sappiano di aglio.. 🙂 sono o non sono una strega??

    mammamiachecaldochefa!!

    Rispondi
  224. Nina
    Nina dice:

    Polla, sei sicura che la relazione arriverà alla Prof??? AHAHAHAHAHAHA 🙂 brava ottimo lavoro comunque.
    che belle le cose che hai scritto…. ma davvero partire ora non me la sento…Londra, Parma, o giu dai miei a Salerno…. sono pigra o forse semplicemente non me la sento adesso 🙂 per ora sento che devo rimanere qui. giocarmela e sfidarmela qui!!! Roma ho imparato ad amarla sai.. vediamo quanto dura. a breve tanto dovrò decidere, sto aspettando che mia sorella si diplomi. punto non trascurabile perche verrebbe a roma forse e quindi divideremmo la stanza che al momento pago la bellezza di 400 euri ( tutto il mio stipendio). in cosa ti laurei e quanti anni hai Polla? lascia perde i professori e il ricevimento, sto alla Sapienza e ne so qualcosa!!!!! GRRRRRR 🙂

    Rispondi
  225. Ilaria
    Ilaria dice:

    Bonjour!
    Scusate il mio assenteismo ma sto riflettendo e meditando… mumble mumble… che non vuol dire rimuginando eh 😀
    Ieri c’è stata la seduta con la nutrizionista, è andata bene nel senso che mi ha rassicurata molto sul fatto che è normale fare delle scivolate, e poi ne ha approfittato per trattare subito la parte di “programma” riguardante proprio l’analisi del prima, durante e dopo le abbuffate. Giovedì dovrò prendere l’autobus (yeeeeeeeee!) e andare dalla psicologa, non ce la fa proprio a vedermi il lunedì, e vabbè…
    Ora invece sono appena tornata dal medico di base, mi sono fatta prescrivere i nuovi controlli per la tiroide, mi sa che stavolta non rimando, vado a farmi pungere già domani. Olè, una cosa di meno!
    Venerdì ECG…. aaaah, che ansia… per non parlare della famigerata curva… non vedo l’ora che sia finita tutta questa storia, uffa.

    Commento velocemente un paio dei vostri interventi, mi dispiace non avere più tempo da dedicarvi oggi ma ho un mucchio di faccende da sbrigare!

    Nina, bene così. Sembra una banalità, ma non puoi pretendere di passare dal niente al tutto con uno schiocco di dita… si va sempre per gradi, non c’è niente di sbagliato in questo. Butta giù quello che ti senti e non ci pensare più 😀

    Monica, ogni volta che scrivi i tuoi “papiri” mi emozioni, hai un modo di esprimerti così sincero e spontaneo da coinvolgermi veramente tanto. Mi permetti di darti un piccolissimo consiglio? Cerca di non focalizzare tutta la tua esistenza solo sul Ritorno Del Ciclo (sembra il titolo di un film dell’orrore ahahahah!), si sa che il ciclo è bastardo, potrebbe non tornarti per puro dispetto ihihihihih 😛

    Rispondi
  226. Azimut
    Azimut dice:

    Polla ok, tu non puoi la settimana prossima. Quella dopo io sarei in ferie e spero che il marito non abbia scrutini o esami tutti i giorni. Altrimenti si va a un sabato o a una domenica.

    Ilaria è bello sentirti di nuovo carica. Io non faccio analisi da una vita. Ho il terrore che mi trovino una qualche malattia inesorabile. Meglio fare come lo struzzo

    Silvia come sto? Non lo so nemmeno io…Tutto gira e gira nel vortice

    Rispondi
  227. Polla
    Polla dice:

    ..ma cos’è tutta sta paura di fare gli esami??? ma daiiiii.. insomma.. io credo che come di fare Azimut,sia inutile tenere la testa nascosta sotto la sabbia.. no? nel senso che se c’è qualcosa da sistemare si fa qualcosa per sistemarlo,anche perchè rimandare potrebbe essere deleterio..e se anche ci fosse qualcosa di + grave? si prende coscienza e si agisce di conseguenza.. bah. forse perchè io sono una che preferisce “sapere” piuttosto che fare finta di.. fare finta di, a volte può anche portare ad immaginare di avere qualcosa che poi nn si ha.. e poi insomma,non abbiamo mica 98 anni!!!! o sbaglio.. io per rispondere a Nina ne ho 27 e sto finendo una Laurea Magistrale In Scienze delle formazione. eccoci.. e dico finendo perchè ho appena consegnato la relazione di tirocinio!!!! oplà.. l’ho riletta e fa abbastanza schifo,detto sinceramente fra noi,mancano parecchie cose importanti a cui la professoressa farà sicuramente caso,ma.. avevo troppa voglia di levarmela dalle palle e così ho fatto! eheheh.. l’ho lasciata agli assistenti e spero che la portino a destinazione.. evvai. mi sento meglio anche se un po’ sono in fermento.. per svariati motivi..

    Azimut.. allora facciamo che ci sentiamo dopo la prossima settimana..io sono liberisssima e scheggio volentierisssssimo a farmi un’escursione verso di te.. non hai paura dei cani,vero???? vero? vero??????? e rispondi pure alla domanda di Yris.. vedrai che nello scrivere la risposta razionalizzi da sola che alimenti una paura momentaneamente infondata.. :). ti ci porto io per mano a fare gli esami se vuoi.. a me piace!!! Cmq si percepisce oggi che non sei in forma.. di che vortice parli?

    Rispondi
  228. silvia
    silvia dice:

    Azimut almeno il vortice è movimento…cerca di fissare un punto concreto.

    Luna nn mi dire ke facevi girare la testa anke ai prof qnd eri all’università??

    Polla hai fatto bene a lasciarla lì…infatti è proprio così ke devo cercare di agire anke io…buttare giù qlc x levarmi dalla palle la cosa e il peso ke sento addosso. Vada x il cannone domani!

    Miele oggi davvero incasinata eh?

    Ilaria mi sa ke poco a poco ti verrà la passione x i mezzi di trasporto.

    Oggi sn andata letteralmente in coma…la porta della mia stanza s’è kiusa x un colpo d’aria e nn sentendo alcun rumore sn letteralmente andata in letargo…in genere cerco di mantenere anke il controllo di ciò ke accade attorno a me, e sopratutto nel pomeriggio, ma oggi sn state 3 ore stra-piene…mah…devo riorganizzare le mie giornate ora ke nn ho + lavoro e quindi devo…devo proprio rimettermi a studiare.

    Rispondi
  229. miele
    miele dice:

    Ciao ragazze

    che belle “chiacchierate” avete fatto oggi!

    Nina mi accodo alle altre: uno si propone qualcosa per il pasto, ma poi basta essere ragionevoli ed è importante mangiare ciò di cui si ha voglia.
    Io sono un’Umanista nel senso più puro del termine, le materie umanistiche sono l’humus in cui mi sono coltivata e quello in cui credo sguazzerò per sempre, in qualche modo.
    Il discorso sui master che incontrano la domanda di lavoro, permettimelo, è un po’ triste…se il master in economia ti piace in sè, allora ok, ma farlo perchè ti garantisce un lavoro o perchè ti occupa le giornate…no!
    Invece ti direi piuttosto di volare all’estero…Londra, Berlino o la Spagna…ma forse Berlino sarebbe il mi consiglio…stare all’estero sblocca un sacco di cose in una persona, per non parlare della lingua…

    Maria Letizia intendevo dire una cosa molto semplice: che quando si vuole incontrare una persona, secondo me si deve sentire un vero desiderio di incontrare PROPRIO QUELLA persona, per delle caratteristiche che si sono instaurate nel rapporto. Possono essere anche sensazioni piccole ed impercettibili, ma per me devono esserci. Mi è venuta quella frase perchè tu prima mi hai chiesto di dove sono e hai detto che avresti voglia di passare a trovarmi, ma poco dopo mi hai chiesto come potevi trovarmi su FB…non è una cosa che prendo sul personale, assolutamente, però mi viene da riflettere su quanto tu a volte sia “presente” o meno a ciò che scrivi, o comunque alla specificità delle persone con cui interagisci…scusami, magari mi sono sbagliata in pieno, ma qui ho promesso sincerità per cui ti rispondo in totale trasparenza.

    Rispondi
  230. miele
    miele dice:

    Girasole! Grazie del tuo racconto, mi hai emozionata.
    Riguardo il ciclo: il ritorno del ciclo è importante, senza dubbio, io però personalmente miro di più al recupero del peso e alla serenità dell’alimentazione in quanto tale. Lo dico in base alla mia esperienza: io sono stata in amenorrea per 4 lunghissimi anni, ormai mi ero quasi dimenticata di essere donna, te lo giuro. C’è stato un periodo, poi, in cui mi ero fissata che qualcosa non andava e volevo rivedere il ciclo: feci una visita ginecologica e l’ecografia…era tutto in ordine e la dottoressa mi disse che non dovevo avere nè ansia nè preoccupazioni, che il mio corpo era solo in attesa di stare meglio, prima di tutto, poi il ciclo sarebbe tornato. Sono risalita a 45 kg, e infatti è tornato. L’anno scorso sono dimagrita nuovamente sotto i 40, ed è scomparso. Da ottobre, però, ce l’ho di nuovo, pur pesando 42 kg scarsi. Sono felice che il mio ciclo sia attivo, ma questo non va bene: come mi ha detto l’endocrinologa, mi dà l’illusione di stare bene mentre in realtà è solo il mio corpo che is è riassestato su una condizione malferma e liminale a cui io l’ho ormai abituato. In un certo senso, è un lampadina d’allarme in meno, mentre invece persone come noi di lampadine d’allarme dovrebbero vederne ovunque, per essere stimolate a darsi una mossa.

    Sì silvia, oggi è una giornatina niente male e stanotte parto, quindi chissà se dormirò almeno un poco.
    oggi ti sentivi come incinta…ti ricordi il discorso di qualche tempo fa…siamo noi che vediamo la nostra pancia enorme, le diamo la forma esorbitante che forse, in realtà, hanno i nostri pensieri, i nostri sensi di colpa, le nostre ossessioni…

    Rispondi
  231. Linda
    Linda dice:

    ehi, ciao!!
    sono appena tornata…metto qualcosa in pentola e leggo i vostri post, sono a casa da sola…ma quanto scriveteeeeeee
    stasera che fate?? io guarderò un film di bertolucci sola soletta..

    Rispondi
  232. Azimut
    Azimut dice:

    Polla confesso? Ho una strapaura dei cani…ma tu mi aiuterai a superarla vero? Il problema è che loro lo percepiscono e si mettono sul chi vive. Ma tanto sarò terrorizzata di incontrare te, altro che il cane…quindi il problema quadrupede è superabile giusto?

    Miele … Berlino…mai stata….ma ci dovrei andare molto molto molto presto… non so perché ma sento un richiamo del cuore

    yris-polla-ilaria voglio fare lo struzzo e basta tanto sarebbe irreparabile comunque

    Rispondi
  233. yris
    yris dice:

    no azimut, non sarebbe irreparabile.
    il mondo è pieno di donne operate al seno, di persone che hanno vinto il cancro, di trapiantati di organi vitali, di ammalati che sono stati o saranno curati. noi fra loro.

    Rispondi
  234. yris
    yris dice:

    io non ci sono mai stata, ma ho in mente da tempo di andarci. chi mi consiglia cosa? potrebbe essere un’idea per la mia estate

    Rispondi
  235. Polla
    Polla dice:

    Azimut: “yris-polla-ilaria voglio fare lo struzzo e basta tanto sarebbe irreparabile comunque” .. ma che frase è??? hai presente quando i bambini mettono il muso,puntano i piedi perchè non vogliono fare qualcosa??? magari anche la cosa + semplice.. ecco. “..tanto sarebbe irreparabile comunque..” e allora??? vivere nell’oblio? vivere pensando di avere un male irreparabile? bah.. vivere pensando e non vivendo.. vivere nel pensiero.. ecco. perchè un pensiero benchè possa provocare sofferenza è pur sempre e resterà cmq un pensiero.punto.

    Rispondi
  236. silvia
    silvia dice:

    Si, Miele, ricordo qnd facemmo quel discorso…Dunque riparti? x dove? qnd torni? scusa le mille domande ma sn molto curiosa e poi anke x noi qui sarà un pò triste senza di te…

    Azimut dai…Berlino quando?? dici presto…

    Polla bel punto quello fatto sul pensiero.

    Chiara ci 6? dove 6? vieni qui a raccontarti…ritrova la gioia dell tue ultime conquiste, del tuo sogno ke diviene realtà…del tuo lavor, del tuo stare bene in cindivisione cn lui. Forza Chiara, manca molto qui anke il solo kiamarci angeli, ma angeli nn siamo, nn siamo così evanescenti…siamo e dobbiamo ricordacelo di essere concreti e presenti a noi stesse.

    Buona serata amike mie

    Rispondi
  237. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    A scuola dalle 4 alle 8.30 per quelli che dovevano essere 2h di scrutinio,cominciavamo a delirare tutti. C.que alla fine è andata bene…quante volte si ha paura di un fatto che q.ndo lo si vive nn fa più così paura, dovrei lasciarmi andare davvero di più agli imprevisti e viverli davvero come occasioni.
    Luna Blu…vedrai che q.ndo sarò meno presa con la scuola,sarò anche più disponibile, ma cavoli…5 min sono tantini,magari fatti lentamente…oppure che ne dici di un giretto e di un caffè?
    silvia,hai ragione sul discorso degli amici, di miei ne ho pochi, sono quasi tutti amici e amiche di Ale e sul fatto che io mi isoli è anche vero, prima il lavoro che nn mi prende solo il mattino e per le amiche ho davvero poco tempo…anche loro lavorano e di giorno nn riusciamo a vederci, resta la sera ma svegliandomi sempre alle 6 e finendo loro di lavorare tardi resta il we,dove però vedo Ale,dato che ormai abbiamo solo i we per vederci.E” anche vero che le mie amiche vere le ho perse un po’ per tutta Europa o per lavoro o perchè sposate e crearmi amicizie nuove…mi è difficile,sarà tiimidezza,sarà diffidenza o difesa dei miei schemi che amicizie nuove e nuove uscite andrebbero a spezzare e io andrei in crisi,questo so bene come sia un errore!
    Nina grazie per il tuo incoraggiamento, capisci perchè nn voglio mollare la psicologa che mi segue ora? Lei sì che sa scuotermi davvero! Mi è successo proprio quello che descrivi tu: ho cambiato tanti specialisti, ma si occupavano solo dell’aspetto comportamentale, ora la mia mi scuote,mi fa davvero venir fuori le mie paure,mi rivolta come un calzino e mi dà così tanti spunti su cui riflettere, come scrivi tu:”MI ACCOMPAGNAVA NELLE VIE BUIE E SPERDUTE DEL PROFONDO”
    Ah,ho 30 anni e nn mollo di certo!
    Polla,le mie notti in bianco nn le ripeterei più,la mia nn era determinzione, ma ricerca folle di sacrificarsi per una perfezione che ora so che nn esiste. Tu mi sembri molto più equilibrata di me:”mi sono sempre piaciute quelle caratteristiche o anche quei difetti che creano la particolarità di una persona e così anche di ognuno di noi”
    Ilaria…in bocca al lupo per i tuoi esami, io comincio il mio iter da lun prox…capisco bene le tue paure…
    Miele,forse nn ci siamo capite,io ti chiedevo solo con che nome ti trovo su FB, in fondo ti conosco per le cose che scrivi qui…per questo mi piacerebbe conoscerti,da quello che scrivi mi sembri una persona molto profonda e in gamba,ma se a te nn fa piacere…pazienza..cosa intendi dire: “su quanto tu a volte sia “presente” o meno a ciò che scrivi o comunque alla specificità delle persone con cui interagisci”? mi spiace se ti ho offesa…
    Proseguo la serata leggendo…domani è l’ultimo merc…nn ci credo quasi, gli ultimi sforzi..vi abbraccio

    Rispondi
  238. miele
    miele dice:

    Polla vi riacchiappo venerdì! Ma quanto mi mancherete…!

    Yris, Azimut, Berlino è la città verso cui partire senza molti programmi: si prenotano un volo e un ostello (ne conosco uno fighissimo), arrivati lì ci si compra una mappa e per il resto si va a zonzo, con tappa obbligata però alla zona dei musei e con macchina fotografica abbarbicata al collo…ulteriori info al mio ritorno (per altro non vado molto distante da lì).

    Fate le brave: Aleph, tienile d’occhio tu queste furbacchione!

    Vi stritolo tutte insieme

    miele

    Rispondi
  239. miele
    miele dice:

    no Maria Letizia, sei tu che non mi hai capita: mi chiedi con che nome sono su FB, ma io e te siamo già amiche su FB!!! quindi come fai a non sapere il mio nome?
    non mi hai offesa per niente…ma perchè quando faccio un rilievo ad una persona mi sento chiedere scusa se sono stata offesa IO?

    Rispondi
  240. miele
    miele dice:

    marial letizia, mi ripeto giusto per non crearti dubbi e causarti pensieri: non mi hai offesa, non c’è niente che non va, solo credevo che tu sapessi che siamo connesse già su FB e che quindi di me puoi conoscere anche più cose di quelle che scrivo qui.volevo solo farti notare che a volte mi sembri talmente presa dal vortice delle tue ansie e della malattia, da non fare tanto “mente locale” sui contatti che ti stai creando qui. ecco tutto. non sentirti in colpa di cose che nessuno ha detto. buona notte e buon ultimo mercoledì.

    silvia, polla, azimut, yris, girasole…tutte: vi abbraccio di nuovo, cerco di dormire un paio d’ore almeno. bacione

    Rispondi
  241. Azimut
    Azimut dice:

    yris se vai in estate va a finire che ci incontriamo lassù

    Miele mi mancherai tanto

    Polla e yris…io vivo con la spada di damocle sulla testa, ci viviamo un po’ tutte e tutti lo so, ma la mia genetica purtroppo ha parlato per una decina di persone. Io ora non ci voglio pensare. Faccio già controlli al seno all’utero e al colon. Anche il sangue non ce lo metto. Perché non lo reggo. Vado fuori di testa capite? OUT-OUT-OUT

    Rispondi
  242. yris
    yris dice:

    ahahhahah…. sarà che metti soggezione miele!! 🙂

    per quanto riguarda il viaggio, partire da sola senza meta, un volo e via, al massimo la prenotazione delle prime due notti di albergo è il mio standard (anzi lo era, visto che non faccio vacanze da diversi anni).
    e così intendo ricominciare.

    ti aspettiamo!

    Rispondi
  243. yris
    yris dice:

    si azimut, capisco benissimo, ma questo non mi impedisce di provare a farti ragionare, a portarti IN-IN-IN!! :-))

    e se ci dessimo appuntamento al muro di berlino? 🙂
    ma no, meglio un muretto a secco in questo caldo sud..

    aspetto anche te

    Rispondi
  244. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Grazie miele,ora ho capito,ma se qui usate degli pseudonimi come faccio a trovarti con il tuo vero nome su FB, so bene che siamo amiche su FB,credo di avere molti contatti vostri su FB,solo che vi trovo con i vostri nomi…solo questo.
    Su una cosa hai ragione:ilvortice delle mie ansie mi porta ad aprirmi qui in modo incontrollto dato che fuori nn pox farlo con q.no e spesso cerco consigli,aiuti,pareri e do poco di me stessa per creare,come dici tu,dei contatti chiari,di questo mi spiace…

    Rispondi
  245. Polla
    Polla dice:

    ..pensiero volante che mi è venuto in questo momento e non credo nemmeno sia troppo rilevante.. solo vorrei sapere cosa ne pensate voi.
    Dunque.. oggi Silvia ha scritto ..”sembro incinta”.. in riferimento alla sua pancia.. ecco.. io penso che l’essere incinta sia una cosa stupenda. quindi.. non riesco ad associarla alla brutta sensazione che sto vivendo.. non so se mi spiego.. è come se vi scrivessi: oddio sono stra spettinata,ho i capelli unti..sembro una modella!!!
    ahahah.. quindi quando lei ha scritto così,il mio pensiero non è stato di cogliere del negativo(quello che lei invece voleva comunicare..),ma del “positivo”..
    Silvia.. non è la prima volta che fai qsta associazione,e io che sono la regina della pancia gonfia (me lo dice anche la mia nutrizionista,per il fatto di farmi diminuire i volumi di frutta e verdura,non per un fattore fisico!)non ricordo di avere mai utilizzato qsta espressione,nè di averla pensata insomma.. quindi.. il mio invito non è tanto quello di fare il paragone con me,anzi,ma piuttosto di darti uno spunto di riflessione.. alt,fermi tutti,non è assolutamente una critica,solo penso che magari potrebbe esserti d’aiuto o altrimenti una cosa che cade qui in quanto hai semplicemente utilizzato un modo di dire come quello dello struzzo di Azimut(non ti mollo Azimut!!!!) .. ecco.. sono scheggiata al pc per scrivere sta cosa e l’ho scritta di botto. yep!

    Rispondi
  246. yris
    yris dice:

    polla se tu non esistessi dovrebbero inventarti!!! :-)))

    comunque anch’io associo all’essere incinta un’immagine di negatività..
    ma sono troppo stanca ora per spiegare.

    nottenotte bimbe e bimbi.

    Rispondi
  247. Girasole
    Girasole dice:

    Passo veloce per salutare…
    sto guardando la fine è il mio inizio…
    bellissimo, ma la sveglia alle 6.00 di stamattina mi fa chiudere gli occhi…quindi, passo, vi saluto, faccio il mo latte e finisco l’ultima mezzora di film.

    Berlino…mi associo…il mio viaggio di laurea…non ci volevo andare perchè nn mi interesava ma alla fine io e un’amica siamo partite, là c’era un gancio (amica della mia amica) che ci ha ospitato e ne abbiamo approfittato…
    mi sono ricreduta sul mio sceticismo…splendida…poliedrica….viva…piena…
    consiglio? alla mappa di Miele ci aggiungo la bicicletta…è il modo migliore per visitarla!

    Polla…scusa…non avevo calcolato che eravamo già a metà giugno! ok, allora proviamo per la settimana dopo ancora, ok? ma non dimentichiamocene che ci tengo!!!

    Per la questione della pancia di silvia…ahahah… ehm…ma silvia, possiamo parlare della tua pancia?? ehehe 🙂
    anche io la vedo un po’ negativa quest’immagine, ma nn per la gravidanza, ma perchè per me una pancia che sembra “incinta” (e anche io mi aggiungo al gruppetto pancia gonfia perenne), dovrebbe essere incinta!!! mi spiego meglio… perchè devo avere la pancia talmente gonfia da sembrare incinta specialmente in un corpo un po’ secchino come il mio? e poi…io la vedo ancora più negativa…ma cacchio, ho la pancia da incinta e… e in realtà neanche lo spirito santo con me potrebbe realizzare qualcosa!!!!!!
    ahahah….scusate, dovevo sdrammatizzare! 🙂

    e a proposito di questo, miele, il tutto è collegato… io me lo sono posto come obiettivo, perchè devo spronarmi in qualche cosa…il ciclo è il mio prossimo traguardo e devo lavorare per qullo… poi il traguardo si sposterà un po’ più in la…però ovviamente, quello che è da sistemare è tutto il resto……io stessa miro a risolvere prima i problemi con l’alimentazione e il mondo che ci gira intorno…ma è un po’ come se il ciclo fosse il premio che mi attende!
    Però grazie per quello che mi hai scritto…un po’ mi hai tirata su di morale, e un po’ mi hai spronata…
    questo campanello d’allarme però facciamolo suonare forte forte, per me, per te, per tutte, perchè nn sia solo la parvenza di uno star bene, ma uno star bene sul serio, senza più chiedere al nostro corpo di fare dei salti mortali per restare a galla!

    Azimut…mi sono persa…scusa…e non sto dietro ai tuoi post…ma mi sto preoccupando a leggere questi ultimi (davvero nn ricostruisco più il discorso), posso chiederti che capita? cioè…hai paura degli esami…ma c’è davvero qlcsa di preoccupante?

    ah, Ilaria stanotte scommetti che me lo sogno Il Ritorno del Ciclo? e secondo me sarà anche La Vendetta!!!! ahahah 🙂

    e con questo….
    il mio latte nn può più aspettare!
    domani nn so se passo…quindi notte notte a tutti, e magari a giovedì!

    p.s. _Miele, buon viaggio…ovunque sia la destinazione!

    Rispondi
  248. silvia
    silvia dice:

    Miele buon viaggiooooooooooooooooooo e torna cn tanti nuovi colori!!!

    Polla grazie x la tua riflessione…e sì Girasole, potete parlare della mia pancia…ahah
    il fatto è ke nn so xkè faccio quest’associazione di pensiero, ma mi capita spesso…il fatto proprio di sentirmi la pancia, nn riesco ad accettarlo…una volta in terapia facemmo un lavoro sul corpo…mi kiedeva quali parti sentissi, ad okki kiusi…senza dover controllare cn la vista…bè il risultato fu “niente”…tutto totalmente anestetizzato…tutto tranne la testa…quella si fa sentire sempre.
    La pancia nn so, sapete ke mi da un fastidio enorme qnd tentano di sfiorami, qnd mi si tocca…e mi prende male anke qnd ad una donna incinta toccano il pancione…la percepisco cm un invasione…molti lo fanno…ho pensato spesso ke se dovesse capitare a me io mi ritrarrei, nn permetterei quel gesto…insomma mi da fastidio ora figuriamoci allora..

    Azimut, yris…vi immagino all’ombra di qlc muro
    Buona notte a tutte un pensiero speciale x Chiara…mi manki!ci sn!

    Rispondi
  249. Polla
    Polla dice:

    ..Girasole, ma ciao!!! Non ti preoccupare che io non mi dimentico di certo perchè ci tengo davvero.. l’unica cosa è capire un po’ dove incontrarsi.. io ho la macchina e quindi sono indipendente,ma ho anche una belva da portarmi appresso.. quindi quando si pensa a me si pena a me + una.. :). Se ho capito bene però tu hai voglia di muoverti e io vivendo da sola ti posso ospitare senza problemi,anzi..devi solo avere voglia davvero! e qui di cose da fare ce ne sono.. ad ogni modo se preferisci ci si incontra a metà strada e via.. dipende appunto cosa pensi tu,perchè io sono disponibile a todo.

    Azimut.. non puoi avere paura di lei,di me si,ma non di lei.te lo assicuro.

    Silvia.. non fare tardi stasera,dai. ti voglio qui domani mattina,ok? se ti può consolare io oggi ho fatto un macello con le mele che basta la metà.. ahahah.. ma mi succede spesso quando rompo gli schemi di esagerare con quelle,chissà come mai.. non dico il numero,ma rido da sola,perchè sono proprio fusa!

    Rispondi
  250. Polla
    Polla dice:

    ..MariaLetizia.. domani mattina dedico due paroline anche a te!!! eheheh.. perchè ho una riflessione che ti riguarda,ma credo di avertela fatta + volte e quindi devo trovare delle altre parole da utilizzare per esprimere qsto concetto che forse non ti arriva. Intanto buon mercoledì.. forza forza e.. sono contenta che oggi sia andata bene! vedi??? :).

    Notte polpe..polpi e struzza. che fighi gli struzzi!!!! ma sputano? ah no,quelli sono i lama mi sa.. ma si somigliano??? boh.. confusione. notte.

    Mieleeeee..mi manchi già. fffff..

    Chiara.. passi domani???

    Rispondi
  251. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Buongiorno a tutti…
    —scrivete troppo, non faccio in tempo a leggervi…
    ….io non sto passando un bel periodo, mi sono adagiata, mi trovo in una situazione di “stallo” in cui dico e mi guardo intorno convinta di dovermi dare una smossa e invece ogni giorno cado e ricado sugli stessi errori. Domani operano mia mamma, è il III intervento che fa x lo stesso motivo, spero stavolta sia risolutivo.

    Ieri sono andata in ospedale a trovarla con mia sorella, mia mamma mi ha rimproverata di nuovo x il mio stato…ha ragione e hanno ragione, ma le loro lavate di capo ormai su di me non han nessun effetto.

    Mi ci vorrebbe quella di qlcn altro, da sola non riesco a rimettermi in carreggiata. Un po’ poi è anche la mia difficoltà a mangiare poiché ultimamente non sto bene con l’intestino e l’idea di riempirmi mi prende a male…preferisco mangiare poco e niente…ma così, non arrivo da nessuna parte!

    Non lo so’…anche il mio medico dice che devo farmi aiutare…lo so ragazze, voi mi dite sempre le stesse cose, che son quelle! avete ragione…

    …e intanto, guardo mia sorella che si organizza le vacanze, che esce, che si compra vestiti che LEI può indossare ed io no….che si trucca, che VIVE!

    no, così non è vivere, lo so’…ma che cazzo di malattia è questa??
    scusate se vi ho rovinato la mattinata…scusate lo sfogo.

    Se mi legge Luna Blu s’incazza e ha ragione…eppure, spero davvero di andare a trovarla….ma se continuo così…non ce la faccio!

    Buona giornata a tutte…

    Rispondi
  252. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Buongiorno…
    Polla le tue parole mi mettono in allarme,quale (tra i tanti consigli che qui scrivete per me e che spesso nn seguo ) nn mi arriva? Ieri scrivendo ho riflettuto su molte cose: il concetto di amicizia, le lotte di Ilaria, la grinta di Polla, la voglia di creare contatti veri, come scrive Miele, i traguardi di Monica, il viaggio di Miele; sento che ,a differenza mia, voi nn avete paura ad aprirvi almondo,io invece vorrei restare nel mio nido per sempre e per nido intendo la sicurezza dei miei schemi malati, ma anche della mia casa e dei miei pochi,ma forti affetti che ho, ho avuto l’impressione che nella mia testa ci sia lavolontà che siano gli altri a fare per me e che questo cambiamento debba avveniree subito perchè lapaura di una lenta trasformazione nn solo fisica,ma anche psicologica,come abbattere i miei schemi che nn riguardano solo il cibo sia ciò che più mi mette in crisi.
    Vedi,già solo leggere che hai q.sa da dirmi mi mette in apprensione:”cosa avrò fatto?” Ancora nn accetto la possibilità di sbagliare, perchè e per me l’errore nn è un evento che si può chiarire e risolvere,ma diventa una accusa a tutta me stessa, come se mi sentissi tutta sbagliata…nn so se mi sono spiegata.
    Forse qui mi pongo male,nn come amica,ma come persona che attinge pensieri e consigli altrui, senza pensare alle persone che ci sono dietro,ma nn è così. Mi rendo conto che nn sono brava dimostrarlo, che spesso chiedo e poco do,ma cos’è tutto questo…egoismo o paura? Avete ragione, conosco le vostre vite a pezzetti per colpa della mia superficialità, mi rifaccio a quello che leggo negli ultimi post,ma i passaggi precedenti a volte sono offuscati,ma ripeto nn è per cattiveria,ma per una mia incapacità di relazionarmi con gli altri in generle, anche fuori di qui perchè sento come gli altri sono sani e felici,mentre io questa felicità me la devo sudare uscendo dal dca,come tutte noi.
    Detto tutto ciò,come si chiedeva da piccole,”mi fate ancora amica”?
    E’ tardissimo, vi leggerònel pomeriggio…buona giornata!

    Rispondi
  253. yris
    yris dice:

    andrea, sei tornato? mi interessa sapere dei “bruttissimi incontri” ad amsterdam.. anche perchè mi sta frullando per la testa l’idea di una puntatina lì quest’estate. io ci sono stata forse dieci anni fa, ed era tranquilla.

    Rispondi
  254. yris
    yris dice:

    silvia, non capita solo a te ma anche a me quel disagio relativo alla pancia. per decenni non me la sono fatta toccare mai, insieme alla gola, neanche nei momenti più intimi. ed al rifiuto della pancia gravida – e di dutto ciò che ad essa è collegato – è legato anche il mio rifiuto della maternità.

    girasole, il ciclo tornerà. ma devi superare la soglia minima di peso ed assumere lipidi – che sono le “navicelle” su cui viaggia il sangue.
    al di là di chi soffre di dca e si sottoalimenta, anche molte atlete perdono il ciclo, semplicemente perchè eliminano i grassi dallì’alimentazione.
    pensateci.
    ah.. io non l’ho avuto per decenni, e poi è arrivato il tempo in cui esso scompare fisiologicamente in ogni donna, e io non me sono manco accorta.
    per cui, polpette e struzzette, sbrigatevi!! 🙂

    Rispondi
  255. Chiara*
    Chiara* dice:

    Scrivete, scrivete, scrivete… e io non riesco a tenervi testa.
    E’ tornato il blocco, si è eretto nuovamente il muro.
    Non ne capisco il motivo. Passerà. Come sempre. Ho bisogno di ritrovarmi un po’ forse, di metabolizzare il crollo dei giorni scorsi.
    Vi penso sempre tantissimo e vi porto con me.
    Un abbraccio angeli

    Rispondi
  256. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Buondì…ieri corsa…dopo la sesta volta che vado le gambe cominciano a rispondere bene…nn mi fan più male!!!!
    Che palle il fiume chiuso per la piena 🙁 …cmq anche correre mi piace…ho letto delle pancie…io la gravidanza non la collego a qualcosa di bello…anzi…
    Cmq mi capita di avere la pancia gonfia prima che mi vengano…e si…sembro incinta…ihihhihhh…ma poi dopo due-tre giorni scompare…
    Vaniglia e si che mi incazzo!!! Scherzo…però ormai anche qui nn sappiamo più come dirtelo che devi farti aiutare…da sola nn ce la fai!!! E l’hai pienamente dimostrato…
    Silvia ai prof no…ma ci tenevano molto alla puntualità e a seguirci…facevano bene il loro lavoro 😉
    Oggi torna la titolare…si stava bene in “cazzeggio libero” ihihhhh

    Rispondi
  257. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno,
    sono sveglia da tipo 3 minuti e sono già qui davanti al pc perchè avevo come l’impressione che l’aver detto a MariaLetizia che avevo qualcosa da dirle,l’avrebbe allarmata.. ma da un lato non mi dispiace creare un po’ di sano scompiglio,fervore,agitazione.. a volte anche solo parole non dette possono essere spunti di riflessione per noi stessi,verso ciò che “sappiamo di sbagliare”.. invece MariaLetizia,tu hai totalmente sbagliato pensiero.. non volevo assolutamente farti pensare di aver fatto qualcosa di male,o volerti rimproverare di qualche tuo atteggiamento nei confronti nel blog o chicchesia.ok?
    Io volevo semplicemente sottolineare il fatto che secondo il mio punto di vista,tu trovi una scusa per tutto.. oltre che a continuare a chiedere scusa.. ma lo dici mai un bel “vaffanculo”???? ma detto proprio con le viscere intendo.. sentito da dentro..
    Insomma.. un es.dici di avere perso le amiche perchè un po’ se ne sono andate e un po’ a causa degli impegni.. ma io dico.. le amicizie non sono “un lavoro” nel senso che non serve vedersi tutti i giorni,ci si può non vedere mai,ma continuare coltivarle.. bada bene,sei liberississima di scegliere di non avere amici(anche se io credo siano fondamentali.. sono la “famiglia” che noi scegliamo per noi..),ma il punto sta nel fatto di avere scuse per tutto.. non faccio quello perchè bla bla non faccio altro perchè za za.. ecchecavolo!!! andando avanti a scuse,a parte il fatto di non crescere(che è la scusa che usi + spesso..ma non è fattibile,non è reale,no ha senso se ci pensi..inoltre NON SI PUò!) non deciderai mai di cambiare qualcosa,perchè sembra che non ci sia via d’uscita nella tua testa! capisci??? usi scuse per darti delle risposte e lo fai con ogni cosa.. ma qsta è la malattia dalla quale sei plagiata ogni minuto.. forza!!!
    Anche riguardo al fatto che i dottori diano molto importanza all’aspetto comportamentale delle cure.. ecco.. capisco che non vuoi sentirti trattata come un oggetto da pesare o simili,ma.. ci sta voler partire dal pensiero(dove proprio si trova la matassa dle problema..),ma.. non è anche qsta una scusa per NON AGIRE??? ecco.. a me pare proprio che se non si passa all’azione ci si può frullare anche per secoli.. trovare mille per come e perchè,ma alla fine rimanerne ingarbugliati! la parte comportamentale è fondamentale per me in qste malattie.. ma è e resta il mio pensiero.. perchè penso e riscontro che affrontando le mie paure,le posso superare.. non solo conoscendole.. quella è la base di partenza,poi serve altro!

    Rispondi
  258. Azimut
    Azimut dice:

    Buongiorno a tutte/i. Siccome ho la bellezza di 43 anni ieri sera mia madre è venuta a casa mia nascondendo nella borsa una bottiglia di brodo di carne con cui voleva fare non vista il mio risotto alle zucchine. Ma siccome quando c’è lei io sono sempre in agguato l’ho sgamata… Inutile dire che il brodo di carne è finito nel lavandino, con lei che faceva il solito piagnucolio che non apprezzo mai i suoi gesti. Comunque mi sono mangiata 100 gr. di riso bianco con sopra pezzetti di zucchine e anche una mini fettina di torta gelato. Il risultato è che stamani ho un mal di pancia allucinante

    Polpa è ovvio che avrò molta più paura di te…tremo già…

    Girasole non c’è niente di preoccupante per ora. Solo un seno che andrebbe costantemente monitorato (cosa che invece non faccio) per presenza di numerosi fibroadenomi e una genetica che ha sterminato tutta la mia famiglia paterna

    Rispondi
  259. Andrea
    Andrea dice:

    E di nuovo sul letto della mia stanza..oggi riposo ad oltranza..avevo comunque bisogno di dare un’occhiata in piazzetta..niente credevo che l’aria estera mi facesse bene e invece appena tornato ho ricominciato la solita vita, solite emozioni, solite abitudini, aimè..ma vabè andiamo avanti..AMSTERDAM E’ SENSAZIONALEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE 😛
    Ho vissuto 4 giorni formidabili, fatto eccezione per il ritorno in treno da Roma e quel maledetto incontro che purtroppo non era di tipo delinquenziale..ho incontrato (o perlomeno sono stato costretto ad incontrare) la mia exina..che situazione imbarazzante..e da li il viaggio un pò si è guastato anche se devo ammettere che mi sia divertito davvero tanto..al rientro in Italia un macigno di malinconia dato dalla tamarragine comune mi ha travolto..i paesi del centro e nord europa sono invidiabili..racconti hard beh, c’è ne sarebbero ma niente di cui abbia voglia di parlare in una piazza XD
    Ad ogni modo se si è in cerca di un piede che stacchi la spina per qualche giorno beh..olanda, belgio sono le zone iper consigliate..che per quel gran donna della mia ex ho girato praticamente tutte 😛
    Buona giornata a tutti..spero stiate bene..oggi sono già abbastanza triste per leggere storie negative (cit. pubblicità della costa crociera :P).
    Vi volli bene.. 🙂

    Rispondi
  260. Azimut
    Azimut dice:

    Polla e certo che lo sa… Pensava di darmi un po’ di proteine a tradimento

    Andrea bentornato. Ci vollesti? Anche noi ti vollemmo…

    Rispondi
  261. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    A aprte che nel brodo proteine ce ne son ben poche…cmq a questo punto allora hai fatto bene a gettarlo…
    Andrea…nons ic apisce bene come mai ha incontrato al tua ex…e che rapporto ci sia ora tra di voi…a me sembra che tu abbaia ancora qualcosa in sospeso con lei…ti chiesi in apssato se hai facebook…qui ce l’abbiam in molti… 😉

    Rispondi
  262. Polla
    Polla dice:

    ..Vaniglia, cosa intendi dire quando sostieni che “ti ci vorrebbe la strigliata di altri?”.. se non ti serve che lo faccia la tua famiglia,le persone che ti stanno vicino,noi.. chi??? Inoltre non ti vuoi affidare a medici o altro.. aspetti che un perfetto estraneo ti fermi per strada e ti dica cosa devi fare per caso? ..forse la “strigliata” te la devi dare tu da sola,perchè solo tu puoi intervenire,facendoti aiutare,ma decidendo TU di farlo.. continui a dire che è un periodo che le cose non vanno bene,ma a me non pare proprio un periodo soltanto,mi pare che sia da tanto,troppo e se non fai qualcosa il periodo diventa “sempre”.. insomma,io sono contentissima,ma davvero tanto che scrivi qui.. ma vorrei davvero che tu facessi qualcosa.. non importa cosa hai fatto in passato,cosa è servito e cosa no.. ora è ora e hai qsta situazione da gestire. Ma cosa vuoi che ti dica? tu cosa ti dici??? non devi essere arrabbiata con te,nessuno lo è.. dare una “strigliata” nn significa sgridare,ma spronare.. ecco.
    Ma quando dovresti andare a Como? hai deciso poi se andarci?

    Rispondi
  263. Polla
    Polla dice:

    ..io Azimut resto dell’idea che dovresti avere un confronto + diretto con tua madre.. è proprio stupido non potersi fidare di lei.. se non ci si può fidare della propria madre .. di chi? ok ok.. la famiglia ce la si costruisce intorno,ma ci sono anche delle basi che vanno tenute solide e si parte proprio da lì per poi potersi relazionare con altri.. ci credo che poi si ha paura di tutto!! non posso nemmeno “fidarmi” di ma madre.. bah..
    Sicuramente ho ingigantito la cosa.. ma proprio da qste stupide questioni a volte si hanno degli spunti..

    Bentornato Andrea! Sono contenta che ad Amsterdam tu ti sia divertito e mi spiace che il tornare alle tue origini ti crei invece scompiglio.. non riesci a trascinare le sensazioni positive che hai vissuto anche lì dove sei ora? non è che le cose svaniscono così.. provaci!

    BUongiorno LunaBlu.. sotto torchio dalla responsabile??? eheheh..

    Rispondi
  264. Andrea
    Andrea dice:

    Occhi rossi da paura…bocca amara che sà di piadina..non posso credere di non essere così forte da superare tutto questo..ho preso un chilo ad amsterdam..e adesso procedo schifosamente per la solita malata vita..che palle..leggo i vostri interventi e mi rendo conto di trovarmi in situazioni ben meno gravi ma perchè allora credo di toccare il fondo ogni volta che vado in bagno..mi sento triste e solo anche se sò di non esserlo..sorrido pensando che 100 anni fà certi problemi legati a sbalzi d’umore, depressione trovavano unica soluzione che con una lobotomia..chissà se l’avessero applicata anche a me..Yris ti ho aggiunta su fb..

    Rispondi
  265. Andrea
    Andrea dice:

    Si il mio contatto è Andrea Sapuppo
    E’ impossibile trasportare ciò che suscitava in me emozioni positive qui dove vivo..mi sento di vivere in un luogo così provinciale..così povere di iniziative..così lento..così accondiscendente..
    Nel tragitto verso casa mi veniva da piangere ogni 100 metri..lacrimoni enormi..ho paura di ricominciare così, come prima..paura di perdermi cioè che c’è di vero nella vita..mi chiedo se quello che stò facendo sia la cosa giusta da fare..l’università, il lavoro, una casa, una posizione, famiglia e così via è quello che desidero? ho conosciuto più gente in 4 giorni che in 1 anno nella mia città..mi chiedo se mollare tutto e vivere in un paese capace di darmi stimoli diversi possa essere una soluzione..cambio radicale di vita..gente nuova..vita nuova..frescura da ogni parte..colori e profumi..
    ho paura di stare ad invecchiare prima del tempo, mentre credo possa riuscire ad inseguire il tempo..cosa cambia se ingegnere o cameriere se poi della vita faccio quello che desidero davvero?! non sò..forse è solo la peroni da 66 che mi fà sparare stronzate..lo stesso fatto di andare ora in bagno per vomitare è uno schifosissimo sintimo di insoddisfazione di me..ma che ne sò..22 anni (quasi) sono troppo pochi per avere la maturità di comprenderlo..

    A quanto ho capito lei doveva venire ad incontrare una sua amica che ha organizzato un interail in giro per l’europa e amsterdam era una di queste tappe che casualmente è coincisa con il mio viaggio..dico casualmente perchè è realmente stato un caso..si io sono ancora fortemente legato a lei, come credo lo sia anche lei..solo che i sentimenti sono diversi..lei adesso credo si senta con uno e io aimè non ho che farci..i 2 giorni con lei sono stati strazianti per entrambi..ma vabè..spegniamo e proviamo a riavviare il motore 🙂
    qui a Catania c’è un caldo da morire, un sole che spacca le pietre e un venticello che sembra sussurrarti “vieni a mare..vieni a mareee” ma aimè io sono qui a casa a studiare per gli esami..

    Rispondi
  266. yris
    yris dice:

    andrea, essere forti non vuol dire nascondere i problemi, ma armarsi di tutte le forze per combatterli.
    spero che la piccola interazione con noi ti abbia convinto che soffrire di dca non è una vergogna, non è un peccato, ma è una malattia. e come tale va curata.
    hai verificato se ci sono dei medici o dei centri specializzati nella tua zona?
    non puoi passare la vita nel cesso.
    te lo dico io che l’ho passata e mi morderei quelle stesse mani che mi sono messa in gola.
    forza! agisci!

    Rispondi
  267. Azimut
    Azimut dice:

    Qui tuona. Il cielo è completamente nero. Io continuo a stare male anche con la mantella di lana in vita. Mi sembra di scorgere fra i nuvoloni alcune delle mie famose linee. Mi seguono, basta cercarle e sono là da qualche parte. Intrecciate in un vorticoso abbraccio, denso di profumi che non arrivano e di suoni che non distinguo

    Rispondi
  268. Andrea
    Andrea dice:

    Il fatto è che la mia vita sociale non và per niente male..cioè nessuna delle mie amicizie potrebbe mai credere che possa essere bulimico..per niente..l’Andrea fuori è totalmente dall’Andrea entro..totalmente! Le mie maschere sono stupendamente efficienti e sò essere un tipo terribilmente adorabile quando le indosso..il problema è strettamente legato alla mia vita privata..quello che accade dietro le 4 mura di casa..o quando chiedo scusa per andare in bagno fuori..o ancora quel tocco di depressione che caratterizza il mio animo (ammesso che ne abbia uno :P)..ma al di là di questo sono un ragazzo più che normale..notoriamente apprezzato e dedico alle cavolate che fanno un pò tutti di questi giorni…..
    Ma se mi chiedessero al momento, Sei triste? io risponderei no..pur sapendo di non essere totalmente sincero con il mio interlocutore..
    cazzo quanto vi adoro senza neanche poter dare un volto alle vostre parole..giorno per giorno mi sorprendo di riuscire a scrivere quel che scrivo su questo cortiletto di cuttigghiari 😛 al solito, vi volli bene 🙂

    Rispondi
  269. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Azimut…la mia di mamma quando andavo a casa mi nascondeva il cibo nella borsa da viaggio…mi ricordo una volta delle zucchine fritte e impanate nel barattolo che si è aperto e mi ha rovintato tutta la biancheria….ahaahhh…miiiii…quanto mi faceva arrabbiare…ora nn lo fa più 😉 …
    Andrea cosa studi? forse l’hai detto ma nn ho letto…

    Rispondi
  270. Andrea
    Andrea dice:

    ahahahah le mamme…quando ho odiato la mia e quando non posso credere di riuscire a smettere di amarla..(cose che ovviamente lei non saprà mai! :P)
    Ingegneria gestionale.. 🙂

    Rispondi
  271. yris
    yris dice:

    “cuttigghiari”??? e che fu, andrea?

    insisto e persisto, la dicotrmia, la duplicità dell’essere, le maschere da dr. jeckill e mr. hyde, sono uno dei tanti tratti distintivi della malattia.
    vedo che non accetti ancora l’idea. ma solo se ti convinci che non è un “capriccio” ma un “disturbo” potrai trovare la soluzione al problema.

    e se no che razza di ingegnere gestionale sei???

    leggiti un po’ di roba su questo sito (menu a dx) , leggiti qualche buon libro sull’argomento, come fosse un esame… e poi ti interrogo!! 🙂

    Rispondi
  272. Andrea
    Andrea dice:

    E’ questo il discorso..la voglio trovare?! certe volte ne sono convinto altre invece mi vedono a individuare nella mia l’unica soluzione per risolvere altri problemi..
    Non sò se ha molto senso ma io parteggiavo sempre per mister Hyde..sino alla sua rovinosa fine.. :p
    Ok dai..ora vedo di leggere qualcosa e posto i miei pensieri.. 🙂

    Rispondi
  273. silvia
    silvia dice:

    Ben tornato Andrea! segui Yris ke è una tosta lei…e vedi ke è normale avere tutti quei dubbi alla tua età…ma se anke facessi la scelta di mllare tutto e partire…cosa ke nn ti sconsiglio, xkè il viaggio arrikkisce sempre…nn puoi davvero credere ke anke in un posto nuovo tu possa vivere sempre c se fosse una vacanza…L’andar via di casa ti farebbe bene, questo è indubbio, xkè senti di aver bisogno di uno spazio tuo, di ricominciare, ma dovresti farlo senza + indossare maskere…pensaci, fatti sostenere e parti…io nn credo ke ti ci voglia L’europa del nord…credo ke ti ci voglia un luogo in cui sentirti libero davvero.

    Miele starai in viaggio ma un pensiero te lo dedico…manki già!!

    Polla cm vedi stamattina nn sn passata ma solo xkè sn scesa presto di casa, mi sn rimessa in attività e l’agire mi fa stare bene, mi fa sentire attiva e cm ben sai l’immobilità mi buttà giù…dunque mattinata-studio-università e tanto, tantissimo sole…
    Azimut vorrei dartene un pò…il tuo rapporto cn tua madre al di là del fatto di fidarsi (ke è una coa ke nn provo neanke io x la mia) ha molto insospeso…e cm sempre qnd lei è da te tu cadi giù…un pò ti perdi…e ritornano le lineee…ora ke tuo marito sa, visto ke già la volta precedente pur nn sapendo cercò di farti distrarre, di portarti fuori mentre lei era in casa…kiedi aiuto a lui x affrontare insieme la cosa e condividere il peso ke sempre propri cn la sua presenza.
    Girasole, Polla ma dove ve ne andate?

    Luna è tornato il capo…Cmq credo ke sia davvero raro trovare professori ke ti seguano cm quelli ke hai descritto tu…x qnt si possano seguire unov celebri, la “categoria professori” ha sempre un qlc di strano…salvo rare eccezioni…ovvio…

    Chiara ricorda i tuoi traguardi e nn tornerai indietro…e se anke così dovessi sentirti sappi ke la strada x risalire hai già saputo percorrerla! ti penso!

    Rispondi
  274. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Polla ho letto,ma mi hai detto tante cose su cui ho bisogno di riflettere prima di scrivere per nn correre il rischio di rispondere solo per istinto e senza usar la testa. Per ora ti ringrazio per la tua schiettezza, frasi come le tue mi aiutano davvero tanto perchè toccano le paure che nascondo a tutti,anche me stessa, e nn chi mi compatisce e basta…. anche se è dura…a più tardi

    Rispondi
  275. Polla
    Polla dice:

    ..io sono a casa.. stamattina seduta dalla psicologa(non quella del centro) e quando ho descritto la situazione in casa mia,lei mi ha fatto notare il fatto che come la descrivo io,rispecchia molto il modo in cui descrivo anche la mia famiglia.. che apparentemente tutto è a posto e poi invece sotto sotto.. ma in realtà ragazze/i, io oggi mi ci sto mettendo a fare ordine in quello che mi sembra disordine in casa e.. non è poi così disordinato.. nel senso che è fattibile! sapete cosa + di tutto??? manca personalizzazione.. casa mia è così come l’ho presa,praticamente identica.. non aggiungo mobili,oggetti.. metto le cose per come le trovo comode o pulite e non per bellezza.. quindi ho deciso che la voglio sistemare,piano piano e arricchire.. capire di cosa ha bisogno.. per sentirla + mia.. ancora non so di preciso,quindi piano piano.. non voglio mettere cose a caso,perchè non sento la necessità di riempire,ma di fare mio,che mi piaccia insomma.. vorrei stampare delle foto,mettere qualcosa sulle mensole che sono vuote.. ma non mi piacciono i soprammobili,per niente! quindi??? idee??? vorrei fare un piccolo incontro qui e segnarmi per iscritto i consigli di ognuna e poi valutare.. eheheh.. mi sa che lo proporrò alle mie amiche fra un paio di settimane.. le mie amiche di qui,non le mie amiche di “sempre” che vivono tutte sparpagliate nel mondo o in varie città italiane. ecco.
    Oggi mi è stato pure proposto un viaggio a Berlino a luglio.. si,perchè delle mie migliori amiche sta vivendo lì con il moroso per fare un’esperienza(è partita da qualche mese..) e si pensava appunto di andare a trovarla a luglio. moltissima voglia di andare,ma anche un po’ di solita paura.. ma ne parleremo + avanti,quando sarò + sicura della cosa,altrimenti ora finisco solo per ricamarci su inutilmente e togliermi energie per quello che invece ho deciso di fare. olè. Ho un mal di pancia che mi sono cercata in fondo.. ma è come se mi tenesse compagnia,come un campanello di allarme di cui ancora ho bisogno.. che cose strane!! come può mancarmi il mal di pancia?

    Mi manca Miele.. anche a voi??? l’idea che lei non ci sia,mi scombussola un po’,ma spero che stia benone.. anzi ne sono sicura,perchè è mega tosta quella ragassa!!!!

    Silvia.. sono contenta che tu oggi ti sia attivata.. come stai ora? niente pisolo pomeridiano? che hai fatto in università?

    Rispondi
  276. Andrea
    Andrea dice:

    Che situazione..beh una mia amica ha una parete piena di foto (fatte da lei) su le cose più disparate..ha iniziato con una foto, poi 2 3..e adesso ha finito quasi una parete..patafix e biadesivo..potrebbe essere un’idea 😛
    Un’altra amica mia di una vecchia chat che frequentavo aveva una parete bianca piena di scritte di amici e conoscenti passati da casa sua..pure quella era fighissima XD

    Poi se non ti piacciono i soprammobili non li mettere..che ti frega..leva mensole e tutto e metti un quadro o una foto artistica gigante..oppure colorala tu..compra colori e pennelli e ammazzati di creatività..io penso a casa mia come la prolunga della mia mente..dovresti vedere la mia..tengo un quadretto con un collage dei viaggi più interessanti fatti (io amooo viaggiare XD)..

    Rispondi
  277. Polla
    Polla dice:

    ..MariaLetizia.. felicissima della tua risposta!!! davvero.. il mio consiglio cmq rimane il fatto di agire e basta.anche per quanto riguarda quello che ti ho scritto che può essere vero o meno.. pensaci,ma non farne un castello,cerca di dare il giusto peso alla cosa..il peso che solo tu sai che ricopre ecco. ci sono sicuramente molte cose su cui lavorare,ma smettere di trovare scuse è sicuramente un buon punto di partenza.. la presa di coscienza credo che tu l’abbia già,il fatto di sapere di essere malata,di avere un problema,ecc.. il resto è tutto da scoprire,fare,inventare!!!! implica cmq azione..
    Il pensiero di voler rimanere bambina per sempre va da sè che è infattibile.. tu sei già una donna,una donna adulta anche.. con un lavoro e degli obiettivi,progetti,ma non solo sogni,cose che si possono realizzare davvero se lo vuoi! voler rimanere bambina è come voler avere le ali..non si può.. e poi bambina lo sei già stata,ora hai altro da fare insomma.. come tutte noi,come tutti al mondo!
    Avere paura.. la paura si supera.. e con qsto non voglio dire che sia facile,nè fattibile nell’immediato,ma da qualche parte bisogna pur andare a parare.. o intervenire..
    se io ho paura di prendere l’aereo(fobia) posso andare a scavare dentro di me le mille possibilità e ragioni,ma poi se l’aereo non lo prendo lo stesso,non cambia molto.. quindi.. lavoro e cerco di capire,ma poi ci provo! prima compro il biglietto,poi faccio la valigia,poi il check in.. ecc.. poi??? partooooooo.. ye!

    Rispondi
  278. Polla
    Polla dice:

    ..mmm.. a me le foto non sono mai particolarmente piaciute.. ma forse non è poi così vero.. cmq ho pochissime foto mie.. davvero poche poche.. e poi non ho la macchina fotografica nemmeno!!! prima o poi la compro.. credo.
    Cmq le mensole non si possono smontareeee.. sono un mega mobile che copre tutta una parete.. che fastidoooooo! mi soffoca quasi.. ora ho pure tolto quei tre vasetti che c’erano.. bum.. deserto.. :). mi rappresenta,ma prima o poi mi rinvento..ma non dal nulla.. dalle basi che ho già! chiaroooo..

    Azimut??? ancora sotto la pioggia?? mi raccomando non fare le tue follie,dai.

    Rispondi
  279. silvia
    silvia dice:

    Polla servizi di segreteria e studio…mi sento meglio qnd faccio, qnd mi attivo.
    Niente pisolo, stanotte nn ho kiuso okkio, sarà stata la mega dormita di ieri, ma forse ero solo un pò agitata all’idea di rimettermi in moto stamane.
    Ora nn voglio lasciarmi andare e continuare la giornata in modo positivo, xkè ne ho bisogno.
    Miele manca anke a me…strano anke se da poco, ma manca la sua moderazione e la sua puntualissima analisi di tutto…

    Ma sarà destino ragazze ma forse Berlino coinovlge anke me qust’estate, anke se a dire la verità l’idea ke sia una meta estera a farci incontrare …preferirei qprima qui…cm qnd incontrai Chiara, fu così naturale e spontaneo!

    idee x la tua casa?…potresti fare dei disegni cn le tempere sulle pareti…qlc fiore o qlc curva colorata e brillante qua e là…e poi stampare immagini…sai i soprammobili li odio anke io, ma oggetti + particolari, cm candele colorate e libri…tanti libri.
    Nn ricordo se eri tu ke dipingevi…allora quale miglior personalizzazione di un tuo dipinto?
    ora vado, buon proseguimento

    Rispondi
  280. silvia
    silvia dice:

    ps: x le tue mensole…ricoprile di carta crespa colorata e mettici su bottiglie di bitta vuote, bikkieri e tazzoni particolari…pensaci

    Rispondi
  281. Polla
    Polla dice:

    ..brava Silvia.. mantieni attiva,ma non con l’idea solo di riempire un vuoto,fai proprio cose che ti sembrano utili,non ti forzare.. altrimenti ottieni l’effetto contrario!!!
    Dunque.. io non so nè dipingere,nè tantomeno disegnare.. inoltre puntavo a non toccare i muri altrimenti poi quando me ne andrò(magari non fra molto..) devo pure ridipingere al casa!!! I libri di solito li tengo nella libreria in camera.. e.. abitando qui da pochi mesi,non ne ho molti.. e per l’università ho sempre fatto montagne di fotocopie!!!
    per i muri,ho pensato anche io di comprare magari delle stampe carine.. ma per le mensole,mannaggia.. non trovo soluzione.. ma non c’è fretta.. ci pensiamo.. :).

    Rispondi
  282. Azimut
    Azimut dice:

    Vedo che Berlino è un tema ricorrente. Io dovrei andare in agosto

    Silvia brava rimettiti in moto. Hai bisogno di una sana attività. E noi qui abbiamo bisogno delle tue idee e dei tuoi pensieri

    Polla oltre al mal di pancia, in comune abbiamo anche il fatto che non ci piacciono i soprammobili, io proprio non li sopporto. Sulle mie mensole ci sono soltanto libri e cd. Quelle che non fanno parte della libreria sono assolutamente vuote (e si spolverano che è un piacere, attacchi a una estremità e via fino in fondo senza staccare la mano). Una lampada a stelo in sala. Pavimenti assolutamente senza tappeti. Niente tende alle finestre. Pareti bianche se si esclude qualche quadro astratto qua e là. Le foto appese non mi piacciono, men che meno quelle di persone perché mi sanno di cimitero.

    Chiara* torni qua sopra? Mi manchi tanto…

    Rispondi
  283. Andrea
    Andrea dice: