La piazzetta del mese di Maggio

Photo©: Clairphotography

Benvenuti a tutti voi, naviganti della rete. Siete approdati nella piazzetta del mese del sito AB.it. Questo è lo spazio dove la nostra community si riunisce e dove nascono e proseguono i thread di discussione.

Se cerchi aiuto, sostegno, o informazioni ti consigliamo di iniziare da qui. Se vuoi ritrovare il filo del discorso puoi anche andare a vedere gli ultimi post della piazzetta del mese precedente.

Ricordati le buona regole di Netiquette e mettiti a tuo agio…

1117 commenti
  1. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno a tutte, ad Aleph e al dottor Piccini! Buon primo Maggio!
    Dai dai, riempiamo questa piazzetta, sennò Azimut ci picchia 😀

    Rispondi
  2. yris
    yris dice:

    prendo spunto dalla foto della nuova piazzetta a auguro a tutte/i noi la RECIPROCITA’ dello sguardo, dello scambio, dell’affetto..
    buon mese di maggio!

    Rispondi
  3. silvia
    silvia dice:

    Buon maggio a tutte fiorellini!
    Ho letto di post di ieri…
    Girasole ho letto del tuo ex, cm va?
    Sha tutto mi fa pensare ke tu sia una donna molto in gamba e da quello ke dici mi sembra di capire ke tu sia agli inizi quindi te lo kiedo sinceramente, cerca un valido aiuto e interrompi subito questi comportamenti, questi pensieri, prima ke prendano sempre + piede, xkè ora nelle tue parole c’è ancora sentimento ed emozioni, ma il proseguire annulla tutto.
    Miele…in bocca al lupo x il pranzo dai suoceri…
    Azimut lotterò anke io cn la pasta al ragù, ma si fa, si può fare, ricorda ke vali molto, coraggio!
    Io ci provo, in questo maggio ke cn questa pioggia incessante nn sembra proprio, ma ci provo.
    Un abbraccio amike mie!
    Aleph?
    Luna? nn posso fare a meno di notare qnt manki in questa piazzetta e anke ultimamente in quella di primavera, torna a darci tue notizie.

    Rispondi
  4. silvia
    silvia dice:

    Ragazze tutte insieme dobbiamo fare una cosa oggi…rivolgere un pensiero speciale x Chiara, facciamole sentire il nostro affetto, il nostro sostegno e vicinanza.
    Chiara anke se sarà una giornata difficile, e andrà cm andrà noi saremo qui ad aiutarti a rialzarti, ad affrontare un nuovo domani.
    Se ci saranno macerie vedrai ke le nostre molte braccia riusciranno a ricostruire, le nostre mani sn lì tese davanti a te. Io ero la prima a nn crederci ma condividere un peso, una ripartenza lo alleggerisce di molto…noi ci siamo!

    Rispondi
  5. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Sole…Sole…Sole…
    Ihhihhhh
    Come state fiorellini?
    Vi sono mancata…
    Ho eltto solo i commenti di maggio…oggi giornata iniziata male…ho litigato con il mio ex…insomma…forse ho esagerato…ma al tentativo suo di fare quel che voleva…mi son messa ad urlare…tanto ci vive lui qui…risultato…a mala pena mi parla…son andata a casa mia a portare altre cose…il trasferimento è imminente…

    Che vi racconto di altro…ieri a casa mia ho fatto foto…c’era il mio collega che è proprio bravo…poi avevamo gli sfondi bianchi e casa mia è ancora vuota…le foto son meravigliose e anche il mio atteggiamneto con il mio corpo va bene…ridevo sulle sue battute per la mia pancia…ihihhh…è ora che faccio un po’ di addominali…e sulla mia cellulite…lui aveva comprato degli aggeggi per la luce e voleva provarli…
    Cmq ad un certo punto ero appoggiata al muro con la gamba piegata e la mano che reggeva il tacco..nn sia mai che si sporcano i miei immacolati muri bianchi…e in quella posizione avevo la pancia che si gonfiava…lui era per terra con l’occhio nascosto dall’obbiettivo e fa:”ammazza…che pancia che tieni!!!!”…ho riso tre ore…è vero che ho emsso un kilo…e tutto lì…però nn è così un disastro…ahaahhh…
    diet…noooo..addominali…ihihhhh

    Oggi vado in giro…qui ci son gli alpini e la mia amichetta di remo è in un negozio di gadget…vado a trovarla…forse poi becco un altro fotografo (per chi ha facebook…quello che mi ha fatto al foto con la bici in mezzo a via roma…cmq ormai nn mi vergogno più di posare…mi piace…poi ve le faccio vedere le foto…son stupende…

    Rispondi
  6. Sha
    Sha dice:

    Buon primo maggio bambine!!!
    oggi cè il sole anche qui ma non esco fino a stasera, alle 20.00 vado al cinema a vedere Thor, ne approfitto che ci lavora una mia amica all uci e non mi fa mai pagare un tubo.Ieri pomeriggio ho visto Source Code(spero di averlo scritto bene) intrippante ma carino.Oggi a pranzo sono venute le mie amiche e mia sorella, quella piccola, e ho cucinato per tutti.Adoro cucinare, ironia della sorte.Ho fatto l impasto x la pizza e ne sono venute fuori due teglie, e poi ho fatto le lasagne classiche e anche con le zucchine.Sono piaciute a tutte, anche se erano un po sciocche.Purtroppo con il sale non so regolarmi,mia mamma non puo mangiarlo e fin da piccola sono stata abituata a non mangiarlo, o comunque a mangiarne poco.

    Silvia, non so cosa intendi tu per inizi, io ho problemi con il cibo da agosto.Ma a differenza di alcune di noi che intervallano pasti normali ad abbuffate io ogni giorno sia a pranzo che a cena mangio molto piu del dovuto.e poi rimetto.non riesco a dirmi “basta sono sazia” benchè mi basti poco, non sono mai stata una mangiona anche prima di aver questi problemi.Ho mandato un e mail all aidap chiedendo aiuto, mi hanno risposto di chiamarli ma non l ho ancora fatto.Ho paura che lo venga a sapere mia mamma, ho paura di deluderla, non so..

    Azimut, guarda che mangiare con il gelato va bene, non prenderlo come un controsenso alla pasta per due giorni di fila.se pranzi sono con quello vanno benissimo anche gusti piu sostanziosi.E’ consigliato in molte diete da mangiare ogni tanto come pasto.E non preoccuparti x la cena.Io cel ho fatta l altra sera!puoi farcela anche tu!!dai mammina! XD

    Vaniglia, quanto pagheresti di affitto? non preoccuparti per i soldi, piano piano si impara a rientrare nelle spese.Anche io sono come te.ai miei non ho mai chiesto niente, nemmeno i soldi per un cinema o un gelato quando ero piu piccola.Una volta iniziato a lavorare anche se prendevo pochissimo ho sempre cercato di farcela da sola.Hai scelto una casa per te sola o convivrai con altre persone?Il comune puo darti degli aiuti? informati! descrivici la casa, sono curiosa!

    Chiara, un abbraccio!

    Luna blu, come stai? come mai hai litigato con il tuo ex? e il trasloco come procede?

    Io ho saputo che è uscito il bando per le case popolari a cui ci eravamo iscritti io e francesco a settembre.Siamo 11esimi.A ottobre ci sarà quello definitivo e poi cominceranno a distribuire le case.Speriamo bene!

    Un saluto a tutti, passate una bella serata!!!

    Rispondi
  7. silvia
    silvia dice:

    Ciao Sha, in contemporanea..
    io intendevo dirti ke 6 agli inizi e lo spero davvero tanto in qnt nelle tue parole c’è ancora emozione, ci si leggono sentimenti e relazioni, vita vissuta intendo…e purtroppo tutto questo il dca te lo toglie in un modo subdolo. Hai fatto bene ha inviare la mail e kiama prima ke puoi, nn è detto ke tua madre lo venga a sapere ma in queste cose è fondamentale l’aiuto esterno, l’auito professionale di qlc.
    Capisco cosa provi, capisco ke è una cosa ke ti è costantemente accanto, o dentro, ogni giorno, nn volevo in nessun modo sminuire, sspero di essermi spiegata meglio ora. Fa quella telefonata.
    Azimut io spero ke ce la stai facendo, è importante anke se il gelato in qnt a calorie va bene ma servono anke altri elementi, vitamine, proteine…
    buon proseguimento a tutte

    Rispondi
  8. miele
    miele dice:

    ciao belle e buon primo maggio!
    silvia grazie di aver avuto un pensiero per me…!
    il pranzo è andato così così: non ho mangiato molto… un primo e un secondo scarsetto, un po’ di cioccolata dell’uovo. abbiamo mangiato tardi, la mamma del mio ragazzo la tirava lunga con questo e con quel discorso, io ero stanca e stare seduta a tavola fino alle 3 mi ha scombussolata un po’. poi ho scoperto perchè: il ciclo mi è tornato dopo essere finito solo la settimana scorsa, e sento tutto il corpo in tensione. Faccio uno sforzo immane, ma stasera mangerò normalmente anche se mi sento a disagio col mondo. Passerà senza dubbio…penso a ieri, a quanto stavo bene ed ero lontana dalle sensazioni di oggi…se le cose vanno in un verso, allora possono andare anche nel verso contrario, e domani andrà meglio 🙂

    Silvia tu come stai?

    Anch’io ho pensato a Chiara*, speriamo stia bene. E anche Azimut.

    Ciao a Sha, Ilaria, LunaBlu…a tutte! Un abbraccio!

    Rispondi
  9. Girasole
    Girasole dice:

    Eccomiiiii!!! non vedevo l’ora di accendere il pc per chiacchierare un po’ con voi!
    sono piena di energia oggi, è stata una giornata super!!!
    Posso raccontarvela?…ops…il post nn è botta e risposta quindi, anche se nn volete, io racconto lo stesso Ahahahahah!:-)

    dunque, sveglia ore 7.10, alle 8 sono davanti al locale, carichiamo il furgoncino e alle 9 siamo nella casa dove dobbiamo allestire il catering…
    io, un altro cameriere, il cuoco e una signora che aiuta nella preparazione! tutto da montare, tavoli, gazebo, buffet…insomma…alle 12 ero già un pò cotta…
    e meno male che sono fissata con la colazione così mi sono preparata per bene! alle 12 vado in bagno prima di iniziare il servizio e mi bevo un succo che mi ero portata da casa…avevo bisogno di zuccheri per partire…
    e via, si attacca con il buffet, e poi a servire…e i vassoi…qulcuno un po’ pesante, ma le mie braccia hanno retto, anche se alla fine facevo fatica anche a tenere 4 piattini del dolce!
    cmq, alle 2.30 sento fame e mi mangio un bel pezzo di pane con della carne salata…poi spizzico qlcs un po’ qua e un po’ la, un pezzo di grissinone, delle taccole scondite…e poi…boh? non so, forse basta…alle 4.30 assaggio una forchettata di tagliolini gamberi e asparagi e mezzo raviolo borraggine e crema allimone… poi un po’ di frutta della crostata e mezza fragola con cioccolato, un cucchiaino si semifreddo e il caffe con lo zucchero…
    basta direi…me ne rendo conto da sola…non è nulla…non per tutto quello che ho faticato! ma non avrei avuto tempo per fare di più! ma mi consolavo pensando che stasera avrei mangiato la pizza…e invece…
    il mio ex mi da buca, niente pizza!
    ma non mi sono lasciata scoraggiare! ho finito di lavorare alle 19 (già reclutata per altre 2 domeniche…yeeeeeeeeee!!!), doccia e 2 fette di rolata, pne e 1 cucchiaino di maionese…a differenza di miele ho sempre adorato la maionese…insalata e finocchi….ma il meglio arriva ora….una fetta di colomba!!!!! senza dimenticare un po’ di frutta! sono felice perchè o mangito sapendo che me lo ero strameritato…perchè invece di dirmi che l’avevo scampata con la pizza e con tutto quello che avevo consumato avrei dovuto tenere duro e mangiare giusto l’indispensabile…perchè era questo che avrebe dettato la malattia…mi sono detta… “ehi, forza approfittane, di questo buon umore e mangia giò di cui hai voglia!”
    ammetto di aver mangiato un po’ di fretta…forse per non rischiare che la cara vecchia monica cattiva avesse modo di dire la sua! ma ora, mi sento felice felice felice…preoccupata solo dal fatto che ho voglia di latte prima di nanna e l’unico che c’è in casa è intero…mi dò un po’ di tempo per pensarci!

    Rispondi
  10. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    E stasera son adnata in canoa…c’era anche il amssaggiatore in canoa…ma non mi ha calcolata…da quando ha scoperto che ho idee politiche opposte alle sue non mi considerà più…come si fa ad essere così fissati!!!
    Ho pubblictao el foto di ieri su facebook…è proprio bravo il mio collega!!!!
    Girasole…anche io lavoravo ai catering…la tua giornata sembra molto bella!!!
    Silvia…che carina…ho letto i tuoi post in cui ti mancavo… 😉
    Sha fatti aiutare subito!!! Prima di cadere nell’abisso…poi uscirne è così dura!!!
    Miele coraggio!!!
    Ilaria…hai vinto il primo post di maggio 😉

    Rispondi
  11. Girasole
    Girasole dice:

    ahhhhh… non vi ho detto buon 1 maggio e neanche buona nuova piazzetta! bè lo faccio ora!
    buon 1 maggio e buona nuova piazzetta!:)

    Cara Silvia, con il mio ex…mmmm boh? lui soffre, perchè vorrebbe tornare con me, ma non vuole rinunciare a quello che io posso dargli…solo amicizia…e io, mi sento un po’ str…, perchè è bello stare con lui a piccole dosi, e ciò che gli posso dare è solo amicizia! lui lo sa…io non lo cerco, sembra quasi ci sia un tacito accordo…ma non so…

    Silvia… sì, tu provaci e vedrai che ci riuscirai, prprio come ci riuscirà questo maggio a non essere solo di pioggia…nelle tue parole sento tanta voglia di combattere, e io so che sei sulla buona strada… la tua voglia di farcela, la tua voglia di vivere, la tua voglia di stare bene ti porterà solo a fare tanti passi avanti e a essere soddisfatta di ogni piccolo o grande traguardo!

    Chiara… anche il mio pensiero è rivolto alla tua domenica un po’ difficile…siamo con te!

    Azimut…quanto ti ho pensata oggi…

    Miele, mi spiace per il tuo stato d’animo e per il tuo stato fisico (anche se scusa un po’ di invidia la provo…eheheh, nn pensavi di sentirtelo dire in questa giornata eh?:) però vorrei condividere con te un po’ del tuo malessere per il ciclo ;)…arriverà, lo spero!)
    Per quanto riguarda il pranzo, bè, ti capisco, anche io odio stare tanto a tavola, soprattutto quando già ho un disagio dentro! però quello che scrivi è davvero bello…”se le cose vanno in un verso, allora possono andare anche nel verso contrario, e domani andrà meglio”, lo faccio mio…è una bella lezione! Il tuo racconto della tua cena di ieri sera, mi ha fatto riflettere, anche io finalmente sto imparando a stare tranquilla a tavola, a non saltare di qua e di là, a non decidere io per tutti, e a non voler sapere per forza prima il menu, studiarlo e ristudiarlo….sto imparando, ora, sto inizando, piano piano…
    quello che mi spaventa di più dei menu a vassoio sono i condimenti… non posso dire di non mettere l’olio o non condire un vassoio…e il rischio è di mangiar poso…ma sto imparando a gestire anche questa cosa…
    lo sto imparando a casa, a mangiare quallo che preparano i miei… ci vuole del tempo, hai ragione, ma io sento che di tempo non ne ho più molto, se voglio raggiungere il mio obiettivo (il ritorno del ciclo) mi devo dare una mossa!

    Rispondi
  12. Girasole
    Girasole dice:

    Sha… concordo…fatti aiutare ora! hai la fortuna di aver capito subito il problema, e di aver cercato almeno qui un appiglio! questo è super positivo! prendi in tempo per i capelli questo Mostro, e sconfiggilo prima che puoi! dai, coraggio:-) sai, anche io adoro cucinare e volevo, e voglio ancora che questo diventi per me in un qualche modo una professione! è ciò che desidero, ed è anche per questo che devo far fuori il Mostro, prima che lui annulli i miei sogni…i miei obiettivi…perchè senza sogni e aspirazioni siamo ben poco io credo!

    Sì, luna, la mia giornata è stata uno spettacolo, mi sento realizzata!:-)
    E’ bello il tuo racconto sul tuo chiletto in più! è arrivato il momento di ridere per quello che in fondo ci fa stare meglio, e se lo abbiamo raggiunto stando bene…tanto meglio, nn so se mi spiego!:-)

    Rispondi
  13. Girasole
    Girasole dice:

    ok, credo di aver scirtto un po’…giusto un pochino stasera…quindi per ora la smetto, ma non garantisco di nn tornare a fare un salto!

    vi abbraccio forte…

    Ilaria, Vaniglia, Mariana, Maria Letizia…Claudina? Cannella? le altre?

    Aleph!!!!!!!

    un bacio grande!

    Rispondi
  14. Girasole
    Girasole dice:

    Panza??? sedere?? ehi bella…credo proprio che tu abbia un fisico degno di invidia! hai tutto al posto giusto se posso permettermi, ne più ne meno!:-)

    Rispondi
  15. miele
    miele dice:

    Luna il tuo amico fotografo ha scelto un paio di posizioni molto belle. Panza, sedere…ma chissenefrega…tutta la figura occupa lo spazio in un bel modo, l’effetto è raffinato..direi che sono proprio belle.

    Girasole l’altalena positivo-negativo fa parte della vita credo…anche con il proprio corpo, anche con il cibo. Il ritorno del ciclo ti fa riscoprire una tua variabilità interna, gli sbalzi d’umore che prima erano annullati sotto la rabbia o la tristezza perenne, ti fa riscoprire il dolore spontaneo che ti sfianca però è tuo, è linfa, è vita, e dunque non è un dolore fine a sè stesso ma è il tuo corpo che si perde per poi ritrovarsi e rinnovarsi. Io voglio bene al mio ciclo, sono stata in amenorrea per 4 anni e ormai me l’ero quasi dimenticato…poi è tornato 3 anni fa, poi è riscomparso l’anno scorso, ed è tornato ad ottobre mi sembra. E’ completamente sballato, come dimostratp dalla situazione di oggi, ma c’è e si fa sentire e io gli voglio bene. Vedrai che il tuo ciclo tornerà, e quella è una bella spinta verso il sentirsi donne ed adulte, in un certo senso responsabili ad aver cura di sè. Quando ho il ciclo, io sto proprio uno straccio, a volte svengo pure…per cui so che in quei giorni davvero devo stare con me, tenermi stretta, prendermi cura di Me.

    Bello il racconto della tua giornata. Hai espresso molto entusiasmo…questo è proprio bello da leggere. Spero che berrai il tuo latte…ma se la cosa ti mette a disagio perchè è intero, perchè piuttosto non uno yoghurt? Sì, lo so che per te il latta di sera è l’abitudine-schema…ma magari oggi sei sulla strada giusta per sperimentare…

    A tutte quelle che non hanno scritto: spero che stiate bene.

    Mi sento annodata stasera, quindi ora thè caldo con il miele, e mi vado a leggere un bel libro…ne inizio uno nuovo….e poi a nanna, verso la giornata di domani che, come dicevo, sarà di certo più tranquilla.

    Notte stelle

    Rispondi
  16. Aleph
    Aleph dice:

    Buonasera a tutte!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Benvenuta nuova piazzetta!!!!!!!

    Ok, ora vi devo delle scuse!Non vi ho scritto per tutto ieri, e oggi vi scrivo solo alla sera!!!!Mi spiace davvero tanto, ieri però ero un pò stanco e non ho combinato molto con lo studio, quindi sono stato poco al pc…oggi sono stato fuori fino a pomeriggio tardi!Mi perdonerete???

    Ora ho pure un pò di mal di testa, ma non potevo non scrivervi nulla!

    Vaniglia!!!!!!Ho letto che hai scritto e della tua decisione per l’appartamento!Pensa tu abbia fatto bene, e sono sicuro che ce la farai!E il nuovo ambiente sarà stimolante per tuoi cambiamenti positivi!Evvai!!!!Ti pensisssssimo tanto!

    Miele!!!!!!!!!!!!Ciaooooooooooooooooooooooooooo…mi è mancato scriverti ieri e oggi!

    Azimut, come stai???Dai vieni qui nella nuova piazzetta!

    Chiara, ti penso…

    Sha!!!!!

    Girasole!!!!!Che bello il resoconto della tua giornata!!!!Sei forte!

    Silvia, ti penso sempre tanto!Mi è mancato scrivere anche a te!

    Luna, Yris!

    Buona serata!!!

    Aleph

    Rispondi
  17. Polla
    Polla dice:

    ..ragazze, ho sleggiucchiato qua e là i vostri post.. ma non bene,quindi per ora mi limito a fare la solita egocentrica per raccontarvi quanto mi sento bene.maledizione.
    Mi sono fermata qui,non sono tornata nella città in cui studio e sono ancora a casa,perchè qui rompere gli schemi è quasi una bazzecola.. sarei dovuta ripartire oggi,ma alla fine HO DECISO di fermarmi,per me e per degli impegni che ho domani che avrei rimandato all’infinito altrimenti.ero nervosissima per qsta decisone. oggi pranzo con parenti:bis di arrosto con patate,lasagne(poche),polenta,mela e poi ho mi sono abbuffata un po’ di gelato,anzi un po’ tanto,ma non mi sono snetita in colpa.. com’è che ultimamente non mi sento + in colpa anche se mi rendo conto di esagerare? forse perchè l’esagerazione me la concedo ora??? bah.. e poi stasera ho deciso di andare a mangiare una pizza(anche se l’avevo mangiata anche ieri sera con gelato pure..oh yes)e niente abbuffata di altro.. sentivo che non avevo fame e mi bastava la coca cola,la pizza e i due pasticcini col caffè.. ottimo direi.ottima cosa per la mia paura di voracità.ottimissssimo.
    ora sono appena tornata a casa.. un po’ agitata,ma felice.mi sono mangiata una mela perchè la mia convinzione con le mele è dura a morire,ma ormai ci scherzo su..e me le gusto senza pensarci troppo!
    bene..io sono felice di come sta andando.felice perchè non ci sto nemmeno troppo pensando,anzi.e ogni volta è stupendo..e mi vedo il viso diverso,l’umore è diverso(anche se i momenti di rabbia non mancano quando mi sembra di remarmi contro..) e mi sembra di camminare a testa alta e sono fiera di me. si può. qsta è la mia lotta. stupida che sia è la mia. ci provo e ci riprovo.non mollo!

    Rispondi
  18. Chiara*
    Chiara* dice:

    Grazie… con tutto il cuore.
    Ho sentito il vostro pensiero, il vostro calore, la vorsta vicinanza.
    Non riesco a parlare ora. Non ce la faccio.
    C’è troppo caos nella mia testa, sono successe troppe cose difficili da comprendere e non sono nelle condizioni per poter elaborare.
    Sento solo tanto dolore. Lancinante. Lacerante. Come una lama nella pancia.
    Ma siete con me.
    Ho bisono di voi.
    Vi amo

    Rispondi
  19. Azimut
    Azimut dice:

    La nuova piazzetta…prendi il link vecchio, lo metti nel cestino, aggiungi quello nuovo e aspetti che trascorra almeno un giorno perchè riporti vissuti e calore…non ce l’avrei fatta comunque a scrivere ieri…la sola cosa che ho tenuto è il latte caldo di ieri sera (intero Girasole, l’altro non mi piace proprio) e il tepore che mi ha portato…
    vi abbraccio

    Rispondi
  20. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno a tutte, buongiorno ometto!
    Vi dico brevemente una cosa di me e poi passo a voi.
    Stamattina ho fatto gli esami del sangue e delle urine che mi aveva prescritto la dottoressa dell’AIDAP. Io solitamente sono una piaga per quanto riguarda tutto ciò che ha a che fare con i medici, ma stavolta, nonostante non fosse assolutamente una cosa urgente, visto che avevo già dei referti abbastanza recenti, mi sono attivata e sono andata! Wow, forse qualcosa sta veramente cambiando in me ;-). Dai, oggi pomeriggio si parte!!

    A proposito di AIDAP… Sha, ti consiglio vivamente di non aspettare troppo. Capisco benissimo il tuo tentativo di tergiversare e tutti i dubbi che ti stanno venendo, ci sono passata giusto qualche settimana fa! Tua madre non lo deve venire necessariamente a sapere, a meno che qualcuno non faccia la spia. E poi, pensi che a lei farebbe piacere saperti malata? Cerca di guarire anche per lei! Auguroni per la casa!

    Chiara, qualsiasi cosa sia successa, hai il mio appoggio incondizionato, ora prenditi il tuo tempo.

    Azimut, come mai questo esito negativo per la giornata di ieri? È l’inizio del mese che ti crea disagio?

    Miele, forza, anche il ciclo pian piano si stabilizzerà!

    Polla, Girasole, che ve lo dico a fare? Siete un mito!

    Luna, devo ancora vedere le tue foto, ma già immagino che razza di panza… ma vaaaaaaaaa!!! Io dovrei andare in giro in burka ahahahah 😀

    Silvia, come procede?

    Vaniglia, bene per l’appartamento! È già un bel passo in avanti, credimi. Poi man mano tutto si sistema, basta cominciare da qualche parte!

    Rispondi
  21. yris
    yris dice:

    azimut, fà che il tepore di quel latte si ripeta oggi, e che si moltiplichi (sia il tepore, che il latte.. :-))
    chiara, noi ti aspettiamo e ti accogliamo
    ilaria, che bello sentirti così motivata! questa è la volta giusta!
    silvietta, anche in te in questi giorni sento movimento..
    miele, a volte “l’annodarsi” è un messaggio del corpo e della mente, un modo per fermarsi
    polla, per te non ci sono parole, solo applausi 🙂
    lunablu, è bellissimo dare nuovo ordine alle cose (e anche disordine..)
    sha, verrà il tempo per consolidare le relazioni, ma ora devi occuparti di te
    girasole, la tua carica è contagiosa
    un abbraccio a chi non ho nominato, e un bacio al principino Aleph

    Rispondi
  22. Aleph
    Aleph dice:

    Ciao Miele, Ciao Azimut!!!!Passate una buona giornata, ok???
    Io stanotte ho avuto un mal di testa che non mi passava più, che noia!

    Chiara, scrivici quando ti va…io ti penso tanto

    Vaniglia….ti penso, spero tu stia bene

    Polla!I tuoi racconti, sono sempre pieni di energia e positività!!!Continua così!!!!Via gli schemi!!!Anzi, quali schemi???Basta, non devi nemmeno più ricordarti di averne avuti!!!

    Silvia, come stai?come va?Ti penso…

    Laura, se riesci a passare, lasciaci un saluto!

    Marianna, dove sei????

    Ilaria, come va?

    Un saluto a tutte le altre anche, ora mi metto a studiare, ma cmq stamattina sarò connesso (anche su fb, se avete bisogno)…

    Aleph

    Rispondi
  23. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ho appena visto le foto di Luna… caspita, sono senza parole, che belle!
    Ah, dottor Piccini, aspetto con ansia la prossima regola 🙂

    Rispondi
  24. Azimut
    Azimut dice:

    Ciao Ilaria, mi fa piacere sentirti così positiva. Sì l’inizio mese mi crea disagio, qui sopra in particolare. Ma anche a casa, in ufficio. C’è pur sempre da girare il foglio del calendario e questo mi crea agitazione. Ieri è stata una giornata altamente negativa, un po’ non ero comunque pronta ad affrontarla e un po’ mi sono capitate senza che me le cercassi. Insomma non è colpa mia se a quel pranzo sociale gli unici posti a sedere rimasti fossero davanti alla griglia dove cuocevano carne e salsicce e se accanto a me si è seduto un ragazzo che puzzava di sudore da far svenire… E fin qui potremmo anche prenderla sul ridere. Non fosse che poi il vecchietto di turno ha cominciato a dire che non mangiavo nulla e che la dovevo finirla con la dieta…. i 15-20 km per tornare a casa in bici con un vento pazzesco contro dopo che avevo vomitato l’anima…il pomeriggio a un compleanno dove sono pure rimasta male per una serie di cose dette e fatte da mia cognata e con le quali non merita annoiarvi…ovviamente lì c’era un mega buffet, io e mia suocera che ci guardavamo negli occhi quando arrivavano i vassoi e apparentemente senza che io sappia di lei e lei di me… il senso di voragine quando sono tornata a casa e un freddo intenso che mi scuoteva in tutto il corpo finchè quel latte non mi ha pacificata con il vivere perché mi ha fatto sentire che ci sono pur sempre fili che vanno oltre…

    Rispondi
  25. miele
    miele dice:

    Mamma mia Azimut, ti sento davvero tormentata. Dev’essere stata una giornata burrascosa, dentro e fuori. Tu che pedali contro vento e scappi dal pranzo, per cadere nel buffet…ti sento molto in balìa degli eventi e mi dispiace. Hai mai provato qualche tecnica di rilassamento? Prendere qualcosa (di naturale, non di medicinale) per calmarti?

    Ilaria anch’io ti sento positiva ed è bellissimo.

    E’ vero yris, sentirsi annodate può essere un segnale per una pausa. Ieri sera me la sono presa, contro la mia testa cocciuta che continuava a ricordarmi che ho delle cose da fare per l’università. Mi sembra di avanzare nella gelatina, a volte, tanto sono lenta a cominciare le cose. E questo tende ad innervosirmi ancora di più. Ma sono io che mi aspetto sempre la massima efficienza da me stessa, non credo che gli altri stiano lì a controllarmi, non credo che ciò che faccio sia il perno del mondo…e mi chiedo perchè invece vivo sempre le cose in questa tensione così forte che mi si coagula nello stomaco… Mi sto capendo pian piano…sembra che ci voglia tutta la vita per capire la propria stessa vita…

    Rispondi
  26. Luna blu
    Luna blu dice:

    Grazie ilaria…
    Azimut:
    “Il pomeriggio a un compleanno dove sono pure rimasta male per una serie di cose dette e fatte da mia cognata”
    se ti va puoir acconatre…a me interessano…

    Rispondi
  27. yris
    yris dice:

    infatti miele, il rischio è che quando si riesce finalmente a capire la propria vita questa sta irrimediabilmente scappando via..
    per questo le pause di riflessione bisogna farle prima.. 🙂
    capita anche a me, che sono una stakanovista nata, di avere giorni interi di “annodamento”.
    Pietrificazione, li chiamo.
    è come se fossi colpita da un incantesimo che mi ferma i pensieri, le membra, la voglia di lavorare, o semplicemente di agire.
    una volta la prendevo molto male, e mi arrovellavo alla ricerca del perchè, innescando circoli viziosi di colpa, malessere, punizione.
    da un po’ di tempo invece ho provato ad ascoltarmi, e a restare in pausa. consapevole che il mondo non va in rovina senza di me.
    e che il tempo tolto a lavoro, impegni, attività varie NON è tempo tolto alla vita. quella ce l’abbiamo dentro..

    Rispondi
  28. Chiara*
    Chiara* dice:

    Stamattina una crisi.
    Di quelle che non mi prendevano da tanto.
    Il magone era lì, che spingeva, spingeva, spingeva. Ho cercato in tutti i modi di tenerlo chiuso dentro.
    Ho fatto finta che tutto andasse bene. Ho sepolto le mie emozioni.
    Mi sono impegnata nel fare tutto quello che dovevo senza pensarci ma ad un certo punto non ce l’ ho più fatta.
    Ero appena arrivata in palestra, volevo ammazzarmi di fatica per togliermi di dosso tutto lo schifo di ieri.
    Mi ero cambiata, entrata in sala, salita sul tapis roulant e lì… il botto. Un attacco di ansia improvvisto, le lacrime che hanno iniziato a scendere senza che potessi fermarle.
    Sono scappata via correndo, con tutta la gente che mi guardava attonita.
    Mi sono cambiata e sono corsa a casa. Avevo bisogno di casa. Avevo bisogno di un abbraccio. Di calore. Della mia mamma.
    L’ ho guardata negli occhi e le ho chiesto “posso abbracciarti?” e ci siamo strette a lungo.
    Avevo bisogno di quell’ abbraccio.
    Ne ho bisogno ancora.
    Ho bisogno di tutto.

    Rispondi
  29. Ilaria
    Ilaria dice:

    Chiara, ti sei presa ciò che ti spetta di diritto, cerca di ricordartelo. Io leggo questa crisi come una bella crepa nel bunker in cui ti eri barricata, quindi… va bene così.

    Rispondi
  30. Sha
    Sha dice:

    Ciao Bimbe!
    Com è iniziata la giornata? la mia non troppo bene..sono arrivata fino al bar dove andrò a lavorare perchè avevo fissato insieme alle altre colleghe per pulire il casino dei muratori, ma arrivate li abbiamo scoperto che ancora non avevano finito!!! aaaaaaaarghhh…e pensare che sabato cè l innaugurazione!!dovremmo stare li a giornate intere fino a tardi questa settimana per mettere tutto a posto in tempo!In ogni caso visto che pensavo di stare li anche nell ora di pranzo la mattina ho fatto colazione per non avere poi i crampi della fame.Un po di latte e 5 tarallucci.
    oggi pomeriggio invece devo assolutamente lavare la macchina perchè fa vergogna,e poi vado a fare un giro alla mostra dell artigianato.

    Azimut, anche io voglio sapere di tua cognata..ti ascoltiamo volentieri,non ci annoi.E che intendi dire con quel discorso di tua suocera? anche lei soffre di dca?comunque coraggio..le brutte giornate capitano a tutte!

    Luna Blu, gran bella figliola!! XD bellissime foto!

    Un saluto a tutte le altre, grazie per la considerazione al mio problema, cercherò di farmi coraggio e di fare quella telefonata.

    ps. ciao aleph! XD

    Girasole, anche io ho lavorato nei catering in passato! è faticosissimo, piu che altro perchè dopo aver lavorato tutto il giorno cè da rismontare tutto!! -.- però si guadagna bene,vero?! XD

    Chiara, scrivici quando ti senti, noi ti aspettiamo sempre lo sai..

    Rispondi
  31. marco del re
    marco del re dice:

    Ciao a tutte, voglio dividere con voi una massima dell’adorato Seneca: Non e’ perche le cose sono difficili che non osiamo. E’ perche non osiamo che sono difficili. Cosa ne pensate? quali riflessioni vi suscita?
    Grazie 🙂

    Rispondi
  32. Marianna
    Marianna dice:

    Ciao a tutte e buondì ad Aleph,
    prima di tutto buon inizio mese a tutte e grazie come sempre al Dott. Piccini per aver creato questo posto tutto per noi.
    Non riesco ad essere sempre presente, il polso mi fa male e faccio fatica a scrivere, però vi leggo sempre!
    Ieri sera ho litigato con mia madre: per la mia festa di laurea ha deciso tutto lei, chi invitare, chi no, dove si svolgerà, cosa si mangerà e questo mi ha fatta imbestialire. Mi piacerebbe avere voce in capitolo, invece mi sembra di essere un piccolo fantoccio e basta. E poi non posso permettermi di esprimere i miei stati d’animo, se sono nervosa e voglio esternarlo non posso perchè se la prende, devo sempre stamparmi sto cavolo di sorrisino in faccia e dire che la mia vita è splendida anche se non è così. Ho una voglia pazza di urlare!!!

    Azimut, leggo della tua giornata di ieri e mi sorge spontanea una domanda…ma tuo marito non era con te?Come può abbandonarti in questo modo?scusami se le mie parole possono sembrare troppo dure…in ogni caso, ti prego, fai attenzione…ho paura per te, ho timore che, essendo tu debole, possa accaderti qualcosa durante un viaggio o in bicicletta. Come proseguono gli incontri con la psicologa?Non c’è niente a cui puoi aggrapparti?Io ti porgo un rametto ( il braccio sano) se vuoi… ti abbraccio!!!

    Silvia, come è andata la giornata?Ti sei risollevata dalla caduta dell’altra sera?Io lotto con te…

    Maria Letizia, spero che il rientro a scuola non sia stato troppo duro. Come è andato l’incontro con la preside?Tutto bene?Attendiamo tue notizie.

    Sha, alza il telefono e non aver paura e se non riesci fatti aiutare dal tuo compagno. Provaci, non farti schiacciare dal timore o dalla paura di essere scoperta. E’ della tua salute che stiamo parlando!!Per il resto mi fa piacere che la cena dell’altra sera sia andata bene, senza intoppi e senza sbagli di nomi!

    Vaniglia, secondo me ti farebbe bene andar via da quella casa. Ti esasperano troppo e tu hai bisogno di serenità. Stringi i denti, ce la puoi fare. Da quando ho abolito le abbuffate e sono tornata a mangiare in modo normale mi sono ritrovata un gruzzoletto che sto utilizzando per le cure mediche. Coraggio!!

    Ilaria, allora è andata bene stamattina?Faccio un bella capriola per te!!Evvaiiiiiiiiiiii!!!Ti sento positiva, non può che farmi piacere!!

    Miele, Luna Blu, Girasole, Yris, Chiara, un pensiero speciale per voi!!

    Aleph, come procedono le cose?Non studiare troppo, mi raccomando!!:-)

    Un baciotto a tutte/i

    Rispondi
  33. Azimut
    Azimut dice:

    marianna grazie, sono tornata oggi dalla psicologa non riuscivo a raccontare ho pianto tutto il tempo e non ho piu smesso non cel afaccio a scrivere non vedo le lettere gli occhi bruciano troppo un abbraccio

    Rispondi
  34. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Ciao a tutti! Purtroppo il mio pc è di nuovo k.o….ora vi scrivo da quello di mio fratello, ma tra pochi minuti devo lasciarvi e non so quando il mio tornerà in vita…:-(
    Oggi ritorno a scuola scoraggiante: in questo mese abbiamo così tante riunioni e consigli che potrei piantare la tenda a scuola…spero di fare tutte le cose giuste (ecco la mia solita insicurezza) e di non combinare pasticci…non vedo l’ora finisca tutto!!
    Voi come state?
    Ilaria la tua positività è contagiosa…grazie!
    Vaniglia, sono contenta per l’appartamento!
    chiara, ti sono vicina…le tue parole, le tue lacrime mi commuovono
    girasole anche il tuo buonumore è contagioso!
    Azimut, come mai questo disagio all’inizio del mese?
    Sha mi spiace che i tuoi lavori siano così lenti…
    Marianna, mi spiace per il tuo litigio, il mio ritorno a scuola nn è stato dei migliori e la preside devo ancora vederla…magari si dimentica!
    Mio fratello reclama il pc…VI ABBRACCIO e spero di poter tornare qui presto!

    Rispondi
  35. Marianna
    Marianna dice:

    Azimut, ti mando un bacino per ogni occhio che piange, così non bruciano più!

    Maria Letizia, non scoraggiarti e fatti trascinare dalla tua passione per l’insegnamento!Dai, manca poco alla fine della scuola!

    Che fate voi altre?Latitate?:-)

    Rispondi
  36. silvia
    silvia dice:

    Salto qui solo ora, ma vi ho lette…
    Marco ki 6? bella citazione
    Marianna decidi tu allora, prnditi tuoi spazi…nn mi sembra ke tutti quegli esami li sia andati a fare lei…
    Chiara io ci sn sempre, lo sai, qls cosa sia successa il gesto di tornare da tua madre forse ti fa capire di qnt hai bisogno di riallacciare quei contatti, di lenirli, di curarli…
    Azimut cm va ora…siamo ormai al 3…mese nuovo…ke ne dici di ricominciare cn una nuova pagina?
    Miele insomma nn so dire cm vada, lotto cado e mi rialzo…sto in piena confusione a dir il vero, ma il punto fermo sn molte delle vostre considerazioni e storie
    Anke io penso a Laura spesso…e a ki nn scrive +
    Luna nn posso veder le foto ma credo ke sentirti dire ke ti senti bene cn te stessa sia la cosa migliore del mondo!

    Rispondi
  37. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ciao a tutte e ad Aleph!
    Sono carichissima stasera, chissà perché!! 😉
    Domani vi racconto con più calma, intanto vi anticipo che mi hanno messa a dieta… ingrassante, visto che consiste in 1800 kcal quotidiane, mentre di solito evito di superare le 1200 ahahahah! Povera me, devo fare un sacco di calcoli e combinazioni, ora mi ci metto sennò domani digiuno!

    Un saluto a Letizia, Marianna, che non avevo ancora visto qui oggi. E un mega-abbraccio calorifero a Chiara, che ne ha proprio bisogno! E a tutte le altre ovviamente!

    Rispondi
  38. Sha
    Sha dice:

    Ilaria come fai a calcolare quante calorie mangi? cioè ti hanno predisposto degli alimenti ogni giorno e hanno calcolato al posto tuo che sono 1800?? o devi fare tutto da sola?!?!? o.O

    Ilaria, tua mamma mi ricorda mia nonna.Mia mamma mi racconta sempre di come al suo matrimonio abbia voluto fare tutto lei, inviti,rinfresco,partecipazioni..pure il vestito!( ma mia mamma di nascosto l ha fatto scegliere al bimbo che guardava in quel periodo, e si è presentata in chiesa con quello senza dire nulla a nessuno!!!) .Fai bene ad arrabbiarti e ad importi.Spesso i genitori tentano di fare x noi c ho che non sono riusciti a fare per loro, senza accorgersi che a volte sono in errore..
    Non fare mai finta di sentirti diversa.Se sei incazzata urla.Ti sentirai meglio..e servirà anche a chi hai intorno per conoscerti e capirti.un abbraccio..forzaaa!! XD

    Azimut,triste sentirti cosi..perchè piangi? Siamo con te, sempre.

    Io stasera sono un po in paranoia..ho smesso di prendere la pillola, e sto ancora aspettando il ciclo.Sono solo 4 giorni di ritardo ma le mie paranoie aumentano, anche se siamo stati no attenti, di piu.Ho sentito dire che è normale avere ritardo al primo ciclo dopo aver smesso la pillola , o addirittura salta! voi che ne pensate? sapete qualcosa??

    Scusa Aleph per questo monologo!! XD un bacino

    Buona notte mimme.

    Rispondi
  39. miele
    miele dice:

    ciao a tutte & ai maschietti

    per due volte ho scritto e il sito mi ha cancellato tutto …sigh…magari quelle cose ve le riscrivo stasera, adesso scappo perchè ho anch’io il controllo al centro stamattina.

    Solo una domanda per Ilaria: il fatto che qualcuno ti dia una dieta indicandoti cosa mangiare, o quanto mangiare, come ti fa sentire? Più tranquilla, più al sicuro? Più regolamentata? Più legittimata a superare quelle 1200 calorie giornaliere? A me il fatto di essere seguita ha sempre dato questo…

    Vi abbraccio forte

    Rispondi
  40. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ragazze….son di buon umore anche oggi…ihhihhiii…
    Ho leggiucchiato…

    Marco scrive:
    Non e’ perche le cose sono difficili che non osiamo. E’ perche non osiamo che sono difficili. Cosa ne pensate? quali riflessioni vi suscita?”

    secondo me questa frase non ha senso..almeno per me…insomma una persona equilibrata si pone dei traguardi raggiungibili come primo punto…poi la difficoltà o meno..dipende…è un continuo mettersi alla prova per migliorarsi…per essere un pochino meglio oggi di come si era ieri e un pochino meno di come si vorrebbe essere domani…
    impossibile quando tali traguardi sono irraggiungibili…

    Silvia se vuoi qualche foto te la mando via mail 😉

    Maria Letizia…io devo comprare un pc nuovo…compriamo insieme 😉 …

    Rispondi
  41. Amber
    Amber dice:

    eccomi di nuovo dopo mesi di studio matto et disperatissimo… e sempre più deperita… scusatemi, ma solo qui posso esprimermi senza essere etichettata…
    da quando quasi non stavo più in piedi e mi sono spaventata mi sono convinta a cercare di mangiare un pochino di più, giusto un po’, per avere almeno la forza di uscire di casa senza piumone nei giorni più caldi… e di integrare altri alimenti nel circolo frutta-verdura-acqua… e l’ho fatto, giuro l’ho fatto, lo sto facendo, sto cercando di… non dico uscire completamente da questa follia di ipercontrollo, ma almeno di riprendere in mano la cosa e di non lasciare che sia la cosa a controllare me! e il risultato? sono peggio di prima… ho ritrovato un po’ di energia, grazie anche ad un medicinale ho la pressione un po’ più alta, ma ancora ho perso peso, sono ancora più spaventosa, mi sono appena specchiata e mi è mancato il respiro e vorrei solo sapere che la cosa che ho visto allo specchio non sono io…
    è questa la realizzazione di un sogno? dopo anni di folle desiderio di controllo, di indipendenza, dopo aver lottato per poter fare del mio corpo quello che volevo… ora mi guardo e dico… ma cosa ho fatto?
    come vorrei… che gli altri non potessero vedere… ma forse vedono meglio di me… ma io non sono malata, non voglio essere malata, non guardatemi così vi prego…
    scusate, sto impazzendo…
    buona giornata a tutti… e grazie per l’ascolto…

    Rispondi
  42. marco del re
    marco del re dice:

    scusate, è vero, non mi sono presentato. sono marco del re, vivo a trieste e frequentavo questo sito una decina d’anni fa quando era ancora una mailing list e il mitico doc piccini era ancora uno sbarbatello con idee e intuizioni futuriste e geniali. dopo una vita passata fra dietologi, psicologi e chirurghi (sono operato di bypass gastrico) posso riassumere la mia esperienza così: deve cambiare qualcosa dentro perchè tutto cambi fuori. non sto dicendo che è facile. sto dicendo che è indispensabile. è diverso. però se volete ne parliamo. 🙂 sono siti dove io spero di non trovarci mai nessuno perchè vorrebbe dire che nessuno soffre di disturbi alimentari, ma sono contento che la piccini’s comunity sia così viva e pulsante. l’unione fa la forza e la voglia di cambiare è contagiosissima. GO ON!

    Rispondi
  43. marco del re
    marco del re dice:

    luna blu, seneca ti dice che quello che ti sembra irraggiungibile lo è solo perchè non osi raggiungerlo. perchè ti sembra lontano? difficile? irrealizzabile? io sono per la teoria dei piccoli passi. uno alla volta. uno dietro l’altro senza scoraggiarsi mai e senza ossessioni tipo bilancie o girovita che mentono a più non posso, ma solo col personale termometro del benessere interiore. tutti i grandi viaggi iniziano con un passo. la decisione di cambiare, di partire verso un altro altrove. se non altro perchè quello che stiamo vivendo non ci piace, ci opprime, ci demoralizza. la vita è adesso.

    Rispondi
  44. Polla
    Polla dice:

    ..Buondì a chiunque passi di qui,
    come va??? io devo dire assai bene.. sto continuando a prendermi cura di me e qsta cosa mi stimola molto anche per fare tutto il resto.sono energica e positiva! Non nego certe difficoltà e non posso dire di aver allontanato la paura,ma sto cercando un po’ di spontaneità che mi rende + libera e solare.. a me non è mai stata prescritta una dieta da seguire e qsta massima fiducia che mi è sempre stata affidata a tratti mi ha spiazzato,ma credo che sia una “tattica” studiata da chi mi segue. anche perchè sono una che tende a fare ostruzionismo per forza e quindi a fare il contrario di quello che mi si dice.. eheheh. almeno.. un tempo era così,ora sto imparando ad ascoltare e a mettermi molto + in discussione e a non dare per certamente vere le mie convinzioni.

    Amber.. anche io ho perso peso quando ho ricominciato ad inserire certi alimenti..credo che possa succedere,visto che la mia nutrizionista l’aveva messo in conto e non si è assolutamente spaventata(io invece pensavo di avere qualche strana malattia!!!).cerca di continuare ad alimentarti come riesci ed ad incrementare sempre di +.. vedrai che il peso poi aumenta o no in base a come lo nutri.. sembra facile mettere peso,ma ti assicuro che non è così,entrano in gioco molti fattori che appunto noi non possiamo gestire e qsta è la una delle tante prove che il controllo del peso non è proprio il controllo di nulla,solo una cosa fine a sè stessa,una finta convinzione e sicurezza.

    Sha.. anche io quando ho smesso di prendere anticoncezionali un paio di anni fa,il ciclo mi si è bloccato.. circa per 6 mesi.. e la ginecologa mi aveva detto che succede. poi visto il protrarsi della cosa,ho fatto una cura ormonale e il ciclo è tornato,ma nella maggior parte dei casi,torna da solo.. ad ogni modo,prova a fare il test di gravidanza se ti fa stare + tranquilla e ricordati che influisce molto anche il tuo stato psico-fisico e + ci pensi e meno arriva.. eheheh. porta pazienza e se puoi vai a farti una visita che vedrai che ti fa stare meglio.

    Ilaria.. sono contenta di sentirti positiva! In bocca al lupo per il tuo incontro di oggi!

    Miele.. in bocca al lupo anche a te per oggi! Sono certa che andrà benone.. vero???verooooo??? verooooo? :-). Ho un sacco voglia di scambiare due parole con te..

    Chiara,oggi come stai?cerca di capire che le scelte che hai messo in atto ultimamente non sono cosa semplice.. anzi.. ma sono delle grandi occasioni che daranno frutti nel corso del tempo e non nell’immediato,anzi magari ora come ora ti smebrerà di esserti messa il bastone fra le ruote da sola.. ma non è così.

    Azimut.. babba bia che giornatina che ti sei inflitta.. è pazzesco come riesci a far emergere la tua voglia di “punirti”e la fatica che fai.. apprezzo cmq e credo sia molto importante anche,il fatto che quando decidi di nutrirti,lo fai almeno con cose che ti piacciono.. sembra una cavolata e anche se non è mai abbastanza quello che mangi è cmq una cosa positiva..dovresti “solo” essere + costante e non farlo solo quando credi di doverti “premiare” o quando credi ceh stai per cadere in terra,farlo e basta perchè è giusto e normale che sia così,perchè solo così puoi uscire dal tuo circolo vizioso di paure e sicurezze e voglia di farti male.

    tolto il pensiero del cibo,non è cmq facile,non è solo uan questione di peso o situazione fisica.. c’è tutto un lavoro da fare dentro di noi.significa cambiare completamente la nostre abitudini,significa che le nostre giornate non girano + in funzione del cibo e quindi è un po’ come “cambiare lavoro” non so se mi spiego.. ci si sente spiazzate,ma si ha la possibilità di intervenire e di prendere in mano altro.

    Girasole,complimenti per le tue fatiche e conquiste.. anche tu frulli un po’ troppo.. un po’ troppi schemi..ma fai benissimo a scriverli qui e a confrontarti con noi.. sorrido perchè ognuna ha la propria.. :-). e leggere certe cose mi fa capire di quanto anche io mi sia costruita un castello di carta che regge gran poco..così difficile da abbattere,ma cmq possibile!
    lavoriamooooo..

    uhmuhm..novità tesi?

    Marianna.. faresti bene a dire a tua madre quello che vorresti fare tu,senza farla sentire giudicata o attaccata.. pensi di potercela fare? credo che se senti qsta cosa,faresti bene ad esprimergliela appunto. ti sentiresti + leggera,anche se capisco che spesso comunicare non è facile e non è detto che si venga capite,ma ci si può sempre provare,cercando di utilizzare istinto,cuore e capacità di mantenere la calma. eheheh.

    Torno a sbrigare le mie faccende di tasse che non sto ben capendo. troppo tonta!

    Ad ogni modo.. sono qui. Un bacione a tutte..e a Aleph.e a me.tiè.

    Rispondi
  45. silvia
    silvia dice:

    Buongiorno ragazze, ciao ad Aleph e ben tornato a Marco del re…
    Luna certo ke mi fa piacere, lo sai!

    Miele in bocca al lupo…fammi sapere, ci tengo.
    Polla continui a stare dai tuoi? Sai ke sembra molto bello il rapporto ke ti lega alla tua famiglia, voglio dire ke sembra ke tu abbia un posticino sicuro lì…condivido sul discorso ke una volta spostata l’attenzione dal cibo ci si sente spiazzate, insomma è cm se ci si trova di colpo un grande vuoto, da colmare diversamente, d colmare cn quelli ke dovrebbero essere i nostri sogni, aspirazioni e passioni ke mi dispiace dirlo, almeno x me, nn ci sn +…e allora è ancora + faticoso riprenderseli, riabituarsi a questo. Nn so se sn stata un pò contorta, scusate.
    Ilaria sentirti così serena è davvero bello, forse il cadere in abbuffate era proprio dovuto al fatto ke nn mettessi abbastanza calorie? cmq è stata davvero una gran cosa quella kiamata ed il suggerimento di Viola ke nn leggo da un pò purtroppo.
    Amber ora ke ti guardi allo spekkio, ora ke ti percepisci davvero x quella ke 6, ascoltati e vai avanti.
    Sha la tua kiamata?
    Uhmhm…
    Chiara mi unisco all’abbraccio collettivo!
    Condivido il pensiero di Marco del re, deve scattare qlc dentro, ma anke allora nn è semplice, è una strada di alti e bassi. Io stessa nn so dire a ke punto mi trovo ora. Ho paura, xkè x qnt lo desideri, x qnt m’impegni, cado spesso, nn è mai una vittoria completa e le mille motivazioni ke mi pongo x andare avanti, molte volte si dissolvono nel nulla. Mi sento stremata, in lotta cn me stessa. sarebbe + facile se avessi semplicemente deciso di restare “incatenata” così e invece la voglio davvero la mia vita normale, ma cm è ke nn riesco ad andare oltre queste ke reputo mie stupide “bassezze” e ke mi fanno sentire sempre + inutile e fallita?

    Rispondi
  46. miele
    miele dice:

    Ciao ragazze/i,

    Marco tanto piacere! Grazie della tu apositività. Però la citazione di seneca..io la trovo un po’ retorica…nel senso: il concetto di “difficoltà” è molto relativo, e per quanto mi riguarda credo di stare creandomi delle difficoltà per non affrontarne altre, o forse di stare collocando la mia paura in cose/eventi/situazioni abbastanza semplici, perchè ho timore di esprimere e raggiungere i miei obbiettivi. Di solito riesco bene in quello che mi propongo di fare, ma questo pone l’ulteriore base perchè gli altri mi considerino capace ed efficiente…non so se mi spiego…

    Ciao a polla, silvia, lunablu, azimut, marianna, girasole, sha, ilaria…!

    Il controllo è andato cos’ così, non ho preso nulla di peso nell’ultimo mese. La dottoressa mi ha guardato con occhi pieni di pietà, dicendomi che mi sto cronicizzando su un peso olto basso e che non mi sto sforzando abbastanza per uscirne: io avrei voluto sprofondare nell’abisso e invece mi sono limitata a guardarmi le scarpe, come se fossero diventate improvvisamente la cosa più interessante del mondo. Forse le mie percezioni sono totalmente sballate: a me sembra di mangiare parecchio, adesso davvero non mi capisco più molto. Devo osservarmi un attimo e cercare di tornare a centrarmi, sono molto stanca di venire misurata, pesata, scrutata e valutata.

    Amber, ciao! Ma tu scrivevi già qui? In caso contrario, benvenuta! Continua a scriverci…quel che hao descritto, lo capisco talmente bene che mi è venuta la pelle d’oca.

    Ragazze mi avvio verso il lavoro, sono un po’ intontita dal pranzo, ma mi fermerò al bar per n bel caffè forte e chissà che vada giù tutto.

    A stasera, state serene il più possibile.

    Rispondi
  47. Luna blu
    Luna blu dice:

    Silvia…le foto finiranno su flickr…ihhiihhh…poi ti darò il nik

    Marco…Seneca non era una persona equilibrata come intendo io…

    Rispondi
  48. Luna blu
    Luna blu dice:

    Si potesse raggiungere tutto…allora saremmo apposto…purtroppo non si puo’…e qui sta la differenza tra chi si pone degli obbiettivi raggiungibili e chi vive di sogni…

    Rispondi
  49. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno!! Eccomi qui, finalmente trovo del tempo per scrivervi, sto diventando peggio di una ragioniera, sempre a calcolare calorie 😀
    Dunque, ieri ho avuto il primo incontro con la psicologa, che dovrebbe seguirmi indicativamente per 8 settimane. È una ragazza più giovane di me, molto dolce e delicata anche nell’aspetto, sembra un angelo. Ha detto che mi manderà via mail un test da compilare, inutile dire che mi gusta parecchio avere dei compiti da fare, sarà la deformazione professionale ahahahah!
    La nutrizionista-endocrinologa mi ha invece iniziata all’alimentazione meccanica. Molte di voi già la conosceranno, ma la descrivo brevemente per Sha che me l’ha chiesto. Si tratta di togliere qualsiasi connotato sentimentale al cibo e di considerarlo come una medicina che va presa a certi orari e in certe dosi, né più né meno. È abbastanza facile raggiungere le 1800 calorie al giorno, l’unica difficoltà che sto riscontrando è il doverle suddividere nei vari gruppi: latte e yoghurt (anche dopo pranzo e cena!! non sono abituata), farinacei (o biscotti per la colazione), proteine, condimenti, verdure, dolci per la merenda, zucchero.
    Miele, come mi fa sentire questa cosa? Euforica da una parte e preoccupata dall’altra. Euforica perché finalmente qualcuno dall’alto mi legittima a mangiare esattamente tutto ciò che mi piace, qualsiasi cosa, l’essenziale è che sia contato e pesato. La nutrizionista ha anche particolarmente insistito affinché mangi qualcosa di molto goloso a merenda. La cosa mi piace assai!!
    Preoccupata perché, passando da 1200 a 1800 calorie, credo che inevitabilmente metterò su peso, almeno all’inizio. Ma se è questo l’unico modo per non abbuffarmi più… si fa questo e altro.

    Marco, Amber, molto piacere! Amber, ma stai facendo tutto da sola, non sei seguita da qualcuno? Ti raccomanderei di farlo al più presto, da sola non ce la si può fare, con tutta la buona volontà…

    Un saluto a tutte e un pensiero speciale per Azimut.

    Rispondi
  50. silvia
    silvia dice:

    Miele nn ricordare gli okki della dott, ma pensa ai tuoi di okki, a quegli okki ke stanno riprendendo la via dei sogni e delle aspirazioni, delle percezione, della vita vissuta, delle relazioni, quegi okki ke nn edono l’ora di uscire qlc volta e cena fuori in un bel sabato di nn molto tempo fa…pensa ai tuoi passi avanti, molti ne hai fatti e molti ne farai…ora nn sentirti in colpa, se passi sn stati fatti altri ne puoi compiere, magari ora hai bisogn di un un pò + di tempo.L’hai sempre detto di nn essere mai stata costituzionalmente portate ad essumere peso, allora tu cn costanza vai avanti a testa alta, xkè le tue scarpe sicuramente saranno fantastike…ma il cielo sopra la tua testa lo è ancora di più!
    Noi siamo cn te!

    Ilaria il tuo entusiasmo è contagioso!
    Luna po mi spieghi anke cos’è flickr…scusa l’ignoranza…ahah
    Azimut lascia un segno

    Rispondi
  51. Azimut
    Azimut dice:

    Vi ringrazio ragazze per i pensieri che mi state rivolgendo, vi sto leggendo ma non ho forza per commentare. Mi state aiutando moltissimo. Vi voglio bene

    Rispondi
  52. Polla
    Polla dice:

    ..Miele, io vivo la tua stessa sensazione.. soprattutto ultimamente.. nel senso che mi rendo conto di quanto io mi crei il problema in un ambito piuttosto che in un altro..non so bene come spiegare. ultimamente però capisco perfettamente che la malattia è proprio una scusa.. una cosa che racconto a me stessa. Ok,non voglio dire che sia facile,però.. la volta che si hanno gli strumenti,perchè non usarli o usarli solo in parte? ed ecco che entra in gioco la paura,la paura di arrivare a gestire qualcosa che non si conosce.. penso che potrei attraversare una foresta di notte,ma che smettere di fare certe cose funzionali al mio disturbo mi pesi molto di + e la cosa diventa + difficile quando qste cose sono cose normali..ma non lo sono nella nostra situazione.non so se mi spiego.
    Ad ogni modo il fatto che il tuo peso non sia aumentato,non è positivo forse,ma cmq non è diminuito e qsto si che è positivo,molto positivo! cerca di vedere anche qsto.. cerca di capire che stai cercando di abituarti ad una certa situazione,che sia essa fisica o mentale.. quello che devi fare lo sai bene,quello che riesci a fare però è altro.sono i nostri limiti,quelli che imparerai ad accettare in altri campi quando qsto problema sarà risolto,ma ora rimane qui. quindi?? continua il tuo percorso,con + impegno ancora,senza scoraggiarti,anche se lo so che non c’è bisogno di dirtelo! lo so che non torni indietro.no di certo. allora andiamo avanti.. e portiamo pazienza,anche se io vorrei svegliarmi domani mattina,non dico guarita,ma con altre cose da dover affrontare perchè a tratti mi annoiano e mi irritano sempre ste dinamiche del cavolo. no? ma.. portiamo pazienza.stop.

    Ilaria.. quanta energia!!! un po’ ti invidio che hai il calcolo delle calorie sia una questione di guarigione.. eheheh. però cerca di non entrare troppo nel circolo vizioso.. anche se un giorno fai 1900 va bene lo stesso.. non so se capisci. ma credo che appunto nel tuo caso il lavoro sia diverso e per eliminare le abbuffate si usino determinate dinamiche,dinamiche dalle quali però io poi ho fatto fatica a staccarmi e per qsto mi permetto di dirti certe cose. Inoltre non è detto che aumenterai di peso.. dipende appunto da un sacco di cose,ma credo che tu abbia lo spirito giusto per elaborare e gestire la cosa,soprattutto ora che sei seguita!!!

    Azimut.. sono contenta che le nostre parole ti possano essere d’aiuto,non sai quanto! ma cosa c’è oggi che non va? accusi lo stress di qsti giorni o ci sono altre dinamiche in ballo?

    Marco del re.. a me la frase di Seneca piace. credo che come ogni cosa vada fatta propria cercando di modificarla in base alla propria visione delle cose,proprio per il fatto che il concetto di difficoltà è relativo e soggettivo,ma come ogni cosa del resto.

    Rispondi
  53. Azimut
    Azimut dice:

    Polla ciao, ti capisco pienamente quando dici che sono le dinamiche ad irritare. Quel pensiero fisso che ti riporta sempre lì, come un tarlo che per quanto venga ignorato invece scava e scava. Oggi ero davanti al banco forno del supermercato che veniva preso d’assalto da uno stuolo di ragazzi e ragazze del vicino liceo che prendevano il pranzo o qualcosa da mangiare in attesa di tornare a casa. Belle ragazze, coi jeans stretti e gambe ben fatte. Nella mia mente guardavo se trovavo una coscia più magra della mia. Ne ho vista solo una, una ragazzina molto esile di corporatura e con 25 cm di altezza in meno rispetto a me. Quelle ragazze potevano essere mie figlie. Per fortuna compravano le loro focacce e i loro pezzi di pizza con assoluta disinvoltura, ma chi mi dice che dietro quei volti sorridenti non si stesse celando un disagio? E io che diritto avevo di misurare con gli occhi le loro circonferenze? Avrei voluto andare là e abbracciarmele una a una. Oggi non c’è nulla in particolare che non va se non l’estrema debolezza e sfido io che non fosse così, con quello che ho preteso dal mio corpo. In effetti devo smaltire lo stress infinito di questi giorni, il ritorno dalla psicologa ieri, febbre tosse e raffreddore che mi sono andata a cercare coi miei comportamenti assurdi. Comunque si riparte. Per fortuna domani c’è il concerto di Elisa che mi aspetta, ne ho bisogno

    Miele intanto sei lì, niente ti ha spostata da ciò che hai conquistato. Verrà il tempo, conceditelo. Hai lavorato duramente, te lo devi

    Ilaria ragioniera, ora quando devo liquidare qualcosa ci pensi tu 😉

    Silvia i miei segni mi sa che sono spesso negativi, quasi quasi è meglio non lasciarne

    yris….

    abbraccio tutte e Aleph

    Rispondi
  54. yris
    yris dice:

    azimut.. ci sono..

    marco! ben ritrovato! (ora manca solo l’abbraccio “reale”, con piroetta annessa)
    come avrete capito, ragazze, marco è un compagno di merende.. OPS!! volevo dire “di lista”.. 🙂
    ci penserà lui a presentarsi, io posso solo fargli una “lettera di referenze”:
    oebbene.. marco è giocosissimo, dolcissimo, intelligentissimo, acutissismo e qualche volta finanche scemissimo!! 😛

    Rispondi
  55. yris
    yris dice:

    ehehehhe.. il mio analista diceva che io avevo ” le tasche bucate”.. 🙂

    non nel senso dello sprecare soldi, ma perchè mi sembrava spesso di “perdere persone”, o emozioni, o ricordi positivi.. e avevo bisogno ogni volta di “riempire di nuovo le tasche”… in un’ansia senza fine, un vortice di paura e fame, di amore, di nutrimento, di vita..

    oggi ho imparato a rammendarle le mie tasche, e quando si strappano, a cercare i sassolini per strada..

    Rispondi
  56. Floriana
    Floriana dice:

    Ciao a tutti. Come potete notare sono una new entry. Ho pensato di entrare a far parte anch’io di questa community nella speranza di uscire prima o poi da questo tunnel e liberare anche altri da questo disagio, perchè solo chi lo vive da vicino può capire. Per tantissimi anni sono stata un’anoressica a 360 gradi: non mangiavo nulla ed ero iperattiva, camminavo tantissimo e andavo in palestra 3/4 volte la settimana. Ero magrissima. Da un pò di tempo a questa parte invece sono affetta da binge. Comunque, i problemi alimentari sono ormai parte di me e non sono mai stati estranei a me. In questi ultimi mesi le cose sono peggiorate da quando ho perso alla mia prima gravidanza il mio bambino a 3 mesi (dodicesima settimana). Durante questi tre mesi ero serena e tutto andava bene anche dal punto di vista alimentare. Mi sentivo rinata…avevo una motivazione e questa mi dava la forza di cambiare, cambiare per il mio bambino, dato che per me stessa non riuscivo a farlo. A peggiorare la situazione c’è anche il lavoro che non mi piace….. mi sento poco gratificata ma allo stesso tempo non riesco ad uscire da questa prigione perchè è anche una mia scelta. Mi spiego ho studiato tanto, mi sono diplomata, poi laureata con ottimi voti, ho superato l’esame d’avvocato dopo il terzo tentativo…nel frattempo, dopo il primo tentativo ho tentato altre strade professionali/lavorative, frequentando un master in risorse umane, che mi ha dato la possibilità di lavorare con un contratto di stage di sei mesi in un settore – le risorse umane, nell’amministrazione del personale – che mi piace molto, ma dopo lo stage mi sono dovuta rimboccare le maniche e cercare qualcosa. ma nulla. poi è arrivato il superamento dell’esame da avvocato ma non ero più convinta di voler intraprendere questa professione e contemporaneamente si è aperta la possibilità per me di avere un contratto part time a tempo indeterminato come receptionist in uno studio associato, dove ora mi trovo. L’ambiente di lavoro è positivo, gli orari molto comodi per una donna. dalle 10 la mattina alle 16 del pomeriggio. questi sono i punti di forza. IL punto negativo è lo squillo martellante ed incessante del telefono: squilla in continuazione, dato che è uno studio molto grande con 25 professionisti e un portafoglio di clienti altrettanto grande, nonchè la non ricompensa professionale rispetto alle mie competenze…e qui la depressione. Che in realtà è aumentata ma è risalente nel tempo. Sono sempre più triste…mi fa piacere condividere con voi queste mie esperienze e di conoscervi.

    Rispondi
  57. Ilaria
    Ilaria dice:

    Molto piacere Floriana. Non sai quanto ti capisco… io, laureata in lingue, mi sono adattata a lavorare come segretaria in uno studio legale. Ogni volta che mi chiedono che lavoro facevo (ovvio che l’ho lasciato poi…) rispondevo: la schiava. Continui straordinari non pagati, pretese assurde che spesso esulavano dal lavoro vero e proprio, e potrei continuare ancora. Ora che ho a che fare con gli avvocati perché in fase di separazione da mio marito li odio ancora di più!
    Per quanto riguarda il disturbo alimentare, ti faccio la stessa domanda che faccio a tutte: sei seguita da qualcuno? Io ho appena iniziato per il binge e sono troppo felice di questa scelta. Da sola non stavo andando da nessuna parte. Comunque continua a scriverci, ci fa sicuramente piacere!

    Azimut, non strapazzarti ancora, anche un concerto è una cosa impegnativa visto il tuo stato… Mi raccomando! (mi sembra di essere una madre che fa le raccomandazioni eheh)

    Rispondi
  58. Sha
    Sha dice:

    bimbe sono di corsissima!! ho letto un po di sfuggita, stasera torno e mi ci metto per bene, ora devo scappare, vado a cena da mio babbo -.- voglia zero.
    a dopo!!!

    Ri Ciao Marco! XD
    Ciao Amber!

    Rispondi
  59. silvia
    silvia dice:

    Azimut và a quel concerto e vivi le belle sensazione ke ti comunikerà, ma fà ke ti possano accompagnare…incontra gente e conosci…tieni duro e rinasci…io penso ke l’affetto ke volevoi dimostrare a quelle ragazzine era lo stesso ke in un tempo nn molto lontano avresti voluto da tua madre, da una madre, da un punto di riferimento maturo, ma penso anke ke sia il tuo voler avvicinarti emotivamente a qlc. A quegli anni dell’adolescenza ke nn hai vissuto, o ke hai vissuto cn uno spirito triste, sicuramente nn cn quella gioia e euforia ke io stessa ho visto tante volte in quella skiera di studenti spensierati , ambiziosi e sognatori ke escono dal liceo. E ti dico cn tutto il cuore ke mi sn posta le tue stesse domande dinanzi a loro, le domande ke rivolgevo anke verso me stessa, x la semplicità cn cui ordinavano da mangiare in confronto alla mia impossibilità nel farlo così spensieratamente.

    Floriana ben arrivata! qui troverai tanto sostegno, anke se nn ho il tuo stesso problema qlc ti ha già indicato il primo passettino da compiere

    Yris dunque tu e Marco del re vi conoscevate già? vi siete incontrati?
    Marco qual’è stata la tua storia, cm e 6 uscito del tutto?
    Io sn personalmente alla ricerca di queste storie xkè spesso un futuro normale nn riesco a immaginarlo, ma so ke devo andare contro me stessa pur di raggiungerlo.

    Rispondi
  60. miele
    miele dice:

    grazie silvia, grazie polla per le vostre parole

    lo scoraggiamento è un po’ passato, il resto passerà con la notte…ultimamente ho un sonno pesante che spazza via il mondo, anche se sempre condito da sogni impegnativi.

    Voi come state?

    Floriana benvenuta! Da che zona d’Italia vieni?

    Chiara…?!

    Rispondi
  61. Azimut
    Azimut dice:

    Silvia hai descritto alla perfezione quello che sento e che provo, non avrei potuto farlo meglio.

    Ilaria che bello essere rimessa in riga 🙂 però io faccio la figlia ribelle e ci vado lo stesso… e che è… ho conquistato la prima fila… e poi ora ho solo 39.2 di febbre…

    ciao Floriana, Marco e Amber … benvenuti

    Rispondi
  62. emmedierre
    emmedierre dice:

    comunicazione di servizio per quello sfaticato lavativo del doc!
    ho cominciato a prendere l’omega-3 come da illuminante consiglio e sono felice che finalmente sto facendo qualcosa di buono e sensato per questo mio povero organismo che ho così martoriato in passato. quando ci vorrai sregalare qualche altra perla di saggezza fa conto che siamo qui a penzolare da cotante labbra! grazie doc per prenderti cura di noi. è bello sapere che ci sei! 🙂

    Rispondi
  63. miele
    miele dice:

    Azimut, silvia…quando prendo il treno per andare al lavoro, appena dopo pranzo, incontro decine e decine di quei ragazzi/e delle superiori…anch’io li vedo che si comprano il trancio di pizza, la focaccia, il gelato o qualche schifezza alle macchinette e trangugiano tutto in pochi bocconi, divorati da quella fame continua che piò essere solo tipicamente adolescenziale. A me fanno venire in mente me stessa, perchè alla loro età il cibo era l’ultimo dei miei pensieri…anzi, era il primo nel senso che mangiavo di continuo, ma era l’ultimo perchè veniva sempre soddisfatto entro brevissimo tempo… se ci penso bene, il ragionamento ossessivo sul cibo per me è iniziato con lo stile di vita universitario, ed è coinciso con la fase più impegnativa e decisionale della mia vita finora. Con il “crescere” mentale, insomma, una volta finita la crescita fisica…

    Azimut anch’io a volte scruto quelle ragazze…io i germi del dca in alcune li vedo chiaramente, purtroppo. In altre per fortuna vedo tranquillità totale, e la bellezza che deriva da un viso sereno.

    Torno alle mie sudate carte, sto preparando una pubblicazione e questo significa correzione di bozze a go-go. Che palleeeeeeee! Vabbè, porto pazienza e sgranocchio patatine.

    Sha in bocca al lupo per la tua cena col papà. Il rapporto coi tuoi com’è, in generale?

    Rispondi
  64. silvia
    silvia dice:

    Azimut cm sarebbe a dire solo 39.2 di febbre?? e xkè leggo un pò di soddisfazione in questo tuo stato di perenne malessere? no, spero di sbagliarmi ma nn devi andare cn questo spirito, devi cogliere le cose positive e la maggior parte delle persone presenti al concerto avranno fatto una bella cena, o prenderanno un panino poi…xkè nn lasciarsi affascinare da questa bellsisma e semplicissima forma di felicità? xkè dev’esserci sempre qlc di triste, difficle e complicato dietro?

    Miele il tuo impegno è ammirevole, tieni duro nn mollare xkè siamo cn te e se la cosa ti può consolare in tv nn si fa niente di interessante…quindi correggi bozze correggi…

    Rispondi
  65. yris
    yris dice:

    si silvia, io e marco ci siamo incontrati una volta, sette/otto anni fa, e abbiamo piroettato, a 40 gradi all’ombra, al centro di una piazza deserta a Lecce, in occasione di un suo raid in puglia.
    io sono la sua regina e lui il mio re.. :-))
    (aleph, non ti ingelosire..:-)

    benvenute nella famiglia, floriana e amber!

    Rispondi
  66. Kira
    Kira dice:

    A volte t chiedi perchè… Ma sopratutto a volte t chiedi come…
    Ma alla fine la risposta aleggia intorno a te, accanto a te e spesso t soffoca.
    Ma il risultato è k torni sempre li.
    Al punto di partenza, l’unica differenza è k sei cosciente di dove t porterà tutto questo, anche se speri k nn accadrà mai.
    E quando succede… Non puoi k rimpiangere quei giorni in cui cadevi… perchè non ricordi più ormai quando stavi bene. ed ora t trovi a volerti rialzare… e nn poterlo più fare.
    Spero andrà bene a tutte voi… a tutte noi.
    Basta cazzate…. Prima k sia tardi.
    Siete belle… Ho continuato a leggere, sappiatelo.
    Siete forti…
    Basta cazzate.
    Prima che sia troppo tardi.

    Rispondi
  67. Girasole
    Girasole dice:

    Buonasera…..non vi ho lette, lo ammetto….

    ma passo, perchè…perchè oggi è stata una giornata strana, bella e brutta, insoddisfatta…

    stamttina riunione all’informagiovani dove non ho ascoltato una parola perchè mi sono ritrovata troppo presa a pensare al cibo…

    poi sono corsa a in città perchè si è partiti con una cosa che spero di portare avanti per la mia profssione…ragazze…ho messo le mani in pasta!
    si è costituito ogi un gruppo di lavoro, o almeno così spero, spero di farne parte…una specie di cucina/catering, ma poi col tempo vi spiegherò meglio! e così ho impastato un kg e mezzo di pasta all’uovo, ma sono dovuta scappare perchè avevo il controllo a cui sono arrivata un quarto d’ora in ritardo…peccato che loro erano in ritardo di 45 min in più di me…
    che nervoso…che rabbia pensando ai miei tagliolini che aspettavano di essere stesi e tagliati, e le mie mani che ancora puzzavano di uovo a ricordarmelo…

    cmq, entro, chiacchieriamo e…. -1!!!!
    ho perso un chilo!!!!!!! e brava Monica, i miei migliori complimenti!
    tutta sta fatica e poi? un chilo in meno!!! una delle due dottoresse ha cercato di essere comprensiva, l’altra sempre un po’ più severa, mi ha detto quello che yris ha detto ieri…LA VITA E’ ADESSO! mi è venuto da ridere… Yris, ti ho vista in lei!!!:)
    Risultato? mi hanno aumentato di botto i carboidrati a pranzo e a cena…e io che mi veniva da ridere…perchè già mi vedo a mangiare un piatto di pasta normale e aumentare ancora il pane….
    ma…ma lo devo fare! lo so!
    da qui nn si scappa!
    sono tornata a casa, la mia mamma aveva fatto e polpette di ricotta, io non volevo mangiare…perchè la ricotta l’ho mangiata ieri, perchè nelle polpette c’è anche il pane, e io…vado in confusione… devo avere le mie porzioni, altrimenti restringo..e abbiamo litigato, perchè lei non sa perchè nn volevo mangiare con lei e mio papà…non sa, perchè nn riesco a dirle la verità…e allora semplicemente “ora nn ho fame”. E così ho aspettto…e poi carne e pane, e insalata…e un po’ di parmigiano…tutto nelle porsioni giuste…e ho tagliato un pezzo di polpetta e lho messo in un tovagliolo e buttato…per farla felice, che pensasse che l’ho mangiato, credo neanche se ne sia accorta…
    e me ne vergogno, tanto tanto…
    era da tanto che nn mi comportavo così! d mesi forse…era andata così bene finora!

    Ok… domani si riparte, giusto? ma la vita è adesso, su le maniche, devo riprendere quel chilo, e altri 3 o 4…mi sembrano mille!

    e tra pochi gg saranno 3 anni…da quando ho aperto quel mobile, e ho messo in bocca quei biscotti al cioccolato….e nn mi sono più fermata…. e sono ancora qui! ma riparto, ve lo prometto, riparto, perchè ho perso troppe cose, e non posso continuare così, perchè devo riprendere in mano la mia vita, perchè devo stare bene se voglio seguire le mie aspirazioni, se voglio avere la forza di impastare anche solo 1kg di pasta all’uovo!

    scusate se nn ho una parola per voi oggi, domani torno, vi leggo e prometto che avrò qualcosa di bello da raccontarvi:-)

    vi abbraccio!

    notte notte

    Rispondi
  68. Sha
    Sha dice:

    Ciao Kira..!

    Floriana, benvenuta! L insoddisfazione lavorativa accomuna molte di noi per vari motivi..Perchè visto che fai solo 4 ore al giorno non cerchi qualcos altro nelle altre ore?! Cosa ti piacerebbe fare?

    Silvia, no non ho telefonato.Inutile dirti che mi farò forza o cose simili per scriverti un altro no domani.Quando chiamerò l Aidap sarete le prime a saperlo!come stai?

    Eccomi tornata come promesso.
    La cena da mio padre è stata come al solito piena di falsi sorrisi e frasi trattenute.
    Miele, che rapporto ho con i miei..dipende.Adoro mia madre, è una donna che ammiro moltissimo, che si è tirata su due figli da sola senza farci mancare niente.E’ una grande amica.Nonostante questo non riesco ad essere molto aperta con lei per quanto riguarda i miei problemi, i miei pensieri, o anche solo semplici dimostrazioni d affetto.Ma è una Questione di carattere,non dipende da lei.
    Con mio padre..bè è tutta un altra storia.Diciamo che siamo due conoscenti piu che padre e figlia.I miei si sono separati 13 anni fa, e anche quando era in casa non ha mai fatto il padre.Per lui la vita era tornare a casa da lavoro, trovare la cena pronta e i bimbi a letto.Non ha mai avuto simpatia per i bambini, tant è che mia madre ci faceva invitare gli amici di nascosto quando lui non c era.Suppongo non avesse tanta simpatia nemmeno per noi.Dopo il divorzio non ha mantenuto granchè i rapporti..prima ci vedeva perchè vivevamo sotto lo stesso tetto,una volta andato via lo vedevamo una volta alla settimana perchè lo decise il giudice, ma con il passare degli anni le cose sono cambiate.Adesso lo vediamo quando lo chiamiamo per ricordargli che esistiamo.Lui non ci chiama mai.Non ci vado molto daccordo, ma nemmeno ci litigo.insomma parliamo del piu e del meno, niente di che.E’ pur sempre mio padre, per questo mi limito a vederlo x cena ogni tanto.Faccio finta di non essere cresciuta, di non essermi resa conto della persona che è stata e che è.Solo che andare a cena da lui e dalla sua compagna è pesante, perchè con i miei fratellastri fa il padre che non è mai stato.Non sono gelosa, la gente cresce ed è giusto che impari dai suoi errori.L unica cosa che mi da fastidio è che da come ne parlano pare che lui non abbia detto la verità su di se.Cioè non ha detto loro com è stato con noi.Dico questo perchè mi tocca sentire frasi come “che fortuna che hai avuto ad avere una figura paterna cosi”, io lo guardo e lui tiene gli occhi bassi. Arriverà il giorno in cui tirerò fuori tutto, lo so.
    Tu invece?

    Oggi sono stata al bar..l innaugurazione si avvicina e cè tanto da fare..comincio ad essere nervosa!

    Rispondi
  69. Sha
    Sha dice:

    Approposito..

    Azimut, anche io adoro elisa! goditi il concerto!!! Stasera qui a Firenze cè Jovanotti.. -.- . Io grande fan, ma biglietto troppo costoso -.-
    DIVERTITIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII t voglio bene!

    Polla, grazie per il conforto!!Anche altre mie amiche mi hanno rassicurata su questi ritardi post pillola! Speriamo che tutto si ri stabilizzi.

    Rispondi
  70. miele
    miele dice:

    Ciao a tutte e a tutti,

    MdR ma tu di dove sei allora?

    Sha nel parlare di tuo padre ti sento quasi un po’ distaccata, comunque molto realista e coi piedi per terra…è il risultato della sua indifferenza di tanti anni? Dove l’hai messa tutta la sofferenza che si è accumulata per questo?
    Io coi miei…mah, storia lunga che qui le ragazze hanno sentito tante volte in tutte le salse…diciamo che il difficile è con mia madre, che purtroppo soffre di depressione molto forte. Ultimamente le cose sono peggiorate da quando io sono uscita di casa, a novembre…adesso è davvero ridotta uno straccio, è dimagrita molto, ha le mani che le tremano in continuazione….lasciamo stare va’, mi viene il magone solo a scriverlo.

    Polla ndo stai? E come va?

    Azimut che bello il concerto di Elisa…anch’io vorrei…!

    Girasole..la domandina del giorno è per te: come ti senti DAVVERO di fronte all’aver perso 1 Kg? Io che sono polemica, ma soprattutto anoressica, ci intravedo un pizzico di piacere…non perchè stai dimagrendo, ma perchè adesso ti senti in diritto (anzi in dovere) di mangiare ancora di più….è una stranissima sensazione, io l’ho provata un sacco di volte, anzi l’ho provata un po’ anche ieri…però mi sto rendendo conto che anche questa lascia il tempo che trova…su e giù, un po’ su ma poi di nuovo giù…ci manteniamo nello stato del “bisogno di cibo”…

    Kira: ma tu sei la kira che scriveva qui poco tempo fa? Ho capito il senso del tuo messaggio, ma magari se ti va puoi raccontarci cosa è successo, come sta andando…sai che siamo qui sempre.

    Chiara* al rapporto!! 🙂

    Rispondi
  71. Azimut
    Azimut dice:

    Silvia il “solo” era ironico, spero questa sera di stare un pochino meglio altrimenti sarà dura. Ma la febbre un po’ c’è sempre. Io vado volentieri davvero, i concerti di artisti che mi piacciono sono una delle cose che mi dà più gioia.

    Sha io adoro Elisa. Da sempre. Ho comprato il suo primo cd che lei era una ragazzina. Ma lo scorso anno al Nelson Mandela c’eri anche tu?

    Girasole quanto mi vedo nel nascondere il cibo nel tovagliolo… Penso però che ieri dovevi metabolizzare la perdita del kg, forse eri presa da sentimenti contrastanti. Tornerà ad andare bene vedrai e poi leggevo qui recentemente che all’inizio la perdita ci può stare, rientra nel fatto che il tuo metabolismo è stato rimesso in moto. Guarda che mi devi insegnare come si fa la pasta sai, ma dovrai avere molta pazienza perché io sono un disastro in cucina.

    Chiara* dove sei?

    yris io non so cucire…lo sento che non imparerò mai. In realtà è più complicato di così perché con alcune persone, che poi sono la maggior parte, le mie tasche sono intatte e funzionano benissimo, con poche altre le mie tasche sono a brandelli…

    Buongiorno ragazze, buongiorno Aleph

    Rispondi
  72. Polla
    Polla dice:

    ..tra dieci minuti devo essere dalla psicologa(non quella del centro) e sono ancora in pigiama.. ho appena bevuto due succhi di frutta e mangiato un pacchetto di biscotti.. e ora come ora la cosa me la vivo non bene,perchè? perchè dopo la psicologa farò di nuovo colazione come mia abitudine.. come faccio a saperlo? schemi. avevo bisogno di scrivere qsta cosa perchè avevo bisogno di rielaborarla e di togliermela dalla testa.
    Ho avuto mal di testa tutta notte e mi sono svegliata che ancora è lì che preme.. che fastidio! qui piove.. piove molto e ha piovuto tutta notte.. non ho particolari impegni oggi,quindi non mi cambia molto che piova a livello pratico,ma io ho voglia di sole!
    scappo che mi devo vestire e ho gran poca voglia di andare.. ma so che mi farà bene!
    torno tra un’oretta visto che la psicologa sta qui proprio sotto casa mia.. e se ci andassi in pigiama??? on è proprio un pigiama dai.. una tuta. eheheh.
    vi scrivo dopo.
    Miele ci sei?
    Buongiorno Azimut..
    Ciao Chiaraaaa.. ho letto del tuo mal di testa.. a me quando succede si placa un po’ con gli zuccheri,non so te.
    a dopoooo.volo.

    Rispondi
  73. miele
    miele dice:

    Sì polla, sono qui. Lavoro al computer fino alle 11 circa, poi devo uscire.
    Questa cosa dei tuoi schemi…ti sento un po’ sfiduciata oggi, o sbaglio?
    E se dicessimo che dopo la psicologa farai “merenda” e non di nuovo colazione? Così suona un po’ più naturale, no?
    Forza piccola, cerca di non agitarti.

    Anche qui brutto tempo. Pazienza.
    Anche a me il mal di testa si calma con gli zuccheri…o meglio, mangiando qualsiasi cosa. Negli ultimi mesi il mal di testa mi viene automaticamente se non mangio abbastanza: è diventato per me una lampadina, un segnale di stop alle mie paranoie e di resa alla realtà.

    Yris, com’era la tua bellissima frase sulla ricerca dell’asperità e sul desiderio di armonia?

    Vi abbraccio

    Rispondi
  74. Polla
    Polla dice:

    ..tornata!
    Un po’ sfiduciata??? è mesi che mi sento sfiduciata.. anzi no,mi sbaglio.. adesso che ci ho riflettuto quel secondo in +,non mi sento sfiduciata,mi sento un po’ triste.. ho la lacrima mooooolto facile e la rabbia/nervoso sulle dita delle mani. qsta è una delle sensazioni che sento + vive in me.. però.. ora che sono tornata dalla seduta,ora che ho pianto senza smettere,un pianto strano però,non di pancia,un pianto di testa,mi sento stanca(ore 10.26 del mattino),ma meglio.. ho fatto lo spuntino benchè non avessi minimamente fame e ora mi accingo ad iniziare la giornata.

    a me cmq da sempre mi piglia il mal di testa quando ho quella fame fisica,lo conosco.quindi direi che stamattina ho fatto bene ad ascoltarmi perchè nonostante ora sia un po’ appesantita sia di fisico che di testa,mi sento cmq + tranquilla,così tranquilla che tornerei a letto a fare un pisolo.ma credo che lo rimanderò ad oggi pomeriggio..

    tutte impegnate oggi? non sarebbe male se anche io mi creassi delle alternative all’università e agli amici. è un po’ che ci penso..

    Rispondi
  75. Sha
    Sha dice:

    Buon Dì!!
    Stamani mi sono svegliata presto anche io..o meglio, mi ha svegliata Francesco!Ha portato il bimbo a scuola e quando è tornato mi ha portato due brioche, una vuota e una integrale.Abbiamo fatto colazione insieme, e ora sono tranquilla. Niente corse al bagno.
    Non so ancora cosa farò per pranzo..voi cosa pensate di mangiare? quali sono i vostri “schemi”?

    Polla, su su!! che alternative vorresti crearti per evadere dalla routine?!Io se mi riuscisse vorrei tanto segnarmi in palestra.

    Azimut, SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII c ero anche io al mandelaaaaaaaaaaaa!!!!! bellissimo!!! ho pure pianto!!!! XD XD

    Miele, non lo so dove ho messo la sofferenza per quello che ho passato.Non lo so davvero..adesso vivo tutto questo come qualcosa di normale, che è sempre stato cosi e che lo sarà sempre.Sarà che mia mamma mi ha insegnato da sempre a cavarmela da sola, perciò non avere un padre presente non mi disturba. Non so..davvero.

    Chiara?! bacino..

    Girasole,Aleph,yris,uhmhm,emmedierre(???),kira, Vaniglia..??, e tutte le altre, un abbraccio

    Rispondi
  76. Luna blu
    Luna blu dice:

    Buongiorno…ho fatto un sogno stranissimo….però nn mi son svegliata angosciata…starnita direi e un pochino in ansia..
    ahaahhh…ieri quando son arrivata al corso di canottaggio un mio compagno di remi mi ha urlato a quando il calendario Pirelli…ihhihiii…però è divertente ;-)…
    Son uscita in barca da sola e mi son stancata molto…l’istruttrice mi ha seguita per quasi tutto il tempo ;-)…
    come dire…di un gran bell’umore!!!!
    Azimut anche ame piace Alisa…
    Polla nn ti sento del tuo solito umore…

    Chissà Chiara come sta…

    Sha sapersela cavare da soli è una gran bella cosa!!!!

    Rispondi
  77. Marianna
    Marianna dice:

    Ciao a tutte/i,
    benvenuta Floriana!Continua a parlarci di te, di dove sei?
    Ribenvenuti ad Amber e Marco e un saluto particolare a Kira!!Kira, come stai?Raccontaci!

    Anche quì il tempo è brutto, piove, piove, piove, sono 3 giorni che piove e io non ne posso più. La pioggia mi rende pigra e statica e questo mix mi fa innervosire perchè voglio muovermi, voglio camminare senza ombrello, cappuccio, stivali…

    Polla, sei ancora nella casa dei tuoi genitori o sei ritornata nella città della tua università?Cosa ti fa sentire così giù di morale?Qualche particolare evento, l’incontro con la psicologa?

    Azimut, è scesa una pò la febbre?Vorrei venire a tirarti le orecchie!!Scommetto che sei a lavoro nonostante l’influenza…un bacino!

    Monica, immagino il tuo stato d’animo davanti al chilo in meno e ti capisco perfettamente. Non arrenderti e se la parte anoressica spunta fuori tu ricacciala indietro e pensa a quante cose fantastiche stai realizzando. Hai bisogno di forza ed energia per continuare a portare avanti i tuoi progetti e il cibo è benzina per il nostro corpo. Io continuo ad avere il terrore dei carboidrati, ogni volta sudo freddo quando vedo la pasta, però mi siedo e la mangio, so che devo. Magari domani non avrò più paura e la mangerò volentieri senza pensarci su, per ora è come se fosse una medicina per star meglio. Dai, dai, coraggio!!!

    Ilaria, mi piace sentirti così allegra!Dai, raccontaci, come va?

    Silvia?

    Sha, il tuo rapporto con tuo padre mi ricorda tanto quello che ho io con il mio. L’unica differenza è che i miei genitori non si sono mai separati ma se ne dicono di tutti i colori ogni giorno. Lo vedo pochissimo, negli anni dell’università non mi ha mai chiamato una volta, anche solo per sapere come stavo, non abbiamo alcun tipo di dialogo, anzi, mi sento a disagio se mi capita di rimanere sola con lui, però non riesco a non volergli bene e ad accettarlo così com’è, con tutti i suoi difetti. Quando inaugurate il nuovo bar?In bocca al lupo!!

    Un bacione a tutte e ad Aleph!

    Rispondi
  78. yris
    yris dice:

    emmedierre è quel furfante di marco, sha

    tra un po’ qui nevica.. 🙂 curioso avere queste giornate a maggio. da un lato la cosa mi fa piacere perchè mi permette di lavorare meglio (il caldo mi affatica), dall’altro non vedo l’ora che arrivi questa benedetta primavera, anche se, temo, si affaccerà con le vesti torride dell’estate

    ti riferisci ad un mio vecchio post, miele? non ce l’ho a mente ma ricordo il passaggio dall’asperità alla rotondità, dalla lacerazione all’armonia..
    sono ancora in un fase di “ammorbidimento” 🙂 ma finanche i toni della voce si sono addolciti.. 🙂

    a dopo bimbe, ciao kira

    Rispondi
  79. Azimut
    Azimut dice:

    Marianna certo che sono al lavoro, tachipirina e via. Comunque non penso sia influenza, freddo e acqua gelida per parecchio tempo addosso. Il tuo braccio come va?

    Rispondi
  80. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!

    Scusate, ieri non vi ho scritto, ora vi spiegherò il perchè…

    Prima cosa: benvenute a Floriana e Amber!Bentornata Kira!!!!!!!!!!!!!!!

    Allora, in breve…sabato la mia amica è stata malissimo, alla sera sono andato da lei per un film…domenica mattina è venuta a prendermi, siamo andati a fare una passeggiata in montagna qui vicino, le ha fatto bene camminare un pò, era tranquilla…infatti lunedì stava benissimo, stava quasi per star male ma aveva lottato, aveva fatto mille cose che doveva fare da tempo, e ha pure visto una sua amica che non vedeva da tempo, e che le fa molto bene vedere…tra l’altro, mi ha anche detto “vorrei che una volta ci fossi anche tu quando la vedo, anche perchè lei fa il tifo per te”….era davvero felice e contenta quando l’ho sentita, quasi iniziava a parlare di “noi” e non più di “io e te”…mi ha anche chiesto di andare al mare una settimana con lei a giugno, da soli…
    Poi, cambio tono…alla sera, dopo che la sua amica se ne va a mezzanotte, è stata male fino alle 3…non me l’aspettavo proprio, avrei scommesso mille a uno che sarebbe andata a dormire, e invece no, e sinceramente non so il perchè…questa sua amica era anoressica, ora ne è uscita e si sposa, nonostante la giovane età…forse ha a che fare con questo…ovviamente, è stata male tutto il giorno anche ieri, ma male male…metà pomeriggio mi ha chiamato e mi ha chiesto di andare da lei la sera e a dormire…niente, poi sono andato, l’ho tranquillizzata e fatta stare bene un pò…siamo stati bene, ovviamente, ci siamo coccolati, abbiamo dormito insieme…
    Unica nota negativa, ma ormai non m’importa più molto…ho saputo che ha detto a un suo amico di avere un “ragazzo” (tra virgolette scritto da lei)…ma sinceramente l’ha detto nel bel mezzo della mattinata di abbuffata di ieri, quindi vabbè, le minchiate che dice in quei momenti tendo a non considerarle come verità assolute…

    Tra l’altro, mentre vi scrivo sto riflettendo sul fatto che sto bene…quando ho iniziato a scrivere qui, era anche un modo per sfogarmi…sinceramente invece di tutto quello che vi ho scritto oggi, non ci sto male…ci tenevo solo a raccontarvelo, anche se so che Luna avrà qualcosa da ridire di sicuro!Eheheheeh, Luna, scherzo, apprezzo sempre le tue critiche costruttive, credo sia anche merito tuo se sono molto più tranquillo ultimamente riguardo al mio rapporto con lei…
    Ah, ultima cosa, ho scoperto che tempo fa lei ha scritto una cosa su di me, in cui diceva che vale molto la pena conoscermi, ma che le davano fastidio alcuni miei atteggiamenti infantili…cmq l’ha scritta molto tempo fa, non di recente…

    Per alimentare ulteriore gossip, settimana scorsa sono uscito con una ragazza…nulla di che, siamo usciti a bere un caffè al pomeriggio…ci conosciamo da anni, ma ci siamo persi di vista per un bel pò di tempo…ci siamo reincontrati ad una festa, e lei mi ha detto di volermi vedere ogni tanto…beh, non è successo nulla, ma cmq io sono sempre stato molto bene con lei, quindi di sicuro qualche uscita ancora ci sarà…ed è anche molto carina!

    Bene, ho finito di aggiornarvi!Ammetto che non ricordo bene quello che avete scritto, anche se vi giuro di aver letto qua e là quasi tutti i post!E poi volevo essere egocentrico!!!

    Voglio dedicare un pensiero particolare ad Azimut!

    Ah, e alla mia regina Yris!

    Buona giornata

    Aleph

    Rispondi
  81. silvia
    silvia dice:

    Buon dì ragazze + Aleph * mdR
    Aleph parto da te, sai cosa m’è venuto in mente? ke amgari quel “ragazzo” di cui ha parlato potresti esser tu.

    Monica hai analizzato alla perfezione tutto, il kilo in meno e la tua voglia di ripartenza, sn certa ke supererai questo tuo momento difficile…ti capisco nel tuo voler mangiare da sola…oltre ai vari skemi serve anke x mangiare + tranquillamente…nn pensare a ieri, ad alcune sensazioni negative ke ti sn tornate, pensa ad andare avanti. La pasta all’uovo…c’è stato un tempo in cui la facevo io ogni domenica! Complimenti x il tuo progetto!

    Polla tieni duro su, le lacrime ke scendono almeno ti hanno liberata un pò…
    Miele…
    Chiara…
    Azimut leggevo soddisfazione nel fatto ke stessi male, e la cosa nn mi piace…buon concerto

    Rispondi
  82. miele
    miele dice:

    Ri-ciao fanciulle e fanciulli

    Silvia…dimmi…! 🙂

    Polla sfogati sfogati sfogati..|
    Secondo me sarebbe molto positivo che tu ti trovassi qualche hobby o impegno che ti tiene “viva” e che ti può aiutare quando ti senti giù…

    Luna cos’hai sognato, puoi raccontarcelo?

    Sha io oggi ho mangiato un piatto di pasta (farfalle con olio e radicchio e una spolverata di parmigiano), un’insalata mista con una bistecca di pollo al pepe nero, del pane, una fetta di dolce ai frutti di bosco…nulla di così sfizioso, ma ultimamente ho sbloccato un po’ il mio schema secondo cui il secondo doveva essere costituito da cibi freddi (formaggio o bresaloa o mozzarella)…adesso spesso mi cucino un po’ di carne o di pesce in padella, oppure una crepe. Tu che hai preparato alla fine?

    Yris stasera cerco di recuperare quella tua frase…mi era piaciuta da morire.

    Oggi do’ ripetizioni tutto il pomeriggio, si salvi chi può 🙂 Spero che qualcuno mi offra un buon caffè nero di quelli che ti tengono in piedi!
    Vado, che sono ancora in tuta. Bacioni

    Rispondi
  83. Azimut
    Azimut dice:

    Aleph credo che quella settimana al mare da soli potrebbe essere l’occasione giusta per fare chiarezza sui vostri sentimenti, sul vostro modo di stare insieme. Pensi di andare? Di proporle di cominciare a organizzarla? E se quel ragazzo di cui parlava fossi proprio tu?

    Silvia non è che io trovi soddisfazione nello stare male, anche se questa volta me la sono proprio cercata. Però se tu hai avuto questa sensazione forse c’è qualcosa, magari anche solo il fatto che esigo sempre di più dal mio corpo anche quando è in situazione precaria. Ci penserò promesso. Tu come stai?

    Miele non è che anche tu paralizzi casa con le ripetizioni e quel poveraccio che sta con te ha intorno un campo minato vero? Perché a me capita proprio questo. Quando non posso entrare in cucina, quando è off limit la sala, nello studio la scrivania non ci entra perché qualcuno ci ha voluto mettere una tastiera elettronica… gente che dovrebbe stare un’ora si ferma per due… e via così… 😉

    Rispondi
  84. Luna blu
    Luna blu dice:

    Silvia Flickr è un sito dove i fotografi si iscrivano e pubblicano el loro foto..a differenza di altri siti non si possono scaricare…

    Silvia…aggiornati!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! La vuoi fare sta sicrizioen a facebook?
    Ihihhiii
    Il mio sogno:

    ero in una casa a più piani sconosciuta adesso che ci penso sempre la stessa casa che sogno spesso ultimamente malandata e vecchia…assomiglia un po alla mia casa dell’infanzia ma in mezzo mi trovo sempre questa scala che gira… avevo ucciso un uomo e dovevo nasconderlo son salita al piano sopra ..nn mi chiedete come l’ho trascinato…il sogno in alcuni punti è nebuloso credo ci fossero anche le mie sorelle…dovevo fare in fretta perchè c’era una festa e io volevo andare e mio padre e forse mia mamma e l’altra mia sorella erano già alla festa…l’ho messo nella vasca piena d’acqua e l’ho coperto con un lenzuolo bianco o un asciugamano…il corpo galleggiava e si vedeva la sagoma sotto al lenzuolo…il sogno finiva in un corridoio dove indagavano su questa morte e io mentivo…e mentivo…nn dovevavo sapere che ero stata io….mi son svegliata con l’ansia…però non con l’angoscia…

    Silvia…credo che Aleph avesse già intuito che parlasse di lui…cmq miiiiiiiiiii..Aleph…ti fai più seghe emntali di una donna innamorata!!!!
    Ahaahhh…

    Rispondi
  85. Aleph
    Aleph dice:

    No ragazze, io non penso minimamente che lei parlasse di me, anzi, tutto il contrario!E stavolta non mi sto facendo nessuna sega mentale Luna, giuro!Di solito hai ragione, me ne faccio molte più di una donna, ma oggi no!Ehehehehe…
    Eppoi dai Luna, vi piaccio così, no????Heheheheheh…

    Rispondi
  86. silvia
    silvia dice:

    Luna grazie, in effetti è prorprio così: mi devo aggiornare, mentalmente sn vekkia, avvolte d’altri tempi, incastrata nelle mie scarse esperienze…quella spensierata sfrenatezza nn mi ha mai accompagnato neanke negli anni dell’adolescenza.

    Azimut nn so dirti cm sto, so ke è una lotta continua cn me stessa, la parte di me ke brama cibo e la parte ke calcola ke forse domani è meglio digiunare e stasera nn cenare…ma sn molto stanca di tutto questo, vorrei ke la mia vita fosse impegnata in qlc di migliore di questo, di questo stupido pensiero ossessivo, vorrei ke ci fossero altre cose, altre persone, vorrei sogni, emozioni, vorrei nn avere situazioni famigliari così tristi cn le quali mi immedesimo ke mi fanno sentire in diritto solo di poter stare male…ecco l’ho detto.
    Miele x questo ti ammiro molto, xkè tu riesci a vivere nonostante tutto, nonostante quel magone ke ti sale tu lotti e vai avanti ed è giustissimo così, stai crescendo e stai facendo la tua vita, passo dopo passo, io è cm se dopo aver fatto anke un piccolissimo passo mi risentissi piomabata indietro.

    Chiara io ci sn, prova a comunicare cn noi, prova ad aprirti. Qnd sarà l’appuntamento cn i tuoi? e qnd ripartiranno? ci sn state conseguenze del tuo riavvicinamento a tua mamma?

    Marianna cm prosegue cn la tesi? 6 riuscita a comunicare a tua madre le tue decisioni a riguardo? spero di si.
    Un abbraccio amike, vi penso

    Rispondi
  87. silvia
    silvia dice:

    Ke parlasse di te o meno se ci tieni prendi la palla al balzo e vatti a fare questa settimana cn lei, sappi ke nn te lo rikiederà una seconda volta…

    Rispondi
  88. Aleph
    Aleph dice:

    Massì, ovvio che ci vado!Le ho già detto di sì, ma da qui a giugno farà a tempo a cambiare idea mille volte..cmq fino a prova contraria vado!
    Silvia, perchè ti senti in diritto solo di stare male?Nessuna, nessuna, nessuna situazione familiare può farti pensare questo…convinciti che tu hai tutto il diritto di stare bene!Anzi, non devi nemmeno dubitarne, non dovrebbe nemmeno passarti per la testa il contrario!Tu ti meriti di stare bene, di sorridere, di alzarti la mattina con la gioia di passare la giornata, di vivere ogni esperienza al massimo, di vincere, e di perdere anche a volte, di conoscere amici e amiche, di innamorarti, e mille altre cose!Tu ti meriti tutto questo, e devi metterti nell’ottica di capirlo, ok???Lotta, lotta, lotta, sono lì con te…

    Rispondi
  89. silvia
    silvia dice:

    Grazie Aleph x le tue parole, io le capisco, le comprendo a pieno, credimi, ma nn riesco a viverle, a farle vivere del tutto in me.

    Rispondi
  90. yris
    yris dice:

    era solo un uovo
    un banale semplicissimo uovo
    un piccolo sole giallo
    un alone di luna intorno
    un ingrediente comune
    un embrione di vita
    un proibitissimo maledettissimo uovo..
    sarà per questo che ha scatenato l’inferno?

    Rispondi
  91. Marianna
    Marianna dice:

    Azimut, il braccio va un pò meglio per fortuna. Solo che sono contraria all’uso degli antidolorifici, per questo mi fa ancora un pò male, ma molto meno!
    Cerca di divertirti stasera al concerto e riguardati, mi raccomando!!

    Silvia, si, ho parlato con mia madre, con molta calma, proprio come mi aveva consigliato Polla. Lei mi ha ascoltata ma si è offesa e adesso mi sento in colpa. E’ sempre così, io vorrei fare una cosa, lei un’altra, io glielo dico, lei si rattrista e io finisco per fare come vuole lei pur di farla felice. E tu, come stai?Ti abbraccio!

    Aleph, posso essere sincera con te?Ho la sensazione che questa ragazza più che altro stia sfruttando la tua grande disponibilità e il sentimento profondo che tu nutri nei suoi riguardi. Potrei sbagliarmi, anzi, mi auguro che non sia come penso, però, anche se non ci siamo mai visti, percepisco la sensibilità che hai e mi sembri una persona genuina e buona. Mi dispiacerebbe se tu stessi male…

    Yris, che succede?

    Miele, finito di lavorare?

    Polla, come stai adesso?

    Luna Blu, Ilaria, Sha, Uhmhm, Chiara e tutte, vi penso sempre.

    Laura, un pensiero speciale per te. Spero che la convivenza vada per il meglio e stia allontanando il mostro da te.

    Vado a cenare, un bacione a tutte!

    Rispondi
  92. miele
    miele dice:

    marianna…ste mamme!!!quando fanno i pulcini bagnati, ci toccano le corde più deboli…credimi che sanno bene cosa fanno…

    Yris, vuoi dirci cosa succede, cosa ti ha fatto scattere questo uovo?
    Di solito non mangi le uova? In generale, il cibo ti fa ancora paura? Sai, non ho mai ben capito come sia ora la tua situazione col problema alimentare…non ho neanche mai visto una tua foto, neanche su FB…c’è un motivo per cui non le metti?Ovviamente non sei tenuta a parlarne, ma se vuoi farlo noi ti ascoltiamo a cuore pieno, lo sai.

    silvia quando scrivi “situazioni famigliari così tristi cn le quali mi immedesimo ke mi fanno sentire in diritto solo di poter stare male…” io sento una vibrazione che risuona nel mio stomaco…so bene cosa vuoi dire…ad un certo punto, però, dobbiamo sentirci in diritto di stare bene anche se gnli altri stanno male…

    Polla ti ho scritto su skype, sei connessa? Se non ti sento stasera, poi ti rispondo alla mail.

    Azimut non ho mai dato ripetizioni a casa mia…preferisco muovermi io, andare, entrare, uscire…così do’ io il ritmo, anche perchè oggi ad esempio sono stata da 3 persone, dalle 2 alle 7…sono cotta! Ma siamo alla fine dell’anno e i ragazzi si svegliano e si accorgono di avere gli esami…..mmmmm…
    Non mi permetterei mai di monopolizzare casa per una cosa del genere. Anzi, di solito anche quando lavoro al pc, il mio ragazzo qui di fianco si guarda le partite in tv…

    Ora mi metto al lavoro, chissà che regga almeno un’ora 🙂

    Rispondi
  93. yris
    yris dice:

    miele, le foto su fb ci sono, se le sai cercare.
    non le metto più nel profilo perchè ho subito un furto d’identità,
    con conseguenze sgradevoli.
    cosa ha scatenato l’uovo?
    la caduta, come humpty dumpty.
    la frattura, il rifiuto, il vomito.
    dopo 25 anni di inferno, anche una scivolata è pesante.

    Rispondi
  94. silvia
    silvia dice:

    Yris il tuo cadere è umano, il tuo rialzarti dopo 25 anni di lotte è straordinario! 6 speciale, sn cn te, tieni duro.

    Miele lo so, lo capisco, ma cm dicevo prima ad Aleph, nn riesco a farlo divenire realtà, a viverlo.

    Marianna cerca di nn osservare troppo il suo sguardo, credo ke se almeno x una volta facessi a modo tuo capiresti ke poi tanto male alla fine nn le fa, tanta differenza x lei nn farà…spero ke riesci ad evitare il suo triste sguardo.

    Buona serata

    Rispondi
  95. miele
    miele dice:

    Yris qualcosa ho intravisto del tuo essere, della tua forma….intravisto, appunto. Va bene così, non insisto.
    Certo che una caduta fa male, ma i tuoi gusci rotti li raccogliamo tutte insieme, che dici? Potessi essere lì…
    Senti, ma è stato l’uovo in sè a provocare la deflagrazione, o un evento che ti ha fatto star male?

    Rispondi
  96. yris
    yris dice:

    tensione.. tensione accumulata, tanta.
    e nausea. degli uomini, del lavoro, di circostanze contingenti.
    l’uovo è stato un mezzo, un canale, un modo per tirare fuori l’urlo.
    mi capita ogni tanto. sono scivolate più che ricadute, ma a me scatta l’allarme rosso.
    di certo c’è qualcosa in più. ho accettato ormai tanti alimenti, quasi tutti, ma l’uovo resta sempre un tabù.
    non voglio scoraggiarvi ragazze, per questo spesso non spargo qui le mie ombre, ma fate presto ad uscirne. presto! prima che i dca imprimano marchi sulla pelle..
    vi abbraccio, ho bisogno del vostro abbraccio

    Rispondi
  97. Marianna
    Marianna dice:

    Yris, noi siamo tutte quì ad abbracciarti forte forte!Cerca di rilassarti ogni tanto, manda a quel paese il lavoro, le angoscie, le ansie e pensa a te stessa, ne hai bisogno!E cmq non è una ricaduta a vanificare tutto il lavoro che hai svolto su te stessa fino ad oggi. Ti abbraccio, forza!!

    Rispondi
  98. Girasole
    Girasole dice:

    Eccomi…
    corro ad abbracciarti cara Yris…ti stringo forte…su quella sedia a dondolo dove mi sono sentita abbracciata da te quando ti ho conosciuta su fb!

    credo che lo scivolone è sempre in agguato, il tuo uovo, l’allarme rosso… perchè a volte come quell’uovo siamo piene, siamo sature…fino al limite…

    ma tu sei la nostra corda, sei il nostro moschettone e anche la nostra roccia, e sappiamo che un piede in fallo non vuol dire che si torna al punto di partenza, nè che si fano metri indietro se ci sono dita e braccia forti pronte a sostenerci! così come siamo noi l’una per l’altra…tu per noi, e spero un po’ anche noi per te:-)

    nonmi sentro scoraggiata dal tuo racconto, anzi…mi sento riempita del tuo coraggio, del tuo esempio..
    e dopo il controllo di ieri mi sento pronta a ripartire, a mettere di nuovo un piede ditro l’altro.

    Sì miele, sicuramente il mio perdere un chilo mi fa sentire oggi più in diritto di mangiare, sì, quello che hai scritto è tutto vero, non è il piacere del dimagrimento, ma il piacere di sapere che mi so ancora controllare, che non ingrasserò senza regole, che posso decidere io…
    dall’altra so che faccio un passo indietro, ma ne farò presto due avanti, e anche se dovessi continuare così…. alla fine sarà sempre almeno uno in avanti, no?
    ho finalmente letto un po’ qua e là di tutte, ma so che mi sono persa un po’ di cose…

    Rispondi
  99. miele
    miele dice:

    Sì girasole, alla fine il conto si chiude in positivo, perchè positivo è l’atteggiamento! sai bene che ti ho fatto quella domanda perchè conosco la risposta…figurati, ci sguazzo dentro da così tanto…

    Yris nemmeno io mi sento demoralizzata dal tuo racconto, anzi! Grazie di aver condiviso questo tuo momento…
    L’uovo…anche per me fino ad un paio di mesi fa era un tabu, e invece adesso lo mangio quasi tutte le settimane…lo credevo pesante, stomachevole, indigeribile…mi ero creata quest’idea dopo anni che non lo mangiavo. Invece devo dire che non mi dispiace, sto sperimentando qualche ricettina…chissà com’è che ho ripreso a mangiarlo…ricordo solo che una sera, stanca di fare carne o pesce, ho provato a fare un’omelette col formaggio…è uscita un po’ pietosa, ma era buona! e dopo quella, che contiene anche farina e latte e olio, farmi un uovo con del prosciutto non mi spaventa più.

    Ragazze io stacco perchè sono un po’ ko. riposate serene, io vado a leggere e poi crollerò col libro in mano, come al solito 🙂

    Rispondi
  100. silvia
    silvia dice:

    Yris spero ti giunga anke il mio di abbraccio…cm x le altre nn mi butta giù la tua testimonianza, ma al contrario sapere qnt forza e coraggio può rinascere ogni volta dal profondo della nostra anima mi lascia di stucco!
    Dovresti parlarne di + anke qui dei tuoi malesseri, accumulare tutto sai bene qnt male possa fare e qnt pesante può diventare il fardello.
    io sto provando sempre + spesso a farlo.

    Chiara un pensiero x te…
    Notte anime speciali.

    Rispondi
  101. Girasole
    Girasole dice:

    Scusate…mi sono interrotta per litigare con mia mamma…
    sono talmente stanca che non mi uscivano neanche più le parole!!!!

    vabè, lasciamo stare!

    dicevamo…

    miele…ho letto di te, che anche tu ieri al controllo…insomma non è and benissimo, ma come qlcn ti ha già scritto, sei lì, sei stabile, e questo è già importante…che dire? hai già detto tutto tu!:) hai già detto tutto commentando me…e io rimando a te ogni tua parola, e aggiungo…. ti tengo per mano, pronta a ripartire insieme a te!

    Azimut! io a far la pasta ti insegno più che volentieri… ma tu devi avere tanta forza nelle braccia (non che io ne bbia molta cmq…) e promettermi che poi un piatto ce lo mangiamo insieme! ora pensa a far passare la febbre….
    il modo migliore? mandare giù qualcosa di un po’ sostanzioso…il nostro corpo parla!

    Polla…ti ho immaginato andare dalla psicologa in pigiama…niente male come scena!
    vedo che il periodo no sta seminando un po’ di gemi in giro…a noi non farli prolificare!

    ma… tu cara polla, sei così tanto introspettiva… mediti mediti mediti, e sono sicura che se ti avessi qui di fronte vedrei un filo di fumo uscire dalla tua testa…molto più grande del mio!!!
    pensi pensi pensi…tra mele e colazioni…e questo ci sta, perchè sappiamo che così è, che noi siamo così, ciminiere di pensieri!
    ma…. a volte quella tua sfera da cui spesso esci (e quando esci ti si sente davvero forte e chiaro:)) fa un po’ da specchio e ti rimanda l’immagine di una polla con il mal di testa….
    Polla…sì, i nostri schemi, si la colazione dopo la psicologa, la mela, e il latte con il miele prima di dormire, l’uovo tabu, le 2 fette biscottate ecc… ecco quello che siamo…
    sì, spesso anche io vedo la malattia come una scusa…per non fare, per non agire, per non prendere decisioni, e poi mi arrabbio perchè ho 27 anni e quelle decisioni è ora che le prenda!
    E la decisione che dobbiamo prendere è di accettare invece che le decisioni devono essere prese perchè la nostra vita vada avnati, perchè nn sia sprecata!
    Quando tu scrivi e ci rendi partecipi delle tue prese di coscienza questo è importante per me, credo per noi…quando ci scrivi…ho mangiato così e per ora mi sento bene, non mi sento in colpa, so che è per il mio bene…
    così è, così deve essere!
    partli del tuo periodo un po’ no…della lacrima facile…e quella goccia, che cosaè? cosa vuole dirti? io credo, che voglia dire a te, a noi, che siamo in grado di provare ancora emozioni, non sterili, come tanti dei nostri piatti… ma che combattiamo per quelle emozioni, per quel cibo del corpo e dell’anima che ci porta a sentirci vive!

    Non sono sicura che tutto ciò che ho scritto abbia un senso…ho gli hocci che si incrociano per la stanchezza! e non so quanto abbia scitto a voi e quanto a me, ma….
    ma niente…non c’è altro…
    vi voglio bene!
    notte

    Rispondi
  102. Sha
    Sha dice:

    Ciao Mimme..
    probabilmente siete gia tutte a nanna, o comunque impegnate nelle vostre faccende notturne!!Vi immagino anche..chi a leggere, chi alla tv, chi con la testa tra le nuvole..

    Io stasera sono uscita.Sono stata al cinema a vedere Cappuccetto Rosso Sangue.Lo so ..è una cavolata.Ma la mia migliore amica lavora all uci e non mi fa pagare nulla..quindi ogni tanto qualche filmetto cosi ci sta.Mi sono portata dietro mia mamma.In ogni caso pensavo peggio.Come rivisitazione non è male, peccato per la regia.E’ stato fatto dalla stessa regista che ha diretto il film di Twilight, e secondo me sminuisce tutto moltissimo.Comunque ci siamo comprate un sacchetto di m&m gialli e ce lo siamo finito. troppo buoni..da sentirsi male!

    Azimut, cosa sei andata a vedere a teatro? Adoro anche quello..finito il liceo mi segnai ad una scuola di recitazione ma smisi dopo poco x via dei turni a lavoro che non combaciavano mai con le lezioni.però mi piaceva tantissimo!!

    Miele, oggi ho fatto il pollo in padella con il purè e l insalata di fave e pecorino.Stasera invece ho improvvisato uno spaghetto al pomodoro fresco.

    Marianna, mi dispiace che anche tu non hai un bel rapporto con tuo padre.con tua madre invece? sei figlia unica o hai anche fratelli/sorelle?

    Aleph, anche io ho avuto l impressione che parlasse di te la tua amica quando si riferiva al “ragazzo” .In ogni caso….SMETTILA DI FARE LO ZERBINO!!!mi arrabbio.

    yris..un forte abbraccio.

    Luna Blu, anche io ho delle foto su F….quel sito li!!! XD

    Vi lascio mimme..forse aspetto che torni Francesco da lavoro..magari mi sparo un film in streming.
    Nanne

    Rispondi
  103. miele
    miele dice:

    ciao pollastrelle

    come andiamo oggi?

    Sha, con l’insalata di fave e pecorino mi hai incuriosito…mai mangiate le fave…

    Girasole grazie delle tue parole, del tuo farmi da specchio.

    Polla, ci facciamo una promessa? Meno pensieri&parole, e più opere (lasciando stare le omissioni)? Io ci provo dai…

    Yris, ti aspetto.

    Chiara*…dove ti stai raggomitolando? Guarda che più “piccola” di un certo volume non puoi diventare…ti scoviamo lo stesso …;)

    Rispondi
  104. yris
    yris dice:

    ciao bimbe! grazie degli abbracci, grazie del sostegno, grazie dell’ascolto.
    io ho sempre paura di fare un po’ male quando tiro fuori pezzi di dolore.
    è una cosa vecchia, se sto male mi chiudo a riccio, non perchè non voglia condividere. ma per il timore di ferire.
    e così, scomparendo, è come se volessi “salvare” chi mi è caro. l’ho fatto con amici e fidanzati, l’ho fatto nei momenti peggiori, lo continuo a fare…

    un grazie poi a miele per essere riuscita a farmi sorridere ieri sera con i commenti “frattali” su FB.. 🙂
    ecco, sdramatizzare è importante, così come lo è esporre. e i miei versi surreali erano proprio un grido di aiuto.

    stanotte incubi, ma cerco di riprendermi il giorno. intanto ho buttato l’unico uovo rimasto nel water 🙂
    no, non si tratta solo di tabu miele, ma di associazione di idee, “riflesso condizionato alla pavlov”, con la parte più buia di me, quella delle vecchie crisi, in cui di uova ne mangiavo dodici, insieme a dieci chili di roba tutta insieme.. sorvolo sul resto della notte
    è come quando ci si ubriaca, sapete.. una volta, da universitaria, mi è successo col martini bianco. da allora non riesco a sentirne neanche più l’odore.. :-))

    quindi, da oggi, terapia di disintossicazione, de-saturazione, de-compressione.. e stasera corso di improvvisazione teatrale.
    tirerò uova in faccia al maestro!! 🙂

    Rispondi
  105. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno a tutte, ad Aleph e un po’ anche a me. Mi sento particolarmente bisognosa di incoraggiamento in questo momento.
    Ma prima… Yris… la tua lucidità è ammirevole. Io credo che adesso come adesso impazzirei se dovessi abbuffarmi di nuovo. Ti mando anch’io il mio abbraccio più caloroso!

    Io… be’, proseguo con la mia tabella di marcia. Arrivo a fine pasto che sono distrutta e mi chiedo come abbia fatto a ingurgitare tutta quella roba tutta insieme se ora faccio perfino fatica ad alzarmi dal tavolo dopo mangiato. Mah, stranissimi meccanismi… Peccato che ci siano degli imprevisti che mi stanno lacerando. Le analisi che mi ha prescritto l’endocrinologa… ho la glicemia sopra la media. In più chetoni nelle urine. Ciò potrebbe voler dire che ho il diabete. Ecco, il mio peggior incubo si potrebbe avverare. Lunedì alla seduta la dottoressa mi farà l’impegnativa per la curva glicemica da carico di glucosio… esame di routine per fugare ogni dubbio, peccato che non si faccia al mio paese, devo andare in ospedale nel paese accanto… l’esame dura 4 ore, che palle!! Inutile dire quanto mi secchino gli sconvolgimenti di orari, gli spostamenti ecc.
    Altra cosa: stamattina mi si è spezzato un molare devitalizzato. Ho anche altre otturazioni vecchie che si stanno sgretolando, indi per cui dovrò necessariamente andare dal dentista prima o poi. Peccato che non abbia soldi ahahahah!
    Secondo voi sono legittimata a sentirmi perseguitata dalla sfiga?? 😀

    Ecco, se potessi tirare le somme e trarre una morale da tutto questo, potrei dirvi: ragazze, non aspettate la manna dal cielo, curatevi il prima possibile!

    Rispondi
  106. Polla
    Polla dice:

    ..Buondìììì,
    come va??? appena finito di fare colazione e attendo un po’ di voglia di fare..arriverà?? eheh. Oggi mi sento dolce,non so come mai.. ieri sera ho chiaccherato un po’ con Miele e mi ha sostenuta in un momento di difficoltà.. che se ci ripenso ora mi pare assai ridicolo,ma in quel momento girava così e mi è stata d’aiuto come sempre! grazie Miele!

    Per qsto motivo ieri poi non ho letto di Yris.. ma se quell’uovo che hai buttato oggi lo ricomprassi e lo infilassi in una torta salata o in una torta? in un qualcosa insomma in cui non sembra che ci sia,ma c’è???? è un’idea idiota?

    Ilaria..certo non posso dirti che sei fortunata,ma chi lo è davvero? nel senso che ognuna ha i proprio acciacchi.. a credo appunto che fare le analisi e poi curarti ti possa permettere cmq di stare tranquilla e di non sentirti sfortunata come una cosa segnata dal destino.. ecco.. sei fatta così,è la tua vita e la stai prendendo in mano. Diciamo che ci sono cose appunto che si possono scegliere e altre che invece no,ma cmq si può intervenire e tu lo stai facendo! quindi il tuo consiglio: prevenire è meglio che curare,lo prendiamo al volo! 🙂

    Chiara.. mi manca leggere le tue parole.. ma so che torni e qsto per me è l’importante. quindi.. forza!!!! qualsiasi cosa tu stia facendo.. so che stai lavorando,ma non torturati troppo e qsto lo dico anche a me!!!

    Girasole.. grazie delle tue parole.. avevano un senso eccome.. cerca di essere + sicura in quello che esprimi,hai delle belle idee concrete secondo me e non ti devi continuamente sminuire con insicurezze varie,che cmq restano e fanno parte di noi,ma che possono essere smussate.. vai alla grande!

    miele.. meno pensieri&parole e + opere? ci sto! ma in realtà è quello che sto facendo da un po’,ma ogni tanto perdo la direzione.. diciamo che è proprio una cosa che mi caratterizza il frullamento cerebrale!!! avrei bisogno di una vacanza da me.. qsto lo dico sempre! Cmq oggi è saltato l’incontro con la nutrizionista perchè non sta bene.. quindi andrò solo dalla psicologa per dca..(non sapevo nemmeno di avere appuntamento oggi!) e vedremo un po’ come va. non mi sento molto pronta,avrei preferito parlare con entrambe!

    Qui è spuntato il sole.. quindi direi che è buon segno.. l’aria è freschina e il sole caldo.. una buona temperatura direi.

    Buona giornata esserucci!!
    Azimut? oggi.. com’è? febbre??? cose?..

    Rispondi
  107. miele
    miele dice:

    ciao Ilaria…concordo con Polla: “sei fatta così,è la tua vita e la stai prendendo in mano”. Certo, a volte quando molte cose si sommano nello stesso periodo ci sentiamo bersagliati dalla sfortuna, ma credo ci siano anche momenti in cui intravvediamo che tutto sommato ci è andata abbastanza bene…
    Invece mi fa piacere leggere quel che hai scritto tu: “Arrivo a fine pasto che sono distrutta e mi chiedo come abbia fatto a ingurgitare tutta quella roba tutta insieme se ora faccio perfino fatica ad alzarmi dal tavolo dopo mangiato.” – ecco, su di me l’alimentazione “meccanica” ha avuto un effetto in un certo senso simile…ad un certo punto, per quanto facessi fatica a mangiare le quantità della dieta, mi sono chiesta come cavolo facevo prima a stare a digiuno…se non altro, insomma, questo tipo di approccio riesce a ristabilire delle proporzioni alimentari, a farci fermare e prendere consapevolezza dell’atto del mangiare e di quanti modi diversi ci sono di farlo. Non solo nelle quantità, ma anche nel modo: il cibo si può mangiare crudo, cucinare, abbinare, mischiare, pesare, non pesare, ingurgitare, conficcare in bocca, masticare…e naturalmente, anche solo annusare, contemplare o vomitare.

    Ho finito di pranzare adesso, tra poco esco per dare ripetizioni. Oggi qui c’è un bel sole, ma l’aria è ancora fredda. Vorrei farmi un pisolino…magari mi stendo giusto 10 minuti per ritrovare un po’ la testa.

    Chiara* ti penso.

    Polla ciao! Ti abbraccio, as usual.

    Rispondi
  108. silvia
    silvia dice:

    Buon dì a tutte.
    Yris qnd dici ke ti raggomitoli su te stessa, ke qnd stai male hai sempre allontanato tutti, bè io mi rivedo completamente in questo…ed è questo farmi terra bruciata intorno ke mi lascia in bocca quel sapore amaro di solitudine, quel disagio nel dover ristabilire poi un contatto cn gli altri.

    Polla pensieri&parole…qnt bene ti capisco! anke io dovrei prendere una pausa da tutto questo mio pensare, valutare, cercare di cercare di capire.
    Oggi c’è un sole anke qui, ma io ho nuovamente deluso me stessa xkè nn sn stata in grado di fare, di muovermi, di realzizzare qlc. Ultimamente sn un pò tornata indietro…a quei momenti di vuoto totale, in cui svolgi i doveri ke in realtà nn ti appartengono, nn ti proiettano in nessun futuro e aspetti semplicemente ke il tempo passi…e ti fa bene ke passi, ma allo stesso tempo ti accorgi di qnt stai perdendo. Xkè io me ne accorgo, e questo il brutto, me ne accorgo e sn anacora incapace di reagire, di nn lasciarmi sfuggire tutto, di prendere decisioni, di scegliere, di vivere. Meglio ke mi stoppo.

    Monica xkè avevi litigato cn tua madre?
    Azimut ora ti tocca raccontare del concerto…
    Chiara premi un tasto, so ke leggi, ma lascia un segno, tu ci 6, nn 6 invisibile!

    Rispondi
  109. yris
    yris dice:

    ciao bimbe, oggi sono in tenuta da combattimento, ovvero “elmetto e picozza”, come qualcuna ricorderà.. 🙂
    (a proposito attendo ancora qualche “maschera”)

    per chi non avesse letto il mio vecchio post, sintetizzo con una domanda:
    se organizzassimo un raduno “in maschera”, voi come vi presentereste? quale caratteristica, tic, vezzo, paura, desiderio, ecc. impersonereste?

    ricapitolo le “figure” emerse ad oggi:

    – aleph, in costume valtellinese (ma questa è datata, dovremmo sostituire con “riccioli d’angelo” o “puttino michelangiolesco”.. 🙂
    – yris, con elmetto e picozza
    – miele, con stivali e la zappa
    – ilaria, come cenerentola con la scarpetta rossa
    – chiara, da soldato corazzato
    – silvia, l’indiana che cammina
    – maria letizia, la fata turchina
    – girasole, chef con frusta (per dolci)
    – sha, con il look anni ’30
    – azimut, carcerata a righe con palla (al piede)
    – Luna Blu, pulcinella che regge la palla
    – uhmmm, punto di domanda

    avanti i prossimi! 😉

    Rispondi
  110. Chiara*
    Chiara* dice:

    Sono raggomitolata in me stessa.
    E, purtroppo, ci sto tanto bene in questo raggomitolamento.
    Con il pensiero e con il cuore sono lì con ognuna di voi.
    Vi sento. Vi amo.

    Rispondi
  111. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ilaria…ti serve un “dentista” …ihhiiihhiihhhh…scherzo…
    Yris no pulcinella!!! Guardia carceraria che regge la palla di Azimut!!!!!

    Rispondi
  112. yris
    yris dice:

    si che mi serve luna!! i miei denti sono tutti distrutti…. sono stata ieri dal dentista, che più che il dentista sta facendo lo scultore.. 🙂
    (questa è una delle conseguenze irreversibili del dca)

    ah! non vuoi essere più pulcinella?? abracadabra, ti trasformo in guardia carceraria.. (però come pulcinella con la palla eri più bella.. )

    Rispondi
  113. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Per fortuna ho recueprato il danno in tempo…e i miei denti son belli e sani…un po’ intarsiati…ma il miod entista…nonchè il mio fotografo intimo…è un mago…ahaahh…Pina mi uccide!!!!

    Rispondi
  114. Kira
    Kira dice:

    si miele… sono io. e nn vorrei esserlo…
    riversare tutto qui, così, all’improvviso, dopo tanto mi sembrerebbe presuntuoso e sconveniente… ma se volete una cosina leggera leggera tanto per cominciare… bhe… la gastrite è la più recente.
    gastrite acuta erosiva… gastroscopia la prox sett ad anestesia totale a causa di complicanze… uff…
    mi sento divorare e consumare da dentro… da mesi nn succedeva…
    nn sn mai stata così male. nemmeno nel famoso periodo del ricovero, c’è chi se lo ricorda.. credo…
    Voi?
    vi leggo…
    azimut, miele, luna blu, chiara, yris, silvia, polla, ilaria, sha, girasole, marianna, aelph…

    Pina…

    Rispondi
  115. yris
    yris dice:

    kira, non ti scoraggiare, su.. va avanti,
    la gastrite passa, ci vuole tempo ma passa..
    e la gastroscopia è fastidiosa, ma passa anche quella.
    te lo dico per esperienza.
    coraggio piccola, ora occorre rimboccarsi le maniche e aggiustare i pezzi rotti.
    poi tornerai a ridere e a saltare..
    per il resto come stai?
    ti abbraccio forte

    Rispondi
  116. silvia
    silvia dice:

    si Kira, c’è ki se lo ricorda, ma ora è alle spalle, tue e nostre, quindi ora gurda avanti, affronterai questi esami e vedrai ke andrà meglio. Nn sentirti x nulla trattenuta dal parlare qui…ki lo ha stabilito ke nn puoi piombare qui all’improvviso…certo ke mi piacerebbe ke tu venissi x cose positve, e spero ke giungano in fretta, ma se ora cm ora stai male, nn mentire almeno a noi, parla, apriti e cerkiamo insieme una via.
    Io? la mia la sto cercando a tentativi un pò da tutte le parti, ma ci spero ke a furia di urtare contro i muri imbokkerò alla fine la strada della porta aperta.

    Rispondi
  117. silvia
    silvia dice:

    Chiara, raggomitolata e kiusa in se stessa…nn so…scendi su un piano + tangibile. Anke io me lo sn racconatat nn s + qnt volte di stre bene da sola, di potercela fare da sola, di stare meglio ad affrontare tutte le difficoltà, gli ostacoli, tutte le sofferenze da sola, senza confidarmi mai cn un amico, anzi…creando un atteggiamento ostile ogni volta ke qlc cercva di entrare + in intimità cn me, ogni volta ke qlc osava avvicinarsi a quel muro ke interponevo…e forse lo faccio ancora…tra me e gli altri…ma poi mi rendo conto di qnt questo sia un atteggiamento sbagliato…ke fa ancora + male…ke enfatizza il dolore e i pensieri, invece di dissolverli e riportarli ad una dimensione reale…e i qnt tale tangile…da poter toccare, valutare, sviscerare col confronto e infine dissolvere.
    Chiara dobbiamo sciogliere tutte queste paure, tutti questi blokki…e possiamo solo farlo entrando in relazione cn gli altri…ma nn solo gli altri ke decidiamo noi, ke sn quelli ke sappiamo già gestire, intendo la realtà imprevista, intendo un andare incontro all’inaspettato, all’incertezza, alle imperfezioni e saperle accettare…intendo dire tornare alla vita.
    Chiara ci sn e lo sai, a volte sn persa e sconfitta, ma ancora qui a lasciare il mio segno e a nn abbandonare le mie convinzioni, a nn voler cedere quei passi, seppur miseri, ke tanto fatiosamente abbiamo fatto in avanti.
    Ricordali anke tu…ricorda le volte ke hai vinto, ricorda cm stavi, e nn smettere di pensare mai qnt tutto quello possa tornare, xkè è a pieno nella tue capacità, nelle tue corde.

    Rispondi
  118. Azimut
    Azimut dice:

    Marianna per anni mia madre metteva su l’aria afflitta, l’incarnazione del dolore, ed io facevo quello che immaginavo lei preferisse che io facessi. Tante volte finiva che comunque non andava bene. Mi sono annullata, ho polverizzato gli anni della mia giovinezza per costruire la figlia perfetta e quando l’imperfezione è venuta fuori non ho saputo reggerla io per prima. Tu sei ancora in tempo per impedire che questo meccanismo ti schiacci. Questo non significa voler meno bene a tua madre, non lasciare che sia troppo tardi per comprenderlo. Ti voglio bene

    Kira ciao, mi dispiace per i tuoi problemi fisici. Riversa pure tutto quello di cui hai bisogno, questo posto è grande, riesce a contenere proprio tutto

    Luna Blu guarda che la palla è di ferro, non la voglio finta 😉

    Chiara* perché non mi racconti cosa ti ha toccata in quella foto…

    Silvia il concerto… Intanto inizio col dire che prima di entrare mi è toccata la cena, beh se così si può chiamare. Sono andata con mia figlia e lei giustamente ha cominciato a dire di aver fame. Cos’ha voluto prendere? Il kebab… Inutile dire che sono in crisi in questi casi, ho talmente il terrore di condizionare le mie figlie che quando parlano di cibo non so mai come comportarmi. Ieri mi sono sentita gelare ma ho finto entusiasmo. Lei si è presa un kebab nel panino gigantesco, ci ha fatto mettere dentro di tutto, strabordava dalle parti e ho dovuto farmi violenza per non stare male. Poi è venuto il mio turno. Intanto invece del panino ho scelto la piadina, poi ho chiesto se potevano farmela vegetariana. Il tipo stava per mettere dentro una quantità di roba impressionante, alla fine sono riuscita a bloccarlo con molta fatica e ho conquistato “solo” salsa piccante, insalata e falafel. Ne ho mangiata un terzo, poi quando mia figlia si è messa a correre in un parco ho buttato via il resto. Il concerto però è stato da brivido, bellissimo in tutti i sensi. Oggi giornata intensa psicologicamente. Mi sento una nullità. Un peso per tutte e per tutti.

    Rispondi
  119. silvia
    silvia dice:

    Azimut invece hai fatto una gran cosa ieri…e se solo avessi goduto a pieno anke di quel imprevisto kebab cn lei sarebbe stato ancora meglio.
    Tu vali e nn 6 un peso, ricorda!

    Rispondi
  120. miele
    miele dice:

    Nemmeno il kebab ho mai mangiato….quindi Azimut sei un passo avanti a me 🙂
    E’ solo che nessuno di mia conoscenza se lo prende…qui come pasto al volo tutti viriamo verso panini e piadine, e mi piacciono entrambe le cose. Anzi, al “concerto” associo proprio panino & birra…

    Kira mi viene da dirti che qui puoi riversare quello che vuoi, che senti, che vivi…ogni esperienza è importante e credo che molte persone qui sappiano sopportare racconti dolorosi. Piuttosto, se venire qui può avere un senso, sta forse nel provare a non scappare…a tornare qui, a scrivere di nuovo, ad aprirsi, a confrontarsi.
    Com’è la situazione adesso? A casa, con la mamma di cui parlavi spesso, e in generale col cibo?

    Silvia stai pian piano conquistando un nuovo linguaggio…ti adoro!

    Polla come stai? Che hai combinato oggi?!

    Chiara* io vorrei tanto che tu non fossi così sola come invece ti sento.

    Yris, stasera neanche a farlo apposta ho cucinato la frittata 🙂 Nello sbattere le uova ti ho pensata, nell’amalgamare l’olio ti ho pensata, nell’incorporare cipolla, erbe aromatiche e verdure fresche ti ho pensata, e anche nello stenderci sopra il prosciutto. Ho frattagliato in tuo onore! 🙂

    Rispondi
  121. Sha
    Sha dice:

    Buona sera mimme..
    cosa state facendo?
    Io sono a casa da sola..sono stata tutto il giorno al bar a mettere apposto,manca davvero poco adesso e domani dobbiamo finire di fare tutto pulire tutto e devo pure farmi l orlo alla divisa O.O
    Dopo una giornata stancante speravo di tornare a casa e trovarci qualcono ma appena sono entrata mi sono ricordata che non c era nessuno.Francesco aveva il bimbo e mia mamma è andata a sentire mio fratello che con il gruppo suonava a Perugia.ovviamente ho subito cominciato a pensare a cosa mangiare x cena.Avevo intenzione di non mangiare proprio ma poi i crampi hanno cominciato a farsi sentire e ho preso una tazza di latte con tre cucchiaini di zucchero.Ho aperto e chiuso tre volte la dispensa per prendere i biscotti e cambiare idea subito dopo.sembro scema.

    Kira, non devi preoccuparti per queste sciocchezze.anche io sono andata via per un periodo per poi tornare.E non me ne sono pentita! Ho ritrovato la mia Azimut, le altre che gia conoscevo e un sacco di persone nuove che mi aiutano a stare meglio ogni volta che leggo quello che scrivono.Qui ci aiutiamo a vicenda, di pure quello che senti.

    Miele, qui le fave le chiamiamo anche baccelli, e in toscana si mangiano esclusivamente in questo periodo e categoricamente con il formaggio!!Di solito il pecorino ma poi dipende dai gusti..

    Yris, avere problemi con i denti è il mio peggior incubo. me li guardo ogni giorno sperando di non notare danni evidenti.

    Azimut, mi hai fatto sorridere con la storia del kebab.E’ una vita che non lo mangio…davvero una vita.
    Però mi sei piaciuta, ti ho immaginata li mentre ti fanno la piadina, e ti ho vista determinata, forte davanti a tua figlia.Brava!

    Un pensiero a Chiara e Silvia!!

    A tutte le altre + Aleph un bacione.

    Rispondi
  122. yris
    yris dice:

    appena tornata dal corso di improvvisazione teatrale.
    veramente dovrebbero rinominarlo: corso per diventare zombie! 🙂
    giochi per tirare fuori le pulsioni, non filtrate dal pensiero, una serie di esercizi per mettere knock-out “il genio”, come lo chiama il maestro, ovvero la sovrastruttura logica.
    una cascata di movimenti, e gemiti e lamenti, di nenie e urla, risate e quasi-pianti. insomma… proprio ciò che mi voleva per tirarmi fuori dalla trance “ovesca”.. 🙂
    oggi verso le sei stavo per tuffarmi in un pentolone di riso stile strega bacheca, mescolato alle cose più assurde, ma per fortuna mi ha salvata una amica-angelo-custode (ah, sì! l’importanza della rete di salvataggio)

    perchè le crisi, quando vengono ora, in genere durano tre giorni. se riesco a fermarle prima sono salva, se no..sono fritta! 🙂

    ah, bimbe, come vorrei staccare da tutto il mondo e volare in un paese lontano. in realtà non c’è bisogno neanche di volare. io il mio paradiso ce l’ho. devo solo trovare il tempo per goderlo.

    bacionotte e giorno, e bacio ancora

    Rispondi
  123. emmedierre
    emmedierre dice:

    yris: da mangiafuoco o da domatore con i baffi a manubrio e la frusta schioccante! (però il tutù aderente magari anche no :-))

    Rispondi
  124. uhmhm
    uhmhm dice:

    Ehi care ragazze..
    Qui va così così. Non troppo bene in realtà. Vi ho lette, ma non rieso a dar sfogo ai miei pensieri. In realtà, me ne vergogno, anche qui.
    Vi penso continuamente…
    Yris, sono finiti i tre giorni? stai meglio? forza forza e forza, tu lo sei.
    Azimut, sono stata anch’io anni fa al concerto di elisa, meraviglioso, questo è l’unico aggettivo. Davvero da brividi!
    Silvia, Miele, Girasole, Chiara, Sha, Luna e tutte le altre… Un super abbraccio

    Rispondi
  125. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte voi ragazze e donne fantastiche!!!

    Mamma mia, questi giorni sono iperimpegnati, tra lezioni, studio e domani, attenzione attenzione, il matrimonio di mio fratello, non ho il tempo di scrivervi…mannaggia…

    Yris, ho letto…beh, da oggi si ritorna in allegria a sorridere alla vita, ok???Ti sono vicino mia regina…

    Vaniglia, scrivici…ti penso e spero tu stia meglio

    Miele, come stai?

    Azimut, dolce Azimut…ti penso sempre…

    Silvia, lotta!

    Un pensiero grande anche a tutte le altre, Chiara, Luna, Polla, Marianna, Girasole, Sha, MariaLetizia, Uhmuhm, Ilaria, e quelle che non scrivono da un pò….

    Oggi dovrei essere presente, quindi farò il possibile per commentarvi tutte!

    Buona mattinata donzelle!

    Aleph

    Rispondi
  126. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Buondì pulcine…
    :-)…son di buon umore tanto per cambiare…
    Che bel servizio mi ha fatto il collega con le foto…
    da quando le ho messe su facebook tutti i maschietti son più gentili..ieri mi han aiutata a portare su la barca al corso… e son premurosi…ihihhh…i miei compagni di remo!!!!!
    Qui ci son gli alpini…è divertente…erano affacciati sul fiume già mezzi ubriachi mentre passavo con la mia barchetta…ieri singolo…non vi dico i commenti…ihihihhhhh…

    Azimut sei furbetta..la palla la vuoi vera…tanto al porto io 😉 ….ok.ok…la prendiamo vera…tanto con tutti i muscoli che ho!!! Ahaahhhh…

    Yris anche se ti anscondi dietro a parole forti e vittoriose…io ti sento molto fragile in questo periodo…ma noi siamo qui per aiutarti 😉

    Kira mi dispiace per la tua situazione…forse è ora che la smetti di torturarti? Ho visto che nn ti ho più tra gli amici su facebook…un po’ mi dispiace 😉

    un abbraccio grande a tutte…

    Rispondi
  127. Azimut
    Azimut dice:

    Aleph ma tuo fratello abitava in casa con voi? Forse mi è sfuggito, non ricordo che tu ne abbia parlato

    uhmhm per me Elisa è una grande artista. E’ stato il quarto concerto per me, gli altri erano stati due al palasport e uno all’aperto seppure in uno scenario incantato (Torre del Lago Puccini, all’inizio col tramonto dietro il palco, ho ancora la pelle d’oca). Però in teatro va davvero oltre. Posso fare un piccolissimo appunto? Musicalmente Elisa è nettamente superiore alla band che suona con lei. Capisco che c’è un legame di affetto (e anche di amore) ma avrei tanto voluto sentirla suonare almeno una volta con altri.
    Parla, parla, parla…tira fuori quei pensieri, qui è proprio l’ultimo posto dove vergognarci

    Rispondi
  128. Aleph
    Aleph dice:

    Azimut, io ho due fratelli più grandi…uno abita ancora con noi, l’altro, che è quello che si sposa, è andato via un anno fa più o meno…ma cmq abita qui vicino, 5 minuti di macchina..

    Rispondi
  129. Ilaria
    Ilaria dice:

    E buondì a tutte e ad Aleph!!
    Sto un po’ latitando e me ne scuso, ho tanti di quei pensieri riguardo alla mia salute… sono veramente preoccupata, tanto che ho avuto la tentazione di mandare all’aria tutto o almeno di modificare di mia iniziativa il mio programma. Poi sono tornata in me e ho deciso di fidarmi fino in fondo della terapia, sono comunque tenuta sotto controllo, per cui al limite si vedrà il da farsi con il prossimo esame.

    Azimut, come va ora? Passata la febbre?
    Miele, ti sei risollevata dall’esito dell’ultima visita?
    Polla, tu?
    Uhmhm, non ti vergognare, davvero!!
    Sha, perché digiunare? Meno male che poi hai cambiato idea…
    Chiara… dacci un segno.
    Letizia, Vaniglia, dove siete?
    Un bacione enorme a tutte le altre.

    Rispondi
  130. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiornooooo,
    che combiniamo??? io mi sono svegliata abbastanza positiva perchè sono riuscita a fare un bel pisolo,ma devo dire che ho la testa ancora un po’ appesantita,ma passerà.. forse oggi recupero l’incontro saltato ieri con la nutrizionista,ma non ne ho troppa voglia,quindi vedremo.. ieri ho fatto una bella chiaccherata con la psicologa e sono contenta.. come sempre escono e si confermano i miei meccanismi da smorzare in moltissimi campi,ma è una cosa che noto anche in voi.. cioè.. il vostro modo di essere un po’ rispecchia i vostri problemi col cibo e qsto mi aiuta a pormi delle domande a chiarire certi dubbi o cose che spesso non mi spiego.

    uhmum.. che è successo che ti fa vergognare? Spesso ci si vergogna di cose che poi in realtà se “dichiarate” cessano di torturarci.. almeno a me funziona così.. tenersi tutto dentro spesso fomenta uno stato di irrequietudine che poi diventa difficile da gestire insieme a “tutto” il resto..

    Azimut.. anche io adoro Elisa.. anche se devo ammettere che non l’ascolto da tempo.. non sono mai stata ad un suo concerto però,ma se dovessi dirvi i concerti “seri” (intendo non quelli delle feste,ecc..), probabilmente vi farei fare delle grasse risate.. ihih..

    Miele.. alla fine la mia giornata di ieri è andata bene. Sono contenta.. continuo sull’onda dei meno pensieri e + azioni.. anzi.. meno frullamenti + che altro..
    forse mi è venuto in mente qualcosa per la tesi,ma ancora nulla di concreto,questo però mi fa stare leggermente + tranquilla e penso che nonostante tutto non sono solo concentrata sul mio problema,perchè spesso invece me la vivo così. qste giornate totalmente libere,mi piacciono molto,ma sono difficili da gestire.. non so se mi spiego.. e tu come stai? giornata impegnata anche oggi? ma avete mai una giornata liberissima o sono l’unica??? sono sempre l’unica a non fare una mazzaaaaa.. ahaah.

    Aleph, si sposa tuo fratello??? ma che figata pazzescaaaa.. spettacolo andare al matrimonio del fratellooooo.. ma non è che tra gli invitati ci sono pure iu?? e tu la porti la tua damigella o no??? immagino di no,però poteva essere un’idea divertente.

    Yris.. io ci penso al mio travestimento,ma non mi sono mai piaciuti i travestimenti.. tranne quando ero piccola per il carnevale.. e se io venissi travestita da me??? cioè.. non da Polla però.. eheheh.

    Sha.. io credo che tu abbia un po’ di confusione mentale riguardo alle abitudini alimentari..credo che dovresti fare die pasti + “normali” anche quando sei sola..(la mia fatica + grande!).com’è andata poi ieri sera?

    Silvia.. anche io convivo con qsta sensazione che mi sto facendo scivolare le cose addosso e che non sto vivendo e in parte è vero,ma credo anche che la consapevolezza di ciò,benchè non basti,sia quella spinta che ci sta spingendo al cambiamento.. inoltre la nostra vita è così in qsto momento,quindi non si può fare finta di nulla.. anche se ci sentiamo vuote e inutili,credo sia una sensazione provata anche da chi sta “meglio di noi”.. è il punta sta sempre nella voglia di reagire e nel trovare stimolo in noi stesse!

    Chiara*.. grazie dei essere passata.. oggi come va?

    un bacione a todos.

    Rispondi
  131. Aleph
    Aleph dice:

    Ahahahahah Polla, se vuoi ti mando un invito dell’ultimo minuto!!!!Eheheheheh…no cmq no, figurati, nessuna damigella per me…

    Rispondi
  132. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ah, dimenticavo: Luna, anche mio padre è alpino e oggi arriverà a Torino. Peccato che non sia fra gli ubriaconi, ha la cirrosi epatica dovuta a una trasfusione non controllata che gli ha trasmesso l’epatite c…

    Oggi mi cimenterò a preparare la torta Sacher, incrociamo le dita eheheh. Ovviamente metterò le foto su FB 😉

    Rispondi
  133. Polla
    Polla dice:

    ..Aleph ma non sei un po’ esaltato??? io se si sposasse mia sorella o mio fratello sarei in giro con bandierine.. lalallalalalaaaa.. cmq apprezzo il gesto dell’invito dell’ultimo momento.. sia mai che spunto tra una foglia di insalata e cetriolo.. :)!

    Ilaria..ma la assaggerai stavolta la tua torta?????????? daiiiiii..

    Rispondi
  134. Aleph
    Aleph dice:

    Ahahahahahahah, allora starò ben attento quando addenterò l’insalata!!!
    Cmq sì, sono felice, però non al punto di andare in giro con le bandierine!!!Ahahahahah, già mi immagino la scena di te che giri cantando e saltellando addobbata a festa…

    Rispondi
  135. Ilaria
    Ilaria dice:

    Uh Polla, non credo proprio. Il programma non esclude nessun tipo di alimento, però per il momento preferisco escludere tutti quei cibi di cui non posso quantificare esattamente le calorie. Più avanti magari 😀

    Rispondi
  136. yris
    yris dice:

    si lunablu, e non lo nascondo. le mie non sono parole forti e vittoriose, ma autoironiche. cerco di sdrammatizzare per quanto posso, ma l’allarme è alto.
    e comunque non considero l’essere fragili un elemento negativo. solo che non sempre si possono usare bicchieri di cristallo..

    Rispondi
  137. Polla
    Polla dice:

    ..ma infatti Yris il fatto di vivere dei momenti di fragilità fa di noi degli esseri umani con le + svariate caratteristiche .. non si può stare sempre bene,come non si può stare sempre male.. servono entrambe le cose per fare in modo che se ne colga il valore di ognuna di esse. A me fa molto piacere che esprimi le tue difficoltà.. ma non stare in allarme,cerca di stare tranquilla e di utilizzare tutti gli strumenti che possiedi per non farti male.. ma ad ogni modo,può succedere! eccheccazzo.. noi siamo con te!ovvio.

    Rispondi
  138. Polla
    Polla dice:

    ..Ilaria te le conto io le calorie di una fetta di sacher.. dunque dunque muble muble.. una fetta normale,tipo 60 gr saranno 300 calorie.. ahahah.. l’ho stra inventatoooooooooooooo! anzi facciamo che una fetta ha 3857346365960957 di calorie.. dici che è da tenere lontana??? naaaaaa.. :).

    Rispondi
  139. miele
    miele dice:

    Ciao ragazzuole e fratello dello sposo,

    polla oggi lavoro di pomeriggio, stamattina l’ho passata in giro a sistemare commissioni svariatissime, sono un po frastornata. Il mio ragazzo non sta bene in questi giorni, devo informarmi un po’ su come lo si può aiutare. Cerco di non preoccuparmi. Dovevamo uscire questo weekend per un’escursione col volontariato, ma mi sa che salta. Poi ci sono persone che oggi cercano di farmi sentire in colpa perchè non ci vado….meglio che in questo momento non le abbia davanti altrimenti saprei io che parole usare…;)

    Uhmhm non vergognarti…dai dai, siamo tra amiche qui!

    Ilaria ma allora fai la torta per gli altri? non so…io ti sento così focalizzata sul cibo…tra conteggi di calorie e terapia direi che ci hai a che fare a sufficienza, in altri momenti non sarebbe il caso di fare cose diverse?Tanto più se sai già che la torta non la mangerai…

    Ragazze, volo che qui il tempo mi scappa via…a più tardi

    Rispondi
  140. Aleph
    Aleph dice:

    Ragazze, la sacher è troppo buona, chissene frega di quante calorie ha!
    Quindi Ilaria, fregatene, assaggiane un pezzetto!
    Secondo me dovresti sentirti più in colpa a lasciar lì una sacher senza mangiarla piuttosto che assaggiarne un pò!

    Rispondi
  141. silvia
    silvia dice:

    Auguri al fratello dello sposo!!! xeò kissà cm sarai vestito…
    a me i matrimoni nn piacciono….ma spero ti diverti…
    Yris tieni duro, è ammirevile il tuo impegno…forza! siamo lì tutte accanto a te a dirti ke nn hai bisogno di cadere in nessun pentolone…vieni qui, goditi il tuo terrazzo, assapora le cose belle e evita tutti quegli stress ke ti portano tanto giù!!!

    Miele magari quelle parole a ki ti vuole far sentire in colpa dovresti rivolgerle…serve a asfofarti, nn trattenerle dentro…

    Polla capitano anke a me giornate vuote, ma nn del tutto…tu dici ke anke altri si sentono così inutili e vuoti? si può darsi, ma nn penso sia allo stesso modo e cmq è una dimostrazione di un disagio interiore, no? cmq guardare avanti e basta…questo tocca fare…io sto mangiando di + anke se mi sento mooolto a terra.

    Luna…gli alpini ubriaki? certo ke c’è movimento dalle tue parti…la tua gioia è contagiosa e sn felice sia passato il tuo momento di titubanza…ma il trasloco cm procede?

    Vorrei madare un mega abbraccio a Laura, Chiara, Azimut…e tutte le splendide persone, compagne di viaggio speciali x me

    Rispondi
  142. Azimut
    Azimut dice:

    Silvia ciao, ho appena fatto una mega figura da imbecille. Non ve la racconto altrimenti mi prendete in giro per un anno! a volte sono più ingenua di una neonata

    Rispondi
  143. miele
    miele dice:

    azimut….non puoi buttare il sasso e tirare indietro la mano! dai dai…raccontaci! 🙂

    tra l’altro oggi ci mancava pure lo sciopero generale! sciopero con cui in parte concordo, ma che di sicuro mi lascerà a piedi e così devo trovare una macchina per andare al lavoro…grrrrrr 🙂

    Rispondi
  144. miele
    miele dice:

    ah…azimut, ti ho scritto una mail.

    Ragazze e ricciolo d’oro, vado a scolare la pasta. Oggi devo cercare di mangiare con calma, perchè sono un po’ agitata e, quando mi capita, trasferisco lo stato d’animo sul mio modo di mangiare.
    poi vado al lavoro, quindi vi saluto e vi auguro buon pomeriggio!

    baci baci angeli

    Rispondi
  145. laura
    laura dice:

    ciao belle fanciulle. passo per un’incursione, purtoppo non sò quando tornerò quì dato che ancora non abbiamo richiesto la connessione. vi penso tutte, anche il maschietto, io questa settimana sento che sto avendo una piccola ricaduta, sento che la bulimia sta tornando più prepotente, però va comunque meglio di prima.
    come state donzelle? mi manca non poter leggere i vostri resoconti, davvero, riesco a passare di quì solo quando passo a trovare la mamma, non ho mai molto tempo e non riesco a leggervi, che peccato.
    io spero che questo periodo di crescita per me positivo continui, mi fanno paura i pensieri che mi attenagliano di più in questi giorni, ma non voglio dargi nemmeno troppa importanza.
    vi abbraccio immensamente e spero che la primavera della nostra vita arrivi presto per tutte noi.

    un caloroso saluto a silvia e luna blu.

    Rispondi
  146. Azimut
    Azimut dice:

    Laura sei riuscita a passare, che bello. Concentrati sulla crescita…e intanto chiedi la connessione…. un abbraccio, ci manchi…

    Rispondi
  147. silvia
    silvia dice:

    Laura proprio oggi avevo il pensiero di te…ke bello ke 6 riuscita a passare, io qui sn a dirti ke devi lottare x nn far tornare quel modo di reagire nella tua nuova vita cn lui, cerca di ricominciare e sfogare le tue emozioni all’esterno, nn su di te.
    Miele dunque oggi lavori di nuovo fuori?
    Io nn so sinceramente cm sto ragazze…avvolte vorrei kiedere un aiuto verso altri fronti, xkè mi sembra di nn riuscire a gestire + nulle così, nascondendo tutto, facendo finta di nn aver nulla, gli incontro cn la psicoterapeuta sn radi, e ultimamente poco incisivi…sarà x me, ma nn so cm dovrebbe essere il rapporto cn una terapista. Miele aiutami! Ho bisogno dei vostri consigli. Mi sembra d’esse presa superficialmente…ad esempio ultimamente avevo delle giornate molto difficili da affrontare emotivamente e lei pur sapendo ke nn potevamo vederci nn s’è fatta viva…insomma nn c’è mai stato un accordo in base al quale dovevamo sentirci xrò a me è capitato un paio di volte di sentirmi così male da mandarle un sms e lei m’ha risposto sì, ma è finita così…nn so se mi spiego…se vado in studio è tutto ok, ma forse sn io ke kiedo troppo, forse devo cm al solito limitare le mie aspettative a un rapporto professionale. Il fatto è ke anke da quel punto di vista mi sembra ke se faccio progressi da me, se mi sforzo io concludiamo qlc in terapia, altrimenti nn è ke un parlare di ciò ke faccio, spiegarmi cose ke forse so…nn so vorrei ke fosse una cosa + pratica…oppure nn lo so neanke io cosa vorrei.
    Fatto è ke ho pensato al entro di ChiaraSole ma quello sarebbe x me un dikiarare apertamente, troppo apertamente ciò ke ho e nn mi va nè x me, nè x la mia famiglia. questo percorso di uscita me lo sto facendo da sola e devo andare avanti così, grazie x il vostro sostegno, è davvero incommensurabile l’aiuto ke mi date.

    Rispondi
  148. Polla
    Polla dice:

    ..Silvia, io sono dell’idea che se senti il bisogno di un qualcosa di + pratico è perchè da sola non ce la fai.. ed è + che normale.. perchè nonostante io sia seguita,mi rendo conto che i miei meccanismi ossessivo-compulsivi sono cmq difficili da mollare.. ma devi darti la possibilità di imparare una nuova strada, devi darti questa possibilità.
    tu dici:”Fatto è ke ho pensato al entro di ChiaraSole ma quello sarebbe x me un dikiarare apertamente, troppo apertamente ciò ke ho e nn mi va nè x me, nè x la mia famiglia.” cosa intendi per dichiarare TROPPO APERTAMENTE??? poche righe + in su dici che sei stanca di fingere e di recitare e concludi però dicendo che non vuoi dichiarare .. mmm.. dove sta scritto che tu lo debba dichiarare a qualcuno? puoi sempre cercare di investire dei soldi in qsta cosa,togliendoteli da qualche altra parte e non richiedere in qsto modo nessun sostegno economico che ti permetterebbe di condurre la terapia senza dire nulla a nessuno.. io stessa benchè sia finanziata(ovvero mantenuta!) da mio padre(visto che non ho un lavoro..) lui non sa nulla delle mie terapie.. solo mia madre lo sa,ma solo perchè io l’ho coinvolta dicendoglielo.. quindi anche qui non è questione di non poter fare,ma di scegliere di non fare.. che può anche andare bene,non per forza bisogna entrare in terapia per dca,ma.. mi sembra che tu invece ne senta la neccisità o sbaglio??? quindi??? :-).

    Rispondi
  149. Ilaria
    Ilaria dice:

    Laura, bentornata!! Cerca di avere la connessione il più presto possibile, si sente la tua mancanza, ok?? E per il resto tieni duro, non si guarisce da un giorno all’altro 😉

    Miele, non ho nessun problema a cucinare per gli altri, almeno ora lo vedo in un’ottica diversa da prima. Fino a poche settimane fa riversavo sugli altri tutto ciò che avrei voluto mangiare io… ora invece penso che anch’io potrò concedermi qualcosa, magari non oggi stesso, ma fra qualche giorno, e sono più tranquilla. Se poi vogliamo proprio spaccare il capello in 4, la Sacher non la posso mangiare, c’è la marmellata di albicocche…

    Silvia, ma santa pazienza! Vuoi concederti di essere malata? Se hai la bronchite non vai dal medico, non prendi medicine? Anche i dca sono malattie, non sono né capricci né stati d’animo passeggeri. Scusa se il mio tono ti sembrerà un pochettino brusco, ma mi piange il cuore quando leggo tutte le favolette che siamo capaci di raccontare a noi stesse per sminuire il nostro problema…

    Chiaraaaaaaaa, basta stare in un angolino, vieni a farci compagnia!

    Azimut, dai, racconta la tua figuraccia colossale, qui c’è bisogno di ridere 😀

    Rispondi
  150. silvia
    silvia dice:

    Polla io sn già in terapia x il dca e me lo finanzio da sola, nn so bene cm funzioni in quel centro, ma intendevo ke una scelta di quel tipo comporterebbe anke dare tutto uno spazio al mio star male ke nn mi sento di dare. Nn so spiegarmi, ora si sto male ma cmq devo afre anke altre cose nella mia vita e x qnt nn ci riesca a pieno, x qnt i successi siano davvero scarsi xrò qnd sto meglio riesco cmq a proiettarmi in qlc altro, invece intraprendere una cosa di quel genere sarebbe cm far sì ke la mia vita ruoti attorno a questo problema, e nn è ciò ke voglio.
    Sul fatto di dikiarare o meno, è ke è difficile ammetterlo anke a me stessa, e ce ne ho messo di tempo, cn gli altri sarebbe un pstacolo in + x me, e poi del tutto inutile, nn ha nessuna finalità x me nel mio percorso, quindi cm tu stessa dici nn è necessario ke lo sappiano…o qnt meno, nn è necessario ke se ne parli xkè sn in grado di gestire l’argomento.
    Se risulto contrastane è xkè di sentimenti contraddittori ne vivo parekki, vorrei uscirne ma ci ricado ogni attimo e mi sembra di poter star tranquilla solo avendo svolto certi “skemi” e invece poi sto male uguale…insomma tutto quello ke credo qui siate in tante a capire.

    Rispondi
  151. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ihihihhhhh….
    Son andata a remare in pausa pranzo con la mia compagna di remi preferita…e che bello…gli alpini si son emssi sull’attenti per salutarci…ahaahhh…niente costuem da bagno oggi…se no finiva male ;-)…e poi ci siam incastrate nell’amo di un pescatore…che ce ne ha dette di tutti i colori…che schifo al scatoletta dei verni…ihhihhhh…
    Ci han chaimate cocche…ahahhh…che ridere!!!!

    Rispondi
  152. Azimut
    Azimut dice:

    Silvia cerco di risponderti per la mia esperienza. Io faccio una terapia piuttosto tradizionale, analitica per intenderci. Per cui c’è uno studio che è sempre quello, ci sono incontri fissi per le sedute (sempre quei giorni e sempre a quelle ore), 50 minuti non uno di meno non uno di più. La mia psicologa mi permette di inviarle mail ed sms, so che li legge sempre ma non è detto che risponda, lo fa solo se ritiene che sia il caso di farlo. Ma anche quando non avviene poi io ho la certezza che li ha letti perché me ne parla. Vado due volte la settimana. La fissità del setting è importante per me, qualsiasi cosa mi accada o pensiero sogno paura gioia angoscia io so esattamente quando andrò da lei e comincio ad elaborare sensazioni e impressioni. Vorrei però fare un discorso più ampio, a te e anche alle altre. Quando avevo la vostra età ed anche più giovane avrei avuto un disperato bisogno di un aiuto psicologico, molto molto molto di più di quello che mi serve oggi. Basti dire che non so neppure io perché sono ancora qui. Famiglia monoreddito, studiavo e non avevo un lavoro, nel piccolo centro dove vivevo non c’erano servizi psicologici. Certo avrei potuto trovarmi qualcosa da fare e andare privatamente, se avessi avuto la possibilità di confrontarmi con il fuori credo che ci sarei arrivata. Ma non c’era internet. Le persone o le incontravi direttamente oppure restavi chiusa nel tuo mondo…ed io nel mio mondo c’ero cementificata, non ero in grado neppure di entrare in un negozio a comprare qualcosa. Immaginatevi di vivere quello che state passando senza blog, senza internet, facebook, cellulari, sms; senza sapere concretamente che altri ragazzi ed altre ragazze stavano vivendo le vostro stesse esperienze e sensazioni, senza poter condividere un disagio ed una solitudine che diventavano sempre più schiaccianti. Ora forse sentite tutto l’affanno di incontri diradati, stanze che cambiano ogni volta, spesso anche terapeuti che si alternano, che ne so nutrizionisti antipatici che non si possono scegliere. Ma non siete sole. Ci sono comunque professionisti che possono darvi punti di riferimento, occuparsi di voi, è un partire, un mettersi in movimento che vi porterà frutto quando magari sarete nelle condizioni di poter fare percorsi più costanti e soddisfacenti. Prendere in mano la propria vita quando ancora c’è tutto il tempo per valorizzarla. Lo so, ho parlato da vecchia zia. Mandatemi pure a spalare carboni ardenti nella fornace eterna

    Ilaria mi vergogno troppo, credimi sulla parola 😉

    Rispondi
  153. Aleph
    Aleph dice:

    Azimut, grazie per aver scritto queste parole, io le ho apprezzate, posso solo immaginare quanto le possano apprezzare le altre, ma sono di sicuro importanti…però dai, noi vogliamo che ci racconti!Giuro che non ridiamo e non ti prendiamo in giro!!!!!!!!!!!

    Silvia…..ti sono vicino, sento di dovertelo dire…

    Rispondi
  154. yris
    yris dice:

    grazie delle tue parole azimut, grazie di averci aperto la porta del passato

    ora però aprici quella del presente e….. racconta!!
    mi unisco an che io al coro. vale come terapia.. 🙂

    Rispondi
  155. silvia
    silvia dice:

    Azimu ti ringrazio tantissimo x il tuo racconto, x il tuo aprirti qui, ke m’ha fatto sentire molto meno sola…nn so immaginare neanke cm 6 potuta stare in quei momenti, senza davvero nessuno…x all’inizio era così…basta ricordare la mia ostilità tutt’ora x fb…ma almeno ho voi…
    Il tuo parlarmi mi incoraggia, ma resto nonostante tutto un pò persa in questi giorni, un pò tornata ad uno stato passato ke credevo di aver superato e invece era solo lì nascosto, messo da parte.

    Aleph grazie x la tua vicinanza, qui ormai descrivono i tuoi ricci biondi e t’immagino proprio cm un angelo…

    Chiara…semplicemente grazie!

    Rispondi
  156. miele
    miele dice:

    ciao fanciulle, aleph, MdR

    Silvia oggi lavoravo fuori, sì, ma non per le ripetizioni. Alcune volte alla settimana insegno in una scuola e oggi era uno di quei giorni.
    Intanto mi abituo ad un contratto precario, tanto per capirci…

    Silvia, mi fa piacere che tu abbia espresso qui le tue difficoltà. Come fu detto a me qualche tempo fa, il proprio terapeuta, quello che ti sorregge e ti smuove davvero, bisogna un po’ cercarlo. Oppure potrebbe essere che il tuo vero bisogno ora non sia solo e soltanto la psicoterapia, ma un supporto concreto nel rapporto col tuo corpo e con il cibo. Io ti sento come in trappola: vuoi uscirne, ma vuoi restare da sola a farlo. Solo che ti accorgi che da sola non ce la fai. Io non credo che tutto questo sia buono per te. Perchè non pensi a consultare un nutrizionista esperto in dca?
    E poi condivido l’opinione di polla ed ilaria: se non ti concedi il fatto di “star male”, non c’è modo di stare bene. Perchè questo tuo male è un male dell’espressione, è un linguaggio – l’unico evidentemente – che qualche altro tuo dolore ha trovato per esprimersi…ma se tu non gli permetti di esprimersi, io non so quel dolore che forma potrebbe prendere…riflettici, silvia, e decidi cosa vuoi per te. Le azioni verranno di conseguenza. Se hai bisogno o voglia di chiacchierare, hai i miei contatti!

    Rispondi
  157. Azimut
    Azimut dice:

    Silvia coraggio, elaborerai anche quello che sembrava essere già superato. I movimenti non sono mai lineari, un po’ si avanza un po’ ci si arresta…si torna indietro….e poi improvvisamente ci si trova dove mai avremmo immaginato di essere. Ma se non vieni su fb come faccio a farti ascoltare la mia musica preferita? E a conoscere la tua? E a chattare un po’ con te? Dai che ti stiamo aspettando… Sì quei momenti…che poi sono stati anni…l’abisso

    Shaaaaaaaaa! E’ pronta l’uniforme? Quando è la partenza?

    Rispondi
  158. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Eccomi finalmente tra voi!!! Grazie a chi ha chiesto che fine avessi fatto…avevo il modem morto, ma ora sono di nuovo tra voi.
    Ho cercato di ricostruire e rispondere ad alcune vostre osservazioni
    Chiara che ti è successo il primo maggio?
    Luna Blu…la tua casa è stupenda!
    Girasole…grazie per il tu buonumore!
    Azimut perchè tutto questo tormento?
    yris grazie per la tua riflessione: “il rischio è che quando si riesce finalmente a capire la propria vita questa sta irrimediabilmente scappando via..
    per questo le pause di riflessione bisogna farle prima..
    capita anche a me, che sono una stakanovista nata, di avere giorni interi di “annodamento”.”
    Chiara* mi spiace saperti così tormentata…
    Marco,piacere di conoscerti….bella citazione
    ..uhmuhm..novità tesi?
    Ilaria ti ammiro,ionn riesco proprio a calcolare tutto quelloche mangio…
    Polla,Miele…quello che state passando è similea quelloche sto passando io…
    Floriana e Amber ben arrivate!
    Un pensiero a tutte le altre,a chi ha scritto,ma non sono riuscita a leggere ea chi non scrive da un po’…ora devo andare:nel we grigliata a casa di un amicodi Ale…un abbraccio!

    Rispondi
  159. silvia
    silvia dice:

    Miele grazie mille x le tue parole e x la tua vicinanza, sì, mi sn aperta parekkio e questa è già una novità x me…x il resto si, forse tu hai ragione, sn davvero in trappola, è così ke mi sento…voglio uscirne ma ricado sempre nella stessa cella…
    nn so se sia cm dici tu, ke devo dirmi davvero ke sto male e lasciar uscire il mio dolore, io credevo sinceramente ke questo fosse la sua forma d’espressione, ma se nn è così allora…allora nn ho capito niente…speigami.
    Io vorrei un aiuto + concreto ma allo stesso tempo ne ho paura, lo temo, e ci ripenso su, penso ke nn lo voglio fino in fondo questo controllo da parte di qlc…
    sto andando un pò in paranoia forse, scusatemi ragazze.
    Grazie mille x i vostri pensieri…

    Rispondi
  160. miele
    miele dice:

    Silvia forza, non lasciarti travolgere dalla spirale dei pensieri…siamo qui a tenerti a galla, lo sai vero?
    Non è vero che non hai capito niente…io intendevo dire che il dca è la forma in cui si esprime un tuo qualche altro dolore, o disagio…ma anche come “dca” tu lo stai un po’ lasciando esprimere come vuole lui…nel senso che per uscirne, è necessario metterglisi contro con unghie e denti, ed essere disposte a dedicare del tempo alla cura. Capisco che tu non voglia rinunciare alle tue attività quotidiane, ai progetti, alla tua vita…per rinchiuderti da qualche parte a farti curare. Ma allora devi cominciare ad agire TU, quotidianamente e concretamente, contro il dca. Mangiando regolarmente. Cercando di non vomitare. Provando a mischiarti un po’ col mondo. Azimut suggeriva Facebook…forse potrebbe essere davvero utile…potresti vedere !in faccia” noi ad esempio…mica male! 😉
    Capisco bene che tu tema il controllo da parte di un medico, ma a volte dobbiamo farci un po’ di sana violenza. E poi anche se cominci a farti seguire, puoi sempre smettere se questo ti mandasse del tutto in confusione, no?
    Cerca di stare tranquilla, ok? Un passetto alla volta. Cominciamo da stasera, cenando…che dici?Io mi sto mangiando un ferrero rocher, prima che gli ultimi rimasti mi si squaglino per il caldo!

    Rispondi
  161. silvia
    silvia dice:

    Grazie Miele, ci penserò molto a ciò ke hai detto.
    La cena? nn so, ci proverò, ok…x te, x voi e anke x me…
    il ontatto col mondo…devo provare anke quello…
    vi voglio bene davvero!

    Rispondi
  162. Aleph
    Aleph dice:

    Silvia, mi fa davvero piacere il fatto che tu ti sia aperta, è un bel segno….continua così ok???Un pensiero grande grande dal tuo angioletto riccioloso, anche se non sono biondo!Ehehehehehe…

    Un saluto a tutte!!!Passate una bella nottata!!!!E iniziate la giornata di domani con un bel sorriso sulla faccia, ok?

    Rispondi
  163. Marianna
    Marianna dice:

    Io sono quì, avvolta in una coltre di tristezza infinita…ieri ho pianto senza sosta, piangevo nel treno, piangevo nell’autobus, piangevo per strada, non riuscivo a fermarmi. Oggi ho esaurito le lacrime ma ho ristretto, anzi, sono due giorni che non mangio nulla. Sono troppo debole, mi lascio schiacciare da tutto e da tutti e mi odio per questo.
    Grazie a tutte per il sostegno, Azimut grazie in modo particolare a te che con le tue parole mi hai fatta piangere, ma di gioia. Ti voglio tanto bene, sei speciale.

    Dolce notte a tutte. Un bacione

    Rispondi
  164. miele
    miele dice:

    ciao bimbette,
    stamattina per me la sveglia è suonata prestino, dopo pranzo parto e starò via fino a domani sera…alla fine devo andare all’uscita promossa dal volontariato (non è il mio gruppo di volontariato, ma quello del mio compagno), troppe persone si sono ammalate e non andranno. La voglia di andare è così così, la paura del cibo non c’entra molto. Spero comunque di distrarmi un po’, perchè ieri sera ero talmente fusa da avere la nausea.

    Marianna! Che succede?!Dimmi…hai pianto perchè in questo periodo hai difficoltà col cibo, oppure hai pianto per le questioni con tua mamma (o altre questioni) e – di conseguenza- stai restringendo sul cibo? Spero venga presto il giorno in cui le due cose non saranno più così automaticamente connesse.

    Silvia, come stai?

    Chiara*…ma come mai non ci scrivi più? Non vorrai mica sparire anche tu, eh?

    Infatti, tutte le persone che sono passate anche solo una volta, tutte le persone che vengono qui ogni tanto e poi chilosà, …a me mancano tutte un po’. Forse, come al solito, pretendo troppo dagli altri. Mah.

    Vi auguro un buon risveglio, alleph Buon Matrimonio…il prossimo tocca a te 😉

    Rispondi
  165. Azimut
    Azimut dice:

    Marianna piccola cosa sta succedendo? Le lacrime aiutano, spesso hanno bisogno di scavare le loro strade dentro e fuori. E’ il dolore che senti sul viso, sulle mani, nel posto più interno e nascosto. Scivola fuori insieme al sale, caldo e sfuggente, inarrestabile. Sei anche debole, ma non solo questo. Dobbiamo imparare a far uscire quel pezzettino di forza che c’è. E poi sempre di più, sempre più ricca e variegata. Ora mangia qualcosa, un pochino per sostenerti e ricominciare. Promesso? Come faccio ad andare di là a bere il mio latte pensando che tu non prendi nulla? Io lo farò perché oggi è un giorno nuovo e gli daremo tutto il valore che merita, perché lo meritiamo anche noi. E lo farò perché so che verrai con me.
    Se hai bisogno di scrivermi la mia mail è [email protected]
    Ti voglio bene

    Rispondi
  166. yris
    yris dice:

    marianna, racconta, fatti abbracciare.
    esci un attimo dall'”io”, poniti in posizione da osservatore esterno
    e guarda le emozioni che hanno scatenato il pianto

    azimut, è bello sentirti dar forza alle altre, hai una dolcezza nel dire che carezza e acquieta

    così come è bello vederti mettere il naso fuori da te stessa, silvia..

    è questa la straordinarietà del blog che mi meraviglia ancora: è come un’onda che avvolge e protegge, è un insieme di forze che riequilibrano, è – ancora una volta – la riprova dell’importanza dell’altro.

    buon sabato di quasi primavera principesse, principi e re

    Rispondi
  167. miele
    miele dice:

    Buon sabato a te, yris!

    Azimut, è vero….il tuo modo di scrivere è simile al cullare delle mani di una madre buona…

    Come state, voi due donzelle?

    E le altre?

    Rispondi
  168. yris
    yris dice:

    Io sto meglio, miele. i miei tre giorni sono superati.. e ora mi avvio su di un nuovo sentiero.
    oggi me ne vado dalle mie piante. porto con me scatoloni di libri vecchi e antichi e mi divertirò a dare loro nuovi spazi.
    una mia amica si sta disfacendo dei ricordi di una vita e io, da buona collezionista e “rigattiera”, mi sono offerta di recuperarli.. 🙂

    a proposito di “collezioni”.. capita anche a voi di farne?
    è un tratto simile a molte persone che soffrono di dca. io di certo ne sono “segnata”.. 🙂
    la mia “collezione del cuore” è quella degli strumenti di musica meccanica e dei carillon, ma non disdegno libri e sveglie, burattini e giocattoli di legno.. praticamente quando supero le tre copie di un tipo di oggetti rischio di iniziare una collezione.. 🙂

    Rispondi
  169. Chiara*
    Chiara* dice:

    Entro in punta di piedi per lasciarvi un saluto e assicurarvi che ci sono.
    Ma fatico tanto, troppo ad esternare le mie sensazioni.
    Le parole vorrebbero uscire da non sono abbastanza forti per spingersi fino a fuori.
    Torneranno.

    Vi penso, vi stringo forte.

    Rispondi
  170. miele
    miele dice:

    Io mi annoto, su un quadernino, citazioni da libri altrui…si può considerare una “collezione”?
    Dove metterai i libri, tra le piante?
    Bello che tu stia bene. Bello bello.

    Rispondi
  171. Chiara*
    Chiara* dice:

    Si Miele, ci convivo. Soffrendone e cerando di metabolizzarle traendone qualche insegnamento. Consapevolizzandomi di quello che sento.
    E indossando la mia solita maschera, perché purtroppo il mondo non tollera e non accetta chi soffre.

    Rispondi
  172. yris
    yris dice:

    io i miei libri li metto dappertutto. e in posa “plastica”.. 🙂
    ovvero sono poggiati su tavoli e tavolini, spesso aperti
    spiccano su ripiani e mobili, spesso in posizione orizzontale e frontale, con la copertina bene in vista
    cullano sui comodini della notte e invogliano a pietanze golose in cucina
    ne ho anche in bagno, e qui sono ministorie e fumetti.. 🙂

    chiara, aspettiamo le tue parole..

    Rispondi
  173. Azimut
    Azimut dice:

    Collezioni….citazioni di libri come Miele, tutti i libri scritti da e su Virginia Woolf, bottigliette di birra che però tengo in garage perché in casa non posso sostenere la visione degli oggetti, palline di gomma quelle che rimbalzano delle macchinette, euro stranieri (non me ne importava nulla ma era il pallino di mio padre e quando è morto non ho potuto lasciarla lì).
    Poi ovviamente libri, dvd e cd che per quanto sono raccolti e ordinati maniacalmente fanno pensare a collezioni

    Rispondi
  174. miele
    miele dice:

    Yrsi anch’io spargo libri…perchè un libro non è solo un libro, ma un oggetto multi-uso e multi-funzione…a me i libri fanno anche da mobile, da supporto, da portacandele, ne lascerei anche in giardino se non fosse che poi ogni tanto piove…

    Chiara* : “il mondo non accetta e non tollera chi soffre”…beh, allora vuol dire che il mondo di cui ci siamo circondati non è il mondo giusto per noi…e/o anche che le persone con cui abbiamo a che fare non le abbiamo un po’ “abituate” alla sofferenza…anch’io conosco gente che si fodererebbe gli occhi di cemento pur di non vedere il dolore, ma ne conosco anche qualcuna che del dolore non ha più paura di parlare, per fortuna…ma questo anche perchè sono stata io per prima che ho parlato del mio senza grandi problemi…senza abbassare gli occhi…le persone a volte restano spiazzate da questo, ma almeno poi si instaura un rapporto senza fronzoli e senza ipocrisie…

    Rispondi
  175. Azimut
    Azimut dice:

    Miele invece io sono maniacale….sic…. Libri rigorosamente allineati in verticale, né un cm più avanti né uno più indietro. La narrativa ordinata per autrice/autore in ordine cronologico di pubblicazione. Gli altri per aree tematiche, al loro interno ordinate per autrice e anno. Fuori dalla libreria solo quelli che sto leggendo in quel momento altrimenti vado in tilt e se qualcuno ne prende in mano uno e non viene rimesso nel preciso modo in cui era…altro tilt…. Inutile dire che le mie librerie si distinguono nettamente da quelle degli altri in casa… e che soffro da morire a non poter ordinare anche le loro… Stesso dicasi per cd e dvd

    Rispondi
  176. yris
    yris dice:

    io penso anche un’altra cosa chiara: il mondo che ci sta attorno un po’ ce lo scegliamo noi.
    per lo meno nella cerchia degli “amici” siamo liberi di dire si o no, di scegliere le persone con cui stare, e stare bene.
    da un po’ di anni ho finalmente imparato a dire NO, senza sentirmi in colpa. a scegliere le persone con cui uscire o passare del tempo, e ad allontanare le altre.
    a valutare il mio livello dibenesere prima di quello altrui, e a scartare le situazioni o persone che mi mettono a disagio o in tensione o che semplicemente mi annoiano. da quando lo faccio sono più felice..

    Rispondi
  177. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!

    Parto dall’intervento di Yris, che mi è piaciuto molto…è vero, le persone che ci circondano le possiamo scegliere noi e la capacità di dire no è fondamentale!Non bisogna essere sempre accondiscendenti, non bisogna dire di sì a tutte le persone…so che restare da soli può sembrarvi un “pericolo”, perchè poi si inizia a mangiare, o a non mangiare…ma non per questo bisogna riempirsi di persone di cui non ci importa, non bisogna creare rapporti finti finalizzati solo al riempimento di un pomeriggio vuoto…

    Per quanto riguarda le collezioni…beh, anche a me piacerebbe poter sistemare i libri in giro, ma penso che verrei sbattuto fuori di casa!
    Però ho una collezione tutta particolare…mi piace collezionare segnalibri!Di ogni tipo, forma, colore, disegno…ogni posto che vado, ogni museo, ogni città nuova che visito, ogni mostra, ogni occasione buona ne compro uno…oramai ne ho un pò da tutto il mondo!E ogni libro che leggo ne scelgo uno diverso, così li uso un pò tutti…in realtà quando racconto questa cosa, mi prendono per pazzo in genere, perchè prima di iniziare ogni libro mi passo tutti i segnalibri uno per uno finchè non ne trovo uno adatto per quel libro…

    Chiara….ti penso forte

    Buona mattinata a tutte!

    Aleph

    Rispondi
  178. Polla
    Polla dice:

    ..Ciao ragazzuncole e ragazzuncolo,
    come andiamo?? io sveglia dalle 10.30,ma stanotte non ho dormito troppo bene e non so come mai.. pensieri che ora non saprei scrivere e un po’ di agitazione scaturita da essi. e voi?

    MariaLetizia.. a cosa ti riferisci quando dici: “Polla,Miele…quello che state passando è similea quelloche sto passando io…” ? intanto buon week end.. spero che tu sia tranquilla e abbia modo di distrarti un po’ e di divertirti!

    Miele.. come mai alla fine ci devi andare? e che cosa c’è che ti agita in particolare? quando dici.. non solo per il cibo.. cosa c’è nel discorso cibo che in qsta occasione potrebbe crearti problemi? e la nausea di ieri sera a cosa è dovuta?
    Cmq mi dispiace moltissimo per le difficoltà che sta attraversando il tuo moroso,ma credo proprio che troverete una soluzione insieme per stare bene entrambi senza accumulare l’uno lo stress dell’altro..e somatizzare a vicenda magari.. ma come mai è così stressato? il lavoro? impegnativo? cmq.. io sono sicura che oggi e domani andrà bene.. cerca di non analizzare ogni situazione.. guardati intorno e fermati su ciò ce ti piace,non su ciò che non ti torna.. prendi il positivo e portalo a casa e non sforzarti se non ti va.. sono sicura che sarà già abbastanza quello che farai .. tu e il tuo bel musino!!!! su..

    Rispondi
  179. silvia
    silvia dice:

    Buongiorno a tutte, + Alpeh
    oggi qui splende un bellismo sole, quindi Marianna tu ke cm me lo stai sicuramente osservando, cerca di farlo entrare un pò dentro. La tesi, le tensioni cn tua madre, è normale ke stai male, è una prova no? e ora ti tocca affrontare queste cose senza dover ricorrere al tuo dca, questa è la prova del nove…ne 6 in grado? nn so proprio cm potrei esserti d’aiuto, ma voglio ke tu senta di nn esser sola, raggomitolata in te stessa. Suppongo ke passerai il w.e. a casa, cerca di aprirti un pò di +,noi ci siamo.

    Miele dunque ti hanno convinta? ci sn riusciti grazie al senso di colpa? nn hai potuto reagire cm volevi? è questo ke ti agita un pò? spero ke nonostante i presupposti questa occasione sia x te motivo di distrazione e la nascita di nuovi spenti e contatti. Io nn so definire il mio stato…ieri ti ho pensata parekkio, ed è x questo ke sn riuscita a prender qlc e ad aprirmi un pò agli altri…oggi nn so, quelle sensazioni di disagio mi tormantano, sn fiacca, e fisicamente noto una cosa, anke se forse sn aumentata un pò ma nn riesco + tanto a camminare, mi stanco facilmente, mi mancano le forze e torna a farsi sentire il freddo, sempre uguale, sempre alle stesse ore.

    Polla allora ci siamo svegliate alla stessa ora e abbiamo viaggiato mentalmente cn la testa entrambe tra pensieri nn tanto tranquilli stanotte…ora cm va? ma 6 ancora a casa dei tuoi?

    Io amo i libri e piano piano sto riscoprendo quelli ke sn stati i compagni della mia fantasia x moltissimi anni e ke poi si sn eclissati insieme a tutto il resto delle mie passioni.

    Yris dunque 6 fuori crisi?
    Azimut qui se nn sbaglio si aspetta ancora il tuo racconto.

    Chiara sn daccordo cn le altre, il mondo, almeno una certa parte di esso, ci è dato scegliercelo, io capisco bene cosa significa stare sole, e anke se dici ke ci staresti bene, senza nessuno e senza di lui, xrò poi nn è così, xkè tutti aspiriamo a sentire quel reciproco affetto, quell’amore ke ci lega a qlc…Chiara torna a scrivere, e pensa ke davvero puoi cambiare le cose, intorno a te, nn su di te!

    Rispondi
  180. Azimut
    Azimut dice:

    Aleph ma è stupenda questa cosa dei segnalibri! Devi raccoglierli personalmente o la tua collezione può essere arricchita anche da quelli avuti in dono?

    Silvia ci sei? Va meglio?

    Chiara* vorrei scriverti tante di quelle cose, ma non riesco a scalfire quel muro che pensi dovrebbe proteggerti e invece ti separa anche da noi. Eppure ci deve essere una fessura da qualche parte, invisibile, la luce del sole e le ombre della sera ingannano lo sguardo ma per chi va oltre deve esistere un sottilissimo passaggio che avvicini al tuo sentire. E allora mi metterò a girare intorno a quella torre, accarezzerò tutti i mattoni che la costruiscono e le mie mani avvertiranno una piccola discrepanza, un minuscolo varco che mi farà udire il tuo respiro…e lì ci incontreremo…

    Rispondi
  181. miele
    miele dice:

    Ragazze, vado – ci sentiamo al più presto!

    Silvia…forza eh!
    Vado perchè mi ero resa disponibile se c’era bisogno, e c’è oggettivamente bisogno, quindi resto coerente con quanto avevo detto.

    Polla spero tu stia bene!
    Il disagio è dovuto al fatto che tra queste persone ce n’è una che soffre di dca…e mi controlla tutto il tempo…ma io farò finta di nulla e di certo mi divertirò…chissà che facciamo un po’ di foto, che poi le metto in fb.

    Vi auguro un sereno weekend…Chiara, ti lascio nelle mani dolci di Azimut…

    Rispondi
  182. Chiara*
    Chiara* dice:

    Quel muro è troppo spesso e ben costruito, purtroppo.
    Devo prendere delle decisioni, devo cercare di affrontare la realtà, devo smettere di illudermi e di vivere nel “mondo delle favole”.

    Grazie per il vostro sostegno.
    vi voglio bene

    Rispondi
  183. Azimut
    Azimut dice:

    Pomeriggio di un sabato di sole. Vado con la mia bici, mi guardo intorno. La città è piena di gente. Sorridono, parlano, scherzano. Sento salire l’angoscia. Non sono come loro. Lo smarrimento cresce, si fa paura. Non sento il respiro, c’è invece il rimbombo del cuore che pulsa nelle orecchie. Pedalo sempre più forte, fino a stordirmi, fino a non sentire più le gambe. Le mani sono fredde, gelate. Il rigo caldo delle lacrime scende lungo il viso.

    Rispondi
  184. Aleph
    Aleph dice:

    Buonasera a tutte!!!!!!!!!Eccomi, sono appena arrivato!!!!!!Sono un pò a pezzi, ma è andata alla grande!!!!!!!!!!!!!

    Eheheheheeh….

    Azimut, no, assolutamente, la maggior parte dei miei segnalibri mi sono stati regalati dai miei fratelli o dai miei genitori, e qualcuno da amici, anche se pochi sanno di questa cosa…un giorno vorrei anche mettermi lì e ordinarli per bene, scrivendo ognuno da dove arriva e robe così, ma al momento sono confusi e sparsi dentro una scatola…

    Scusate ragazze, sto crollando, vi scrivo domani mattina!

    Buonanotte!

    Aleph

    Rispondi
  185. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!!!

    Vedo che nessuna ha ancora scritto, spero che siate impegnate in una domenica di tranquillità e divertimento!

    A dopo!

    Rispondi
  186. silvia
    silvia dice:

    Buona domenica, vedo ke qui solo Aleph è passato…allora cm è andata ieri?

    Uhmhm il tuo NO si è tramutato in qlc di migliore oga gi? spero di si.
    Io sn molto assonnata, si, anke a quest’ora, è una mia caratteristica. Credo ke cn le belle giornate di piazzette virtuali estive poco frequentate ce ne saranno parekkie, ma meglio così, vuol dire ke sarete tutte impegnate fuori, e ne sn felice, spero ke la cosa possa prendere anke me.

    Azimut il sentirti così diversa dagli altri…nn hai mai riflettuto cosa ti fa star male di +…vorresti essere cm loro? sai ke nn è difficile avvicinarcisi, avresti dovuto fermare la bici e scendere a piedi, già saresti stata un tantino meno “distante”…la prossima volta fà questo, fà qlc ke inverta la rotta del tuo estranearti e prova, osa, tanto da pardere ormai ke abbiamo? solo tanta pesantezza, ecco cose potremo perdere facendo qlc di inaspettato anke a noi stesse.
    Oggi mi incastro a questi pensieri nella speranza ke scaccino gli altri.
    Miele spero ke il tuo volontariato stia andando bene e ke gli okki indiscreti ti lascino in pace!
    Chiara, cm sempre un abbraccio x te.

    Rispondi
  187. Sha
    Sha dice:

    RAGAZZEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!
    scusate se non leggo cosa avete scritto ma devo assolutamente raccontarvi di ieri!!!
    è stato bellissimoooo!!! L innaugurazione è andata alla grande , abbiamo contato si e no 600 persone!! la gente alle 16,30 era gia li ( era l orario scritto sull invito ma non pensavo fossero cosi puntuali)!!! io ero dietro il banco a servire bellini,mimosa, succhi di frutta e prosecco. Ma era il degenero!! Poi eravamo tutti vestiti bene con la divisa che è molto elegante ( camicia bianca pantaolone nero e grembiule nero lungo con la pettorina sul davanti) e ho patito un caldo assurdo.Per non parlare del male ai piedi!!! L ida (una collega) mi ha prestato un paio di ballerine della figlia che mi facevano un male cane!! però sono stati tutti molto contenti. Sono venuti un sacco di clienti del locale dove lavoravo prima nonchè il proprietario!! Cè rimasto malissimo perchè prima quello era un MCL,un circolo insomma ed era tenuto malissimo, ora invece l hanno ristrutturato tutto ed è venuto molto curato ed elegante il posto e lui non se l aspettava!In piu vederci i suoi clienti secondo me gli ha dato un fastidio pazzesco!!!Sono venute anche le mie migliori amiche, Francesco, i suoi genitori e pure mio babbo!! Peccato che non si sono beccati, mi avrebbe fatto piacere presentarli.Però mi ha fatto piacere che sia venuto, piu che altro perchè cè stato un paio d ore buone cosa strana.Di solito nei posti o evita di venire o ci sta poco e scappa subito.la gente ha mangiato in modo spropositato!!Non solo la cucina mandava fuori roba x il buffet costantemente ma il pizzaiolo a fine serata a contato ben 300 pizze!!! O.O .QUando il cibo è gratis la gente è assurda.Nel caos ho visto gente che avevo notato a inizio giornata e alle 22.30 avevano ancora il piattino in mano!
    In ogni caso parlando sempre di cibo ieri sono stata piu tranquilla.Sono arrivata all antella (paese dove cè il bar) alle 8, mi sono fermata nella pasticceria di li con mia mamma e abbiamo fatto colazione.Ho preso un caffè macchiato e una sfoglia alla crema.Poi per pranzo ci hanno fatto a tutte un piatto di pasta e io l ho mangiato senza problemi.Non avevo fame a dire il vero però avevo paura di morire di fame dopo che c era casino.Durante l innaugurazione non cè stato verso di toccare nulla del buffet, ovviamente, stavamo lavorando, ma alla fine abbiamo rubato un paio di dolcini avanzati e gli ho mangiati insieme ai colleghi ridendo e scherzando tutti nascosti!
    Tornata a casa a mezzanotte passata ( sono stata li dentro 16 ore!!) ho trovato Francesco che per farmi una sorpresa non è andato a lavorare e siamo usciti a festeggiare!!Ho bevuto 2 gin tonic (dopo ero decisamente brilla) e ho mangiato un po di patatine fritte che ha preso Fra.
    Insomma è stata una giornata faticosa ma bella.
    Poi una cosa che mi è piaciuta tanto è stato l essere ringraziati dai datori di lavoro a fine giornata! Non mi era mai successo.Ci hanno pure dato una mano a ripulire tutto e a mettere a posto perchè stamani il bar alle 7 riapriva e doveva essere tutto pronto.Nonostante fossero tutti vestiti bene per l occasione erano a ripulire insieme a noi.E si sono pure preoccupati di chiederci se avevamo o no cenato.Sono rimasta cosi O.O . speriamo che avere un locale non gli dia alla testa e che rimangono cosi, umili e modesti.
    Ora vi lascio mimme, vado a preparare il pranzo.
    Scusate se ho parlato solo di me ma volevo raccontarvi!!!
    Vi abbraccio!!!!

    Rispondi
  188. silvia
    silvia dice:

    Sha ke bella la tua giornata!!! hai fatto bene a raccontarla così, xkè mi ha fatto un grandissimo piacere e mi ha riempito di gioia. Leggere queste cose mi fa tornare alla realtà e alla semplicità delle cose ke contano davvero!

    Azimut tirale fuori le tue parole, coraggio!!!!dimmi cosa farai oggi, racconta.

    Rispondi
  189. Girasole
    Girasole dice:

    Ciao a tutti!!! tutti tutti, ma proprio tutti!

    passo al volo, devo andare a dare il bianco in mansarda!

    avete scritto tantissimo, ma io non sono sparita, eh?! ho letto un po’ di tutti e vi ho pensati tanto, ma…ma non mi sento di scrivere…

    sto bene, penso e rielaboro in questi giorni, ma sto bene!

    vi auguro una buona domenica….e Azimut, a te che mi sembra che qui sei l’unica mamma…. buona festa:-)

    alle altre…buona festa anche a noi figliolette belle…e anche ai figlioletti belli:-)

    vi stringo forte!

    Rispondi
  190. Aleph
    Aleph dice:

    Eddai Azimut parla!!!!!!Su su, non farti pregare!

    Silvia!E’ andata alla grande ieri, è stato proprio bello, soprattutto la serata!Cosa stai facendo tu oggi?

    Sha!!!Mamma mia che bella giornata che devi aver passato!Devi essere orgogliosa e soddisfatta di te stessa!Brava!

    Buon pomeriggio

    Rispondi
  191. Azimut
    Azimut dice:

    Sha devi proprio essere soddisfatta, che bel racconto! Sono felice che sia andata nel migliore dei modi e che tu sia stata anche in grado di mangiare con naturalezza. Io sono annodata. Ho fatto un giro in centro. Tutti a maniche corte, io con maglietta lunga e giacca sopra. C’era tanto di quel polline che per poco affogo. Per pranzo ho preso un gelato. Vado a sistemare gli armadi e se riesco devo dare l’acqua alle piante. Nuvole di tristezza mi avvolgono

    Rispondi
  192. miele
    miele dice:

    ciao dolcezze

    sono tornata, stanchina ma tranquilla. Ieri invece ero proprio stanca. Eravamo in montagna, l’aria era tersa, fresca e pulita e mi ha fatto bene, tra l’altro non ho nemmeno fumato e la cosa un po’ mi sorprende. Ho mangiato con tutti gli altri, sia ieri che oggi la pasta al ragù…che non mangio mai, ma non mi è venuto in mente di rifiutarla, non aveva senso in quel contesto. Per la gioia di Aleph, ho mangiato anche le patatine fritte oggi a pranzo. Adesso sto aspettando che torni lui con la pizza e ho voglia pure di quella.

    Azimut perchè “annodata”? Che cosa si è annodato?

    Silvia come sei stata oggi?Che hai fatto?

    Chiara* in che senso devi scendere a compromessi con la realtà?

    Sha, son contenta del tuo lavoro. Adesso che orari lavorativi avrai?

    Ciao Girasole, la mansarda è la tua stanza?

    Polla, dove sei finita che oggi non hai scritto?

    Aleph, come si sta da neo cognati?

    Marianna, torna a scriverci…come va?
    Kira, anzhe tu..non sparire di nuovo!

    Vado a preparare la tavola per la cena. Vi stringo

    Rispondi
  193. silvia
    silvia dice:

    Auguri Azimut! è vero…l’avevo dimenticato anke io, ma nn eri a pranzo cn la tua famiglia? loro dov’erano mentre tu girovagavi in centro? raconta dai.

    Miele mi fa piacere sapere ke 6 riuscita a stare bene, cn naturalezza, e sospratutto ke hai affrontato anke una buona sfida cn il ragù e le patatine…io nn ho fatto nulla di ke oggi, ma sn qui a tenermi a galla, in effetti forse ho dormito tanto, nel pomeriggio, cosa ke nn riesco a fare mai e ultimamente i sogni sn sempre + intensi…cariki…

    Girasole se ti va di parlare sai ke ci sn, il fatto di rielaborare sempre tutto ci frega parekkio.

    buona serata

    Rispondi
  194. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Finalmente a casa…we bellissimo,ma anche stancante e domani di si ricomincia…voi come state?
    Aleph bella l’idea di collezionare segnalibri!
    Polla mi riferifo ad alcuni riferimenti fatti da voi rigurdo alla difficoltà di trovare un equilibrio nell’alimntazione giornaliera…mi sono sbagliata?Grazie del pensiero devo dire che sono proprio riuscita a distrarmi e divertirmi!
    Silvia va meglio?
    Chiara* anche io non so trovare le parole giuste…sappi che ti sono vicina…
    Azimut…quello che hai scritto sabato pomeriggio mi ha fatto venire i brividi…buon festa della mamma!
    Sha sono contenta per il tuo successo e anche per la tranquillità con cui hai mangiato…brava!
    Marianna come stai?
    Un saluto a tutte quelle che non ho nominato
    Ora vi devo lasciare,devo preparare la borsa perdomani…non so nenche se faccio 4 ore o 5,con questa preside non si capisce niente…anche per questo l’anno prox spero di poter trovare un’altra scuola.
    BUONA SERATA….UN ABBRACCIO!

    Rispondi
  195. Chiara*
    Chiara* dice:

    Ci ho provato oggi. Giuro che ci ho provato con tutta me stessa a lasciarmi andare. A buttarmi alle spalle i pensieri negativi. A godermi la giornata. A VIVERE. Ma come sempre non ce l’ ho fatta. L’ ha avuta vinta il Mostro.
    Il mio Mostro. Non il dca. Ormai quella bestia è diventata il TUTTO.
    Si presenta sotto varie forme che io non riesco a controllare.
    Un giorno è il cibo, un giorno è l’ angoscia, un giorno è la rabbia, un giorno è il senso di colpa, un giorno è la tristezza…

    Grazie per i vostri pensieri. Vi porto sempre con me.
    Notte.

    Rispondi
  196. miele
    miele dice:

    Forza Chiara*…forza!
    Con la psicoterapia come sta andando? E’ riuscita a smuovere qualcosa?
    Ti ripeto il mio consiglio (che vale per il cibo, ma anche per le altre sensazioni negative): cominciare a cambiare da cose PICCOLE e CONCRETE. Continuare a farlo per lungo tempo e con molta pazienza, verso sè stessi e verso gli altri.

    Buon giorno, e buon inizio di settimana, a tutto il blog.

    Rispondi
  197. Chiara*
    Chiara* dice:

    No. Non si sta smuovendo nulla. E questo mi demoralizza ancora di più perchè mi rendo conto di riuscire a trarre niente di concreto dalla psicoterpia.
    So che la gran parte del lavoro, se non tutto, spetta me. Ma non so proprio da che parte cominciare. Non so come muovermi, dove andare, che direzione prendere.
    Mi sembra tutto inutile.
    Sto male. Sento un dolore dentro che mi corrode le viscere, il cuore, l’ anima.
    Un dolore che a volte si assopisce e altre volte torna violentemente a prendersi le mie giornate impedendomi di fare qualunque cosa, di esprimermi, di sentirmi, di vivere.
    Cominciare a cambiare da cose piccole e concrete… ci sto provando. Davvero.
    Ma sembra tutto inutile.
    In questo momento vorrei nascondermi in un angolino e per poter piangere tutte le lacrime che mi gonfiano gli occhi.
    Mi sento sola. Sola, abbandonata, incompresa.
    Non sto piangendomi addosso. Non voglio fare la vittima che ha bisogno di sentirsi dire “poverina”!
    Vorrei solo un po’ più d’ amore. Nient’ altro. Chiedo solo questo. Amore.

    Buona giornata angeli

    Rispondi
  198. miele
    miele dice:

    Ma infatti io non ti direi mai “poverina!”…anzi anzi…compatire non ha alcun senso secondo me…
    Però che non sei sola, sì, questo te lo dico…perchè davvero NON SEI SOLA.
    Hai una sorella….che rapporto c’è con lei?
    E poi ci siamo noi, per esempio. Anche se, ti dico la verità, tu non ti lasci molto “avvicinare”, neanche di persona. Ma lo capisco, anche se credo chhe questo potrebbe essere uno di quei piccoli passi di cui ti parlavo prima.
    I tuoi sono ancora lì o sono partiti?
    Prima di dire a mia madre che il suo modo di essere mi fa star male, ce ne ho messo di tempo…ma forse anche tu, alla tua, dovresti dire che ti manca e che dovrebbe essere più presente.

    Maria Letizia, su FB ho visto alcune foto di questo weekend…scusami la domanda, ma mi sbaglio ho hai sempre l’espressione molto triste?

    Rispondi
  199. Chiara*
    Chiara* dice:

    Ma perché se non sono sola è così che mi sento?
    Perché quel vuoto mi sembra talmente grande e profondo da risultare incolmabile?
    Continuo a ripetermi di essere io quella sbagliata. Che forse sono io a non riuscire percepire, a sentire.
    La colpa ricade su di me, inevitabilmente. Finisco con il prendermi ogni responsabilità e con il convincermi che se provo tutto questo dolore, questa angoscia, questa solitudine, questo vuoto è perché non in grado di procurarmi dell’ altro. Non lo merito.
    E’ vero, fatico a lasciarmi avvicinare ma non mi era mai successo in un modo tanto forte prima. E’ come se lasciando il mondo fuori da me in un certo senso mi sentissi protetta e al tempo stesso legittimata a stare male, così da non pesare con il mio stato sugli altri.

    Rispondi
  200. Azimut
    Azimut dice:

    Chiara* la solitudine è una condizione dell’anima. Puoi avere accanto un amore, genitori, fratelli e sorelle, amiche e amici…ma puoi sentire intorno a te il vuoto più totale. Nella mia vita ho sperimentato entrambe le condizioni: sentirmi sola pur avendo accanto persone più o meno vicine; sentirmi sola perché ero veramente sola, una solitudine che non riesco nemmeno a descrivere. Ora riesco a cogliere la sostanziale differenza fra questi due stati, ciò non toglie che la mia esistenza continui ad essere attraversata da condizioni di vuoto assoluto e di profondo smarrimento. Il vuoto è incolmabile… è la nostra incapacità a riempirlo…a volte è semplicemente un vuoto troppo pieno…di pensieri, emozioni, ricordi, parole inespresse e inesprimibili. Se non riusciamo a fare ordine in questo turbine che ci avvolge e ci confonde come potremo riempirlo di altri contenuti? Dell’amore che altre ed altri ci donano, di quello per noi stesse. In quel vuoto o in quel vuoto-pieno non c’è posto. Perché percepisci e senti troppo, non il contrario. Le vibrazioni che senti, le emozioni, si vanno a sovrapporre le une alle altre e al caos. Allora cominciano a scavarti dentro, incidono la tua carne, fanno male. Così proviamo a chiudere la porta almeno al cibo, per l’emozione non c’è argine…ma gli alimenti almeno possono restare fuori. Almeno quelli possiamo controllarli. Prova a continuare a scrivere qua sopra quello che senti, parla con la terapeuta. Non tenere dentro tutto questo, altrimenti diventerà sempre più gravoso da sostenere e sempre più schiacciante. Non preoccuparti di commentare chi scrive qui, verrà il tempo in cui tornerai ad essere in condizione di farlo. Ora usa per te questo posto, per avvicinarti e per scalfire quel muro. Noi ci siamo

    Rispondi
  201. Marianna
    Marianna dice:

    Oggi sono tornata nella città nella quale sto terminando i miei studi. Ho detto ai miei che dovevo partire oggi perchè avevo lezione, in realtà non è vero, quì è ancora festa patronale, ma non ne potevo più di rimanere lì a casa.
    Ho un groviglio di pensieri nella testa e non riesco a venirne a capo.
    Non riesco a scindere i problemi personali con quelli alimentari, in modo particolare in questo periodo in cui tutto va storto. Mi rendo conto sempre di più di quanto non riesca a farmi rispettare, io ci provo, giuro che ci provo sempre, ma pare che non serva a niente.
    Qualche giorno fa parlavo con mia madre, stavamo passeggiando per il centro e sentivo che c’era qualcosa che non andava. Difatti, dopo poco, ha iniziato a parlarmi, prima con calma e poi con rabbia sempre crescente dicendomi parole pesanti come: ” superficiale, deficiente…”. Questo perchè stavo cercando di capire cosa avesse detto il dottore riguardo alle condizioni di mio nonno. Dopo di ciò è stata un fiume in piena, ha ricominciato a dire che sono la sua spina nel fianco, che mi avrebbe dovuto cacciare di casa quando ho iniziato a non star bene e via discorrendo. Io ho cercato di parlarle con calma, di riferirle il mio stato d’animo e come risposta ho avuto solo parolacce e insulti. Quando succedono queste cose sento come se mi dessero un pugno allo stomaco, mi sento davvero male. Avrei voluto urlare, spaccare qualcosa per la rabbia che sentivo dentro di me, invece il mio urlo è silenzioso, non mangio perchè dentro di me è come se avessi preso quel piatto di cibo e l’avessi scaraventato contro la parete per sfogarmi.
    Per anni ho subito minacce su minacce: se non fai così io me ne vado di casa, se non fai così io mi uccido e la responsabilità sarà solo la tua!
    Come faccio, come posso trovare il bandolo della matassa e rimettere un pò di ordine e di sole nella mia vita?
    Il bello è che, quando finisce di sfogarsi, è come se diventasse un’altra persona. Il giorno successivo al suo sfogo ha fatto finta di niente, mi ha chiesto di farle compagnia, di aiutarla a fare dei servizi, di scendere da casa. Io non mi sono sottratta ma dentro di me gridavo, gridavo forte e non mangiavo, ho trascorso questi 4 giorni prendendo un pò di latte, una fettina di carne e un pò di frutta.
    Adesso sono quì perchè, quando interpongo una certa distanza da casa mia riesco a sentirmi un pò meglio.
    Domani ho l’incontro con il dottore, spero possa tanto aiutarmi, ma sono scettica. Cosa può fare lui se sono io la prima a non capire niente?Mi sembra di camminare nel buio.

    E voi ragazze come state?Avete trascorso un buon fine settimana?

    Vi stringo forte.

    Rispondi
  202. Chiara*
    Chiara* dice:

    “Il vuoto è incolmabile… è la nostra incapacità a riempirlo…a volte è semplicemente un vuoto troppo pieno…di pensieri, emozioni, ricordi, parole inespresse e inesprimibili.”

    Azimut… non potevi trovare altre parole per spiegare ciò che sento dentro.

    Il problema è che sono io a non riuscire ad esprimerlo. Non ce la faccio. Mi sento bloccata. Persa in quel vuoto. Intrappolata nel dolore.
    Desiderosa e bisognosa di qualcosa di più. Ho bisogno di sentirmi amata. Di sentire calore. Di essere tenuta stretta in un abbraccio VERO, che mi trasmetta un sentimento viscerale.
    Mi sento diversa. Mi sento sbagliata. Come se io vivessi in un mondo dentro al quale nessun’ altro abbia la capacità di entrare.
    Ma è il mondo sbagliato. Perché è il mio.

    Basta. Basta.
    Scusate.

    Rispondi
  203. miele
    miele dice:

    Chiara* invece non basta…continua, continua a descrivere questi stati d’anima….

    Marianna ciao…mi rivedo molto nella tua situazione: un giorno fuoco radioattivo, il giorno dopo seta e velluto…
    Bisogna saper fare il passo del distacco. Quello stesso passo che consente di scindere emozioni e cibo.
    Non è colpa di tua madre, se si comporta così. Non è nemmeno colpa tua. Non è proprio questione di “colpa”, ma di storia personale.
    Ti abbraccio e spero che oggi tu riesca a mangiare qualcosina in più.

    Ciao Azimut.

    Rispondi
  204. silvia
    silvia dice:

    Buon giorno
    avevo scritto un pò ma il sito nn ha pubblicato…mi dispiace…
    Chiara x te, davvero credo ke devi cambiare qlc, prova,fai un tentativvo, apriti cn tua madre, kiedi il suo affetto, fai un viaggio, lontano da lui, lontano dai soliti skemi, datti la possibilità di sorprenderti, di riempirti gli okki di nuove immagini…osa!
    Marianna devi creare la “giusta distanza” x proteggerti xkè da sola nn riesci a gestire le emozioni ke provi stando a contatto cn lei. ti capisco bene e ha ragion Miele, nn è quetione di colpe, e meno ke mai di colpe tue.

    Rispondi
  205. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Buongiorno cipolline…dico cipolline perchè vedo tante lacrime qui…
    Ho letto di Marianna…e son veramente senza parole…sei sicura di essere tu a non capire niente?
    Ma che cavolo di amdre hai?

    Rispondi
  206. Polla
    Polla dice:

    ..Buondì esseri di primavera,
    come va oggi? com’è andato il week end?
    Paso velocemente perchè a breve ho l’incontro con la psicologa del centro dca,ma avevo voglia di farvi un salutino e poi in caso torno con calma stasera.
    Quindi???

    Chiara* volevo dirti che credo proprio che il tuo stato d’animo sia normale,credo che per tutte coloro che hanno un disturbo(ad esempio un dca) il malessere non sia solo legato al cibo,si rifà su tutto,proprio per qsto il cibo diventa strumento(nostro) disfunzionale.. proprio per qsto motivo le dottoresse che mi seguono dicono di considerare il dca come una “fortuna” nel senso che si ha un campo d’azione in cui intervenire.. ovvero si possono affrontare le paure in modo concreto,partendo appunto dal cibo,ovvero lo strumento che noi stesse utilizziamo per gestire le nostre fobie.. non so s emi spiego,ma il consiglio che mi sento di darti è quello di incentrare il tuo lavoro su qsta cosa,che inevitabilmente si aprirà a raggiera anche su tutti gli altri problemi che dietro ad esso si nascondo.. non sai da dove partire? parti da lì.. prova.. ma non un giorno,non due.. per sempre Chiara*.. è qsta la cosa + dura:abbandonare il dca! abbandonare quello che per noi è stato o è ancora un’ancora di salvezza che però ci porta dove ognuna di noi sa e sente.
    il vuoto.. si può colmare.. sarebbe + complicato se fosse già tutto pieno e senza spazio.. il tuo bisogno d’amore scaturisce proprio dal fatto che tu stessa non ti ami,per i vari sensi di colpa,per la tua sofferenza.. il senso di solitudine non viene sostituito necessariamente dall’amore che si nutre per una persona,fa arte di un qualcosa di + complesso e parte assolutamente da noi.. io non credo affatto che la terapia non ti stia servendo,anzi.. credo che stia uscendo molto,ma bisogna portare pazienza.. il dca è solo l’affermazione di un qualcosa che già non andava da tempo..non è la causa è la conseguenza.. e possiamo sfruttarlo a nostro favore!
    capisco che qsto discorso possa risultare assurdo per certi versi,ma io credo che se modificato,sia valido per ognuna di noi..

    Miele.. quindi è andato bene il ritiro? oggi che combini?

    MariaLetizia com’è andata la ripresa della scuola? anche io ho visto le foto su facebook e ho notato sempre un musino triste e corpo minuscolo,non piccolo,minuscolo.. nascosto sotto una matassa di vestiti. Inoltre non appari mai in foto con altra gente.. sempre un po’ in un angolo.. vero è che due foto non significano niente,ma forse qualcosina si coglie.. forse.. tu che dici? cmq sono contenta che tu sia stata bene e .. continua così,continua a provare e riprovare..

    Azimut.. ho pensato molto al tuo discorso dell’altro gg,ma ancora sto cercando di rielaborare la cosa. 🙂

    oh cacchiarola.. come sempre è tardissimo!
    scappo. torno dopo. a prestissssimo! Buona giornata intanto.. a tutte e tutti!

    Rispondi
  207. alex
    alex dice:

    ciao sono Alex ho 39 anni e sono bulimico-anoressico da quando avevo 18 anni mi chiedo se esistano in italia altri maschietti con questi problemi mi piacerebbe parlare con loro.
    un abbraccio a tutte i .

    Rispondi
  208. Polla
    Polla dice:

    ..Ciao Alex,
    ti do il benvenuto nella piazzetta.. sicuramente come già saprai non sei l’unico uomo a soffrire di dca,ma purtroppo qui chi scrive è principalmente di sesso femminile.. magari grazie al tuo intervento darai la forza di scrivere a qualcuno che forse legge,ma non lascia traccia per un qualsiasi motivo.. se hai voglia di confrontarti con noi cmq sei liberissimo di farlo! intanto ancora BENVENUTO! 🙂

    Rispondi
  209. silvia
    silvia dice:

    Ke passo Azimut? poi l’hai fatto? noi ci siamo.
    Polla cm è andata?

    Alex ti anke io il mio benvenuto qui, io credo ke in giro ce ne sn molto di uomini cn questi problemi, ma poki disposti a parlarne, la stessa cosa è già abbastanza difficile da un ambiente familiare all’altro e da una zona o l’atra dell’Italia…parlo x esperienza…cma anke se nn siamo maskietti, se ti può esser d’aiuto sappi ke ci siamo noi qui…e a dire la verità qlc maskietto c’è già…Marco del re ad esempio…
    Miele, Luna, cosa fate? cm va?
    Chiara ke hai fatto oggi? parlami un pò, dai…

    Rispondi
  210. miele
    miele dice:

    ciao pulcinelle

    sì polla, il ritiro è andato abbastanza bene, tutto tranquillo. oggi ho lavorato al pc, poi sono andata a trovare un amica, poi a fare la spesa. solo ora riesco a leggervi perchè in casa avevamo varie cose da sbrigare stasera.

    Tu polla come stai?

    Azimut…questo benedetto sasso che continui a lanciare, senza poi spiegarci….mannaggia a te! 🙂

    Alex benvenuto. Ci leggi da molto? Se sì, come mai ora hai deciso di scrivere? Secondo me i tuoi interventi qui potrebbero rassicurare altri maschi che hanno il tuo stesso problema ad aprirsi. Ti va di raccontarci un po’ la tua storia?

    Mi metto al lavoro, torno dopo!

    Rispondi
  211. Polla
    Polla dice:

    ..Ciao Silvia, com’è andato poi il week end? come stai stasera?

    Ei Mieleeeee.. io sinceramente mi sento proprio benone.. mi sono lanciata nell’impresa di prendere decisioni riguardo alla tesi perchè devo togliermi sto blocco.. quindi navigo nel web alla ricerca di idee,ma non solo.. oggi la terapeuta dei dca mi ha detto :”ogni momento speso a pensare al cibo e non solo è tempo tolto alla tesi!” e non ha tutti i torti.. devo attivarmi perchè so che sentirmi produttiva mi aiuta anche nella questione alimentare.. quindi essendo nel mio caso un po’ tutto collegato,da qualche cosa devo pur partire.. sto cercando di fare pace un po’ con me stessa,nel senso che le mie paure le affronto solo a tratti,ma qsto benchè serva,non è abbastanza per andare oltre la collina,per superare sta montagna e me ne sono proprio resa conto,perciò cerco di prendere in mano un po’ tutto,ma non per fare confusione,ma per far convogliare il tutto in un buon risultato!!
    Ho ripreso degli appuntamenti un po’ + regolari col centro,perchè ne sento la necessità.. sento che mi aiutano molto a tenermi su e non farmi prendere dallo sconforto.
    Cmq sono molto contenta che il tuo ritiro sia andato bene.. alla fine sono prove anche qste.. ah,andiamo a roma il 29 maggio per il concerto di Carmen??? ihihih.

    Rispondi
  212. miele
    miele dice:

    🙂 magari Polla, magari! questi sono i momenti in cui invidio chi abita in una grande città..scendi sotto casa e vai ad un concerto!oplà!

    Polla secondo me metterti sulla tesi può farti solo bene…ti obbliga a metterti in moto da più punti di vista, e le giornate smettono di girare esclusivamente intorno al cibo…tu però non dimenticarlo, il cibo! stai riuscendo a preparartene quando sei a casa? io le patatine le sto mangiando…adesso tocca a te! 😉

    Vado a farmi la doccia, ragazzuole…oggi avete scritto pochino pochino…spero di leggervi domani! Baci baci

    Rispondi
  213. silvia
    silvia dice:

    Ciao Polla…il mio week end…nulla di ke, molta casa, molti pensieri negativi e contrastanti e molto sonno…ma sento ke va meglio xkè nonostante questo s riuscita a nn sprofondare…stasera? niente di nuovo…devo ancora convincermi ad andare a mangiare qlc, ma lo farò.
    la tesi? ke bello ke dev’esser x te entrare in questa nuova ottica…anke x me è molto bello qnd mi impegno in qlc e riesco ad avere dei risultati, ora sn molto lontani ma nn voglio cedere, voglio rimettermi su.

    Miele buona doccia allora…ma la Carmen di cui parlate sarà x caso la “cantantessa”??? a me piace molto.

    buona serata a tutte e un pensiero molto particolare x Chiara…

    Rispondi
  214. alex
    alex dice:

    ciao a tutte/i grazie per il benvenuto da parte vostra
    vi racconto un po di me ho 39 anni vivo a roma e sono un libero professionista con un problema di anoressia bulimia che mi trascino da quando avevo 18 anni.
    tutto è inziato il primo anno di università. L’inizio della malattia è stato drammatico con crisi bulimiche pluriquotidiane.Poi dopo tre quattro anni ho chiesto aiuto ad un centro di igiene mentale e li ho iniziato le terapie.Non mi soffermo per ora sugli alti e bassi della malattia.Vi dico solo i fatti recenti nel 2010 ho avuto un peggioramento con forte depressione e crisi bulimiche giornaliere sono arrivato a pesare 58 kg per 175 di altezza. Ora da un mesetto dopo cambio di terapia farmacologica sto un po meglio.
    per ora baci a tutte i

    Rispondi
  215. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Scusate…sono a pezzi e nn ho letto quello che avete scritto. Oggi sono caduta,non c’è l’ho fatta e il Mostro ha vinto:con la dott.ssa sono venute fuori verità molto forti quanto vere che io nascondevo senza accorgermene;il cammino è ancora più faticoso del previsto e ho paura…VI ABBRACCIO

    Rispondi
  216. yris
    yris dice:

    benvenuto Alex. di uomini che ne soffrono ve ne sono tanti. pochi forse disposti ad ammetterlo, oppure consapevoli del problema. per cui la tua esperienza è più che preziosa.
    in ogni modo, qualunque sia il sesso o l’esperienza, sappi che qui puoi trovare una famiglia.

    bacio a tutte le mie bimbe, e un abbraccio a chi in questo momento ne ha particolare bisogno..

    Rispondi
  217. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte….tutti.
    E’ tanto che non scrivo più e nel frattempo la situazione è peggiorata tanto. Il mio peso ormai è al limite, ieri mattina pesavo 21,7 kg – non mi sento male fisicamente ma, ho lavorato pure sabato e domenica, sono senza voce, ho la congiuntivite, sono a pezzi! Sono scesa troppo di peso, non so’ come recuperare, bevo gli integratori della farmacia, ma non prendo un etto…non mi vedo più così, sono a pezzi…il vomito poi è presente, lunedì sarà il mio compleanno e non sto bene. Mi sento a pezzi, moralmente, fisicamente…no, non ho voglia di vivere…sto sempre male, da quando questo fuoco di sant’antonio mi ha preso…

    Scusate se vi ho intristito…buona giornata

    Rispondi
  218. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!

    Eccomi qui, ieri sono stato impegnato e anche se vi ho letto non sono riuscito a scrivervi…

    Vaniglia, leggere le tue parole mi fa male, mi spiace davvero tanto, e vorrei solo che tu riuscissi a stare un pò meglio…perchè non vuoi farti aiutare?non ti accorgi di essere al limite della autodistruzione?
    Mi spiace davvero tantissimo sentirti così, non sai nemmeno quanto vorrei poterti aiutare…non lo so, spero qualcosa cambierà, ma devi iniziare a volerlo anche tu però…hai bisogno di aiuto, Vaniglia, penso che dentro di te lo sai anche tu…ti sono vicino e ti penso

    Alex!Benvenuto!Non farti problemi a scrivere qui, non sentirti a disagio!Sono sicuro che tra qualche giorno già ti sentirai a casa in questo blog…hai fatto bene a scrivere.

    Chiara……come stai???

    Silvia, su, continua a lottare!Ti penso…

    Miele……ciao!!!

    Azimut cara, come va?

    Oggi dovrei essere più o meno presente, quindi cercherò di commentarvi!

    Buona giornata

    Aleph

    Rispondi
  219. miele
    miele dice:

    Ciao a tutti, a tutte

    Chiara* come va?

    Maria Letizia che cosa ha scatenato la crisi di ieri? A quali verità ti riferisci…hai voglia di parlarne?

    Vaniglia la cosa che più mi dispiace è questo tuo andare e venire…in tutti i sensi…io non so che cosa condividere con te, non capisco se quando vieni qui tu cerchi un confronto, un aiuto, o semplicemente uno sfogo…
    Naturalmente mi auguro che tu possa star meglio, ma lasciami dire che non mi sembra tu stia lavorando davvero in questa direzione.

    Ilaria come prosegue?

    Azimut, Marianna, Girasole, Polla, Yris, LunBlu, Sha, uhmhm (ma anche tutte le altre) & maschietti, buona mattinata.

    Rispondi
  220. silvia
    silvia dice:

    Buongiorno a tutte + Aleph+Alex
    qui c’è un bellissimo sole, e l’ho sprecato a stramene in casa…

    Miele farai oggi? cm sta andando la tua di strada? 6 sempre molto presente e disponibile x le altre, ma a te cm va? 6 riuscita a superare l’esito dell’ultimo controllo?

    Luna tu? trasloco, vita? nn parli molto qui… mi mancano i tuoi racconti.

    Ilaria te cm va cn la terapia nuova?

    Alex credo ke condividere cn qlc altro i tuoi stessi malesseri già sia un passo avanti…nn ti è mai capitato di poterlo fare? c’è stato qlc evento particolare ke è accaduto il primo anno dell’univ x portarti a reagire così?

    Polla, Uhmhm, Marianna cm va la vostra tesi?

    Azimut…
    Chiara…
    Mi sento molto legata a tutte voi e sappiate ke state diventando le mie maggiori sostenitrici, dato ke è da un pò ke nn vado in terapia voglio dirvi grazie x tutto ciò ke siete x me!

    Rispondi
  221. Aleph
    Aleph dice:

    Miele, condivido anche io quello che hai scritto per Vaniglia…non sono riuscito a trovare le parole adatte, ma intendevo proprio “io non so che cosa condividere con te, non capisco se quando vieni qui tu cerchi un confronto, un aiuto, o semplicemente uno sfogo”…credo che qui a tutte dispiaccia della situazione di Vaniglia, ma effettivamente lei non sembra venire qui per cercare di capire, di aprirsi, di cambiare…Vaniglia, se stai leggendo, prova a lavorare almeno su questo…prova a cambiare il rapporto con le persone qui nel blog, sarebbe già un punto di partenza…tu vieni qui, racconti, te ne vai…non parli di te, di quello che provi, di quello che ti fa stare bene e male…prova a fare questo passo, potrebbe esserti d’aiuto per iniziare…

    Miele, cmq buona mattinata anche a te!!!!!!

    Silvia, grazie a te di essere qui costantemente e di condividere ogni giorno di più le tue esperienze con noi!Sei importante qui…

    Rispondi
  222. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Silvia….sto da Dio oggi…
    Mi spaice epr il mio ex che dovrà subirsi i maiolicatori…mamma mia che parassiti (i suoi fratelli…quelli che mi ha fatto casa)..ieri si è rpesentato unod ei due pensando che io fossi già via eprchè voelva essere ospitato..avrà litigato con la moglie…ci credo!!! Cmq da questa sera c’è sicuro l’altro…perchè la madre ha ospiti e allora nn ci stanno…giuseppe e i due maiolicatori…azz…e se poi nn si schiodano più son tutti caz…
    Cmq io ne son furoi…fankulo…
    Il mioe x ha già dettoc he se stanno anche il w.end magari viene da me…mah…cmq…
    Che altro dire…stamattina a differenza di tutte le altre mattine nn ho faticato ad alzarmi dal letto…vorrà dire qualcosa..nn vedevo l’ora di andarmene…e stasera nn rientrerò più dal mio ex…dopo il canottaggio a casa mia…è vero mi mancano molte cose ancora…ma cmq son contenta…nel w.end andrò a prendermi el ultime cosette…
    Cmq al mioe x voglio bene…ma capirà anche lui che i fratelli son dei parassitic on al faccia da culo!!! Ahaahhh…coem son carina…ma voi sapete quanto mi son girate quando lavoravano da me!!!

    La mia nuova vita comincia
    …ieri parlavo con il dentista…è carino…ma è troppo aristocratico…e per niente “zecca” come direbbe Pina…cmq non l’ho più visto…dice che viene a vedere una volta casa mia…:-)…

    Per il resto…dopo queste nuove foto su facebook fatte dal mio collega gli ometti son tutti più gentili con me…è divertente…le mie amiche invece (quelle delc ircolo di canottaggio)…sembrano quasi infastidite…
    Cmq nn sos e son più gentili per le foto o perchè son single…

    Ihihihhhh..

    Vaniglia che dire…non mis embra sia cambaito neitne nel tuo atteggiamento…gaurda che il tuo corpo prima o poi cede…

    Rispondi
  223. Marianna
    Marianna dice:

    Buongiorno a tutte e buongiorno ad Aleph!

    Alex, benvenuto tra noi!Quì siamo tutte ragazze ma puoi confrontarti tranquillamente anche con noi. Se hai bisogno di qualcuno che ti ascolti e ti supporti hai trovato il posto giusto. Come va in questo periodo?

    Silvia, grazie a te che hai sempre una parola dolce per tutte noi. Io sono a metà dell’opera, ho un bel pò di disegni in autocad da fare e sto un pò impazzendo, però ho voglia di sbrigarmi e finire presto. E tu come stai?Come mai hai sospeso la terapia?Ti abbraccio.

    Miele, quanto vorrei avere un libretto di istruzioni che mi indichi come si possa scindere emozioni e cibo. Io credo che l’unica soluzione possibile sia allontanarmi definitivamente da casa. Fosse per me resterei nella città ella quale studio, ma essendo molto vicina alla mia città d’origine sicuramente mia mamma mi raggiungerebbe quì nei fine settimana. Il nostro è un rapporto strano, da una parte mi fa sentire una nullità e dall’altra non può fare a meno della mia presenza. Che confusione…
    Stai facendo passi da gigante, ho letto che sei riuscita ad introdurre anche le patate nella tua alimentazione. Bravissima!

    Luna Blu, mia mamma è una donna fondamentalmente molto sola, vorrei solo che capisse quanto ci stia male quando mi parla in quel modo…
    E tu, racconta, come va il trasloco nella nuova casetta?E gli appuntamenti dal fotografo?Siamo in attesa di gossip! 🙂

    Ilaria, Girasole, Uhmhm, dove siete?Vi penso…

    Azimut, come è andata poi ieri?Cosa è successo?E come stai oggi?
    Domenica ti ho pensata tanto quando sono andata a comprare un fiorellino per la mia mamma, avrei voluto portarne uno anche per te. Ti voglio bene e ti stringo.

    Sha, complimenti per l’inaugurazione!Hai ritmi di lavoro frenetici?Come stai?Spero tutto bene…

    Vaniglia, mi dispiace tanto sentirti così…ma perchè non prendi a martellate la bilancia?Da una parte sento la tua voglia di riprenderti ma dall’altra ti sento troppo schiava della bilancia. Come pensi di affrontare il problema? Coraggio!

    Maria Letizia, è da un pò di tempo che ti sento troppo scoraggiata, cosa ti succede?Coraggio, la scuola è quasi finita e potrai goderti un pò di meritata vacanza. Non mollare.

    Riprendo i miei lavori in autocad, oggi si lavora al pc.
    Un bacione a tutte/i

    Rispondi
  224. Marianna
    Marianna dice:

    Luna, abbiamo scritto insieme!
    I tuoi racconti mi mettono addosso una grande allegria!Ma sei davvero un mito!!Secondo me le tue colleghe sono gelose! 😀 😀 😀

    Rispondi
  225. silvia
    silvia dice:

    Luna ma allora già hai cominciato la vita nella tua nuova casa??
    si, sn gelose anke x me!

    Marianna nn ci vado da un pò xkè lei, la dott., nn c’èstata e io ora nn mi sento di rikiamarla x un appuntamento, nn saprei da dove partire…qnd passa così tanto tempo poi è difficile…lei invece nn s’è fatta viva quasi x niente, nn so se sia quello ke voglio…mi danno fastidio i controlli ma cn lei nn so nenake cm permettele di aiutarmi.
    Cmq la “giusta distanza” è quella ke serve…e lo dico xkè serve anke a me!

    Aleph grazie!

    Rispondi
  226. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Mamma mia la dislessia!!!
    Marianna anche io uso il cad… che fai tu con l’autocad?
    Cmq le piccole cose…le piccole conquiste…son andata a far la spesa solo epr me…e lo so…è una cavolata…ma è figo nn prendere la mozzarella perchè a lui piace tanto e prendere invece i fiocchetti di latte che a me piacciono tanto per mettere nell’insalata con i pomodori e i cetrili…i cetriloi con la buccia!!!! A me piace la buccia dei cetrioli…con lui occorre toglierla…
    le fragole che mangio solo io…e la panna…anche se nn ho il frigo…non dover fare un promemoria di cosa manca in casa di lui…ahaahhh…nelal mia manca tutto…quindi qualsiasi cosa va bene!!!
    son le piccole cose…
    Silvia da stasera a casa mia!!!!!

    Rispondi
  227. silvia
    silvia dice:

    ke bello Luna!!! partecipo alla tua emozione!!! dev’essere fantastico rincominciare tutto da zero…appunto proprio tutto…riempire uno spazio ke sia solo tuo…allora stasera festa?
    darai una festa x inaugurare la casa? ahah
    inviti?

    Rispondi
  228. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Non lo so…
    tornerò dal canottaggio tardi…nona vendo tv, pc…ecc…mi metterò un po’ di musica…cenerò…e poi bho..metterò un po’ di cose apposto…
    😉

    Rispondi
  229. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno a tutte, ad Aleph e anche al nuovo arrivato: benvenuto Alex, accomodati, qui sei come a casa!

    Che dire? Ieri sono andata al centro, l’endocrinologa mi ha fatto i complimenti per come mi sto comportando, sono entrata subito nell’ordine delle idee giusto, ho eseguito bene i compiti che mi sono stati assegnati :-D. D’altronde lo dicevo, ho solo bisogno che qualcuno mi dica cosa devo fare e io lo faccio! Tra l’altro, e Polla l’aveva previsto ma non volevo crederci, non ho nemmeno messo su peso… miracolo!!! Be’, avanti tutta, mi sta piacendo sempre di più!

    Vorrei rivolgere un pensiero personalizzato per ognuno di voi ma non ce la farei entro stasera credo, perciò per ora mi limito alle prime cose che mi vengono in mente…

    Vaniglia, devi assolutamente fare qualcosa, qualsiasi cosa, ma devi farlo e subito! Il fatto che fisicamente ti senta abbastanza bene non vuol dire che sia vero, lo sai no? Un fisico debilitato prende da dove può l’energia che gli serve, finché ce n’è, poi… be’, non restano molte alternative…

    Letizia, non prendere ciò che sto per scrivere come un rimprovero, o forse sì, ma te lo dico col cuore come se lo dicessi a una sorellina che non ho mai avuto: a chi la vuoi raccontare? Dalle tue foto si capisce che sei scocciata, fuori posto, a disagio, non c’è l’ombra di un sorriso, e poi vogliamo parlare del tuo viso? A tratti mi è parso di vedere un teschio con dei capelli sopra. Lo so, sono dura, ma penso non ci sia niente di peggio che negare l’evidenza anche a se stessi. Se non sei felice dillo! Dillo ai tuoi, dillo al tuo ragazzo, parlane! Sei giovane ma sei spenta! Magari la tua ultima crisi è derivata proprio da tutto questo fingere di stare bene, non so… Cosa pensi di guadagnarci? Ci perdi soltanto e principalmente tu.

    Luna, ooh finalmente! Che liberazione deve essere!

    Silvia, è andata meglio dall’ultimo momento di smarrimento? Ti sei ripresa?

    E Azimut? Ha anticipato qualcosa e poi ci ha lasciate così col fiato sospeso…

    Buona giornata a tutte, ovviamente anche a coloro che non ho nominato! Vi penso sempre.

    Rispondi
  230. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ilaria!!! Non hai peli sulla lingua:
    …ti immagino infervorata mentre scrivi:

    A tratti mi è parso di vedere un teschio con dei capelli sopra…

    mamma mia giù pesante!!!!

    di qualcosa anche a chiaretta…scrive che si sente stanca e ha sonno…eccecredo!!!! E’ anche el i uno scheletrino!!!!

    A Vaniglia scrivi…non restano molte alternative…abbiam capito tutte… 🙁

    Spietata e sincera Ilaria…quelloc he hai scritto di me mi ha fatto sorridere!!! CHE LIBERAZIONE!!!!!

    ILARIA SEI FORTE!!!!!

    Rispondi
  231. Sha
    Sha dice:

    Sono di corsissima!!!!
    Devo scappare a lavoro!!! Il primo giorno ( ieri è andato bene).essendo un bar in un piccolo paese ho gia conosciuto la maggior parte di vecchine che passano li dentro pomeriggi interi parlando della badante che non sa fare niente o del nipotino che si è sbucciato il ginocchio a scuola X) !! Ho fatto anche qualche aperitivo ieri sera, è stato divertente.
    Miele per ora faccio dalle 16 a mezzanotte, ma spero di poter fare presto anche il turno di mattina.vedremo..

    Volevo dirvi che su fb cè la pagina del locale con le foto dell innaugurazione!!Il locale si chiama Diritto e Rovescio.
    Un bacione mimme spero di leggervi presto.

    Rispondi
  232. Ilaria
    Ilaria dice:

    Grande Sha, ora vado a vedere le foto 😉

    Ahahah Luna… sai cos’è? Fino a poco tempo fa ero io quella “infognata”, e non escludo di esserlo ancora, però ora che ho gli strumenti a mia disposizione mi chiedo ogni santo minuto che cosa mai abbia aspettato a iniziare. Se mi guardo indietro vedo solo nebbia grigia, non ci voglio ritornare… e mi fa male, malissimo, vedere che molte di noi hanno quell’atteggiamento “vorrei, ma non posso” o “vorrei, ma non ce la faccio” che in realtà ho paura significhi “non voglio”.
    Anche le foto di Chiara mi fanno impressione, non lo nascondo. Tra l’altro ho notato che fa di tutto per accentuare la sua magrezza già patologica, risucchiando le guance per esempio. Chiara, dicci dove vuoi andare. Vuoi ottenere degli ottimi risultati in palestra, vuoi costruirti un futuro con Francesco, ma… come? Sparendo a poco a poco? 🙁

    Rispondi
  233. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ilaria credo tu ne stia uscendo…però eri loggoroica e noiosa!!!! ahahahh…cmq il punto è che ognuna deve sentirlo dentro…se non lo sente…

    Rispondi
  234. Polla
    Polla dice:

    DONNE IN RINASCITA
    “Più dei tramonti, più del volo di un uccello, la cosa meravigliosa in assoluto è una donna in rinascita. Che uno dice: è finita. No, finita mai, per una donna. Una donna si rialza sempre, anche quando non ci crede, anche se non vuole.
    Non parlo solo dei dolori immensi, di quelle ferite da mina anti-uomo che ti fa la morte o la malattia. Parlo di te, che questo periodo non finisce più, che ti stai giocando l’esistenza in un lavoro difficile, che ogni mattina è un esame, peggio che a scuola. Te, implacabile arbitro di te stessa, che da come il tuo capo ti guarderà deciderai se sei all’altezza o se ti devi condannare. Così ogni giorno e questo noviziato non finisce mai. E sei tu che lo fai durare.
    Oppure parlo di te, che hai paura anche solo di dormirci, con un uomo; che sei terrorizzata che una storia ti tolga l’aria, che non flirti con nessuno perché hai il terrore che qualcuno s’infiltri nella tua vita. Peggio: se ci rimani presa in mezzo tu, poi soffri come un cane. Sei stanca: c’è sempre qualcuno con cui ti devi giustificare, che ti vuole cambiare, o che devi cambiare tu per tenertelo stretto. Così ti stai coltivando la solitudine dentro casa. Eppure te la racconti, te lo dici anche quando parli con le altre: “Io sto bene così. Sto bene così, sto meglio così”. E il cielo si abbassa di un altro palmo.
    Oppure con quel ragazzo ci sei andata a vivere, ci hai abitato Natali e Pasqua. In quell’uomo ci hai buttato dentro l’anima ed è passato tanto tempo e ne hai buttata talmente tanta di anima che un giorno cominci a cercarti dentro lo specchio perché non sai più chi sei diventata. Comunque sia andata, ora sei qui e so che c’è stato un momento che hai guardato giù e avevi i piedi nel cemento. Dovunque fossi, ci stavi stretta: nella tua storia, nel tuo lavoro, nella tua solitudine. Ed è stata crisi. E hai pianto.
    Dio quanto piangete! Avete una sorgente d’acqua nello stomaco. Hai pianto mentre camminavi in una strada affollata, alla fermata della metro, sul motorino. Così, improvvisamente. Non potevi trattenerlo. E quella notte che hai preso la macchina e hai guidato per ore, perché l’aria buia ti asciugasse le guance? E poi hai scavato, hai parlato. Quanto parlate, ragazze! Lacrime e parole. Per capire, per tirare fuori una radice lunga sei metri che dia un senso al tuo dolore. “Perché faccio così? Com’è che ripeto sempre lo stesso schema? Sono forse pazza?” Se lo sono chiesto tutte. E allora vai giù con la ruspa dentro alla tua storia, a due, a quattro mani e saltano fuori migliaia di tasselli. Un puzzle inestricabile. Ecco, è qui che inizia tutto. Non lo sapevi? E’ qui; da quel grande fegato che ti ci vuole per guardarti così scomposta in mille coriandoli che ricomincerai.
    Perché una donna ricomincia comunque, ha dentro un istinto che la trascinerà sempre avanti. Ti servirà una strategia, dovrai inventarti una nuova forma per la tua nuova te. Perché ti è toccato di conoscerti di nuovo, di presentarti a te stessa. Non puoi più essere quella di prima. Prima della ruspa. Non ti entusiasma? Ti avvincerà lentamente. Innamorarsi di nuovo di se stessi, o farlo per la prima volta è come un diesel. Parte piano, bisogna insistere. Ma quando va, va in corsa.
    E’ un’avventura, ricostruire se stesse. La più grande. Non importa da dove cominci, se dalla casa, dal colore delle tende o dal taglio di capelli. Vi ho sempre adorato, donne in rinascita, per questo meraviglioso modo di gridare al mondo “sono nuova” con una gonna a fiori o con un fresco ricciolo biondo. Perché tutti devono capire e vedere: “Attenti: il cantiere è aperto. Stiamo lavorando anche per voi. Ma soprattutto per noi stesse”. Più delle albe, più del sole, una donna in rinascita è la più grande meraviglia. Per chi la incontra e per se stessa. È la primavera a novembre. Quando meno te l’aspetti…”

    -Jack Folla-

    Rispondi
  235. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Grazie a chi mi ha pensato,grazie a chi mi ha commentato nelle foto, grazie a chi mi ha riproverato (Ilaria…grazie), grazie perchè avete ragione.Non ho altro da dire. Sì, sono scoraggiata e triste,vivo per il lavoro e per lottare con il cibo, Ale lo vedo solo nei we, la mia settimana è una delusione dietro l’atra: i ragazzi indomabili, i colleghi isterici,il controllo sul cibo ossessivo…sono tanto stanca…ho bisogno di riposo, ho bisogno di ritrovare me stessa…
    VI ABBRACCIO DI CUORE!

    Rispondi
  236. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    p.s. Le verità che faccio fatica ad ammettere è che ho paura di guarire,che a parole dico di volerne uscire,ma a fatti davanti alla proposta della dott.ssa di essere seguita bene da un nutrizionista mi spavento da morire…

    Rispondi
  237. silvia
    silvia dice:

    MariaLetizia nn 6 la sola ke ha questa paura, io stessa potrei aver scritto le stesse parole. xrò molte dicono…vedi Ilaria…ke sn paure infondate…e ke le paure vanno affrontate….nn ho risposte io, ma tente domande ke nn troveranno mai pace finkè nn agiremo. ma nn possiamo sempre far girare il nostro benessere dalla presenza o meno di alcune persone o fatti…dovremmo rinascere x noi stesse, così cm scritto nel post di Polla.

    Rispondi
  238. miele
    miele dice:

    ” Ti servirà una strategia, dovrai inventarti una nuova forma per la tua nuova te. Perché ti è toccato di conoscerti di nuovo, di presentarti a te stessa. Non puoi più essere quella di prima. Prima della ruspa. Non ti entusiasma? Ti avvincerà lentamente”

    Questa è la fotografia stupefacente dei miei ultimi 6 anni. Di un cammino ancora in corso, che probabilmente non avrà mai termine nella sua essenza, e per fortuna. Ora che le ruspe sono in azione, si tratta di trovare la nuova forma.
    Grazie Polla, ho i brividi.

    Ilaria che bello sentirti così entusiasta…! Brava. Continua con caparbietà e non scordarti mai di come ti stai sentendo adesso.
    Anch’io credo che il tuo non aver peli sulla lingua sia positivo.

    Chiara*, Maria Letizia…il vostro sguardo riflette molto il momento che state passando. Ma voi come lo sentite il vostro corpo? E’ sotto controllo, d’accordo. Ma vi piace? SINCERAMENTE.

    Luna Blu buon salto nella tua nuova vita! E buona prima spesa da vera persona indipendente.

    Ciao silvia, come stai?

    Sha anch’io adesso curioso su fb…!

    Io oggi ho la zona della pancia completamente attorcigliata. Ma non me ne frega proprio nulla, anzi…son cose passeggere, tutti questi fastidi, la sonnolenza ed il mal di testa che avevo oggi dopo pranzo, il gonfiore…sono cose legate al momento, adesso lo so che passano e smetto di farne una tragedia. Ciao belle e belli!

    Rispondi
  239. silvia
    silvia dice:

    Ciao Miele, sto così così, ma anke stasera m’impegnerò, promesso!

    ti sento combattiva e questo ti davvero onore, credo ke saremo in tante q fine giornata a far i conti cn un ventre ke assume una qlc forma…ma sapere di nn esser sole fa tanto la differenza.
    emotivamente sto un pò sottoterra, ma sn stanca anke di questo, quindi senza pensare passo dopo passo…

    un abbraccio a tutte e anke ai 2 maskietti ke oggi hanno latitato…

    Rispondi
  240. miele
    miele dice:

    “un ventre che assume una qualche forma”…concetto interessante silvia!
    La maggior parte delle volte, per altro, si tratta di una forma che è tutta dentro di noi…che nessuno vede perchè il nostro ventre semplicemente non è così gonfio come noi lo sentiamo…forza silvia!, anche stasera, con pazienza e col sorriso.

    Rispondi
  241. Aleph
    Aleph dice:

    Ehi ehi ehi Silvia!Oggi non ho latitato!!!Eheheheheheh…

    In realtà mi chiedo come stia la nostra Azimut, mi preoccupa quando non si fa sentire…

    Un pensiero stasera ovviamente va a Luna che si sta finalmente godendo la sua tanto agognata casetta!!!

    Direi che è un buon motivo per festeggiare anche qui nel blog, non trovate??????
    Organizziamo un party qui?Ognuno porta se stesso, con tanto buonumore e voglia di chiacchierare e ridere!

    Beh, ora è tardi, vado a dormire che domani ho lezione…

    Buonanotte!

    Aleph

    Rispondi
  242. Sha
    Sha dice:

    Luna mel ero persa la questione casa!!! Aggiornamiiiiii!!! hai finito il trasloco?? com è??

    Azimut?…

    Io sono tornata da poco da lavoro..esattamente a mezzanotte e mezzo.Mi sembra un sogno rispetto a gli orari che facevo prima! -.-
    Avete visto le foto??? vi piace il posto??
    Io devo ancora prendere l abitudine ovviamente..in piu ho qualche responsabilità in piu..devo contare la cassa a fine serata e chiudere tutto -.- ho un mazzo di chiavi che se lo tiro addosso alla gente l ammazzo! Sicuramente non cè il rischio di prenderle!!!
    Devo ancora prendere confidenza con tutta la gente che viene..essendo un piccolo paese si conoscono tutti.Questa cosa mi piace in parte..cè il fornaio, il fruttivendolo, la pasticceria, la macelleria, la gelateria..è un po una grande famiglia ecco.In parte mi fa restare un po cosi perchè sono capitata in una piccola miniera d oro..hanno tutti i miliardi!!! -.- e si vede.. però apparte l essere snob la gente che viene è ok.In particolare persone anziane e bambini, dato che accanto cè la scuola e dentro lo stesso edificio la scuola di danza e di musica.Stasera però in pizzaria sono saliti una brancata di ragazzi ( ho scoperto poi essere la squadra di calcio del paese) che mi hanno fatto morbida -.- mi sa che li rivedrò spesso… -.-

    Voi come state?

    Rispondi
  243. alex
    alex dice:

    buongiorno a tutte i
    grazie per la calorosa accoglienza.
    Ieri sono andato dallo psichiatra che mi ha modificato i farmaci., speriamo bene!!
    da un mesetto lew crisi bulimiche si sono un po allentate e per fortuna non sono tutti i giorni.

    Per Luna blu ,grazie, se riesci a contattare questo ragazzo sofferente di dca mi farebbe piacere poter scambiare due chiacchere con lui.

    ciao a presto

    Rispondi
  244. miele
    miele dice:

    ciao alex, buon risveglio a tutte e tutti gli altri.
    Spero che passiate una buona giornata, io sono sveglia già da un po’ e me ne aspetta una abbastanza tosta, e poi nel tardo pomeriggio ho anche la seduta con la psicoterapeuta. Stamattina ho seguito l’alba con gli occhi, mentre facevo colazione…il sole è una cosa che non finisce mai di sorprendermi…

    Vado a prepararmi, vi abbraccio con calore.

    Rispondi
  245. Chiara*
    Chiara* dice:

    Sono nel panico… in questi giorni non sono in grado di ragionare lucidamente.
    E’ come se avessi perso completamente la testa.
    Un tempo il controllo perfetto sul cibo mi aiutava a gestire le emozioni e ora… non sta funzionando più.
    Passo da un momento in cui sono completamente a terra a quello in cui spaccherei il mondo e mi sento piena di energie.
    Non intravedo linee di confine. Non ce ne sono. Accade tutto in un secondo e non mi rendo nemmeno conto di quali siano i reali motivi di questi sbalzi d’ umore.
    Basta un niente.
    Sono terrorizzata. Mi manca l’ aria a volte… ho una paura indescrivibile di venire abbandonata, di perdere le cose e le persone che amo.
    Mi sento completamente insicura di me stessa e di tutto quello che ho.
    Cerco continuamente conferme, ho il bisogno inesauribile di venire rassicurata.
    Sto diventando quasi morbosa. E mi rendo conto di tutto ciò ma non riesco a controllarlo.
    Ieri sera mi sono addormentata con un nodo alla gola, in preda al panico per colpa di quegli stupidi pensieri…
    E il cibo? Perché non mi sta più dando le sicurezze di prima? Perché nonostante stia riuscendo a tenere fede ai miei schemi e il mio corpo li stia seguendo non mi sento meglio?
    Ho paura. Ho paura di tutto! Non c’è niente che riesca a rassicurarmi.
    In momenti come questo vorrei poter premere il tasto STOP e non sentire più nulla.
    Vi penso.

    Rispondi
  246. Luna blu
    Luna blu dice:

    Buongiorno pulcine…mamma mia sto dormendo davanti al pc!!!
    Cambaire letto mi fa sempre quest’effetto…son stanchissima..nn son riuscita a dormire granchè…i rumori diversi…l’odore diversi…
    Chiara* forse la terapia che stai seguendo non è giusta per te…a me sembra che nn ti aiuta per niente…
    Azimutttt!!! Che fine hai fatto?

    Rispondi
  247. miele
    miele dice:

    Chiara* anch’io ho sempre addosso una maledetta paura…tu almeno riesci ad identificarla: “ho una paura indescrivibile di venire abbandonata, di perdere le cose e le persone che amo.” – riesci ad individuare le esperienze della tua vita che hanno contribuito a generarla?
    Tu scrivi che il cibo non ti dà più sicurezze….se è così, allora vuol dire che puoi provare a non esercitare più il controllo su questo aspetto…no?!

    Vi scrivo dall’università…se non dovessi raccattare libri e documenti un po’ ovunque, anch’io credo che mi addormenterei davanti al pc 🙂

    Rispondi
  248. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno,
    vi scrivo che ho ancora gli occhi praticamente chiusi..ho un sonno assurdo,ma dovevo svegliarmi per forza perchè tra un pochino devo andare dalla psicologa.. sono davanti alla finestra con il vento che entra,una bella tazzona di caffè americano(come solo io so fare..!!!) e nel frattempo ascolto la Carmen.. Blunotte.. me gusta me gusta! e così ho pensato di farvi un salutino e di approdare qui + tardi di nuovo a dare una “controllatina”..
    Programmi per la giornata? le mie di giornate si sono concentrate sull’idea tesi.. ma non so ancora su cosa farla esattamente,ma mi do qsta e la prossima per fare qualcosa di concreto e dirigermi da un profe a fare la mia super propostona.. evvai! qsta cosa so che mi creerà agitazione,ma allo stesso tempo un sacco di gratificazione.. sono molto + attiva emotivamente e mentalmente in qsto periodo. Sfruttare approfittare perseverare.. :-)!
    e voi?
    Leggo di te Chiara*.. è normale affrontare qste fasi.. nel senso che il controllo sul cibo non essendo una sana soluzione ai problemi,non funziona sempre.. per qsto poi una decide di farsi curare e capisce che può investire le sue energie per guarire e non per restare malata,perchè la malattia poi diventa egodistonica e porta ulteriore sofferenza. non so se mi spiego.. è normale Chiara* non sei strana.. non sei folle! è un circolo.. un circolo vizioso..probabile che fra tre gg i tuoi schemi ti rassicurino di nuovo e poi di nuovo niente +.. lo dico per esperienza,lo dico perchè lo vivo!!!!
    Ok.. ora mi alzo le chiappe e vedo di togliermi la tuta e di attivare il mio ego per fare chiacchere.. cosa salterà fuori oggi??? ma è troppo una bella giornata.. spero di non perdere tutta l’energia in lacrime che poi accuso per tutto il corso della giornata..
    Forza!!!
    Torno dopo.
    Buongiorno Miele.. che hai da fare oggi di così impegnativo da esserti svegliata all’alba??? ti abbraccio.vi abbraccio.
    a fra poco.

    Rispondi
  249. miele
    miele dice:

    Polla ciao! Oggi in biblioteca per prendere testi, colloquio col mio supervisore, poi trenino verso il mio paesello, ripetizioni, poi psicologa, poi piccola riunione famigliare con alcune zie per un regalo che dobbiamo fare ad una cugina, poi a casa finalmente…chissà a che ora!
    Buona psic! Baciotto
    Ah….con la carmencita la giornata non può che iniziare bene…io stamattina ascoltavo “puramente casuale”…;)

    Rispondi
  250. Polla
    Polla dice:

    ..caspita Miele che giornatina! bella piena.. io difficilmente ho giornate così ricche di impegni.. sono così pigra che cerco sempre di distanziare bene un impegno da un altro.. ma anche qsto cambierà .. non si può sempre oziare!!! :-).
    Allora Buona Giornata.. poi avremo modo di fare due paroline..
    Io cmq ho un sonno assurdo.. avrei dovuto restare di + a letto,me lo sentivo proprio.. va beh.. magari schiaccio un pisolo nel pome.. ihihih.
    torni + tardi qui? bacibus. w la carmelaaaaaaaa !!!!

    Rispondi
  251. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!!

    Come state?

    Chiara, basta pensare a queste cose, basta pensieri negativi, esci all’aria aperta, respira a fondo, goditi il sole, sorridi e vivi. Non farti paralizzare, non rinchiuderti, non bloccarti. Sei più forte di quanto pensi, devi solo tirarlo fuori. Noi non ti abbandoniamo, io non ti abbandono. Qui ci siamo sempre, non sei mai sola.

    Miele, che bella giornatina sì!Temo che stasera arriverai a casa un pò a pezzi!

    Polla!!!!Anche io sono in preda alla tesi!E sinceramente per il momento non ci sto capendo nulla!Ahahahahahahah…ah, condivido il tuo pisolo nel pomeriggio!Anche se a quell’ora avrò lezione, ti penserò e ti invidierò per bene!

    Luna, vedrai che ti abituerai presto alla tua casetta!

    Sha, io ancora le foto non le ho guardate, ora provvedo!

    Tutte le altre…come state???Che fate oggi?

    Azimut, Vaniglia, Silvia, vi penso forte…

    Buona mattinata!

    Aleph

    Rispondi
  252. silvia
    silvia dice:

    Buon giorno a tutte e ad Aleph e Alex.
    Dunque Luna nuovi odori, rumori…notte insonne ma credo molto emozionante…

    Miele giornatina tosta, ma fare tante cose fa sentire vive, no? quindi vivi…io cerkerò di seguirti a ruota!

    Polla la pigrizia ci accomuna allora, così cm la Carmen…certo ke nn so proprio cm fai a gestirti tra 2 psicologhe, io latito dalla mia già da parekkio, nn so xkè ma la cosa in questo momento mi blocca.

    Chiara cm dice Miele tu hai individuato, almeno in parte, le tue paure e questo è già un punto. Inoltre il fatto di nn provare + benessere neake col controllo sul cibo, se da una parte ti può distaccare dalla sua ossessione ti fa perdere un ulteriore punto di riferimento, no? è così ke ti senti? così sconfitta anke su quel piano …ma nn è così, nn devi mollare proprio adesso, devi cambiare ed entrare in quest’ottica è difficile, abbandonare le false sicurezze. tu devi trovare in te stessa la stabilità, ma quella vera, ke nn risente dell’assenza degli altri, della percezione ke ne abbiamo.
    Chiara nn può restare lì così…nn lo meriti capisci? meriti di star ben davvero, nn è una colpa, meriti di vivere serenamente. qnd è ke ce lo mettermo in testa?

    Miele hai ragione, quel ventre cn una qlc forma lo vediamo solo noi…
    Alpeh buono studio
    Sha questo nuovo lavoro ti dà stabilità anke sugli altri fronti?
    Yris, Laura, Ilaria, Azimut…un pensiero anke x voi

    Rispondi
  253. miele
    miele dice:

    ah beh, qui è da ridere…
    …vado in biblioteca, e la mia tessera non è pronta x cui niente libri
    …vado dal prof., e praticamente mi considera sì e no per 5 minuti
    …vado in segreteria, e i documenti che dovevano darmi si scopre che in teoria dovrei averli già a casa…a me non pare proprio, ma insomma..
    …allora mi avvio a prendere il treno per tornare, appena salgo in treno lo studente delle ripetizioni mi tira un bel pacco

    piani totalmente scombinati e gran sensazione di tempo perso…o almeno è così che la mia testa vorrebbe ragionare…davvero a volte le giornate prendono una piega caratteristica, ma forse stavolta è il caso di assecondare un po’ il suo andamento…vorrà dire che nell’ora programmata per le ripetizioni io vado a prendermi un gelato! eccheccavolo.
    …speriamo non mi tiri il pacco anche la psicologa 🙂

    vi penso e vi tengo strette

    Rispondi
  254. Chiara*
    Chiara* dice:

    Non lo cos’ è che mi fa stare così.
    Non riesco a trovare un perché a queste paure.
    So solo che mi stanno impedendo di vivere. Mi sento paralizzata. Completamente imprigionata. A volte mi manca il respiro.
    Dei pensieri assurdi mi passano per la testa e non sono capace di scacciarli.
    Sento come un serpente dentro che mi corrode le viscere, che si mangia l’ anima.
    Tutto d’ un tratto… così…
    Non ce la faccio più.

    Rispondi
  255. silvia
    silvia dice:

    Chiara parlane cn la psicologa, ci sei andata cn i tuoi? ritorna su un piano concreto, spesso ti vengono poste domande ma tu nn dai risposte effettive…si sente ke ci sn tutti quei pesieri a fare ancora + nebbia nella tua mente.
    te lo ripeto: devi cambiare qlc, devi interrompere i pensieri, e anke se tu dici di aver paura dell’abbandono, in realtà 6 tu stessa ke ti impedisci di entrare davvero in relazione cn gli altri, in una relazione ke si appagante, ke nn sia sempre e solo un tuo dare, un tuo svuotarti cn gli altri, ma un condividere. Vorrei poter essere lì e fare 2 passi cn te…ecco pensaci, cm reagiresti se un’amica venisse all’improvviso e tirati fuori dai tuoi skemi, sentiresti la sua presenza cm ingombrante? cm un ostacolo alla tua tranquillità?
    io lo farei, e te lo ripropongo: fà una cosa senza pensarci, un viaggio, senza programmi…fà qlc ke ti dia la possibilità di sentirti viva…e magari anke allontanandoti da certe persone, tu potrai riscoprire qnt sia assurda l’idea di perderle in assoluto…ti sn vicina

    Miele vorrà dire ke hai fatto un bel giro stamattina e hai incontrato tanta “belle gente” della pubblica amministrazione…hai cmq fatto…buon proseguimento.

    Rispondi
  256. Chiara*
    Chiara* dice:

    Silvia così come la mettì giù tu sembra facile ma… meglio di me che non è vero.
    Purtroppo la vita ci pone davanti a delle responsabilità, a dei doveri, a degli obblighi ai quali non ci si può sottrarre solo perché si sta male.
    Se fosse tanto semplice staremmo tutti molto meglio, non credi?
    Purtroppo bisogna scendere a compromessi, volenti o nolenti.
    Perché il mondo non si ferma aspettando che tu ti senta finalmente pronto per saltarci su e tornare a ballare con lui.
    Cosa dovrei cambiare? Non lo so nemmeno io. Non so chi sono, cosa voglio, dove andrò. Ho paura del cambiamento. Di quello che non posso prevedere, controllare, “sottomettere” alla mia volontà.
    Sono attanagliata da questa angoscia che ora nemmeno l’ ossessivo controllo sul cibo riesce + a reprimere.
    La psicologa la vedrò giovedì prossimo e i miei hanno l’ incontro con lei quello successivo. Non andremo insieme.
    E ora non sono nemmeno più sicura di volere questa cosa.

    Vi stringo angeli.

    Rispondi
  257. miele
    miele dice:

    Chiara*…secondo me invece silvia ha proprio ragione, e io ribadisco il suo consiglio. Quello che tu scrivi: “Purtroppo la vita ci pone davanti a delle responsabilità, a dei doveri, a degli obblighi ai quali non ci si può sottrarre solo perché si sta male”…beh, questo è vero solo in parte. O meglio: è vero ad esempio qui da noi, in questo Veneto opulento e simil-stakanovista, dove ogni minuto è una moneta…dove lo stare male è visto come una mancanza di responsabilità, non come un diritto possibile a ripensare sè stessi. Ci sono persone che hanno davvero il coraggio di tirarsi fuori da tutto questo: decidono, partono, vanno. Chissà se poi tornano. E se tornano, chissà a che condizioni sono disposte a rimanere. Capisco comunque che farlo sia difficile, ma la difficoltà ce l’abbiamo con noi stessi e con la necessità di mantenere diritta la linea, di non concederci un momento di pausa, di rimanere coerenti con nonsisachè. Non inventiamoci presunte entità sovrapersonali che ci imporrebbero doveri e responsabilità. Siamo dentro alla trama delle nostre scelte…che può essere un trampolino di lancio, o diventare una rete che ci intrappola. Ma la tessiamo noi.
    In ogni caso, il consiglio di silvia è applicabile anche in modo più semplice…un sabato o una domenica, lasci perdere i soliti programmi e prendi il treno, o la macchina, e decidi una meta che ti interessa vedere, o ti porti coperta e un buon libro…e torni la sera, almeno puoi fare un respiro a pieni polmoni per un giorno. O no?

    Rispondi
  258. miele
    miele dice:

    Sì Luna, io sì. Ma nel mio caso non per allontanarmi o staccare da qualcosa, bensì per scoprire…io sono una persona iper-curiosa e iper-vorace di paesaggi e odori e colori…e sì che da un viaggio son tornata da poco…eheh…stavolta dove vorrei andare? In troppi posti contemporaneamente, credo … 😉

    Ho preso il gelato – buono! Ho sistemato un paio di cose a casa dei miei, e adesso psicologa. A stasera dolcezze

    Rispondi
  259. Aleph
    Aleph dice:

    Anche io voglio viaggiare!!!Ci facciamo un bel viaggio tutti insieme????

    Chiara…….ti sono vicino, solo questo…per il resto, condivido quanto scritto da Silvia e Miele…non ti dico che capisco, perchè non sarebbe vero, ma posso provare ad immaginare…lotta

    Azimut???

    Rispondi
  260. Polla
    Polla dice:

    ..eccomi.. avevo detto che sarei passata per un salutino pomeridiano,giusto??? giusto?
    il mio buon umore continua alla grande e qsto mi porta ad essere molto + presente mentalmente,meno lagnosa e + attiva.. in qsti gg sto vedendo molto spesso amiche e la cosa oltre a distrarmi,mi stimola molto.. ieri sera abbiamo fatto un aperitivo e devo dire che è stato proprio carino.. ne facciamo spesso in realtà,ma io a volte mi taglio fuori con la testa e invece ieri ero bella presente e partecipativa.. sarà che come loro ho preso da bere? sarà che ho mangiato quelle cose che di solito mi dico che “no”??? sarà.. secondo me sarà che sono proprio partita con un piede diverso perchè in qsti gg mi sento diversa, più pronta a una serie di cose, + presente,meno ingarbugliata.

    Ma voi invece? Miele.. a me di solito quando capitano giornate così(ovvero che i miei piani vanno a rotoli..) mi sento quasi sollevata.. non so perchè.. come se qsto giustificasse il mio solito stare ferma,come se spiegasse che in fondo le cose non cambiano.. ma non è il giusto modo di vedere le cose ovviemente,nè il mio nè il tuo.. non succede niente se saltano gli impegni.. non è tempo perso,non credo che sia mai tempo perso.. nemmeno quello in solitudine a crogiolarsi nel dolore trovo sia tempo perso.. penso ci sarebbe un modo migliore per impiegarlo,qsto si,ma tempo perso no. tutto serve.. e poi dipende sempre appunto dal peso che diamo noi alle cose..

    Io ho voglia di fare un altro aperitivo stasera!!! ahahah.. se sgamo qualche sostenitore,mi ci butto. è strano perchè l’aperitivo per me è + inutile della cena di solito.. cioè,più superfluo secondo i miei schemi.. un ingerire cose che sono solo di +.. ma di + rispetto a cosa?? rispetto ai miei schemi appunto. ma ora sono + morbida e ho meno paura,niente mi sembra di + in qsto momento. bah..

    LunaBlu.. che emozione però nella nuova casa.. no?? ma cosa ti manca ancora da portare lì??? io oggi mi sono comprata una tazza e sono iper contenta perchè la volevo da un po’,ma anche qsta mi sembrava di +,una cosa inutile.. e invece oggi l’ho presa e sperimentata per la colazione.. oserei dire: perfetta! ye.

    Chiara* io credo che non si è mai certi di nulla.. credo che esistano tante alternative però,tante cose per capire cosa va bene o meno per noi.. in qualsiasi situazione un’alternativa c’è. Nessuno credo volesse intendere che sia facile.. ma possibile,ecco.
    Se pensi davvero di aver toccato il fondo,beh,ora non puoi che risalire o stare ferma lì.. o preferisci metterti a scavare??? e sono già tre possibilità.. ti sembrano poche??? ci sono cose che davvero non si possono scegliere,ma non in qsto caso secondo me,non dal momento in cui siamo complici del nostro malessere e ci si sta lavorando su.con calma.. non credo che la terapia che stai facendo sia inutile,per niente.. credo appunto che ora hai qsto modo di porti nei confronti delle cose e non ti sprono a cambiarlo,ti sprono ad accettarlo e non tormentarti con qsta storia dell’essere sbagliata.sei tu.. anche in qsta forma e in qsto momento non smettiamo mai di essere noi.. fa parte dell’esistere in generale. Scomparire non si può.. la cosa + vicina allo scomparire è lasciarsi morire.. ma dubito che una persona che sente la sofferenza,abbia qsto come scopo.. la sofferenza è voglia di vivere!!! con tanta paura si.. che va affrontata.. non dire che non sai da dove partire perchè io non ci credo.. perchè non parti dall’affrontare le tue paure col cibo? per esempio.. perchè per un giorno non decidi di stare fisicamente ferma??? ed è un’altra ipotesi.. un giorno una un giorno l’altra.. qsto è intervenire. vedrai che non basta,ma per qsto è utile perseverare.. si piange,si soffre,ma si sceglie di vivere nel modo che fa star bene noi. tu è come se fossi infilata in un’impalcatura prestabilita.. come se facessi parte di un progetto già definito, pianificato.. non è così,altrimenti in qsto modo ti sarebbe davvero possibile controllare tutto perchè lo sai già.. e invece?.. forza!

    Rispondi
  261. Polla
    Polla dice:

    ..anche o cmq avrei voglia di fare un viaggio.. sia per staccare e sia per imparare,vedere,sperimentare.. Miele.. ce lo facciamo un viaggetto??? secondo me non verresti mai..

    Rispondi
  262. Chiara*
    Chiara* dice:

    Non è possibile.
    Non ne ho il coraggio.
    E così continuo imperterrita a scavarmi la fossa.
    Grazie per le vostre parole d’ incoraggiamento.

    Rispondi
  263. miele
    miele dice:

    Chiara*, sarò sincera: secondo me, il vero grande passo sarebbe se il weekend te lo prendessi per te e basta….

    Polla, dici che non verrei perchè vedi che faccio fatica ad organizzare anche solo un nostro incontro a metà strada, vero? In questo avresti ragione, è che la mia vita, da quando sono andata a stare fuori casa, si è tanto infittita di impegni e cose a cui prima non dovevo pensare…ho vissuto da sola varie volte, ma ero sempre sola, nel senso che condividevo con altri inquilini, ma ognuno si faceva un po’ la sua vita. Adesso invece vivo con una persona, e questo io lo prendo seriamente. Ho voglia e possibilità di condividere davvero, ma questo è anche un impegno da un certo punto di vista.
    E tu…verresti davvero via con una di noi?! E dove andresti, se potessi lanciare un’idea?

    La mia giornata è proseguita così così. Un po’ forse mi ha scombussolato il fatto di cambiare tutti i programmi, lo ammetto. Però ho remato tutto il giorno contro questa sensazione, anche se lei persisteva. Poi ho trovato mia madre, e lei sta proprio uno straccio in questo periodo. Non ho neanche potuto aprire bocca per dirle che cerchi di tirarsi un po’ su, ed è scoppiata a piangere dicendomi che la aggredisco e basta. Sono partita e me ne sono andata a casa. Tutto ha cominciato ad impastarsi dentro di me, e ho mangiato con gran nervosismo, in fretta, da sola. Mi sembrava di non meritarmi di mangiare, è questa la verità. Mi sono ripetuta 1000 volte che la cena deve poter esserci indipendentemente da quello che uno vive durante la giornata. Ho cenato, quindi, ma malvolentieri. Con la voglia di mangiarmi il mondo, e ad un tempo la nausea nel cucinare quello che avevo preparato. Lui è arrivato tardi, gli ho dato la cena e fatto un po’ di compagnia, ma è forte la voglia di prendermela anche con lui..e per che cosa? Lui non mi ha fatto proprio niente. In generale, non so con che cosa ce l’ho stasera. Per evitare di bersagliarlo a gratis, mi sono pseudo murata dietro il computer. Devo arginare questo meccanismo, devo disattivarlo, scioglierlo….perchè lo odio.
    Odio aver pensato tutto il pomeriggio a cosa mangiare a cena, a cosa mangiare domani, e dopodomani…..basta cavolo, basta.
    Che dite?
    Grazie dell’ascolto…adesso passa, come sempre. 😉

    Rispondi
  264. Polla
    Polla dice:

    ..Miele.. fantastica davvero.. sono giunta a casa da poco e ho letto di fretta,ma d’impulso avevo voglia di dirti qsta cosa.. ora rileggo,ho bisogno di rileggerlo!
    Ci sei? come va ora? Sei riuscita a non riversare il disagio su di lui? ..

    Rispondi
  265. yris
    yris dice:

    miele ti leggo ora.
    avevo dimenticato pc e occhiali (perdita o rimozione pseudo-freudiana?) e sono stata fuori uso per due giorni.
    spero che nel frattempo tu sia riuscita a “sciogliere” la tensione.
    intanto ti mando un abbraccio.
    anche questi momenti servono per “rodare”.
    una volta facevi giri concentrici sul cibo e basta.
    tortuosità fini a se stesse.
    ora ne sei consapevole, e questo porta già ad una direzione.
    fuori dalle sabbie mobili.
    bacio

    Rispondi
  266. silvia
    silvia dice:

    Arrivo solo ora, mi dispiace Miele sapere della tua giornata e ti capisco…almeno in parte, almeno nella prima parte…in quella ke ti ha portato a stare così male, a ficcarti in un treno e tornare a casa col cuore pieno di tristezza e forse rabbia…cn la consapevolezza ke nonostante questo dovevi andare avanti e mettere quel tassello x la TUA vita..x qnt difficile fosse in quel momento pensare a te…xkè l’incontro cn tua madre ti ha sicuramente sconvolta, ma tu hai analizzato tutto, hai mangiato, hai scelto di nn mollare e 6 speciale! Spero sia andata bene anke cn lui, domani racconta…
    Sn daccorso cn qnt hai scritto a Chiara, nel senso ke il mio suggerimento era proprio quello di un week end…
    Chiara niente di così impegnativo…nessuna fuga da responsabilità e impegni…solo un tempo x te, una pausa, una nuova esperienza ke magari in questo momento ti possa far capire cosa vuoi…io ti capisco benissimo, nel senso ke x staccarmi dal mio luogo di dolore ce ne vuole, nel senso ke sn ancorata a tutto ciò ke + mi fa soffrire ma te lo dico proprio x esperienza personale ke si può fare, puoi allontanarti tu x una volta…anzikè aspettare ke siano gli altri ad andare e venire…cm dici spesso tu….e trovare la tua strada x tentativi, xkè da quel poco ke ho capito è solo così ke si va avanti…nessuno sa cosa lo farà star bene, arriva x tutti il momento in cui nn si sa da ke parte andare…ma nn è una colpa o un demerito provare tutto questo.
    Chiara nn scavarti la fossa…e quel week end te lo dovevi fare da sola, o cn un amica…la moto è forse la tua passione? no, di lui…tu hai bisogno di provare cose nuove xkè 6 rimasta ancorata a vekkie glorie…gli altri vanno avanti nella loro vita e tu nn devi adattartici x forza, nn le perderai, anzi..potresti conquistarne di altre.
    Queste parole, cm ha detto Luna, valgono anke x me…il viaggio, il distacco, quel trovare se stessi e le proprie esperienze e porre la “giusta distanza è ciò ke serve anke a me…ce l’abbiamo la mappa da seguire sulla carta..è ora ke mettiamo il naso fuori di casa…
    Luna il viaggio ke vorrei…nn so…Firenze…in realtà nn ho visto molti posti ma tutte le volte il fatto di viaggiare è una cosa ke mi affascina tantissimo, andare alla scoperta di nuovi luoghi…osservare tutte quelle persone in movimento…

    Polla un tuo pensiero sul tempo ke nn è mai perso mi è piaciuto molto, io la vivo spesso questa cosa di stare sprecando i miei anni migliori…

    Ora vado ke mi bruciano gli okki….
    notte amike mie

    Rispondi
  267. Sha
    Sha dice:

    Ciao Mimme.
    Come state?? ho avuto modo di leggervi un po di piu e vedo che cè un nuovo arrivato!!!!!

    Ciao Alex!
    scusami ma in questi giorni che ho scritto ero talmente di corsa da non leggere i post precedenti e non ti avevo notato!
    Piacere comunque!
    Accidenti..dieci anni di bulimia..mi sembra una vita a me che non è nemmeno un anno..come stai adesso?

    Approposito di crisi bulimiche..oggi a pranzo nonostante abbia mangiato piu del dovuto ( ho preso 2 volte la pasta e ho mangiato anche un pezzo di schiacciata con la nutella) non sono corsa in bagno.
    Li x li mi sentivo pienissima, ma ero accanto a Francesco che mi abbracciava e mi diceva che era fiero di me per aver “resistito” e li sono rimasta.
    Ammetto che guardandomi la pancia allo specchio , misurandola al millimetro come faccio ogni volta, mi pare di vederla quella pasta in piu che mi fa ciao ciao -.- però va bè è andata cosi.A cena non ho mangiato nulla, se non una fetta di pizza appena sfornata, non avevo tempo!

    Miele, anche io sono come te.come non mi torna qualcosa il primo che cerco di attaccare è Francesco.Come riesce a reggermi a volte davvero non lo so.Che programmi hai per domani?

    Azimut..che fine hai fatto? dove sei? come stai? non sparire cosi..

    Luna Blu, anche io le prime notti nel letto nuovo le ho passate in bianco, ma ti ci abitui senza nemmeno rendertene conto.Come hai arredato la casina? me la descrivi?

    Chiara. un abbraccio fortissimo. coraggio, cerca di combattere.

    Un bacione a tutte le altre e ad Aleph!

    ps . ehi, chi di voi non ho ancora su fb?!

    Rispondi
  268. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ihihihhh…Polla mi son già abituata!!!!
    Cmq mi mancano ancora un po’ dic ose…frigo…tavolo…sedie…alcuni mobili…divano soggiorno…però sto bene…

    Miele scrive:

    Chiara*, sarò sincera: secondo me, il vero grande passo sarebbe se il weekend te lo prendessi per te e basta….

    Secondo me hai perfettamente ragione!!!! A me sto Francesco sta un po’ sulle cosidette!!! Almeno da quel che racconta Chiara non mi sembra uno molto sensibile!!!! Cmq…chi vivrà vedrà!!!!
    un abbraccio grande!!!

    Rispondi
  269. miele
    miele dice:

    Luna… appena trasferiti qui, noi abbiamo inaugurato con unpick-nick sul pavimento, con tanto di coperta, pizza&birre….anche se avevamo almeno il tavolo….ma ci stava troppo! 😉

    Ragazze, grazie per le parole di ieri sera. Scrivere qui mi ha fatto bene, come sempre. Sto imparando a conoscermi e devo dire che ieri tutto sommato mi sono gestita già meglio di altre volte. Lui poi si è guardato la tv, io sono andata a leggere e mi sono addormentata a letto. Stamattina ero di nuovo tranquilla, abbiamo lasciato correre il mio atteggiamento di ieri. Spero che questi stati d’animo diventino sempre più rari e più gestibili.

    Sha, ho cercato su FB le foto dell’inaugurazione, ma non le trovo. Oggi a casa la mattina, al lavoro il pomeriggio – ma torno un po’ prima del solito, probabilmente. Tu?

    Yris grazie dell’abbraccio.

    Chiara* che pensi, come va?

    Silvia…dolce silvia…come stai?

    Allora Polla…mi devi dire dove andresti se facessi un viaggio…

    Girasole, Marianna, Uhmhm, Azimut, Vaniglia, Aleph, MdR, ….buona giornata

    Rispondi
  270. Azimut
    Azimut dice:

    Ciao ragazze, ciao Aleph e benvenuto Alex. Avevo bisogno di un paio di giorni di silenzio. A dire il vero per due giorni buoni sono stata completamente out. Non riuscivo a trovare un minimo di lucidità. Sono accadute cose importanti che mi hanno profondamente destabilizzata, ma da lì dovevo passare prima o poi. Ieri ho ricominciato a mangiare e mi ci voleva perché ero senza forze, stile tappeto. Vi ho lette stamani, Polla e Miele mi sembrate davvero in movimento, un bel movimento. Chiara* a te davvero non so cosa dire, mi sembra che ogni parola che ti rivolgiamo tu la respinga e invece vorremmo davvero aiutarti. Ti vogliamo bene. Silvia forza, Firenze ti aspetta…quando vieni andiamo a farci una tisana amara da Sha 🙂
    Abbraccio collettivo e consentitemi una stretta speciale a yris che riesce sempre a trovarmi anche quando mi rendo inaccessibile…

    Rispondi
  271. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno care donzellette, buongiorno cavalieri!

    Azimut!!!! Bentornata! Posso tirarti le orecchie? Eheh, ultimamente mi sto ergendo a paladina della giustizia! Yris, si può modificare il mio costume? Ora mi sento più Sailor Moon ahahahah!
    Va benissimo che tu abbia ricominciato a mangiare, ovvio, però non mi piace questo concetto: “mangio quando non ce la faccio più”. No, non deve andare così! Senza aria non viviamo, quindi respiriamo. Tratterresti apposta il respiro per non ingerire ossigeno? La stessa cosa vale per il cibo. Pensi di non riuscire a mangiare anche pochino, ma regolarmente tutti i giorni? Guarda che abbiamo solo un corpo e solo una vita…

    Miele, dai, coraggio, anche le migliori hanno momenti di defaillance.

    Chiara, mi accodo alle altre, c’è sicuramente da apprezzare lo sforzo di un viaggio messo su in quattro e quattr’otto, ma sei sicura che ti vada veramente?

    Un bacione a chi non ho nominato!

    Rispondi
  272. Polla
    Polla dice:

    ..ma Ciao Azimut!!! bentornata e Buongiorno a todossss!
    Finalmente stamattina mi sono fatta una bella dormita.. sono un po’ intontita,ma riposata.. appena finito la colazione,vi scrivo e decido come incanalare qsta giornata che spero assolutamente che proceda sull’onda positiva!

    Miele.. io credo che non verresti non tanto per le motivazioni che hai riportato tu,che sicuramente influiscono,ma perchè ti vedo così “controllata” che penso che un viaggio con un’estranea potrebbe davvero crearti scompiglio,ma non durante il viaggio(che io sono certa che andrebbe da dio perchè a me gusti un sacco!eheheh),ma perchè penso temeresti un po’ il controllo di chi sa del tuo problema.. sei così stanca(giustamente) di tutte qste cose che credo ti peserebbe avere di fronte il problema stesso ogni minuto come una sorta di specchio.. certo è che per un incontro di una giornata ci saresti di sicuro,con chiunque di noi,qsto di,ma un qualcosa di + ne dubito,ma qsta è solo una mia sensazione.. secondo me ogni tanto avresti bisogno di fare una “follia”.. ne sono quasi sicura.. (magari a tuo modo ne fai ogni giorno e io non lo so ovviamente!).. per quanto riguarda il discorso a riguardo che hai fatto dell’impegno preso con lui,ti stimo un sacco e mi ricordi molto mia sorella.. io sono ancora molto lontana da qsta cosa,ma credo di poterti capire se penso all’impegno che ho preso con la mia bestiolina.. non so se rendo!
    Ma quante cose ho da imparare da te??? quanto ti sento diversa Miele,ma ho sviluppato una sorta di ammirazione,ma non immaginaria.. la sento proprio sta cosa,ma non ti carica di responsabilità,sappilo.. tutte le volte che ci sentiamo,parliamo sempre di me e io invece vorrei poterti essere + d’aiuto. :-)!
    Cmq complimenti per ieri.. sono contenta che poi la serata sia scivolata così.. non bisogna sempre stare lì a riparlare.. ci sono cose che si intendono e ci sta farle scivolare via.. si sanno in fondo,l’importante è che poi non restino lì a marcire,ma non è il vostro caso secondo me.
    Per il viaggio.. beh.. avrei mille mete da proporre in realtà.. per una vacanza estiva mi piacerebbe molto andare a fare il giro delle isole Greche in tenda,motorini..
    per un incontro di un giorno Firenze per me sarebbe stupenda,ma così come Padova.. o magari un giorno al mare sulla riviera romagnola che tutti snobbano(tranne i truzzoni..),ma invece ci sono dei posticini carini per sguazzare,rilassarsi e godersi il sole..
    Oppure un bel week end in Toscana in agriturismo e lì allora avrei mille proposte.. tra quelle di passeggiate a quelle di visite di paesini,ecc..
    Ma perchè non ci incontriamo qsto week end??? boh.. io sono una che si lancia..
    Vorrei vedere anche LunaBlu,ma.. Torino per me è scomodissssssima,ma Luna,sai che appena vuoi/puoi io qui ti ospito .. non si rema però nè.. ihihih.

    Sha.. sono contenta che tu sia riuscita a tenerti il pranzo.. continua così.. ma rimetti spesso nel corso della giornata? ma ovunque tu sia? ma qualsiasi cosa o solo se mangi determinati alimenti? credo cmq che la gratificazione che ti da il lavoro sia molto importante.. ma credi che il non aver mangiato ieri sera ti faccia stare meglio anche per il pranzo che ti è sembrato di troppo? io credo che un po’ di tempo per mangiare qualcosa lo si trova.. anche solo una tazza di latte prima di andare a dormire o qualsiasi altra cosa,ma solo se si ha fame,non per forza.. l’importante è che la “non fame” sia reale e non imposta! ecco.

    LunaBlu.. seconda notte andata meglio??? beneeee.. io ti immagino ronfare come un ghiro,non so come mai.. ihihih.

    Chiara* ci sei? che dici oggi??? ti lascio uno smile.. e spero che le nostre parole siano “servite” o cmq ti abbiano fatto un po’ pensare diversamente..anche solo per qualche secondo! :-).

    Silvia.. quando ti decidi a chiamare la psicologa??? forza dai.. eccheccazzo. non credo ti faccia bene sto evitamento,aumenta il senso di colpa e il senso di “non fare”.. e lo sai.. non fomentare un fuoco che è già bello attivo,prendi l’iniziativa!!

    Girasole??? ancora stai frullando??? passa a salutarciiii.. intanto spero che vada tutto bene.un sorrisino anche per te!

    Ilaria??? lingua biforcuta???? ihihih. scherzo.. scherzooooooo.. come stai? a tutta birra??? ma la smetti di sfornar biscotti di San Valentino??? e poi dove li metti? in bacheca??? ahah. no dai.. sono felicissima per i complimenti che ti hanno fatto al centro..e .. anche io penso che tu abbai la giusta carica,magari un po’ fiscalina,ma l’importante è che tu sia positiva.. buon lavoro!

    Alex.. non ci racconti niente di +?

    Aleph.. ciaùùùùù.

    Yris..è bello sapere che scovi Azimut anche quando si infossa e si rende invisibile! Brava.

    Buona giornata trampoline e trampolino/i!

    Rispondi
  273. Polla
    Polla dice:

    ..leggendo Ilaria mi è venuta in mente una cosa da dire a Chiara*.. il tuo viaggio improvvisato è una cosa che vuoi fare davvero o è uno dei “disperati” tentativi di sentirti “normale” ??? è un modo per metterti per l’ennesima volta alla prova???

    Rispondi
  274. uhmhm
    uhmhm dice:

    Ragazze, ho bisogno di voi.

    Oggi, dopo giorni felicini, meglio tranquilli sono giù. in realtà lo sono da ieri sera, ma andiamo con ordine.

    Ho passato lunedì sera con un ragazzo carino, passeggiata caffè, quattro chiacchere… e il giorno dopo mi ha anche accompagnata a milano perchè c’era Samuel dei subsonica, gli afterhour eccettera… vabbè, non è successo nulla e vedremo, per ora carino, ma più grande. Il problema non è qui, andiamo oltre.

    Ieri pomeriggio ho rivisto un mio amico che sa tutto di questa malattia, del mio rapporto con il cibo, di tutto. Sa troppo e stare con lui ero arrivata a un punto che mi faceva sentire più in ansia che altro. Morale della favola da una decina di giorni ho rimesso le distanze e stop. Tra amici, anche se è brutto, lo si può fare. Vabbè, ieri lo vedo per un caffè e mi dice che sabato sera vanno al compleanno di un ragazzo che conosco, uno dei pochi che ho visto da quando sono tornata a gennaio e che avrebbe voluto invitarmi ma non lo ha fatto perchè ha invitato il mio ex e la sua attuale morosa.
    Non lo so, so come lui non mi sia ancora indifferente al 100%, nel senso, non lo vedo e mi va bene così, piuttosto me ne resto a casa ma qualcosa mi ha dato fastidio. Il fatto che altri, per me, avessero scelto. Magari non ci sarei andata, ma nessuno si è preso la briga di invitarmi comunnque. E poi, l’immagine di loro insieme, in mezzo a quelli che erano i miei amici.
    Vabbè, caffè più breve della storia, dopo 10 minuti ero in macchina per andare a fare la spesa e tremavo tutta. Le mani, facevo fatica a spingere il carrello, a cercare ciò che mi serviva. Ansia e panico insomma. Arrivo a casa e ero sola e nonostante i miei buoni propositi l’esito è stato disastroso. Ho mangiato con nervosismo e non mi sono più fermata. Non abbuffata ercepit ma reale, da sentirmi scoppiare. Il tutto con apatia, senza troppi sensi di colpa perchè già sapevo quale sarebbe stato il seguito. Anzi, i sensi di colpa sono arrivati dopo. Non per quello che avevo fatto ma perchè non ero riuscita a fare magari tutto. Che schifo. Che schifo.
    La tranquillità dei giorni scorsi è svanita.
    Stamattina mi risveglio e ho mangiato un sacco, ma poi sono riuscita a fermarmi e stop.
    La bilancia segna un chilo in più di ieri, io mi sento in colpa. Io mi sento sottosopra, io mi sento una nullità di nuovo.
    E oggi torna mia mamma da Malta, e preferirei stesse lì, lontana. Ne avrei bisogno, ma lei torna e indagherà econtrollerà e io non ce la faccio davvero più-.

    Scusate per lo sfogo.

    Rispondi
  275. Sha
    Sha dice:

    Buongiorno!!!

    Uhmuhm mi dispiace sentirti cosi.
    Bè posso capire che il comportamento dei tuoi amici non ti sia piaciuto.avrebbe fatto star male anche me.
    Come mai tutta questo nervoso per il ritorno di tua madre? non andate daccordo??

    Azimut cosa ti è successo? vuoi raccontare? mi sei mancata!

    Silvia, vieni a Firenze?!’!?!?! ho capito bene!?

    Polla, bè sicuramente avendo mangiato tanto a pranzo senza aver rimesso, ero gia dell idea di non cenare a priori, lo ammetto.ma poi lavorando la fame non mi è davvero venuta, e sono arrivata a fine giornata tranquilla.
    Comunque io rimetto praticamente ogni volta che mangio.ovunque sono no..pa poco ci manca a volte.

    Miele, facciamo cosi, pubblico la pagina del bar sul mio profilo, si chiama Diritto&Rovescio, cosi la apri da li, ok!?

    Rispondi
  276. Azimut
    Azimut dice:

    Ilaria è vero, da ieri ho deciso di essere più regolare. Magari poco all’inizio ma con un certo ordine, fossero pure latte e biscotti. E’ un impegno che mi sono presa. Tu sei sempre bella carica?

    Sha è successo un po’ di tutto…ho aperto tutte le porte alla psicologa…

    Rispondi
  277. miele
    miele dice:

    Polla ti ringrazio delle tue parole, proprio tanto. Della sincerità con cui mi esprimi il tuo pensiero.
    Senza dubbio un viaggio di un giorno non sarebbe un problema, su questo ci siamo. Riguardo al viaggio di più giorni, l’unico problema è quello pratico, cioè del tempo che purtroppo in questo periodo non ho. Se ti elenco tutti gli impegni dei prossimi fine settimana, ti vengono le vertigini. Alcuni mi fanno piacere, ad esempio si sposa una mia amica questa domenica, altri sono legati ad un progetto che sto seguendo e che mmi sta impegnando tanto, con tanta soddisfazione. Altri ancora sono il tentativo di passare un po’ di tempo con alcune amiche, sparse per il mondo, che non vedo da una vita… Invece riguardo al fatto di sentirmi controllata passando dei giorni con chi sa del mio problema, direi di no, non ci avevo nemmeno pensato. Normalmente io mangio, per cui non dovrei certo star lì a far le gimcane per schivare un pasto o trovare un bagno….piuttosto, dovrei forse trattenermi dall’imporre ritmi di viaggio troppo selvaggi…!

    Azimut concordo col commento di Ilaria.

    Maria Letizia ci sei? come va?

    Chiara spero non sentirai le nostre parole come un’aggressione…ma se varie persone hanno la stessa impressione, forse la cosa merita almeno una riflessione, no?

    Rispondi
  278. Chiara*
    Chiara* dice:

    Le vostre parole per me sono un grande tesoro e le prendo per quello che sono: parole dette da persone che “vivono” la mia situazione dall’ esterno e che in questo modo possono sicuramente essere più obiettive di me.
    Per rispondere senza tanti preamboli, vi dico che SI, il week end fuori in moto con lui è qualcosa che VOGLIO IO. E’ qualcosa che voglio fare per misurarmi con la realtà e la normalità ma soprattutto è qualcosa che voglio fare perché semplicemente ne ho voglia.
    Perché mi piace andare in moto (non è una SUA passione ma una NOSTRA passione), perché in Toscana non ci sono mai stata, perché ho bisogno di cambiare aria e perché abbiamo bisogno come coppia di fare qualcosa insieme che esuli dalla nostra routine per ritrovarci un po’ e per metterci alla prova.
    Per me è un passo difficile, perché significherà per l’ ennesima volta misurarmi con una realtà differente dalla mia. Allontanarmi dalle mie sicurezze, dai miei schemi, dai miei luoghi.
    Ed è una cosa che non posso fare da sola. Non ne sono ancora pronta. Ho ancora bisogno di qualcuno che mi tenga per mano e che mi guidi.
    Prendere armi e bagagli, partire da sola… no. Non ne sarei in grado. Non adesso.
    Sarà una codarda, sarò infantile… ma per me è un grande passo.

    Vi stringo forte.

    Rispondi
  279. Ilaria
    Ilaria dice:

    Azimut, sììì, sono carichissima!!!

    Uhmhm… se ti dico che un giorno ripensandoci ti farai una risata mi credi? Be’, credimi. Fino a poco tempo fa anch’io me la prendevo a morte se venivo a sapere certe cose dei miei ex: chi si è sposato, chi rifidanzato mille volte, chi ha avuto figli… e chissà perché, anche se non me ne doveva fregare niente, ci rimanevo male, il pensiero mi rodeva, e inevitabilmente mi abbuffavo. La stessa cosa succedeva ogni volta che sentivo i miei al telefono. Ora continuo a sentirli, e continuo ad avere notizie di ex fidanzati ed ex amici, ma non mi fa lo stesso effetto, e sai perché? Perché sono cambiata io, sono più forte.
    Anche tu imparerai a dare il giusto peso alle cose, magari ti rimarrà lo stesso l’amaro in bocca, ma non ti farai più del male, perché ti sarai fatta la pelle dura. In questo momento evidentemente non sei ancora pronta. Datti tempo e fatti aiutare, la pelle non si costruisce in un giorno.

    Sha, mi fa stare un po’ male la nonchalance con cui affermi di vomitare ogni volta che mangi. Ma perché lo fai? Hai paura di ingrassare? Devi sfogare la tensione in qualche modo? Be’, sappi che sei ancora in tempo per tirarti fuori da questo circolo vizioso! Ci sono mille e uno modi per non ingrassare (a volte basta così poco, qualche piccolo accorgimento e si riesce a mangiare in modo ottimo e abbondante lo stesso), e mille e uno modi per sfogarsi. Trova le tue alternative!

    Letizia, Silvia, Luna, ecc. ecc., siete tutte a prendere il sole oggi? 😀

    Rispondi
  280. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ma che sole e sole!!! Invecchia al pelle!!
    Ahaahhh
    Azimut ti sento emglio sai?
    Sarà veramente stato decisivo questo passo con la psicologa…Brava!!!!

    Rispondi
  281. Azimut
    Azimut dice:

    Luna Blu in realtà oggi sono su di giri a mille… Speriamo non sia la fase euforica di una sindrome maniaco-depressiva… Ho anche semitravolto una vecchietta sul ponte perchè andavo in bici a rotta di collo sul marciapiede…

    Rispondi
  282. uhmhm
    uhmhm dice:

    Grazie Ilaria. Credo che faccia male, tanto male perchè la fine della storia è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. La brava ragazza ha scelto di non voler crescere e ora eccomi qui.
    Mi fa male, perchè per qualche motivo perverso continuo ad avere questi strani meccanismi. Nel senso, io posso capire razionalmente che non eravamo perfetti insieme e che la storia doveva finire, come per l’appunto è stato, ma nonostante questo continuo a mantenere una certa immagine di lui, di me, di cos’è stato e non me ne stacco. E non lo voglio nemmeno incrociare e se capita soffro.
    Come con la malattia, io vorrei uscirne, non esercita più fascino su di me il controllo. Credo. Ma allo stesso tempo sono quii. Il vuoto continua ad essere grande e io lo riempio e non mi riesco a fermare e poi l’epilogo. Che prima non arrivava perchè c’era il controllo ora ho abbassato la guardia ma ho trovato il modo per svuotarmi. Io, che parlo di me come di un contenitore, continua ad esserci il vuoto al suo interno. Io so che lo vorrei riempire di emozioni, di amore da me e per me stessa, ma è tanto troppo dura. Mi sembra, nonostante questa visione estremamente chiara, di distruggermi con le mie mani e di non riuscire a impedirlo.
    Non so se ne riderò mai, se sono qui è stato anche per quello.

    Puff. Che noia. Oggi giornata così, domani andrà meglio.

    Rispondi
  283. silvia
    silvia dice:

    Ciao a tutte, passo solo ora. Sha hai capito male, il mio era un condizionale, nn andrò a Firenze, ma mi piacerebbe e credo ke prima o poi mi capiterà.

    Scusate se nn ho molte parole x voi oggi ma sn giù di parekkio…se vi dicessi quale sia stata l’attività maggiore della mia giornata…bè credo ke lo immaginiate già…sn proprio a terra.
    Cm diceva qlc, forse Polla se nn sbaglio, contatterò la mia psicot. sperando ke possa condurmi da qlc parte.
    vi penso molto e grazie dei vostri pensieri

    Rispondi
  284. Aleph
    Aleph dice:

    Buonasera a tutte!

    Eccomi, trovo solo ora il tempo di leggervi!

    Azimut cara, evvai che sei tornata qui!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Silvia, lotta!!!!!!!!

    Ciao Luna!!!!!!!!!!!

    Uhmuhm, ti penso tanto!

    Le altre come stanno???

    Vaniglia…..spero tu stia bene

    Rispondi
  285. Marianna
    Marianna dice:

    Alza il telefono Silvia e fai quella chiamata. Più passa il tempo e più sarà difficile ristabilire un contatto. E’ successo qualcosa in particolare che ti ha portata a trascorrere la giornata in questo modo?Coraggio piccola, non ti arrendere. Ti abbraccio forte forte.

    Ilaria, mi sembra di parlare con una nuova Ilaria!E’ bello saperti così positiva e felice, è bello sapere che quella telefonata di cui avevi tanta paura sta iniziando a dare gli effetti sperati. A proposito, non so se mi ricordo bene, ma non dovevi fare un controllo medico per un sospetto di diabete?Credo di essermi persa qualche puntata.

    Azimut, umore altalenante?Come stai?Baciotti.

    Uhmhm, ho letto la tua storia e mi sono venute in mente tante cose del mio passato. Fa male, lo so, ma devi cercare di fregartene e pensare a te stessa, alla persona che sei. Purtroppo chi ci circonda spesso manca di sensibilità, non capisce quanto male possa farci un ricordo, anche solo il pronunciare quel nome, ma non possiamo farci niente, non possiamo cambiare il mondo o i modi di pensare della gente. Come è andato il ritorno di tua mamma?Sei agitata?Io torno a casa domani e ho il cuore a mille, non voglio…

    Miele, come è andata la giornata?Sei stata brava ieri a non farti travolgere dalla tensione dovuta agli scombussolamenti della giornata. Sei davvero da prendere come esempio. 🙂

    Aleph, che fine hai fatto?Studi?

    Un bacio a tutte/i, vi penso sempre

    Rispondi
  286. miele
    miele dice:

    ciao blog!

    Marianna grazie del sostegno. Io come esempio….mmmm…non credo mica, sai! Io concretamente mi sento molto intrappolata nei miei schemi, sento che c’è ancora parecchio che non va. Riconosco i miei passi avanti, in ogni caso. Piccoli e lenti, ma forse va bene così. Tu come stai cara?

    Silvia, siamo qui. Sono qui. Ultimamente anche tu hai fatto molti passi avanti…traspare dalle tue parole…anche le azioni cambieranno in meglio, stanne sicura. L’importante è che non ti lasci trascinare giù dalle sensazioni di oggi. Oggi così, domani diversa-MENTE. Te lo assicuro. Prova a raccontarci cosa e come è andata oggi…certo che lo immaginiamo, ma magari esprimerlo può raddrizzare un po’ lo stato d’animo.
    Riguardo la psicoterapeuta…non so…ma tu in fondo in fondo ti trovi bene con lei? Perchè non cerchi qualcun’altro?

    Chiara* scusami, ma anche quando scrivi che accetti le nostre parole, mi sembra che tu stia cercando di “smussare” la situazione. Di rassicurarci del fatto che capisci e sei aperta alla discussione…salvo poi restare sulle tue posizioni…sembra che tu abbia paura di attribuire un ruolo, in tutto questo casino, a aqualcun’altro che non sia te stessa….salvo poi dire che tu da sola non riesci a stare…non so se hai capito il discorso…forse mi sono un po’ ingarbugliata…

    Uhmhm…io non so consigliarti su questi fatti di cui racconti, mi spiace. Purtroppo se c’è qualcosa che non c’entra nulla con la mia malattia, sono proprio i rapporti a due. Per molti anni sono stata talmente rigida e fredda, che sono stata insieme – solo per brevi periodi – a persone di cui mi importava poco o nulla…e le rotture che ci sono state mi hanno lasciato poco nel cuore, anche poco dolore quindi. Azzeccatissima comunque la cosa del contenitore…mi ci ritrovo molto, anche se non mi abbuffo e non vomito. Ma come dice la mia psicoterapeuta, io ho bisogno di lasciare sempre abbastanza tempo tra quello che entra in me e quello che ne esce…come se non riuscissi a sopportare il “troppo pieno”:..

    anch’io sono un po’ stranita dai tuoi resoconti…ti va di dirci come è cominciata la malattia? che ruolo ha il tuo rapporto col tuo corpo? forse hai già detto tutto questo e me lo son perso, in tal caso scusami.

    Ilaria…defaillance, nonchalance….oggi andiamo di francesismi?! 🙂

    Rispondi
  287. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Anche io come Silvia sono di poche parole oggi, niente visita questa mattina per 10 minuti di ritardo,sono sincera…un po’ sono sollevata: ecco è questa che sono io,malata,paurosa di prendere peso,paurosa perchè significa cambiare, come dice lamia dott.ssa,è normle che io abbia paura di cambiare perchè non so chi diventerò…quanto lavoro c’è da fare,nn vedere la fine mi scoraggia, scusate se partecipo poco,ma vi sono vicina…UN BACIO

    Rispondi
  288. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ahahahah Miele, e pensare che non conosco nemmeno il francese 😀

    Letizia, cosa posso dirti? Mi rifaccio alle parole della mia nuova psicologa: prendendo peso non si ingrassa, ma più semplicemente si torna alla normalità e alla salute. Ecco chi diventerai: una persona sana dentro e fuori. Non avere paura di stare bene! Bacio.

    Silvia, mi dispiace veramente tanto quando ti abbatti, ma ti sei avviata lungo una strada e si sa, non tutte le strade sono lisce e dritte, però l’importante è la destinazione, no? Mettiamola così: hai forato e ora sei ferma sul ciglio della strada in attesa di soccorsi, ma poi, passato tutto, si riparte 😉

    Marianna, grazie di esserti ricordata della mia bestia nera eheh! In effetti ho prenotato l’esame per il 13 giugno, prima non era possibile. Staremo a vedere!

    Mi sa che per oggi vi saluto, sto dormendo da seduta! Buonanotte anime belle.

    Rispondi
  289. miele
    miele dice:

    Anche a te Ilaria..anzi, buona notte a tutte/i, io chiudo e mi faccio una tisana calda e profumata…in questi giorni sto provando quella che ha dento una punta di zenzero. Ho fatto spuntino anche poco fa…chissà perchè mi viene più facile mangiare di sera…ne ho quasi meno paura. Boh – – – vi abbraccio strette…silvia non mollare eh! Se hai voglia, scrivimi!

    Rispondi
  290. Aleph
    Aleph dice:

    Buonanotte Miele, buonanotte anche a tutte le altre…ragazze scusate ma ieri, oggi e domani sono giornate piene e non ho molto tempo per scrivervi…saprò farmi perdonare, giuro!

    Vi penso sempre sempre sempre…

    Aleph

    Rispondi
  291. Girasole
    Girasole dice:

    Ciao a tutte!

    eheheh…..sono tornata…ancora rielaboro e rimugino cara Polla, ma… ma sto molto meglio…avevo davvero bisogno di uno stacco da tutto…
    e…e ora eccomi qui.
    Ho leggiucchiato qua e la e saluto Alex, benvenuto… spero continuerai a scriverci… perchè questa è una piazzetta che ti sa regalare davvero tanto calore, che ti scalda nel più profondo!

    Non ho letto così bene di tutte da poter fare dei commenti sensati, ma ho letto delle giornate no di Silvia, Miele e Uhmuhm… non so bene cosa dire proprio perchè ho approfondito velocemente e non voglio dire cose senza senso, però questi giorni in cui mi sono un po’ chiusa al mondo, dove ho cercato di stare un po’ tra me, anche se poi ero in mezzo ad altre persone per forza di cose…mi hanno fatto bene. Quindi ragazze, sì, ci arrabbiamo, siamo deluse dal comportamento nostro e degli altri, i nostri schemi vano in frantumi per poi ricotruirsi a volte più forti di prima… ma io posso anche dirvi che per quel poco che vi conosco, siamo anche in grado di rielaborare e capire ciò che non va, e cercare di superarlo… il tempo che ci mettiamo per farlo è lungo? tutto è relativo… i passi avanti ci sono, ne facciamo tanti, e se poi a volte torniamo indietro un pochino, noi sappiamo imparare e rimetterci in carreggiata… tutte sappiamo che si cade, a volte spesso a volte un po’ meno, ma poi ci si rialza, prima in ginocchio, poi magari ci sediamo, poi ci appoggiamo da qualche parte e poi…un giorno finalmente ci metteremo in piedi…
    giusto Yris? penso a te mentre scrivo questo…

    io…io..nn so, ho ripreso a pesare i cibi più di prima, e in 5 gg mi sono pesata 3 volte…
    della prima cosa…sono contenta, lo faccio a ragion veduta: non ho aumentato le porzioni come mi han detto le nutrizioniste, ma sto consolidando quelle vecchie…mangiavo sempre un po’ di meno…quinid lo valuto come un passo avanti!
    per quanto riguarda la seconda cosa…bè mi vergogno del fatto di aver ricominciato a pesarmi, ma credo sia una cosa che durerà poco.

    Ultima cosa…nn ci crederete, ma la mia mamma mi ha comprato delle fiale di ricostituente…ne ho prese tre e mi sento alla grande!!! sono meno stanca (sono le 23.30 e non ho neanche sonno!) ma soprattutto il mio umore è migliorato! nn so se è il ricostituente, o se sono io…non ci penso…
    penso che sono più attenta, che ascolto gli altri…che ho letto tre capitoli del liblo che mi porto in giro da 10 giorni..di cui leggevo mezza riga per volta!
    non mi importa cos’è… ragazze, sto mangiando di più e lo sto facento perchè ci penso tanto, perchè penso che se voglio fare ciò che desidero non posso fare altrimenti! giusto?
    ve lo dico io….è giusto!!!

    scusate se non ho scritto a ciascuna di voi…ma ora mi rimetto al passo con voi e recupero, ok?

    buonanotte a tutte! e a tutti!:-)

    Rispondi
  292. Chiara*
    Chiara* dice:

    Buongiorno angeli.
    Sono 10 minuti che sto qui davanti al pc pensando e ripendando a cosa scrivere ma non mi viene in mente niente di sensato.
    Mi rendo conto che non riesco ad esprimere ciò che provo e quando succede, non perché chi sta dall’ altra parte non sia in grado di capire ma perché io non so dare il giusto significato alle mie parole, mi chiudo e mi barrico dietro al mio muro.
    Nonostante questo oggi mi sono svegliata con una strana carica di positività, e per quanto il motivo sia futile e sbagliatissimo visto che è dovuto prevalentemente al fatto che sto perdendo peso, spero di riuscire a mantenere questa condizione mentale fino a stasera.
    La mia strada verso anche solo una parvenza di guarigione è ancora molto molto lunga, anzi, è lontanissima.
    I miei meccanismi mentali malati sono ben saldi e mi rendo conto che fatico sempre di più a cambiarli e tenerli lontani da me.
    Inutile che mi racconti balle e belle storielle. Sono ancorata a questa cosa, ci sono dentro fino al collo e me ne rendo conto.
    La voglia di uscirne c’è ma deve lottare contro quella presenza oscura e malefica che vuole a tutti i costi restarvi dentro.

    Silvia… sono con te. Oggi è un giorno nuovo e devi cercare di rialzarti.
    Prendi quel telefono e chiama la dottoressa! Non aspettare che sia lei a farlo. Sei tu ad aver bisogno di aiuto. Forza!

    Azimut, Miele, Sha, Marianna, Ilaria, Luna, Uhmhm, Aleph, Girasole e chi ho dimenticato di nominare: vi abbraccio forte.

    Un bacio

    Rispondi
  293. miele
    miele dice:

    Chiara*….ma tu ti senti da dentro o ti guardi dall’esterno? Sembri un medico che parla del suo paziente….
    Riguardo all’euforia dello stare perdendo peso, la conosco bene. Io sinceramente spero che ti passi, la carica vera è quella che viene dall’aver voglia di vivere la giornata anche e proprio senza aver perso peso. In qlcuni momenti l’ho sperimentata, e non c’è paragone.
    Tu dici di voler uscire da questi meccanismi…spero tu ti renda conto che non sei una marionetta in mano a chissà quale regista…sei tu che stai male e sei ancora tu che puoi agire per star bene…è questo il paradosso, l’ostacolo supremo…agire non su qualcos’altro ma su sè stessi…ma prima bisogna rendersi conto che è questa la via…se mai ci si mette in cammino, come si può sperare di arrivare da qualche parte?
    Passa una buona giornata, e anche a tutte le altre…buona mattina!

    Rispondi
  294. Chiara*
    Chiara* dice:

    Miele mi sto spremendo come una spugna per far uscire tutto quello che ho dentro! Dannazione!
    So benissimo di essere io la mia stessa carnefice! Non do la colpa a nessuno di quello che mi accade, di come sono diventata, di ciò che provo!
    Vorrei vorrei vorrei con tutte le mie forze cambiare le cose ma non ne sono capace! E di questo non voglio colpevolizzarmi. No. Basta. Basta darmi sempre colpe e responsabilità.
    Se ho deciso di chiedere aiuto a suo tempo è perché ho un problema, perché sono malata e ho bisogno di essere aiutata per superare questo inferno. Aiutata soprattutto a volermi aiutare e a voler stare bene davvero.
    In cammino mi ci sono messa. Eccome! E dio solo sa quanta strada ho fatto. Peccato che sia stata tutta un tornare indietro anziché avanti.
    Ma non ho certo intenzione di adagiarmi alle cose. Voglio andare avanti. Ma mi rendo conto che non ho ancora gli strumenti per farlo concretamente.
    Fino a quando la mia testa non cambierà modo di pensare.

    Un abbraccio

    Rispondi
  295. Azimut
    Azimut dice:

    Oggi il cielo è uniformemente grigio. Sto cercando corrispondenze. Segnali esterni che possano entrare nell’oscuro interno, accendere reazioni in grado di sollevarmi. Devo trovare una tonalità differente, una striscia che possa introdurre distinzioni e discrepanze. Vi abbraccio anime vicine

    Rispondi
  296. yris
    yris dice:

    la motivazione.
    il punto è tutto lì.
    secondo me a chiara manca una motivazione sufficiente.
    o meglio, una motivazione al momento ce l’ha, ma va nella direzione opposta.
    cambiare rotta, anche se questo significa mettere le vele controvento.
    sembra facile, sembra che dipenda tutto dalla nostra volontà.
    ma sappiamo che così non è.
    la “volontà” in alcuni momenti “vuole” il malessere.
    evidentemente perchè ci porta dei “vantaggi”.
    saranno pur paradossali, o malati, o autolesionisti, o legati alla fuga o alla paura o alla trasgressione, o alla ribellione, ma sono pur sempre dei vantaggi.

    ecco.. cercarne degli altri, trovarsi di fronte ad una situazione in cui i “vantaggi della malattia” vengano guardati, percepiti con occhi diversi, cuore diverso, cervello diverso, “pancia” diversa.. questo è il punto, da qui occorre partire.

    l’aiuto esterno può darci una mano, indicarci una strada… ma finchè non avremo trovato “nuovi e diversi vantaggi” nel nutrirci, nel non vomitare, nel non strapparci le carni da dosso, ci troveremo ad osservarci vivere, e pensare, soffrire, parlare, come spesso fa chiara, in terza persona.

    coraggio! andiamo avanti!

    Rispondi
  297. yris
    yris dice:

    ieri mi è nato un arcobaleno attorno.
    guidavo tra gocce di pioggia e bagliori di sole.
    di colpo è apparsa una scia nel cielo..
    da destra a sinistra, si è tuffata nel mare.
    è durata solo tre minuti.
    ma mi ha riempi