La piazzetta del mese di Settembre

Photo©: Anoressia-Bulimia.it

E’ quasi autunno, ma l’estate continua. E continua anche il dialogo e il confronto all’interno della nostra community che si ritrova come ogni mese nella piazzetta virtuale del sito. Per riprendere il filo del discorso basta cliccare qui.

1824 commenti
  1. miele
    miele dice:

    ciao piazzetta! inauguro ioooooo 🙂

    Flowerino il “confronto calorico” non mi ha disturbato per nulla..le “mie” calorie sono un traguardo, soprattutto mentale, e non mi causano problema alcuno.

    a tutte voi buona giornata…

    Rispondi
  2. Marianna
    Marianna dice:

    Buona piazzetta e buona giornata a tutte e ad Aleph!!

    La mia giornata è già iniziata da un bel po’, notte di incubi per me…mi metto all’opera!

    A più tardi!

    Rispondi
  3. Polla
    Polla dice:

    ..ed eccoci nella nuova piazzettaaaaa.. yep!

    Ma Buongiorno a tutti/e,
    buoni propositi per me oggi e buone intenzioni.. direi che l’energia c’è e la voglio sfruttare.. anche se ogni tanto mi sale un’irrefrenabile desiderio di andare al mare.. avrei voglia proprio di sabbia,di sale.. di quelle vacanze in cui l’odore ti resta addosso e te lo porti proprio a casa.. belluuuuu..
    Cmq.. qsto sarà un ulteriore stimolo per darmi da fare.. :).

    Chiara..Ho letto della tua nonna e spero si possa riprendere. Ad ogni modo cerca di stare vicino alla tua famiglia e anche di lasciare che le emozioni del momento escano.. come quelle di tutti. mi dispiace moltissimo. un abbraccio.

    Miele.. ma ciao! ovvio che quelli sono i tuoi traguardi.. e non credo proprio sia un discorso di confronto appunto.. credo che sia una cosa soggettiva,ma che cmq un minimo di base ci “debba” essere..

    Flowerino.. non so,ma con 600 cal l’abbuffata un po’ te la chiami,no? 🙂

    Rispondi
  4. miele
    miele dice:

    ciao polla, buona giornata a te.

    marianna anch’io ho dormito male, tanto per cambiare. ieri sera poi mi sono innervosita per varie cose, piena di mal di testa mi son messa a letto ma niente…chissà a che ora mi sono addormentata. ho sognato cose che non ricordo.

    chiara* mi spiace per la nonna. fatti forza.

    a più tardi pupe

    Rispondi
  5. Polla
    Polla dice:

    ..Miele,che ti ha fatto innervosire ieri sera così tanto da farti venire il mal di testa? eri così contenta della tua giornata.. mmm.. non riuscivi a dormire e continuavi a pensare? i quei momenti non riesci a darti lo STOP? io è proprio lì che ho iniziato a farlo.. nel senso che mi ero resa conto che prima di dormire spesso, frullavo frullavo,senza quasi rendermene conto.. che poi appunto la sera i pensieri diventano giganteschiiiii.. Ora come va la testa? dai che magari se hai tempo,ti fai un mini pisolo nel pomeriggio.. :).

    Marianna buongiorno anche a te! ma che stai combinando che sei così impegnata? e quando avverrà il tuo cambio di città? quindi ti dovrai cercare una casa/stanza o sei già sistemata? voglia?

    Buon risveglio a tutte/i.

    Rispondi
  6. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno piazzetta nuova!!!!!!!!!!!!

    Chiara, ti sono vicino…spero tu possa essere serena e tranquilla.

    Allora allora, riempiamo per bene questa piazzetta così Azimut ci scrive!Tanto lo so che sei lì dietro quello schermo a leggerci!

    Buona mattinata!

    Rispondi
  7. miele
    miele dice:

    Polla infatti ero contenta, ero stanca e contenta. Mi è salito il mal di testa per la stanchezza, credo. Non riuscivo a dormire per colpa dei cani del vicino, che mi abbaiavano sotto la finestra. E lì mi sono innervosita. E quando mi innervosisco per X motivo, poi tutto potenzialmente mi fa incazzare. Ho dovuto farmi un giretto fuori per strada, purtroppo non è servito e me la son presa anche con lui, tanto per cambiare. Abbiam concluso con discussioni e pianti, figurati se poi dormo bene. Purtroppo gestire me stessa a volte mi è ancora difficile, ma ci sto lavorando. Ora mi faccio un altro caffè, che è meglio.

    ti stringo

    ciao aleph!

    Rispondi
  8. Linda
    Linda dice:

    buongiornoooo!!
    ieri alla fine sono uscita anche la sera ad un concerto, c’erano un sacco di persone che non vedevo da tempo, è stata una bella serata.

    polla, buona giornata, piena di energie! per rispondere alla domanda di ieri: essere in corso con giacinto mi da fastidio perchè 1ci vedremo tutti i giorni o quasi ed io non sono abituata, alcuni giorni a malapena ci sentiamo e mi va benissimo cosi, perchè mi “piace” sentire che mi manca e boh, non vedersi troppo spesso mi va bene ora 2come hai detto tu, sento che perderei un po di autonomia e indipendenza, comunque tendo a dividere la mia vita, e condividere questa parte cosi importante con lui non so, da un lato non mi entusiasma 3 il confronto, certo. polla,lui è un genio. 4 coppietta china, non mi piace l’idea di far la stessa cosa di mio moroso, soprattutto se io ho un anno in meno e ho deciso dopo ecc
    quanto sono prolissa, ma almeno t’ho spiegato bene. comunque me la son messa via e sto cominciando a considerare vari aspetti positivi:)

    dolce miele, ma alla fine hai sistemato con lui ieri? la tensione ti ha disturbato il riposo, concediti un sonnellino dopo pranzo, tu che riesci a dormire nel pomeriggio! (io pagherei per riuscire)

    flooooo 700 calorie?! mio dio sono pochissimissime per chiunque!! io fortunatamente non conto piu le calorie da mo’…penso di non ingerire mai meno di 1800 calorie e sicuramente raggiungo le 2000 calorie più di qualche giorno a settimana

    artemide sicuramente lo sarà, se lo vogliamo!!!:)

    chiara, mi dispiace. un abbraccio.

    aleph oggi tesi?

    azimut, vieni qui!!!

    marianna, buongiorno! come va?

    Rispondi
  9. Ely
    Ely dice:

    salve piazzetta di settembre!
    questa matina mi sono concessa una pausa, sto lavorando parecchio ultimamente e avevo bisogno di riposare un po di piu…
    mi dispiace x la nonna Chiara, ti stringo forte
    Un saluto al tornado Polla, non ho capito alla fine com’è andato sto test però..
    Miele spero si sia risolto tutto con lui..nn sai come ti capisco, nel mio caso è il mio bersaglio preferito..
    Linda, finalmente stai vedendo i lati positivi della cosa!! dai che sei felice….;) sempre insieme appassionatamente…sbaciottamenti tutto il giorno…scherzo, vedrai che gestirete bene questa cosa, ne sono sicura!
    Artemide, come ti senti oggi?
    Flo, hai fatto sto tatuaggio o no?? capisco il tuo discorso sulle calorie…io se ne assumo tipo 2000 divento una balena nel giro di 3 giorni.Io non è che ho un metabolismo che funziona male…nn ce l’ho proprio! nn brucio niente 🙁
    x questo sono costretta a stare molto attenta a quello che mando giu, a parte il dca, non ho nessuna intenzione di esplodere!
    cmq in questi giorni è stato tutto molto facile, i farmaci mi tolgono l’appetito e non mi sembra vero di non avere quasi mai fame!
    Un saluto ad Aleph, buona tesi!
    E a tutte le altre…vi abbraccio fortissimo!!!

    Rispondi
  10. miele
    miele dice:

    ciao dolce linda,
    ieri sera, alla fine, eravamo entrambi sfiniti e abbiamo lasciato andare il discorso. Anche perchè di fronte ad un comportamento come il mio non è che sia molto spazio di discussione. Più tardi cercherò di dormire, anzi diciamo che se mi viene l’abbiocco post-pranzo non ho proprio scelta.
    Sai che sono emozionata per te, che inizi l’università? Wow…sarà un’esperienza stupenda, giacinto o non giacinto.

    A più tardi ragazze

    Rispondi
  11. yris
    yris dice:

    ciao piazzettiste.
    stamattina sto lavorando con un collegamento dalla hall dell’albergo 🙁
    ma si può??? uff..
    voglio andare in pensioneeeeeeeeeee 🙂
    (che poi co’ sto governo non ci si vada più è un’altra storia.. )

    Rispondi
  12. miele
    miele dice:

    Ciao Ely, ma quindi stai mangiando, stai mangianto poco o non stai mangiando proprio?
    In ogni caso, questa cosa del “se mangio un tot di calorie divento una botte/balena/ecc…” non credo regga molto, come discorso, e mi rivolgo a tutte quelle che ragionano in questi termini. Forse sottovalutiamo la saggezza del corpo, che ha dei buoni meccanismi di auto-regolazione.
    Ely, tu sei mai stata in sovrappeso grave? In caso negativo, non capisco che cosa temi. Qualche kg in più? Beh, ma può capitare di metterlo, no?
    Oppure una vive a dieta e/o a stecchetto tutta la vita…anzi, dato che siam qui, direi che una vive con un dca tutta la vita…

    Rispondi
  13. Ely
    Ely dice:

    in questi giorni mangio quando ho fame (e x me è già un gran successo!)
    però mi rendo conto che mi riempio subito, tipo ieri ho mangiato un antipasto freddo di pesce e alla fine mi sentivo morire…mi sembrava di aver mangiato un elefante intero e lo stesso succede dopo un insalata. la percezione della fame e della sazietà è un po confusa, penso siano i farmaci xche io di solito sono una buona forchetta.
    non sono mai stata in sovrappeso, nn ho mai superato i 50 kg in tutta la mia vita. anche se nn sono mai riuscita a dimagrire veramente, ho sempre tenuto sotto controllo il peso…si, io sono a dieta da una vita si puo dire, nn ho mai mangiato tutto quello che volevo per il motivo che ti dicevo prima…nn brucio niente a meno che non vada a correre tutto il giorno…

    Rispondi
  14. miele
    miele dice:

    come dicevo io ne so poco di metabolismo & co., tuttavia mi verrebbe da dirti che se da sempre tieni sotto controllo l’alimentazione, allora è quasi inevitbile che il tuo metabolismo sia lento. dubito che, se tu mangiassi normalmente, ingrasseresti molto…è che poi col tempo diventa un pensiero ossessivo.

    yris buon lavoro!

    Rispondi
  15. Polla
    Polla dice:

    ..Questa storia del metabolismo lento io penso proprio che siano tutte convinzioni dettate dal fatto non solo che ora ci sia un dca conclamato,ma anche per chi lo credeva prima di ammalarsi,significa che cmq non ha mai avuto un rapporto equilibrato con il proprio corpo e il metabolismo non c’entra proprio niente.. mille volte mi sono trovata nei vari test che ho fatto al centro domande che facevano riferimento proprio a qsto.. e non sono test soggettivi,sono generici,quindi strutturati su un modello di pensiero e di ragionamento tipico di chi soffre di qsti disturbi.. moltissime persone obese pensano di avere problemi al metabolismo,ma.. se la tiroide è sana,c’è poco da raccontarsi.
    Sono tutte fissazioni.. che diventano certezze nella mente,ma non sono vere. Credo che una persona però per accorgersi di qsto non può fare altro che mangiare e mangiare davvero.. non con la testa.

    Ely, sono contenta di saperti + serena.. ma credo che il problema del cibo vada gestito affrontandolo e con qsto non ti dico di obbligarti a mangiare,ma.. di non incappare in quello che è solo uno spostamento del problema. se tu ora perdessi 10 kg,non saresti guarita,capisci che intendo dire?

    Linda.. grazie mille per la spiegazione. Io stra appoggio qsto tuo modo di vedere la cosa,perchè cerdo che sia uno sperimentare su di lui,quello che dovresti invece fare con la tua famiglia.. ma appunto,lo stai imparando.. prima o poi,se la cosa andrà avanti,non sentirai + qsta necessità del “tenerlo lontano” e poi “ritrovarlo” perchè vorrai sempre averlo con te(chiunque lui sia),ma sarà appunto quando avrai creato delle giuste distanze da chi appunto ancora ti devi “staccare”.
    Vedrai che bella esperienza l’università.. a me è piaciuta stra tantissimo!!!!!

    Cmq anche io non conto minimamente le calorie,ma avendo fatto vari test specifici,so che se non perdo peso è perchè almeno 2000 cal al giorno le ingerisco.

    Yris,ma com’è che stai lavorando scusa??? dai caspiterina che sono gli ultimi giorni di vacanza.. ma com’è lì la situazione? sei immersa nel verde??? non sono mai stata in quelle zone.. buon lavoro cmq,ma sbrigatelo al volooooooo! ah,ricordati delle foto eh.. non fare la furbaaaaa.. elfaaaa..

    Miele.. alla fine vi siete sfogati,ecco.. anche a me spesso succede che il nervoso poi sfocia in pianto.. ma per arrivare al pianto,bisogna prima fare una serie di macelli.. generalmente poi però mi sento stra bene dopo.. un po’ in colpa magari perchè sento che avrei potuto evitare(eccolo qui il collegamento col cibo..”posso fare a meno di..”),ma.. è come se sentissi il benessere solo dopo il malessere.. ovvio che non va bene. e benessere poi che corrisponde anche ad uno stato fisico di stanchezza,perchè dopo certe dinamiche ne esco letteralmente STREMATA.

    Buongiorno Artemide.. come stai oggi? sono contenta che tu sia riuscita a trovare una scuola comoda.. ma.. che classi prenderai allora?

    Aleph.. buono studio se sei in ballo!!!

    Rispondi
  16. Aleph
    Aleph dice:

    Ely, ciao!
    Per il discorso del metabolismo, sono d’accordo con Miele…non ha senso vivere a dieta tutta la vita, non ha senso non mangiare mai quello che si vuole e quanto si vuole (veramente, non nel senso di abbuffata)…l’importante è non avere fretta; penso sia chiaro che se da un giorno all’altro ricominci a mangiare normalmente, all’inizio ingrassi un pò…come al solito, le cose non si sistemano da un giorno all’altro, e penso che Miele ce lo possa confermare vero??? Credo che il corpo si riadegui pian piano ad una normale alimentazione e quindi ad un normale metabolismo…
    Non è che quella del metabolismo lento è solo una scusa, l’ennesima, una maschera dietro cui nascondere altro? A voi i commenti…

    Rispondi
  17. Ely
    Ely dice:

    allora spiegatemi le persone magrissime che si riempiono di patatine, salatini, panini e nn mettono su un grammo…no, io non credo sia solo suggestione…

    Rispondi
  18. Polla
    Polla dice:

    ..Aleph, il fatto è che non è tanto una maschera.. cioè.. non è una cosa che decidi di mettere o togliere.. certe cose sono proprio convinzioni. qui chi scrive di avere un metabolismo lento,ne è seriamente convinto.. come una sorta di maledizione divina!
    per qsto serve un lavoro sulla psiche che parte anche dall’accettazione del proprio corpo per quello che è se non lo si cerca di controllare. ecco.. certo che si può vivere a dieta,come fanno anche tutti personaggi del mondo dello spettacolo,ma.. che cavolo di vita è? e allora qui si che si fa una scelta.. e poi si inizia il lavoro..

    Rispondi
  19. Polla
    Polla dice:

    ..Ely inutile parlare di persone magrissime x che non sono qui a potersi confrontare.. inutile fare ipotesi sul nulla. che ne sai di cosa fa quella persona x? cmq si,siamo tutti diversi e lo stesso si rifà anche sul corpo,ma.. ci sono dei concetti di base che sono così.
    come per le medicine.. ci sono medicine che non hanno gli stessi effetti su tutti.. e non è da sottovalutare il fattore psicologico..

    Rispondi
  20. Chiara*
    Chiara* dice:

    Una volpe affamata vide dei grappoli d’ uva che pendevano da un pergolato, e tentò di afferrarli. Ma non ci riuscì. “Robaccia acerba!” disse allora tra sé e sé e se ne andò. Così, anche fra gli uomini, c’è chi, non riuscendo per incapacità a raggiungere il suo intento, ne dà la colpa alle circostanze.

    (Esopo, XXXII; Fedro, IV, 3.)

    Rispondi
  21. Chiara*
    Chiara* dice:

    Il metabolismo rallentato, addormentato, spento etc. etc. non è che una credenza che ci inculchiamo noi nella testa per non prenderci delle responsabilità.
    A meno che non vi sia una patologia tiroidea accertata o un grave sovrappeso, il metabolismo lavora. Eccome se lavora.
    Può minimamente diminuire perché non gli si da abbastanza di cui nutrirsi, certo.
    Ma ricordatevi che il nostro motore per restare in funzione e soprattutto per funzionare a pieno regime ha bisogno di essere messo in moto con l’ attività fisica.
    Tutte le diete di questo mondo, tutte le restrizioni caloriche, i digiuni o quant’ altro non servono a niente se non si ha alla base una buona struttura muscolare.
    E’ il muscolo che alimenta il metabolismo.
    La dieta senza movimento non serve a niente. Se non a portare al risultato opposto di quello desiderato.

    Questo discorso ovviamente non c’ entra niente con il contesto né con i dca. E’ una semplice delucidazione.

    A presto

    Rispondi
  22. silvia
    silvia dice:

    Buon giorno blog e buon Settembre!anzi, meglio buona piazzetta!
    Ho letto e nn ho molto da dire…vi penso tanto e vi porto cn me.

    Chiara un abbraccio speciale x te , in queste situazioni nn si è mai pronti…ti dico solo ke ti sn vicina!

    Polla, Miele, Marianna, Yris…Viola e Azimut ke nn scrivono da un pò…mancate tanto

    Rispondi
  23. miele
    miele dice:

    Bene, grazie mille a Chiara* per aver chiarito alcune cose su cui personalmente ero ancora un po’ confusa.
    Sfatato dunque anche questo mito…direi che personalmente posso anche tornare alla tesi 🙂

    Rispondi
  24. Chiara*
    Chiara* dice:

    Vomitato. Anche oggi. Anche ieri.
    Era da tanto tempo che non mi succedeva di farlo così spesso. Così compulsivamente e consapevolemente.
    Ho paura.
    Non voglio diventare grassa. Non voglio avere carne attaccata alle mie ossa.
    Se divento grassa poi non mi vorrà più nessuno. Perderò anche le poche persone che dicono di volermi bene. Perderò la stima verso me stessa. Perderò tutto.
    Perché anche se ci ostina a sostenere che l’ aspetto esteriore non è quello che conta, che l’ importante è quanto si ha dentro… non è così.
    Se fossi piena di grasso non mi vorrebbe nessuno. Nemmeno lui.
    Una donna brutta ma magra e una donna bella ma grassa a confronto. Chi vincerebbe? Non siamo ipocriti. Lo sappiamo bene.
    Sto delirando. Del tutto.

    Rispondi
  25. Ely
    Ely dice:

    Chiara ma cosa dici….secondo te il tuo ragazzo sta con te xche sei magra??
    sta con te perche sei speciale. e lo saresti anche con 20 kg in piu.
    ti stringo

    Rispondi
  26. Chiara*
    Chiara* dice:

    Sto tornando a sentire il vomito come qualcosa di piacevole. Come QUEL qualcosa che mi permette di mantenere il controllo.
    Sta tornando ad assumere la valenza che ero riuscita a togliergli. E questo mi fa paura.
    Perché temo possa tornare a diventare l’ unico appiglio, l’ unico motivo per cui sentirmi forte.
    Vomitare senza aver mangiato oggettivamente tanto. Senza abbuffata. Vomitare semplicemente per il gusto di farlo. E per l’ effetto che da.
    Oddio…

    Rispondi
  27. Chiara*
    Chiara* dice:

    Sono fiera di te Ely. Brava.
    Posso chiederti che medicine prendi? Su di me pare niente abbia effetto.
    Cos’ ho mangiato? Insalata e un pezzetto di pane. Abominio.

    Rispondi
  28. Ely
    Ely dice:

    idem, anch’io solo che al posto del pane ho mangiato una decina di crackers gusto leggero della colussi…14 cal a crackers e ho pensato che queste 140 cal me le potevo risparmiare..stavo x cedere anch’io quindi ti capisco…
    prendo 25 mg di sertralina in compresse dopo colazione, e alprazolam in gocce ma queste ultime al bisogno perche mi rimbecilliscono un po e nn riesco a lavorare..

    Rispondi
  29. miele
    miele dice:

    Ragazze, vi teniamo eh…!
    Chiara* grazie perchè esprimi le tue paure con sincerità.
    Tu parli di magro e grasso come due estremi…penso di sapere chi hai in mente come estremo opposto alla magrezza…in ogni caso, nulla giustifica il ragionamento secondo cui se tu ingrassassi di tot. kg, resteresti sola. Ma che poi, come per Ely, siamo oneste…io non penso che mangiando normalmente metteresti su chissà quale peso.
    Domanda un po’ rompipalle: ho visto il tuo ragazzo in foto…bene, lui diciamo che è “ben messo”..nel senso che non è uno stecchino. Ti piace meno per questo?

    Rispondi
  30. Ely
    Ely dice:

    chiara avrei voglia di dirti mille cose per aiutarti e per ricordarti che vomitare ti distrugge…ma sono proprio l’ultima qui che si puo permettere di suggerire certi comportamenti quindi ti dico solo di fermarti, respirare profondamente e per oggi non pensarci piu. beviti un buon caffe come sto facendo io 🙂 alla tua!

    Rispondi
  31. uhmhm
    uhmhm dice:

    Chiara. OK, siediti, respira e pensa razionalmente a cosa ti stai facendo.
    Vomitare e provarne piacere, ok, vuoi tornare ad essere magra scheletrica, cosa per altro poco diversa da ciò che sei? ma soprattutto, vuoi tornare a passare le tue giornate in bagno con la testa nel gabinetto? NO. LO so che è così.
    Grassa ok, spaventa da morire anche me. Ma secondo te, Francesco preferisce avere accanto una donna, con tutte le debolezze ma anche i punti di forza o una bambina della quale deve prendersi cura? pensaci, la risposta la sai anche tu. Fallo per il vostro rapporto, perchè non si deteriori diventando una forma di accudimento unilaterale. Io lo so che tu ce la puoi fare. Ci credo io per te.
    Come sta tua nonna? Ti capisco, purtroppo. E ti stringo forte forte.

    Ely, vorrei che riflettessi su una cosa. Abbuffate eliminate e ok, grande sono proprio fiera di te. Ma se queste pastiglie ti portano a non mangiare non va comunque bene, soprattutto perchè tu non vorresti solo smettere di abbuffarti ma vorresti anche dimagrie, o sbaglio?
    Sforzati di mangiare lo stesso, anche se ti senti gonfia e sforzati a non perdere neanche un chilo o queste pastiglie ti porteranno solo in un brutto inferno. E le pastiglie per uscirene, fanno davvero poco effetto.

    Ho iniziato anche io a leggere Sprecata. Quanta lucidità nel descrivere e analizzare le cose. Sono al capitolo sull’infanzia e, mi rendo conto che potrebbe aiutarmi farlo con i miei legami familiari. Lunedì ne parlerò con la psicologa.

    Rispondi
  32. Ely
    Ely dice:

    Ciao Uhmhm, certo che vorrei dimagrire! ma io non sono mica sottopeso..anzi..cmq nn c’è pericolo che perda peso, sarebbe un miracolo!
    Grazie cmq per il tuo consiglio, prometto che starò attenta 🙂
    Il libro che stai leggendo parla di dca?

    Rispondi
  33. miele
    miele dice:

    Uhmhm: saggezza pura la tua, su tutti i fronti.
    Sprecata è stato illuminante…soprattutto l’ultima parte…poi mi dirai.

    Ely io non mi addentro nella questione, ma uhmhm ha ragione: se usi la scarsa fame come modo per dimagrire, piomberai dentro ad un disturbo da cui con le pastiglie non si esce.

    Rispondi
  34. Ely
    Ely dice:

    Miele ho capito benissimo quello che intendete dire…grazie ma nn c’è assolutamente niente di cui preoccuparsi!
    so bene che devo lavorare su questo problema ma non posso essere felice del fatto che non mi abbuffo e nn vomito da un pò?
    si, è vero, mi fa piacere saziarmi con poco ma nn mi sembra cosi catastrofico!

    Rispondi
  35. Polla
    Polla dice:

    ..”avrei potuto fare a meno di..” eccolo il meccanismo.. quando si capisce che non si deve per forza fare a meno di qualcosa allora la visione sarà diversa. ci sono delle cose che si può decidere di non privarsi e cose che purtroppo non ci competono. e.. il cibo rientra nella prima categoria..

    Rispondi
  36. miele
    miele dice:

    ok ely, scusa l’irruenza.
    sono la prima ad essere felice che non ci siano più le abbuffate e il vomito.
    sul resto della questione, mi sa che parliamo ancora due linguaggi un po’ diversi 😉

    Rispondi
  37. Polla
    Polla dice:

    ..invece Ely potrebbe diventare catastrofico.. perchè il “riesco fare a meno di..” ti porta in un vortice che ti fa pensare di fare a meno di tutto.. trai tu le tue conclusioni..

    Rispondi
  38. Ely
    Ely dice:

    ma no Miele, grazie invece per il tuo interessamento…
    il problema che hai avuto tu è molto diverso dal mio quindi si, faccio fatica a capire… in ogni caso il confronto non è mai sbagliato quindi scusami tu se ti sembra di sbattere la testa contro un muro 😉

    Rispondi
  39. Chiara*
    Chiara* dice:

    Grazie. Scusatemi. Sono fuori di me.

    Miele si, lui mi piace così. L’ ho conosciuto che non era molto diverso. Anzi… forse anche qualche Kg in più. Ma non è mai stato un problema. Lo guardo e lo amo per quello che è.

    Uhmhm ho paura. Una paura folle. Micidiale. Sono terrorizzata.
    Non ragiono più.

    Ely io la presi per pochi giorni la sertralina. effetti collaterali insopportabili. sono contenta che ti stia aiutando.

    Devo andare in ospedale dalla nonna.

    Rispondi
  40. uhmhm
    uhmhm dice:

    Grazie Polla… E’ vero, il “potrei farne a meno” tutto parte da lì. Pasta? no grazie, posso saziarmi con un secondo. Dolce? no grazie un frutto è più che sufficiente? pane? no ci sono crackers dietetici? e dopo un po…. secondo? No grazie, l’insalata è sufficiente. Condita? Uhm, si, ma posso fare a meno dell’olio.
    Ely, purtroppo ha ragione miele, parliamo ancora lingue diverse… Forse prova a leggere qualche libro sull’argomento capiresti come funzionano questi meccanismi.
    Scusa se ti sto dando un po contro… E’ che vorrei impedirti di farti male… E le pillole io le prendo, ma uscirne è difficile. Molto di più di perdere quei due chiletti di partenza.

    Rispondi
  41. Viola
    Viola dice:

    Ciao bimbe!
    Non sono sparita…ci sono ed ho letto qua e là quello che m’ero persa.

    Venendo ad oggi, devo essere sincera, non mi piace molto come s’è evoluto il discorso dal metabolismo (vero quello che dice Chiara e aggiungerei, da andare a leggersi, il concetto di set-point che riguarda il peso corporeo di ognuno), all’essere “grasse” o “magre”. Nonostante conosciate bene il disagio rispetto al vostro corpo, pensate ad una persona “grassa” (che peraltro potrebbe avere un dca che si manifesta sul corpo appesantendolo invece di alleggerirlo), come persone fuori da questa società ed indegne di affetto? Chiara non è questione d’ipocrisia, è questione che se sei empatica verso un disagio, lo puoi capire anche in quella manifestazione. So che ci rifletterai a mente più calma.
    Ho letto tanti blog di ragazze obese che soffrono di dca e provano le stesse identiche cose… magari qualcuna passa anche di qui, ma come fa a fermarsi se legge che sopra i 50kg si esplode?
    Spero mi scusiate, non è una bacchettata, ma un discorso generale che scatursisce dalla discussione … Avendo provato entrambi gli aspetti, leggere queste cose mi fa un pò male, esattamente perchè credo che i messaggi positivi rispetto agli stereotipi sbagliati che ci propinano, potrebbero partire da chi sa cosa vuol dire non “sentirsi nel proprio corpo”.

    Un bacio

    Rispondi
  42. anice
    anice dice:

    ciao a tutte/i

    Chiara, mi dispiace per tua nonna e per la ricaduta 🙁 cerca di pensare che sei tu la prima a non volerti bene ADESSO , facendo del male al tuo corpo. Non è che ingrassando non avrai nessuno che ti voglia bene, è non volendoti bene che avrai difficoltà a lasciare che gli altri te ne vogliano (è un discorso che faccio anche a me stessa). Ti abbraccio

    grazie anche del discorso sul metabolismo, è proprio quello che avevo bisogno di sentire,…. i muscoli io non li ho proprio più….
    anche dalle altre… che mangiando di più ingrasserò si, ma non da diventare sovrappeso… a me basterebbe tornare ai 45 chili.

    Anch’io ho dormito poco, ma perchè sono andata a letto tardi e adesso mi è venuto sonno, sono sempre senza forze uffa!!

    A dopo, buon pomeriggio a tutte

    Rispondi
  43. miele
    miele dice:

    Chiara* allora ti sei risposta da sola… 😉

    Uhmhm, di nuovo hai usato le parole che avrei usato io.

    Ely, mi sembra sempre e comunque che minimizzi e credo che dovresti rifletterci un po’. Perchè un comportamento anoressico si instaura senza quasi che ce ne accorgiamo.

    Viola, d’accordissimo con la tua “bacchettata”.

    Rispondi
  44. silvia
    silvia dice:

    Viola capisco ciò ke dici…e lo condivido, ma credo ke forse qui si è solo spinti da emotività.

    Chiara coraggio…sìì forte e nn mollare.

    Rispondi
  45. Linda
    Linda dice:

    viola, mi unisco al coro dei ringraziamenti!!
    sono passata qui prima e sinceramente m’è venuto il mal di stomaco a leggere.
    non so se sia vero il discorso del metabolismo, so solo che capisco benissimo chiara.io mi odio per essere tornata a stare bene.
    mi odio ogni volta che mi dicono “finalmente sei tornata la buona forchetta di sempre”, o “tu si che dai soddisfazione quando si va a mangiar fuori”.
    mi odio ogni volta che compro vestiti nuovi perchè non entro più nella 38.
    mi odio ogni volta che la mia matrigna mi fa notare che “adesso” ho “di nuovo” un sedere degno di essere chiamato tale.
    mi odio ogni volta che mangio quello che avanzano i miei fratelli anche se sono sazia, per non buttarlo.
    mi odio ogni volta che prendo la pizza con il gorgonzola invece che la marinara.

    ma…ne vale la pena?
    vorrei svegliarmi un giorno e capire che sono cosi, punto.
    non che sono cosi MA potrei essere piu magra (e quindi diversa).

    è un discorso cosi marginale in realtà, quello del cibo…
    ely, tu non stai cadendo nell’anoressia, e mi auguro sia vero.
    ma il tuo rapporto con il cibo è sempre di odio, di conflitto.

    Rispondi
  46. Aleph
    Aleph dice:

    Ely tu scrivi:
    “Polla.. l’anoressia non è uno dei miei prossimi obiettivi ok? … vuoi che esco da un inferno per entrare in un altro?? mannooo dai….”

    Non credo che sia una cosa che puoi controllare così tranquillamente, se no non saresti entrata nemmeno nel primo di inferno non trovi?

    E’ giustissimo essere felici perchè non vomiti più, ma ciò non vuol dire pensare di essere onnipotenti e riuscire a gestire anche il “saziarmi con poco”…
    Hai detto che non ti sembra così catastrofico questo…la prima volta che avevi vomitato invece ti era sembrato tutto catastrofico?Probabilmente lì per lì no…è questo che stiamo cercando di dirti, di stare sempre e cmq all’erta, essendo giustamente anche felice di non vomitare più…

    Rispondi
  47. Marianna
    Marianna dice:

    Chiara, abbraccia forte forte tua nonna e cerca di starle vicina più che puoi.
    Prova un po’ a calmarti, Chiara, sei troppo tesa e lo sappiamo dove va a finire il nervosismo accumulato. So che è difficile, stai attraversando un brutto momento, prova con la respirazione profonda e vedi se riesci a trarne dei benefici. TI sono vicina.

    Linda, scegli ciò che più ti piace per quanto riguarda la seconda lingua. Io purtroppo non ricordo in modo felice i miei anni di università ma semplicemente perchè ho “scelto” un percorso che non ho mai particolarmente amato. Mi raccomando a non cadere in questi erroracci!

    Cely, per rispondere alla tua domanda di ieri circa il distacco da mia mamma: ci ho provato più di una volta a prendere le giuste distanze ma poi finisce che lei mi dice che sono cattiva perchè la tratto in modo più freddo del solito, che mi ha dato tanto amore e io la ricompenso così…e bum!Arriva il senso di colpa micidiale ed ecco che sono lì a chiederle scusa, a sacrificare un mio interesse pur di tenerla contenta e vederla felice. Lo so, sono un pasticcio vivente. In questo periodo di sospensione della terapia mi rendo conto quanto mi manchi poter parlare con qualcuno. Grazie! 😉

    Polla, tra qualche giorno partirò, sto impacchettando tutte le mie cose perchè penso che scenderò per Natale quì a casa, quindi mi serve un bel po’ di roba per affrontare l’inverno! E tu, come stai procedendo?Sei riuscita a riposare un po’?

    Viola, non posso che approvare al 100% quello che hai scritto, anzi, ti ringrazio per la chiarezza che usi sempre nell’esprimerti.

    Uhmhm, come stai?

    Credo che andrò a riposare un pochino adesso…ho paura di addormentarmi per via degli incubi, ma ho necessità di ricaricare le pile.

    Azimut…

    Rispondi
  48. Marianna
    Marianna dice:

    Aleph, la tua osservazione non fa una piega.

    Linda, si, secondo me ne vale la pena. Ripensa agli stati d’animo in cui ti trovavi prima e a come sei adesso. Io avverto in te una grande solarità, energia e forza d’animo unica. Vale la pena, ne sono convinta. Ti abbraccio

    Rispondi
  49. miele
    miele dice:

    Linda…limpidissimo modo di descrivere la cosa:
    “non che sono cosi MA potrei essere piu magra (e quindi diversa).”

    Ely, adesso non sparire…sai che cerchiamo solo di aiutarti, ma sul serio. Non prenderle come critiche…io prima confesso che mi sono un po’ innervosita, non con te, che sei e resti adorabile, ma proprio con la malattia…così subdola…

    vorrei tanto dormire, ma il sonno è come latente. ammazza oh, siamo un esercito di zombie oggi, eh?!

    Rispondi
  50. Aleph
    Aleph dice:

    A me non hai offeso Ely…anzi, mi è piaciuto poter parlare apertamente con te; semmai sono io che spero di non esser stato troppo duro…

    Rispondi
  51. Cely
    Cely dice:

    Sera a tutte e a te Aleph,

    yrissssss, spero di vedere almeno una foto del tuo nuovo look al ritorno!!! Sono curiosissimaaaaa!!!

    Artemide!!! Che notizia stupenda!!! Andrai a lavorare vicino casa e in una scuola tranquilla, quando le cose evolvono in positivo…sono proprio felice per te!

    Chiara*, mi spiace per la nonna…ti abbraccio forte e spero in buone notizie.
    Sono sicuramente giorni tesi per te, mi auguro che il vomito non torni a far parte della tua quotidianità, non te lo meriti.

    Marianna, grazie a te per la risposta. Sai, quello con tua mamma è un rapporto “malato”: so che ti senti estremamente in colpa ma non puoi continuare ad assecondarla per sentirti accettata da lei. NO. Devi fare ciò che pensi sia giusto e mettere da parte i sensi di colpa. Non puoi esserci sempre per tutti e poi quando serve a te non c’è mai nessuno lì ad aiutarti.

    Rispondi
  52. Flowerino
    Flowerino dice:

    Polla, ripeto: c’è stato un periodo in cui mangiavo a colazione, spuntino, mezzogiorno e cena (lì non contavo le calorie), ma anche in quel caso, mi abbuffavo comunque.
    Quindi con me ‘sta cosa del “mangia equilibrato e vedrai che non ti abbufferai” , non ha mai funzionato.
    Allora tanto vale tenere il peso sotto controllo con le restrizioni. Poi se ci scappa l’abbuffata, pace e amen.

    Quanto alla storia del metabolismo rallentato.. non è una storia proprio per niente. O almeno, non lo è per chi soffre di dca.
    Siamo sempre alle solite: se una persona ingerisce per mesi 300 calorie, il metabolismo si regola di conseguenza.
    Io mettevo su peso anche solo assumendo delle banalissime vitamine in compressa! (che ben presto, hanno fatto una pessima fine)
    Inoltre, durante il mio ricovero, il medico che mi seguiva aveva aumentato la mia dieta da 300 calorie a 700. Bè, io con 700 calorie, avevo recuperato 1 kg buono nel giro di un paio di settimane.
    Quindi….

    Rispondi
  53. Flowerino
    Flowerino dice:

    Io non credo proprio. Soprattutto, non lo credo oggi. In definitiva, mi resta solo quello (controllare qualcosa). Perchè a me non interessa costruire altro.

    Rispondi
  54. Viola
    Viola dice:

    Silvia lo so con quale impeto emotivo sono state scritte quelle cose, perchè non sono una persona al di fuori di certe problematiche, ma non voglio dare scusanti a pensieri malsani, pensieri, (diversi ma con lo stesso fine), da cui senza dubbio sono passata. E vorrei proprio per questo, far capire che il mio non era un giudizio, ma un provare a indirizzare quell’emotività diversamente, verso un messaggio positivo, che vale per tutte e responsabilizza la mentalità collettiva. E’ un bene cmq che queste cose siano uscite… tutte!

    Ely per cosa?
    io non credo tu abbia offeso qualcuno…le persone che davvero dovrebbero sentirsi un pò merda, non ci si sentono affatto, figuriamoci se debba sentirtici tu. Suvvia 🙂

    Flowerino si vero, il metabolismo si adegua, ma se gli dai un pò di tempo per adattarsi alla nuova alimentazione, torni al tuo “peso naturale” ; con un introito calorico cucito sulla tua persona, dimagrisci se devi dimagrire, prendi peso se devi prendere peso. In poco tempo non puoi valutarlo. All’inizio probabile, ma non ovvio, che prenderai peso se gli dai più calorie, ma tornerà a bruciarle…la fase d’assestamento c’è.

    Il discorso dell’abbuffata che avviene anche in casi di non restrizione, è vero, ma perchè dopo tanto tempo si può cronicizzare… quindi è più resistente ma non impossibile da risolvere.

    Rispondi
  55. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sì sì Viola, sono d’accordo con te. Però ecco, non venitemi a dire che la storia del metabolismo lento è solo suggestione (sto parlando dei dca, non in senso assoluto), perchè non è proprio così.
    Comunque Viola ha espresso perfettamente il concetto.

    Rispondi
  56. Aleph
    Aleph dice:

    Io cmq non ho detto che sia solo suggestione, ho detto che certe cose richiedono tempo e quindi non tutto si sistema da un giorno all’altro…quindi, è una scusa dire che il metabolismo resterà per sempre così, non è una scusa invece nell’immediato…immagino anche io che un corpo abituato a non ricevere niente, non appena riceva qualcosa inizi subito ad immagazzinare tutto…e cmq è anche per questo che bisogna farsi seguire da un nutrizionista, in modo da riassestare tutto il corpo e con esso anche il metabolismo.

    Rispondi
  57. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ma infatti Aleph, la mia risposta non era riferita nello specifico al tuo post, ma un po’ in generale.
    Comunque, non ho mai parlato di un metabolismo fisso per tutta la vita. Sono anzi perfettamente d’accordo con quello che hai detto tu, Aleph. Però ecco, bisogna essere così forti da non sclerare all’inizio, quando giustamente, i kg si mettono su perchè l’organismo ne ha bisogno… E qui casca l’asino.

    Rispondi
  58. miele
    miele dice:

    Quel che credo vada sfatato come mito non è il rallentamento o l’accelerazione del metabolismo a fronte delle quantità di cibo che concediamo al corpo, bensì l’idea che una persona abbia DI PER SE’ un metabolismo lento oppure velocissimo. Probabilmente ci saranno delle differenze, certo, ma nel computo totale vanno considerate le la genetica, le funzioni tiroidee e anche lo stile di vita abituale.

    Rispondi
  59. Flowerino
    Flowerino dice:

    Beh Miele, di mio, lasciando da parte quello che sono riuscita a combinare, avrei un metabolismo assolutamente nella norma (insomma, quello che permette più o meno a tutti di mangiare quello che si vuole, senza troppe pippe mentali).

    Rispondi
  60. Aleph
    Aleph dice:

    Flowerino, cambiando del tutto discorso…mi sembri un’accanita lettrice…consigli su libri/autori?
    Sono alla ricerca di qualcosa di nuovo, che non abbia mai letto…

    (eddai mica possiamo parlare sempre di metabolismo!!!cmq secondo me tu puoi essere abbastanza forte)

    Rispondi
  61. Flowerino
    Flowerino dice:

    Aleph, sì, mi piace molto perdermi tra le parole. Uhm, qual è il genere che di solito leggi? Io comunque spazio molto, a livello generi, perchè dopo un po’ mi stanco! 😀
    Quindi passo da Dostoevskij a Dan Brown, da Stephen King alla Allende.

    Rispondi
  62. miele
    miele dice:

    Ecco flower, vedi…se dessi al tuo corpo un po’ di tregua e tempo per il “rodaggio”, potresti mangiare normalmente (intendo come varietà e apporto calorico).

    Aleph devi assolutamente leggere Daniel Pennac! Praticamente uno qualsiasi dei suoi libri, ma il migliore per me resta “Il signor Malaussène”.

    Rispondi
  63. Chiara*
    Chiara* dice:

    Sono consapevole di quello che ho scritto.
    Ne sono consapevole perché per tutta la vita ho vissuto e vivo tutt’ ora da vicino il rovescio della medaglia, l’ opposto della magrezza esasperata.
    E so cosa può provocare in una persona un tale disagio.
    Mi spiace, non volevo offendere la sensibilità di nessuno. Ma quello è il mio pensiero. Sarei ipocrita e bugiarda anche con me stessa se non lo ammettessi.
    Mi faccio schifo da sola e me ne vergogno. Ma è la cruda realtà.
    Sono consapevole anche che la malattia mi ha completamente presa con sé, che non mi permette di vedere “oltre”.
    Per quanto riguarda il discorso metabolismo, mi permetto di dire un’ ultima cosa: non si nasce con un metabolismo lento o veloce. E a meno che non ci sia una patologia particolare a provocarne un malfunzionamento, siano noi e solo noi con le nostre abitudini alimentari, con il nostro stile di vita, con la pratica o meno di attività fisica, con la quantità di massa muscolare, con l’ aumentare dell’ età, con i medicinali che assumiamo, con la temperatura corporea, con le ore di sonno, con le diverse fasi che attraversiamo (sviluppo, gravidanza, menopausa, andropausa) ad aiutare o meno il nostro corpo a lavorare nel modo giusto.
    Se lo strapazziamo con diete da fame o abbuffate, sedentarietà o attività fisica spropositata, con medicine (prese o meno per necessità), con stress mentale non possiamo che aspettarci una ribellione.
    Che avviene proprio a livello metabolico.

    Passo e chiudo.
    Sto fuori.

    Rispondi
  64. Flowerino
    Flowerino dice:

    Miele, ma io non voglio mangiare “normalmente”.

    Io di Pennac ho solo un libro, comprato giusto perchè volevo farmelo autografare da lui! Ma non l’ho mai letto.

    Rispondi
  65. miele
    miele dice:

    Lo so flower, che non vuoi. Dicevo solo che il fatto di non mangiare normalmente non è legato ad un inevitabile e infinito ingrassare…cioè non dovrebbe essere legato a tale paura. Ma tu ieri l’hai espressa, o sbaglio?

    Che libro hai a casa? Leggiloooooooo 🙂 almeno, io lo trovo troppo argutissimo quell’uomo. Descrive i personaggi in modo chirurgico, sembra un sarto che ritagli ale parole su misura delle cose.

    Chiara* grazie delle ulteriori informazioni sulla questione metabolismo. Per il resto, capisco che la tua percezione del grasso/magro sia piuttosto sfasata. Spero riuscirai a ridimensionarla..più che altro per te stessa.

    Rispondi
  66. Flowerino
    Flowerino dice:

    Comunque Aleph, se non li hai ancora letti, fiondati a prendere:
    “Trilogia della città di K”, della Kristoff ♥♥♥ e “Il cacciatore di aquiloni”.
    Poi vabbè, a me piace molto anche Ken Follett (“I pilastri della terra”, ad esempio).
    E poi passiamo a quei libri super mega commerciali che o si amano o si odiano, senza mezzi termini: “Angeli e Demoni” di Dan Brown, che ho divorato in due giorni o “Il Codice da Vinci” (idem).
    Un altro libro che tutti definiscono “la Bibbia”, è “IT”, di King.
    Se uno si soffermasse solo sulla trama, non lo comprerebbe mai (anche io ero molto scettica, dato che il film mi aveva veramente fatto schifo! Per fortuna ho ascoltato i consigli dei lettori! Favoloso!), ma ti assicuro che è davvero un titolo mitico, che racchiude di tutto! ♥
    Altri carini, ma inferiori agli altri, sono: “L’ombra del vento”, di Zafon (decisamente migliore di “Marina”) e “Il profumo”, di Suskind.

    Rispondi
  67. Flowerino
    Flowerino dice:

    Miele, guarda, ora come ora, lo step è tornare al peso della laurea, quindi al massimo si tratta di perdere kg, non metterli!
    Ecco perchè non voglio tornare a mangiare normalmente! (tornerei al mio peso ideale e non voglio)

    Ho “la fata carabina”. Non l’ho letto perchè so che c’è un ordine da seguire. (cioè, questa è praticamente una serie, no?) Quindi vorrei iniziare dal primo, che però non ho ancora preso.

    Ah Aleph, leggi anche “La casa del sonno”, di Coe.

    Rispondi
  68. miele
    miele dice:

    Sì, è una serie ma io li ho letti a caso e mi son divertita un sacco lo stesso 🙂
    “IT” di S. King è semplicemente uno dei testi più meravigliosi e commoventi che io abbia letto. Da brivido, ma non perchè faccia paura. L’ho letto a 12 anni, in una settimana.

    Rispondi
  69. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ohhhhh, che bello vedere che ti è piaciuto IT! 😀
    Io l’ho letto un po’ più tardi di te, ma l’ho trovato magnifico lo stesso!

    Ah beh, ma se non è “obbligatorio” leggerli in ordine per capirci qualcosa, mi ci fiondo! (sto parlando di Pennac)

    Ieri ho iniziato “Il codice del quattro” e in poche ore mi sono sbafata 80 pagine, quindi almeno non mi sta annoiando. Vedremo gli sviluppi. E, in parallelo, sto tentando di leggere “L’isola di Arturo”, ma.. che faticaaaaaaaa! (poi il testo è scritto piccolissimo, quindi mi innervosisco dopo 3 righe!)

    Rispondi
  70. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ah Miele, hai mica letto anche Pet Sematery?
    Pare sia un altro capolavoro di King (e anche qui, la trama è ridicola, un po’ come IT).

    Rispondi
  71. miele
    miele dice:

    Flower, non dirlo a nessuno ma io i libri di Lui li ho letti TUTTI…hanno accompagnato la mia adolescenza e oltre…e sì, Pet Sematary è bello…inquietante assai, direi. Poi ti consiglio Il Talismano, una storia strana ma affascinante. Cujo l’ho letto tutto d’un fiato…ah, e Cose Preziose…mamma mia, mi viene ancora la pelle d’oca. Invece negli ultimi anni il Nostro è un po’ peggiorato purtroppo.

    Rispondi
  72. Aleph
    Aleph dice:

    Flowerino!!!!!
    Allora vado con ordine, se no mi perdo tra i titoli che hai scritto..

    Prima una sola domanda…perchè non vuoi tornare al tuo peso ideale?Pensi di non piacerti a quel peso?

    Cmq…il codice del quattro io l’ho letto!In realtà non mi ha fatto impazzire, ma l’ho trovato cmq molto bello!Solo che in certi punti mi sembrava un pò inutilmente complicato come stile…poi, Dan Brown li ho letti tutti a parte l’ultimo, che cmq ho comprato appena uscito…so che sono molto commerciali come libri, ma sono anche estremamente avvincenti quindi ogni tanto ci vuole!Io di molto commerciale ma che mi piacciono davvero sono i libri di Coelho, però vanno letti nel modo giusto se no non piacciono per niente…
    Poi…di Zafon io ho letto Marina e L’ombra del vento!Molto belli tutti e due ma anche molto simili!La struttura dei due libri è praticamente la stessa non trovi?
    Il profumo di Suskind ce l’ha mia mamma, devo ancora leggerlo…
    Adesso io sto leggendo “I custodi del libro” di Geraldine Brooks…molto affascinante finora…
    Ah, Miele, Pennac…non ho mai letto nulla ma in casa qualche libro c’è!Vedrò di rimediare il prima possibile!Invece di S. King mai letto nulla ma non mi ispira molto al momento…
    Ah beh, in realtà sono anche 3-4 anni che sto leggendo “Alla ricerca del tempo perduto” di Proust, ma dire che leggo 100 pagine l’anno è tanto!Eheheheh, molto bello, ma un pò pesante in certi passaggi!

    Beh, sì, come vedete leggo un pò di tutto…dai fantasy(signore degli anelli…etc etc) ai grandi classici…
    Qualcuno di voi ha mai letto qualcosa di Isabella Santacroce?E’ una scrittrice italiana con uno stile molto particolare…

    Rispondi
  73. Flowerino
    Flowerino dice:

    Noooooooooooooooooooooo, miticaaaaaaaaaaaaaa! 😀

    Il Talismano l’avevo iniziato, ma non so, mi sembrava un po’ troppo strano. Boh… Lo riprenderò in mano più avanti.
    Cose preziose ce l’ho in libreria, insieme a Cujo, L’ombra dello scorpione, Cuori in Atlantide, La casa del buio (questi sono tutti da leggere, ancora!!).
    Ho letto invece IT, Carrie, Il gioco di Gerald e Misery.

    Rispondi
  74. miele
    miele dice:

    bimbe e bimbi, per stasera vi saluto perchè dobbiamo andare a trovare un collega di lui che offre l’anguria a un po’ di gente: invito fresco fresco, nel senso dell’anguria e nel senso che l’abbiam ricevuto ora. vi auguro una notte serena, a la auguro pure a me 😉

    a domani

    Rispondi
  75. Ely
    Ely dice:

    il mondo fuori continua a girare….posso stare qui a piangere e riempirmi di ansiolitici che tanto il mondo li fuori continua a girare…
    eppure la soluzione ci sarebbe, farsi forza, chiamare qualcuno, fare 2 chiacchere…e invece provo piacere a stare qui da sola a piangere, rimpirmi di ansiolitici e pensare che non sono niente e che tanto non cambia niente.

    Rispondi
  76. Flowerino
    Flowerino dice:

    Guarda Aleph, non è questione di piacersi o meno! (non è che a 40 kg, mi piacessi, così come non mi piacevo a 60 o a 55) E’ solo questione di: “se io voglio, posso raggiungere anche un peso inferiore a quello che il mio organismo necessita per star bene”. Insomma, delirio di onnipotenza. Non essendo in grado di combinare altro nella mia vita, mi resta solo questa illusione.

    Ok, allora parti dai primi due che ti ho consigliato! 😀

    La Santacroce? Dioooooooooooooooooooooooo, che incuboooooooooo!!!!!
    Ho letto Destroy… e penso sia stato il peggior titolo di sempre!!!

    Quanto a Zafon, sì, lo stile è sempre quello, ma comunque ho trovato “L’ombra del..” superiore a “Marina”.

    Coelho.. ne ho uno solo, ma è ancora lì che attende la giusta ispirazione.

    Di fantasy ho letto solo i libri di Harry Potter, ma ne ho altri di scorta (ehmmm, si è capito che io compro 10 libri alla volta, in media?), tra cui: “Eragon”; “Il signore degli anelli”, “La storia infinita”.

    Ah, anche “L’azteco” dicono sia molto bello, anche se lungo!

    Alpeh, ho anche “Il simbolo perduto”, da leggere.
    L’unico di Brown che non ho in mano fisicamente, è Crypto.

    Proust..no comment! 😀

    Rispondi
  77. Flowerino
    Flowerino dice:

    “Il codice del quattro” boh, per ora mi sta piacendo, anche se ho visto che tanti lo hanno criticato.

    Buona serata Mieleeeeeeeeee! E sì, è bellissimo parlare di libri! 🙂

    Rispondi
  78. Artemide
    Artemide dice:

    Buona sera ragazze…giornata tranquilla…avete scritto tantissimo
    Aleph grazie per il tuo augurio,lo spero con tutto il cuore…
    Linda,hai ragione…”basta volerlo!!”
    chiara, mi unisco alle altre e ti abbraccio
    Ely come mi sento…”Come d’autunno gli alberi le foglie”…forse per questo nn amo l’autunno, o meglio amo le giornate di sole, anche se questa luce è così malinconica…ma ai primi freddi io andrei in letargo…
    Ma come fate a sapere quante calorie assumete?
    Ciao Polla, sono contenta anche delle classi,prenderò solo prime e seconde…nex terza da portare alle’esame!
    Chiara* dice:
    “Ho paura.Non voglio diventare grassa. Non voglio avere carne attaccata alle mie ossa.
    Se divento grassa poi non mi vorrà più nessuno. Perderò anche le poche persone che dicono di volermi bene. Perderò la stima verso me stessa. Perderò tutto.”Ti capisco bene tesoro…nn stai delirando.
    Ely brava per aver resistito! Anche io oggi ci stavo ricadendo,ho comprato un po’ di schifezze,ma poi ho chiamato i miei,mi sono calmata e sono venuti a prendersi il tutto…mio fratello sarà contento!
    Cely…grazie,anche io sono contentissima…nei pro giorni vi farò sapere!
    miele Pennac piace molto anche a me!
    Flowerino concordo con te sul giudizio di It
    Ely che succede questa sera?
    Flowerino…per il fantasy “IL Signore degli Anelli” non ha rivali..Harry Potter gli tiene testa
    Vi lascio…alla tele c’è un film che volevo vedere…Buona serata!!!

    Rispondi
  79. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Artemide! Grazie per aver detto la tua sui libri! Eh sì, “Il signore degli anelli” mi attira, ma…. è lunghetto! 😀

    Per le calorie, beh, non è difficile contarle. Cioè, se sai indicativamente quante calorie può avere un cibo, ti regoli di conseguenza.

    Rispondi
  80. Aleph
    Aleph dice:

    Aaaaaaaaaaaah, avevo scritto un post e non so come si è perso tutto!uffff…

    Cerco di riscrivere quello che ricordo…

    Flowerino, se sei consapevole che sia un’illusione, cosa te ne fai allora?
    Potresti provare a concentrarti su altro no?

    Allora…fantasy io ho letto tutti i vari HP, Signore degli anelli, eragon etc etc…
    La Santacroce a me non dispiace, ma ammetto che ha uno stile moooolto particolare!
    Crypto letto, bello, ma non indispensabile!
    Prossimamente mi darò nuovamente ai libri di filosofia credo, o forse qualche libro d’arte…

    Rispondi
  81. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ahahaha povero Aleph! 😀

    Sì, ne sono consapevole, ma per me non c’è “altro”. O meglio, questo “altro”, non avrebbe senso.

    Cavolo, ti piace la Santacroce?Iiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii, ho ancora gli incubi! 😀
    Vabbè oh, i gusti sono gusti.

    Arte e filosofia? Uhm… 🙂

    Rispondi
  82. Aleph
    Aleph dice:

    Prova a mettere giù una lista di cosa potrebbe essere questo “altro” e del perchè non abbia senso…

    Sì sì arte e filosofia, le mie due grandi passioni!

    Rispondi
  83. Flowerino
    Flowerino dice:

    Hai una bella pazienza, Aleph! 😀 Io penso che anche la mia psico, ad un certo punto, si sia stufata di provare a convincermi a cambiare qualcosa, dato che dall’altra parte c’era solo un muro. E del resto, se la situazione sta bene a me, non vedo perchè debba essere un problema per qualcun altro.
    Comunque fare “altro”, implica entrare in contatto con la gente: se fai un corso hobbystico, c’è gente, se vai a lavorare, c’è gente che per di più ti rende l’esistenza impossibile ecc. ecc.
    Io qualcosa faccio, ma solo ed esclusivamente tra le 4 mura di casa, dove appunto, non c’è nessuno.
    Mi devo trasferire su un altro pianeta, mi sa (sempre sperando che lì non ci siano altre forme di vita, se no…punto e a capo!).. 😀

    Rispondi
  84. Aleph
    Aleph dice:

    Mi stai dicendo che a te non attrae minimamente l’idea di poter uscire in compagnia con amici e poterti mangiare una bella pizza in tranquillità?
    Non ti piacerebbe passare una bella serata in un bar con persone che ti fanno stare bene?
    Non ti interessa assolutamente poter entrare in un ristorante e mangiare quello di cui hai voglia, senza dover fare i conti delle calorie?Sentire il sapore di un buon piatto di pasta al sugo come solo in Italia sappiamo fare?Un risotto, un piatto di carne o di pesce?
    Le sere d’estate uscire a fare una passeggiata e prendersi un buon gelato mano nella mano con la persona che ami o semplicemente con un amico/a?
    La sensazione di felicità rientrando a casa dopo una serata divertente?
    Uscire e conoscere gente nuova con cui confrontarsi e, chi lo sa, magari imparare qualcosa di nuovo?
    La curiosità di sapere cosa pensano le altre persone?

    Davvero vuoi rinunciare a tutto questo?

    Rispondi
  85. Flowerino
    Flowerino dice:

    Aleph, a metà delle cose che hai citato, non rinuncio. Se c’è da mangiare pasta, gelato o altro, si fa senza problemi. Al massimo si restringe il giorno dopo, ma non rinuncio.
    E comunque, qualche volta all’anno, esco con l’amica con cui sono uscita anche il mese scorso . Con lei mi trovo bene perchè pur scherzando su tutto, non ho bisogno di fingere di essere quella che in realtà non sono. Lei conosce tutto di me.. non solo l’apparenza… e mi fido molto. Però ecco, io per stare bene con qualcuno, devo arrivare a livelli di fiducia massimi. E questa fiducia la concedo una volta ogni morte di Papa.
    Se mi parli di “gruppo” di amici, se mi parli di “mano nella mano” o peggio ancora, di un compagno…allora sì, rinuncio.

    Rispondi
  86. Aleph
    Aleph dice:

    Beh, direi che quell’amica è già qualcosa da cui partire no?Anzi, più di qualcosa…perchè non coltivare di più quell’amicizia?

    Va beh, per oggi ho finito con te, Flowerino! Sto crollando dal sonno e domani avrò una giornatina piena! Ma è solo il primo round ok?Ahahahahahaha, scherzo dai…

    Domani non so se riuscirò a passare molto tempo al pc, spero di riuscire a scrivervi…

    Azimut, eddai passa per un saluto!Come faccio senza te???

    Buonanotte a tutte!

    Aleph

    Rispondi
  87. Azimut
    Azimut dice:

    Ieri sera sono passata, ho trovato la piazzetta nuova e ho preferito aspettare che maturasse almeno un giorno. Mi siete mancate moltissimo, anche Aleph. Dovevo riflettere però, rielaborare cose che mi sono state dette, sentirmi dentro. Stamani intanto il cielo porta un suo nuovo velo uniformemente grigio e mi dice che un tempo è finito e un altro sta intrecciandosi al precedente. L’ho vissuto quel tempo, con le mie paure e i miei vuoti ma questa volta l’ho vissuto. La palestra della psicoterapia ha finalmente lasciato i suoi frutti. Come prima cosa vorrei salutare e dare il mio benvenuta ad Anice, sono felice che tu sia con noi. Poi volevo rispondere a Silvia che mi chiede se ho cominciato a mangiare cose solide ma in realtà mi aggancio a questo per provare ad analizzare insieme a voi la mia assenza, nel frattempo ho messo muscoli metaforici e gli esercizi in questa palestra fanno meno male. Silvia ho ripreso a mangiare alimenti solidi dopo una buona settimana di prove, va beh in mezzo ci metto anche una sbronza micidiale ma quello per ora è un altro discorso. Che poi non immaginatevi chissà cosa, una birra mi manda fuori di testa figuriamoci due, quella volta sì bevute a stomaco completamente vuoto. Qual è stato il mio disagio qua dentro… a volte percepisco una specie di accanimento, accanimento buono intendiamoci, nei miei confronti. So bene che deriva dal fatto che molte di voi purtroppo hanno ben presente dove può portare la malattia e che vorrebbero scuotermi da quello che potrebbe sembrare un mio più o meno volontario torpore. Il fatto è che ciascuna di noi ha propri tempi, storia, condizionamenti, paure, speranze, gusti, abitudini. A 43 anni e dopo numerose esperienze penso di aver imparato a conoscermi abbastanza bene, anche se poi ogni giorno in realtà mi riserva sorprese e cambiamenti. Ho un dca, è innegabile. Voglio superarlo e anche questo non si discute. Fisicamente non sono nel patologico perché il mio bmi, seppur basso, è 18,4. Psicologicamente invece ci sono fino al collo e voi mi direte che se vado avanti così anche il bmi farà presto a scendere. Ho ben chiaro che non lo voglio assolutamente e nemmeno restare così sul limite. Voglio poter stare seduta alla scrivania senza dolori all’osso sacro, voglio farmi una corsa in bici senza vedere ogni volta le stelline. Ho avuto un periodo molto difficile durante e al mio ritorno dal viaggio estivo, ho fermamente voluto riprendermi. Il mio corpo voleva alimenti semiliquidi e io li ho dati, ho recuperato e ieri sera mi sono mangiata una piadina con formaggio e insalata che ho sentito buonissima. Non siamo tutte uguali. Io i pranzi di Miele e di Polla non li ho mai fatti nemmeno quando stavo bene. Voglio tornare a stare così. Come quando a pranzo mi preparavo una fetta di pane ai cereali col pomodoro e mi sentivo soddisfatta e contenta. Ma poi mi prendevo il mio quadretto di cioccolato fondente oppure un cappuccino oppure un gelato. Tutto quello che ora deve essere vagliato e soppesato dal mio cervello in tilt. Che a volte decide che anche quella fetta di pane non va bene. Quella minestrina vegetale che ha destato le vostre reazioni per me è stata una carezza, un abbraccio che mi ha tenuta stretta e calda. Io non avevo bisogno di una pizza e nemmeno il mio corpo. Volevo quell’abbraccio, quel nutrimento che mi dicesse che potevo tornare alla vita perché là dietro l’angolo ci sarebbe poi stata una buona pizza ad aspettarmi. Ok, non so se sono riuscita a spiegarmi. So che mi siete mancate immensamente, ma volevo ridarvi una persona intera e consapevole prima di tornare.

    Rispondi
  88. miele
    miele dice:

    ciao blog

    ely ma perchè ieri sera eri in ansia?

    flower ma tu di fatto esci ogni tanto? nel senso…per fare la spesa o chessò, per comprarti un libro? 🙂

    aleph oggi che devi combinare?

    artemide, ti chiedo: ora che anche la questione scuola è sistemata e ti sei rassicurata, proverai a darci dentro con il recupero fisico? spero di sì, perchè se questa non è una buona motivazione…

    tra ieri sera e oggi sono stra-impegnata a gestire un nervosismo (lo stesso dell’altra sera) che sembra volersi appigliare a qualsiasi cavolata pur di impadronirsi di me. ieri sera, tornata dall’uscita, mi sono pure sparata “requiem for a dream”…un filmino leggero leggero eh!! cmq molto bello, molto intenso. che inquadrature…!
    cmq dai, ce la posso fare. a dopo!

    Rispondi
  89. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiornoooooo 🙂 !!!

    Miele,ma qsto nervosismo?? cioè.. è una sensazione? come lo senti? e dove? c’è qualcosa che ti innervosisce in particolare o è appunto un qualcosa di percepito?.. e il sacco da boxe??? :).

    AZimut.. prima di tutto BENTORNATA!!! Volevo dirti due cosine,che spero che tu prenderai per quelle che sono ..
    1.quello che tu vivi come accanimento,in realtà non lo è,è un tuo modo di percepire la cosa.. io credo che se qui qualcuno si accanisse su altri,glielo si farebbe notare,cioè,non te ne accorgeresti solo tu. quindi cerca di prendere le cose che vengono scritte qui e riferite te non in modo strettamente personale e nemmeno critico.. proprio perchè nessuno qui ti conosce davvero e quindi tutto quello che possiamo dirti è filtrato da quello che TU ci riporti. Quello che ti viene rivolto non sono nè dritte, nè consigli.. semplicemente una rielaborazione di quello che si legge,imbastita sull’esperienza personale e il proprio punto di vista. D’accordissimo sul fatto che ognuno ha i proprio tempi e il proprio percorso,ci siamo,assodato,ma.. se uno certe cose la ha già vissute in un certo senso.. che deve fare? stare zitto e dirti “mi dispiace”? oppure provare a dirti come per SUA specifica esperienza le ha vissute? tutto qui.
    2.”I pranzi di Miele e Polla non li facevo neanche prima”.. beh,neanche io.. ma non in termini calorici,proprio perchè erano diversi.. io mi gestivo in modo diverso. Resto dell’idea che non bisogna puntare di “tornare ad essere”,ma a un “divenire”.. se il dca è espressione di un malessere,quel malessere c’era anche prima di avere un dca.. quindi.. evidentemente qualcosa va cambiato e dal cibo si parte proprio perchè ne è rappresentativo. Guardare al passato non aiuta ad uscirne,ma ad amplificarne il significato. “Ho sempre fatto così..” beh,non è una spiegazione..non significa nulla,significa solo che magari sei sempre stata male o che cmq quel qualcosa che non funzionava ti ha portata qui.. quindi se Azimut ha sempre mangiato una fetta di pane e formaggio,evidentemente ora quella fetta di pane e formaggio non le basta +..non la soddisfa. Il punto cruciale sta nel cambiare e il percorso sta nello sperimentarlo,ma non nel voler tornare a fare cose che qui ti hanno accompagnata.
    3.dire che era il tuo corpo che aveva bisogno di liquidi inoltre secondo me è sempre un modo per nascondersi dietro a delle paure,ma non qui nel blog Azimut,lì nella tua vita..qui nel blog puoi anche scrivere che mangi aria fritta!! è la testa.. anzi è la testa malata,che è diverso.

    Mi scuso se sono stata magari un po’ diretta,ma resto dell’idea che preferisco esprimermi liberamente,cercando ovviamente di non ferire a gratis.. chiaro..

    Un abbraccio.

    Rispondi
  90. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno ragazze e buongiorno Azimut!Che bello trovare le tue parole qui di prima mattina!E mi sono sembrate molto concrete anche, quindi bene così!Spero passerai un bel weekend!

    Miele, ciao!Oggi vado a Milano a vedere un paio di esposizioni di un artista!Poi ti saprò dire come sono!

    Ciao Polla!

    Spero di passare ancora prima di sera, se no, buon sabato a tutte!!!!

    Aleph

    Rispondi
  91. Flowerino
    Flowerino dice:

    No Miele, i libri li ordino sempre on-line e la spesa la fa mia mamma (capita 3 volte l’anno che la faccia io).
    Di solito esco solo quando vado a trovare mio padre.

    Aleph, a me va bene vedere poco quell’amica, anche perchè, se la vedessi più spesso, mi sa che mancherebbero proprio gli argomenti di discussione.

    Buona giornata a tutte+Aleph.

    Rispondi
  92. miele
    miele dice:

    aleph in versione intellettual-artista, wow 🙂

    Azimut, io ti ho già spiegato il mio punto di vista. Tra le cose che ti ha detto polla, mi sentirei di sottolieare soprattutto il primo punto, sul fatto che chi conosce il triste epilogo di un percorso, fa fatica a star zitto e a compatire semplicemente…viene più spontaneo spronare o “bacchettare” ma sempre in senso costruttivo, solo questo. E del suo punto 2 mi sentirei di rimarcare il fatto che tu percepisci come “tanto” il pranzo di Miele e Polla proprio perchè evidentemente qualcosa, nella tua testa, ha stabilito che tu sei una persona misurata e frugale nel mangiare…non sei una mangiona, non sei golosa, non sei una che si riempie…sei una “a cui basta una fetta di pane ecc.”: ma questo è un modellino, qualcosa che non deve per forza restare tale…non ci può essere invece un periodo della vita in cui si mangia di più, o in cui si mangiano cose diverse? Gli equilibri alimentari possono variare…e se uno attraversa un dca, non è detto che debbano variare necessariamente in senso restrittivo o escludente…perchè una volta superata l’anoressia, io potrei semplicemente scoprirmi una buona forchetta, no? Ecco, siccome attraverso l’anoressia io ho scoperto dei nuovi gusti che mi stuzzicano, e siccome ieri Polla faceva a me lo stesso discorso che fa oggi a te – ma io ero assonnata e poco propensa ad ascoltare -, oggi mi sa che mi faccio una cosa un po’ insolita che mi stuzzica la voglia. Una cosa che ho sempre mangiato “in compagnia” e che invece per una volta si può mangiare anche io e lui e basta. No?

    Rispondi
  93. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno Aleph.. che bello che vai in trasferta!! eheh. facci sapere cosa ne pensi,anche se non hai detto cosa vai a vedere.. :).

    Flowerino.. buondì,già attiva o non hai chiuso occhio? beh.. spero sia una buona giornata per te.. dai dai..

    Rispondi
  94. Polla
    Polla dice:

    ..ops,ho scritto d’impulso,ma.. ho sentito il cuore che batteva stra forte e ho scritto la cosa che mi sembrava + appropiata a descrivere il mia emozione..
    ahah..

    Rispondi
  95. Azimut
    Azimut dice:

    Polla e Miele vi rispondo insieme perché i contenuti sono più o meno gli stessi. Sono d’accordo che guardare al passato non ha grosso senso, anche perché se è vero che un tempo mangiavo un sacco di cose che ora non mi piacciono più (mi riferisco alla carne consumata prima dei miei 19 anni) come potrei mai rinunciare alla mia amata rucola di cui un tempo non potevo neppure sentirne l’odore? Questo per dire che non ho alcuna intenzione di fossilizzarmi sul ricordo di quel che era. Però… Di fare quello che si definisce un pasto completo dall’antipasto al dolce non me ne importa proprio nulla, non so come dire… non ne sento affatto la mancanza, non mi interessa proprio. E allora perché mai dovrei impormelo? Io voglio arrivare a mangiare il giusto apporto nutritivo per il mio corpo. Punto. Non voglio più che il mio cervello mi costringa a privazioni e su questo devo lavorare ancora moltissimo, sono davvero neonata. Ma non mangiare i cannelloni ripieni per me non è una privazione, io voglio e posso scegliere. Altrimenti sarebbe come mettermi a leggere libri di autrici/autori che non mi piacciono solo perché in caso contrario è il mio cervello che mi condiziona a non farlo. Tabucchi mi fa schifo, ho letto 20 pagine e campo benissimo senza essere andata oltre. Al faro di Virginia Woolf lo so a memoria e lo continuo a leggere almeno due volte l’anno. Anche questa è libertà. Tu Polla ti senti libera quando ti cucini tutte le tue cose e si sente dall’entusiasmo con cui ne parli, è bellissimo questo. Ma perché mai io non posso avere entusiasmo nel mangiarmi una fetta di pane multicereali coi pomodorini e olio d’oliva sopra? Invece questo cavolo di cervello me lo sta impedendo e non va bene. E rivendico l’affermazione che il mio corpo aveva bisogno di liquidi. Certo aveva bisogno anche di altro e non discuto. Ma io volevo mangiare quella minestra, cavolo come ne sono convinta che lo volevo. Il mio cervello ha provato ad impedirmelo , ma ho vinto io e ne sono molto fiera. Nonostante i vostri tentativi di affossarmi 😉 Ho molto chiaro che ciò che mi ha portata qui è un bisogno di controllo esasperato dettato dalla necessità di elaborare stati d’animo, emozioni e ricordi emersi nel corso dell’analisi. Altro che le fette di pane! Ma non mi accontento della fetta di pane, voglio quella fetta di pane. Perché la desidero, perché mi dà gioia mangiarla. Ok credo di essermi incartata nei discorsi. A proposito di cibo, vado a preparare il pranzo che oggi tornano le belve affamate dal campeggio. Vi ringrazio perché mi state aiutando a diventare molto più forte e questo mi serve ben più di 5 piatti di pasta in fila 😉
    Bacio

    Rispondi
  96. miele
    miele dice:

    Azimut ok, allora proviamo a ragionare non tanto sul tipo di cibo (certo che sei liberissima di mangiare ciò che più ti piace) ma sulla quantità. Se ti rendi conto che il bmi è aulla siglia della patologia, se le ossa ti fanno male, se fatichi a stare seduta, ecc. significa che pesi troppo poco. Sei d’accordo su questo? Lo capisci che dovresti recuperare un po’ di peso, oppure miri a mantenere quello attuale? Nel primo caso, quella fetta di pane coi pomodorini, mi sa che deve diventare 3 fette di pane coi pomodorini: questo come lo vivresti?

    Rispondi
  97. Flowerino
    Flowerino dice:

    Eh Polla, ognuno si smazza la propria tesi! 😛
    Non ti offendere, ma sinceramente non mi va di prendermi responsabilità per qualcosa che non sia mio. Cioè, già faccio diventare un’ossessione tutto ciò che riguarda me (per dirtene una, io sono ancora qui che leggo la mia tesi a caccia di errori! E sono passati 5 mesi dalla discussione!!!!), figurati quando si tratta di altri!

    Miele, diciamo che a me è piaciuto far la tesi per un motivo puramente affettivo (avevo preso come punto di riferimento- non solo didattico- la mia relatrice…una persona intelligentissima, appassionata e appassionante… quindi fare la tesi con lei, è stato l’apice del godimento mentale, nonchè una bella sfida. Se avessi avuto un altro docente, la tesi sarebbe stata l’ennesima rottura di pelotas)

    Rispondi
  98. Azimut
    Azimut dice:

    Miele il tuo discorso non fa una grinza e lo condivido in pieno. Devo aumentare le quantità e anche il numero di pasti. Ti dico sinceramente, le 3 fette le vivrei con disagio. Ma il disagio lo devo mettere da parte perché è ad un certo aumento di peso che devo puntare. Anche se io ho una soglia in testa sia ben chiaro, quella soglia la posso oltrepassare solo se mi va di mangiare e lo faccio con somma soddisfazione. Altrimenti ci sto dentro. Come dici tu importante è non limitare sempre sul filo del patologico

    Rispondi
  99. yris
    yris dice:

    vedo già i muscoletti.. 🙂

    sono stra-contenta di questo scambio. di una azimut “consapevole”, che spiega le sue ragioni senza paura delle reazioni, di una polla acuta che sa scavare nelle pieghe, di una miele razionale che riporta una visione d’insieme.

    e al di là delle dinamiche, delle dialettiche, dei contenuti sono ARCI-STRA-CONTENTA del confronto.

    vi abbraccio tutte con un arci-mega-stra-sorriso

    Rispondi
  100. miele
    miele dice:

    azz….flower tuffati in un libro noioso…io andrei con Proust…sonnellino assicurato 🙂

    Ok, oggi siamo all’ennesima puntata di “miele scopre nuovi gusti”…nel piatto che ho preparato ho aggiunto i ceci…era la prima volta che li mangiavo e sono stra-buonissimi!! spero che facciano anche bene, perchè mi sa che d’ora in poi faranno spesso parte dei miei pasti..!
    i legumi non li conosco bene…anzi, non so perchè p come se li temessi un po’. i fagioli soprattutto, ma poi fave, lenticchie e appunto i ceci…ho sempre pensato che fossero pesanti. come sfatare un mito al giorno, insomma.

    Rispondi
  101. Flowerino
    Flowerino dice:

    In realtà inizio ad avere sonno, ma se dormo adesso, è la fine!

    Certo che fanno bene i legumi!!! Contengono un sacco di ferro, tra l’altro! E comunque… bravissima! 🙂

    Rispondi
  102. yris
    yris dice:

    io adoro i legumi!!! soprattutto ceci e lenticchie
    ma anche le zuppe miste con orzo, farro e grano sono buonissime
    se poi sopra ci metti un filo (abbondante :-)) di olio extravergine di oliva profumatissimo come quello pugliese e accompagni con pane fatto in casa abbrustolito il godimento è assicurato 🙂 sluuuurp

    Rispondi
  103. yris
    yris dice:

    miele, mi sa che devi venirti a fare un giro in puglia.. questi sono i piatti della nostra tardizione. secondo me non te ne torni più nella nebbiosa padania.. 🙂

    Rispondi
  104. yris
    yris dice:

    però i legumi devi cucinarteli da te. quelli nei barattoli non valgono.

    bè bimbe, dopo un’altra giornata scippata alle vacanze per lavoro (uff) vado a godermi uno scampolo di mare

    Rispondi
  105. Polla
    Polla dice:

    ..Anche io sono d’accordo con Yris e trovo che qsto scambio mi è piaciuto molto e volevo fare anche i miei complimenti ad Azimut! non credo che lo scopo di tutto alla fine sia il risultato,ma cmq quello che se ne ricava soggettivamente.. e che cmq uno scambio non sia visto come uno scontro o ancora peggio come un’accusa. ecco. per qsto continuo a sostenere qsto posto e la libertà di espressione in esso. :).
    Complimenti per la tua fatica Azimut!! ye.

    Miele.. sei fantastica! erano stra buonissimi i ceci??? eh si.. immagino.
    A me piacciono moltissimo i legumi.. ma i piselli sono in assoluto i miei preferiti,proprio mi piacciono da matti. Infatti li ho mangiati giusto oggi.. poi è una di quelle cose che mi stra piace da sempre e che il dca non ha stravolto.. sono insomma una colonna portante: PISELLI UNA CERTEZZA insomma!!! ahahah.
    Dite che dovrei leggere fra le righe??? naaaaaa..

    Yris.. quindi hai lavorato anche oggi? ma dai.. sei la solita testina. io ho rielaborato un po’ di pensieri utili per la mia tesi.. sono contenta. ancora nulla di particolarmente concreto,ma devo dire che mi ci sto mettendo.. olè. Penso e ripenso al tuo consiglio.. sul “quelle che vuoi dire”.. che sembra banale come cosa, ma è ben diverso dal “dire qualcosa”.. senza l’ansia di dover arrivare ad un dunque,ma semplice libertà di esprimere un concetto. ecco! ye.

    Linda.. non ci sei oggi?

    Ah,mi ha scritto Girasole e mi ha detto di salutarvi tantissssssimo!!!

    Rispondi
  106. silvia
    silvia dice:

    Ciao ragazze + Aleph!
    Azimut sn felice di leggerti finalmente!!! ed è bello anke lo scambio e il confronto ke avete avuto tu Polla e Miele!
    Ho capito il tuo punto di vista, ma credo ke se avessi kiarito subito la tua posizione e il valore ke aveva x te l’aver deciso e vinto, scegliendo di andar contro i pensieri e nutrirti anke cn quel pasto a cui hai attribuito quel valore specifico di “accudimento” x te stessa, allora credo ke avresti risolto la situazione in un niente! Sarà x la prox volta 🙂 Promesso? la prossima volta ke ti sentirai in difficoltà x qlc percepito male affronterai subito la questione…è inutile “crogiolarsi” nei dubbi…

    Miele cm va? il nervosismo? è un pò ke ti sento così…

    Polla leggi tra le righe leggi!!!! 🙂

    Flower ma se riesci a tirare fino a stasera poi domani mattina potrebbe anke essere ke ti va di svegliarti di giorno? xkè nn ti dai questa possibilità?

    Aleph buon divertimento!

    Chiara spero di leggerti…

    Yris 🙂
    Saluti a tutte le altre silenziose o impegnate donzelle!

    Rispondi
  107. Marianna
    Marianna dice:

    Passo veloce veloce per augurarvi buon pomeriggio e per salutare Azimut. Sono contenta che tu abbia scritto, mi è piaciuto molto il tuo post, BRAVA!

    Flo, posso farti una domanda privata?Ma i tuoi genitori non cercano di stimolarti ad uscire o cmq a costruirti una vita tua?Se sono troppo invadente scusami.
    Ah, mi sono scritta un po’ di titoli che hai citato, è fantastico questo tuo amore per la lettura!

    Luna, dove sei?

    Cely, ti abbraccio!

    Chiara, portaci tue notizie…

    Un abbraccio a tutte/i, esco di nuovo a far commissioni…

    Rispondi
  108. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ciao Mari!
    Mio padre mi vede una volta a settimana, quindi non sa che passo tutto il giorno al pc.
    Mia madre no, non mi dice nulla, per fortuna!

    Bellooo che tu ti sia segnata alcuni titoli! 😀

    Rispondi
  109. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ah no aspetta, avevo quasi rimosso la cosa. Ieri mia madre mi fa: sono andata dalla parrucchiera.. ha la tua età ed è incinta. Mi sembra così strano vedere tutte queste ragazze con una famiglia..e tu no!
    In quel momento la mia mente ha pensato: “oh brutta stronza, se tu forse avessi fatto meno cazzate, a quest’ora una famiglia ce l’avrei anche io”.
    Le ho solo risposto: “e allora?”. E poi me ne sono tornata in camera, ricacciando indietro le lacrime.
    Ecco, questa è l’unica cosa che mi ha detto da quando sono a casa a cazzeggiare.

    Rispondi
  110. yris
    yris dice:

    io credo che di motvazioni tu ne abbia, eccome..
    occorre solo oltrepassare la porta.
    mai pensato ad un’esperienza come ragazza alla pari o altro all’estero?

    Rispondi
  111. silvia
    silvia dice:

    Flo mai dire mai…e io spero ke tu riesca a fare quel passo + x te stessa ke “contro” gli altri…

    Chiara ci sn, ci siamo…coraggio!

    Rispondi
  112. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sì certo, mai dire mai… ma mi conosco abbastanza per sapere che, salvo miracoli, in questa casa ci starò fino alla fine dei miei giorni.

    Rispondi
  113. miele
    miele dice:

    ciao ragazze!

    flower io sono certa che se tu scrivi “non me ne andrò mai” ci sono delle ragioni che ti hanno portato a convincerti di questo, a maturare questa sorta di decisione definitiva. Posso chiederti di provare a spiegarci meglio? Non è per fare la curiosa, ma altrimenti personalmente resto con una sorta di retrogusto amaro, resto un po’ intristita da questa sorta di autotumulazione in vita.

    polla, anche io adoro i piselli…sono una cosa che ho scoperto dopo l’anoressia…perchè, ripreso a mangiare, dovevo pure variare un po’ sui contorni, e così li ho mangiati. e sono squisiti, in inverno ne mangio tantissimi.
    le fave saranno la prossima new entry dai!! attendo ricette pugliesi 😉

    ciao silvia…nervosismo sì, è un periodo in cui mi sento molto tesa…devo dire che però preferisco così, un po’ di “sangue in circolo”, di quando non provavo mai nulla di specifico e niente sembrava toccarmi sul serio…adesso mi innervosisco (anche per stupidaggini eh), mi arrabbio, mi infuoco…ma è anche vero che in altri momenti mi emoziono, mi addolcisco, mi commuovo, mi espando in sorrisi.

    chiara* allora eccoti il mio abbraccio..che succede?!

    oggi siamo stati un po’ in giro, e poi cena fuori decisa al momento..cotoletta e un piattone di patatine fritte…non posso proprio negare che ogni tanto ci stanno troppo bene le patatine fritte.

    stasera avevo ipotizzato di andare ad un concerto, ma poi gli amici hai cambiato idea perchè sembra non si riesca nemmeno ad avvicinarsi alla location, tanta è la baranonda. intanto vado in doccia, poi birretta e snack? sì, ci può stare direi.

    Rispondi
  114. Flowerino
    Flowerino dice:

    Non so la ragione, Miele. Si potrebbero azzardare tante ipotesi, ma a me nemmeno interessa più capire i motivi che mi spingono a fare questo o quello.
    Autotumulazione? Ma io mica ci sto male qui! Cioè, il problema non è di certo la casa.

    Rispondi
  115. miele
    miele dice:

    Dicevo così perchè hai usato un linguaggio molto “definitivo” che mi ha ricordato la sepoltura: “Io da qui non me ne andrò mai; in questa casa ci starò fino alla fine dei miei giorni”
    Intuisco quindi che, se il problema non è la casa, il problema sia chi ci sta dentro con te…quella che “se non avesse fatto tante cazzate…”
    Sei molto arrabbiata con lei?

    Rispondi
  116. Flowerino
    Flowerino dice:

    Beh, senza volerlo, mi ha rovinato l’esistenza. Quindi sì, sono incazzata come una faina.
    E credo che lei lo sappia. Ecco perchè non mi dice niente anche se non alzo un dito in casa, se non lavoro ecc. Sa che se dovesse dirmi anche solo “A”, potrei sputarle addosso di tutto e in un modo anche poco elegante. Insomma, vive in una specie di ricatto morale perenne.

    Rispondi
  117. Marianna
    Marianna dice:

    Grazie per la spiegazione Flo e scusami se magari ho toccato un tasto poco piacevole. Si avverte in modo palpabile la tua sofferenza, sai?
    Ti capisco, tu ti chiudi a riccio per difenderti, io invece mi sento il fuoco sotto i piedi e scappo ma sono consapevole che anche in un altro posto mi sentirò schiacciata.

    Rispondi
  118. uhmhm
    uhmhm dice:

    Sto leggendo Sprecata. E’ da oggi pomeriggio che non stacco gli occhi – se non per mangiare…. devo. Fa proprio male sapete, rivedersi in quei pensieri, trovare un’interpretazione a queii comportamenti che restano ancora per me un punto di domanda. Ne voglio uscire. Eppure… eppure ho paura, eppure, pur essendo anche se poco ancora sottopeso mi vedo enorme e un chilo in meno sulla bilancia non so se mi farebbe sorridere o piangere. e temo la prima ipotesi.
    sapete a base di cosa sono le mie abbuffate? latte e biscotti. Quale può essere legame più forte con il mondo dell’infanzia? mondo che poi rigetto nel gabinetto.
    Puff.

    Rispondi
  119. miele
    miele dice:

    ok flower, grazie…

    marianna coraggio…a farti sentire schiacciata e in colpa non è dove sei, ma il tipo di rapporto che tu e tua mamma mantenete. è quello che va riformulato…con un po’ di coraggio e motivazione, poi qualche risultato può esserci. e tu potrai stare lontana fisicamente, ma non per forza lontana emotivamente e cmq senza che tra voi corra sempre e solo sofferenza.

    notte fanciulle, sto crollando dal sonno e spero proprio di dormire.

    Rispondi
  120. miele
    miele dice:

    uhmhm anch’io in quel libro sono annegata…descrive moltissimi dei pensieri che mi hanno dominata e in parte ancora mi dominano.
    mi ha confortata sapere di non essere l’unica ad aver sviluppato dei circuiti mentali tanto incasinati. e sapere che, cmq, anche se a forza di compromessi, si può vivere fuori dalla malattia. quando arriverai verso la fine e lei descrive come sta adesso e il suo concetto di “guarigione”: ecco, fa conto che quelle cose le abbia scritte io…compresa la subdola soddisfazione che forse, in un aparte recondita di me, ancora proverei vedendo un calo di peso…proprio per questo, non ho nessuna intenzione di perdere nemmeno mezzo kg, questa eventualità deve proprio uscirmi dalla testa e sono sicura che sia possibile, come ora mi è possibile vedermi bene anche con linee non per forza spigolose.

    sicuramente il cibo con cui ti abbuffi non è casuale. la psico che ti dice?
    cmq io sento che tu stai lavorando molto su di te e sul dca: sono certa che vedrai i frutti di questo impegno, perchè non stai scappando e questo conta, stanne sicura. cerca di star serena…! ti abbraccio

    Rispondi
  121. Aleph
    Aleph dice:

    Buonasera!!!!

    Sono tornato…una giornata a dir poco estenuante e intensa, ma molto piacevole!

    Le esposizioni che sono andato a vedere erano di Anish Kapoor, un artista contemporaneo…molto belle a mio avviso, però deve indubbiamente piacere l’arte contemporanea se no credo possano risultare un pò senza senso…

    Azimut, molto bene per il confronto di oggi!Estremamente concreta, buon segno…ti voglio dedicare un pensiero speciale stasera, mi sento molto vicino a te…

    Chiara, come stai? Cerca un pò di tranquillità…

    Flowerino, buonasera!Ancora sveglia?
    Ma scusa la domanda stupida…ma tu non ti annoi a stare a casa tutto il giorno?Ok, non vuoi interazioni sociali…ma fare una passeggiata da sola?andare a fare una corsetta da sola?andare a vedere qualche bel posto da sola?
    Potrebbe essere un buon compromesso non trovi?
    Sederti su una panchina in un parco a leggere un libro?
    Boh, io ci provo a darti qualche suggerimento…

    Silvia, ciao!

    Linda, dove sei?Stai facendo gli occhi a cuoricino con Giacinto????

    Yris!!!!!!!!!Che bello vederti sorridere!

    Miele, dieci punti in più a te per i ceci!!!!Li adoro!

    Mi sa che tra poco crollo dal sonno, ma dovrei resistere ancora un pochino…

    Aleph

    Rispondi
  122. Flowerino
    Flowerino dice:

    Aleph, ho dormito 4 ore oggi pomeriggio.
    No, non mi annoio a casa. Ho il mio pc, i miei libri. Non mi serve altro. Mi sono creata il mio microcosmo in cui, a parte gli affetti, non manca nulla.

    Potrei anche uscire da sola, ma… la gente intorno a me c’è! (anche se non è CON me)
    Quando mia madre era in ferie, sono dovuta andare per forza di cose a fare la spesa. Beh, ogni 3 secondi mi giravo a guardare che qualcuno non mi seguisse. Mi sono rilassata solo quando ho messo piede in camera mia.
    Saranno paure infondate, ma non mi interessa. Per me sono reali.

    Rispondi
  123. uhmhm
    uhmhm dice:

    Miele, sto lavorando tanto tanto… In realtà lo faccio da molto. Le abbuffate sono un passo in avanti comunque rispetto all’anoressia… E’ tutto strano, e leggendo questo libro rifletto e rifletto e, spero di giungere a qualcosa. Qualcosa si smuove, spero porti risultati.
    Riguardo alle abbuffate a base di latte e biscotti anche la psico dice chee il legame con l’infanzia è forte. La psicoterapia in questo periodo la sento un po statica. Troppo incentrata sull’ora e adesso in termini di umore – per altro molto variabile, e poco sulle cause e sulle conseguenze.

    Flower, per tanti mesi ho vissuto anche io barricata in casa e non so proprio come la vivevo… male o bene? io credo malino per via dei rapporti qui e che faccio tutt’ora fatica a gestire, non riesco a farmeli scivolare addosso. Tu come fai? secondo me sei arrabbiata o delusa o chessò, ma non indifferente..

    Rispondi
  124. Flowerino
    Flowerino dice:

    Beh Aleph, chiedi pure.

    Uhmuhm, certo che sono arrabbiata, ma non esterno queste sensazioni ai diretti interessati. Quando la pentola a pressione, privata della valvola di sicurezza, esploderà (se esploderà mai), sarà un vero macello.

    Rispondi
  125. Flowerino
    Flowerino dice:

    Arte contemporanea, Aleph? Mi hai dato un’idea! Divento un’artista contemporanea! Ho qui davanti una bottiglia di Corona con una scorza di limone che mi è caduta sul fondo. Pensi che possa essere sufficientemente “non sense”, così da poterla esporre? 😀

    Rispondi
  126. Aleph
    Aleph dice:

    Niente non mi sembra una gran risposta però…ci sarà pur qualcosa che ti piace fare no?Che non comporti per forza un’interazione con altri…che ne so, apri un’agenzia di viaggi online!

    P.S. temo di essermelo perso e/o dimenticato…in cosa ti sei laureata?

    Rispondi
  127. Flowerino
    Flowerino dice:

    Niente non sarà una gran risposta, ma è la verità. Non mi interessa un accidentaccio di nulla.
    Qui ormai mi alzo al mattino (per dire) solo per arrivare alla sera (sempre per dire).

    A me l’arte contemporanea proprio non dice nulla invece.

    Rispondi
  128. Flowerino
    Flowerino dice:

    Sì sì, ma intendevo che lavorativamente parlando, non ho un settore di interesse specifico. Anche perchè a me non interessa proprio lavorare. Zero. Vabbè, rassegnati Aleph.. sarebbe più facile convincere il Papa a rinunciare ai propri averi, piuttosto che me a lavorare ahahaha!
    Vado a immergermi nei miei libri.
    Comunque grazie per aver provato a darmi dei suggerimenti!
    Notte nottina per quando andrai!

    Rispondi
  129. Aleph
    Aleph dice:

    Mi sa che vado proprio ora, sto crollando!
    Domani arriverò con altri suggerimenti appena posso!Ehehehe…

    Buonanotte a tutte, a chi scrive e a chi legge senza scrivere!Un pensiero a tutte!

    Aleph

    Rispondi
  130. Azimut
    Azimut dice:

    Buongiorno a tutte, buongiorno Aleph.
    Marianna, uhmhm era un po’ che non vi leggevo è bello ritrovarvi.
    Flo io ho fatto una vita di quasi reclusione per 6 anni. Mi sembra molto meno radicale della tua perchè comunque andavo a scuola, tutto il resto invece lo avevo eliminato. Camera, libri e dischi…il pc non c’era quindi l’isolamento era totale. Quando ero costretta ad andare in un negozio ricordo che anch’io avevo la sensazione di essere seguita. Poi però prendevo la bici e andavo e andavo…incontro al vento, al mare, a una solitudine ancora più stringente forse, ma mi sembrava di essere più libera dalla mia prigione. Tu non provi mai questo bisogno? Non senti a volte una spinta che ti porti oltre?
    Per me ieri serata piuttosto difficile e nottata peggio. Avevo un invito a cena che non hopotuto rifiutare. Non ero ancora arrivata che mi hanno messo in mano un aperitivo alcolico alla frutta. Mi sono detta che se non ci mangiavo qualcosa era la fine. Patatine e noccioline e nemmeno mi piacciono. Da lì poi il resto della cena… Vado a stirare le 5 lavatrici che mi aspettano, a dopo tesori

    Rispondi
  131. yris
    yris dice:

    azimut, qualche volta si può anche dire “no, grazie”, oppure “grazie, lo prendo dopo”.. 🙂

    buongiorno bambine, mi preparo alla partenza.
    ho fatto acqusti anche qui, soprattutto di “indianerie”: un kaftano lungo colorato che mi fa sembrare la regina di una tribù africana :-), un kaftano corto isoscele da mettere anche come camicione, un abitino corto viola/amaranto +altri colori plissettato stile attrice anni ’30 e infine un abitino verde militare che sembra il grembiulino del primo giorno di scuola ma che mi sta benissimo.. :-))
    deliziosi. e come vedete l’onda del corto continua.. 🙂
    i miei amici e colleghi non mi riconosceranno!!

    in ogni modo torno carica (e ne avrò busogno perchè ci sarà da lavorare duro per pagarmi il nuovo loook, la carta di credito è praticamente esaurita.. 🙂 ) ma sono contenta.
    qui ho “chiuso un altro paio di cerchi”, nel senso che erano luoghi legati a memorie sia dolorose che felici, ed ora sono in pace.
    posso ricominciare con un nuovo presente, posso guardare al futuro.
    vi stringo in un abbraccio

    Rispondi
  132. Polla
    Polla dice:

    ..Buondì pulzelle,
    mi sono svegliata e qui c’è aria di pioggia.. in realtà è da ieri sera che c’è un’umidità pazzesca e io ero in giro col pensiero che se avesse iniziato a piovere,sarei tornata a casa trovando la casina allagata,visto che avevo lasciato spalancata la finestra a tetto del soppalco.. e invece no.. qui la pioggia non arriva mai.. o meglio.. fa proprio fatica.. ora nel cielo ci sono dei nuvoloni grigi e bianchi,ma.. pioverà??? suuuu.. forzaaaa.. SFOGATiiii mi verrebbe da consigliargli!!! fai quello che senti di fare,che stai lì a tentennare??? babba bia.. finisce che non piove eh,qui funziona così. A me piace la pioggia,mi piace moltissimo il sole,mi piace da matti la neve,adoro il vento e tutti i colori del cielo.. ma.. non mi piace percepire qsta fatica ecco.

    Yris.. io credo che qsta vacanza ti abbia fatto proprio bene e che la grinta e l’energia che hai raccimolato,la saprai gestire al meglio.. cerca però di fare frutto anche del fatto che ogni tanto puoi staccare.. vero? ma poi che bella la sensazione di tornare e di sorprendere chi ti ha sempre vista in un determinato modo.. ihihih. io cmq attendo le foto.. allora buon viaggio!!! :).

    Azimut.. posso chiederti che è successo poi dopo quei 6 anni? quanti anni avevi? e in quella fase,che rapporto avevi con tua madre? e che cosa ti ha portato a decidere di “tagliare i ponti” col mondo?..
    Per la tua cena di ieri non ho ben capito come sia andata,ma sono d’accordo con Yris sul fatto che si possa dire anche “no,grazie”.. chiaro che provare e sperimentare aiuta,ma.. è nostro diritto dire NO,anche se abbiamo una malattia.. senza sentirci additate,strane o sbagliate.. come se “sputassi in faccia” a chi ci vuole solo offrire qualcosa.. un qualcosa che per noi ha un valore diverso.. caricato.. sbagliato si.. dire no dettato dalla malattia è si una forma di non libertà,ma cmq se si ha una certa consapevolezza della cosa la situazione è diversa. imparare anche a non temere il giudizio e a non agire “per gli altri” significa tanto.. :).

    Miele.. sei riuscita poi a riposare? come va con il tuo nervosismo? oggi ve la fate una bella sbiciclettata per caso? un bacione.

    Artemide.. che avete fatto tu e Ale ieri? come stai?

    Linda.. sei tornata?

    Buon risveglio a tutti/e.

    Rispondi
  133. Linda
    Linda dice:

    buondìììììììììì
    ma…dov’è il buongiorno di miele???

    scusaaatemi ma l’altra sera sono andata ad una festa (con buffet tra l’altro…un disastro ovviamente. credo di aver finito con quattro o cinque fette di torta ) e poi ieri sono stata via tutto il giorno all’i day a bologna al concerto di white lies, wombats, kasabian e arctic monkeys…che figata!
    ieri sera ero stanca morta! ho bevuto tre caffe prima di mettermi all guida per tornare, ma ne è valsa la pena, sono dei mostri!!

    allora miele e polla quando vi sposate? in spagna?!

    bellissimo il “ritorno” di azimut:) ti trovo più…concreta! la strada è luuunga e faticosa ma ne sei consapevole e…sei forte!ma ieri c’è scappata la sbronza alla fine?

    yriiiiis!! sei energia pura ! buon ritorno…questa vacanza te la sei proprio meritata ed ora non dimenticare di prenderti sempre un po di tempo per te:)

    chiara, che succede?

    polla:) ieri faceva trooooppo caldo li. anche qui è un pochino incerto il cielo, ma non mi dispiace.

    aleph, flo…io adoro l’arte contemporanea! certo, non sempre la capisco eh (anzi quasi mai!!) ma ha un che di semplice e primordiale che me la fa sentire mia…non so spiegare ma…ogni tot sento il bisogno di andare al guggenheim e li…mi sento a casa. mi siedo per terra da qualche parte e li mi sento bene. vorrei andarci giusto ora.

    miele, come va con il nervosismo? ha preso ance me, e non so che farci, stamattina ci scappa il litigio, lo sento.

    Rispondi
  134. miele
    miele dice:

    ciao ragazzuole & aleph,

    stamattina non vi ho dato il buongiorno perchè ero assonnatissima, altra notte mezza in bianco x colpa dei cani del vicino 🙁
    cmq stamane abbiamo montato degli scaffali e poi trafficato con cose varie, per cui vengo solo ora al pc. Buongiorno quindi!!
    Il mio nervosismo…boh, ieri e oggi molto meno. Diciamo che le stesse cose, gli stessi pensieri, le stesse situazioni…un giorno mi fanno incavolare nera, oggi per esempio li prendo così, alla “no problem”. Cmq gli sbalzi d’umore, come dicevo, io li accolgo più volentieri dell’uniformità del non sentire. Si tratta ora di imparare a gestirli.

    Alla “nuova Yris” auguro un buon rientro

    Ad azimut buono stiro…oggi pure io ho un paio di lavatrici che mi attendono…ma stirare non mi spiace.

    Polla oggi che fai? Sbiciclettata…non so, qui minaccia pioggia. Se non piove, verso sera forse la facciamo per andare a trovare degli amici qui in zona.

    Linda quindi le situazioni a buffet ti provocano confusione? La torta l’hai mangiata per pura voglia o diciamo con la “voracità” della malattia? Intendi che oggi ci scappa il litigio con giacinto?

    silvia, come stai?

    chiara*, dacci tue notizie.

    a più tardi tesori dolci

    Rispondi
  135. Polla
    Polla dice:

    ..Lindaaaaa.. bentornata? caldo? ma sai che qui il caldo è pazzesco.. e pensa che “non fa caldo” in qsti giorni!!! cmq capisco perfettamente la sensazione “da buffet” per me era + un macello in quelle situazioni che ad una cena con tutte le portate.. lì che dovevo scegliere io, che avrei potuto benissimo decidere che cosa mi piaceva,assaggiando o boh.. sono sempre andata un po’ in panico e mooooolto spesso sono finita per ingozzarmici. ma prima la vivevo male,poi mi sono concessa anche quello,per non farmi sempre sentire in colpa o sbagliata.. mai ho scelto di non mangiare e mai ho ristretto in una situazione di quel tipo.
    ma con chi hai programmato di litigare oggi??? calmaaaaa.. 🙂

    Miele.. ma cosa sono le cose che ti innervosiscono? io per esempio sono una che si innervosisce stra facilmente.. eheheh.

    Rispondi
  136. miele
    miele dice:

    Polla, sono cose-a-caso: il cane che abbaia e non mi lascia dormire. un ufficio che non risponde al telefono. lui che fa gli ultra-straordinari al lavoro e torna tardi. una tovaglia che non riesco a smacchiare. una parola che non mi viene quando mi servirebbe. un’amica che decide di venire a trovarmi proprio l’unico giorno in cui non posso, dopo mesi che la invito x un caffè.
    ti assicuro che non c’è un collegamento (logico) o un filo conduttore. ma di solito, mi capita diciamo di avere 1 o al max 2 giorni così…di nervi molto tesi, di solito le stesse cose le vivo tranquillamente…che ci sia un’influenza anche ormonale? boh.

    Rispondi
  137. Polla
    Polla dice:

    ..beh Miele, io credo che sia normalissimo innervosirsi,anche per delle banalità.. insomma.. sono cose che riguardano il quotidiano e sono anche “scuse” a cui ci possiamo attaccare per “sfogarci” e non credo sia sbagliato.. come dici tu poi dipende come la si gestisce.
    Cmq per la macchia io ti consiglio ossigeno attivo.. è davvero fenomenale,mi ha tolto tutte le macchie dai canovaccci della cucina.

    aspettateeee.. sto per svenire.. tachicardia.. stavo chattando col tipo e boh.. aiuto.
    No,non sto male.. solo qste emozioni forti non sono abituataaa..
    aiuto.

    Rispondi
  138. Linda
    Linda dice:

    miele ti capisco benissimooooo anche io mi innervosisco per cose a caso proprio!
    ci sono delle situazioni-tipo che mi mandano in bestia proprio e che tra loro non hanno alcun collegamento ad esempio odio essere “illusa” ma parlo proprio di stronzate tipo mio padre dice potremmo andare al cinema stasera (ipotesi, non programma sicuro) e poi cambia idea e si sta a casa e io vado su tutte le furie, oppure entrare nel mio bagno e trovare l’ascigamani a terra o non perfettamente piegato quando ci sono i miei fratelli.
    cose strambe per cui io proprio vado fuori di testa, mi rovino la giornata eh!
    gestire il nervosismo…utopia per me!

    comunque dicevo ci scappa il litigio con i fratelli, non con giacinto! anzi spero di vederlo, non ci vediamo mai ultimamente!

    pollaaaaaaaa i buffet! mamma mia, che tasto dolentissimo!! io ti giuro vado via di testa.
    poi adesso ho proprio un rifiuto (per fortuna) anche al solo pensiero di vomitare.è una cosa che proprio non riesco a concepire più, anzi mi chiedo come facessi in quei periodi… anni, in cui vomitavo tutti i santi giorni e i giorni in cui non lo facevo erano eventi, quindi dopo non penso più “Non vedo l’ora di chiudermi in bagno” ma “non vedo l’ora di andare a letto e sperare di digerire entro la settimana”.
    il pensiero che sono tutte cose terribili, giuro se mi mangiassi mezzo chilo di pastasciutta mi sentirei meno in colpa, invece son tutte schifezze..e io ogni volta penso che il prossimo invito lo declinerò, se non voglio esplodere!

    Rispondi
  139. Azimut
    Azimut dice:

    Miele se scopri come si smacchiano le tovaglie ti faccio un monumento! Io ci ho rinunciato, staranno così

    Linda l’idea di un concert-day è troppo bella. No ieri niente sbronza, ho accettato soltanto l’aperitivo e poi sono andata ad acqua. Non che il risultato sia stato particolarmente brillante, ma almeno il mal di testa me lo sono scampato

    yris hai ragione, non ho saputo dire di no. Il fatto è che c’erano colleghi di lavoro che già mi vedono declinare cortesemente gli inviti ai rinfreschi, spesso vanno di battute anche stupide e ieri è stato per me più semplice provare a fare la persona “normale”. Che poi invece semplice non lo è stato affatto e sarebbe stato molto meglio dire quel “no, grazie” per le ripercussioni che ho avuto

    Polla quei 6 anni vanno collocati più o meno tra i 16 e i 21. Dopo c’è stato il trasferirmi in un’altra città, il cominciare a fare vita più attiva dentro l’università, una serie di cose che sinceramente sono avvenute un po’ per gradi. Sicuramente una mia apertura al mondo, sebbene ancora molto molto parziale. Diciamo che non mi isolavo più come prima, soprattutto avevo tagliato il legame fisico con una città dove avevo riversato tutta la mia sofferenza. Durante quei 6 anni il rapporto con mia madre è stato parecchio conflittuale, la cosa allucinante è che né lei né mio padre si sono minimamente resi conto del dramma che stavo attraversando, anzi in gran parte se ne sono resi responsabili e nemmeno lo hanno percepito. Perché ho tagliato i ponti col mondo…forse perché mi sentivo diversa, non mi interessavano le cose che facevano i miei coetanei, c’era anche una sorta di esaltazione elitaria che però poi mi ha preso la mano ed è diventata la mia prigione…non saprei… Ehi ragazza, io fino allo scorso anno non avrei mai potuto rispondere alle tue domande. Tutto rimosso e seppellito. “Santa psicologa! Ti prego torna presto!” Giovedì 🙂

    Chiara*…

    Rispondi
  140. Polla
    Polla dice:

    ..scusate ragazze,ma sono in preda a panico.
    AZIMUT OSSIGENO ATTIVO c’è sia per bianchi che per colorati.. è infallibile! soprattutto se lo metti prima in ammollo(si scrive così?) e poi anche in lavatrice insieme al detersivo.

    Rispondi
  141. Polla
    Polla dice:

    ..non so Linda.. è quel tipo che ho visto solo una volta.. una sera.. e che il mio stato psico-fisico deve aver fatto fuggire.. ma visto che la nostra serata è finita in un certo modo,non vorrei che venisse qui con quelle intenzioni. lecito per carità per come mi sono proposta,ma stavolta no. non sono sbronza,sono solo iper fragile.
    oddio.

    Rispondi
  142. Linda
    Linda dice:

    polla l’ossegeno attivo te lo do in testa!
    sei in preda a panico e pensi all’ossigeno attivo??? ne hai bisogno tu di ossigeno ahahahah
    🙂

    Rispondi
  143. yris
    yris dice:

    polla.. CHI, COSA “arriva qui”??
    chi è che ti scatena cotante emozioni? il tipo del cane? o nel frattempo hai fatto altre conquiste? 🙂

    azimut, io comincerei a dire “Santa Azimut..”

    bimbucce, sono arrivata a casetta.
    che bello non trovarla visitata dai ladri! una volta mi capitò, e mi sentii violentata.
    sono entrata, l’ho salutata, ho posato i diecimila borsoni /trolley/sacchetti per terra e ho detto “sono felice”.
    si, sono felice.

    Rispondi
  144. Linda
    Linda dice:

    yris :):):)

    pollaaaaa ma senti, se non vuoi che finisca cosi, non finirà cosi!!! basta che tu sia sicura di non volerlo.
    se la cosa ti fa paura…non potete vedervi da qualche altra pate scusa?? se hai paura vestiti e quando arriva digli che hai voglia di un gelato!

    Rispondi
  145. Linda
    Linda dice:

    azimut, io vivo per i concert-day e per i festival, ho deciso che spenderò tutti i miei averi in concerti fino ai trent’anni minimo.
    torna la tua psicoooooooo sei contenta, immagino!!

    Rispondi
  146. Azimut
    Azimut dice:

    Linda come fino ai 30 anni??? Minimo fino agli 82! Guarda che alla mia età i concerti te li godi eccome. Non mi vorrai mica diventare una matusa vero?

    Polla stai tranquilla. Non farai nulla di cui tu non abbia voglia. Intanto leggiti dentro e cerca di capire

    yris ti ringrazio ma io senza psicologa e senza preparatori atletici chissà come farei…

    p.s. Ma l’ossigeno attivo si trova nel reparto detersivi? Com’è fatto?

    Rispondi
  147. yris
    yris dice:

    si, reparto detersivi, ormai ce ne sono di tutte le marche, da omino bianco a vanish a quello prodotto ultimamente dalla dash e altri

    polla, come va con l’ossigeno dalle tue parti? respira..

    che sonno ragazze.. sono crollata sul divano

    Rispondi
  148. yris
    yris dice:

    neanche a me vanno via alcune macchie. ormai ho le cose “brutte ma pulite” che uso ogni giorno e poi quelle “belle e inamidate” che non uso quasi mai 🙂

    Rispondi
  149. miele
    miele dice:

    ciao ragazze

    Polla non ho mica ben capito chi sia sto tipo…cmq, spero che tutto stia andando bene e soprattutto come tu desideri.

    Ad un concert day non sono mai stata, ma credo che mi divertirei un sacco!

    mmm le mie cose “macchiate” necessitano di terapia d’urto…in settimana andrò quindi di ossigeno attivo…

    oggi avevo voglia di vedere gente, di uscire…invece siamo stati a casa uffffff. lui è troppo stanchissimo e ha bisogno del divano…e credo se lo meriti tutto, quindi non ho insistito. vabbè, mi consolo con la pizza 🙂

    a più tardi fanciulle, mi guardo in tv un film stranissimo: “morti di salute”…mah…

    Rispondi
  150. Azimut
    Azimut dice:

    Miele i miei la domenica mangiano la pizza. Appuntamento fisso. E sì che c’era fatta in casa nel forno a legna anche alla cena di ieri sera. Sai, loro sono abituati che io mangi cose diverse. E comunque io la pongo così: “brodo vegetale per tutti?” alla risposta che non ci pensano nemmeno a mangiarlo io sono automaticamente salva. Comunque lo preparo per bene eh…carota, patata, zucchino, porro, sedano, aglio, cipolla, finocchio, fagiolini…

    Flow la domenica mi mette tristezza. Non passa mai. E’ eterna. Si incastra nella quotidianità e la interrompe. A te piace?

    Rispondi
  151. yris
    yris dice:

    buoooono… io adoro il brodo con un sacco di verdure (salvo l’aglio). in genere me ne faccio litri nella pentola a pressione (io però ci aggiungo il muscolo di vitello), poi li porziono e li congelo. ed al bisogno è sempre pronto. ecco.. stasera mi ci vorrebbe proprio.. ho un mal di testa da morire.
    sarà la sindrome del rientro.. 🙂

    Rispondi
  152. Aleph
    Aleph dice:

    Buonasera!!!!!!

    Eccomi eccomi, oggi sono stato un pò in giro quindi non sono riuscito a scrivervi prima…

    Azimut, Yris, anche io adoro il brodo di verdure!!!!Ahahahahah vi sembrerà strano che piaccia anche ad un ragazzo vero???Beh, sono strano! Anche mia mamma lo congela sempre…

    Stasera che state facendo voi tutte?

    Aleph

    Rispondi
  153. miele
    miele dice:

    Azimut ho capito. Beh anche qui ci siam creati la bellissima abitudine della pizza domenicale…in compagnia o da soli, pizza pizza pizza! quanto adoro la voglia che mi fa adesso la pizza…è proprio una gioia ritrovata. stasera era con pomodori a fette e basilico….il saluto alla bella stagione e ai suoi ingredienti, mi sa.
    Anche a me cmq piace tanto il brodo di verdure…però vi dirò che mi piace molto anche quello di carne: il classico di gallina (vecchia!), ma meglio di tutti è il brodo d’anatra che fa mia mamma, che è proprio color dell’oro. in entrambi i casi, da usarsi poi con la pastina piccola, tipo le stelline, e sopra il grana grattuggiato. lo associo però molto all’inverno, anzi in particolare all’inverno quando ho freddo, oppure sono ammalata, e ho bisogno di coccole 🙂

    aleph anche il mio ragazzo lo adora…anzi spesso quest’inverno era lui a prepararlo…col dado! (trattenete ora l’urlo di angoscia…col dado non sa di nulla, ma quest’anno, appena trasferiti qui e col riscaldamento mezzo guasto, ci bastava qualsiasi cosa fosse semplicemente ustionante). mi sa che mi doterò di pentola a pressione, ma dovrò imparare ad usarla…

    finisco una cosa di lavoro e poi mi trasporto sul divano..domani passerò quasi tutto il giorno all’ospedale: mattina densitometria (incrociamo le dita) e pomeriggio altri esami vari. l’idea non mi esalta…ma mi sento diversa da quando facevo qualsiasi visita e/o controllo sempre con gli occhi bassi per la vergogna di un comportamento malato che mi portavo dietro ovunque.

    polla, ti ho pensata un sacco oggi…speriamo bene…torna a farci sapere, se riesci.

    bacionotte

    Rispondi
  154. Polla
    Polla dice:

    ..ECCOMiiiiii.. ahahah. mi viene da ridere.. anzi, rido da sola!

    ebbene.. sono stata tutto il pomeriggio con sto tizio.. e benchè avessi chiarito dall’inizio che non avevo nessunisssssima intenzione di copulare,ho passato tutto il tempo a dovermelo togliere di dosso.. sinceramente non mi dava fastidio,ma.. semplicemente non volevo fare nulla. stop. e così è stato.. qsto è un tizio(che brutto tizio.. ma ha un nome che è ancora + brutto.. ahahah.. rido) con cui sono uscita una sera,mesi fa.. la serata è finita a casa mia,dopo cocktail e una pizza.. e.. una gastrite che non vi dico. e.. temo che il mio corpo + il mio impeto lanciato,lo avessero un po’ terrorizzato.. oggi direi che è andata meglio. mi sono snetita “padrona” della situazione e non solite crisi di pianto o vittimismi.. eravamo un “uomo e una donna” che si incontrano,ma che non hanno mai fatto nulla insieme e che boh.. magari non faranno mai nulla.. ma chi lo sa?? a me lui piaciucchia,ma poco.. mi piacciono + le cose che fa .. non so come spiegare.. va beh.

    Yris.. il tipo del cane.. è un amico.. anzi,un conoscente.. niente di +.

    Miele.. grazie per avermi pensata.. credo che tu mi abbia portato “fortuna”! quindi oggi giornata casalinga? ma uscire tu senza di lui ti peserebbe? ti spiacerebbe lasciarlo da solo nel suo giorno libero?

    Azimut.. io non l’ho preso nel reparto detersivi,ma perchè qui i supermercati rispecchiano esattamente come è gestita qsta città: un macello + totale.
    cmq io ti consiglio di provarlo sto OSSIGENO ATTIVO. per me è stato miracoloso.. macchie di vino,sangue, robaccia di secoli.. ecc..
    grazie cmq per le tue risposte e bellissimo oggi averti qui.. così.. semplicemente.. com’è andata col brodino? 🙂

    Cmq io prima della malattia mangiavo la minestra di dado tutte le sante sere praticamente.. poi invece i tortellini sempre col dado .. mi ricordo ancora che ne mangiavo un pacco di quelli secchi INTERO! ero diventata dipendente.. ahahah.

    Linda.. grazie per le tue dritte di oggi.. ma sai che ero proprio immobilizzata? quando lui mi ha citofonato.. non ho aperto,allora mi ha chiamata.. non ho risposto.. ahahah. allora mi sono alzata dalla sedia.. sono andata in bagno,ho preso una lametta e .. via peli di gambe e ascelle in 2 secondi e poi lavata di denti volante.. quando gli ho aperto la porta ero con legghins e una maglietta bianca.. ero MOSTRUOSA. ma almeno il pelo nn c’era +.. olè.

    Rispondi
  155. Aleph
    Aleph dice:

    Eddai Flowerino, mica sono tutti così i maschi!
    P.S. per te l’asessualità è una specie di “virtù”?

    Polla, evvai che sei stata padrona della situazione!Ahahaah però mi ha fatto straridere la scena del citofono, del telefono, di tu che corri in bagno…ahahahahaah, sei unica!

    Rispondi
  156. Polla
    Polla dice:

    ..Più che altro Aleph ho rischiato che se ne andasse.. l’ho fatto aspettare un po’ e anche qui fuori dalla porta.. ahahah. Cmq oggi mi fa.. possiamo non fare ragionamenti da “psyco”? ahahah. il mio cervello è sempre in movimento.. e anche gli estranei se ne accorgono.
    Cmq.. mi sento proprio bene devo dire. anche se.. ho SUBITO infilato le lenzuola in lavatrice.. anche se non è successo nulla, alla fine ci siamo addormentati fino alle 8.. ahah. e .. non so,avrei dovuto cambiarle cmq le lenzuola oggi,ma ne ho snetito ancor + l’esigenza.. LA MIA CASINA IL MIO LETTONE. poi ha piovuto tutto il giorno.. ed è stato proprio bello addormentarsi con qualcuno accanto.. e risvegliarsi col rumore della pioggia.. lui era proprio a suo agio e io pure,ma grazie a me. io mi do una bella pacca sulla spalla. 🙂

    Rispondi
  157. Polla
    Polla dice:

    ..Flowerino a me non piace affatto ragionare per categorie.. però oggi proprio lo vedevo che sudava freddo,che non ci stava dentro.. ma sai quanto mi piacerebbe avere qsto istinto animale ?? un qualcosa che non debba essere ragionato.. o che cmq scinda dall’emozione o dalla sensazione del momento anche.

    Rispondi
  158. yris
    yris dice:

    però polla, mettila così. è sempre bello essere desiderati. e ricorda che noi donne abbiamo un potere che la maggior parte degli uomini non ha: la capacità di controllo. di dire si o di dire no.

    Rispondi
  159. Flowerino
    Flowerino dice:

    Ecco appunto, l’hai detto.. istinto animale. Lasciamolo alle bestie, questo istinto. Gli uomini, per cortesia, si buttassero un po’ di ghiaccio negli slip.

    Rispondi
  160. Aleph
    Aleph dice:

    Flowerino, come ci sono ragazze che si divertono a fare le oche e il cui unico obiettivo è truccarsi e comprarsi vestiti, così ci sono ragazzi che pensano solo al sesso…ma non per tutti è così.
    Cmq…è una cosa negativa per te l’impulso sessuale?

    Rispondi
  161. Polla
    Polla dice:

    ..esattamente Yris!!! infatti mi sento stra una galla.. davvero. solo che poi ho contattato il mio ex coinquilino che scenderà domani.. credo che se arriva in tempo,usciremo a cena.. lui sa tutto di me.. e.. magari con lui ci scappa anche un qualcosa di +,ma con lui so che “posso”.. lui non soffre di dca,ma.. ha un qualcosa di patologico che ci “permette” di mantenere fra noi un muro di cemento,ma allo stesso tempo di essere liberi. è strano. quando vedo altri.. mi viene sempre poi “tornare” da lui.. come se tornassi a casa.. infatti la mia psyco me lo aveva accennato che ho riversato in lui in passato una sorta di ruolo materno,non tanto di compagno.. infatti io proprio mi adagio su di lui. bum. babba bia che voglia di vederloooo.. :).

    Flowerino.. ma beate le “bestie” però.. ahahah.

    Rispondi
  162. Polla
    Polla dice:

    ..Aleph,credo che “oca” sia una degli appellativi che si mi viene rivolto,mi fa + imbestialire.. ahah.. non farlo maiiiiii con me! ahahah. richiesta esplicitissssima. 🙂

    Rispondi
  163. Polla
    Polla dice:

    ..Cmq ho anche un altro ragionamento da condividere con voi,ma prima lo devo un attimo rielaborare,altrimenti temo che non sarei chiara.. ecco.

    Rispondi
  164. Flowerino
    Flowerino dice:

    Aleph, cosa negativa? La peggiore che ci sia. Specie se poi la donna diventa solo ed esclusivamente un oggetto scopabile.
    Sì sì, non è che le donne siano meglio, infatti. I maschi con qualcuno andranno pure, no?

    Rispondi
  165. Aleph
    Aleph dice:

    Beh ma ci sono ragazzi e ragazze che si piacciono e si amano e lo fanno proprio per questo, e oserei dire che si divertono anche a farlo…

    Rispondi
  166. Flowerino
    Flowerino dice:

    Mi spiace Aleph, ma io l’atto sessuale lo vivo come una cosa così bestiale, così animalesca, che nemmeno sforzandomi riesco a trovarci qualcosa di anche solo tollerabile. Quindi figuriamoci quando sento i discorsi tipo: “se due si amano, lo fanno per questo”.
    Il mio motto è: se mi ami, non mi sc…!
    E qui chiudo.
    Buonanotte

    Rispondi
  167. Polla
    Polla dice:

    ..Io Flowerino cmq ti stra capisco.. non porto qui del personale,ma.. anche con Miele quando ci siamo incontrate,abbiamo toccato l’argomento.. e.. guardate gli animali come si accoppiano, guardate due koala ad esempio.. violenza allo stato puro!
    però appunto.. noi non siamo animali..

    Rispondi
  168. Artemide
    Artemide dice:

    Buona sera a tutti.
    Scusate se sono stata poco presente,ma ho passato tutto il we con Ale,anche perché nn sono stata tanto bene tra attacchi di panico e di fame compulsiva,ma ora tutto è passato…ringrazio il Cielo che mi ha messo accanto un Angelo come lui.
    Ho letto tuuti i vostri post, provo a commentarli fino alla fine,ma domani ho le prime riunione a scuola e devo addirittura alzarmi alle 7.45…mi vergogno quasi a dirlo!
    Miele domani riprendo con la psicologa e mi metto in contatto con la nutrizionista…ricominciare è dura,ma ricordo fin troppo bene la fatica di arrivare a fine giornata quando ti mancano completamente le forze… tu sei riuscita a rilassarti in questo we?
    azimut, ben tornata,sono contenta che tu ti sia così aperta,immagino quanto possa essere stato difficile…
    Aleph come è andato il tuo we?
    Flowerino anche a me è successa una cosa simile q.ndo ho scrittola tesi: oltre un particolare interesse per la materia,c’è anche una grande stima per la mia relatrice che ha saputo starmi vicino anche nei miei momenti peggiori dovuti all’anoressia anche perché anche lei c’era passata…
    Flowerino ma come fai sopportare di vivere in quella casa se ti trattano così???
    Chiara* come stai…su fb sei sempre allegra….
    Ciao Polla,ieri in giro per libri,poi cena,pi film,poi uscita in un localino all’aperto che offre frutta,angurie e granite ed infine volevamo giocare a ping pong o a biliardo,m c’era troppa gente e siamo tornati a casa. Io sto abbastanza bene,ma lo stress da primo giorno di suola comincia a farsi sentire….
    miele in bocca al lupo per domani!!!
    Polla…cosa combini…anche da te c’è aria di farfalle??!!!
    Mi si chiudono gli occhi…vado a nanna…Sogni d’oro

    Rispondi
  169. Polla
    Polla dice:

    ..Buonanotte Artemide e forza per domani.. vedrai che se cercherai di non forzarti a far andare le cose in un determinato modo prefissato da te,le cose andranno semplicemente come vengono.. e tu ne hai le capacità,quindi rilassati.. spesso il continuo “fare programmi” comporta una inevitabile sconfitta in qualsiasi modo volgano le cose,se non nel modo deciso a priori,ma.. dobbiamo mettere in conto che entrare in relazione con le persone,comporta una serie di “imprevisti” che non per forza devono andare a cozzare con quello che si sta facendo.. vai serena dai.
    Sono contenta cmq che Ale sappia starti vicino.. ma non beatizzarlo però.. tu non faresti lo stesso? non è questione che sia una cosa dovuta,ma .. che viene naturale,viene dal cuore.. in bocca al lupo per domani!

    No, Flowerino.. non siamo animali,ma non solo sulla carta. o meglio.. siamo animali dotati di razionalità.. quindi.. credo che sia anche per qsto che a volte si cozza!!! 🙂
    buona giocata!!!

    Rispondi
  170. Aleph
    Aleph dice:

    Vi lascio un link a un video per concludere il discorso in maniera pseudodivertente: http://www.youtube.com/watch?v=9QM-sfxd7wA

    E il tutto in effetti si riduce solo ad una cosa: è tremendamente e maledettamente piacevole. Per quanto animalesco possa essere, è piacere.

    Forse però il fatto che non possa essere controllato, che sia così irrazionale e istintivo, te lo fa disprezzare.

    Così come mangiare sarebbe istintivo.

    O forse proprio per il fatto che è piacevole.

    Non è un’altra forma esasperata di controllo, di privazione di qualsiasi piacere?

    Non lo so eh, magari mi sto sbagliando di grosso…diciamo che l’ho buttata lì un pò come provocazione, sono dispostissimo ad ammettere eventuali errori!

    Rispondi
  171. Azimut
    Azimut dice:

    yris quanto sono tonta…mica ho capito la censura… 🙁

    Polla però ti ammiro davvero tanto, accogli sto tizietto fra caste lenzuola con la pioggia che batte. E’ tutto un po’ surreale. Grande!

    Rispondi
  172. Flowerino
    Flowerino dice:

    Eh, sono già bloccata nel gioco! Siamo a posto.

    Artemide, buona ripresa scolastica. Ma non ho capito la tua osservazione, onestamente. Qui mica mi trattano male. Ho fatto capire questo? No no no, se stessi male veramente, me ne andrei.

    Polla, non sono d’accordo. La razionalità ci sarà anche, ma se c’è e non la si usa…..!!!!!!!!!!!!!!
    E mi spiace dirlo, quando i maschi attaccano la spina alla “testa piccola”, si disconnette in automatico quella alla “testa grande”. Quindi quel poco di raziocinio di cui sono dotati, va a farsi benedire… e diventa tutto concesso.

    Torno al gioco, sperando in un’idea brillante per sbloccarmi.

    Rispondi
  173. Flowerino
    Flowerino dice:

    Piacere Aleph? PER CHI? Per lei o per lui? Vorrei proprio fare un sondaggio nazionale per vedere quante donne davvero provano piacere e quante fingono solo per fare contento il maschio (o per farlo finire in fretta).
    Per un uomo certo che è piacevole (lo sarebbe anche per me, se fossi un uomo), ma per chi deve “ricevere”, le cose cambiano un po’.

    Rispondi
  174. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno a tutte!!!!!!

    Come state?

    Beh Flowerino, credo che se davvero tu facessi quel sondaggio probabilmente rimarresti stupita dei risultati allora…sono sicuro che siano molte di più le donne a provare piacere di quanto tu creda…

    Oggi io dovrò girare con la macchina per fare un pò di commissioni, spero di riuscire a scrivervi perchè poi sono fuori anche a cena….ad ogni modo, adesso per almeno un paio d’ore dovrei essere a casa…
    Tra l’altro stanotte qui c’è stato un megaiperextratemporale, adesso c’è un bel fresco!

    Rispondi
  175. Azimut
    Azimut dice:

    Flowerino io però non vedo la donna nella posizione di colei che “riceve”. In un rapporto ci deve essere uno scambio, una reciprocità. Altrimenti è meglio fuggire a gambe levate…almeno…per me…

    Buongiorno blog.

    Rispondi
  176. yris
    yris dice:

    aleph, ottima analisi la tua.

    azimut, l’altro punto di forza della donna è che non ha “limiti” nel piacere..

    flower, si può provare piacere, eccome. con la testa e con il corpo, oltre che con il cuore.
    io sono stata bloccata per anni, ho avuto il mio primo rapporto a 26 – e non fu nè completo nè entusiasmante – e ci ho messo decenni ad appropriarmi della mia dimensione di donna.
    il tutto era ovviamente legato strettamente al dca.

    ma ora che chi mi sono liberata molto da insicurezze, paure, prigioni, restrizioni, “chiusure” nel senso più letterale del termine, ho scoperto che – pur con le debite selezioni – si può “prendere e dare piacere” ma soprattutto “condividerlo”.
    e che non vi è violenza nel fare l’amore ma tenerezza, passione, affetto e, per l’appunto, piacere.

    PS. intendiamoci la cosa non accade con tutti – sono pochi gli uomini che sanno “toccare” il corpo di una donna, ma anche il suo “cervello”..
    ma accade.

    Rispondi
  177. Luna Blu
    Luna Blu dice:

    Yeaaaaaaaaaa…buondì a tutti!!!
    Artemide ieri epnso di averti vista….se eri tu..vicino a Lingotto….eri tu?…Volevo chiamarti ma mi veniva in emnte solo artemide e alla fine ho rinunciato…
    Cmq vederti mi ha scossa un po’…sempre se eri tu…
    E se eri tu ti sei accorta di me?..ti son passata davanti due volte…in bici con un vestitino verde…

    Rispondi
  178. uhmhm
    uhmhm dice:

    Buongorno a tuttiiii!!
    Come state??

    Azimut, solo una cosa per te.. riguardo al brodino, sappi che ti capisco. E’ come per me il latte con i biscotti. E’ comunque un classico rtorno all’infanzia. E un “adesso ci penso io e mi coccolo un po'” però… per guarire bisogna accettare di diventare adulte. Dunque, io tento di uscire dalla dipendenza dei biscotti (anche se è grazie a loro che sto tornando normopeso :)) tu farai lo stesso con i brodini e pastina?

    Linda… sappi che ti invidio un sacco. Anche io vivrei per i concerti e sarei ben disposta a investire lì tutti i miei soldini, almeno ancora per qualche anno 🙂

    Polla cara, sempre più padrona della situazione sempre più padrona di te… Olè! Ma lo avevi visto anche quando eri tornata a casa vero l’ex coinquilino?

    Miele, forza per questa giornatina leggera leggera 🙂
    Aleph, mi trasmetti un po di buona volontà nel fare la tesi?

    Stamattina psicologa… In questi giorni sono un po’ così. Sottosopra ma più orientata alla guarigione di prima. E mi aiuta sapere che ci siete voi e che state lottando come me.
    E’ tutta una serie di emozioni contrastanti… Vedere il corpo che corpo che cambia, le ossa che vengono nascoste e la “ciccia” attorno ai fianchi e sulle cosce. Però, sta accadendo anche un’altra cosa… Io mi sento un pochino più forte di prima… Ho voglia di prendere in mano la mia vita anche se ancora non so da che parte iniziare.. Boh, che ne so… Comunque, al posto che dimagrire e pensare solo ed esclusivamente a quello ho voglia di stare bene.
    Certo, mi odio nel vedere i chili che aumentano, mi odio quando vorrei restringere e poi non lo faccio, quando non riesco a fermarmi anche se so che dovrei, ma mi odio ancora di più quando guardo il gabinetto da un’altra prospettiva. E smetterò.
    Ieri, a lavoro ho iniziato a sudare freddo.. Avevo caldissimo e il naso gelato, labbra bianch e occhi rossi… Mi sono un po spaventata perchè non passava.. Eppure mi sembra strano dato che tipo un paio di ore prima avevo mangiato e un sacco di cose che contengono zuccheri tra l’altro (yogurt alle mandorle.. nuova scoperta, buonissimoooo!, grissini con la marmellata e frutta!) eppure boh… allora, la sera ho deciso che anche se ero sola soletta mi sarei mangiata una bella pizza, che era dagli inzzi di luglio che non me la prendevo più e così è stato! ora, la bialncia segna mezzo chilo in più, ma la pizza ieri era buona e questo è più importante!
    Vi abbraccio

    Rispondi
  179. Polla
    Polla dice:

    ..Buondì creature,
    qui piove piove piove.. olè. finalmente sta pioggia è arrivata.. si è fatta attendere per giorni interiiii.. è da ieri che non smette praticamente,lasciamola sfogare per bene.. anche se stamattina il mio primo pensiero sono state le scarpe!!! ahahah.. le ho tutte bucate.. mi sa che presto mi attrezzerò di scarponcioni,quelli che quando vado al parco col cane,poi porto a casa anche tutta la terra del giardino.. praticamente mi porto a casa il parco!!! eheh.

    Uhmhm.. io leggo la tua fatica,ma credo che sia una fatica assolutamente necessaria.. e credo anche il tuo “staccarti” dai biscotti non sia così indispensabile.. è un po’ come per me con le mele.. forse di quei biscotti ne hai ancora bisogno,perchè doverci rinunciare? il fatto sta nel capire che non se ne DEVE fare a meno,che si può e che se ne hai bisogno,accettalo. prima o poi ti staccherai anche da quello,ma solo quando prima ti concederai di farlo senza sentirti in colpa,poi vedrai che non ne avrai + bisogno.. bada bene che non significa che li eliminerai,non avrebbe senso,ma che SCEGLIERAI quando mangiarli perchè ti andrà di farlo e non avrai bisogno di strafogarti. Inoltre per quel mezzo kg in +.. beh,in primis ricorda che la pizza richiede anche molti liquidi e che ne trattiene parecchi,quindi è normale il giorno dopo pesare di +,ma.. non è peso effettivo. bisognorebbe anche un po’ togliersi dalla testa che tot grammi di cibo corrispondano ad un effetto immediato di tot grammi di peso.. il cibo è energia che viene rielaborata e immagazzinata dal nostro corpo sotto forme diversissime. e se quello che tu chiami circondata di “ciccia” lo vedessi come circondata di “vita”? io punto molto sul cambiamento del punto di vista, sul peso anche delle parole e mi aiuta nel modificare il mio modo di vedere certe cose e di viverle. Ah,poi quando si hanno delle carenze fisiche,è normale avere dei cali anche quando si è mangiato.. non ci sono le scorte,per quello. Ad ogni modo: brava per la pizza!!! e brava per tutto in realtà.. fidati di te che vai alla grande!

    Buongiorno LunaBlu, Buongiorno Aleph, Buongiorno Azimut (mi hai fatta svenire!), Buongiorno magnifica Yris !!!

    Rispondi
  180. Azimut
    Azimut dice:

    Polla perchè ti ho fatta svenire?

    uhmhm sì credo anch’io che sia stato un modo per coccolarmi. Comunque in cima alla classifica anche per me ci sono latte e biscotti. Dai che ti sento molto meglio 🙂

    Rispondi
  181. Polla
    Polla dice:

    ..Azimut,Mi hai fatta svenire per l’ultimo commento che hai lasciato ieri sera.. volevo scrivere,ma poi ho pensato che quella era una “chiusura” in bellezza! ahahah.. ma poi quanto mi piace interagire con te? spettacolo.. anche la tua visione del rapporto a me incuriosisce molto..
    a parte che io ieri ho un po’ rimuginato sul fatto di aver riportato qui certe cose,boh.. ma non per voi ovviamente,nemmeno per chi legge e non scrive,o che ne so.. solo per una sensazione che il fatto di averlo scritto qui,lo rende come fissato nel tempo.. non so .. va beh..
    Ma qui c’è in ballo una classifica delle cose coccolose?? mmm.. io,anche se non è commestibile,ci metto in prima linea: copertina di pile,cuscino per le ginocchia e raggomitolamento.. :).

    Rispondi
  182. Polla
    Polla dice:

    ..Cmq si Uhmhm.. il mio ex coinquilino l’avevo visto anche quando sono tornata a casa.. ma spesso faccio fatica a vederlo.. nel senso che un po’ lui conduce uno stile di vita che a me non piace molto e un po’ sa della mia situazione,quindi è come se mi sentissi di dovergli “dimostrare” un qualcosa.. benchè in realtà non sia così,ma è una cosa che sento.. poi non so come mai,ma con lui spesso divento lagnosa e mi irrita ogni cosa che fa.. è come se volessi tutte le sue attenzioni,ma allo stesso tempo vorrei che si disinteressasse a me.. bizzarra situazione che ho cercato di spiegargli è volte,ma che non essendo ben chiara nemmeno a me,figuriamoci a lui. cmq i miei atteggiamenti schivi lo hanno fatto allontanare non poco,ma io preferisco così.. :).

    Rispondi
  183. Azimut
    Azimut dice:

    Polla mi tiri su, in genere penso sempre che la gente preferisce scamparmi come la peste… Che poi lo so che è un mio pensiero perché vedo che i pochissimi che lascio avvicinare poi ci restano… Chissà quante persone ho lasciato e continuo a lasciare al di là della diga…
    Sì scrivere qui dà un senso di concretezza, forse permette anche di elaborare meglio gli avvenimenti. Non so, credo che un pensiero interno in qualche modo possa sempre inventarsi delle vie di fuga, delle scorciatoie. Oppure semplicemente ti andava di scriverlo. Comunque anche tu mi hai fatto ridere tutta la sera, assai che non ci hai lasciato mezza gamba con quella lametta di rincorsa

    Rispondi
  184. silvia
    silvia dice:

    Buongiorno a tutte e buon lunedì…se mai potesse esser buono un lunedì.

    Miele un primo pensiero x te e i tuoi esami.

    Polla il tuo modo di gestire il tutto cn quel tipo mi da l’idea di una “donna matura” ed è una cosa dalla quale mi sento ancora molto lontana, xkè so ke io ad esempio avrei mille paranoie e sensi di colpo il giorno dopo. In fondo è cm se in parte capissi il punto di vista di Flo ma nn lo condivido, nel senso ke forse lo vivo anke io ma cerco di venirne fuori.
    Cmq troppi pensieri in questo periodo x me. Sto passado un momento strano, spesso malumore, tristezza, dovrei ritrnare dalla psicoterapeuta, ma mi dico ke nn saprei da dove iniziare, ora sto mangiando, ora dipende da me saper gestire la mia vita.
    Ho paura. Ma nn so di ke.

    Uhmhm complimenti xkè ti sento molto in lotta!
    Yris, Aleph, Azimut, Viola…e Chiara buona giornata a tutti, nn so se passerò oggi.

    Rispondi
  185. Azimut
    Azimut dice:

    Silvia io penso che tornare dalla psicoterapeuta ti potrebbe essere di grande aiuto, però sinceramente un percorso fatto così a singhiozzo non so quanto perda della sua efficacia. Forse mi baso troppo sulla mia esperienza, ma credo che sia fondamentale la regolarità, il sapere che il tale giorno c’è quello spazio a nostra disposizione. Tu come la vedi? Pensi sia possibile?

    Rispondi
  186. Viola
    Viola dice:

    Buongiorno bimbe!! Qui s’è rinfrescato un pò dopo la pioggia…lo preferisco decisamente.

    Nella valigia delle coccole io ci metto il latte condensato. =) e’ una roba strana e poco salutare, ma è un ricordo molto forte della mia infanzia. Perchè sia una vera coccola, va ciucciato direttamente dal tubetto!! ehheeh

    Polla mi verrebbero delle domande, ma leggo che hai rimuginato sul fatto d’averlo scritto qui, (se t’è venuto di farlo si vede che ti andava così in quel momento…e i post scorrono velocissimi e si perdono, per cui è come averlo detto a voce invece che per scritto), quindi non te le farò, anche perchè hai una capacità d’analisi su te stessa ormai molto sviluppata e stamani secondo me hai già rielaborato il tutto, per quello forse hai ripensato al fatto d’aver scritto di getto qui.

    Azimut quoto polla ….penso che tu abbia per ogni argomento tante cose interessanti da dire e quando partecipi è piacevole!

    Il sesso, che è cmq un argomento delicato se non lo si vive serenamente, può essere un piacere fisico fine a se stesso per entrambi quando c’è solo attrazione chimica, ma può non essere solo quello, soprattutto se c’è un coinvolgimento emotivo. Anche gli uomini sanno fare l’amore con la testa oltre che con il neurone basso.

    Silvia se pensi che devi, (o vuoi?), tornare dalla psicologa, comincia dal chiamarla. So che sembra un’affermazione stupida, ma tante volte, quando si affollano tanti pensieri, si complicano le cose più semplici. Un bacio.

    Rispondi
  187. miele
    miele dice:

    mamma mia, avevo scritto un post lunghissimo ma è saltata la corrente…!

    ok, cmq: fatta la densitometria, ora si attendono i risultati fra circa 10 gg.

    riguardo la discussione su donne, uomini e piacere sessuale, direi che mi riconosco molto bene nella descrizione che yris ha dato di sè nel suo passato. io sono poco accogliente nel rapporto, e sono certa che il mio blocco sia legato alle dinamiche del dca, spero quindi pian piano di scioglierlo.

    uhmhm…il tuo post mi ha dato una carica e un coraggio che non immagini. Forza tesoro!

    Luna ma in che senso vedere Artemide (se era lei) ti ha scossa?!

    silvia, e se cogliessi questo momento come occasione per CAMBIARE psicoterapeuta?!

    Rispondi
  188. Polla
    Polla dice:

    ..Il latte condensato a me ricorda tanto la mia mamma.. lei odia le cose dolci,ma quello lo tiene sempre nel frigo.. c’è sempre stato e lei ogni tanto passa e da una “ciciatina”,magari una volta l’anno,ma.. a me viene in mente lei e io da piccola lo facevo per imitarla!!! eheh..ma poi adoravo quel tubettone tutto bianco,ora invece lo fanno anche nella plastica,non ha lo stesso effetto.. l’altro mi sapeva di “antico”..

    Viola.. a me fa piacere se mi poni delle domande invece. al massimo poi se vedo che non voglio metterle in un luogo pubblico,te lo dico.. ma a voi non ho problemi di dire certe cose. qsto sento.. quindi anche se è stato un impulso,cmq lo rifarei,ne avrei sentito la necessità.. ecco. e dubbi che restino pure,ma non credo che valga la pena “non rischiare” sempre per paura “di..”..

    Azimut io vorrei sentire la tua opinione davvero su un sacco di cose.. e inoltre ti trovo stra simpatica.. ma davvero. e quando non ci sei,mi manchi. e non lo dico tanto per dire.. io il senso di “mancanza ” non lo percepisco molto in genere.. ma perchè pensi che gli altri ti evitino come la peste? ok,avrai lasciato andare molto,ma.. pensa invece a quello che di nuovo incontrerai e non ti lascerai scappare.

    Silvia.. ma perchè qsta incostanza? bene se stai mangiando,ma.. lasciare andare la terapia pechè tanto stai mangiando,non credo sia un collegamento che fila.. non sai da dove iniziare? beh.. credo sia normale,ma mica è necessario che esca tutto subito e nemmeno che esca la cosa + importante.. inoltre + passerà il tempo e + le cose si accumuleranno e insieme ad esse anche la sensazione di “troppo”.

    Cmq per tutti quelli che pensano “posso fare a meno di” io credo che decidere di fare a meno di qualcosa non equivalga affatto a non averne bisogno. “posso fare a meno del sale..” ma NO! noi come tutti ne abbiamo bisogno e finchè non ce lo metteremo in testa che non è rinunciando a certe cose che impareremo a farne a meno(proprio perchè necessarie) il risultato sarà solo allontanarle e allo stesso tempo bramarle.

    Rispondi
  189. Azimut
    Azimut dice:

    Non so Polla, forse perché mi sento tanto istrice… Comunque ora ho intenzione di lasciare andare solo quello che non passa le selezioni…diciamo un 99%…quell’1% però… Se ti va chiedi chiedi

    Rispondi
  190. Chiara*
    Chiara* dice:

    Vi lascio queste parole. Le uniche che riesco a trovare.
    Le ho scritte stamane, di getto, senza pensare. Guardando fuori dalla finestra.

    Piove.
    Profumo di terra, di cielo, profumo di vita.
    Tutto muta e si tinge di sfumature lievi.
    Pioggia.
    Un velo impalpabile.
    Come piccoli aghi taglienti
    affonda nell’ anima.
    Trapassa la carne trovandola esausta.
    Il dolore è latente.
    Piove.
    Sulla pelle. Sugli occhi. Sul cuore.

    Rispondi
  191. Linda
    Linda dice:

    buondììììììììì
    ieri sera ho levato le tende e mi sono trasferita dal giacinto, che qui rischiava di scapparci un litigio di quelli tristi.
    si è rivelata un’ottima scelta anche se abbiamo visto il film piu demenziale della storia.
    i miei fratelli se ne vanno oggi pomeriggio aaaalleluiaaa non ce la facevo più dio santo ho già preparato aspirapolvere e panno per pulire tutta la mia casetta non appena loro e i loro batteri se ne saranno andati.

    i miei cibi-coccola sono absolutely latte e biscotti e pane e marmellata.

    polla mi piace come te la sei cavata ieri(mi piace anche come ti sei depilata) e come hai riflettuto sulla cosa, quanto vorrei riuscire a fare i pisolini il pomeriggioooo poi in compagnia e mentre fuori piove oddio dev’essere una goduria!!

    miele good luck!!

    azimuuuut anche a casa mia c’era la pizza una volta a settimana. il sabato però…io giuro che non l’ho mai saltata in 16 anni, mai! neanche con 40 di febbre, e non ho mai avanzato neanche un bordino! ed era bello.
    comunque guarda che per i festival non dicevo che dopo i 30 uno non se li gode eh, anzi… è che sinceramente, sono la cosa più stancante che io abbia mai fatto. un giorno di concerti sotto il sole mi devasta davvero, non credo che riuscirei, io, a 60 anni! però ovviamente andrò a concerti seeeeempre…magari non festival

    viola, sono d’accordo con te sul discorso della sessualità, e con aleph. anche secondo me gli uomini sono in grado di fare l’amore, e non solo il sesso. certo, non tutti e, ovviamente, non con donne a caso.

    silvia anche secondo me potresti sfruttare questo momento per cambiare, no? con la tua psico ti trovavi bene?

    artemide, buon lunedi!

    uhmhm, forzaaa!!! uhuhuhuh condividiamo la passione per la musica live insomma!!

    ciao anche a flo, anche se penso stia dormendo!

    Rispondi
  192. Azimut
    Azimut dice:

    Linda ok, rigorosamente poltroncina di platea in teatro che i palchetti sono scomodi 😉

    Chiara* è molto bella. Dice più di molte parole. E’ sentire dell’anima

    Rispondi
  193. miele
    miele dice:

    Azimut anche a me incuriosisce il tuo lato affettivo…secondo me sei dolce-dolcissima 🙂

    Grazie Chiara*…io ti sento sempre più giù…dicci cosa succede.

    Rispondi
  194. Linda
    Linda dice:

    ciao mieleeeee come staiiii??

    siii azimut, esattamente!
    io da grande (intendo grande grande, pensionata!) spero di essere una di quelle vecchiette che vanno ai concerti blues /jazz una volta la settimana e a teatro la domenica pomeriggio con le amiche:)

    chiara, grazie di aver condiviso queste parole con noi.
    che succede?

    Rispondi
  195. silvia
    silvia dice:

    Grazie ragazze, cn la mia psicoterapeuta mi trovo bene, nn voglio cambiare, x poi ricominciare da capo…inoltre dovrei fidarmi di nuovo e davvero di una altra persona…
    Devo tornarxi si, ultimamente mi vengono pensieri brutti e sto affrontando cambiamenti ke nn posso gestire da sola..lo so.

    Chiara ti stringo!

    Rispondi
  196. Polla
    Polla dice:

    ..Silvia.. non è che non vuoi cambiare terapeuta per non dover ricominciare? ma guarda che ogni volta è diverso eh.. non è che si riparte.. semplicemente si parte! pensaci.

    azimut.. ahahah.. poltroncine!

    Chiara..grazie per le tue parole.

    Rispondi
  197. miele
    miele dice:

    Ciao Linda, ciao Azimut!

    Io sto tranquilla, più o meno. Sento ancora forte tutto questo mio “programmare” le giornate, le cose, gli incontri…ma cerco di non pensarci e di vivere e basta.
    Il tempo piovoso lo detesto, ma oggi non lascio che mi butti giù 😉

    Rispondi
  198. Linda
    Linda dice:

    miele anche io generalmente lo detesto, ma a volte mi ispira the caldo e biscotti con persone piacevoli, e magari un filmetto pomeridiano…

    aah volevo condividere con voi la mia battaglia al male di vivere domenicale: ieri ho passato il pomeriggio a dipingere una scritta in camera mia e mi sembra non sia neanche venuta male

    Rispondi
  199. Polla
    Polla dice:

    ..ma qui è spuntato un mega soleee.. sta città è pazzesca! quanto me gusta? tanto. 🙂

    Miele.. cosa c’è che ti frulla riguardo al programmare? prima o poi ti farò un agguato.. e.. voglio vederti incazzata neraaaa.. ti piombo lì mentre stai studiando.. bum.. il cazzotto è lecito!

    Rispondi
  200. Viola
    Viola dice:

    Linda m’ha fatto ridere il discorso di reggere i festival, =) perchè è troppo vero, almeno per mia esperienza. Sono estenuanti e richiedono uno spirito d’adattamento molto alto… 1giorno lo reggo alla grande, ma giorni e giorni in giro come facevo prima, a dormire e lavarsi dove capitava, ora farei una fatica immane!!

    Polla siiii… in quel modo il latte condensato, esattamente!! =)
    Per le domande, no, non sarei andata troppo sul privato, ma facciamo che te le pongo prima altrove. Ma non pensare a chissà cosa eh…ci sta semplicemente che io non abbia capito.

    Azimut l’istrice ha un musetto e delle zampette splendidi, i polpastrelli sono morbidissimi, ma si difende con gli aculei. Per il solito concetto, forse a volte mi sento più una tartaruga che vorrebbe essere un’istrice.

    Ciao Chiara !!!

    Miele il programmare ci sta in una certa misura, non è che si può lasciare tutto al caso e all’ultimo minuto… dipende in che modo influisce il cambiamento di programma su di te e dove/se individui il limite tra il “giusto” e il “troppo”. I cambiamenti di programma infastidiscono un pò tutti, anche quelli meno metodici. Ecco, dal momento in cui lo vedi come un limite, magari fai delle prove di flessibilità del programma, per cominciare.
    Tipo…a quest’ora faccio questo oppure se non c’è questo, faccio quest’altro…già nel programma hai messo due opzioni possibili per lo stesso momento. Sono sempre programmate, ma meno rigidamente del “faccio questo e questo sia”. Magari è una stronzata eh, l’ ho buttata là.

    Rispondi
  201. anice
    anice dice:

    buongiorno,
    quanto scrivete 🙂 non riesco a starvi dietro 😉

    miele, in bocca al lupo con la densiometria 😉 ti mando un abbraccio

    ho letto con interesse il discorso di azimuth e miele e polla sulla quantità e tipo di cibo da mangiare. anche io sono consapevole che devo mettere su peso, che il mio bmi è sottopeso, ma non riesco ancora ad accettare il numero sulla bilancia che è aumentato un po’ ….

    leggere di voi che mangiate biscotti, dolci mi fa bene. E’ da tantissimo che non mangio biscotti con il latte, qualche dolce l’ho mangiato, pochissimi e solo qualche assaggio. Ma ci sono ancora molti alimenti che mi creano grosso stress , che non mi permetto di mangiare.
    I miei pasti sono tutti programmati, ho bisogno di un rituale, di prepararmi da mangiare o, se esco, prepararmi mentalmente a quello che mangerò … se cambia qualcosa mi assale l’ansia , mi viene da tremare.

    uhmuhm, penso che mi comprerò anche io questo libro che stai leggendo 😉
    se ne avete altri sul tema, da consigliare, vi ringrazio

    Io ho appena letto un libro di Geneen Roth che si intitola “il cibo , le donne ed io” , sempre sui problemi alimentari, sul perchè mangiamo anche quando non abbiamo fame, su cosa si nasconde sotto a questo desiderio di mettere in bocca compulsivamente cibo. Mi ha aiutato leggerlo, anche se non parla di anoressia, mi è stato utlile per capire certi meccanismi, per cercare di calmarmi quando mi trovo il cibo davanti agli occhi.
    Credo che dovrei trovare altri interessi oltre al cibo, che in questo momento è il mio unico pensiero. Forse in quel caso riuscirei a vivere tranquillamente, come ho fatto prima dell’inizio dei problemi.

    yris, sono felice di leggere del tuo cambiamento e del tuo nuovo look , bravissima 🙂

    linda, oddio i buffet! anche a me spaventano tanto, finisco col mangiare tantissimo e poi mi odio da matti. Ma il fatto è che vorrei tutto, è psicologico, non golosità… vorrei “assaggiare” tutto, e finisce che riverso questo sentimento sul cibo.
    Per paura di lasciarmi andare , restringo tantissimo 🙁

    Sul discorso dei rapporti donna/uomo, posso dire che ultimamente, da quando sono da sola, ho “provato” ad uscire con dei ragazzi, senza aspettative, anzi con molta paura e fermezza a non voler nessuna relazione. Ma sono scappatti, inizio ad avere questa idea, che faccio scappare le persone…. con l’atteggiamento che ho verso la vita, verso il mondo. Sono sempre incavolata, senza energie, sulle nuvole. Ma ho voglia di vedere gente, di stare serena , sono stufa di questo modo di vivere.

    Ah, il mio cibo coccola è il porridge al mattino: avena con cacao, uvette e sciroppo d’acero.
    A volte sogno di mangiare un dolce con la crema, anche quello sarebbe una coccola, oppure un dolce con il cioccolato. Ma questi sono ancora lontani dal mio menu 🙁

    Rispondi
  202. silvia
    silvia dice:

    Nn so se sia paura di dover ricominciare, in ogni modo l’ho kiamata, grazie a voi ke mi avete sostenuto anke in questo passo.

    Miele la pioggia mette tristezza e fastidio anke a me, ma x il momento qui ci sta ancora da “bokkeggiare” alla grande, fa caldissimo.

    Linda dipingi? ke bello!

    Ci sn esperienze ke nn ho mai fatto e questo mi fa sentire ancora di + in difetto, inadeguata, incapace…m’è venuta in mente ora questa cosa leggendo di Viola e Linda…del concerto…o di te Polla alle prese cn quel tizio.
    Boh, scusate, m’è venuta così.
    buon proseguimento a tutte!

    Rispondi
  203. Polla
    Polla dice:

    ..Silvia,ma se ti riferisci a delle competenze specifiche quali il dipingere,fare foto,disegnare,cantare,ecc.. anche io non ne ho mezza.. ahahah.. però il discorso è.. mi interessa dipingere? mi interessa fotografare?ecc.. lo puoi fare se la risposta è si o cmq provare per capire.. ma.. anche nel caso in cui non ti interessasse farlo, non è che sei inadeguata, non all’altezza,tu fai altro.. che magari non ha una specifica caratteristica. sei a caccia di un’etichetta da metterti??? eheheh. Sperimentati.. poi le idee, i gusti,ecc.. cambiano.. variano..

    Ciao Anice.. babba bia con che nostalgia parli di certi cibi.. come se tu “non potessi”.. “voglio ma non posso”.. ti immagino con occhi grandi e lucidi!!!

    Linda.. ma che figata che hai fatto una scritta.. che cosa? si può sapere? “guerra ai batteri” per caso??? ahahah.

    Rispondi
  204. Viola
    Viola dice:

    Silvia intanto brava per aver chiamato!!! Spero ti senta più rassicurata dall’aver fatto questo passo.

    …inadeguata per non aver fatto quelle esperienze? Ma ognuno ha fatto le sue e non può avere esperienze su tutto. Io non sono mai entrata in un’aula universitaria per esempio, dovrei sentirmi inadeguata rispetto a te? =)
    Sei stra in tempo per farle anche ora Silvia…

    Anice ciao! Si, ti sento molto incentrata sul cibo e penso che l’abbia scritto proprio tu il motivo: “finisce che riverso quel sentimento sul cibo”. Ecco, sul cibo, quando abbiamo un dca, riversiamo anche i sentimenti, in tanti modi diversi; dal tenerli sotto controllo, al rigettarli o perderne il controllo.
    La percepisci questa cosa? =)

    Rispondi
  205. anice
    anice dice:

    Silvia, ciao 🙂
    Polla , hai ragione, è proprio cosi che mi sento, voglio ma non posso, come se ci fosse qualcuno dentro di me, cattivo, che mi impedisce di mangiare quello che voglio. La cosa peggiore è che quel qualcuno sono io 🙁

    Viola, si, per me il controllo del cibo è iniziato proprio perchè è stato un momento in cui ho cambiato vita, e il cibo era l’unica cosa che potevo controllare. Ma adesso ci sono dentro fino al collo.

    Rispondi
  206. Linda
    Linda dice:

    polla che fai mi pigli per i fondelli?! 🙂

    ciao a silvia, viola e anice!!

    “Mi sentivo così maledettamente felice
    che per poco non mi misi a urlare,
    se proprio volete saperlo.”

    dal giovane holden

    Rispondi
  207. Linda
    Linda dice:

    anice i dolci potresti pian piano inserirli a colazione…io ho cominicatro cosi, un pasticcino per volerti un po bene:)

    ma silvia, non capisco, il tuo dirìscorso si riferisce a determinate capacità (artistiche) o a “coraggio”, “voglia” di fare qualcosa??
    te lo chiedo perchè io mi sento spesso inadeguata rispetto a cose manuali, ne senso che non sono una persona con particolari doti artistiche, non so fare una mazza diciamo=) e quindi non mi cimento mai in nulla di nuovo.
    spiega un po se vuoi

    Rispondi
  208. miele
    miele dice:

    ciao babuccette!

    linda io è da mesi che voglio tatuare una poesia sul muro colorato del mio salotto…il punto è: con che materiale la scrivo? e soprattutto come faccio a farla grande ma senza fare pastrocchi? ho pensato ad uno stensil, ma ritagliarlo sarebbe laboriosissimo. cmq attendo dritte da voi “creative” (Linda, viola ecc.)

    anice: tutto è incentrato sul cibo. è questo che ti fa sentire di esserci dentr ofino al collo. devi decisamente trovare un diversivo, una cosa per cui tu abbia anche solo mezzo interesse e che puoi provare a coltivare: fotografia, bricolage, cucito…qualsiasi cosa sposti l’attenzione.
    riguardo ai dolci, io ho fatto così: ho semplicemente deciso che DEVONO far parte della mia alimentazione. Li ho, cioè, “inseriti nel programma”. Quindi cioccolato a colazione, dolcetto dopo pranzo e/o merenda, snack dolce la sera. E così, praticamente ai dolci non ci penso più, perchè di fatto mi tolgo la voglia tutti i giorni e senza la sensazione di aver esagerato. Per una mattina, prova a mettere da parte il porridge e a mangiarti una fetta di crostata ai mirtilli o di torta di mele, scaldata magari un po’, con un bel caffè zuccherato: sono dolci semplici e buoni, una coccola coccolosa che non può farti del male. Una volta abituata la mente a questa possibilità, ti assicurto che farlo ogni tanto sarà un piacere…e credimi, non ci sarà chissà quale effetto sul peso.

    Rispondi
  209. laura
    laura dice:

    ciao, piccola incursione, so che ormai vi state dimenticando di me, ma sono riuscita a passare di quì e non potevo non salutarvi.
    se tutto va bene chiediamo internet ad ottobre, così potrò tornare.
    chissa come state, come sono cambiate le vostre vite, o come non sono cambiate.
    chissa cosa ci lega così fortemente all’immobilità nonostante i nostri sforzi …
    spero di poter tornare nel frattempo vi abbracio tutti.

    Rispondi
  210. Polla
    Polla dice:

    ..eccomi qui reduce da una lotta con la mozzarella.. ma ho vinto! mezza o intera mezza o intera o niente?ma mezza l’ho già messa di là e qsta? ahah.. alla fine fiuuuuuu.. l’ho scampata bella e intera sia. ahahah. ora ci rido,ma.. sapete anche voi che in quei momenti si è come possedute,no? che brutta sensazione.. passata passata..

    lauraaa.. ma alla fine ora non so + che laura sei!! ffff

    Azimu.. com’è che sei svenuta???? ma dove eri? come stai???

    Rispondi
  211. Polla
    Polla dice:

    ..cmq ora che mi ci fate pensare.. mia mamma ha un disegno dietro al letto,fatto dal suo moroso con la bomboletta.. e ha una storia iper romantica(se volete ve la racconto). inoltre poi,sempre a casa di mia mamma ci sono delle scritte fatte sempre con la bomboletta in sala.. cose normali per me,ma che se ci penso.. ahahah.. è la mia mamma. 🙂

    Rispondi
  212. miele
    miele dice:

    ciao bellezze di settembre,

    laura anch’io mi ricordo…spero tu possa tornare più spesso e raccontarti della tua vita di ora.

    Azimut, che mi combini? Liquirizia a vagonate…tira su anche gli zombie 🙂

    Chiara*…?

    Flowerino stasera non passi? Spero di leggerti.

    Torno domani ragazze, un bacio!

    Rispondi
  213. Linda
    Linda dice:

    polla che figata!! raccontaaa

    miele ma io sono zero creativa purtroppo:( comunque acrilico, no?

    azimut!! liquirizia a go-go..anche se a me non fa nulla. di solito tengo in borso qualche bustina di zucchero

    vado a godermi il mio divano libero

    Rispondi
  214. Polla
    Polla dice:

    ..Cmq io mi ricordo di entrambe le laura,ma.. volevo capire quale delle due fosse quella che ha scritto oggi,ma forse è quella che appunto avete immaginato anche voi.. :). Ciao lauraaaaaaaaa..

    alla fine io mi sa che uscirò.. deciso poco fa.. voglia mica tanto,ma voglio vedere il mio ex coinquilino,quindi credo che gli piomberò in stazione. 🙂 ma chi me o fa fare di togliermi il pigiama??? la voglia di vivereeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee .. ops scusate!

    Rispondi
  215. anice
    anice dice:

    linda e miele, grazie. Avete perfettamente ragione… il fatto è che neanche prima mangiavo tantissimi dolci, lo zucchero lo consideravo e considero tutt’ora non sano… però facevo dei dolcetti con il malto di riso, il fruttosio… ogni tanto mangiavo biscotti, insomma non mangiavo mai tantissimi dolci. Però se succedeva non mi stressavo.
    Si, avete ragione voi, introdurli ogni giorno, un pezzettino, mi farebbe pensare a loro come a qualcosa di normale, perderebbero questo “fascino” malato, come lo ha anche la pasta…
    Grazie , siete veramente preziose , siete un antistress potente . Poter condividere con qualcuno quello che provo , qualcuno che mi capisce.

    Un abbraccio , vi auguro una buona serata, a domani

    Rispondi
  216. Artemide
    Artemide dice:

    Buona sera atutti!
    Come state?
    Oggi primo giorno di scuola e…non mi suona la sveglia…e vaaaaaaaaaaaaaai! Viva l’imprevisto,per fortuna la prima ora nn hanno fatto nulla di importante e nn sanno bene dove abito…che figura!
    Oggi ho rivisto la psicologa,le ho raccontato, la mia difficoltà nel riprendere un’alimentazione regolare,le abbuffate…lei mi ha spiegato che tutto è riconducibile alla mia paura e volontà di nn crescere,la paura di diventare adulta…lavoreremo molto su questo punto.
    Polla ,grazie per il tuo pensiero di ieri sera, hai ragione il continuo “fare programmi” comporta una inevitabile sconfitta in qualsiasi modo volgano le cose,se non nel modo deciso a priori,ma..nn si pox fare previsioni sul futuro,ma solo adattarsi ad esso nel modo migliore. Importante anche la riflessione sulla necessità di entrare in relazione con le persone.
    Sì Ale è davvero in gamba,però hai ragione,anche io farei lo stesso con lui.
    Flowerino grazie per il tuo pensiero,scusa, io avevo capito che a casa tua nn ti trovassi bene anche per colpa della tua famiglia
    Luna Blu potevi fermarmi…così ci saremmo consciute…c.que hai ragione,dobbiamo davvero combinare di vederci!
    uhmhm com’è andata la tua giornata? E’ bello leggere come stai lottando per guarire…noi siamo con te!
    silvia che pensieri ti tormentano…coraggio!!!
    Viola…come stai?
    Chiara* grazie per le tue parole…sei davvero così triste?
    Linda grazie per avere sempre un pensiero per me,buon inizio settimana anche a te!
    silvia penso anch’io che sia importante nn perdere queste figure di riferimento…
    miele “Sento ancora forte tutto questo mio “programmare” le giornate, le cose, gli incontri…ma cerco di non pensarci e di vivere e basta.”MA tu riesci davvero a eliminare questo bisogno di programmare?
    Anice…come stai?
    Anche io per mangiare ho tutto un rituale,anche mangiare fuori li riproduce fedelmente
    Stessa cosa per me…”voglio ma non posso”,e quel nn posso me lo impongo io…
    Laura…che bello leggerti!!!
    Azimut come stai ora?
    Vado a godermi il dovuto riposo…Sogni d’oro

    Rispondi
  217. yris
    yris dice:

    SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!

    ciao bambucce, io sveglia dalle sei – ho ripreso i soliti ritmi 🙁
    e oggi giornata di corsa fra riunioni, incontri, e cose da scrivere/leggere/fare
    ma mi sento più armonica e forte. li faccio tutti fuori e ritorno 🙂

    Rispondi
  218. miele
    miele dice:

    ciao ragazze, ciao aleph,

    Artemide non riesco ancora ad eliminare questo bisogno di programmare. ma, di fatto, a volte lascio che il programma resti solo nella mia testa, senza trasferirlo sulle cose. pian piano…anche qui ci vuole allenamento.
    Come sono in nuovi colleghi?

    Anice ma tu sei vegetariana o vegana? non ricordo… cmq sia io credo che, anche se non li consideri “sani”; un po’ di zuccheri dovresti concederteli sai…se possono salvarti dall’ossessione, allora direi che in un certo senso sono sani eccome! purtroppo le scelte alimentari di un certo tipo non sono proprio l’ideale quando si ha un dca…perchè rischiano di camuffare da “etica alimentare” quelle che sono le paure tipiche della malattia. Conoscevo una ragazza bellissima che, entrata nel mondo della macrobiotica, ha sviluppato in poco tempo la sindrome da binge: la costringevano ad un unico pasto al giorno, e solo con certe cose..e poi noi la trovavamo in cucina di notte che si strafogava di tiramisù e biscotti.
    insomma, per farti un esempio: il malto di riso è salutare, ok…ma diciamoci la verità: non è che sia proprio una delizia per il palato! un cucchiaino di miele ti tirerebbe molto più “in qua” come si dice da noi… 😉
    in ogni caso, ieri in tv ho visto fare il cannolo alla siciliana per vegani…tutto con cose vegetali…sembrava davvero buono!

    Polla ieri poi com’è andata?

    Chiara* fatti sentire!

    Rispondi
  219. Chiara*
    Chiara* dice:

    Ho paura di non farcela.
    Ho ripreso a pieno ritmo da ieri con il lavoro in palestra. E temo di non essere all’ altezza.
    Tenetemi. Vi tengo.
    Un abbraccio

    Rispondi
  220. miele
    miele dice:

    Ciao Chiara*, certo che ti teniamo!
    Ma tu vai a correre tutte le mattine? mamma mia…
    Il lavoro in palestra, ora, com’è organizzato? Dimmi in che cosa, concretamente, non credi di essere all’altezza.
    Io credo sia il momento che tu goda di questa conquista lavorativa…se non ora, quando?!?

    Rispondi
  221. Polla
    Polla dice:

    ..eccomiiiii, ho appena varcato la soglia di casa.. sono un catorciooooo. Alla fine ho dormito fuori e di solito con lui dormo anche abbastanza bene,ma stanotte invece ho dormito poco e malino.. sarà che ieri siamo stati in giro fino alle 2 e ho un po’ sbevazzato,ero sbronzina,ma ci stava! mi rendo conto sempre + che anche l’alcol non lo ingurgito + come quando mi sembrava di non avere il controllo su nulla che facessi entrare nel mio corpo.. ho bevuto un po’,ma era la testa che viveva una certa moderazione.. quindi mooooolto bene!

    Qui piove da matti.. io ho un po’ di mal di testa e mi sono anche svegliata un bel po’ prima del solito,ma nonostante la sensazione di stordimento,mi sento molto bene e sono contenta di come sia andata la serata. Mi sarei voluta risvegliare con lui,ma ha delle tempistiche davvero rallentate e quindi ho preferito così. che strano poi risvegliarmi in quella che un tempo è stata la MIA casa.. in quel letto in cui ho dormito,pianto,urlato,riso,mi sono innervosita,sono stata placata,abbracciata,guardata,sottovalutata,incaricata,investita,accarezzata,.. :).

    Miele.. svegliarmi,tornare a casa e leggerti.. che meraviglia. mi rimandi una piacevole calma.. e stamattina me la godo tutta.. come è andata la tua nottata? i cani? l’umore? un mega bacio.

    Chiara.. avere paura è umano,ma.. cerca di pensare che ce la farai,che ne sei all’altezza e che non sei lì a dimostrare qualcosa a nessuno,ma sei lì per svolgere un lavoro,un lavoro che ti piace e che ti soddisfa.. non ti focalizzare sulle percezioni,agisci e viviti il piacere di fare un qualcosa in cui credi. vedrai che andrà benissimo.. per il resto come va? buona giornata e in bocca al lupo!

    Artemide.. che sfortuna la svegliaaaaaa!!! dai,ma dicci un po’ che impressioni hai avuto ..

    Buonrisveglioooo a todos.

    Yris..a pieno ritmo eh? anche io mi sento carica e mi piace. Buon lavoro anche a te!

    Rispondi
  222. Linda
    Linda dice:

    su su, sveglia!!!
    ieri sera mi sono addormentata alle dieci come quando andavo alle elementari: sono un disastro.
    io alle dieci-undici cado per terra, ma come si faaaaaa mi sento vecchia dentro ahahah

    pollax, che fico quindi te ne sei andata prima che lui si svegliasse come nei film? wow, uscita di scena misteriosaaaa.
    ti dico la verità, se qualcuno lo facesse con me penso che potrei tagliare delle teste ahahah. ma comunque mi sembra tu sia stata serena no?

    miele buondì! dormito? nervosismo sotto controllo?

    uhmhm, ti ho pensata stamattina mentre mangiavo la mousse di yogurt e mandorle:)

    anice, dici che anche prima mangiavi pochi dolci, allora sarà anche un fatto di gusti forse,ma davvero, prova a cominciare con qualcosina a colazione, pian piano diventerà un’abitudine e se vorrai potrai aggiungere un dolcetto dopo pranzo o a merenda e fidati che come dice miele il peso non subirà variazioni.
    magari ora li apprezzerai di più , sono coccolosi i dolci, io dal post dca sono golosissimissima! e poi…mettono di buon umore, portano un sacco di benefici!

    yris!! vai e torna vittoriosa!

    chiara, ieri giornata pesante dunque? ma senti di non farcela fisicamente?

    artemide, evvai per il fuori programmaaa!!
    ma la scuola com’è? i colleghi?? i mostriciattoli??

    Rispondi
  223. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno!!!!

    Laura, io mi ricordo di te!E credo che tra le due Laure tu sei quella che scriveva qui tantissimo tempo fa, sì, sono sicuro che sei tu!Come stai????

    Yris, a pieno ritmo!Evvai!Ti sento carica e positiva

    Chiara, e ci mancherebbe altro!Scusa, vuoi non avere paura di non farcela il primo giorno????No no, quella paura te la becchi tutta, ed è normalissimo!Che gusto ci sarebbe a non avere paura nemmeno il primo giorno????????
    Scherzi a parte, non preoccuparti, sono certo che ce la farai.

    Anice, ciao!!!

    Miele, buona giornata!Oggi?Tesi?

    Polla, è davvero bello leggerti in questi giorni!

    Linda, che fai oggi?Ma quando inizi tu???

    Artemide, evvai coi contrattempi del primo giorno con la sveglia!Ehehehehh…raccontaci come va, come ti sembra!

    Beh, mi metterò a studiare…a dopo!

    Aleph

    Rispondi
  224. Linda
    Linda dice:

    ciao aleeeeeeeeeeph come staiii??? come va con la tua amica non solo amica?
    io stamattina pulisco tuuutta casa mia che è un disastro, stanotte mi sono svegliata perchè avevo un tubetto di acrilico conficcato nella schiena, pensa te!
    io comincio il 20 settembre e domani ho gli orari!

    Rispondi
  225. miele
    miele dice:

    oggi nervosismo sotto controllo.
    direi che c’è più una generale fibrillazione nell’aria…quell’atmosfera da “cose-che-cominciano” tipica del mese di settembre.
    cmq sì, oggi giornata “tesi”…devo assolutamente macinare roba, completare rileggere correggere…andrò avanti tutta la settimana credo.

    Rispondi
  226. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiorno Piccola Linda,
    quindi oggi ti dedichi alle pulizie? bah.. ti dirò che non mi pare affatto una brutta idea.. anche io mi ci dovrei mettere,ma visto che sta piovendo e c’è grigio,credo che rimanderò perchè qsta penombra non mi permette di scovare per bene il nemico zozzame. :).

    Cmq si.. sono sgusciata di soppiatto,ma con lui l’ho fatto spessissimo anche in passato e c’è abituato.. poi stamattina ho dovuto intrattenere pure una conversazione con due suoi coinquilini: che incubooooo! ma me la sono svignata abbastanza velocemente.. Avrei voluto lasciargli un bigliettino,ma tonto com’è,probabilmente non l’avrebbe nemmeno visto e poi per dirgli che??? ahahah. Però è stato bello ieri perchè quando sono arrivata è stato 3 ore davanti all’armadio a scegliere una maglietta da darmi(lui ha le magliette + mostruose della storia)per dormire.. vuoi qsta?No qsta? NO e qsta? NOOOO.. quale vuoi? NOOOO. ahahah.. la sua pazienza è incredibile,ma non solo con me,lui è così. difficilmente perde la calma,infatti a volte sono quasi contenta quando si arrabbia con me.. ah,ma allora sei vivooooo.. sei umanoooooo.. :).
    Linda.. quindi domani avrai in mano una qualcosa di concreto per iniziare a pianificare il tuo piano d’attacco??? olè.

    Buongiorno Aleph.. pronto per metterti sotto? io lo farei anche,ma sotto casa mia sta passando lo sciopero della Cgil.. e fanno una macello incredibile.. adesso scendo e mi metto a stamburellare anche io.. ma con la faccia che mi ritrovo stamattina,secondo me mi cacciano dal corteo!!! ahahah.

    Rispondi
  227. Polla
    Polla dice:

    ..Azimut.. dopo lo svenimento ieri sei sparita.. fff. ci fai sapere come stai,please? Buona giornata anche a te! :).

    Miele.. buona macinatura!

    Rispondi
  228. Linda
    Linda dice:

    uè polla, mi sta simpatico sto tipo. è un po strambo!
    ma quindi tu tesi deduco oggi, forza e coraggio!
    da domani siii potrò sapere di che morte morirò ahahah no pi che altro devo sapere gli orari per programmare tre cose: 1corso in palestra 2tango anche se quello non lo decido io ma devo solo sperare che gli orari siano compatibili 3 LAVORO.

    Rispondi
  229. Cely
    Cely dice:

    Ben ritrovate principesse, scusatemi ma questi giorni sono stata spesso in giro e non ho avuto molto tempo per mettermi al pc.

    laura, che bello che tu sia passata a darci un abbraccio! Ti stringo forte e aspetto ottobre per riaverti tra noi! A me manchi e tanto…

    Azimut, capperi! Aspetto tue news, a cosa è dovuto lo svenimento? Disidratazione o eri a digiuno da giorni?

    Chiaretta, puoi farcela. La salute, però, viene al primo posto e poi il lavoro ok? Grazie per la poesia, è troppo vero il contenuto.
    Tua nonna come sta?

    uhmhm, sono contenta dell’impegno che stai mettendo per stare un po’ meglio! Oggi come va? Sei ancora sobbarcata di lavoro? Il papy è tornato?

    Marianna, ti abbraccio anch’io.

    silvia, complimenti per la chiamata!!! La psicoterapia, se puoi, non abbandonarla, almeno finché non raggiungi l’equilibrio di Luna o di yris.

    anice, come han detto anche le altre prova a mangiare uno di quei dolci che tanto brami, magari mangiane uno solo e poi stop, giusto per toglierti lo sfizio. Che so, mangialo oggi e poi non toccarlo per giorni; fai una prova e vedi come va.

    miele, sai che anche a me le cose più banali innervosiscono? Perdo difficilmente la pazienza ma ultimamente può capitare che anche una sciocchezza mi mandi in bestia. Ieri, per esempio, mia madre m’ha fatto arrabbiare e io le ho riversato in faccia “Comportati da madre invece che da stronza!”
    Anch’io, come la ragazza che hai citato, sono stata macrobiotica per anni però la macrobiotica è riuscita a distogliere il pensiero dalla restrizione, poi vabbò tutto è crollato.

    Flowerino, oggi come ti senti? Che programma hai per la giornata?

    Artemide, capita che non suoni la sveglia…che ci vuoi fare? Mica è colpa tua, la colpa è della tecnologia 😀

    Aleph e Polla, buona tesiii!!!

    Rispondi
  230. Azimut
    Azimut dice:

    Eccomi, mi sono trascinata alla manifestazione. Non sono in formissima, ma non ha senso fare sciopero per starsene a casa. Ora però sono stesa sul divano e mi sparo musica a palla

    Rispondi
  231. miele
    miele dice:

    Azimut hai pranzato?
    A cosa era legato lo svenimento di ieri?

    Ciao cely…oggi come stai?
    Sì, capisco il discorso del nervosismo…io ora lo sto affrontando con consapevolezza perchè prima, quando stavo coi miei, lo sfogavo su mia madre proprio perchè spesso lei ne era una della cause effettive, e anche quando non lo era, la trascinavo dentro al vortice. ora invece vivo con una persona che in generale non fa nulla di sbagliato…e mi rendo conto che tendo comunque a prendermela con lui…insomma, ragionandoci per differenza resta costante solo il mio atteggiamento, che evidentemente è il nucleo della questione.

    Posso chiederti in che senso “la macrobiotica è riuscita a distogliere il pensiero dalla restrizione”?

    Linda di certo non avrai problemi a trovare un lavoro del genere lì dove abiti, no? hai già chiesto in giro?

    Rispondi
  232. Azimut
    Azimut dice:

    Miele sto preparando il risotto con radicchio rosso.
    Ieri non avevo mangiato, in più ero inginocchiata per pulire sotto il letto e la mia pressione ai minimi storici ha fatto il resto

    Rispondi
  233. Chiara*
    Chiara* dice:

    Sono in preda all’ ansia. Un’ angoscia terribile. Un nodo alla gola.
    Sento l’ attacco di panico che si avvicina.
    Grazie per le vostre parole.

    Rispondi
  234. Cely
    Cely dice:

    Chiaretta, calmati…cerca di rilassarti e di respirare profondamente come ha detto miele…

    miele, nel senso che in quel periodo non mangiavo più nulla e un giorno mia zia decise di portarmi in un ristorante macrobiotico e vuoi la novità vuoi il discorso sull’alimentazione sana, salutare, ecc. che in fin dei conti è sempre stata una delle mie fisse mentali, quel giorno mangiai tutto il piatto. Poi mi fecero la proposta di lavorare con loro e piano piano ripresi peso e salute.

    Rispondi
  235. Chiara*
    Chiara* dice:

    Paura. Mista a qualcosa che non riesco a spiegare a parole.
    E’ come una specie di formicolio diffuso a livello della pancia che sale sale sale.
    Mi sento bloccata.

    Rispondi
  236. miele
    miele dice:

    Chiara* oggi che fai? hai mai provato a prendere la bici e andare a farti un giretto? ti assicuro che sblocca molto, in vari sensi. non sto scherzando.

    Rispondi
  237. Chiara*
    Chiara* dice:

    Non lo so cosa mi fa paura.
    E’ come se sentissi una forte pressione.
    Temo di non essere in grado di svolgere i miei doveri nel modo giusto.
    Oggi sono al lavoro in studio e poi alle 18 inizio in palestra fino alle 23 più o meno.
    Giornata piena e la cosa mi spaventa.

    Rispondi
  238. Cely
    Cely dice:

    Prendila con filosofia, tutti possiamo commettere degli errori. E poi non devi sempre sentirti giudicata a lavoro, altrimenti non lo si vede più come lavoro ma come una prigione. Fai quel che puoi, nei tuoi limiti. I tuoi datori sanno che sei umana. Baci, torno stasera Chiaretta, forza piccola!

    Rispondi
  239. Chiara*
    Chiara* dice:

    Non è paura di commettere errori. Quelli possiamo farli tutti.
    E’ paura di non farcela, di non saper fare quello che devo, di non riuscire a reggere quei ritmi, di non riuscire ad affrontare la vita.

    Rispondi
  240. anice
    anice dice:

    Chiara, la tua è una paura normalissima. cerca di fare un passo alla volta, non farti prendere dal panico, i problemi che arrivano li risolverai strada facendo e, può darsi che non arrivino affatto 😉
    ti faccio una domanda indiscreta, ma lavorando cosi tanto, mangi abbastanza? è per quello che sei preoccupata? di non riuscire fisicamente?

    artemide, come va? lavori a scuola? anche io 😉

    miele, sono vegetariana, mangio i formaggi e le uova, pochi ma li mangio.
    hai perfettamente ragione in tutto quello che scrivi, mi mette molta tranquillità leggerti.

    linda, si in effetti è anche questione di gusti che sono cambiati con il tempo, però quando mi viene la voglia, restringo, ci giro in torno e mi faccio del male.
    riesco a mangiare il budino di soya, che ha lo zucchero, perchè so che ha tot calorie e mi va bene cosi, un cioccolatino delle stesse calorie però non riuscirei a mandarlo giu…

    cely , ciao 🙂 anche a me piace la cucina macrobiotica, spesso cucino cosi, e mi piacerebbe mangiare cosi.

    Mi piacerebbe mangiare per dare energia al corpo, non fare del cibo il pensiero fisso e unico della giornata. Questo vorrei che cambiasse.
    Oggi ho mangiato male, ma non ho neanche fame, ho pranzato con un insalata perchè ho mangiato fuori ed era l’unica cosa che non mi creava stress. Arrivata a casa però ho mangiato una fetta di pane con un po’ di piselli e un carciofino e poi un budino di soya, ma non per fame… solo perchè credo di aver mangiato troppo poco….
    Però nell’ultimo mese ho iniziato a mangiare un po’ di più, e sono ingrassata di un chilo, invece di essere contenta sono in panico. Continuo a pesarmi, a voler scendere di peso, a restringere, ma non scendo…. Cerco di ripetermi che è meglio cosi, che il mio corpo sta male, che non ho energie per fare le scale, ho la testa tra le nuvole perchè non riesco a concentrarmi… eppure poi al mattino quando mi peso , se vedo scritto quel maledetto numero , mi deprimo 🙁

    Rispondi
  241. Chiara*
    Chiara* dice:

    Anice no, la mia paura non so a cosa sia dovuta. Sicuramente non al non reggere fisicamente ai ritmi che dovrò affrontare. Perché dentro di me bramo il crollo. Lo vorrei con tutta me stessa. E sono consapevole essere la mia parte malata a parlare ora.
    La mia paura è proprio una sensazione interiore. E’ angoscia. Al pensiero di avere le giornate piene di impegni. Nonostante io odi i vuoti di tempo e il non far niente.
    E’ come se assumermi delle responsabilità mi spaventasse. Perché io non mi sento ancora abbastanza grande per farlo. Sono ancora una bambina che non vuole crescere.
    Ecco la realtà.

    Rispondi
  242. Azimut
    Azimut dice:

    Anice passerà anche questo, un passo alla volta. Anch’io sono vegetariana sai? Attenta, qui mangiano di quelle cose! Trippe, colli di bestie, lumache…c’è qualcuno che fa il brodo con dentro non si sa cosa… Altro che blog di anoressiche… 😉

    Chiara* gli impegni che hai sono gravosi ma anche stimolanti, solo che occorre la benzina per reggere il ritmo. Hai pensato a come staresti ora se alla palestra ti avessero detto arrivederci e grazie? Invece hai conquistato quello cui tenevi e te lo sei meritata. Ora riuscirai a lavorare bene perché hai cuore e passione per farlo, però sai che il tuo fisico deve essere in grado di rispondere. E tu lo metterai in condizione di farlo , vero? …da che pulpito…

    Silvia tutto ok? Dove sei oggi?

    Rispondi
  243. silvia
    silvia dice:

    Ciao ragazze + Aleph
    ieri nn sn + passata

    Polla, Viola, Linda nn mi riferivo a “competenze”…quelle nn mi mancano…ma a rapporti sociali, a esperienze di “vita giovane”, concerti, feste, divertimenti…
    Grazie Viola, so ke posso recuperare, ma nel frattempo la sensazione ke provo è questa…

    Laura io nn ti ho dimenticata minimamente!!!anzi…nn vedo l’ora di risentirti!

    Yris bentornata a lavoro!

    Chiara io ci sn, lo sai…coraggio…abbi fiducia in te stessa, puoi farcela! lo so!
    Respira e cerca di fermarti un attimo e di dirti ke nn succede nulla se nn porti a termine tutto al massimo!! Cavolo…questo è affrontare la vita…nn darti dei paletti altissimi…vivi il momento…ce la puoi fare!

    Rispondi
  244. Azimut
    Azimut dice:

    Chiara* le giornate piene di impegni prevedono anche un ritorno a casa, un assaporare il rientro, lasciare che la stanchezza psicofisica rallenti la propria presa. Essere soddisfatte di noi, di quello che abbiamo saputo fare. Anche arrabbiarsi perché non abbiamo la forza di rifare il letto, perché no? Ma questo è vivere, è scandire i propri passi lungo un percorso che ora non possiamo sapere dove potrà condurre. Responsabilità ingestibile sarebbe quella di lasciarsi andare senza fare nulla, lasciare che il tempo incida le proprie unghie sulla nostra pelle, aspettare un crollo che ti farebbe solo male. Forza tesoro, reagisci che ne hai tutte le capacità.

    Rispondi
  245. miele
    miele dice:

    Azimut mi hai fatto morire dal ridere…! 🙂
    eheh…io ho pronti in congelatore nientemeno che gli ossobuchi…una della carni più succulente al mondo!!
    ok ok…la smetto..

    Anice io ti sento iper-tirata…se potessi esprimere qui ed ora un desiderio alimentare, cosa ti piacerebbe mangiare? come se fossi davanti a una vetrina…
    La cucina macrobiotica personalmente non la condivido, qui l’ho già scritto una volta. A parte che la credo assolutamente deleteria per chi ha problemi col cibo, perchè può portare ad esasperarli e perchè non è solo un modo di cucinare ma una disciplina di vita molto rigida, ma anche sotto il profilo nutrizionale la considero piuttosto carente. Io personalmente credo che faccia molto bene mangiare ad es. integrale…adoro il pane integrale, anche il cous cous integrale, la pasta…ma ecco, a parte qualche esempio del genere, per il resto non toglierei mai dalla mia alimentazione alcune cose come l’olio, le uova o la pasta non integrale ecc.

    Di chiara* non so perchè…ma percepisco che riguardo alla “forma fisica” sia contenta di essere così tanto impegnata…meno tempo per pensare al cibo, meno tempo per mangiare…sbaglio?

    Rispondi
  246. anice
    anice dice:

    chiara, ti sei risposta da sola. dici che hai paura di prenderti le responsabilità, che ti senti ancora una bambina che non vuole crescere. Ci sono passata anch’io, forse non ne sono uscita completamente ma sto meglio di tempo fa, riguardo alla responsabilità della mia vita. E’ un processo che va fatto poco alla volta, un passettino alla volta, e poi senza neanche accorgertene, ne sei fuori.
    Devi solo farti coraggio, ce la farai 😉 Io trovo molto aiuto nella meditazione, nel fermarmi e chiedermi cosa sto provando in questo momento, e accettare l’emozione che arriva. Certo, non sempre ci riesco… vedi lo stress di ‘stamattina al notare la bilancia. però va meglio di tempo fa, già questo è un traguardo

    azimut, che bello un’altra vegetariana 🙂 allora ci scambieremo ricette ? 😉

    silvia, ciao 🙂

    Rispondi
  247. Sara
    Sara dice:

    Ciao a tutti. Sono Sara e finalmente, dopo tante ricrche, ho scoperto un sito che tratti di disturbi dell’alimentazione. Ho quasi diociotto anni e da due soffro di disturbi alimentari. Due anni fa l’anoressia mi sorprese, iniziai a mangiare più sano e ad avere una vita più attiva, ma arrivai a digiunare per giorni fino a svenire. Ero diventata magrissima, la gente non faceva altro che fissare le mie ossa sporgenti, le mie unghie blu e i miei pochi capelli. Ad un tratto cambiò tutto, iniziai a sentire che quello stesso vuoto che avevo dentro con l’anoressia doveva essere riempito, come? con il cibo. Iniziai a mangiare fino a stare male, fino a non potermi più muovere. Anche la bulimia mi aveva attaccato. Con la bulimia ho provato la vergogna, tutt’ora mi vergogno a mangiare davanti a persone che non siano la mia famiglia, il che è frustrante. Quando sono con amici bevo e basta, non tocco nulla, la vergogna mi soppraffa. Ma ora… tornata al mio peso forma… l’anoressia si fa risentire! Ed io ho una gran paura, perchè non resisto più in questo vortice di emozioni confuse, ambigue! Non parlo con nessuno, ecco perchè scrivo in questo blog! Io voglio guarire.

    Rispondi
  248. anice
    anice dice:

    ciao sara 🙂 benvenuta
    questo blog è fantastico. il solo fatto di sapere che ci sia qualcuno che mi capisca, che mi legga e mi risponda, mi aiuta a non farmi sentire sola …
    scrivi anche tu tutto quello che provi. E fai bene a voler guarire, ripetitelo a voce alta 😉

    Rispondi
  249. Linda
    Linda dice:

    ciao sara, benvenuta!!! raccontaci di più di te se ti va…studi?

    anice anche io per mesi sono andata avanti a pesarmi tutti i giorni e soprattutto quando il peso è salito ed è arrivato a 50 chili ricordo che era un continuo pesarsi e basare la giornata rispetto al primo numero: se era un 4 bene, potevo uscire, divertirmi, vivere. se il primo numero era un 5 annullavo tutto: zero amici, zero svago, zero cibo.
    poi ho buttato la bilancia, mi sono ripesata il mese scorso e non ti dico che depressione, ed ho “deciso” di misurarmi sui vestiti, basta numeri!!

    chiara.

    scusate, non riesco a collegare. non riesco a pensare, a condividere.
    mio padre è arrabbiato, e lui quando è così mi fa sinceramente paura.
    una stronzata.
    e da un’ora si comporta come uno psicopatico: quando sta cosi diventa davvero insopportabile, crea un’angoscia incredibile ed io riesco solo a chiudermi in qualche stanza finchè piango e mi sfogo.
    fa un casino assurdo ogni volta che tocca qualcosa come per ricordarmi dall’altra parte della casa che lui è ancora arrabbiato e fino ad ora sono stupita che abbia disintegrato solo un piatto.
    scusate ma potrete comprendere che in questo stato di angoscia non riesco a trovare parole…aspetto che finisca

    Rispondi
  250. Marianna
    Marianna dice:

    Ciao amiche!Ciao Aleph!!
    Ieri poi non ho più scritto, sono tornata nella città in cui ho studiato per salutare tutti i miei vecchi amici…tra abbracci, pianti e risate ho perso tutta la giornata e sono tornata a casa stremata.
    Ora è tutto pronto, la mia nuova avventura sta per iniziare!Ho lo stomaco contratto per il nervosismo ma prometto di buttar giù qualcosa stasera. Sono stata con i giramenti di testa tutto il giorno nonostante abbia fatto colazione e abbia pranzato, quindi, anche se non ne ho voglia, andrò a tavola e cenerò con il mio fratellino.

    Artemide, mi fa tanto piacere che sia stata destinata ad una scuola vicino casa tua!Niente levatacce quest’anno?Come ti sei trovata con i nuovi colleghi?Racconta, racconta!!

    Miele, in bocca al lupo per gli esiti dei tuoi esami, spero che vada tutto bene. A che punto sei con la tesi?Stai per ricominciare il tuo lavoro all’università?

    Polla, mi piace il modo in cui descrivi questo ragazzo!Si avverte il legame speciale che hai con lui…eheheheheh!:-)

    Cely, come stai?Come va la ricerca del nuovo lavoro?Tienimi aggiornata!

    Chiara, Azimut, Silvia, vi abbraccio forte.

    Anice, è bello leggerti e sapere che quì ti trovi bene.

    Sara, benvenuta tra noi!

    Linda, sei emozionata per l’inizio dell’università?Come vanno le cose con Giacinto?Bacio!

    Flo?Dove sei?Palesati!!Mi manchi!!!!

    Rispondi
  251. Marianna
    Marianna dice:

    Linda, tesoro, cosa è successo?
    Stai calma, litigare o arrabbiarsi fa parte della natura umana, poi passa. Scommetto che se andassi lì ad abbracciarlo nemmeno si ricorderebbe più il motivo per cui è arrabbiato!
    Tranquillizzati, un bel respiro profondo…io sono quì, se vuoi.

    Rispondi
  252. Azimut
    Azimut dice:

    Sara benvenuta anche da me.

    Linda mi dispiace davvero tanto. Spero solo che passi presto

    Anice vedi? Gli ossobuchi…oh mamma…ma è quella cosa che ha il midollo attaccato? Miele vuole liberarsi di me

    Rispondi
  253. Linda
    Linda dice:

    marianna se esco dalla mia stanza mi arriva qualcosa in testa.
    davvero, so bene cosa devo fare in questi casi: stare a distanza, cercare di svignarmela e soprattutto non aspettarmi le scuse che mi dovrebbe.
    non è successo un bel niente! lui mi ha chiesto se ho preso un pezzo del cambio della macchina( impossibile visto che non sapevo manco che si potesse svitare il cambio della macchina!) io gli ho detto di no e lui ha cominciato a urlarmi in mezzo alla strada che non posso prenderlo in giro in questo modo, che dimostro due anni, che è stanco di perdere tempo con persone non alla sua altezza (chiaro riferimento a mia madre, paragone che usa per farmi sentire una merda-passatemi il termine).

    Rispondi
  254. miele
    miele dice:

    ahahah Azimut, sì l’ossobuco è quella “cosa” fatta di carne di manzo (in questo caso) che abbraccia un osso con dentro il midollo. midollo che, ovviamente, è la parte migliore da mangiare 🙂
    scherzi a parte, a me piace davvero molto ma non so se li so cucinare…vedremo.
    intanto stasera ho fatto il nasello in camicia di melanzane…buonino ma non eccelso.

    linda ma come mai è incazzato? ma hai paura che se la prenda fisicamente con te? certo che in alcuni momenti diventiamo tutti dei bambini che fanno baccano e basta…

    marianna non porti nemmeno il dubbio se cenare o no, per favore.

    Rispondi
  255. Linda
    Linda dice:

    ho respirati e sto meglio ora mi lancio in doccia e poi viene a salvarmi giacinto.
    il punto è 1perchè te la prendi sempre e dico sempre con me e mi insulti in maniera pesante? 2perchè diavolo se sei arrabbiato devi disintegrare mezza casa? cristo santo, fatti una corsa, mangiati una vaschetta di gelato, urla in un cuscino, ma non fare fuori un servizio di piatti ogni volta!
    ci rido su e colgo l’occasione per andare a magnare fuori, tiè!!
    spero passiate una serata serena
    grazie marianna, azimut
    passerà. a me è già tornato il buon umore, i cocci li raccoglie lui.

    Rispondi
  256. Marianna
    Marianna dice:

    Allora fatti un bella doccia ed esci a respirare un po’ di aria buona. Meno male che c’è Giacinto! Divertiti, piccola, non dar peso a certe parole, sono solo dettate dalla rabbia, non certo da te. Sei splendida!

    Rispondi
  257. Linda
    Linda dice:

    oh mi sono messa a ridere sotto la doccia perchè ho pensato una cosa: in questa casa abbiamo tutti la stessa abitudine.
    se qualcosa va male per fattori che non dipendono da me , io me la prendo…con me! se qualcosa va male per fattori che non dipendono da me, mio padre se la prende…con me!! incredibile, siamo uguali in qualcosa!!!!!!!
    ma io sto imparando…deve imparare anche lui ora.

    miele, messo in lista acquisti il sacco.

    marianna GRAZIE. per fortuna c’è giacinto. per fortuna ci siete voi, no?!
    =)

    Rispondi
  258. Aleph
    Aleph dice:

    Benvenuta Sara!!!!Hai fatto bene a scrivere qui!Ti va di raccontarci qualcosa in più su di te?Cosa fai nella vita?Quanti anni hai?Boh, tutto quello che ti viene in mente e ti va di condividere qui, di sicuro ci fa piacere!

    Linda, beh vedila così…in questi momenti tuo padre alimenta l’economia e il mercato dei produttori di piatti!Dai scherzo, ridici un pò su che ti farà di sicuro stare bene…poi che te lo dico a fare, tanto stasera sei con Giacinto e ci penserà lui a farti stare bene!!!

    Marianna, ciaoooooooooo!!!!

    Silvia, hai fatto bene a passare oggi!

    Ahahahah che ridere la discussione tra Azimut e Miele su ossobuchi & co….ahahahah…l’ossobuco piace abbastanza anche a me, soprattutto con un buon risotto allo zafferano!!!!

    Rispondi
  259. yris
    yris dice:

    brodo. ho fatto il brodo. l’ho messo in pentola a pressione appena sono arrivata. dopo 12 ore abbondanti di lavoro. dentro ci ho messo “non si sa cosa”. avrei preferito metterci le persone che mi hanno fatta innervosire. ma sono tornata “armonica” dalle vacanze. quindi sono buona. ora cuoce. a lato, sulla fiamma, c’è una padella. dentro c’è tacchino e “non si sa cosa”. chi finirà prima la cottura? il brodo o il tacchino? si accettano scommesse. 🙂 vado a rinfrescarmi.

    Rispondi
  260. Azimut
    Azimut dice:

    Linda sei grandiosa!!!

    Marianna certo che devi mangiare…per me frittata di zucchine, diciamo l’equivalente di uno zucchino e un uovo e mezzo + una fetta biscottata

    Miele usa le immagini poetiche…carne che “abbraccia” un osso… Non scrivo come descriverei io la cosa.

    Rispondi
  261. Artemide
    Artemide dice:

    Buonasera a tutti…
    Questa mattina a scuola convegno sulla valutazione e i sistemi di valutazione…tutte cose già fatte in SIS,ma capisco che molti colleghi siano a digiuno di tutto ciò.
    Domani consigli di classe.
    Molte di voi mi hanno chiesto le mie impressioni…che dire,mi hanno accolta bene con domande e sorrisi,ma io nn riesco ad essere serena…vado vestita con jeans e maglie larghe per nascondere la mia magrezza,ho imparato bene come le etichette si appiccichino in fretta e vedere un’insegnante magra riporta a disturbi alimentari e il tutto apre un’analisi intera sull’impatto didattico e non che avrò sugli allievi. Così è successo l’anno sorso,così ho paura succeda anche ora, ormai ho imparato a nn fidarmi di nex,è brutto,lo so,ma almeno nn si resta delusi
    Voi come state?
    Miele capisco bene questa necessità di programmare per essere padroni del nostro tempo e nn sprecare nulla
    Chiara* cos’è che ti fa sentire inadeguata?
    Cely grazie per avermi chiesto l’amicizia su fb
    silvia, vorrei trovare il tuo coraggio per riprendere i contatti con la nutrizionista…se no qui non vado avanti…
    Chiara*…ma soffri anche di attacchi di panico? Brutti quelli
    Queste giornate pesanti ti spaventavano anche tempo fa?
    “E’ come se assumermi delle responsabilità mi spaventasse. Perché io non mi sento ancora abbastanza grande per farlo. Sono ancora una bambina che non vuole crescere.
    Ecco la realtà.”
    In questo Chiara ti capisco benissimo,nn sai quanto vorrei passare tutto il mio tempo sotto il mio piumone ed essere coccolata dai miei proprio per restare bambina per sempre…neanche io mi sento pronta per essere adulta e lo manifesto anche con il mio corpo che è molto simile a quello di una bambina
    anice insegni anche tu? Io lettere alle medie e tu?
    Sara, benvenuta!Ho letto con attenzione le tue parole,la frase chiave è alla fine: “Io voglio guarire.”Sei seguita da q.no?
    Linda…l’ossessione della bilancia,come un numero può cambiare la mia giornata!
    Marianna come stai, allora quando verrai qui da me?
    Hai ragione…quest’anno la sveglia si punta alle 7…che conquista!!!!
    linda alla fine sei scampata alle ire di tuo padre?
    Io me ne vado nel mio lettino a leggere…Sogni d’oro a tutti!

    Rispondi
  262. Cely
    Cely dice:

    Chiaretta ma tu ami quel lavoro, certo che ne sei capace. I ritmi sì, posso immaginare…stresserebbero anche me. Stase come va? Sei un pochino più calma?

    anice, già…solo che poi mi hanno costretta ad abbandonarla.

    Sara, il mio benvenuto!!! Spero che questo blog possa esserti d’aiuto, qui troverai altre ragazze che vogliono guarire. Di dove sei?

    Marianna, oggi va meglio…sono stata a fare un colloquio insieme a una mia amica e ora aspettiamo l’esito. Poi l’ho riportata a casa e mi sono fatta una chiaccherata con la mamma e la sorella, ho anche visto i suoi nuovi cagnolini che hanno appena un mese, teneriiiiiiiiii *_*
    Te hai cenato? Tuo fratello e i tuoi come hanno preso la notizia del trasferimento?

    Linda, posso chiederti quanto tempo deve passare prima che tuo padre si calmi e se si è sempre comportato così da arrabbiato?

    Rispondi
  263. yris
    yris dice:

    il brodo era buonissimissimoooo! (e anche il tacchino).
    arrivati insieme al traguardo.. 🙂

    nottenotte bimbe. sono fusa. sono un fuso di tacchino. fuso. 🙂

    Rispondi
  264. yris
    yris dice:

    pollaaaaaa!!!! ho sognato che vivevo con te e altre studentesse in una casa piena di rampe di scale. al di sopra delle scale, a poco più che altezza d’uomo , erano sospese delle tavole di legno, e io ci sbattevo regolarmente la testa contro!! 🙂
    chi mi fa una psico-lettura? 🙂

    buongiorno BLOG!

    Rispondi
  265. yris
    yris dice:

    ahahahha me la sono fatta da sola, basta cambiare l’ordine delle parole nella mia descrizione del sogno:

    devo stare attenta perchè rischio di “sbattere la testa ad altezza d’uomo”.. 🙂

    Rispondi
  266. miele
    miele dice:

    ciao bellissime creature,

    yris ti sento proprio scoppiettante, che bello!!ma al lavoro chi è che ti ha fatto innervosire?!

    Uhmhm come stai?

    io continuo con gli incubi, ne faccio di tutti i colori e i sapori, di notte. che palleeeeeeee 🙂
    mi metto all’opera. un abbraccio a chi passa

    Rispondi
  267. Chiara*
    Chiara* dice:

    Buongiorno angeli.
    Vorrei ringraziarvi sinceramente per il sostegno e l’ affetto che mi avete trasmesso con le vostre parole. Mi sono stati d’ aiuto, davvero.
    Alla fine la giornata è giunta al termine meglio di quanto credessi, almeno dal punto di vista emotivo.
    Quando entro là (in palestra) è come se si azzerassero tutti i pensieri e mi trasformo in un’ altra persona.
    Sarà il contatto con le altre persone, sarà il continuo chiacchierare, sarà che il tempo sembra volare…
    Oggi però non va meglio. Sento sempre quel senso di oppressione, quell’ angoscia…
    Vi auguro una buona giornata.

    Rispondi
  268. yris
    yris dice:

    falli venire fuori gli incubi miele..
    prima o poi il vaso si svuoterà e voleranno solo farfalle.. 🙂

    si, sto bene, sono tornata carica ed “equilibrata”.
    poi si sa che sul lavoro ci si innervosisce. spesso a causa di colleghi o di presudo-dirigenti. ma il problema non sono loro, ma le nostre reazioni a loro.
    quindi ieri me ne sono andata in giro per l’ufficio col sorriso stampato sulla faccia a.. paraculare un po’ tutti.. 🙂

    Rispondi
  269. Faith
    Faith dice:

    “La regina mangia poco. A quanto dice, la regina coltiva la proria magrezza come un bonsai. I minuscoli bocconi che insinua tra le guance enormi hanno la missione di mantenerla in vita. Nient’altro. Quando la regina si concede un boccone di troppo, senza tanti complimenti sale in bagno a vomitare. Julie cucina troppo bene e si sente responsabile del boccone supplementare. Si è ripromessa di porvi rimedio: niente torta domani sera. Torta o non torta, l’indomani sera mentre sta cambiando la medicazione di Kramer, Julie sente la regina potare i rami dell’intimo bonsai.” D. Pennac

    Rispondi
  270. Aleph
    Aleph dice:

    Buongiorno ragazze!

    Miele, li cacciamo via questi incubi o no????Se no arriviamo io e Polla a prenderli a calci (gli incubi)!!!

    Yris, attenta ai bernoccoli allora!!!

    Benvenuta Faith, complimenti per l’ingresso letterario!Ti va di scriverci ancora?

    Flowerino, come stai?

    Ely!Sono un pò di giorni che non passi…sei troppo presa?

    Artemide, cerca pian piano di recuperare anche un pò di fiducia nel prossimo però, non puoi sempre diffidare di tutti ok?

    Buona mattinata!

    Aleph

    Rispondi
  271. Polla
    Polla dice:

    ..Buongiornooooooooo,
    sono in preda a momenti di panico che nulla hanno a che vedere con gli “attacchi di panico” propriamente detti,ma che cmq mi costringono ad uno stato di allerta o all’erta(?).. correggetemi please. ahah
    Il nocciolo della questione è la tesi.. oggi mi sa che raccimolo una minima di coraggio e porto il mio elaborato a quella che è la mia relatrice e che non mi ha mai + visto.. sono circa tre capitoli e l’inizio di un quarto che è poi la mia esperienza/ricerca che non ho ancora ben capito come sviluppare,ma che sta prendendo forma.
    Me lo sono promessa di darmi da fare e ci sto provando con tutta me stessa,con tutta la fatica, l’energia e la determinazione che riesco a trovare.. ma ho una fottutissima paura. ieri sera prima di dormire ho pianto e quello che sentivo era paura. ma sono qui e non ho nessunissima intenzione di fare come ho fatto spesso,ovvero lasciare che le cose si muovessero senza che io intervenissi. quindi oggi,quello che ho,ho. punto. è il momento di farlo valutare. ho il cuore che batte forte.. brrrrrrr.

    Volevo dare il mio benvenuto a Sara e a Faith.

    Miele,anche io stanotte mi sono svegliata un po’ di volte.. come sempre non ricordo i sogni che ho fatto,ma credo che cmq tutto ciò sia appunto dettato dallo stato di agitazione che sto vivendo. cose sane, si, sanissime.. che passano e che se gestite in un determinato modo,possono evolvere in gratificazione e soddisfazione. Non darò modo a tutto qsto di rifarsi sul cibo.. non voglio soffocare qsta ansia inserendola in un contesto che non ha nulla a che vedere.. NO! e non lo dico per autoconvincermi,lo dico perchè sono convinta.. quindi? buon lavoro a noi! :).

    Yris..ma che sogni fai??? devo avervi saturato con i miei racconti di incontri e case di studenti.. ahah. Cmq me gusta il tuo atteggiamento e credo che ne prenderò spunto..

    Chiara.. io non so e anche per te vale la stessa cosa,ma io quando sento quella sensazione, cerco di intervenire in un piano che sia + pratico che teorico.. nel senso che FARE mi aiuta molto. e per fare non intendo STRA-fare o riempire, ma svolgere i miei compiti, provando la paura,ma cercando di non farmici ingabbiare. Forza!

    Aleph buongiono.. ma tu invece come sei messo con lo studio? ma tu anche sei in tesi? non ricordo..

    Ely.. è da ieri che ti vorrei contattare,ma poi penso che magari se non ti stai facendo sentire è perchè non ti va o non te la senti.. sappi cmq che ti penso e che attendo tue notizie! un abbraccio.

    Lindaaaaaaa.. sei ancora da Giacinto? buon rientro a casa ..

    Rispondi
  272. Cely
    Cely dice:

    Tesorini, buondì!!!

    Faith, benvenuta!!! è la prima volta che vieni qui o sei già stata in passato? Boh, il tuo nick ha un qualcosa di già visto.

    yris e miele, in quanto a incubi ci facciamo concorrenza…non mi abbandonano da un decennio ormai.

    Chiaretta, capisco cosa vuoi dire, quella sensazione l’ho provata troppo spesso sia quando lavoravo sia quando andavo a scuola. La proverei tuttora se trovassi un lavoro però non possiamo farci abbattere dalla malattia perché piegandoci a lei ci priveremo di tutte le forze necessarie a portare a termine la giornata e gli impegni.

    Pollaaaaaaa, ce la farai sì che ce la farai!!! Rischia e buttatiiiiiiiii, vedrai che la tua relatrice sarà felice di vederti dopo tanto e di leggere ciò che hai creato finora.
    Anche io la sera prima della maturità (adesso penserai che sono scema a mettere a confronto la maturità con la laurea) ho pianto, pianto, pianto, credevo di non farcela, che tutta la fatica fatta in cinque anni non sarebbe servita a nulla, che non ero capace, che da quella scuola non sarei mai uscita…e ho riversato tutto sul cibo sia prima che dopo gli esami. Tu invece stai percorrendo la via giusta, complimenti piccola!

    Rispondi
  273. Linda
    Linda dice:

    buongiornooooo
    io oggi non ho nulla ma proprio nulla da fare e la cosa non mi piace, preferirei mille volte avere qualche impegno!

    yris buon lavoro e buoni leoni!

    miele, polla, aleph buono studiooooo

    un saluto anche a tutte le altre ovviamente:)

    Rispondi
  274. Aleph
    Aleph dice:

    Polla!Sì sì anche io sono in tesi!In questi giorni sto cercando di dedicarmici maggiormente, che sarebbe anche ora!Se no di questo passo non finirò maaaaaaaaaaaaai più….
    Su su, forza e coraggio e vai a fartela correggere!

    Cely, ma ciao!!!!Ti auguro una buona giornata!Sai che anche a me il nick di faith ha qualcosa di già sentito?Boh….

    Rispondi
  275. Linda
    Linda dice:

    cely, siamo usciti con i miei amici e poi siamo stati da me a cazzeggiare fino alle tre perchè io fuori avevo freddo.
    è andata bene!:) per te continua la ricerca del lavoro?

    Rispondi
  276. Cely
    Cely dice:

    Ciao Aleph!!! Boh, forse sbagliamo però mi sembra di averlo letto in passato.
    Oggi giornata pesantuccia allora? Uffina! A proposito, come sta Lei?

    Rispondi
  277. Cely
    Cely dice:

    Che bello passare la serata con gli amici Linda! Papà come si comporta stamattina? Gli è passata l’arrabbiatura?
    Sì, oggi di nuovo in giro a suonare nelle varie fabbriche, anche se ci beccheremo un sacco di no =P

    Rispondi
  278. Linda
    Linda dice:

    tieni duro!!
    mio padre se n’è andato per lavoro, credo tornerà domani notte.
    stasera mi chiamerà chiedendo cos’ho mangiato e facendo finta di nulla, sicuro…e io starò al gioco.
    mi sono svegliata e ho trovato la tavola pronta per la colazione con moka pronta da scaldare, i miei cereali preferiti sul tavolo, spremuta pronta e yogurt con un cucchiaino sopra, pronto per essere mangiato.
    è un po il suo modo per farmi capire che non mi butterà fuori di casa credo

    Rispondi
  279. miele
    miele dice:

    Linda…insomma: la quiete dopo la tempesta..!

    Ciao cely e aleph!

    Polla vai che ce la faiiiii….stupendo il tuo ragionamento sulla cosa, cmq. E’ una gran soddisfazione riuscire a disconnettere eventi/emozioni e dinamiche alimentari. Poi facci sapere della tesi… 😉

    ciao Faith, bella la citazione da “La prosivendola”…anche a me rimase impressa. anzi, mi sa proprio che il romanzo me lo rileggo, visto che ho appena finito un libro e ne voglio cominciare un altro. eri già stata qui, vero?

    Rispondi
  280. anice
    anice dice:

    miele, ho visto adesso il tuo messaggio di ieri, forse abbiamo postato insieme…
    hai proprio indovinato, è cosi che mi sento, con una voglia matta di tante cose, ma una paura di provarle, come se, lasciandomi andare, succederebbe chissà che cosa….
    mah, avrei voglia di qualche dolce al cioccolato, ma non so neanche io di cosa in particolare. una torta cioccolosa, con la crema al cioccolato.
    e anche di biscotti con il caffelatte….. ho letto che c’è ancora qualcuna qui, (scusate se non ricordo il nome) che si mangia i biscotti con il latte a colazione e che è sintomo di voler tornare bambina, di essere coccolata. Ecco anche io lo vorrei…

    riguardo la macrobiotica, a me piace come filosofia ma non la condivido completamente. Ad esempio mi sembra assurdo privarmi di verdure che crescono in queste zone, oppure mangiare cosi tanto salato. Per il resto, però, mi trovo abbastanza d’accordo 😉 Nei limiti delle non ossessioni, ecco poi io non eliminerei le uova.
    Anche a me piacciono tanto i cereali integrali, mangio sempre (ahahahaha che battuta 🙁 ) pane integrale.

    linda, mi dispiace per la tua situazione con tuo padre. Almeno oggi ha cercato di rimediare un pochino 😉

    per la bilancia, ero riuscita a smettere di pesarmi, lo facevo una volta alla settimana. poi ho preso un chilo e da quel momento sono tornata in crisi.
    Mi sembra già che mi tirino i pantaloni…
    Hai ragione però a misurarti con i vestiti, anche io vorrei arrivare a questo. In fondo sono senza muscoli, non riesco a muovermi, non mi piaccio neanche cosi. Beh, forse le gambe magre mi piacciono, si , devo ammettere che se rimanessero cosi sarei felice.

    azimut, si ossobuco aaaaahhhhh, facciamo finta di non aver visto 😉

    artemide, io lavoro in una scuola elementare, come insegnante di sostegno, anche se sono psicologa….

    chiara, sono felice di leggere che in palestra ti senti bene 🙂 cerca di portarti il ricordo di questa energia. anche a me capita di sentirmi un’altra persona quando sto in mezzo alla gente. riesco anche a non pensare ai miei problemi, anzi ci penso, ma li vedo lontani , mi sembrano ridicoli addirittura. Poi però , appena
    rimango da sola, torna tutto come prima.
    Ma passerà, ohhh si che passerà !!!!

    ciao faith, benvenuta anche da parte mia

    oggi, seguendo il vostro consiglio , sono andata in un bar-pasticceria e ho preso una fetta di crostata alla nutella… era però tutta nutella e zero pastafrolla. ne ho mangiato qualche pezzetto e il resto l’ho lasciato li. la nutella era stucchevole, troppo grassa e dolce, mi ha fatto venire il mal di stomaco.
    Però il senso di colpa poi, non mi molla più… fosse stata almeno buona, forse lo sopporterei meglio. Ma cosi non riesco a non pensare ai grassi che mi sono mangiata in quelle 3 forchettate 🙁 mi odio , mi odio per averla mangiata e mi odio per essere in questo loop assurdo, perchè non riesco a mollare la presa e vedere come normale mangiarmi un pezzo di dolce 🙁

    Rispondi
  281. miele
    miele dice:

    Ciao anice!
    Purtroppo il rischio di mangiare qualcosa che desideriamo da molto, è proprio quello di rimanerne delusi perchè non è buono come avremmo voluto.E sai perchè si resta delusi? Perchè si è deciso che quella sarà l’UNICA volta in cui lo mangeremo…quindi DEVE essere perfetto. Invece no, non deve per forza essere l’unica volta…ci saranno altre fette di torta, altre pasticcerie dove la fanno più buona. In ogni caso, mi complimento per questa tua iniziativa!
    Se fossi in te, ritenterei magari tra qualche giorno. Magari con una cosa diversa…adesso ad esempio è ancora caldo…perchè non provare con una fettina di semifreddo o un dolce al cucchiaio? Anche di quelli comprati.
    Riguardo la crostata, non ho idea di quante calorie siano, o quanti grassi…so che la cosa continua a rigirarti in testa ma renditi conto che non hai fatto proprio nulla di male. Ingrassare, poi…figuriamoci…con 3 bocconi di crostata non credo proprio 😉

    Ma tu per caso hai FB, che ti cerco? (se ti va)

    Rispondi
  282. anice
    anice dice:

    infatti miele, hai ragione. Ci giro talemnte tanto intorno, fantastico cosi a lungo che poi niente è all’altezza delle aspettative.

    non ho fb , mi dispiace 🙁

    ma a voi è mai capitato, capitava di sentire la testa vuota, di avere difficoltà a memorizzare, concentrarsi? a me capita spessissimo, sono sempre in una situazione di testa fra le nuvole, che inizia a darmi parecchio fastidio….

    Rispondi
  283. miele
    miele dice:

    anice, questa che descrivi è una delle conseguenze più frequenti dell’anoressia. io, quando non mangiavo, nel periodo più ferreo della mia auto-disciplina, macinavo libri su libri, esami di maturità e universitari superati a pieni voti, nozioni e nozioni…ero super-presente, super efficiente…ma non è durata a lungo. dopo un po’ sono cominciati i pomeriggi infiniti, la stanchezza cronica, l’incapacità di concentrarmi a lungo, la testa come rimbombante, tutto sballato e tutto ovattato. se non si mangia in modo appropriato, non credo ci sia scampo a questo.

    Rispondi
  284. Polla
    Polla dice:

    ..eccomiiiii.. sono andata a portare il mio malloppo,ma la professoressa non c’era.. ho lasciato il tutto sulla sua scrivania e ora attendo le mazzate.. in realtà ho praticamente lasciato solo la parte teorica,visto che la mia ricerca me la devo praticamente inventare.. e credo di farlo in ste settimane,mentre attendo notizie dalla profe.. corretto quello,le porterò il resto.. ma nn so,non mi sento tranquilla. ho detto che non avrei fatto macelli col cibo e invece ho una pancia come un’anguria,visto che ci ho dato dentro col suddetto frutto.. ahah.. perchè sta cosa del volermi sentire scoppiare mi incanta così tanto? perchè voglio la mia pancia gonfia sempre? io credo che sia per quel senso di inadeguatezza e di errore in cui tanto mi ci ritrovo.. io non cerco di fare bene,io col mio disturbo cerco di fare male,non di farMi male,di farlo e basta. di fare le cose male.. Non bramo dolci o altro,perchè cmq mangio tutto,bramo quella sensazione che ho appreso. pf.

    Mentre sgranocchiavo,mi ha telefonato il mio ex coinquilino.. di solito in qsti momenti non riesco a rispondere al tel. e invece dopo mille squilli ho allungato il braccio.. non ho smesso di sgranocchiare mentre parlavo,ma almeno l’ho fatto. buono direi.. credo che ci vedremo + tardi. credo che non rinuncerò a lui come ho fatto sino ad ora,perchè ho la pancia che mi scoppia.. no.

    Anice.. anche a me in passato è capitato di vivere un senso di delusione quando decidevo di mangiare un qualcosa di proibito.. e poi la conseguente reazione “ecco,non mi piace nemmeno,quindi a ME QUELLA COSA NON PIACE”.. chiuso. Ma non funziona così.. funziona che ci sono mille altre forme di quella stessa cosa che invece sono buone e che possiamo mangiare. La delusione è forte solo appunto perchè quel gesto è caricato di troppo significato..

    Azimut.. stanca? sai.. ieri la mia mamma mi ha detto la stessa cosa.. ci siamo sentite al telefono e faceva fatica ad interagire.. non è da lei.. a fine telefonata,dopo aver cercato di colmare quei vuoti che lei lasciava,le ho chiesto che cavolo avesse.. e.. “sono stanca” è stata la sua risposta.. allora io sono partita in quarta dicendole che mi dispiaceva di averle lasciato il cane,che vado a riprenderla presto,che si deve riposare.. lei mi ha detto che è da gg che vive una sorta di “apatia” e io le chiesto di esprime i suoi bisogni a che le sta attorno. Lei associa il tutto ad un cambio di stagione.. ma .. io lo so che c’è di mezzo mio padre.. allora ho indagato un po’ e le ho spiegato alcune cose. lei è arrabbiata,ma la sua rabbia è strana.. non so. l’ho coccolata,tanto.. con le parole,certo,ma le ho detto che sarei tornata a casa se lei avesse avuto bisogno,che lei è una grande,che lei ha diritto di sentirsi così e di fare uscire quello che sente.. non so,io ci ho provato. Non è da lei qsto atteggiamento e io mi sono spaventata,ma allo stesso tempo vorrei correre da lei e risolvere tutto ciò che la fa stare anche solo lontanamente male.. ecco.. allora mi sono fatta un esame di coscienza sulla mia situazione.. Sono forse causa anche io del suo stare male? Io non voglio che lei soffra per me.. io voglio che lei mi dia tempo,che lei mi appoggi,mi sproni e continui a fidarsi di me come ha sempre fatto,ma dandomi tempo,il mio. come io ho sempre fatto con lei.. quanto ho atteso che lei stesse bene? tanto. e appena lei ha iniziato a stare bene,sono io che sono crollata.. o cmq che me ne sono accorta.
    che dinamiche..

    Azimut.. sei stanca e.. cosa fa una persona quando è stanca? si,anche una mamma.. :).

    Rispondi
  285. Azimut
    Azimut dice:

    Anice anch’io entro spesso nello stesso meccanismo che descrivevi e di cui parlava anche Polla: il meccanismo della delusione che si instaura proprio per dire a noi stesse che in fondo quel dato cibo così a lungo desiderato non è nulla di speciale, che possiamo benissimo farne senza. Mentre ti leggevo mi sono venute in mente tutte le cose che mi hanno delusa, anche quelle che mi piacevano tanto. I biscotti con il latte invece restano, evidentemente devono davvero essere il mio cibo-coccola.

    Polla la stanchezza di tua mamma non dipende da te, lo sai vero? Hai diritto al tuo tempo, a tutto quello che ti serve. E lei capirà. Una madre vorrebbe vedere star bene subito le proprie figlie, i propri figli. E’ naturale che sia impaziente. Così come è naturale soffrire per qualcuno che si ama. E’ questo che ci rende di carne. Con tutte le debolezze, le ansie e le paure che ciò comporta. Questo ci fa essere vive, esseri vibranti e recettivi che non si nascondono dietro mura di impassibilità. Così come sei tu ora che ti preoccupi per lei.

    Rispondi
  286. Girasole
    Girasole dice:

    Eccomi!
    non ce la faccio più! non riesco più…….

    credo siano 10 gg….l’avrò fatto forse 4 o 5 volte…
    eppure eccomi a scegliere con cura i biscotti, 5 o 6, il latte, il gelato… e via a mangiare il più in fretta che posso e poi correre in bagno…

    mangio meno in questi gg…lo so…lo faccio consapevolmente…

    sono un disastro…non riesco più a parlare con i mei, non riesco più a parlare di me…non mi concentro…cammino!

    le vacanze sono andate così bene, non vedevo l’ora di tornare per raccontarvi…poi rieccomi a casa…il desiderio di scappare da tutto e da tutti…l’inadeguatezza…

    e sono arrabbiata con me perchè me lo sto permettendo, ma non voglio ricominciare, non voglio davvero…eppure ho di nuovo paura a restare a casa da sola, perchè?

    Ragazze, mi spiace essere sparita per tanto tempo e tornare sfogandomi per questa cosa, ma se non lo racconto a voi a chi lo devo dire?

    passerà, lo so, lo voglio sperare…è solo un attimo, un attimo che neanche voglio!

    ovviamente non ho letto nulla…non so di voi…e ora neanche ho tempo, perchè quello che avevo l’ho sprecato in bagno!!!!

    tornerò, per ricominciare a leggervi…per parlare con voi…
    perchè mi siete mancate, ma la forza per tornare sapendo che la bomba stava per scoppiare…e poi è scoppiata…non c’e l’avevo!

    Rispondi
  287. Azimut
    Azimut dice:

    Girasole tesoro, l’importante è che ora sei qui. Non ti preoccupare di quello che abbiamo scritto e di quanto sei mancata. Ti va di provare a capire insieme a noi cos’è successo? Intanto respirone e prova a calmarti ok? Si ricomincia sai? Tranquilla che non tornerai laggiù in fondo. Secondo te si è verificato un evento ben preciso che ti ha turbata?

    Rispondi
  288. yris
    yris dice: