Dimagrire per sempre

14 marzo 2011

Image©: Leanbody.com

Avere un corpo magro, asciutto e muscoloso non è solo una questione di estetica, è una questione di salute. E il bello è che non è nemmeno un risultato difficile da ottenersi.

Sono sufficienti idee chiare e una sana motivazione iniziale, fattori che saranno man mano incrementati sempre più dai risultati raggiunti.

Ciò nonostante, l’ultimo rapporto sulla salute degli italiani pubblicato ai primi di marzo ha evidenzato dati deprimenti per quanto riguarda lo sviluppo del sovrappeso nella popolazione giovanile.

Lo stesso accade negli USA dove il 67% circa della popolazione dichiara di seguire una qualche dieta eppure il 70% della popolazione è sovrappeso o francamente obesa. Dunque dove sta il problema? Perchè tante persone non riescono a conquistarsi un corpo naturalmente magro?

Il fatto di non riuscire a raggiungere un obiettivo dipende fondamentalmente da due fattori: il fatto di seguire una mappa con le istruzioni sbagliate, e/o il fatto di non riuscire a trovare (e a mantenere) una motivazione adeguata al proprio obiettivo.

Nella mia ventennale esperienza di trattamento delle malattie del peso corporeo ho SEMPRE riscontrato veri questi due semplici assunti.

Tutte le persone che ho seguito e che hanno fatto uso degli strumenti adeguati mantenendo la motivazione all’obiettivo hanno raggiunto i loro obiettivi in tempi variabili dai tre ai sei mesi. E hanno mantenuto e addirittura migliorato i risultati ottenuti  negli anni a venire.

Come si vede, ottenere il risultato di un corpo magro, atletico e sano non è difficile. Usando i giusti metodi (ad esempio un protocollo di ri-composizione corporea) è un processo rapido, non è faticoso, e non costringe alla fame, tuttaltro! L’ho visto accadere centinaia di volte.

Il difficile è guardarsi dentro e trovare il desiderio di cambiare per sempre, per tirare fuori la parte migliore di sè stessi.

35 Commenti

  1. Ilaria dice:

    Ditemi qual è il segreto, vi pregooooooo :-D

  2. Fabio Piccini dice:

    Si chiama “Body Recomposition” è una parola che viene dal mondo della “performance nutrition” ovvero le tecniche di alimentazione per sportivi, il cui scopo è quello di aumenare la massa magra a spese della massa grassa garantendo allo stesso tempo maggiore energia e resistenza.
    L’obiettivo è quello di accelerare il metabolismo mediante la modifica della frequenza dei pasti e della qualità del cibo ingerito.
    Non si fa la fame, e anzi ci si sazia, ma è necessario associarlo anche ad un allenamento tipo “interval strenght training” che richiede di allenarsi un’ora tre volte alla settimana ma con grande intensità.
    Si associa una supplementazione di vitamine, creatina e aminoacidi ramificati e Oplà!
    Il gioco è fatto. Nel giro di tre mesi il corpo si trasforma e comincia a diventare una macchina brucia-grassi.
    La cosa stupenda è che funziona tanto meglio quanto più adulto è il soggetto (nella mia esperienza fino ad un massimo di 56 anni).
    Faccio notare. che la “Body Recomposition” non è una dieta, è uno stile di vita. Il fine ultimo è quello di un corpo più sano, elastico, potente e longevo.
    Da un paio di anni io lavoro ormai soltanto con questi metodi. E i risultati sono incredibili.

  3. miele dice:

    ma non è anche questa un po’ una “prigione”…?

  4. Luna Blu dice:

    Esatto…non è una dieta…è uno stile di vita!!! Questa volta son d’accordo…io mangio tantissimo…ma il mio corpo brucia tutto…niente integrazione però…gli integratori di vitamine poi qui in italia fanno parecchio ridere!!!! L’unica cosa che integro sono omega3 se nn mangio cibi che ne contengono e vitamina C (ma nn quelle in commercio…forse si salva solo la cebion…) io uso acido ascorbico preparato in farmacia…se pensiamo che una sigaretta ne brucia la metà della dose giornaliera!!!!
    Il punto è che non esistono scorciatoie!!!

  5. Ilaria dice:

    Non so… quando ho letto creatina e amminoacidi ramificati ho quasi sentito odore di doping… speravo in qualcosa di più “naturale”.

  6. Fabio Piccini dice:

    In che senso prigione Miele?
    Se ci pensi, il nostro corpo è la nostra vera casa. Il fatto di voler vivere in una casa migliore, più efficente dal punto di vista energetico, più sicura, più solida e più bella non la chiamerei una prigione.
    Io stesso seguo un programma di Body Recomposition molto simile a quello che propongo ai miei pazienti e posso dirti che il mio corpo funziona meglio oggi di quando avevo vent’anni di meno.
    No. Non la definirei proprio una prigione.
    Casomai una liberazione…

  7. Luna Blu dice:

    Funziona meglio perchè allora non te ne occupavi come oggi…se te ne fossi occupato 20anni fa…avrebeb funzionato ancora meglio no?

  8. Fabio Piccini dice:

    E’ vero non me ne occupavo come oggi,. Ma è anche vero che la nutrizione sportiva ha fatto davvero passi da gigante in vent’anni.
    La creatina, per rispondere ad Ilaria, è un buon esempio di ciò.
    Il corpo la produce naturalmente, ma più passano gli anni – o maggiori sono le richieste da parte del muscolo – e più deve essere supplementata con la dieta.
    Il problema è che la creatina è scarsamente presente nei cibi e bisognerebbe mangiare davvero tantissimo per assumerne quantità efficaci.
    Lo stesso vale per gli aminoacidi ramificati.
    Vent’anni fa non c’erano nè i prodotti, nè il know-how per usarli.
    Ma non è doping. E’ nutrizione.
    La cosa incredibile è che questi due mondi; quello della nutrizione da performance e quello della nutrizione clinica non si incontrino mai e vivano come in due pianeti separati da uno spazio infinito.
    Pertanto se parli a un dietologo clinico di Body Recomposition non sa nemmeno di che cosa stai parlando…

  9. Luna Blu dice:

    mi perdoni dottore:

    Secondo i fautori dell’impiego di creatina essa dovrebbe:
    a) aumentare la produzione di ATP nell’esercizio massimale
    b) attivare la glicogenolisi e le altre vie cataboliche
    c) tamponare l’acidosi che si sviluppa durante l’attività fisica
    d) aumentare il volume muscolare sia ipertroficamente sia con una iperidratazione
    e) aumentare la resistenza dei soggetti. Questo punto che potrebbe riguardare la corsa si basa su una vecchia e mai confermata ricerca che prendeva in esame uno sparuto gruppo di mezzofondisti (sei) che avrebbero migliorato le loro prestazioni sulle ripetizione dei 1000 m (solo tre, per un totale di 3 km!).

    In realtà questi benefici sono molto ottimistici poiché comunque il muscolo ha una capacità massima di immagazzinare creatina (150 mmol/kg) e più alta è la concentrazione meno il soggetto risponde a nuove integrazioni. Addirittura un 30% di soggetti non sono in grado di aumentare la loro concentrazione di creatina muscolare. In altri termini, il 30% degli atleti che integra con creatina butta i suoi soldi! Se si sospende l’integrazione, i valori tornano a quelli preesistenti dopo circa un mese. Inoltre l’integrazione con creatina è un processo non naturale. Infatti né l’attività di potenza né l’allenamento aerobico o anaerobico aumentano il creatinfosfato. In altre parole l’allenamento migliora il soggetto agendo su altri parametri fisici.

  10. miele dice:

    dico “prigione” nel senso che, dieta o stile di vita che sia, e fermo restando che credo nell’oportunità di mantenere il proprio fisico in uno stato buono e salutare, questo è comunque una sorta di impegno da mantenere…attenzione a cosa si assume, integrazione, attività sportiva regolare e di un certo tipo…io li vedo tutti come dei paletti…un po’ degli schemi…o forse sono io che vedo “schemi” dappertutto…
    e se poi, per qualche motivo, una persona non riesce a mantenere con regolarità questo stile di vita?

  11. Fabio Piccini dice:

    Luna Blu, complimenti, come al solito, mi sosprendi!
    Tutto esatto tranne i fondamenti scientifici. In realtà negli utlimi dieci anni gli studi si sono moltiplicati (quando dietro c’è la performance degli atleti, non vi è limite di mezzi negli USA).
    Per una rassegna più esaustiva e recente ti consiglio:
    https://www.precisionnutrition.com/members/faq.php?s=&do=search&q=Creatine&match=all&titlesonly=0

    Dal sito Precision Nutrition (dei canadesi da cui io stesso ho fatto uno stage) maghi della performance nutrition che hanno come clienti decine e decine di professionisti del football, hockey, basket, etc.
    Oppure puoi sfogliare gli archivi dello strenght and conditioning journal:
    http://journals.lww.com/nsca-scj/pages/default.aspx

    Gli studi che hanno confrnontato la performance degli atleti con o senza creatina non danno adito a dubbi. Ma questo posso dirtelo io stesso per esperienza personale.
    Per finire aggiungo che oggi negli USA la creatina viene regolarmente prescritta prima e dopo i grandi interventi chirurgici(per accelerare la cicatrizzazione delle ferite chirurgiche) e routinariamente per il manenimento ed il recupero della massa muscolare in pazienti anziani e donne in menopausa.

    Concludo ricordando che anche gli effetti del condizionamento muscolare normale tendono a svanire nel giro di circa dodici settimane, ma questo per via dei meccanismi di condizionamento del muscolo, indipendentemente dal fatto che che un atleta assuma o meno creatina.

  12. Luna Blu dice:

    Il punto è che noi non siamo atleti…
    per quanto riguarda la ricerca scientifica…guarderò i link…visto che la mia opinione si basa sulla ricerca dell’American College of Sports Medicine del 2000….11 anni fa…
    mi aggiorno…
    ;-) grazie … ma aggiornandomi cambierò opinione?…vediamo…ho sviluppano un forte senso critico…sopratutto pe i guadagni delle case farmaceutiche…non mi piace credere a tutto quello che sento…prima indago… :-)

  13. Luna Blu dice:

    ad esempio:
    Aminoacidi ramificati
    io so che non migliorano la prestazione, ma aiutano nel recupero. Condizione comunque necessaria alla loro assunzione è che ci si alleni tutti i giorni. Chi si allena tre o quattro volte alla settimana recupera con una sana e bilanciata alimentazione. Un errore è utilizzare i ramificati per dimagrire: se manca una definizione muscolare vuol dire che si ha una percentuale di massa grassa eccessiva. In questo caso né la palestra né gli aminoacidi diminuiscono la massa grassa….
    Io mi alleno tutti i giorni…come detto integro solo omega 3 e vit C … e mi sento da Dio!!!
    Cmq…indagherò ;-)

  14. Luna Blu dice:

    mi scuso nuovamente dottore….ma non siamo atleti….e siam su un sito di dca…e…

    si può stimare che l’integrazione con creatina provoca un aumento di peso compreso tra 0,5 a 2,4 kg…..(ma dalle reazioni chimiche…non sono muscoli!!!!!)

    io continuo a pensare che aumenta la prestazione solo nelle attività fisiche intense e brevi……

    Studiando le reazioni chimiche…la reazione principale è quella che trasforma l’adenosintrifosfato (ATP) e una molecola di acqua in adenosindifosfato (ADP) con la liberazione di circa 7 kcal.
    Dal momento che l’ATP presente nell’organismo è solamente 80-100 g, esso deve essere costantemente prodotto a partire da grassi e glicogeno immagazzinati nel corpo…quello che si fa con un’attività aerobica….questo si mi fa essere in forma e scattante…nessuna donna vuole un corpo di muscoli gonfi di goccioline di acqua e grasso…anche perchè ala massa muscolare è fisiologica…oltre un tot non aumenta….
    Avete mai visto i polpacci di uno che polpaccio ne ha poco? Non esiste alcun modo (se non la chirurgia plastica) per aumentare la massa del polpaccio con soli esercizi fisici…

  15. Fabio Piccini dice:

    Accipicchia non credevo di sollevare un simile vespaio…
    I BCAA non si usano per dimagrire ma per stimolare la crescita di massa magra (il recupero muscolare appunto) che è quella che poi è responsabile dell’aumento del metabolismo.
    In ogni caso trovo cusioso che tutti vi siate focalizzati sull’aspetto tutto sommato minore (gli integratori).
    E nessuno mi ha invece chiesto nulla degli altri due aspetti. Che sono poi i più importanti.
    Ad esempio il regime alimentare che si basa sulla somministrazione di certi nutrienti solo a certi orari del giorno (i carboidrati ad elevato indice glicemico solo appena alzati o dopo un allenamento intenso, o mai i carboidrati dal dopopranzo in poi, etc.).
    Oppure l’attività muscolare che deve essere intensa ma breve, anche brevissima, purchè sufficiente a stimolare una reazione di crescita muscolare.
    In realtà i supplementi sono l’aspetto minore e tutto sommato trascurabile, il resto no.

  16. Fabio Piccini dice:

    Luna, la mia intenzione era quella di stimolarvi a pensare a qualcosa di diverso.
    Tipo il modificare il corpo nel senso di una sua maggiore funzionalità.
    E’ vero che non siete atleti, ma questo è il sistema che alla Precision Nutrition si utilizza oggi con gli obesi in genere e con tutti coloro che sono in sovrappeso.
    E sai perchè? Perchè è l’unico sistema che permette di vedere dei risultati sani. Il corpo modifica le sue percentuali di massa e perde peso (anche quantità enormi) pur aumentando la massa magra, cosa che fino ad oggi nessuna dieta è mai riuscita a fare.
    Può essere usato da femmine e da maschi indistintamente senza timore di diventare troppo muscolosi. Questo sistema si limita a tirare fuori la parte di massa magra a cui sei geneticamente predisposta e a permetterti di mantenerla nel tempo e nulla più.

  17. Luna Blu dice:

    Ho appena affermato che nn si diventa più muscolosi…solo all’apparenza…perchè le fibre muscolari son quelle…ma oltre un tot di esercizio fisico non si gonfiano più…ma danno l’illusione di gonfiarsi perchè aumenta l’acqua e il grasso in essi…oltre un tot….
    ad esempio…un’alimentazione iperproteica…all’inizio aumenta la massa magra…assolutamente indiscutibile…ma le proteine…come i carboidrati e i grassi son composti principalmente da carbonio…ossigeno…idrogeno…l’organismo nn è scemo..impara a smontare anche le proteine e a trasformarle in grasso…
    uno stile di vita è per sempre….una dieta?…
    Cmq mi scuso perchè son argomenti che mi piacciono molto…e adoro la chimica…mi son fatta prendere la mano ;-) …e so benissimo che il suo intento qui era altro…

  18. Luna Blu dice:

    un’ultima cosa:

    “Il corpo modifica le sue percentuali di massa e perde peso (anche quantità enormi)”

    esatto..perchè su un obeso di quantità enormi ce ne sono…

  19. Luna Blu dice:

    Su questo nn ho chiesto:

    ….ad esempio il regime alimentare che si basa sulla somministrazione di certi nutrienti solo a certi orari del giorno…

    perchè secondo me è una grande cavolata!!!!

    ….Oppure l’attività muscolare che deve essere intensa ma breve, anche brevissima, purchè sufficiente a stimolare una reazione di crescita muscolare….

    su quest’altra cosa ho detto quello che pensavo…

    cavolo…non mi sopporto da sola…ahahhahhh….dottore non mi sbatta fuori dal sito…è divertente stare qui ;-) …. anche se son consapevole di essere una grande r.palle!

  20. Ilaria dice:

    Ma non è una visione un po’ troppo meccanicistica del corpo? Aumentare le prestazioni, togliere ciò che è di troppo, gonfiare muscoli… non so, forse è un discorso che potrebbe andar bene per chi vuol fare sport a livello agonistico o comunque molto intenso, ma non per i comuni mortali. E comunque, dottor Piccini, mi permetta di aggiungere una cosa: io, quando non mi abbuffo, quindi purtroppo con sempre meno regolarità, seguo un regime alimentare simile a quello che ha menzionato: carboidrati limitati alla prima parte della giornata, proteine a cena, verdure a piacere. Ed è una dieta finalizzata al controllo del colesterolo e preventiva riguardo alla calcolosi, quindi niente di nuovo.

  21. Fabio Piccini dice:

    “…un buon cervello non supportato da un buon fisico è come un buon fisico non supportato da un buon cervello.
    Chi è molto intelligente e non fa nulla per curare il proprio fisico provi a immaginarsi con un fisico perfetto, ma con il cervello della persona più stupida che conosce; forse mediterà un po’ e cambierà stile di vita…”

    Me lo ha detto una fatina…

  22. Luna Blu dice:

    Ricordati chi sei mentre perdi ciò che sai di te…
    Ricordati chi sei mentre le persone calpestano ciò che non conoscono…
    Ricordati chi sei quando i tuoi occhi si perdono…
    …Perdona…
    Sbaglia…
    Piangi…
    Ma alla fine alzati e ricordati chi sei…

  23. Tartarughina dice:

    Ecco la mia domanda.
    Per una persona fortemente obesa che vuole intraprendere questo regime alimentare è sufficiente l’abbinamento con un corso di aerobica leggero 2 volte a settimana + una camminata di 5/8 km (ogni 1 o 2 settimane)?
    Inoltre, nei soggetti ipotiroidei in cura con eutirox quali risultati si possono ottenere?
    Dato che si parla di stile di vita, può nel tempo accellerare, nei soggetti ipotiroidei, le problematiche legate all’insorgenza dell’arteriosclerosi e del diabete?

  24. Fabio Piccini dice:

    Tartarughina,
    l’aerobica no. Cancellala e sostituiscila con un allenamento così fatto.
    Lunedì e giovedì cercati una palestra e fatti fare una tabella con pesi per aumentare la forza (poche ripetizioni, peso incrementale, esercizi lenti, massimo quaranta minuti in palestra).
    Martedì e venerdì fai un allenamento di resistenza (ripetizioni di tre minuti di sforzo alternati a tre minuti di attività più lenta per un massimo di quaranta minuti) fatto con la bici o la cyclette.
    Gli altri giorni cammina più che puoi.
    Se sei molto sovrappeso è meglio non usare la corsa perchè può crearti problemi alle articolazioni.
    Fatti seguire da un istruttore in palestra in modo da essere sicura di non fare errori.
    Se vuoi un semplice breviario in inglese che condensi un programma nutrizionale semplice da capire e che funziona puoi trovarlo qui.
    http://labrada.com/challengeresource.shtml
    Scarica il file denominato “The Program” e segui come la Bibbia per dodici settimane tutte le regole nutrizionali.
    Per l’allenamento fai invece riferimento a quanto sopra.
    E si hai dei dubbi chiedi.

  25. Tartarughina dice:

    Prima di rimanere incinta i miei allenamenti erano molto simili a quelli da lei descritti.
    Purtroppo ora, in seguito a problemi di salute e di tempo, ora sono costretta agli allenamenti che le ho descritto.
    A questo punto aspetto che si stabilizzino le condizioni fisiche.
    Intanto grazie per i suggerimenti.

  26. miki dice:

    se fosse cosi semplice saremmo tutte belle ed in forma!!!no????se esistono tante ragazze con tanti problemi non è propio cosi semplice!!!o no????

  27. Luna Blu dice:

    Infatti non credo nessuno abbia detto che sia semplice…

  28. Fabio Piccini dice:

    Quando non ci sono problematiche psicologiche a complicare il quadro in effetti è semplice.
    Se parliamo ad esempio di comune obesità è tutto sommato semplice.
    Se cominciamo a parlare di un obeso affetto da bingeing già le cose si complicano e dobbiamo prevedere anche un intervento di tipo psicoterapeutico.
    La body-recomposition è una strategia che serve – come dice la parola – per ri-comporre il corpo.
    Non è una terapia per i DCA. Non fraintendetemi.

  29. zampa dice:

    chi mi traduce l’articolo in inglese dei pasti che c’è sul sito indicato dal dottore?
    grazie….un abbraccio a tutte/i….vi leggo spesso

  30. Ilaria dice:
  31. zampa dice:

    grazie, gentilissima. un saluto e un abbraccio

  32. zingarella dice:

    io come al solito arrivo sempre dopo i fuochi, ma mi sono “per caso” imbattuta in questo discorso e non posso fare a meno di dire che tutto questo parlare, a mio modesto parere altro non è che speculazione nei confronti di povere criste alla ricerca di un chissà che santo graal che permetta loro di ottenere il corpo desiderato (???)
    cioè alla base di ogni problema, c’è sempre qualcuno pronto a dare il proprio contributo col fine più o meno consapevole di portare acqua al suo mulino.
    pensate piuttosto a capire prima di tutto cosa vi spinge ad odiare/amare/contrastare il vostro corpo e poi dopo cercate di migliorarlo. farlo quando si è invischiati in questi fottuti disturbi è quanto mai controproducente.
    nelle cliniche preposte alla cura di dca, per quanto il filo conduttore è il medesimo per obese, anoressiche e bulimiche alla fine della fiera ogni categoria e ogni persona viene trattata con approcci diversi… qui mi sembra piuttosto un bel mercato rionale, dove passi dal pesce fresco alle caldarroste: un milione di cose diverse ma tutte li per esser vendute…

  33. nonsochedire dice:

    perchè qui non scrive + nessuno?avrei cosi bisogno di parlare…ho provato a scrivere anche in altri posti su questo sito ma sono stata quasi ignorata…vabbe diciamo che toglierei anche il quasi :(

  34. jun dice:

    “Non so che dire” ma non ti ha piu’ risposto nessuno! Bah…i siti finiscono cosi…io arrivo ora ma a primo impatto mi e’ sembrata una cosa parecchio positiva! Io che sono fissatissima,penso di non uscire da questo tunnel del cibo. Ho iniziato da due mesi un percorso psichiatrico,ho 25 anni,mai affrontato prima. Mah…speriamo bene!!

  35. Aspasia dice:

    Ragazze se scrivete su questo post qui:

    http://www.anoressia-bulimia.it/2012/11/04/la-piazzetta-del-mese-di-novembre-3/

    sicuramente qualcuno vi risponderà:-).
    Le “discussioni” lì sono più attive;-)

Scrivi un commento