La piazzetta del mese di novembre

Graphics©: ABit

Eccoci arrivati a novembre. L’inverno è alle porte ma la nostra community si stringe e si tiene calda. Un caldo invito a tutti i nuovi arrivati a unirsi al nostro gruppo e a partecipare al dialogo in corso (il link porta agli ultimi interventi del mese scorso).

1530 commenti
  1. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Eccomi…grazie Fabiola! oggi grane al lavoro, ora sembra tutto risolto ma…chi lo sa?? staremo a vedere…intanto, ero molto in apprensione ora mi sento più sollevata.

    il resto va, come deve andare…alti e bassi, specie il mio umore!

    POLLA, come è andata? raccontaci…
    ARTEMIDE, come stai? tutto ok?

    Ora finisco di lavorare un po’….a più tardi ragazze e Aleph.

    Rispondi
  2. uhmhm
    uhmhm dice:

    Olè olè olè!!
    Al rapporto cuoche del blog.. nuovo alimento per stasera.. i Cardi!
    non ho la minima idea di come si cucinino però.. ahahah.. consigli consigli prego!

    Rispondi
  3. Artemide
    Artemide dice:

    Eccomi qua, anche io nella nuova piazzetta.
    Pi è andata decisamente meglio,la risposta è semplice per impegni vari nn era previsto nulla al centro,ma so bene che questa nn è la soluzione…anzi è la conferma che è proprio il cambiameto che ho scelto IO di affrontare mi agita da morire…devo trovare gli strumenti per accettarlo
    yris mi è piaciuta molto la tua frase di questa mattina: “dare meno importanza al mondo e più importanza a te stessa.”Hai toccato proprio il tasto giusto..prima vengono li altri d capire ascoltare e accontentare e poi forse me stessa…PERCHE’ NN RIESCO A VOLRMI BENE???
    mery …grazie, vi sento vicine più che mai,lo so che prima di tto devo mare me stessa,ma è proprio caratteristica dell’anoressia quella di nn riuscire ad amarsi,anzi…voler sparire…
    Aleph consiglio:i miei post li scrivo parte , li salvo e poi faccio u copia incolla 
    “vivere un pò più alla leggera”…proprio come mi dice Ale…
    uhmhm sono d’accordo con te : quanti soldi per le abbuffate, le medicine e i medici…
    Mi sembri entusiasta per la tesi…
    miele grazie, il concetto di accettazione inteso come “fare la pace con…” e proprio quello che mi ci vuole…fare la pace con me stessa…
    Dott.Piccini grazie per la nuova piazzetta..
    Fabiola grazie per il tuo abbraccio,,,ricambio con affetto
    Vaniglia grazie anche a te…oggi melio, anche se sto lottando come una pazza contro la volia di scendere al supermercato e fre razzie, ma ho davvero tutti q.sti soldi da sprecare??? NO!
    Sono tanto stanca…andrei a dormire,ma aspetto trepidante notizia di Polla!!!r

    Rispondi
  4. miele
    miele dice:

    Ciao new piazzetta…!

    Artemide…non smetto di sentirti costantemente in fuga…

    Azimut ci sei? ti abbraccio

    i cardi…so che si mangiano fritti…o almeno mio zio li fa così, ma non li ho mai assaggiati.

    e la new-dottora, ‘ndo sta?!?daiiii 🙂

    Rispondi
  5. Linda
    Linda dice:

    buonasera!!! ho appena mangiato e ora sto mangiando la mia seconda mela come dessert…sono un po’ in ansia perchè non posso andare a dormire da giacinto perchè domattina ho un impegno,e non dormo a casa mia di venerdi da mesi, in più non lo vedo da martedì e… ho sonno!!
    avevo proprio bisogno di dormire con lui, pfff.

    miele come stai??

    uhmhm, cardi?!?!? spiega!!

    Rispondi
  6. miele
    miele dice:

    no artemide, secondo me tu stai fuggendo da tutto il resto, per rintanarti in una “te stessa” che ormai conosci bene e che è l’unica che ti da’ sicurezza…

    ciao linderella, io sto un po’ così…direi stanca…cmq mi sto riprendendo dai. già stasera, per dirti, ho mangiato con più appetito che negli ultimi giorni. anch’io dopo cena ho preso una mela…una di qualità “ruggine”, mai provate? e poi adesso ci sono i melograni…adoro! ci ho fatto pure il risotto domenica scorsa.
    tu come stai?
    resto ancora un po’ sulla tesi, poi libro e/o tv. domani ho gente a cena…mi fa piacere perchè ho un po’ bisogo di stare in buona compagnia.

    Rispondi
  7. miele
    miele dice:

    una volta adoravo le mele aspre…adesso mi sto dirigendo sempre di più verso quelle dolci…di solito compro quelle del trentino, che sono davvero gustose.

    sono contenta che tu oggi abbia avuto una buona giornata (tra l’altro io e te oggi si doveva essere altrove…mi spiace proprio tanto, ma con mia mamma così…oggi ho dato ripetizioni con lei che dormiva lì di fianco, non mi fidavo ad andare fuori) e ti auguro anche di riposare bene stanotte.

    Rispondi
  8. Linda
    Linda dice:

    io ho avuto il periodo in cui ero in fissa con quelle verdissime che sembrano finte, poi pink lady, ora solo kanzi.
    le melinda le O D I O !!!
    io sono andata, miele. ti abbiamo pensata tanto…ma vorrei la protagonista della giornata qui per un salutino fugace almeno!!

    Rispondi
  9. Artemide
    Artemide dice:

    Miele, io scappo dalla persona che vuole guarire e mi rintano in quella che vuole restare malata perchè ho paura di soffrire nuovi dolori, almeno queste sofferenze che provo ora le provo già.
    C’è un partcolare però che mi lega alla strada della guarigione e al mondo,essere in cura presso il centro e lì mi mettono sotto…sanno come spronare le “fifone”” come me…nn ho scampo, ho sofferto da malata, soffro nell’affrontare la guarigione,mi chiedo per quanto avrò la forza di sofffrire…
    Vado a letto..credo che Polla stia festeggiando il suo meritato successo.
    Un abbraccio a tutte…Sogni d’oro

    Rispondi
  10. uhmhm
    uhmhm dice:

    ma com’è possibile ingurgitare 300gr di Biscotti Benvenuti? Buoni, mi sono messa allla prova ma… ennesimo buco nell’acqua.
    Che delusione! Ok, rischiando di esplodere vado a moriire nel letto. Se non mi sentite più sarà perchè i maledetti biscotti mi hanno soffocata.

    Rispondi
  11. uhmhm
    uhmhm dice:

    eccheppallle.
    In questi momenti chiudermi in bagno mi sembra la soluzione più facile. Ma no, troppo comodo così. Ok resisto, ok esplodo.
    Puff. Ma come faccio ad essere così stupida?

    Rispondi
  12. fabiola
    fabiola dice:

    Buonanotte a tutti e a te Linda,
    pensavo…se tu provassi a scrivere ciò che ora sentivi di voler dire a tuo padre? poi magari glielo metti li, sul cuscino…non so forse ci hai già provato, non ricordo scusami, in ogni caso può aiutare…a volte quando non riesco a comunicare oralmente scrivo o almeno ci provo…per chiarire le idee a me stessa sopratutto. Pensavo alle tue parole Linda “se non aspetto niente non sarò delusa”…è cosi che vivo anch’io, tanto – aggiungo nella mia mente – quando rischio perdo.
    Il tirocinio si fa pesante…mi cerco di tranquillizzare non pensando di qui a sei mesi cosa farò, come sarò conciata mentalmente e professionalmente…io non sono fatta per la competizione (clima che lentamente si sta instaurando) e vorrei solo capire se e quale strada c’è da poter intraprendere. Ora sto imparando molte cose, con grossa fatica cerco di star dietro al tutor e al passo con le altre ragazze…ma per quanto ce la farò ancora?..non lo so, il fatto di non avere una vita al di fuori del “lavoro” mi spaventa sempre di più, nemmeno riesco ad andare dalla dottoressa…anche se da un lato va bene, dovrei cavarmela da sola ma..mi sto atrofizzando nella speranza di venite “risvegliata” un giorno da una persona speciale, che mi “veda”. Sto allontanando il pensiero e la delusione per la mancata risposta di quel ragazzo…anche se la mia insicurezza è aumentata del 100%…stamattina non ho fatto colazione perchè sono partita molto presto, poi durante il lavoro (eravamo ad uno scavo) a momenti cascavo in un ambiente abbastanza profondo…mi sentivo svenire e allora ho mangiato le 4 gallette che mi porto sempre. A pranzo diciamo che mi sono tenuta anche se non proprio: ho accettato un panino all’olio bello grosso con bresaola dalla mia migliore amica (evito il pane il piu possibile, forse perchè mi piace), un po di verdura, 1 mela e dei cereali di riso al cioccolato nel pomeriggio…mangiati cosi senza niente…per mangiare (causa rabbia).
    Poi a cena mi sono sentita male…avevo ospiti e per non attirare l attenzione ho mangiato un po di pasta al forno con le melanzane (non mangio mai pasta..) e carne di maiale con funghi e insalata.
    Mi sto costringendo a scrivere tutte queste inutili parole perchè mi voglio punire dato che mi vergogno a dire ciò che mangio e mi sembra sempre di sbagliare. So che vicino al ciclo sto sempre cosi…mi deprime di più il mio corpo, sopratutto il gonfiore addominale e sul seno, mi sento una totale idiota per questo e per aver scritto tutto ciò…

    Buonanotte ancora, scusate davvero…

    Rispondi
  13. yris
    yris dice:

    uhmmm, ragazze…. finchè ricorrerete al vomito come soluzione comoda per liberarvi non ne uscirete MAI. la guarigione non è una passeggiata ma una lotta. innanzitutto contro voi stesse e le varie fughe: nel vomito, nel digiuno, nell’autolesionismo, negli schemi, nelle ossessioni, nell’isolamento, ecc. .
    le prime cose da sconfiggere sono le scappatelle. troppo comode.
    che poi innescano i circoli viziosi.
    io ho cominciato proprio da lì. dall’impedirmi di vomitare proprio quando ne avevo voglia/desiderio/bisogno. sono stata male da cani, sembravo una drogata in crisi d’astinenza, ma poi, piano piano il piacere di “collezionare” giorni senza vomito ha prevalso sul piacere di liberarsi, e su quello di riempirsi compulsivamente.

    bacio, adesso vado davvero.
    un saluto speciale a polla, azimut e flower

    Rispondi
  14. vera*
    vera* dice:

    Ciao…
    facendo un giro sul web mi sono ‘imbattuta’ in questo sito, ho iniziato a leggere un commento…e sono andata avanti per mezzora 🙂
    si rimane sempre un po stupiti quando si vedono scritte le stesse emozioni, gli stessi sbagli, le stesse gioie che si vorrebbe tornare a vivere…
    quindi ho pensato di salutarvi, così da poter magari condividere con voi qualcosa di quello che sto passando…
    un saluto

    Rispondi
  15. miele
    miele dice:

    ragazze, mi scuso se ieri sera sono sparita ma la mia vicina di casa è venuta a fare 2 chiacchiere e ho chiuso il pc.

    linda, avrei tanto voluto esserci, ma proprio tanto 🙁
    la tua idea di parlare con tuo padre è più che giusta, secondo me: e anzi, forse se c’è anche la sua compagna poi non potrà più far finta di non aver sentito…insomma santo dio, qualcuno dovrà pur rendersi conto del tuo disagio….mica sei un soprammobile!

    uhmhm io non ho esperienza del vomito, però immagino quanto sia allettante la prospettiva di liberarsi…diciamo che a volte la vivo un po’ quando, dopo mangiato, vado di corpo…poi mi sento meglio perchè mi sento “svuotata” e quando non succede vado un po’ in confusione, ma pian piano sto affrontando anche le volte in cui non mi libero, e decido di non pensarci e basta. so cheil paragone è un po’ debole, ma forse un po’ è anche centrato. in ogni caso mi rendo conto sempre di più che come dice yris sono le vie di fuga comode, a dover essere rinnegate come primo passo verso il cambiamento. io fatico ancora a mettere insieme cibo ed emozioni negative…in questi ultimi giorni la mia testa (non il mio stomaco eh) ha totalmente azzerato la fame e il desiderio di cibo…e far da mangiare (per me, per i miei, per noi due) è stato un farmi violenza psicologica, così come poi mangiare. boh, che casino a volte.

    artemide è proprio quello che dicevo: tu conosci bene la sofferenza della malattia, talmente bene che non riesci a staccartene…

    yris sparisci di qui e vai a prendere aria!!

    polla sei ancora ubriaca?

    a più tardi

    Rispondi
  16. Linda
    Linda dice:

    ciao flo, come va??

    miele, so che avresti voluto esserci…ci vedremo prossimamente, è una promessa!!

    uhmhm, l’importante è che tu cominci la giornata con un bel sorriso, forza!!

    benvenuta vera

    Rispondi
  17. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Buongiorno!
    Tempo brutto e io sto malissimo, da ieri sera, la solita nevralgia…tachipirina a go- go e poi, senso di nausea, vomito….

    MIELE, come ti capisco! ieri cucinavo uno spezzatino x i miei e ero nauseata! ho portato fuori il cane, respirare fuori, quell’aria fresca mi ha fatto star meglio! tornata su, quell’odore mi dava ancora più fastidio…chiaro che non ho cenato, camomilla e letto!

    Stasera i miei se ne vanno fuori…meno male! io no, casa…pure xké vanno in un ristorante che fa cucina romana! sai che schifo che si mangeranno…roba tipo pajata, amatriciana….io ke poi non mangio carne! mi vengono i brividi!

    Oggi sono KO….YRIS hai ragione quando dici di resistere!
    Io sono 3 gg che vomito, chiaro che mi è successo mercoledì ed ora, secondo la mia solita regola malata, continuo a farlo finché non torno al peso di prima!
    e così, vomito, vomito come se piovesse e, NON mangio…
    Stavolta xò non so’ se andrò avanti sino alla fine, mio padre ieri sera non mi ha detto nulla ma mi ha guardata storta, ed io lì con la camomilla mentre loro mangiavano…e poi, non ce la faccio più!
    Non è + come prima, il vomito non mi da nessun piacere…ormai credo sia un mezzo acquisito x scaricare…bisognerebbe imparare a sostituirlo con qlcs di più “normale”!

    Da voi che tempo fa raga? a più tardi e buona giornata.

    Rispondi
  18. Linda
    Linda dice:

    ciao vaniglia, mi spiace per la situazione. ma stasera non ti andrebbe di aggregarti comunque a loro?!

    anche io ieri sera non stavo bene, avevo un mal di testa terribile e dopo un’ora ho preso un ketodol.

    qui fa tempo…incerto, ma io devo prendere la macchina: vado in un centro commerciale con mia madre. devo andare a vedere l’iphone, sto già cominciando a sentirmi in colpa perchè costatroppoiosonocontroquestecoselatecnologiaèinutilelindapuoifarneameno.

    a dopo

    Rispondi
  19. miele
    miele dice:

    quindi hai già spaccato qualcos’altro? ma in casa sta succedendo qualcosa che ti fa star male? che ti fa arrabbiare?

    ci tengo a fare una precisazione (non per dire che “io sono più brava” ma soltanto per essere sicura di non mandare messaggi ambigui): nonostante negli ultimi giorni mi sia pesato abbastanza il preparare il cibo e il cucinare, io ho mangiato come al solito, anche se con un anotevole tensione addosso.
    non concordo con il fatto di incolpare il cibo dichiarandolo nauseante, o declassandolo a “roba” e “schifo”. voglio essere realista e riconoscere che sono IO che non sto bene mentalmente e quindi faccio fatica a gustarlo.

    Rispondi
  20. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    ok MIELE, io non sto mangiando x mia scelta…potrei infatti prepararmi i miei cibi preferiti come faccio altre volte! ma, la cucina romana, e telo dico da romana ke sono mi fa veramente schifo! è pesante, grassa, ignorante!

    Adoro la cucina siciliana, passi pure la sarda (mia mamma è sarda), la toscana senza le bistecche ma con quelle zuppe meravigliose…insomma, non tutte sono da “schifo” come dico io!
    Linda no, stasera non vado poiché in un ristorante del genere non saprei proprio su cosa buttarmi…e poi, tanto pure oggi non credo mangerò nulla di concreto! Per ora ho mangiato un po’ di pane azzimo…
    Linda, io pure sono come te x le cose ipertecnologiche…soprattutto perché non sono tanto esperta! a me già se mi parli di scanner e robe varie vado nel pallone!
    Però, un regaletto così…se ti fa star meglio, fattelo! una tantum ci può stare!

    devo portare fuori il cane ma tira un ventaccio…e fa freddo! poi, spesa…mi compro le zucchine che adoro, o magari un po’ di zucca (ti penserò uhmuhm) ke forse domani mangio x la gioia di mio padre!

    A più tardi ragazzuole!

    Rispondi
  21. miele
    miele dice:

    ok flower, spero che dopo vada un po’ meglio.
    a presto!

    ciao uhmhm, buon lavoro.

    linda, se non altro passi una mattina con tua mamma…ti fa piacere la cosa?

    Rispondi
  22. Polla
    Polla dice:

    ..BUONGIORNOOOOOOOOO,
    eccomi circa sveglia,ma non del tutto.. dire che sono star rimbambita,non rende l’idea di come sono.. eheh.. ieri è stato STUPENDISSIMO!
    hanno rispettato le liste e quindi sono entrata fra i primi.. la discussione è andata benone e il voto proprio non me lo aspettavo..ero felicisssssssima!
    poi i festeggiamenti sono durati fino a tarda serata.. e sono stata davvero bene. una marea di regali che mi sembra la mattina di S.Lucia.. sono qui che continuo a rimirarmeli.. ihih.

    Linda.. dirti GRAZIE non basta.. sei stata meravigliosa a venire e mi spiace se non ho potuto dedicarti il tempo che avrei voluto,ma in aste situazioni festose va da sé che l’atmosfera è quella di festa. Spero cmq che tu sia stata bene o almeno tranquilla.. per me sei stata INCREDIBILE! vederti arrivare,mi ha riempito il cuore.. MITICA!

    Poi dovevate vedere quanto cacchio era BELLA! con un vestito suuuuuper elegante che avrei voluto rubarglielo al volo! bella bella bella.. :).

    Ho letto quasi tutti i post,ma ho fatto un po’ di confusione fra le varie cose e mi sa che ci metterò una minima a ringranare.. il mio cervello è leggermente in stand by in qsto momento.

    Miele.. quindi come sta la tua mamma?e tu come stai soprattutto? ho letto delle tue difficoltà,ma anche della tua capacità di volertici approcciare in modo diverso.. sei stata star brava secondo me. Ora se i tempi per la tesi si sono un po’ allungati,credo con la stessa modalità di pensiero,gestirai la cosa.. giusto? e dimmi poco insomma. Stasera quindi sei con amici? voglia immagino.. e oggi passi dai tuoi o fai le tue cosine? ti stringo forte. (ieri ti ho pensata tantisssssssimo e saresti stata star orgogliosa di me,ne sono certa! 😉 )

    uhmhm.ho letto il post in cui parli del tuo prof.,mi è star piaciuto quello che hai raccontato.. trapela tanta voglia di fare e anche la voglia di riconoscertelo. :).

    Flooooooow,ma che diamine c’è stamattina? guarda che ho voglia della tua compagnia in qsti gg della mia ripresa del quotidiano eh.. dai dai. sai cosa?? ora mi sparo Marco a paletta.. ho ancora addosso l’adrenalina e ho star voglia di urlareeeeeeeee.

    Grazie a tutti/e per il super sostegno,per il tifo e per i pensieri che mi avete rivolto.. davvero!

    Rispondi
  23. Polla
    Polla dice:

    ..ma poi ora che ci penso Linda ieri ha conosciuto tuuuuuuutta la mia famiglia, il mio ex coinquilino,amiche varie di qui.. ora puoi dare un volto ad un sacco di racconti.. :).

    Ah, c’era anche la mia belva ieri eh.. ce l’ho fattaaaaaaaaaaa!

    io felice.

    Rispondi
  24. yris
    yris dice:

    ma insomma polla, lo vogliamo dare un nick al tuo ex coinquilino???
    una dottoressa dà sempre un nome a cose e persone.. 🙂
    auguri ciuffola, anzi collega.. :-))

    Rispondi
  25. miele
    miele dice:

    brava dottoressa!

    di-me-di-te-delle-cose parleremo con calma, don’t worry. ora goditi la tranquillità.
    ora faccio da mangiare, poi via coi soliti impegni del sabato pomeriggio. sì, stasera sono contenta che vengano qui gli amici a cena, saremo credo una decina.
    abbraccio fortissimo alla dottora. complimenti!

    Rispondi
  26. Ely
    Ely dice:

    Scusate, sono troppo felice per la nostra Pollina 🙂

    Ciao-ciao!
    Miele spero che tua mamma stia meglio, forse mi sono persa il post in cui ne parlavi o forse non ti va di farlo ora, cmq volevo dirti che ti ho pensata spesso in questi giorni..
    Uhmhm ho letto il post in cui parlavi dei biscotti, io ne ho mangiati anche il doppio…ovvio che poi non è servito nemmeno procurarsi il vomito xche è venuto tutto da sè…
    ho letto anche quello che ha scritto Yris, io c’ho provato ad impormi di non vomitare e di tenere tutto anche quantità di roba impossibile ma non è cambiato niente, a parte il fatto che stavo malissimo xche il mio corpo non digeriva tutta quella roba.
    I fai-da-te li ho provati tutti, in questi giorni non ho neanche fatto la spesa ed ho tenuto a portata di mano solo verdure e frutta…i primi due giorni sono andati poi mi sono ricordata che avevo della pasta e mi sono abbuffata con quella…in bianco…
    io mi chiedo perchè…che senso ha….la maggior parte delle volte non ho neanche fame…
    Vabbè, basta pensieri brutti… Buon sabato zucchine dolci!

    Rispondi
  27. Artemide
    Artemide dice:

    Polla…finalmente…nn sai quanto ho aspettato questa notizia….GRANDE!!!
    Io oggi sto riflettendo molto sulle parole di miele che mi hanno destabilizzato parecchio..ma forse è un bene…a più tardi…

    Rispondi
  28. Polla
    Polla dice:

    ..ei ragasse,
    io oggi sono un po’ cappottata.. ahah. c’è già la gente che ora inizia a chiedermi “ma adesso quando vieni qui o lì?” aaaaaaargh..
    cmq..

    Artemide.. sarei voluta passare prima,ma ieri non sono mai stata a casa e quindi non sono riuscita ad avvisarvi che era andato tutto alla grande!!! ma il vostro pensiero mi ha portato un sacco di fortuna!!! sto votazzo proprio mi ha lasciata basita.. non sono mica abituata.. eheheh.

    Ely.. grazieeeeeeee!! guarda che ora torno a martellarti eh.. non mi sfuggi. anzi.. come stai?

    Miele.. davvero non vedo l’ora di scambiare due paroline con te! lo sai. 🙂
    Quindi stasera festina in casina? ci credo che hai voglia e bisogno di distrarti e staccare un po’.. credo anche io che ti faccia proprio bene.

    ma.. Azimut??? daiiiiii.. siamo quiiiii..

    Yris.. sai che boh,non mi viene proprio di dargli un soprannome qui? ne ha così tanti nella realtà che non riesco a rielaborarne uno adatto.. eheheh.

    Rispondi
  29. Ely
    Ely dice:

    Bene Polla grazie! adesso parto, vado dal mio narciso ad aiutarlo con le pulizie di casa….ci sentiamo domani!
    un abbraccione a tutti, buon week end!!!

    Rispondi
  30. Polla
    Polla dice:

    ..Ely, bene grazie???? mmmm.. pare una risposta un po’ formale.. eheheh. 😉 la piglio per vera! buono smoroseggiamento allora.. goditelo per bene.

    Azimut : GRAZie!!!

    Rispondi
  31. Polla
    Polla dice:

    ..a volte anche prendersi un “grazie” e portarselo a casa è + che meritato,no????
    GRAZIE DEI COMPLIMENTI FLOOOOOOOOW.
    che ne dici di ascoltarti un po’ di musica di quelle urlanti??? :).
    non è vero che non fa niente.. :(.

    Rispondi
  32. Artemide
    Artemide dice:

    “tu conosci bene la sofferenza della malattia, talmente bene che non riesci a staccartene…”
    Queste parole mi hanno destabilizzato perchè vere.La malattia è ancora il mio porto sicuro…la guarigione una meta sconosciuta…spero che la mia psicoterapeuta nn mi abbandoni in questa fase cruciale…

    Rispondi
  33. Cely
    Cely dice:

    Ragazze, scusate se piombo qui all’improvviso solo per chiedervi un consiglio e fregandomene di rispondere ai vostri post.
    Volevo parlarvi di una questione abbastanza “urgente”. Oggi mi hanno chiamata zio e zia per dirmi che c’è un posto di lavoro per lunedì prossimo. Il problema è il tipo di lavoro: dovrei rinchiudermi nuovamente in una cucina (macrobiotica) e fare 8 ore al giorno per essere pagata boh (in 4 anni non ho ricevuto un euro) ma sicuramente non uno stipendio normale. Io sinceramente odio lavorare in cucina, ci ho passato gli anni che dovevano essere i più belli della mia vita e ora sto male solo al pensiero che un giorno sarò costretta a tornarci. Voi cosa mi consigliate? Continuo a fare la mantenuta o mi piego a questo lavoro?

    Rispondi
  34. Polla
    Polla dice:

    ..si,ma Artemide.. il punto è che quello che lasci di conosciuto è la sofferenza stessa che scegli ogni giorno perchè la conosci e non perchè ti fa stare bene.. invece in teoria il percorso che stai facendo ti dovrebbe portare a stare bene,piano piano. quindi.. io direi che la direzione che hai preso non può destabilizzarti.. e che qsta verità può anche cessare di esistere. non è assoluta e non è immutabile. capisci? ora come ora nemmeno quasi la scegli,perchè è una gabbia in cui tu pensi di dover restare.. ma stai cercando di tirartene fuori..
    non credo che la tua terapeuta ti abbandonerà.. perchè dovrebbe Artemide? ma tu per prima non abbandonarti.. non farti trascinare nel vortice del conosciuto.. non cadere nella trappola della paura. non ha senso continuare a stare male,per paura di stare male. pensi che potresti stare peggio di così??? pensi che mettere peso,seguire un’altra starda che almeno ti porti in una condizione di salute fisica,possa farti sentire peggio??? si sta peggio,solo se continua a ragionare con l’ottica malata.. ma credo che si possa cambiare punto di vista e quindi gioire delle tue conquiste che invece con la malattia cozzano.(es.il riposo dell’altra mattina..)
    forza bella creatura!

    Rispondi
  35. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sì esatto Polla.
    Niente musica comunque. Il silenzio è già abbastanza assordante in questo momento.
    Comunque ti ho spedito una cosa sulla tua mail (niente a cui tu debba rispondere. Devi solo guardare)
    baci

    Rispondi
  36. uhmhm
    uhmhm dice:

    Polla!!! Allora Linda è venuta alla tua laurea??! ma ch meraviglia!
    Dai, che regalini hai ricevuto? che scherzetti ti hanno fatto? come ti sei sentita durante la discussione?! Brava, Bravissima!!!

    Flow, come stai? Davvero. e non mi basta un male ma vabbè. dai forza, perchè almeno con noi, almeno a stra grandi linee non cerchi di aprirti un po’?
    Un abbraccio.

    Miele, sarai alle prese con i prparativi immagino. che bello però. Dai non ti preoccupare per la tesi.. Tra laltro vorrei poi chiederti delle cosine su ciò che hai studiato in America. Ti spiego come lo so, dai post dell’anno scorso dato che me li sono più o meno letti per sapere di più di una persona che vedo spesso, so che non sta bene, qui ci ho già parlato ma chissà se lei sa che sono io. Ahahah. Che giro di parole.
    Comunque, mi chiedevi cosa vorrei fare dopo la laurea. Me lo ha chiesto anche il mio professore. Se la domanda me l’avessero fatta qualche anno fa sarei partita a raffica con mille idee desideri e sogni. Io ora invece vorrei riuscire a costruirmi il giusto equilibrio tra concretezza (e qui ne ho fin troppa) e ciò che mi è sempre piaciuto fare: studiare. Ora, quando mi laureo io mi voglio iscrivere alla specialistica, certo non potrò sempre frequentare, dovrò continuare a lavorare ma mi spiacerebbe troppo smettere. Il punto è che ciò che vorrei scegliere non corrisponde proprio alla laurea che appena finisci trovi il tuo lavoro, anzi. Vedremo. Ma ho tanta tanta voglia di ripartire.

    Comunque. Discorso biscotti:
    Yris io sono pienamente d’accordo con te. La soluzione non è assolutamente vomitare, anzi vi dirò di più, per me quella è la scelta più facile. Nel senso, sappiamo quanto faccia male ma non ci interessa, eppure facendolo ci liberiamo dai sensi di colpa e dunque? Bè troppo comodo. Anche con i bambini per insegnargli le cose si fa così: hai fatto questo, quella è la conseguenza. Elementare! e se ciò che hai fatto è sbagliato ne paghi il prezzo. Perfetto: vomitare non è pagare il prezzo, vomitare è pulirsi la coscienza. Pagarne il prezzo vuol dire sentirsi male malissimo, in colpa, con lo stomaco sottospora e la digestione che ci metterà anni luce a concludersi (magari il mio corpo è ancora alle prese con la digestione dei biscotti!) e quasi sicuramente con qualche grammo addosso. Ecco. Quello è ciò che ho fatto ieri. E non è assolutamente semplice ma è l’unica soluzione. E’ una tortura che io stessa mi sono procurata, dunque nessun sotterfugio!

    Rispondi
  37. Flowerino
    Flowerino dice:

    Uhm, ho letto il tuo post a proposito del professore. Non l’ho ignorato eh. Ma aspetto tempi migliori per commentare. Abbi fede.

    Rispondi
  38. Azimut
    Azimut dice:

    Le ombre della sera stanno già scendendo e le loro voci penetrano nella mia anima, lasciano un tocco di nostalgia dolente. Vorrei trovare parole per ciascuna di voi, ma in questo momento sono solo impressioni e sensazioni troppo rarefatte per raggiungere la concretezza di uno scritto. Mi sto cercando. Vi abbraccio

    Rispondi
  39. mery
    mery dice:

    floooo di dove sei?

    Polla vai cosiiii e adesso vacanza?

    Azimut,magari sfogarti qui può aiutare a ritrovarti!

    Cely, non so nulla del tuo passato ma ho sempre pensato che fare una cosa che non piace porta solo risultati negativi, certo se hai bisogno per vivere allora è un’altra cosa, ma già la vita è difficile cosi,se alcune cose si possono scegliere va “dove ti porta il cuore”!

    Artemide, credo di poter parlare a nome di tutti nel dirti che NOI di sicuro non ti abbandoniamo

    un saluto a tutte/i

    Rispondi
  40. mery
    mery dice:

    già mi sento tanto sola, e ogni mio pensiero è focalizzato sul cibo, non riesco nemmeno più a godermi un giorno al calduccio o a comprarmi qualcosa perchè gli unici pensieri sono pranzi e cene..in più anche il brutto tempo e il buoi alle tre del pomeriggio non aiutano!

    Rispondi
  41. Flowerino
    Flowerino dice:

    Bello schifo sì, mery.
    Oddio, io nemmeno mi accorgo del tempo che fa o del buio, ma capisco che il fatto che diventi notte alle 15, possa dare fastidio a molte persone.
    Alla solitudine io mi sono abituata anche troppo, però ci sono dei rari momenti in cui tutto ciò un po’ mi pesa, quindi ti posso capire.
    Per i pranzi e le cene… eh, non va bene! Ma purtroppo non c’è una bacchetta magica in grado di risolvere il problema. Bisogna lavorarci su, fare una fatica dell’accidente e stare anche peggio di adesso…La strada è tutta in salita, me ne rendo conto, però di alternative non ce ne sono.

    Rispondi
  42. Flowerino
    Flowerino dice:

    Oddio ciao Vera*! Sono così sfasata che mi ero dimenticata di darti il benvenuto. Scusami!
    Meno male me l’ha fatto venire in mente Cely.

    Rispondi
  43. Flowerino
    Flowerino dice:

    Uhmhm, eccomi.
    Riprendo il post in cui parlavi del tuo docente.
    Prima di tutto, non devi assolutamente ringraziarmi, ci mancherebbe altro.
    Mi trovo molto in quello che hai scritto tu, nel senso che anche a me sarebbe piaciuto rimanere nell’ambito dello studio/ricerca, nonostante quel mondo sia per certi versi schifoso tanto quanto gli altri a livello di arrivismo e simili. Insomma, bisogna sgomitare e calpestare gli altri senza farsi troppi scrupoli, se si vuole arrivare da qualche parte.
    In ogni caso, il tuo prof. è stato proprio in gamba a coinvolgerti nel progetto e se te l’ha proposto, vuol dire che si fidava e si fida totalmente di te, ti stima.
    Quindi le tue sono paure infondate.
    Se i compagni han già terminato, fregatene!!!
    Tu fai il tuo e basta.
    E così il prof. ti ha dato articoli in inglese?
    Pensa che io ho dovuto leggerne centinaia (oltre a migliaia di abstract) per la mia tesi, ma non è stato tanto terribile. Anche perchè io per quella docente, li avrei letti anche se fossero stati in gaelico.
    Dai, passo dopo passo, finirai anche tu questo percorso.
    Un abbraccio

    Rispondi
  44. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte,
    i miei sono appena usciti x andare a quel ristorante che vi dicevo stamane con mia sorella e il suo nuovo fidanzato che tra l’altro io neanche ho conosciuto…ma, me ne frega poco dato che mia sorella è una di quelle molto egoiste che ti si avvicinano solo xké le serve qlcs, altrimenti, non ticalcola proprio! presa com’é dal suo mondo e dalle sue stronzate…

    CELY, ti capisco x il lavoro, io pure ho lavorato in cucina nei ristoranti e poi in una pasticceria che poi era la mia…inizialmente è stata una mia scelta, un piacere che solo poi ho capito che era dettato dalla malattia! così, dopo è diventato un incubo…la pasticceria ora l’ho venduta e faccio tutto un altro lavoro. A casa si, continuo a cucinare x i miei, qlc dolcetto lo faccio ancora…ma è diverso!

    Rispondi
  45. Fabiola
    Fabiola dice:

    Azimut le ombre fanno paura anche a me, non ci riesco a lottare non ce la faccio a guardarmi in faccia (sono orribile e con le occhiaie da notte insonne) e dirmi dai che qsa di buono lo otterrai anche tu…
    Ora vi voglio salutare e nn disturbare per un po’, mi sento persa.. Ma nessuno puo aiutarmi a cambiare carattere.
    Un abbraccio e un augurio a Polla, coraggio Azimut, hai iniziato a camminare e nn ti fermerai ne sarai abbandonata Artemide, ti dedicherò il mio boschetto ancora Flowerino perché forse entrambe vorremmo essere alberi ogni tanto.. ,Linda spero che tu riesca a parlare con tuo padre davvero e che qto ti possa far andare avanti piu serena, Cely il lavoro ti deve rendere possibilmente viva e non dico felice ma appagata… anche se il panorama ora nn e’ dei migliori penso che puoi trovare qsa che ti terrorizzi meno e allora buttarti.. Vaniglia ti abbraccio e capisco bene in alcuni momenti che descrivi e davvero ti auguro di trovare quell equilibrio anche se devi provare a cercare fuori da te stessa un aiuto, ce la puoi e devi fare… Miele le tue parole mi sono state utili e cerco di affrontare un giorno alla volta..ti penso e anche a te dico coraggio, il mondo ti aspetta… Vale per ciascuna di voi e mi scuso se ho dimenticato qualcuno… ALeph un sorriso e un in bocca al lupo a un ragazzo in gamba, buona tesi… Infine saluto Francesca con l augurio che trovi il giusto sentiero perché la strada e’ insalita ma non possibile, capito?
    Fabi

    Rispondi
  46. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ma perchè molte hanno la paura di “disturbare”?
    Qui non esiste il concetto di disturbo, ok?
    Se può farti star meglio quindi, vieni qui e scrivi tutto quello che vuoi, Fabi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  47. mery
    mery dice:

    ahahahah spero che questa cosa vi faccia ridere un po’: ieri mi sono tagliata i capelli e non mi sono ancora tolta il berretto perchè mi faccio schif! nemmeno per dormire aahhah

    Rispondi
  48. Azimut
    Azimut dice:

    sto andando a letto col mio 38.8 di febbre anche oggi, ma prima vorrei chiederti Fabiola perchè anche tu vuoi andartene…lo so sono le vostre scelte, non dovrei starci così male, è solo un problema mio…ma mi mancano da morire le presenze di chi non passa più di qui e stasera non ce la faccio proprio a reggere nuovi congedi

    Rispondi
  49. Flowerino
    Flowerino dice:

    Approfitto di questo momento di buona per dedicare due parole a Miele: volevo chiederti scusa per gli scleri passati presenti e futuri (mi porto avanti con il lavoro) che ho avuto/ho/avrò nei tuoi riguardi.
    Perchè mi son resa conto che le risposte “a caxxo”, le ho sempre date soprattutto a te. O forse, le ho date a tutte/i, ma io percepisco maggiormente quelle fornite a te.
    Ecco.
    Via, stacco perchè tra mezz’ora potrei essere nelle stesse condizioni di stamattina, con rischio pari al 99,99% di prendermela con qualcuna/o qui!
    A domani.

    Rispondi
  50. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Sono passata…mi sono svegliata, mi ero addormentata! Fabi se ti senti di allontanarti x un po’ fallo, anche io x un po’ l’ho creduto giusto. però, a me non disturbi, mi piace leggerti e sono contenta che ti trovi con quello che esprimo…

    RESTA se puoi!

    Rispondi
  51. Polla
    Polla dice:

    ..Buonasera creature,
    eccomi appena giunta a casa,dopo aver passato un bel pomeriggio-serata con amiche che stasera però ripartivano.. sono stata davvero bene e sono felicissima che siano venute.
    Purtroppo ho un mal di testa abbastanza tosto.. non ho niente da pigliare per il mal di testa,ma va beh.. credo sia dovuto ad un mix di scervellamenti,alcol,tabacco e orari sballati.. ho tempo per riprendermi!!
    I festeggiamenti cmq continueranno il prossimo week end.. voglio fare una cena con altri parenti vari e anche un paio di altre cene con altri amici che non sono potuti venire,ma che so che ci tenevano, quindi credo che salirò da mia madre nel week end.. vedremo..

    Cmq Qui ha iniziato a diluviare nel tardo pomeriggio e c’è un’umidità pazzescaaaaa.. la cosa non aiuta il mio stordimento generale,ffff!!! domani non ho una mazza da fare,ma vorrei essere bella grintosa lo stesso.. ho voglia di esserci!!! :).

    Flow.. scusa ma oggi poi sono uscita.. cmq ho visto la mail.. :). ma che hai da essere così arrabbiata???

    Linda.. la tua mattinata al centro commerciale poi com’è andata? fatto affari anche lì? 😉

    Miele.. spero che la tua serata stia procedendo iper serena.. passi di qui domani? un abbraccio.

    scusate se sono un po’ assente.. il mio cervello è ancora in stand by.. si riprenderà mai???

    un bacio al blog.

    Rispondi
  52. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ah bene, mi sa che ora mi arrabbio di meno, vista la quantità di cibo che mi son sparata. Vabbbbè.

    Polla, brava brava, festeggia ad oltranza e goditi lo svacco!
    E hai fatto bene ad uscire oggi pome. Ci mancherebbe che restassi segregata in casa ora che non hai più una secchia da fare a livello tesi!

    Per rispondere alla tua domanda…diciamo che ti rimando alla mail dell’altro giorno. A buon intenditor…

    Rispondi
  53. Polla
    Polla dice:

    ..mmm.. Flow avevo immaginato in realtà,ma visto che ultimamente sento il bisogno che le cose mi vengano spiegate,ho chiesto.
    Cmq ho intenzione di risponderti ad entrambe la mail.. quindi “tieni controllata” quella casella di posta.

    Rispondi
  54. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ma si Polla, non ti preoccupare. Ripeto, goditi questi momenti di fancazzismo micidiale. Il resto può assolutamente attendere.
    Bacini

    Rispondi
  55. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ah Polla… ricordati anche la raccomandazione….. per favore. Se no è facile che succedano casini di vario genere.
    Quindi evitiamo.
    Ribaci

    Rispondi
  56. Polla
    Polla dice:

    ..Flow, ma guarda che io me lo ricordoooooo!! testa dura che sei.. ma proprio dura eh.
    cmq.. dedicarti/vi del tempo per me è un piacere,non di certo uno stress.. quindi se lo faccio è perché mi va.. se ho delle difficoltà,lo dico! quindi.. vai serena.. 😉

    Rispondi
  57. Flowerino
    Flowerino dice:

    eeeeee, ma non si sa mai… sotto gli effetti dell’alcol, le cose magari si dimenticano! 😛
    Ok, grazie mille, ma comunque non c’è fretta, ecco.
    Qual è la tariffa della Dott.ssa Magistrale Polla?

    Rispondi
  58. Polla
    Polla dice:

    ..la tariffa della dottoressa magistrale PsycoPolla sono tante belle chiacchere nel blog! ;).

    Cmq io non mi trovo d’accordo con voi riguardo al lavoro di Cely.. però attendo che ripassi di qui..

    Rispondi
  59. Flowerino
    Flowerino dice:

    Eh Polla, se fai pagare tutti così, siamo a posto! XD

    Non ti trovi d’accordo???!?!?! Non mi dire!!!!
    Beh, io sono dell’idea che non è che sia necessario per forza di cose affrontare di tutto, in sto schifo di vita.
    Cioè, in generale, a meno che ci siano esigenze di un certo tipo a livello economico, non vedo perchè una persona debba buttarsi a capofitto in una situazione in cui:
    1)non pagano un cazzo
    2)l’ambiente fa schifo e quindi poi l’umore va a farsi benedire

    Davvero non lo capisco guarda.
    Poi tu tirerai in ballo la storia delle paure, che non si deve scappare, ma affrontare il problema ecc. ma…….
    Comunque vabbè, poi chiarirai la cosa con la diretta interessata.

    Rispondi
  60. miele
    miele dice:

    ciao bimbette,
    io invece sono in piedi da poco, ho fatto colazione e ora avanti con la tesi perchè poi oggi andremo un po’ in giro “a parenti” e anche la prossima settimana si prospetta abbastanza piena.

    Artemide non penso di averti detto una novità…e comunque le mie frasi sono un tentativo di riassumere le sensazioni che mi trasmettono in generale i tuoi comportamenti….anche quando dici che hai deciso di curarti, di farti del bene, di riprendere a mangiare di più…lo dici mentre sei di corsa per andare in palestra, o ad una lezione di ballo, o al lavoro, o a dare ripetizioni, o a pulire casa alle 7 di mattina…non c’è un attimo di tregua…quindi le tue parole sulla guarigione io le sento ancora un po’ di stanti dai comportamenti concreti.

    Uhmhm, anch’io adesso, dopo anni ed anni di università, dopo varie esperienze di ricerca vera e propria, cerco un equilibrio fra concetti e concretezza….e cerco anche di non sentirmi in colpa a volerlo. già a pensarci adesso mi viene mal di stomaco..mi stanno proponendo di collaborare ufficiosamente ad un progetto…verrei pagata in nero…dall’università!! e qualcuno poi metterebbe il nome sulle pubblicazioni eventuali…cioè, ci rendiamo conto?!
    il mio lavoro su questo versante è strettamente legato alla mia uscita dal dca, per altro.
    in ogni caso x qualsiasi info su america&co. scrivimi pure su fb….se guardi i miei post di fb dell’anno scorso, capirai dove sono stata, riguardo al tema della ricerca invece ho molte precisazioni da fare, rispetto a quello che scrivevo qui. cmq anche di quello posso dirti qualcosa, se sei interessata. curioso il discorso della persona-che-conosci-dal-blog-e-nella-realtà…

    Azimut spero tu riesca a ritrovare un po’ di te….e che ti passi la febbre.

    Polletta buona continuazione dei festeggiamenti 🙂
    La mio serata ieri è andata bene, e mi ci voleva proprio.

    Flower, sei forte 😉
    bah…forse tra me e te c’è una chimica strana…cmq per me positiva. rispondi sempre come ti senti, se mi dà fastidio te lo dico.

    Cely io sono tremendamente di parte, quindi prendi ciò che ti dico cum grano salis: non accettare il lavoro….e qui lo dico perchè conosco i ristoranti macrobiotici…in quell’ambiente non esiste proprio il concetto di “stipendio”…quindi non vedresti soldi, se non ogni tanto e sicuramente pochi…non credo abbia senso prestare manodopera così a gratis.

    Fabiola…se non ti va di scrivere ok, ma non dire che lo fai per non disturbare perchè la scelta di non scrivere è tua e per i tuoi motivi, qui nel blog nessuno si sente disturbato da nessuno.

    Rispondi
  61. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Flowerino, orari da esaurite….! io ora che si sono alzati pure i miei inizio a pulire un po’, passo l’aspirapolvere, rifaccio il letto e porto fuori il cane prima che ripiove!

    Poi voglio andare a finir di fare il regalo a mia mamma, domani è il compleanno ed in parte già ho fatto….

    A più tardi!

    Rispondi
  62. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno creature,
    eccomi svegliaaaaaa.. finalmente mi sono un po’ ripresa! mi ci voleva proprio una bella dormita.. qui diluvia e credo proprio che andrà avanti tutta la giornata.. c’è la mia bestiola che se ne sta tutta rannicchiata nel suo lettino,come se fosse in letargo.. ma sa attendere con pazienza.. :). poi credo proprio che abbia capito anche lei che sono + tranquilla e quindi se ne sta bella rilassata in attesa.. che topinaaaaa!

    Qui oggi ci sarà il solito silenzio domenicale? io mi sa che passerò una giornata spaparanzata a guardare film, a sistemare un po’ i documenti sul pc(eliminareeeeee.. sciòòòòòòò!) e magari mi sparo pure qualche lavatrice già che ci sono. se avessi un ferro da stiro credo che oggi mi metterei pure a stirare.. ahahah. bisogno di cose casalinghe!!!

    Miele.. io continuo ad ammirare la tua pazienza e la tua costanza nel percorso sia universitario che di vita.. e dentro di me sento che ora che cmq le cose dentro di te sono un po’ + chiare,avrai la capacità di non farti incastrare in un qualcosa che non ritieni adatto.. l’unica cosa è che dovresti provare a farti colpire un po’ meno da certe cose,viverle + dal fuori.. secondo me interiorizzi molto.
    Quindi ieri serata piacevole? beh,immagino che ti abbia fatto davvero bene e immagino che in passato probabilmente non te lo saresti mai concessa.. e invece ora riesci a staccare di + e a concederti del tempo. almeno da quando vivi con lui..
    la tua mamma invece sta meglio?

    ei Flow.. no,non avrei fatto a Cely un discorso sulle paure. piuttosto il mio consiglio sarebbe stato quello di fare una lista di pro e di contro.. per valutare le priorità insomma di qsto momento.. ovvio è che lavorare in un posto senza essere nemmeno pagate,o lo si fa per passione( e non mi pare il suo caso) oppure non credo ne valga la pena se una persona ha bisogno di portarsi a casa la pagnotta poi!
    L’unica cosa è che io non sarei così categorica.. nel senso che direi + che se in qsto momento non ci sono alternative migliori,allora cercherei di mettere in chiaro con chi mi ha proposto il lavoro determinate cose,quali appunto lo stipendio.. credo che non perché la prima esperienza è stata negativa che allora lo debba essere per forza anche la seconda.. e anche che si può provare(intanto continuare a mandare curriculum in giro) e in caso mollare se le condizioni non vengono rispettate. Certo è anche che se Cely vive già in partenza qsta cosa come una sorta di sottomissione,allora non so quanto sia possibile una riuscita positiva del tutto,ma qsto lo deve sentire lei.

    Azimut.. va un po’ meglio oggi?

    Buon risveglio al blog!

    Rispondi
  63. Polla
    Polla dice:

    ..ah,mi è venuta in mente una cosa..
    uhmhm.. quando ho letto die biscotti,sono andata a vedere in internet che biscotti erano.. e.. ho visto che sono quelli della linea della Mulino Bianco con pochi grassi e menate varie.. ecco.. io penso che comprare quel genere di cose,non sia l’ideale,ma non tanto per gli ingredienti,ma piuttosto per il meccanismo che ci spinge a farlo.. tipo:”almeno se mi abbuffo mi sono abbuffata,ma con pochi grassi..”(e così te la chiami) oppure “meglio qsti con pochi grassi,che mi piacciono lo stesso,anche se meno..” ecc.. io sono per il non comprare cose che alla base hanno già un meccanismo di restrizione.. l’abbuffata non è solo una ingente quantità di calorie ingerite,è anche altro.. quindi io credo che se uno dei meccanismo che spingono all’abbuffata è proprio la restrizione,bisognerebbe cercare di tutelarsi almeno attuando qste strategie.. poi magari l’abbuffata viene cmq,ma secondo me è meno probabile. meno probabile però se nel corso della giornata ci si è alimentati per bene.. ecco.
    te lo dico perchè io anche in passato temevo di aprire uan confezione si una qualsiasi cosa.. che fossero biscotti o che ne so.. ma dopo anni di lavori, l’abbuffata viene meno.. ma è quasi inevitabile se ci sono delle carenze e non devono essere necessariamente fisiche(quindi sottopeso),ma anche mentali. io stamattina ho finito una confezione di gocciole.. mangiate nei giorni.. non mi capitava da anniiiiii! ;).
    ribadisco che qsta non è LA SOLUZIONE.. è una strategia che va accompagnata da altro lavoro. chiaro.

    Rispondi
  64. Linda
    Linda dice:

    ehi!!!

    sto leggendo…

    pollaaaa guarda che a me ha fatto strapiacere! e sono stata bene …la tua famiglia è ultra simpatica cavoli! e i tuoi fratelli sono stu-pen-di! è vero ahahah fa un po’ strano che io abbia i volti per i racconti 🙂 bello bello bello!

    ah, e l’ex coniquilino… è stramega carino!

    uhmhm sono perfettamente d’accordo per il discorso biscotti. anche io la penso e agisco così. è più difficile, molto di più, ma credo sia più costruttivo e più..”responsabile”.

    miele, come va oggi?

    azimut,programmi per questa domenica??

    io ieri mattina sono stata con mia madre, è andata bene. noi per queste cose (negozi,colazioni, giretti) andiam d’accordo e parliamo abbastanza piacevolmente-battutine acide a parte-, ma poi abbiamo fatto una cosa che mi ha fatto molto piacere: siamo andate in casa di riposo a trovare una mia zia che mi faceva da babysitter e che soffre di demenza senile, non la vedevo da un po’ e siamo state da lei un paio d’ore…

    polla…affare mica tanto…con quello che pago!

    Rispondi
  65. Aleph
    Aleph dice:

    Dottoressaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!
    Dottoressaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
    Ahahaah, mitica, unica, fortissima, simpaticissima e dottoressisssima Polla!!!!

    E che bello che Linda è venuta da te, non lo sapevo!!!!!!Grandissime!!!

    Flowerino, ho visto che ieri mi cercavi!Ehhehe, ieri sono stato impegnatissimo, sarò stato in casa sì e no mezz’ora in tutto il giorno quindi non ho nemmeno aperto il pc…

    Oggi tra l’altro ho un gran mal di testa, spero che mi passi a breve!

    Rispondi
  66. Cely
    Cely dice:

    Buondì ragazze,
    siete state carinissime a rispondermi…grazie di cuore!
    Vaniglia, ricordo che hai lavorato in una pasticceria ma non credevo fosse tua! Che coraggio…anche per il lavoro in ristorante! Sì, cucinare in casa, senza pressioni, è tutta un’altra storia. Grazie per il tuo consiglio.
    Grazie anche a Fabiola e miele. Flo, Polla, non discutete per colpa mia…apprezzo tantissimo il vostro interesse e vi ringrazio. Non vorrei dar torto a nessuna delle due anche perché ciascuna ha espresso un concetto sensatissimo. Ci ho lavorato in passato ma il loro atteggiamento non cambia (come ha detto miele). Lo facevo un po’ per passione e un po’ per costrizione ma ora come ora non c’è più passione (se non per la macrobiotica in sé ma non più per lavorare in una cucina). Comunque seguirò il consiglio che mi avete dato e domani non mi presenterò in quel posto.
    Auguro una serena domenica a tutte e ad Aleph. Un grande in bocca al lupo a Fabiola e non ho ancora fatto i miei più sinceri auguri alla neo dottoressa…A U G U R I P O L L A A A !!!

    Rispondi
  67. Polla
    Polla dice:

    ..Ei Linda,
    quindi lo hai preso??? io sono ancora a caccia..eheh. mio padre il giorno della laurea mi ha stressata.. voleva che nel tempo fra la discussione e la proclamazione,andassimo per “negozi”.. ma ti pare??? che testa dura che è.
    Cmq.. anche io spesso mi trovo a fare battutine acide con mia mamma.. e infatti anche la sera prima della mia laurea,abbiamo avuto il coraggio di discutere.. eheh. ma ora è un po’ diverso.. ci sono stati periodi in cui proprio non le ho dato “pace” e mi capita ancora di cascarci.. è un giochino che si fa in due eh.. però io sto cercando di cambiare atteggiamento. 🙂
    Io ti ringrazio ancora per essere venuta.. e TANTISSIMISSIMO anche per il super regalo.. apprezzatissimo proprio.. ma tu lo sapevi che io ho una passione sfrenata per le tazze? giuro.

    Cely,macchè discutere!!! e poi anche se fosse? il problema mica saresti tu.. sarebbe cmq una cosa fra me e l’altra persona.. non pensi???? quindi hai deciso di non andarci nemmeno? ma mi spiegate perchè qsti della macrobiotica sono contrari agli stipendi? è un’ideologia? .. grazie degli auguri!

    Aleph.. grazieeeeeeee. passato il mal di testa? il mio si.. olè olè olè. 😉

    Rispondi
  68. Aleph
    Aleph dice:

    Sì sì Polla, mi sono addormentato sul divano un pò e ora va molto meglio! E meno male che è passato anche a te!Che non si permetta di tornare in questi giorni eh!Che ti stia alla larga in questi giorni!

    Rispondi
  69. miele
    miele dice:

    polla sì, credo che le tue sensazioni su di me siano abbastanza corrette.
    felice che ti sia passato il mal di testa, e anche ad aleph. io pure ne ho un po’, ma è decisamente per via di questo tempo piovoso…io la pioggia proprio non la sopporto, anzi non sopporto la luce che c’è quando piove…

    ora cmq mi infilo in doccia e mi coccolo un po’ con l’acqua bollente, poi si esce per andare dai suoi a fare un saluto e poi mi fermerò in un paio di negozi in cerca di stivali…quelli dell’anno scorso sono ormai inguardabili!

    vi suguro buon pomeriggio, a presto

    Rispondi
  70. Polla
    Polla dice:

    ..Alpeh, non credo che mi tornerà il mal di testa.. almeno fino alla prossima sbronza! eheheh.

    Miele,ma ci sono i negozi aperti? in effetti credo che anche qui in centro alcuni lo siano.. ma pensavo fosse una prerogativa dei poveri commercianti di qsta città! eheh.
    Foto?? hai ragione.. ma nemmeno io ne ho. ZERO. non posseggo una macchina fotografica e tutte le foto che mi sono state fatte non so chi le abbia.. eheh. devo fare richiesta,ma immagino che tante non le vedrò mai nemmeno io..
    Linda.. tu hai fatto foto per caso? ..

    Rispondi
  71. Flowerino
    Flowerino dice:

    Madonna che sonno!!!

    Cely, ma chi ha discusso?! Guarda che io e Polla non stavamo discutendo, zero proprio!
    E poi HA RAGIONE LEI (ohhhhh Polla, segnati il giorno di oggi sul calendario perchè non so quando ricapiterà di concordare su qualcosa) quando dice che in ogni caso sarebbero dinamiche tra noi due, quindi non accollarti colpe che non hai proprio per niente.

    Mi riprendo un attimo e poi torno a commentare il resto della truppa.

    Rispondi
  72. Flowerino
    Flowerino dice:

    Vaniglia, tu sì che mi fai concorrenza a livello orari! 🙂

    Miele, già, decisamente c’è una chimica un po’ strana…una chimica da nitroglicerina diciamo! 😛

    Alephuomosuperimpegnaterrimo, ciao! Ultimamente mi latiti un po’ troppo eh! Vedi che poi ti viene il mal di testa quando non passi di qui???

    Polla, ok il discorso che fai, ma quando sei da qualcuno a lavorare come dipendente, c’è poco da mettere in chiaro. Devi sottostare a ciò che stabiliscono loro a priori, quindi se già avevan detto a Cely che l’avrebbero pagata poco o addirittura niente……..

    Un salutone a Linda.

    Rispondi
  73. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    …quì tutto nero ragazze, prima era uscito uno spicchietto di sole ma ora mi sa che torna a piovere!
    Io ho un gran mal di testa, poi sto diventando matta a cercare i gommini che si mettono sulle dita dei piedi x mettere lo smalto…non so’ dove li ho messi, ho setacciato la camera! bho…
    mi sono fatta una tisana digestiva ma, non ho mangiato nulla, ho la nausea!

    Che bella cosa che POLLA e LINDA si sono incontrate!

    CELY, si,la pasticceria era mia e quando l’ho venduta per quanto ero stanca e stressata ci ho messo 3 mesi x recuperare il sonno perso e riuscire ad andare al cinema la sera senza addormentarmi! Cmq la macrobiotica piace anche a me!

    non credo che continuerò a cercare quei maledetti gommini…magari stasera me li faccio prestare da mia sorella e domani me li compro!
    a più tardi…

    ah, CELY quanti anni hai??..curiosità

    Rispondi
  74. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno super antipodo mio(Flow),
    sai che me lo segno davvero sto giorno??? ho giusto giusto qui l’agenda. eheheh.
    Cmq si,capisco quello che vuoi dire riguardo al fatto di dover sottostare a certe cose,ovvio. ma infatti io dicevo appunto che se le proprie richieste non possono essere soddisfatte,allora nada. tenendo conto anche di tutto il resto poi,in qsto caso.

    Rispondi
  75. Sissi
    Sissi dice:

    Grazie per il nuovo indirizzo e per avermi dato il benvenuto.
    E’ bello quando tutti vi unite intorno alla felicità di qualcuno ( a proposito, a Polla tante congratulazioni!) ma è davvero infame la sofferenza di molte di noi di fronte al cibo.
    Ho appena fatto un budino al cioccolato e cannella…..l’ho diviso in 4 porzioni, di solito lo mangiavo tutto in una botta sola, tempo massimo 5 minuti o forse meno poi i sensi di colpa cominciavano a martoriarmi, devo lavorare sul senso del limite fino a quando il budino al cioccolato sarà solo un brutto ricordo.
    Che bello poter parlare con chi comprende….
    Abbracci

    Rispondi
  76. Cely
    Cely dice:

    Polla, loro promettono…pensa che fino a qualche anno fa nemmeno ti assicuravano, era un lavoro di volontariato. Ora è cambiato, per legge sono costretti a metterti in regola, è lo stipendio che lascia a desiderare. Mia sorella ci ha lavorato due anni fa, un mese per 13 euro al giorno. Niente in pratica, se calcoli che ci vogliono almeno 10 euro di benzina a/r per raggiungere il ristorante.

    Vaniglia, mi spiace che sia stata così faticosa l’esperienza in pasticceria. Io ho 26 anni. Io mangerei ancora macrobiotico se i miei non me l’avessero proibito.

    Rispondi
  77. Flowerino
    Flowerino dice:

    Polla, “super antipodo mio” è fantastico!
    Via, da oggi sarò il tuo “super antipodino”… minchia, mi sa tanto di “trottolino amoroso Dudu dadadà”.

    Sissi ciao! Sono contenta che tu ci abbia raggiunte nella piazzetta di novembre! Adesso vado a rileggermi la tua storia. Aspetta!

    Rispondi
  78. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    CELY cosa c’é che non va nel macrobiotico?? io non abbraccio in pieno tutto quanto ma tante cose non sono male…

    ora approfitto che non piove x scendere con il cane che, tra l’altro se la dorme russando alla grande! beato!

    Rispondi
  79. Cely
    Cely dice:

    Io mi ci ero fissata, avevo costretto tutta la famiglia (nonni compresi) a seguire le regole della macrobiotica. Poi in quel periodo (ma non dò le colpe alla macrobiotica bensì alla malattia) avevo raggiunto un peso troppo basso e i miei furono costretti a ricoverarmi. Uscita dal centro non mi fecero trovare nulla in casa che fosse attinente alla macrobiotica. Tutt’oggi (visto che vivo con mia madre e non ho un lavoro) sono costretta a mangiare ciò che passa la casa e non posso seguire più tale filosofia.
    Non c’è nulla che non va, io adoro la cucina macrobiotica, adoro le loro teorie e quasi tutto quello che è annesso.

    Rispondi
  80. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ok Sissi, eccomi.
    Prima di tutto, qui ci sono persone di tutte le età, quindi non ti preoccupare!
    Ho letto che sei arrabbiatissima con il mondo. Qua la mano! Siamo in due.. e forse qualcuna in più!
    Per il cibo, io dico che sì, si può certamente arrivare ad un punto di equilibrio, ma il percorso è diverso per ognuna.
    Vedo comunque che sei seguita e questo è sicuramente un fattore positivo.
    Se posso chiedere, giusto per farmi un’idea, tu vomiti anche? O soffri prevalentemente di binge eating? (abbuffata compulsiva)
    Se non ti va di rispondere, no problem! 🙂
    Un bacione e ancora benvenuta!

    Rispondi
  81. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sono andata a cercare qualche articolo su ‘sta cucina macrobiotica…..
    Una delle regole è:
    “eliminare lo zucchero, i dolci, le caramelle e il miele”

    Ok, è proprio una cosa che non fa per me!

    Rispondi
  82. Polla
    Polla dice:

    ..Flow, che ne dici di “antipodina”? a me piace di più..

    cioè chi segue il regime macrobiotico non mangia nulla che abbia un gusto dolce? mmm.. io non sono patita di dolci,però.. le mele sono concesse???? eheheh.

    Ah a proposito di mele.. Miele,l’altro gg hai nominato le ruggine.. sono delizioseeee.. qui io non le trovo(sono star pregiate in qste zone). io mangio le melinda gialle.. quindi le mele golden.. e aste vincono il premio. seguite da val venosta(sempre golden). non mangio le mele rosse però. mi piacciono,ma boh.. prediligo le yellow!!!

    Rispondi
  83. Flowerino
    Flowerino dice:

    Polla, ok per “antipodina”!

    Ma che ne so, ho letto quella cosa su un sito e citava:
    “Esistono delle regole da osservare per avvicinarsi correttamente e consapevolmente ad una dieta di questo tipo” e, tra le tante, c’era anche quella inerente lo zucchero e affini.

    Io vivo di dolci, quindi capirai…
    Anche se oggi mi farebbe bene avere un cervello macrobiotico, visto il rischio abbuffata incombente e data la quantità di schifezze che ci sono in cucina. Alè!

    Rispondi
  84. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ah, le mele credo sian concesse. Bisognerebbe però eliminare i frutti esotici.
    No anche a verdure surgelate, patate, pomodori, melanzane ecc. ecc.
    Mamma mia, che favaaaaaaa!
    Io non ce la farei mai a star dietro ad un regime del genere.

    Rispondi
  85. Flowerino
    Flowerino dice:

    Polla, così poi seguo il menù? 😀
    Ma che rido a fare? Mi sto un po’ innervosendo.
    Uffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff!
    Respirare, 1, 2,3. Respirare 1,2,3.

    Rispondi
  86. Polla
    Polla dice:

    ..fare la lista delle cose prima di ogni abbuffatta aiuta un sacco.. ma come sempre serve costanza.. e qui pare che si abbia poooooca voglia di fare fatica eh. ;).

    cmq immaginavo che le mele fossero concesse!! ci mancherebbeeee.. ahahah.

    Rispondi
  87. Flowerino
    Flowerino dice:

    No infatti, io non cerco troppo di resistere alle abbuffate. Anche perchè dopo io sto meglio.
    L’unica cosa che mi scoccia, è che mi sono già abbuffata ieri, quindi chissà quanto peserò tra due giorni. Bleah!
    Vabbè, pace e amen.

    Ciao Azimut.

    Rispondi
  88. Flowerino
    Flowerino dice:

    Degli eventuali kg in più.
    Ma la sensazione del post-abbuffata io la amo. Cioè, credo che se abbuffarsi non facesse ingrassare, io lo farei tutti i giorni solo per quello che provo dopo.

    Rispondi
  89. Polla
    Polla dice:

    ..beh,ma ovvioooooo..
    ma tu non vomiti poi? io non ho mai vomitato,ma.. non credo che mi sentirei meglio.
    ecco.. ora capisco il diversivo.. ma un altro diversivo invece?
    cmq gli eventuali kg in + poi li smaltisci con le seguenti restrizioni,no? la dinamica credo sia qsta. inoltre non credo sia possibile mettere kg EFFETTIVI di carne dopo due abbuffate.

    Rispondi
  90. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ho smesso da tempo di vomitare, a parte qualche eccezione, anche perchè quando lo facevo, praticamente passavo i pomeriggi interi a ingozzarmi, svuotarmi, rimangiare, rivomitare, ririmangiare ecc.
    Però poi avevo la necessità di terminare l’abbuffata avendo lo stomaco pieno! Quindi tanto valeva farsi un’unica abbuffata e tenersela, se non altro per un risparmio a livello economico.
    Quanto ai kg…dipende dalle abbuffate.
    Comunque dopo una, io aumento sempre di mezzo kg. Quindi due abbuffate, 1 kg. Certo che poi lo perdo, ma dato che io sto sempre in jeans, la sensazione di “tessuto che tira” c’è. Poi magari il tutto è dato dal fatto che i jeans siano freschi di lavaggio, ma l’associazione abbuffata/jeans stretti è scontata.
    L’altro diversivo che ho trovato… non è un diversivo proprio per niente, anzi, spesso me le cause, le abbuffate. Quindi boh.

    Rispondi
  91. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ah no spè, ho capito solo ora il “divesivo” a cui ti riferivi!
    Beh un’altro diversivo boh.
    Non mi interessa nulla in realtà.

    Rispondi
  92. Polla
    Polla dice:

    ..secondo me non è vero che non ti interessa nulla.. cioè.. tu vorresti che non ti interessasse nulla.. fa parte del ruolo che ti sei data.. del tuo annullamento.

    Rispondi
  93. Flowerino
    Flowerino dice:

    ahahahahahah infattiiiiiiiiii!
    Polla, il nuovo corso quando inizia?
    E poi ti avvicini a casa o ti allontani? (messa così va bene la domanda? Ahahaha visto che credo tu non vogli dire la zona in cui studierai, l’ho presa alla lontana)

    Ma il resto del popolo dove è??? Gente silenziosa.

    Rispondi
  94. Polla
    Polla dice:

    ..ma infatti abbiamo monoppolizzato il blog oggi.. ihih. malefiche.

    La domanda messa così va benisssssssimo.. oserei dire PERFETTA antipodina mia.. ahah.
    Cmq mi allontano dalla città natale.. l’ateneo è lo stesso in cui sto studiando ora,ma la sede è in un’altra città che sta + vicina al mare.. :).
    mi trasferirò i primi mesi del 2012 credo.. secondo semestre insomma..

    Rispondi
  95. Flowerino
    Flowerino dice:

    Eh davvero! 😀

    Vedi vediiiii che sintoniaaaaa?!?!?!? Pure la domanda perfettaaaa!!!!!!!!!!!
    Sì ok, allora altro che laurea in psico…..ti laureerai in balneazione! O non ti piace il mare?

    Rispondi
  96. Polla
    Polla dice:

    ..me gusta assai il mare Flow! ma me gusta pure la montagna.. e pure la collina per non parlare poi della pianura.. e i laghi? e i fiumi???? olè.

    Rispondi
  97. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ma no, perchè? Anzi, è bella come cosa.
    Ti boccio solo i laghi, che mi han sempre dato un po’ l’idea di “sporco”. Troppo stagnanti per i miei gusti.
    Il fiume è una figata, bello impetuoso!
    Montagna mi piace, a parte il freddo (infatti, l’unica volta in cui son andata a sciare l’anno scorso, c’erano 10 gradiiiii! Faceva un caldo osceno e sono rimasta solo con una magliettina intima e la giacca)
    Mare, vabbè, diciamo che mi piace, però non ci vado mai, dato che io in costume non mi ci metto e star lì vestita non ha molto senso (ti parlo dell’estate, ovvio).
    Pianura neutra.
    Collina boh.

    Rispondi
  98. miele
    miele dice:

    La cucina macrobiotica ha, fra i suoi principi generali, quello di utilizzare cibo che sia il meno possibile elaborato. dunque ok pasta e altri cereali integrali, ma non la pasta normale. i cibi debbono essere preferibilmente crudi, perchè la cottura è una forma di elaborazione (anche se poi nei risto ranti macrobiotici si cucina…ma credo sia più che altro per incontrare le esigenze delle persone che altrmenti non ci andrebbero proprio). niente carne, il pesce è giusto concesso. lo zucchero no perchè è elaborato, il miele no perchè è un prodotto animale, anche se alla lontana. infatti ovviamente è una cucina di impronta vegetariana, anche se non spinta. come dolcificante è ok il miso di riso, credo si chiami così. invece no all’olio, sì alla salsa si soia & affini. non sono informatissima in proposito, ma ho vissuto a lungo con una ragazza che lavorava appunto in un negozio e in cucina al ristorante (è quello della tua città, polla)…e….io sono rimasta sconvolta. la trovavo di notte ad ingozzarsi di tiramisù in cucina, giusto per dirne una.

    azimut adesso fa buio più presto…è il ciclo stagionale….d’inverno si st apiù dentro, più raccolti, più alla ricerca del calore intimo…ogni stagione ha i suoi movimenti, anche fisici; i suoi tempi; i suoi colori.

    Rispondi
  99. Flowerino
    Flowerino dice:

    Mamma mia Miele, a me pare un incubo, non un modo di mangiare, quello della cucina macrobiotica. Ovviamente parlo per me, perchè immagino che per gli estimatori di questa filosofia, sia un incubo il regime “casual” che seguo io!
    Vabbè, sono scelte.

    Poi, a proposito di sconvolgimenti, a me avevano lasciato senza parole alcuni body builder che scrivevano su un forum apposito.
    Cioèèèèèè, in confronto, è meno fissato chi ha dca!
    Era un continuo parlare di grammature di proteine, di lipidi e affini, ma giuro, in un modo molto più assurdo rispetto al nostro.
    Senza parole.

    Rispondi
  100. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    IO ragazze non approvo in pieno TUTTE le regole della cucina macrobiotica…ad esempio a me la mattina il miele nello yoghurt bianco non deve mancare, ma non posso vedere lo zucchero, il pesce pure, non mi deve mancare…e poi, mangio verdure più cotte che crude altrimenti il mio intestino irritabile s’incazza come pochi…insomma, io son dell’idea che si può abbracciare uno stile di vita, ma poi magari adattarlo anche alle proprie esigenze costituzionali, ai propri bisogni, ai propri gusti. Ad es. io non associo mai le proteine con i carboidrati, la mozzarella con i pomodori, (indigesta all’inverosimile!), la frutta la mangio lontana dai pasti e mai la macedonia, piuttosto che ne so, 2 pere, 2 mele – ah POLLA, io pure adoro le golden e ci metto 3 ore a sceglierle poiché mi prendo sempre le più grosse! adoro pure le fuji o le pink ladies…sono pure buone quelle essiccate, disidratate…a volte me le porto al lavoro come snack…

    a più tardi…melinde!

    Rispondi
  101. miele
    miele dice:

    Sì flower, la macrobiotica in realtà è una vera e propria scelta di vita. chi la prende seriamente arriva anche ad andare ad abitare in una casa comune con altre persone, in modo da poter vivere nel modo “prescritto”. che, se non sbaglio, tra le altre cose contempla il mangiare una sola volta al giorno, masticando ogni boccone per un tot. di tempo, non usare elettrodomestici, non usare l’elettricità e altre regole che non ricordo. in un certo senso a me dà l’idea di una specie di setta…ma non voglio esagerare, perchè cmq la conosco solo dal di fuori.
    magari cely può correggere o integrare queste info e darci una sua opinione.
    poi ci sono anche aspetti positivi eh…l’attenzione per prodotti naturali, di stagione, a kilometro zero ecc. ma io credo che se una persona ci tiene a questo, può farlo lo stesso senza sfociare nel fanatismo (macrobiotico o di altro genere).

    il mondo del body building…anche quello mi fa paura. condivido la tua opinione…ci sono fissazioni mascherate da regole…ma non sono meno sinistre di quelle che perseguitano noi…

    Rispondi
  102. Artemide
    Artemide dice:

    Eccomi qua…scusate per il silenzio,ma un po’ sono stata sempre con Ale,un po’ la rete mi ha dato problemi e un po’ le parole di miele mi hanno fatto riflettere molto e gliene sono grate.
    Ho capito che posso avere accanto i medici migliori del mondo,ma se la guarigione nn è una scelta MIA e solo mia, nn uscirò mai da questo incubo…
    Avete scritto tantissimo,provo a dire q.sa anche io
    Linda io adoro le mele verdissime e aspre,ora, grazie a Chloe, ho scoperto i cachi mela!
    Hai poi parlato con tuo papà?
    fabiola come ti capisco: “se non aspetto niente non sarò delusa”…anche io da qualche anno vivo cosi, nel senso che nn aspetto molto da me stessa…
    Hai raione, nn avere una vita al di fuori del lavoro spaventa anche ne,come nn avere una vita al di fuori della anoressia
    Perché scrivi che ti obblighi a elencare qui ciò che mani per punirti?
    NN devi scusarti di nulla!
    yris tu parli di giorni senza vomito, cioè senza abbuffate o giorni di restrizione, perché io passo da un estremo all’altro (ovviamente la restrizione è la regola)
    vera* benvenuta, condivido con te il tuo stupore anche se scrivo qui ormai da un anno!
    Raccontaci di te…
    Vaniglia stai un po’ meglio ora?
    Polla che effetto fa aver DAVVERO FINITO? Riesci a renderti conto di quello che è successo…io ci misi almeno una settimana!!!
    Grazie per le tue parole, “io per prima nn devo abbandonarmi”….via quest’ottica da malata!!!
    Cely se lavorare in cucina ti fa star male…cerca altro…
    Azimut adoro quando scrivi così…sai esprimerti meglio di mille delle mie parole
    mery grazie per il sosteno!!! Nn parlarmi di pioggia e umore…il mio è sotto i piedi!!!
    Fabiola…grazie
    miele capisco le tue osservazioni e ti ringrazio per farmele notare…
    Ragazze…vi chiedo scusa, ma Ale mi chiama per cena…a domani….

    Rispondi
  103. vera*
    vera* dice:

    Grazie a tutti/e per il benvenuto! 😉
    Vorrei farvi una domanda…a qualcuna di voi che ha sofferto/soffre di bulimia, è capitato che da quando ha riconosciuto di aver bisogno di aiuto a quando effettivamente si è messa TOTALMENTE di impegno per uscirne, sia passato molto, mooolto tempo?
    Insomma, mi trovo in una situazione nella quale mi sento che potrei dare consigli, aiutare e incoraggiare un’altra persona nell’affrontare questa malattia, anche perchè finora nella mia vita sempre così è stato, sono sempre stata io a consigliare, ad essere quella forte e a non fermarmi davanti alle difficoltà…ma non riesco proprio questa volta a trovare la forza di volontà necessaria per uscirne!
    Ho una voglia matta di RIAVERE una vita, la MIA vecchia vita, eppure non mi smuovo , arrivo addirittura a fare pensieri davvero negativi……. e anche se vedo le persone intorno a me che stanno facendo il possibile per aiutarmi, io non rieso a fermarmi.
    La prima volta che ho rimesso risale forse ai 15 anni, per i seguenti anni sarà capitato si e no un 4-5 volte, fino ad arrivare agli ultimi 2 anni dove la cosa è peggiorata sempre più, alternando periodi di stretto controllo del regime alimentare (a volte anche sano), fino alla pluri-quotidianeità di ora…
    In realtà…non so nemmeno che domanda porvi perchè la mia mente se ne va letteralmente per i c**i suoi in questo periodo :), forse sto solo cercando qualche parola di conforto o meglio ancora di sprono…!
    Vi ringrazio ancora!

    Rispondi
  104. miele
    miele dice:

    vera io sono in cura da molti anni…è passato molto tempo dal momento in cui ho deciso di guarire. e sono ancora in cammino. perchè guarire sta significando conoscere, scoprire, riscoprire, reinventare, rivoltare, accettare nientemeno che la mia intera persona.
    devo dire però che in certi momenti non c’è nulla da fare…ci si deve “imporre” di cambiare comportamento: per me nel senso di mangiare (soffro di anoressia), per altre nel senso di non abbuffarsi o non vomitare.
    quindi forza…e pazienza.

    polla chiedimi pure, meglio in privato, per rispetto alla ragazza in questione.

    ora vado a mangiarmi il dolcetto col thè, sono stanchina anche se non ho fatto niente di chè oggi. buona serata fanciulle!

    Rispondi
  105. Azimut
    Azimut dice:

    Miele la cosa che mi lascia pensierosa è che fino allo scorso anno amavo il ritorno a una dimensione più intima, le ombre della sera mi accarezzavano il cuore. Ora invece sento dentro un senso di oppressione che mi toglie il fiato

    Rispondi
  106. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ecco Miele, non volevo usare quella parola perchè mi pareva un po’ forte, ma appena ho letto certe cose, ho pensato anche io che fosse una setta a tutti gli effetti. Né più, né meno.

    Rispondi
  107. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    MIELE, sono d’accordo con te, infatti io prediligo cibi bio, a km zero, cibi naturali…(è pure il mio lavoro, alimentazione naturale, erboristeria…fitoterapia) ma, non approvo il fatto degli elettrodomestici (io sono paranoica col frigo, guai se non ci fosse! e come lo conservo lo yoghurt??? il pesce??? NAAAAAAAAAAAA)

    il discorso dei body builder ed in genere di tutti ‘sti tipi che fanno palestra mi spaventa pure a me…

    ARTEMIDE, sto meglio ma mi rendo conto che non sempre ma in questo momento mi è tornata la fissa forte x il peso…gioco al ribasso ancora una volta!

    Rispondi
  108. Flowerino
    Flowerino dice:

    Vaniglia, già il discorso che hai fatto mi piace molto di più ( “io son dell’idea che si può abbracciare uno stile di vita, ma poi magari adattarlo anche alle proprie esigenze costituzionali, ai propri bisogni, ai propri gusti”)
    Però quando poi si sconfina nel fanatismo, allora non va bene, secondo me.
    Poi per carità, ognuno è libero di fare ciò che meglio crede.

    Rispondi
  109. Flowerino
    Flowerino dice:

    Vera*, io soffro di dca da quando avevo 15 anni più o meno e adesso che ne ho 27, tendenti ai 28, ancora non mi sono messa di impegno per uscirne. Anche perchè non è un qualcosa che mi causa sofferenza, al momento, quindi mi sa che rimarrò così per il resto della mia vita.

    Rispondi
  110. Cely
    Cely dice:

    Ragazze, ho rifiutato il lavoro! Mi sento in colpa ma libera…
    Sì miele, poi diventa proprio uno stile di vita, addirittura non dovresti usare il cellulare.
    Grazie anche ad Artemide per il consiglio. Siete dolcissime. Nottina a tutte le principesse e al principino.

    Rispondi
  111. anice
    anice dice:

    ciao ragazze,
    intanto un’altra settimana è passata volando… come state?

    POLLA, STRACOMPLIMENTI DOTTORESSA 🙂 mi sono persa un sacco di notizie in questi giorni di assenza 😉

    flowerino, vaniglia, miele, ho letto della macrobiotica.. ci sono momenti in cui vorrei seguire questa filosofia, in molte cose lo faccio già, parlando di cibo, però sono d’accordo con vaniglia, cerco di adattarla alle mie esigenze.

    vedo che siete tutte grandi fan delle mele 🙂 anche io ne mangio tantissime, praticamente è l’unico frutto che mangio ultimamente. anche io fan delle mele croccantine e aspre 😉

    vera, benvenuta 🙂
    come ti capisco quando dici che rivuoi la tua vita di prima. ma credo che la vita di prima sia difficile da riavere, perchè questo dca crea cicatrici che non se ne vanno mai del tutto, come tutte le malattie. però voglio vederlo come una crescita, quindi spero che la vita che avrò quando sconfiggerò, sconfiggeremo questo mostro, sarò migliore, più ricca. perchè sconfiggere il dca vuol dire lottare contro tanti mostri,

    ieri ho avuto una brutta discussione con mia mamma. non andiamo d’accordo, io non riesco a sopportare certi aspetti del suo carattere e, ieri mi sono sentita così frustrata, così in gabbia che avrei voluto scappare dalla mia pelle. è stato brutto, era da tanto che non mi capitava più, tanto da essermi illusa che stessi meglio.
    sono sempre in bilico tra senso di colpa e rifiuto nei suoi confronti. e la paura di abbandono che mi perseguita…

    Rispondi
  112. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Anice, sono contenta di leggere il tuo nome!

    Ma…tutte che seguite la macrobiotica???
    Io nemmeno sapevo cosa fosse fino a poche ore fa!!!

    Come è incasinato il rapporto con il parentame, eh?
    Paura dell’abbandono da parte di qualcuno in particolare o è generalizzata?

    Cely, immaginavo che ti saresti sentita in colpa, ma ti passerà, vedrai.
    Del resto, non si poteva nemmeno definire lavoro, bensì volontariato, quindi…

    Rispondi
  113. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Buongiorno a tutte…io sveglia dalle 3 ma poi mi sono girata nel letto fino alle 4,30 – ho già fatto un sacco di cose, ma in realtà pure il mio stomaco reclamava qlcs. Ieri letto senza cena come accade ormai da 4 gg, così stamane avevo un peso ultra basso…20,5 kg. Stamane ho aumentato un po’ il miele, lo yoghurt…durante la giornata cercherò di incrementare un po’ in vista del fatto che la sera non riesco a mangiare molto e dunque un pacchetto di gallette e passa la paura! domani poi lavoro in pausa pranzo e a cena non sarò a casa…dunque oggi devo sforzarmi un po’. Oggi è il compleanno di mia mamma…fatto già regalo.

    Domani devo vedermi con una mia amica, ex collega di corso che pratica la pranoterapia. Si è proposta di farmi un trattamento e…che vi devo dire, sono scettica, mooolto x queste cose (con me non ha funzionato neanche l’ipnosi regressiva) ma, provo di tutto tanto ormai peggio di così non può andare e chissà che invece il mio benessere non migliori tramite il prana (soffio vitale) altrui?? bah…………vi saprò dire!

    CELY, anche io mi sarei sentita così ma in questi momenti la famosa analisi costi-benefici è quello che ci vuole…e fregatene e pensa a te! a qlcs di meglio puoi di sicuro aspirare!

    PIove ragazze, pure oggi! spero pomeriggio si rimetta un po’, oggi vorrei premiarmi con un gelato….tempo permettendo!
    a dopo…svegliatevi!

    Rispondi
  114. Azimut
    Azimut dice:

    Cely sono contenta che tu abbia rifiutato. Se almeno ti avesse dato di che vivere potevi cercare di sostenerlo, ma così proprio non avrebbe avuto senso se non quello di farsi male

    Flower no io la macrobiotica proprio non la seguo. Non mangio carne ma finisce lì e non per motivazioni ideologiche, semplicemente non mi va giù

    Anice è bello ritrovarti

    Buongiorno a tutte, buongiorno Aleph

    Rispondi
  115. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno creature,
    eccomi già sveglia perchè stamattina mi attendono i gruppi.. poca voglia come sempre,ma si fa e poi quando esco da lì mi sento sempre super carica!
    Qui invece che si combina?
    basta eh con sta macrobiotica!!! ahah..
    Non so bene cosa combinerò oggi,ma una bella energia mi avvolge e ho proprio voglia di iniziare a fare le mie cosine in programma.. quindi,pronti via!

    buongiorno Azimut.. come è andato il week end? ma poi hai + parlata con la psi per il discorso alimentare?

    Ciao anice.. grazie dei complimenti! ma hai terminato poi il trasloco che stavi facendo?

    Artemide.. io credo di aver già realizzato che è finito qsto percorso e la cosa mi fa sentire stra bene! inoltre poi la tesi era terminata da mesi.. quindi sono stata in attesa sino a pochi gg fa solo della conclusione ufficiale. finale col botto!!! Cmq ricordati che tutte le volte che pensi di non farcela,è sempre e solo la malattia che parla.. cerca di scacciare qsti pensieri che ti bloccano,un po’ con la mente e un po’ con le azioni concrete.

    Buon inizio settimana!!!!

    Rispondi
  116. anice
    anice dice:

    buongiorno 🙂 ,

    grazie per le vostre parole
    flowerino, neanche io seguo alla lettera la macrobiotica, certi alimenti proprio non potrei eliminarli, ad esempio i pomodori e le melanzane, mi piacciono troppo 🙂
    la paura dell’abbandono è generalizzata, finisce che poi mi comporto come vogliono gli altri per farli contenti, per paura, appunto, di essere “abbandonata”. però ci sto lavorando con la psico. anzi dovrei dire gli psico, perchè sono seguita da due doc.

    vaniglia, io fino all’anno scorso andavo a dormire verso le 3-4 , dormivo pochissimo. adesso mi costringo a mettermi a letto al più tardi alle 12:30. da qualche tempo ho notato che il sonno è migliorato, sto ritornando ghira 🙂

    brava che hai deciso di incrementare un po’ il miele e lo yogurt. ma provare a mangiare un pochino anche alla sera?
    io faccio mille progetti per “curarmi, coccolarmi” , ma poi mi accorgo che da una parte aumento e dall’altra tolgo.

    azimut, buongiorno anche a te 😉

    polla, si il trasloco è terminato, proprio ieri sono andata a prendere due cosine che erano rimaste li e, tornando a casa mi sono accorta che ho dimenticato la bilancia ahaha (l’avevo lasciata li apposta). in effetti non pesandomi mi stresso molto meno.
    Quando sono tornata da Londra mi sono pesata, ma da allora mangio un po’ di più, fichi secchi, albicocche secche, crema di sesamo, tutte cose che non mi riempiono tanto lo stomaco ma mi danno un po’ di energia.

    Ieri ho mangiato una crostatina del M.Bianco per merenda, ho avuto un po’ di senso di colpa ma poi è passato subito. Ho spizzicato un po’ tutto il giorno e alla sera ho mangiato 2 crepes. Però ho continuato a guardare foto di cibo, tutta la sera. Non riesco a smettere uffa.

    Rispondi
  117. uhmhm
    uhmhm dice:

    Dire che oggi il mio umore è sottoterra è poco. Ma anche ieri.
    Sono proprio stra delusa. Dopo vi spiegherò meglio.
    …Ahn, e ovviamente, cosa ne risente in primis?! Il cibo. E l’inesorabile desiderio di punirmi attraverso il cibo. Eccheppalle.
    Comunque… Dopo la colazione del campione, mi metto sotto.. oggi si va di tesi. Dai da, il mio umore ne gioverà. Spero.
    Passo dopo.
    Buona giornata a todos!

    Rispondi
  118. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiornoooooooooo!!!

    Vaniglia, perchè non provi a fare come Anice ed incrementare un pò le ore di sonno?Il tuo corpo sarebbe più riposato!

    Ieri mi son dimenticato di dare il benvenuto a Sissi!Dopo leggo meglio quello che hai scritto!

    Azimut, Miele, Polla, Yris, ciaoooo!

    Linda, magica Linda, come stai?

    Rispondi
  119. Polla
    Polla dice:

    ..Azimut in che senso sono in corso strategie? che ti ha proposto?

    Anice,l’importante è che tu tenga ben chiaro in testa quello che sai che vuoi fare in termini di stare bene.. capisco perfettamente quando dici che programmi il coccolarti e poi invece magari continui in una certa direzione.. secondo me però non è una perdita di tempo,non lo è dato che prima o poi ce la farai a mettere in pratica tutti quei pensieri e tutte quelle ricette che hai scovato.. che dici?

    Uhmhm.. delusa da cosa? che è successo? ci sta una bella colazione invece.. non ti fossilizzare su quella ora,hai in mente altro per la tua giornata.. e non pianificare già la restrizione del pranzo perchè ti senti in colpa per la colazione.. eheheh. Persevera nella tua bella direzione..
    quindi hai recuperato i materiali che ti ha detto il prof? sei grintosa?

    Ciao Aleph.. la tua tesi invece come procede? ma tempi? scadenze? ancora nulla in programma?

    Lindaaaaaaa.. pronta per la nuova settimana? com’è andata poi venerdì che dicevi che ti pesava dormire a casa?

    Miele.. stamattina non sei passata. Spero tutto ok.. buon inizio settimana!

    Rispondi
  120. Aleph
    Aleph dice:

    Polla, la scadenza che mi sono posto in teoria è quella di marzo, ancora un pò lontana, ma considerato quanto sono indietro con la tesi, rischio di arrivare tiratissimo in ultimo!

    Rispondi
  121. Artemide
    Artemide dice:

    Passo in silenzio per un saluto e un pensiero.
    Oggi a casa perchè le scuole sono chiuse, ma forse sarebbe stato meglio andare.
    Ho dormito di più…ma quanti incubi.
    Quello che mi ha colpito e per cui è da questa mattina che nn riesco a smettere di piangere sembrava così vero: la mia nutrizionista decide di ricoverarmi in ospedale, parte un ricatto o manigo di tutto in proporzioni sostanziose o mi ricoverano, panico nel sonno, panico nella realtà, io credo che la mia mente mi stia dicendo q.sa…
    Polla secondo te parlava la parte sana o la parte malata?
    Per smettere di pensare ovviamente ho pulito casa, ora provo a riposarmi un po’…scusate il mio pessimismo, ma mi sento così sola e vorrei sparire…
    Mi sta davvero facendo bene il day hospital?

    Rispondi
  122. Azimut
    Azimut dice:

    Artemide ma in questo day hospital che tipo di supporto psicologico ti danno? Riesci ad esprimere tutto questo star male, le paure che continuano ad ossessionarti? Che tipo di orari fai visto che ora sei a casa?

    Polla è tutto un concetto di sinergie…

    Rispondi
  123. Artemide
    Artemide dice:

    Azimut vado tutti i pomeriggi, per due settimane, poi tutto il giorno le altre due. No nn riesco ad esprimere tutto quello che scrivo qui, per questo continuo ad andare dalla mia psicoterapeuta e dalla mia nutrizioista…
    Forse ho troppe persone che si occupano di me, se fossi lasciata da sola magari mi darei una mossa io, ma nn credo, lo dicono tutti che bisona essere aiutati, io credo di nn saper usare gli aiuti che mi danno

    Rispondi
  124. miele
    miele dice:

    ciao belle, stamane ero in zona universitaria al volo per prendere dei documenti…il mio relatore non c’era…anzi non c’è in generale, nessuno sa dirmi dov’è…cheppalle.

    uhmhm se hai voglia di raccontareil perchè della tua delusione, ti leggo volentieri.

    ciao anice, ben ritrovata.

    artemide…ti chiedi se ti faccia bene il day hospital…ecco, io ora mi attirerò le ire di un po’ di persone forse, ma come già ti avevo scritto secondo me quello che dovresti provare è un ricovero vero e proprio, non un day hospital. perchè se anche tu vai lì e mangi (ma effettivemente mangi?), ma poi la mattina pulisci tutta la casa, nel weekend vai in palestra, continui a correre da tutte le parti e a vivere con addosso quest’ansia, allora non credo che le cose possano cambiare molto. perchè non si tratta solo di cibo, ma di un modo di vivere che è tipicamente anoressico…e quindi va affrontato a tutto tondo. quindi ad esempio mangiare (a sufficienza) e poi non andare in palestra, ma stare con altre ragazze seduta a parlare…questo potrebbe aiutarti a cambiare (è solo un esempio).

    polla ti stai riposando un pochino?

    Rispondi
  125. Polla
    Polla dice:

    ..Ma ciao Miele,
    ma quindi??? il tuo relatore non lo trovi fisicamente,ma.. tramite mail ti risponde? un po’ di tempo fa gli avevi mandato delle cose da correggerti,giusto? cmq è incredibile la capacità die professori di sparire.. come se non fosse il loro lavoro quello di fare i professori,di essere a ricevimento,ecc.. come se non fossero pagati anche per qsto. bah..
    Chiaro che noi possiamo anche parlarne per ore e credo che ci si trovi d’accordo,ma che poi la difficoltà di reperirli resta.
    Cmq .. io si,mi sto riposando,ma io mi riposo sempre.. nel senso che da quando avevo terminato di scrivere la tesi,poi non avevo nulla di che da fare.. anzi,direi che cose da fare ne ho + ora. ma diciamo che è la mia testa che è andata in vacanza adesso.. e si,è tutta un’altra storia.. :).

    Rispondi
  126. Cely
    Cely dice:

    Magari miele, spero di potermene andare un giorno. Ho chiesto ai miei zii che vivono all’estero un appoggio ma lì lavoro zero, un po’ come da noi.

    Rispondi
  127. mery
    mery dice:

    Buondi a ravanelle e ravanelli=)
    qui continua a piovere-.-
    Artemide anche io, francamente, vedo il ricovero la strada più adatta, qualcuno che ti segua davvero anche quando non stai mangiando.. è difficile,fa tanta paura, ma sei forte!

    Polla ancora complimenti! anche io amo le mele, ma da quando ho iniziato a restringere non le mangio più, faccio spesso una torta per il ristorante dei miei con mele la crema pasticcera e la pasta frolla, e dicono sia favolosa!

    uhmhm concentrati sulla tesi! vaivaivaiiii

    devo chiedervi anch’io un consiglio.. ho la possinbilità di lavorare dal 1 dicembre per due mesi, otto ore al di buonissima retribuzione poca fatica, il problema è che dovrei mangiare sola nel luogo di lavoro e portarmi il pranzo visto che i bar non li riesco nemmeno a vedere.. mia madre non vorrebbe che andassi ma un po’ di soldi in più non farebbero male, e poi non so se passare del tempo fuori casa e impegnarmi in qualcosa non possa gfarmi bene..voi che dite?

    Rispondi
  128. Azimut
    Azimut dice:

    mery andare, al volo…

    Artemide ti sento molto confusa. Ma le persone che ti seguono hanno contatti fra loro? Qui ci vuole qualcuno che sia figura di riferimento, ponte con le altre. Altrimenti finirai sempre più per accartocciarti su te stessa. E poi anche questo day hospital fatto così, un po’ fuori un po’ dentro, con in più i ritmi del quotidiano. Fatto così rischia di appesantirti ancora di più. Perchè non pensi a rivedere qualcosa? Questo è un momento cruciale per te, prendi in mano ora la situazione altrimenti rischi di impantanarti sempre di più. Coraggio che ce la fai

    Rispondi
  129. uhmhm
    uhmhm dice:

    Cely scusami ma non puoi sottolineare che quello non sarebbe stato un lavoro ma un’attività di volontariato?! Poi scusami, non riesci a trovare proprio nessun altro lavoretto? ma soprattutto, chi te lo rinfaccia non coglie il collegamento dca e lavorare in cucina?! Ok, una persona può anche scegliere volontariamente e in modo più o meno terapeutico di lavoare a contatto con il cibo, ma tante altree non muoiono propri dalla voglia di trovarsene così a stretto contatto! eccheccavolo. uno come fa a distogliere l’attenzione dal cibo se qualunque cosa faccia se lo trova sotto gli occhi?! ok, magari non regge come discorso ma io so che per me ora come ora lavoare in un ristorante o in un bar sarebbe un incubo. Già solo al supermercato spesso mi sembro psicopatica a guardare i prodotti con un mix non indifferente di pensieri contrastanti che passo alla cassa.. o quando vado nei bar a portare il caffè e contemplo quelle brioche?! figuriamoci se dovessi starci a stretto contatto tutto il giorno… mai sia! Almeno per ora.. Dunque, cerca di non prendertela.. magari una persona normale non sa quanto sarebbe dura per te lavorare in una cucina.. se vuoi, esprimi le tue buone ragioni oppure, se riesci, non ci prestare troppa attenzione e continua la tua ricerca di un lavoro!

    Vaniglia…. è da stamattina che ho letto il tuo post e non so se commentare o meno. Partiamo dal presupposto che le tre di notte può essere un orario magari magari per andare a dormire se si è usciti a far festa non un orario per svegliarsi se non per un qualche impegnoi inderogabile! L’altra mattina che mi sono svegliata alle 4 mi domandavo perchè non fpsse ancora stata emanata un ordinanza che vietasse i risvegli a orari improponibili, per qualsiasi motivo! Vabbè, comunque…. Magari ti svegli così presto per la fame. Ok ti sembrarà strano, ma andare a dormire pensando al cibo, o meglio a stomaco vuoto, ancora peggio che andare a dormire con la pancia piena! Ovvio che non dormi! e poi… mi ricordo mesi fa che il tuo peso si aggirava sui 23,2. Pochissimo. e ora? 20.5?! e dici che aggiungerai un po’ di miele nello yogurt?! Magari ti concederai un gelato? Boh, io sono davvero preoccupata… Non basta aggiungere qualcosina magri a cena, o concederti delle gallette. Io spero davvero che alla visita che hai prenotato ci andrai. Non lo so, non voglio aggiungere altro, spero tu non te la prenderai… è che davvero sono preoccupata, e tanto. E mi viene difficile consigliarti inutili soluzioncine.. Così non puoi andare avanti.

    Miele, dunque gita in università a vuoto? poi non so lì ma qui piove incessantemente da giovedì, se anche lì è lo stesso al tuo posto sarei proprio stra mega super indispettita! … comunque, è solo il mio di professore dunque che non svanisce mai nel nulla, anzi, sono io a farlo e a temere che lui mi contatti?! Ok, non è normale, no. Ma.. si cambia registro.. ora sarò io a contattarlo e senza paure o timori insulsi! tra l’altro oggi giornata dedicata alla tesi ma.. sarà anche una lingua pidgin l’inglese ma io ad alcune frasi sono proprio incapace di attribuire un senso logico!!

    Polla, come sono andati i gruppi? Hai portato a casa un po’ di carica e di energia?! 🙂

    Flow???!!! Where are you today?!

    Artemide… Anche secondo me comunque tutto il continuo stato di ansia, stress, iperattivismo è frutto della mentalità anoressica e mangiare un pochino di più non sarà la soluzione… nel senso.. Perchè ti senti in colpa se dopo aver fatto colazione ti rimetti un po’ a letto? perchè se hai un attimo di tempo per te al posto che leggerti un bel libro ti metti a lavare tutta casa? cosa che peraltro avrai fatto al massimo tre giorni fa? vedi sono questi meccanismi che dovrai pian piano smascherare e combattere. Poi… guarda che te lo meriti eccome di stare meglio… Dai forza, pensa a quante cose ti preclude la malattia.. è normale che ti dia sicurezze allo stesso tempo, ma solo perchè tu sei abituata a pensare alle cose in un certo modo e il cambiamento ti scombussola un po’. Però… la tua situazione attuale devi rendert conto che prima o poi dovrà cambiare.. in bene e in male… come er tutti.

    Aleph, allora ci laureiamo nella stesa sessione?! dai ce la fai tu posso farcela anche io. Olè.

    Azimut, spero le strategie che elaborerete insieme riescano ad aiutarti a combattere gli schemi legati proprio meramente al cibo.. Dai, ti fidi di lei no? Ce la farete, su su su!

    Anice, bene per la fine del trasloco e si.. La bilancia continua a lasciarla là. Anche a me aiuta comunque non averla sotto occhio.. Nel senso, in giorni come questi che continuo a mangiucchiare continuamente se avessi la bilancia sarei letteramente fritta. Eppure??! magari sto mangiando tanta frutta, magari ho bevuto un thè in più, magari magari e.. decisamente meglio non prestarci attenzione e ppurtroppo, per quanto non sia la soluzione, non vedere quel numero aiuta.

    Linda??! Ma alla fine lo hai preso o no questo i-phone? ma la zia come mai era da tanto che non la vedevi? Io ho il mio nonno con l’alzheimer, e anche se è diverso dalla demenza senile, è strano vederlo come cambia nel giro del tempo, degli anni, ma anche solo dei mesi.. puff..

    Rispondi
  130. uhmhm
    uhmhm dice:

    Mery ma di che lavoro si tratta??! comunque anche se ondo me potrebbe farti bene mettere fuori il naso… almeno ti distoglierebbe dal pensiero ossessivo del cibo. Certo, non lo eliminerai ma lo affronterai insieme ad altre cose. Comunque, capisco il timore di tua mamma.. Crederà che così facendo tu finirai per non mangiare proprio… Tu come pensi ti comporteresti?

    Rispondi
  131. Polla
    Polla dice:

    ..uhmhm.. ma ciao! si,come dici tu .. cerca di contattarlo tu il tuo profe.. è un bel modo per non sentirsi sempre in fuga da qualcosa,come con la coscienza sporca,come se poi qualcuno si aspettasse chissà cosa e in tal modo ci si carica di ansia e di pensieri infondati,proprio perchè si pensa che lui pensi.. eeeeeeeeee.. allora no.
    Cerca appunto di metterti all’altezza di gestire la situazione,secondo le tue modalità,che appunto a lui puoi esprimere,mettendoti in contatto con lui e non facendo fughe inutili..
    ebbrava tu!

    Azimut.. sinergie? quindi.. azione insomma.

    ma ciao Antipoda!

    Rispondi
  132. Cely
    Cely dice:

    Polla, uhmhm, sono mia zia e mio zio che rompono, mi hanno proposto (veramente sono anni che me lo propongono) di andare a lavorare al macrobiotico. Ho detto loro di no, che non ci torno in quel ristorante, tanto mi hanno sempre sfruttata. Mi hanno detto che le cose sono cambiate, che ora pagano non tanto ma qualcosina la danno. Mah, io comunque là dentro non mi rinchiudo! Sta insistendo anche nonna :/

    Rispondi
  133. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Anche oggi ragazze non ce l’ho fatta, ho vomitato, e sono ridotta uno straccio…non ho pranzato e domani mi aspetta una giornata di lavoro. Vorrei stare un po’ tranquilla, x come mi sento ora preferirei stare a casa ma, non posso derogare l’impegno preso poiché il mio capo non la prenderebbe bene x svariati motivi…

    …e poi ‘sta fissa malata del peso, domani mattina mi aspetto di pesare come stamane! altrimenti potrei andare nel panico e non mangiare neppure domani…eppure sento che sto crollando, non mi basta! ma dove voglio arrivare??scusate, ho letto i vs commenti, anche il tuo UHMHM hai ragione…non so’ bene in che situazione ti trovi, di sicuro meglio della mia ma in questo momento è così! e poi mi sento molto abbattuta, col morale sotto le scarpe…

    …stasera poteva essere una bella serata, me la son rovinata…sono una stronza!

    Rispondi
  134. Cely
    Cely dice:

    Loro sanno del mio dca ma pensano che essere normopeso sia uguale a essere guarita e anche se sanno che continuo a vomitare se ne sbattono. Mi metterebbero pure a fare la badante a un anziano pur di vedermi lavorare, per questo se ne fregano se in cucina non ci voglio stare.

    Rispondi
  135. Cely
    Cely dice:

    Vaniglia, tu te la sentiresti di anticipare la visita al centro? è solo una domanda, non voglio forzarti in nulla né tantomeno condizionare le tue scelte. Però tu stessa ti stai accorgendo che non ce la fai più ad andare avanti così.

    Rispondi
  136. Flowerino
    Flowerino dice:

    Vaniglia, saremo meglio noi con il dca…
    Cazzo vuol dire “gente ignorante, insensibile e indelicata”???
    L’atteggiamento dei parenti di Cely lo trovo normale, sicuramente molto più normale di noi che siamo qui a cacciarci due dita in gola appena ce ne capita l’occasione.

    Rispondi
  137. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    No, Cely non me la sento….eppure lo so’ ke sono in un vicolo cieco!
    che potrei vivere diversamente! ma, la mente…no, sto andando via di testa! dove cazzo devo arrivare?

    Rispondi
  138. Azimut
    Azimut dice:

    cely lascia che insistano, ti critichino, dicano ciò che vogliono…è la tua vita non la loro, avresti il diritto di rifiutare anche un lavoro principesco figuriamoci quello… Non lasciarti intimidire, puoi provare a spiegare con calma le tue ragioni ma se poi si rifiutano di comprendere lasciali perdere. Nella vita le relazioni importanti le scegliamo, quelle coi parenti invece sono un dato già determinato ma questo non deve costringerci a provare responsabilità che in realtà non abbiamo o che altri vogliono imporci.

    Rispondi
  139. uhmhm
    uhmhm dice:

    Boh. Io penso anche che comunque stiamo parlando di un lavoro per la quale cely verrebbe magari forse pagata… Dunque, secondo me già solo per questo potrebbe non accettare.. anche perchè io credo che non se ne stia lì felice felicissima a non lavorare…

    Vaniglia, mi spiace per come sia andata oggi, anche oggi.

    Flowerino, parole dure le tue ma la sacrosanta verità!
    Io capisco bene Cely.. Essere normopeso=essere guariti, almeno nel senso comune. Eppure non è così… eppure una volta raggiunto un peso sano i meccanismi malati non sia nnullano magicamente. Eppure la bulimia può essere ancora peggio dell’anoressia.. Però boh, hai un trattamento da persona normale. E, anche se può fare male, a noi sia chiaro, secondo me è comunque positivo: cioè, mica possiamo tutta la vita nasconderci o scappare indossando la maschera dell’essere malate.
    Il punto sta nel credere, o quantomeno nel far finta di credere fino a che non lo si crede veramente, che anche noi possiamo affrontare la vita. E continuare di questo passo, e lentamente iniziare ad affrontarla sul serio. Senza pensare che mezzo chilo in più abbia un qualsiasi significato, senza credere che essere mezzo chilo in meno ci farà stare meglio. Ecco. Boh, forse pian piano è possibile… a piccoli passi, io, nel mio piccolo, posso dire che ora riesco a fare cose che prima mi sembravano inconcepibili, a aver un peso che prima mi sembrava inconcepibile. Insomma, potrei stare lì, crogiolarmi e dire che il mondo fuori è cattivo e io voglio continuare a starmene lì a controllare il mio corpo se cambia o se rimane uguale. Ma tanto cambierà, è inevitabile.. Diventerò più grande, magari ingrasserò, poi mi verranno le rughe. Cosa ci possiamo fare? é normale e inevitabile che andrà così, dunque anche piangersi addosso e autocompatirsi o aspettare che lo facciano gli altriu nons erve assolutamente a niente. Poi certo, posso scegliere di ricominciare a giocare a ribasso, posso decidere di non mangiare stasera, o nemmeno domani, o illudermi di farlo ingerendo quantità irrisorie di cibo. Ma a quale pro?! Boh.
    Eheheh, oramai i cari meccanismi mi sono ben chiari… si tratta di affrontarli, concretamente e ogni giorno però. E non sto dicendo che è facile, io mica ce la faccio tuytti i giorni o tutti i pasti, l’unica cosa è cercare di non dare troppo peso allo spuntino o al pasto più ricco del solito e perseverare.

    Rispondi
  140. mery
    mery dice:

    Uhmhm è un lavoro alla vodafone di inserimento dati sarei sempre seduta davanti al pc, non so cm mi comporterei ho una tale confusione in testa, vorrei tanto accettare sarebbe il mio primo lavoro, però so che al 99% avrei l’oppotrunità di non mangiare e credo la prenderei al volo,è tutto cosi confuso!

    Rispondi
  141. Cely
    Cely dice:

    Ok Azimut, cercherò di essere indifferente alle loro parole anche se certi commenti e atteggiamenti pesano e mi fanno morire dentro. Ti ringrazio, quello che hai detto non l’ho mai preso in considerazione, io pensavo parentela = obbligo di rispettare le loro decisioni.
    Sì uhmhm, fa male quando intorno a te c’è solo menefreghismo, per questo penso che se non ci si rialza con le proprie mani (se possibile con l’aiuto di qualche esperto ma pur sempre mettendoci del proprio) non si va da nessuna parte ma si rimane bloccate in un circolo vizioso. Io ci provo ogni giorno.
    Vaniglia, io non sono mai arrivata a 20 Kg perché a 28 Kg ho avuto un arresto cardiaco e da lì ricovero d’urgenza in una clinica per dca. Spero con tutto il cuore che a te non succeda ma ho tanta paura.

    Rispondi
  142. uhmhm
    uhmhm dice:

    Mery, allora ti sei risposta da sola. Per me è stata la stessa cosa con il lavoro al supermercato.. per me sono solo due giorni alla settimana lì, e di co un po’ per fortuna perchè ora un po sto cambiando – in verità non proprio troppissimo – ma mi rendo conto che se lo avessi fatto prima per tutta la settimana i pranzi sarebbero stati eliminati, magari già che c’ero anche la colazione, il tutto condito con tante belle bugie e una cena leggera.
    Però Mery io credo anche che scegliere di non affrontare la vita, di non lavorare piuttosto perchè si sa che non si mangiarebbe bè,è proprio uno spreco, non trovi?
    Non voglio aumentare la tua confuione, ma la soluzione sai anche tu quale sarebbe.

    Rispondi
  143. uhmhm
    uhmhm dice:

    Cely, pelle d’oca. sei forte, sei uscita da lì, ce la farai anche ora… Sempre e solo mettendoci del tuo, annche se con l’aito degli esperti.

    Rispondi
  144. anice
    anice dice:

    vaniglia, usa questa rabbia per andare a mangiare, mangia mangia mangia…. e poi vieni qui a dirstrarti. Do’ ragionissima a uhmhm, anche io stamattina quando ho letto il tuo post mi sono chiesta come fai? Non puoi andare avanti cosi.

    Cely, ma quindi il ristorante è dei tuoi zii? Mi dispiace per questa situazione, ma credo che tu abbia fatto la cosa migliore. Non solo per la zero retribuzione ma anche per il contesto, lavorare con il cibo , se ti stressa, sarebbe deleterio. Hai fatto bene! E strafregatene dei tuoi parenti, anche se immagino sia difficile. Hai altre cose più importanti adesso a cui pensare 😉

    Mery, corri 😉
    per come la vedo io, quando mi sposto da casa riesco a convivere meglio con il mio problema. E’ un modo per distrarsi, conosci altra gente, esci di casa, e poi guadagni qualche soldino che ti farebbe sentire meglio. Fossi in te ci penserei proprio a questo lavoretto.

    miele, aleph, uhmhm, un saluto e buon lavoro con la tesi 😉

    artemide, come è andata la giornata poi all’ospedale? ti senti meglio?

    polla, in teoria so quello che devo fare per stare meglio. adesso ho voglia di tornare a correre e spero che questo mi sproni a mangiare di più, per tornare al peso che avevo prima, per potermi sentire di nuovo in forze.
    Perchè io, anche se ho pochi chili in meno del mio peso forma, non riesco proprio ad essere iperattiva, anzi mi trascino proprio.

    Oggi a scuola ho avuto una notizia che mi ha turbato un po’. Sto lavorando al doposcuola, due giorni a settimana, in aiuto alle insegnanti che seguono i bambini ogni giorno. Una di loro mi ha preso di mira, non capisco il motivo, però sembra gelosa di me, non le va bene niente e non vuole darmi i “suoi” alunni, quindi io mi ritrovo senza lavoro praticamente. Ne ha parlato venerdi con l’altra insegnante, lamentandosi che lei non vuole darmi nessuno… Ma poi si lamenta pure che ne ha troppi, che non riesce a fargli fare i compiti…. insomma si lamenta di qualsiasi cosa. E’ proprio il tipo di persona alla quale non va bene niente. Per questo sono preoccupata, perchè mi sento presa di mira , invidiata, senza nessun motivo e non so come comportarmi.

    Rispondi
  145. Flowerino
    Flowerino dice:

    Uhmhm, certo che capisco Cely, anche perchè ci sono passata. Anzi, avendo sofferto di Bed per un certo periodo ed essendo aumentata di peso in modo assurdo, i commenti che arrivavano erano generalmente parecchio logoranti (“sei grassa” o “adesso non è che devi diventare un porcellino”), dato che io non riuscivo assolutamente a controllarmi.
    Però non possiamo mica aspettarci che gli altri siano sempre lì pronti a proteggerci o a coccolarci. Anzi!
    Quando mio padre, lo scorso anno, cadde in depressione e iniziò anche lui ad abbuffarsi esattamente come me, non sai quante bestemmie gli tirai dietro. IO!!!!!! Io che praticamente sono nella stessa situazione da secoli!!!
    Quindi insomma, smettiamo di aspettarci dagli altri accondiscendenza, perchè è normale non averla.

    Mery, se non hai voglia di lavorare è un discorso, ma se non accetti il lavoro solo perchè potresti ipoteticamente non mangiare, allora non va bene.
    Accetta e basta.

    Rispondi
  146. Azimut
    Azimut dice:

    Anice lo so che non è semplice, ma la miglior cosa con questi personaggi è non far loro vedere che quel comportamento ti fa male. Hai provato a parlarci? A farti dire cos’è che la fa agire così? Ti sei fatta un’idea?

    Per il discorso lavoro/pasti: io lavoro in un ufficio, posso portarmi da mangiare da casa, comprarlo fuori o anche uscire per mangiare. Ma quando volevo saltare i pasti lo facevo e basta, mi era molto più semplice che non a casa dove comunque dovevo rendere conto ad altre persone. Voler superare il dca significa fare i conti anche con queste situazioni. Il lavoro ci permette di essere economicamente autosufficienti o comunque di ricavarne un contributo, ci può gratificare, ci inserisce nel contesto sociale. Non è giusto rinunciarvi a causa del dca, deve semmai essere una spinta in più a volerlo superare. Il caso di Cely è diverso perché quello sarebbe sfruttamento, non lavoro. Per di più per un’attività non gradita.

    Io faccio un appello a tutte le desaparecidas…mi mancate, da morire…

    Rispondi
  147. vera*
    vera* dice:

    Buonasera a tuttiiii 🙂

    miele…hai ragione quando dici che in certi momenti bisogna impuntarsi e non cedere; io sbaglio quando lo faccio, vado contro la voglia di abbuffarmi e vomitare e poi vedo che qualche ora dopo sono ancora a punto e a capo….forse perchè soffro della sindome tutto&subito 🙂

    anice….porca paletta!! quando ho letto le prime righe in cui parli di tu madre…ho strizzato gli occhi!mi sono avvicinata allo schermo!ahha..
    Perchè è esattamente il rapporto che ho io con la mia… gran parte del problema gira intorno a quello, perchè non ‘tollero’ certi suoi comportamenti, il suo modo di fare, la sua ‘visione della vita’.. fin d sempre litighiamo un giorno si e l’altro pure; anche se non so quanto lei possa c’entrre con il mio problema.. da quando sono un po’ più cresciutella mi dico -sai quante persone non tollerano me?!non devo farne una tragedia! accetta!- ma una cosa è certa, il rapporto con lei non è rose e fiori…… allo stesso tempo ringrazio il cielo di averla una madre, ed averla in salute.
    Ora che sanno del problema, che mi controllano quotidianamente nel 95% delle cose che faccio, mi sento soffocare….e non so quanto mi sia d’aiuto.

    Flowerino mi spiace quando dici ‘penso che rimarro’ così x il resto della vita’, ho letto qualcosa sul tuo modo di vedere la cosa, e lo capisco, perchè finchè la malattia non reca problema gravi sulla tua quotidianeità, pensi -allora posso conviverci, no?-… sbaglio?

    Rispondi
  148. Flowerino
    Flowerino dice:

    Esatto Vera*! Perchè mai dovrei togliermi il piacere dell’abbuffata, quando poi, di fatto, non succede nulla di catastrofico? Ok, aumento di un kg, ma poi due giorni dopo torno al peso originario, quindi…
    La mia copertina di Linus non la abbondono di certo per un kg in più, per giunta provvisorio.
    Poi io parlo così perchè comunque ORA sono riuscita a raggiungere una situazione che ritengo soddisfacente a livello cibo, perchè quando soffrivo di bed, ero disperata!!!
    Quindi dipende molto dalle fasi in cui uno si trova. Quella attuale, tra tutte, è in assoluto la migliore. Ecco perchè mi sta bene.

    Rispondi
  149. miele
    miele dice:

    passo per un saluto, poi vado al mio corso di danza, anche se stasera non n eho molta voglia.

    mery, come dice azimut si tratta di decidere se, di principio, una persona vuole mangiare o meno. se non vuoi mangiare, che tu sia al lavoro, a scuola, a casa o al parco, cercherai di evitarlo. se invece vuoi provare a mangiare, puoi trovare il modo (chiedere 10 minuti di pausa, mangiare prima o dopo il lavoro ecc.). e io sinceramente non ho ancora capito cosa tu voglia.
    da quando sono in recupero, io personalmente cerco di evitare lavori che mi implichino grandi difficoltà coi pasti (ad esempio sul piano degli orari, che per me sono un problema) proprio perchè io i miei pasti voglio farli e stop…questo perchè quando stavo male male il fatto di lavorar ein pizzeria mi consentiva di saltare sempre la cena…e questa cosa mi ha segnato. però ne ho anche imparato molto: durante questi ultimi anni ho lavorato in bar, biblioteche, scuole ecc. e all’ora di pranzo io mi tiravo fuori il mio panino, il mio toast, insieme con il frutto o quel che era, e dicevo semplicemente “io vado un attimo a mangiare”, punto.

    flower, d’accordissimo con te: io non mi aspetto ne comprensione nè condiscendenza da chi non conosce direttamente il problema. quanto al giudizio sugli altri, beh…io mi sento sufficientemente scentrata e fuori di testa da astenermi per decenza 😉

    azimut: strategie, sinergie…non ho mica capito niente, sai….cioè che cosa state pensando di provare, concretamente? se ti va di dirlo.

    buona serata babbuzze

    Rispondi
  150. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Miele, buona danza!!!
    Guarda, certi commenti a me facevano uscire di testa, soprattutto in quel momento in cui veramente stavo uno schifo.
    Anche perchè non ero come adesso e non avevo il coraggio di ribattere. Ora rendo pan per focaccia e via.
    A presto!
    Bacio

    Rispondi
  151. Azimut
    Azimut dice:

    Miele mi hai strappato un sorriso 🙂
    Forse con te più che di sinergia dovrei parlare di sinergismo..
    Tu immaginati l’azione combinata di forze palesi e occulte

    Rispondi
  152. Marianna
    Marianna dice:

    Care polipette belle, caro polipetto Aleph,
    oh, innanzi tutto buonasera!!
    Il lavoro mi sta spremendo come un limone, ci credete che non ho quasi mai il tempo di accendere il pc?mi manca molto leggere giornalmente di voi, però vi penso sempre e quando posso mi aggiorno. Solo che per recuperare i post precedenti finisce che faccio tardi e non riesco a lasciarvi un saluto! 🙂

    Ma insomma, Polla, anzi Dottoressa Polla!Congratulazioniiiiiiiiiii!!!!Ma quanto sono felice per te, non puoi nemmeno immaginarlo!!!Brava, brava per la laurea, brava per aver gestito bene il rapporto con tua mamma, brava per aver affrontato il buffet, brava davvero per tutto!Leggerti mi stimola alla grande, sei mitica!

    Uhmhm, sono contenta di leggere spesso il tuo nome quì, ma sono ancora più contenta di sentirti totalmente diversa da quella che eri alcuni mesi fa. mi fa un immenso piacere il fatto che tu abbia ritrovato la forza di metterti sulla tesi, di continuare a dar vita ai tuoi progetti. Lavori, hai una casina tutta per te, continui nello studio, hai un rapporto più sano con il cibo, stai cambiando. Ti sento più forte.

    Azimut, ma ciao!Oggi ero in biblioteca a leggere un libro di bioetica e, non so come mai, ma mi sei venuta in mente tu! Ti penso sempre sempre!

    Miele, spero che la situazione in famiglia vada un pochino meglio. Come sempre riesci a gestire le emozioni al meglio. Ti ammiro molto.

    Mia zia mi sta chiamando, devo scappare.
    Cerco di tornare tra un po’, promesso!

    Baci svolazzanti a tutte, a Yris, Anice, Flow, Vaniglia, Ely…

    Rispondi
  153. Artemide
    Artemide dice:

    Eccomi, ho fatto una faticaccia per pubblicare questo post, ma ce l’ho fatta!
    La rete sembra impazzita!
    Giornata faticosa, prima terapia di gruppo, poi incontro individuale con le due terapiste. Grazie alle vostre osservazioni, ho deciso di aprirmi, di raccontare le mie paure e le mie preoccupazione e di chiedere se nn fosse più indicato un ricovero. Mi hanno spiegato che per ora vogliono vedere come procede questo mese di day hospital che diventerà sempre più impegnativo, poi ritorneremo sull’argomento per ora mi consigliano il day hospital perchè ho modo di confrontarmi con le altre sia nella terapia sia nel mangiare, un ricovero mi vedrebbe sola, in un letto, senza stimoli, e senza nex elemento che mi sproni, anzi circondata da mille attenzioni, cosa che proprio cerco perchè nn mi ritengo in grado di darmele da sola. Hanno apprezzato molto il fatto che mi sia aperta così e mi hanno detto che solo in questo modo pox trarre beneficio da questa esperienza.
    miele quali ire dovrebbero alzarsi, anzi le tue osservazioni mi servono sempre, fanno male perchè vere, ma mi aiutano a mettermi in discussione
    Hai perfettamente ragione, il mio è un modo di vivere tipicamente anoressico…e quindi va affrontato a tutto tondo
    Grazie ancora
    Polla…riposo più che meritato!!! Tu che mi dici riguardo a quello che scrive miele? Lo sai quanto il tuo parere è importante
    Aleph mi piacerebbe conoscere meglio quel ” in linea di massima”…
    mery qualcuno che mi segue anche quando non mangio già c’è, perchèpensi che il ricovero=isolamento sarebbe meglio?
    Riguardo alla tua possibilità lavorativa anche io sono d’accordo con yris
    yris…anche tu sei d’accordo con miele?
    Azimut certo, c’è una figura di riferimento, riguardo le modalità questo offre la struttura…nn pox chiedere un trattamento diverso.
    Grazie per l’incoraggiamento!
    uhm anche io riconosco bene il mio comportamento frutto della mentalità anoressica e. So bene quante cose mi preclude la malattia..e voglio cambiare completamente rotta, solo che sono così legata alla volontà del “tutto e subito”…
    Antipoda scusa, ieri ero proprio giù e nn sono riuscita a darti il mio benvenuta!!
    Vaniglia ma tu ti abbuffi e vomiti o vomiti a priori…io ti sono vicina,ma ora che vedo quanto lavoro c’è da fare su di me per ritornare a VIVERE, ti “annoio” con il solito consiglio…cerca aiuto…
    Flowerino parole dure, ma hai ragione, certo prima di dare giudizi è meglio andarci piano , ma noi con il dca siamo MALATE
    Cely scusa la schiettezza, ma ora tu sei bulimica e prima eri anoressica (mi spiace per l’esperienza dell’attacco cardiaco…)
    anice che rabbia quando le colleghe ti mettono i bastoni tra le ruote…se puoi, cerca di chiarire…
    Flowerino tu parli del “piacere” dell’abbuffata e l’ho ammetto, lo capisco, ma nn ti senti uno schifo dopo? E i soldi dove li prendi?
    Un saluto a Marianna!!!
    Domani a scuola…vado a prepararmi lo zaino e un po’ di materiale…Sogni d’oro

    Rispondi
  154. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ahahahahah Artemide scusa, ma mi hai fatto troppo ridere!
    “Antipoda benvenuta”… ahahahah
    Guarda che “antipoda” sono sempre io ahahahahaha
    E’ il soprannome che mi ha dato Polla! 😀

    Comunque, tornando al tuo post, siamo “malate” (io non la vedo così, ma ok) e allora?
    Una malattia si cura, punto. Non è che siccome c’è qualcosa che non va nel nostro cervello, la gente debba essere gentile e premurosa con noi. Anche perchè se no siamo alle solite, questo diventa solo un alibi (io sto male, quindi le persone mi vogliono più bene e quindi chi me lo fa fare di guarire???)

    No, dopo un’abbuffata io mi sento bene. Sento proprio l’esigenza di farmi almeno un’abbuffata a settimana. E’ vitale, oserei dire.
    Beh, mio padre mi passa il mantenimento, quindi qualcosa da parte ce l’ho.

    Rispondi
  155. Artemide
    Artemide dice:

    OPs, scusa Flo,in effetti nn capivo ene da dove spuntasse questa Antipoda…come mai questo soprannome?
    Sono d’accordo sul concetto anoressia= malattia dunque cure e nn compassioe per guarire, ma ti reputi “malata”, come spieghi queste abbuffate settimanali?

    Rispondi
  156. anice
    anice dice:

    uhmhm, prima mi è scappato il tuo messaggio, parole vere che mi hanno fatto pensare, quando dici che “mica possiamo tutta la vita nasconderci o scappare indossando la maschera dell’essere malate” , perchè a volte mi chiedo se la mia sia una scusa a non fare cose perchè sono malata. mi sono ritrovata anche nel tuo racconto su come guardi i cibi alla cassa del supermercato, lo faccio anche io, quando vado a fare la spesa, passerei le ore a guardare tutto, guardare ma non toccare! che tristezza!

    vera, anche io cerco di accettare, cerco di trattenermi e mi chiedo perchè non sopporto certi atteggiamenti. dicono che quello che non sopportiamo è quello che non vogliamo riconoscere in noi, che siamo uguali a chi tanto ci disturba. per certi versi è cosi nel mio rapporto con mia mamma, per altri non lo so. ma la cosa che più mi stressa e crea la frustrazione è quando si arrabbia, il suo comportamento da incazzata, il suo modo di parlare. non riesco a reggerlo.

    azimut, questo comportamento mi fa male perchè ho paura che mi metta i bastoni tra le ruote nel lavoro. Credo che la cosa migliore sia parlarne con lei, però non è molto aperta, non mi aspetto grossi miglioramenti 🙁 secondo me è invidiosa, anche se non ha di cosa esserlo.

    miele, come è andato il corso di danza?

    marianna, un saluto 🙂

    artemide, mi fa piacere che sia andata bene la giornata al day hospital. Ma quindi mangi li assieme ad altre ragazze? forse l’hai già scritto ma mi è sfuggito, mi piacerebbe sapere come funziona, se ti va di scriverlo.

    mi sta venendo un mal di testa, sono stra raffreddata, forse è dovuto a quello…
    meglio se me ne vado al calduccio sotto le coperte

    a domani bimbe
    buonanotte

    Rispondi
  157. Polla
    Polla dice:

    ..eccomi creature,
    sono stata a fare chiacchere con un’amica che mi reclamava!!! :).
    qui oggi si sono toccati parecchi punti in cui da brava pettegola,vorrei dire la mia,ma credo che su alcune cose ho ancora bisogno di rielaborare nozioni. sto diventando + lenta col passare del tempo.. me piace qsta “non impulsività”. eheheh.

    Artemide.. come ho già detto qualche post fa,avrei molte cose da dirti,ma non capisco se tu sei recettiva e non ho voglia di farti male,né di fare da “maestrina”.. ho evitato di intervenire in certi momenti proprio perché avrei voluto che il lavoro lo facessi tu di testa tua, con un po’ di determinazione e spinta verso la famosa direzione che stai prendendo. credo che tu faccia molta fatica a capire che tutto per te ruota intorno alla malattia.. così tanto da definire la palestra una cosa che distrae e le pulizie compulsive una cosa che ti rilassa, capisci??? a qsto mi riferisco quando dico che non sei “lucida”.. ed è per qsto che hai bisogno di rialimentare il tuo corpo,poi di conseguenza la tua mente. + si va giù e + è dura capire qsto.. quindi per me in qsto momento nel tuo caso l’aumento del peso è di primaria importanza e poi,ma solo dopo, l’affronto delle fobie e dei cibi fobici e bla bla bla.. ma tu per prima devi iniziare a smettere di fare certe cose. ad esempio la palestra. stop. qsto è un modo per intervenire concretamente dal mio punto di vista. nessuno verrà a legarti al letto,capisci??? lo capisci che lo puoi fare solo tu???? i dottori ti danno l’ok,ma perché sanno quanto sia importante in certi casi non fomentare il circolo vizioso dello “sbaglio sempre”,ma sono certa che apprezzerebbero lo sforzo di smettere. e qsto è un esempio.

    Uhmhm.. mi sono piaciute molto le tue parole.

    Antipoda (=Flow). sono d’accordo con te riguardo al tuo ultimo post.. che dici? ci segnano anche qsta giornata? due di fila poi.. che conquista!

    Anice.. andare a correre per mangiare di +.. mmm.. interessante.. e farlo senza andare a correre? e se correre ti facesse perdere peso? mmmm..

    Rispondi
  158. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ahahah perchè siamo un po’ agli antipodi io e Polla!
    Io penso bianco, lei nero. E anche il modo di vivere le cose, è opposto!

    Artemide, immagino che tu intedessi “se NON ti reputi malata, come spieghi queste abbuffate settimanali?”
    Sinceramente, quando si parla di psichiatria, a me viene proprio da ridere. Nel DSM, manca solo che classifichino come malattia anche lo svegliarsi la mattina e poi siamo a posto!
    Quindi capirai che importanza posso mai dare ad una “scienza” del genere.

    Il dca per me è solo una paraculata per proteggersi dallo schifo della vita, per non affrontare determinati aspetti.
    Un po’ come se al mattino, per non incappare in un po’ di traffico, uno prendesse una strada alternativa: soluzione molto comoda, quindi.

    Rispondi
  159. Flowerino
    Flowerino dice:

    Marianna, meno male ogni tanto ti si rivede!!!! 🙂

    Polla, ho letto la mail, ma stasera sono eccessivamente euforica per dedicarmi a certe questioni mentali!
    Cioè, mi ci dovrei concentrare un po’, ma ora non riescooooooooo!!!! Però ho letto!

    Rispondi
  160. Linda
    Linda dice:

    cavoloooo ho cominciato a leggere ma tra sette ore devo essere in aeroporto e devo ancora cominciare la valigia, farmi il letto, lavarmi, farmi i capelli,copiare la rubrica nel nuovo telefono…oddio. scappo.
    e sono pure stanca!! ho appena staccato da lavoro…oggi sveglia con giacinto che è stato da me, stanotte abbiamo svegliato mio fratello perchè ridevamo troppo forte guardando le follie dell’imperatore…mi mette allegria, gli ho detto di farmelo vedere quando sarò giù:)
    poi università, ho visto mio cugino, lavoro… sono morta.
    scusate scusate scusate se non riesco a dedicarvi più tempo.

    polla, uhmhm…l’ho preso l’iphone, a rate da mediaworld a tasso 0 e devo dire che non me ne pento: navigatore, cellulare, macchina fotografica, ipod e dizionario elettronico tutto insieme, se li avessi presi staccati avrei speso anche di più.

    polla, non ho fatto foto perchè fino a venerdì avevo il telefono da 19,90 euro comprato al supermercatoXD

    LONDRA ARRIVOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    buonanotte. mi sa che ci risentiamo sabato

    Rispondi
  161. Cely
    Cely dice:

    Scusa anice, ho letto solo ora. No, il ristorante non è dei miei zii ma loro sono macrobiotici e insistono perché io torni a lavorare lì.
    Sì Artemide, esatto. Sono stata anoressica e ora purtroppo sono bulimica.

    Rispondi
  162. Flowerino
    Flowerino dice:

    PsycoPolla, preparati psicologicamente perchè troverai un romanzo da leggere nella tua casella di posta. Ehm, mi sono LEGGERMENTE lasciata andare!
    :-S

    Rispondi
  163. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte…ieri sera poi è andata uno schifo, ho vomitato di nuovo e come prassi mi sono privata della cena. Avevo poi x via del tempo il solito mal di testa…per paura di non farcela ho rimandato il lavoro di domani e, non è la prima volta che mi succede! Voglio starmene tranquilla, senza impegni ma, non so’ dove mi porterà alla lunga questo comportamento! Avete ragione, Artemide anche io come te ho un tenore di vita da anoressica/bulimica, orari rigidi, sport no ma passeggio tanto, appena posso.

    Cely grazie x quel che mi hai detto…forse mi hai fatto pensare! dico forse xké sai quanto uno si intestardisca nella malattia non riuscendo a vedere i pericoli e gli aspetti negativi, malati. Io se non vomito, specie a pranzo mangio regolarmente con tanto di spuntini e merendine varie a metà mattina e pomeriggio ma se vomito, lo faccio x tutto il giorno e non ceno.

    Ma che malattia di merda, io poi sono tanto testarda ma nel verso sbagliato!
    Scusatemi…grazie di tutto

    Rispondi
  164. Artemide
    Artemide dice:

    Buongiorno a tutti.
    Oggi sono più confusa di prima, la sera mi sembra tutto più chiaro, al mattino mi chiedo se riuscirò ad affrontare tutte le prove della giornata.
    Polla, ho letto il tuo post,sono la prima a capire che la mia mente nn è lucida a causa del peso basso, capisco il collegamento con la palestra: ma io seguo solo più i corsi che la nutrizioista mi ha indicato dove nn c’è un dispendio eneretico eccessivo,ma aiutano l’umore…togliere questo sicnificherebbe uccidermi.
    Penso che anche tu sia a favore di un possibile ricovero, ragazze io nn ci capisco più niente…voi mi dite una cosa, i medici un’altra…basta…o ricomincio a piangere.
    Il mio obbiettivo di oggi è riuscire a sfruttare al meglio tutto ciò che la giornata mi propone, mettere da parte la mia parte malata e curare quella sana…altro nn so che fare…
    mi avete completamente disarmata e confusa…scusate lo sfoo ma è così…a ‘sta sera…

    Rispondi
  165. miele
    miele dice:

    ciao bloggers,

    marianna bentornata…spero tutto bene.

    artemide aggiungo solo una cosa: tu puoi seguire tutte le terapie che vuoi, avere 1500 persone che ti stanno attorno/addosso, puoi darci ragione sempre qui nel blog…ma io sento che la tua testa viaggia proprio da un’altra parte, ancora sintonizzata sull’obiettivo “magrezza”. guarda che mica devi fare la brava bambina o far contento nessuno eh…certo, vederti star meglio farebbe piacere a tutti ma qui si tratta della tua vita, nel senso proprio di sopravvivenza: vogliamo provare davvero a cambiare comportamento? prova a rispondere concretamente: stai mangiando di più? come ti fa sentire? cerchi di compensare col movimento? se non riesci a mangiare molto, non c’è altra soluzione che smettere di consumare così tanto. come dice polla, nessuno te lo imporrà…ma tu ti rendi conto del fatto che punti sempre al dispendio energetico?
    capitava e capita anche a me…però un po’ mi sto ridimensionando, e così ho anche meno ansia addosso. dovresti provare a fare un’attività lenta…yoga o simili….all’inizio ti sembrerà di impazzire ma poi ne sentirai il beneficio…
    ecco, finita la riflessione/predica mattutina. anche perchè non so più che cosa dirti….

    linda buon viaggio! stra-divertiti!!!

    Rispondi
  166. Flowerino
    Flowerino dice:

    Artemide, tu DEVI seguire quello che ti indicano i medici. Punto.
    Ciò che viene detto qui, può avere valore, ma fino ad un certo punto.
    Si spera che i dottori che ti hanno in cura sappiano quel che fanno, quindi se per ora credono che sia meglio un day hospital, ok!
    Io non ti ho detto nulla prima per non far la solita voce fuori dal coro, ma a questo punto, ti dico ciò che penso.
    Io sono particolarmente contraria ai ricoveri, a meno che ci sia un pericolo reale di morte del paziente.
    Altrimenti day hospital tutta la vita.
    Il ricovero ti mette in una condizione di protezione eccessiva, che con i dca, non si ha certo bisogno di possedere. Anzi, è proprio la protezione eccessiva che bisogna scardinare!
    Anche perchè poi la vita in clinica non ha nulla a che vedere con quella reale. Qualcuno potrà dire che se si superano alcuni meccanismi durante il ricovero, poi si potranno anche portare al di fuori, ma io resto moltoooo dubbiosa!
    Quindi io per ora concordo in toto con i medici.

    Rispondi
  167. miele
    miele dice:

    Artemide quali sono queste attività da poco dispendio, che però ti rilassano?
    Comunque noi non siamo dei medici…e soprattutto ti stiamo dando soltanto degli esempi concreti di cosa puoi fare….come appunto sull’attività fisica…smettere di pulire casa ogni giorno nel tuo caso sarebbe semplice buon senso….e altre cose simili…cose che puoi decidere TU autonomamente….

    Rispondi
  168. Flowerino
    Flowerino dice:

    Si Miele, ma io voglio sperare che i medici abbiano un minimo di intelletto, quindi se per ora non ritengono necessario ricoverare Artemide, un motivo ci sarà; inoltre, evidentemente il peso non è tale da richiedere un ricovero di urgenza.

    Rispondi
  169. miele
    miele dice:

    ovviamente non volevo innescare una discussione sul livello-soglia del ricovero, sia chiaro. è diverso per ognuno e dipende dall’approccio dei medici che ti seguono. e ti do ragione flower, l’ambiente clinico è molto protettivo e irreale sotto certi punti di vista. però ci sono casi di persone per le quali l’obiettivo prioritario è il recupero del peso e della salute, in questi casi forse è la soluzione migliore, per un periodo. anche rispetto ad artemide, io ho solo espresso un’opinione personale che deriva dall’aver letto per quasi due anni i suoi post qui. poi lei deve fidarsi dei suoi medici, per l’appunto, che la conoscono di persona.
    volevo dire però che ci sono cose che LEI può fare, al di là della scelta day hospital/ricovero, e che sicuramente la porterebbero verso una più accettabile salute (eliminando così di fatto la necessità eventuale di un ricovero).

    mi rimetto al lavoro…artemide, spero che oggi tu riesca a stare un po’ tranquilla.

    Rispondi
  170. Ely
    Ely dice:

    Buongiorno blog,
    ieri è stata una giornata disastrosa, il lunedi proprio non riesco ad affrontarlo. In pausa pranzo sono passata al super e ho fatto piazza pulita…ho mangiato e vomitato 4 volte ieri solo perche il resto del tempo ero impegnata e quindi non potevo farlo sennò chissà come sarebbe andata a finire..
    stasera ho promesso di andare dal mio medico per farmi l’impegnativa..
    scusate se non commento i vostri post per ora…
    bentornata Marianna e benvenute alle nuove arrivate
    Auguro a tutte/i una bella giornata

    Rispondi
  171. Flowerino
    Flowerino dice:

    Buona giornata a te, Ely.
    Vedi il lato positivo della questione: ciò che è successo ieri, ti ha dato la forza necessaria per decidere di passare dal medico.

    Rispondi
  172. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno bestiacce,
    qui ha finalmente smesso di piovere,ma non è da escludere che nel corso della giornata riprenda.. io sono di buon umore. Ieri ho avuto modo di iniziare a pensare un po’ alla questione casa(nella città dei miei) ci sono in ballo un po’ di menate,nonchè intrugli familiari dai quali mi vorrei chiamare fuori,ma non credo sia possibile.. ora come ora però penso di avere + energia da investirci e di riuscire ad evitare certe dinamiche,ma sia per me che per loro. cercherò di essere il + chiara possibile insomma. altrimenti quello che è un progetto,rischia di trasformarsi in una tortura stressante. Ho un po’ timore sinceramente.. :).

    Artemide.. ma che cosa ti confonde così tanto? cioè.. qui noi possiamo dire qualsiasi cosa,ma non è questione di fare quello che ti viene detto.. qui si dice quello che si pensa,quello che a noi viene rimandato dalle tue parole,ma sta a te prendere quello che ritieni opportuno. Inoltre non credo che il punto importante sia “day hospital o ricovero”.. cosa cambia??? quello che conta è che tu abbia deciso di intervenire in un certo modo.. e per qsto credo sia importante che tu faccia qualcosa anche da sola.. cioè.. i medici non possono fare molto se tu poi continui e perseveri in quello che hai sempre fatto,capisci? per qsto dicevo che nessuno verrà a legarti al letto .. il lavoro medico è utile se però c’è collaborazione e per collaborazione non si intende solo presentarsi all’appuntamento.. significa continuare anche fuori di lì il lavoro iniziato.
    ma finchè continuerai a giustificarti dietro al “eh,ma io ho paura.. eh,ma io mi abbuffo.. eh ma io non riesco..”.. e il “ma intanto continuo a restringere.. intanto continuo a ragionare nell’ottica di bruciare calorie..ecc..” dove lo lasci??
    secondo me la confusione che vivi non è tanto per quello che leggi qui(che può avere un peso relativo),ma proprio perchè la confusione la vivi dentro di te.. ma è lecito cazzarola.. solo che secondo me lo stato confusionale aumenta a dismisura se si ha in mente una cosa e se ne fa un’altra.. se stai facendo un certo tipo di lavoro e nel frattempo gli remi contro..

    Antipoda.. ho letto la mail.. provvederò alla risposta! tu non sei andata minimamente a dormire o qualche oretta te la sei sparata?

    Buongiorno Miele!!! com’è andata poi ieri sera il corso di danza? come mai non avevi voglia di andarci? stanca? buon lavoro con la tesi oggi.

    Lindaaaaa.. buon viaggio!!! divertiti,fai affari,rilassati,fatti coccolare,coccola.. distraiti e torna + grintosa di prima! un mega bacione.

    Rispondi
  173. Polla
    Polla dice:

    ..ma ciao Ely-testina,
    hai promesso di andare dal medico? a chi l’hai promesso? :). E il week end dal morosino invece com’è andato? E come mai pensi che qste dinamiche di lunedì siano + dure da gestire?

    Azimut.. buondì!

    Marianna.. anche a me ha fatto stra piacere che sei passata.. Spero che tu stia bene. Hai + rivisto poi la tua famiglia da quando sei lì? e il tuo fratellino? un abbraccio.

    Rispondi
  174. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiornooooooo!

    Qui tanto per cambiare piove!

    Linda, buon viaggio!!!!!

    Artemide, tranquilla che quel “in linea di massima” non aveva molti significati nascosti!Semplicemente non potendo capire del tutto certi meccanismi di questa malattia, non mi sentivo di aggiungere altro alle parole di Miele, che mi sembravano sensate. Tutto qui.
    Voglio solo aggiungere due cose alla luce di quanto hai scritto ieri: bravissima per aver parlato ai tuoi medici delle tue paure, di ciò che ti spaventa etc etc!Secondo me hai fatto davvero bene, e cerca di continuare a farlo!
    Seconda cosa: voglio ripetermi, ma cerca davvero di vivere un pò più alla leggera. Non elucubrare troppo su ogni possibile situazione. Non andare in confusione. Non vuol dire che non devi pensare,ma che devi prendere tutto con molta più leggerezza. Secondo me l’idea di Miele dello yoga potrebbe essere utile, simpatica, divertente e rilassante. Pensaci.

    Flowerino, buondì! E anche alla tua antipoda!Eheheheh…

    Rispondi
  175. miele
    miele dice:

    “lo stato confusionale aumenta a dismisura se si ha in mente una cosa e se ne fa un’altra.. se stai facendo un certo tipo di lavoro e nel frattempo gli remi contro.. ” – esattamente questo volevo dire…

    grazie polla, e buon giorno a te. danza è andata bene, prima di andarci ero un po’ giù di tono…direi che avevo un po’ di nausea, causata forse dal mal d’auto del pomeriggio e dal fatto che sta pioggia malefica mi costringe a star sempre al chiuso.

    ely non è che lunedì = ritorno al lavoro e lavoro = disagio…?!sparo eh…

    Rispondi
  176. Ely
    Ely dice:

    Flo in realtà non ho proprio voglia di andarci…è che l’ho promesso al mio ragazzo e se non ci vado neanche stavolta mi ammazza lui se non ci riesco da sola…
    Il week end è andato benissimo, quando sto con lui è tutto diverso, adesso che abbiamo risolto il discorso bugie e ho capito che vuole solo proteggermi siamo ancora piu uniti di prima…
    Devo imparare ad essere quella stessa persona anche quando sto da sola…devo riuscire a farmi stare bene come fa lui, devo imparare a bastarmi perchè lui c’è ma è un’altra persona e non può prendersi cura di me vita natural durante come se avessi un handicap.
    Ultimamente non gli sto raccontanto delle mie cadute…lo so che è sbagliato ma ho troppa paura di deluderlo ancora, gli avevo promesso che ce l’avrei messa tutta e invece non vedo l’ora di essere a casa da sola per fare i miei “festini” col cibo.
    beh cmq stasera doc…non ho più scampo. dargli la lettera della psichiatra sarà straimbarazzante…c’è scritto tutto per filo e per segno quello che faccio! PAAAAAAAA!! non ci voglio pensare!!!

    Rispondi
  177. Ely
    Ely dice:

    Miele è vero… lunedì = ritorno al lavoro e lavoro = disagio +
    lunedi = si torna a vivere da sola e solitudine = disagio
    mai in tutta la mia vita avrei pensato di soffrire di solitudine….mai. l’ho sempre cercata, ho sempre desiderato essere indipendente e adesso ho capito che probabilmente invece ne ho sempre sofferto..

    Rispondi
  178. Polla
    Polla dice:

    ..Ely cmq secondo me è pazzesco il modo che hai di vivere le cose in maniera così “estrema”.. es.passi da un giorno in cui lui lo odi,sembra che aspetti solo di lasciarlo a un giorno in cui invece pare sia l’unica cosa che ti tiene legata a qsta terra.. so che è normale litigare,avere dei dubbi,ma tu sei tendenzialmente mooooolto categorica.. o nero o bianco.. ma le sfumature??? cioè.. secondo me è anche qsto un campanello d’allarme che si infila a fagiolo nella malattia.. almeno qsto è quelo che mi rimandano le tue parole e non solo quelle scritte nel blog magari.
    Inoltre andare dal dottore perché lo hai promesso a lui.. bah.. ok,è importante che tu ci vada,ma Ely.. lo è molto di + la tua decisione di andarci e non l’obbligo di farlo.non devi dimostrare niente a nessuno!!!! E poi perché tutto qsto bisogno di nascondersi? cioè.. gli prometti che vai dal dottore e allo stesso tempo reciti la parte di quella che sta bene? ma che senso ha??? uno va dal dottore a fare scusa? suona un po’ come un controsenso.

    Aleph buondì.. bellino vero il soprannome Antipoda??? a me gusta assai.

    Rispondi
  179. Polla
    Polla dice:

    ..ma Ely solitudine e indipendenza non sono sinonimi.. e non viaggiano a braccetto,anzi.. la condizione di indipendenza contempla molto + la capacità di stare insieme e di non essere soli nemmeno quando lo si è fisicamente.. nulla a che vedere con il senso di isolamento.. e poi perché pensi di dover stare da sola in settimana? chi lo stabilisce scusa?

    ma Miele.. piove ancora lì? qui ha smesso per fortuna.. non che mi cambi molto eh.. ma almeno spalanco le finestre e mi da un bella sensazione.. anzi qui oggi fa ancora calcino direi.. beh cmq credo che il fatto di esserti sentita un po’ così ieri,ma di esserci andata cmq sia stato un bel modo di “fare fatica” per un qualcosa che contempla altri aspetti. aspetti diversi che aiutano a distogliersi dalla malattia stessa secondo me.. nel senso che “fare fatica per fare una corsa” è una cosa finalizzata alla malattia stessa e diciamo che quello abbiamo sperimentato che “lo sappiamo fare”.. invece fare fatica per un qualcosa che sia nostro,parte della vita che stiamo scegliendo,è proprio un’altra questione.. e da una sensazione completamente diversa. a mio avviso. e sono contenta che poi sia andata bene.. prima o poi voglio vederti danzareeeeeee! :).

    Rispondi
  180. miele
    miele dice:

    polla, forse ely al lavoro ha quel famoso capo che le rompe….

    ely, andare dal medico perchè l’hai promesso a lui…cioè, ieri hai mangiato e vomitato 4 volte, e vai dal medico perchè l’hai promesso a lui?!?!non perchè sei stufa di tutto questo? non perchè ti rendi conto che così non puoi continuare? non perchè ti stai accorgendo di quanto la tua dimensione affettiva sia problematica?! …………………………………………..

    polla sì, ho fatto bene ad andare. ma infatti ieri al corso sono stata abbracciata per tipo un quarto d’ora con il maestro (era parte di un esercizio)….e lui ha sentito che sono in un periodo un po’ così, teso e strano… e mi ha raccomandato di andare lì anche quando non avrei voglia, perchè ne ho bisogno….e infatti ne ho bisogno. ho bisogno di mettermi in quella dimensione, perchè nella mia vita devo imparare a mettermi in un’altra dimensione. non so dirlo altrimenti.

    azimut ti ho fatto ridere e mi fa piacere, però in effetti non ho più voglia di tirar fuori le parole di bocca a nessuno…

    Rispondi
  181. Polla
    Polla dice:

    ..mmm.. si,ma cmq non si può continuare a vivere il lavoro come un disagio.. nel senso che ok che uno deve lavorare,ecc.. ma un po’ lo stesso discorso se che si faceva per Cely.. quindi io credo che se quella condizione non fa stare bene,bisogna valutare delle alternative e non accettarla perchè si pensa che non ci sia scampo.. ecco.. proprio perchè in TEORIA lavoro non è = disagio. non è un’uguaglianza che regge.. cioè.. magari ho fatto un incidente e adesso non ho + una gamba=disagio. no?
    il io è un discorso prettamente teorico,ma credo che si possa anche mettere in pratica .. ovvero o cambiando le cose nel contesto o cambiando contesto. non subendo o ancora continuare a scegliere di subire.

    esattamente Miele.. proprio così.. mettersi in un’altra dimensione.. utilizzando quello che l’attuale dimensione ti ha insegnato in un certo senso,ma viaggiando in direzione diversa magari o cmq parallela. 🙂

    Rispondi
  182. Sissi
    Sissi dice:

    Ma quanto scrivete ragazze!!! Rispondo a Flowerino: in realtà non ho mai vomitato, abusavo, e molto, di lassativi, conciando il mio intestino ad un colabrodo. Adesso è fame compulsiva che va a momenti, ieri, ad esempio, mi sono fatta una scorpacciata di schifezze perchè mio padre è un tale strazio ( senti come sono gentile con lui) che non ce la facevo più. Sono andata a piangere sulla tomba di mamma e poi mi sono messa a mangiare….e non ho più smesso fino alle 11 ovvero le 22 per la bellezza di, diciamo 8 ore, a momenti alterni.
    Mi faccio un pò schifo a dire il vero, ma ho promesso che voglio farcela….insomma l’ho promesso a mia mamma che non c’è più perchè fosse per me e per quanto mi frega della vita!!!!!!
    A me piaceva u n sacco vivere, dico davvero, ma la solitudine mi sembra un buon motivo perchè il cibo diventi compagno fedele dei tuoi giorni.
    I medici ti seguono fino ad un certo punto poi anche loro se ne fregano di te per cui sei veramente sola!
    Adesso che mi sono sfogata ( SCUSATE!) torno a lavorare. Baci ragazze…..e grazie se qualcuno legge e risponde ai miei commenti e mi sta vicino….

    Rispondi
  183. Polla
    Polla dice:

    ..Ciao Sissi,
    ma il tuo dca è nato dopo la perdita di tua madre? cmq io non credo che tu ti debba “fare schifo”.. io direi piuttosto che dovresti accettare qsto vuoto dentro di te, vuoto che evidentemente il cibo colma come niente è stato sino ad ora.. ma come dici tu,stai lottando e sono certa che scardinando certe dinamiche e costruendoti altro intorno,avrai la possibilità di trovare un’alternativa,ma non solo.. purtroppo accettare una perdita affettiva,una mancanza,non è cosa facile.. ma credo che non ci siano molte alternative se non la consapevolezza stessa della cosa. e il fatto che si ha voglia di andare avanti e di farci bastare noi,quello che siamo e quello che c’è intorno e dentro di noi. il cibo è lo strumento che usi ORA,ma non sarà sempre così.. prima o poi non ti servirà più.. un po’ come le rotelle alla bicicletta.. :).

    Rispondi
  184. Cely
    Cely dice:

    Di niente Vaniglia, grazie a te di avermi ascoltata. Sai qual è il vero problema? Che nel momento in cui ci si è dentro fino al collo non si va a pensare a ciò che potrebbe succedere, ci si crede forti, invincibili, non si pensa che la malattia possa portare alla morte. Si sentono in TV casi di anoressiche che hanno perso la vita ma non si pensa possa accadere proprio a noi.
    Con questo non voglio metterti paura né costringerti a rinchiuderti dentro una clinica perché so ciò che hai passato e solo tu puoi sapere se e quando avrai voglia di farti seguire da qualcuno. Vorrei, però, che prendessi in mano la situazione e iniziassi a fare qualcosa di concreto per deviare il percorso.

    Rispondi
  185. Ely
    Ely dice:

    Polla :so che è normale litigare,avere dei dubbi,ma tu sei tendenzialmente mooooolto categorica.. o nero o bianco.. ma le sfumature???
    brava, x me non esistono. o nero o bianco. I colori, le sfumature ecc……BOH!!
    Si è vero Miele, io dovrei andare dal dottore xche son stufa di mangiare e vomitare ma allo stesso tempo è l’unica cosa in questo momento, oltre al mio ragazzo, che mi gratifica. Il cibo, lo adoro, vorrei poter mangiare continuamente.

    Rispondi
  186. Azimut
    Azimut dice:

    Sissi io sono convinta che la tua mamma vorrebbe tu lo facessi anche per te stessa, vorrebbe che tu provassi a dare un nome a quel vuoto che forse, come spesso accade, è in realtà un tutto-pieno. La scomparsa delle persone care crea voragini, ma proprio l’amore che proviamo per loro può darci la forza di lottare per una vita meno intrisa di dolore. Ho perso mio padre, era una figura importantissima per me. Quando è mancato mi si è sgretolato fra le dita tutto quello che avevo costruito, ma poi ho sentito che lui non avrebbe voluto vedermi in quello stato, ho cominciato a fare psicoterapia ed anche se ne ho ricavato un dca mi sono comunque messa in movimento. Ogni tanto arriva un suono, una sfumatura, un’emozione…e il vuoto si fa meno soffocante, allenta la sua morsa e mi porta respiri di vento. Ti abbraccio

    Rispondi
  187. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte…quì piove tanto e io non sto bene da ieri sera x via delle solite nevralgie. Stamane ho saltato il lavoro ma anche xké ieri col vomito mi sono ridotta come non so’ cosa…e poi, digiuno.

    Hai ragione POLLA quando dici che la testa, quando si scende troppo di peso se ne va…purtroppo, prima di capirlo bisogna passarci.

    MA tu POLLA vomitavi? non so’ se l’hai già detto o mi son persa qlcs…

    Provo a riposare un po’…quì stradiluvia!

    SISSI benvenuta, mi spiace x tua mamma e del difficile rapporto che hai con tuo padre, ci sono passata anche io, ora va meglio ma anche mio padre…

    a più tardi

    Rispondi
  188. Ely
    Ely dice:

    e poi Polla il fatto di stare sola in settimana è una situazione che mi creo da sola. Devo essere sola x abbuffarmi no? sennò come faccio???

    Rispondi
  189. Polla
    Polla dice:

    ..mmm.. Ely, ok.. allora.. partendo da qste condizioni, che intendi fare? perché se qste condizioni ci stanno bene allora ok,ma se qste condizioni non ci stanno bene,non capisco perché nn provare a cambiarle? il discorso o bianco o nero,idem. continuando a ragionare in quell’ottica,ovvio che al primo tentativo “fallito” si torna indietro.. il “tutto e subito”.. ma non funziona così. e non credo sia utile sedervisi su qsta condizione, proprio perché può essere cambiata. ma di base bisogna non dico addirittura volerlo,ma almeno decidere di farlo..

    io non ho mai vomitato,quindi probabilmente ci sono delle dinamiche delle quali non sono esperta in prima persona.. però credo che alla base le cose possano essere cmq collegabili.

    Fra poco ho l’incontro con la dottoressa.. io sento di aver messo ancora peso e sento di aver rotto un bel po’ di fisse/paure. insomma il mio impegno è in quella direzione che è stato impostato.. vedremo come va. sicuro il mio viso ha tutto un altro aspetto!!! :).

    Rispondi
  190. Ely
    Ely dice:

    Per quello infatti stasera si va dal doc. se una cosa non va bene bisogna cambiarla, fin qua ci arrivo ancora e so che quello che faccio porta alla distruzione del mio corpo quindi non va bene quindi si prova a risolvere.
    A dire la verità cerco di non pensarci, so che ci andrò e ci andrò. quando sarò lì non potrò più tornare indietro e quindi il passo più difficile sarà fatto.
    So di non riuscire a prendere decisioni per la mia salute in questo momento quindi faccio quello che “bisognerebbe fare”.
    Sto dicendo un mucchio di fesserie???
    fffffffffuuuuuuuu….non so spiegarmi……vabbè…

    Rispondi
  191. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    POLLA, ti invidio…anche se non puoi capire in pieno poiché non hai mai vomitato! ti invidio non x questo ma per i passi da gigante che fai, no, è sicuro merito tuo e della tua forza di volontà ma io sto impantanata quà…perché forse non credo di potercela fare!

    Rispondi
  192. Polla
    Polla dice:

    ..Ely, io alle 17 dovrei aver finito tutto.. se vuoi io piglio la macchina vengo da te e ti accompagno. per me non è un problema.. guarda che non sto scherzando.

    Rispondi
  193. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ho letto solo i primi post.

    Ciao Polla, alla fine sono andata a letto dopo aver scritto qui e mi sono alzata ora! C’è poco lavoro da svolgere qui oggi, quindi ronf ronf! 😛

    Rispondi
  194. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ok, letto tutto.

    Sissi, grazie per aver risposto!
    La fame compulsiva è allucinante, tant’è che nella fase in ui questo disturbo era prevalente, decisi di andare dal medico e farmi prescrivere dei farmaci, che poi comunque peggiorarono il quadro in un altro senso.
    Capisco quando dici che la solitudine sia di per sé un ottimo motivo per avere il cibo come compagno di vita.. eccome se ti capisco!!!!
    I medici sono medici, quindi fanno il proprio mestiere.
    Spesso sono “asettici”, non coinvolti, ma è anche giusto così.
    Solo che poi i pz prendono questo distacco come una sorta di menefreghismo.
    In ogni caso, al di là dei dottori, perchè agli altri dovrebbe importare qualcosa di noi, quando siamo le prime a non volerci bene?

    Polla, come è andata dalla dottoressa??? Bello che tu ora riesca anche ad accettare un aumento di peso!!

    Miele, ma a proposito di nausea, sai che anche io ho passato la notte con un mal di stomaco e senso di vomito micidiali??? Pensavo fosse colpa della ricetta che mia madre aveva copiato dalla Parodi, o meglio, che non avessi digerito il miscuglio di ingredienti che stamattina alle 9 credevo di aver ancora sullo stomaco (poi, presa dal fastidio eccessivo, mi sono ovviamente cacciata due dita in gola, però ne sono usciti solo succhi gastrici), ma a questo punto ho idea che ci sia in giro un virus o qualcosa del genere!

    Non entro nel merito delle altre discussioni.

    Un salutone ad Aleph e alle altre ragazze!

    Rispondi
  195. Marianna
    Marianna dice:

    Flow, il cibo è stato il mio migliore amico per…credo più di 12 anni. mi sentivo sola e mangiavo, litigavo con qualcuno e mangiavo, paradossalmente anche quando ero felice per festeggiare mangiavo, salvo poi concludere il tutto con due dita in gola. Oggi posso affermare di sentirmi meglio ma il cervello frulla sempre e mantenere il sangue freddo in certe situazioni è difficile.
    La lontananza non ha certo migliorato i rapporti tra me e mia madre, ogni occasione è buona per rinfacciarmi qualcosa o per insultarmi ma cerco sempre di più di mettere a tacere la parte bulimica che c’è in me e che vorrebbe vomitare tutta la rabbia che ha in corpo e provo a comprendere. Prima per sfogarmi correvo, ho deciso di fermarmi perchè lo vedevo cmq come uno strumento per bruciare calorie. Oggi, quando mi capita di essere nervosa, e giuro che capita spesso, telefono al mio ragazzo o a qualche amico/a e parlo parlo parlo fino a dimenticarmi del perchè ero arrabbiata, oppure vado a farmi una passeggiata tranquilla. Non so se è il metodo giusto, io ci provo sempre.
    Sto imparando ad essere più diretta e aperta, il dca mi aveva trasformata in una ragazza che diceva sempre si, va bene, anche quando voleva urlare no, non mi va. Insomma, la psicoterapia fa effetto! 🙂

    Ely, il mio orologio fa le 18, a quest’ora dovresti essere dal medico. Lascia da parte la vergogna o l’imbarazzo che puoi provare e sfrutta questa occasione per cercare di imparare a volerti bene. Fallo per TE!

    Cely, hai fatto bene a non accettare quel lavoro. Non ti scoraggiare, qualcosa di decente deve pur saltare fuori. Cammina a testa alta Cely, non hai nulla di cui rimproverarti, non hai detto no al lavoro perchè ti piace fare la bella vita, hai detto un no che è ponderato e ragionato. Per il resto, come stai?

    Vaniglia, io spero di cuore che ti presenterai a quell’appuntamento…prova a mettere da parte lo scetticismo, so che hai avuto una brutta esperienza, ma magari lì possono aiutarti davvero. Ci devi provare, io lo sento che tutto questo digiuno e vomito di sta logorando.

    Artemide, cerca di stare tranquilla. Io ho imparato che a volte pensare ad una cosa in modo ossessivo non ti permette di analizzarla con la giusta lucidità. Viviti questo day hospital in modo sereno, cogli le opportunità che ti stanno offrendo. E’ dura abbandonare la copertina di Linus, cavolo, lo so, ma ti permette di realizzare i tuoi sogni. La Artemide adulta ha tanto da offrire.

    Buona serata a tutte, ciao Aleph!

    Rispondi
  196. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Marianna! 🙂
    Ehhh, è difficile far stare calmino il cervello, vero?
    Per quanto riguarda tua madre, io penso che non sia sempre necessario dover comprendere l’altra persona.
    A volte bisognerebbe semplicemente ignorare o mandare a quel paese, anche se si tratta dei propri genitori.
    Ottima decisione quella di smettere di correre e ottime anche le strategie che hai messo in atto, se ti servono!
    Non esiste “IL metodo giusto”. Esiste il metodo giusto PER QUELLA PERSONA E IN QUEL MOMENTO.
    Io ad esempio ora odio il telefono e mi mette troppa ansia, ma fino ad alcuni anni fa, anche io chiamavo alcune persone per parlare nei momenti di pericolo.
    “il dca mi aveva trasformata in una ragazza che diceva sempre si, va bene, anche quando voleva urlare no, non mi va”.
    Io ero così PRIMA del dca.
    Ero proprio la classica bambolina che non rispondeva mai, che diceva sì anche quando una cosa non le stava bene, non mi arrabbiavo mai. Insomma, l’opposto di adesso!

    Rispondi
  197. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte…stasera mio padre è tornato sotto col solito discorso: non posso dargli torto, insomma da sola non ne vengo a capo. Loro, i miei non sanno nulla di questa visita e vorrei che non lo sapessero…è una cosa solo mia e non voglio tirarli in ballo x svariati motivi. Cmq, mio padre non è come lo scorso anno, ha cessato di minacciarmi…ora sono solo io! Lui è cambiato.

    Hai ragione MARIANNA e bentornata – mi sto logorando da sola…e pian pianino va via pure la mente! domani riprovo, riprovo a mettermi a tavola, a mangiare con loro e non stare lì a guardarli…
    Ha smesso di piovere, dopo tutto il pomeriggio…che fate stasera? io non ho neppure sonno…ma è presto.
    Passo + tardi

    Rispondi
  198. Artemide
    Artemide dice:

    Mi spiace aver monopolizzato il blog questa mattina…
    E’ stata una giornata davvero faticosa, la terapia mi sta aprendo mille porte per vedere la malattia sotto tanti punti di vista e poi vengo qui e lego ancora altri pareri, domande…mentre vorrei trovare solo tranquillità.
    La colpa è mia lo so e miele ha centrato il problema: “puoi darci ragione sempre qui nel blog…ma io sento che la tua testa viaggia proprio da un’altra parte”…”guarda che mica devi fare la brava bambina o far contento nessuno eh”
    Ecco la verità, anche qui come nella realtà nn voglio creare problemi, nn voglio essere motivo di preoccupazione per nex, vorrei passare silenziosamente senza essere notata, ecco perché sono così attaccata alla mia magrezza, nn perché è sinonimo di bellezza, ma di trasparenza, di nn esistenza perché è vivere la cosa che mi spaventa di più e da qui mi sono difesa ammalandomi e da cui vorrei ancora essere lontana rimanendo malata e cercando quella protezione infantile nel calore famigliare che di certo nn pox avere da sana,ma da malata sì.
    Ora questo mi è ben chiaro, grazie alla terapia ce sto affrontando ora, grazie all’analisi del mio approcciarmi al cibo (si, anice, per ora faccio un pasto in comune con le altre ragazze, il più delle volte la cena e ciascuna di noi segue le indicazioni della propria nutrizionista badando alla quantità che si cerca di aumentare sempre un po’ e alla varietà, inserendo s.tutto i carboidrati che fanno tanta paura) e grazie alle vostre osservazioni.
    Miele, rispondo alle tue domande sto mangiando q.sa in più, anche se li aumenti sono minimi, q.sto mi fa stare malissimo perché è un cambiamento, un paletto che si sposta. No, nn cerco di compensare col movimento: ho eliminato tutte le attività intense, faccio danzo terapia al centro, poi pilates e body balance e qualche vasca in piscina, il tutto indicato e approvato dalla nutrizionista; forse hai ragione, il mio inconscio punta sempre al dispendio energetico e ho un gran terrorre all’idea di metttere su quei 10 kg che mi separano dal mio normopeso (così ora avete anche un “quadro numerico”: 40 kg scarsi per 170 cm)
    Flowerino grazie per il tuo pensiero, anche io ho la stessa immagine del ricovero in clinica e sono certa che se vi fossi costretta nn ne uscirei più, lì sarei davvero trattata come una bambina…
    Riguardo alle cose da evitare per nn spendere energie inutilmente posso fare un po’ meno pulizia e attività fisica, anzi ho già fatto alcuni cambiamenti…
    M ha colpito molto una tua frase: “perchè agli altri dovrebbe importare qualcosa di noi, quando siamo le prime a non volerci bene?”….è proprio così!
    Ely mi spiace per la tua abbuffata nn sai le mille strategie che ho inventato per evitarle, che angoscia ci penso 24 ore su 24….anche quando dormo!!!
    Sono contenta che con il tuo ragazzo le cose vadano meglio, sul discorso delle associazioni varie, scusa, ma nn sono la persona più adatta a fare osservazioni su questo campo
    Polla la confusione che sento è dentro di me, è quel bisogno di tornare bambina perché nn mi sento in grado di affrontare la vita, la confusione nn me la create voi, anzi vi ammiro, siete in molte ad avere meno anni di me, ma sembrate così sicure di cosa volete e di cosa dovete evitare. Lo so bene che i medici non possono fare molto se io continuo
    Capisco molto bene la tua frase finale: “lo stato confusionale aumenta a dismisura se si ha in mente una cosa e se ne fa un’altra.. se stai facendo un certo tipo di lavoro e nel frattempo gli remi contro..”…mi sento proprio così, scissa in due, una parte vuole lottare per guarire, l’altra vuole lottare per restare così…dunque è c.que una lotta, ogni giorno della mia vita è una lotta e io sono tanto stanca…
    Aleph lo so che dovrei vivere un po’ più alla leggera. Ma da sembre per oni minima cos creo dei castelli assurdi…figuriamoci ora…
    Sissi, ti chiedo scusa, nn ti ho ancora salutata…mi spiace per la tua situazione, ma dunque il cibo cos’è per te?
    Marianna le tue par5ole mi sono piaciute e servite molto: “ho imparato che a volte pensare ad una cosa in modo ossessivo non ti permette di analizzarla con la giusta lucidità.”. Grazie. Hai ragione, è dura abbandonare la copertina di Linus, ma some dici tu, mi permette di realizzare i miei sogni.
    Polla, Ely….le vostre visite, io vado a preparare il materiale per domani, poi ripasso per la uona notte…a dopo

    Rispondi
  199. Flowerino
    Flowerino dice:

    Artemide, scusa, ma…”danzo terapia al centro, pilates e body balance e qualche vasca in piscina”.. e poi basta?!?!?!?!?
    Io posso capire che magari il dispendio calorico sia inferiore rispetto ad un’attività come la corsa, ma in certi casi, non ci si può permettere di consumare nemmeno 100 calorie, a meno che queste siano introdotte successivamente con il cibo, cosa che mi pare non avvenga.
    Comunque se la nutrizionista è d’accordo……
    1.70 per 40 kg… io avevo lo stesso peso, ma con 5 cm in meno di altezza.
    Non si può dire che stessi bene, ma non ero nemmeno a livelli drammatici. Però appunto, quei 5 cm contano eh!
    Tu consideri peso forma un peso di 50???? Per un’altezza come la tua, dovresti pesarne almeno 57! Poi chiaro che conta molto la costituzione, però 50 kg sono comunque pochi, non prendiamoci in giro dai!

    Rispondi
  200. Polla
    Polla dice:

    ..eccomiiiiii.. caspiterina che giornata oggi! sono riuscita a fare tantissime cose che volevo fare.. e sono un sacco contenta. non mi sembra vero di riuscire a fare tutto.. non sono mai stata capace di fare programmi e dalla malattia anche qsto cercavo: schemi,regole,sicurezze.. invece diciamo che io non sono molto così e che non importa programmare,importa intervenire. Tipo oggi dopo la nutrizionista sono passata in alcuni posti che sono sulla strada per tornare a casa.. ma un tempo avrei rimandato.. non sarebbero stati utili per perdere peso,capite? ero già in strada.. al massimo sarebbero stati utili un giorno in cui non avessi avuto niente da fare e l’uscita avrebbe comportato movimento in +.. non so se rendo l’idea. ultimamente invece proprio aste dinamiche si stanno spezzando.. e quindi insieme a tutte le cose che ho fatto mi porto a casa anche un vantaggio verso il cambiamento. .. 🙂
    Dalla nutrizionista è andata beneeeee.. ho messo peso,si!!! ero felice. felice perché si parla proprio in un altro modo.. si parla con + credibilità.. mi da un sacco di fiducia e la cosa mi fa stare bene. piano piano mi sto ricostruendo,mi sto riscoprendo.. e la mia curiosità aumenta e diminuisce la paura.

    Flow.. mi trovo ancora d’accordo con te..NON ESISTE IL MODO GIUSTO, esiste la modalità + adatta a quella persona. esattamente così.. lo stesso discorso vale anche col cibo.. si cerca di seguire un regime alimentare “giusto”,ma.. si,c’è un ottica di alimentazione che contempla una serie di valori nutritivi necessari,ma.. non è una regola,ecco. è una sorta di consiglio.. poi se a me piace molto la crema catalana,non è che non la posso mangiare tutti i giorni. non è che è di +.. certo,bisogna un po’ allontanarsi dall’ottica dell’abbuffata anche.. ma anche qsto per me è stato importante per non sentire che mi abbuffavo e per non farlo di conseguenza..

    Ely.. ma allora sta visita?

    Rispondi
  201. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Polla!
    Ohhh, gironzolonaaaaaaa! 😀 Ormai ci siamo date alla pazza gioia, eh?
    Comunque, mi fa strano leggere “sono contenta di aver messo peso”, ma è uno strano positivissimo! Cioè, di solito qui l’aumento di peso viene vissuto in modo pessimo, invece guarda lììììììììì la Doctor Polla come se la cava beneeee! Bravissima!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Sì, ho capito le dinamiche del “passo domani, così mi muovo ancora un po'”e il fatto che tu sia riuscita a superare anche questo, è fantastico!

    Ahhhh, ma te non mi puoi nominare la crema catalanaaaa!!!!
    L’ho mangiata un mesetto fa….minkas che buona, ma che buonaaaaaaaaaaaaaa!

    Rispondi
  202. Polla
    Polla dice:

    ..Flow.. sai che non so nemmeno perché mi sia venuta in mente proprio quella??? ahah.
    Cmq sinceramente sta cosa fa strano anche a me.. devo essere sincera,ma giuro che ora è così. non so. ero così stanca di stare lì inchiodata che ora mi pare troppo di essere in movimento.. tutti asti cambiamenti stanno avendo in una fase in cui ci sono tante cose in ballo e.. un po’ ci penso meno e allo stesso tempo invece sento al necessità di andare proprio in quella direzione perché la sento MIA. ad ogni modo sarà anche che mi piace l’idea di superare certe difficoltà proprio in generale.. quindi la stessa cosa vale per il cibo e per il mio fisico. inoltre aggiungo che da quando sono meno ossessionata da una serie di cose,la mia mente ha moooooolto + spazio.. e le cose vengono fuori piano piano.. cmq non posso decidere di bloccarmi,non mi va e non lo trovo sensato.. se poi soffrirò,prenderò in mano la situazione in quel preciso momento.
    ..

    Rispondi
  203. Flowerino
    Flowerino dice:

    Mannaia, adesso mi hai fatto venire voglia di crema catalana! ahahahahahah

    Beh, si vede che ormai hai trovato la strada da percorrere ed è una strada che evidentemente non ti terrorizza più.
    Cioè, forse ora sei riuscita a scovare la via che ti assicura più vantaggi rispetto a quelli dati dal dca.

    Rispondi
  204. Cely
    Cely dice:

    Grazie del consiglio Marianna, per il resto sto benino. Ultimamente evito di scrivere qui perché non ho cose sensate da dire. Ma di fronte al problema “lavoro in ristorante macrobiotico” ho sentito la necessità di chiedere consiglio a voi, anche se egoisticamente. Ti abbraccio!

    Rispondi
  205. Artemide
    Artemide dice:

    Ok, ho capito…Flowerino mi hai dato la botta finale, la mia situazione è drammatica nn solo da un punto di vista fisico, ma anche mentale, scrivere qui osservazioni che partono da una mente distorta può causare solo danni e nn voglio che accada questo.
    Forse è meglio che per un po’ io nn scriva più qui, nn a causa vostra, ma per voi, faccio solo danni scrivendo cose che addirittura mi fanno passare per quella “che prende in giro”…grazie Flo,mi hai aperto gli occhi, chiedo scusa a tutte…nn voglio prendere in giro nex, già sto prendendo in giro me stessa
    Mi spiace tanto, il confronto con voi è vitale per me, ma ripeto, che confronto può esserci, che fiducia può istaurarsi se passo per “quella che prende in giro”?
    Basta,nn voglio fare la vittima…grazie per tutto quello che avete fatto per me…

    Rispondi
  206. Flowerino
    Flowerino dice:

    Qui non si tratta di prendere in giro noi, Artemide. Qui ti prendi in giro TU e basta, lo vuoi capire o no!?!?!?!?!?
    A me non cambia di certo la vita leggere che tu consideri i 50 kg il tuo peso forma o che fai ginnastica dalla mattina alla sera, nel senso che comunque questa convinzione non ha ripercussioni su DI ME, ma su di te sì però!
    Ergo, te non stai prendendo in giro noi, ma, fammelo dire, ti stai prendendo per il culo da sola all’infinito.
    E con questo, ho finito il discorso.

    Rispondi
  207. Fabiola
    Fabiola dice:

    Scusatemi…
    Oggi sarei voluta sparire. Non mi sento bene, affatto. Ieri mattina se n’è andata la mia vicina di casa, la signora Vera, che conosco da quando sono nata…era la mia seconda nonna, mi mancherà davvero tanto. Al tirocinio ho affrontato un pranzo per festeggiare dei neo assunti, panico… Il tutor mi ha detto “hai mangiato pochissimo oggi” e una ragazza ha risp “mangia sempre poco”. Volevo correre via, infilarmi a letto e non dover uscire più..ho il terrore crescente di vivere, 29anni di cosa? Sono una bambina e tutti mi possono “vedere attraverso”,vedere qto sono debole.
    Scusate avevo bisogno di scrivere
    Un abbraccio:)

    Rispondi
  208. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Fabiola, sono contenta di leggere il tuo nome!
    Capisco quando dici che ti senti una bambina.
    Spesso si viene a creare un gap tra i bisogni reali e l’età anagrafica e lì diventa tutto un casino.
    Perchè da un lato si avrebbe bisogno di ricevere attenzioni che di solito si riservano ai piccoli, ma l’aspetto esteriore, è comunque quello di un adulto, quindi difficilmente si viene “coccolati”, protetti.

    Rispondi
  209. anice
    anice dice:

    ciao a tutte,
    oggi giornatina intensa, però finalmente mi sento contenta e anche carica di energie 🙂
    già da questa mattina mi sono messa in moto, passeggiata con la cagnetta in riva al mare…. è stato bellissimo!

    polla, ma bene per i tuoi progressi 🙂 mi fa strapiacere leggere dell’aumento di peso e del fatto che sei serena. GRANDE POLLA
    a proposito della corsa, io non andrei a correre per dimagrire.. correre mi faceva stare bene mentalmente, mi caricava di energia e mi faceva sentire forte. per questo mi piacerebbe riprendere e non lo faccio perchè adesso non ho forze. vorrei si avere le gambe con i muscoli, però che fossero sani, vorrei un corpo sano. E poi mi manca il ciclo… a volte ci penso con nostalgia. mi manca la mia femminilità.
    Eppure, anche con tutti questi bei propositi, ho paura di mangiare un cubetto di cioccolata, o una fetta di pane.

    Artemide, grazie per quello che hai scritto , per aver condiviso quello che fai. Mi dispiace se decidi di non scrivere più 🙁 Capisco le difficoltà e i dubbi che stai affrontando, però datti un po’ di tempo, cerca di concentrarti sulla psicoterapia e abbi pazienza con te stessa.

    Linda, ormai sarai a Londra 🙂 divertitiiiiiiii

    vaniglia, dai, domani mangia con i tuoi ok? 😉

    fabiola, la paura di crescere è paura di prendersi le responsabilità della nostra vita, la voglia di delegarla agli altri, forse anche per non avere delusioni se le cose vanno diversamente da come volevamo. però si impara a responsabilizzarsi, poco alla volta, un passo alla volta. basta iniziare. già esserne consapevoli è un buon inizio

    un saluto a tutte le altre, scusate se non riesco a rispondere in modo più attivo, però vi leggo e vi abbraccio tutte

    Rispondi
  210. Polla
    Polla dice:

    ..eccomi di nuovo..vi sto scrivendo dal cellulare e sono in posizione orizzontale..ho spento il pc perchè avevo voglia di mettermi a leggere un libro,ma qualcosa mi ha spinta a dare un’occhiata qui.. Artemide,ma lo vedi quanto sei fragile?creatura,qui nessuno si sente preso in giro da te..qsto SENSO DI COLPA,ti dice niente?nn ti ricorda qualcosa? Ebbene eccola qui ben CHIARA una dinamica della malattia..e la conseguente FUGA.di certo nessuno ti costringerà a continuare a scrivere nel blog, soprattutto se ti fa più male che bene..ma ci sta anche VALUTARE che cosa ti sta facendo male.. Perchè se è la REALTÀ dei fatti,scappare è l’ultima delle “soluzioni”. Inoltre scatta poi il VITTIMISMO: “me ne vado perchè nn voglio prendere in giro nessuno”.. Mmm.. Deduzione alquanto errata,mi pare. Artemide, scrivere qui comporta anche qsto,ovvero il CONFRONTO,ma per essere COSTRUTTIVO lo si deve affrontare almeno.. Nn si può “aver timore di dirti le cose”perchè sei fragile..sarebbe un sostenerti nella malattia e scusa,ma grazie al cielo nn è qsto che trovi qui.. Nessuno magari parla per affetto reale e forse è anche per qsto che spesso risulta più facile essere SINCERI e nn “proteggerti”, qst’ultima cosa spetta a te.. Avrei molto altro da dire,ma a qsto punto ti chiedo:hai voglia davvero che te lo scriva? .. Ti abbraccio..

    Rispondi
  211. Artemide
    Artemide dice:

    Scrivo nel cuore della notte,,,le parole di Flo mi hanno fatto molto male perchè vere e nn riuscivo più a prendere sonno, ma la dolcezza di Anice e la veriyà delle parole di Polla mi hanno rincuorata un po’.
    Polla, è vero, sono tanto fragile, come nn lo sono mai stata.
    Il senso di colpa, la fuga dalla realtà, il vittimismo sono chiari segni che sto di nuovo sprofondando nella malattia al punto da scrivere cose che nn hanno senso….per questo ho bisono di voi, di scrivere qui per mettermi iin discussione e cercare un confronto accettando le osservazioni e le critiche e nn fuggendo da esse perchè solo le critiche di persone con una mente più lucida pox aiutarmi a fare un po’ di chiarezza.
    Vorrei il vostro affetto e la vostra sincerità,magari anche in privato ([email protected]). POlla se ti va dimmi pure tutto ciò che pensi, sono le vere batoste che fanno crescere…ti abbraccio anche io, provo a tornare a dormire,,,grazie di cuore

    Rispondi
  212. Flowerino
    Flowerino dice:

    Facciamo una cosa Artemide: a te non scriverò più nulla, perchè io sono una che di carezze, tendenzialmente ne da veramente poche e quindi se ogni volta rischiamo di fare questi pasticci, preferisco evitare di commentarti.
    Buonanotte. Anzi, ormai, buona giornata.

    Rispondi
  213. Flowerino
    Flowerino dice:

    Mi spiego meglio: ora tu sei in una fase in cui qualsiasi commento mio, ti farebbe star male e non sono sicura che servirebbe a spronarti, in ogni caso.
    Da qui, la scelta di non commentare.
    Poi magari più in là, se sarai più forte, ne potremo riparlare.

    Rispondi
  214. miele
    miele dice:

    ciao bellezze

    ely facci sapere della visita, e ricorda: se dovessi venire nell’ospedale qui…ti rapisco ripetutamente per svariati caffè + tante ciaccole 😉

    artemide, proviamo a chiarire un attimo le cose.
    le tue percezioni non sono realistiche, e questo è tipico della malattia: io sono alta 1,63 cm e il MIO peso forma è sopra i 50 kg….quindi diciamo che il tuo sarebbe sicuramente maggiore, e qualsiasi nutrizionista te lo confermerebbe: in tal senso, flower ti ha detto di non prenderTI in giro, nel senso che la tua testa deve cominciare a pensare che sei davvero sottopeso, e c’è davvero una salute da recuperare. stessa cosa per l’attività fisica: certo che i nutrizionisti ti “approvano” quelle che fai, che altro possono fare? tanto quando esci di lì, se vuoi le fai comunque….no? quindi preferiscono forse che tu le faccia e ti senta in diritto di mangiare qualcosa di più, invece che vietartele col rischio che tu ripiombi nel digiuno.
    ma le vasche in piscina non sono un’attività fisica leggera: anche su questo, non bisognoa prendersi in giro, ma dire le cose per quello che sono, non credi?
    Quindi non è che tu qui prendi in giro nessuno…io personalmente vedo in modo molto chiaro le dinamiche che tu porti avanti, perchè le conosco di persona purtroppo, quindi di certo non mi sento presa in giro…solo, mi spiace per te perchè continui a raccontarti storielle…
    Io non voglio ne’ bastonarti ne’ accarezzarti: io personalmente sono preoccupata per te, per il fatto che (oltre al tuo stato fisico), tu non sembri vedere il vortice in cui sei coinvolta. spero continuerai a scrivere, se ti fa bene.

    fabiola, conosco bene la tua sensazione di trasparenza…

    sissy, benvenuta in ritardo. quanti anni hai?

    ieri anch’io mi sono un po’ superata…cena fuori a casa di amici con prosciutto crudo+aceto balsamico, tortino di formaggio, uova, parmigiano e zucchine, poi targliatelle al taleggio e salsiccia, bignè al cioccolato e cheese cake al cocco e cioccolato. lo scrivo solo perchè ne sono felice, felice di non aver rifiutato nulla.

    Rispondi
  215. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Buongiorno a tutte…vi ho lette quà e là, mi spiace x ARTEMIDE ma io mi trovo nella stessa situazione se non peggio, solo x il mio peso. Approvo i vs commenti, te si FLOWERINO sei sempre nuda e cruda, ma è vero che uno arriva ad un certo punto che si prende x il culo da solo. Ieri sera mio papà mi ha parlata ma, come potete immaginare non hai sortito nessun effetto.

    MI spiace xké sono tornata indietro e tanto, mi è ripresa la fissa x il peso e il rifiuto del cibo in maniera categorica. Stamane alla fine ho vomitato pure quel po’ di colazione che avevo fatto…no, non è un bel momento e ho paura! paura di quel che mi ha detto CELY, paura x quel che succederà e domani?? domani devo lavorare tutto il giorno, non so’ se rimandare se ce la farò ma, poi il mio datore di lavoro?? ho paura di xdere pure quello!

    A più tardi..

    Rispondi
  216. Flowerino
    Flowerino dice:

    Cavolo Miele, stracomplimenti anche a te!!!
    Guarda lì che bella cenetta! E che reazione!!!!
    Certo che tra te e Polla, non so chi mi faccia venire più fame! ehehehe
    Comunque, di nuovo bravissima!

    Rispondi
  217. miele
    miele dice:

    ciao flower, innanzi tutto ti dico che mi trovo abbastanza sulla tua linea di pensiero riguardo alla situazione di artemide.
    invece riguardo a me…mi sono accorta che le persone da cui ho cenato sono persone a cui tengo veramente molto…e anche questo aiuta…aiuta a ricevere il cibo in modo diverso….loro hanno cucinato ciò che sanno far bene, e sono state ospitali e ho riso tantissimo ieri sera…e in fondo è questo, ciò di cui ho veramente bisogno, al di là di quello che c’è nel piatto (che cmq era buonissimo). tornando a casa avevo mal di pancia…ma ho riso anche di quello…tanto, cosa cambia? poi si va a nanna e passa 😉

    Rispondi
  218. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sì è vero Miele, se la gente da cui si è ospiti ci è congeniale, anche il cibo diventa più “digeribile”, nel senso più ampio del termine.
    Beh, dici niente… “al di là di quello che c’è nel piatto”!!!! Quando si riesce a NON vedere ciò che si mangia, si è già a metà dell’opera!
    Mal di pancia? Guarda, io sono ancora qui con una nausea da gravida, se ti può consolare! 😀

    Uhmhm ciao! A me Zucchero non piace per niente, ma sono contenta che tu abbia passato una serata bella e diversa.

    Rispondi
  219. miele
    miele dice:

    zucchero: alcune canzoni sì, la maggior parte no…..in ogni caso io invidio tutte voi che state in zone di “città”, dove i concerti e altre iniziative ci sono con una certa frequenza…qui….ciao….

    flower è una nausea post-abbuffata? ricordo che dicevi che in un certo senso del post-abbuffata hai bisogno…
    stamane, oltre alla colazione, sto mangiando della frutta. ma quanto la adoro?!?! le pere sono una cosa celestiale.

    Rispondi
  220. Flowerino
    Flowerino dice:

    Miele, le pere sono uno dei frutti che amo meno! XD
    Comunque anche a me piace la frutta. Vabbè, a me piace tutto in realtà, a parte il sedano e la rucola!

    Rispondi
  221. uhmhm
    uhmhm dice:

    Io mal di gola, raffreddore e oggi devo pure lavorare ma prima psicologa… Le direrò un bel pugno: l’altra volta vado là tutta fiera che era da un po’ che non mi abbuffavo, soprattutto perchè in casa nuova mi ero imposta di non farlo e invece il giorno dopo grande super mega disastro. Puff. No vabbè…
    Comunque… ma come può non piacervi??!
    Miele, guarda per andarci ieri ho dovuto fare una buona oretta e mezza di strada. Io abito decisamente fuori mano da ogni cosa. A bè, Heidi, Peter e pecorelle a parte!

    Rispondi
  222. miele
    miele dice:

    scusa flower, è vero mi avevi già scritto del probabile virus….
    la rucola la adorissimo, il sedano lo uso molto in cucina. poi adesso inizia il periodo dei funghi….gnamme!

    Rispondi
  223. Artemide
    Artemide dice:

    Buongiorno…
    Miele, ho letto, ho capito e piango perchè nn so cosa fare…o meglio, pox seguire i tuoi consigli riguardo la mia vita quotidiana, quelli dei medici,di tutti i luminari del mondo,MA COME FACCIO A CAMBIARE LA MIA TESTA, come faccio a smettere di prendermi in giro e cominciare DAVVERO a ragionare, pensare e FARE q.sa per uscire da questa situazione?
    Mi sento ferma, senza stimoli, ho paura di abbandonare la malattia perchè è l’unica dimensione che conosco…la persona sana e felice che ero 10 anni fa…dove è finita…?
    Vi prego, chiunque abbia voglia,può scrivermi due righe,anche di getto, anche crude, ma ho bisogno di consigli da parte di chi questa mlattia la conosce perchè la vive…scusate lo sfogo, ma sono davvero disperata
    Per fortuna oggi vedo sia la mia psicoterapeuta sia la mia nutrizionista, poi al centro vediamo che salta fuori…un abbraccio

    Rispondi
  224. Flowerino
    Flowerino dice:

    Eh vabbè Uhmhm, sarebbe stato obbiettivamente impossibile smettere di abbuffarsi tutto d’un colpo! Ok l’incentivo della casa nuova, ma se bastassare traslocare per sistemare le cose, allora…. 😀

    Beh, Zucchero non mi dice niente. Cioè boh, le sue canzoni non mi trasmettono sensazioni.

    Rispondi
  225. miele
    miele dice:

    vai uhmhm, parlale dell’abbuffata…

    Artemide, come si fa a cambiare la testa? smettendo di voler cambiare i pensieri, e cominciando a cambiare i comportamenti, che sono più malleabili dei pensieri. Comportamenti significa l’attività fisica, i pasti, le cose che fai quotidianamente, ecc. Significa che quando ale ti propone una cena, non vai al vegetariano ma andate a mangiarvi una grigliata di carne (è un esempio).
    Il punto è proprio questo…che noi continuiamo a pensare, rimuginare, rielaborare, analizzare…ed è proprio così che ci freghiamo, perchè invece la distruzione la portiamo avanti su un piano molto, molto più concreto…

    Rispondi
  226. Flowerino
    Flowerino dice:

    Vaniglia, sì, so di essere “nuda e cruda”, ma a me non va di indorare la pillola.
    Non servirebbe. D’accordo che spesso non è utile neppure il mio atteggiamento, ma non lo cambio solo perchè potrebbe dar fastidio a qualcuno o per apparire brava, dolce e simpatica a tutti i costi.
    I tempi della “brava bambina” sono finiti da un pezzo.

    Rispondi
  227. Ely
    Ely dice:

    Eccomi qui! Appena tornata dal dottore!
    Buongiorno zucchine!
    Ierisera son passata alle 18 ma era strapieno di gente e avrei aspettato un’ora quindi ho pensato di tornarci piu tardi ma ovviamente l’ho perso…
    Vabbè cmq stamattina ci sono andata e poi ho chiamato in ambulatorio x prendere l’appuntamento con lo psicologo. Sono un pò scoraggiata xche il tipo che mi ha risposto mi ha detto che quel dottore segue i casi della zona e io sono fuori e che dovrei farmi seguire dalla psichiatra che mi ha fatto la prima visita nell’ospedale qui vicino…??????? eh????
    ma se lei mi ha detto esattamente il contrario!!!!
    cmq mi ha dato il numero dell’ufficio del dottore per parlare direttamente con lui verso mezzogiorno….speriamo…
    ho paura di trovare un ostacolo e di arrendermi un’altra volta…io voglio tutto e subito e non ho nessuna voglia di far questioni su dove devo andare…
    è già tanto difficile x me tutto questo…
    ero convinta che stamattina avrei già avuto l’appuntamento e invece sono ancora qui….spero che mezzogiorno arrivi presto xche so che potrei ricambiare idea un’altra volta!

    Rispondi
  228. Ely
    Ely dice:

    Ah, vi è mai successo a scuola di consegnare un compito che sapevate di aver svolto malissimo e di guardare la faccia del professore mentre lo correggeva??
    ecco, piu o meno era come mi sentivo stamattina…:(

    Rispondi
  229. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ely, ma quando si va dal medico è così. Cioè, a meno che si abbia un appuntamento, aspettare un’ora è scontato (almeno, qui da me, altro che un’ora devi attendere), quindi bisogna già andare nell’ottica di perdere ore e ore.
    Anche perchè, cosa ci hai guadagnato? Niente, appunto.
    Comunque, ormai manca poco a mezzogiorno. Forza e coraggio.

    Rispondi
  230. miele
    miele dice:

    ely….ogni tanto bisogna anche provare a fermarsi ed attendere…
    pure tu mi sembri sempre di corsa, in fuga, o sempre diretta da un’altra parte, di fretta…nulla merita una pausa, tutto deve arrivare subito…

    Rispondi
  231. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno creature,
    eccomi sveglia anche iu. Qui c’è un grigiume autunnale di quelli pesi.. mi sa che fa un po’ + freschino di ieri,ma la temperatura continua,per mia goia, ad essere mite..

    Flow.. sai che anche a me non piace il sedano?? non so come mai.. idem per le pere. non me gustano affatto.. poi va beh,li mangio lo stesso entrambi.. magari non da “soli” ecco.. ma una delle cose che detesto di + in assoluto è la camomilla. babba bia che roba.. i funghi mi stra piacciono,ma non so come mai,tendono a farmi venire mal di testa molto facilmente.. credo che dipenda un po’ dal tipo di fungo e dalle tossine che contiene,ma sto ipotizzando eh. polenta, funghi e coniglio??? tutta la vitaaaaa.. ahahah. ;).

    Miele.. MITICA! sono davvero contenta.. ovviamente non tanto per quello che hai maggnato,ma proprio per il tuo modo di vivertela oggi,ieri,per il fatto che ti sia proprio piaciuto e te lo sia goduto.. ma il mal di pancia come mai secondo te? bello che ci hai scherzato però.. un tempo probabilmente avresti messo il “muso” e ti saresti irrigidita magari con lui.. invece ora.. :).

    Ely.. ma chiaro che se si va dal dottore senza appuntamento bisogna stare in attesa delle oreeeee.. che scopertaaaaaaaa!!! “io voglio fare le cose subito”.. ahahah.. vedrai come ti smusserai prima o poi.. io sono,io ero.. bah.. qui mi verrebbe anche da rompere le palle alla mia Antipodina,ma attendo momenti “migliori” .. ihih.

    uhmhm.. mmm.. Zucchero non me gusta troppo.. anche se conosco parecchie canzoni perchè piaceva a mia madre e anche al mio ex moroso. ma poi lui è un po’ strano e mi inquieta.. eheh. ma con chi sei andata?
    Cmq non credo che la tua abbuffata dell’altro gg la debba vivere come una sconfitta,ma come la solita parte del percorso che stai affrontando.. vedrai che con la psicologa avrai modo di rielaborarti un po’ la cosa e credo che parlarne con lei possa anche darti una sorta di liberazione.. che dici?

    Rispondi
  232. Polla
    Polla dice:

    ..ma Ely, io capisco se una persona non ha tempo per attendere,ma.. io credo che invece ogni tanto attendere non possa fare che bene. cosa c’è di snervante? è snervante perchè tu sei snervata .. non è l’attesa in sè.. e secondo me è sempre il solito discorso di infilare cose in un contesto che poco ha a che vedere con la nostra sensazione. è snervante un’attesa? ma dove sta scritto? forse lo è nell’ottica comune,ma non significa che sia così.. ti porti un libro,ti metti al telefono,ti scaccoli,ti guardi intorno,parli con quelli che sono lì a fare la tua stessa cosa.. ma stai li fermaaaaa.. cristu.

    Rispondi
  233. miele
    miele dice:

    Polla buongiorno stellìn!
    Sì, tempo fa probabilmente sarei caduta nel mutismo e ciao.
    Per il mal di pancia ho due possibili spiegazioni: o l’aver mangiato cose un po’ più pesanti del solito, o cmq diverse (prima volta che mangio la pastasciutta con la salsiccia, per esempio)…ma in questo caso non voglio “incolpare” il cibo…era buono e quindi benissimo così, poi per dirti il mio compagno ha mangiato quasi il doppio di me e quasi quasi aveva ancora fame, quindi tutto davvero è relativo; oppure il fatto di esserci arrivata con troppe ore di distacco dallo spuntino del pomeriggio…cosa che magari può provocare delle contrazioni prima dello stomaco, poi dell’intestino, e quando mangi questo poi si irrita. In tal caso mea culpa, ma pazienza lo stesso.

    tu come stai?

    vado a prendere il pane. a dopo

    Rispondi
  234. Ely
    Ely dice:

    Miele che ci posso fare…fermarmi ad aspettare = panico
    non so perchè, effettivamente potrebbe essere un’occasione per rilassarsi un attimo e leggere una rivista stupida di gossip…ma ci arriverò!! 🙂
    Complimentoni per la tua cena…mi hai fatto venire una fame…!! Anch’io adoro le pere, ne mangio una quasi ogni giorno, è uno dei miei frutti preferiti…il sedano e la rucola li metto spesso nell’insalata..beh alla fine a me piace tutto, le uniche cose che lascio là volentieri sono i dolci con cocco e mandorle…

    Rispondi
  235. Polla
    Polla dice:

    ..Mieleeeeee.. mi piaci mi piaci mi piaciiiiii!!! ma qsto lo sai già..
    Cmq si, a me succede che se passa tanto tempo tra un pasto e l’altro e il pasto che faccio è sostanzioso, mi viene un sacco di mal di pancia.. poi ovviamente passa,ma anche per qsto io tendo a non far passare troppo tempo tra un pasto e l’altro,perchè devo essere rimasta segnata dai dolori tempo fa. solo che invece io dovrai fare un po’ la fatica di riabituare il mio corpo anche alle pause.. :). e brava.. non serve a nulla incolpare il cibo e nemmeno sè stesse per non aver smorzato magari la fame prima.. si porta a casa un’altra esperienza utile per il futuro. tutto qui.. altro bagaglio insomma..
    scheggia a comprare il pane.. ne pigli uno anche per me? un po’ croccantoso.. grazie. eheheh.

    Rispondi
  236. Polla
    Polla dice:

    ..Ely che ci puoi fare??? stare lì ferma ad attendere che il panico ti salga.. credo sia l’unico modo. anche qsto è il tipico atteggiamento di fuga.. scappare per non mettersi in una situazione che ci metta in difficoltà.. ma.. guarda che proprio perchè il dca è l’espressione di altro,proprio perchè il problema non è il cibo.. anche sforzarsi di intervenire in altri campi torna utilissimo.. per te è l’attesa in una stanza per altri altro. ma non resta che FARLO.. e RIFARLO e farlo ancora.. non è che andando via lo risolvi il problema del panico,solo lo eviti. ma resta lì.. latente.. e ci saranno volte in cui non potrai fare fughe.. e allora che succede? succede che è il caso che ci si abitui prima per trovarsi poi preparati. :).

    Rispondi
  237. Polla
    Polla dice:

    ..Flow : “e quando torno a casa mi metto un frack (come cazzo si scrive???) e apro uno spartito, è qsto il mio segretooooo..ma qsto mio concertoooooo è urlo fra le stelle e l’infinito, per chi non ha capiiiiitoooo.. c’è solo un incompreso dentro me.. un piccolo Chooooopeeeeeen!”

    Rispondi
  238. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno Azimut!! ma che sono le pere abate??? che incubo le pereeeeeee.. lo sapete che in comunità non si “può” dire “pera”? ahahahah.

    Rispondi
  239. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ely, ma come puoi pensare di riuscire a sconfiggere un dca, per il quale serve anche TEMPO, se non riesci nemmeno ad aspettare un’ora dal medico?
    E’ chiaro che bisogna lavorare anche su questa cosa dell’attesa…
    Il dca non si guarisce con la formula “tutto e subito”.

    Rispondi
  240. Polla
    Polla dice:

    ..Flow, dove vai? cioè.. vai da qualche parte o smolli il blog per un po’? ffff.. che barba in entrambi i casi.. per me almeno.. eheheh.. magari non per te. magari,forse.
    ma che c’è però? sai che io sono curiosa..
    se non leggi +.. a PRESTO!!!!

    Rispondi
  241. Ely
    Ely dice:

    Flo per questo non ho nessuna voglia di iniziare questo percorso che sarà sicuramente luuuuuuuuuuungo e impetuoso…
    ma tu dove vai??? sta qua no!?!

    Rispondi
  242. mery
    mery dice:

    buondiii!
    sono cosi felice per mieleeeeee vai cosiiiiii

    aahahhaha ti scaccoli =)=)

    ieri visita dalla nutrizionista e sono aumentata anche se di poco..e per la prima volta non sono scoppiata in lacrime ma leggere il peso sulla bilancia non mi ha creato disagio..certo non ho risolto il mio problema,ma è un grande passo avanti no?

    Rispondi
  243. Azimut
    Azimut dice:

    Polla, ma come! Lo sai che la regione dove soggiorni per studio è la massima produttrice di pere abate? Sono quelle pere grandi, allungate, dal colore tra il giallo e il marrone. Non ti sbagliare con le kaiser che sono più bassine e hanno un colore più uniforme sempre marrone
    p.s. malloppo quasi terminato…

    Rispondi
  244. miele
    miele dice:

    le pere abate sono LE pere per fare la torta pere e cioccolato, la mia superpreferita.

    ely intendevo che in alcuni momenti ci si deve anche imporre di fermarsi e imparare ad aspettare. difficile, ma possibile e soprattutto molto utile per chi, come noi, non vorrebbe mai perdere un minuto.

    di pane ne ho preso mezzo kg abbondante, per oggi e per domani. a me il pane non fa impazzire, cioè lo mangio volentieri e non riuscirei a fare un pasto senza, soprattutto se è un secondo, ma lo vedo come una cosa abbastanza neutra. adoro quello con vari semini sopra, ma lo trovo raramente qui.

    flower non so perchè ma un po’ me lo sentivo che stavi per prenderti una pausa. allora a presto, spero.

    mery se leggi i post di stamattina capirai della visita di ely

    Rispondi
  245. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno blog!!!!!

    Scusate, ero impegnato anche io a scaccolarmi e non vi ho scritto!Ahahahaha, grande Polla!

    Flo, spero tornerai presto a scrivere!

    Artemide:
    “Artemide, come si fa a cambiare la testa? smettendo di voler cambiare i pensieri, e cominciando a cambiare i comportamenti, che sono più malleabili dei pensieri. ”
    Queste parole di Miele riflettono in pieno quello che intendevo con “vivere alla leggera, senza troppi pensieri”.

    Azimut, buondì!

    Yris, dove sei?

    Ely, dai che mezzogiorno arriva!Yaaaaaaaaaaaaaah!Ti sono vicino!

    Vaniglia, spero la giornata migliori per te!

    Ciao Mariannaaaaa!!!

    Rispondi
  246. Flowerino
    Flowerino dice:

    Si beh Miele, alla fine non riesco mai a durare troppo qui.
    Arriva sempre il momento in cui, per una cosa o per l’altra, mi pento di aver abbassato le difese. Quindi a quel punto, devo assolutamente staccarmi per ricostruire il muro, se no non si riesce ad andare avanti.
    A presto!

    Rispondi
  247. Polla
    Polla dice:

    ..il pane cn i semini è anche il mio preferito e qui lo si trova parecchio invece! Ye. Anche io non impazzisco per il pane,ma lo mangio tutti i gg perchè ci sta bene! I panini farciti invece mi stra gustano..il mio preferito è quello cn la cotoletta! 🙂 . Azimut..grazie per la dritta sulle pere! Farò una piccola indagine..eheh. Quindi malloppo quasi terminato?olè. Tutto fumo e niente arrosto? Ely..nn aver voglia di iniziare una terapia perchè la si ritiene troppo lunga,ma rispetto a cosa? Io penso che anche qsta sia la solita modalità cn scusa e fuga annessa che si ripete all’infinito.. Di qsto invece hai voglia?

    Rispondi
  248. Ely
    Ely dice:

    Ciao Flo, a presto!

    Pere e cioccolato foreveeeeerrrrrr!!!! è vero Miele, le abate sono ideali per questa torta (soprattutto per le dimensioni..hihihi!!) cmq io straadoro le william bianche e quelle piccoline che si coltivano anche qui da noi che però non so come si chiamano…quelle che si possono addirittura mangiare in un boccone, hai presente?
    Aleph, ci sono si…infatti mi si è chiuso lo stomaco….vorrei non dover fare quella telefonata!!
    Mery, se non sei riuscita a leggere i post di prima, praticamente stamattina sono andata dal doc e mi ha fatto l’impegnativa sia per fare gli esami del sangue che per la visita dallo psicologo. Il problema è che ho chiamato l’ambulatorio e mi dicono che non facendo parte della loro ulss dovrei tornare dalla psichiatra che mi ha fatto la prima visita ( e lei al tempo mi aveva detto esattamente il contrario) cmq adesso provo a sentire …

    Rispondi
  249. Polla
    Polla dice:

    ..Flow, io come al solito tendo a nn capire.. Quindi ti chiedo:ma se tu esplicitassi la motivazione,nn credi che qsto potrebbe aiutare a evitare che si ripeta? Altrimenti cmq quando tornerai,saremo allo stesso punto,no?

    Rispondi
  250. La bella e la bestia
    La bella e la bestia dice:

    Ciao.. sono nuova, è la prima volta che scrivo su una “piazzetta”, chissà, forse è venuto il giorno che sono pronta a parlare del mio problema con qualcuno. Ho solo dato una rapida lettura ai vostri commenti e devo dire che sono sicura che troverò un po’ di comprensione da parte vostra. Mi sembrate tutti molti simili a me da riuscire a caprirmi, a farmi sentire meno sola. Io soffro di anoressia da ormai 6 anni.. sono arrivata a ‘pesare 36 kg per 1.66 d’altezza. Ora un po’ mi sono ripresa, ma è ancora troppo poco.. ma ciò che mi sta uccidendo, sopraffando, è il fatto che da qualche mese mi abbuffo, tanto troppo. Di notte, quando i miei non sono in casa, o quando ho un’occasione per stare da sola con una dispensa piena di cibo.. La tentazione di vomitare è stata forte, ma non ci sono mai riuscita, solo perchè mi fa proprio schifo… In compenso prendo lassativi su lassativi.. non so che mi succede, ma quando son “vuota” e libera mi sento bene.. mi sento una farfalla.. mi sento forte dentro… pero’ patatrac, arrivano i pranzi e le cene.. mangio poco, è una sofferenza per me, tutto ciò che c’è nel piatto mi fa schifo perchè lo associo al fatto che mi fa ingrassare.. rinuncio, rinuncio semprr a qualcosa per poi finire li, in cucina con biscotti, marmellata e caramelle, mangiandone fino a star male, con la speranza che si un brutto incubo.. di svegliarmi e vedere che non è successo nulla, che sn magra, cn la pancia piatta e lo stomaco vuoti che brontola…così si che sto bene… vi prego, aiutatemi…

    Rispondi
  251. miele
    miele dice:

    ciao “La bella e la bestia”, come mai questo nick? ti senti entrambe le cose?

    flower onestamente non ho pensato nulla di preciso, era proprio una sensazione.

    una cosa concreta che vorrei condividere con voi.
    da un po’ di tempo sto provando a fare così: quando penso ad esempio a cosa prendere come spuntino, o dopo cena ecc. non voglio più arrovellarmi su criteri che ormai mi fanno scoppiare la testa. ho deciso che la prima cosa che mi viene in mente sarà quella che prenderò. perchè evidentemente è quella di cui ho voglia davvero. e non c’è giusto o sbagliato, leggero o pesante, grande o piccolo ecc. Se anche poi comincio coi solito ragionamenti ormai consunti, alla fine prendo quella a cui avevo pensato per prima. questo anche per artemide, per esemplificare ciò che le dicevo stamane.

    ely io conosco i cosiddetti “Sanpieroli”, quei perini piccoli e verdi che quando sono maturi, dentro diventano marrone scuro e dolcissimi, e si mangiano tutti interi. ne sto mangiando tutti i giorni, fregandoli di nascosto alla mia vicina (sono rari e nessuno li pianta più ormai..) 😉

    Rispondi
  252. La bella e la bestia
    La bella e la bestia dice:

    Ciao miele! Si, esatto! Questo nome rispecchia le due parti di me.. una sorta di angelo e diavolo..! Miele, vorrei, se non ti dispiace, sapere qlc in più su di te perchè sei la prima che mi ha risposto…

    Rispondi
  253. Flowerino
    Flowerino dice:

    Benvenuta “la bella e la bestia”…
    Ti dico solo che quello che ti sta succedendo, riferito alle abbuffate, è abbastanza normale.
    Non so se queste crisi siano o meno reali, ma in ogni caso, il tuo organismo si sta riprendendo quello che tu gli hai negato.
    Anche a me è successo così: 6 mesi di quasi digiuno (mi aggiravo intorno alle 300 calorie al giorno) e 1 anno di abbuffate compulsive.
    Niente di anomalo quindi, seppur emotivamente devastante.

    Polla, la cosa ha a che vedere con una frase che hai scritto, ma siamo sempre alle solite: non sei TU a farmi scattare il meccanismo di difesa, quanto piuttosto ciò che la frase richiama alla mia mente. Ci sono due o tre tasti che mi fanno sistematicamente alzare i muri.
    Ma tutto sommato, è meglio che sia successo proprio oggi, questo intoppo.
    Diciamo che mi è servito a mettermi in guardia da una cosa che avrei dovuto fare domani (avevo in previsione di andare a consegnare alcune scartoffie alla mia relatrice, ma quella donna mi smuove così tanti sentimenti contrastanti, che forse è meglio evitare incontri di sorta, onde evitare di star male per mesi interi.. questa è la tempistica media quando c’è di mezzo lei! Quindi è meglio che quella cosa gliela spedisca via posta e tanti saluti)!
    Insomma, alla fine ti devo anche dire grazie! ahahah

    Rispondi
  254. miele
    miele dice:

    Flower, se un giorno te la senti, vorrei che mi raccontassi un po’ di questo rapporto con la tua relatrice, che sinceramente sento come un punto focale per te: fascinazione? affetto? ammirazione? amore? invidia? rabbia?
    Scusa mi viene spontaneo chiedertelo perchè parli di lei in toni molto più accesi e conivolti di quelli che usi per tutto il resto delle cose e persone.

    LaBellaElaBestia, io ho 28 anni, studio e lavoro, vivo col mio compagno da un po’, e ho cominciato a soffrire di anoressia a 19 anni. tutt’ora sono in cura, ma nel tempo le cose sono migliorate molto. durante il primo anno di malattia, anch’io alternavo digiuni e abbuffate (senza vomito).
    Sono consapevole del tuo star male…sei seguita da qualcuno al momento?
    il peso lo hai recuperato da sola o con una terapia?

    Rispondi
  255. La bella e la bestia
    La bella e la bestia dice:

    Miele: io ho 21 anni, e studio all’università! Sono veramente felice per te che le cose siano piano piano migliorate.. il peso l’ho recuperato da sola, ora sn 42 kg, ormai da 3 anni.. oscillo di quel kiletto, ma sono piuttosto costante, o meglio, faccio di tutto per esserlo… la paura di ingrassare mi attanaglia anche se tutti i miei amici non fanno altro che ripetermi che starei meglio cn qualche kilo in più… Ora sn seguita da uno psichiatra.. fino a qualche mese fa ero seguita da una psicoterapeuta ma ho dicuto smettere da quando mio padre ha minacciato di denuciarla ai carabinieri perchè convinto che mi plagiasse.. pazzo! il fatto è che stavo iniziando a prendere coscienza di come sono i miei, mia mamma e mio papà presi separatamente e insieme.. lui si è accorto che iniziavo a “sgusciare” fuori dalla gabbia che mi sn costruita ma ovviamente a lui non anadava bene, perchè si domandava: perchè la figlia tanto brava e ubbidiente inziava a fare la ribelle?

    Flower: vero, sono d’accordo.. mi rendo conto che nego nego e poi crollo… vorrei tanto mangiare normalmente, ma non ci riesco.. sono un po’ persa! E si, le abbuffate sono reali.. mi faccio fuori anche 15/20 biscotti alla volta.. mangiandone 3/4 insieme, cucchiaiate di marmellata, intere vaschette di prosciutto…

    Rispondi
  256. miele
    miele dice:

    Come ti va, flower (in caso, la mia mail ce l’hai). Non è cmq per pura curiosità che lo chiedo, ma solo perchè immagino che provare a parlarne possa essere qualcosa di importante per te. Quindi fallo se e solo se è così, e di conseguenza dove credi sia più fruttuoso farlo.

    Rispondi
  257. La bella e la bestia
    La bella e la bestia dice:

    Per nulla.. mi viene il magone ogni volta che devo tornare a casa…no no, infatti sto o fuori il più possibile, o torno quando mio papà in particolare non c’è oppue vado da mia nonna.. lei è il mio tesoro, le voglio un bene dell’anima…

    Rispondi
  258. Ely
    Ely dice:

    Miele checcculo….io non ho nessuno a cui rubarli 🙁
    cmq con questi dottori è un gran bel casino…ho chiamato quello del tuo paese a mezzodì e mi ha risposto che le cose sono cambiate da quando ho fatto la visita io, adesso è la dottoressa da cui sono andata x la prima visita che segue i dca di questa zona…ma è possibile?? ok, chiamo all’ospedale e mi confermano che le cose stanno così, ma la dottoressa non lavora più lì, si è spostata a Monte….succo del discorso: ormai era tardi e devo chiamarla domani mattina per prendere l’appuntamento….quanto mi fanno girare ste cose!! ma perchè si è spostata mi chiedo io?? non stava meglio qui che così ero vicina a casa?? adesso dovrò perdere 2 ore di lavoro ogni volta che avrò la visita, cheppppacco.
    Benvenuta LaBella (parlo con questa per ora se sei daccordo) io non sono mai stata anoressica quindi non riesco a capire fino in fondo i meccanismi che fa scattare questa malattia…per quanto riguarda le abbuffate invece sono la più esperta qui credo!! no dai, credo che la restrizione alla fine porti sempre a questo, il nostro corpo va in tilt….testa comnpresa… poi cmq ci sono altre mille cose su cui starai sicuramente lavorando con la tua psichiatra..
    Se non ti scoccia dirlo, di che zona sei? …no sta dirmi che sei veneta anche tu!! 🙂

    Rispondi
  259. La bella e la bestia
    La bella e la bestia dice:

    Flowerino: si.. ultimamente, direi da prima dell’estate circa, si.. cioè, non è che digiuno completamente ma mangio pochissimo.. di solito sempre le stesse cose, ossia un panino o dei crackers ovviamente quelli integrali con o prosciutto cotto o bresaola o tacchino (diciamo un salume in generale tranne salame, coppa e crudo) a pranzo… a cena quello che mi trovo nel piatto, ma se per me è troppo (ad esempio, se la pasta è troppo condita o è troppo di quantità) ne lascio un po’.. idem per bistecche o per tranci di pesce troppo grossi, l’olio non lo metto, mangio pochi formaggi ecc… ma il punto è: dopo cena sn sempre stata abituata, diciamo, a mangiare un dolcetto… ma ora non si tratta più di dolcetti, anzi snobbo non so, un poket coffee perchèn mi dico che fa ingrasssare e poi mi mangio metà tavoletta di cioccolato.. mmm..

    Ely: che carina che sei, allora ti parla la bella! io sn della provincia di milano! 🙂 Ma te stai combattendo le abbuffate? Come ti senti quando lo fai? Ma soprattutto dopo? Io mi sento uno schifo!

    Rispondi
  260. La bella e la bestia
    La bella e la bestia dice:

    🙂 Si! Lombarda DOC! Si, il meccanismo è sempre quello ma sai qual è la cosa che più mi fa imebstialire? E’ che potrei, detto in modo terra terra, assumere lo stesso numero di calorie delle abbuffate concedendomi un pranzo o una cena normale..un buon primo o un buon secondo.. la frutta e un buon caffè bel caldo.. seduta a tavola.. tranquilla.. invece mi rintano nel mio angolino in cucina, in piedi, a volte cammino in su e in giù..il tutto ad una velocità folle…

    Rispondi
  261. Flowerino
    Flowerino dice:

    Eh lo so, ma è perchè c’è il problema relativo al controllo.
    Sai quante volte, in passato, ho fatto come te?
    Per non concedermi un cioccolatino, mi finivo mezza dispensa.
    Ma adesso che ci penso, succede anche ora, seppur il meccanismo non scateni crisi.
    Tipo che spesso sono lì con la voglia di mangiarmi un Kinder… poi però mi scoccia buttare giù 120 calorie tutte d’un botto e quindi opto per qualcosa di più sano.
    La voglia di Kinder però rimane, ma cerco di resistere tamponando con altro ancora (nel frattempo, ho comunque superato le 120 calorie)… Alla fine, mi rompo le scatole e mi mangio ‘sto Kinder.
    Risultato: il doppio delle calorie. Non era meglio spararsi subito quel cavolo di cioccolatino???

    Rispondi
  262. Polla
    Polla dice:

    ..Flow, posso togliermi un’altra curiosità??? per caso ti ha dato fastidio il commento che ho scritto stamattina? il primo di stamattina insomma.. quando parlavo ad Ely e ho fatto riferimento a te? così per capire..

    Rispondi
  263. Ely
    Ely dice:

    LaBella, inizierò tra poco a vedere una psichiatra.
    Io sono bulimica da una decina d’anni, quindi oltre ad abbuffarmi vomito ma dato che sfortunatamente qualcosa va sempre giù sono sempre stata normopeso e nessuno se n’é mai accorto.
    Ho alternato momenti di distruzione totale a periodi in cui stavo bene e mangiavo “normalmente” ma adesso ci sono dentro fino al collo e ho capito che non resta altra soluzione che farmi aiutare.
    Il momento dell’abbuffata è un momento piacevole, il riempirsi la pancia corrisponde ad un sentirsi meno vuote ed è quello che secondo me caratterizza un po tutte le persone che hanno questo tipo di disturbo…
    Bisogna capire cos’è che crea questo vuoto….il cibo che manca? un abbandono? una grande delusione o perdita?? mah…io so solo che il cibo aiuta per un attimo a farci sentire meno peggio ma dura poco purtroppo.

    Rispondi
  264. mery
    mery dice:

    LaBella benvenuta! anche io ho paura di stare in casa, a volte addirittura l’ansia, e credo che gran parte dei miei problemi sia dovuta proprio a questo..ma ti trovi bene con chi ti segue?io il problema delle abbuffate non ce l’ho, ma per quanto riguarda le restrtizioni sto lavorando proprio sul meccanisco di vedere il cibo come una medicina..

    Rispondi
  265. Polla
    Polla dice:

    ..Ostrica Flow.. quindi non ci azzecco proprio.. qui si coglie la nostra “diversità” ! nel senso che non riesco nemmeno a capire che cosa posso averti detto.. pazzesco.
    Tranquilla,non mi sto colpevolizzando o altro.. solo mi piacerebbe capire per evitare che la cosa si ripeta.. e allo stesso tempo anche per poterti conoscere un po’ di +.. ecco. poi chiaro,mi dispiace anche.. OVVIOOOOO!
    prima però ascoltavo “protagonista” e ti pensavo.. :).

    Rispondi
  266. Aleph
    Aleph dice:

    Benvenuta La bella! (direi che mi aggrego ad Ely e ti chiamo così!)
    Anche io sono lombardo, yepppp!!!

    Miele, Ely, io non le avevo mai sentite quelle pere!!!Uffff hanno proprio l’aria di essere buone!

    Polla, Polletta, Polluccia!Ciaoooooooooo!Ahahahah,così, mi piace salutarti!

    Qualcuno ha notizie di Yris?

    Rispondi
  267. La bella e la bestia
    La bella e la bestia dice:

    Flowerino: Bravo, ti capisco completamente! Ma nel momento in cui cerco di fare quello che la mia testa mi dice, mi sento in colpa perchè ho mangiato quel cioccolatino, quel biscotto, quel pezzo di formaggio in più o quei maccheroni che considero di troppo (quasi fossero dei peccati capitali!) ma se, al contrario, rinuncio, inizio cn il mio solito rito: cucina-apro la dispensa-mangio quel che c’è… uff! vorrei uscire da questo circolo viziosoooo!

    Mery: Si, io con chi mi segue mi trovo bene… pero’ devo dire che purtroppo non vedo progressi.. cioè, lui mi dice che li sto facendo e lo capisce da cm parlo, da quello che gli racconto, ma io vedo solo una ragazza che fa pasti indecentemente minimi per poi abbuffarsi quando menno se lo aspetta! Si, anche a me han detto di vedere il cibo cm una medicina.. e devo dire che soprattutto all’inizio un po’ mi ha aiutata! tu cosa ne pensi? riesci a vederlo cm la tua medicina? E se non ti scoccia, tu cm stai in casa? c’è molto controllo nella tua famiglia?

    Rispondi
  268. Flowerino
    Flowerino dice:

    No Polla, non scervellarti perchè non ci arriveresti mai.
    Comunque due/tre giorni e mi passa. O anche prima, nel caso in cui dovesse succedere qualche disastro.
    Quindi no problem.
    “Protagonista” non mi rappresenta per niente.
    Comunque sto sentendo Ramazzotti…cioè, io trovo molto più da “datemi un cappio” lui, che non Marco.

    Yris boh, l’ultima mail me l’ha inviata il 5 novembre. Poi più notizie.

    Rispondi
  269. Polla
    Polla dice:

    ..mmm.. anche io non ho notizie di Yris da un pezzo! Spero stia bene.. magari provo a mandarle un sms! 🙂

    Flow.. non conosco quella canzone di Eros. ma secondo me in Protagonista un qualcosa c’è di tuo.. eheheh.

    Rispondi
  270. Flowerino
    Flowerino dice: