La piazzetta di Primavera

Photo: B.Solis

Ed eccoci arrivati a primavera…

Ed ecco la nostra piazzetta del mese ribattezzata per l’occasione e per celebrare l’arrivo del primo vero week-end primaverile.

Se sei un nuovo arrivato puoi fermarti qui per incontrare la nostra community. Oppure andare a dare un’occhiata ai thread di discussione in corso cliccando su questo link.

Auguro a tutti una splendida primavera. O, per dirla con le parole di Spock,  “Lunga vita e prosperità!

885 commenti
  1. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Buongiorno a tutti e grazie per il nuovo spazio…”La piazzetta di primavera”, me la immagino profumata, colorata e piena di sole…adoro la primavera. Oggi è una giornata bellissima e questo aiuta il mio buonumore e mi voglio più bene…misteri della metereopatia
    Hope, mi unisco all’incoraggiamento delle altre: tutte noi siamo qui per tentare e anche se cadiamo ci rialziamo e ci consoliamo a vicenda…coraggio!
    Chiara* anche a me capita la stessa cosa: “stanno tornando a vedersi con più insistenza le vene sulle braccia e sulla pancia. E io ne sono felice. Quando invece non dovrei.” Cerca di goderti questa giornata!
    miele come mai questo nervosismo? Che farai oggi?
    Lavoro ancora un po’ al pc per la scuola (devo incrementare le verifiche: ho pochi voti e i prescrutigni sono vicini), ma poi vado a sfogarmi in palestra e finalmente vedo Ale…BUON SABATO A TUTTI

    Rispondi
  2. hope79
    hope79 dice:

    ragazze grazie a tutte…é iniziata la giornata come é finita ieri…con le lacrime e l’umore sotto terra..ma la giornata é lunga, quasi infinita in certi casi, e provo a farle cambiare direzione….
    Silvia…si, vado da uno psicoterapeuta e non vedo l’ora che arrivi sabato prossimo per farci due chiacchiere…

    Buona giornata a tutte!!

    Rispondi
  3. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ma buongiornooooo!
    Sono rintronata stamattina, avrei dormito almeno un’altra oretta ma il sole che filtrava dalle tapparelle me l’ha impedito… e anche il pensiero della macchina lercia da lavare (-_-)
    Ieri sera è andata benissimo, ultimamente abbiamo scoperto una pizzeria in cui oltre al classico elenco di pizze c’è anche un elenco di ingredienti singoli da combinare come si vuole… e così sono partita da una base di margherita di bufala per aggiungere porcini freschi e salmone affumicato. Mamma mia che profumo e che bontà! Me la sono proprio goduta.
    Oggi forse dopo pranzo andremo al mare, lì c’è sempre un bel po’ di brezza, perciò non soffrirò il caldo che è scoppiato in questi giorni. Domani invece shopping, yeppaaaaaaa!
    Vorrei complimentarmi con Letizia per il suo rinnovato entusiasmo, con Silvia perché sta resistendo come una leonessa, bacchettare un pochettino Miele perché a volte non si fa valere (perché non uscire??), rassicurare Hope… capisco la tua reazione, ma la vera amicizia non si ferma davanti alla lontananza 🙂
    Vaniglia, credimi che mi dispiace per queste tue ultime vicende. Non vedo l’ora che ti passi!

    Rispondi
  4. Polla
    Polla dice:

    ..io non ho ancora dato il mio benvenuto ad Hope,ma si potrà??? Hope,scusa tanto.. sono stata una super maleducata,ma purtroppo sono fatta così.. talmente impulsiva che spesso mi dimentico anche di me.. eheheh. quindi? posso rimediare??? BENVENUTAAAA! mi spiace molto per qste giornate difficili,ma si capisce che ci stai lavorando e che in fondo conosci abbastanza la tua situazione,quindi credo che la riprenderai in mano.. come tutte noi,coi proprio tempi e con le proprie fatiche!
    io oggi sono molto positiva,anche se ho un piccolo velo di tristezza che mi avvolge,ma come mai??? vorrei fare e rifare ma è come se mi sentissi inchiodata,inchiodata a un qualcosa che in fondo è fine a se stesso e non fa altro che trattenermi.. immobile.. così mi sento..come ferma,mentre tutto il resto del mondo compie azioni.. pazzesco! ma non ho intenzione di stare a guardare,almeno ci provo..
    Miele.. ieri sono andata in enoteca.. :-). ti ho pensata..
    per quanto riguarda la tua uscita di stasera non puoi farla per i fatti tuoi? nel senso che come quando lui va a giocare a calcio,giustamente,tu ogni tanto puoi avere delle necessità diverse.. senza rancori ovviamente.. se lui preferisce riposarsi è liberissimo di farlo,ma anche tu però fai quello che ti senti. capisco che essere una coppia comporta una serie di cose,forse io ancora faccio fatica a capire,ma credo che cmq un po’ di “indipendenza” non possa che farti/farvi bene.. alleggerisce un po’ la situazione e fa sentire anche + liberi e padroni delle cose.. credo che tu lo sappia cmq. :-).
    ad ogni modo.. se vuoi vengo io a sbevazzarmi un calice con te.. basta chiedere..
    Ilaria.. non sai come sono contenta di sentirti così.. davvero me gusti!!! penso che tu abbia un bel programmino stimolante.. dacci dentro e fai un po’ di shopping anche per me che io ultimamente non ne ho mai voglia!
    intanto buona mattinataaaaaaaaa..

    Rispondi
  5. Polla
    Polla dice:

    ..la cosa delle vene di Chiara è come l’ago della bilancia che scende.. la sensazione è la stessa, il concetto è quello. non è mai stato motivo di conquista per me,ma benchè non lo fosse,a volte è come se l’avessi trovato rassicurante. quindi poco cambia.. il fatto è che la tua forza Chiara.. il tuo motivo di benessere non dovrebbe dipendere dal tuo aspetto fisico,dal tuo peso,ma tutto un altro insieme di cose,che comprendono poi anche un piacersi,chiaro.. ho letto in libro che parlava di smettere di abbuffarsi che spesso chi soffre di dca reputa una buona giornata giornata una giornata senza abbuffate,una giornata in cui si è rispettato qsto e quello,ma è cmq in funzione del disturbo tutto ciò.. una buona giornata è altro. una buona giornata sarà qsta .. la moto di Chiara,il mare di Ilaria,ecc.. spostare l’attenzione.. ma c’è da lavorare..

    Rispondi
  6. Azimut
    Azimut dice:

    Le vene lungo le mani, sono venute anche a me. Ora che ricordo da bambina invidiavo le persone che avevano lunghe vene sporgenti. Mi piace vedermele, tra un incavo e l’altro delle ossa delle mani. Lo so non è sano pensarlo. Non voglio più pensare prima a chi si allontanerà prossimamente anche per pochi giorni e invece continuano tutti a ricordarmelo. hope79 non sai quanto io possa comprendere il tuo stato d’animo; le assenze, i distacchi dalle persone importanti sono il problema della mia vita… Allora ho bevuto e bevuto…ieri sera, nella notte. Odio l’alcool, non mi piace eppure ho bevuto

    Rispondi
  7. miele
    miele dice:

    Ri-ciao a tutte,

    sto cercando di far girare dritto l’umore, ho provato a spegnere un po’ il cervello e a stare un po’ al sole, dopo essere stata seduta sul pavimento a piangere per un bel po’, a piangere semplicemente perchè a volte non riesco a gestire il mio stesso nervosismo, e questioni come quella di un’uscita serale diventano più grandi e problematiche di quanto siano in realtà.

    Polla hai ragione sull’uscire anche separati, a volte lo facciamo e non è assolutamente un problema. Solo che una tantum mi piacerebbe uscire insieme, non lo facciamo da tempo e quindi stasera mi andrebbe proprio. Forse riusciamo a mettere insieme delle commissioni da fare, delle cose da comprare per lui e una cenetta etnica da qualche parte.. vi farò sapere. Uscire è anche un modo, un motivo per mettermi un po’ in ordine, tirar fuori qualche vestitino più sfizioso, godermi l’ari apiù calda della sera…sentirmi bene in modo semplice insomma.

    Azimut chi è che si dovrà allontanare?

    Hope79, continua a scriverci i tuoi stati d’animo, può farti bene.

    Polla com’è che ti senti !ferma!? Concretamente? Mentalmente? Per l’emergere di paure che ti bloccano? Eheh…l’enoteca…che spasso pensarti lì!

    Ilaria, fantastica la pizza e bella l’idea della vostra uscita di oggi…

    Vado a preparare il pranzo, se non passo più in giornata, vi auguro di stare serene.

    Un abbraccio forte!

    Rispondi
  8. uhmhm
    uhmhm dice:

    …. Solo per un saluto!
    Come state ragazzuole?
    Fa caldo anche da voi?
    Io oggi devo lavorare accidentaccia, ma ho passato delle stra piacevoli 24 ore in Svizzera con una mia carissima amica e, sono stata semplicemente bene. E sorrido.
    Vado a prepararmi per rinchiudermi al centro commerciale a fare la commessa – Che noia!
    Un abbracio, buona giornata!

    Rispondi
  9. Polla
    Polla dice:

    ..ei ragazze,
    siete tutte prese da qsto sabato di primavera??? io ho fatto un giretto stamattina e ora sto pensando che fare.. ho dato una pulitina alla casina e sono contenta perchè col sole mi viene + voglia di prendermi cura delle cose e anche di me.. solo che davvero avrei bisogno di fare un po’ di shopping perchè ho tutta roba stra invernale dai colori scuri.. attenderò che la stagione si stabilizzi del tutto e poi mi attiverò in giretti per negozi,evitando il week end perchè significherebbe passare il tempo a sgomitare e a fare file in camerini.. quindi niente di rilassante,anzi.. :).
    ..entra una bella luce oggi dalle finestre.. vorrei che fosse sempre primavera!!!

    Miele, la tua esigenza di condividere con lui le uscite direi che è + che normale,ma infatti fai bene a fargli delle proposte.. il fatto è che nel momento in cui si fa un invito,bisogna anche mettere in conto che la risposta possa essere “no” e quindi valutare di organizzarsi diversamente.. e capisco anche lo sconforto,ma sai anche tu che è solo il nostro modo di somatizzare,di ingigantire il tutto,un qualcosa che visto da un’altra prospettiva diventa molto + che gestibile e cmq stimolante.. ci sono sempre delle alternative,solo che spesso appunto non si tengono in considerazione e ci si focalizza + su come non stanno andando le cose che sul come farle andare diversamente.. giusto? mi viene da piangere ad immaginarti su quel pavimento.. io di solito piango sotto la doccia.. come se insieme all’acqua anche le mie lacrime scivolassero + facilmente,senza nemmeno doverle asciugare.. si lavano via.. ed è uno dei momenti in cui sento il dolore in modo molto forte. intenso. duro.
    Vedo cmq che probabilmente avete trovato un compromesso.. quindi cucina etnica??? io adoro sia cinese,che giapponese,che indiano,che vietnamita,che thailanese.. ahahah.. manca qualcosa???ah, adoro anche il messicano!!! ihihih..
    Anche io avrei voglia di fare un’uscita in cui mi tolgo quei soliti jeans,il dolcevita e le scarpacce..vorrei farmi carina,ma mi pare sempre inutile,anzi,quasi scomodo..
    ma la sento la primavera.. e oggi mi sono messa un vestitino,niente di speciale,ma cmq uscire così mi fa sentire meglio.. alla fine sono tattiche anche qste.. :).

    Uhmhm.. sono contenta che tu abbia passato 24h piacevoli.. sono sempre stimolanti i momenti con le amiche secondo me,a me fanno apparire tutto molto + semplice,mi liberano la mente da tutti i miei vari attorcigliamenti che si aggrovigliano e creano una matassa che funge da mattone.. bum.Ma lavori in un centro commerciale??? mi sa che tu di chi fa shopping ne hai fin sopra le orecchie.. eheheh. e poi oggi è pure sabato: buon lavoro!!! per il resto come procede?

    Intanto buona giornata a tutteeeee.. fate le brave, dai! ye.

    Rispondi
  10. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte….e Aleph….oggi x me non è proprio una gran giornata, il troppo caldo che è scoppiato non giova alla mia malattia e così, quando sono uscita avevo un forte bruciore su tutta la parte sx della testa….chissà quando riuscirò a stare meglio! ora sono in camera, seduta sul letto mentre fuori sta esplodendo la primavera! che tristezza…mi sento proprio a terra!

    Fortuna che, vengo quì e trovo voi, mi date tanta forza….in questo periodo poi, come dicevo pure ieri sera mi sento particolarmente sola…per via della mia amica che anche lei ha dei problemi e ci vdm poco, per via di mia sorella e del suo comportamento del cazzo.

    ILARIA, bello il tuo programma e, magari riuscissi io a mangiare la pizza che hai mangiato tu: complimenti!

    a stasera ragazze! Grazie che ci siete

    Rispondi
  11. Azimut
    Azimut dice:

    Miele si tratterà comunque di allontanamenti temporanei, solo che al solito non li saprò gestire e non so, non mi va di pensarci già ora. Sono capace di angosciarmi per cose che dovrebbero accadere fra mesi, vorrei poter uscire e gustarmi un semplice oggi. Ho cercato di farlo. Solo nel pomeriggio perché fino a qualche ora fa stavo ancora molto male per quello che ho combinato questa notte. Quando sono stata un poco meglio sono scesa a piantare la salvia. Adoro le piante aromatiche, le metterei ovunque. Al sole si stava bene, tornata in casa invece ho dovuto tornare alla doppia felpa. Pensavo al ristorante etnico, qui da me c’è un siriano-libanese che a me piace tantissimo e fa anche parecchi piatti vegetariani, anzi il mix vegetariano è la sua specialità e ogni volta è a sorpresa. Spero che tu sia riuscita a organizzare qualcosa.

    Rispondi
  12. silvia
    silvia dice:

    Buona piazzetta di primavera…si mi piace questo nome!
    Chiara cerca di goderti questa gita, guarda il paesaggio e vivi l’attimo.

    Miele mi dispiace sapere del tuo nervosismo di oggi, ma credo ke tu sia riuscita a trovare una bia di fuga in tutti i sensi…
    Qui si parla di mare, di sole, di piate di caldo…ed è così anke da me, solo ke io ho un freddo pazzesco…
    Azimut cn calma supererai anke questo, ora nn pensarci, ora 6 cn noi, nn 6 sola.

    sabato impegnato fin’ ora, devo studiare ancora un pò e c’è una vocina ke mi suggerisce di starmene kiusa in casa anke questa sera, tanto ke serata mi aspetta? nulla, allora xkè perderci tanto a prepararsi?…ma poi la mia lotta dove sarebbe? se cedo, cado nel solito isolamento e nel rifiuto dell’altro…xkè è vero ke nn ho nulla da fare, niente di particolare, xrò mi nego così anke la possibilità ke qlc possa accadere..
    spero ke tutte voi riusciate a sfidar voi stesse…
    LunaBlu il tuo week end cosa contempla?
    Uhmhm buon lavoro
    vi penso
    e alcune mi mancano molto…cm Yris…Bia…Laura…

    Rispondi
  13. Aleph
    Aleph dice:

    Buonasera a tutte!

    Scusate, oggi sono stato super impegnato e vi ho scritto poco…e anche adesso sono di frettissima quindi passo giusto per un commento veloce…

    Sappiate che vi penso sempre e vorrei potervi scrivere ogni momento, rispondendo ad ognuna di voi…domani dovrei essere presente come nei giorni scorsi, tranquille!!!

    Ehehehehehehe…

    Vaniglia, ho letto i tuoi post, e mi spiace davvero sentirti così..spero con tutto il cuore che la situazione possa migliorare, che tu possa tornare a stare meglio e a sorridere…per domani cos’hai in programma?Dai, perchè non fai qualcosa che ti piace davvero?Anche una piccola cosa…dimmi tu!Ti penso tanto e spero passerai una serata tranquilla…

    Azimut….ti sono vicino, voglio esserti vicino…ti penso tanto. Stasera cosa fai?Ah, le erbe aromatiche le amo anche io!Che bravo maschietto che sono!

    Ilaria, la pizza!Brava!!!!Sei forte…sono veramente contento!Domani che fai?

    Miele, Chiara, Silvia, vi penso tantissimo!Appena riesco scrivo per bene anche a voi, mica vi dimentico!

    Un saluto anche a tutte le altre, ora devo scappare a cambiarmi e poi esco…

    Buona serata a tutte, e divertitevi con serenità!

    Aleph

    Rispondi
  14. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Buonasera!!!!
    Brutta notizia per me…speravo finalmente di avere giustizia e invece ho subito una grande ingiustizia..e sono molto…molto…molto arrabbiata…non mi va di parlarne…
    però poi son andata a remare…ed è stato bellissimo…guardo la gente attorno a me…le mie amiche di remo…e i miei amici e penso…che anche se è andata male…non cambierei la mia vita con quella di nessuno…oggi c’era così caldo che ho girato con un vestitino rosso in bici…e sulle gambe si sollevava…non mi lasciavano in pace…ihihhhh…e poi per tirarmi su di morale mi son comprata un vestitino nero sexi…stra-sexi…anzi di più…con quel vestito sembro proprio un’altra…cmq nel negozio è sttao bello..tutte che mi guardavano ammirate perchè il vestito era veramente bello…ihihhh…io l’ho comprato per il dentista 😉 …
    Ho letto delle vene sulle braccia…io nn son più malata…ma mi paicciono…son belle… 🙂

    Rispondi
  15. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutti….anche questa giornata è quasi finita…per fortuna, non è stata granché e dunque non vedo l’ora che finisca. In casa poi non c’é un buon clima, i miei sono in lite e dunque fanno come i bambini, non si rivolgono la parola e rompono le palle a me…x qls cosa…

    si, ALEPH spero presto di stare meglio! Domani vorrei andare a Porta Portese, un mercatino che si tiene tutte le domeniche in zona Trastevere quì a Roma…voglio vedere se trovo un cappellino leggero, da poter portare in questi gg, se esco devo proteggermi dal sole. Per domani sera, forse esco con la mia amica Patrizia, sempre che non abbia problemi dato che anche x lei questo non è un periodo facile.

    x CHIARA, io non trovo così orribili le vene sulle braccia! anche io le ho sempre belle visibili, ma come mi appresto a fare le analisi del sangue, spariscono istantaneamente: io ho la fobia degli aghi in generale, infatti, l’agopuntura x me in questo momento è un gran sacrificio, seppure non è dolorosa!
    Passate tutti una buona serata, io rimarrò a casa, magari leggo un po’.

    Rispondi
  16. silvia
    silvia dice:

    Azimut sn curiosa…cosa farai…se qlc di brutto sovverti i piani…se devo vivere io, allora puoi farlo anke tu…

    Luna mi dispiace x la tua ingiustizia, suona cm qlc di pesante, di lacerante, nn so xkè ma mi ha fatto questa impressione…poi ci 6 tu cn la tua gioia di vivere ke riesci a superare e contrastare anke questo e mi metti davvero tanta voglia di farcela, di riuscirci, di prendermi la mia vita così cm l’hai fatto tu, corri, remi, ridi, vivi…ma questa cosa del vestito x il dentista? sn in programma altre foto o incontri di altro genere?

    Rispondi
  17. Polla
    Polla dice:

    ..anche io stasera sono stata un po’ lontana dalla voglia di sperimentarmi,benchè non ci fosse nulla che mi spaventasse particolarmente,ho deciso di tornare a casa..mi sono goduta un po’la primavera al buio,ma poi non so come mai.. mi sono rintanata! non sono triste per qsta cosa,ma allo stesso tempo la penso come Silvia ovvero di precludermi qualcosa..

    Rispondi
  18. Polla
    Polla dice:

    ..Azimut, qual’è il programma che non indovineremmo mai??? sono curiosa..

    LunaBlu sono contenta che nonostante la delusione tu sia riuscita a distrarti e a stare bene.. però a volte mi faccio delle domandine strane sulle tue reazioni.. però non voglio nemmeno sbilanciarmi visto che non so cosa sia successo!!

    Aleph buona serata! ci si sente domani allora..

    Rispondi
  19. Ilaria
    Ilaria dice:

    Silvia, tu non “devi” vivere, lo VUOI! Ok? 😉
    Azimut, sorprendici e facci sapere il tuo programma!
    Polla, non ti preoccupare, anche il solo fatto di provarci è una gran cosa, poi non tutte le ciambelle escono col buco e bisogna metterlo in conto, ma non per questo casca il mondo, no? Dai, occasioni ce ne saranno a migliaia per te!
    Vaniglia, come al solito spero che ti passi tutto al più presto, capisco la tua esasperazione.
    Luna, qualunque cosa sia successa mi spiace, quando ti andrà di parlarne saremo qui. Beata te che puoi permetterti vestitini sexy, io sembrerei un insaccato ahahahah!
    Quanto a me, domani niente shopping mi sa: il negozio in cui devo andare – ho anche un buono sconto da usare entro il 15 – è chiuso la domenica e non lo sapevo. Ma, vista la mia stanchezza di oggi, non tutto il male viene per nuocere: me ne starò a casa a riposare e a sperimentare una torta nuova 😉
    Fra un po’ mi sa che me ne andrò a letto, non prima di aver finito il primo dei 6 libri appena ordinati e aver fatto un pochettino di ginnastica (ma proprio poca, sennò addio digestione!). Buonanotte a tutte!

    Rispondi
  20. hope79
    hope79 dice:

    sera a tutte…si Polla, credo che ormai potrei scrivere trattatati su quello che ho, ho letto molto,in primis per capire..e sperare..di non essere pazza e poi perché sono una persona curiosa….se solo riuscissi a trovare la chiave di svolta…diamo tempo al tempo, anche se quando decidi di guarire, vorresti farlo subito, azzerare gli anni passati e cominciare daccapo di colpo…ma occorre tempo…ho molte cose da risolvere,rapporti con gli uomini, rapporto con me stessa, con gli altri…ma sono certa che appena si sbloccherá il meccanismo, verrá tutto di conseguenza…come vorrei che fosse domani…grazie per il benvenuto!!:)

    É stata una giornata strana, passata a piangere in ogni parte di casa…poi ho tentato di reagire vestendomi alla meno peggio e andando sul lungomare per non stare in casa…forse avrei dovuo chiamare un’amica, ma avevo voglia di solitudine e di piangere….ho camminato, poi mi sono seduta ma il cervello aveva una sola unica idea fissa e cosí, tornata a casa, é successa la solita cosa…di andare a ballare questa sera non mi passa neanche per la testa, sono reduce da una settimana campale di follie alimentari, al max posso mettermi una felpa larga…peró,nonostante tutto, vedo la fine…almeno per ora…oggi, sí ho mangiato, buttato giú, ma non é stato come quando inizia, con una voracitá che fa paura, é stato “quasi”controllabile…infatti ora sono con una tisana e non mi scendono le lacrime…domani credo andrá meglio..poi ho il corso di salsa che mi piace molto:)…ho fatto quello che mi ha detto lo psichiatra, ho scritto quello che in quel momento provavo, sentivo, facevo,e mi ha calmata….ieri sera, o meglio notte, anche ho scritto di botto tantissimo, tutto quello che sentivo, e mi sono scaricata..condividere con voi anche mi serve…si, credo che sfogarsi, buttare fuori, aiuti…

    In molte cose che scivete, sensazioni, emozioni, paure, mi ritrovo…a volte ho pensato di essere anormale, pensavo di essere folle nello star male per qualcosa di non meglio definito, anche quando le cose andavano bene…sono contenta di avervi trovato, mi auguro che un giorno tutte potremo scrivere solo cose positive…parlare di trucco e parrucco, fidanzati/e, gossip ecc…

    un bacio a tutte:)

    Rispondi
  21. Sha
    Sha dice:

    Torno dopo mesi non so nemmeno perchè..forse per un semplice saluto o per sapere come state, e sono felice di rileggervi e di ritrovarvi qui..
    soprattutto Azimut..non bere, non serve,davvero..

    Vedo che ci sono tanti nuovi nomi..Benvenuti in questo sito che mi ha aiutata per un po..!Spero vi permetta di conoscervi di piu confrontandovi!

    Rispondi
  22. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Buongiorno a tutti….nottataccia anche questa, abbiamo portato mio padre al p. soccorso. da ieri sera, io già dormivo, mi ha svegliata che lamentava dolori diffusi all’addome e nella parte posteriore….di solito, fa la finta quando litiga con mia mamma e così lì x lì non gli abbiam creduto molto. poi, quando gli abbiam proposto l’ambulanza, ha acconsentito e dunque…stavolta era vero. Insomma, colica renale, ha i calcoli. Il San Camillo, dove l’han portato è bestiale….ora siamo tutti a casa, a me è passato il sonno e così ho già fatto 3000 cose, pure cambiato l’acqua al pesce rosso. Ora dormono tutti, beati…spero di riuscire a riprendere un po’ sonno anche io, sono a pezzi.

    A più tardi…

    Rispondi
  23. miele
    miele dice:

    Buongiorno ragazze, ciao Aleph

    ho letto della vostra giornata di ieri…

    LunaBlu in effetti credo che, di fronte a qualche notizia o esperienza negativa, reagire per contrasto e regalarsi qualcosa possa essere molto d’aiuto. Io ancora non ci riesco, però, mi viene più spontaneo concedermi di comprarmi qualcosa quando sono in una giornata serena, quando sento che la giornata “è andata bene”.

    Polla, silvia, ….ecco, io penso che per chi ha il nostro problema, l’idea di “uscire” in generale sia un po’ destabilizzante…mentre invece può aiutare il fatto di avere un “programma concreto”…qualcosa di preciso che si desidera fare, con qualcuno di preciso (una o più persone), in un posto che ci fa stare bene…insomma, le condizioni per una serata in cui possiamo evitare di sentirci a disagio. Cmq anche scegliere di stare a casa non è mica un crimine…io sono contro l’idea che “si debba uscire perchè è sabato sera”…però ho il ricordo di tantissimi sabati sera passati rintanata sul divano a rabbrividire nelle mie coperte, mentre fuori il mondo si accendeva…e io piangevo di rabbia, ma poi quando mi invitavano dicevo di no, perchè temevo il freddo, perchè ero troppo magra per mettermi addosso qualunque cosa elegante, perchè le mie occhiaie non sarebbero sparite nemmeno con 2 kg di malta sul viso, perchè avevo paura che fuori “ci fosse da mangiare”…

    Alla fine ieri a pranzo ho spiegato al mio ragazzo che mi sentivo nervosissima senza capirne il motivo. In realtà lui il motivo lo immagina, visto che sto sempre lì a guardarmi per cercare di non vedermi enorme. Fatto sta che poi lui stesso ha fatto la proposta di andare in una città da queste parti, comprare delle cose che gli servono per il computer e poi mangiare fuori. E così abbiamo fatto: tornati dai rispettivi pomeriggi fuori, ci siamo sistemati e agghindati e siamo usciti in macchina….sembravamo due adolescenti alla prima uscita, lui proprio bellino…eravamo quasi emozionati…che spasso, noi davvero ce la godiamo con poco. Il ristorante etnico era sudamericano…ed è stato parecchio deludente sia per i piatti proposti, che per l’atmosfera….pazienza, ci siamo rifatti col gelato e una specie di cocktail che personalmente mi ha fatto fare un bel viaggio mentale…e dio sa se ne avevo bisogno.
    Mi fa davvero strano…io ho sentito tantissimo il cambio di temperatura…ieri sera camminavo con addosso solo una maglia e sopra il vestitino e mi sentivo perfettament “in temperatura”…dentro casa sto più vestita, ma non ho quasi mai freddo.

    Azimut, quindi oggi?

    Insomma leggo che a molte di voi piace veder sporgere le vene….mmmmm….qui devo proprio dissentire….a me la vena che sporge sà di “malato”…

    Adesso vado a prepararmi, stamattina faccio il bis…ho il turno in un altro posto in cui faccio volontariato da 6 anni ormai…ho diradato quest’impagno, ma una volta ogni 2 mesi ce l’ho comunque. Starò in mezzo alla gente, e lui farà un po’ il casalingo 🙂

    Vi tengo strette, ci sentiamo dopo.

    Rispondi
  24. miele
    miele dice:

    ah, scusate!

    Vaniglia mi spiace per tuo papà e per tutto lo scompiglio di questa notte.

    Hope79 mi piace leggerti, scrivi in modo molto lucido. A volte invidio chi di voi “ha il mare”…chi può trascorrere lì i suoi momenti più belli o quelli più duri…il mare mi tira fuori tante di quelle emozioni! soprattutto malinconia, ma anche un semplice senso di sublime, l’essere piccoli e grandi allo stesso tempo. C’è un’atmosfera sempre sospesa, sempre in attesa, sempre in balìa del tempo che fa le sue capriole di stagione in stagione.

    Rispondi
  25. Azimut
    Azimut dice:

    Sha!!!!! Che piacere ritrovarti. Come stai? Mi sei mancata tanto. Raccontaci qualcosa su…Non sai quante volte ho pensato a te

    Miele oggi spero che si alzi questo nebbione, vorrei tanto andare sul mare e sentire il sole sul viso. Io ho sempre preferito i climi cupi e la pioggia, sono sempre stata da brughiera, ma qualcosa è cambiato dentro. Non so se si tratta semplicemente di una componente fisica e del fatto che il mio corpo ha bisogno di calore o se magari ora sono pronta a ricevere quella luce che ho fuggito per tutti questi anni…

    Abbraccio collettivo

    Rispondi
  26. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno!! Non c’è verso, anche alla domenica mi sveglio alla stessa ora di sempre, uffa…
    Vaniglia, periodaccio su tutti i fronti, caspita… intanto auguri di pronta guarigione per tuo padre, ho avuto anch’io i calcoli e vorrei non aver mai provato un dolore simile! E poi rinnovo gli auguri di guarigione anche a te!
    Sha, bentornata, noi non ci conosciamo, piacere 🙂
    Azimut, ci hai fatto lo scherzetto? 🙂 Prenditelo tutto quel sole, fanne scorta, ne hai un gran bisogno!
    Miele, ti sei poi tranquillizzata vedo.. meglio così dai!
    Chissà com’è andata la giornata di Chiara e Letizia…
    Aspetto notizie e intanto cuocio il mio rotolo alla nutella (tagliato a fette diventa come le merendine girelle) 🙂

    Rispondi
  27. Polla
    Polla dice:

    ..Buondì frequentatrici della piazzetta di Primavera,
    come andiamo? io avrei voluto dormire un po’ di +,ma vedere il sole filtrare dalle finestre mi ha fatto venire voglia di aprire gli occhi e di godermi questa bella giornata libera.. quindi Ilaria niente shopping? va beh.. poco male,andrai un altro giorno a sfruttare il tuo buono..
    sha.. io personalmente non mi ricordo della tua storia,ma sono sempre contenta quando qualcuno passa di qui anche solo per un salutino..
    Hope anche a me piace molto la lucidità con cui descrivi la tua situazione e credo benchè molto utile a volte possa essere un’arma a doppio taglio nel senso che sapere di conoscere “appieno” il meccanismo a volte porta a sentirsi + in colpa quando determinate situazioni si ripetono.. almeno a me capita così.. e sono certa che il consiglio dello psichiatra di scrivere sia utilissimo,soprattutto quando si tratta di abbuffate che contengono un vortice di emozioni.. è un periodo in cui devi affrontare delle separazioni e anche per me non è mai facile,detesto i saluti e se posso li evito,soffro da matti,ma mi rendo conto che è il corso delle cose e che anche certe emozioni negative sono da vivere,da provare,in modo tale da imparare a conoscerle e a gestirle.. sempre in modo soggettivo,chiaro!
    Mieleeeeeee.. ma come sono contenta che tu sia riuscita a far combaciare i tuoi impegni con i suoi.. olè.. alla fine la serata è andata benone.. capisco perfettamente la sensazione provata dopo quel bicchierino.. quel sorriso che ci si stampa sulle labbra e quella sensazione di leggerezza immotivata che però è così piacevole,vero?in quei momenti sembra tutto così diverso.. peccato che la cena sia andata così così,ma è strano no? non fanno mica della buona carnazza in quei posti? va beh.. l’importante è che sia stata una serata serena.. e oggi altra giornatina piena? niente aria aperta per te? goditela per bene mentre fai le tue pedalatine.. ma,ascolti la musica mentre vai in bici? perchè io quando passeggio con la mia cucciola non porto mai il lettore mp3 perchè mi piace a stare a contatto con quello che mi circonda,però vedo che molta gente invece preferisce “estraniarsi”..
    Azimut.. ma che tranelli fai???? alla fine sei stata a casa a fare che?
    Io sono stata bella tranquilla e per quanto riguarda il mio modo di isolarmi,non credo che sia proprio isolamento,credo che a volte sia proprio una necessità,come un modo per riposarmi,benchè magari comprenda anche una fuga dall’imprevisto e dalle paure esterne.. lo so.
    Vaniglia.. mi dispiace molto per qsta situazione pesante intorno a te,capisco che non sia facile,ma cerca di non dimenticarti di certe priorità e di stare cmq vicino alla tua famiglia! Stasera dunque esci con la tua amica? che farete??
    Chiara.. la tua smotoreggiata allora?
    Silvia.. starà ancora dormendo.. vero???

    Rispondi
  28. Azimut
    Azimut dice:

    Ilaria il sole qui non sta arrivando, tutto coperto e invece le previsioni davano sereno. Anch’io mi sveglio sempre alla stessa ora, che poi stanotte ho avuto un incubo che la metà bastava e ora a smaltirlo chissà quanto tempo ci vorrà. Tu niente mare?

    Polla ho fatto quello che faccio spesso. Mi siedo sul pavimento e mi abbraccio le ginocchia

    Chiara* sei tornata?

    Rispondi
  29. Polla
    Polla dice:

    ..ma Azimut, sei stata tutta la sera seduta sul pavimento ad abbracciarti le ginocchia??? e la tua famiglia..??? fate mai qualcosa insieme? so che non ti va di parlarne qui,quindi non sei obbligata a rispondermi,ma a volte sembra proprio che tu sia un’entità a parte rispetto a loro.. come se non esistessero..

    Rispondi
  30. Azimut
    Azimut dice:

    Polla facciamo spesso cose in comune, ma altrettanto spesso io entro nel mio mondo e chiudo tutti i varchi. Ci sono soltanto un paio di persone che potrei far entrare là dentro e non sono loro.
    Comunque è arrivato il sole e ora usciamo tutti insieme…

    Rispondi
  31. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno Polletta!
    No, oggi molto probabilmente niente mare, ci sono andata ieri e sono già più che soddisfatta. Ne approfitto per fare un po’ di cosette: mi lavo i capelli, guardo un paio di puntate di House, leggo… non mi sento per niente sacrificata in questi giorni, non so se prenderlo come un buon segno, non vorrei mai portarmi sfiga da sola 🙁
    Azimut… mi sembra di vederti lì per terra come un oggetto dimenticato… ma no, non lo sei! Tira fuori gli attributi!!

    Rispondi
  32. silvia
    silvia dice:

    Buongiorno!!!
    si Polla dormivo qnd hai scritto…ma nn è stato poi tanto tardi il mio risveglio, x le 10.30…e so ke posso fare molto, ma molto peggio…ahah

    Azimut falle entrare quelle persone e dai accesso anke alle altre…cmq sn felice ke finalmente dopo anni riesci a far entrare qlc raggio di sole…qui ce n’è un botto oggi, è prprio una bella giornata e io sn stanca di sentir freddo, nn vedo ‘ora ke arrivi l’estate!

    Miele sn felice x la vostra serata, evidentemente ci voleva. Sn daccordo cn te qnd dici ke nn è ke si debba uscire x forza xkè è sabato, io preferirei fare qlc di anticonvenzionale, ma purtroppo nn ho tutte queste scelte, sie x il posto, ke x la compagnia, e cmq x me nn è stare in casa x necesittà, cm se fosse un prendermi tempo x me, hai reso appieno quello ke sarebbe significato restare a casa x me ieri: “tantissimi sabati sera passati rintanata sul divano a rabbrividire nelle mie coperte, mentre fuori il mondo si accendeva…e io piangevo di rabbia, ma poi quando mi invitavano dicevo di no, perchè temevo il freddo, perchè ero troppo magra per mettermi addosso qualunque cosa elegante, perchè le mie occhiaie non sarebbero sparite nemmeno con 2 kg di malta sul viso, perchè avevo paura che fuori “ci fosse da mangiare”…”

    Bè ieri è andata bene, ho vinto io, sn stata davvero tranquilla e ho incontrato gente…

    Rispondi
  33. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Buon pomeriggio…è dall 8 che sono in piedi e non vi ho ancora salutate!! CHE VERGOGNA!!!! Non posso scrivere molto nè l’eggere i vostri post (lo farò questa sera) perchè sto per uscire con Ale alla ricerca di un bel praticello soleggiato sui cui goderci la primavea…BUONA DOMENICA!

    Rispondi
  34. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!
    Eccomi qui da voi!!!

    Azimut…non importa per la serata di ieri, sono sicuro che la prossima sarà diversa…oggi cosa fai?Ti penso…

    Silvia, mi rende davvero felice sapere che ieri sera sei stata bene…spero che anche oggi tu riesca a passare una giornata di lotta con serenità e tranquillità…che programmi hai?

    Vaniglia, mi spiace davvero tanto per la nottataccia…cosa hai fatto poi nel corso della giornata?Spero che tuo padre si riprenda e tu possa avere un pò di momenti per stare bene…pronta per ricominciare domani?Spero davvero tu stia meglio e magari che tu sia anche riuscita a riposarti un pò…ti penso…

    Chiara…come stai?Spero anche io come Silvia che la tua giornata stia passando tranquilla…

    Miele, che bello il tuo racconto di quello che hai fatto ieri!E anche il tuo impegno di oggi!

    Ilaria, buona lettura!E buona domenica…

    MariaLetizia, spero passerai un bel pomeriggio su quel praticello che di sicuro troverai!

    Claudina, dove sei???

    Luna, sono sicuro che tu starai passando una gran domenica, vero???

    Un saluto anche a Yris che non si vede da un bel pò…spero stia bene…

    Cely, ti ho risposto e ti penso tanto…

    Hope, ciao!Che cosa fai oggi?Come stai?

    Sha!!!Che bello rileggerti!Perchè non passi un pò più spesso anche solo per salutarci???Dai dai…

    Cannella, Nuvola, come state?Scriveteci…

    Qui c’è un gran sole, prima sono stato una mezz’oretta in giardino a leggere e a godermi questo caldo…ora mi tocca rimettermi a studiare…ah, la vita universitaria!

    Sono qui…

    Buon pomeriggio

    Aleph

    Rispondi
  35. nuvola
    nuvola dice:

    salve ragazze come va? qui c’è un bel sole ma io lavoro. che palle!!!!!!Sono troppo giù non riesco proprio a riprendermi. …..adesso sono troppo giù per scrivere, a presto

    Rispondi
  36. silvia
    silvia dice:

    Ciao Aleph, i miei programmi sn cm i tuoi…studiare…ma la voglia scarseggia e i brutti pensieri stanno arrivando cm nuvoloni all’orizzonte…nn so xkè.
    A te cm va cn la tua amica?

    Nuvola…

    Rispondi
  37. Aleph
    Aleph dice:

    Mah, va che ci siamo sentiti l’altro giorno 5 minuti al telefono, mi ha chiamato lei…ma nulla di più…non è stata una gran bella conversazione, mi ha solo detto che voleva sapere come stavo e poco altro…in realtà facendo quasi finta di niente rispetto a quello che mi aveva detto…boh…

    Tu cerca di tenere lontani i brutti pensieri ok???Fai un bel respiro e soffiali via, come il vento fa con le nuvole!

    Rispondi
  38. silvia
    silvia dice:

    Nn è bastato il respiro e i nuvoloni sn giunti cn tutto il loro carico, e io mi sn completamente inzuppata! anke se l’umore nn è dei migliori, nn voglio arrendermi, sto male, sto giù, ma devo pur sempre andare avanti, da qlc parte approderò. Nn sn combattiva, vorrei solo dormire, ma vado avanti x inerzia.

    X qnt riguarda la tua amica, la capisco…cioè capisco la sua confusione…io credo ke nn sappia neanke lei cosa vuole…sn sicura ke avvolte le sfiora anke il pensiero di andare a vivere da sola cn te, mentre altre volte le fa paura la tua presenza, cn te nn può fingere d’esser un altra, nn può “alinarsi” e fingere di divertirsi…cn te dovrebbe assumersi delle responsabilità giorno, x giorno, dovrebbe accettare di crescere e di vivere…e tutto questo è ancora troppo x lei…

    Rispondi
  39. Aleph
    Aleph dice:

    Silvia, non preoccuparti, i vestiti zuppi si asciugano…i nuvoloni non sono per sempre…cerca di prenderla per mano quell’inerzia e di farla tua, di dirigerla dove vuoi tu…dirigila verso un porto sicuro, una piccola isola di sole, luce e calore…che sia questo blog, o qualsiasi altro posto, fisico o non…

    Cmq grazie per le parole che mi hai scritto, mi hanno in un certo senso sollevato, non so dirti il perchè…oggi ci sto pensando spesso, oggi vorrei davvero poterla avere qui con me…vorrei sapere che sta bene, ma ho il forte sospetto che non è così oggi…va beh…STOP.

    Sono qui, sono vicino a te, e lotto anche io insieme…

    Rispondi
  40. silvia
    silvia dice:

    Grazie Alpeh, sn infatti qui oggi, in questo “mio posto sicuro”, ma devo anke darmi una mossa e andare a studiare, cerkerò di kiudere gli okki solo un attimo, ne ho bisogno, mi sento distrutta.

    Se posso darti un consiglio, premettendo ke può darsi ke io mi sbagli, ma secondo me nn devi cambiare il tuo comportamento in funzione sua…cioè mi spiego, se oggi ti senti e hai voglia di kiamarla, fallo, se domani preferisci evitare xkè ti fa star male nn farlo…e in ogni caso, cerca sempre di essere te stesso e di nn cambiare in relazione ai suoi umori, xkè quelli purtroppo sn “umori nn sani”

    Buon pomeriggio
    vi voglio bene e saluto tutte…

    Rispondi
  41. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutti…sono delusa, delusa al max…
    …la giornata tutto sommato era iniziata bene, ho pranzato con i miei, stamane sono uscita a cercare una farmacia aperta che avevo bisogno di comprare delle medicine, sono andata x negozi a cercare un cappellino da indossare perché il sole mi fa male x via del bruciore che ho addosso…tutto ok.

    dopo pranzo, vedo un film e poi, non so’ è scattata l’abbuffata! mi sono mangiata di tutto di più e ora mi sento di merda! mi sto autodistruggendo, mi sto complicando la vita…mi è ripresa, dopo un periodo che ero riuscita a distogliermi da questo vizio di merda!

    ora sono solo incazzata nera con me stessa….
    e domani ricomincio a lavorare…
    spero voi abbiate trascorso una domenica migliore della mia.
    un abbraccio a tutti

    Rispondi
  42. Aleph
    Aleph dice:

    Vaniglia, sono qui…mi spiace sia andata male, mi spiace davvero…non abbatterti, non buttarti giù più del necessario…è successo, oggi è andata così, ora: STOP.
    Cambia rotta e basta…
    Ti penso…

    Rispondi
  43. miele
    miele dice:

    eccomi qui a salutarvi mentre si fa sera,

    spero che la vostra domenica sia stata una buona domenica, la mia tutto sommato lo è stata.

    Polla, io non è che prenda la bici e vada a correre all’infinito…io vado in bici perchè devo andare da qualche parte, ad esempio a prendere il treno…la stazione è a 10 minuti da casa mia…quindi no, non metto l’mp3, non faccio mai tratti più lunghi di mezz’ora. Solo quando andiamo fuori in compagnia, come oggi (eravamo due coppie), succede che faccia più strada…oggi abbiamo corso lungo l’argine di un fiume che scorre qui…c’erano decine di persone che camminavano, correvano, passeggiavano…tutti a respirare la primavera come noi. Il resto del giorno ho curato le fragole e cucinato. Adesso stiamo aspettando la pizza, ma io son venuta a trovarvi …eheh…mi mancavate.

    Vaniglia non agitarti, piuttosto stai tranquilla così domani puoi iniziare il lavoro con un po’ più di forze in corpo.

    Azimut…andata bene l’uscita con la famiglia?

    Silvia…ti sono sempre accanto non scordartelo.

    Polla, Aleph…ciao!

    Yris come mai non passi?!

    Rispondi
  44. Azimut
    Azimut dice:

    Silvia chiudi gli occhi e lasciati cullare…dall’aria, dalla quiete, da una penombra, da un’immagine interna che ti possa rassicurare e prendere per mano…

    Rispondi
  45. Aleph
    Aleph dice:

    Azimut!
    Ce l’hai una poesia per me stasera?
    Ho bisogno di leggerne una nuova che non conosco, e so che di te mi posso fidare!

    Rispondi
  46. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buonasera a tutte e ad Aleph.
    Leggo di Vaniglia, Nuvola e Silvia e mi dispiace per loro, ma allo stesso tempo penso che uno scivolone ci possa stare, purché si riesca a rialzarsi subito e non crogiolarsi nel proprio dolore. Un respiro, una scrollata di spalle e via di nuovo a testa alta! Ci proviamo?
    Spero che per tutte le altre sia andata bene oggi. Chiara, dove sei? Yris, sei così impegnata da non poter venire nemmeno a darci un saluto? 🙁
    Io, toccando ferro, sto benone, non mi sentivo così da molto, troppo tempo!

    Rispondi
  47. Azimut
    Azimut dice:

    “Ho trapassato il cielo
    immobile lo sguardo
    presente bagnato e inderogabile
    Amica mia
    nel cuore teso di lacrime
    appoggio il capo chino
    e aspetto con gli occhi chiusi”

    (Francesca Pavesi)

    Rispondi
  48. Aleph
    Aleph dice:

    Grazie Azimut!
    E’ molto bella anche questa! Lei come autrice non la conosco, ma ora cercherò di informarmi di più!

    Ilaria, spero passerai una serata tranquilla!

    Nuvola……scrivici quando riesci…ti penso

    Vaniglia, spero riuscirai a passare a salutarci prima della notte…

    Chiara, ti penso.

    Rispondi
  49. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Purtroppo anche questa domenica è finita…abbiamo fatto una bella passeggiata in collina e poi abbiammo sonnecchiato all’ombra di una magnolia…che profumi , che colori…che pace…
    E voi?
    hope79 come sei stata oggi?Meglio di ieri spero
    Ilaria sono contenta del successo della tua serata!Quando parli del tuo mare mi fai un’invidia! Grazie per il tuo pensiero…
    Luna Blu va un po’ meglio rispetto a ieri?
    Vaniglia come stai? Come sta tuo papà?
    miele mi trovo d’accordo con te riguardo quello che dici a Polla e silvia: “penso che per chi ha il nostro problema, l’idea di “uscire” in generale sia un po’ destabilizzante”.
    Carina l’immaine che dipingi di te e il tuo ragazzo a cena…
    Azimut come è andata la tua domenica?
    silvia, hai ragione …grande senso di libertà!
    Aleph grazie del pensiero, pomeriggio bellissimo!
    Vaniglia…coraggio!
    Ora vado a vedere un po’ di televisione e poi a nanna…buona serata!

    Rispondi
  50. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    ILARIA, MARIA LETIZIA grazie, ma proprio non va…sono stata meglio x un periodo ma ora il sintomo è di nuovo presente, più che mai. E la cosa è che pure rendendomi conto che non mi porta a nulla, mi rovina, mi butta ancora più giù ci cado e ci ricado….e poi, sta malattia non mi da tregua.

    MIo padre sta meglio ma dovrà cmq fare una visita dall’urologo e magari togliere questi calcoli.

    Mi sento così sola e, mia sorella non si degna di rivolgermi una parola, se ne va in giro con la sua amica, a pranzo fuori, a destra e manca…è come se non l’avessi!

    Alla fine poi, non sono uscita neanche con la mia amica che si è dedicata alla zia, che non sta bene….

    …ho letto di voi, della bella giornata che avete trascorso….bene, mi fa piacere! io me la sono rovinata….

    Rispondi
  51. uhmhm
    uhmhm dice:

    Ragazze, avete trascorso una bella giornata?
    Io barricata a fare la commessa, che noia… Stamattina ero stra di buon umore, ora un po’ meno ma la giornata giunge a termine. Magari è per via della psicologa domani e che la settimana scorsa è saltata, magari è perchè ho questa maledetta dieta e non riesco a seguirla, magari perchè non andrò al vinitaly magari solo perchè oggi ho mangiato, a pranzo e a cena e mi sento strana, non so se me lo sarei dovuta permettere. E ora lotto, lotto contro il rischio abbuffata, ne ho paura ma so che resisterò, devo, VOGLIO.
    Un abbraccio..

    Rispondi
  52. Aleph
    Aleph dice:

    Buonanotte a tutte ragazze!
    Vado a letto che domani devo alzarmi prestisssimo e andare in università…però mi porto il pc, quindi dovrei riuscire a scrivervi cmq!

    Un pensiero per tutte quante…
    Dormite serene…

    Aleph

    Rispondi
  53. silvia
    silvia dice:

    Forza Uhmhm ce la puoi fare.

    Grazie a tutte x il sostegno, vi sento davvero vicine amike mie e grazie ad Aleph xkè m’ha fatto compagnia tutto il pomeriggio.
    Azimut così ho fatto, ho kiuso gli okki…in realtà mi si kiudevano da soli, ma ho dato tempo , ho fatto passare un pò di tempo, sotto una coperta ke nonostante le mie 2 felpe nn riusciva a riscaldarmi…e poi mi sn alzata, è stata dura ma mi sn data da fare, ora dovrei mangiare qlc, lo farò x ognuna di voi.

    Azimut spero ke sia andata bene oggi, ti ho pensata molto, fuori cn la tua famiglia…scrivi, scrivi, scrivi, scrivi…
    Miele grazie d’esserci, mi ha fatto molto piacere leggere quella frase.

    Chiara nn so se 6 tornata ma ti ho pensata molto, a cavallo di quella moto cn lui, spero ke 6 riucita a godere di quel senso di libertà

    Luna, Yris, Polla, Monica…e tutte le altre, in questa domenica ke volge al termine e ke sicuramente vi ha viste impegnate in molte cose, spero proprio ke almeno voi abbiate vissuto, di quella vita ke voglio raggiungere anke io.

    Un pensiero x Laura

    Rispondi
  54. Azimut
    Azimut dice:

    Anch’io continuo ad avere freddo, anche ora pigiama, felpa e coperta…vado a sdraiarmi sul divano per vedere se evito gli incubi, magari se sono scomoda non arrivano. Buonanotte a tutte amiche mie, buonanotte Aleph

    Rispondi
  55. Sha
    Sha dice:

    Buonasera..!!

    Anche io ti ho pensata tanta Azimut..ed è un piacere ritrovare anche Aleph e leggere di Vaniglia, a cui mando un forte abbraccio..mi dispiace per tuo padre e per l abbuffata..riesco a capirti un po.

    Non so cosa raccontarvi..sono cambiate un po di cose..
    La piu importante è che Fra è venuto a stare da me..questo mi sta rendendo piu stabile, sento di aver messo la testa a posto, e mi sento pronta a prendermi certe responsabilità.Nonostante non riesca a prendermi cura di me stessa riesco a voler prendermi cura di lui, e questo mi da un grande calore dentro.

    Oggi sono stata a pranzo dai suoi e parlando con sua madre è venuto fuori che il figlio minore, di quindici anni è tenuto sotto controllo perchè non mangia, si rifiuta di farlo. Non hanno ancora capito se la cosa è dovuta alla paura di ingrassare o al voler semplicemente attirare attenzione, fatto sta che è stato strano pensare ad un ragazzino e associare la parola anoressia, perchè alla fine di questo si tratta.Ho cominciato ad osservarlo, e quello che prima vedevo come semplice costituzione o metabolismo ha preso nuovi nomi e disturbi, e mi ha resa molto vulnerabile.

    I miei problemi con il cibo continuano.
    Ho provato ad andare in palestra, cercando di convincermi che forse facendo sport potevo evitare di vomitare, perchè quello mi avrebbe fatta dimagrire senza farmi del male, ma non ce la faccio, arrivo a lavoro distrutta, e stare 8 ore in piedi diventa faticoso.
    In compenso sento di essermi temperata, non sento piu freddo.
    Ho passato un periodo in cui avevo proprio la pelle d oca anche sotto il sole.

    Per il resto non so, ho compiuto 22 anni il 31 di marzo.
    Ecco le mie novità!

    Per tutte le nuove arrivate, spero di conoscervi meglio, vi leggo con attenzione! XD

    Rispondi
  56. hope79
    hope79 dice:

    salve a tutte ragazze…ti capisco bene Vaniglia…é stata una giornata cominciata “bene”, finita male e non so il perché…questa mattina ero tanquilla, ho fatto una passeggiata, nel pom sono andata al mio adorato corso di salsa, poi a casa di un mio amico, ma una volta tornata…non avevo quel chiodo fisso oggi, eppure é successo..con minore intensitá, ma é successo…vaniglia, anche per me era un periodo relativamente tranquillo, solo che un giorno il pensiero per la mancanza di lavoro e prospettive, la totale instabilitá, hanno preso il sopravvento e da lí in avanti nulla é stato come prima,,,anche perché, di solito,in quei momenti invece di tenere lontano le cose, situazioni e persone che mi fanno male, me le vado a cercare…poi torno in me, e rimando tutto e tutti a quel paese, ma dopo peró…erano mesi,che non avevo piú nulla a che fare con un ragazzo che mi interessava, perché andavamo in direzioni opposte, ebbene che cosa faccio?Mi sono ritrovata a fare di nuovo la bambola gonfiabile…pagandone poi le conseguenze per il ribrezzo che provavo nei miei riguardi…eppure erano mesi che non accadeva nulla…ma va cosí…sono certa che a periodi relativamente brevi, ne seguiranno sempre di piú lunghi in cui staremo bene…lo vogliamo, non potrebbe che essere cosí…almeno in questo devo crederci:)

    E’ vero la lucidita’ che ho nei confronti della malattia, e’ un’arma a doppio taglio perche’ mi fa incazzare il doppio, triplo e quadruplo conoscerne le dinamiche e non riuscire a fermarle, capirle…eppure c’e’ scritto come fare!!Fosse cosi’ facile…Del resto la mia estrema razionalita’, a detta dello psichiatra, e’ anche quella che poi mi porta ad accedere…da un alto, controllata, misurata, razionale…dall’altro l’esatto opposto quando stacco i piedi da terra…assicuro che nessuno di quelli che mi conoscono, o meglio NON mi conoscono, direbbero mai che posso perdere il controllo di me stessa, e invece…

    vi auguro una buona notte e scusate se non vi nomino ancora tutte, ma devo impare i nomi..un abbraccio di cuore:)

    Rispondi
  57. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Buongiorno e buona settimana…ho dormito poco, incubi e affanni ed ora sono davvero stanca, spero di riprendermi un po’ a scuola…DEVO farlo, altrimenti la classe non mi segue e poi l’energia che ora mi manca…sicuramente me la daranno loro! 🙂
    ANCORA DUE SETTIMANE E POI…VACANZA!
    VI ABBRACCIO TUTTI!

    Rispondi
  58. miele
    miele dice:

    ciao fanciulle, aleph buon risveglio e buon viaggio verso l’università,

    anch’io di notte continuo a fare incubi…davvero è un periodo in cui sogno di tutto, ma in particolare animali feroci….boh!

    hope79, a volte quando si ha poca stima di sè, si tende ad elemosinare l’attenzione o il contatto fisico altrui…ma poi, rendendoci sonto della poca importanza che altre persone danno a tale contatto, ci si sente delle merdine…o delle bambole goinfiabili, come dici tu. Questa persona ti interessa veramente? Perchè, in caso contrario, non ne vale la pena, soprattutto in questo momento.

    Azimut, come hai dormito poi?

    Silviaaaaaa….ti sento, sento tutta la tua fatica e la pazienza…tieni duro! Tieni duro perchè ne vale davvero la pena, te lo assicuro.

    Sha io mi ricordo del tuo nickname, ma non ricordo la tua storia…mi ripeti di che zona sei? Che lavoro fai? La situazione qual’è..stai cercando di recuperare peso? Cmq è bello che tu sia tornata a scrivere.

    Uhmhm…continuo a perdere pezzi…tu sei del Nord? Hai nominato il Vinitaly…eheh, io ci andrò per lavoro questa settimana…

    mi metto al lavoro, ieri fortunatamente non ho avuto modo di fare nulla al computer.

    Rispondi
  59. yris
    yris dice:

    ragazze, non sono sparita, provo a leggervi ogni giorno ma non ce la sto facendo a scrivere.
    sono esausta. settimane di iper-lavoro, che non sono ancora finite. ho superato ogni mio record, e non me ne faccio un vanto..
    il fatto è che da quando ho deciso di abbandonare l’attività dipendente, lavoro spesso su fronti diversi, quasi full time. solo che questi “full time” a volte si accavallano nella stessa giornata!! 🙁
    e come spesso succede nei momenti di fatica o stress, cerco rifugio nel silenzio.
    mi vi penso, soffro con voi, respiro con voi.. e faccio il tifo per voi.

    paradossalmente in questi giorni ho pensato spesso alla vecchia malattia.
    alla ventesima ora di lavoro mi sono detta “se ce l’ho fatta allora, che stavo anche male, ce le devo fare anche oggi”. ma non sono disposta a prendermi più che un paragone dalla malattia!

    vi abbraccio forte, e do il benvenuto alle nuove arrivate.
    un sorriso, come sempre.. 🙂

    Rispondi
  60. Azimut
    Azimut dice:

    Sha ho la sensazione di sentirti un poco più serena rispetto a quando scrivevi, i tuoi ultimi post erano intrisi di senso di sconfitta, di angoscia. I genitori del tuo ragazzo sanno dei tuoi problemi alimentari?

    Miele dire notte movimentata è dir poco… dal divano al letto nello studio al bagno non ti dico quante volte, ora sono un fiore di campo… reciso almeno sei mesi fa… Tu come stai?

    yris….

    Rispondi
  61. miele
    miele dice:

    Azimut, mi dispiace perchè credo che il non dormire sia una delle cose più stancanti…almeno lo è per me, io di solito sono un sasso, praticamente non mi muovo neppure (anche se parlo a vanvera tutta la notte!). Invece ultimamente faccio sogni molto agitati, mi sveglio col cuore in gola…bah, ieri sera non riuscivo ad addormentarmi perchè pensavo a mia mamma…si sta comportando male con le persone attorno a lei e a me spiace molto sentire che queste persone (ad esempio le sue amiche) provano pena per lei…la pena, la compassione, sono sentimenti davvero spiacevoli. Ma è lei per prima a comportarsi come una persona non stabile, non equilibrata, poco affidabile, che non sa quando è il momento di parlare e quando no…e poi le altre persone vengono a dirlo a me, e mi dicono “sei stata brava a vivere finora con una mamma così”…hanno ragione, ma allo stesso tempo le avrei mandate a quel paese di corsa…
    Ieri per tutto il giorno ho cercato di ingoiare questo boccone ricevuto la mattina, me n’ero quasi scordata ma poi ieri sera è riemerso, mentre ero stesa al buio…

    Oggi Azimut sei al lavoro? Di solito a che ora finisci? Ieri cosa avete fatto poi?

    Chiara*…?

    Ciao Yris!

    Rispondi
  62. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buon inizio settimana ragazze, buono studio Aleph!
    Mi spiace per chi fa fatica a dormire, io mi sento uno straccio se non faccio almeno 8 ore di fila…
    Chiara, ma che è successo? Mi fai preoccupare…
    Uhm, ce l’hai fatta poi a resistere? Sono con te, coraggio!
    Vaniglia, cerca di stringere i denti, credo che le due malattie si stiano intrecciando sempre di più, se ti innervosisci ti metti a rischio di recidive in entrambe, perciò: coraggio anche a te!
    Per me sarà una settimana diversa dalle solite, ho parecchie cose da fare e non tutte piacevolissime ma, come si suol dire, prima si fa meglio è. Via il dente via il dolore. Intanto oggi devo andare in uno studio privato in un paese qui vicino per prenotare l’ecografia tiroidea, se dovessi affidarmi all’ASL dovrei aspettare 4 mesi, mentre così nel giro di 10 giorni sarà tutto a posto. Poi, al ritorno, qualcosa di meglio: scarpe nuove 🙂

    Rispondi
  63. Azimut
    Azimut dice:

    Miele sono molti anni che non riesco più a dormire come un sasso, in genere mi sveglio dalle due alle tre volte per notte ma a questo ormai mi sono anche abituata. Gli ultimi due giorni però sono andata oltre e ora sono davvero a pezzi. Ieri ho fatto un giro sulla spiaggia, c’erano persone in costume e non so davvero come facevano perché io sentivo un’arietta fredda, di conseguenza sembravo pronta per un’escursione in montagna anziché al mare. Sì sono al lavoro, in genere finisco verso le 15 il lun, mer e ven e verso le 18 il mar e gio. Poi in realtà gli orari sono abbastanza flessibili per cui se ho esigenze particolari o non mi sento di restare esco anche prima, tanto l’importante è essere in pari per il 31 dicembre. Lo so che è difficile elaborarlo, ma non sei tu responsabile per i comportamenti di tua madre

    Rispondi
  64. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!
    Sono in università in biblioteca a studiare…

    Chiara…che succede?Scrivici, trova la forza di alzarti e prendere per mano la tua giornata…ti sono vicino.

    Miele, spero sarà solo il periodo e che poi riprenderai a dormire tranquillamente…mi spiace per i commenti che hanno fatto su tua madre, in fondo resta sempre tua mamma e certe cose non fa cmq piacere sentirle…ma perchè vengono a dirle a te?

    Vaniglia, buon rientro al lavoro per oggi!!!Facci sapere come è andata, spero tu stia un attimo meglio e possa passare una giornata felice…

    Yris!Grazie di essere passata!Non preoccuparti se non riesci a scriverci, l’importante è sapere che ci sei!Ogni tanto più che altro se riesci passa a salutare!

    Sha!!!!!Anche a me fa piacere rileggerti!

    Silvia, grazie anche a te della compagnia, è una cosa reciproca…

    Ora torno a studiare…

    Aleph

    Rispondi
  65. miele
    miele dice:

    Buono studio Aleph!
    Le cose vengono a dirle a me forse perchè per tanto tempo io le ho fatto da scudo, giustificandola agli occhi degli altri, cercando di attutire i colpi-
    Adesso rifletterò se parlarne con lei oppure lasciar perdere, tanto prima di domani non la vedo.
    In ogni caso non voglio vivere questa cosa troppo male, meglio che mi concentri su altro.
    mado’…sono in ritardissimo con scadenze di cose da preparare per l’università…ecco, meglio che mi concentri su quelle 🙂

    Tutte le altre…che fine hanno fatto?

    Amira…spero tu stia leggendo: non mi dimentico di te, e mi spiace che tu vada e venga così…torna a farci sapere come stai.

    anche claudina, se possibile.

    Rispondi
  66. yris
    yris dice:

    hai ragione aleph.. a volte non scrivo perchè ho poco tempo e non ce la faccio a tirare fuori pensieri profondi..
    e questo succede anche con amici carissimi di penna, di email, o “di persona”.
    così passano settimane ed anche mesi e avolte anni e paradossalmente faccio le cose meno importanti per le persone di cui non mi importa niente, mentre rimando quelle più importanti per le persone a cui tengo.

    è un mio difetto, lo ammetto. un ‘altra delle conseguenze di quel vecchio perfezionismo che mi portava a voler fare tutto bene, o niente. ma che devo sostituire con un sano, ed imperfetto, decisionismo..seguito dall’azione! 🙂

    Rispondi
  67. Ilaria
    Ilaria dice:

    Oggi non sta girando nulla per il verso giusto, sto tremando dalla paura…
    Stamattina avevo scritto un papiro ma il mio post è scomparso -_-
    Mi limito a chiedere a Chiara: cos’è successo? I tuoi silenzi sono eloquenti ma mettere nero su bianco potrebbe essere d’aiuto a te come a noi per starti meglio vicino.
    A tutte le altre: forza forza forza. Oggi lo dico anche a me stessa, sento di aver esaurito il trend positivo…
    Ciao Aleph!

    Rispondi
  68. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Ho bisogno di sfogarmi, ma nn so con chi, i miei nn voglio farli preoccupare, oggi ne parlerò con la dott.ssa, ma ho anche bisogno di voi. Oggi una collega , con molti giri di parole che qui non riporto, mi ha fatto “notare” come la mia malattia possa ripercuotersi sul lavoro, sui ragazzi e qundi rovinarmi la mia carriera. “Ti parlo come amica”…ma io non ci credo più, nn sa cos’è l’anoressia, nn ha il diritto di dirmi, anche se con discorsi mellifui, che mi sto rovinando con le mie mani. Voi che dite?

    Rispondi
  69. miele
    miele dice:

    Ciao Maria Letizia,
    siamo d’accordo sul fatto che “non sa cos’è l’anoressia”, cos’è il buio di questa malattia.
    Ma il suo punto di vista può forse mostrarti (mostrarci) una cosa che noi “dentro al problema” forse abbiamo smesso di vedere: e cioè – detto prendendo a prestito le parole di una grande pensatrice che parlava di cose ben più negative e che mi perdonerà per la citazione – “la banalità del male”.
    Noi siamo tutte concentrate su noi stesse, sul corpo, le sensazioni, la magrezza, il mezzo kg in più o in meno…e tutto il resto lo viviamo come in modo opaco, convinte che il modo in cui siamo diventate sia innocuo e indifferente rispetto allo scorrere comune delle cose. Ma non è così: non possiamo pretendere di “prenderci tempo” per capire se vogliamo star meglio o no, se ce la facciamo o no, se ci accettiamo o no, e pretendere che intanto tutto resti fermo ad aspettare noi…dobbiamo assumerci la respondabilità di portare nel mondo un corpo malato, se vogliamo continuare a dire che l’anoressia è anche un linguaggio, un grido d’aiuto.
    Non so se mi sono spiegata…

    Rispondi
  70. uhmhm
    uhmhm dice:

    La cara Arendt ti perdonerà Miele,..
    Ho capito ciò che intendi, però credo che per Marialetizia il suso lavoro sia fonte di rinnovata passione per la vita per le energie che lì ci investe, corpo malato o meno… Temo piuttosto che la collega si riferisse magari al suo stato fisico, sicuramente la debolezza che deriva dal suo corpo sia innegabile, purtroppo se avessi una figlia non vorrei mi prendesse a modello… Diciamo che ad ogni modo, dovremmo imparare a portare il nostro messaggio al mondo in un altro modo, senza bisogno che continui a trapelare dal nostro aspetto esteriore.

    Rispondi
  71. Sha
    Sha dice:

    Salve!

    Azimut, no i miei “suoceri” ( oh mamma!) non sanno del mio problema con il cibo, e infatti è stato strano scoprire che uno dei loro figli è alle porte dell anoressia.Non so che espressione avevo mentre ne parlavamo,spero di non essermi tradita in niente comunque.
    Si , sono piu serena..piu felice sicuramente.

    Miele, anche io mi ricordo di te! Io sono di Firenze, ho 22 anni e soffro di dca da circa agosto settembre, quando un bel giorno ho iniziato a guardarmi allo specchio troppo nervosamente, ho cominciato a tenere un metro da sarta nel cassetto del comodino per misurarmi la sera, e poi ho iniziato a vomitare gran parte delle cose che mangio.
    Adesso sto semplicemente cercando di riprendere una vita normale e delle abitudini sane, piu che riaquistare peso, perchè anche se peso un po meno di quanto dovrei sono un po..come dire ” l insospettabile” adesso.
    Il calo di peso grave l ho avuto i primi mesi ma l hanno tutti attribuito al lavoro (faccio la cameriera) e ai suoi orari massacranti.
    Sanno del mio stato di salute il mio ragazzo, con cui adesso convivo, e la mia psicologa, da cui adesso vado.
    Tu invece? ti va di rinfrescarmi la memoria?

    Aleph, un bacio anche a te..come stai? Ti ho lasciato in piena crisi con quella tua amica che non ne voleva sapere di darti ascolto!..va un po meglio ora?

    Felice di rivedere il nome di Maria Letizia..
    Un bacione anche a Vaniglia, e a tutte le altre che ancora devo imparare a conoscere..

    Rispondi
  72. Polla
    Polla dice:

    ..Ciao donzelle e donzello(ihihih),
    come va??? io oggi giornata positiva.. sto raccogliendo i frutti di una serie di pensieri,azioni,fatiche e non voglio mollare,ma nemmeno soffermarmici troppo sopra altrimenti mi ci perdo.. lo so,funziona così.

    Yris, non sai come ti capisco cn qsta cosa del rimandare.. io sono una che rimanda sempre,soprattutto le cose a cui tengo di + e che reputo anche le + importanti da fare.. come per dire che se le faccio le voglio fare bene,così faccio anche con la mia malattia,mia??? ma tienitelaa.. ahahah. a parte gli scherzi.. mi ci ritrovo appieno ed è anche per qsto che cerco di non rimandare almeno qui nel blog quello che vorrei dire ad ognuna di voi.. spesso lo faccio per non reagire impulsivamente,perchè vorrei dire qualcosa di sensato che arrivi al centro della situazione,ma qsto mi porta poi a non dire proprio nulla e me ne dispiaccio.. rimandare.. è uno dei miei peggiori difetti. arrivare sempre all’ultimo a fare le cose e quindi poi “doverle fare per forza” e non perchè l’ho deciso io.. ecco. Per qsto motivo domani e dopodomani cercherò di affronatare i professori con la questione tesi e tirocinio che è da un po’ che rimando.. devo prendere in mano la situazione invece!! ye. ce la farò??? ma siii,ci provo.

    Chiara* come sta procedendo la giornata? ho letto il tuo commento e mi ha lasciata un po’ così.. ti mando un sorriso.

    MariaLetizia.. io credo che ognuno ha il diritto di esprimere le proprie opinioni senza essere irrispettosi.. quindi ora sta a te decidere cosa prendere in considerazione di qsta cosa,valutare se ti ha smosso qualcosa.. che cosa ti ha dato così fastidio??? il fatto che ti abbia detto “ti parlo da amica” o il fatto che abbia centrato nel segno? non credi anche tu che qsta malattia potrebbe rovinarti non solo la carriera,ma anche la vita..??? cioè io parlo perchè è qsto quello che sento riguardo alla mia situazione ed è anche la prima motivazione che mi spinge a voler guarire..il fatto di andare a stare meglio,il fatto di prendere in mano la mia vita con i suoi fallimenti e le varie conquiste.. ma la mia,non una vita vissuta in base al kg in + o in meno la mattina.. non so.. tutto è filtrato da quello e quindi credo che nel mondo del lavoro,soprattutto in campo educativo, credo sia importante essere una persona “sana” indipendentemente dal tipo di problema.. non parlo solo riguardo ai dca ovviamente.
    Miele.. mi trovi d’accordo con te.. come sempre hai saputo esprimere quello che avrei voluto dire io a riguardo.
    Altra cosa.. come mai MariaLetizia di qsta cosa non ne vuoi parlare con i tuoi??non credi che invece potrebbe esserti d’aiuto? loro che conoscono la tua situazione..loro che probabilmente potrebbero anche preoccuparsi,ma non lo faranno se tu dimostrerai invece di voler guarire,non so se mi spiego..

    Rispondi
  73. Girasole
    Girasole dice:

    Buon lunedì a tutte…e ad aleph, e buona nuova piazzetta…anche se con un paio di gg di ritardo!

    Mamma quanto vi ho pensate in questo weekend!

    prima di tutto…ciao Sha, non ci conosciamo, quindi mi presento…piacere Monica:-)

    Aleph, buono studio!

    Yris, Polla, Ilaria, Vaniglia, silvia, miele, Maria Letizia, Hope, e tutte tutte…buondì!

    Vi dicevo, vi ho pensate tantissimo in questo we al mare con mia sorella…sono stati due gg speciali, di relax e disintossicazione!

    Con il cibo…bene, direi! non ho mangiato molto ma ho rotto un po’ di schemi…sabato per pranzo volevamo la focaccia di recco che non abbiamo trovato, ma abbiamo mangiato una terribile focaccia fredda che entrambe non abbiamo finito…e quindi abbiamo ripiegato su un gelato…il primo in spiaggia!!! e per me questo passare tra due cibi proibiti, liberamente (nel senso di libera scelta) è stato…wow!!!
    poi per il resto, insalatona a cena e croissant ieri a colazione e pasta a pranzo…bene direi!
    per il resto mi sono goduta il sole…sono tutta rossa, con le caviglie bruciacchiate,….le passeggiate…lunghissime, in mezzo alla gente, e ieri mattina che faceva un po’ bruttino, mi sono seduta su una roccetta in una caletta…che con la luce annuvolata era davvero suggestiva (AZimut, ho pensato a te:-))

    Per il resto ho avuto modo di pensare al mio venerdì sera…che disastro ragazze…
    scusate se vi racconto ma devo tirarlo fuori…
    ho visto il mio ex, l’ho spronato io a vederci, perchè lui non voleva per rispetto nei miei confronti, e per non soffrire troppo perchè lui è davvero troppo innamorato di me…mmm
    ok, ci vediamo, apre il bagagliaio e…ta-daaaaa….rosa! una rosa! lui che in 4 anni mi ha regalato davvero tante rose, tutte fatte seccare, che poi ho preso e lanciato in un cassonetto alla fine della storia…
    facciamo due passi, poi beviamo qualcosa, io ero stanchissima, sabato sveglia presto, quindi alle 23.30, torniamo alla macchina… ma…. non riusciamo a salutarci, io non riesco a staccarmi, lui, piange, io piango, lui mi implora, io vorrei solo imparare a conoscerlo di nuovo, lui Ti Amo, io “…..”, lui “voglio solo te”, io “….”
    io…io nella mia testa so cosa voglio…So che non voglio lui, li che con i suoi problemi cosi simili ai miei, mi porterebbe giù, perchè io non ho la forza di tirare su lui, di tirarlo su soprattutto se lui tutta questa voglia di tirarsi su nn ce l’ha….
    io che baciandolo nn ho le farfalle nella pancia, che lo amo ma non ne sono innamorata, che nn mi fa sentire campane nè fuochi d’artificio, che non mi fa volare come faceva una volta, che sono troppo delusa, troppo bruciata…
    ma che non ho il coraggio di staccarmi, di vederlo soffrire, di sentirlo piagere, ma che non postrò fare altrimenti…
    e allora……radunerò tutte le mie forze, a lascerò io, che non ne sono capace, ma si deve imparare a far tutto, no?
    ok, scusate, se vi ho un po’ annoiate con questa cosa…ma è lì, che mi gira e gira e gira!

    a parte questo…
    ho capito che mangiare a casa mi innervosisce, se mangio qui mangio veloce e mi viene il mal di stomaco, se sono fuori, mangio lenta lenta lenta… che tonta… mica posso mangiare sempre fuori??

    vabbè!

    devo scappare, la nonna sta poco bene, e già che ho il pome libero vado a farle un po’ compagnia, poi spesa e stasera cena da sola…bene!!!

    vi stringo forte e vi abbraccio tutti, scusate se non ho commentato, ma vi ho letti tutti e spero di tornare più tardi!

    Rispondi
  74. miele
    miele dice:

    Uhmhm
    sono d’accordo con te…ma in un senso molto elementare io volevo dire a Maria Letizia che questa malattia, pian piano e nella banalità delle piccole cose quotidiane, senza dubbio le sta rovinando la vita. Al di là del fatto che qualcuno – nel modo ingenuo e a volte irritante di chi non è dentro al problema – ce lo faccia notare o meno.
    In ogni caso anch’io credo che soprattutto chi lavora in un contesto educativo non debba esibire segni evidenti di disagio. E non biasimo affatto chi fa notare che è così…a volte le mie studentesse mi guardano..negli occhi di qualcuna vedo l’invidia, negli occhi di altre vedo la pietà: non so quale sia peggio.

    Sha grazie del riassunto! Io sono veneta, ho 27 anni e faccio il dottorato, mentre intanto cerco di uscire dall’anoressia…oppure il contrario, dipende dai giorni 🙂
    Poi faccoi vari altri lavoretti, do’ ripetizioni eccetera. Sono andta anch’io a convivere da poco e mi piace un sacco..!

    Ora devo scappare, vado a trovare una mia zia in ospedale e poi a fare un po’ di spesa. torno verso sera. ciao!

    Rispondi
  75. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Sto sempre peggio…
    uhmhm, sì intendeva dirti per la mia magrezza eccessiva in un’età, quella degli alunni, dove posso cercare negli insegnanti un modello
    miele hai ragione quando dici che fuori di noi il tempo va avanti e non possiamo permetterci di prenderci del tempo per “stare male”. Ma una realtà così crudele mi taglia le gambe, so già a priori che sono tagliata fuori dalla vita
    uhmhm hai toccato nel segno: “il mio lavoro è fonte di rinnovata passione per la vita per le energie che lì ci investe, corpo malato o meno… Temo piuttosto che la collega si riferisse magari al suo stato fisico, sicuramente la debolezza che deriva dal suo corpo sia innegabile”
    Polla io prendo in considerzione il rischio che per colpa di pregiudizi mi si rendano questi ultimi giorni di scuola invivibili. Io nn sono con le mani in mano, sto lottando per uscirne, ma la strada è lunga ed episodi come questi mi scoraggiano e mi tolgono la volontà di lottare. Anche io so che la mia può essere una malattia mortale, che devo uscirne fuori presto per non sprecare altro tempo,. ma il “tutto e subito” non è possibile…
    Hai ragione,ne parlerò con miei…mi sentirò più sollevata..grazie
    Grazie per aver ancora una volta confortata e consigliata…

    Rispondi
  76. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Forse nel mio promo post non sono stata capita come volevo: non mi sono risentita di quello che mi aveva detto la collega, ma dal fatto che in una “chiccherata” con lei di mezz’oretta mi è caduto il mondo addosso sento, di aver sbagliato tutto nella mia vita…

    Rispondi
  77. Azimut
    Azimut dice:

    Maria Letizia (e anche Miele) non possiamo sempre caricarci di tutta questa responsabilità: una cosa è imparare a non essere più concentrate solo sul corpo, sul cibo, impegnarci per uscire da un vortice che condiziona la nostra vita; un’altra è farsi carico di un essere (perché in questo caso si è, non si appare) che potrebbe portare a comportamenti imitativi o di disagio. Eccessiva magrezza, è vero. Allora? Si fa una selezione di nazistica memoria e si mandano a insegnare solo coloro che possiedono un fisico ragionevolmente adatto a tale professione? Si può essere anoressiche, magre di costituzione, in preda ad una qualsiasi malattia che consuma… Allora a me dovrebbe essere tolta la potestà materna. Ciò che conta è il messaggio che passa, quello che possiamo dare, il nostro esserci, comunicare… pur con tutti i disagi che questo comporta. Un fisico anoressico si ammalerà più facilmente, così come accadrà a chi è diabetico o cardiopatico e pure svolge pregevolmente la sua professione. Lo so che anche una chiacchierata di mezz’ora con una collega può far cadere il mondo addosso, siamo talmente fragili che tutto ci spezza… quindi Maria Letizia ti sono vicina, però prova a reagire…per te stessa, per i tuoi ragazzi e ragazze e per tutti coloro che ti vogliono bene.

    Girasole deve essere una situazione difficile, ascoltati e ascoltati, segui il filo che si agita in mezzo alle nuvole

    Sha sono felice che tu sia davvero più serena

    Chiara*, Silvia, Marianna…. dove siete?

    Rispondi
  78. Aleph
    Aleph dice:

    Buonasera a tutte!

    Ho poco tempo per scrivervi che devo scappare a cena e poi uscire…

    Oggi in università ho visto la mia amica, più che altro perchè ci siamo incontrati…all’inizio ho cercato di non considerarla più di tanto, anche se lei cmq è venuta lì dov’ero io…poi siamo rimasti un attimo soli e mi ha chiesto perchè la trattavo “male”…io le ho risposto che in realtà più che altro non sapevo come trattarla, se trattarla, non trattarla, ignorarla, o boh…lei mi ha detto che in effetti ci poteva stare come ragionamento, poi abbiamo parlato un attimo, ma mi ha fatto arrabbiare con i suoi ragionamenti senza senso…
    Ah, mi ha detto che in questo periodo sente di voler parlare/vedere persone che non la conoscono e non la capiscono, perchè ha bisogno di capirsi lei…poi boh, ha fatto anche un discorso un pò strano, dicendo che in effetti certe cose che mi aveva detto non avevano senso e che lei è sempre brava a rovinare tutto…
    Io le ho solo detto che secondo me sta scappando e basta, nulla di più…anche perchè mi ha detto lei stessa che cmq non sta studiando niente, non si sta impegnando a star meglio e sta solo cercando di fare cose “anticonvenzionali”…

    Niente, vi terrò aggiornate…tranquille che sto bene, ormai so gestire bene queste situazioni dentro di me…ve l’ho raccontata solo per darvi la possibilità di spettegolare un pò!Se riesco passo prima di dormire!

    Aleph

    Rispondi
  79. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Azimut…mi hai commossa…”Ciò che conta è il messaggio che passa, quello che possiamo dare, il nostro esserci, comunicare… pur con tutti i disagi che questo comporta. Un fisico anoressico si ammalerà più facilmente, così come accadrà a chi è diabetico o cardiopatico e pure svolge pregevolmente la sua professione. Lo so che anche una chiacchierata di mezz’ora con una collega può far cadere il mondo addosso, siamo talmente fragili che tutto ci spezza… quindi Maria Letizia ti sono vicina, però prova a reagire…per te stessa, per i tuoi ragazzi e ragazze e per tutti coloro che ti vogliono bene.” Così ho fatto…ho parlato molto con la dott.ssa oggi e con mia mamma, io continuo il mio lavoro con la passione e l’amore per gli alunni e le materie che insegno, se verrò meno in qualche cosa, sarà colpa dell’inesperienza, chiederò scusa e rimedierò, ma l’anoressia non mi impedirà di INSEGNARE CON PRESENZA E PASSIONE.LA dott.ssa mi ha rassicurato molto e, come molte di voi hanno scritto, anche questo può essere un ‘incentivo per uscire da questo infermo, ma scordiamoci il “tutto e subito”, Quest’anno sono così, svolgo il mio lavoro nel miglior Modo possibile, ripeto, se sbaglio, non è per l’anoressia, anzi, questa malattia mi porta ad essere di una precisione quasi maniacale!!!! Intanto la terapia procede, il 21 inizio il ciclo di incontri presso una struttura ospedaliera che cura i pazienti che soffrono di disturbi alimentari…io non mollo…IO VOGLIO VIVERE.
    Non ho bisogno di colleghe o vicepresidi che me lo vengano a dire, magari il suo sarà stato un gesto di gentilezza e magari domani due righe le scrivo per ringraziarla, ma non c’è nulla di peggio che trattare una persona che soffre di anoressia come un malato…cade ancora più giù e io NON POSSO PERMETTERMELO!

    Rispondi
  80. silvia
    silvia dice:

    Sn qui, sn stata incasinata tutto il giorno e passo solo ora, ma vi ho lette.

    MariaLetizia anke a me le considerazioni degli altri mettono in crisi,ci si rende conto di qnt sia tutto così sopra un altro pianeta x noi…fa amle ammetterlo, ma forse hanno ragione loro, gli altri, quelli ke riescono a viverla normalmente questa vita.

    Miele mi dispiace x i commenti su tua madre ke a ragione o meno ti tocca sopportare…e so ke nn sn situazioni facili da gestire, anzi, tutt’altro…io cado sempre in questo genre di cose, nei coinvolgimenti riguardo ai problemi della mia famgilia, nn so se riuscrò mai a venirne fuori…

    Monica del tuo racconto cn lui mi ha colpito una cosa: “lo ami ma nn ne 6 innamorata”…e poi il fatto ke tu nn riesca a provare tutte quelle sensazioni forti..tipo le farfalle…io credo ke spesso centra anke l’anestesia del nostro corpo data dalla malattia…

    Yris mi fa piacere sapere ke ci 6.
    Chiara…ti penso!
    Ragazze vado ke sn un pò giù e anke abbastanza a pezzi e la mia giornata ancora nn termina…

    Rispondi
  81. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Silvia…tu dici che hanno ragione gli altri, io nn mi sento SBAGLIATA, ma con un disagio, ci sto lavorando perchè volio na vita norale…ma le discriminazoni NO!
    Scusate ma sono a pezzi, vado a nanna..SOGNI D’ORO!

    Rispondi
  82. Girasole
    Girasole dice:

    Eccomi di nuovo qui…
    sono stata dalla nonna… mamma ragazze…in pochissimi mesi è degenerata tantissimo…
    è sempre stata molto attiva, la classica nonna calabrese… ora è rimpicciolita, un po’ “ritardata” (che brutta parola)… oggi ha passato mezzora a cercare una cosa che neanche lei sapeva cos’era (prima una maglia, poi una borsa, poi abbiamo scoperto che era una grattugia) che voleva regalarmi…

    mi ha fatto male vederla così. le ho fatto una minestrina con il pollo, l’ho spronata a mangiare… promettendole che se mangiava lei, mangiavo anche io (che sono “sciupata”)… mah… cercherò di andare più spesso, anche perchè altrimenti mangia solo minestrine in continuazione, pasta e brodo…
    che cosa strana, dare da mangiare a qualcun altro, come una terapia, quando io sono stata la prima ad averne bisogno in questi anni…

    Silvia, Azimut, grazie per le vostre parole.
    Silvia, anche io penso all’anestesia che questa malattia ha fatto al mio corpo…
    mi chiedo a volte se davvero non sia così, ma non lo so… vero è che sono molto incentrata su me stessa, ed è come se avessi tirato su un muro per le emozioni… ALT, Amore, sentimento…di qui non si passa!!!
    boh? ero con lui e pensavo al sonno che avevo, che dovevo svegliarmi presto, che ormai era l’1 e non mi sarei più fatta il latte caldo con la mia fetta biscottata… MA E’ ASSURDO!!! e’ possibile questa cosa??? lo faccio anche con gli amici e con la mia famiglia, quando si esce, ma in questo caso è diverso!
    ehm…grazie silvia che mi hai fatto tirare fuori queste cose! 😛

    E tu Silvia? perchè sei giù?

    Chiara…mica bisogna sempre sempre dire qualcosa…anche se…secondo me hai detto tanto con quelle poche parole! e allora ti abbraccio anche io, io ne ho bisogno, e se anche tu ne hai, sono ancora più contenta di abbracciarti forte 🙂

    Maria Letizia credo davvero che alle tue parole, della psicologa e a quelle di Azimut non ci sia molto da aggiungere. Mi unisco al coro, se sai fare bene il tuo lavoro, e sono certa che sia così, che sai trasmettere la tua passione per l’insegnamento e per le materie che insegni, questo è l’esempio più importante che puoi dare ai tuoi alunni!
    Non credo che tu vada in giro con un cartello “sono magra perchè anoressica” quindi non penso proprio che si debba giudicare il tuo operato da questa tua condizione… perchè tu sei una donna, un’insegnante, non “un’anoressica”, come la tua collega è una donna e un’insegnante e non una…che so…con colesterolo alto… è una donna…PUNTO…STOP!
    buon lavoro Maria Letizia!

    Aleph… mmm… questa fanciulla questa fanciulla…che dire?
    il suo chiederti perchè la tratti male (che poi nn è vero) credo proprio sia solo la voglia di aprire un discorso, che sia incentrato su lei e sul problema, perchè magari a volte non riesce a parlarne apertamente, ma così riesce a porre l’attenzione su un’idea che gira intorno all’argomento! Non so se mi sono spiegata, ma a volte a me capitava con mia sorella…cercavo la lite, anche quando nn ce n’era bisogno, per avere attenzione, per tirare fuori uno sfogo. Non ha senso…lo so…
    E capisco anche quello che dice sulla voglia di vedere persone che non sanno nulla di lei…
    anche qui…idem… per me era la voglia di farmi conoscere da persone che non sapevano di me, della malattia, del mio carattere, per potermi reinventare, per propvare a essere una persona diversa…in realtà per me nn ha funzionato…non per altro, ma in realtà non avevo nessuna intenzione di aprirmi agli altri…almeno al’inizio…
    l’ho fatto dopo molto tempo, quando già iniziavo a star bene, e poi, effettivamente, è stato bello, presentarmi solo come me stessa, e non come quella che è dimagrita tanto, che è anoressica… e mi arrabbiavo persino, e lo faccio ancora, con chi mi dice che non mangio abbastanza (ma che ne sanno loro!!!??? :p)..
    scusa se mi sono dilungata un po’ magari ho anche divagato …ops!
    cmq, buonissima serata!

    Rispondi
  83. miele
    miele dice:

    Secondo me stiamo spostando il discorso…da parte mia non ho parlato di discriminazioni..non credo che un’insegnante debba essere “selezionata” o meno in base al fisico…io mi riferivo soltanto al semplice buon senso, o a quell’ingenuità anche un po’ bigotta, se volete, con cui a volte le persone parlano a chi ha un evidente disturbo alimentare.
    Maria Letizia io so che ci stai male per questa cosa della tua collega…di certo non devi sentirti sbagliata! E se sei lungo un percorso, hai tutto il diritto di continuare a percorrerlo, ma se più di una persona ti fa notare qualcosa, almeno poniti il problema…
    poi tu scrivi che nonostante l’anoressia sei in grado di insegnare “con presenza e passione”. Beh, io parlo della mia esperienza: non è così. L’anoressia non mi permette di essere presente al 100%, quindi non lo sono nemmeno come insegnante. Perchè non sono mai del tutto spontanea. Perchè a volte ho paura. Anche solo perchè ho freddo. Perchè a volte sono stanca, e sono stanca perchè non ho mangiato abbastanza. Perchè metà delle mie giornate le passo pensando al cibo, QUINDI non uso quel tempo per il mio lavoro. Perchè a volte la passione è smorzata dalla paura, o dalla tensione, o dal controllo. Non si tratta di efficienza e precisione: quelle non che non mancano. Ma il lavoro con le altre persone non è fatto solo di quello: c’è una carica personale, una vibrazione di sottofondo, che la mia anoressia vorrebbe asciugare, e che asciugherà se io non faccio fuori l’anoressia. E via di seguito: tante piccole cose che, come dicevo sopra, mi fanno capire che davvero l’anoressia si sta smangiucchiando tante cose della mia vita.
    Ripeto: qui parlo di me, non di te Maria Letizia, ma a te dico che non devi vivere quest’esperienza come un’accusa alle tue competenze, bensì come una spinta a scalciare via la malattia e ritrovarti del tutto.

    Chiara…dormi serena, se puoi.

    Ciao Azimut, Aleph, Polla, Uhmhm, silvietta

    Rispondi
  84. Azimut
    Azimut dice:

    Miele capisco quello che intendi dire, però perché non dovresti accettarti (come insegnante intendo) anche con il tuo freddo e con i tuoi malesseri… Chi l’ha detto che devi rasentare la perfezione? Che poi tu sia arcistufa di sentire quel freddo e che tu faccia di tutto per guarire è un altro discorso

    Aleph anch’io la penso un po’ come Girasole. Sai quante volte chiedo a mio marito perché mi tratta male e lui cade dalle nuvole? Beh, ma lui mi tratta male veramente 😉

    Chiara* basta sapere che ci sei

    Silvia resisti

    Rispondi
  85. Girasole
    Girasole dice:

    leggo miele…
    mmm… confermo quello che ho scritto prima, però condivido in parte anche quello che dice miele…perchè l’ho provato sulla mia pelle…
    lavorare con passione ma essere troppo stanche e senza energie per portare avanti quel lavoro o farlo al meglio…
    il lavoro in hotel mi è servito perchè cercavo sempre di avere tutto ben distribuito e le energie necessarie in ogni momento per poter affrontare anche le emergenze, e gli straordinari…ci ho messo un po’ ma l’ho imparato…
    l’anno scorso in montagna a meno 18 invece non me ne fregava più di tanto…dalle o alle 17 senza cibo… sarei potuta morire, ma chi se ne importava, e poi a guidare giù per la mongtagna con la neve e la mente che si annebbia… e il lavoro? un disastro, perchè non riuscivo a far giocare i bambini o a fare il conto degli incassi…
    Già, miele, tante piccole cose che ci fanno capire che l’anoressia ci sta mangiucchiado la vita…

    Però Maria Letizia, noi non siamo con te sul posto di lavoro, tu sai quanto l’anoressia incide sul tuo lavoro, se lo fa, e se la passione con cui lo fai aumenterebbe e avrebbe il suo massimo “sfogo” se tu non avessi questo problema…
    Quello che mi viene da dire è….al di là di tutto, che solo tu puoi sapere…prendi tutto questo come uno stimolo, come uno stare bene, per non dare l’85% ma dare il 100% della tua passione e dell’amore…

    Rispondi
  86. Girasole
    Girasole dice:

    e miele
    ” il lavoro con le altre persone non è fatto solo di quello: c’è una carica personale, una vibrazione di sottofondo, che la mia anoressia vorrebbe asciugare, e che asciugherà se io non faccio fuori l’anoressia.”

    tu lo sai…quella che parla è la miele buona e forte, quella che l’anoressia la fa fuori, perchè il coltello dalla parte del manico ce l’hai tu, già solo per quello che scrivi…

    Rispondi
  87. Girasole
    Girasole dice:

    Ho letto questo nella sezione Briciole di pane sel sito…

    Se si ha abbastanza pazienza e speranza, se si nutre in sè la fiducia quotidiana, quella che si alimenta delle briciole e non attende i grandi eventi, se si ha la perseveranza di venire qui ogni giorno, per mesi, ed anni, si può vedere il miracolo della vita; un miracolo invisibile a chi guarda a questo blog come ad un istantanea, ma ben presente a chi invece il blog lo vive…

    non aggiungo altro…

    Rispondi
  88. uhmhm
    uhmhm dice:

    Ho letto tutto, non riesco a raccontarvi… Perfezionismo, o raccontare bene o non farlo per niente. Anche qui. Sono così stufa, stanca, e arrabbiata. Potrei iniziare a girarmi nel letto stile Sandra Mondaini con un broncio che mi accompagna da stamattina, infantile ma necessario. Perchè vorrei dire no, vorrei tirare fuori la mia insofferenza per certe dinamiche familiari, ma è difficile, e oggi abbuffata(secondo la mia percezione), prevedibile e non so perchè, sono andata a dormire con questo chiodo fisso e stamattina era ancora lì, non è servito nemmeno l’incontro con la psicologa, nemmeno il suo consiglio di tirarmi due sberle se proprio non mi sopportavo. Vi racconterò meglio comunque, credo quest’ingiustizia si protrarrà per un po’…

    capisco Monica nel dire che a volte cercava il conflitto, magari con la sorella… Sto riflettendo, anche a me capita di frequente e mi sto domandando se anche in questo caso la questione sia questa, ma non credo…
    Vabbè, basta per adesso di discorsi inconcludenti…
    Vi abbraccio forte ragazze,
    ah, Monica, tu sei sempre una forza,
    Miele, il dottorato, il mio sogno… Dove? In che cosa? Comunque, oggi è emersa una parte di te più fragile, ma comunque combattiva. Continuo a tenerti come modello, insieme a Polla, Luna blu e chi finalmente riesce a seguire quello spiraglio di luce che tante di noi faticano a continuare a guardare…
    Silvia, Azimut, Chiara, buonanotte…

    Rispondi
  89. silvia
    silvia dice:

    Monica io ke dire..nn so xkè sn giù, forse il fatto di dovermi forzare x fare la cosa + normale del mondo e neanke riuscirci, il fatto ke arrivano i brutti pensieri e il calo emotivo settimanale…nn lo so, ma sto reagendo lottando e nn fermandoci su…
    Nn devi ringraziarmi x ciò ke tu hai tirato fuori, se ti ho fatto quella riflessione è xkè in realtà la cosa prende anke me, anke io spesso mi sento cm se fossi incaoace di provare le emozioni ke sento si stanno diffondendo in quel momento…sn lì in certi istanti, in cui magari sta accadendo qlc di davvero bello, emozionante e ke dovrebbe colpirmi e penso ad altro, al dopo, oppure resto lì inebetita…aspettando ke tutto passi…ma la mia so bene ke è una reazione, o meglio l’anestetizzarmi nel corpo e nell’anima x evitare di finire travolta dalle sensazioni e dallle emozioni, dagli eventi ke nn sn in grado di gestire…
    Uhmhm di ke ingiustizia parli?
    Aleph l’incontro ke hai avuto cn la tua amica nn fa altro ke confermar ciò ke t’ho scritto ieri…

    X qnt riguarda il discorso di mariaLetizia invece io mi trovo molto daccordo cn le considerazioni di Miele…penso ke certe volte dobbiamo proprio renderci conto ke il focalizzarci su noi e tutto ciò ke comporta questa malattia, nn fa altro ke sottrarci pezzettini, collegamenti cn il mondo esterno, occasioni, possibilità…perkè avvolte ci spinge a restare a casa, xkè ci impedisce relazioni sociali normali, dettate dalla sontaneità ke spesso nn è proprio nelle nostre corde, poi magari sbaglio, ma x me è così, me ne rendo conto di qnt giorno dopo giorno ho perso e questa consapevolezza nn è la kiave x uscirne ma spero sia un passo…
    X il resto MariaLetizia io credo ke devi fare una cosa, ami quel lavoro, ti soddisfa…cerca di farlo al meglio…e nn intendo al meglio x i ragazzi, x le prof, x la dirigente o x la “bella figura” generale…intendo dire al meglio x sentirti soddisfatta, x esser te stessa, x stare bene, cm in passato…qnd parlavi del tuo lavoro era cm se lì tu trovassi la tua realizzazione e fosse l’unico tuo angolino di pace e tregua…ti auguro di riviverlo così

    Azimut tu nn mi racconti nulla dalla “terra delle scrittrici”?

    Bè ragazze io vado ke ho sonno…credo ke potrò passare solo domani in serata…quindi buona notte…ma nn posso andare senza prima dirvi grazie, vi penso e oggi manca particolamente LunaBlu…nn se ne vogliano le altre…

    Rispondi
  90. miele
    miele dice:

    Buona mattina a tutto il blog,
    vi auguro un inizio di giornata frizzante e stimolante.

    Chiara* anche secondo me non è che tu debba trovare chissà quali parole, però se vuoi, racconta cos’è che ti fa stare così a terra…a volte ti sento così sopraffatta dal dolore, che ti lasci sotterrare dal peso del silenzio. Ma esprimere, descrivere, “mettere fuori” a volte sono strategie per dare dimensione alle cose, nè più nè meno di quel che sono.
    Ti abbraccio

    Azimut non è che io non mi accetti come insegnante col freddo, i brividi e tutto il resto…non sto cercando la perfezione, anzi proprio in questo periodo ammetto spesso che non ce la faccio a star dietro a tutto, che sono umana e limitata come chiunque: ma riguardo a queste sensazioni, alle paure, all’ansia, al programmere tutto…semplicemente non mi va di far finta che il mio problema col cibo non abbia conseguenze concrete…ce le ha, eccome…sono piccole pietruzze che mi si conficcano sotto i piedi, e dopo un po’ camminare fa male…
    E’ piuttosto come dici tu: sono stufa di tutto questo perchè, anche se fa parte di me e della mia storia, sento il bisogno di superarlo.

    Rispondi
  91. yris
    yris dice:

    bimbeeeeeeeeeeeeeeee!!! raccolgo il suggerimento di Aleph. passo solo per un saluto e mi immergo in quest’altro lunghissimo giorno.. 🙂
    aaahhhhhhh voi che parlate di lavoro e io che desidero la pensione!! 😛
    per dedicarmi alle piante, all’aria, ai silenzi, alle bolle di sapone, agli aquiloni.. 🙂

    Rispondi
  92. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Con tanta fatica sono riuscita a ripristinare la connessione internet (misteri dell’informatica), quindi non riesco a scrivere tutto quello che vorrei perchè devo scappare a scuola.
    Ci tengo però a ringraziare tutte quelle che hanno scritto riguardo all’episodio di ieri; riporto una frase di miele che mi ha colpito per farvi capire come sto lottando: “a te dico che non devi vivere quest’esperienza come un’accusa alle tue competenze, bensì come una spinta a scalciare via la malattia e ritrovarti del tutto.” GRAZIE A TUTTE!

    Rispondi
  93. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno a tutte!
    Ieri ho provato per ben due volte a scrivervi ma i miei post sono magicamente scomparsi… vabbè, oggi piuttosto che dover riscrivere un papiro mi limito a salutarvi tutte (ma sì, un salutone anche a te, Aleph, non ti preoccupare!!) e ad abbracciarvi forte. Ieri ho fatto l’ecografia e oggi porto il referto alla dottoressa… che mi rimanderà all’endocrinologo… yeah!

    Rispondi
  94. Girasole
    Girasole dice:

    Buongiorno a tutte, buongiorno Aleph!
    veloce veloce…oggi qui è una giornata ancora più bella di quelle scorse….
    la mia mamma poco fa mi ha mostrato un tulipano appena sbocciato sul balcone..
    è di un bel rosa scuro, e ve lo dedico tutto… che anche noi possiamo sbocciare così, timidamente forse, ma in tutta la nostra bellezza!

    buona giornata, vi abbraccio!

    Rispondi
  95. Polla
    Polla dice:

    ..eccomi qui.. ieri è stata una giornata un po’ strana,ma direi positiva..oggi mi ero presa il “giorno libero”per poter andare a parlare con una professoressa,ma invece mi ha bidonata e quindi mi ritrovo libera come un finguello e vi dirò che non mi dispiace..sarei potuta andare cmq a fare il mio dovere,avvisando,ma ho preferito così e così sia..c’è un’altra bella giornata di sole e me la godrò per bene,spalancando le finestre e facendo entrare la primavera! devo fare anche un po’di ricerche per la tesi e quindi approfitterò navigando in internet come una pazza in cerca di informazioni.. chissà cosa raccatto!

    e voi? che combinate?
    ho letto i post e penso che abbiate avuto modo di confrontarvi riguardo a molte tematiche e mi piace leggervi..
    mi ritrovo molto nel discorso di Monica quando dice che spesso si fa prendere dall’ansia tipo “è tardi,devo andare a letto” oppure mentre qualcuno parla,pensare al cibo o cose così.. io credo che il meccanismo sia sempre lo stesso.. ovvero che abbiamo talmente spostato l’attenzione sul cibo che quindi anche nei momenti + inaspettati il nostro pensiero è lì che va a parare.. come se cmq andasse in terra conosciuta,in quel posto dove abbiamo investito e riversato tutto.. dove siamo andate a rifugiarci per non soffrire,ma che ci siamo cmq accorte che non è la soluzione a nulla,anzi.. solo che ci si accorge (quasi sempre) quando il cammino intrapreso è già carico di significato e quindi molto difficile uscirne.. purtroppo il proteggersi dalle sofferenze porta ad una sorta di apatia anche nei confronti di emozioni positive,che pare non sentire +.. ma io credo che sia come sempre questione di continuare a crederci,di non mollare,che prima o poi si impara una nuova strada e la si fa propria! infatti ancora mi stupisco quando mi accorgo che non ho pensato al cibo in certe situazioni ed è una bella sensazione..per qsto tendo a non premiarmi con esso e nemmeno a punirmi,perchè in tal caso lo investirei di ulteriore importanza nel mio pensiero.

    Aleph.. io credo ce la tua amica abbia un atteggiamento di fuga da quello che la porta a vedere la realtà delle cose e la capisco,benchè non lo trovi giusto.. lei cerca di circondarsi di persone che non conoscono la sua situazione come per non vederla,come per poter essere normale,ma purtroppo se il problema resta è solo un modo per rimandare la questione e non una soluzione.. ad ogni modo non è nulla di personale e tu lo sai,quindi è per qsto che “non te la prendi” perchè in fondo sai come stanno le cose.. il discorso è sempre lo stesso.. cioè cerca di incentrare un po’ + su di te l’attenzione,cerca di immaginare che faresti se lei non avesse certi problemi,cerca di vederla senza la malattia(benchè sia giustissimo tenere in considerazione la cosa),perchè magari un po’+ di spontaneità può aiutarti a gestire meglio per te la cosa e quindi anche per lei di conseguenza..quando si tratta di relazioni non si va mai a senso unico ed è giusto tenere in considerazione entrambe le parti.

    Miele..qsta cosa di tua mamma che cosa ti muove dentro? nel senso che .. ti ha dato fastidio quello che ti hanno detto,ma pensi che abbiano ragione? perchè io credo che cmq tua madre sia una donna adulta e benchè abbia delle difficoltà,credo che parlare con lei non sia un modo per peggiorare le cose,ma anzi per affrontare la situazione.non c’è fretta,ma credo che tu abbia tutti gli strumenti per gestire la cosa senza “offenderla” e magari poterla anche aiutare e ricevere a tua volta dei chiarimenti.. bah.. il fatto che certe persone ti vengano a dire o lascino intendere “come hai fatto fino ad ora con una madre così..??” non mi pare un buon pensiero da gestire dentro di te.. tu la pensi così? credo che in tutti gli ambiti familiari ci siano delle difficoltà.. siamo persone e sbagliamo.. ma c’è anche altro. lei è una donna così,ma è anche altro.. magari ti ha fatta soffrire molto,senza volerlo e nutri dentro di te dei sentimenti in contrasto.. ma ora? ora stai facendo un percorso che ti sta portando a raggiungere la tua individualità che è separata da lei.. tu puoi stare bene anche se lei non sta bene,tu non sei lei. Starle vicino è sicuramente una buonissima cosa,ma ora che ti sei staccata anche fisicamente(cambiando casa..) e che stai affrontando certe questioni,credo sia anche il momento di chiarire a lei e a te in primis che le cose stanno cambiando,ma che non significa mollarla da sola o fregarsene.. non so.. forse ho parlato senza sapere come stanno le cose e ho sparato una serie di parole a caso,ma boh,qsto è quello che ho provato leggendo.. pensaci!
    e oggi??? che combini? a quando il prossimo controllino??? aiuuuutoooooo.. ma no,scherzo. aiuto de che? aiuto un corno.FORZA!

    uhmuhm.. la tua difficoltà sta proprio nel fatto di abbandonare l’idea della dieta perenne.. non c’è una quantità giusta di cibo(infatti tu parli di “abbuffata per te”),ma sicuramente c’è uan quantità minima di cibo da assumere.. ecco.. poi tutto quello che è di + è di + ma non è che non va bene,va benissimo se va bene a noi.. vedrai che piano piano cercando di uscire dall’ottica della restrizione ti sentirai meno in colpa.. non buttarti a terra se non riesci a seguire la dieta,io faccio una fatica e un casino pazzesco..cerca almeno di provarci e di dirti che lo fai per te,perchè non c’è altra soluzione per uscire da qsti disturbi.è l’unica strada possibile.. certo potresti abbandonare il dca perchè ti innamori ad esempio(quindi sposti l’attenzione) e per un periodo tutto può sembrare risolto,ma non è così.. appena poi si creano delle difficoltà è lì che si va a parare e ti ritroveresti da capo.. il trucco sta nell’imparare la strada,una strada nuova,quella che magari ti porterà ad avere kg di +,ma che non ti daranno fastidio e se all’inizio saranno frutto delle tue fatiche,poi saranno quello che fa di te la tua persona,quello che sei e soprattutto quello che puoi e vuoi essere.

    Silvia.. sono contenta che continui a riprovarci.. capisco quando possa essere difficile,ma la difficoltà non ti deve frenare. cerca di ricordarti che superata qsta,hai solo che da gioire.. prova e riprova! e lo studio invece come procede?

    e Marianna? Laura e la sua convivenza?

    MariaLetizia.. credo che tu abbia fatto bene a portare qui qsto tuo problema e spero che le parole del blog possano esserti d’aiuto.. intanto buon lavoro!

    Ilaria? ancora procede bene??? daiiii .. :).

    Chiara* .. mi dispiace quando non scrivi,ma credo che sia giusto che tu lo faccia quando te la senti.. ma ricorda che anche se dici delle “cavolate” non fa niente.. capita spesso anche a me di scrivere qualcosa e poi magari di pentirmene,ma qui c’è qualcuno che me lo fa notare e sempre col giusto modo. 🙂

    Yrissss.. ma quanto lavori???? e perchè tutta qsta voglia di silenzio??? ihihih.

    LunaBlu dove diamine si è cacciata??? indagherò.. prima di ritrovarmela qui sul Reno.. ihihih.

    Un bacioneeeee.

    Rispondi
  96. Luna blu
    Luna blu dice:

    Buongiorno pulcine…vi sono mancata?
    Mananggia..che giornata di m. … mi son svegliata alle 4:30…nn c’è stato più verso di riaddormentarmi…arrivo in ufficio prestissimo..sbrigo le cose che nn son riuscita a fare ieri perchè ero a casa mia a far lavoretti…arriva la titolare e mi dice che sbaglio spesso..uff…è vero..ultimamente mi impegno poco…troppi pensieri..e poi che lavoro noioso sto facendo!!!
    Poi tanto per far andare al giornata ancora meglio..una mia amica di remo mi scrive su facebook senza nemmeno salutarmi che prima di pubblicare foto devo chiedere…avrà anche ragione…ma io le avevod etto che el mettevo su facebook…poteva dirmelo prima…cmq…uuuu…che palle certa gente…in relatà son io che in questi giorni son poco tollerante…. 🙁

    Rispondi
  97. miele
    miele dice:

    Ciao Girasole, Yris, Polla, ILaria,

    Polla grazie del tuo discorso su mia mamma. Mia mamma sta già capendo che ci siamo staccate in modo naturale e buono, perchè sono uscita di casa. Le cose che le persone mi dicono di lei purtroppo in parte sono vere…ciò che mi ha dato fastidio è il tono un po’ compassionevole che hanno usato…lo odio in generale, figuriamoci se lo usano per parlare di una persona a cui voglio bene!
    Cmq con mia mamma ne ho già parlato per telefono, l’ho pregata semplicemente di riflettere sui suoi comportamenti senza pensare in automatico che “tutti ce l’abbiano con lei”, come tende a fare di solito. Tra un po’ vado a pranzo da lei, quindi vediamo come si evolve il discorso. Da parte mia sto appunto cercando di non caricarmi troppo di queste situazioni, di prenderne un po’ più distanza: non è impossibile, in effetti, e in alcuni casi sto imparando alla grande…solo che poi in certi momenti ho il magone che mi macina dentro…al di là di tutto, come ho detto tante volte, sento una risonanza interiore con lei così profonda e remota che non posso restare del tutto indifferente.

    Polla goditi questa giornata stupenda: non stare tutto il giorno davanti al pc, sarebbe un peccato: porta la cucciolona ad parco, prenditi un gelato, spianati sull’erba al sole..! Io lavoro nel pomeriggio, poi stasera avrei una riunione ma non so se avrò voglia id andarci, vediamo….devo anche dedicare un po’ di attenzione alle mie piantine…stanno spuntando i primi fiori!

    Abbraccio collettivo

    Rispondi
  98. Chiara*
    Chiara* dice:

    Sì, spesso tendo a chiudermi in me stessa, a ricercare la solitudine e la sicurezza dentro di me, cercando di tenere lontano tutto il resto.
    Non ho ancora sviluppato la capacità di affrontare il dolore, gli episodi negativi, le cadute.
    Mi lascio trascinare in basso senza far niente per remare contro la corrente e aspetto.
    Aspetto che tutto passi da sè.
    E’ sbagliato, perché non imparerò mai a “cavarmela” e mi lascerò sempre trasportare dagli eventi.

    Vi ho lette.
    Sono felice per chi sta conquistando nuove vette, felice per chi non smette di lottare, felice per chi riesce ad affrontare la giornata con un sorriso.
    E sono vicina con tutto il mio cuore a chi si trova in un momento difficile, a chi ha bisogno di ua pacca sulla spalla, a chi ha bisogno di essere rassicurata.
    Ci sono. Anche se non riesco a parlare e ad esprimere ciò che vorrei.

    Vi stringo forte angeli. Stringetemi anche voi… ho bisogno di sentire calore.

    Rispondi
  99. Azimut
    Azimut dice:

    Chiara* parlo a te e lo faccio un po’ anche a me stessa…voglio pensare che quella corrente possa condurci in territori diversi, dove sia possibile riscoprire la nostra interezza, il nostro saperci guardare dentro e leggere quelle sensazioni che ora ci fanno soltanto male. Il viaggio è comunque movimento, spesso non c’è la forza per saperlo indirizzare e allora lasciamo che l’acqua, il vento, il pianto, il dolore, la malinconia ci trascinino via in un altrove che non conosciamo e che sembra intriso di tutto quel sentire condizionante e troppo denso. Voglio pensare che i suoni, i colori, i profumi e soprattutto la mano tesa di chi amiamo possano afferrarci, stringerci in un abbraccio disgelante che porti alla superficie vibrazioni più sane e costruttrici di libertà. Ora vieni qui che ti stringo forte forte…

    Rispondi
  100. Marianna
    Marianna dice:

    Ciao a tutte, ciao Aleph,
    mi affaccio anch’io nella nuova piazzetta di primavera…
    Come state, ragazze?E tu Aleph?

    Io mi sento così così. Sono allergica al polline, quindi vi lascio immaginare quanto stia patendo in questo periodo. Naso chiuso, occhi gonfi…inoltre non riesco più a dormire, ogni notte faccio degli incubi oppure mi trovo a fissare il soffitto senza avere un briciolo di sonno.
    Stamattina ero all’università quando ho avuto un mancamento…il mio amico che conosce abbastanza la mia situazione mi ha riaccompagnata a casa e mi ha un pò sgridata, accusandomi di non mangiare abbastanza. mi sono sentita piccola piccola, avrei voluto prenderlo a sberle in quel momento perchè lo so solo io con quanta fatica stia cercando di riprendere a mangiare in modo normale. Ho pianto tanto, lui poi mi ha abbracciata e si è scusato con me dicendomi che vuole che io stia bene, ma mi sono sentita davvero male.

    Ilaria, allora, notizie dall’AIDAP?Come procedono le letture?
    A me piace da morire leggere, di solito sul comodino c’è sempre un buon libro che mi fa compagnia prima di andare a dormire.
    Ho letto che sei stata al mare sabato…non sono mai stata in sardegna ma tutti mi hanno detto che lì c’è un mare stupendo!Io sono stata a Vieste domenica pomeriggio, me ne sono andata sola soletta, mi sono seduta vicino al mare e sono stata lì a respirare a pieni polmoni quel buon profumo 🙂

    Polla, goditi questa giornata più che puoi, spegni il pc e vai in giro ( magari a fare shopping!). Quì oggi non c’è sole ma la temperatura è abbastanza mite, e lì da te? Non ci hai raccontato più niente del ragazzo!!Sono curiosa! 🙂

    Miele, come ti trovi a pranzare con tua mamma?
    A me mette sempre un pò d’ansia perchè mi controlla tutto quello che c’è nel piatto e mi fissa costantemente. Mi sento sempre sotto esame con lei e studio attentamente anche il modo di parlare…

    Monica, Silvia, Maria Letizia, Uhmhm, Chiara, Azimut, Laura, Yris, vi penso sempre!!

    Lunaaaaaaa, che pensieri hai? 🙂
    E’ pronta la casetta???

    Vaniglia, hai ripreso a lavorare?Come stai?Come sta tuo papà?Dacci notizie!Ti abbraccio.

    Scappo, ho un milione di cose da fare…

    A più tardi!

    Rispondi
  101. Polla
    Polla dice:

    ..ecco.. sono in un momento di confusione.. momento scaturito da un insieme di pensieri che frullano,macerano e marciscono anche un po’ dentro la mia mente.. pensieri.. mi sembra di vivere di pensieri,mi sembra di essere ferma lì,di essere io stessa un pensiero.. penso che farò questo che farò quello.. ma maledizione.
    Eppure.. eppure le mie giornate non sono un insieme di cose vane,anzi.. cerco di condurre la mia vita pensando anche al mio futuro,ma ogni tanto mi trovo spiazzata di fronte alle cose + semplici, di fronte a ciò che per altri è puro piacere,distrazione o leggerezza..
    Da cosa mi viene tutta qsta ansia..??? credo dipenda dal fatto che a breve è il mio compleanno e che giustamente la mia famiglia(mia madre in primis)ha richiesto che tornassi a casa per festeggiare,per stare con loro,per fare un po’ di vacanza,per rilassarmi.. lo sa che la mia testa frulla e sa anche che a casa smette molto di frullare e io non mi concedo quasi mai di tornare. sempre ste benedette decisioni.. ma non è difficile dai.. eppure.. eppure mi trovo agitata,confusa.
    ieri sera ho realizzato che tornare a casa significherebbe affrontare ben 4 pasti che mi spiazzerebbero.. ma mi spiazzano ora che non sono lì. e.. ho deciso di tornare. ho deciso. qui lo dico e qui lo ridico e così farò.punto. venerdì piglio la macchina e vado a cena con mio padre o con amici.. sabato se non ho visto mio padre andrò a pranzo con lui,la sera uscirò a cena con mia madre e i miei fratelli e domenica pranzo di famiglia con zii,nonna.. io credo che se fossi normale tutto qsto mi piacerebbe moltissimo. tutto qsto per il mio compleanno.. il problema è che per il disturbo di cui soffro, tutto qsto mi pare una tortura + che un festeggiamento.. non fingerò di essere normale,sarò semplicemente normale,sarò come sono.. nessuno mi infila il cibo in bocca e nessuno me lo nega.. se uscissi da qsti schemi mentali,non avrei paura di affrontare tutto qsto e gioverei del fatto che le persone che mi vogliono bene hanno piacere a stare con me e io con loro.. e così sarà,lo so. ma perchè ho così paura??? così paura che mi viene da piangere???? così paura che vorrei fare un urlo di terrore???? potrei anche decidere di non andare.. ma allora si che sarebbe una sconfitta,ma non per il discorso cibo,ma per il mio benessere psico-fisico.. perchè non scegliere di stare bene quando si sa che così sarà??? quindi ho deciso. vado. vorrei fosse già venerdì..poi so che non vorrò + tornare qui e mi ci vedo già a scrivere nel blog le mie belle sensazioni di libertà.. non odiatemi. mi conosco.. so stare bene,ma scelgo di non farlo. scelgo di essere confusa. scelgo di non scegliere.
    ma siamo arrivati a un punto in cui scelgo di scegliere.. e lo sneto dentro in modo fortissimo e la voglio vivere come una possibilità che mi do e che sono pure fortunata..
    Sono anche agitata per la tesi perchè non riesco a decidere l’argomento da trattare e vado in palla..
    domani vado dalla psicologa,non quella per i dca,l’altra.. cercherò di fare un po’ di chiarezza e sono certa che in qsti 3 gg avrò il tempo di tranquillizzarmi e razionalizzare il fatto che va bene così e che piano piano sto facendo tutto e lo sto facendo per me.. che raccolgo i frutti delle fatiche di qsto periodo anche così.punto.
    grazie di avermi ascoltata. mi sento già molto meglio.
    🙂 🙂 🙂 !

    Rispondi
  102. Chiara*
    Chiara* dice:

    Non capisco. Non riesco a capirmi. Mi sembra di essere una pazza. Una malata mentale di quelle da ospedale psichiatrico.
    Il giorno prima mi prendo a graffi la faccia, mi scortico le mani a furia di tirar pugni sul muro (quello del garage, perché in cemento grezzo e fa più male), mi strappo i capelli, urlo come un ossessa davanti allo specchio e pizzicandomi dappertutto, mi infilo le dita in gola per vomitare, mi imbottisco di medicine come fossero caramelle… il tutto per farmi male, per provare un dolore fisico che mi aiuti ad alleviare quello emotivo.
    E il giorno dopo? Come se niente fosse. Mi sento assolutamente normale. Come la più felice delle persone sulla faccia di questa terra. Come se la mia vita fosse perfetta, come se non avessi alcun problema.

    Questo atteggiamento mi spaventa. Mi fa paura.
    Ho paura di me stessa, di come sono, di come potrei diventare.
    Non mi conosco. Non riesco ad ascoltarmi.

    Azimut ti sento… ho percepito il calore di quell’ abbraccio e la verità delle tue parole. grazie.

    Marianna quell’ amico… tienilo stretto a te. Ti vuole bene. Un bene immenso.

    Polla quanti pensieri, quante domande, quante paranoie. Perché? Perché non possiamo essere semplicemente normali? Sono certa che supererai anche questa prova. Tu ce la farai.

    A presto angeli.

    Rispondi
  103. Azimut
    Azimut dice:

    Polla ogni tanto è normale essere confuse….lo so che tu sei una donna bionica 😉 …. ma prova a raccogliere anche i momenti di debolezza, soprattutto le indicazioni che possono darti

    Rispondi
  104. Azimut
    Azimut dice:

    Chiara* ci sono dei momenti in cui il coacervo di pensieri e di emozioni che sono dentro deve in qualche modo uscire fuori. C’è chi si abbuffa, chi vomita, chi si taglia le braccia, chi sbatte i pugni contro il muro, chi fa un po’ di tutto questo e chi se ne va alle 4 di notte davanti al mare per vedere se è il caso di tirarsi giù… Per quanto si cerchi di controllare tutto non ci riusciamo mai sempre e pienamente, il controllo sul cibo paradossalmente è la nostra valvola di sfogo

    Rispondi
  105. silvia
    silvia dice:

    Ciao ragazze, giornata ventosa, d’un vento ke mi ha fatto raggelare ancora di +, ma sapete una cosa? io ho deciso di nn mollare e andrò avanti…in attesa e correndo incontro a quel calore…
    Chiara anke tu, smetti di pensare, di cercare di capire, di analizzare, xkè tutto questo nn fa ke focalizzarti sempre e solo su quello, ma vai avanti, metti la strada sotto ai tuoi piedi e muoviti verso gli altri, verso i tuoi progetti, verso i tuoi obiettivi…lo dico a te e lo penso e cerco di metterlo in atto ogni giorno x me, certe volte solo il fare ci può tirare fuore da questo…smussa le nostra sensibilità.

    Azimut cm va? nn mi hai risp…il tuo libro?

    Miele capisco bene cm ti senti nei confronti di tua madre…sembra sempre ke nn riusciamo a staccarci…sembra ke emotivamente risentiamo così tanto di tutto ciò ke riguarda loro…almeno è così x me…ho un coinvolgimento troppo forte e vedo ke anke tu, anke se 6 andata via di casa patisci questo stato di cose. L’indipendenza, la maturità è sapersi allontanare ma esser capace di tornare cn tranquillità…bè io nn ci sn ancora, nn ce la faccio. Credo però ke già rendersene conto sia un punto di partenza.

    LunaBlu cm mai è un lavoro noioso? la tua casa? avevi detto d’aver preso in vestito nero x il dentista?…bè cm è andato?…
    Polla torna dai tuoi e nn pensare ke debba essere x forza tutto un girare attorno ai pasti…cerca d’esser forte!

    Rispondi
  106. Chiara*
    Chiara* dice:

    Bisogno di capire, di analizzare, di schematizzare, di controllare, di razionalizzare.
    Un bisogno costante, impellente, del quale non riesco a fare a meno.

    Notte angeli

    Rispondi
  107. uhmhm
    uhmhm dice:

    Marianna, come stai ora?
    Silvietta, tu invece? So che fai fatica ma sei riuscita finalmente ad allontanarti dal mangiare nulla?
    Chiara, sbalzi d’umore a questi livelli… Mamma mia come ti capisco…
    Oggi, altra giornata no… Ho parlato con mio papà e ne sono rimasta davvero delusa, per l’ennesima volta.. o forse, sono io che ero l’unica a volere una cosa, che ne so.
    Ok, è vero, forse ho sbagliato io. Vabbè, vi spiego. Mio fratello fa il compleanno venerdì e diventa maggiorenne… Mi sono presa per questa cosa e ho detto che mi sarebbe piaciuto organizzargli una festa a sorpresa per lui e i suoi amici.. Mia mamma e mio papà senza parlarsi direttamente vogliono mettersi in mezzo e ok, ci sta. Il punto non è questo.. Domenica sera dato che tutto il weekend lavoro ho detto che sarebbe stato carino festeggiarlo in famiglia, dimenticandomi che di famiglia non ne esiste una… Morale, mio papà non vuole andare a mangiare una pizza in cui ci deve essere anche mia mamma, oltre alla sua compagna e i due nuovi figli. Ora, ok, ci può stare… Ma secondo me, dato che siamo tutte persone adulte, si sarebbe potuto fare solo per mio fratello, anche perchè i miei genitori i parlano civilmente e anche con i miei nonni non ci sono problemi… Tutto qui. Era una cavolo di maledetta pizza, due auguri e stop, fine!
    Bè, mio papà si sente a disagio e non vuole. Mio fratello ha storto il naso, io… perchè me la sono presa? Non lo so.
    Be, io e il mio muso siamo tornati infantili: Ho dettto che allora anch’io non andrò a mangiare più da lui, perchè con quella mi sento a disagio, stesso disagio che nutro quando loro fanno la famigliola non-f elice e io sono sempre l’intrusa. Ecco. E qui, idem con patate, quale piacere sapere che mia mamma preferisce aspettare la sua dolce metà, organizzarsi le giornate con lui ( e i pasti) e casomai annettermi. Non lo so, vorrei andare a vivere fuori, di nuovo da sola, come quando me ne stavo a Verona e mangiavo con più naturalezza… ero più tranquilla… qui, ho sempre i nervi a fior di pelle, e chiacchere a parte da gennaio ho perso altri 4 chili. Ora, non che io sia sottopeso in modo preoccupante, prima però non lo ero, ero comunque magra ma normale, prima non c’era la fissa del mezzo grammo in più sulla bilancia, ora si. E CE DUE PALLE.
    Non sto dando la cola a loro, ma a me stessa. Per la mia stupidità, per la mia incapacità di gestire le cose, per tutto e per niente.
    Bè, io venerdì me ne vado a Verona, al Vinitaly, con gente che nemmeno conosco. Ma fa niente, ci volevo andare e ci andrò, fine. stop.
    UFFAAAAAA, NON MI SOPPORTO PIù.

    Rispondi
  108. silvia
    silvia dice:

    Uhmhm grazie x kiederlo, cmq si, riesco a staccarmi dal nulla…cn difficoltà.

    Mi dispiace x tutto il casino familiare, penso ke forse sarebbe il caso davvero di creare una “giusta distanza” ke ti permetta di farti una vita indipendente da loro…devi staccarti un pò da queste dinamike.

    Ma tutte al vinitaly ve ne andate? Chiara tu nn vai? cerca di distrarti un pò…nn esercitare tutto quel controllo…tieni duro!

    Rispondi
  109. miele
    miele dice:

    Ragazze

    oggi vi ho portate sempre con me!

    Pollicina mia…come ti capisco…però adesso è arrivato per te il momento di rileggere molti dei post che hai scritto qui…post così lucidi e centrati da meritare di essere raccolti e conservati e letti e riletti come una sana illuminazione: prova a farli tuoi davvero, non solo con la testa ma nelle tue sensazioni, nelle tue gambe, nella tua pancia capricciosa.
    Se hai voglia di piangere, piangi. Di scrivere, scrivi. Di chiamare/rmi, chiama/mi. Di camminare, cammina. Di urlare, urla. Di fumare, fuma. Ma non pensare…basta analizzare e sminuzzare ogni eventualità e prospettiva…ora prova a rompere il tuo, di schema, che secondo me un po’ consiste nel ricoprire ogni cosa di una rete di pensieri, analisi, adamantine radiografie. Parti, vai, sta’ con la tua famiglia: lasciati avvolgere d aun po’ di semplice calore, che ne hai bisogno 🙂

    Chiara* anch’io spesso mi sento una contraddizione vivente.

    Marianna…quando mangio dai miei io sono abbastanza rilassata…conoscono benissimo il mio problema, li tengo aggiornati sul mio modo di sentirmi, e a volte preferisco mangiare con loro che da sola…io sto bene con le altre persone. Mi amadr emi guarda sempre nel piatto, mi chiede se ho messo il grana, se ho messo l’olio, perchè ho preso il radicchio invece dell’indivia…eccetera eccetera…e mio padre dopo un po’ le dice semplicemente di smetterla, che non deve crearmi ansia, che si vede che mangio e mi impegno. A volte comunque sono un po’ a disagio, nel senso che è come se nell’aria ci fosse una consapevolezza…la coscienza che mentre mangio io sto affrontando una sfida, che non sono magari sempre serena e tranquilla, che cmq sono ancora sottopeso e quindi a rischio…ecco, io la sento questa vibrazione sottostante ai nostri, e cerco di parlare, di confezionare qualche argomento, di riempire i silenzi, ma a volte mi sento come se stessi facendo finta che va tutto bene, che siamo una famiglia serena, mentre così non è…visto il mio problema e visti i problemi (svariati e variabili) di mia madre…insomma, ci sono sensazioni contrastanti…ma credo che gli equilibri vadano costruiti pian piano, con pazienza, quindi per ora va bene anche così.

    Ilaria come stai?

    E tutte le altre? Azimut?

    Rispondi
  110. miele
    miele dice:

    Uhmhm…sarò onesta: è la prima volta, da quando ti leggo, che ti sento davvero “aperta”. Mi spiace per tutto il caos in famiglia…a modo mio ti capisco…e comunque allontanarsi può davvero servire.

    Al Vinitaly io ci vado giovedì…ma per lavorare 🙁

    Chiara passi di lì a salutarmi??! 🙂 Daiiiiii che sei lì vicina…!

    Silvia forza tesoro, forza!

    Rispondi
  111. Polla
    Polla dice:

    ..sono uscita.. all’improvviso alle 5 mi è suonato il cellulare ed è stata una manna dal cielo.. un’amica mi ha chiesto di beccarci.. bene..per fortuuuuunaaaaa.. io non riesco nemmeno a contattare amici quando sono sono in difficoltà,vale sempre lo stesso discorso del “decidere di farlo”.. e quindi.. invece stavolta sono stata graziata,quindi dopo essermi sfogata un po’ qui ho passato due ore e mezza al parco,al sole a fare chiacchere e ha funzionato.. la mia amica era a digiuno dalla sera prima e io quando so qste cose,provo una sorta di invidia,perchè io non sarei mai in grado di farlo,perchè io sono malata.. ecco. ma spostato il pensiero da lì.. mi sono lasciata trasportare dalla situazione e ha funzionato,come sempre,funziona.
    In qsti gg mi sento molto confusa,anzi no.. non è proprio così.. in qsti giorni vivo dei momenti di lucidità estrema,intervallati da momenti di offuscamento totale..così carico di non-senso che nemmeno me ne accorgo..
    penso troppo.. ma non credo nemmeno di pensare..non sono pensieri quelli.. io pensieri sanno essere leggeri,qsti sono macigni,rimuginii,inutili,sono inutili.inutili perchè ho sperimentato che lo sono.il fatto è che le sconfitte ultimamente le vivo peggio e le vittorie invece mi appaiono normalità piatta,cosa di cui non gioire,come se avessi svolto il mio lavoro,perchè su qsto sto lavorando in primis.
    Miele.. si,dovrei proprio rileggere i miei post.. ma ora ho deciso di tornare a casa e mi farò coccolare e mi metterò ferma immobile in alcuni momenti e in altri cercherò di scegliere e di fare ciò che mi fa stare bene.io insieme agli altri.
    Ho chiamato mia madre e le ho detto che tornerò,ma mi ero promessa di non farlo..come sempre non riesco a non dirle sempre tutto.. vorrei mantenere con lei un rapporto + distaccato,invece le racconto TUTTO e la cosa mi irrita e non so perchè lo faccio,mi rendo così vulnerabile e soggetta a giudizio.. dovrei tenermi + cose per me,cose mie,sento qsta necessità eppure non riesco ad agire diversamente.
    però sono contenta di avervi portato la mia difficoltà..perchè mi fate forza oltre che a capire.
    Oggi alle 11 del mattino ero già stanca a forza di frullare.. da poco sono arrivata a casa.. e penso già a domani,ma cerco di rilassarmi.. alle 9 ho la psicologa e spero di riuscire ad esternare la mia confusione,per fare chiarezza.
    Ho voglia di sole..starei sdraiata per ore.. ieri mi ci sono pure addormentata.. mi sono inchiodata e mi sono risvegliata con un cane che mi leccava un orecchio.. eheheh..
    cmq anche io non mi sento a disagio a mangiare con altre persone.. anzi.. mi piace e dovrei sfruttare la cosa + spesso.
    dovrei??? ho per caso usato un condizionale? PROIBITEMELO. eheheh.
    baci baci baci.

    Rispondi
  112. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Troppo stanca per leggervi, vi chiedo scusa, ‘sta sera colloqui con i genitori e poi..la preside compare e mi comunica che domani vuole parlarmi…PANICO…cosa vuole ANCORA!!!!Altra paternale sulla mia condizione di salute???? MA davvero sono così tutti preoccupati per una persona che conoscono da 7 mesi??? Oppure qualche richiamo sul mio ruolo di coordinatrice non sempre eccellente (ruolo che ho per la prima volta) e che cavolo, nessuno nasce imparato oppore ancora qualche osservazione sulla non buona organizzazione della gita (incarico che non spettava a me)…potrebbero essere mille cose, io una sola cosa vorrei chiedere a lei , ai colleghi, al mondo intero…non sono perfetta, posso sbagliare?
    Con questo interrogativo provo ad andare a dormire…domani vi farò sapere, ma sapete una cosa, ho pianto così tanto oggi per questa situazione che alla fine mi chiedo se a giugno non scoprirò di essere su “Scherzi a parte”…davvero il mondo del lavoro è così pieno di invidia e cattiveria? Ho parlato a lungo coi miei, mi hanno rassicurata, ho fatto il mio dovere, se ho sbagliato mi scuso, esco da quella scuola e penso alla mia VITA…Domani pensatemi…un abbraccio!

    Rispondi
  113. silvia
    silvia dice:

    Ti penseremo MariaLetizia ma cerca anke tu di nn pensarci su troppo, cerca di star calma e sopratutto considera ke qls cosa sarà tu 6 adulta e in grado di affrontarla.
    Polla davvero lucidi i tuoi pensieri…sn felice ke cm una manna sia giunta questa tua amica a darti il tuo STOP…quello ke tu hai insegnato a tutte noi.

    Miele io a differenza vostra invece ho enormi difficoltà a mangiare cn gli altri, o meglio, a mangiare a casa, ma cm diceva Monica qlc post fa, nn posso mica star sempre fuori. Grazie dell’incoraggiamento.

    Chiara spero ke tua riesca a trovare lo spazio x tirare il fiato e muovere i tuoi passi sentendo il tuo corpo ke avanza e nn la tua mente ke “macina pensieri”…lo auguro a te xkè è l’unico traguardo al quale fin’ora sn certa d’esser giunta.
    Luna nn 6 + tornata…
    aleph giornata fuori?

    Yris, Azimut, Ilaria…un pensiero x voi tutte…

    Rispondi
  114. Azimut
    Azimut dice:

    Sono completamente out, non capisco più nulla. Sono anche caduta con la bici e non so se perché stavo andando a velocità folle o se perché ho visto nero, che poi una volta in terra con la spalla conficcata dentro un muretto è anche normale non vederci più. Ma poco prima avevo rivissuto un momento che non doveva ricomparire… Nello stomaco due forchettate di cavolfiore. Oggi avevo mangiato un panino e l’ho vomitato… E ora cosa faccio? Dove vado?

    Rispondi
  115. Aleph
    Aleph dice:

    Buonasera a tutte!

    Sì Silvia, oggi sono stato tutto il giorno fuori…sono stato in università e poi con la mia amica…
    Ti aggiorno in breve…stavo andando a pranzo con gli altri miei amici e l’ho incontrata..in un modo o nell’altro, siamo rimasti soli a mangiare in un prato al sole, non abbiamo assolutamente parlato di quanto successo ieri e in precedenza…abbiamo parlato del più e del meno, poi lei si è sdraiata al sole appoggiando la testa sulle mie gambe…poi dopo che lei ha finito lezione siamo andati a casa sua, le ho dato una mano a tagliarsi i capelli (se li taglia da sola) e dal nulla li ha pure tagliati un pò a me perchè dice che così mi stanno meglio…tra le altre cose, abbiamo visto una cosa cui ci piacerebbe partecipare un bel pò lontano da qui e lei mi fa: ci andiamo?
    Boh, poi dici di non volermi vedere per un pò…
    Cmq sto cercando di non farmi sentire quando non siamo insieme, non la chiamo, non le scrivo…
    In un certo senso cmq un pò di distacco si è creato, non c’è stato particolare contatto fisico a parte quando stavamo prendendo il sole…non le ho nemmeno dato un bacio sulla guancia per salutarla….

    Vabbè, mannaggia in questi ultimi due giorni sto parlando solo di me e non di voi!Non è giusto!

    Tra l’altro ora sto crollando, e domani mattina ho lezione…ufff ufff….cercherò di scrivervi il prima possibile!

    Vaniglia, come stai?Ti penso…

    Chiara, Miele, Marianna, Azimut, Polla, Uhmuhm, Girasole…vi penso tantissimo!Spero di leggervi felici e sorridenti domani!

    Luna, Yris, ciao!

    Vado a nanna…

    Aleph

    Rispondi
  116. Sha
    Sha dice:

    Ciao bimbe…probabilmente starete tutte (anche tu aleph!) dormendo, e io invece sono tornata ora da lavoro..sono stanchissima..
    Però ho voluto leggere cosa avete scritto e….OH MAMMA QUANTO SCRIVETE!! eheh..mi ci vuole un po per starvi dietro..maledetti orari e maledetto lavoro!!però..

    Il primo pensiero va ad Azimut..come sempre ( non me ne volete..le sono molto affezionata). Leggo il tuo ultimo commento e mi dispiace se ti accadono certe cose..anche io durante il giorno ho dei ripensamenti su cosa ho mangiato qualche ora prima. arrivano cosi..anche se sto facendo tutt’ altro.
    E’ normale credo..non farti piu prendere dal panico cosi..
    Un abbraccio forte e un bacino sulla spalla.
    ps. che libro?? stai scrivendo un libro??

    Uhmhm..tanto x cominciare piacere! X)
    Ho letto della tua “discussione” in famiglia, e mi hai ricordato tanto me.
    Anche i miei sono separati, ho un fratello, una sorellastra da parte di mamma e due da parte di babbo, sorellastra e fratellastro.
    Ti capisco. Piu che altro mi ha fatto anche un po sorridere per via del compleanno..devi sapere che ho fatto 22 anni lo scorso giovedi, e i festeggiamenti in famiglia sono sempre stati un trauma, talmente tanto che è dall età di circa 10 anni che ho smesso tassativamente di festeggiare.Evito di farlo anche con gli amici, e i giorni che precedono il 31marzo sono intrattabile.Anche io volevo una semplice rimpatriata..anche con le “famiglie allargate” , non mi importava, bastava stare insieme. Invece no!
    Oddio..pessimi ricordi.
    Un abbraccio anche a te.

    Aleph, leggo sempre della tua amica..vedo che le cose non sono cambiate poi molto..e rimango dell idea che mi rimane profondamente antipatica! X)

    Maria Letizia e Miele, ho letto le discussione relative ai vostri post.Avete ragione entrambe su molti punti..però, 1 maria letizia, non farti influenzare da niente..fai un mestiere bellissimo,insegnare qualsiasi cosa ad altri è prova di grandi capacità comunicative, comunica allora che sai fare il tuo lavoro anche con qualche kg in meno, che è una vera insolenza anche solo pensare che per questo tu sia meno in grado di fare qualcosa..e in bocca al lupo per il colloquio con la preside..vedrai che andrà bene. 2 Miele, è vero spesso la nostra testa va per strade opposte rispetto a ciò che facciamo..ma porco cazzo, vogliamo quindi credere che chi “sta bene” è sempre vigile e attento?! chi non soffre di problematiche come le nostre soffre per qualcos altro, è nella natura umana! che sia la stanchezza, i genitori, la salute, il lavoro stesso, la ragazza/o che ti ha fatto incazzare, in nessun giorno nessuno è mai completamente attento a quello che fa. Non prendiamoci troppo sul serio su.. X)

    Girasole, mi piace molto come scrivi, mi fai sorridere!

    Scappo a letto..tra 5 ore mi alzo..
    Chiara (coraggio), silvia, luna blu (felice di rivederti),yris,marianna, polla e tutte le altre che ho mancato, un bacione ..

    .. e a questo punto, BUONGIORNO!

    Rispondi
  117. miele
    miele dice:

    Ciao fanciulle

    stamattina son io la prima…sveglia super presto perchè lui non stava proprio benissimo, ora l’ho “rimesso” a letto e lo sveglio quando dovrà andare al lavoro. Bevendo il caffè bollente ho guardato l’alba…cielo infuocato, meraviglioso.

    Sha ho capito il tuo discorso sull’efficienza lavorativa…ma ripeto che io non l’avevo messa su questo piano…io dicevo che:
    1) L’anoressia ti corrode la vita, anche se a volte vogliamo far finta che non sia così. E mi fa un po’ strano che chi ne soffre cerchi in qualche modo di “mettersi al riparo” dai commenti altrui…le altre persone, dicevo, ragionano secondo canoni se vuoi più semplificati, ma anche loro vedono una parte di noi…e se ci fanno notare qualcosa, forse è un bene perchè ci ricordano che il sottopeso si vede, e il nostro corpo magro non è solo un accidente che ci è caduto addosso, è qualcosa su cui dobbiamo decidere di “lavorare”….oppure no, ma in un certo senso è una nostra responsabilità.
    2) In ambito lavorativo, soprattutto laddove servano cose come il coinvolgimento personale, la passione, la spontaneità, un po’ di creatività, il calore da dare e ricevere ecc….beh, secondo me l’anoressia è più penalizzante di altri problemi. Nessuno è mai al 100%, “vigile e attento”: certo, questo mi pare ovvio e anzi scontato! Ma io ho lavorato in pizzerie e ristoranti, gelaterie e bar, alla cassa di un supermercato, in un fast food, ho fatto le pulizie, ho lavorato in una piccola fabbrica, ho raccolto la frutta, traduco la corrispondenza estera per più di un’azienda ecc. e in tutti questi campi in cui l’efficienza dipendeva da me, ero e sono una macchina…non sbagliavo un colpo! Ma poi col tempo ho fatto esperienze di educazione, formazione, insegnamento di vari tipi…e qui l’ombra dell’anoressia la sento…la sento perchè ho paura ogni volta che si profila all’orizzonte un cambiamento di orario, un viaggio che mi costringe a mangiar fuori, occasioni come i compleanni o le festività in cui non so se qualcuno porterà da mangiare o meno, le situazioni in cui i ragazzi mi chiedono di andare a mangiare un gelato dopo la lezione…per non parlare di tutte le volte che sono arrivata in classe coi brividi addosso per la digestione difficile…e faccio fatica ad aprir bocca….non so a voi, ma me queste cose non sembrano indifferenti: non hanno a che fare col “voler essere perfetta”, hanno a che fare col “non voler più essere malata di anoressia”.

    Azimut…

    Chiara*…?

    Polla ti stringo da lontano.

    Rispondi
  118. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Finalmente è mattina, finalmente tra tre ore saprò: per riuscire a dormire dose doppia di sonniferi. La mia mente è così piena di pensieri….CHE COSA VORRA’? Ma ieri notte mi è tornato alla mente quel bellissimo passo del VAngelo dove ci ricorda di essere tranquilli come i gigli dei campi e gli uccelli del cielo e di non affannarci per il futuro, perchè il Signore bada anche a noi. Lo sapete ormai quanto sia importante per me la Fede e a queste parole mi appiglio per superare anche questa giornata…
    Grazie di cuore a tutte voi, vi sento vicine…UN ABBRACCIO!

    Rispondi
  119. Chiara*
    Chiara* dice:

    Questa notte l’ ho voluto accanto a me.
    Ci provo ad allontanarlo ma poi ci sono quei momenti in cui ho il bisogno fisico ma soprattutto emotivo di sentirlo vicino.
    E sono stata bene. Stamattina mi sono svegliata con una sensazione di pace, benessere, serenità, pienezza e ora che se n’ è andato mi sento persa, vuota.
    Mi manca come l’ aria.
    Come si può amare così tanto una persona e non saper amare nemmeno un poco sé stessi? Me lo chiedo di continuo.
    Tra poco la mia giornata prenderà il via. Giornata piena. Di quelle che arrivi a sera e non hai nemmeno la forza per sollevare le coperte e mettertici sotto.
    Ma va affrontata. E la affronteremo.

    Azimut… non cercare il dolore. Scaccialo. Non farti del male. Ti prego…

    Silvia sono così orgogliosa di te… sembri un’ altra persona.

    Miele allora sarai al Vinitaly? Pensa che io non ci sono MAI stata, nonostante sia un’ appassionata bevitrice.
    Purtroppo non credo sarà possibile incontrarci. Lavorerò tutto il giorno e alle 17.30 ho l’ incontro con la psicologa ma… sentiamoci comunque. non si sa mai.

    Sha bentornata.

    Maria Letizia forza! non è detto che la preside debba dirti qualcosa di negativo. e in ogni caso non lasciarti scalfire dalle sue parole. sii forte.

    Uhmhm io non so cosa voglia dire vivere una situazione familiare così complicata ma di certo immagino che debba essere dura.
    Anch’ io ti leggo per la prima volta aperta, vera. Non smettere di tirar fuori ciò che ti fa soffrire.

    Vi stringo angeli.

    Rispondi
  120. yris
    yris dice:

    stamattina un bacio volante ad azimut e silvia, un abbraccio a chiara e maria letizia, e un sorriso a tutte le altre. pizzicotto ad aleph. io stanotte sono andata a dormire alle due e sono al pc già dalle sei. urge cambiamento urgente degli stili di vita e di lavoro… 🙁 prima che la primavera finisca.
    vabbè.. lo dico da secoli e non lo faccio mai… mah! già! cià! 🙂

    Rispondi
  121. miele
    miele dice:

    ciao yris…ma come mai questi ritmi così duri? E’ il tipo di lavoro che lo richiede?

    Ciao Chiara*, buona giornata.

    Maria Letizia…ti sento sempre così preoccupata per il lavoro…anche se lo vorremmo, non è che possiamo sempre andare d’accordo con tutti, avere l’approvazione di tutti, tenere tutto insieme in un mosaico di perfette coincidenze…bisogna che impariamo (io per prima) a gestire le crepe…

    Rispondi
  122. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno ragazze, come state? Io abbastanza bene direi, nonostante un piccolo incidente di percorso ieri – be’, me lo aspettavo quasi, andare dal medico mi destabilizza sempre un bel po’ – pare che pian piano stia trovando il mio percorso. Ancora nessuna risposta dall’AIDAP; lo so, colpa mia, avrei dovuto chiamare, ma non ce la faccio, il telefono è mio nemico. Non vi dico come stavo quando lavoravo in uno studio legale, avevo l’orticaria tutti i giorni…
    Oggi bellissima giornata, o almeno, ritengo che la maggior parte dell’umanità la riterrebbe tale: sole alto e cielo azzurrissimo. Io vedo solo che comincio a sudare e la cosa mi deprime.
    Ho appena comprato gli ormoni tiroidei e il solo fatto che la farmacista mi abbia detto che sono farmaci salvavita mi ha fatto scoppiare in lacrime davanti a tutti: figura di merda colossale.
    Questo pomeriggio andrò dal parrucchiere, chissà che mi renda un po’ decente…
    Ma passiamo a voi.
    Letizia, ha già detto tutto Miele secondo me: è impossibile essere sempre e comunque al 100%, non puoi pretendere così tanto da te stessa né tantomeno puoi sperare di essere “lasciata in pace” dai tuoi colleghi e superiori; lavorare insieme ad altre persone vuol dire essere sottoposti a un continuo confronto. Devi venire a patti con questa realtà, sennò non resisterai più lì dentro e sarebbe solo un enorme peccato…
    Chiara, va meglio ora? È una delle poche volte in cui leggo che hai fatto una cosa per te stessa, per assecondare un tuo reale e sano desiderio. Dovrebbe essere sempre così, e invece roviniamo tutto con le nostre elucubrazioni a posteriori… come ti capisco.
    Azimut, ma vuoi proprio farci prendere un colpo?? Insomma! La spalla come va? Mi chiedo: cosa vuoi ottenere quando ti scapicolli con la bici? Vuoi farti male sul serio per punirti di una fantomatica colpa? Vuoi l’oblio? Cerca di spiegarmi, perché non riesco a capacitarmi…
    Ora scappo, approfitto finché fa ancora fresco per correre un po’. Un bacio e un saluto a tutte e ad Aleph!

    Rispondi
  123. yris
    yris dice:

    il fatto è che faccio 3 lavori miele… 🙂
    è una scelta, da quando ho rinunciato all’attività dipendente. ma mi porta spesso ad avere urgenze su tre fronti in contemporanea.
    poi è chiaro che ci sono anche i pro, nel senso che non sono tenuta a timbrare cartellini e che ogni tanto mi permetto di sparire.. 🙂

    Rispondi
  124. Polla
    Polla dice:

    ..Buondììììì,
    eccomi di ritorno dal mio incontro con la psicologa..ho pianto un po’,mi sono sfogata e via..come sempre mi sfianca un po’,ma credo sia inevitabile in un certo senso..
    CHiara*, sono contenta della tua bella sensazione e credo proprio che tu abbia fatto bene a decidere di stare con lui stanotte se sentivi di averne voglia..anche qsto è stato un “cambio di programma”un modo per capire che non hai fatto una scelta irreversibile,che ci sono diverse sfaccettature di ogni cosa e un sacco di possibilità .. inoltre il “non darsi per scontati”può anche aiutare a vivere al meglio le occasioni che si decide di vivere insieme.. Ora però non sentirti “male”.sono situaziazioni che si possono ripetere se tu lo vorrai.. è iniziata un’altra giornata e hai un sacco di cose da fare,quindi concentrati su quello e cerca di portare dentro di te qsta bella sensazione che hai provato..ma posso farti una domanda,anzi due??? parli sempre di quanto senti di amarlo.. e paragoni la cosa a quanto poco invece ami te stessa.. io credo che già il fatto di nutrire un sentimento simile dovrebbe farti capire che in realtà sei in grado di farlo,che sai amare.. bene,sono diversi tipi di amore chiaramente,ma è un po’ come se si ripetesse il meccanismo..l’importante è che tutto qsto amore per lui non sia un modo per non averne per te..non so se mi spiego.. inoltre.. tu da lui ti senti amata??non dico solo a livello pratico.. intendo se lo senti.. perchè è ben diverso il fatto che lui ti ami e il fatto che tu ti senta amata da lui..

    Uhmhm..quando descrivi la tua famiglia mi viene da pensare a quanto sia simile alla mia per certi versi..anche i miei genitori sono separati e non da molti anni ed entrambi hanno un’altra relazione,nonostante non abbiano altri figli all’infuori di me,mia sorella e mio fratello, cmq si sono costruiti la propria “nuova”vita e io di qsto sono felice.. però i miei genitori a differenza dei tuoi non si parlano,non hanno proprio nulla da dirsi e anzi..hanno proprio delle difficoltà di comunicazione che non credo si sistemeranno mai e io di qsto soffro,molto,ma so che devo farmene una ragione e che le cose stanno così.. anche tra qualche gg compio gli anni e mi piacerebbe molto poter festeggiare con entrambi i miei genitori e i rispettivi compagno/a.. ma non è possibile.. quindi vedrò di gestirmela in un altro modo e di andare a ricoprire cmq tutte le mie necessità e gli affetti.

    Ilaria.. sono molto contenta che proceda bene.. io cmq sono dell’idea che potresti provare a fare una chiamata all’AIDAP.. al massimo poi metti giù la conetta,però invece potrebbe succedere che la voce che ti risponde ti pigli bene e parti come un missile.. puoi anche scriverti un discorso e poi leggerlo.. puoi imparartelo a memoria e propinarglielo anche se ti fa altre domande.. eheheh.. non so. Prova! cmq credo che qsta attesa e cmq il fatto di aver deciso di prendere in mano la situazione,ti stia già facendo bene.. vedrai che ora anche cn le cure mediche ti sentirai meglio e sentirai anche di prenderti cura di te.. intanto Buon parrucchiere!!!

    Miele.. ricambio l’abbraccio,anzi ti stritolo ancora + forte!

    Io stamattina ho fatto una colazione un po’ + tosta e sento già la tachicardia impossessarsi di me,ma lascio correre.. avevo fame,la sentivo e non avevo voglia di fare finta di nulla,quindi l’ho assecondata e soddisfatta direi! e ora? pronti via!

    Rispondi
  125. Chiara*
    Chiara* dice:

    Polla sai che è la domanda che mi sono posta per moltissimo tempo anch’ io?
    E la risposta è sempre stata la stessa, inequivocabile: l’ amore che provo per questa persona è autentico. Non è un “bisogno d’ amore e d’ amare”.
    Nonostante le difficoltà, nonostante spesso e purtroppo i momenti negativi che affrontiamo, sento che non c’è persona al mondo con la quale riuscirei ad incastrare i miei pezzi alla perfezione come con lui.
    Siamo diversi, abbiamo priorità e interessi opposti. Ma proprio questa “lontananza” ci avvicina.
    E alla seconda domanda non posso che risponderti sì. Mi sento amata. A volte magari non come vorrei… a volte mi piacerebbe ricevere qualcosa in più, ma non si può pretendere che una relazione viva la stessa intensità ogni giorno. E soprattutto che una persona sia esattamente come la vorresti.

    Sono in ritardo sulla tabella di marcia.
    Scappo.
    Un abbraccio

    Rispondi
  126. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Finalmente a casa, finalmente tolta la preoccupazione della Preside…avete ragione voi: “anche se lo vorremmo, non è che possiamo sempre andare d’accordo con tutti, avere l’approvazione di tutti, tenere tutto insieme in un mosaico di perfette coincidenze…bisogna che impariamo (io per prima) a gestire le crepe…” Ha voluto parlarmi per darmi alcuni consigli sul mio ruolo di insegnante e di coordinatrice…nessuna tortura, nessun interrogatorio, ma un semplice aiuto. Avete ragione, se mi affannassi la metà vivrei meglio il doppio…ma forse è solo sbattendoci il muso che imparerò la lezione.
    Che dire…grazie per essermi così vicine! VAdo a recuperre qualche ora di sonno, poi vi lego e vi scrivo con calma…UN ABBRACCIO!

    Rispondi
  127. Chiara*
    Chiara* dice:

    Oggi per la prima volta sono riuscita a fare una cosa per me stessa.
    Una stupidata, ok.
    Ma per la prima volta ho cercato di ASCOLTARMI e di assecondare quello che era il mio reale desiderio senza pensare al giudizio degli altri, senza la solita paura di fare qualcosa di sbagliato, senza sentirmi in colpa.
    Non avevo voglia di fare QUELLA cosa. Se l’ avessi fatta sarebbe stato solamente per non deludere qualcuno, per “assolvere ad un dovere” che dovrebbe invece essere un piacere.
    Così dopo averci pensato, ripensato, rimuginato sopra ho seguito il mio istinto mandando a quel paese tutto il resto.
    Ora un po’ di malessere lo provo, un po’ di senso di colpa c’è che mi martella in testa.
    Ma sono comunque soddisfatta di me e della forza che ho avuto di andare “controcorrente”.
    Domani la dottoressa sarà molto orgogliosa di me. E lo sono anch’ io.

    Maria Letizia hai visto? Mai fasciarsi la testa prima del tempo.
    Sicuramente non dev’ essere stato facile starle davanti e ascoltare quello che aveva da dirti, ma alla fine non è stato niente di quello che pensavi.
    Sei una brava insegnate Leti. Ami quello che fai, ci metti il cuore oltre che la testa. Non farti scalfire da niente e nessuno. Questa è la tua strada, il tuo sogno, la tua “missione”.

    Un abbraccio

    Rispondi
  128. Ilaria
    Ilaria dice:

    Chiara, mi aggiungo anch’io, sono proprio orgogliosa di quello che hai fatto! E ora non ci pensare più!
    Un po’ meno contenta di me stessa oggi, alla fine sono caduta ma quasi me l’aspettavo, è come se me la sia andata a cercare, come se senza atteggiamenti malati non possa stare per più di tot tempo… argh.

    Rispondi
  129. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Oggi sono davvero fiera di me…la mia dott.sa mi dice che è un fa davvero bene dirselo quando davvero è così: bella figura davanti alla preside, buone lezioni con i ragazzi con tutta la passione che ho per loro e per la materia che insegno,relax con un bel film, corsetta pomeridiana, allacciamento internet riparato…che bello q.ndo ti va tutto bene…fosse sempre così…NO, NON E’ VERO è ovvio che nn può essere sempre così, ma la forza e la volontà di vivere con calma e con una certa serenità gli eventi ci deve sempre essere!
    MA in questi giorni vi ho trascurato troppo ..ora mi dedico a voi
    Chiara* , che bella immagine sai dare al tuo bisogno di amore: dice: “Come si può amare così tanto una persona e non saper amare nemmeno un poco sé stessi?”Sai quante volte me lo chiedo anche io…
    Azimut… come stai?
    Silvia, concordo con le altre: sembri un’ altra persona.
    Grazie Chiara per il tuo incoraggiamento!
    Uhmhm sono d’accordo con Chiara: “Non smettere di tirar fuori ciò che ti fa soffrire”
    yris, grazie per il tuo abbraccio, mi ha avvolta per tutta la giornata! dice:
    miele grazie per il tuo pensiero: io vorrei che anche sul lavoro non ci fossero problemi (tutti felici e sorridenti), ma non esiste campo lavorativo in cui non ci siano disaccordi, il segret è avere, al di fuori del lavoro, una vita che amiamo, composta da persone che amiamo e da cui siamo amate
    Ilaria grazie anche a te: dice: “è impossibile essere sempre e comunque al 100% (anche se una parte di me lo vorrebbe), non puoi pretendere così tanto da te stessa né tantomeno puoi sperare di essere “lasciata in pace” dai tuoi colleghi e superiori; lavorare insieme ad altre persone vuol dire essere sottoposti a un continuo confronto. Devi venire a patti con questa realtà, sennò non resisterai più lì dentro e sarebbe solo un enorme peccato” Consigli utilissimi!
    Chiara* quello che hai fatto oggi non è una stupidata…è una conquista!”…per la prima volta ho cercato di ASCOLTARMI e di assecondare quello che era il mio reale desiderio senza pensare al giudizio degli altri, senza la solita paura di fare qualcosa di sbagliato, senza sentirmi in colpa.” Quanto inseguo questo successo! Sei stata grande!
    Già, hai ragione “mai fasciarsi la testa prima del tempo”.No, non è stato facile, tremavo mentre aspettavo di essere ricevuta…grazie per il tuo incoraggiamento, hai ragione, la mia è proprio una missione!
    Questa lunga giornata sta terminando, vado a rilassarmi con u bel libro: è il diario di un insegnante che, in chiave ironica, racconta la sua esperienza di insegnamento…così unisco l’utile al dilettevole.
    GRAZIE ANCORA PER IL VOSTRO SOSTEGNO…UNA ABBARCCIO A TUTTE!

    Rispondi
  130. Polla
    Polla dice:

    ..Buonasera ragazze,
    com’è andata la vostra giornata? la mia è stata un’altra giornata totalmente libera e quindi molto a rischio rimuginio-confusione-sconforti vari.. e invece è andata bene! bene perchè me la sono goduta,ho fatto delle cose piacevoli,mi sono distratta,ho visto amici,mi sono spaparanzata al sole..che pacchia la vita da studentessa eh??? chissà quando inizierò a lavorare seriamente che diamine combinerò.. anche se mi sono accorta che sto meglio quando sono impegnata,ma di mio se posso,scelgo di non avere giornate troppo piene,scelgo di non strafare.. sono sempre stata moooolto pigra e benchè qsto disturbo mi porti a sentire la necessità di attivarmi,necessito cmq dei miei momenti di relax durante tutte le giornate.. rimasugli della vera me..eheheh..
    MariaLetizia,sono contenta che il tuo incontro sia andato bene.. spero che ora tu posso rielaborare qualcosa di costruttivo per te e per il tuo lavoro..
    Chiara*.. è bello sapere che ti sai ascoltare quando vuoi.. sono sicura che prima poi applicherai qsta cosa anche ad altre tue necessità,cose ben lontane dalla malattia,dalla depressione,ecc.. cose che ti faranno stare bene!
    Ilaria..cosa intendi per ricaduta? ad ogni modo vedo che te la gestisci bene,intendo con l’umore che è la cosa + importante!

    Miele??? stra presa???
    un saluto a tutte/tutto.. ahahah. 🙂

    Rispondi
  131. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutti…come state? ho letto qua e la, capisco …i vs disagi, le vs paure…come quella di ripensare più volte durante la giornata a quello che si è mangiato…io peso le cose, e se non sono sicura di quello che ho pesato ho grossi problemi a mangiare….! il discorso poi che questa malattia ci condiziona sul lavoro, purtroppo è vero! e questo aspetto mio padre me lo ha sempre sottolineato e fatto pesare…io ho trovato un datore di lavoro che non bada alla mia magrezza, anzi, dice che mio padre è razzista! 😉
    …però, non vi nascondo che in passato cercando lavoro, molti ci guardano e preferiscono una persona in carne…sembra che noi, con la ns magrezza possiamo non essere abbastanza efficienti…eppure, io faccio di tutto, non mi frmo un’attimo.

    in questi gg poi, in casa non mi danno tregua, mi sono dimagrita troppo, ieri mattina pesavo 21,2 Kg e, oggi salendo in ascensore ho osservato il mio viso e sono scoppiata in lacrime: mi sento impotente, malgrado mio padre e mia madre tutti i gg mi dicono che sono troppo magra, che non mi si può guardare ed io, io stessa mi accorgo di questo, continuo a restringere sul cibo, continuo a rifiutarlo, a massacrarmi…in farmacia dove lavoro mi sono ordinata 8 integratori, alla fine, è stato più forte di me, ne ho ritirati solo 4 e, per giunta di quelli più “leggeri”….

    …è come se, anche se mivedo che sono ormai ridotta all’osso, mi sento bene così, non riesco a reagire…è come se non dovessi prendere peso x stare meglio, per vedermi meglio, come se non posso essere “più presentabile” anche io, ma cos’é, una sorta di punizione??? ma xkééé??

    …no, non sono in lotta con i miei, stasera ho parlato con mia mamma e le ho spiegato la mia difficoltà che, pur vedendomi troppo magra, non riuscire a prendere provvedimenti…mi ha capita, mi dice di sforzarmi! mio padre dice che sono solo lacrime da coccodrillo…non mi crede…

    …il rientro al lavoro è andato bene, ma x via delle forti nevralgie, ancora faccio molta fatica a lavorare …

    Vi auguro una buona serata.

    Rispondi
  132. Marianna
    Marianna dice:

    Vaniglia, mi si stringe il cuore nel sentirti così. Io ti credo, sono sicura che tu abbia la consapevolezza che ti stai facendo del male, ma il mostro è più forte della tua grinta. Prova a farti aiutare, chiedi aiuto anche a casa, a tua mamma, a tua sorella e qualcuno di cui ti fidi, ma cerca di fare qualcosa, ti prego. Ti stringo…

    Maria Letizia, sono tanto contenta che questa giornata ti abbia dato delle belle soddifazioni e che il colloquio con la preside sia andato bene. Spesso tendiamo a fasciarci la testa prima di rompercela, invece dovremmo essere più sicure di noi stesse. Buon riposo, cara, e buona giornata!

    Ilaria, hai pensato di far chiamare qualcuno al posto tuo all’AIDAP?Un’amica, il tuo compagno…in modo tale da sfruttare ogni possibilità che si ha. Per il resto, come ti senti?Ti abbraccio!

    Polla, ti senti più tranquilla oggi?

    E tu Uhmhm, come stai?Sfogati con noi se ne senti il bisogno, non può che farti bene!

    Silvia, ti sento molto impegnata in questo periodo. Grazie per essere sempre così carina con me!E tu?Non ti arrendi, vero?

    Lunaaaaa, dove sei?Batti un colpo quando passi di quì!Abbiamo bisogno di te!

    Aleph!!!!TI ci vedo con gli occhietti a cuoricino!:-)

    Io sto meglio rispetto a ieri, oggi ho sbrigato tutti i miei servizi con calma, senza affannarmi, anzi, ho anche rimandato qualcosa a domani e questo un pò mi sta facendo venire l’ansia, ma cerco di trattenerla, non è la fine del mondo, no? Mi vedo una palla, so di non esserlo, ma odio lo specchio, sono arrabbiata con l’immagine che vedo riflessa….
    Ho 500 pensieri in testa che mi frullano, ogni tanto mi sembra di essere avvolta in uno spesso strato di nebbia, non capisco dove sono, cosa faccio, insomma sono un pò confusa, però non voglio mollare, non voglio tornare indietro, ho troppa paura.

    Vi abbraccio tutte, vi voglio tanto bene.

    Rispondi
  133. silvia
    silvia dice:

    buon giorno ragazze…si. buon giorno xkè passo solo ora…in questi giorni è un pò così…
    ki mi deceva ke ero cambiata…bè cambiata nn proprio…o meglio, nn ditelo xkè nn riesco ad accettarlo, la cosa mi mette tristezza e mi scoraggia…lo faccio, vado avanti ma in estrema sincerità ragazze lo dico a voi, è cm se mi facesso violenza da sola…so ke è x il mio bene, ma nn lo vivo così…ancora nn riesco ad accettare di poter cambiare, fisicamente, di “allargare” i miei confini…ho paura di sentirmi..di dover affrontare e gestire le emozioni cn un corpo ke si noti, ke entri quindi in comunione cn il resto, cn tutto quello ke ho rimandato e buttato fuori…questo ho capito di me…ke anelo la vita, la mia vita, ma faccio enormi difficoltà x costruirmela, x raggiungerla e sopratutto x sentirla.
    ma vado avanti , nn mollo, nn so xkè…e se lo so nn lo sento…insomma discorso un pò contorto…ma devo mettere un passo davanti all’altro.
    Vi penso sempre, anke se nn sn molto presente.

    Chiara anke io sn fiera di te e della tregua ke ti 6 concessa…spero ke ti possa servire x rigenerarti un pò…spero ke nn sia una eccezione, ma ke diventi la tua regola.
    Polla vivere la giornata all’insegna della libertà…wow…continua così!
    Azimut ti sn vicina…ma tu scrivi, cerca di far esprimere la tua anima altrimenti si ke ti ripresenterà davanti vekkie immagini…

    Yris 6 una forza della natura!
    Ma LunaBlu dov’è???????????

    Aleph io nn faccio ke riconfermare ciò ke ti ho detto domenica…le parole ke ti ha detto x allontanarti nn valgono…lei vuole stare cn te, sa ke saresti perfetto, ma sai cm siano noi? qnd siamo a un passo da ciò ke vorremmo teniamo così tanto la vita, di doverla sentire, provare, affrontare e gestire emozioni ke ci ritraiamo, ci allontaniamo o facciamo in modo ke le persone si allontanino da noi…ma è solo paura…è solo l’autoanestesia!

    Ora vado, buona serata amike mie

    Rispondi
  134. Aleph
    Aleph dice:

    Buonasera a tutte quante!

    Mamma mia, in questi giorni non ho mai il tempo di scrivervi…uffffff, mi spiace davvero molto…e arrivo a sera, vi leggo, ma ci sono troppe cose da commentare…

    Voglio raccontarvi di oggi…
    Anzi, partiamo da ieri sera…lei mi chiama verso mezzanotte, stava tornando a casa e siamo stati al telefono 10 minuti…avevo intuito ci fosse qualcosa che non andava, ma pensavo sarebbe andata a letto e stop…invece oggi mi ha detto che è stata sveglia fino alle 3 di notte a star male…e oggi pomeriggio ancora…
    Sono andato da lei una mezz’oretta, abbiamo parlato un attimo e mi ha detto una cosa, il motivo per cui oggi (ma forse anche le altre volte) stava male…non capisce cosa abbia che non va per non riuscire ad avere una relazione stabile con un ragazzo…che alla nostra età bene o male la maggior parte delle persone cerca un rapporto fisso con un ragazzo e invece lei non ci riesce….che vorrebbe un pò di stabilità, etc etc…
    Io le ho detto che deve solo volerla davvero la stabilità, non buttarla via appena ne raggiunge un minimo, come continua a fare con me…che basta che prenda la mia mano e la tenga stretta per un pò…al momento poi la mano gliel’ho stretta io per un pò, le ho chiesto poi se le andava di provarci e mi ha detto che non lo sapeva, non sapeva cosa voleva…cmq mi ha detto che ci penserà…
    Cmq le ho anche detto che sentire quelle cose lì a me danno fastidio e fanno male, per motivi ben evidenti…
    Però davvero non capisco, questo desiderio, questa ossessione di avere un ragazzo e questo volerne parlare con me…boh…
    Vabbè, vi terrò aggiornate!In questi giorni vi sto fornendo molto gossip di cui parlare!

    Vaniglia, ho letto il tuo post, sono contento tu sia riuscita a parlare con tua mamma, penso tu abbia fatto bene…spero che giorno dopo giorno il ritorno al lavoro vada meglio…però devi assolutamente rimettere un pò di forze nel tuo corpo…ti stai facendo seguire da qualcuno?

    Yris, ho visto che sei passata!Evvai!Brava!

    Marianna, non pensarci allo specchio, ok?

    Chiara, Miele, Silvia, vi penso tantissimo e vorrei potervi scrivere più spesso!

    Azimut…….

    Buona serata a tutte, domani altra giornatina di fuoco temo…

    Aleph

    Rispondi
  135. Aleph
    Aleph dice:

    Silvia, le tue parole sono sempre di grande importanza per me!!!

    Io a te voglio dire solo una cosa, sempre la stessa: lotta!Io sono lì con te, lì vicino…

    Rispondi
  136. Sha
    Sha dice:

    Io come al solito sono l ultima della giornata!..o la prima del mattino..dipende! XD

    yris che lavori fai?

    Approposito di lavoro ho una novità da raccontarvi..
    DOMANI PRESENTERò LE DIMISSIONI!!
    Un mio ex collega che ha aperto un bar mi ha proposto di andare a fare la responsabile del banco insieme a lui.Questa cosa mi ha riempito d orgoglio..sentir dire che sa che persona sono, sa come lavoro , mi ha reso un po sicura e fiera di me..forse quello che faccio lo faccio bene davvero!!!
    Insomma, devo dare un preavviso di 20 giorni,quindi smetterò con questi orari massacranti il 27! E il 30 comincio a lavorare al bar!
    Sono felicissima…per adesso farò dalle 16 alle 23, poi vedremo..spero in una turnazione settimanale, ma non voglio fare la difficile da subito!
    Che la mia vita cominci almeno da una parte ad andare x il verso giusto?
    Lo spero…

    Vado a letto, stasera sono stanca davvero.
    Un abbraccio in particolare ad Azimut, vaniglia , silvia e chiara..fatevi coraggio!!
    Ah e congratulazioni a Maria Letizia, alla fine hai visto doveva dirti solo cose belle!

    Rispondi
  137. miele
    miele dice:

    Ciao a tutte, ciao Aleph,

    ieri non sono più riuscita a passare perchè dopo il lavoro sono andata direttamente in pizzeria per una festa di compleanno.

    Vaniglia devi trovare qualcuno di cui ti fidi che ti aiuti, non credo ci sia altro modo.

    Silvia, Ilaria, Polla, Marianna…vi stringo da lontano.

    Maria Letizia la prossima volta che ti preoccupi così tanto, e in anticipo, ti tiro le orecchie!!!

    Chiara*…sarò sincera: quando hai scritto che sei riuscita a sentirti, un po’ ti ho invidiata. Ieri ero dalla psicoterapeuta…l’incontro mi ha completamente disorientata…mi ha fatto un lungo discorso usl percorso di guarigione ed accettazione, sul fatto che io ormai sono in terapia da tanto tempo e che nonostante questo non mi sono ancora sbloccata, perchè lei mi vede completamente bloccata sotto il profilo emotivo…non so, mi sono sentita come rimproverata, come se non mi impegnassi abbastanza nella terapia…
    Sono scoppiata a piangere dicendole che ha ragione, ma che io NON SO, davvero non capisco come fare a sentirmi, a ritrovare contatto con le mie emozioni, che percepisco lì, sotto ad uno strato opaco, ma che non riesco a lasciar emergere….a cui non riesco nemmeno a dare un nome. Conosco solo la rabbia, a volte, e comunque non la so gestire abbastanza bene.
    Quando leggo di voi, nonostante le vostre difficoltà, io sento che comunque avete degli spiragli di spontaneità, di puro sentire, di intuizione, anche di “pazzia” buona se vogliamo…e mi chiedo un po’ cosa posso o devo fare per sbloccarmi. Non con il cibo, non con lo schema alimentare, ma con il mio corpo e il mio lato più emozionale.
    Sono andata via con un macigno sul petto, poi per fortuna la serata è stata molto piacevole e non ci ho pensato.

    Adesso vi saluto di già, devo andare al lavoro e purtroppo passerò la giornata con uno dei miei datori di lavoro…una persona che non mi piace molto, anzi mi mette a disagio per vari motivi. Comunque vedrò una fiera gigantesca e sono curiosa! Vi penserò, intanti buon risveglio a chi passa…

    Rispondi
  138. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Buongiorno!
    Questo allacciamento internet mi fa impazzire: un po’ c’è, un po’ no, ma ora che sono riuscita ad allacciarmi ne approfitto per salutarvi!
    Polla, grazie per il tuo pensiero, sicuramente questa esperienza mi ha insegnato molto, ne farò tesoro per me e per il mio lavoro. Tu come stai?
    Vaniglia…come stai?Grazie per aver condiviso con me le tue esperienze negative in ambito lavorativo…per questo DOBBIAMO USCIRNE! Mi spiace tanto sapere quello che stai passando, ma mi unisco al pensiero di Marianna: “sono sicura che tu abbia la consapevolezza che ti stai facendo del male, ma il mostro è più forte della tua grinta. Prova a farti aiutare”
    Marianna grazie anche a te! HAi ragione: “spesso tendiamo a fasciarci la testa prima di rompercela, invece dovremmo essere più sicure di noi stesse”Tu come stai?
    silvia…ti sono vicina, capisco bene il tuo momento critico, ma ti fa onore il modo con cui lo affronti!
    Sha…in bocca al lupo per il tuo nuovo lavoro!Grazie per il tuo pensiero!
    miele…grazie!Tu come stai?
    Un abbraccio a tutti e BUONA GIORNATA
    P.S.oggi pomeriggio shopping con la mamma!!! Se non mi doveste più sentire oggi è perchè internet mi ha abbandonata, ma sto diventand un’esperta e non cedo davanti ad una semplice macchina, io sono molto più intelligente 🙂

    Rispondi
  139. Azimut
    Azimut dice:

    Miele posso chiederti come ti senti con questa psicoterapeuta? Pensi che sia davvero la persona giusta per te? Sai, io credo che tu stia raccogliendo dei segnali nel tuo rapporto con lei. Non vorrei essere fraintesa, una terapeuta può senza dubbio mettere in crisi una paziente…si toccano tanti nodi, tanti vissuti, si portano allo scoperto emozioni che non vorremmo provare o riconoscere… Io però ti chiedo se tu vedi un filo che ti unisce a lei, perché sono convinta che in un rapporto di questo tipo si intuisce un legame che solo può portare ad un completo affidarsi. Ti chiedo, senti di poterti affidare a lei?

    Sha ma che bella notizia! Lo sentivo che stavi cambiando, percepivo una forza, una consapevolezza nelle tue parole che quando scrivevi un tempo non c’erano. L’ho capito dal primo intervento qua sopra quando sei tornata. E questa cosa mi riempie di una gioia infinita, mi ripaga di tutta l’apprensione che ho provato quando ci hai lasciate, discolaccia!!!

    Ilaria davvero, non potresti far chiamare il tuo ragazzo? Altrimenti chiami tu e ti spacci per la sorella di te stessa, a volte io ci sono riuscita così. Sai che i primi tempi lo facevo anche al lavoro? Quando arrivai il primo giorno in ufficio e vidi il telefono mi venne un attacco di panico, oltre un’ora rinchiusa in bagno con sudori e tachicardia. Erano 7 anni che non facevo una telefonata. Imparai abbastanza in fretta a rispondere, tanto erano gli altri a cercarmi e questa cosa placava la mia ansia. Quando ero costretta a chiamare mi spacciavo per una collega che avevo incaricato di telefonare per mio conto e così piano piano ho superato la cosa. Almeno al lavoro. Perché fuori continuo a non telefonare.
    La spalla è un po’ dolorante, ma poteva andare peggio perché potevo sbatterci la testa nel muro. Cosa cercavo? Andare e andare, sentire solo laria fra i capelli, la fatica delle gambe, il cuore che sembra schizzare via…

    Rispondi
  140. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Passo per un saluto prima dell’arrivo della titolare…non mi son dimenticata di voi…ma è un periodo così così…non va nietne bene niente…ma dentro di me…sento sempre questa energia…siiiiiiiiiiiiiiii…non so…sarà una contraddizione…ma anche in emzzo a queste avversità…mi sento io e meravigliosamente io… ;-)…
    …un abbraccio grande grande grande….
    Pina son sicura che leggi…ouuuu…hai rotto!!!! Ahahahhhhh

    Rispondi
  141. Chiara*
    Chiara* dice:

    Buongiorno angeli.
    Come state?
    Io oggi per la prima volta dopo tanto tanto tanto tempo, mi sento finalmente BENE!
    Non so perché e non voglio nemmeno chiedermelo. E’ così.
    Mi sono svegliata serena, con tanta voglia di fare, di vivere, di conquistare, di lottare.
    Chissà, magari è solo una sensazione passeggera… mi conosco. Basta poco, un niente per farmi tornare nella mia malinconia.
    Ma chi mi dice che invece oggi non accadrà? E che potrò finalmente addormentarmi stasera tirando le somme della giornata e chiudere gli occhi sentendomi serena?
    Sono stanca di star male. Di continuare a ricercare un senso alla mia vita, alle mie azioni, ai miei pensieri.
    Ormai mi sono talmente abituata al dolore che spesso quando non viene a farmi compagnia, lo chiamo di mia spontanea volontà, perché è come se la Chiara non fosse sé stessa senza.
    Ma ora basta. STOP.
    Sì, lo so. Tante belle parole… e magari domani sarò ancora qui a piangermi addosso, a maledirmi, a farmi male.
    Oggi è così. STO BENE!

    Silvia sai che ho trascritto le tue parole di ieri sul mio “quadernino degli appunti”? Perché in quelle poche righe sei riuscita ad esprimere dei concetti fondamentali che mi riguardano in prima persona.
    La paura del cambiamento, di “occupare” uno spazio vitale, di sentirmi un tutt’ uno con il mio corpo… hai paura, ed è comprensibile.
    Ma devi cercare di convincerti per davvero che tutto questo lo stai facendo per te. E’ difficile… ma ce la faremo. Io lotto sempre con te.

    Miele sai che leggere ciò che hai scritto un po’ mi ha rasserenata? Perché per la prima volta ti sei aperta veramente e hai messo a nudo la vera te.
    Per la prima volta ti ho vista fragile e consapevole delle tue debolezze.
    Secondo me (è solo un mio parere personale) tu stai impegnando molte delle tue energie solamente sulla questione cibo.
    Ti applichi fortemente cercando di portare a termini i tuoi pasti come se fossero dei compiti, dei doveri ai quali non puoi sottrarti.
    Lo fai quasi meccanicamente. Ed è giusto, per carità. E’ parte della tua guarigione.
    Ma tutto questo concentrarti in questo senso ti toglie la spontaneità e la possibilità di SENTIRTI, appunto. Di ascoltare Miele, di scendere in profondità dentro di te.
    Sei come un soldatino, che esegue alla perfezione la sua marcia, pulisce la canna del fucile con dedizione, toglie la terra dagli stivali. Ma il soldatino fuori dalla caserma ha un’ altra vita. Non solo doveri da portare a termine.
    Questa è la mia impressione. Non so se mi sono spiagata.
    Sei una persona consapevole, decisa, determinata. Pian piano ce la farai a superare anche questo muro Miele.

    Vaniglia… mi si stringe il cuore a sentirti così affranta. Anche tu… per la prima volta ti sento davvero esausta della tua situazione.
    Ma allo stesso tempo ti ostini a volerci restare attaccata. Come se tu fossi la malattia. Ma Vaniglia è ben altro. Lo sai.
    Devi trovare il coraggio per dare una svolta e smettere di punirti così. Il cambiamento, la voglia di rinascere deve e può partire solamente da noi!

    Azimut e tu cosa dici? Come stai? Sei così silenziosa in questi giorni… la spalla va meglio?

    Sha congratulazioni per il nuovo lavoro allora! Chissà che non possa essere l’ inizio di una nuova avventura che ti aiuti finalmente ad emergere e a sentirti realizzata. Brava! Hai avuto coraggio a fare una scelta così!

    Aleph non so proprio cosa dire. Questa ragazza ha le idee molto confuse ed è chiaro che non sa cosa vuole.
    Secondo me ha tanto bisogno di affetto, di qualcuno che le possa dare sicurezza… ma ha paura a lanciarsi in qualcosa di nuovo. E tu… tu che sei sempre lì, pronto ad accoglierla tra le tue braccia ormai sei diventato un porto sicuro del quale non può fare a meno.
    Però dovrebbe cercare una volta per tutte di rendersi conto che non può giocare con i sentimenti di una persona.
    Dovresti parlarle chiaro Aleph.

    Ilaria basta aspettare! Metti da parte la paura e prendi in mano quel telefono! Va che mi incacchio eh!

    Non ricordo più chi ha scritto cosa. Scusate ma sono in ritardo. Devo scappare al lavoro.
    A + tardi
    Un abbraccio

    Rispondi
  142. yris
    yris dice:

    mi occupo di comunicazione Sha, su tutti i fronti possibili: dal giornalismo all’ufficio stampa alla formazione aziendale all’organizzazione di eventi. per più enti/aziende, per più clienti.

    il paradosso è che per una vita sono stata bravissima nel comunicare con gli altri, ma una frana nel comunicare con me stessa. nel senso che mi inviavo messaggi negativi che condizionavano la mia esistenza e di conseguenza il mio rapporto con gli altri.

    parte della guarigione è dovuta anche al fatto di aver “smascherato” gli “inganni della mente” ed imparato a gestire in modo meno drammatico ma più diretto sentimenti repressi come la rabbia, l’insoddisfazione o finanche i desideri.

    perchè dietro il non detto non ci sono solo tensioni ma anche emozioni, sogni e sono quelli che ci fanno più paura. perchè crediamo di non meritarceli, perchè ci poniamo dei parametri di misurazione troppo elevati, perchè ci costruiamo una proiezione del mondo che non c’è.

    comprendo miele, e la sua fatica nel “lasciarsi andare”; ci ho messo mezza vita per trovare il coraggio di mostrarmi finalmente per come sono “dentro”.
    e ho scoperto non un mostro ma una persona meravigliosa.. 🙂

    vi stringo tutte in un girotondo di sorrisi.. 🙂

    Rispondi
  143. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Buongiorno atutte + Aleph…
    passo x una capatina veloce, oggi giornata piena, lavoro da stamane fino a stasera…
    ….si, lo so quello che rischio, avete ragione ragazze …
    …devo forzare la mia mente malata ad accettare quello che invece la malattia non mi vuol far capire e riprendere almeno un po’ di peso x mettermi in salvo…come dice la mia amica! infatti, mi sento molto stanca anche xké sono troppo giù di peso…il mal di testa poi, fa ilresto!
    …cercherò di prendere quegli integratori anche se non li accetto di buon grado…come del resto, + cibo! e allora???
    devo fare un lavoraccio su me stessa…convincermi e basta che così non posso andare avanti!

    MARIA LETIZIA, si ti son vicina e capisco il tuo disagio al lavoro, io come detto ne ho passate di cotte e di crude…

    Aleph, buona giornata!

    …a tutte tutte, che sia tanto positiva! a stasera.

    Rispondi
  144. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno ragazze, buongiorno Aleph dagli occhi a cuoricino 😛
    Giusto un saluto e poi torno a letto, sto malissimo per via degli ormoni che ho iniziato a prendere; ieri sera dopo cena all’improvviso ho avuto una vampata di calore assurdo, poi ho visto tutto nero e sono svenuta. Stanotte non ho chiuso occhio perché Marcello è raffreddato e ha russato come un trattore non omologato…
    Morale della favola: vado a riprendermi.
    Comunque ho imparato una cosa: basta con questa vita. La ricaduta di ieri (leggasi abbuffata dopo più di una settimana senza) mi ha sconquassata. Rigurgiti acidi tutta la notte, dolori atroci allo stomaco, intestino in fiamme e cuore impazzito. Basta basta basta. Riallacciandomi a ciò che ha scritto Azimut, non posso pensare che sarebbe potuta andarmi peggio. È un gettare la spugna questo. Penserò seriamente alla possibilità di far telefonare qualcuno al mio posto.
    A domani, se ce la faccio.

    Rispondi
  145. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Pulcine…vi ho leggiucchiate…
    Silvia nn son sparita! Soffro l’allergia al polline…che tortura…sabato gara!!! ihihhhh….
    Non so oggi son di buon umore…forse ho sueprato il contraccolpo delle brutte notizie del w.end…
    Cmq oggi volevo aprlare di Aleph…tu stai amle epr lei…si sente…il punto è che spesso el eprsoen stanno amle perchè se la contano…insomma…lo so che è dura da accettare..ma tu sei un po tappetizzato con lei…lo sai? Lei nn ti vorrà mai in questo stato…ti vedrà sempre come l’amico fidato che c’è quando ha bisogno…
    Ti dico cosa penso…probabilemnte aveva una qualche relazione con uno che le piaceva…per questo ti ha sbolognato l’altra volta per un po…con tutto quel discorso…ecc..ecc..ora questo si vede che nn è più interessato…anche perchè se si soffre di dca spesso diventiamo morbose e assillanti e anche molto possessive…vogliamo tutto e subito…vogliamo essere l’unica cosa per quella persona e finisce che lo soffochiamo e che scappa a gambe levate…io l’ho fatto un mucchio di volte…e quindi lei si è sentita abbandonata..allora che fare? Ha chiamato te…sei al sua ruota di scorta…è dura lo so…ma se nn cambi atteggiamento presto non sarai neppure più quella…tu sei per lei la conferma che puo’ essere amata…e ne aveva bisogno per nn sentirsi troppo male per l’altro…ora se è interessata a te…ti avrebbe risposto subito…nn ti avrebbe detto ci penserò…però se ti ha detto ci epnserò è già più positivo del trovare uan scusa tipo adesso sto male e devo epnsare a me…quindi cambia questo atteggiamento se la vuoi…se no….a “schifiu finisce” ….insomam vedi di smettere di fare ilt appeto…se ti chiama che sta male…tu nn puoie sserci sempre…lei nn c’è quando stai male tu…anzi…mi sembra che se ne frega abbastanza…lo so sono spietata…ma non ti far usare così!!!!!
    La vuoi? Questa nn è al strada giusta!!!!

    Rispondi
  146. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!

    Grazie Luna per le tue parole, penso mi ci volessero davvero!
    Tranquilla, non sei stata spietata!Eheheheheh….cercherò di fare del mio meglio per seguire i tuoi consigli.

    Un augurio per una buona giornata anche a tutte le altre, oggi cercherò di scrivervi anche qui dall’uni, ma non prometto nulla!

    Vi penso tanto…

    Aleph

    Rispondi
  147. Sha
    Sha dice:

    Ciao ragazze!!
    Stamani finalmente sono riuscita a dormire non avendo impegni..e mi sento decisamente meglio!

    Ilaria che ormoni stai prendendo? e che telefonata devi fare? mi sono persa un po di post credo..ti va di spiegarmi?

    Aleph, credo che Luna Blu abbia colto nel segno..
    Noto comunque un notevole cambiamento anche da parte tua, mi ricordo di un post che ti scrissi dove ti dicevo che dovevi lasciarla piu stare perchè eri eccessivamente assillante e protettivo.Sono felice di sentirti piu distaccato e sulle tue, ma lo zerbino aleggia ancora su di te X) vedrai che imparerai a porti nei confronti di questa ragazza riuscendo a farti valere senza mancare di rispetto a nessuno.

    Chiara,sono felice di sentirti serena!
    Miele, ho finalmente capito il tuo punto di vista sul discorso di Maria Letizia!
    ti mando un abbraccio forte, non sottovalutarti mai. La psicoterapeuta serve ad aiutarti, ma hai anche una tua testa, non buttarti giu per le sue parole.

    Azimut,dove sei finita? è vero scrivi poco..tutto bene? mi parli del tuo libro? poi non mi hai risposto…

    Un bacione a tutte le altre!!
    Mi riposo un po e poi vado a lavoro, il conto alla rovescia ha inizio!

    Rispondi
  148. Aleph
    Aleph dice:

    Grazie Sha!
    Sì sì, rispetto a quando scrivevi tu tempo fa sono cambiate alcune cose nel mio e nel suo comportamento!C’è ancora da lavorare ma faccio del mio meglio!

    Sono contento tu sia riuscita a riposarti, è importante farlo ogni tanto!

    Buona fortuna per il lavoro!

    Oggi siete tutte silenziose, spero siate impegnate a lavorare e/o studiare…

    Rispondi
  149. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Eccomi qua, dopo altre lotte, ho vinto, la connessione è mia!
    Sto aspettando la mia mamma per fare un bel giretto in centro, sto davvero bene con lei, non mi permette di lagnarmi e ha la magia di far svanire tutte le mie proccupazioni, magie che solo una mamma può avere!
    Luna Blu, come stai? Cosa succede?
    Chiara* che bello leggerti così felice! Non chederti il perchè, ma goditi questa FELICITA’; non pensare che sia una cosa passegera, l’hai scritto anche tu: ” Ma chi mi dice che invece oggi non accadrà? E che potrò finalmente addormentarmi stasera tirando le somme della giornata e chiudere gli occhi sentendomi serena?Sono stanca di star male.” vogliamoci bene davvero, forse il segrato è tutto qui.
    Silvia condivido e mi ritrono nelle tue parole che Chiara ha riportato: “La paura del cambiamento, di “occupare” uno spazio vitale, di sentirmi un tutt’ uno con il mio corpo… hai paura, ed è comprensibile.”
    Vaniglia…grazie per lo scambio di esperienze, coraggio, fatti forza…PER TE STESSA!
    Aleph anche io la penso come Chiara
    Ilaria …come stai ora?
    E’ arrivata mia mamma…buon pomerigio a tutte e ad Aleph!

    Rispondi
  150. Azimut
    Azimut dice:

    Sha hai ragione sono piuttosto silenziosa in questi giorni. E’ che sto lavorando molto con la psicologa e a volte sono esausta. In più indossare la mia maschera con le figlie, con mia madre, al lavoro spesso non è facile. Con il marito invece ho mollato, non fingo più… Per lo scrivere…è una storia un po’ lunga. Diciamo che sto scrivendo quello che sta diventando non so nemmeno come chiamarlo…un romanzo? Scrivo a momenti, ho pochissimo tempo a disposizione e anche quando lo trovo spesso le forze psicofisiche scarseggiano. So che quella è la mia strada, lo sento dentro. Ma ho paura. Perché sto scrivendo una cosa molto densa e tutto questo mi spaventa.

    Rispondi
  151. nuvola
    nuvola dice:

    Help!!!! Scusate se vengo sempre qui a chiedere consigli e a lamentarmi, ma mi pare proprio di essere una sfigatona. Vi racconto l’ultima. Un amia cara amica mi snobba perchè in pratica non voglio fare la sua cortigiana (insomma è accaduta una situazione specifica ma abbrevio così l’episodio). Lei ha una propensione a comandare e dirigere, e a volte può andare bene ma non in determinati ambiti della vita. Così decido di fermare tutto per non “rovinare la nostra amicizia”. lei ora mi snobba anche perchè consapevole della mia solitudine in questo particolare momento della vita. Insomma è pura cattiveria, io le lascio una mia idea per salvare l’amicizia e lei quasi mi sputa in faccia. Come per dire che visto che sono così sola e lei è una delle poche vicine a me dovrei dire sì a tutto quello che lei vuole. Insomma secondo voi ho fatto bene, ho sbagliato. Ragazze lo so che lei non si è dimostrata molto amica (anche perchè non è la prima volta che si comporta male) ma vi assicuro che nella mia condizione di solitudine non mi andava proprio di essere ancora più sola. Io non so come in poco tempo sono passata da mille amici a zero…che tristezza mi faccio pena da sola.
    Help ragazze

    Rispondi
  152. Azimut
    Azimut dice:

    Nuvola io non riuscirei a stare accanto a una persona solo perché mi sento sola. Tu le sei affezionata, le vuoi bene? Se sì allora puoi cercare di comprendere i suoi difetti, magari anche aiutarla a correggerli. La solitudine fa paura, è durissima e credimi nella mia vita, soprattutto quando ero molto giovane, ho sofferto la solitudine più estrema, quella che davvero ti trafigge. Ma poi c’è una nostra integrità, un voler stare bene con noi stesse che va oltre e che alle volte ci può far scegliere di restare sole piuttosto che accettare determinate cose o comportamenti. Prova a sentire quello che ti risuona dentro, a leggerti. Stai sicura che dalla solitudine si esce, piano piano, quando si sta meglio. Ma poi dipende molto da come siamo, da quello che chiediamo. Per esempio io so di essere molto esigente e selettiva, non posso stupirmi se poi le mie amicizie si contano sulle dita di una mano. Solo con gli anni ho compreso che c’è un tempo per tutto e che quello che non ho avuto è arrivato dopo ed era molto più prezioso di quanto avrei potuto desiderare.

    Rispondi
  153. silvia
    silvia dice:

    Buona serata a tutte + Aleph…riesco a passare solo ora, ma vi ho lette.
    La mia giornata è all’insegna di una strana ombra, dovrei fare ancora un mukkio di cose ma stamattina la mia energia era inferiore alla media…spero di riprendermi un pò…intanto mi prendo una bella pausa cn voi!
    Luna ke piacere rileggerti…in effetti mi eri molto mancata! ho bisogno della tua energia, della vita ke comuniki…e spero davvero di arrivare qui un giorno e raccontarti la mia! Mi trovi daccrodo sul tuo consiglio ad Aleph…meno zerbino e + deciso, anke xkè adesso è il momento di rilanciare, di insistere…fallle capire ke nn l’aspetterai in eterno, ke nn ha tutta la vita x decidersi…

    Miele io credo ke se la tua terapeuta ti ha detto quelle cose e tu hai pianto allora ha toccato davvero un nervo scoperto…entrare in relazione cn le propie emozioni, col proprio corpo, percepirsi è una cosa ke nn so fare neanke io e ke nn so cm cambiare…è un rimprovero ke la mia psicoterapeuta mi fa sempre, quindi 6 in buona compagnia…il + delle volte dice ke dobbiamo lavore cn esercizi sul corpo, tipo respirazione, e qlc altro ke nn capisco ke dovrebbe servire x dis-anestetizzarmi…ma nn sn ancora pronta x questo…x sentirmi…nn so gestire le emozioni e tutto ciò ke provo spesso è solo rabbia e nervosismo…oltre a quell’incmbente senso di colpa…ke poi emozione nn è…bè cm vedi 6 in buona compagnia, ma si lavorerà anke su questo, un passo x volta.
    oggi 6 già al vinitaly? spero ti stia divertendo…a parte il capo nn troppo simpatico!
    Sha congratulazioni x il tuo lavoro!
    Ilaria allora adesso ke finalmente hai trovato lì, in quella terra ostile un supporto nn buttarlo all’aria! 6 capace di evitare le abbuffate ora, ora 6 + calma…forza, kiudi gli okki e prendi quel telefono…vedrai ke nn sarà nulla!! noi ci siamo!
    Azimut…togli la maskera e cerca di indossare il tuo sguardo sereno…dè voce a quel groviglio denso ke t’incastra…un pensiero!

    Ho scritto un botto…ora vado, ma saluto tutte le splendide e sensibili anime di questo angolo di libertà!

    Rispondi
  154. miele
    miele dice:

    Torno a scrivervi per augurarvi una notte serena.
    La mia giornata di “lavoro” in realtà è finita presto…non c’erano i clienti per cui mi avevano chiamata ad andare, per cui sono venuta via già nel pomeriggio.
    Grazie a chi ha commentato il mio post di stamattina, vi rispondo brevemente:

    Chiara* hai ragione: io marcio dritta sul fronte “cibo” e questo finora haa ssorbito molte delle mie energie fisiche e mentali. Però questa non è l’unica volta che mi sono aperta, qui. E non è neanche la prima volta che esprimo un disagio staccato dal pensiero “cibo”…io lo so benissimo che il cibo è solo un punto su cui fissare l’ossessione, ma che il pensiero ossessivo viene da altro. E purtroppo so più che bene da cos’altro derivano i miei blocchi…ma saperlo non mi è sufficiente, per ora, a scioglierli.
    Ci voglio provare seriamente però, a scioglierli: prendo sul serio quello che la psico mi ha fatto notare.
    Azimut: la risposta è no. Lei non è la psicoterapeuta per me. Ha troppo poco di umano per me, è molto professionale e a volte rasenta il giudicante, anche se è assolutamente conscia di ogni propria mossa e parola. E’ molto “orientata al risultato”, mi sembra. In ogni caso è una sostituta temporanea della mia psicoterapeuta (ora in maternità), quindi per ora c’è lei. Ti dirò, ci sono alcune cose che comunque hanno senso…ad esempio è molto concreta nei consigli che dà..ed è incisiva, nel senso che anche in questo caso, come silvia ha detto, evidentemente è riuscita a toccare un tasto nevralgico. Però ecco, diciamo che a volte guida molto le mie risposte, sembra quasi che mi imbocchi…e così io non sento mio il piccolo passo eventualmente fatto.
    Diciamo così: ciò che mi ha fatto star male è il sentirmi dire che dopo tanto tempo, dopo tanta terapia, sono ancora “ferma”. Ha cancellato in un sol colpo tutte le mie sensazioni di aver fatto qualche passo avanti, sia sul fronte fisico che su quello emotivo…

    Per il resto, voi come state?

    Silvia, come procede? Grazie di ciò che mi hai scritto, e grazie anche ad yris.

    Azimut,…come ti sei sentita oggi? Spero niente corse folli con la bici…

    Ilaria, buon riposo e spero che gli effetti degli ormoni passino.

    Ciao a Sha, Aleph, Vaniglia, a chiunque passi di qui. Ho un gran mal di stomaco per il troppo vino bevuto oggi, probabilmente. Vado a mangiare ancora qualcosina e poi a nanna. A domani angeli.

    Rispondi
  155. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte ragazze + Aleph….
    ….oggi la giornata è andata bene, a parte stasera….mio padre, sempre LUI, ormai mi rompe i coglioni da 3 gg sempre x lo stesso motivo! mi dice che faccio schifo, guarda come mi sono ridotta e bla bla bla….stasera poi, parlavamo di una persona ed io gli ho detto che si comportava così xké è bipolare; Lui mi ha detto che lo sono anche io, che sono 11 anni che dico che voglio guarire e non ci riesco…come al solito mi ha trattata malissimo, a pesci in faccia come del resto fa sempre. Ma chi cazzo gli dà questa libertà?? il bello è che proprio ieri sera gli ho spiegato, come ho fatto con mia mamma, le mie difficoltà…stamane sono pure andata prima al lavoro xké voleva un erba che chiamano spaccapietre x i suoi calcoli….

    …mi sento proprio una stronza, io mi sbatto a destra e manca, faccio tutto x tutti e poi, mi trattano pure a pesci in faccia!

    mia mamma, dice che non devo farci caso, intanto io sono sempre più convinta del fatto che LUI non mi accetta e non l’ha mai fatto…
    stasera poi era particolarmente nervoso…ma che diritto ha di sfogarsi su di me??? poi, ha preso di mira pure mia sorella, mia mamma…a ruota libera!

    …no, ormai niente mi stupisce, se proprio devo essere sincera, me ne frego delle sue affermazioni, accuse, offese ma ciò non fa altro che alimentare quello che sento, cioé che mi rifiuta. Mi sono comunque seduta a tavola e mi sono messa a mangiare.
    …non mi ha minacciata che mi butta fuori di casa, ma ormai mi aspetto di tutto!
    Vi auguro una buona serata

    Rispondi
  156. yris
    yris dice:

    miele, io credo che uno psicoterapeuta corretto debba fissare degli obiettivi, dei tempi, dei risultati. ho speso anni inutili con persone che vagavano dietro alle mie parole, che si facevano condurre da me.
    a volte osservazioni come quella del “lei è ferma” sono fatte per provocare, altre volte rispecchiano una realtà che non vediamo e sono fatte per accelerare.
    e molto spesso sono proprio cose come questa quelle che danno la spinta, o provocano rabbia, o mettono “in movimento”.
    ciò non toglie che sono la prima ad essere convinta che con il terapeuta debba esserci affiatamente. ma la creazione di un “rapporto” non deve trasformarsi in condiscendenza.

    baciobimbe, stasera ho bisogno di una ninna nanna.. :-.)

    Rispondi
  157. Sha
    Sha dice:

    Buona sera!

    Nuvola avevo anche io un “amica” cosi, quando andavo a scuola..
    Le ero molto affezionata, e venivo snobbata da lei come te, ma nel mio caso perchè vivevo in una famiglia con meno possibilità economiche rispetto alla sua e perchè gia a 16 anni dovevo uscire da scuola e andare a lavorare..
    Non so dirti se aveva davvero un carattere piu forte del mio o se fosse semplicemente insicurezza, e quindi faceva in modo di far sentire le persone intorno a lei delle nullità, però arrivai a un punto in cui non ce la facevo piu.
    Mi allontanai da lei sperando che l anno scolastico finisse presto, e non l ho piu vista ne sentita.
    Io credo che amiche o no, non devi mai fare ciò che non ti senti.
    E comunque non sei sola..hai noi!ok è una frase che viene detta mille volte in mille modi diversi,..ma per me voi ci siete davvero, e spero possa essere altrettanto x te.
    Come mai dici di esser rimasta sola in cosi poco tempo? ti va di raccontarmi cos è successo?

    Vaniglia mi dispiace molto per i discorsi che ti fa tuo padre..come reagisci tu? gli rispondi?avete comunque una sorta di dialogo? tua mamma che dice, ti difende?

    Azimut, quanti anni hanno le tue figlie?
    L idea del romanzo mi piace molto, e in effetti ti ci vedo proprio..non devi spaventarti.Non è proprio la stessa cosa, ma anche io a volte rimango stupita di ciò che scrivo nel mio diario, di come formulo frasi, sogni e speranze.Ma alla fine penso che noi scriviamo quello che abbiamo dentro.Anche sotto esperienze che non abbiamo vissuto ma immaginiamo,è un modo per esprimere noi stesse, per far capire che abbiamo comunque qualcosa da dire.
    Io ci credo in questa cosa, e ho ancora piu stima di te.

    Mi è entrato freddo mimme, mi asciugo i capelli e vado a letto,sono le 3.30 O.O !!! Ma dovevo assolutamente farmi una doccia (a lavoro ho sudato troppo..maledette camicie sintetiche!!) e venirvi a salutare!

    Un abbraccio a tutte e….BUONGIORNO!!

    Rispondi
  158. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Buongiorno!
    Volevo passare ieri sera, ma il modem è morto, lo cambio…divertente sarà configurarlo!
    Ieri è stato un pomeriggio molto piacevole (grazie Aleph), sto scoprendo in mia mamma anche una amica,in senso un po’ particolare, ma sto bene con lei come da anni non succedeva!
    Azimut, so quanto è faticoso lavorare con una psicologa, se sei esausta è perchè il lavoro sta andanso bene. La scrittura, secondo me e per me, è un ottimo impegno che ci distrae dalle nostre solite fisse
    Nuvola,condivivo il pensiero di Azimutu.
    silvia, come stao oggi?
    Vaniglia…ti sono vicina
    miele, riguardo al tuo pecorso di psicoterapia, sono d’accordo con yris: “uno psicoterapeuta corretto debba fissare degli obiettivi, dei tempi, dei risultati”Per è questo che mi smuove davvero e mi fa reagire, anche con parole severe e dirette
    .Ora scappo, oggi portiamo le prime a partecipare ad un concorso di spettacoli teatrali, si presenta una bella giornata! UN ABBRACCIO!

    Rispondi
  159. Azimut
    Azimut dice:

    Maria Letizia e le altre polpe buongiorno. Ma lo sai che io ho un portatile nella scatola da agosto perché non mi decido a configurare il router? Poi finisce che in 4 con il solo pc fisso facciamo le coltellate…

    Sha le “belve” hanno 11 e 9 anni. Ehi, ma non metterti a scrivere coi capelli bagnati in piena notte che prendi la sincope 🙂

    Rispondi
  160. miele
    miele dice:

    Grazie yris, in effetti credo tu abbia ragione riguardo il percorso e gli obiettivi. E di certo queste sue osservazioni mi hanno smosso qualcosa dentro…ieri mi sono un po’ osservata, e mi sono davvero accorta di come io sia sempre molto rigida, fisicamente, nell’umore e nell’atteggiamento, anche nelle situazioni che non lo richiederebbero….ufffffff, questa cosa va decisamente stemperata…..il punto è capire come.

    Tu yris come stai?

    Vaniglia forza! Secondo me devi pensare seriamente all’eventualità di uscire di casa. E’ un ambiente che mi sembra ti provochi tanta ansia e conflittualità inutile, al di là dei motivi che intervengono di volta in volta. L’idea ti piacerebbe o ti spaventa?

    Buongiorno Maria Letizia ebuona uscita con le classi.

    Chiara*, silvia, Azimut, LunaBlu, Aleph, Sha, marianna, girasole, …a tutte: buon risveglio!

    Rispondi
  161. Chiara*
    Chiara* dice:

    Basta davvero poco ed ecco che tutto torna ad apparire nero, senza senso, ingiusto, inutile.
    Quando imparerò a non lasciarmi scalfire sempre da ogni piccola cosa, quando imparerò a lasciarmi scivolare tutto addosso, quando riuscirò a cucirmi addosso quella pelle… allora forse le cose cambieranno.

    Buona giornata angeli.

    Rispondi
  162. Azimut
    Azimut dice:

    Chiara* quella pelle dovrà crescere, ma è un percorso lento e difficile. Anch’io mi sento ancora nuda, scoperta. Ci sono giorni in cui riesco ad assaporare piccole cose ed attimi di serenità. Poi fuggono via improvvisamente, spazzati da tempeste e vento. Basta una piccola fessura, un leggero incrinarsi e mi ritrovo a tastare la terra fredda dell’inverno.

    Rispondi
  163. Chiara*
    Chiara* dice:

    Esatto.
    Quegli attimi restano solo attimi.
    Fuggono improvvisamente, senza nemmeno avermi dato il tempo di assaporarli e di godere della loro pienezza.
    E tutto torna ad essere buio, freddo, chiuso.
    Mi sento come un pezzo di marmo. Gelido e inerme. Che aspetta solo che qualcuno passi sopra di lui a calpestarlo.

    Rispondi
  164. miele
    miele dice:

    Chiara* coraggio, non preoccuparti. Ti va di dirci cos’è stato il “poco” che ha reso tutto di nuovo nero?

    Azimut, mi sa che qui dobbiamo aprire una sartoria artigianale…”si confezionano pelli, coperte, scorze dure et similia”….:)

    Rispondi
  165. yris
    yris dice:

    miele, riconosco nel tuo percorso molti dei miei step, quelli che non erano ancora guarigione..
    nel senso che ad un certo punto del mio percorso, quando mi sono resa conto che i dca mi avevano preso la mano, che non ero più padrona di me, che manifestavo comportamenti ossessivi, mi sono imposta di riprendere il controllo. “il controllo sul controllo”.
    ovvero ho sostituito meccanismi malati (il digiunare, il vomitare, ecc) con altri meccanismi di controllo (mangiare X, fare Z, ecc) che mi permettevano comunque di mantenere il controllo del mio corpo e delle mie emozioni.

    in un certo senso baravo, con me e con l’analista. perchè volevo dimostrargli che io potevo farcela da sola, secondo “i miei” ritmi, i miei schemi, i miei confini. e lui puntualmente mi smontava.. 🙂

    ricordo che una volta l’avrei ucciso!!! 🙂
    perchè tornai da lui dopo due mesi che non vomitavo (io che lo facevo senza tregua da 25 anni), dicendogli che ero guarita, e lui mi disse “ne è sicura?”.
    !!!!!!! 🙂

    ma è stato necessario anche questo step. perchè piano piano ho imparato ad allentare le briglie, a pensare meno “prima”, a lasciarmi andare, ad apprezzare l’imprevisto e l’errore, la vaghezza e l’emozione.

    ogni tanto baro ancora. innesco i vecchi meccanismi, soprattutto quando sono stanca e in tensione. come ora.
    e allora faccio io la parte dell’analista: e mi dico da sola “ehi!!! dove stai andando?? ti vedo troppo ferma! non vorrai mica tornare indietro??!!” 🙂
    e mi rispondo NO!!

    abbracci di pelle, coperte e scudi, carezze incluse 🙂

    Rispondi
  166. miele
    miele dice:

    grazie yris…mi ci ritrovo così tanto che mi è spuntato un sorriso nel leggerti. Tu se puoi cerca di non strafare, di non portarti dietro troppa di quella tensione pericolosa. Sono certa che sai fare molto bene il tuo lavoro e che andrà tutto liscio comunque.

    Rispondi
  167. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!

    Come state????

    Oggi sono a casa, quindi vi scriverò ogni 5 minuti, promesso!

    Ieri ho litigato con la mia amica per una stupidata, sono stato io ad iniziare ma ovviamente alla fine era lei quella che faceva l’incazzata e non io…mi ha dato un pò fastidio sta cosa, ma vabbè, nulla di grave…spero mi chiami lei!

    Yris!!!!!

    Azimut, grazie per avermi dato del polpo eh!!!Ahahahahahah….buona giornata a te!

    Vaniglia….non so, questo rapporto con tuo padre, boh, dovreste cercare di trovare una soluzione, così non va bene per nessuno dei due…ti penso!

    Chiara…che succede????Sono qui…

    Silvia, lotta!

    Miele!!!!Ciao!

    Un pensiero grande anche per Sha, Maria Letizia, Polla, Uhmuhm, Laura, Marianna, Girasola, Cely….

    Buona mattinata!

    Aleph

    Rispondi
  168. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buondì alle polpastrelle e al polpo Aleph (ma predici anche il futuro? ahahahah!).
    Oggi sto meglio, dopo un’intera giornata passata a letto senza far nulla… be’ quasi. Ho continuato la lettura del terzo dei 6 famosi libri, ho cominciato un lavoro di traduzione, ho fatto addominali… tutto stando stesa in camera ahahah!
    Ora sto pulendo casa e trovo un momento per voi.
    Innanzitutto Nuvola. Ti parla una che in passato spesso e volentieri si è svenduta per due coccole, per la paura di rimanere sola. L’unico risultato che ho ottenuto è di aver rimediato delle sonore fregature e di aver abbassato ulteriormente la mia già bassissima autostima. Perciò ti dico: non lo fare. Non svenderti così, soprattutto perché questa pseudoamica è recidiva. Un’amica non si sognerebbe mai di sfruttare i tuoi punti deboli. Tira fuori un po’ di orgoglio e di dignità, rimarrai sola ma dovrai imparare anche che ciò non è sempre un male.
    Sha… devo prendere degli ormoni tiroidei perché ho appena scoperto di esserne carente. Per ora non li tollero molto bene, ma sto prendendo metà pastiglia della dose minima, quindi meno di così non potrei. Devo solo sopportare finché non mi sarò abituata. La telefonata che devo fare è all’AIDAP di Cagliari. Ancora non trovo il coraggio però…
    Chiara… il ricordo di aver passato comunque degli istanti più sereni e positivi non ti dà la spinta per ritrovarli? Non ti viene voglia di rovesciare questo stato di malumore? O sotto sotto ti piace? Spero proprio di no, sai.
    Miele, ti sento così fragile ultimamente, come stai oggi?
    Vaniglia, anche per me dovresti assolutamente allontanarti da quell’ambiente, ti sta logorando. Non sei compresa né aiutata in nessun modo.

    Be’, ora torno al mio secchio e ai miei stracci, mi sento molto Cenerentola 😀
    A dopo! Un saluto a tutte coloro che non ho nominato.

    Rispondi
  169. Aleph
    Aleph dice:

    Ilaria, dietro compenso posso anche predire il futuro!
    Se vuoi ti fisso un appuntamento davanti alla sfera di cristallo!

    Buone pulizie!

    Rispondi
  170. Chiara*
    Chiara* dice:

    Mi sento come una foglia che viene trascinata dal vento.
    Inerme, incapace di aggrapparmi a qualunque appiglio.
    E mi lascio sbattere da una parte all’ altra. Senza fare niente per impedirlo.

    Rispondi
  171. Azimut
    Azimut dice:

    Miele davvero, qui da me c’è un cuoiaio, devo sentire se mi assume… Tu non mollare mica sai, altrimenti noi dove andiamo a finire

    Ilaria io la cenerentola la faccio in particolare il sabato, giorno che letteralmente mi ammazzo

    yris…prima le carezze…poi la pelle…

    Oggi tanto per cambiare sono fisicamente uno straccio…. già… Ilaria te ne serve uno?

    Rispondi
  172. Aleph
    Aleph dice:

    Ma no Luna, niente di che…ieri lei mi ha chiesto di fermarmi dopo lezione per fare due passi e poi magari aperitivo, ma in realtà poi non l’abbiamo fatto perchè lei doveva scrivere una lettera molto importante…e dato che il pomeriggio l’aveva passato a prendere il sole ascoltando la musica, ha dovuto farlo per forza quando c’ero lì io…questo, unitamente al fatto che ultimamente sta sprecando il suo tempo più del solito, mi ha fatto arrabbiare…solo che gliel’ho fatto notare non al momento, ma al telefono, dopo che io ero tornato a casa…tutto qui…
    Nulla di grave…
    Tu come stai?Programmi per il weekend?

    Chiara, io ti tengo, non ti lascio svolazzare qua e là, mi oppongo al vento per un pò, finchè non avrai la forza di farlo da sola…

    Rispondi
  173. Aleph
    Aleph dice:

    Ps…quindi io ero arrabbiato per il modo in cui avevamo passato il tempo insieme, lei era arrabbiata perchè non aveva senso che glielo facessi notare dopo, e quindi la telefonata è durata tipo 3 minuti e poi ci siamo appesi malamente…

    Rispondi
  174. miele
    miele dice:

    Azimut non ci penso manco per sogno a mollare! 🙂
    Tu cosa senti? Come mai ti senti uno straccio?

    Ilaria son contenta che tu sia di nuovo in piedi ed “operativa”!
    Tu mi senti più fragile, io in verità mi sento più “smossa” del solito…cioè più col pavimento che cede sotto i piedi…ma in senso positivo. Mi sono accorta, nel tempo, di essermi costruita delle specie di impalcature per “ricostrurmi”…e poi di aver forse confuso quelle impalcature con ciò che è stato ricostruito (o cmq è in fase di ricostruzione)…quindi ora voglio provare, in qualche modo, ad iniziare a smontare le impalcature…dentro di me temo che ciò che sta sotto sia ancora troppo fragile per star su da solo, ma forse è solo una delle mie tante paure…

    Hanno ragione le altre, Ilaria…se non riesci a chiamare tu, fa chiamare il tuo ragazzo…perchè se hai voglia di farti ricevere non c’è tempo da perdere…se invece stai temporeggiando allora è un altro discorso.

    Chiara*…

    Ciao Aleph, passa una buona giornata.

    Rispondi
  175. miele
    miele dice:

    Aleph….mi permetto anch’io di essere sincera sul rapporto tra te e la tua amica…mado’…a volte siete davvero esagerati…cioè, sembra che ci ricamiate sopra all’infinito su ogni cosa…troppa, troppa riflessione, troppo rimuginare di entrambi su ogni parola, gesto, incontro…sul modo di passare il tempo, su cosa uno dei due fa, non fa, dovrebbe fare ma non ha ancora fatto, vorrebbe fare ma invece in realtà non vuole…
    …che palle! 🙂

    Rispondi
  176. Aleph
    Aleph dice:

    Ahahahahah, Miele, hai ragione…in realtà ieri ero già un pò nervoso di mio, non so perchè…forse perchè in questi giorno sto combinando poco o niente per la tesi, nonostante mi piaccia davvero tanto quello che faccio…e quindi credo di essermi un pò sfogato così, tutto qui…
    Grazie cmq per avermi detto quello che pensi!

    Rispondi
  177. miele
    miele dice:

    ma sì aleph…la mia era una provocazione ironica…un’stantanea un po’ troppo viva forse, ma ecco l’impressione che ho, nel complesso, è di due laboriose formichine che si rincorrono…:)
    Cerca di non pensare troppo, Aleph…lo consigli sempre a noi (e hai ragione!) ma il troppo pensare non ha sempre e solo a che fare con i dca..a volte è dannoso anche in altri campi…o comunque appensantisce molto le situazioni.

    Rispondi
  178. yris
    yris dice:

    miele, il fatto che tu senta la terra smuoversi sotto i piedi fa sentire male, è vero. ma è un buon segno. per ristrutturare dimore preziose ma lesionate a volte bisogna abbattere e ricostruire muri e scavare nuove fondamenta.
    e anche quando la ristrutturazione è finita l’opera non finisce, perchè occorre una continua manutenzione..
    yris con l’elmetto e la picozza.. 🙂

    Rispondi
  179. yris
    yris dice:

    azimut, un “mi piaci quando sei ironica”
    silvia, “un forza che ce la fai”
    chiara un paracadute per te
    polla, un abbraccio di polpo
    uhmmm, una tisana di coraggio
    sha, un aquilone di sogni
    marianna, un tappeto volante
    maria letizia, una giostra di sorrisi
    vaniglia, una ricarica di energia
    lunablu, un torrente di emozioni
    ilaria, una metafora zen
    nuvola, una ventata di allegria
    aleph, una iniezione di fermezza
    claudia, un “fatti sentire ci manchi”
    laura, una culla di pace
    cely, un sorriso di primavera
    girasole, un raggio a levante
    hope79, un girotondo di mani
    cannella, un profumo di spezie

    chi ho dimenticato?? facciamo l’appello mensile? 🙂

    Rispondi
  180. yris
    yris dice:

    l’idea del raduno in maschera si fa sempre più reale.. 🙂
    allora, fatevi venire delle idee. comincio io:

    aleph, in costume valtellinese
    yris, con elmetto e picozza

    Rispondi
  181. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Aleph…a dire il vero…tu ti fai troppi problemi con questa (sarà che en sei innamorato)…tu te li fai…lei molti meno mi sa…

    Rispondi
  182. miele
    miele dice:

    e claudina, e amira, e cely…

    yris: miele con gli stivali e la zappa 🙂

    Azimut…invece non ci pensavo proprio, a quello che mangi o non mangi. ovvio che c’entra, ma anche l’ansia, i pensieri, il martellare delle ossessioni stancano molto…

    Rispondi
  183. Aleph
    Aleph dice:

    Luna, hai perfettamente ragione…io sono così in generale e con lei probabilmente anche di più…però ci sto lavorando, in parte sono cambiato negli ultimi tempi…

    Ahahha, Miele con stivali e zappa approvata!

    Rispondi
  184. yris
    yris dice:

    allora bimbe, io faccio l’elenco, anzi due.

    1) l’appello del mese (quindi se vi vengono altri nomi aggiungete)

    1) il cast delle maschere (diteci in che modo vi vorreste rappresentare)

    🙂

    Rispondi
  185. Ilaria
    Ilaria dice:

    Io vestita da Cenerentola (o Cenerantola? ahahahah!).
    Yris, mi piace la metafora zen!
    Mi manca Claudia… se ci sei batti un colpo 🙁

    Rispondi
  186. yris
    yris dice:

    bene, continuate!!
    al momento sono state selezionate le seguenti “maschere”:

    aleph, in costume valtellinese
    yris, con elmetto e picozza
    miele, con stivali e la zappa
    ilaria, cenerentola-rantola
    chiara, un soldato corazzato

    avanti i prossimi! 🙂

    Rispondi
  187. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutti,
    stamane è stata dura, malgrado ho dormito fino alle 6,00 e di solito mi sveglio e mi alzo alle 4,30 – ero a pezzi, ieri al lavoro, tutto il giorno ho veramente strafatto, son tornata a casa con il mal di testa, poi, i nervi con mio padre….e poi, la solita pasticca “killer” che dopo poco e prima del solito ha iniziato a darmi la solita debolezza muscolare, (da non riuscire a svitare un tappo) e i capogiri….
    …alle 6,00 stamane ho fatto colazione con mio padre, cosa che odio….chissà perché era in cucina alle 6,00 – di solito la sua ora sono le 7,30 – ma, ha una serie di problemi e dunque, sarà più nervoso del solito…
    …cmq, mi ha salutata, cercava di commentare le notizie del tg ma io, non le ho dato spago, mi sono aperta un libro…

    Grazie Maria Letizia, Miele e Sha, vi sento vicine.
    Con mio padre non ho mai avuto un gran rapporto, mai…ora poi, è peggiorato perché tanto LUI non mi capisce, anzi, ieri mi ha pure rinfacciato i soldi spesi x le psicoterapie…
    …mia mamma avolte prende le mie difese, a volte invece non dice nulla, nemmeno quando come ieri si permette di trattarmi male.

    Ora non posso andare via di casa, non me lo posso tanto permettere…

    ALEPH, io ti capisco, anche io me la prenderei se, trascorrendo del tempo con una persona, questa si mette al telefono o a fare gli affari suoi…mi sentirei sminuita, “poco valorizzata”…e cmq, è poco educato con chiunque un trattamento del genere….ma, te lo dice un’altra che forse come te si fa un sacco di paranoie, alla fine mi sono accorta che gli altri con me non se ne fanno e tranquillamente fanno tutti i cavoli che han da fare secondo i propri comodi porci…poi, vengo io, tutto il resto! l’ho imparato, è così…e sai che ti dico?? che ho imparato anche io un po’ di sano egoismo (o maleducazione???).
    Dipende solo da te…gli altri non si cambiano!

    Ora vi saluto, vado a fare l’agopuntura…vediamo se mi passa ‘sto dolore in testa!
    a stasera.

    Rispondi
  188. yris
    yris dice:

    ma nooooooooooooooooooooooooooo!!!!! si chiama “ristrutturare le parole”!!
    mandare dei messaggi subliminali all’anima.. 😛

    Rispondi
  189. Chiara*
    Chiara* dice:

    Vi siete mai chieste come ci siete arrivate fino a qui? Cosa ha scatenato tutto questo putiferio dentro di voi?
    Io se provo a pensarci, a come è cominciato tutto, non riesco a focalizzare.
    E poi ci sono momenti in cui mi raccolgo con me stessa e mi domando chi sono diventata. O meglio cosa sono diventata.
    Non trovo un perché ai miei pensieri, al mio modo di fare, di vedere le cose, di vivere.
    Semplicemente la Chiara ora è questa. E se dovessi immaginarmi diversa da così non mi riconoscerei.
    C’ è sempre stata una parte di me che sentivo faticava ad emergere. Ma spingeva, bramava per uscire.
    E io… come se temessi di conoscerla, di renderla visibile. Sia a me che agli altri.
    Ora è riuscita a venire fuori. Ed è come se ci fossero 2 me. E io di questo me ne rendo conto benissimo.
    So quando sono una e quando l’ altra. Ma non posso controllarle. Decidono loro quando farsi avanti. Decidono per me.
    E’ come se io non avessi più il controllo su niente, nonostante il continuo e ossessionante controllo.
    Sembra un controsenso… lo so.
    Io non so più chi sono. La Chiara chi è? Cosa vuole?
    Non mi sento.
    Mi vedo come una persona cattiva, come una persona egoista, insensibile, pretenziosa. E così mi fanno sentire gli altri.
    Quindi? Significa che sono realmente questo? Possibile?
    Eppure se provo ad ascoltarmi sento solo grida di disperazione. Di bisogno d’ amore. Non sento cattiveria.
    Oddio… sto straparlando. Scusatemi.

    Vado a letto. Sono molto molto stanca e domani sarà una giornata pesante.
    E’ presto, c’è ancora luce fuori… ma io ho bisogno di silenzio e di buio.
    Un abbraccio

    Rispondi
  190. Azimut
    Azimut dice:

    Chiara*…. lo hai detto da sola…. “eppure se provo ad ascoltarmi sento solo grida di disperazione. Di bisogno d’ amore. Non sento cattiveria” Vorrei tanto abbracciarti, tenerti stretta a me

    Rispondi
  191. silvia
    silvia dice:

    Chiara…solo ora leggo tutto…sn daccordo cn Azimut, rileggiti…hai bisogno di amore, di aiuto, nn 6 cattiva, 6 speciale, 6 sensibile, 6 importante x tutti noi.

    Azimut tu nn vivi di lavoro, ci può essere un modo x riempire e rendere speciale quel vuoto ke senti.

    Yris oggi 6 stata molto presente, peccat ke io nn ci sia stata…la questione delle maskere? io un indiana…semplice, libera e senza skemi.

    Miele cm sta andando lo smontamento dell’impalcatura…sai cosa penso? anke se 6 ancora debole, anke se nn ti senti pronta, ma magari forse è anke giunto il momento in cui fare i conti cn l’imperfezione, di confrontarsi col fatto di nn essere all’altezza…col fatto ke x qnt eccezionale tu sia, ci si può anke scoprire cn lati di debolezza e fragilità…le discrepanze di cui parla ank Azimut nn è detto ke si debbano ricoprire cn strati di pelle o cuoio…possono stare all’aria e imparare a prender il freddo dell’inverno o il caldo dell’estate…è una sfida.

    Vi penso amike mie…siete importanti…
    Luna!!!
    Ilaria…Aleph e tutte le altre…

    Rispondi
  192. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Buona sera a tutte…come state?
    Io…morta…odio le uscite scolastiche: devi avere 1000 occhi, urlare come una pazza, correre per fermare chi sta per fare un danno e altre cose simili. Per fortuna questa sera sono dai miei e mi metto a guardare un bel film nel letto, ma crollerò subito !
    Grazie a chi questa mattina mi ha augurato una buona uscita, in effetti ragazzi si sono divertiti…loro!
    Chiara*, come stai, che è successo?
    yris, da come la descrivi questa lotta è davvero così dura…grazie per il tuo augurio: una giostra di sorrisi…
    miele, ti ammiro tanto per la tua tenacia!
    Ilaria, sono contenta di sapere che stai meglio…
    Vaniglia…CORAGGIO!
    LA mia maschera…una fata…
    Devo lasciare il pc…serve a mio fratello…UN ABBRACCIO e BUONA SERATA

    Rispondi
  193. miele
    miele dice:

    Chiara* davvero…so che hai bisogno di rintanarti…ma non potresti invece fare qualcos’altro? Una passeggiata? Guardarti un film? Prova a spingere un po’…a spingere contr ola tua costante voglia di “rifugio”…(e poi so che non dovrei chiederlo, ma: la cena, saltata?)

    Azimut mi allineo ad yris…anche secondo me si può iniziare a parlare/rsi in modo diverso, fa la differenza.

    Oggi mi sento sia libera che in prigione. In prigione perchè ho pensato spesso al cibo, ho programmato cosa e quando mangiare; libera perchè più volentieri del solito mi sono sistemata e un po’ abbellita per andare al lavoro, e nel guardarmi mi sono piaciuta e nell’andare in giro mi sono sentita rilassata, e per nulla strana laddove ho attirato qualche sguardo maschile. Perchè, dopo anni in cui non era necessario (causa totale mancanza di forme che confliggessero con gli elastici degli slip), sono tornata a mettere il perizoma…e a non veder male le mie rotondità.
    Chiara* io mi ricordo benissimo come e quando ho cominciato. A me è proprio scattato un interruttore in testa quel giorno, e tutto è cambiato. Io sono cambiata radicalmente, ho perso tutte le mie certezze e spontaneità. Prima ero una ragazza diligente e responsabile, brava a scuola ma anche un po’ pazza… soprattutto mi godevo davvero la vita e mi spupazzavo ragazzi a destra a manca, bramavo emozioni e contatto, mi mangiavo il mondo, in senso metaforico e non. Ero persa completamente per una persona, sapevo star male in modo viscerale e poi tornare a galla e respirare di nuovo. Tutto questo non interferiva per nulla col mio eccellente profilo scolastico o con i miei obiettivi. Ho sempre avuto una nota malinconica, ho sempre avuto alcuni motivi di disagio verso il mio corpo, ma non occupavano i miei pensieri più di quanto facessero i piccoli ostacoli di ogni giorno.
    Però devo riconoscere che a posteriori la malattia è stata ed è parte del mio percorso di vita: ha contrbuito a fare di me ciò che sono adesso, nel bene e nel male, dunque non la vivo come qualcosa di esterno ed estraneo, anche se ha sconvolto tutto quello che c’era prima.

    Rispondi
  194. Ilaria
    Ilaria dice:

    Arrivata a fine giornata devo ammettere la mia sconfitta. Ragazze, non ce la faccio più, finora ho resistito non so nemmeno io come, ma ora mi sto lasciando andare di nuovo. Già immagino cosa mi direte: fa’ quella telefonata. Be’, non ci riesco. Non riesco nemmeno a telefonare alla mia unica amica per congratularmi della nascita del suo bambino. Marcello non ne vuole sapere di chiamare al posto mio. Non so dove sbattere la testa.
    Chiara, Miele, Letizia, Azimut, Silvia, Vaniglia, Yris, Aleph, e tutte le altre… un abbraccio. Serve anche a me stavolta.

    Rispondi
  195. miele
    miele dice:

    Ilariaaaaaa: cavolo, dammi il numero che chiamo io per te!
    Scherzi a parte, se vuoi che lo faccia prima dovremmo sentirci io e te di persona (cioè via mail o chat, visto che il telefono è un problema), mi spieghi bene cosa, come e quando…oppure chiedilo ad una qualunque di noi.
    Ma la telefonata va fatta, Ilaria: è un’opportunità troppo buona per te…

    Rispondi
  196. miele
    miele dice:

    Ok, io ho finito di lavorare per oggi, per cui chiudo il pc & vado a fumarmi una sigaretta e a mangiarmi un po’ di gelato.
    Ilaria, resto disponibile per la telefonata. Se il problema è proprio e solo quello di telefonare, vedrai che lo si risolve.
    Cerca di stare serena…ti ricordi come sei stata bene nei giorni scorsi?

    Chiara* avrei voluto sentirti riemergere e chiacchierare un po’: pazienza, la prossima volta 🙂

    Azimut, ti auguro una notte con zero incubi.

    Mi sa che mi sto ammalando: troppa aria condizionata in treno…sti maledetti di trenitalia… io li odio dal profondo…non hanno capito niente della vita…questa è l’unica stagione in cui non c’è bisogno nè di riscaldamento nè di aria condizionata, la temperatura è semplicemente perfetta di suo…vabbè, vorrà dire che prima di dormire arricchirò a dovere la mia super tisana serale. Vi abbraccio tesori.

    Rispondi
  197. Aleph
    Aleph dice:

    Chiara, le tue parole mi hanno toccato davvero, mi sono entrate dentro e penso ci resteranno per un bel pò…grazie per averle condivise con noi…
    Voglio che tu sappia che ci sono, sono vicino e ti tengo stretta…

    Silvia! Un’indiana???E indiana sia allora!Lotta…

    Vaniglia, grazie per quello che hai scritto per me…spero tu sia tranquilla ora e stia passando una bella serata…vedi di riposarti un pò nel weekend che penso che il lavoro ti abbia tolto parecchie energie…gli integratori li hai presi?

    Ilaria, chiama!

    Azimut………

    Miele, continua a camminare!Sempre più avanti, a testa alta!

    Yris!!!!Ti meriti un applauso per la tua grande presenza di oggi!Grazie!

    MariaLetizia, riposati con tranquillità!

    Marianna, Girasole, Polla, Uhmuhm, Nuvola, Cannella, Laura, e tutte le altre, vi penso!Scriveteci appena riuscite!

    Ora vado a nanna che sto crollando dal sonno…

    Aleph

    Rispondi
  198. uhmhm
    uhmhm dice:

    Yris, grazie per la tisana di coraggio… grazie per il pensiero, ne avrei stra bisogno.
    Tornata dal vinitaly, tornata da Verona. Come mi ha fatto male essere lì e non esserci. Mi manca, e mi fa soffrire. Soffrivo ma era comunque un posto da chiamare casa. Ora, soffr e basta.
    Compleanno di mio fratello, mia mamma la sua dolce metà e lui sono fuori a cena. Io, non andrò con nessuna delle due parti di famiglia. E domani devo “maneggiare” cibi proibiti. E stasera fare entrare mezza mela, un plasmon e un creakers è stata un impresa. E a pranzo, seduta a tavola con gente che non sa del mio problema non è andata meglio. Rifiuto, per il cibo, pper la vita, per me. Domani andrà meglio, per forza, vero?
    Vi abbraccio forte…
    Polla, spero tu stia trascorrendo giornate felici per il tuo compleanno.
    Chiara, io non lo so, davvero, non lo so.

    Rispondi
  199. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    uhmhm…ti sono tanto vicina, mi sento allo stesso modo…ho il rifiuto assoluto del cibo, se lo vedo mi infastidisce, mi innervosisco e poi, succede come oggi pomeriggio…entrata in un bar a bere un bicchiere di acqua, il cameriere maneggiava delle patate piene di olio, della roba fritta…mi haversato l’acqua e mi ha spremuto il limone dentro. Ho pensato a quelle mani con le quali aveva maneggiato quel cibo….mi sono innervosita e dopo poco ho divorato pizza, gelato, panino e vomitato tutto!

    …un casino! poi, non mi vedo, non mi piaccio…mi sono dimagrita troppo, di più non si può…e poi, non mi vedo con questi capelli ma non posso farci nulla x via della malattia, non mi posso dare un filo di trucco…le medicine sempre alla stessa ora e poi devo stare a casa che mi fan girar la testa…

    ALEPH…no, gli integratori non li ho presi…
    stasera mi sento una balena…
    a presto…vi abbraccio tutti

    Rispondi
  200. Girasole
    Girasole dice:

    Buonasera a tutte, buonasera aleph…
    ho iniziato tutta convinta di voler leggere ogni post dal 4 aprile, ma ammetto di non avercela fatta! ho letto più o meno i primi 2 gg e poi ho saltato di qua e di là.

    Vorrei dire a polla…buon weekend…festeggia bene…perchè è la TUA festa e la devi vivere al meglio, SOLO PER TE!

    Maria Letizia, ho letto del tuo incontro..di nuovo,…con la preside, e ho letto di come è andata e di come l’hai presa, e sono molto felice per te, ti ho sentita forte e determinata, spero sia ancora così!

    Chiara…ho letto credo di ieri il tuo svegliarti BENE dopo tanto tempo, e poi un nero che è arrivato “inevitabilemente” da come scrivi!
    vorrei dirti che quel BENE è stato cmq un raggio di sole luminosissimo… e non sarà l’ultimo, forza, chiara, forza…il nero è necessario solo per creare sfumature, così come il bianco…cmq indispensabili…ma sono i colori di quel Bene a farti vivere!

    Aleph…mi unisco al coro di chi ti ha scritto (forse miele) che tu e la tua amica siete veramente casinisti all’ennesima ptenza eheheh!!! ma un po’ mi ci ritrovo in questa storia infinita…
    detto ciò il mio augurio è che…tu riesca a trovare il modo per non soffrirne troppo…perchè alla lunga logora!

    Yris, GRAZIE, per quello che hai scritto, io raggio a levante…mi illumini il cuore! e… io vorrei venir vestita da chef, con una frusta per dolci in mano e una corolla di girasole per cappello!!!

    Rispondi
  201. Girasole
    Girasole dice:

    Eh…io…
    boh? mi siete mancate un sacco questa settimana, ma un po’ per libera scelta, un po’ per mancanza di tempo, non ho letto e non ho scritto.
    Sono parecchio giù questa settimana…mi sento bloccata…mi sento un po’ persa e e nella mia testa la monica cttiva prende sempre più spesso il sopravvento…
    ho ripreso a camminare tanto, e a cercare di mangiare meno (per fortuna non riesco a mangiare molto meno)…
    sempre di più nn sopporto mangiare con mia sorella, non riesco quasi più nenahce a guardarla, mi dà fastidio se mi va in palestra, o se esce per una passeggiata troppo lunga…
    mi sento in forte competizione, mi da fastidio far colazione, pranzare, e persino prendere per lei il caffe…
    provo quasi soddisfazione a sfiziarla con un salatino… per non essere io quella che mangia di più!
    desidero che lei si senta bene nella sua pelle, sono felice se è felice di and in palestra, se si vede bene allo specchio…le voglio un bene dell’anima, ma dntro la mia testa la monica cattiva pensa che se lei stringe io devo fare altrettanto…
    ma non deve essere così…accidenti, io non me lo posso permettere…e il mio obiettivo-ciclo si allontana!
    e non ce la faccio più, non ce la faccio più di essere dipendente da bilancia, pasiglie di calcio, numeri e porzioni..schemi risentimento nei miei confronti e di chi mi circonda!
    oggi faceva un caldo tremendo e io mi sono fatta una mega salita alle 10 di mattina, poi un salto dalla nonna, mi si annebbia la vista…misuro la pressione…88 la massima…ok…ce l’ho sempre bassa…ma così è un po’ troppo…alzo bandiera bianca, mi mangio una banana intera, poi pranzo e 2 quadretti di cioccolato!
    oggi pomeriggio giornata dolci con la mia amica, quella che sa tutto e che sta uscendo dal suo binge…
    pomeriggio favoloso, anche se entrambe con la pressione sotto i piedi…poi prendo il coraggio a due mani e le dico i miei sentimenti, le mie paure, il mio essere bloccata, e mi dice solo…DEVI FARLO PER TE! è importante, hai fatto tanti passi, continua così, sei bellissima ma con qualche chiello in più saresti splendida…
    e io splendida nn mi ci sento proprio…non rieco a guardarmi allo specchio, accidenti!

    scusatemi, scusatemi davvero! ma avevo bisogno di urlare! domani si ricomincia e spero di ricominciare mettendo i paraocchi, perchè la mia via è una sola, e devo ripartire verso il mio obiettivo! nonostante tt quello che ho scritto sono positiva, devo e voglio esserlo perchè so che è l’unico modo per star bene, per vivere, per realizzare la mia vita, per star bene con me e con le persone che amo!
    domani…domani ragazze…riprendo, mi riprendo…
    mi pare che fosse polla a scrivere che ormai le vittorie sono la normalità, e che ciò che la butta giù sono le sconfitte…
    ecco come mi sento…sconfitta, ma penso che domani la vittori sarà rialzarmi e tornare alla normalità, no?

    scusate, se ho tirato fuori tt questo, ma in casa mi sento un pesce fuor d’acqua…e qui…qui mi sento un po’ a Casa…:-)

    la pressione bassa mi sta buttando giù sempre di più…vado a farmi il latte caldo, e poi nanna…
    vi stringo forte forte!
    ciao belle…e bello!
    notte notte

    Rispondi
  202. silvia
    silvia dice:

    Girasole…sai anke io ho questi momenti…avvolte giornate intere di sconforto…ma bisogna farlo, andare vanti, x se stesse…xkè noi siamo noi e dobbiamo imparare a costruire la nostra identità, la nostra vita…svincolati da tua orella, forse in questo momento nn ti fa bene starle troppo vicina…credo sia normale…ma nn disperare domani e dopodomani e poi l’altro ancora…c’è sempre tempo x far nascere la speranza e x metterla in pratica.
    Guarda a dove 6 arrivata fin’ora? coraggio 6 x strada ed è normale fermarsi un attimo.
    Cm sta la tua nonnina?

    Uhmhm mi dispiace x l’epilogo di questi festeggiamenti, ma forse è l’ennesima lezione x farti capire ke dovresti pensare un pò di + a te…si ho capito ke era x tuo fratello, ma era un pò cm una forzatura data la tua situazione famigliare…era cm se ti aggrappassi alla costruzione in un momento felice e questa felicità o infelicità tu la fai gestire sempre dagli stessi attori…ossia i tuoi…invece x me dovresti cercare di accettare e basta le cose così cm vanno e pensare alla strada ke puoi metter sotto i tuoi piedi x andare a costruirti una tua vita, un insieme di relazioni ke ti facciano sentire appagata finalmente. Nn so, forse sbaglio, ma è quello ke penso.

    LunaBlu e a te è già iniziato il week end? cm va la casa? sai ke sn curiosa di sapere cm risponderesti alla domanda di Yris…la tua rappresentazione, i “panni” ke indosseresti?

    Miele senza la terra sotto i piedi…allora penso proprio ke ti spunteranno le ali! tu 6 speciale e puoi farcela a mandare all’aria i tuoi skemi!

    Yris t cm stai?

    Vado a rilassarmi un pò…oggi troppo studio e stess…
    buona notte a tutti angeli

    Rispondi
  203. Sha
    Sha dice:

    Eccomi qui bimbe.. + Aleph!
    Mi rilassa molto pensare di finire la mia giornata con voi!
    Stasera a lavoro è stato sfiancante, non perchè ci sia stata eccessiva gente, alla fine in turno eravamo in 3 e ce l abbiamo fatta benissimo, ma io non stavo un granchè bene.
    Mi sentivo come quando hai la febbre..brividi di freddo e dolori muscolari ovunque.Poi a un certo punto mi è preso un male ai reni pazzesco, e cel ho tutt ora. Mah..

    Yris, tu hai a che fare con tutto questo da 25 anni???? ho capito bene o mi sono sbagliata??
    Comunque io mi vesto da perfetta donna degli anni 50, o ancora meglio 30. Ho sempre sostenuto di essere nata negli anni sbagliati.
    Grazie per “l aquilone di sogni” 🙂

    Chiara, è difficile capire quando è cominciato. Anche a me è scattato qualcosa dentro, ma il motivo mi fa accapponare la pelle, e cerco sempre di autoconvincermi che non è per quello, che non so cos è successo..
    oddio l ho scritto davvero.
    Nemmeno io mi riconosco a volte, non spaventarti.

    Azimut,un fortissimo abbraccio!

    Aleph, hai visto che anche Miele ti ha detto che fate venire l ansia come ti dissi io mesi fa?!?!? 🙂

    Ora vi saluto..è tardi davvero e domani ho le mie uniche due amiche a mangiare, e devo alzarmi presto per mettermi a cucinare!
    Il paradosso in tutto questo è che io adoro cucinare!!
    mah..poi alle 17 di nuovo a lavoro..non mi ci fate pensare!

    Un bacione a tutte..e buonissima giornata!

    Rispondi
  204. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Buongiorno ragazze…voglio parlarvi di me….sono SINGLE…sapete che mi dicvate in apssato che forse ero io che nn ero stata chiara con il mio EX-fidanzato…che vivevamo una situazione ambigua…e cmq è stato lui…circa 1,5 anni fa a dirmi di trovarmi una casa e andarmene…ebbene…ieri sera abbiamo affrontato l’argomento e lui ribadisce che mi ha sempre voluta bene…e che però non è mai riuscito a provare amore…a pensare a me come ad una compagna…lui usciva da una storia tragica e ha incontrato me…all’inizio era bello…come quando si conosce una persona nuova…all’inizio è smepre bello…ma lui mi aveva lasciato dopo un mese e io avevo fatto la tragica e lui è tornato..dice che è tornato eprchè aveva paura che facessi qualche pazzia (forse era meglio se nn tornava e cmq io nn avrei fatto nessuna pazzia)…insomma stare con me l’ha fatto per me e solo epr me e anche per un altro motivo…era curioso perchè secondo lui c’era qualcosa in me di strano (allora ero nel pieno della malattia…forse era questa la mia stranezza) …lui all’inizio voleva provarci ad avere una relazione d’amore…ma poi l’amore nn è nato…e io ho sempre percepito questa mancanza…lui è stato l’ultima cosa seria della mia vita da malata…anche se è difficile accettare che nn mi abbia mai amata…mi sento sminuita…mi sento come se nessuno si potesse realmente innamorare di me…ci vogliamo bene…ieri abbiamo parlato e non ci saranno più relazioni fisiche tra noi se io non lo vorrò…e cmq domani inzio il trasloco serio…voglio andarmene…voglio cominciare la mia vita…è come se lui fosse stato l’ultimo stadio della mia non vita…e ho ancora paura ad andarmene…perchè voi sapete come si ci affeziona alla nostra parte malata…ma è ora di vita…e mentre scrivo questo non son riuscita a non piangere…per la vecchia me…per la vecchia me che faccio così fatica a lasciare …eppure c’è la nuova me che vuole vivere!!!!!

    Rispondi
  205. Azimut
    Azimut dice:

    Un saluto, inizio a pulire e ne avrò per un bel po’, più che altro devo mettere a posto migliaia di oggetti che mi lasciano ovunque. E io sono maniaca…se c’è una penna su un tavolo vado in tilt e qui non avete idea cosa c’è stamani…
    Vi abbraccio

    Rispondi
  206. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Un’altra cosa…tutto questo tempo…1,5 anni da quando mi ha detto di andarmene…tutto questo tempo gettato via..ma non solo mio…soprattutto suo…ho paura ancora di vivere…ma non tornerò indietro…

    Rispondi
  207. miele
    miele dice:

    Luna Blu nelle tue parole si respira aria di nuovo…primavera autentica! E la pulizia passa anche attraverso le lacrime, no? Le lacrime sono salate e si sa che il sale disinfetta…
    Domanda al volo: come mai sei (sempre?) sveglia così presto?

    Azimut io invece adoro lasciare che si formi un po’ di disordine, poi ogni tanto do’ una mega sistemata e mi da’ una tale soddisfazione! Cmq non avrei tempo di controllare che tutto sia sempre a posto…credo sia un bene per me!

    Volevo scrivere in particolare e Girasole…Monica, il tuo vissuto è tremendamente simile al mio. Capisco perfettamente le tue difficoltà, così come le parole di conforto che cerchi di rivolgere a te stessa. Quello che tu fai con tua sorella (il confronto, la competizione silenziosa sulle quantità, il controllarla) è un modo per spostare la tua attenzione fobica…io l’ho fatto e a volte lo faccio con chi mi vive vicino…per poi rendermi conto che è assurdo e inutile, se non come stampella per il nostro stato d’animo.
    Anche dirsi “mangio perchè devo farlo, perchè devo recuperare” è un modo per rassicurarsi: ci sta benissimo, infatti, nella tua situazione di ora.
    Io invece – che me lo sono detta per tanto tempo e ok – mi sono ripromessa di iniziare a smantellare le mie impalcature di sostegno, per cui adesso comincio a dire, a dirmi, che sì, io mangio perchè devo, ma poi anche che sì, io mangio perchè voglio, perchè scelgo, e ne accolgo le conseguenze buone e quelle meno facili da accettare.
    Un uccellino mi ha detto che io e te abbiamo molto in comune…se ti va di condividere qualcosa, la mia mail è [email protected]

    Silvia grazie mille della tua immagine: le ali….! 🙂 Tu come stai? Mi piace la tua grinta di questo periodo, è un’arma importantissima.

    Ilaria?!?!?

    Ciao Sha, Vaniglia, Yris, Aleph, ….scusate se non vi scrivo tutte. Mi metto al lavoro, il sabato non è diverso dagli altri giorni.

    Rispondi
  208. Chiara*
    Chiara* dice:

    Buona giornata angeli.
    Devo scappare al poligono. C’è una gara provinciale e mi hanno chiamata per fare il direttore di tiro (devo controllare che tutto venga fatto secondo le regole etc. etc.).
    Inizio alle 8.30 e ne avrò più o meno fino alle 13.30.

    Ho letto le vostre risposte e vi ringrazio per il sostegno che mi date e per le delucidazioni su quanto vi ho chiesto.
    Mi spiace non potervi rispondere ma devo proprio andare.

    Un abbraccio

    Rispondi
  209. Girasole
    Girasole dice:

    Buongiorno! 🙂

    faccio veloce, ma grazie Silvia e grazie Miele, torno oggi e vi risp meglio!

    volevo solo augurarvi una buona giornata…
    sono sveglia da un po’, mi sono alzata, sono entrata in cucina e ad apsettarmi…un raggio di sole, ho pensato a voi, e ho pensato a Yris…
    e ho pensato che oggi voglio essere illuminata…da quel raggio di sole…
    e vorrei lastessa cosa per tutte voi (e sì, anche per Aleph!!!)

    vi abraccio con tutto il cuore!

    🙂

    Rispondi
  210. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    …anche oggi ragazze è cominciata male, son ricaduta nel pieno del mangiare e vomitare…sono tremenda e andrò avanti sino alla distruzione estrema, mi conosco!
    …sto tanto giù, non è cosa ma…spero stavolta non sia più forte di me!

    LUNA BLU, a me la sola idea di aver vicino qlcn che in realtà non mi ama, mi fa stare male…preferirei non averlo!
    …mi sembra quando mio padre veniva a mangiare la pizza in un posto dove mi facevano la focaccia come la volevo io, veniva di malavoglia, poi usciva insoddisfatto…ho sempre avvertito il peso di questo favore da parte sua! mia mamma veniva volentieri…e spesso andavo con lei, avevo 22 anni e già ero malata.

    Buona giornata a tutte e a Chiara, mi affascina quella storia là…mi piacerebbe imparare.

    Azimut, ti capisco xké pure io sono “maniacale” ….pulisco fino all’estremo, sto sempre con le pezze in mano…ma così a volte è difficile vivere!

    Buona giornata, a più tardi.

    Rispondi
  211. miele
    miele dice:

    Vaniglia non è che “sempre con le pezze in mano” sia difficile vivere…è proprio impossibile!!!
    Ma tu hai un ragazzo, o qualcuno che ti interessa, che ti fa “battere il cuore”?

    Rispondi
  212. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Buongiorno a tutti!
    Oggi non va, sarà il caldo, ma mi sento tanto tanto debole…tra poco arriva la ragazzina di ripetizione…devo trovare la forza di stare attenta per un’ora e 30 minuti. Poi volevo andare in palestra, ma devo misurare le mie forze, ho paura di strafare e poi sentirmi male…non mi sembra proprio il caso…
    Sono dimagrita, l’ho scoperto questa mattina pesandomi a casa dei miei, sono di nuovo sui 40 kg e sicuramente la mia debolezza è dovuta proprio a questo…ho paura, non so a cosa sia dovuto, ma questa mancanza di forze mi fa riflettere…se oggi non fosse sabato, se dovessi andare a scuola o avessi q.sa di obbligatorio e impegnativo da fare? Non posso permettermi di lasciarmi andare così.
    Vi abbraccio…a più tardi.

    Rispondi
  213. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!

    Stanotte ho fatto proprio una gran dormita, ne avevo bisogno…ora sono fresco e pieno di energie!!!

    Prima cosa…Luna!Sono contento per il discorso che hai avuto con il tuo ormai ex fidanzato…contento nel senso che penso sia servito a sistemare una volta per tutte la vostra situazione, ora sei veramente libera di essere te stessa…credo sia normale avere un pò di tristezza in questa situazione, è pur sempre una persona con cui hai condiviso molto!Quindi…ora inizia la nuova vita, ok???
    E cmq ancora non hai detto che maschera indosseresti tu!

    Sha!Ahahahah, sì sì ho letto quello che scrive Miele!Però in effetti quando me l’avevi detto tu mesi fa era stato proprio azzeccato, lì era proprio un pò esagerato il tutto, ora è più tranquillo, non ti preoccupare!

    Girasole!!!!!!!!!!!!
    Mi spiace per la situazione con tua sorella, non deve essere per niente facile gestirla…ma perchè non provi ad affrontare il discorso faccia a faccia con lei???Lei sa della tua malattia?

    MariaLetizia….cerca di non strafare in palestra, è inutile esagerare…perchè invece visto il sole non ti fai una bella passeggiata rilassante???

    Miele, continua a smantellare, mi raccomando!Ah, e buon lavoro per oggi!

    Chiara…buona mattinata da giudice!

    Vaniglia….prendi in mano la giornata e cambiala, girala dall’altra parte e falla andare bene…non è che perchè sia iniziata male allora deve andare male tutta, ok?Mi spiace davvero per questo inizio difficile, ti sono vicino….tra l’altro, condivido quello che ti ha chiesto Miele: c’è qualcuno che ti fa “battere il cuore”?

    Silvia, cosa fai oggi?

    Azimut, non esagerare con le pulizie!Immagino ci sia un bel sole anche lì da te, perchè non vai a fare una passeggiata con i tuoi bambini???O anche da sola se preferisci, poi ti siedi su un bel prato verde, prendi carta e penna e scrivi un pò…perchè no?

    Yris, buon sabato!

    Marianna?Dove sei?Come stai?

    Uhmuhm…mi spiace, ti penso tanto…cosa fai oggi?

    Claudina?Non ci scrivi più???Passa a salutare dai…

    Ilaria!Come va???Un pò meglio???Chiama.

    Polla, ti aspettiamo con la tua energia!

    Laura….ti penso sempre, spero passerai di qui presto…

    Ora mi metto a studiare va, che se no non combino nulla…

    Buona mattinata di sole!

    Aleph

    Rispondi
  214. miele
    miele dice:

    Maria Letizia, ti fa piacere di essere dimagrita?
    Vorrei tanto che tu fossi preoccupata seriamente della tua situazione fisica…
    La primavera, in generale, richiama il corpo al risveglio, e richiede più energie…anch’io mi sento stanca, quasi tutte le mattine. Ma il fatto di mangiare mi fa stare molto tranquilla…mi sento semplicemente fiacca come credo tutte (o quasi) le donne in questa stagione. La mia pressione è molto bassa, lo è da sempre e quindi prendo integratori naturali come il guaranà, che aiutano a ritrovare un po’ di slancio.
    Inutile dirti, però, che la prima fonte di energia è il cibo.

    Ciao Alephino, vedi che tu invece sei pieno di energie? Eheh, bello bello! Passa un buon sabato!

    Tra un po’ vado a mangiare (oggi cucina lui, c’è un profumino..), poi nel pomeriggio c’è il volontariato e stasera, credo, uscita in compagnia.

    Polla ti penso anche se non scrivi. Spero tu sia dai tuoi e che tutto vada bene.

    Rispondi
  215. Azimut
    Azimut dice:

    Miele non mi dire che ti piace anche il guaranito (la bevanda dell’EquoSolidale) perché ho ancora da trovare una persona che lo beva…(a parte in casa mia)

    Aleph il sole è arrivato giusto ora. Le figlie oggi hanno le partite, magari le deposito e poi vado a farmi una passeggiata in centro.

    Girasole bella la tua immagine del raggio che illumina…. e poi si sposa perfettamente col tuo nick.

    Silvia……

    Bacio a tutte, devo andare la prima partita incombe

    Rispondi
  216. silvia
    silvia dice:

    Buon sabato a tutte + Aleph.
    Oggi c’ è un bel sole, mi fa stare meglio quest’aria…nn tollererei + quelle giornate buie e piovose…
    Nn so ki me l’ha kiesto ma nei miei programmi oggi c’ è lo studio, il lavoro, lo studio e una bella uscita visto ke è 1 settimana esatta ke nn faccio una serata fuori.
    LunaBlu sentirti parlare così m’ha toccato il cuore. mentre leggevo vedevo l’immagine di una donna, generalmente super energica, ke si mette a nudo davvero, ke guarda in faccia le sue fragilità…e le fa venir fuori…1,5 anni nn è stato tempo perso, nè x te , nè x lui…è stato un percorso, un insieme di vissuti ke dovevi inevitabilmente far compiere, x giungere dove entrambi siete approdati…x un’altra via, se aveste camminato lungo strade diverse nn sareste arrivati all’oggi, alle persone ke siete ora…quindi no, nn è tempo perso…e poi nn è guardando indietro ke riuscirai ad incasellare ora questo nuovo inizio, ke sn sicura x qnt possa entusiasmarti, ma ke ti fa paura xkè x la prima volta ti ritroverai da sola…e se nn sbaglio l’ultima volta ke lo fosti davvero eri ancora malata…Ora nn dimenticare tutte le tue conquiste, tutte le tue sicurezze…e ripeto TUE, nn sue…e su quelle vai avanti…l’amore x te arriverà…l’hai detto tante volte tu, bisogna prima amarsi noi stesse x pemettere a qlc altro di potersi innamorare di noi, x lasciarci amare davvero…LunaBlu da domani inizi una ulteriore nuova vita…bè c’è solo da farti gli auguri x questa tua nuova “nascita”…ti auguro di vivere d’emozioni ed esperienze…nn in assoluto giuste o sbagliate, nn in assoluto belle o brutte…ma tue!

    Rispondi
  217. silvia
    silvia dice:

    Miele 6 pronta a volteggiare nell’aria? cm va il tuo “spuntellamento”? spero bene.
    Azimut se solo potessi evitare di vederle tutti quegli oggeti…se solo vedessi la vita ke celano…il disordine delle tue figliolette…dei loro gesti nn fini a se stessi…xkè ci sn quelle penne? x i compiti, x una lettera, x uno scarabokkio….
    Azimut cm vorrei ke potessi compiere anke tu quei gesti…prendi la penna e scrivi!!!
    Laura un pensiero qui c’è sempre x te!

    Chiara…

    saluto tutte e spero passiate un bel week end

    Rispondi
  218. Girasole
    Girasole dice:

    Ahhhhhhhhhhhhhh…………….

    ancora sotto i piedi questa pressione, ma sapere che nn sono l’unica qui (purtoppo nn ne avevo dubbi 🙁 )…insomma, mal comune mezzo gaudio…vabbè, nn ci pensiamo!

    silvia, grazie per quello che hai scritto… sì, sono per strada, siamo per strada e nn ci dobbiamo fermare giusto!!!???
    sto cercadndo un po’ di staccarmi da mia sorella, ma nn è facile, abbiamo un rapporto tanto stretto, e io in generale faccio davvero fatica a staccarmi dalle persone che amo, anche se questo mi fa soffrire…
    cerco cmq, di darci meno peso possibile, e di guardarla il meno possibile…ripetendomi che siamo due persone diverse, e soprattutto che io ora ho un obiettivo, e devo far di tutto per raggiungerlo!
    Tu? sei nel pieno dello studio? non dimenticarti di fare un po’ di pausa e di respirare un po’ d’aria ogni tanto!!!

    aleph, sì, mia sorella sa tutto…tutto tutto, le ho raccontato dell’inizio, delle abbuffate, del vomito (mamma che brutta sta parola!!!!!), delle restrizioni, e l’ho coinvolta nella ripresa…
    e le ho anche già detto che mi fa male quando mi chiede se la vendo con un chiletto in più (normali discorsi tra persone sane), se i jeans le stanno bene, se credo abbia mangiato troppo…
    ma ciò nn cambia…continuo ad esaminarla, a giudicarla (solo nella mia testa, ovviamente!) a invidiarla…e via di seguito..
    devo solo imparare a gestire questa cosa…e puntare dritto sulla mia strada, veso il mio obiettivo!
    e tu? dopo la dormita di stanotte, oggi che farai?

    Miele…mi han parlato bene anche della papaya… come ricostituente…
    e il guaranà, come lo prendi?

    Luna blu… ho letto avidamente il tuo post…
    in tante cose mi sono ritrovata per la mia situazione con il mio ex…
    diciamo che noi ci intercambiamo i ruoli, all’occasione, per così dire…
    Però quello che scrivi
    “lui è stato l’ultima cosa seria della mia vita da malata…anche se è difficile accettare che nn mi abbia mai amata…mi sento sminuita…mi sento come se nessuno si potesse realmente innamorare di me…ci vogliamo bene…ieri abbiamo parlato e non ci saranno più relazioni fisiche tra noi se io non lo vorrò…e cmq domani inzio il trasloco serio…voglio andarmene…voglio cominciare la mia vita…è come se lui fosse stato l’ultimo stadio della mia non vita…e ho ancora paura ad andarmene…perchè voi sapete come si ci affeziona alla nostra parte malata…ma è ora di vita…e mentre scrivo questo non son riuscita a non piangere…per la vecchia me…per la vecchia me che faccio così fatica a lasciare …eppure c’è la nuova me che vuole vivere!!!!!”
    ….bè, parlo per te, parlo per me….tu parli spesso di come hai già ricominciato a vivere…di come la tua vita da malata, si stia scolorendo sempre più… e sei tu…TU che NON TI STAI PIU’ SMINUENDO, ce lo fai capire in ogni tuo post! ci si affezione alla nostra parte malata, ci si fa coccolare…ma ora c’è altro che ci può coccolare…ci siamo noi! parli di lui come dell’ULTIMO STADIO DELLA TUA NON VITA… non cìè commento per questo…hai già detto tutto:-)
    puoi solo più fare il “trasloco” in tutti i sensi….e iniziare il tuo nuovo percorso…
    Grazie…perchè questa per me è una bella lezione!

    Maria Letizia… consiglio spassionato… per oggi la palestra potrebbe fare a meno di te…ti sento preoccupata e questo è un buon segno… ascoltati…
    e se ti preoccupano i 40 kg… oggi dedichiamoci (io con te… anche se i miei nn sono più 40 🙂 ) a far salire un pò quell’ago… perchè tu nn possa più dire “se oggi non fosse sabato, se dovessi andare a scuola o avessi q.sa di obbligatorio e impegnativo da fare? Non posso permettermi di lasciarmi andare così.”

    ragazzi…
    che caldo….troppo…
    resto un po’ sul letto, guardo un film, e cerco di cpire se con queste forze è il caso di andare al corso di fotografia… ho la testa che sembra un pallone sgonfio!

    Rispondi
  219. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Che dire…la mia parte malata è contenta di aver perso quasi 2 kg, ma quella razionale, a cui affido i miei progetti e le mie responsabilità, no, non può esserlo, la stanchezza di oggi non è normale, ho mangiato un po’ di più, ma poi ho voluto “strafare”: la mia merenda (yogurt e cereali)non l’ho tenuta. Per fortuna martedì andrò finalmente dal neurologo, speriamo che mi aiuti anche lui a fare il quadro della situazione…grazie a chi ha avuto un’attenzione per me…
    UN ABBRACCIO

    Rispondi
  220. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ragazze, proprio non va.
    Oggi siamo andati a fare shopping, avrei dovuto essere allegra e spensierata e invece mi sembra di essere tornata molto indietro, quando pesavo così tanto che non mi compravo mai niente dato che non trovavo niente di carino taglia 48… e urlavo alle commesse. Oggi è successa quasi la stessa cosa: ogni vetrina rifletteva l’immagine di una me deformata, gonfia, inguardabile. Ho ripiegato su un camiciotto lungo oltre il sedere, come ai vecchi tempi. Devo fare di tutto per nascondermi. E la voglia di urlare alle commesse mi è tornata tutta!

    Letizia, un consiglio spassionato: niente palestra per oggi. Rischi davvero tanto.

    Luna, mi ha molto colpita ciò che hai scritto. Sono convinta che tu non abbia assolutamente perso tempo, hai fatto un’esperienza che comunque ti è servita per capire con maggior chiarezza di cosa hai bisogno ora! Non ci pensare più e riparti dalla tua nuova vita e dalla casa che hai messo su con tanto impegno.

    Un abbraccio a tutte

    Rispondi
  221. Azimut
    Azimut dice:

    Ilaria ci deve essere un’amica che è in grado di fare quella telefonata. Si è offerta anche Miele, magari se le dai via chat tutte le informazioni che cerchi può davvero provare ad aiutarti…

    Silvia quel disordine tante volte è dovuto al fatto che le figlie mi considerano la loro schiava. Lo so che questa visione è molto meno poetica della tua ma a volte mi prende lo sconforto. Comunque hai ragione, io ho un bruttissimo rapporto con gli oggetti, forse li identifico con i miei frammenti chissà. Non riesco a lasciarmi andare. Se per dire cucino e mi serve il sale, lo uso e lo rimetto al suo posto dentro il mobile anche se so che dopo pochi istanti dovrò prenderlo di nuovo. Tutto prima di lasciarlo anche un solo minuto sopra il bancone.

    Maria Letizia e se provassi anche tu a mettere via la bilancia? Ti avverto che non è affatto facile, i primi giorni stai malissimo. Io mi pesavo trenta volte al giorno e non averla più mi mandava in crisi nera. Più di una volta ho pensato di andarla a riprendere. Però sono riuscita a resistere per ora. E vi dirò che alla fine è stata quasi una liberazione. Certo cerco di capire se sto prendendo peso o meno, sarà che i vestiti mi sembra che vadano sempre allo stesso modo e questo mi tranquillizza, ma almeno non risento più di quelle oscillazioni fisiologiche che mi portavano a comportamenti maniacali. Comunque oggi mi sono comprata una cintura di cuoio, l’omino ha dovuto tagliarne un pezzo enorme e poi seguitava a guardarmi. Mi sono sentita a disagio soprattutto perché io continuo invece a vedermi enorme.

    Rispondi
  222. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Era da giorni che non mi pesavo…risultato: ho perso 2 kg, per me la bilancia non è un controllo per dimagrire, ma per NON dimagrire!
    Ho appena avuto un attacco di panico tremendo, per fortuna c’era mia mamma, ora usciamo, andiamo a messa tutti e tre (anche mio papà): una bella passeggiata mi farà bene.
    Grazie amiche mie…VI ABBRACCIO

    Rispondi
  223. silvia
    silvia dice:

    Azimut è normale x delle ragazzine fregarsene di certi meccanismo domestici…tu sai ke devi fare? smetti di fare la loro skiava…x te sarebbe insopportabile, lo so, ma falle sguazzare un pò nel loro disordine…nn ho detto sporcizia, ma disordine…sn certa ke sarà una bella lezione. X me è accaduto e accade un pò così…nel senso ke se anke nn è stata una tattica educativa x mia madre, in qnt lei nn ha proprio “certi concetti dell’ordine e del rigore domestico”…bè x reazione è scattato a me…l’ordine ke nn fa lei lo faccio io…x stare bene cn le mie cose…x gestirmi da sola…insegna questo alle tue figlie…
    e pensa un pò meno a questo e un pò + a te…esci da quella casa e va a cercare quel posto, quell’angolino tuo nel quale scrivere…ora aprono tanti bei locali cn la bella stagione e nn vorrei davvero ke tu abbandonassi di nuovo la tua passione

    Ilaria nn buttarti giù, sai ke probabilmente molto di ciò ke vedi in te nn c’è…ho letto l’ultimo articolo postato dal dott piccini, leggilo, è una cosa da seguir passo passo, magari può aiutarti insieme ovviamente a quella benedetta telefonata ke devi fare, o far fare a qlc, dai!!! ce ne sn di persone disposte a farla…prendi al volo l’occasione!

    Rispondi
  224. Ilaria
    Ilaria dice:

    Azimut, sono d’accordo con Silvia. Immagino quanto ti debba costare, ma l’unica maniera per far capire a dei figli che non si è al loro servizio è semplicemente smettere di esserlo. Quando non riusciranno a trovare più niente in casa probabilmente capiranno di dover essere più ordinate.

    Silvia, cavolo, credi che non lo sappia? Ma ho quasi 33 anni e mi rifiuto di dipendere così dagli altri. Dovessi aspettare un anno, dovrò essere io a fare quella telefonata.

    Rispondi
  225. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte…ormai la giornata è quasi trascorsa, la mia non è stata fantastica come la vs…ora sono a letto, il mal di testa non mi molla!

    Stasera dovrei uscire con la mia amica, è una vita che non lo facciamo! da quando ho iniziato a stare male, son passati più di 2 mesi, poi anche lei ha avuto i suoi problemi…
    …mi sento poco bene e pure a disagio ad uscire così….ho un viso scarno, ridotto a nulla, non mi posso truccare, i capelli non ne parliamo…poi, tutto il resto! se mi guardo mi deprimo…
    …riuspondo ad Aleph…no, non ho nessuno che mi fa battere il cuore, a dir la verità, da quando ho presouna grossa fregatura, ch mi ha buttata molto giù…vado con i piedi di piombo, sono molto diffidente, non mi affeziono facilmente e, poi, per via del mio aspetto, non mi sento molto sicura da…

    Maria Letizia, io sarei scioccata all’incontrario….ma è la parte malata di me che parla…insomma, a me vdr la bilancia che scende, mi tranquillizza…però comprendo il tuo sgomento…succedeva anche a me quando ero ricoverata, malgrado mangiavo molto di +, spesso perdevo peso o non aumentavo! magari sei molto nervosa o stressata?

    Un abbraccio a tutti

    Rispondi
  226. silvia
    silvia dice:

    Ilaria Nn devi aspettare un anno…devi staccare il cervello ora! proprio xkè hai 33 anni, stacca il cervello, alza quel cavolo di telefono e componi un numero…al poi devi pensare dopo…lo dico a te ma è cm se lo dicessi a me, ora…ora ke stanno tornando i brutti pensieri…ora stakkiamo il cervello insieme a AGIAMO!

    Rispondi
  227. Girasole
    Girasole dice:

    Ilariaaaaa………..
    mi alzo in piedi….prendo silvia per mano e mi unisco al suo urlo…!!!:-)

    Davvero…non devi aspettare un anno…devi fare la telefonata…alza il telefono…
    magari la prima volta nn uscira niente, e allora di nuovo componi il n…
    sarà più facile di quello che pensi…e se sei determinata a doverlo fare tu… bè, ogni momento è quello giusto…ma fa che sia il prima possibile!

    Maria Letizia… io l’ho fatta nascondere dai miei la bilancia…e ti dirò nn mi manca! quando ci penso…un po’ sono tentata…ma poi penso che è meglio evitare! io dicevo lo stesso, che mi pesavo per nn dimagrire… ma non era così… ho preso coscenza della cosa solo quando ho smesso di pesarmi…nn dico che sia così anche per te…ma per me lo era…
    resta il fatto che è proprio il concetto bilancia che nn funziona…il nostro dare importanza a quel’oggetto che comunque ci parla…sta pettegola!|!!!!:-)

    Ok…scappo…la mia giornata oggi mi sembra interminabile…eppure nn ho fatto nulla di che…

    domani lavoro in hotel di mattino…per sostituire l’altro ragazzo che è in ferie…sono contenta, ma mi spaventa la pressione bassa…
    quindi stasera riposo!
    a voi…buona serata!
    un abbraccio

    Rispondi
  228. Chiara*
    Chiara* dice:

    Buona sera angeli.
    Giornata intensa, piena, senza un attimo di stop.
    E per fortuna devo dire… ho il terrore del “non fare”.
    Oggi siamo andati in moto e questa sera c’è il compleanno di un amico.
    Per fortuna conosco benissimo il posto dove andremo per cena così sono + tranquilla per quanto riguarda il cibo.
    Ho voglia di staccare la spina.

    Vi abbraccio

    Rispondi
  229. silvia
    silvia dice:

    Chiara tranquilla, goditi la serata e divertiti senza pensieri.
    Una serata a tutte…oggi si vede proprio ke siamo nel pieno di un week end primaverile…tutte belle impegnate a divertirvi vi voglio.

    Rispondi
  230. Ilaria
    Ilaria dice:

    Brava Chiara, divertiti anche per me. Io invece, tra pizza, piadina e stare a casa ho deciso per la terza opzione, il che vuol dire che andrò a letto senza cena. Mi voglio punire per aver ceduto 3 volte questa settimana.

    Rispondi
  231. uhmhm
    uhmhm dice:

    ragazze care,
    come state?
    qui si festeggia uil compleanno di miio fratello… sono riuscita a evitar l’abbuffata mangiando comunque tanto, ma non essendo dipendente dalle schifezze…
    Che dire, oggi pomeriggio mia mamma si è accorta dei miei lividi sulla schiena, ha iniziato a piangere,, a dire che non ha più senso nulla, i suuoi viaggi le feste, cxhe vuole portarmi a milano on qualche centro.. Io no invece…
    Guardo questi 18enni e li invidio, per la loro spensieratexxa, per la loro gioia, per le menate che derivanoo dal lecito pounto di domanda che li accompagna e sorridono, tutti insieme, e io? voorrei tornare insdietro, vorrei dire alle ragazze di non striuggersi per un ragazzo che le mette le mani addosso, poi mi guardo e credo che qualunque mia frase sarebbe ipocrita, bevo spritz…

    Rispondi
  232. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ragazze…e Aleph…tutte…vi voglio bene per quelc he avete scritto…e tanto…è difficile epr me prendere coscienza di questa svolta…e al sera la malinconia torna più pesante del mattino…son rientrata ora a cas.a..lui non c’è…è uscito con i suoi amici…e io son contenta di stare sola…oggi son adnata a varese epr una gara…ma mi son infastidita epr un apio di cose…non son riuscita a remare benissimo…isomma quarte su 5…a dire il vero quasi terze…ma a dire il vero è stata una gironata molto bella…tra i miei compagni di remo…mi son sentita bene…solo che in me mi assilla questa cosa che lui nn mi ha ami amata…
    Vaniglia grazie epr il tuo commento…hai ragione sai…ma quando ero ancora innamorata di lui ci speravo…non so come dire…credo che ogni volta hce lotto avidamente per qualcosa finisce in una sconfitta..perchè mi facico un mucchio di problemi e di paranoie…cose che non voglio fare più in futuro…ce la farò…anche se adesso è dura…

    UhmUhm…perchè i lividi sulla schiena? Forse non ho letto tutto…

    Ma che è sta cosa delle maschere…non ho letto tutto…qualcuna me lo spiega rapidamente?
    Aleph…come va con la tua amica?

    Girasole…sei tu che raccontavi di posare per un fotografo?

    Rispondi
  233. Aleph
    Aleph dice:

    Luna!Bentornata!!!!Dai goditi la serata tutta per te!!!
    E non pensare a quanto successo…prenditi una serata per stare con te stessa e staccare la testa dai vari pensieri ok???

    Cmq sul mio fronte nessuna novità…dopo quella piccola litigata dell’altro giorno non ci siamo più sentiti…io le ho scritto per dirle una cosa che dovevo dirle (che non centrava niente con quanto successo) e non mi ha risposto…ma vabbè, non c’è problema…mi chiamerà, lo so…

    La storia delle maschere è partita da Yris….se un giorno dovessimo ipoteticamente incontrarci tutti, lei ha proposto che ognuna abbia una qualche maschera ironica, tipo quando scherzavate su di me col costume valtellinese! (ripeto ancora, non vivo in valtellina!Ehehehe)…

    Io sto guardando “La fabbrica del cioccolato” su italia 1…adoro quel film!Stasera niente vita notturna, ho voglia di stare a casa…

    Rispondi
  234. Sha
    Sha dice:

    Buonasera!!

    Stasera non sono andata a lavoro..o meglio, ci sono andata!
    Mi ha chiamato il mio capo mentre stavo praticamente parcheggiando ( e per prendere il cell ho pure dato una botta in retromarcia a un motorino porca miseria!) e mi ha detto che ne stasera ne la settimana prossima devo lavorare, cosi mi scala le ferie.
    Maledetto bastardo, cosi non me le paga capito????
    Va bè, prendiamola con filosofia, non lavorare con queste belle giornate è davvero un bel regalo!
    Mi sono guardata la fabbrica di cioccolato e ho “mangiato” una pizza, ma sono corsa subito in bagno..cazzo.

    Luna Blu..scusa la schiettezza, ma il tuo ragazzo è proprio una merda! Cioè ma che si sta con una persona x pena? E tu come hai reagito quando lui ti ha detto quelle cose? Cavolo, io l avrei messo sotto con la macchina!!!Non si gioca con i sentimenti altrui..se non si è innamorati di qualcuno non bisogna starci insieme!
    Esci da quella casa..la tua voglia di fare mi piace!

    Miele, anche io sono come te in quanto a pulizie.Arrivo a un punto in cui mi prende il grullo e mi metto proprio a buttar via la roba pur di non trovarmela davanti!!!Ma devo ammettere che da quando Fra è qui sono moooolto piu ordinata!

    Ilaria, per quanto riguarda il non vedersi con niente è capitato pure a me, ma parliamo di qualche mese fa, quando ho iniziato a perdere notevolmente peso e tutto quello che avevo mi stava largo.MI è toccato quindi andare a rifarmi praticamente il guardaroba ed è stato davvero traumatico.Non mi sentivo affatto “felice” per aver perso peso, avevo paura.

    Azimut, concordo con il consiglio di tutte.Mia mamma è come te, vuoi anche perchè mio fratello da piccolo ha sofferto d asma e di varie allergie, quindi la polvere non poteva proprio tollerarla.Cosi mia mamma che era gia maniaca dell ordine lo è diventata anche del pulire, ma a me mi ha sempre lasciata nel mio macello dal momento che dopo poco che passava era tutto in disordine come prima.E devo ammettere che ho imparato la lezione con il tempo, anche se a volte torno alle vecchie abitudini! X)

    Silvia…io sono come te, e come sempre diamo buoni consigli a gli altri ma per noi non facciamo mai niente…quindi ti dico solo una cosa,TELEFONA.

    Uhmuhm…quali lividi?perchè?

    Aleph,Vaniglia,Girasole,Ilaria,Maria Letizia,Polla,Yris e tutte le altre un bacione…

    Mi è preso i vortici e le palpitazioni.
    Speriamo di prender sonno..nanne!

    Rispondi
  235. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Sha…ma che lavoro fai? Se lo facesse il io di capo quello che fa a te…nn sarebbe il mio capo..
    Per quanto riguarda lui…non è un bastardo…credo abbia provato a far nascere la scintilla…ma nn ci è riuscito…ma credo vada bene così…sarebbe finito lo stesso l’amore che provavo per lui…lui nn mi ha mai tradita…io si…eccome…ben due volte…forse mi mancava veramente qualcosa…non so…ma voi in molte lo avete deinito uno stronzo…non è così…e non lo dico eprchè gli voglio bene…ma spesso quando si prende parte a quello che succede ad un’altra persona…come avete fatto tutte voi con me…spessoè perchè si vive o si è vissuta la stessa relazione con qualcuno che per voi era importante…scusami Vaniglia se commenterò il tuo post…per te ad esempio è tuo padre…e fino a quando cercherai il suo amore….stanne certa lui ti ama…ma a modo suo…quel modo che epr te non è amore…e magari ora che sei grande ti ama anche meno e si sente sicuramente in colpa perchè continui a farti del male…ormai nn sa più come fare con te…quando ti caccia di casa io credo lo faccia non solo perchè non vuole la sofferenza sotto gli occhi…ma anche perchè forse crede che così ti salvi…
    Cmq fino a quando non comincerai ad accettare l’idea che tuo papà non è in grado di amrti nel modo giusto…starai male…e quasta accettazione sarebbe più facile se tu non dovessi vivere con lui tutti i giorni…
    Oggi è domenica…comincio il trasloco…c’è un sole stupendo…spero però di riuscire a fare molto in mattinata per aver eil pomeriggio poi libero…da dedicare a me…
    Il dentista mi sembra sis tia allontanando…vediamo se mi chiede di fare ancora foto…ma il suo intento forse era proprio solo quell’altro…vi farò sapere ;-)…raccontavo ad una mia amica ieri e lei dice che se non faccio niente per fargli capire che mi piacerebbe stare con lui (io credo che l’immobilità sia già un agran cosa…se non mi piacessse mi scosterei) lui non mi chiamerà certo più…non è masochista…e la situazione ch egli ho raccontato con me probabilmente lo fa star male…
    Non mi resta che aspettare 🙂 …se non si farà più vivo non sarà un gran danno ;-)…
    Cmq mi scopro malinconica…ma non per la situazione dentista…ma per via del mio ex-fidanzato…oggi devo chiedergli un’altra cosa…ieri è uscito ed è tornato alle 3.30…ero preoccupata…ma sonc ontenta che ha la sua vita…presto ne avrò anche io una nuova…ovvio…ho già tante cose 😉 …in questo epriodo sopratutto il canottaggio…

    Per rispondere a tutte volevo solo dire un’altra cosa sul mio ex…lui è l’ultimo di una famiglia numerosa…è venuto al mondo perchè i genitori non avevano i soldi per far l’abordo…a dire il vero tra tutti mi pare quello meglio riuscito…non solo dal punto di vista estetico…è moro con gli occhi azzurri…ha la carnagione olivasta che si abbronza subito e ha un bel fisico scolpito anche se nn fa per nulla sport…ha più di 40 anni e ne dimostra nemmeno 35…è bello…ma è come se si sentisse figlio di un abordo mancato…è quello che ho capito io…e si punisce vivendo per la sua famiglia…avendo un lavoro stabile e ben retribuito è sempre quello che aiuta tutti…l’ha fatto anche epr me…non credete…è una condanna la sua…nonc redo stia molto bene…se ci penso non avrei mai potuto formare una famiglia con lui…la sua di famiglia è una tragedia…e io so che la famiglia è importante…ma so anche che una volta che si esce di casa occorre staccarsi…lui non l’ha mai fatto…è legato con spessi cordoni ombelicali ai suoi fratelli e sorelle fagnane..che occiamente essendo abituati così ne approfittano…
    Qaundo ci siam conosciuti eravamo tutti e due in una fase particolare della vita…ho sempre pensato che l’unica cosa che volevo per lui era che fosse felice…e stesse bene…ora lo è di nuovo da almeno un anno…a parte questi legami con la famiglia…perchè quando l’ho consociuto io ero depressa da sempre per via dei dca e ne volevo uscire…lui invece era depresso…aveva una depressione grave dovuta ad un paio di eventi scatenanti…e dopo due anni l’ha superata :-)…ora io sono una persona nuova atutti gli effetti….lui invece è quello che er prima della depressione…
    Sapete non so come mi farà sentire vederlo stare con un altra…è come se non gli importasse…ma che gli importasse solo della sua famiglia malata…
    …ho scritto tanto…scusatemi 😉
    Buona mattinataa tutte pulcine…e a Aleph…che ultimamente lo sento un po giù…

    Rispondi
  236. miele
    miele dice:

    Ciao polperelle, ciao Aleph

    vi suguro buon risveglio.
    Io mi sto ammalando sul serio, spero non salga la febbre perchè queste che vengono sono due settimane importanti per il dottorato.

    Uhmhm, comincio a ricostruire un po’ i tuoi pezzi…i lividi sulla schiena hanno a che fare con l’episodio che ha scatenato il tuo dca? Più sopra, in un post, scrivevi di sapere quando è cominciato, anche se fai finta del contrario…

    Sha, come stai in generale?

    Maria Letizia io mi permetto, con tutto il cuore, di esercitare il famoso dubbio….tempo fa, quando prendesti quei 4-5 kg in poco tempo, vedevi tutto nero, eri sempre giù, se non proprio depressa, non scrivevi quasi più qui…ultimamente invece sei carica, appassionata, ottimista, piena di parole e pensieri positivi…e ora sappiamo che proprio in questo periodo hai perso peso. Io penso che la relazione peso-umore sia ancora completamente rovescia…

    Luna Blu la tua parte emotiva è molto forte, molto “viva”…secondo me il trasloco e la vita da sola saranno stupende, cariche di sensazioni vissute appieno!

    Azimut, non ti ci vedo proprio schiava delle figlie….

    Silvia, ciao !Come va? Ieri sera sei uscita poi?

    Chiara* ho riletto il tuo post…e c’è sempre quel senso tremendo di controllo e stabilità che deriva dal “conoscere” cosa c’è da mangiare…anch’io una volta…ero terrorizzata dal non sapere…adesso pian piano ho cominciato a capire che ho la possibilità di scegliere, e soprattutto che ogni nuovo cibo merita almeno di essere assaggiato…

    Ilaria, io rinnovo la mia disponibilità. E continuo a dirti che non mi è chiaro se quella telefonata vuoi che sia fatta o meno…la telefonata è il mezzo per un altro fine…credi sia il caso di sacrificare il fine per impuntarsi sul mezzo? Il tuo rapporto col telefono lo risolverai in un altro momento, che dici?

    Ieri sera siamo usciti per una birra con due amici…bella serata, mi ero messa lo smalto shock in tinta con orecchini e vestito…stile un po’ rock, strano per me ma divertente. Ora mi metto al lavoro, che più tardi siamo in visita dai suoceri….frrrrr….

    Rispondi
  237. miele
    miele dice:

    belli anche i tuoi…io vado matta per gli smalti, soprattutto i colori matte!
    ne ho uno bellissimo color caffè, e due di bordeaux, azzurro non ce l’ho (non mi vesto mai di azzurro per cui non lo abbinerei molto) ma ne ho preso uno color verde acqua scuro e recentemente anche uno rosso fuoco…

    ah, per chi mi chiedeva del guaranà…il guardà si trova in commercio in compresse o in polvere, io trovo più comode le compresse anche perchè si possono spezzare a metà: infatti va detto che con il guaranà non bisogna esagerare, può causare un po’ di insonnia. Oltre a questo, in caso di stanchezza primaverile, direi che vanno bene il ginseng, l’eleuterococco e la pappa reale.
    Ma forse Vaniglia ci sa dire qualcosa di più preciso…io ragiono più stile “rimedi della nonna” 🙂
    Adesso invece ci vado giù di propoli, ho un raffreddore onnicomprensivo! La propoli cmq farebbe bene sempre, io ho sempre le caramelle in borsa 😉

    Azimut…no, il guaranito non lo bevo…è imbevibile! e anche il tererito…faccio la volontaria all’equosolidale ma non per questo adoro tutti i prodotti 🙂

    Rispondi
  238. Chiara*
    Chiara* dice:

    Buongiorno angeli.
    Come state?
    Io ieri sono riuscita a trascorrere una bella serata, aiutata però dalla mia solita brutta abitudine di eccedere con l’ alcool quando mi trovo in situazioni “a rischio”.
    Pazienza.
    Stamattina ci siamo svegliati presto nonostante siamo rientrati a casa questa notte abbastanza tardi, e ora Francesco è andato a prendere la moto e poi ce ne andiamo a fare colazione penso sul lago.

    Vi stringo forte.
    Scusate se non commento. Ho letto tutto quanto ma ora devo scappare.
    Che egoista….
    Mando un grosso abbraccio a Luna

    Rispondi
  239. Azimut
    Azimut dice:

    Miele devi sapere che in casa compriamo tutto l’equosolidale che ci è possibile. Solo che questo guaranito anch’io lo trovo imbevibile. Il marito lo infligge a tutti, chiunque varca la nostra porta viene “punito” con questa bevanda tanto che alcuni amici entrano esclamando “non ci provare”. Secondo me il tenerito è ancora più cattivo. Perché non mi ci vedi schiava delle figlie? Mi immagini con una bacchetta in mano stile direttrice? 🙂

    Sha goditi quelle sere libere, pensa solo a questo. La pizza che non hai tenuto era intera? Io per esempio so già che se ne prendo una farà una brutta fine. Ho cominciato a rimangiarne prima una strisciolina piccola piccola, ora sono arrivata a un quarto e quello lo tengo. Solo che sono ferma lì

    Luna Blu in bocca al lupo! Ora resettare, concentrazione casetta!!!

    uhmhm siamo qui

    baci a tutte, ciao Aleph

    Rispondi
  240. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!!

    Come state????

    Luna, non ti preoccupare…è vero, non sono al massimo ultimamente, però non sono nemmeno troppo giù…grazie cmq del pensiero!
    Per quanto riguarda il tuo ex, credo di aver detto tutto quello che penso ieri…spero in ogni caso che un minimo di contatti li manterrete cmq, perchè secondo me dopo così tanto tempo insieme perdersi del tutto non sarebbe bello…

    Chiara, sono contento per la bella serata che hai trascorso! E spero sarà altrettanto la giornata di oggi!

    Sha, anche tu hai guardato la fabbrica di cioccolato???E’ stupendo vero???Eheheheh…oggi cosa farai???

    Miele, mi spiace tu ti stia ammalando..io stanotte mi sono svegliato con un gran mal di gola, e ora pure il raffreddore..ma è l’allergia unita a questo caldo pazzesco credo…

    Azimut, sì sì, sono d’accordo con le altre, basta fare la schiava e riordinare tutto subito…comincia con qualcosa, ok???

    Uhmuhm…ti penso…

    Silvia…oggi?studi?sole?

    Girasole!

    Marianna, come stai?

    Vaniglia, quali sono i tuoi programmi per oggi?Spero tu stia bene…ti penso…

    Buona mattinata, mi metto a studiare…

    Aleph

    Rispondi
  241. yris
    yris dice:

    ciao bimbe, riepilogo, per chi si fosse distratto, il “cast” delle maschere” ad oggi..

    aleph, in costume valtellinese
    yris, con elmetto e picozza
    miele, con stivali e la zappa
    ilaria, come cenerentola/rantola
    chiara, da soldato corazzato
    silvia, l’indiana che cammina
    maria letizia, la fata turchina
    girasole, chef con frusta (per dolci)
    sha, con il look anni ’30
    Luna Blu, da pulcinella

    continuate voi, io oggi sono una po’ acciaccata..

    Rispondi
  242. Aleph
    Aleph dice:

    Cerca di riposarti un pò Yris, mi raccomando!Raccogli un pò di energie per la settimana e prenditi cura di te stessa!
    Ah, e prepara elmo e picozza!

    Rispondi
  243. yris
    yris dice:

    anche le bombe.. :-)))
    ma non per voi..

    basta, sono nauseata dal lavoro e da ambienti “insani”.
    sapete, come quando si fa indigestione o ci si ubriaca..
    ho esagerato.
    anche wonderwoman ha i suoi limiti.
    fatemi una ricarica di positività, ché riparto..
    ma oggi voglio stare ferma
    un abbraccio circolare

    Rispondi
  244. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Non ti prendo in in giro…è che sei unica! 😉 …tu sei un po’ pessimista…io invece son sempre ottimista…mi piacerebbe vedere come sei dal vero….leggendo quello che scrivi..non posso che definirti unica…e direi anche rara…

    Ragazze oggi ho cominciato il trasloco…ho portato i cd…le posate…i bicchieri…i piatti…le tazzine e delle cosette veramente carine che ho preso in Thailandia…lenzuola…asciugamani…in ultimo svuoterò il guardaroba e le scarpe…oggi farò un giro in bici…con questo sole!

    Son monella…visto che il dentista latitava…dopo l’ultima seduta di foto…gli ho chiesto se ha deciso di stroncare la mia carriera di modella…dice di no…il punto è che secondo me si aspetta che succeda qualcosa tra di noi la prossima volta…Pina per questa mia iniziativa mi sgriderà!
    Ne ho parlato anche al mio ex fidanzato…lui mi da consigli…son tremendamente insicura in certe cose…e non dovrei…cmq credo che lui aspettasse un mio via…l’ultima volta son stata troppo immobile alle sue avances? Non lo so…potrebbe anche essere che mi lascia in sospeso…e potrebbe anche essere che mi faccio troppe paranoie…sicuramente l’ultima…

    Rispondi
  245. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Io cambio il mio costume…se Azimut si veste da carcerata io vorrei fare la guardia del carcere…così aiuto Azimut a portare la palla…ahahahhh…

    Rispondi
  246. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Dimenticavo…io almeno ce la faccio a portare la palla…Azimut mi sa che è un po’ gracilina…e se la prendiamo di plastica? Tutta colorata?

    Rispondi
  247. silvia
    silvia dice:

    Buona domenica a tutti!
    Bè tutte sbveglie ben presto stamattina, ma scommetto ke cn un pomeriggio così ben poke di voi resteranno a casa, e fate bene.
    Io sn qui e nn so cm sto, in balia della solita tristezza, devo riprendermi e studiare. Ieri sn uscita ma sapete una di quelle serate in cui ti scontri cn tutti i tuoi limit e tutte le tue incapacità relazionali…ok, c’è proprio da resettare alla grande oggi. A proposito Polla nn c’è…il compleanno dai tuoi, spero sia andato tutto bene.

    LUNA Mi fa piacere leggere così tanto di te. Capisco perfettamente il tuo ex, x tutta la sua situazione famigliare, ma leggendo la storia sai cosa m’è venuto in mente…ke nn conta ciò ke t’ha detto ora, nessuno saprà dirti ora, a posteriori, ora ke te andrai, ora ke lo lasci, se t’abbia amato o meno…io credo ke negli istanti ke avete passato insieme sicuramente ci siano stati momenti in cui si sia sentito innamorato, altrimenti nn avreste retto tutto questo tempo e poi convivendo…pensa questo, nn pensare ke nn ti abbia amato…
    X il resto è normale ke tu ti senta così malinconica, al di là di lui ma x il semplice fatto ke stai smantellando il tuo puntellamento, stai ponendo nuove basi alla tua vita, vai avanti, noi ci siamo e tu 6 guarita ora…
    MIELE raffreddata cn questo tempo? ke sfiga la tua!
    cmq il mio di smalto è blu oltremare

    Uhmhm mi dispiace x quel velo di tristezza ke aleggiava ieri mentre osservavi quei ragazzi ke s’affacciano ora alla vita, capita anke a me…e sempre penso ke vorrei tornare indietro…ma nn serve nulla vivere di rimpianti.
    Sha nn sn io ke devo fare quella kiamata. Fregatene del capo e pensa al tuo nuovo lavoro ke t’attende.
    Aleph sì sole e studio…ti 6 ripreso un pò dalla malinconia?

    Rispondi
  248. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Silvia..nonostante il sole…ci ho porvato ad uscire…ma tutto questo caldo..tutto insieme mi fiacca…tra poco cmq esco…vado con il mio ex a comprare dei mobili per casa…cmq ragazze..non è meglio ex che sfidanzato? 😉
    Silvia perchè ti senti così…ti sento sempre a metà…tra voler guarire e non voler guarire…coraggio…il salto è vicino…

    Sapete che ho sognato che mi arrampicavo su una torre che aveva le mura che andavano dritte nel mare..un amre azzuzzo…e mosso…e con me altre persone…mia sorella credo…cmq ad uns erto punto ho eprso l’appiglio…anche perchè il muro si stava sgretolando vicino a me…solo vicino a me…e son precipitata…in quel mare…pensavo che sarei finita in acqua…che non mi sarei schiantata…cmq quando faccio questi sogni mi sveglio sempre un attimo prima della fine ;-)…

    Yris non essere impaziente…io cambio sempre idea all’ultimo… ;-)…cmq la palla di Azimut la porto io…se ad Azimut sta bene ;-)…

    Rispondi
  249. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Ho sognato anche Vaniglia…almeno nel sogno io credevo fosse lei…anhce se nn l’ho mai vista…sono una foto molto sfocata ;-)…e c’era una pista da ballo e la musica che mi piaceva…e lei era in centro e ballava…e io la guardavo…e pensavo…che non stava così male perchè non mi sembrava così magra…che cavolo di sogni faccio!

    Rispondi
  250. silvia
    silvia dice:

    Luna nn lo so, forse xkè sn a metà, forse xkè x qnt vorrei avere una vita diversa nn ho abbastanza coraggio e palle x farmela del tutto e allora vado avanti accumulando tutti questi tentativi ke mi sfiancano e basta…L’inizio dell’infelicità lo riesco a definire, a collare bene nel tempo e negli eventi, ma ora nn so xkè si protrae così…nn so xkè sta continuando così…la depressione mi abbatte.
    cmq sì, è decisamente meglio ex ke sfidanzato.

    Rispondi
  251. Aleph
    Aleph dice:

    E io non c’ero nel sogno Luna????????Sono mooooooooooolto offeso!!!Eheheheheh…scherzo scherzo, so che solo Yris può sognarmi!

    Rispondi
  252. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buonasera…
    Oggi va male male male. Sono completamente bloccata. Ho grande voglia di uscire a mangiare una pizza già da ieri, ma il pensiero delle 3 abbuffate recenti e della pesata settimanale incombente mi ha fatto rinunciare anche stavolta. Marcello non mi sopporta più e provo quasi una gioia maligna in questo. Già so che domani il mio primo pensiero sarà di andare in negozio e comprarmi una colomba pasquale, è da giorni che mi frulla nel cervello e so che lo farò. Non mi sopporto più nemmeno io, vorrei solo una testa normale…

    Rispondi
  253. Azimut
    Azimut dice:

    Luna Blu a me va benissimo se mi aiuti a portare la palla. Ma lo sai che mi hai commossa…aiutarmi a portare la palla…e per questo rinunceresti al tuo costume… Comunque meno male che mi vedi unica o quanto meno rara, ti immagini tante Azimut che organizzano meeting notturni depressivi sui pontili? Magari si potrebbe noleggiare direttamente un gommone con falla a bordo… Ora però decidiamoci altrimenti yris ci sgrida. Mi invidieranno tutte le detenute, sarò la sola con guardia carceraria personale ed empaticamente solidale….uhhhh che bello!

    Rispondi
  254. miele
    miele dice:

    Ciao bimbe,
    vi ho pensate spesso oggi…anche Aleph!
    Nei miei pensieri è stata una giornata faticosa…pensieri piuttosto restrittivi generati da situazioni che le altre persone non percepirebbero minimamente…tipo il mio ragazzo che si siede a tavola per pranzo e dice di essere stanco e di non avere quasi quasi fame…e allora anch’io a dire che in effetti non ho fame, mentre invece ne ho…e poi tutto il pomeriggio a confrontarmi con lui, anzi con tutti…chi ha fatto di più, chi ha mangiato di più o di meno…chi merita di più a cena…e tutto con questo maledetto raffreddore che mi rimbambisce ancor di più 🙂
    Però il bilancio non è negativo, anzi sono un po’ fiera di me perchè, a differenza del solito, questi pensieri ossessivi non si sono tradotti in azioni…sono rimasta tranquilla, non ho messo il muso senza apparente motivo, non ho ristretto…e stasera la pizza l’ho mangiata volentieri. Sono stata coi suoi nel pomeriggio, lui era via con suo fratello e noi abbiamo preso il caffè e passeggiato…da una parte scalpitavo perchè mi pareva di non meritarmi un pomeriggio di semplici chiacchiere, dall’altra non mi pareva vero di camminare con loro per la campagna e parlare del più e del meno…con sua mamma sono sempre a disagio ma oggi meno del solito.
    Insomma, mi rendo conto che a volte assecondare le mie ossessioni è più faticoso che superare quel momento di rabbia in cui “mi arrendo” e lascio che le cose vadano come vanno…non sempre e non per forza frenetiche, acuminate, perfette.

    Azimut oggi ti sento un po’ ironica…bello!

    LunaBlu traslocare è molto particolare…si riposizionano cose vecchie in spazi nuovi, si danno loro un nuovo respiro e nuovi significati…come a sè stessi…

    Yris devo tirarti le orecchie? noooooo, dimmi che ti sei ripresa un po’!

    ALeph lo studio come procede? con queste giornate limpide, io faccio fatica a stare al computer…è davvero un peccato.

    Monica tra ieri ed oggi sono spuntati i girasoli che avevo piantato…wow, mi sono quasi emozionata…

    Ilaria…che succede?! Fino all’altro giorno eri carica, propositiva, ottimista, convinta. Perchè quando troviamo le armi per combattere non le prendiamo in mano, e preferiamo temporeggiare?
    Tu scrivi “Già so che domani il mio primo pensiero sarà di andare in negozio e comprarmi una colomba pasquale, è da giorni che mi frulla nel cervello e so che lo farò” : perchè questo atteggiamento così fatalistico?
    E comunque: la colomba la puoi prendere…ma prova a pensare che non devi per forza mangiartela tutta domani per merenda…una fetta alla volta, una fetta al giorno…togliersi la voglia è giustissimo.
    E così con la pizza: cerca di essere realista…non sarà una pizza a fare tutta la differenza sul peso. Spero tu l’abbia mangiata stasera.

    Silvia, piccola indiana-che-cammina…non ti fermare!

    Rispondi
  255. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Azimut sei molto dolce…posso venire anche sul pontile? Io adoro i pontili perchè è dove attracchiamo per uscire in barca…niente gommone…prendiamo la barca…remo io!!!! Ihhhihhh…mi manca già la mia barchetta ed è solo da ieri che non remo ;-)…
    Ilaria…spiegami questa gioia maligna…a me dare fastidio alle persone mi ha fatto sempre sentire in colpa…

    Rispondi
  256. Girasole
    Girasole dice:

    Buonasera a tutte, buonasera aleph!

    Miele!!!! che bello i girasoli!! bè, che siano per te quel segno che la tua vita sta girando per il verso giusto!!! e da ciò che scrivi riguardo a alla tua giornata mi sembra sia così! perchè dì, ha controllato il tuo lui e gli altri, confrontando e pensando a restringere…ma…ma da brava girasole (ti cedo il nick per oggi:-)) sei riuscita a renderti fiera di te, a non tradurre i tuoi pensieri in azioni! GRANDE!

    ehi, azimut…e sta palla? buona l’idea di Luna…di plastica e tutta colorata…e se magari facciam pure chè è un palloncino all’elio? così è ancora più facile?

    Io devo raccontarvi 2 cose…ma GUAI A CHI RIDE!!!!! VI HO AVVERTITI!
    allora, la prima, nn fa tanto ridere, tante che avrei voluto avere la palla al piede del costume di azimut per poterla tirare in testa al mio amico che guardandomi (davanti a3 amici e mia sorella) mi ha detto “Monica, ma sei ingrassata???” tutto felice! “hai le guance piene”….. “Ho cercato di elaborare in fretta per nn mettermi ad urlare, è ho cercato di vederci il buono…ma giuro che avrei voluto urlargli…”Ma come ti permetti???…hai idea di cosa mi stai dicendo???”…e invece ho mandato giu, ho fatto l’indifferente (dopo uno sguardo di fuoco) è ho continuato il mio discorso con la mia amica accanto a me (quella che sa tutto per di più…quella che come me ha avuto e ha i suoi dca!).
    ora… detto ciò…che sono ingrassata è cmq evidente e…
    NON RIDETE!!!!
    volevo mettere un paio di pantaloni che ho comprat l’anno scorso in questo periodo…mi stavano perfetti, un po’ calanti…bellissimi (che mi facevano più magra di quello che ero però), volevo tanto metterli…
    li tiro su, li chiudo, metto le scarpe…e….
    SONO CORTIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!
    e non perchè sono cresciuta in altezza, ma perche il mio fondo schiena fa effetto riempimento e di conseguenza i pantaloni si accorciano…e avevo le all stars, le più rasoterra che ho!!!
    AAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!!!!
    dai….basta!!! vi avevo detto di non ridere, guardate che vi vedo!!!

    cmq…dai, l’ho presa bene…insomma…mica tanto…poi il mio amico rincara la dose!!! mmmm…e quei pantaloni li adoro!
    non mi resta che sperare che la mia mamma riesca ad allungarli, giusto un paio di cm!
    che fatica ragazze, che fatica!

    però…però poi ho pesso i jeans bianchi e mi sono guardata allo specchio…e ho detto “obiettivamente, con una curvetta in più…non sono poi tanto male:-)
    e aggiungo…ANZI!

    oggi ho lavorato in hotel, e la giornata è stata lunga, tra colazioni e camere da rifare…ora, telefilm (mai visto drop dead diva?), e poi nanna!

    vi abbraccio forte, ma forte forte!

    notte

    Rispondi
  257. Girasole
    Girasole dice:

    Ah, luna, no, non ho mai posato (mmmm……non è proprio nella mia indole!)
    Chiara…che bello!!!!
    sivia…notte anche a te:-)

    Rispondi
  258. silvia
    silvia dice:

    Buona notte Monica…nn ho riso, ma mi hai fatto sentire molto meno sola raccontandomi il tuo senso di inadeguatezza nei confronti del corpo ke cambia…grazie.

    Buona notte a tutte , domani vi porterò cn me.

    Rispondi
  259. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte…e ad Aleph…

    No, la mia non è stata una bella domenica…mi è capitato di abbuffarmi, poi mia mamma mi ha attaccata a voce molto alta, c’era pure mio padre…si, per il solito motivo: guarda come sei, come ti sei ridotta, fai schifo, continui a mangiare e vomitare…di sicuro pesi 24 Kg…(ne peso 21,2 Kg…)…e bla, bla…

    Chiedo a voi: io mi vedo brutta, bruttissima, sono ridotta all’osso, faccio schifo sul serio…ma cos’é questa “incapacità” da parte mia, questo mio non reagire, il non riuscire a mangiare di +…come se non mi interessasse esser + carina, star meglio, vedermi meglio…come se IO POSSO ESSERE SOLO BRUTTA…

    LUNA BLU, hai ragione quando dici di mio padre…cmq io sento e sono sicura che non mi ha MAI accettata! Per TE, son sicura che ce la farai a superare questa cosa del tuo ex…se sei uscita dai dca, hai carattere da vendere e, quando si esce da queste “patologie” si esce forti, ma proprio in grado di superare tutto! vedrai, riuscirai a farti una vita nuova di zecca..
    Io poi, lascerei stare ‘sto dentista…

    MIELE, il guaranà lo sconsiglio…ha tante controindicazioni, pure x chi soffre di tachicardia non va bene…meglio agire con echinacea, rosa canina, pappa reale, zinco (ottimo in oligoelemento x fortificare le difese immunitare e x sostenere l’organismo)…resveratrolo (anti radicali e x aiutare il sistema immunitario) che si trova molto nei frutti rossi..poi ok a pappa reale, uncaria…

    Io pure ragazze ho 2 piccoli beauty case pieni di smalti…l’ultimo che ho acquistato è celeste…poi, uno grigio…ora sui piedi ne ho uno col bubble gum…un rosa di quelli…molto forte! bello! sulle mani ho un bordeaux che devo togliere xké ha fatto la sua vita!

    LUNA BLU…io sono un incapace a ballare…prima ero meglio ma ultimamente….un gran casino! imbranata! e poi, si sono magra! troppo!

    A domani ragazze! e Aleph…

    Rispondi
  260. miele
    miele dice:

    Ecco, CVD…Vaniglia ne sa più di me sugli energetici naturali 🙂
    Lo so che il guaranà è potente…ma io non soffro di tachicardia e l’ho sempre preso, ma con moderazione e solo quando mi sento proprio fiacca. Oggi per esempio no, anche se la giornata è appena iniziata.
    Vaniglia secondo me arrivata a quel peso, e dopo molto tempo vissuto sottopeso, la magrezza diventa parte della propria identità…e si fa fatica ad immaginarsi diverse, si fa fatica ad immaginarsi più sane. E’ per questo, per affrontare il cambiamento, che forse la psicoterapia ti potrebbe aiutare.

    Girasole, io ho riso ma solo perchè ieri sono stata nella tua stessa situazione! Ora fa caldo, vestiti più leggeri…arrivo a casa dei suoceri: il suocero mi guarda e mi dice “ehi, ma sei ingrassata un po’ finalmente!!” e io “certo, sono le torte di tua moglie che mi hanno aiutata!”…poi lei rettifica “scherzi a parte, sei sempre magra ma il viso è più pieno”, e io “sì, è più pieno, e anche qualcos’altro!” (toccandomi il sedere).
    In effetti mi pare che il viso non mi stia più dentro ai lineamenti, ma so che è solo un’impressione. E il sedere ha semplicemente una forma perfetta: me lo dico da sola 🙂

    Ragazze mi metto al lavoro, torno dopo!

    Chiara* magari ci racconti di ieri…

    Ilaria…?

    Rispondi
  261. Chiara*
    Chiara* dice:

    Buongiorno angeli.
    Passo a lasciarvi un saluto veloce perché tra poco devo scappare.
    La settimana inizia con una giornata di corso di formazione al quale non ho voglia di andare e terminerà chissà quando questa sera, visto che sono di turno in palestra e credo vi resterò fino a chiusura.
    La giornata di ieri è andata bene, nel senso che mi sono divertita, sono stata bene con Lui e non abbiamo litigato.
    Il giro in moto per fare colazione si è trasformato in un’ intera giornata su 2 ruote.
    Si sono create diverse occasioni inaspettate e senza troppi pensieri le ho colte al volo.
    E fin qui niente da dire.
    Il problema (perché deve sempre esserci un problema) è stato, nemmeno a farlo apposta, il cibo.
    Ma non mi va di soffermarmi sulla questione. La mia testa sta già elaborando da ieri pensieri di restrizione.
    Oggi ho la scusa di esser fuori per poter digiunare. E la cosa mi fa sentire “forte”.

    Vi stringo forte.
    Spero di riuscire a leggere gli arretrati con calma.
    Un abbraccio

    Rispondi
  262. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Non so…mi paice di nuovo tornare quia scrivere…è come se fossimo una grande famiglia…
    Girasole…se lo diconoa em che son ingrassata…mi innervosisco pure io!!!! Ma capisco anche che loro lo dicono perchè gli paicciamo di più! 😉 …però a schifiu finisce lo stesso..ahahahhh…
    Vaniglia…e se te ne fregassi di essere acettata da tuo padre? E’ così fondamentale?
    Lo sapete che volendo potrei andare già a dormire nella mia casetta l mio ex fidanzato è molto coccolone da sabato…è coem se cercasse di starmi il più vicino possibile epr conservare quel ricordo quando nn ci sarò…ci vogliamo bene…
    Il dentista…il solo pensiero mi vien da sorridere…credo che tornerò a fare qualche sewduta dal mio psicoanalista….questo rapporto che ho con gli ometti nonv a neinte bene 😉

    Cmq..son di buon umore ragazze!!!

    Rispondi
  263. yris
    yris dice:

    ciao bimbocce 🙂
    yris raccoglie i suoi frammenti e ricomincia.
    con una promessa in pubblica piazza:
    quella dell’aver più cura di sè.

    allora, come procedono le selezioni per la festa in maschera?
    ne mancano ancora molti all’appello.. 🙂

    Rispondi
  264. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!!!

    Yris, mi raccomando eh!Prenditi cura di te!

    Luna….buon inizio di settimana!

    Vaniglia, mi spiace tu stia così…sono d’accordo con quanto ti ha scritto Miele, in questo momento credo tu abbia bisogno di essere seguita da qualcuno, per affrontare quel cambiamento che da sola, ahimè, non riesci a fare…ti sono vicino.

    Chiara, non mi piace quello che hai scritto sul tuo sentirsi “forte” di oggi, però so anche che è la verità, è quello che pensi davvero…spero passerai una giornata senza troppi pensieri.

    Silvia….lotta!

    Girasole!Io non ho riso, per niente!Però un bel sorriso mi è spuntato sulla faccia, uno di quelli sinceri e che fanno davvero piacere!

    Ilaria……..ci scrivi come stai oggi? Dai dai, voglio sentirti allegra e felice…

    Mi metto a studiare…ma sono qui…buona mattinata!

    Aleph

    (tra l’altro, potrei anche smettere di firmarmi, ma vabbè)

    Rispondi
  265. miele
    miele dice:

    Ri-ciao fanciulle/fanciulli

    Aleph buono studio: prepari un esame o la tesi? Materia?

    Luna Blu forse ora nel rapporto con gli uomini cerchi quelle piccole emozioni che prima tenevi sedate…e il corteggiamento ne regala molte…

    Chiara* quando hai scritto che ieri è andata bene, ho sperato che fosse perchè il cibo non era stato un problema….e invece no.
    Ok, oggi provo a cambiare anch’io le parole: ti auguro buon digiuno…cioè un digiuno che ti affatichi e che ti faccia riflettere su suo assoluto non-senso.

    Yris ci racconti qualcosa di te? Personalmente non so nulla, a parte aver capito che il tuo lavoro ti piace e ti impegna moltissimo. E poi? Abiti da sola? Hai un compagno? Hai degli animali? Non so nemmeno quanti anni hai…
    Anche raccontarsi può essere un prendersi cura di sè…un donarsi la terza, anzi la quarta, anzi la quinta dimensione…

    Nel giro di due ore mi sono piovuti addosso duecento nuovi impegni per i prossimi giorni….respiro a fondo e continuo con calma.

    Rispondi
  266. Aleph
    Aleph dice:

    Miele, sto studiando per la tesi, perchè l’ultimo esame che mi manca non ho assolutissimamente voglia di farlo…è un esame di programmazione al computer, e non mi va proprio…sigh sigh…

    Rispondi
  267. Azimut
    Azimut dice:

    Ciao a tutte e ciao ad Aleph. Ieri disastro. Ma c’era da aspettarselo, era domenica. Giorno di digiuno e di silenzio…Cosa sto cercando? La profondità del sentire?

    Rispondi
  268. Aleph
    Aleph dice:

    Mmmmm, oddio, dipende se hai qualche conoscenza di base in fisica, se no è un pò dura…facciamo così, io ci provo, poi se nessuno capisce fa niente!Eheheh…
    La mia tesi sarà di introduzione alla teoria delle stringhe (lo so, i fisici sono pessimi nel dare nomi alle teorie), che è un tentativo di unire le due migliori teorie che la fisica abbia al momento: meccanica quantistica, che è quella che spiega gli atomi etc etc, e relatività generale, quella di Einstein, che spiega la gravità, le stelle, i buchi neri etc etc…ecco,queste due teorie sono apparentemente inconciliabili, ma in qualche modo bisogna trovare qualcosa di ancora più fondamentale che le unisca…

    Non si è capito niente, vero???

    Rispondi
  269. miele
    miele dice:

    …o la totale assenza del sentire?
    che nel vuoto ci sia profondità, che nell’ascesi si acuiscano le percezioni…è una prospettiva al pari di altre…a volte per sentire è più fruttuoso lasciarsi inondare dalle cose…violentare i sensi con odori, profumi, oggetti, persone,…

    Rispondi
  270. miele
    miele dice:

    Aleph conosco un po’ l’argomento, in realtà. Per la laurea, ho fatto una tesi di epistemologia sui fenomeni complessi, e a suo tempo feci un esame di fisica teorica, assolutamente affascinante e coinvolgente soprattutto sulla questione della dualità onda-corpuscolo (concetto per altro ripreso dalle scienze umane e sociali nella loro più o meno recente rivoluzione di paradigma). Ovviamente mi sono mantenuta su un piano teorico e speculativo e di calcoli non ne capisco un tubo, ma i concetti mi sono abbastanza chiari. Uno dei miei prof di adesso è un fisico quantistico, quindi continuo a sentirne parlare anche se non ho più approfondito. E dunque tu introdurresti una teoria ancora così innovativa e controversa…mmm..bella sfida! Complimenti.

    Rispondi
  271. Aleph
    Aleph dice:

    Grandeeeee Miele!!!!!!!Che bello che un pò ne sai!!!!
    Allora quando ci troveremo, rigorosamente in maschera, ti spiegherò per bene di cosa si tratta!!!

    Rispondi
  272. Ilaria
    Ilaria dice:

    Buongiorno a tutte e al nostro fisico 😀
    Be’, magari buongiorno è una parola grossa, ma facciamocela andar bene…
    Che dire? Mi sento da un lato completamente bloccata, dall’altro completamente in confusione. Non so più cosa sto facendo né perché. In balia degli eventi e degli ormoni, che mi stanno scombussolando non poco.
    Luna, ti rispondo: quando sto così l’unica cosa che desidero è rimanere sola, quindi faccio di tutto per allontanare le persone accanto a me, trattandole malissimo principalmente. Così mi do anche un motivo da sola per compiangermi: nessuno mi capisce, nessuno mi vuole bene e altre minchiate di questo genere.
    Sono in angoscia perché odio il caldo, odio vedere le ragazzine andare in giro con le pance (rigorosamente piatte se non concave) di fuori… io non sono mai stata così, probabilmente non lo sarò mai, l’invidia mi rosicchia.

    Chiara… non so se essere contenta per te o meno. Se devo rispondere d’istinto, l’equilibrio che hai raggiunto oggi mi sembra abbastanza pericoloso e traballante… con questo non voglio assolutamente dire che voglio che ti smuova da lì per cadere dalla padella alla brace… ma pensaci, se ne avrai voglia. Sei contenta di stare in quel limbo?

    Girasole, meno male che ci sei tu! Io non ho riso, anzi, ho avvertito tutta la “tragedia” della situazione perché la sto vivendo anch’io… non ho più vestiti che mi vadano bene, soprattutto i jeans. Uff!

    Polla, ci sei? Com’è andata? Facci sapere!!

    Vaniglia, l’herpes? Dovrebbe essere quasi guarito ormai!

    Miele, credimi, quando parli del tuo sedere mi scappa sempre un sorriso. Vorrei io essere almeno per una volta contenta di una sola parte di me… forse le mani, ma nemmeno… sono così scheletriche che non riesco più a portare nemmeno l’anello di fidanzamento 🙁

    Azimut, permettimi il tentativo di ironizzare, non prenderla a male… forse hai sbagliato epoca e luogo. Io ti vedo perfettamente nei panni di una mistica d’altri tempi, una di quelle che attraverso la mortificazione della materia vogliono raggiungere un più alto livello di percezione. “Santa anoressia”, la chiamava il mio prof di filosofie orientali all’università. Se ti capita, prova a cercare qualcosa su questo argomento in giro per il web o nelle biblioteche, chissà che non riesca a capire qualcosa in più di te stessa 😉

    Rispondi
  273. Azimut
    Azimut dice:

    Ilaria nel corso dei miei studi sul pensiero della differenza sessuale ho studiato a lungo anche la teologia della differenza. A partire da “Lo specchio delle anime semplici” di Margherita Porete in su non c’è mistica che mi sfugga 😉
    Visto che ci hai preso in pieno? Interesse culturale e di prospettiva intendiamoci, io sono tutt’altro che mistica…

    Rispondi
  274. miele
    miele dice:

    “La Santa Anoressia” di Rudolph Bell: io ce l’ho sulla scrivania, appena ho tempo lo inizio.

    Ilaria prima di ammalarmi ero apprezzata per il mio sederino…è tondo tondo, ed essendo io stata sempre piuttosto magra si faceva notare. L’anoressia l’ha letteralmente annullato. Ma quando mangio e metto su peso, è la prima cosa che rispunta…e forse significa proprio che merita di “stare al mondo” 🙂
    Ovviamente ora sto esagerando, sto benedetto sedere non è niente di che…ma credo che ironizzarci su possa essere un modo per “accoglierlo” di nuovo…sai, anch’io non mi piaccio, del mio corpo in realtà mi piacciono solo i capelli, forse. Passo tanto di quel tempo a farmi la radiografia…e non mi porta a nulla: i miei difetti – grandi per me, forse non evidenti per gli altri – restano testardamente al loro posto.
    Come mai hai le mani scheletriche? Sempre state così, o lo sono diventate di recente?

    Aleph già vedo la scena: tu in costume valtellinese, io con stivali e zappa…tu che pontifichi sulle stringhe e io che ti ascolto rapita…:)

    Rispondi
  275. Ilaria
    Ilaria dice:

    Miele, ho le mani abbastanza piccole ma con dita sottili, “da pianista”, mi dicono. Di solito quando dimagrisco sono le prime parti del mio corpo a perdere carne, e non la riprendono quasi più. I miei piedi sono ugualmente scheletrici, stretti e ossuti, ma lunghi lunghi, porto il 41… non li esibisco volentieri, anche perché sono pieni di calli, vesciche e duroni, nemmeno con le ballerine riesco a camminare, devo portare sempre e solo scarpe da jogging o stivali con suola carroarmato 🙁
    Ah… ho provato a chiamare l’AIDAP sabato, ma ovviamente il numero è disabilitato nel weekend… non nascondo di aver provato un certo sollievo, non ero pronta.

    Rispondi
  276. Azimut
    Azimut dice:

    Ilaria…allora non sono la sola ad avere le zattere ai piedi…qui dobbiamo fare un gemellaggio di suole carroarmato. Ma come si fa ad indossare scarpe “a donna” con i nostri piedoni lunghi e stretti… Io vado al mare con le scarpe da basket. Mai messi sandali o ciabatte, mai indossato qualcosa di aperto… Aleph sei avvertito, fai prima la prova della scarpina di cristallo altrimenti questo rischi!

    Rispondi
  277. miele
    miele dice:

    bimbe scappo che devo dare ripetizioni, poi ho la terapia di gruppo, poi cena dai miei…che giornatina..!

    Ilaria, spero che riproverai a chiamare.

    Azimut, LunaBlu…e le altre: passate un buon pomeriggio, vi rileggo stasera.

    Rispondi
  278. Ilaria
    Ilaria dice:

    Vabbè, le infradito ancora ancora, giusto per far respirare i piedi, ma mi fa sempre un brutto effetto vedere quell’alluce enorme in contrasto con quei poveri ditini che si accavallano e quasi scompaiono. E mi basta un tacco infinitesimale per farmi spezzare le caviglie 🙁 altro che gli spilloni di Luna ahahahah!

    Rispondi
  279. Vaniglia
    Vaniglia dice:

    Ciao a tutte…e Aleph…

    LUNA BLU, non mi soddisfa la tua risposta, insomma, si lascerò perdere mio padre ma secondo me dietro il non voler prender peso, il non volermi impegnare a cambiare il mio aspetto x esser + presentabile, più carina, più guardabile…anche AL LAVORO, la cosa è importante…come posso io parlare di benessere e nutrizione se mi presento così???

    DOTT. PICCINI, FORSE LEI PUO’ RISPONDERMI, ANCHE SE NE DUBITO; NON L’HA MAI FATTO! CMQ, PERCHE’, MI SA DIRE COME MAI MALGRADO MI VEDO RIDOTTA ALL’OSSO, NON HO INTENZIONE DI CORRERE AI RIPARI?…

    ILARIA, dell’herpes è rimasta la nevralgia, la parte peggiore…sto prendendo farmaci molto forti, l’agopuntura…ma, ancora non posso dire di stare bene! l’occhio poi è ancora preso dal virus…è lunga! non ne vedo fine!

    …Probabilmente si, stavolta ho decisamente bisogno di qlcn che mi aiuti a “sbloccarmi” in questa fase….non voglio tornare dalla mia psicoterapeuta…non so’, ora vedo.

    Un abbraccio….buon proseguimento e a stasera.

    Rispondi
  280. Aleph
    Aleph dice:

    Vaniglia!!!!
    Mi spiace per la nevralgia, spero che migliori giorno dopo giorno…non dev’essere facile…
    Sono d’accordo quando dici che hai bisogno di qualcuno che ti aiuta a sbloccarti…forse se qui c’è qualcuno delle tue zone può consigliarti qualcosa, io personalmente non saprei cosa dirti…spero davvero che quel cambiamento avvenga, che ci sia quello scatto…perchè non provi a cambiare psicoterapeuta???Ce ne saranno altre, no?
    In ogni caso, ti sono vicino, e non fare troppo caso al comportamento di tuo padre, come ti ha suggerito Luna…ok?
    Ti penso tanto!

    Rispondi
  281. zampa
    zampa dice:

    miele, grazie per l’invito…..un saluto a tutti/e
    Sono già passata da qui….conosco la saggia LUNA Blu e CHIARA, se è la Chiara che conosco io.
    Sono Faby……ancora in lotta con il DCA, molto meglio rispetto al 2008/2009…. da quando ho deciso di cambiare lavoro; non va benissimo sono sempre alla ricerca di un corpo perfetto.
    ora mi metto a lavorare
    un saluto e buona serata a tutti

    Rispondi
  282. Sha
    Sha dice:

    Ciao Caccoline + Aleph

    Passo di corsa…cavolo basta mancare un giorno per finirsi gli occhi..ma quanto scrivete!??!?!
    Stamattina sono andata a vedere un po i lavori di dove andrò a lavorare..non ce la faranno mai ad aprire x il 30 di aprile.
    Poi oggi pomeriggio devo andare alla Renault perchè mi è spuntata una brutta spia sul cruscotto -____- avete una renault? che vuol dire quando viene il simbolo della macchina con la chiave inglese???? che sta x esplodere?? che palle..non posso affrontare altre spese..

    Luna Blu faccio la cameriera in un american bar, in pratica un locale serale, dove dalle 18 alle 22 cè l aperitivo e poi serviamo da bere normalmente..Però mi hanno offerto di diventare responsabile del banco di un bar che ha aperto un mio ex collega. però il posto è gigante, dietro ha la palestra, i campi da tennis, e giu cè il bar e sopra il ristorante pizzeria, e sono tanti i lavori da fare..
    Chi è il dentista??? e che foto devi fare?? posi x i fotografi? se si pure io ogni tanto

    Miele, in generale sto bene..riesco a rilassarmi con poco, e questa situazione del nuovo lavoro e della convivenza mi ha davvero messa di buon umore..per non parlare di questo sole! Anche se con l arrivo dell estate sta tornando come l anno scorso la mia fobia per il dover dimagrire..e non va bene, lo so.

    Aleph, si l ho visto anche io il film, sono una grandissima fan di Tim Burton, ho tutti i suoi film.Come stai?

    Silvia, scusa ma allora ho sbagliato? chi deve farla la telefonata? che mi sono persa? sto facendo macello…

    Girasole, ok lo ammetto…mi hai fatta ridere!! XD ….. bellina! mi piacerebbe vedere come sei!

    Vaniglia, scusa se mi permetto di fare questa osservazione…se in casa noi ti trovi, se tra l altro non vieni trattata nemmeno benissimo, se vuoi guarire e ingrassare ma da sola non ci riesci..hai mai pensato ad un ricovero? a farti magari aiutare da qualche assistente sociale, non so..un abbraccio enorme

    Azimut….!

    A tutte le altre un bacio grandissimo..oggi scappo,spero di riuscire a tornare stasera!

    Rispondi
  283. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ciao Sha, sono io a dover fare quella telefonata :-)… che ho fatto! Lunedì 18 alle 15.30. Non aggiungo altro, sto ancora sudando freddo.
    Vaniglia, mi è venuta questa idea: se non puoi permetterti di prenderti una casa da sola, hai mai pensato di dividere un appartamento con altre persone, magari studentesse? Così, è solo una delle tante possibilità. Avresti anche compagnia, che non fa mai male…
    Letizia, ci sei?

    Rispondi
  284. Azimut
    Azimut dice:

    Sha io ho una renault scenic. Mi si è accesa recentemente la stessa spia ed era un problema allo scarico. Ho dovuto cambiare un pezzo.

    Ilaria e lo dici così? Allora? Come è andata?

    Rispondi
  285. Sha
    Sha dice:

    BRAVA ILARIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!
    e che ti hanno detto??? dai racconta…non lasicarci cosi!!!! XD sei contenta??

    Azimut, era x avvertirmi che devo fare il tagliando -__- devo portatla venerdi…

    Ho mangiato un gelato e mi sento in colpa..

    Rispondi
  286. Azimut
    Azimut dice:

    Sha meno male, è la spia della manutenzione e non sempre è per un guaio. Il gelato l’ho mangiato anch’io, il mio pranzo. Che si fa, ci disperiamo insieme? Oppure si dice STOP?

    Marianna, Silvia, Laura e le desaparecidas….. dove siete?

    Rispondi
  287. Ilaria
    Ilaria dice:

    Non posso dirvi molto, ha fatto tutto quel sant’uomo che mi sta accanto. Ha semplicemente preso appuntamento in un giorno in cui mi può accompagnare, così ho risolto anche il problema del mezzo di trasporto. Cosa farei senza di lui?

    No Sha, hai mangiato un buonissimo gelato, hai fatto bene, ora resettati. Fai altro, pensa ad altro, la giornata non è ancora finita.

    Rispondi
  288. CANNELLA
    CANNELLA dice:

    sono davvero disperata + il mio periodo di abbuffate,oggoi ho mangiato solo dolci,un vassoio di ben 15 mignon,dopo che stamattina avevo ripreso a far movimento,mi sta sfuggendo tutto di mano!mi sento davvero uno schifo!è possibile passare dal completo digiuno a momenti di folle voracità?

    Rispondi
  289. Ilaria
    Ilaria dice:

    Certo che è possibile, la crei tu stessa la condizione ideale per abbuffarti se digiuni, è matematico. Il tuo organismo sta urlando vendetta nel solo modo che conosce. Rinfrescami la memoria: ti stai facendo seguire da qualcuno?

    Rispondi
  290. CANNELLA
    CANNELLA dice:

    si sono due anni che seguo una psicoterapia individuale presso un centro dca a roma.il fatto è che io so bene che questo è il mio periodo di buco nero,perchè mi è già capitato lo scorso anno,ma ora ho troppo paura di predere il controllo di cominciare ad ingrassare a dismisura per nn smettere più!e mi ripeto che sono davvero una stupida perchè ho fatto tanti sacrifici per dimagrire,io prprio io che a 18 anni pesavo ben 76kg,prima che cominciasse tutto,e che io cominciassi a dimagrire sino al mio peso 43!
    ora che ripreso quaòche kg,mi vedo uno schifo epiù mi vedo così più mi deprimo,e più mi abbuffo come oggi o digiuno!nn mi ricordom più cosa voglia dire assaporare,sentire i sapori del cibo..che tragedia,aiuto!

    Rispondi
  291. silvia
    silvia dice:

    Passo al volo, nn ho ltto tutto…oggi giornata super incasinata, ma soddisfacente.

    Luna stai riscoprendo un pò di cose cn lui…visto ke forse era cm dicevo io? ke nn è vero ke nn t’ha mai amata…

    Chiara sn felice x il tuo impegno, ma nn x il tuo digiuno…coraggio…senti l’odore della vita..

    Devo scappare, ma vi penso sempre sempre amike mie, siete il mio sostegno

    Rispondi
  292. Ilaria
    Ilaria dice:

    Ma razionalmente sei consapevole del fatto che non è affatto automatico che se prendi qualche kg poi debba continuare all’infinito? Che si può raggiungere un peso ragionevole e stare bene così?

    Rispondi
  293. CANNELLA
    CANNELLA dice:

    beh me lo dico m apoi mi guardo allo specchio e mi vedo così male,se poi guardo le foto della scorsa estate le lacrime son o automatiche,il fatto è che così come mi sento e vedo ora,nonostante con qualche kg in più tutti mi vedono meglio io invece mi sento uno schifo a tal punto da essermi rintanata a casa,nn mi ricordo da quanto tempo nn esco a fare una passeggiata per il gusto di farla,da quanto nn ho emozioni positive o risate di gusto!ese mi guardo indietro e penso a quanto prima invece mi sentivo forte e bene quando mi vestivo per uscire,ora ho paura a prendere un paio di jans in mano!sono una stupida!

    Rispondi
  294. Maria Letizia
    Maria Letizia dice:

    Ciao a tutti!
    Finalmente riesco a leggervi e a scrivervi! Ho avuto un casino dietro l’altro con il mio pc e nn so se ora è a posto; adesso vi sto scrivendo da quello di mio fratello, quindi posso stare poco. Io sto abbastanza bene, anche se sono stanca perchè peer tutto il we sono stata dietro a questo pc e mi sono solo innervosita.
    Vaniglia mi spiace per la tua domenica…per la tua abbuffata e per il clima che respiri a casa tua…è molto importante che tu ti chieda perchè nonn riesci a uscirne fuori, ma devi lavorarci, trovarne le cause e saperti rispondere, da sola però nn puoi farcela!
    miele credo che saper sorridere q.ndo ci si sente dire che si è ingrassati è un gran traguardo!
    Chiara* mi fa piacere che tu abbia passato una bella giornata!
    Luna Blu, Girasole…anche io se mi dicono che sono ingrassata…mi innervosisco!!
    Azimut perchè ieri è stato un disastro?
    Ilaria come sei stata oggi?
    miele anche io ho letto “La Santa Anoressia” di Rudolph Bell
    Sha come stai?
    Devo lasciarvi amiche e aleph, il pc serve a mio fratello, ma spero di ricominciare presto a scrivervi dal mio…UN ABBRACCIO!

    Rispondi
  295. miele
    miele dice:

    ciao!

    Maria Letizia ma che cosa rappresenta per te il fatto di ingrassare? a cosa lo associ “simbolicamente”?

    Silvia hai visto che quando la vita si riempie di cose, non pensiamo più soltanto al cibo?!

    Cannella fino a poco tempo fa scrivevi post molo propositivi…ora che succede? Ha ragione Ilaria…il corpo si deforma soltanto se continuiamo a riempirlo-svuotarlo in modo radicale, ma se tu mangi normalmente riprenderai solo il peso che gli è necessario per stare bene…magari è meno di quello che credi ora…

    Sha, a parte la spia misteriosa sono felice che tu ti senta più rilassata.

    Ilaria: benissimo per l’appuntamento! Ahhh questi uomini…li critichiamo sempre, ma sotto sotto ogni tanto servono pure a qualcosa.. 🙂

    Zampa/Faby: ti do il benvenuto ufficiale!

    Vaniglia il credo che sia una questione di obbiettivi…se decidi che vuoi stare bene, allora ti sforzerai di prendere peso indipendentemente da quanto disagio questo ti comporti; se invece il focus è restare magra, allora non importa quanti acciacchi ti vengano, quanto male ti vedi allo specchio, quanto il tuo corpo sia inguardabile, perchè la magrezza dà il senso e la giustificazione a tutto.

    Io ho ancora un po’ da fare…ma sto abbastanza bene stasera. Ho sgranocchiato patatine salatissime e adesso compenso con un buon cioccolatino…è bello sentire e “volere” le differenze tra i sapori…

    Rispondi
  296. silvia
    silvia dice:

    Eccomi qui, si Miele, hai pienamente ragione, riempendo di altre cose, di vita, di progetti forse riesco a spostare l’attenzione dal cibo, ma io mi rendo perfettamente conto di qnt esso nn sia x me l’obiettivo, nel senso ke il problema di fondo, ciò ke c’è alle mie radici è la scelta di vivere e l’attivarsi al farlo…
    Ora nn voglio pensarci e nn posso fare grandi progetti xkè qnd poi inizio essi divengono talmente tanto ampi da sembrare e avvolte essere irrealizzabili…
    Qual’è il trucco ragazze? passo dopo passo…un piede dinanzi all’altro…e abbandonare spekki e riferimenti malati
    Voglio raccontarvi una cosa: mi capita di confrontarmi cn le mie nonne, bè quelle ke ti vedono sempre cm la bimbetta ke eri, no? e il fatto di doverle vedere e leggere nei loro suardi una sorta di smarrimento nel ritrovarsi dinanzi la mia figura smagrita…insomma…la cosa mi mette a disagio tantissimo e mi fa riflettere…sia xkè esse sn donne ke hanno vissuto i “tempi duri” , la “fame vera” quella del dopoguerra, avendo io genitori già abbastanza in là cn gli anni, immaginate le nonne…bè dicevo vedere i loro sguardi mi fa sentire male ma anke è cm se mi spronasse ad uscire da tutto questo, xkè vedo la loro semplicità, la naturalezza ke le ha portate a vivere e lottare…e mi kiedo, io discendo da loro, dov’è finita la mia…
    scusate mi rendo conto del discorso abbastanza complicato, m