Complicanze dei DCA

22 febbraio 2008

Il fatto di soffrire di un disturbo alimentare come l’Anoressia Nervosa, la Bulimia Nervosa o il BED, al di là dall’essere un problema in sè stesso può essere alla base di una serie di complicanze mediche che vengono ad aggravare il quadro del disturbo stesso ed a lungo andare possono cauare danni fisici irreversibili.

Le complicanze mediche più frequenti dei DCA sono fondamentalmente legate ai danni causati all’organismo dalla dieta ferrea, dal deficit calorico-proteico e dalla perdita di peso a questo conseguente.

Anche le condotte di eliminazione e controllo del peso, come il vomito auto-provocato, l’uso incongruo di lassativi e diuretici sono cause di ulteriori complicanze.

Nei casi in cui anzichè una perdita abbiamo un aumento di peso, come nel BED, avremo poi tutte le possibili complicanze mediche dell’obesità.

Venendo ai dettagli; la più grave delle complicanze è ovviamente la morte.
Da studi a lungo termine, che sono stati eseguiti in diversi paesi del mondo, si è visto che la mortalità dellâAnoressia Nervosa va da un minimo del 4% ad un massimo del 18% dei pazienti. Si tratta cioè di un rischio di morte paragonabile a quello delle tossico-dipendenze.

La morte nell’Anoressia Nervosa, è di solito causata dai danni cardiaci, polmonari e renali associati alla denutrizione grave ma può anche essere legata a condotte auto-aggressive che sono riscontrabili in un 20% circa dei pazienti.

Altre complicazioni classiche della denutrizione sono:

* amenorrea (sospensione dei cicli mestruali)

* anemia (diminuzione dei globuli rossi del sangue)

* osteoporosi (assottigliamento ed aumento della fragilità ossea)

* debolezza muscolare, insonnia, perdita dei capelli, aumento della peluria corporea, secchezza della pelle.

Il vomito, quando presente, è causa di gastriti e di danni permanenti allo smalto ed alla dentina dei denti, di rigonfiamenti dolorosi delle ghiandole salivari (che causano un aspetto del volto a guance di scoiattolo) e di laringiti sub-acute da acido che possono portare danni permanenti alle corde vocali.

L’abuso di diuretici causa, a lungo andare, danni renali e ristagno di liquidi nel corpo, abbassamento della pressione arteriosa ed aumentato rischio di collassi cardio-circolatori.

L’abuso di lassativi è causa di infiammazioni intestinali croniche che nel tempo provocano la perdita delle capacità motorie delâintestino ed una stitichezza permanente.

Ogni volta che una persona affetta da DCA presenta una di queste complicanze dovrebbe quantomeno chiedere una consulenza medica per valutarne lâeffettiva gravità e mettere in atto le terapie del caso.